DECRETO 11 aprile 2011

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DECRETO 11 aprile 2011"

Transcript

1 DECRETO 11 aprile 2011 Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all All. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l abilitazione dei soggetti di cui all articolo 71, comma 13, del medesimo decreto legislativo. 1

2 Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all All. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l abilitazione dei soggetti di cui all articolo 71, comma 13, del medesimo decreto legislativo. Supp. Ord. Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile

3 Il presente decreto entra in vigore 270 giorni (*) dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale fatta eccezione per l allegato III, che entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale. Data di entrata in vigore 25/01/2012 (*) DECRETO 22 luglio

4 Il campo di applicazione è quello riferito alle attrezzature di lavoro di cui all allegato VII del D. Lgs n. 81/2008 suddivise nei seguenti gruppi: Gruppo SC - Apparecchi di sollevamento materiali non azionati a mano ed idroestrattori a forza centrifuga. Gruppo SP - Sollevamento persone. Gruppo GVR - Gas, Vapore, Riscaldamento. 4

5 Soggetti preposti alle verifiche INAIL ASL Pubblico o privato abilitato 5

6 L INAIL è titolare della prima delle verifiche periodiche da effettuarsi nel termine di sessanta giorni dalla richiesta. Le ASL sono titolari delle verifiche periodiche successive alla prima, da effettuarsi nel termine di trenta giorni dalla richiesta. 6

7 Il soggetto titolare della funzione (INAIL o ASL) si avvale dei soggetti abilitati pubblici o privati laddove non sia in grado di provvedere direttamente con la propria struttura. 7

8 Presso l INAIL e presso le ASL è istituito un elenco (a disposizione dei datori di lavoro) di soggetti abilitati, pubblici o privati, di cui i titolari della funzione si possono avvalere. Qualunque soggetto abilitato è iscritto a domanda nell elenco. Art. 2, comma 4 e 5 8

9 I soggetti abilitati, pubblici o privati, che richiedono l iscrizione all elenco presso i soggetti titolari delle funzioni (INAIL o ASL) devono far parte dell elenco previsto nell allegato III. Art. 2, comma 7 9

10 Allegato III Modalità per l abilitazione, il controllo e il monitoraggio dei soggetti di cui all allegato I. a) Domanda di iscrizione all elenco dei soggetti abilitati. b) Presentazione della documentazione richiesta. c) Valutazione da parte della commissione appositamente istituita. d) Iscrizione all elenco ha validità quinquennale rinnovabile. 10

11 I soggetti pubblici o privati di cui all articolo 71, comma 11, del D. Lgs n. 81/08, devono possedere almeno i seguenti requisiti: a) Certificato di accreditamento quale organismo di ispezione di tipo A. b) Operare con personale tecnico dipendente o con rapporto esclusivo di collaborazione. c) Disporre di una procedura operativa che definisca l iter tecnico ed amministrativo per l effettuazione delle verifiche. 11

12 d) disporre di un organigramma generale che evidenzi la struttura operativa per ogni regione in cui si intende svolgere l attività delle verifiche e che indichi il nominativo del responsabile tecnico. e) Avere una polizza assicurativa per i rischi derivanti delle attività di verifica. 12

13 Il responsabile tecnico deve: essere in possesso di laurea in ingegneria essere un dipendente del soggetto abilitato avere una comprovata esperienza professionale superiore ai 10 anni nel campo della progettazione o controllo di prodotti, impianti e costruzioni. 13

14 Il personale incaricato di eseguire l attività tecnica di verifica, deve essere in possesso: 1) laurea in ingegneria con almeno 2 anni di esperienza acquisita e dimostrabile nelle attività tecnico-professionali (progettazione o costruzione o manutenzione o ispezione o controlli o verifiche) correlate al settore delle attrezzature per le quali si intende effettuare le verifiche. 14

15 2) laurea conseguita nelle seguenti classi: L7, L8, L9. L17, L23 (triennale) con almeno 3 anni di esperienza acquisita e dimostrabile nelle attività tecnico-professionali correlate al settore delle attrezzature per le quali si intende effettuare le verifiche ad esclusione degli ascensori e montacarichi da cantiere con cabina/piattaforma guidata verticalmente. 15

16 3) diploma di perito industriale con almeno 5 anni di esperienza acquisita e dimostrabile nelle attività tecnico-professionali correlate al settore delle attrezzature per le quali si intende effettuare le verifiche ad esclusione degli ascensori e montacarichi da cantiere con cabina/piattaforma guidata verticalmente. 16

17 Definizioni a) Verifica periodica b) Prima verifica periodica c) Indagine supplementare 17

18 Verifica periodica Le verifiche periodiche sono finalizzate ad accertare: La conformità alle modalità di installazione previste dal fabbricante nelle istruzioni d uso. Lo stato di manutenzione e conservazione, il mantenimento delle condizioni di sicurezza previste in origine dal fabbricante e specifiche dell attrezzatura di lavoro. L efficienza dei dispositivi di sicurezza edi controllo. 18

19 Prima verifica periodica La prima verifica periodica è la prima delle verifiche periodiche di cui al precedente punto e prevede anche la compilazione della scheda tecnica di identificazione dell attrezzatura di lavoro. 19

20 Indagine supplementare Attività finalizzata ad individuare eventuali vizi, difetti o anomalie, prodottisi nell utilizzo dell attrezzatura di lavoro messe in esercizio da oltre 20 anni, nonché a stabilire la vita residua in cui la macchina potrà ancora operare in condizioni di sicurezza con le eventuali relative nuove portate nominali. 20

21 Controlli non distruttivi (CND) Braccio di una gru a torre con evidenza di cricche in corrispondenza del cordone di saldatura. Diagonali di parete al montante di un elemento di torre con evidenza di cricche in corrispondenza dei cordoni di saldatura. 21

22 Obblighi del datore di lavoro a) Comunicazione di messa in servizio di un attrezzatura di lavoro b) Richiesta di prima verifica periodica c) Scelta del soggetto abilitato d) Comunicazioni circa le attrezzature 22

23 Comunicazione di messa in servizio di un attrezzatura di lavoro Il datore di lavoro che mette in servizio un attrezzatura di lavoro (allegato VII D. Lgs. n. 81/08), ne dà immediata comunicazione all INAIL per consentire la gestione della relativa banca dati. L INAIL assegna all attrezzatura un numero di matricola e lo comunica al datore di lavoro. La data di registrazione dell attrezzatura nella banca dati INAIL è la data di partenza della periodicità per l effettuazione della verifica periodica (allegato VII d.lgs 81/08). 23

