Regolamento generale per la certificazione del personale e la qualificazione dei corsi. Indice

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento generale per la certificazione del personale e la qualificazione dei corsi. Indice"

Transcript

1 Indice 1 Scopo e campo di applicazione 2 2 Riferimenti normativi 2 3 Definizioni 2 4 Condizioni generali Requisiti Accesso agli schemi di certificazione/qualificazione 3 5 Processo di certificazione delle figure professionali Informazioni preliminari Domanda di certificazione Verifica della documentazione Esame Decisione in merito alla certificazione Notifica Mantenimento e Sorveglianza Rinnovo Sospensione e Annullamento 5 6 Processo di Informazioni preliminari Domanda di certificazione Verifica della documentazione Valutazione del corso Decisione in merito alla certificazione Notifica Mantenimento e Sorveglianza Rinnovo Sospensione e Annullamento 7 7 Registri ed elenchi 8 8 Validità 8 9 Trattamento Dati 8 10 Ricorsi 8 Tutte 1 10/10/2006 Adeguamento terminologia utilizzata RQ DG Tutte 0 17/10/2005 Prima emissione RQ DG Pagine Rev. Data Descrizione modifica Verifica Approvazione Rev. 1 del Pag. 1/9

2 1 Scopo e campo di applicazione Il presente Regolamento ha la scopo di regolare i rapporti intercorrenti tra DNG (Organismo di Certificazione del Personale e della Formazione) e: le Persone che richiedono la certificazione professionale in conformità ai requisiti DNG, le Organizzazioni che richiedono la qualifica e/o il riconoscimento dei corsi di formazione in conformità ai requisiti DNG. I requisiti recepiscono, ove esistente, la normativa nazionale e/o internazionale di riferimento per le persone e per i corsi e, in assenza di tale normativa, i criteri stabiliti dai Comitati Tecnici DNG in cui sono rappresentate le Parti Interessate. Il presente Regolamento è stato sviluppato e viene gestito dal DNG, Organismo di Certificazione indipendente, per la certificazione di tutte le figure professionali sviluppate. La rigorosa applicazione del Regolamento permette di giungere alla certificazione di figure professionali e alla di formazione e di garantire adeguati standard di prestazione professionale. I requisiti indicati nel presente regolamento e le conseguenti valutazioni e decisioni di DNG sono riferiti unicamente ai soli aspetti specificatamente connessi al campo di applicazione della certificazione/qualificazione richiesta. 2 Riferimenti normativi Nel presente Regolamento sono presi come riferimento i documenti del Sistema Qualità DNG (Manuale, Processi, Istruzioni di lavoro, Schede requisiti) e le norme applicabili; in particolare: UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2004 UNI EN ISO 19011:2003 Valutazione della conformità Requisiti generali per organismi che operano nella certificazione delle persone Linee guida per gli audit di sistemi di gestione per la qualità e/o di gestione ambientale EA-8/01 Guidance on the application of ISO/IEC 17024:2004 Regolamento e relative prescrizioni dell Organismo di Accreditamento. In assenza di norme nazionali ed internazionali di riferimento, relative alle figure professionali e ai corsi di formazione, DNG adotterà propri criteri che verranno sostituiti all atto di emissione delle norme. 3 Definizioni Candidato: Richiedente che ha soddisfatto i prerequisiti specificati, che consentono la sua partecipazione al processo di certificazione. Processo di certificazione: L insieme di tutte le attività con le quali l organismo di certificazione stabilisce che una persona soddisfa i requisiti di competenza specificati, che comprendono la domanda, la valutazione, la decisione sulla certificazione, la sorveglianza e il rinnovo della certificazione, l uso dei certificati e dei loghi/marchi. Schema di certificazione: Requisiti specifici di certificazione, relativi a determinate categorie di persone, alle quali si applicano le stesse particolari norme e regole, e le stesse procedure. Sistema di certificazione: Insieme di procedure e risorse per gestire il processo di certificazione, secondo uno schema di certificazione, che porta alla emissione di un certificato di competenza, compreso il mantenimento. Competenza: Dimostrata capacità di applicare conoscenze e/o abilità e, ove rilevante, dimostrate caratteristiche personali, come definito nello schema di certificazione. Ricorso: Richiesta da parte del richiedente, candidato o persona certificata, per riconsiderare qualsiasi decisione avversa presa dall organismo di certificazione in merito allo stato della sua certificazione. Valutazione: Processo che valuta il soddisfacimento dei requisiti dello schema da parte di una persona, che conduce a una decisione sulla certificazione. Rev. 1 del Pag. 2/9

3 Esame: Meccanismo che è parte della valutazione, che misura la competenza di un candidato, con uno o più mezzi quali prove scritte, orali, pratiche e mezzi basati su osservazione diretta. 4 Condizioni generali La certificazione secondo lo schema DNG è volontaria ed il Candidato, inviando la richiesta di certificazione, aderisce a tale schema e ne accetta, sottoscrivendole, tutte le fasi del processo di valutazione descritto nei punti successivi del presente Regolamento. Quanto specificato è valido anche per le Organizzazioni che richiedono la qualificazione/riconoscimento dei propri corsi. Tutti gli atti relativi alla Certificazione, alla qualificazione/riconoscimento e al loro mantenimento sono svolti da DNG con garanzia di riservatezza verso terzi (punto 9). 4.1 Requisiti I requisiti che il Candidato (per ogni tipologia di figura professionale) deve dimostrare di possedere ai fini della Certificazione sono precisati nei rispettivi schemi di certificazione (SRxxx); Le caratteristiche che i Corsi di formazione devono possedere per ottenere la qualificazione/riconoscimento sono anch esse precisate nei rispettivi schemi di qualificazione/riconoscimento (SCxxx). 4.2 Accesso agli schemi di certificazione/qualificazione Tutte le persone/organizzazioni (indipendentemente da dimensioni, appartenenza ad associazioni o gruppi, ecc ) possono accedere senza discriminazione agli schemi di certificazione/qualificazione, a meno che non siano sottoposti a provvedimenti legali che impediscano l immissione in commercio dei servizi offerti. 5 Processo di certificazione delle figure professionali Le varie fasi dell iter necessario per l ottenimento della certificazione delle figure professionali sono illustrate di seguito. 5.1 Informazioni preliminari Sul proprio sito internet DNG mantiene aggiornate le informazioni riguardanti la propria struttura, l organizzazione, le procedure seguite per la gestione degli iter di certificazione e i registri delle persone cui ha concesso la certificazione. Il Candidato interessato può contattare DNG per richiedere le informazioni necessarie sulle modalità del rilascio della certificazione e dell iscrizione al Registro, attraverso il mezzo più opportuno (telefonico, informatico, postale). I documenti necessari sono: il presente Regolamento (); la scheda Requisiti corrispondente alla tipologia di figura professionale d interesse (SRxxx); la Procedura PO003 Certificazione delle figure professionali la Procedura PO004 - Valutazione delle figure professionali; il Codice Deontologico (CD001); le Prescrizioni per l uso del Marchio DNG (MA001); il modulo Richiesta di Ammissione Esame di certificazione/qualificazione (MD001); il Tariffario DNG in vigore. DNG rende disponibile tutta la suddetta documentazione ad ogni Persona che intenda certificarsi anche presso il proprio sito Domanda di certificazione Per l apertura dell iter di certificazione, il Candidato, presa visione dei documenti sopra elencati, compila ed invia a DNG il Modulo MD001 insieme alla documentazione attestante la formazione e l esperienza lavorativa previste nelle Schede Requisiti (SRxxx), relative alla figura professionale di riferimento, oltre alle ricevute attestanti il pagamento delle quote previste dal tariffario. Rev. 1 del Pag. 3/9

4 5.3 Verifica della documentazione Il Personale DNG dell area certificazione effettua una verifica preliminare della documentazione presentata dal Candidato prima dell ammissione dello stesso all esame; l esito positivo di tale verifica è vincolante per l ammissione all esame. Nei casi dubbi, il Direttore della Certificazione può inoltre procedere a: richiesta di informazioni/documenti supplementari al candidato; accertamento, tramite invio di un Commissario appositamente incaricato, dell attività svolta presso le aziende citate nella documentazione presentata. Al ricevimento di tutti i documenti necessari, Il Direttore della certificazione approva la domanda e apre un piano di certificazione. 5.4 Esame Il Candidato, la cui documentazione completa sia stata favorevolmente valutata, è ammesso all esame di certificazione DNG che si svolgerà secondo le procedure specifiche relative ad ogni figura professionale. Il Candidato prima di sostenere l esame firma, per accettazione, il Codice Deontologico e le Prescrizioni per l'uso del Marchio DNG. Durata, modalità di svolgimento e altre caratteristiche dell'esame sono comunicate, per iscritto, al Candidato con il dovuto anticipo rispetto alla data d esame. Le Commissioni d'esame, scelte di volta in volta dal Direttore della Certificazione nel relativo Elenco Commissari, valutano le conoscenze, abilità e caratteristiche personali (competenze professionali) del Candidato con riferimento ai requisiti DNG previsti e le competenze settoriali espresse dal Candidato. Qualora il candidato non risulti idoneo può richiedere di ripetere l esame dopo almeno 6 mesi dalla data dell ultimo esame; sono ammesse ulteriori ripetizioni dell esame, anche prima dei 6 mesi, previo parere favorevole del Direttore Generale. Ogni ripetizione comporta il pagamento della quota prevista dal tariffario vigente. 5.5 Decisione in merito alla certificazione Il Direttore della Certificazione inoltra le proposte di certificazione dei candidati, in possesso di tutti i requisiti previsti nelle rispettive Schede Requisiti (SRxxx) e che hanno superato l esame di certificazione, al Direttore Generale per l approvazione. Successivamente, il Comitato di Certificazione DNG ratifica la certificazione. Il Direttore Generale, salvo ratifica del CdC, rilascia il Certificato per i candidati ritenuti idonei e provvede per l iscrizione negli appositi registri. 5.6 Notifica Il Candidato per il quale è stato approvato il rilascio del certificato ne riceve notifica, per iscritto, dal Direttore della Certificazione. Il Personale certificato è tenuto a: firmare per accettazione il Codice Deontologico e le Prescrizioni per l'uso del Marchio DNG; verificare l'esattezza degli elementi identificativi riportati sullo Certificato e sul timbro DNG inviatigli; firmare per accettazione le regole del mantenimento della certificazione; completare il pagamento delle quote d iscrizione al registro; registrare gli eventuali reclami ricevuti nell ambito della validità della certificazione e fornire a DNG l evidenza del reclamo. Il Personale Certificato ha diritto a: essere iscritto nel Registro DNG per il profilo certificato; utilizzare il certificato e il timbro DNG limitatamente all'attività per cui è stato certificato. I Registri delle Persone certificate sono resi pubblici da DNG attraverso la pubblicazione sul proprio sito internet: Mantenimento e Sorveglianza Durante il periodo di validità della certificazione (punto 8), il suo mantenimento annuale è da ritenersi automaticamente confermato a seguito di: Rev. 1 del Pag. 4/9

5 assenza di provvedimenti DNG nei confronti dell interessato; evidenze dell avvenuto aggiornamento professionale pagamento dell importo annuale per l iscrizione al registro. DNG effettua la sorveglianza sulle persone certificate, richiedendo di produrre una dichiarazione annuale di assenza reclami, sotto la loro responsabilità. La dichiarazione, su apposito modulo (MD012), deve essere firmata ed inviata a DNG. Inoltre la persona certificata dovrà inviare copia delle evidenze (attestati di frequenza, partecipazione a convegni, ecc ) dell avvenuto aggiornamento professionale come richiesto dallo schema di certificazione di riferimento. In qualsiasi momento, qualora i sopraccitati requisiti non vengano soddisfatti (singolarmente e/o complessivamente), la certificazione può essere sospesa e/o annullata. La ricertificazione, nel caso in cui la certificazione venga annullata, si potrà ottenere ripercorrendo l intero processo e solo previo giudizio favorevole di DNG. La ricertificazione non potrà avvenire prima di 3 mesi dalla notifica del provvedimento di annullamento e comunque non prima del periodo eventualmente stabilito dal Direttore Generale. 5.8 Rinnovo Al termine dei tre anni di validità della certificazione, gli iscritti ai Registri (in regola con il mantenimento annuale) possono inoltrare richiesta di rinnovo al DNG e produrre le evidenze oggettive dell attività svolta, relativamente ad aggiornamento professionale ed esperienza lavorativa specifica maturata nel settore di riferimento. Qualora il personale certificato non abbia fornito evidenza oggettiva di aver svolto le attività richieste dalla procedura di rinnovo di riferimento e non abbia provveduto al versamento delle quote previste, alla scadenza della certificazione la stessa non verrà rinnovata. La revoca della certificazione comporta, nel caso in cui il Candidato voglia successivamente ricertificarsi, il ripetersi dell intero iter di certificazione, come da procedure vigenti. In occasione del rinnovo, il personale certificato dovrà fornire evidenza di aver svolto attività nel settore di riferimento. Le modalità del rinnovo sono contenute nelle procedure di riferimento. 5.9 Sospensione e Annullamento La sospensione e/o l annullamento della certificazione delle persone sono previsti a seguito di provvedimenti presi da DNG nei loro confronti, al verificarsi di una o più delle seguenti condizioni: non osservanza delle prescrizioni DNG previste nel Codice Deontologico (CD001) e nelle Prescrizioni per l uso del Marchio (MA001); reclamo scritto su inadempienze verso terzi; non conformità rilevabili dal registro dei reclami tenuto dalle Persone certificate; mancato rispetto dei requisiti previsti per il mantenimento e il rinnovo della certificazione; mancato pagamento delle quote di iscrizione/mantenimento; ogni altra carenza che derivi dal mancato rispetto di quanto formalmente accettato dal Candidato all atto della certificazione. In tali carenze ricadono anche eventuali azioni che possano influenzare in maniera negativa e/o ledere l immagine di DNG; formale rinuncia da parte della persona certificata, effettuata almeno 3 mesi prima della scadenza. Al Direttore Generale compete la responsabilità della valutazione dei reclami e delle condizioni che possono causare la sospensione e/o l annullamento. La persona cui venga sospesa e/o annullata la certificazione non potrà far uso del certificato e del timbro DNG. DNG comunica all interessato la data di decorrenza della sospensione del certificato e della cancellazione dell iscrizione nel registro. Al persistere dell inottemperanza riscontrata, il Direttore Generale provvede all annullamento della certificazione e quindi a sottoporla alla ratifica del successivo Comitato di Certificazione DNG e a richiedere la restituzione del certificato e del timbro. In casi di non osservanza delle prescrizioni DNG previste nel Codice Deontologico (CD001) e nelle Prescrizioni per l uso del Marchio (MA001), il Direttore Generale, con successiva ratifica del CdC, delibera direttamente l annullamento del certificato. Rev. 1 del Pag. 5/9

6 6 Processo di qualificazione/riconoscimento dei corsi Le varie fasi dell iter necessario per l ottenimento della qualificazione/riconoscimento dei corsi di formazione sono illustrate di seguito. 6.1 Informazioni preliminari L' Organizzazione che intende qualificare/riconoscere il proprio corso, chiede al DNG le informazioni necessarie sulle modalità di ottenimento della qualificazione/riconoscimento e conseguente iscrizione nel Registro dei corsi qualificati o nell Elenco dei corsi riconosciuti. A seguito di tale richiesta gli viene inviato lo schema di qualificazione composto da: il presente Regolamento (); le schede Requisiti corsi (SCxxx) relative al settore di interesse; la procedura PO001 Qualifica e riconoscimento dei corsi; il Codice Deontologico (CD001); le Prescrizioni per l uso del Marchio DNG (MA001); il modulo Richiesta di Qualificazione corso (MD006) o il modulo Richiesta di Riconoscimento corso (MD006r) da compilare; il Tariffario DNG in vigore. DNG rende disponibile tutta la suddetta documentazione ad ogni Ente che intende qualificare/riconoscere i corsi presso il proprio sito Domanda di qualificazione/riconoscimento L'Organizzazione, presa visione dei documenti sopra elencati, compila ed invia a DNG il Modulo MD006/MD006r, la documentazione indicata nel modulo stesso e nella relativa Scheda Requisiti (SCxxx) e le ricevute di pagamento previste dal tariffario. 6.3 Verifica della documentazione Il Personale dell area certificazione provvede alla verifica della documentazione presentata dall'organizzazione e ne valuta l idoneità; l esito positivo di tale verifica è vincolante per la valutazione del corso. Se la documentazione è ritenuta incompleta, il Direttore della Certificazione ne richiede l integrazione. Al ricevimento di tutti i documenti necessari, Il Direttore della certificazione approva la domanda e apre un piano di qualificazione/riconoscimento corsi. 6.4 Valutazione del corso Quando la documentazione sia stata favorevolmente valutata, il Direttore della Certificazione nomina un Valutatore DNG, scelto dall Elenco Valutatori, affidandogli l incarico di valutare la rispondenza del corso ai requisiti DNG. Data, modalità di svolgimento, nominativo del Valutatore e altre informazioni relative all'ispezione sono notificate all Organizzazione, tramite l apposita comunicazione. Il Valutatore incaricato effettua la valutazione del corso, durante tutto o parte del suo svolgimento, e compila il Rapporto di Valutazione relativo al corso da qualificare/riconoscere, esprimendo il suo giudizio circa il rispetto di: requisiti organizzativi dell Organismo erogante il corso: organizzazione, risorse umane (docenti ed esaminatori), infrastruttura, comunicazione; requisiti minimi per il corso (durata, obiettivi, requisiti di accesso dei partecipanti); struttura del dossier formativo (argomenti, esercitazione, documentazione, valutazione finale); condizioni per il mantenimento della qualifica (durata, sorveglianza, prescrizioni). Il Valutatore, al termine dello svolgimento della valutazione, fa firmare il Rapporto all Organizzazione e trasmette l originale a DNG. L attività di valutazione è descritta nel dettaglio in un apposita procedura. Rev. 1 del Pag. 6/9

7 6.5 Decisione in merito alla qualificazione/riconoscimento Il Direttore della Certificazione inoltra le proposte di qualificazione/riconoscimento dei corsi, in possesso di tutti i requisiti previsti nelle rispettive Schede Requisiti (SCxxx) e che hanno ricevuto esito positivo dal Valutatore incaricato della valutazione, al Direttore Generale per l approvazione. Successivamente, il Comitato di Certificazione DNG ratifica la qualificazione/riconoscimento. Il Direttore Generale, salvo ratifica del CdC, per i corsi ritenuti idonei, approva la qualifica/riconoscimento e provvede all iscrizione nell apposito registro. Qualora il corso non risulti idoneo al termine della valutazione, il Direttore della Certificazione presenta al Direttore Generale il rapporto. Questo valuta le carenze riscontrate e l idoneità di eventuali azioni correttive proposte dall Organizzazione erogante il corso. Il Direttore della Certificazione, infine, ne comunica all Organizzazione l esito. 6.6 Notifica Ad esito positivo dell iter di qualifica/riconoscimento, il legale rappresentante dell Organizzazione e di DNG, firmano un apposito contratto che regola i rapporti tra le parti. La firma di tale documento è vincolante ai fini dell iscrizione del Corso nel Registro dei corsi qualificati/riconosciuti DNG. Il Registro dei Corsi qualificati è reso disponibile attraverso la pubblicazione sul sito internet DNG come anche l Elenco dei Corsi riconosciuti. 6.7 Mantenimento e Sorveglianza Il mantenimento della qualificazione/riconoscimento del corso è subordinato a: il parere favorevole del Valutatore DNG, dopo la visita annuale di sorveglianza sul corso e la verifica agli esami finali (attività di sorveglianza); il regolare versamento al DNG delle quote di mantenimento; la risoluzione positiva di eventuali reclami e/o ricorsi dei parteciparti al corso; l assenza di revoca o recesso della qualifica da parte di DNG o di rinuncia da parte dell Ente (vedi contratto); il rispetto di tutti i punti richiamati nel contratto l erogazione di almeno una edizione del corso completo durante l anno. DNG effettua la sorveglianza diretta sul corso qualificato/riconosciuto mediante una verifica annuale, eseguita da un Valutatore nominato dal Direttore della Certificazione su un edizione in svolgimento. Il Valutatore si accerta che tutti i requisiti e le caratteristiche, valutati inizialmente, siano mantenuti qualitativamente costanti, che siano state risolte eventuali anomalie e che siano state attuate azioni di miglioramento. DNG conserva le registrazioni delle attività di sorveglianza. DNG prevede, inoltre, la verifica documentale presso l Organizzazione ove siano conservate le registrazioni relative al corso qualificato/riconosciuto. DNG può eseguire visite di sorveglianza straordinarie e/o visite supplementari sui corsi qualificati e/o in iter, e in tal caso il preavviso della visita all Organizzazione è di un giorno. Analogamente DNG attua la sorveglianza sui corsi riconosciuti. 6.8 Rinnovo La qualificazione/riconoscimento del corso si rinnova tacitamente di anno in anno per le Organizzazioni che sono in regola con il mantenimento annuale, abbiano effettuato almeno un edizione del corso e/o non ne abbiano dato disdetta. Qualora l Organizzazione non abbia effettuato almeno un edizione del corso ogni anno e non abbia provveduto al versamento delle quote previste, alla scadenza della qualificazione la stessa non verrà rinnovata. La revoca della qualificazione/riconoscimento comporta, nel caso in cui l Organizzazione voglia riqualificare il corso, il ripetersi dell intero iter di qualificazione, come da procedure vigenti. Le modalità del rinnovo sono contenute nelle procedure (PO001) di riferimento 6.9 Sospensione e Annullamento La sospensione e/o l annullamento della qualificazione/riconoscimento dei corsi sono legati al mancato rispetto di uno o più punti del contratto firmato dall Organizzazione e da DNG o ad una o più delle seguenti condizioni: Rev. 1 del Pag. 7/9

8 non osservanza delle prescrizioni del Codice Deontologico (CD001) e delle Prescrizioni per l uso del Marchio (MA001); uso improprio della qualificazione e del Marchio DNG nella pubblicità e nelle comunicazioni; esito negativo di eventuali visite di sorveglianza straordinarie; reclamo scritto su inadempienze verso terzi; non conformità rilevabili dal registro dei reclami tenuto dall Ente organizzatore; mancata erogazione di almeno una edizione del corso completo durante l anno. In particolare, l Organizzazione che ha richiesto la qualificazione/riconoscimento del corso e non ha ancora completato l iter, o comunque firmato il contratto apposito, nella diffusione/pubblicità del corso può solo dichiarare di avere richiesto la qualificazione/riconoscimento e/o di essere in iter di qualificazione/riconoscimento e non che sia scontato il suo ottenimento. Nel caso di corso già qualificato/riconosciuto, infine, deve mettere chiaramente in evidenza soltanto che il corso è stato qualificato / riconosciuto e non deve usare espressioni che possano implicare una qualunque sponsorizzazione da parte del DNG. Inoltre, in ogni comunicazione deve citare il numero di iscrizione nel Registro/Elenco DNG ed indicare il nome dell organizzazione unica titolare della qualificazione/riconoscimento del corso. L Organizzazione cui venga sospesa e/o revocata la qualificazione/riconoscimento non potrà far uso della denominazione di Corso Qualificato/Riconosciuto DNG n xxxx e dovrà provvedere ad eliminare ogni riferimento dalle proprie comunicazioni di ogni formato. 7 Registri ed elenchi Le persone certificate ed i corsi qualificati vengono inseriti in appositi Registri. I corsi riconosciuti vengono inseriti in appositi Elenchi. Registri ed Elenchi sono tenuti da DNG e resi pubblici sul sito internet A tal fine il consenso alla pubblicazione dei dati è parte integrante delle prescrizioni contenute nel presente Regolamento. 8 Validità L iscrizione nei Registri/Elenchi DNG verrà effettuata con decorrenza dal 1 giorno del mese successivo dalla approvazione del Direttore Generale. La Certificazione delle figure professionali ha validità 3 anni, a decorrere dal momento dell iscrizione nei Registri stessi. Durante il periodo di validità della certificazione, le Persone certificate sono soggette alla sorveglianza del DNG, secondo quanto previsto al punto 5.7. È fatta salva la facoltà della Persona certificata di dare la disdetta, con comunicazione scritta con raccomandata a.r., almeno 3 mesi prima della scadenza annuale. La Qualificazione/Riconoscimento dei corsi ha validità di 1 anno, a decorrere dal momento dell iscrizione nel Registro DNG, e si rinnova di anno in anno secondo quanto indicato al punto 6.7. È fatta salva la facoltà di entrambe le parti di dare la disdetta, con comunicazione scritta da inviare almeno 3 mesi prima della scadenza con raccomandata a.r. Analogamente DNG gestisce l iscrizione dei corsi riconosciuti negli Elenchi. 9 Trattamento Dati DNG garantisce che il trattamento dei dati dei Candidati alla certificazione e degli Enti erogatori dei corsi avvenga nel rispetto del D.Lgs. 196/2003. A tale fine DNG assicura che gli stessi esprimano il proprio consenso al trattamento dei dati personali mediante apposito modulo da sottoscrivere. Il responsabile del trattamento dei dati è il Direttore Generale DNG. 10 Ricorsi I ricorsi contro decisioni avverse adottate da DNG in merito a: Rev. 1 del Pag. 8/9

9 certificazione delle persone; qualificazione, riconoscimento dei corsi; sospensione o annullamento delle stesse; esito esami/valutazioni; devono essere presentati, esclusivamente in forma scritta, all attenzione del Direttore Generale entro 45 giorni dalla data della comunicazione ufficiale della decisione e devono, tra l altro, fornire dettagli circa: le generalità della persona che presenta ricorso, la descrizione dettagliata dell evento e delle circostanze a cui il ricorso fa riferimento, i fatti e le motivazioni sulle quali lo stesso si basa. Ogni ricorso viene registrato su apposito registro dal Direttore Generale, che provvede a confermare al ricorrente per iscritto l avvenuto ricevimento. Il Direttore Generale promuove un accertamento interno delle cause che hanno portato alla formulazione del ricorso con la finalità di risolvere la controversia. L accertamento può anche comportare il sottoporre nuovamente il caso alle delibere del Comitato di Certificazione. Qualora il ricorso abbia esito positivo, il Direttore Generale ne dà comunicazione scritta al ricorrente; in caso contrario lo informa, sempre per iscritto, del diritto di appello. In caso di appello, la controversia viene esaminata e risolta entro 3 mesi dal ricevimento del ricorso da un Collegio Arbitrale composto da: un rappresentante del Comitato di Certificazione, un rappresentante del Candidato che presenta ricorso, una persona terza parte indipendente, scelta da entrambe le parti o, in mancanza di accordi, scelta dal Tribunale di Torino, con funzione di Presidente del Collegio Arbitrale. Qualora il soggetto interessato voglia prendere visione, personalmente e singolarmente, della propria documentazione, può farlo presso la sede DNG, senza effettuare fotocopie. A conclusione dell accertamento, il Direttore Generale provvede ad informare per iscritto il ricorrente dell esito dell appello; in ogni caso le spese sono da considerarsi a carico del soccombente. La gestione dei dati raccolti, nell ambito dei ricorsi, avviene nel rispetto del D.Lgs. 196/2003. Nel caso di eventuali controversie attinenti a termini di legge, il Foro competente è quello di Torino. Rev. 1 del Pag. 9/9

GESTIONE DEI REGISTRI PROFESSIONALI AiFOS REGOLAMENTO GENERALE (Legge 14 gennaio 2013 n. 4)

GESTIONE DEI REGISTRI PROFESSIONALI AiFOS REGOLAMENTO GENERALE (Legge 14 gennaio 2013 n. 4) Pagina: 2 di 9 Art. 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1. Premessa 1.2. Riferimenti normativi 1.3. Definizioni e Abbreviazioni L attività di gestione dei registri professionali tenuti da AiFOS descritta

Dettagli

PROCEDURA GESTIONALE MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEGLI AUDITOR INTERNI DI SISTEMI DI GESTIONE QUALITA E AMBIENTE

PROCEDURA GESTIONALE MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEGLI AUDITOR INTERNI DI SISTEMI DI GESTIONE QUALITA E AMBIENTE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG08 Pag. 1 di 6 0 01.10.2013 CEPAS srl R.A. Favorito

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG45 Pag. 1 di 7 MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEGLI ESPERTI

Dettagli

MODALITÀ E CRITERI PER IL RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE SECURITY

MODALITÀ E CRITERI PER IL RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE SECURITY Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: rinnovo@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG21 Pag. 1 di 5 DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE 3

Dettagli

MODALITÀ E CRITERI DI RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE QUALITÀ

MODALITÀ E CRITERI DI RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE QUALITÀ Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: rinnovo@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG11 Pag. 1 di 5 4 30.11.2015 Pagg. 4, 5 R.A. Favorito

Dettagli

MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEI CONSULENTI / CONSULENTI SENIOR DI - SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE - SISTEMI DI GESTIONE DELLA SAFETY

MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEI CONSULENTI / CONSULENTI SENIOR DI - SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE - SISTEMI DI GESTIONE DELLA SAFETY Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG26 Pag. 1 di 7 MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEI CONSULENTI

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER IL RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE

REGOLAMENTO GENERALE PER IL RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE REGOLAMENTO GENERALE PER IL Data prima emissione Data aggiornamento Edizione Revisione Emesso da RGQ Approvato da Amministratore Unico 31/07/2013 01 00 Rev. 00 Pagina 1 di 14 INDICE 1 PREMESSA 2 SCOPO

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE Approvato dalla Direzione Generale in data 04.11.2014 INDICE Articolo 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO... 2 Articolo 2 - CONDIZIONI GENERALI... 2 Articolo

Dettagli

CRITERI E MODALITÀ PER IL RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE SICUREZZA ALIMENTARE

CRITERI E MODALITÀ PER IL RINNOVO DELLA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE SICUREZZA ALIMENTARE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: rinnovo@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG25 Pag. 1 di 5 1 20.11.2014 Pagg.3, 5 R.A. Favorito

Dettagli

MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEI CONSULENTI/ CONSULENTI SENIOR DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEI CONSULENTI/ CONSULENTI SENIOR DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG04 Pag. 1 di 7 MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEI CONSULENTI/

Dettagli

CSP- CSE RSPP FSL - FFSL - CTS CTSS*

CSP- CSE RSPP FSL - FFSL - CTS CTSS* PROCEDURA GESTIONALE sigla:pd20 Pag. 1 di 5 DEL CSP- CSE RSPP FSL - FFSL - CTS CTSS* 0 1 emissione Rev. Data Motivazioni Convalida Approvazione Pag. 2 di 5 INDICE 1.0 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2.0

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: comunicazioni@cepas.it Sito internet: www.cepas.

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: comunicazioni@cepas.it Sito internet: www.cepas. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: comunicazioni@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: RG01 Pag. 1 di 14 REGOLAMENTO GENERALE PER IL RILASCIO E IL MANTENIMENTO

Dettagli

R EGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI ELENCHI DELLE ATTESTAZIONI DEL POSSESSO DEGLI STANDARD DI QUALITÀ

R EGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI ELENCHI DELLE ATTESTAZIONI DEL POSSESSO DEGLI STANDARD DI QUALITÀ Associazione Rappresentativa Italiana Formatori ed Operatori Sicurezza sul lavoro Sede legale: Via Castello, snc 81039 Villa Literno Cod. fiscale: 90036750611 info@arifos.it A.R.I.F.O.S. R EGOLAMENTO DI

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILE GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE FORESTALE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILE GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE FORESTALE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH131 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373- Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR /

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (S.G.E.)

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (S.G.E.) Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH 193 Pag. 1 di 5 AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI (S.G.E.) 0 01.10.2013

Dettagli

Regolamento professionale di APAFORM. Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management

Regolamento professionale di APAFORM. Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management Regolamento professionale di APAFORM Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management Indice. art. 1 - Scopo e campo di applicazione... 1. art. 2 - Struttura organizzativa... 2. art. 3 Definizioni...

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ITSMS (IT SERVICE MANAGEMENT SYSTEMS) AUDITOR/RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ITSMS (IT SERVICE MANAGEMENT SYSTEMS) AUDITOR/RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ITSMS (IT SERVICE MANAGEMENT

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5.

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DIRETTIVA 2009/48/CE SICUREZZA GIOCATTOLI

REGOLAMENTO GENERALE DIRETTIVA 2009/48/CE SICUREZZA GIOCATTOLI Pagina 1 di 5 REGOLAMENTO GENERALE DIRETTIVA 2009/48/CE SICUREZZA GIOCATTOLI INDICE Art. 1 Premessa Art. 2 Oggetto del regolamento 2.1 Definizioni Art. 3 Documenti di riferimento 3.1 Documenti di riferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 95/16/CE Allegato V lettera B e Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG46 Pag. 1 di 10 AL FUOCO E/O PER IL CONTROLLO DELLA

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH84 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE UNI EN ISO 22000 PACKAGING

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE UNI EN ISO 22000 PACKAGING Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO

Dettagli

REGOLAMENTO SIA/CERSOI

REGOLAMENTO SIA/CERSOI REGOLAMENTO SIA/CERSOI per l Attestazione degli Studi Medici di Andrologia I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3) - Attivazione iter certificativo, istruzione della

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di: - installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROJECT MANAGER ED I CORSI DI Cod. QI 62 01 00a REGOLAMENTO GENERALE

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROJECT MANAGER ED I CORSI DI Cod. QI 62 01 00a REGOLAMENTO GENERALE STORIA DELLE REVISIONI: REGOLAMENTO GENERALE Rev. 02 Pagina 1 di 7 REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROJECT MANAGER ED I CORSI DI N DATA MOTIVO EMETTE APPROVA 00 2013-03-18 PRIMA EMISSIONE

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del servizio di erogazione di corsi di formazione per personale addetto al recupero di determinati gas fluorurati

Dettagli

Sintesi del manuale del sistema di gestione conforme alla ISO 17204:2012 e alle disposizioni nazionali in materia di accreditamento.

Sintesi del manuale del sistema di gestione conforme alla ISO 17204:2012 e alle disposizioni nazionali in materia di accreditamento. Sintesi del manuale del sistema di gestione conforme alla ISO 17204:2012 e alle disposizioni nazionali in materia di accreditamento Sommario 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. RIFERIMENTI NORMATIVI

Dettagli

Regolamento per la certificazione di imprese che svolgono le attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008

Regolamento per la certificazione di imprese che svolgono le attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008 Regolamento per la certificazione di imprese che svolgono le attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008 In vigore dal 01.01.2013 RINA Services S.p.A. Via Corsica, 12-16128 Genova - Italy

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AMMINISTRATORE IMMOBILIARE E CONDOMINIALE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AMMINISTRATORE IMMOBILIARE E CONDOMINIALE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 01.10.2013 CEPAS srl 0 16.12.2002 1ª Emissione Comitato di Certificazione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER ESPERTO TECNICO DI MISURE Specializzazione Misure Meccaniche

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER ESPERTO TECNICO DI MISURE Specializzazione Misure Meccaniche Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH94 Pag. 1 di 7 PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER 1 26.09.2002 Rev. Generale

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: certificazione@cepas.it Sito internet: www.cepas.

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: certificazione@cepas.it Sito internet: www.cepas. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: certificazione@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG10 Pag. 1 di 7 - AUDITOR E RESPONSABILI DEL

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A.

Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A. Regolamento per lo svolgimento di attività di ispezione in qualità di Organismo di Ispezione di Tipo A. In vigore dal 06. 07. 2011 RINA Via Corsica 12 16128 Genova - Italia tel +39 010 53851 fax +39 010

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 DIRETTIVA 2000/14/CE REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 INDICE 1 - Generalità...2 2 - Applicabilità...2

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA (Art. 13 D.P.R. 162/99) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5. PERSONALE IMPIEGATO

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 12.07.2007 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

Certificazione del Personale e dell Azienda SITUAZIONE!!!!! SERVIZI

Certificazione del Personale e dell Azienda SITUAZIONE!!!!! SERVIZI Certificazione del Personale e dell Azienda SITUAZIONE!!!!! 1 Regolamento CE 303/2008 2aprile 2008 Si ricorda che deve essere certificato la persona fisica che svolge le seguenti attività: a) Controllo

Dettagli

SCHEMA PER LA CONCESSIONE DELLA LICENZA PER L EMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DI UN PRODOTTO APPROVATA DA ACAE

SCHEMA PER LA CONCESSIONE DELLA LICENZA PER L EMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DI UN PRODOTTO APPROVATA DA ACAE SCHEMA PER LA CONCESSIONE DELLA LICENZA PER L EMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DI UN PRODOTTO APPROVATA DA ACAE 1. SCOPO La presente procedura descrive le fasi del processo per la concessione

Dettagli

ICPrev/BAN-FORM-DOC FORMATORE E DOCENTE CHE OPERA NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO E PROTEZIONE DELL AMBIENTE

ICPrev/BAN-FORM-DOC FORMATORE E DOCENTE CHE OPERA NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO E PROTEZIONE DELL AMBIENTE Pagina 1 di 10 BANDO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI FORMATIVO-DIDATTICHE DI UN FORMATORE E DOCENTE CHE OPERA NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO E PROTEZIONE DELL AMBIENTE

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL DISCIPLINARE DEL CAPO DELLA POLIZIA DEL 24 FEBBRAIO 2015 (NORMA UNI 10459)

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL DISCIPLINARE DEL CAPO DELLA POLIZIA DEL 24 FEBBRAIO 2015 (NORMA UNI 10459) PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DEL DISCIPLINARE DEL CAPO DELLA POLIZIA DEL 24 FEBBRAIO 2015 (NORMA UNI 10459) INDICE Data di aggiornamento: Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL COMITATO TECNICO DI CERTIFICAZIONE

REGOLAMENTO PER IL COMITATO TECNICO DI CERTIFICAZIONE Pagina 1 di 5 Revisione Data Descrizione Redazione Approvazione Pagina 2 di 5 Indice 1 Scopo e campo di applicazione 2 Riferimenti normativi 3 Costituzione e funzionamento del Comitato di Certificazione

Dettagli

CCAS 013 IT - TERMINI E CONDIZIONI PER LA CERTIFICAZIONE

CCAS 013 IT - TERMINI E CONDIZIONI PER LA CERTIFICAZIONE CCAS 013 IT - TERMINI E CONDIZIONI PER LA CERTIFICAZIONE Questi Termini e condizioni costituiscono l'accordo tra ACSQ/CCAS e la Società/Cliente richiedente 1. INTRODUZIONE ACSQ/CCAS segue i criteri specificati

Dettagli

REV 07.00 in vigore dal 01 Agosto 2013. RINA Services SpA. Tel. +39 01053851 - Fax: +39 0105351000 E-MAIL info@rina.org - WEB www.rina.

REV 07.00 in vigore dal 01 Agosto 2013. RINA Services SpA. Tel. +39 01053851 - Fax: +39 0105351000 E-MAIL info@rina.org - WEB www.rina. Regolamento per la Certificazione del Servizio dei Corsi Professionali per personale addetto a svolgere attività nel settore degli impianti elettrici ed esecuzione delle relative prove d esame REV 07.00

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q.

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH09 Pag. 1 di 4 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA

REGOLAMENTO GENERALE PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA CERSA S.r.l. a socio unico Organismo di Certificazione Via G. De Castillia, 10 20124 Milano tel. 02.86.57.30 02.86.57.37 fax 02.72.09.63.80 SCHEMA PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE REGOLAMENTO GENERALE

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558 PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558 INDICE Data di aggiornamento: Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Dicembre 2014 Articolo 2 CONDIZIONI GENERALI Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE E CERTIFICAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO ALLA SALDATURA

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE E CERTIFICAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO ALLA SALDATURA Pagina 1 di 7 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 2 3. TERMINI E DEFINIZIONI... 2 4. DOMANDA DI CERTIFICAZIONE ED AVVIO ITER CERTIFICATIVO... 2 5. ESECUZIONE DEI

Dettagli

Regolamento per la certificazione delle figure professionali

Regolamento per la certificazione delle figure professionali Regolamento per la certificazione delle figure professionali 00 22/05/2015 Emissione. Sostituisce e aggiorna secondo la norma UNI EN ISO/IEC 17024 in ultima edizione il doc ICIM 0191CR_03 Regolamento per

Dettagli

ENTE DI CERTIFICAZIONE DI QUALITA S.O.I. S.r.l. con socio unico REGOLAMENTO CERSOI

ENTE DI CERTIFICAZIONE DI QUALITA S.O.I. S.r.l. con socio unico REGOLAMENTO CERSOI REGOLAMENTO CERSOI per la Certificazione delle strutture di medicina e chirurgia oculistica secondo le norme ISO 9001/2008 I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI ISPEZIONI PERIODICHE/INTERMEDIE E DI VERIFICHE ECCEZIONALI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE

REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI ISPEZIONI PERIODICHE/INTERMEDIE E DI VERIFICHE ECCEZIONALI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE Pag. 1 di 5 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 TERMINI E DEFINIZIONI...2 3 OBBLIGHI DEL RICHIEDENTE...2 3.1 CONDIZIONI GENERALI... 2 3.2 CONDIZIONI DI SICUREZZA... 2 3.1 PRESENZA DI OSSERVATORI

Dettagli

REGOLAMENTO CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO

REGOLAMENTO CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO CICPND SERVIZI S.R.L. SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA CON UNICO SOCIO Via C. Pisacane, 46 20025 Legnano MI Tel. +39 0331 545600 Fax +39 0331 543030 Web: www.cicpndservizi.com E-mail: info@cicpndservizi.com;

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE EX REGOLAMENTO (UE) N. 333/2011

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE EX REGOLAMENTO (UE) N. 333/2011 REGOLAMENTO (UE) N. PROCEDURA GENERALE GP01 333 REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE EX 0 15/09/2011 LTM CSI 1 di 8 INDICE 1. SCOPO... 3 2. GENERALITA... 3 2.1. REQUISITI AGGIUNTIVI PER... 3 3. RIFERIMENTI...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo Pagina 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E PREMESSA... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 2.1 Definizioni di tipo generale... 2 2.2 Definizioni relative alle Macchine e Componenti di Sicurezza... 2 3 ITER DI CERTIFICAZIONE...

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE

REGOLAMENTO PARTICOLARE associazione italiana per la sicurezza della circolazione REGOLAMENTO PARTICOLARE per il rilascio della certificazione di conformità (Marchio CE) per i prodotti da costruzione (Direttiva del Consiglio

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ESPERTI IN MARKETING & COMUNICAZIONE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ESPERTI IN MARKETING & COMUNICAZIONE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL 1 22.03.2002 Rev. Generale

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing 1 Premessa Nel processo di armonizzazione dell Ingegneria Europea, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri,

Dettagli

Regolamento per la certificazione di sistemi di gestione sostenibile degli eventi

Regolamento per la certificazione di sistemi di gestione sostenibile degli eventi Regolamento per la certificazione di sistemi di gestione sostenibile degli eventi In vigore dal 25/06/2014 RINA Services S.p.A. Via Corsica, 12 16128 Genova Tel. +39 010 53851 Fax +39 010 5351000 E-MAIL:

Dettagli

Procedura Documentale di Sistema

Procedura Documentale di Sistema INDICE 1. Scopo 2. Campo di Applicazione 3. Definizioni 4. Riferimenti Normativi 5. Descrizione del Processo 5.1 Reclami 5.1.1 Generalità 5.1.2 Forma del Reclamo 5.1.3 Ricezione del reclamo ed Analisi

Dettagli

Sistema Nazionale per l Accreditamento di Laboratori. Procedura per l'iscrizione ed il mantenimento degli Ispettori negli elenchi SINAL PT 0005

Sistema Nazionale per l Accreditamento di Laboratori. Procedura per l'iscrizione ed il mantenimento degli Ispettori negli elenchi SINAL PT 0005 Sistema Nazionale per l Accreditamento di Laboratori Procedura per l'iscrizione ed il mantenimento degli Ispettori negli elenchi SINAL PT 0005 Ente Federato PT-0005 PROCEDURA PER L ISCRIZIONE ED IL MANTENIMENTO

Dettagli

Regolamento per il rilascio della Certificazione di un Sistema di Gestione Integrato secondo lo schema BEST4 e BEST 4 PLUS

Regolamento per il rilascio della Certificazione di un Sistema di Gestione Integrato secondo lo schema BEST4 e BEST 4 PLUS Regolamento per il rilascio della Certificazione di un Sistema di Gestione Integrato secondo lo schema BEST4 e BEST 4 PLUS In vigore dal 01 Agosto 2014 RINA Via Corsica, 12-16128 Genova - Italia Tel. +39

Dettagli

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione della Qualità in accordo allo standard ferroviario IRIS

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione della Qualità in accordo allo standard ferroviario IRIS Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione della Qualità in accordo allo standard ferroviario IRIS In vigore dal 01/01/2013 RINA Via Corsica 12 16128 Genova - Italia tel +39 010 53851 fax

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E IL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E IL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DEL PERSONALE CERTIQUALITY S.r.l. Via G. Giardino 4-20123 Milano tel. 02 8069171 - fax 02 86465295 certiquality@certiquality.it www.certiquality.it C.F. e P. IVA Reg. Imprese MI 04591610961 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

Certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità (Norma UNI EN ISO 9001:2008)

Certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità (Norma UNI EN ISO 9001:2008) di Giampiero Mercuri Responsabile tecnico di certificazione CNIM rubrica Certificazione Certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità (Norma UNI EN ISO 9001:2008) SECONDA PARTE: lo Stage 2 di Certificazione

Dettagli

REGOLE PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA NEL SETTORE AUTOMOTIVE IN ACCORDO A ISO TS 16949

REGOLE PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA NEL SETTORE AUTOMOTIVE IN ACCORDO A ISO TS 16949 Pag. 1 di 9 DEI SISTEMI DI AUTOMOTIVE IN ACCORDO A ISO TS 16949 1 03/14 Nuova edizione ED. DATA VARIAZIONI VERIFICA APPROVAZIONE Pag. 2 di 9 ARTICOLO 1 - SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento,

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 23.09.2010 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

SOMMARIO. Allegato C al Manuale della Qualità ( MQ rev. 3 del 31.03.2014 )

SOMMARIO. Allegato C al Manuale della Qualità ( MQ rev. 3 del 31.03.2014 ) Pag. 1 di 6 SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. NORMATIVE DI RIFERIMENTO... 2 3. TERMINI E DEFINIZIONI, CLASSIFICAZIONI E SIGLE... 2 4. RECLAMI... 3 5. RICORSI... 5 6. CONTENZIOSI... 5 7.

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 1 29/06/2012 RQ LTM 1 di 8

revisione data verifica approvazione Pagina 1 29/06/2012 RQ LTM 1 di 8 PROCEDURA OPERATIVA REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE PROCESSI DI SALDATURA, IN ACCORDO ALLE NORME: EN 15085-2 ed EN 15085-2 in accordo alle Linee Guida ANSF 1 29/06/2012 RQ LTM 1 di 8 INDICE 1. GENERALITA...

Dettagli

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP)

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (di seguito definito

Dettagli

FORMATORI DELLA SALUTE E SICUREZZA

FORMATORI DELLA SALUTE E SICUREZZA Pagina 2 di 5 1. PROFILO E COMPETENZE 1.1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Formatore della salute e sicurezza è un professionista in possesso di competenze

Dettagli

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ORGANISMI DI ABILITAZIONE

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ORGANISMI DI ABILITAZIONE Allegato parte integrante Criteri e modalità di riconoscimento degli organismi di abilitazione dei soggetti preposti al rilascio certificazioni energetiche CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEGLI ORGANISMI

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ASSISTENTI PROFESSIONALI DI VENDITA

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ASSISTENTI PROFESSIONALI DI VENDITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 1 07.06.2002 Rev. Generale 0 14.12.1999 1ª Emissione Comitato di Certificazione

Dettagli

Regolamento per la Certificazione del Personale addetto alle Prove non Distruttive nel settore Industriale

Regolamento per la Certificazione del Personale addetto alle Prove non Distruttive nel settore Industriale Regolamento per la Certificazione del Personale addetto alle Prove non Distruttive nel settore Industriale In vigore dal 18 agosto 2014 RINA Services S.p.a. Via Corsica, 12 16128 Genova - Italy Tel. +39

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA (Art. 13 D.P.R. 162/99) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5. PERSONALE IMPIEGATO

Dettagli

Titolo. Revisione 00. Data 2010-09-21. Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione. Entrata in vigore. Il Coordinatore del Gruppo di Lavoro

Titolo. Revisione 00. Data 2010-09-21. Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione. Entrata in vigore. Il Coordinatore del Gruppo di Lavoro Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei Centri di contatto in accordo alla UNI EN 15838, seguendo i criteri della UNI 11200. Directives for accreditation

Dettagli

Gestione ricorsi e reclami

Gestione ricorsi e reclami Procedura CERTIFICAZIONI PC086rev04 - Pagina 1 (6) Gestione ricorsi e reclami Elenco delle principali modifiche rispetto alla precedente revisione Rev. Data Descrizione 04 05/06/2014 Rivista tutta la procedura

Dettagli

Gestione dei reclami, ricorsi e segnalazioni

Gestione dei reclami, ricorsi e segnalazioni Titolo/Title Gestione dei reclami, ricorsi e segnalazioni Management of Complaints, Appeals and other feedbacks Sigla/Reference PG-10-DT Revisione/Revision 00 Data/Date 2010-08-02 Redazione Approvazione

Dettagli

La Certificazione del Personale. Schema CDP Privacy Officer e Consulente della Privacy

La Certificazione del Personale. Schema CDP Privacy Officer e Consulente della Privacy La Certificazione del Personale Schema CDP Privacy Officer e Consulente della Privacy Slide 1 TÜV Italia: breve presentazione TÜV Italia è un ente indipendente di certificazione, ispezione, testing, collaudi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DELLE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE DEGLI ASCENSORI E MONTACARICHI

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DELLE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE DEGLI ASCENSORI E MONTACARICHI Pagina 1 REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DELLE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE DEGLI ASCENSORI E MONTACARICHI TABELLA DELLE REVISIONI 2 18/08/2014 1 18/03/2014 0 01/01/2013 NUOVA EDIZIONE RESPONSABILE

Dettagli

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI... 2 3 SIGLE E DEFINIZIONI... 2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI... 2 3 SIGLE E DEFINIZIONI... 2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 del 13 11 2012 Pagina 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI... 2 3 SIGLE E DEFINIZIONI... 2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 5.1 Programmazione delle attività...3 5.2 Documentazione...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA/BRASATURA

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SALDATURA/BRASATURA Pagina 1 di 5 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. TERMINI E DEFINIZIONI... 2 1. RICHIESTA DI CERTIFICAZIONE ED AVVIO ITER CERTIFICATIVO... 2 4. ESECUZIONE DEI SAGGI... 3 4.1 Attività presso

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG01 Pag. 1 di 10 DEL PROCESSO DI QUALIFICAZIONE E DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI ISPEZIONE

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI ISPEZIONE Pag. 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 3 MODIFICHE AL REGOLAMENTO... 2 4 PROCESSO DI ISPEZIONE... 3 4.1 Richiesta di attività ispettive... 3 4.2 Erogazione

Dettagli

DC-RMT Requisiti minimi degli auditor termografici

DC-RMT Requisiti minimi degli auditor termografici Requisiti minimi degli auditor termografici Cod. DC-RMT DC-RMT Requisiti minimi degli auditor termografici Estensori del documento Codice DG DC-RMT Approvazione Data di emissione DG 21/07/2009 Tipo di

Dettagli

TÜV Italia s.r.l. - TÜV SÜD Group

TÜV Italia s.r.l. - TÜV SÜD Group 1 di 7 INDICE 1. Scopo ed entrata in vigore 2. Campo di applicazione 3. Termini e definizioni 4. Responsabilità 5. Controllo del regolamento 6. Iter di certificazione 6.1 Generalità 6.2 Modalità di svolgimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E IL MANTENIMENTO DELLA MARCATURA CE DEI DISPOSITIVI MEDICI I & F BUREAU VERITAS ITALIA

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E IL MANTENIMENTO DELLA MARCATURA CE DEI DISPOSITIVI MEDICI I & F BUREAU VERITAS ITALIA Emesso da Ufficio: REGOLAMENTO CONCESSIONE E IL INDICE 1. PREMESSA... 2 2. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 3. DEFINIZIONI E RIFERIMENTI... 2 4. CONDIZIONI GENERALI E PREREQUISITI... 2 5. RISERVATEZZA...

Dettagli

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI Rev. Data Causale Redazione Verifica Approvazione 00 Xx/xx/xxxx Prima emissione INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA RESPONSABILITÀ CAMPO DI APPLICAZIONE MODALITÀ

Dettagli

Procedura Gestionale PG-10. Audit - Certificazione di Prodotto. PG-10 Rev. 02 Audit - Certificazione di prodotto. Nome file:

Procedura Gestionale PG-10. Audit - Certificazione di Prodotto. PG-10 Rev. 02 Audit - Certificazione di prodotto. Nome file: Procedura Gestionale PG-10 Indice: 1. Scopo e campo di applicazione 2. Riferimenti e definizioni 3. Responsabilità 4. Attività REV. DATA DESCRIZIONE REDATTO COMPLIANCE MANAGER Angelo Parma APPROVATO DIRETTORE

Dettagli

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità In vigore dal 15/09/2015 RINA Via Corsica 12 16128 Genova - Italia tel +39 010 53851 fax +39 010 5351000 web site : www.rina.org

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPROVAZIONE DEL PROTOTIPO E ESEMPLARI SUCCESSIVI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE

REGOLAMENTO PER L APPROVAZIONE DEL PROTOTIPO E ESEMPLARI SUCCESSIVI Direttiva 2010/35/UE (TPED) & IMDG CODE Pag. 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 TERMINI E DEFINIZIONI...2 3 CONDIZIONI GENERALI...2 3.1 FASI DI CERTIFICAZIONE... 2 4 OBBLIGHI DEL FABBRICANTE...2 4.1 Accettazione delle condizioni...

Dettagli

Regole particolari per la certificazione di procedimenti di brasatura (BPS) e di saldatura (WPS)

Regole particolari per la certificazione di procedimenti di brasatura (BPS) e di saldatura (WPS) Regole particolari per la certificazione di procedimenti di brasatura (BPS) e di saldatura (WPS) 1 31-05-2013 Aggiunta cert. procedimenti di saldatura ISP ISG DIR 0 22-03-2013 Emissione cert. Procedimento

Dettagli

SERVIZI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA (PREVENTIVA) E RIPARAZIONE, APPLICATI AD IMPIANTI DI ALLARME INTRUSIONE E RAPINA

SERVIZI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA (PREVENTIVA) E RIPARAZIONE, APPLICATI AD IMPIANTI DI ALLARME INTRUSIONE E RAPINA REGOLAMENTO IMQ CERTIFICAZIONE DELLE IMPRESE CHE EROGANO SERVIZI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ORDINARIA (PREVENTIVA) E RIPARAZIONE, APPLICATI AD IMPIANTI DI ALLARME INTRUSIONE E RAPINA

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE degli ESPERTI IN GESTIONE DELL

Dettagli

COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI

COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1.1. PROFILO 1.2. COMPETENZE Il Coordinatore della sicurezza nei cantieri, temporanei o mobili, in fase di Progettazione CSP ed in fase di Esecuzione CSE (di seguito

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VENDITA NEW WEIGHING EXPERTS SAS

REGOLAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VENDITA NEW WEIGHING EXPERTS SAS REGOLAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VENDITA NEW WEIGHING EXPERTS SAS 1. CAMPO DI APPLICAZIONE Le presenti condizioni verranno applicate a tutte le offerte emesse dall Organismo Notificato NWE. L O.N. offre

Dettagli

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità In vigore dal 19/11/2015 Agroqualità Società per azioni Viale Cesare Pavese, 305-00144 Roma - Italia Tel. +39 0654228675 - Fax: +39

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE E LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI DA COSTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE E LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI DA COSTRUZIONE Indice 1. Approvazione del Regolamento di Certificazione 2. Introduzione 3. Normativa di Riferimento: 4. Definizioni 5. Criteri e condizioni generali per la certificazione di prodotto 5.1 Generalità 5.2

Dettagli

TRATTAMENTO DEI RICORSI E DEI RECLAMI

TRATTAMENTO DEI RICORSI E DEI RECLAMI Indice dei contenuti 1. Scopo e campo d applicazione 2. Definizioni e acronimi 3. Responsabilità 4. Modalità operative 5. Registrazioni 6. Riferimenti interni ed esterni 9 8 24/05/13 Comunicazione ai clienti

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redatto Verificato Approvato IDENTIFICAZIONE: 0020CR_00_IT

Rev. Data Descrizione Redatto Verificato Approvato IDENTIFICAZIONE: 0020CR_00_IT Regolamento per la gestione delle attività di ispezione di materiali, prodotti e servizi nel settore industriale per l impiantistica, le opere e le costruzioni 00 24/04/2013 Annulla e sostituisce il documento

Dettagli