Capitolato tecnico. Allegato B del bando di gara

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato tecnico. Allegato B del bando di gara"

Transcript

1 Allegato B del bando di gara Capitolato tecnico 1 Introduzione Caratteristiche generali a tutti i software applicativi oggetto della gara Caratteristiche funzionali dei programmi applicativi Scelte tecnologiche di base e requisiti tecnici Interfaccia Utente Integrazione con altri sistemi Caratteristiche di sicurezza Profili utente ed amministrazione del sistema La documentazione tecnica Licenze e diritti di proprietà Riferimenti normativi Oggetto della fornitura Descrizione della fornitura Fornitura del sistema Analisi delle specifiche funzionali e relative implementazioni Fornitura, installazione e configurazione del software Avviamento e trasferimento dati Illustrazione/dimostrazione del SW Collaudo Modalità di esecuzione del Collaudo Manutenzione del software applicativo nel periodo di garanzia Disposizioni generali... 19

2 1 Introduzione Il presente Capitolato Tecnico disciplina gli aspetti tecnici per la fornitura di un sistema software integrato a completo supporto del Servizio Permessi e Concessioni e preposto alla gestione dei principali compiti istituzionali dell ente pubblico ed iter amministrativi, nell' ambito del demanio idrico e del rilascio delle Autorizzazioni/Concessioni/Nulla Osta di occupazione del suolo pubblico, passi carrabili e pubblicità sulle strade. Verranno inoltre disciplinate tutte le attività di post-vendita, quali l installazione, il caricamento dei dati dai sistemi già in uso a quelli oggetto della presente fornitura, l avvio dei sistemi, l assistenza tecnico-gestionale, nonché l'illustrazione/dimostrazione del SW al personale addetto all'utilizzo fino al raggiungimento dell'autonomia lavorativa dell'ufficio attraverso percorsi ad hoc. Il sistema offerto dovrà essere integrato con le applicazioni già a disposizione della Provincia (protocollo, contabilità..). La fornitura oggetto della presente gara si riferisce all acquisizione di software applicativi basati su tecnologia WEB comprensivi di tutte le componenti software necessarie al funzionamento del sistema (database ed altri software di base), comprensivi di recupero dei dati, assistenza-gestionale, assistenza e illustrazione funzionamento software. Alle ditte offerenti ammesse alla gara potrà essere richiesta una dimostrazione del prodotto da effettuare presso la sede della Provincia con i criteri e alla data e ora stabiliti dalla Commissione di gara e comunicati alle ditte via fax. 2 Caratteristiche generali a tutti i software applicativi oggetto della gara Il sistema software fornito deve essere web-based e funzionare con i principali browser disponibili (obbligatori Internet Explorer e Firefox Mozilla). Prerequisito essenziale del software sarà la facilità di utilizzo, intuitività, sicurezza e scalabilità nel tempo. Il software dovrà presentare percorsi facilitati e wizard che permettano l'accesso semplificato alle funzionalità anche da parte di utenti non abituali (accesso al sistema con frequenza non giornaliera), mediante dispositivi di varia natura (personal computer, ecc..) con varie competenze informatiche. L'applicativo deve essere corredato dalla relativa manualistica utente (in italiano) accessibile dall interno del software stesso. Il sistema software fornito deve basarsi su standard aperti e tecnologie web così da garantire l'integrazione futura con altri sistemi ed essere fruibile anche attraverso altri canali di comunicazione (vedasi l'art. 4 per i dettagli tecnici). Il sistema software fornito deve disporre di un sistema di autenticazione tramite certificato/firma digitale per consentire la certificazione certa e ufficiale della persona che ha effettuato una operazione. Le modalità di funzionamento dell'applicativo è prevista in loco su server di proprietà della Provincia. 3 Caratteristiche funzionali dei programmi applicativi Come già anticipato le aree oggetto dell intervento sono quelle relative alle attività del Servizio Permessi e Concessioni della Provincia relative al rilascio e alla gestione di: autorizzazioni di interventi ricadenti, anche in parte, nelle pertinenze idrauliche, nelle Aree Demaniali e negli alvei del reticolo idraulico provinciale; 2