24 Richiesta di prima verifica periodica Almeno 60 giorni prima della data di scadenza del termine per l esecuzione della prima delle verifiche periodiche, il datore di lavoro deve richiedere all INAIL l esecuzione della prima delle verifiche periodiche comunicando il luogo presso il quale è disponibile l attrezzatura per l esecuzione della verifica. 24

25 Scelta del soggetto abilitato All atto della richiesta di verifica, il datore di lavoro indica il nominativo del soggetto abilitato, pubblico o privato, del quale il soggetto titolare della funzione si avvale laddove non sia in grado di provvedere direttamente con la propria struttura. 25

26 Comunicazioni circa le attrezzature Il datore di lavoro, per l inserimento in banca dati, deve comunicare alla sede INAIL competente per territorio: La cessazione dell esercizio. L eventuale trasferimento di proprietà dell attrezzatura di lavoro. Lo spostamento delle attrezzature. 26

27 Rilascio del verbale di Prima Verifica Periodica e compilazione della Scheda tecnica di identificazione Art Al fine di assicurare un riferimento per le verifiche periodiche successive, dovrà essere compilata la scheda tecnica di identificazione che successivamente costituirà parte integrante della documentazione dell attrezzatura di lavoro, adottando la modulistica riportata in allegato IV. 27

28 Verifiche periodiche successive alla prima Almeno 30 giorni prima della data di scadenza del termine per l esecuzione delle verifiche periodiche, il datore di lavoro deve richiedere alla ASL competente per territorio l esecuzione delle verifiche periodiche successive alla prima, comunicando il luogo presso il quale è disponibile l attrezzatura per l esecuzione delle stesse. 28

29 Verifiche periodiche successive alla prima All atto della richiesta di verifica, il datore di lavoro indica il nominativo del soggetto abilitato, pubblico o privato, del quale il soggetto titolare della funzione si avvale laddove non sia in grado di provvedere direttamente con la propria struttura. 29

30 Soggetti abilitati Decorsi i termini temporali di cui al comma I (60 giorni INAIL, 30 giorni ASL), il datore di lavoro può avvalersi dei soggetti abilitati, pubblici o privati. 30

31 Per le operazioni di verifica il datore di lavoro deve mettere a disposizione del verificatore il personale occorrente, sotto la vigilanza di un preposto e i mezzi necessari per l esecuzione delle operazioni stesse, esclusi gli apparecchi di misurazione. La documentazione concernente le verifiche deve essere tenuta presso il luogo in cui l attrezzatura viene utilizzata. 31

32 Il DDL comunica all INAIL la messa in servizio dell attrezzatura di lavoro INAIL crea la banca dati: assegnazione numero di matricola Data di partenza periodicità di verifica dell attrezzatura Il DDL identifica la periodicità di verifica secondo allegato VII D.Lgs. 81/08 Messa in servizio Effettua richiesta Prima Verifica Periodica (INAIL) 32

33 entro 60 giorni INAIL effettua la Prima verifica Periodica Richiesta Prima Verifica Periodica INAIL con scelta del soggetto pubblico/privato accreditato oltre 60 giorni INAIL si avvale del soggetto pubblico/privato accreditato che effettua la verifica Prima verifica periodica Rilascio Scheda Tecnica di Identificazione e verbale di Prima verifica periodica Data di partenza periodicità di Verifica Periodica allegato VII 81/08 33

34 Richiesta Richiesta Verifica Verifica Periodica Periodica ASL con ASL scelta competente del soggetto pubblico/privato accreditato entro 30 giorni ASL effettua la Verifica Periodica oltre 30 giorni ASL si avvale del soggetto pubblico/privato che effettua la Verifica Periodica Verifica periodica Verbale di Verifica Periodica Data di partenza Verifica Periodica successiva 34

35 Verifiche «spontanee» Il datore di lavoro, in mancanza dell intervento delle ASL può avvalersi di verifica spontanea ai sensi dell art. 71, comma 8, D. Lgs. 81/2008, svolta da tecnico competente (rif. UNI ISO 9927). 35

36 Il datore di lavoro, secondo le indicazioni fornite dai fabbricanti ovvero, in assenza di queste, dalle pertinenti norme tecniche o dalle buone prassi o da linee guida, provvede affinché: le attrezzature soggette a influssi che possono provocare deterioramenti suscettibili di dare origine a situazioni pericolose siano sottoposte: a) ad interventi di controllo periodici b) ad interventi di controllo straordinari 36

Apparecchi di sollevamento e verifiche periodiche: problematiche, novità, soluzioni

Apparecchi di sollevamento e verifiche periodiche: problematiche, novità, soluzioni SEMINARIO TECNICO Apparecchi di sollevamento e verifiche periodiche: problematiche, novità, soluzioni Perché nasce il nuovo decreto ministeriale? Esigenze applicative D.Lgs 81/2008 Art. 71 comma 11 e 13

Dettagli

Sicurezza delle PLE Importanza della manutenzione e delle verifiche periodiche

Sicurezza delle PLE Importanza della manutenzione e delle verifiche periodiche Sicurezza delle PLE Importanza della manutenzione e delle verifiche periodiche La disciplina delle verifiche periodiche Bologna, 28 ottobre 2010 ing. Mario ALVINO IS Soggetti Titolari id della funzione

Dettagli

Premessa ed iter del provvedimento

Premessa ed iter del provvedimento DM 11 aprile 2011 Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l'abilitazione dei soggetti

Dettagli

D.M. 11 APRILE 2011 Attrezzature, macchine, impianti: il nuovo decreto sulle verifiche periodiche

D.M. 11 APRILE 2011 Attrezzature, macchine, impianti: il nuovo decreto sulle verifiche periodiche L art. 71 c.11 del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n 81 e s.m.i. di seguito D.Lgs. 81/2008 prevede per le attrezzature di lavoro soggette a verifiche periodiche che la 1 di dette verifiche venga effettuata dall

Dettagli

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Lo scopo di questa nota, di tipo strettamente informativo, assolve all'esigenza propria dell'ente pubblico, di portare a conoscenza il Datore di Lavoro

Dettagli

Modalità applicative del DM 11 aprile 2011

Modalità applicative del DM 11 aprile 2011 Modalità applicative del DM 11 aprile 2011 BOLOGNA 12 DICEMBRE 2011 Ing Massimo Rizzati Az USL di Ferrara D.lgs 81/08 Titolo III Articolo 69 - Definizioni 1. Agli effetti delle disposizioni di cui al presente

Dettagli

Rischi connessi all uso di Macchine e Attrezzature di lavoro

Rischi connessi all uso di Macchine e Attrezzature di lavoro Rischi connessi all uso di Macchine e Attrezzature di lavoro D. Lgs. 81-2008 Titolo III CAPO I -Articolo 69 - Definizioni 1. Agli effetti delle disposizioni di cui al presente Titolo si intende per: a)

Dettagli

Verbale incontro della Sottocommissione Sicurezza Cantieri del 06/12/11

Verbale incontro della Sottocommissione Sicurezza Cantieri del 06/12/11 Verbale incontro della Sottocommissione Sicurezza Cantieri del 06/12/11 Ordine del giorno 1) Approfondimenti normativi: DM 11/04/11. 2) Pubblicazione su G.U. del DPR 14/09/11 n. 177 (ambienti sospetti

Dettagli

Verifiche periodiche di attrezzature di lavoro ex art 71 co e allegato VII D.lgs 81/08. Decreto 11 aprile 2011

Verifiche periodiche di attrezzature di lavoro ex art 71 co e allegato VII D.lgs 81/08. Decreto 11 aprile 2011 Verifiche periodiche di attrezzature di lavoro ex art 71 co.1.111 e allegato VII D.lgs 81/08 Decreto 11 aprile 2011 Dipartimento di Sanità Pubblica U.O. Impiantistica Antinfortunistica Direttore: Dott.

Dettagli

E MAC CAMPAGNA SICUREZZA CAMPAGNA SICUREZZA. sicurezza in cantiere. edilizia >>>integrata APPLICATO AGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO

E MAC CAMPAGNA SICUREZZA CAMPAGNA SICUREZZA. sicurezza in cantiere.  edilizia >>>integrata APPLICATO AGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO E MAC edilizia >>>integrata CAMPAGNA SICUREZZA CAMPAGNA SICUREZZA INFORMAZIONI SUL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs 81/2008 APPLICATO AGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DECRETO VERIFICHE PERIODICHE 11 APRILE

Dettagli

I decreti attuativi di cui all art.71 del testo unico sulla sicurezza

I decreti attuativi di cui all art.71 del testo unico sulla sicurezza I decreti attuativi di cui all art.71 del testo unico sulla sicurezza Le verifiche periodiche I soggetti abilitati Ministero del Lavoro e delle politiche sociali Direzione Generale delle Relazioni Industriali

Dettagli

VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO COSE E PERSONE: REGIME DI CONTROLLO E CRITICITÀ

VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO COSE E PERSONE: REGIME DI CONTROLLO E CRITICITÀ VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO COSE E PERSONE: REGIME DI CONTROLLO E CRITICITÀ L'attività di vigilanza sulla corretta gestione delle attrezzature di sollevamento: verifiche, controlli,

Dettagli

LE VERIFICHE DI SICUREZZA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO SECONDO IL D.LGS N. 81/2008 e ss.mm.

LE VERIFICHE DI SICUREZZA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO SECONDO IL D.LGS N. 81/2008 e ss.mm. LE VERIFICHE DI SICUREZZA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO SECONDO IL D.LGS N. 81/2008 e ss.mm. 1 Tra le misure generali di tutela della salute e della sicurezza indicate nell art. 15 comma 1, alla lettera

Dettagli

LE VERIFICHE PERIODICHE SUGLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO

LE VERIFICHE PERIODICHE SUGLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO 1/6 LE VERIFICHE PERIODICHE SUGLI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO Nota informativa per la sicurezza degli apparecchi di sollevamento Lo scopo di questa informativa è quello di portare a conoscenza il Datore di

Dettagli

IL DECRETO CORRETTIVO DEL D.LGS N. 81/08. Titolo III Possibili futuri scenari nell uso delle macchine. Ing. Giuseppe Piegari Ministero del lavoro

IL DECRETO CORRETTIVO DEL D.LGS N. 81/08. Titolo III Possibili futuri scenari nell uso delle macchine. Ing. Giuseppe Piegari Ministero del lavoro IL DECRETO CORRETTIVO DEL D.LGS N. 81/08 Titolo III Possibili futuri scenari nell uso delle macchine Ing. Giuseppe Piegari Ministero del lavoro ART. 69 - Definizioni Agli effetti delle disposizioni di

Dettagli

Verifiche Periodiche Art. 71, Comma 11, D.lgs 81/08. Ing. Carlo Farina

Verifiche Periodiche Art. 71, Comma 11, D.lgs 81/08. Ing. Carlo Farina Verifiche Periodiche Art. 71, Comma 11, D.lgs 81/08 Ing. Carlo Farina 1 DECRETO 11 aprile 2011 (così come modificato dai due decreti di proroga del 22.7.11 e 20.1.12) PERIODO TRANSITORIO PER LA COSTITUZIONE

Dettagli

Il datore di lavoro: obblighi di controllo, verifica e formazione

Il datore di lavoro: obblighi di controllo, verifica e formazione INAIL ASSOLOMBARDA Sorveglianza del mercato, verifica periodica e formazione sugli apparecchi di sollevamento: sinergie per la sicurezza Il datore di lavoro: obblighi di controllo, verifica e formazione

Dettagli

D.M. 11 aprile 2011 NUOVE MODALITA DI VERIFICA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. San Bonifacio (VR), 21 settembre 2012

D.M. 11 aprile 2011 NUOVE MODALITA DI VERIFICA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. San Bonifacio (VR), 21 settembre 2012 D.M. 11 aprile 2011 NUOVE MODALITA DI VERIFICA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO San Bonifacio (VR), 21 settembre 2012 ARPAV - D.T. - Servizio Controlli Impiantistici - Verona Ing. Sinisi Michele 1 Perché la

Dettagli

Alle Direzioni Regionali. Alle Direzioni Provinciali di Trento e Bolzano. Alla Sede Regionale di Aosta

Alle Direzioni Regionali. Alle Direzioni Provinciali di Trento e Bolzano. Alla Sede Regionale di Aosta SETTORE RICERCA, CERTIFICAZIONE E VERIFICA DIPARTIMENTO CERTIFICAZIONE E CONFORMITA DI PRODOTTI ED IMPIANTI Alle Direzioni Regionali Alle Direzioni Provinciali di Trento e Bolzano Alla Sede Regionale di

Dettagli

Decreto verifiche periodiche attrezzature

Decreto verifiche periodiche attrezzature Decreto verifiche periodiche attrezzature verifiche periodiche attrezzature: soggetti pubblici e privati E stato pubblicato sul Supplemento Ordinario della Gazzetta Ufficiale n.98 del 29 aprile 2011 il

Dettagli

ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO (SC) COSE E PERSONE (SP)

ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO (SC) COSE E PERSONE (SP) ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO (SC) COSE E PERSONE (SP) Si classificano in : Gruppo SC - Apparecchi di sollevamento materiali non azionati a mano ed idroestrattori a forza centrifuga a) Apparecchi mobili

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 Testo coordinato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute

Dettagli

Manutenzione e Gestione delle Attrezzature da lavoro Unità Operativa Territoriale - Bergamo

Manutenzione e Gestione delle Attrezzature da lavoro Unità Operativa Territoriale - Bergamo Data 04 aprile 2017 Manutenzione e Gestione delle Attrezzature da lavoro Unità Operativa Territoriale - Bergamo Data: 04 aprile 2017 «TITOLO..» Attrezzature di lavoro: riferimenti normativi e tecnici con

Dettagli

Le novità sulle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Le novità sulle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Le novità sulle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro D.Lgs. 81/08 e smi, Art. 71, Comma 11 Paolo Trisoglio Bologna, 16 Ottobre 2013 Versione originaria del 2008 (D. Lgs. 81/08) Le verifiche

Dettagli

LA MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO CON RIFERIMENTO ALLE VERIFICHE PERIODICHE (ART. 71 D.Lgs 81/08)

LA MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO CON RIFERIMENTO ALLE VERIFICHE PERIODICHE (ART. 71 D.Lgs 81/08) LA MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO CON RIFERIMENTO ALLE VERIFICHE PERIODICHE (ART. 71 D.Lgs 81/08) DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008 n.81 Integrato DECRETO LEGISLATIVO 3 agosto 2009 n.106 pubblicato

Dettagli

LA TUA RISPOSTA ALLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

LA TUA RISPOSTA ALLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO VERIFICHE PERIODICHE SU ATTREZZATURE DI LAVORO VERIFICHE PERIODICHE IMPIANTI DI MESSA A TERRA V.E.M. Srl LA TUA RISPOSTA ALLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO info@vemverifiche.com www.vem-verifiche.com

Dettagli

Decreto 11 Aprile 2011. Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature di cui all allegato VII del D.Lgs.

Decreto 11 Aprile 2011. Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature di cui all allegato VII del D.Lgs. Settore, Ricerca, Certificazione e Verifica Decreto 11 Aprile 2011 Modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature di cui all allegato VII del D.Lgs. 81/08 Ing. Fabio Rossetti - Direttore

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Venerdì, 29 aprile 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Venerdì, 29 aprile 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Direttore Dipartimenti Territoriali di Bologna e Piacenza INAIL Settore Ricerca, Certificazione e Verifica

Direttore Dipartimenti Territoriali di Bologna e Piacenza INAIL Settore Ricerca, Certificazione e Verifica A Modena la sicurezza sul lavoro, in pratica Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro: analisi tecnica, giuridica ed economica DI 11 aprile 2011: Disciplina delle modalità di effettuazione delle

Dettagli

I risultati dell attività di vigilanza ed il regime sanzionatorio

I risultati dell attività di vigilanza ed il regime sanzionatorio VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO COSE E PERSONE: REGIME DI CONTROLLO E CRITICITÀ I risultati dell attività di vigilanza ed il regime sanzionatorio Tavolo di Coordinamento Sicurezza

Dettagli

INGEGNERE LUIGI LORUSSO DIPARTIMENTO. INAIL ex ISPESL UDINE

INGEGNERE LUIGI LORUSSO DIPARTIMENTO. INAIL ex ISPESL UDINE INGEGNERE LUIGI LORUSSO DIPARTIMENTO INAIL ex ISPESL UDINE D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Titolo III Uso delle attrezzature di lavoro Le verifiche obbligatorie a carico degli enti di controllo Apparecchi di sollevamento

Dettagli

"Gestione delle scadenze delle verifiche periodiche GPL/CNG"

Gestione delle scadenze delle verifiche periodiche GPL/CNG "Gestione delle scadenze delle verifiche periodiche GPL/CNG" Nuova Direttiva PED 2014/68/UE Armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di attrezzature

Dettagli

DM.11 aprile 2011 Prima verifica periodica attrezzature a pressione Allegato II punto 4.1.2

DM.11 aprile 2011 Prima verifica periodica attrezzature a pressione Allegato II punto 4.1.2 Ricerca Certificazione Verifica Dipartimento Certificazione e Conformità di Prodotti ed Impianti DM.11 aprile 2011 Prima verifica periodica attrezzature a pressione Allegato II punto 4.1.2 Andrea Tonti

Dettagli

Decreto Ministeriale 11.04.2011 DENUNCIA DI MESSA IN ESERCIZIO E VERIFICHE PERIODICHE PER GLI APPARECCHI INDICATI NELL ART 71 DEL D.L.

Decreto Ministeriale 11.04.2011 DENUNCIA DI MESSA IN ESERCIZIO E VERIFICHE PERIODICHE PER GLI APPARECCHI INDICATI NELL ART 71 DEL D.L. Decreto Ministeriale 11.04.2011 DENUNCIA DI MESSA IN ESERCIZIO E VERIFICHE PERIODICHE PER GLI APPARECCHI INDICATI NELL ART 71 DEL D.L.GS 81/08 1 Il decreto disciplina le modalità di effettuazione delle

Dettagli

ATS Città Metropolitana di Milano SC PSAL Ubaldo Minniti 13 aprile 2016

ATS Città Metropolitana di Milano SC PSAL Ubaldo Minniti 13 aprile 2016 CONFRONTO TRA LE ATTIVITA DI PREVENZIONE SVOLTE DAL SERVIZIO PSAL: Attività verifiche Impianti di Sollevamento ATS Città Metropolitana di Milano SC PSAL Ubaldo Minniti 13 aprile 2016 ATTIVITA ASCENSORI

Dettagli

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro In generale, le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro sono attività tecniche specialistiche di prevenzione, finalizzate alla tutela della

Dettagli

Certificazioni e Verifiche ascensori D.P.R. 162/99 e s.m.i.organismo accreditato da ACCREDIA PRD n 233 B

Certificazioni e Verifiche ascensori D.P.R. 162/99 e s.m.i.organismo accreditato da ACCREDIA PRD n 233 B La SIDELMED S.p.A. si sviluppa agli inizi degli anni Novanta sulla base della condivisione delle esperienze di molti professionisti ed avvalendosi della collaborazione di tecnici esperti e qualificati

Dettagli

VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE DI LAVORO

VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE DI LAVORO EFM Sas Romano d Ezzelino (VI) Via del Commercio 4 Phone: +39 0424 1958012 Mail: sicurezza@efm.academy Feltre (BL) Via S. Maria del Prato 3 Phone: +39 0439 2984 Mail: sicurezza@efm.academy VERIFICHE PERIODICHE

Dettagli

Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro già Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro Divisione VI

Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro già Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro Divisione VI Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro già Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro Divisione VI A Direzioni

Dettagli

SEMINARIO. Le nuove regole

SEMINARIO. Le nuove regole SEMINARIO Le nuove regole L attività svolta dalla Commissione Ministeriale per i Lavori sotto tensione Ing. Maria Teresa Settino INAIL Membro della Commissione per i Lavori sotto tensione ROMA, 11 MARZO

Dettagli

Gli strumenti di controllo degli organi di vigilanza territoriale

Gli strumenti di controllo degli organi di vigilanza territoriale Gli strumenti di controllo degli organi di vigilanza territoriale Ing. Massimo Rizzati COORDINAMENTO TECNICO DELLE REGIONI 8. Fermo restando quanto disposto al comma 4, il datore di lavoro, secondo le

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI ED ADDETTI AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE AI SENSI DEL D. LGS. N 81/2008. Modulo A

CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI ED ADDETTI AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE AI SENSI DEL D. LGS. N 81/2008. Modulo A CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI ED ADDETTI AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE AI SENSI DEL D. LGS. N 81/2008 Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 Modulo A Le verifiche periodiche in collaborazione

Dettagli

AMBIENTE LAVORO 2014 Bologna Fiere, 23 ottobre 2014

AMBIENTE LAVORO 2014 Bologna Fiere, 23 ottobre 2014 AMBIENTE LAVORO 2014 Bologna Fiere, 23 ottobre 2014 L uso delle piattaforme di lavoro elevabili nei cantieri temporanei e mobili: norme e buone prassi Relatore: Avv. Lorenzo Perino Segretario IPAF Italia

Dettagli

LE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO SECONDO IL D.LGS 81/08 CENTRO CONGRESSI PAPA GIOVANNI XXIII - BG 19 FEBBRAIO 2016

LE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO SECONDO IL D.LGS 81/08 CENTRO CONGRESSI PAPA GIOVANNI XXIII - BG 19 FEBBRAIO 2016 LE ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO SECONDO IL D.LGS 81/08 CENTRO CONGRESSI PAPA GIOVANNI XXIII - BG 19 FEBBRAIO 2016 D.L. 81/08 ART. 30 Modelli di organizzazione e di gestione In relazione all adozione di

Dettagli

ATTREZZATURE DI LAVORO E MACCHINE AGRICOLE PARTE 1

ATTREZZATURE DI LAVORO E MACCHINE AGRICOLE PARTE 1 1 E MACCHINE AGRICOLE PARTE 1 D.Lgs 81/2008 e s.m.i. Data: novembre 2014 Docente: ing. Marco Cotto 2 RIFERIMENTI NORMATIVI Testo unico della sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs 81/2008 (coordinato con

Dettagli

D.M. 11 aprile Le procedure applicative previste per i soggetti abilitati. Ing. Gianluca Camporesi

D.M. 11 aprile Le procedure applicative previste per i soggetti abilitati. Ing. Gianluca Camporesi D.M. 11 aprile 2011 Le procedure applicative previste per i soggetti abilitati Ing. Gianluca Camporesi DECRETO 11 aprile 2011 PERIODO TRANSITORIO PER LA COSTITUZIONE DEGLI ALBI DEI SOGGETTI PRIVATI ABILITATI

Dettagli

ATTREZZATURE DI LAVORO. Ing. Giovanni Andrea Zuccarello

ATTREZZATURE DI LAVORO. Ing. Giovanni Andrea Zuccarello DALLA VALUTAZIONE DEI RISCHI ALL ADDESTRAMENTO: COME AUMENTARE LA PROFESSIONALITÀ DEI LAVORATORI ATTREZZATURE DI LAVORO DI 11 aprile 2011: Disciplina delle modalità di effettuazione delle Verifiche Periodiche

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO AI SENSI DEL D.M. 140/ ART. 5 DURATA: 15 ORE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO AI SENSI DEL D.M. 140/ ART. 5 DURATA: 15 ORE Agenzia Formativa Accreditata Codice Anagrafico Operatore n B317 Certificato di Accreditamento n 1073/001 Via Giovanni Borello, 1/A - 14100 ASTI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO

Dettagli

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Lo scopo di questa nota, di tipo strettamente informativo, assolve all'esigenza propria dell'ente pubblico, di portare a conoscenza il Datore di Lavoro

Dettagli

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 1 ottobre 2014

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 1 ottobre 2014 EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 1 ottobre 2014 I PRINCIPALI RISCHI DI UTILIZZO DI UNA PIATTAFORMA AEREA ED IL RAPPORTO IPAF SUL MONITORAGGIO DEGLI INCIDENTI Relatore: Avv. Lorenzo Perino Segretario

Dettagli

CIRCOLARE 044 / 2011 AREA SICUREZZA

CIRCOLARE 044 / 2011 AREA SICUREZZA Bologna, 12/05/2011 CIRCOLARE 044 / 2011 AREA SICUREZZA VERIFICA ATTREZZATURE DI LAVORO La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del D.M. 11/04/2011 fornisce ai Datori di Lavoro alcuni chiarimenti su

Dettagli

- Avere in dotazione attrezzature per l esecuzione della verifica funzionale con i requisiti minimi previsti dall allegato III del PAN

- Avere in dotazione attrezzature per l esecuzione della verifica funzionale con i requisiti minimi previsti dall allegato III del PAN Allegato 1 NUOVE DISPOSIZIONI INERENTI IL CONTROLLO FUNZIONALE E REGOLAZIONE (TARATURA) DELLE MACCHINE IN USO PER LA DISTRIBUZIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI IN CALABRIA AUTORIZZAZIONE DEI CENTRI PROVA

Dettagli

Ruolo e competenze dei soggetti privati abilitati

Ruolo e competenze dei soggetti privati abilitati Bologna AMBIENTE e LAVORO 2011 VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Decreto 11 aprile 2011 Ruolo e competenze dei soggetti privati abilitati Bologna, 05.05.2011 ing. Giuliano Bicchi 1 Presentazione

Dettagli

DPR 462/01. Pasquale Fattore ATEX DAY Bologna, 23 ottobre 2014

DPR 462/01. Pasquale Fattore ATEX DAY Bologna, 23 ottobre 2014 DPR 462/01 Pasquale Fattore ATEX DAY Bologna, 23 ottobre 2014 DPR 462 del 22 Ottobre 2001 Il decreto 462/01 DPR 462 del 22 Ottobre 2001 Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia d

Dettagli

LE NUOVE PROCEDURE PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI DI TERRA, PROTEZIONE DAI FULMINI E IMPIANTI ELETTRICI PERICOLOSI

LE NUOVE PROCEDURE PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI DI TERRA, PROTEZIONE DAI FULMINI E IMPIANTI ELETTRICI PERICOLOSI LE NUOVE PROCEDURE PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI DI TERRA, PROTEZIONE DAI FULMINI E IMPIANTI ELETTRICI PERICOLOSI PREMESSA In data 8 gennaio 2002 (in Gazzetta Ufficiale n. 6), è stato pubblicato il D.P.R.

Dettagli

CARRI RACCOGLI FRUTTA La messa in servizio e la verifica dei carri raccogli frutta

CARRI RACCOGLI FRUTTA La messa in servizio e la verifica dei carri raccogli frutta CARRI RACCOGLI FRUTTA La messa in servizio e la verifica dei carri raccogli frutta Bologna, 16 ottobre 2017 Ing. Paolo Pantalone INAIL - UOT Bologna 1 INQUADRAMENTO LEGISLATIVO Le macchine agricole raccogli

Dettagli

Azienda USL della Romagna

Azienda USL della Romagna SEMINARIO AZIENDA USL DELLA ROMAGNA DIPARTIMENTO DI SANITA' PUBBLICA DOCUMENTAZIONE DI SICUREZZA IN CANTIERE: GESTIONE OPERATIVA EFFICACE CESENA 17 NOVEMBRE 2017 POLO FIERISTICO Relatore: Marino Casadio

Dettagli

D.M. 11 aprile 2011 Verifiche periodiche attrezzature di lavoro Nota informativa

D.M. 11 aprile 2011 Verifiche periodiche attrezzature di lavoro Nota informativa D.M. 11 aprile 2011 Verifiche periodiche attrezzature di lavoro Nota informativa 1. Premessa 2. Riferimenti normativi 3. Suddivisione delle attrezzature di lavoro in accordo all allegato II del D.M. 11.04.11

Dettagli

Gli obblighi del datore di lavoro per la messa in servizio e l utilizzo delle attrezzature

Gli obblighi del datore di lavoro per la messa in servizio e l utilizzo delle attrezzature Verifica e Ricerca Unità Operativa Territoriale di Padova Gli obblighi del datore di lavoro per la messa in servizio e l utilizzo delle attrezzature Procedure di esercizio Ing. Francesco Panin 9 Ottobre

Dettagli

VERIFICHE SU APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO E VERIFICHE DI IMPIANTI DI MESSA A TERRA

VERIFICHE SU APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO E VERIFICHE DI IMPIANTI DI MESSA A TERRA VERIFICHE OBBLIGATORIE SU APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO Il D.M. 11 aprile 011 è intervenuto nel merito delle verifiche periodiche sulle attrezzature e sugli impianti già individuati nell'allegato VII al D.Lgs.

Dettagli

Mezzi di sollevamento e verifiche periodiche. Dott. Ing. Leonardo Vita

Mezzi di sollevamento e verifiche periodiche. Dott. Ing. Leonardo Vita Mezzi di sollevamento e verifiche periodiche Dott. Ing. Leonardo Vita D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 integrato con il Decreto legislativo n. 106/2009 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Art.

Dettagli

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011

Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011 Le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro secondo l art. 71 del D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11/04/2011 Le nuove regole e procedure Gli strumenti di supporto delle AUSL di Reggio Emilia e Modena 26

Dettagli

INCONTRO DI INFORMAZIONE

INCONTRO DI INFORMAZIONE INCONTRO DI INFORMAZIONE LE ATTREZZATURE DI LAVORO AGRICOLE SOGGETTE A VERIFICA PERIODICA AI SENSI DEL D.L.GS. N. 81/2008 LE PROBLEMATICHE DEL SETTORE relatori: Sandro dott. Sarti (coordinatore UOIA-MO)

Dettagli

Le verifiche periodiche secondo l allegato VII del D.Lgs 81/08 ed il D.M. 11 aprile 2011

Le verifiche periodiche secondo l allegato VII del D.Lgs 81/08 ed il D.M. 11 aprile 2011 Le verifiche periodiche secondo l allegato VII del D.Lgs 81/08 ed il D.M. 11 aprile 2011 Indicazioni procedurali ed operative Settore Ricerca, Sviluppo e Tutela nel Lavoro 1 Esercizio delle attrezzature

Dettagli

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Lo scopo di questa informativa è quello di portare a conoscenza il Datore di Lavoro (DL) degli obblighi a suo carico, ai sensi del decreto legislativo

Dettagli

S T U D I O T E C N I C O C M

S T U D I O T E C N I C O C M RICHIESTA DOCUMENTAZIONE ALLE IMPRESE AGGIUDICATRICI Impresa Appalto Ai fini della tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con la presente si richiedono i documenti necessari per l inizio

Dettagli

ELLISSE AL VOSTRO FIANCO PER LA SICUREZZA

ELLISSE AL VOSTRO FIANCO PER LA SICUREZZA Organismo Abilitato Il primo organismo abilitato dal Ministero delle Attività Produttive ad effettuare le verifiche di legge degli impianti ai sensi del DPR 462/01 AL VOSTRO FIANCO PER LA SICUREZZA Abilitazione

Dettagli

REGISTRO CONTROLLO ATTREZZATURE

REGISTRO CONTROLLO ATTREZZATURE Emanuele Arena REGISTRO CONTROLLO ATTREZZATURE Ai sensi dell articolo 71, comma 4, lettera b) del D.Lgs. n. 81/2008 e ss.mm.ii. Elenco delle attrezzature di lavoro Gestione scadenze dei controlli Verifiche

Dettagli

L 5 marzo 1990, n Norme per la sicurezza degli impianti pubblicata nella Gazz. Uff. 12 marzo 1990, n. 59

L 5 marzo 1990, n Norme per la sicurezza degli impianti pubblicata nella Gazz. Uff. 12 marzo 1990, n. 59 1 L 5 marzo 1990, n. 46 - Norme per la sicurezza degli impianti pubblicata nella Gazz. Uff. 12 marzo 1990, n. 59 1. Ambito di applicazione. 1. Sono soggetti all applicazione della presente legge i seguenti

Dettagli

Attrezzature di lavoro del gruppo SP - Sollevamento persone. Verifica periodica successiva alla prima. Prima verifica periodica

Attrezzature di lavoro del gruppo SP - Sollevamento persone. Verifica periodica successiva alla prima. Prima verifica periodica DECRETO DIRIGENZIALE 23/11/2012 CON ADEGUAMENTO ALL INDICE ISTAT AL 30/11/2014 TARIFFE (0) PER LE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO DI CUI ALL ALLEGATO VII DEL DECRETO LEGISLATIVO n. 81/2008

Dettagli

Impianti elettrico. Evidenza SI NO NA Riferimenti Note

Impianti elettrico. Evidenza SI NO NA Riferimenti Note Impianti elettrico Per tutti i locali dell'unità Operativa in considerazione, è disponibile la classificazione aggiornata, firmata dal Responsabile Sanitario Norma CEI (ambiente ordinario, locale ad uso

Dettagli

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Gli obblighi previsti dal d.lgs. n.81/08 (e s.m.i.) e le previsioni del D.M. 11 aprile 2011 Ing. Davide Casaro Servizio Ambiente e Sicurezza Il d.lgs.

Dettagli

DAL D.P.R. 547/55. AL NUOVO DLgs 81/08

DAL D.P.R. 547/55. AL NUOVO DLgs 81/08 DAL D.P.R. 547/55 AL NUOVO DLgs 81/08 DLgs del 9 / 4 / 08 n. 81 TESTO UNICO SULLA SICUREZZA ART. 80. OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO 1) Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché i materiali,

Dettagli

Accordo 22 febbraio 2012 in attuazione all art. art. 73 c. 5 D.lgs 81/08. Rimini 23 Aprile 2013

Accordo 22 febbraio 2012 in attuazione all art. art. 73 c. 5 D.lgs 81/08. Rimini 23 Aprile 2013 Accordo 22 febbraio 2012 in attuazione all art. art. 73 c. 5 D.lgs 81/08 Rimini 23 Aprile 2013 Art 73 c 5 In sede di conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province autonome, di Trento

Dettagli

OMISSIS ARTICOLO 32. (Semplificazione di adempimenti formali in materia di lavoro).

OMISSIS ARTICOLO 32. (Semplificazione di adempimenti formali in materia di lavoro). OMISSIS ARTICOLO 32. (Semplificazione di adempimenti formali in materia di lavoro). 1. Al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, sono apportate le seguenti modificazioni: a) all articolo 26, i commi

Dettagli

In vigore dal RINA Via Corsica, Genova - Italy Tel Fax:

In vigore dal RINA Via Corsica, Genova - Italy Tel Fax: Regolamento per la verifica periodica di attrezzature a pressione ai sensi del D.Lgs. 81/08 (e modifiche del D.Lgs 106/09), del D.M. 329/04 e del Decreto 11 Aprile 2011 dal titolo: Disciplina delle modalità

Dettagli

Allegato A DETERMINAZIONE DG N. 19/08

Allegato A DETERMINAZIONE DG N. 19/08 Allegato A DETERMINAZIONE DG N. 19/08 Procedura per l effettuazione delle attività di controllo di cui all articolo 7, comma 1 dei decreti ministeriali 20 luglio 2004 e s.m.i. e all articolo 14 dell Allegato

Dettagli

DAOS S.r.l. Tipologia e Sottogruppo Note Periodicità Prima Verifica Successiva

DAOS S.r.l. Tipologia e Sottogruppo Note Periodicità Prima Verifica Successiva CATEGORIA SC DAOS S.r.l SOLLEVAMENTO MATERIALI Tipologia e Sottogruppo Note Periodicità Prima Verifica Successiva GRU TRASFERIBILI A Torre Portata > 200 Kg. Vd. tabella 361,22 280,50 Derrick Portata >

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL DPR 462/2001

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL DPR 462/2001 LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL DPR 462/2001 DENUNCIA DI IMPIANTI DI PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE, DISPOSITIVI DI MESSA A TERRA ED IMPIANTI IN LUOGHI CON PERICOLO DI ESPLOSIONE Il DPR

Dettagli

Le attrezzature di lavoro devono essere conformi alle specifiche disposizioni legislative e regolamentari di recepimento delle direttive comunitarie

Le attrezzature di lavoro devono essere conformi alle specifiche disposizioni legislative e regolamentari di recepimento delle direttive comunitarie Uso delle attrezzature di lavoro Il Capo II del Titolo III corrisponde al titolo III del D.Lgs. 626/94, che ha recepito la direttiva 89/655/CEE e alcune disposizioni normative tra cui il d.p.r. 27 aprile

Dettagli

evoluzione: utopia o realtà?

evoluzione: utopia o realtà? Programma La sicurezza sul lavoro in continua evoluzione: utopia o realtà? Sicurezza dei lavoratori e Piano d azione nazionale (PAN) Manutenzioni e controlli delle attrezzature Il serbatoio del gasolio

Dettagli

CONVEGNO. La sicurezza nel cantiere edile alla luce del D.Lgs 106/09 di modifica al testo unico

CONVEGNO. La sicurezza nel cantiere edile alla luce del D.Lgs 106/09 di modifica al testo unico Dipartimento Tecnologie di Sicurezza CONVEGNO La sicurezza nel cantiere edile alla luce del D.Lgs 106/09 di modifica al testo unico Uso delle attrezzature di lavoro dopo le modifiche introdotte dal D.Lgs.

Dettagli

I carri raccogli frutta sul campo Esperienze di vigilanza

I carri raccogli frutta sul campo Esperienze di vigilanza Verifiche ed utilizzo in sicurezza dei carri raccogli frutta Conduzione ed adeguamento dei trattori agricoli I carri raccogli frutta sul campo Esperienze di vigilanza Servizio Sicurezza Impianti e Macchine

Dettagli

Il controllo nelle strutture sanitarie pubbliche e private Apparecchi e Impianti

Il controllo nelle strutture sanitarie pubbliche e private Apparecchi e Impianti Il controllo nelle strutture sanitarie pubbliche e private Apparecchi e Impianti Ing. Vittorio Notari Servizio Sicurezza Impiantistica Antinfortunistica IMPIANTI ELETTRICI Punto 1 Classificazione locali

Dettagli

(G.U.R.I. 7 febbraio 2005, n. 30, S.O. n. 15) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE

(G.U.R.I. 7 febbraio 2005, n. 30, S.O. n. 15) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M. 7 febbraio 2005 Procedura operativa per la verifica decennale dei serbatoi interrati per GPL con la tecnica basata sul metodo delle emissioni acustiche. (G.U.R.I. 7 febbraio 2005, n. 30, S.O. n. 15)

Dettagli

Verifica periodica successiva alla prima. Prima verifica perodica. Attrazzature di lavoro del gruppo SP (Sollevamento Persone) Immagine

Verifica periodica successiva alla prima. Prima verifica perodica. Attrazzature di lavoro del gruppo SP (Sollevamento Persone) Immagine Attrazzature di lavoro del gruppo SP (Sollevamento Persone) Immagine Prima verifica perodica Verifica periodica successiva alla prima Piattaforme di lavoro autosollevanti su colonna 332,00 247,00 Ascensori

Dettagli

Verifiche ed utilizzo in sicurezza dei carri raccogli frutta

Verifiche ed utilizzo in sicurezza dei carri raccogli frutta Verifiche ed utilizzo in sicurezza dei carri raccogli frutta La formazione specifica per i conduttori dei carri raccogli frutta - Attività di vigilanza Servizio Sicurezza Impianti e Macchine UOPSAL APSS

Dettagli

Verifiche su attrezzature di sollevamento. Dario Agalbato -- Direttore IGQ

Verifiche su attrezzature di sollevamento. Dario Agalbato -- Direttore IGQ Verifiche su attrezzature di sollevamento Dario Agalbato -- Direttore IGQ 1 Apparecchiature di sollevamento Apparecchi destinati ad effettuare cicli di sollevamento di carichi sospesi, tramite gancio o

Dettagli

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELLA SALUTE IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELLA SALUTE IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 11 aprile 2011 - Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008,

Dettagli

Pagina 1 di 17 DECRETO 11 aprile 2011 MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Disciplina delle modalita' di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del decreto legislativo 9

Dettagli

DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE lavoratori autonomi-

DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE lavoratori autonomi- DICHIARAZIONE DEL POSSESSO DEI REQUISITI DI IDONEITA TECNICO PROFESSIONALE lavoratori autonomi- (ai sensi del D.Lgs. 81/08 e successive modifiche e integrazioni) Il sottoscritto nato a ( ) il / / in qualità

Dettagli

Apparecchi di sollevamento. Linee Guida per gli adempimenti di Legge

Apparecchi di sollevamento. Linee Guida per gli adempimenti di Legge SERVIZIO PREVENZIONE E RISCHIO TECNOLOGICO Apparecchi di sollevamento Linee Guida per gli adempimenti di Legge a cura della Direzione Tecnico Scientifica Direttore dott. Eduardo Patroni e per il Servizio

Dettagli

Modalità operative di attuazione della sorveglianza sanitaria

Modalità operative di attuazione della sorveglianza sanitaria CONSORZIO ALTA FORMAZIONE E SICUREZZA Via Fratelli Rosselli n.29-67051 Avezzano (Aq) - InfoLine: 0863.1940336 Web: www.afes.it - Email: info@afes.it Modalità operative di attuazione della sorveglianza

Dettagli

Istruzioni per la compilazione e l invio della richiesta di iscrizione all elenco dei Certificatori Energetici della Regione Emilia-Romagna.

Istruzioni per la compilazione e l invio della richiesta di iscrizione all elenco dei Certificatori Energetici della Regione Emilia-Romagna. Istruzioni per la compilazione e l invio della richiesta di iscrizione all elenco dei Certificatori Energetici della Regione Emilia-Romagna. Descrizione dell iter del procedimento Per poter essere inseriti

Dettagli

Appunti di: Ing. Michele CANDREVA (1) S. Giovanni Teatino (CH), 06 ottobre 2012

Appunti di: Ing. Michele CANDREVA (1) S. Giovanni Teatino (CH), 06 ottobre 2012 4 SEMINARIO di Formaz. e Aggior. Messa in servizio delle attrezzature dell Allegato VII del D.Lgs. 81/08. Le comunicazioni e la richiesta di prima verifica da inviare all INAIL. Attuazione delle circolari

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE DEL LAVORO

SICUREZZA E IGIENE DEL LAVORO Decreto Ministeriale del 11/04/2011 Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'all. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l'abilitazione

Dettagli

Le verifiche obbligatorie sulle attrezzature di lavoro.

Le verifiche obbligatorie sulle attrezzature di lavoro. Settore Ricerca, Certificazione e Verifica Le verifiche obbligatorie sulle attrezzature di lavoro. Dott. Ing. Angelo Romanelli, Direttore Settore Ricerca, Certificazione e Verifiche Dipartimento Territoriale

Dettagli

INTERFERENZE. ostacoli fissi; Linee elettriche; Presenza di altre attrezzature

INTERFERENZE. ostacoli fissi; Linee elettriche; Presenza di altre attrezzature INTERFERENZE CRITICITA FREQUENTEMENTE RISCONTRATE presenza di ostacoli che determinano rischi interferenziali. Tali situazioni pregiudicano la stabilità sia del mezzo che del carico. Come principio generale,

Dettagli

Uso sicuro delle macchine alimentari

Uso sicuro delle macchine alimentari Uso sicuro delle macchine alimentari la manutenzione e l'aggiornamento dei requisiti di sicurezza Convegno INAIL BOLOGNA 19 ottobre 2016 Ing. Abdul Ghani Ahmad Ministero del Lavoro Le opinioni espresse

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.. 1. del 11.01.2017 OGGETTO: Procedura ex art. 36, c. 2, lett. a) del D.Lgs n. 50/16,

Dettagli