Progetto ELI4U. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto ELI4U. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema"

Transcript

1 Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI4U Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative conseguite Novembre

2 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche ed organizzative, conseguite con i progetti del Programma Elisa, individuando le best practices locali, favorendone la personalizzazione e il riuso in altre realtà del Paese. Nell ambito del progetto ELI4U sono state sviluppate le seguenti soluzioni: - Mia Pagina Comune di Firenze Pag Sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale Comune di Padova Pag Implementazione di strumenti a supporto della costruzione, controllo e comunicazione dei processi di pianificazione e programmazione annuale e pluriennale dell Ente Comune di Piacenza Pag. 23 2

3 Progetto ELI4U Enti Locali Innovazione for User Titolo del servizio o della soluzione oggetto del riuso Mia Pagina SEZIONE 1 ANAGRAFICA DELLA SOLUZIONE OFFERTA AL RIUSO Nome dell Amministrazione proponente: - Comune di Firenze Referente per l Amministrazione - Gianluca Vannuccini Nome della soluzione Mia Pagina. Ambiti applicazione interessati Ottimizzazione dei Servizi. Altre Amministrazioni che utilizzano o che hanno aderito al riuso della soluzione Comuni di: Bologna Cesena Padova Ravenna Sesto Fiorentino 3

4 Tipologie di Amministrazioni che a parere dell Amministrazione cedente sono le più idonee a riutilizzare la soluzione Soluzione predisposta all utilizzo di tutti gli Enti pubblici, locali e nazionali. Al fine di massimizzare la riusabilità del sistema presso contesti territoriali eterogenei, sono state individuate due possibili modalità di costituzione del basamento informativo a cui il Fascicolo del Cittadino/Impresa farà riferimento: una basata sulla indicizzazione di puntatori a servizi o contenuti dislocati su risorse dati distribuite e federate (modello distribuito-risorsa dati federata), ed una basata sulla creazione di base dati centralizzata di bonifica e di aggregazione dei dati di un Ente (modello centralizzato). Un Ente può decidere se adottare l uno o l altro scenario di dispiegamento del sistema di aggregazione dei dati e contenuti per il Fascicolo del Cittadino/Impresa. Quali servizi vengono implementati con l uso della soluzione Mia Pagina è prima di tutto una nuova modalità di accesso ai servizi erogati che complementa l offerta informativa già presente sul portale Web Istituzionale dell Ente. Notevole impegno di risorse umane interne ed economiche è attualmente dedicato all upgrade e al restayling del sito, funzionali a un più facile accesso del cittadino ai servizi e alle informazioni. La nuova funzionalità rappresenta un alternativa, caratterizzata e differenziante rispetto alla modalità tradizionale per la possibilità data all utente di accedere non solo ai servizi attualmente disponibili, ma anche di fruirne di nuovi erogabili tramite l elaborazione e l integrazione di fonti informative interne all Amministrazione Locale ma anche derivanti da altri Enti ed organizzazioni terze presenti nella realtà locale. Infatti la Mia Pagina consente agli utenti di avere uno spazio digitale personalizzabile a seconda delle proprie esigenze, per interagire con il Comune e per acquisire informazioni circa i servizi di cui necessita, liberando tempo per sé e quindi migliorando la qualità del vivere quotidiano. La Mia Pagina può essere quindi vista come un contenitore per l'offerta che la PA presenta al cittadino, il quale a sua volta può comporre dinamicamente gli elementi che la costituiscono a seconda delle sue preferenze e dei temi di suo interesse. La profilazione, infatti, avviene secondo un meccanismo che permette di realizzare un procedimento che ruota direttamente attorno all esperienza dell utente ed è centrato su di esso. Il punto di partenza per la definizione degli elementi che saranno esposti nella Mia Pagina è l individuazione di tutto ciò che può essere trasformato in una risorsa accessibile via web. In quest'ottica, nello specifico per i dati pubblici, viene ripresa in pieno la filosofia dell Open Government, basata sui concetti di Open Data, e, a tendere, di Linked Data, secondo cui ogni risorsa accessibile via 4

5 web, che sia un file multimediale, un documento o un servizio online transazionale, sarà in futuro sempre più accessibile. Il Sistema espone le risorse attraverso delle interfacce web che assumono la forma di widget inserite all interno della Mia Pagina, che ne costituisce il contenitore e ne concretizza la presentazione attraverso l interfaccia del web browser e della app per smartphone., che sarà resa disponibile per i dispositivi: Android, iphone e ipad e BlackBerry La composizione di questi elementi all interno della Mia Pagina avviene mediante un apposito menù, sempre presente, che permette all utente di cercare e di navigare all interno dell offerta dei widget proposti dall Ente, attivando quelli che ritiene più interessanti per le proprie esigenze. Questo menù costituisce lo strumento principale con cui l utente interagisce con gli elementi compositivi messi a sua disposizione dall Ente in maniera proattiva: infatti sulla base delle informazioni inserite dall utente, l Amministrazione Locale renderà disponibili informazioni profilate al fine di ottimizzare il tempo di accesso alle risorse per il singolo utente, ad esempio inserendo l indirizzo di residenza si potranno conoscere automaticamente, ed in modalità push, i giorni di pulizia della propria strada e di ritiro dei rifiuti, oppure inserendo il codice fiscale del proprio figlio/a si potrà abilitare il widget che assolve la funzionalità di promemoria al fine di adempiere al pagamento delle tasse scolastiche (mensa, ecc.) prima del termine di scadenza. Tipo di Amministrazioni a cui è destinato Enti pubblici, locali e nazionali. 5

6 SEZIONE 2 DESCRIZIONE TESTUALE DELLA SOLUZIONE Link della soluzione Non ancora disponibile. Descrizione sintetica della soluzione La web application è basata su open standard e prevede una modalità di autenticazione basata su interfacce, abilitanti il singolo Ente ad utilizzare diversi sistemi di gestione delle identità, purché basati su tecnologie standard (LDAP/SAML, CNS, CSE, CIE). La Mia Pagina è prima di tutto una nuova modalità di accesso ai servizi erogati che complementa l offerta informativa già presente sul portale Web Istituzionale dell Ente.. La nuova funzionalità rappresenta un alternativa, caratterizzata e differenziante rispetto alla modalità tradizionale per la possibilità data all utente di accedere non solo ai servizi attualmente disponibili, ma anche di fruirne di nuovi erogabili tramite l elaborazione e l integrazione di fonti informative interne all Amministrazione Locale ma anche derivanti da altri Enti ed organizzazioni terze presenti nella realtà locale. La Mia Pagina può essere quindi vista come un contenitore per l'offerta che la PA presenta al cittadino, il quale a sua volta può comporre dinamicamente gli elementi che la costituiscono a seconda delle sue preferenze e dei temi di suo interesse. La Mia Pagina del cittadino, ha un proprio speculare internamente all Ente, la Mia Pagina dell operatore, che ssi rivolge ad una tipologia di utenza che varia dall operatore comunale di sportello, fino al generico dipendente pubblico. La profilazione dal lato operatore possiede le stesse caratteristiche funzionali ed operative di quella già vista dal lato del cittadino e attiva widget che permettono l accesso alle pratiche del cittadino o ai suoi dati. 6

7 SEZIONE 3 ASPETTI LEGATI ALL USO DELLA SOLUZIONE Data di avvio in esercizio della soluzione N. di addetti operanti con la soluzione Breve descrizione del contesto organizzativo in cui la soluzione e stata adottata (assegnazione di ruoli e funzioni) N. di giornate per manutenzione evolutiva Formazione specifica erogata da risorse Esiste un manuale d uso della soluzione per gli addetti? Disponibilità di personale dell ente a fornire assistenza La soluzione e di completa proprietà dell amministrazione cedente? 7

8 SEZIONE 4 ASPETTI DI COSTO DELLA SOLUZIONE SOSTENUTI DALL AMMINISTRAZIONE Costi esterni (fornitori + consulenza) per la realizzazione della soluzione ,96. Costi interni per la realizzazione della soluzione ,69. 8

9 SEZIONE 5 BENEFICI OTTENUTI DALL USO DELLA SOLUZIONE Benefici in termini di riduzione di costi conseguiti dall Amministrazione; riportare i costi, in euro, relativi al processo supportato dalla soluzione, prima dell adozione della soluzione e dopo l adozione della soluzione stessa Benefici in termini di miglioramento del servizio reso a cittadini e imprese conseguiti dall Amministrazione I cittadini potranno visualizzare quanto descritto sia dalla propria postazione desktop, quindi da casa o dal luogo di lavoro, sia su cellulare accedendo tramite app, quest ultimo rappresenta un nuovo canale di fruizione di servizi, che permette al cittadino di portare con sé i contenuti e i servizi della PA, rendendoli accessibili non solo in qualunque momento della giornata, ma anche in ogni luogo. Benefici derivanti all amministrazione dall elaborazione dei dati che la soluzione utilizzata o genera, al fine di orientare in modo più efficace l azione amministrativa La creazione della Mia Pagina dell Operatore si colloca nell azione intrapresa dall Ente di migliorare la qualità dei rapporti tra cittadini e Amministrazione, riducendo i tempi di accesso ai servizi e indicando un unico riferimento e interfaccia a cui l utenza può rivolgersi. Elementi di semplificazione della procedura tradizionale introdotti dalla soluzione Altri benefici derivanti dall utilizzo della soluzione non ricompresi nelle tipologie prima indicate 9

10 SEZIONE 6 ASPETTI LEGATI ALLE TECNOLOGIE UTILIZZATE Caratteristiche della soluzione tecnologica Prerequisiti di natura tecnica (hw e sw di base) per il funzionamento della soluzione; descrizione dell hw e sw di base necessario per riusare la soluzione, ovvero senza la quale la soluzione non è utilizzabile Partners coinvolti nella realizzazione della soluzione; indicare il partner/fornitori coinvolti nelle diverse fasi di realizzazione della soluzione: analisi, realizzazione, test, gestione a regime Società Engineering S.p.A. Quanto tempo è durato il progetto (mesi)? Quali sono i volumi di servizio che la soluzione gestisce? La soluzione è integrata con altre applicazioni dell amministrazione? 10

11 SEZIONE 7 ALTRI ASPETTI VINCOLANTI Esigenza di specifici modelli organizzativi? Necessità di accordi con Enti terzi? Non sono necessari accordi con Enti terzi. Dipendenza da normative regionali? Non ci sono normative regionali vincolanti. 11

12 Progetto ELI4U Enti Locali Innovazione for User Titolo del servizio o della soluzione oggetto del riuso - Sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale SEZIONE 1 ANAGRAFICA DELLA SOLUZIONE OFFERTA AL RIUSO Nome dell Amministrazione proponente - Comune di Padova Referente per l Amministrazione - Alberto Corò - Angelo Rossi Nome della soluzione Sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale. Ambiti applicazione interessati Primariamente Archivio e Protocollo ma, dal momento che il sistema si propone di gestire l interezza dei flussi documentali sia interni sia rivolti verso l esterno dell Ente, si può ragionevolmente indicare che tutti gli uffici e le strutture dell Ente sono interessate. 12

13 Altre Amministrazioni che utilizzano o che hanno aderito al riuso della soluzione Autorità di Bacino del Fiume Adige Autorità di Bacino del Serchio (Lucca) Autorità di Bacino di Trento Autorità Portuale di Venezia Consorzio Industriale Provinciale Nordest Sardegna (CIPNES) Comune della Spezia Comune di Adria Comune di Azzano Mella Comune di Bibbiena Comune di Chitignano Comune di Fano Comune di Focognano Comune di Fucecchio Comune di Mazara del Vallo Comune di Montemignaio Comune di Montemurlo Comune di Montieri Comune di Ortignano Comune di Poppi Comune di San Niccolò Comune di Stia Comune di Talla Comune di Viadana Comune di Vigevano Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Piemonte (con service ASP a tutte le sedi periferiche della Regione) Istituto Conservatorio Musicale di Benevento Istituto degli Innocenzi (Firenze) Presidio Sanitario Ospedaliero della Pietà (Ospedali Camilliani) Provincia di Prato (con service ASP a 5 Comuni della stessa Provincia) Provincia di Ferrara Provincia di Verona Questura di Brescia Unione Comuni Montani Amiata Grossetana Unione Comuni Montani Colline Metallifere 13

14 Unione Comuni Montani del Casentino Unione Comuni Montani Lunigiana Unione Comuni Val di Bisenzio Tipologie di Amministrazioni che a parere dell Amministrazione cedente sono le più idonee a riutilizzare la soluzione Soluzione predisposta all utilizzo da parte di qualunque Amministrazione. È inoltre contemplato l utilizzo in un contesto multi-ente. Quali servizi vengono implementati con l uso della soluzione? I componenti che costituiscono la soluzione sono: Organizzazione dell Ente Archivio dei documenti e dei record Scrivania di BackOffice Gestione Documentale Gestione dei Procedimenti Essi dialogano tramite cooperazione applicativa e non costituiscono un unicum monolitico in modo da essere gestiti e applicati anche parzialmente rispetto al contesto organizzativo di riferimento. Tipo di Amministrazioni a cui è destinato Qualunque Amministrazione. 14

15 - SEZIONE 2 DESCRIZIONE TESTUALE DELLA SOLUZIONE Link della soluzione Non ancora disponibile. Descrizione sintetica della soluzione è un Sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale realizzato sulla base di componenti software già sviluppati nei loro nuclei fondamentali in precedenti esperienze progettuali da parte del Comune di Padova, della Provincia di Ferrara e della Provincia di Prato (Gestione documentazione grigia, Scrivania Virtuale, Gestione richieste interne, Organigramma, Gestione Schede Processo, Gestione Pratiche, Protocollo, Gestione fascicoli, Gestione Documentale, Gestione Archivio,...). Il sistema applicativo è caratterizzato da: accesso degli utenti tramite interfaccia web adottando browser commerciali; gestione di criteri di autenticazione e autorizzazione degli utenti; fornire tutte le funzioni necessarie per la tenuta di un sistema di gestione informatica dei documenti; funzioni per l instradamento documentale che permette una gestione flessibile delle politiche di assegnazione di documenti, ecc.; supporto allo scambio delle comunicazioni fra i vari uffici della AOO mediante trasmissione di documenti in formato elettronico firmati elettronicamente; fruizione e condivisione delle informazioni all interno dei differenti uffici della AOO e dell Amministrazione; interoperabilità con altri sistemi di protocollo operanti all esterno dell Amministrazione, secondo gli standard ex CNIPA; interoperabilità SCP Regione Toscana; integrazione con posta elettronica certificata; elaborazioni statistiche ai fini del Controllo di gestione; consentire la gestione dei procedimenti amministrativi; consentire la gestione dell archivio generale del Comune; gestire le fasi di conservazione sostitutiva a norma di legge. 15

16 I componenti del sistema dialogano tra loro mediante cooperazione applicativa. è inoltre in grado di integrarsi efficacemente all interno dell ecosistema software dell Ente grazie alla sua capacità di comunicare con numerosi sistemi differenti. Innanzitutto, consente di esporre i dati al sistema fascicolo del cittadino/impresa (realizzato, sempre nell ambito del Progetto ELI4U, dal Comune di Firenze) tramite ETL realizzato sulla piattaforma Pentaho-BI. Relativamente alla normalizzazione o identificazione corretta dei dati del cittadino/impresa il sistema comunica, tramite Web Service, con l architettura ACSOR provvedendo in successione anche all aggiornamento delle pratiche concluse relativamente agli ambiti di pertinenza tra i procedimenti gestiti dal sistema in corso di descrizione e gli oggetti previsti nel contesto ACSOR. Relativamente alle applicazioni gestionali istituzionali verticali (ERP) il sistema comunica in modo bidirezionale mediante interoperabilità applicativa. Il sistema ERP trasmette, in formato XML, record al sistema documentale, richiede e riceve la registratura di protocollazione. La comunicazione si basa sui protocolli XML con tecnologie SOAP, XML-RPC, WSDL. 16

17 SEZIONE 3 ASPETTI LEGATI ALL USO DELLA SOLUZIONE Data di avvio in esercizio della soluzione Primavera N. di addetti operanti con la soluzione Breve descrizione del contesto organizzativo in cui la soluzione e stata adottata (assegnazione di ruoli e funzioni) N. di giornate e tipologia di formazione N. di giornate per manutenzione evolutiva Formazione specifica erogata da risorse Esiste un manuale d uso della soluzione per gli addetti? Sì. Disponibilità di personale dell ente a fornire assistenza Sì, nelle fasi iniziali dell adozione. La soluzione e di completa proprietà dell amministrazione cedente? Sì. 17

18 SEZIONE 4 ASPETTI DI COSTO DELLA SOLUZIONE SOSTENUTI DALL AMMINISTRAZIONE Costi esterni (fornitori + consulenza) per la realizzazione della soluzione ,50 di cui: acquisto hardware: ,04; attività di analisi e programmazione: ,46. Costi interni per la realizzazione della soluzione ,12. 18

19 SEZIONE 5 BENEFICI OTTENUTI DALL USO DELLA SOLUZIONE Benefici in termini di riduzione di costi conseguiti dall Amministrazione; riportare i costi, in euro, relativi al processo supportato dalla soluzione, prima dell adozione della soluzione e dopo l adozione della soluzione stessa Il risparmio annuo ascrivibile all utilizzo del sistema ottenuto dal Comune di Padova è stato pari ad almeno ,00. Tale risparmio ha molteplici origini: dalla riduzione dell effort, in termini di tempo uomo, in tutte le operazioni relative alla protocollazione, alla circolazione, all archiviazione e alla ricerca dei documenti alla riduzione delle spese vive connesse a tali attività (es. costo della carta per la stampa di documenti in più copie). Benefici in termini di miglioramento del servizio reso a cittadini e imprese conseguiti dall Amministrazione Grazie all utilizzo di i servizi resi a cittadini ed imprese hanno ottenuto numerosi benefici; principalmente in termini di riduzione del tempo di erogazione dei servizi ed in una risposta più pronta ed affidabile dell amministrazione alle loro richieste. Benefici derivanti all amministrazione dall elaborazione dei dati che la soluzione utilizzata o genera, al fine di orientare in modo più efficace l azione amministrativa L integrazione all interno del sistema dello strumento di gestione dei procedimenti consente di rendere il funzionamento degli stessi più affidabile e meno soggetto a variazioni e incertezze. Elementi di semplificazione della procedura tradizionale introdotti dalla soluzione La digitalizzazione dei procedimenti e dei flussi documentali introdotta da ha consentito di semplificare numerose attività, eliminandone alcune per cui il passaggio da cartaceo a digitale aveva comportato la perdita di significato. Altri benefici derivanti dall utilizzo della soluzione non ricompresi nelle tipologie prima indicate 19

20 SEZIONE 6 ASPETTI LEGATI ALLE TECNOLOGIE UTILIZZATE Caratteristiche della soluzione tecnologica Prerequisiti di natura tecnica (hw e sw di base) per il funzionamento della soluzione; descrizione dell hw e sw di base necessario per riusare la soluzione, ovvero senza la quale la soluzione non è utilizzabile Partners coinvolti nella realizzazione della soluzione; indicare il partner/fornitori coinvolti nelle diverse fasi di realizzazione della soluzione: analisi, realizzazione, test, gestione a regime Fornitori coinvolti nelle attività di analisi e programmazione: NCF Sistemi S.n.c I.M. Technologies S.r.l. Studio Form S.r.l. ARCA Consulting S.r.l. M.E.T.A. S.r.l. Tecnodiritto S.r.l. SIRC S.a.s. Net by Telerete Nordest Cineca Consorzio Interuniversitario Ing. Marco Barbato Avv. Alberto Pianon Quanto tempo è durato il progetto (mesi)? 20

21 Quali sono i volumi di servizio che la soluzione gestisce Ogni istanza dell applicativo può gestire un elevato numero di Enti: in questo modo gli Enti che fungono da Centro Servizi Territoriali hanno la possibilità di offrire il servizio agli Enti che ne facciano richiesta. La soluzione è integrata con altre applicazioni dell amministrazione 21

22 SEZIONE 7 ALTRI ASPETTI VINCOLANTI Esigenza di specifici modelli organizzativi? No. Necessità di accordi con Enti terzi? Non sono necessari accordi con Enti terzi. Dipendenza da normative regionali? Non ci sono normative regionali vincolanti. 22

23 Progetto ELI4U Enti Locali Innovazione for User Titolo del servizio o della soluzione oggetto del riuso Implementazione di strumenti a supporto della costruzione, controllo e comunicazione dei processi di pianificazione e programmazione annuale e pluriennale dell Ente SEZIONE 1 ANAGRAFICA DELLA SOLUZIONE OFFERTA AL RIUSO Nome dell Amministrazione proponente - Comune di Piacenza. Referente per l Amministrazione - Giuseppe Morsia Nome della soluzione Implementazione di strumenti a supporto della costruzione, controllo e comunicazione dei processi di pianificazione e programmazione annuale e pluriennale dell Ente. Ambiti applicazione interessati Pianificazione strategica. 23

24 Altre Amministrazioni che utilizzano o che hanno aderito al riuso della soluzione Comuni di: Bergamo Bologna Cesena Livorno Ravenna Udine Tipologie di Amministrazioni che a parere dell Amministrazione cedente sono le più idonee a riutilizzare la soluzione Soluzione predisposta all utilizzo di tutti gli Enti pubblici, locali e nazionali. I principali destinatari dell'applicativo sono: gli Amministratori dell'ente che tramite l applicativo potranno verificare e disporre di tutte le informazioni inerenti i programmi dell'ente; i Dirigenti, che avranno a disposizione una piattaforma per gestire ed analizzare i progetti di propria competenza; i cittadini, che potranno verificare le azioni dell'amministrazione. Quali servizi vengono implementati con l uso della soluzione Il sistema consente nello specifico di: assistere gli uffici nella predisposizione dei principali documenti di programmazione e controllo (es. PEG, PDO, RPP, Programma di Mandato, Piano della Performance); abilitare la verifica e il monitoraggio dell'attività Comunale tramite il modulo della piattaforma relativo al Ciclo della performance che, non solo può rappresentare uno strumento di lavoro per Amministratori e Dirigenti del Comune, ma anche un'opportunità per i cittadini, che attraverso di esso potranno verificare costantemente i risultati raggiunti dall Amministrazione (es. verifiche di PEG e Relazione della Performance); 24

25 monitorare l'andamento dei vari obiettivi sulla base dei piani d'azione di ogni singolo obiettivo; gestire la documentazione e gli atti amministrativi inerenti piani e programmi (progetti, elaborati tecnici, rendiconti, ecc.); gestire una banca dati degli indicatori di risultato connessi ad ogni singolo obiettivo e alle attività inerenti le schede PEG con la possibilità di confronti temporali e visualizzazione di trend; classificare gli obiettivi al fine di avere una lettura multidimensionale dell'azione amministrativa rispetto al responsabile, alle risorse coinvolte e al cronoprogramma delle attività; consentire differenti livelli di accesso alle informazioni; pubblicare direttamente online i documenti prodotti; disporre di una reportistica multilivello, da un cruscotto sintetico dei principali indicatori di attività e finanziari, alla stampa della singola scheda PEG; consentire la misurazione e valutazione individuale e organizzativa della performance al fine di garantire nell Amministrazione la connessione tra risultati raggiunti ed il sistema premiante, in conformità con la delibera CiVIT n. 112/2010 del 28 ottobre L applicativo è, inoltre, in grado di fornire in output la seguente documentazione prevista dalla normativa in merito al processo di programmazione e pianificazione annuale e pluriennale dell Ente e alla gestione del ciclo delle performance: Piano della Performance, Linee Programmatiche di Mandato, Relazione Previsionale e Programmatica (RPP), Piano Esecutivo di Gestione (PEG) e Piano degli Obiettivi (PDO). Tipo di Amministrazioni a cui è destinato Enti pubblici, locali e nazionali. 25

26 SEZIONE 2 DESCRIZIONE TESTUALE DELLA SOLUZIONE Link della soluzione Non ancora disponibile. Descrizione sintetica della soluzione L'applicativo software, basato su tecnologie web, si compone, schematicamente, di tre moduli: 1. PEG/PDO; 2. ciclo Performance; 3. valutazione individuale e organizzativa. Esso consente: la gestione dei documenti di pianificazione e programmazione dell'ente in modalità centralizzata o decentrata; il monitoraggio e rendicontazione dei piani d'azione previsti. Inoltre l applicativo garantisce: un maggior presidio del processo che, grazie all applicativo, diventa di più facile gestione e controllo; la facilitazione nella compilazione degli stati di avanzamento; la storicizzazione dei dati per valutare le azioni di miglioramento sia nell'allocazione delle risorse che nell'erogazione dei servizi. 26

27 SEZIONE 3 ASPETTI LEGATI ALL USO DELLA SOLUZIONE Data di avvio in esercizio della soluzione N. di addetti operanti con la soluzione Breve descrizione del contesto organizzativo in cui la soluzione e stata adottata (assegnazione di ruoli e funzioni) Per svolgere le attività necessarie alla realizzazione del progetto è stato organizzato un team di lavoro, in riferimento alla persone interne all Ente, così composto: Dirigente Direzione Operativa Risorse; Dirigente Servizio Personale e Organizzazione; Responsabile Servizio Sistemi Informativi e Sportelli Polifunzionali; 2 risorse del Servizio Personale e Organizzazione; Funzionaria Servizio Bilancio. Le persone più time-intensive coinvolte in questo progetto sono state le due risorse del Servizio Personale e Organizzazione; una di queste per circa 3-4 mesi si è dedicata completamente al popolamento del secondo modulo. Inoltre si è proceduto all organizzazione di tre gruppi di lavoro, costituiti da tutti i Dirigenti delle unità organizzative dell Ente (coinvolti diciassette Dirigenti) per la gestione di undici sessioni di laboratorio, con il coinvolgimento dei Dirigenti afferenti agli stessi ambiti di servizio e dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. 27

28 N. di giornate e tipologia di formazione 10 gg formazione e configurazione della soluzione SW. N. di giornate per manutenzione evolutiva Formazione specifica erogata da risorse Giornate di formazione finalizzate a fornire tutte le informazioni necessarie per un corretto utilizzo del sistema da parte degli amministratori e da parte degli utenti. Esiste un manuale d uso della soluzione per gli addetti? Previsti: manuale utente, contenente tutte le informazioni necessarie ad un corretto utilizzo del sistema da parte degli utenti utilizzatori finali; manuale amministratore: contenente tutte le informazioni necessarie alla configurazione e gestione "amministrativa" del sistema; manuale Tecnico: contenente tutte le informazioni necessarie alla installazione, configurazione e gestione "tecnico informatica" del sistema. Ad esempio, documentazione dettagliata della struttura della banca dati (Campi, tabelle, relazioni, stored procedure, ecc.), eventuali web service nonché le istruzioni operative da fornire all amministratore di sistema (con indicazione almeno dell avvio, chiusura, monitoraggio e backup dei dati); documentazione per la conoscenza della struttura della base dati utilizzata (Schema del database) e del codice sorgente (codice sorgente come da licenza GPLv2 o successive). Il codice sorgente dovrà essere corredato di adeguata documentazione, tipo: schemi UML, javadoc ecc.. Disponibilità di personale dell ente a fornire assistenza La soluzione è di completa proprietà dell amministrazione cedente? 28

29 SEZIONE 4 ASPETTI DI COSTO DELLA SOLUZIONE SOSTENUTI DALL AMMINISTRAZIONE Costi esterni (fornitori + consulenza) per la realizzazione della soluzione ,68. Costi interni per la realizzazione della soluzione ,40. 29

30 SEZIONE 5 BENEFICI OTTENUTI DALL USO DELLA SOLUZIONE Benefici in termini di riduzione di costi conseguiti dall Amministrazione; riportare i costi, in euro, relativi al processo supportato dalla soluzione, prima dell adozione della soluzione e dopo l adozione della soluzione stessa Non ci sono riduzioni di costi conseguiti dall Amministrazione. Benefici in termini di miglioramento del servizio reso a cittadini e imprese conseguiti dall Amministrazione Predisposizione e pubblicazione on-line del piano delle performance degli enti, garantendo ai cittadini un controllo sulle attività pianificate e svolte dalle Amministrazioni. Benefici derivanti all amministrazione dall elaborazione dei dati che la soluzione utilizzata o genera, al fine di orientare in modo più efficace l azione amministrativa Le aspettative di beneficio nell utilizzo della nuova piattaforma rispetto alla situazione attuale si concretizzano in: maggior flessibilità dello strumento, che, a regime, consentirà di utilizzare il PEG/PDO come punto di partenza per la pianificazione delle attività che consentono la realizzazione degli obiettivi definiti; possibilità di confronto con altri Enti (benchmark). Sono diversi gli enti comuni e provincie che hanno preso la decisione di adottare gli strumenti a supporto della costruzione e controllo dei processi di pianificazione e programmazione annuale e pluriennale. Per quanto riguarda ELI4U, la soluzione progettata è stata adottata da una decina di Enti, con una spesa media sostenuta da ciascuno di ,00. 30

ARCHIVI IBRIDI. Le tecnologie applicate nel Comune di Padova. Angelo Rossi Comune di Padova

ARCHIVI IBRIDI. Le tecnologie applicate nel Comune di Padova. Angelo Rossi Comune di Padova ARCHIVI IBRIDI Le tecnologie applicate nel Comune di Padova Angelo Rossi Comune di Padova 40. Formazione di documenti informatici 1. Le pubbliche amministrazioni formano gli originali dei propri documenti

Dettagli

23/09/13 Soluzioni di Riuso

23/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO486 BIBLIOTECHE IN RETE proposta da PROVINCIA DI BERGAMO Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Provincia Regione dell'amministrazione:

Dettagli

Progetto Suoni della Memoria. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema

Progetto Suoni della Memoria. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto Suoni della Memoria Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative

Dettagli

Soluzione RIUSO136 progettoconsiglio proposta da Comune di Venezia

Soluzione RIUSO136 progettoconsiglio proposta da Comune di Venezia Soluzione RIUSO136 progettoconsiglio proposta da Comune di Venezia Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Comune Regione dell'amministrazione:

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO Lettere, fax, messaggi di posta elettronica, documenti tecnici e fiscali, pile e pile

Dettagli

Una comunità di utenti e sviluppatori, l esperienza di PAFlow PROVINCIA DI PRATO

Una comunità di utenti e sviluppatori, l esperienza di PAFlow PROVINCIA DI PRATO PROVINCIA DI PRATO STEFANO BARGIOTTI 1 Elementi specifici del progetto Sistema Integrato, Multiente, in tecnologia WEB per la gestione del protocollo informatico, gestione atti e flussi documentali Apertura

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

24/09/13 Soluzioni di Riuso

24/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO364 MyPortal 2.0 proposta da Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Regione Regione dell'amministrazione: Veneto Ambito/i amministrativo/i

Dettagli

documenta PLM certificato da Autodesk

documenta PLM certificato da Autodesk documenta PLM documenta PLM certificato da Autodesk Implementare un progetto PLM significa spesso riorganizzare e razionalizzare molti dei processi aziendali legati alla progettazione e produzione. In

Dettagli

p.geri@comune.pisa.it Telefono 050-910385 Direzione Sistemi Informativi UO automazione flusso documentale Personale e Sistemi informativi

p.geri@comune.pisa.it Telefono 050-910385 Direzione Sistemi Informativi UO automazione flusso documentale Personale e Sistemi informativi Titolo Dematerializzazione documentale Amministrazione Comune di Pisa Provincia Pisa Regione Toscana Sito Internet http://www.comune.pisa.it PEC comune.pisa@postacert.toscana.it Referente Geri Patrizio

Dettagli

Miglioramento dell efficienza interna Trasparenza dell azione amministrativa

Miglioramento dell efficienza interna Trasparenza dell azione amministrativa Titolo Dematerializzazione documentale Amministrazione Comune di Pisa Provincia Pisa Regione Toscana Sito Internet http://www.comune.pisa.it/dematerializzazione PEC comune.pisa@postacert.toscana.it Referente

Dettagli

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze Strumenti: una business intelligence per la P.A. Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze LA Business Intelligence per la P.A. La Business

Dettagli

PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor

PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor TITOLO Gianluca Vannuccini Comune di Firenze Indice Il progetto PEOPLE in sintesi Le piattaforme del progetto PEOPLE L architettura Dove siamo oggi Le prime

Dettagli

I servizi di e-government

I servizi di e-government I servizi di e-government La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Andrea Boer Dirigente Servizio Progettazione e Sviluppo Reseaux della Società dell informazione Un RESEAU è una rete permanente

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI A. Modalità di erogazione del servizio 1. Oggetto Gli ordinativi informatici dovranno essere sottoscritti con Firma Digitale dai

Dettagli

Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente

Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente Comune di Padova Settore Servizi istituzionali e affari generali Servizio archivistico comunale Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente Il sistema di gestione documentale dell

Dettagli

La migrazione dei sistemi informativi in ambiente Plone

La migrazione dei sistemi informativi in ambiente Plone La migrazione dei sistemi informativi in ambiente Plone Dott.ssa Cristina Franceschi Responsabile Servizio Informatica, Telematica, e-government Provincia di Ferrara 1 I tools di gestione documentale Punto

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) Comune di Vigonovo Sistemi Informativi Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni

Dettagli

Sistema di protocollo informatico e gestione documentale

Sistema di protocollo informatico e gestione documentale Sistema di protocollo informatico e gestione documentale Roma, 8 aprile 2002 Roberto Bettacchi Direttore Business Unit P.A. r.bettacchi@agora.it Scenario di riferimento I DIECI OBIETTIVI DEL GOVERNO PER

Dettagli

LEX-ARC STUDIO 3.60.1 : MIGLIORAMENTI E NUOVE FUNZIONALITA

LEX-ARC STUDIO 3.60.1 : MIGLIORAMENTI E NUOVE FUNZIONALITA LEX-ARC STUDIO 3.60.1: IL SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI, STUDI, ENTI E UFFICI LEGALI Un professionista del mondo legale, per gestire efficacemente le sue attività, necessita di rapidità nell accesso

Dettagli

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Articolo 1 - Oggetto della fornitura 1. La fornitura ha per oggetto la progettazione, realizzazione e manutenzione del sito web

Dettagli

B usiness I ntelligence: L a scintilla che accende. un investimento che si fa apprezzare giorno dopo giorno. la conoscenza.

B usiness I ntelligence: L a scintilla che accende. un investimento che si fa apprezzare giorno dopo giorno. la conoscenza. B usiness I ntelligence: un investimento che si fa apprezzare giorno dopo giorno.... abbiamo constatato ad esempio come le aziende che hanno investito significativamente in BI (Business Intelligence) abbiano

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura Rev. 8, agg. Settembre 2014 @CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura 1.1 Il Sistema di Gestione della Sicurezza Per quanto riguarda la gestione della Sicurezza, @ccedo è dotato di un sistema di autenticazione

Dettagli

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE INFIN Ricezione, Acquisizione, Protocollazione, Classificazione, Condivisione, Distribuzione e Gestione dei processi documentali. I TUOI DOCUMENTI DIVENTANO INFORMAZIONI

Dettagli

Progetto IQuEL. Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati 26 Novembre 2008

Progetto IQuEL. Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati 26 Novembre 2008 Progetto IQuEL Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati Parma, TITOLO 26 Novembre 2008 La qualità nel Comune di Firenze Asili nido da oltre dieci anni fanno rilevazioni

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso Piazza Caduti, 8 31021 Cod. Fiscale 00565860269 Partita IVA 00476370267 Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni

Dettagli

COMUNE DI ARGENTA. La scelta dell open source come strumento dell e government locale.

COMUNE DI ARGENTA. La scelta dell open source come strumento dell e government locale. COMUNE DI ARGENTA Ferrara 29 Novembre 2003 La scelta dell open source come strumento dell e government locale. Un percorso applicativo di responsabilizzazione e sviluppo delle risorse umane Comune in Provincia

Dettagli

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 L EFFICIENZA DELLA TECNOLOGIA SI UNISCE ALLA FUNZIONALITÀ DELLA PRATICA Il software Paghe 2.0 Un servizio per la gestione del

Dettagli

Piano di informatizzazione per l Unione e i comuni Casentinesi dell Unione

Piano di informatizzazione per l Unione e i comuni Casentinesi dell Unione Piano di informatizzazione per l Unione e i comuni Casentinesi dell Unione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis 1- Quadro normativo L Art.24 del D.L. 90/2014 prevede in capo a tutta una serie di

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale Macro descrizione del progetto Il progetto intende fornire alle amministrazioni locali gli strumenti per un ottimale governo dell erogazione dei servizi sui diversi canali e per la definizione di concrete

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 MUDE Piemonte Adempimenti per i Comuni STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 Aggiornamento casella di posta elettronica per comunicazioni 3 3.3; 3.3.1;

Dettagli

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government Il progetto P.E.O.P.L.E. Dimensioni del progetto Presentato da 55 enti con quasi 7,4 milioni di abitanti, circa il 13% della popolazione nazionale. P.E.O.P.L.E. si basa su un budget iniziale complessivo

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Le Province, l e-government e le politiche di sviluppo

Le Province, l e-government e le politiche di sviluppo AtoB Piemonte AtoB Piemonte è il progetto di e-government che le Province piemontesi hanno ideato per aziende, utenza e territorio al fine di semplificare, velocizzare e rendere più trasparenti i procedimenti

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA. Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati

BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA. Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati Azione Informatizzazione procedure ente e dematerializzazione progetti Nuovo Protocollo

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM CONTENT MANAGEMENT SYSTEM P-2 PARLARE IN MULTICANALE Creare un portale complesso e ricco di informazioni continuamente aggiornate, disponibile su più canali (web, mobile, iphone, ipad) richiede competenze

Dettagli

LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2. Il SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI PRATICO, EFFICIENTE ED ECONOMICO

LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2. Il SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI PRATICO, EFFICIENTE ED ECONOMICO LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2 Il SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI PRATICO, EFFICIENTE ED ECONOMICO COS E LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2? Lex-ARC Professional 3.5.2 è un software gestionale monoutente per singoli

Dettagli

Progetto Elistat. Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative conseguite

Progetto Elistat. Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative conseguite Progetto Elistat Scheda per la disseminazione e il riuso Prodotto Responsabile Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative conseguite Provincia di Brescia Data

Dettagli

GESTIONE DOCUMENTALE. Informazioni generali

GESTIONE DOCUMENTALE. Informazioni generali GESTIONE DOCUMENTALE Informazioni generali KNOS GESTIONE DOCUMENTALE Knos 2001-2011 Nasce nel 2001 in Versione Bancaria Sviluppo Versione Aziendale nel 2006/2007 Lancio Nuova Versione 4.0 a fine 2007 Integrazione

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COMUNE DI BOTTICINO (Provincia di Brescia) SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Art 7 Decreto Legislativo 150/2009 Giugno 2013 INDICE INDICE... 2 PREMESSA... 3 I CARATTERISTICHE DELL

Dettagli

Gestione integrata smaltimento rifiuti opere igienico-sanitarie

Gestione integrata smaltimento rifiuti opere igienico-sanitarie CONSORZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA Informatica Trentina S.p.A. Seminario informativo Sistema di Cooperazione di Informatica Trentina S.p.A. con le Imprese I.C.T. del Territorio Alcune best practices nei

Dettagli

Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi

Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi Scheda descrittiva della pratica tecnologica ed organizzativa Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi cedute in riuso Agenzia per l Italia

Dettagli

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio Panoramica LISA Web è il software LIMS di riferimento per i laboratori di analisi Gestio Sviluppato in

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

Portale ScuolaMia. Guida all utilizzo del Portale. Il Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Progetto Servizi Scuola-Famiglia via web

Portale ScuolaMia. Guida all utilizzo del Portale. Il Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Progetto Servizi Scuola-Famiglia via web Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Il Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Progetto Servizi Scuola-Famiglia via web VERSIONE 1.0 DEL 17 FEBBRAIO 2010 INDICE IL PORTALE SCUOLAMIA...

Dettagli

Comune di Vigevano Progetti People e SOL (ServiziOnLine) L armonia dei tuoi tempi

Comune di Vigevano Progetti People e SOL (ServiziOnLine) L armonia dei tuoi tempi Comune di Vigevano Progetti People e SOL (ServiziOnLine) L armonia dei tuoi tempi Popolazione interessata / ambito territoriale coperto: Il progetto si riferisce all ambito territoriale del Comune di Vigevano,

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Progetto Timbro digitale

Progetto Timbro digitale L E-GOVERNMENT PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: L e-government è il processo di informatizzazione della PA. Consente il trattamento dei documenti e la gestione dei procedimenti con sistemi digitali. Grazie

Dettagli

SiCAPweb. for Archives. software di gestione partecipata degli archivi interamente web-based

SiCAPweb. for Archives. software di gestione partecipata degli archivi interamente web-based SiCAPweb for Archives software di gestione partecipata degli archivi interamente web-based ISAD (G): Standard Internazionale Generale per la Descrizione degli Archivi ISAAR (CPF): Standard internazionale

Dettagli

COMPANY PROFILE. Mediamind srl Rovigo (Italy) www.mediamind.it. Dicembre 2009

COMPANY PROFILE. Mediamind srl Rovigo (Italy) www.mediamind.it. Dicembre 2009 COMPANY PROFILE Dicembre 2009 PRESENTAZIONE è una società di sviluppo software e consulenza informatica, opera a livello nazionale dal 2001 ed è specializzata nel fornire servizi a valore aggiunto basati

Dettagli

Controllo di Gestione dello Studio

Controllo di Gestione dello Studio Controllo di Gestione dello Studio Kroneos Misura l'efficienza della tua organizzazione Kroneos è stato realizzato per migliorare l'efficienza e il controllo dei servizi forniti dallo Studio Professionale.

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

La soluzione Oracle per il Piano Esecutivo di Gestione degli Enti locali. White Paper Oracle Gennaio 2004

La soluzione Oracle per il Piano Esecutivo di Gestione degli Enti locali. White Paper Oracle Gennaio 2004 La soluzione Oracle per il Piano Esecutivo di Gestione degli Enti locali White Paper Oracle Gennaio 2004 La soluzione Oracle per il Piano Esecutivo di Gestione degli Enti locali INTRODUZIONE Oracle Italia,

Dettagli

Addition, tutto in un unica soluzione

Addition, tutto in un unica soluzione Addition, tutto in un unica soluzione Addition è un applicativo Web progettato e costruito per adattarsi alle esigenze delle imprese. Non prevede un organizzazione in moduli, mette a disposizione delle

Dettagli

Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard

Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard Architettura ABSCARD Pagina 1 di 13 INDICE GENERALE 1 Architettura...3 1.1 Introduzione...3 1.1.1 Sicurezza...4 1.1.2 Gestione...5 1.1.3 ABScard

Dettagli

RICOGNIZIONE DELLA SITUAZIONE ESISTENTE...7

RICOGNIZIONE DELLA SITUAZIONE ESISTENTE...7 COMUNE DI SPECCHIA Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione e la compilazione on-line da parte di cittadini e imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al Comune INDICE

Dettagli

HyperFabbricati SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE MANUTENTIVA DEI PATRIMONI IMMOBILIARI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA. Bologna, 23/03/2015

HyperFabbricati SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE MANUTENTIVA DEI PATRIMONI IMMOBILIARI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA. Bologna, 23/03/2015 HyperFabbricati SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE MANUTENTIVA DEI PATRIMONI IMMOBILIARI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA Bologna, 23/03/2015 Campo di applicazione Coopolis ha sviluppato ed implementato

Dettagli

Il Sistema di gestione del fascicolo penale digitale

Il Sistema di gestione del fascicolo penale digitale APQ PUGLIA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE PROGETTO PILOTA Informatizzazione Procura della Repubblica di Lecce Il Sistema di gestione del fascicolo penale digitale ForumPA 11 maggio 2009 Maurizio Natale InnovaPuglia

Dettagli

Green Paper. E un prodotto All Partners

Green Paper. E un prodotto All Partners La soluzione alla dematerializzazione, alla gestione e all archiviazione elettronica intelligente della modulistica interna ed esterna nei flussi quotidiani di lavoro di una Azienda E un prodotto All Partners

Dettagli

MUTA Modello Unico Trasmissione Atti

MUTA Modello Unico Trasmissione Atti MUTA Modello Unico Trasmissione Atti A cura di Elisabetta Sciacca Direzione SIRE / Responsabile Progetto Muta Milano, 15 settembre 2011 SINTESI DEI CONTENUTI 1. La piattaforma MUTA 2. I servizi 3. Scenari

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ON LINE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ON LINE COMUNE DI CASTEL MELLA Provincia di Brescia PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ON LINE (articolo 24 c. 3 bis del D.L. 90/2014, convertito

Dettagli

Il progetto dell Umbria per la realizzazione dell HUB regionale di fatturazione elettronica a supporto degli enti del territorio

Il progetto dell Umbria per la realizzazione dell HUB regionale di fatturazione elettronica a supporto degli enti del territorio #AdUmbria Il progetto dell Umbria per la realizzazione dell HUB regionale di fatturazione a supporto degli enti del territorio Stefano Paggetti Dirigente Servizio Politiche per la Società dell'informazione

Dettagli

CICLADI. Gestione delle dosature e della produzione. per il settore della gomma e delle mescole

CICLADI. Gestione delle dosature e della produzione. per il settore della gomma e delle mescole Come disporre di un sistema gestionale costantemente aggiornato con le informazioni provenienti dal processo produttivo? La risposta è in un sistema MES CICLADI Gestione delle dosature e della produzione

Dettagli

Costi ed impiego efficiente della manodopera (MDO) Not Right First Time (NRFT) Delivery Schedule Adherence (DSA)

Costi ed impiego efficiente della manodopera (MDO) Not Right First Time (NRFT) Delivery Schedule Adherence (DSA) COS E SPEEDER? Speeder è un software integralmente progettato e sviluppato da OL3 Solutions. E dotato di una moderna architettura web e consente di realizzare in maniera pratica e veloce una completa mappatura

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti Relazioni & Portale Territoriale del Contribuente Progetto ELICAT-ELIFISELIFIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 191 Seduta del 08/10/2012 All. 3 OGGETTO:

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

Per garantire Prestazioni, Qualità e Affidabilità, Mida Billing integra pacchetti software professionali, come DBMS Microsoft SQL Server.

Per garantire Prestazioni, Qualità e Affidabilità, Mida Billing integra pacchetti software professionali, come DBMS Microsoft SQL Server. Mida Billing 2.0 Introduzione Mida Billing è la soluzione per le aziende per la documentazione dei costi telefonici in ambito VoIP. Essa è basata su un architettura aperta e modulare, che garantisce l

Dettagli

soluzioni di e-business knowledge management

soluzioni di e-business knowledge management soluzioni di e-business knowledge management > DIMS 2.0: il knowledge management per le piccole e medie imprese DIMS 2.0 è una soluzione di knowledge management potente e flessibile, completamente web

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

K-Archive. Conservazione Sostitutiva

K-Archive. Conservazione Sostitutiva K-Archive per la Conservazione Sostitutiva Descrizione Prodotto Per informazioni: MKT Srl Corso Sempione 33-20145 Milano Tel: 02-33104666 FAX: 20-70039081 Sito: www.mkt.it Email: ufficio@mkt.it Copyright

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

COMUNE DI CARPEGNA. Montefeltro Provincia di Pesaro e Urbino. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c.

COMUNE DI CARPEGNA. Montefeltro Provincia di Pesaro e Urbino. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. COMUNE DI CARPEGNA Montefeltro Provincia di Pesaro e Urbino Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 13 del 16/02/2015 Pag. 2 2.

Dettagli

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino Sommario 1 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 2 2 SOLUZIONE PROPOSTA... 2 2.1 Assessment... 3 2.2 Articolazione del progetto... 5 2.3

Dettagli

Il cittadino al centro dell amministrazione

Il cittadino al centro dell amministrazione Il cittadino al centro dell amministrazione L individuazione della sede La sede è stata individuata sulla base delle condizioni logistiche e progettuali dell Ente Parcellizzazione delle sedi presenti sul

Dettagli

24/09/13 Soluzioni di Riuso

24/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO377 PEOPLE - Servizi alla Persona proposta da Comune di Firenze Tipologia di Amministrazione proponente: Comune Regione dell'amministrazione: Toscana Ambito/i amministrativo/i interessato/i:

Dettagli

Seminario Processi Innovativi

Seminario Processi Innovativi Seminario Processi Innovativi Agenda Semplificazione Agenda Digitale Fatturazione Elettronica e Split Payment Agenda Semplificazione Settori Strategici Individuati Cittadinanza Digitale Welfare e Salute

Dettagli

Sommario. 1. Cos è SecureDrive... 3. 1.1. Caratteristiche... 3. 1.1.1. Privacy dei dati: SecureVault... 4

Sommario. 1. Cos è SecureDrive... 3. 1.1. Caratteristiche... 3. 1.1.1. Privacy dei dati: SecureVault... 4 Allegato Tecnico Pagina 2 di 7 Marzo 2015 Sommario 1. Cos è... 3 1.1. Caratteristiche... 3 1.1.1. Privacy dei dati: SecureVault... 4 1.1.1.1. Funzione di Recupero del Codice di Cifratura... 4 1.1.2. Sicurezza

Dettagli

ADS * Pubblica Amministrazione. apr - set 2011 n.2 + 3. smart*news. www.ads.it

ADS * Pubblica Amministrazione. apr - set 2011 n.2 + 3. smart*news. www.ads.it ADS * Pubblica Amministrazione apr - set 2011 n.2 + 3 smart*news www.ads.it Indice IV I amministrativa contabile II 3 amministrativa contabile amministrativa contabile amministrativa contabile pianificazione

Dettagli