3 autorizzazioni per le ricerche di acque sotterranee; autorizzazioni per gli attingimenti annuali delle acque superficiali; concessioni legate all'uso della risorsa idrica; concessioni legate all occupazione ed utilizzazione di aree demaniali autorizzazioni per la realizzazione di invasi (ai sensi della Legge Regionale 64/2009 e del relativo regolamento di attuazione - D.P.G.R. n. 18/R del 25/02/2010) autorizzazioni / concessioni / nulla osta, temporaneo o permanente, per l occupazione di suolo pubblico; autorizzazioni / concessioni / nulla osta per passi carrabili; autorizzazione/nulla osta per la pubblicità sulle strade. Nello specifico il sistema deve recepire le richieste di imprese e cittadini online, gestire completamente i processi autorizzativi o di controllo, pianificare e monitorare tutte le attività necessarie al completamento del processo attivato, raccogliere ed eventualmente trasmettere i dati dell'istruttoria tecnica ad altri soggetti, verificare lo stato di avanzamento di ciascun procedimento, monitorare i carichi di ciascun settore/operatore. Per una miglior comprensione delle funzionalità del Software si individua: MODULO M1 - Tabella 1 M1 - GESTIONE PRATICA GESTIONE PAGAMENTI RICERCA PRATICHE E REPORTISTICA GEOREFERENZIAZIONE PRATICHE RECUPERO DATI AVVIAMENTO E COLLAUDO Gestione delle informazioni anagrafiche dei soggetti. Gestione persone fisiche/giuridiche, gestione dei vari indirizzi (sede legale, Codice Fiscale, Partita IVA sede operativa, residenza, domicilio, ). Gestione delle informazioni amministrative dell oggetto: prevede l esistenza di oggetti multipli appartenenti allo stesso soggetto o in comproprietà, numero di protocollo di arrivo, utilizzo, titolo, motivazione della richiesta di concessione/autorizzazione/nulla osta, data inizio, data fine, voltura, spese istruttoria, altre informazioni amministrative, ecc.. (prevista integrazione con il SW di protocollo dell Ente) Gestione delle informazioni tecniche specifiche dell oggetto. Gestione localizzazione, tipologie tecniche, misure, tipologie temporali, dati specifici (es. dati geologici: falde, stratigrafie, minerali, valori analisi,..) ecc.. Gestione dello stato delle pratiche. scadenze, assegnazione a responsabile, stato di avanzamento dell istruttoria, richiesta integrazioni, invio/ricezione comunicazione a altri Enti, revisioni, numero di repertorio della concessione/autorizzazione/nulla osta, durata, canone, ecc. Gestione dei canoni e tariffe. Definizione e calcolo dei canoni e tariffe, definizione delle regole di applicazione, applicazione massiva delle revisione dei canoni alle concessioni/ autorizzazione/nulla osta esistenti. Oltre al calcolo ed alla memorizzazione dell importo relativo al canone, la gestione della bollettazione e la riscossione della somma dovuta, funzionalità di rilevante importanza per la gestione delle pratiche e che possano conferire un valore aggiunto non trascurabile alla soluzione proposta. Gestione dei pagamenti. Gestione degli arretrati, dei pagamenti ricevuti, delle rateizzazioni, dei solleciti, more e penali, produzione dei bollettini, 3

4 esportazione per Postel, importazione da tracciato Postel, ecc..(prevista integrazione con il SW di gestione del bilancio dell Ente Infor) Gestione dei controlli. Pianificazione di controlli, inserimento esito, misurazioni utilizzo acque, ecc Gestione delle sanzioni. Gestione delle sanzioni, delle more, delle prescrizioni, sospensione della concessione, riattivazione della concessione, ecc.. Ricerche. Il sistema deve essere predisposto con funzionalità di ricerca che permettono il rapido posizionamento su una pratica, mediante l utilizzo di parametri di ricerca di tipo amministrativo (protocollo, data, cognome, stato pratica, utilizzo, concessione/autorizzazione/nulla osta, scadenza, ecc..), di tipo tecnico (bacino, sottobacino, comune, tipo, ecc..) e di localizzazione geografica (perimetro di ricerca). Stampe, reportistica ed esportazione dei dati. Il sistema deve essere predisposto per le stampe amministrative necessarie durante lo svolgimento dell istruttoria della pratica (richiesta documenti, richiesta pagamenti, concessione/diniego, prescrizioni, determina, disciplinare..), per la stampa dei bollettini di pagamento. Le stampe dovranno essere predisposte secondo i modelli forniti dall'ente stesso e dovrà essere consentita l esportazione dei dati (formato open office compatibile con Excel, file di testo o XML), previa impostazione parametri di ricerca, su: Anagrafica Pratiche (stato, assegnazione, quantità, tempi, controlli, ecc..) Oggetti (localizzazione, tipo, ecc..) Stato pagamenti (pagati, non pagati, sanzioni, more, ecc..) Flussi/previsioni/consuntivi economici, etc. Necessariamente i documenti ottenuti mediante la funzione di composizione automatica dovranno essere associati direttamente dall applicativo alla pratica da cui sono stati richiesti per consentirne una corretta catalogazione ed un rapido recupero per tutti gli scopi successivi di consultazione e di condivisione tra i diversi utenti dell applicativo. Gestione delle informazioni di localizzazione geografica.. Possibilità da parte dell operatore di localizzare l oggetto su una mappa e di avere il riempimento dei campi relativi alle coordinate geografiche in automatico. Possibilità dato un oggetto con localizzazione geografica di visualizzarlo su una mappa. Il sistema di coordinate geografiche deve essere in Gauss Boaga, in caso di utilizzo di un sistema diverso deve essere prevista una funzionalità di conversione dei dati in queste coordinate. Le soluzioni proposte possono prevedere l utilizzo della cartografia messa a disposizione dal SIT Provinciale, e possibilità di esportare i dati in formato compatibile con i SW GIS a disposizione dell Ente (ESRI). Recupero dati già esistenti. Per un maggior dettaglio si rimanda la paragrafo 8.2 Avviamento e collaudo. A completamento della fornitura ci sarà l' avviamento del SW, la dimostrazione del SW al personale addetto all'utilizzo fino al raggiungimento dell'autonomia lavorativa dell'ufficio 4

5 ed il collaudo. Si rimanda per maggior dettaglio al paragrafo 9 M2 - MODULO RICHIESTE ONLINE M3 - MODULO DI INTEGRAZIONE CON IL SISTEMA DI PROTOCOLLO INFORMATICO Gestione delle richieste di imprese e cittadini online: sviluppo degli strumenti necessari per la predisposizione della documentazione necessaria per la presentazione online di una richiesta di concessione/autorizzazione/nulla osta e possibilità di poter seguire online l'iter della pratica. Integrazione con il sistema di gestione dei flussi documentali, con cui dovrà interagire sulla base delle specifiche tecniche allegate (Allegato A/2); M4 - MODULO DI INTEGRAZIONE CON PROGRAMMA CONTABILITA' Integrazione con il sistema di gestione della contabilità (vedi paragrafo 4.2). 4 Scelte tecnologiche di base e requisiti tecnici I programmi applicativi devono rispondere ai requisiti generali descritti di seguito: l architettura richiesta deve essere esclusivamente di tipo web-based, cioè privo di compiti elaborativi ed operante solo per mezzo del browser privilegiando il più possibile soluzioni che escludano l'installazione di componenti aggiuntivi. devono gestire in modo parametrico e tabellare i dati variabili e le formule di calcolo variabili; devono gestire le transazioni dei dati in modalità sicura ACID, in modo da non alterarne la congruenza dei dati, in altre parole l'intera transazione può terminare correttamente con un Commit oppure non correttamente eseguendo un Rollback. devono utilizzare sistemi di storicizzazione delle informazioni presenti sulla base dati; devono consentire accesso selettivo con modalità non predefinite alla base dati per effettuare elaborazioni di tipo matematico e statistico con possibilità di output su video e/o su stampante anche sotto forma di rappresentazione grafica, nonché su archivi elettronici definiti estemporaneamente dalla Provincia; devono consentire il mantenimento e la consultazione del diario delle operazioni effettuate sul sistema mostrando in ordine cronologico, la data e l ora di esecuzione dell operazione, il codice dell operatore, l operazione effettuata, il contenuto delle informazioni prima e dopo l aggiornamento; devono consentire di esportare i dati sintetici e riassuntivi e altre informazioni opportunamente elaborate nei formati standard più diffusi; devono garantire la rispondenza di tutte le funzionalità alla normativa vigente; i programmi devono garantire prestazioni sufficienti a supportare la normale operatività degli uffici e comunque il fornitore dovrà garantire, in ogni sua componente, che la soluzione proposta sia performante ; 5

6 il sistema dovrà essere tale da rendere minima la dipendenza del software dalle caratteristiche peculiari dell hardware e del sistema operativo, dalle caratteristiche specifiche del DBMS, dalle caratteristiche specifiche della rete di comunicazione utilizzata; i programmi applicativi devono preferibilmente rispondere ai requisiti di qualità, come da standard ISO 9126 (relativamente alle caratteristiche di funzionalità, affidabilità, usabilità, efficienza, manutenibilità e portabilità); ogni dato introdotto nel sistema dovrà essere sottoposto a validazione automatica da parte della procedura, in modo da evitare il più possibile l introduzione di dati erronei. I messaggi di errore presentati all utente, in italiano, dovranno essere concepiti in modo che siano di immediata comprensione; gli applicativi proposti devono utilizzare un DBMS inclusivo di utility opportune atte a consentire il monitoraggio dei database, di eseguire direttamente query SQL sulle tabelle, di generare semplici report, di ridirezionare ogni forma di output su file almeno nei formati : ASCII, Open Office, HTML; i dati memorizzati nelle tabelle del DBMS devono essere accessibili in sola lettura per eventuali usi da parte della Provincia; le tabelle e lo schema relazionale delle medesime devono essere dettagliatamente documentate; devono essere previste funzioni di salvataggio dei risultati delle interrogazioni in locale nei formati open office (compatibile anche con Excel e Word) per consentire ad ogni utente di effettuare proprie elaborazioni; il sistema di coordinate di eventuali riferimenti geografici deve essere in Gauss Boaga o prevedere un sistema di trasformazione di coordinate nel caso di utilizzo di sistemi diversi; la licenza d uso relativa ai programmi applicativi non deve prevedere alcun limite per quanto riguarda il numero dei client che possono accedere al sistema; devono essere rispettati i requisiti di accessibilità Standard W3C per le pagine dell'applicativo e secondo la normativa vigente (Legge n.4/2004); avere rispondenza ai requisiti tecnologici stabiliti da Regione Toscana, RTRT, Dipartimento Innovazione e Tecnologia e DigitPA in particolare quelli definiti per l e-governament. Il sistema software fornito deve uniformarsi alle caratteristiche tecnologiche ed alla infrastruttura info-telematica già presente nell'ente, nello specifico: Sistemi Server in ambiente Linux Centos con Apache Sistemi Client basati su Personal Computer in Ambiente Windows 2000/XP/Vista/Windows 7, Client linux; Browser utilizzati: Internet Explorer 6.0 o superiore, Firefox Mozilla. Linguaggi di programmazione utilizzati per lo sviluppo del software di ampia diffusione e standard; Gestione della Base dei Dati tramite Database Relazionale SQL standard open-source PostgreSQL con estensione Postgis; Saranno privilegiate soluzioni che si integrano con i sistemi gia in uso nella Provincia, nello specifico: PHP (versione 5.1.x ), apache-tomcat-5.5. x con jdk1.5.x o apache-tomcat-6.0.x con jdk1.6. x, PostgreSQL 8.1.X e 8.3.x con estensione postgis 1.3.x Nel caso il software utilizzi sistemi operativi virtualizzati è richiesta piena compatibilità con Vmware versione 4.0. Memoria massima disponibile sulla macchina 2Gb 6

7 4.1 Interfaccia Utente La ditta aggiudicataria deve considerare come prioritaria l importanza dell interazione tra l utente e le applicazioni. A tal fine, si richiedono tecniche e modalità caratterizzate da: coerenza ed omogeneità per tutte le funzionalità applicative; integrazione con l'architettura e layout già presente nell'ente; facilità ed intuitività d uso; potenziale visibilità globale dei servizi messi a disposizione dell utente. Ovvero sono richieste interfacce utente di tipo grafico con rappresentazione iconica dei servizi o dei dati a disposizione, che consentono all utente di dedicare la propria attenzione più sul cosa fare che sul come fare, garantendo altresì la trasparenza di applicazioni e dati rispetto alla loro localizzazione fisica e all infrastruttura tecnologica sottostante. L interfaccia di presentazione dovrà rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità e le raccomandazioni proposte dal W3C all interno della Web Accessibility Initiative. Il fornitore pertanto si impegna a fornire un prodotto conforme ai requisiti di cui all art. 11 della legge 4/2004 sviluppato secondo il nuovo concept di design centralizzato sull utente e sulle sue principali necessità denominato WEB Integrazione con altri sistemi Tutte le procedure informatiche, oltre a costituire strumento di gestione delle varie specifiche funzioni, devono essere concepite come strumento integrato teso all ottimizzazione della globalità dei processi dell Ente. In tale logica assumono particolare rilevanza gli elementi di integrazione delle varie componenti funzionali del sistema informativo, già evidenziate in precedenza. In particolare, pur sottolineando la necessità di avere un sistema integrato in tutte le sue parti, si individuano alcune aree che richiedono tra loro caratteristiche di integrazione particolarmente accentuate: Integrazione con il sistema di gestione dei flussi documentali, come da specifiche allegate; Cooperazione applicativa con altre procedure interne o esterne all Ente: l intero sistema applicativo deve essere progettato per permettere agevolmente la futura cooperazione con gli altri sistemi informativi della Provincia con quelli della Pubblica Amministrazione. Deve essere garantita la disponibilità di dati di interscambio con altri sistemi informativi nel formato XML e la disponibilità di esportare servizi come web-services, in modo da permettere la futura cooperazione sia con altri sistemi informativi della Provincia, sia con quelli delle altre Amministrazioni Pubbliche al fine di fornire alle imprese e ai cittadini i servizi previsti dal piano nazionale di e-government. L'interazione con la procedura di contabilità in dotazione all'amministrazione avverrà secondo queste modalità: i flussi dati di implicazione contabile nella fasi di emissione dei ruoli saranno gestite dalla procedura di gestione degli atti (in corso di realizzazione) che pertanto si occuperà di tutte le interazioni conseguenti; il sistema dovrà essere pertanto predisposto per l'implementazione delle interazioni con il gestore degli atti a cui comunicherà i dati contabili e extra contabili e riceverà i dati relativi agli estremi degli atti e degli impegni contabili correlati; per quanto attiene i flussi dati di implicazione contabile nella fase di riscossione dei pagamenti gli utenti dell'ufficio Ragioneria devono poter accedere ad una sezione specifica dell'applicazione in modo da abbinare le evidenze di pagamento ricevute con le richieste di pagamento effettuate, provvedendo poi tramite la procedura di contabilità a effettuare le reversali correlate. 7

8 Le eventuali modifiche necessarie ai software applicativi esistenti non sono a carico della Ditta aggiudicataria. Essa dovrà fornire le specifiche tecniche dettagliate di tali modifiche da consegnare alla ditta fornitrice del software applicativo esistente. Come sopra indicato, il sistema fornito deve essere aperto alla integrazione opzionale con il sistema di gestione di flusso documentale (protocollo, atti, procedimenti amministrativi) in uso presso l Ente. In particolare dovrà essere possibile in futuro implementare perlomeno i seguenti tipi di integrazione: Collegamento a documento in entrata presente nel protocollo. Avere la possibilità di collegare un documento residente nel sistema di gestione di flusso documentale e identificato dal numero di protocollo; Acquisizione nuovo numero di protocollo in uscita. Nel caso servisse la creazione di un nuovo numero di protocollo in uscita, permette senza uscire dal sistema di attivare una chiamata al sistema di gestione documentale per creare un nuovo protocollo passandogli le informazioni/documenti e ricevendo un nuovo numero di protocollo; secondo modalità indicate in allegato. 4.3 Caratteristiche di sicurezza La Ditta aggiudicataria deve garantire i livelli minimi di sicurezza previsti dall Allegato B del D.Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) nonché i livelli stabiliti da altri atti normativi di natura regolamentare inerenti il trattamento di dati sensibili e giudiziari che, nel periodo di esecuzione del contratto, entrino in vigore. Il sistema di sicurezza per l accesso ai programmi applicativi ed alla base dati dovrà garantire almeno le seguenti funzionalità: 1) controllo degli accessi logici alle risorse attraverso l utilizzo di utente e password; 2) definizione dei livelli di accesso alle risorse (profili utente); 3) auditing per l individuazione dei tentativi di violazione delle protezioni; Le architetture hardware e software devono essere modulari, in modo da garantire la massima flessibilità nella strutturazione del sistema. L architettura del sistema deve essere tale da far sì che le successive edizioni di ogni componente software possano essere installate senza richiedere modifiche ad altri elementi dell architettura. Il sistema deve prevedere inoltre procedure di disaster-recovery opportunamente documentate al fine di mantenere l'integrità dei dati in caso di rotture sia hardware (rottura del server etc.. ) che software (virus, etc..) Non potrà in nessun caso essere trasferito alcun dato all esterno della Provincia senza la preventiva autorizzazione del Responsabile della Provincia e, comunque, nel rispetto delle disposizioni del D.Lgs. n. 196/2003 e della disciplina in vigore. 4.4 Profili utente ed amministrazione del sistema L accesso al sistema generale dovrà avvenire solamente previo un riconoscimento dell utente e l attribuzione a questo di un profilo autorizzativo. Il modulo di sicurezza include sia la funzionalità di identificazione che la funzionalità di autorizzazione ed attribuzione del profilo. Tale modulo deve essere unico per tutte le procedure del sistema perciò l utente, una volta avvenuto il riconoscimento, deve poter svolgere tutte le funzioni a cui è autorizzato senza necessità di ulteriori autenticazioni. Il sistema di autenticazione deve considerare il duplice accesso per utenti interni all'ente (intesi come gli uffici preposti allo svolgimento delle pratiche) ed eventuali utenti esterni per la consultazione della propria pratica (vedi modulo on line). 8

9 Per quanto riguarda gli utenti interni a ciascun oggetto presente nel sistema, deve essere possibile associare diversi profili di accesso, stabilendo quali utenti o gruppi devono poter accedere e la tipologia di azione che questi possono compiere sull oggetto stesso. Inoltre devono essere previste suddivisioni per le varie aree del programma in modo tale che un singolo utente possa agire solo nell'area di sua competenza senza interferire sulle altre. Un utente può appartenere a diversi gruppi e agire su più aree tematiche. La gestione dei ruoli degli utenti interni, per quanto riguarda la creazione utenti e dei gruppi, l'associazione di un utente ad un particolare gruppo e l'associazione dei permessi e le aree di intervento devono essere definiti tramite il servizio di active directory di windows presente nell'ente. Di seguito viene riportata una esemplificativa degli utenti richiesta: Administrator: è il superutente che ha pieni poteri sul sistema deve poter decidere quali politiche di sicurezza impostare: ad esempio definire i diritti d accesso agli utenti a livello di singolo documento o creare profili d accesso applicabili ai documenti in base alle proprietà e alle tipologie, associare un gruppo ad un area di lavoro. Revisore: controlla e supervisiona tutti gli atti di una particolare area; ha possibilità di modifica, creazione e cancellazione di un oggetto, ma non di assegnazione di permessi Author: è uno degli utenti che può lavorare sull oggetto creandone nuove versioni; Viewer: è la tipologia di utente che ha accesso all oggetto solamente in visualizzazione; Per quanto riguarda il modulo on-line l'autenticazione dell'utente può essere scollegata da active directory, in quanto tale utente deve avere l'accesso alla visualizzazione ( al massimo modifica di alcuni dati ) esclusivamente agli oggetti di sua proprietà, in ogni caso l'utente administrator visore deve poter agire sui privilegi di un eventuale utente esterno. Il sistema deve poi poter mettere a disposizione uno strumento di manutenzione dei profili applicativi semplificato, corredato da funzioni di ricerca per singolo profilo applicativo e definizione di gruppi di profili applicativi da assegnare agli utenti. 4.5 La documentazione tecnica Il fornitore deve provvedere a fornire all'ente tutta la documentazione necessaria anche su supporto elettronico per consentire una consultazione sempre aggiornata delle funzionalità del sistema da parte dei vari addetti. La documentazione dovrà essere così suddivisa: 1. Manuale utente: in cui sono descritte le modalità d uso del sistema. In particolare il documento deve riportare : le operazioni fondamentali ordinate alfabeticamente, con indicazione per ogni funzione del nome, obiettivo, flussi di dati in ingresso e in uscita, eventi attivatori, frequenza di attivazione, modalità di esecuzione, funzioni collegate, tempo di risposta previsto, parametri richiesti dalla funzione, parametri opzionali, opzioni assunte in assenza di specificazione, sintassi del comando e dell ordine in cui vanno posti parametri e opzioni; le modalità di utilizzo dell applicazione dal punto di vista temporale: precedenze nel rispettare le operazioni, parallelismi possibili, frequenze di attivazione delle funzioni; le condizioni che devono essere verificate affinché l utente possa iniziare a utilizzare l applicazione e le modalità operative attraverso cui tali condizioni sono realizzate il formato, la lunghezza, i valori ammissibili delle informazioni elementari e delle relazioni tra archivi e tabelle dati diverse; 9

10 le condizioni di errore e le regole di controllo previste e le operazioni da intraprendere per ogni possibile condizione. 2. Manuale di Installazione: in cui sono descritte tutte le procedure di installazione del programma sia nei suoi componenti di sistema (database, libreire di supporto etc...) sia nei componenti di base e configurazioni del programma stesso. 3. Manuale di Amministrazione: in cui sono descritte tute le varie procedure per l'amministrazione del programma, l'installazione di aggiornamenti e l'aggiunta di nuovi moduli, il ripristino dei dati e il disaster recovery. Devono essere indicate le modalità di monitoraggio delle prestazioni del sistema ed eventuali procedure per l'ottimizzazione delle prestazioni. 4. Schema del database: in cui sono descritte le tabelle del database con i relativi campi e le relazioni che intercorrono fra esse. Per quanto riguarda il manuale utente dovrà essere predisposta anche un help in linea che consenta all'utente di ottenere in maniera diretta e immediata informazioni sulle varie funzioni del programma. 5 Licenze e diritti di proprietà L offerta dovrà specificatamente indicare quali parti del sistema fornito sono: realizzate nell ambito del presente contratto come elaborazioni (cioè con sviluppo di codice) di componenti software preesistenti rilasciate con licenza di sorgente aperto; realizzate (cioè con sviluppo di codice) nell ambito del presente contratto come componenti software originali; riutilizzo (cioè senza sviluppo di codice) di componenti software preesistenti rilasciate con licenza di sorgente aperto; componenti software commerciali (in questo ultimo caso la Ditta offerente, a pena di esclusione, deve essere licenziataria proprietaria o distributrice autorizzata del software offerto). Si precisa che in ogni caso i dati sono di proprietà della Provincia e questo vale anche per la loro struttura, di cui l aggiudicatario dovrà fornire adeguata documentazione al fine di consentire alla Provincia stessa l acquisizione del necessario know-how per una autonoma gestione dei dati. Ai sensi dell art. 69 del Decreto Legislativo n. 82/2005, le componenti software originali realizzate nell ambito del presente contratto saranno rilasciate secondo la Licenza di Riuso CRCR [Centro Regionale di Competenza per il Riuso - Licenza di riuso, v. 1.01, marzo 2009, [http://crcr.toscana.it/mediawiki/index.php/documenti_del_crcr#licenza_di_riuso]; tali componenti saranno di proprietà non esclusiva della Provincia in qualità di Titolare e della Ditta aggiudicataria in qualità di Fornitore, che potranno riutilizzare completamente o in parte le stesse secondo le modalità specificate nella Licenza di Riuso. È ammessa la possibilità di utilizzare, quali componenti della piattaforma di esecuzione del sistema, componenti software prodotte da terze parti, alle seguenti condizioni: la Ditta aggiudicataria garantirà alla Provincia, in qualità di Committente secondo la licenza di cui sopra, di scegliere prodotti di terze parti affidabili, testati e manutenuti da congrue comunità di soggetti, in misura tale da garantirne una adeguata affidabilità, manutenibilità e scalabilità nel tempo. la Ditta aggiudicataria si assumerà piena responsabilità per quanto attiene il corretto funzionamento di tali componenti software o prodotti di terze parti; 10

Specifiche tecnico-funzionali sistema web di registrazione, gestione delle schede informative e ricerca delle associazioni per il portale IcaroPrato

Specifiche tecnico-funzionali sistema web di registrazione, gestione delle schede informative e ricerca delle associazioni per il portale IcaroPrato Specifiche tecnico-funzionali sistema web di registrazione, gestione delle schede informative e ricerca delle associazioni per il portale IcaroPrato Indice Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Allegato tecnico al Capitolato d'appalto 06 luglio 2009 Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Specifiche

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI A. Modalità di erogazione del servizio 1. Oggetto Gli ordinativi informatici dovranno essere sottoscritti con Firma Digitale dai

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA SECONDO NORMA DI LEGGE

Dettagli

23/09/13 Soluzioni di Riuso

23/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO486 BIBLIOTECHE IN RETE proposta da PROVINCIA DI BERGAMO Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Provincia Regione dell'amministrazione:

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia BANDO ACQUISIZIONI Prodotti Software ALLEGATO 6 Capitolato Tecnico Allegato 6: capitolato tecnico Pag. 1 1 Introduzione Il presente Capitolato Tecnico disciplina gli aspetti tecnici della fornitura a Tecnopolis

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org 1 Informazioni sul documento

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Potenziamento dei Servizi per l Impiego della Provincia di Matera per il monitoraggio del sistema provinciale lavoro. ARTICOLO 1 Oggetto dell appalto Oggetto

Dettagli

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori GAS 2 net è una soluzione web-based compliant con le definizioni di strumento evoluto come richiesto dalla normativa vigente (Del. AEEG n 157/07, Del.

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

Allegato 4: Capitolato Tecnico

Allegato 4: Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei Servizi di manutenzione software ed assistenza all utente per i Sistemi Informativi della Ragioneria e del Personale della Regione Puglia Allegato 4: Capitolato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO ALLA FORNITURA DI SERVIZI DI:

CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO ALLA FORNITURA DI SERVIZI DI: REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL LAVORO, COOPERAZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SETTORE FORMAZIONE PROFESSIONALE 70123 BARI Zona industriale - Viale Corigliano, 1 Tel. 080/5407631 Fax 080/5407601 Email:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE DELLA ARECHI MULTISERVICE SPA

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE DELLA ARECHI MULTISERVICE SPA Prot. n 11123 del 19/12/2012 INDAGINE PRELIMINARE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE

Dettagli

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10)

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10) Quesito 1 Si richiede di sapere se in caso di ATI o RTI queste stesse devono risultare già costituite all'atto della presentazione delle offerte, oppure è sufficiente, come di solito richiesto, l'impegno

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Pag 1 di 14

CAPITOLATO TECNICO. Pag 1 di 14 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MONITORAGGIO, VERIFICA E SUPPORTO TECNICO AI PROGETTI REALIZZATI DALLE SCUOLE AMMESSE AL FINANZIAMENTO NELL AMBITO DELL INIZIATIVA E-INCLUSION.

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag.

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag. CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DELLA FORNITURA AVENTE AD OGGETTO IL MODULO DI APPRENDIMENTO E DISCOVERY POL DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ LEGALE, ESTENSIONE DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

Allegato Tecnico VideoNet

Allegato Tecnico VideoNet Allegato Tecnico VideoNet Nota di lettura Definizioni ed Acronimi 1 Descrizione del Servizio 1.1 Descrizione generale 1.2 Descrizione dei servizi offerti 1.2.1 Visualizzazione in real time dei flussi video

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Applicazione: Piattaforma unitaria per la gestione dei bandi

Applicazione: Piattaforma unitaria per la gestione dei bandi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrazione/Contabile Applicazione: Piattaforma unitaria per la gestione dei bandi Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE QUADRIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI Art. 1 - Oggetto dell appalto

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1 STONE Caratteristiche Versione 2.1 Datex s.r.l. Viale Certosa, 32 21055 Milano - Italy Tel : +39.02.39263771 Fax : +39.02.33005728 info@datexit.com - www.datexit.com D A T E X S O F T W A R E S O L U T

Dettagli

Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti

Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SOLDI Servizi Online per i Dipendenti Amministrazione: Università della Calabria Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 157/95 e s.m.i., per l affidamento dei servizi professionali per il supporto nella realizzazione di progetti e servizi di gestione degli ambienti del

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

Applicazione: Suite Gestione del personale

Applicazione: Suite Gestione del personale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione personale Applicazione: Suite Gestione del personale Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca ed Università -

Dettagli

CHIARIMENTI AL 12 SETT. 2007

CHIARIMENTI AL 12 SETT. 2007 CHIARIMENTI AL 12 SETT. 2007 > Alle ditte interessate Oggetto: comunicazione relativa alla gara d appalto con procedura aperta per l affidamento del servizio ad oggetto la realizzazione del primo stralcio

Dettagli

In particolare ITCube garantisce:

In particolare ITCube garantisce: InfoTecna ITCube Il merchandising, ossia la gestione dello stato dei prodotti all interno dei punti vendita della grande distribuzione, è una delle componenti fondamentali del Trade Marketing e per sua

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

In riferimento alla Vostra richiesta, con la presente siamo a formulare il preventivo di spesa per quanto in oggetto.

In riferimento alla Vostra richiesta, con la presente siamo a formulare il preventivo di spesa per quanto in oggetto. Silea, 18 febbraio 2013 Prot. 385 SPETT.LE AMMINISTRAZIONE DEL COMUNE DI 36028 ROSSANO VENETO VI Alla c.a. Responsabile CED OGGETTO: Aggiornamento sistema informatico. In riferimento alla Vostra richiesta,

Dettagli

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA PROROGA TERMINI CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI UN SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ E SERVIZIO DI TESORERIA INTEGRATO prot. 4.456/C5-2 del 3/11/2015. L Accademia di Belle

Dettagli

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO INDICE INTRODUZIONE...3 GLOSSARIO...4 PARTE PRIMA...6 1. GUIDA UTENTE PER L USO DEL SISTEMA DI HELP DESK...6

Dettagli

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management)

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management) Thea PDM Il PDM (Product Data Management) Nell'industria manifatturiera il PDM è un software per la raccolta ed organizzazione dei file nelle divere fasi di ideazione, progettazione, produzione ed obsolescenza

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

Speed 3.0. Speed 3.0 Gestione dell ufficio spedizioni. Titolo: Procedura di gestione dell ufficio spedizioni. Presentazione prodotto. Pag.

Speed 3.0. Speed 3.0 Gestione dell ufficio spedizioni. Titolo: Procedura di gestione dell ufficio spedizioni. Presentazione prodotto. Pag. Pag. 1 di 28 Procedura di gestione dell ufficio spedizioni Pag. 2 di 28 Sommario Introduzione 3 Principali funzioni di Speed 5 5 Ordini clienti 6 Abbinamento ordini cliente / trasportatore 8 Automazione

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

CIG: 0389472A73. Disciplinare di gara

CIG: 0389472A73. Disciplinare di gara DIPARTIMENTO I - TERRITORIO E PROGRAMMAZIONE DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PROGRAMMAZIONE Procedura aperta per l affidamento della fornitura di un sistema di supervisione del traffico e di una piattaforma

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

CARTA dei SERVIZI. Servizi Informatici. di Dario Folli. Pagina 1 di 6 SERVIZI

CARTA dei SERVIZI. Servizi Informatici. di Dario Folli. Pagina 1 di 6 SERVIZI Pagina 1 di 6 CARTA dei? Pagina 2 di 6 per Hardware e Software di BASE Analisi, Progetto e Certificazione Sistema Informatico (HW e SW di base) Le attività di Analisi, Progetto e Certificazione del Sistema

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola ALLEGATO CAPITOLATO TECNICO di cui al BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola 1 INDICE 1. Premessa... 3 2. Definizione della fornitura... 3

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

registroelettronico@otto.to.it

registroelettronico@otto.to.it registroelettronico@otto.to.it Registro Elettronico L adozione di un sistema di gestione computerizzata delle attività didattiche nel loro insieme, una questione oggi rimarcata anche a livello normativo,

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ON LINE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ON LINE COMUNE DI CASTEL MELLA Provincia di Brescia PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ON LINE (articolo 24 c. 3 bis del D.L. 90/2014, convertito

Dettagli

Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati

Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati ALLEGATO 4 Linea guida operative piattaforma telematica Linea

Dettagli

ARCHIVIA Plus. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti

ARCHIVIA Plus. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti ARCHIVIA Plus Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti ARCHIVIA Plus Archivia Plus è il software per la conservazione sostitutiva e per la gestione dell archivio informatico. Offre la

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v.

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v. Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT... 4 2. I vantaggi di GRAM AUDIT... 4 3. Aspetti metodologici alla base del Modello... 5 3.1. La gestione degli utenti... 5 3.2. La composizione del Piano di Audit

Dettagli

Questi sistemi hanno le tipiche caratteristiche di tutti i sistemi software custom:

Questi sistemi hanno le tipiche caratteristiche di tutti i sistemi software custom: 3.9 NORMATIVA SUL RIUSO DEL SOFTWARE NELLA PA La Commissione propone che la commmissione tecnico-giuridica che studi la revisione della normativa, di cui alla proposta n. 3.1, valuti anche la problematica

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Evoluzione dell applicazione mobile Travel Intoscana e realizzazione del sistema delle applicazioni territoriali

Evoluzione dell applicazione mobile Travel Intoscana e realizzazione del sistema delle applicazioni territoriali Evoluzione dell applicazione mobile Travel Intoscana e realizzazione del sistema delle applicazioni territoriali CIG: 6261506635 Specifiche tecniche Pagina 1 Sommario 1. Oggetto del servizio... 3 1.1 Contesto

Dettagli

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART.

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. GARA EUROPEA PER LA FORNITURA DI SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. 3 COMMA 1 lettera a) L.R. 19/2007 CAPITOLATO

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

L'anno il giorno del mese di, nella sede municipale del Comune di Nome_Ente

L'anno il giorno del mese di, nella sede municipale del Comune di Nome_Ente CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI NOME_ENTE E PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI O GESTORI DI PUBBLICO SERVIZIO, PER L'ACCESSO IN CONSULTAZIONE DELLA BANCA DATI DELL ANAGRAFE DELLA POPOLAZIONE L'anno il giorno del mese

Dettagli

1. Caratteristiche generali

1. Caratteristiche generali Allegato 1 (articolo 1, comma 1) ISTRUZIONI TECNICHE DI CUI AL DECRETO N. 108 DEL 11 MAGGIO 2015 1. Caratteristiche generali Premessa Il nucleo informativo dell AIA è costituito dalla Banca Dati Sinistri

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino SCHEDA TECNICA Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio Amministrazione Comune di Sant Arpino Note e considerazioni sul riuso Il Sistema proposto viene reso disponibile in open source per

Dettagli

Alle Ditte interessate

Alle Ditte interessate Alle Ditte interessate Oggetto: Lettera di invito alla presentazione delle offerte per l affidamento della realizzazione di numero tre portali: Confederazione dello Sport, Attività Sportive Confederate

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo di riscossione nasce con la finalità di fornire un prodotto in grado di gestire tutte le fasi della riscossione e della rendicontazione per le entrate tributarie

Dettagli

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA

ASSISTENZA, MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE IN DOTAZIONE ALL ATER DI VERONA A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

S.E.A. - SOCIETÀ per Azioni ESERCIZI AEROPORTUALI

S.E.A. - SOCIETÀ per Azioni ESERCIZI AEROPORTUALI S.E.A. - SOCIETÀ per Azioni ESERCIZI AEROPORTUALI PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA, CONNETTIVITÀ GEOGRAFICA, CONNETTIVITÀ INTERNET, SICUREZZA E GESTIONE DELLA BANDA PRESSO GLI

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

Timbro e Firma del Cliente

Timbro e Firma del Cliente Condizioni Generali di Fornitura Tra con sede in P. IVA di seguito indicata e... con sede in... P. IVA... di seguito indicato Cliente, si conviene e si stipula quanto segue: Conclusione ed Efficacia degli

Dettagli

PROCEDURA APERTA TELEMATICA PER L ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO IN CONTINUO DELLE TEMPERATURE FASC.1118/2014 ALLEGATO TECNICO

PROCEDURA APERTA TELEMATICA PER L ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO IN CONTINUO DELLE TEMPERATURE FASC.1118/2014 ALLEGATO TECNICO A) Descrizione e finalità Acquisizione, installazione, configurazione e assistenza alla gestione di un sistema di monitoraggio in continuo delle temperature; è richiesta anche la rilevazione della concentrazione

Dettagli

Istruzioni operative per l iscrizione al portale ATAC, la presentazione dell offerta e la firma digitale

Istruzioni operative per l iscrizione al portale ATAC, la presentazione dell offerta e la firma digitale Istruzioni operative per l iscrizione al portale ATAC, la presentazione dell offerta e la firma digitale I. ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE AL PORTALE ATAC E L ACCESSO ALLA SEZIONE DEDICATA ALLA GARA 3 II.

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI:

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI: CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI: REQUISITI TECNICI Sistema Unico Integrato completamente Web Nativo per la: GESTIONE

Dettagli

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP -

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUPBLICA ITALIANA Via Cosenza 1/G - 88100 CATANZARO LIDO POR CALABRIA FESR 2007-2013 Linea di Intervento 1.2.2.2 Azioni per la realizzazione/potenziamento del sistema

Dettagli

STR VISION - Professionisti

STR VISION - Professionisti STR VISION - Professionisti STR VISION dà inizio alla nuova era delle soluzioni per il mondo delle costruzioni. STR VISION nasce dalla ricerca e sviluppo di STR e coniuga l esperienza di oltre 30 anni

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE APPROVVIGIONAMENTI E PROVVEDITORATO Ufficio II Gare e Contratti CHIARIMENTI GARA A PROCEDURA

Dettagli

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Articolo 1 - Oggetto della fornitura 1. La fornitura ha per oggetto la progettazione, realizzazione e manutenzione del sito web

Dettagli

Si.Re. Informatica S.r.l. Via Gavi, n. 26-15067 Novi Ligure (AL)- Telefono 0143 329507 Fax 0143 314412

Si.Re. Informatica S.r.l. Via Gavi, n. 26-15067 Novi Ligure (AL)- Telefono 0143 329507 Fax 0143 314412 Si.Re. Informatica S.r.l. Via Gavi, n. 26-15067 Novi Ligure (AL)- Telefono 0143 329507 Fax 0143 314412 ARCHI versione 7 Gestione dell edilizia privata Gestione Sportello Unico Edilizia Consulenze Procedure

Dettagli

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072 Provincia di Lucca Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro. Sviluppo Economico SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI Consultazione prodotti e gestione ordini via internet SAM r-evolution La rivoluzione non è cambiare il software! SAM OW - Open Web Open-Web è l applicazione web per la consultazione online degli articoli

Dettagli

LEGGE REGIONALE 24 luglio 2012, n. 20. Norme sul software libero, accessibilità di dati e documenti e hardware documentato

LEGGE REGIONALE 24 luglio 2012, n. 20. Norme sul software libero, accessibilità di dati e documenti e hardware documentato 26115 LEGGE REGIONALE 24 luglio 2012, n. 20 Norme sul software libero, accessibilità di dati e documenti e hardware documentato La seguente legge: IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli