Capitolato tecnico. Allegato B del bando di gara

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato tecnico. Allegato B del bando di gara"

Transcript

1 Allegato B del bando di gara Capitolato tecnico 1 Introduzione Caratteristiche generali a tutti i software applicativi oggetto della gara Caratteristiche funzionali dei programmi applicativi Scelte tecnologiche di base e requisiti tecnici Interfaccia Utente Integrazione con altri sistemi Caratteristiche di sicurezza Profili utente ed amministrazione del sistema La documentazione tecnica Licenze e diritti di proprietà Riferimenti normativi Oggetto della fornitura Descrizione della fornitura Fornitura del sistema Analisi delle specifiche funzionali e relative implementazioni Fornitura, installazione e configurazione del software Avviamento e trasferimento dati Illustrazione/dimostrazione del SW Collaudo Modalità di esecuzione del Collaudo Manutenzione del software applicativo nel periodo di garanzia Disposizioni generali... 19

2 1 Introduzione Il presente Capitolato Tecnico disciplina gli aspetti tecnici per la fornitura di un sistema software integrato a completo supporto del Servizio Permessi e Concessioni e preposto alla gestione dei principali compiti istituzionali dell ente pubblico ed iter amministrativi, nell' ambito del demanio idrico e del rilascio delle Autorizzazioni/Concessioni/Nulla Osta di occupazione del suolo pubblico, passi carrabili e pubblicità sulle strade. Verranno inoltre disciplinate tutte le attività di post-vendita, quali l installazione, il caricamento dei dati dai sistemi già in uso a quelli oggetto della presente fornitura, l avvio dei sistemi, l assistenza tecnico-gestionale, nonché l'illustrazione/dimostrazione del SW al personale addetto all'utilizzo fino al raggiungimento dell'autonomia lavorativa dell'ufficio attraverso percorsi ad hoc. Il sistema offerto dovrà essere integrato con le applicazioni già a disposizione della Provincia (protocollo, contabilità..). La fornitura oggetto della presente gara si riferisce all acquisizione di software applicativi basati su tecnologia WEB comprensivi di tutte le componenti software necessarie al funzionamento del sistema (database ed altri software di base), comprensivi di recupero dei dati, assistenza-gestionale, assistenza e illustrazione funzionamento software. Alle ditte offerenti ammesse alla gara potrà essere richiesta una dimostrazione del prodotto da effettuare presso la sede della Provincia con i criteri e alla data e ora stabiliti dalla Commissione di gara e comunicati alle ditte via fax. 2 Caratteristiche generali a tutti i software applicativi oggetto della gara Il sistema software fornito deve essere web-based e funzionare con i principali browser disponibili (obbligatori Internet Explorer e Firefox Mozilla). Prerequisito essenziale del software sarà la facilità di utilizzo, intuitività, sicurezza e scalabilità nel tempo. Il software dovrà presentare percorsi facilitati e wizard che permettano l'accesso semplificato alle funzionalità anche da parte di utenti non abituali (accesso al sistema con frequenza non giornaliera), mediante dispositivi di varia natura (personal computer, ecc..) con varie competenze informatiche. L'applicativo deve essere corredato dalla relativa manualistica utente (in italiano) accessibile dall interno del software stesso. Il sistema software fornito deve basarsi su standard aperti e tecnologie web così da garantire l'integrazione futura con altri sistemi ed essere fruibile anche attraverso altri canali di comunicazione (vedasi l'art. 4 per i dettagli tecnici). Il sistema software fornito deve disporre di un sistema di autenticazione tramite certificato/firma digitale per consentire la certificazione certa e ufficiale della persona che ha effettuato una operazione. Le modalità di funzionamento dell'applicativo è prevista in loco su server di proprietà della Provincia. 3 Caratteristiche funzionali dei programmi applicativi Come già anticipato le aree oggetto dell intervento sono quelle relative alle attività del Servizio Permessi e Concessioni della Provincia relative al rilascio e alla gestione di: autorizzazioni di interventi ricadenti, anche in parte, nelle pertinenze idrauliche, nelle Aree Demaniali e negli alvei del reticolo idraulico provinciale; 2

3 autorizzazioni per le ricerche di acque sotterranee; autorizzazioni per gli attingimenti annuali delle acque superficiali; concessioni legate all'uso della risorsa idrica; concessioni legate all occupazione ed utilizzazione di aree demaniali autorizzazioni per la realizzazione di invasi (ai sensi della Legge Regionale 64/2009 e del relativo regolamento di attuazione - D.P.G.R. n. 18/R del 25/02/2010) autorizzazioni / concessioni / nulla osta, temporaneo o permanente, per l occupazione di suolo pubblico; autorizzazioni / concessioni / nulla osta per passi carrabili; autorizzazione/nulla osta per la pubblicità sulle strade. Nello specifico il sistema deve recepire le richieste di imprese e cittadini online, gestire completamente i processi autorizzativi o di controllo, pianificare e monitorare tutte le attività necessarie al completamento del processo attivato, raccogliere ed eventualmente trasmettere i dati dell'istruttoria tecnica ad altri soggetti, verificare lo stato di avanzamento di ciascun procedimento, monitorare i carichi di ciascun settore/operatore. Per una miglior comprensione delle funzionalità del Software si individua: MODULO M1 - Tabella 1 M1 - GESTIONE PRATICA GESTIONE PAGAMENTI RICERCA PRATICHE E REPORTISTICA GEOREFERENZIAZIONE PRATICHE RECUPERO DATI AVVIAMENTO E COLLAUDO Gestione delle informazioni anagrafiche dei soggetti. Gestione persone fisiche/giuridiche, gestione dei vari indirizzi (sede legale, Codice Fiscale, Partita IVA sede operativa, residenza, domicilio, ). Gestione delle informazioni amministrative dell oggetto: prevede l esistenza di oggetti multipli appartenenti allo stesso soggetto o in comproprietà, numero di protocollo di arrivo, utilizzo, titolo, motivazione della richiesta di concessione/autorizzazione/nulla osta, data inizio, data fine, voltura, spese istruttoria, altre informazioni amministrative, ecc.. (prevista integrazione con il SW di protocollo dell Ente) Gestione delle informazioni tecniche specifiche dell oggetto. Gestione localizzazione, tipologie tecniche, misure, tipologie temporali, dati specifici (es. dati geologici: falde, stratigrafie, minerali, valori analisi,..) ecc.. Gestione dello stato delle pratiche. scadenze, assegnazione a responsabile, stato di avanzamento dell istruttoria, richiesta integrazioni, invio/ricezione comunicazione a altri Enti, revisioni, numero di repertorio della concessione/autorizzazione/nulla osta, durata, canone, ecc. Gestione dei canoni e tariffe. Definizione e calcolo dei canoni e tariffe, definizione delle regole di applicazione, applicazione massiva delle revisione dei canoni alle concessioni/ autorizzazione/nulla osta esistenti. Oltre al calcolo ed alla memorizzazione dell importo relativo al canone, la gestione della bollettazione e la riscossione della somma dovuta, funzionalità di rilevante importanza per la gestione delle pratiche e che possano conferire un valore aggiunto non trascurabile alla soluzione proposta. Gestione dei pagamenti. Gestione degli arretrati, dei pagamenti ricevuti, delle rateizzazioni, dei solleciti, more e penali, produzione dei bollettini, 3

4 esportazione per Postel, importazione da tracciato Postel, ecc..(prevista integrazione con il SW di gestione del bilancio dell Ente Infor) Gestione dei controlli. Pianificazione di controlli, inserimento esito, misurazioni utilizzo acque, ecc Gestione delle sanzioni. Gestione delle sanzioni, delle more, delle prescrizioni, sospensione della concessione, riattivazione della concessione, ecc.. Ricerche. Il sistema deve essere predisposto con funzionalità di ricerca che permettono il rapido posizionamento su una pratica, mediante l utilizzo di parametri di ricerca di tipo amministrativo (protocollo, data, cognome, stato pratica, utilizzo, concessione/autorizzazione/nulla osta, scadenza, ecc..), di tipo tecnico (bacino, sottobacino, comune, tipo, ecc..) e di localizzazione geografica (perimetro di ricerca). Stampe, reportistica ed esportazione dei dati. Il sistema deve essere predisposto per le stampe amministrative necessarie durante lo svolgimento dell istruttoria della pratica (richiesta documenti, richiesta pagamenti, concessione/diniego, prescrizioni, determina, disciplinare..), per la stampa dei bollettini di pagamento. Le stampe dovranno essere predisposte secondo i modelli forniti dall'ente stesso e dovrà essere consentita l esportazione dei dati (formato open office compatibile con Excel, file di testo o XML), previa impostazione parametri di ricerca, su: Anagrafica Pratiche (stato, assegnazione, quantità, tempi, controlli, ecc..) Oggetti (localizzazione, tipo, ecc..) Stato pagamenti (pagati, non pagati, sanzioni, more, ecc..) Flussi/previsioni/consuntivi economici, etc. Necessariamente i documenti ottenuti mediante la funzione di composizione automatica dovranno essere associati direttamente dall applicativo alla pratica da cui sono stati richiesti per consentirne una corretta catalogazione ed un rapido recupero per tutti gli scopi successivi di consultazione e di condivisione tra i diversi utenti dell applicativo. Gestione delle informazioni di localizzazione geografica.. Possibilità da parte dell operatore di localizzare l oggetto su una mappa e di avere il riempimento dei campi relativi alle coordinate geografiche in automatico. Possibilità dato un oggetto con localizzazione geografica di visualizzarlo su una mappa. Il sistema di coordinate geografiche deve essere in Gauss Boaga, in caso di utilizzo di un sistema diverso deve essere prevista una funzionalità di conversione dei dati in queste coordinate. Le soluzioni proposte possono prevedere l utilizzo della cartografia messa a disposizione dal SIT Provinciale, e possibilità di esportare i dati in formato compatibile con i SW GIS a disposizione dell Ente (ESRI). Recupero dati già esistenti. Per un maggior dettaglio si rimanda la paragrafo 8.2 Avviamento e collaudo. A completamento della fornitura ci sarà l' avviamento del SW, la dimostrazione del SW al personale addetto all'utilizzo fino al raggiungimento dell'autonomia lavorativa dell'ufficio 4

5 ed il collaudo. Si rimanda per maggior dettaglio al paragrafo 9 M2 - MODULO RICHIESTE ONLINE M3 - MODULO DI INTEGRAZIONE CON IL SISTEMA DI PROTOCOLLO INFORMATICO Gestione delle richieste di imprese e cittadini online: sviluppo degli strumenti necessari per la predisposizione della documentazione necessaria per la presentazione online di una richiesta di concessione/autorizzazione/nulla osta e possibilità di poter seguire online l'iter della pratica. Integrazione con il sistema di gestione dei flussi documentali, con cui dovrà interagire sulla base delle specifiche tecniche allegate (Allegato A/2); M4 - MODULO DI INTEGRAZIONE CON PROGRAMMA CONTABILITA' Integrazione con il sistema di gestione della contabilità (vedi paragrafo 4.2). 4 Scelte tecnologiche di base e requisiti tecnici I programmi applicativi devono rispondere ai requisiti generali descritti di seguito: l architettura richiesta deve essere esclusivamente di tipo web-based, cioè privo di compiti elaborativi ed operante solo per mezzo del browser privilegiando il più possibile soluzioni che escludano l'installazione di componenti aggiuntivi. devono gestire in modo parametrico e tabellare i dati variabili e le formule di calcolo variabili; devono gestire le transazioni dei dati in modalità sicura ACID, in modo da non alterarne la congruenza dei dati, in altre parole l'intera transazione può terminare correttamente con un Commit oppure non correttamente eseguendo un Rollback. devono utilizzare sistemi di storicizzazione delle informazioni presenti sulla base dati; devono consentire accesso selettivo con modalità non predefinite alla base dati per effettuare elaborazioni di tipo matematico e statistico con possibilità di output su video e/o su stampante anche sotto forma di rappresentazione grafica, nonché su archivi elettronici definiti estemporaneamente dalla Provincia; devono consentire il mantenimento e la consultazione del diario delle operazioni effettuate sul sistema mostrando in ordine cronologico, la data e l ora di esecuzione dell operazione, il codice dell operatore, l operazione effettuata, il contenuto delle informazioni prima e dopo l aggiornamento; devono consentire di esportare i dati sintetici e riassuntivi e altre informazioni opportunamente elaborate nei formati standard più diffusi; devono garantire la rispondenza di tutte le funzionalità alla normativa vigente; i programmi devono garantire prestazioni sufficienti a supportare la normale operatività degli uffici e comunque il fornitore dovrà garantire, in ogni sua componente, che la soluzione proposta sia performante ; 5

6 il sistema dovrà essere tale da rendere minima la dipendenza del software dalle caratteristiche peculiari dell hardware e del sistema operativo, dalle caratteristiche specifiche del DBMS, dalle caratteristiche specifiche della rete di comunicazione utilizzata; i programmi applicativi devono preferibilmente rispondere ai requisiti di qualità, come da standard ISO 9126 (relativamente alle caratteristiche di funzionalità, affidabilità, usabilità, efficienza, manutenibilità e portabilità); ogni dato introdotto nel sistema dovrà essere sottoposto a validazione automatica da parte della procedura, in modo da evitare il più possibile l introduzione di dati erronei. I messaggi di errore presentati all utente, in italiano, dovranno essere concepiti in modo che siano di immediata comprensione; gli applicativi proposti devono utilizzare un DBMS inclusivo di utility opportune atte a consentire il monitoraggio dei database, di eseguire direttamente query SQL sulle tabelle, di generare semplici report, di ridirezionare ogni forma di output su file almeno nei formati : ASCII, Open Office, HTML; i dati memorizzati nelle tabelle del DBMS devono essere accessibili in sola lettura per eventuali usi da parte della Provincia; le tabelle e lo schema relazionale delle medesime devono essere dettagliatamente documentate; devono essere previste funzioni di salvataggio dei risultati delle interrogazioni in locale nei formati open office (compatibile anche con Excel e Word) per consentire ad ogni utente di effettuare proprie elaborazioni; il sistema di coordinate di eventuali riferimenti geografici deve essere in Gauss Boaga o prevedere un sistema di trasformazione di coordinate nel caso di utilizzo di sistemi diversi; la licenza d uso relativa ai programmi applicativi non deve prevedere alcun limite per quanto riguarda il numero dei client che possono accedere al sistema; devono essere rispettati i requisiti di accessibilità Standard W3C per le pagine dell'applicativo e secondo la normativa vigente (Legge n.4/2004); avere rispondenza ai requisiti tecnologici stabiliti da Regione Toscana, RTRT, Dipartimento Innovazione e Tecnologia e DigitPA in particolare quelli definiti per l e-governament. Il sistema software fornito deve uniformarsi alle caratteristiche tecnologiche ed alla infrastruttura info-telematica già presente nell'ente, nello specifico: Sistemi Server in ambiente Linux Centos con Apache Sistemi Client basati su Personal Computer in Ambiente Windows 2000/XP/Vista/Windows 7, Client linux; Browser utilizzati: Internet Explorer 6.0 o superiore, Firefox Mozilla. Linguaggi di programmazione utilizzati per lo sviluppo del software di ampia diffusione e standard; Gestione della Base dei Dati tramite Database Relazionale SQL standard open-source PostgreSQL con estensione Postgis; Saranno privilegiate soluzioni che si integrano con i sistemi gia in uso nella Provincia, nello specifico: PHP (versione 5.1.x ), apache-tomcat-5.5. x con jdk1.5.x o apache-tomcat-6.0.x con jdk1.6. x, PostgreSQL 8.1.X e 8.3.x con estensione postgis 1.3.x Nel caso il software utilizzi sistemi operativi virtualizzati è richiesta piena compatibilità con Vmware versione 4.0. Memoria massima disponibile sulla macchina 2Gb 6

7 4.1 Interfaccia Utente La ditta aggiudicataria deve considerare come prioritaria l importanza dell interazione tra l utente e le applicazioni. A tal fine, si richiedono tecniche e modalità caratterizzate da: coerenza ed omogeneità per tutte le funzionalità applicative; integrazione con l'architettura e layout già presente nell'ente; facilità ed intuitività d uso; potenziale visibilità globale dei servizi messi a disposizione dell utente. Ovvero sono richieste interfacce utente di tipo grafico con rappresentazione iconica dei servizi o dei dati a disposizione, che consentono all utente di dedicare la propria attenzione più sul cosa fare che sul come fare, garantendo altresì la trasparenza di applicazioni e dati rispetto alla loro localizzazione fisica e all infrastruttura tecnologica sottostante. L interfaccia di presentazione dovrà rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità e le raccomandazioni proposte dal W3C all interno della Web Accessibility Initiative. Il fornitore pertanto si impegna a fornire un prodotto conforme ai requisiti di cui all art. 11 della legge 4/2004 sviluppato secondo il nuovo concept di design centralizzato sull utente e sulle sue principali necessità denominato WEB Integrazione con altri sistemi Tutte le procedure informatiche, oltre a costituire strumento di gestione delle varie specifiche funzioni, devono essere concepite come strumento integrato teso all ottimizzazione della globalità dei processi dell Ente. In tale logica assumono particolare rilevanza gli elementi di integrazione delle varie componenti funzionali del sistema informativo, già evidenziate in precedenza. In particolare, pur sottolineando la necessità di avere un sistema integrato in tutte le sue parti, si individuano alcune aree che richiedono tra loro caratteristiche di integrazione particolarmente accentuate: Integrazione con il sistema di gestione dei flussi documentali, come da specifiche allegate; Cooperazione applicativa con altre procedure interne o esterne all Ente: l intero sistema applicativo deve essere progettato per permettere agevolmente la futura cooperazione con gli altri sistemi informativi della Provincia con quelli della Pubblica Amministrazione. Deve essere garantita la disponibilità di dati di interscambio con altri sistemi informativi nel formato XML e la disponibilità di esportare servizi come web-services, in modo da permettere la futura cooperazione sia con altri sistemi informativi della Provincia, sia con quelli delle altre Amministrazioni Pubbliche al fine di fornire alle imprese e ai cittadini i servizi previsti dal piano nazionale di e-government. L'interazione con la procedura di contabilità in dotazione all'amministrazione avverrà secondo queste modalità: i flussi dati di implicazione contabile nella fasi di emissione dei ruoli saranno gestite dalla procedura di gestione degli atti (in corso di realizzazione) che pertanto si occuperà di tutte le interazioni conseguenti; il sistema dovrà essere pertanto predisposto per l'implementazione delle interazioni con il gestore degli atti a cui comunicherà i dati contabili e extra contabili e riceverà i dati relativi agli estremi degli atti e degli impegni contabili correlati; per quanto attiene i flussi dati di implicazione contabile nella fase di riscossione dei pagamenti gli utenti dell'ufficio Ragioneria devono poter accedere ad una sezione specifica dell'applicazione in modo da abbinare le evidenze di pagamento ricevute con le richieste di pagamento effettuate, provvedendo poi tramite la procedura di contabilità a effettuare le reversali correlate. 7

8 Le eventuali modifiche necessarie ai software applicativi esistenti non sono a carico della Ditta aggiudicataria. Essa dovrà fornire le specifiche tecniche dettagliate di tali modifiche da consegnare alla ditta fornitrice del software applicativo esistente. Come sopra indicato, il sistema fornito deve essere aperto alla integrazione opzionale con il sistema di gestione di flusso documentale (protocollo, atti, procedimenti amministrativi) in uso presso l Ente. In particolare dovrà essere possibile in futuro implementare perlomeno i seguenti tipi di integrazione: Collegamento a documento in entrata presente nel protocollo. Avere la possibilità di collegare un documento residente nel sistema di gestione di flusso documentale e identificato dal numero di protocollo; Acquisizione nuovo numero di protocollo in uscita. Nel caso servisse la creazione di un nuovo numero di protocollo in uscita, permette senza uscire dal sistema di attivare una chiamata al sistema di gestione documentale per creare un nuovo protocollo passandogli le informazioni/documenti e ricevendo un nuovo numero di protocollo; secondo modalità indicate in allegato. 4.3 Caratteristiche di sicurezza La Ditta aggiudicataria deve garantire i livelli minimi di sicurezza previsti dall Allegato B del D.Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) nonché i livelli stabiliti da altri atti normativi di natura regolamentare inerenti il trattamento di dati sensibili e giudiziari che, nel periodo di esecuzione del contratto, entrino in vigore. Il sistema di sicurezza per l accesso ai programmi applicativi ed alla base dati dovrà garantire almeno le seguenti funzionalità: 1) controllo degli accessi logici alle risorse attraverso l utilizzo di utente e password; 2) definizione dei livelli di accesso alle risorse (profili utente); 3) auditing per l individuazione dei tentativi di violazione delle protezioni; Le architetture hardware e software devono essere modulari, in modo da garantire la massima flessibilità nella strutturazione del sistema. L architettura del sistema deve essere tale da far sì che le successive edizioni di ogni componente software possano essere installate senza richiedere modifiche ad altri elementi dell architettura. Il sistema deve prevedere inoltre procedure di disaster-recovery opportunamente documentate al fine di mantenere l'integrità dei dati in caso di rotture sia hardware (rottura del server etc.. ) che software (virus, etc..) Non potrà in nessun caso essere trasferito alcun dato all esterno della Provincia senza la preventiva autorizzazione del Responsabile della Provincia e, comunque, nel rispetto delle disposizioni del D.Lgs. n. 196/2003 e della disciplina in vigore. 4.4 Profili utente ed amministrazione del sistema L accesso al sistema generale dovrà avvenire solamente previo un riconoscimento dell utente e l attribuzione a questo di un profilo autorizzativo. Il modulo di sicurezza include sia la funzionalità di identificazione che la funzionalità di autorizzazione ed attribuzione del profilo. Tale modulo deve essere unico per tutte le procedure del sistema perciò l utente, una volta avvenuto il riconoscimento, deve poter svolgere tutte le funzioni a cui è autorizzato senza necessità di ulteriori autenticazioni. Il sistema di autenticazione deve considerare il duplice accesso per utenti interni all'ente (intesi come gli uffici preposti allo svolgimento delle pratiche) ed eventuali utenti esterni per la consultazione della propria pratica (vedi modulo on line). 8

9 Per quanto riguarda gli utenti interni a ciascun oggetto presente nel sistema, deve essere possibile associare diversi profili di accesso, stabilendo quali utenti o gruppi devono poter accedere e la tipologia di azione che questi possono compiere sull oggetto stesso. Inoltre devono essere previste suddivisioni per le varie aree del programma in modo tale che un singolo utente possa agire solo nell'area di sua competenza senza interferire sulle altre. Un utente può appartenere a diversi gruppi e agire su più aree tematiche. La gestione dei ruoli degli utenti interni, per quanto riguarda la creazione utenti e dei gruppi, l'associazione di un utente ad un particolare gruppo e l'associazione dei permessi e le aree di intervento devono essere definiti tramite il servizio di active directory di windows presente nell'ente. Di seguito viene riportata una esemplificativa degli utenti richiesta: Administrator: è il superutente che ha pieni poteri sul sistema deve poter decidere quali politiche di sicurezza impostare: ad esempio definire i diritti d accesso agli utenti a livello di singolo documento o creare profili d accesso applicabili ai documenti in base alle proprietà e alle tipologie, associare un gruppo ad un area di lavoro. Revisore: controlla e supervisiona tutti gli atti di una particolare area; ha possibilità di modifica, creazione e cancellazione di un oggetto, ma non di assegnazione di permessi Author: è uno degli utenti che può lavorare sull oggetto creandone nuove versioni; Viewer: è la tipologia di utente che ha accesso all oggetto solamente in visualizzazione; Per quanto riguarda il modulo on-line l'autenticazione dell'utente può essere scollegata da active directory, in quanto tale utente deve avere l'accesso alla visualizzazione ( al massimo modifica di alcuni dati ) esclusivamente agli oggetti di sua proprietà, in ogni caso l'utente administrator visore deve poter agire sui privilegi di un eventuale utente esterno. Il sistema deve poi poter mettere a disposizione uno strumento di manutenzione dei profili applicativi semplificato, corredato da funzioni di ricerca per singolo profilo applicativo e definizione di gruppi di profili applicativi da assegnare agli utenti. 4.5 La documentazione tecnica Il fornitore deve provvedere a fornire all'ente tutta la documentazione necessaria anche su supporto elettronico per consentire una consultazione sempre aggiornata delle funzionalità del sistema da parte dei vari addetti. La documentazione dovrà essere così suddivisa: 1. Manuale utente: in cui sono descritte le modalità d uso del sistema. In particolare il documento deve riportare : le operazioni fondamentali ordinate alfabeticamente, con indicazione per ogni funzione del nome, obiettivo, flussi di dati in ingresso e in uscita, eventi attivatori, frequenza di attivazione, modalità di esecuzione, funzioni collegate, tempo di risposta previsto, parametri richiesti dalla funzione, parametri opzionali, opzioni assunte in assenza di specificazione, sintassi del comando e dell ordine in cui vanno posti parametri e opzioni; le modalità di utilizzo dell applicazione dal punto di vista temporale: precedenze nel rispettare le operazioni, parallelismi possibili, frequenze di attivazione delle funzioni; le condizioni che devono essere verificate affinché l utente possa iniziare a utilizzare l applicazione e le modalità operative attraverso cui tali condizioni sono realizzate il formato, la lunghezza, i valori ammissibili delle informazioni elementari e delle relazioni tra archivi e tabelle dati diverse; 9

10 le condizioni di errore e le regole di controllo previste e le operazioni da intraprendere per ogni possibile condizione. 2. Manuale di Installazione: in cui sono descritte tutte le procedure di installazione del programma sia nei suoi componenti di sistema (database, libreire di supporto etc...) sia nei componenti di base e configurazioni del programma stesso. 3. Manuale di Amministrazione: in cui sono descritte tute le varie procedure per l'amministrazione del programma, l'installazione di aggiornamenti e l'aggiunta di nuovi moduli, il ripristino dei dati e il disaster recovery. Devono essere indicate le modalità di monitoraggio delle prestazioni del sistema ed eventuali procedure per l'ottimizzazione delle prestazioni. 4. Schema del database: in cui sono descritte le tabelle del database con i relativi campi e le relazioni che intercorrono fra esse. Per quanto riguarda il manuale utente dovrà essere predisposta anche un help in linea che consenta all'utente di ottenere in maniera diretta e immediata informazioni sulle varie funzioni del programma. 5 Licenze e diritti di proprietà L offerta dovrà specificatamente indicare quali parti del sistema fornito sono: realizzate nell ambito del presente contratto come elaborazioni (cioè con sviluppo di codice) di componenti software preesistenti rilasciate con licenza di sorgente aperto; realizzate (cioè con sviluppo di codice) nell ambito del presente contratto come componenti software originali; riutilizzo (cioè senza sviluppo di codice) di componenti software preesistenti rilasciate con licenza di sorgente aperto; componenti software commerciali (in questo ultimo caso la Ditta offerente, a pena di esclusione, deve essere licenziataria proprietaria o distributrice autorizzata del software offerto). Si precisa che in ogni caso i dati sono di proprietà della Provincia e questo vale anche per la loro struttura, di cui l aggiudicatario dovrà fornire adeguata documentazione al fine di consentire alla Provincia stessa l acquisizione del necessario know-how per una autonoma gestione dei dati. Ai sensi dell art. 69 del Decreto Legislativo n. 82/2005, le componenti software originali realizzate nell ambito del presente contratto saranno rilasciate secondo la Licenza di Riuso CRCR [Centro Regionale di Competenza per il Riuso - Licenza di riuso, v. 1.01, marzo 2009, [http://crcr.toscana.it/mediawiki/index.php/documenti_del_crcr#licenza_di_riuso]; tali componenti saranno di proprietà non esclusiva della Provincia in qualità di Titolare e della Ditta aggiudicataria in qualità di Fornitore, che potranno riutilizzare completamente o in parte le stesse secondo le modalità specificate nella Licenza di Riuso. È ammessa la possibilità di utilizzare, quali componenti della piattaforma di esecuzione del sistema, componenti software prodotte da terze parti, alle seguenti condizioni: la Ditta aggiudicataria garantirà alla Provincia, in qualità di Committente secondo la licenza di cui sopra, di scegliere prodotti di terze parti affidabili, testati e manutenuti da congrue comunità di soggetti, in misura tale da garantirne una adeguata affidabilità, manutenibilità e scalabilità nel tempo. la Ditta aggiudicataria si assumerà piena responsabilità per quanto attiene il corretto funzionamento di tali componenti software o prodotti di terze parti; 10

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette.

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette. Gestione Gas Metano Introduzione Il bisogno di rispondere in maniera più efficace ed efficiente alle esigenze degli utenti, al continuo cambiamento delle normative e all incessante rinnovamento tecnologico

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli