ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016"

Transcript

1 ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Romania 1

2 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing 2.b Composizione target 2.c Analisi SWOT della destinazione Italia 2.d Analisi della domanda organizzata 2.e Collegamenti aerei 2.f Brand Italia e analisi dei competitors 2.g Nuove tecnologie e turismo 3. Le linee strategiche Bibliografia Contatti Romania 2

3 1. Analisi del quadro socio-economico Come confermato dalle previsioni economiche di primavera della Direzione Generale Affari Economici e Finanziari della UE ( DG -ECFIN) gli indicatori macroeconomici della Romania sono positivi. Il PIL è cresciuto nel 2014 del 2,8 %, spinto soprattutto dai consumi privati e si prevede che la crescita rimanga consistente anche nel Secondo o dati dell'ufficio Nazionale di Statistica della Romania (INS) il tasso di disoccupazione a dic 2014, calcolato in base ai criteri dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, è stato pari al 6,4%, in riduzione dello 0,6 % rispetto al corrispondente mese del 2013 (dati destagionalizzati). Il numero dei disoccupati, pari a 604 mila, risulta in diminuzione rispetto sia al mese precedente (617 mila) che al mese di dicembre 2013 (649 mila). A dicembre 2014 i dati pubblicati dell'ins indicano un tasso medio annuo d inflazione dell'1,4% (tasso armonizzato calcolato utilizzando la variazione media dei prezzi nel 2014 rispetto alla variazione media dei dodici mesi precedenti).il tasso tendenziale d inflazione a dicembre 2014 è stato dello 0,83.A gennaio 2015 lo stipendio minimo lordo garantito è cresciuto di circa 17 euro rispetto allo scorso anno (da 900 lei a 975 lei), e si prevede un ulteriore aumento dal 1 luglio 2015 da 975 a 1050 lei al mese (235 euro circa) e dal 2016 a lei. 1.a Principali indicatori economici (in euro o dollari) PIL ( miliardi di euro) 144,3 150,0 157,2 167,1 PIL pro-capite ( euro) Crescita del PIL reale (var %) 3,4 2,8 2,8 3,3 Consumi privati ( var%) -1,2 3,7 3,2 3,4 Debito pubblico (%PIL) -2,2-1,5-1,6-3,5 Investimenti diretti stranieri ( mil n.d. n.d Euro) Bilancia commerciale ( %PIL) -3,9-3,8-4,2-4,4 Rating OECD sul rischio Paese 4/7 4/7 3/7 n.d Tasso di Cambio Lei/euro ( medio 4,42 4,44 4,46 4,44 annuo) Fonti: European Economic Forecast Spring 2015;Elaborazioni ICE su Commissione Nazionale di Prognosi, Istituto Nazionale di Statistica, Banca Nazionale di Romania, OECD Romania 3

4 1.b Principali indicatori sociali e demografici (anno 2014) Popolazione (in milioni) 19,94 Lingua ufficiale Romeno Religione Ortodossa( 86,8%);Cattolica (4,7%);Riformati(3,2%) Pentecostali (1,5%);altre(3,8%) 0-14 anni:15,51% anni:61,29%over 65 Struttura demografica (quota %) anni:23,2% Età media 39,7 Tasso di crescita della pop (in -2,4% %) Rapporto maschi/femmine Maschi:48,86%;Femmine:51,14% Fonti: dati INSEE, ultimo censimento Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing Prima di iniziare a descrivere il turismo outgoing è d uopo informare che le statistiche dell Istituto di Statistica Rumeno INSSE sono fatte su base di indagine telefonica. Le ultime statistiche disponibili sui flussi turistici verso l estero pubblicate dall INSSE sono riferite al Da esse si evince un quadro molto positivo, sia in generale sia in riferimento all Italia, che rimane il Paese estero più visitato dai turisti rumeni. Infatti nel 2013 sono stati effettuati viaggi, ben il 28,3% in piú del 2012 quando i viaggi erano stati Fonte: Istituto di Statistica Rumeno INSSE Romania 4

5 Conformemente alla crescita del numero di viaggi, sono aumentati anche il numero dei pernottamenti all estero effettuati da turisti rumeni. Nel 2013 infatti sono stati effettuati ben pernottamenti, con un aumento del 7,3% rispetto all anno precedente. Fonte: Istituto di Statistica Rumeno INSSE Andamento analogo, molto positivo, hanno fatto registrare i viaggi per vacanza dei rumeni verso il nostro Paese. Nel 2013 sono stati effettuati viaggi in Italia, ben il 27,3% in più dell anno precedente quando ne erano stati effettuati Fonte: Istituto di Statistica Rumeno INSSE Di riflesso, anche il numero di pernottamenti effettuati dai turisti rumeni nel nostro Paese hanno avuto un incremento. Nel 2013 si sono registrati ben 3,5 milioni di pernottamenti in Italia rispetto ai 2,8 milioni dell anno precedente con un aumento del 25,2%. Romania 5

6 Fonte: Istituto di Statistica Rumeno INSSE Per quanto riguarda i nostri competitors, ovvero i Paesi concorrenti dell Italia, l Istituto INSSE non ha potuto fornire cifre ufficiali, ma la graduatoria dei Paesi più visitati. Al secondo posto alle spalle dell Italia si colloca la Bulgaria, soprattutto per il turismo balneare. Seguono poi Ungheria, Grecia, Spagna, Germania, Austria e Turchia. Dando uno sguardo alla spesa turistica all estero effettuata dai romeni è stato calcolato che essa nel 2013 ha avuto un incremento del 19,2% rispetto al 2012, passando da 1,629 miliardi di Lei (valuta rumena, ca. 366 milioni di Euro) a 1,942 miliardi di Lei (436 milioni di Euro). Fonte: Istituto di Statistica Rumeno INSSE Romania 6

7 Analogamente all andamento dei flussi turistici verso il nostro Paese, è aumentata anche la spesa turistica in Italia da parte dei turisti rumeni. Essi hanno speso nel 2013 ben 349,5 milioni di Lei (ca. 78,5 milioni di Euro) il +20,8% in più rispetto ai 289,2 milioni di Lei (64 milioni di Euro) spesi nel Fonte: Istituto di Statistica Rumeno INSSE Passando a dare un occhiata ai dati ISTAT va detto che essi risultano essere molto più precisi in quanto non frutto di sondaggi, ma di parsimonioso conteggio delle unità che effettivamente soggiornano nelle strutture ricettive italiane. Nell anno di riferimento (2013) ISTAT ha pubblicato dati differenti ed in controtendenza con le statistiche INSSE. I dati ISTAT infatti (riferiti al numero di persone e non al numero di viaggi) risultano essere in calo, con arrivi e di presenze (pernottamenti) con una flessione rispettivamente dell 1,44% e del 4,89% rispetto all anno precedente. Nel dettaglio le regioni più visitate dai rumeni nel 2013 sono state Lombardia ( arrivi), Veneto (91.947) e Lazio (55.563), e analogo andamento si è registrato nei pernottamenti, dove però il terzo posto è occupato dall Emilia Romagna, per via dei soggiorni lunghi in riviera. Romania 7

8 Fonte: ISTAT Fonte: ISTAT Romania 8

9 2.b Composizione target COPPIE SENZA FIGLI Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale Fasce di età Propensione al viaggio Principali motivazioni di vacanza all estero Mezzi di trasporto preferiti (auto, pullman, aereo, treno, ecc., con relative quote %) Prodotti turistici preferiti ed emergenti (arte, mare, montagna, laghi, ecc.) Fattori determinanti nella scelta delle destinazioni (prezzi, livello di organizzazione, conoscenza delle lingue, sicurezza, efficienza dei servizi, ecc.) Tipo di alloggio preferito Mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferite (cataloghi, siti web, stampa specializzata, ecc.) Canali d acquisto utilizzati (Agenzie di viaggio, Tour Operators, Internet, ecc.) medio Medio dai 25 ai 60 anni Media relax, piacere Auto, aereo low cost mare, montagna invernale, laghi prezzi Hotels, villaggi turistici vacanze estive (luglio, agosto), vacanze invernali (febbraio, marzo) cataloghi, siti web agenzie di viaggio, tour operator, internet FAMIGLIE CON BAMBINI Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale Fasce di età Propensione al viaggio Principali motivazioni di vacanza all estero Mezzi di trasporto preferiti (auto, pullman, aereo, treno, ecc., con relative quote %) Prodotti turistici preferiti ed emergenti (arte, mare, montagna, laghi, ecc.) Fattori determinanti nella scelta medio Medio dai 25 ai 45 anni Media relax, piacere Auto, aereo low cost mare, montagna invernale, laghi prezzi Romania 9

10 delle destinazioni (prezzi, livello di organizzazione, conoscenza delle lingue, sicurezza, efficienza dei servizi, ecc.) Tipo di alloggio preferito Mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferite (cataloghi, siti web, stampa specializzata, ecc.) Canali d acquisto utilizzati (Agenzie di viaggio, Tour Operators, Internet, ecc.) Hotels, appartamenti, villaggi turistici vacanze estive (luglio, agosto), vacanze invernali (febbraio, marzo) cataloghi, siti web agenzie di viaggio, tour operator, internet GIOVANI/STUDENTI Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale Fasce di età Propensione al viaggio Principali motivazioni di vacanza all estero Mezzi di trasporto preferiti (auto, pullman, aereo, treno, ecc., con relative quote %) Prodotti turistici preferiti ed emergenti (arte, mare, montagna, laghi, ecc.) Fattori determinanti nella scelta delle destinazioni (prezzi, livello di organizzazione, conoscenza delle lingue, sicurezza, efficienza dei servizi, ecc.) Tipo di alloggio preferito Mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferite (cataloghi, siti web, stampa specializzata, ecc.) Canali d acquisto utilizzati (Agenzie di viaggio, Tour Operators, Internet, ecc.) medio Medio dai 0 ai 24 anni Media relax, piacere Auto, aereo low cost mare, montagna invernale, laghi prezzi Campeggi, appartamenti, villaggi turistici Vacanze scolastiche, vacanze universitarie siti web Internet e agenzie di viaggio SENIORS Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale Fasce di età medio Medio dai 65 anni in su Romania 10

11 Propensione al viaggio Principali motivazioni di vacanza all estero Mezzi di trasporto preferiti (auto, pullman, aereo, treno, ecc., con relative quote %) Prodotti turistici preferiti ed emergenti (arte, mare, montagna, laghi, ecc.) Fattori determinanti nella scelta delle destinazioni (prezzi, livello di organizzazione, conoscenza delle lingue, sicurezza, efficienza dei servizi, ecc.) Tipo di alloggio preferito Mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferite (cataloghi, siti web, stampa specializzata, ecc.) Canali d acquisto utilizzati (Agenzie di viaggio, Tour Operators, Internet, ecc.) Media relax, piacere Auto, aereo low cost Città d arte, mare, montagna invernale prezzi hotels vacanze estive (luglio, agosto), vacanze invernali (febbraio, marzo) cataloghi, siti web agenzie di viaggio, tour operators, internet SINGLES Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale Fasce di età Propensione al viaggio Principali motivazioni di vacanza all estero Mezzi di trasporto preferiti (auto, pullman, aereo, treno, ecc., con relative quote %) Prodotti turistici preferiti ed emergenti (arte, mare, montagna, laghi, ecc.) Fattori determinanti nella scelta delle destinazioni (prezzi, livello di organizzazione, conoscenza delle lingue, sicurezza, efficienza dei servizi, ecc.) Tipo di alloggio preferito Mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferite (cataloghi, siti web, stampa medio Medio dai 18 anni in su Media relax, piacere Auto, aereo low cost Mare, montagna invernale, città d arte prezzi Hotels, villaggi turistici vacanze estive (luglio, agosto), vacanze invernali (febbraio, marzo) cataloghi, siti web Romania 11

12 specializzata, ecc.) Canali d acquisto utilizzati (Agenzie di viaggio, Tour Operators, Internet, ecc.) agenzie di viaggio, tour operator, internet UOMINI D AFFARI / PROFESSIONISTI Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale Fasce di età Propensione al viaggio Principali motivazioni di vacanza all estero Mezzi di trasporto preferiti (auto, pullman, aereo, treno, ecc., con relative quote %) Prodotti turistici preferiti ed emergenti (arte, mare, montagna, laghi, ecc.) Fattori determinanti nella scelta delle destinazioni (prezzi, livello di organizzazione, conoscenza delle lingue, sicurezza, efficienza dei servizi, ecc.) Tipo di alloggio preferito Mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferite (cataloghi, siti web, stampa specializzata, ecc.) Canali d acquisto utilizzati (Agenzie di viaggio, Tour Operators, Internet, ecc.) alto alto dai 35 anni in su alta relax, piacere aereo di linea, auto Mare, montagna invernale, città d arte Sicurezza, efficienza dei servizi Hotels vacanze estive (luglio, agosto), vacanze invernali (febbraio, marzo) cataloghi, siti web agenzie di viaggio, tour operators, internet 2.c Analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats) della destinazione Italia Punti di forza - Offerta completa adatta al turista rumeno - molti luoghi italiani riconosciuti patrimonio mondiale dall UNESCO - Clima mediterraneo - Enogastronomia italiana - Località balneari rinomate - Made in Italy - Eventi culturali di rilevanza nazionale e internazionale - Immagine positiva della destinazione Punti di debolezza - Prezzi elevati in alcune zone turistiche per le possibilità finanziare del turista medio rumeno - Conoscenza della lingua inglese ancora poco diffusa (internet, servizi in genere, etc.) - Introduzione delle tasse di soggiorno - Turismo troppo concentrato sulla stagione estiva che pregiudica i viaggi dei rumeni in periodi di bassa stagione Romania 12

13 - Sicurezza della destinazione all interno dell Unione Europea Opportunità - Destagionalizzazione per il turista medio rumeno che non può venire in Italia in alta stagione - Sviluppo dei servizi e prodotti per famiglie - Incentivazione di offerte che abbinino il turismo balneare con la cultura e l enogastronomia italiana - Creazione di offerte che valorizzino le attività sportive - Incentivazione degli eventi e manifestazioni locali - Valorizzazione della ricchezza del patrimonio culturale e artistico Rischi/Difficoltà Potenziali - Concorrenza di altre destinazioni, attività promo-pubblicitarie della concorrenza - Maggiore flessibilità delle tariffe alberghiere per periodi favorevoli ad attirare flussi turistici (es. ponti). - Costante presenza dei Paesi concorrenti alle fiere del turismo locali (es. TTR a Bucarest) - Collegamenti aerei carenti per il Sud Italia 2.d Analisi della domanda organizzata L offerta Italia sui cataloghi dei tour operator romeni è in costante aumento, grazie anche al forte legame che lega i due popoli e soprattutto alla lingua. Gli operatori, ca. 70, che vendono il prodotto Italia sono per la maggior parte piccole e medie imprese che fungono il ruolo sia di agenzia di viaggio che di tour operator. Tuttavia tra essi ci sono un paio di operatori che hanno una struttura più consolidata ed hanno una capacità di far penetrare la loro offerta turistica su tutto il territorio nazionale grazie ad una rete di vendita e di distribuzione ben avviata. Prevalentemente essi vendono il prodotto culturale, molto apprezzato in Romania soprattutto i classici tour in pullman alla scoperta delle più famose città d arte come Roma, Venezia, Milano e Firenze, il prodotto balneare di cui vengono molto apprezzati i lidi delle coste Nord est del Paese (Friuli Venezia Giulia, Veneto e Emilia Romagna), raggiungibili anche in automobile ed il prodotto invernale con le nostre destinazioni sciistiche, soprattutto le località del Trentino, dell Alto Adige, del Veneto e della Lombardia. Per quanto riguarda le destinazioni del Sud Italia la Campania, la Sicilia e la Calabria, dove c è una forte colonia rumena, sono le regioni meridionali più apprezzati dai turisti romeni. Tra i più importanti operatori troviamo i seguenti: PARALELA 45 TURISM Fatturato (anno 2014) Quota di mercato (anno 2014) Numero pax venduti (anno 2014) Strategie di mercato Previsioni di vendita per l anno 2015 Tipologia operatore (tour operator, bus operator, wholesaler, agenzia di viaggi, ecc.) pubblicità in internet, pubblicità su stampa, mailing periodiche ai clienti, partecipazione alle manifestazioni sul turismo, social network In aumento Tour operator e agenzia di viaggi Romania 13

14 Canali di vendita (proprie agenzie di viaggio, altre agenzie di viaggio, internet, telemarketing, ecc.) Tipologia pacchetti venduti (per individuali, per gruppi,"all inclusive" da catalogo, "su misura", con volo di linea, con volo charter, con volo low cost, tour con pullman, last minute, fly & drive, ecc) Tipologia clienti (giovani, studenti, terza età, famiglie con bambini, coppie senza figli, singles, ecc) Strutture ricettive proposte (hotel 5 stelle superior/5 stelle, hotel 4 stelle superior/4 stelle, hotel 3 stelle, hotel 1/2 stelle, residenze turistico-alberghiere, villaggi turistici, agriturismi, bed & breakfast, ville e appartamenti, castelli/dimore storiche, campeggi, ecc) Prodotti turistici venduti (business e MICE, enogastronomia, grandi città d'arte, Italia minore, laghi, mare, montagna estiva, montagna invernale, natura e parchi, terme & benessere, turismo religioso, turismo sportivo, ecc) Vendita attraverso internet e attraverso agenzie affiliate Pacchetti per individuali e gruppi, con voli charter, con auto propria e con pullman Tutte le tipologie Hotel stelle, Camping, Appartamenti, Villaggi turistici Mare, cittá d arte, montagna EXIMTUR Fatturato (anno 2014) Quota di mercato (anno 2014) Numero pax venduti (anno 2014) Strategie di mercato Previsioni di vendita per l anno 2015 Tipologia operatore (tour operator, bus operator, wholesaler, agenzia di viaggi, ecc.) Canali di vendita (proprie agenzie di viaggio, altre agenzie di viaggio, internet, telemarketing, ecc.) Tipologia pacchetti venduti (per individuali, per gruppi,"all inclusive" da catalogo, "su misura", con volo di linea, con volo charter, con volo low cost, tour con pullman, last minute, fly & drive, ecc) Tipologia clienti (giovani, studenti, terza età, famiglie con bambini, coppie senza figli, singles, ecc) pubblicità in internet, pubblicità su stampa, mailing periodiche ai clienti, partecipazione alle manifestazioni sul turismo, social network In aumento Tour operator e agenzia di viaggi Vendita attraverso internet e attraverso agenzie affiliate Pacchetti per individuali e gruppi, con voli charter, con auto propria e con pullman Tutte le tipologie Romania 14

15 Strutture ricettive proposte (hotel 5 stelle superior/5 stelle, hotel 4 stelle superior/4 stelle, hotel 3 stelle, hotel 1/2 stelle, residenze turistico-alberghiere, villaggi turistici, agriturismi, bed & breakfast, ville e appartamenti, castelli/dimore storiche, campeggi, ecc) Prodotti turistici venduti (business e MICE, enogastronomia, grandi città d'arte, Italia minore, laghi, mare, montagna estiva, montagna invernale, natura e parchi, terme & benessere, turismo religioso, turismo sportivo, ecc) Hotel stelle, Camping, Appartamenti, Villaggi turistici Mare, cittá d arte, montagna VOLA.RO Fatturato (anno 2014) Quota di mercato (anno 2014) Numero pax venduti (anno 2014) Strategie di mercato Previsioni di vendita per l anno 2015 Tipologia operatore (tour operator, bus operator, wholesaler, agenzia di viaggi, ecc.) Canali di vendita (proprie agenzie di viaggio, altre agenzie di viaggio, internet, telemarketing, ecc.) Tipologia pacchetti venduti (per individuali, per gruppi,"all inclusive" da catalogo, "su misura", con volo di linea, con volo charter, con volo low cost, tour con pullman, last minute, fly & drive, ecc) Tipologia clienti (giovani, studenti, terza età, famiglie con bambini, coppie senza figli, singles, ecc) Strutture ricettive proposte (hotel 5 stelle superior/5 stelle, hotel 4 stelle superior/4 stelle, hotel 3 stelle, hotel 1/2 stelle, residenze turistico-alberghiere, villaggi turistici, agriturismi, bed & breakfast, ville e appartamenti, castelli/dimore storiche, campeggi, ecc) Prodotti turistici venduti (business e MICE, enogastronomia, grandi città d'arte, Italia minore, laghi, mare, montagna estiva, montagna invernale, natura e parchi, terme & benessere, turismo pubblicità in internet, pubblicità su stampa, mailing periodiche ai clienti, partecipazione alle manifestazioni sul turismo, social network In aumento Tour operator e agenzia di viaggi Vendita attraverso internet e attraverso agenzie affiliate Pacchetti per individuali e gruppi, con voli charter, con auto propria e con pullman Tutte le tipologie Hotel stelle, Camping, Appartamenti, Villaggi turistici Mare, cittá d arte, montagna Romania 15

16 religioso, turismo sportivo, ecc) HAPPY TOUR Fatturato (anno 2014) Quota di mercato (anno 2014) Numero pax venduti (anno 2014) Strategie di mercato Previsioni di vendita per l anno 2015 Tipologia operatore (tour operator, bus operator, wholesaler, agenzia di viaggi, ecc.) Canali di vendita (proprie agenzie di viaggio, altre agenzie di viaggio, internet, telemarketing, ecc.) Tipologia pacchetti venduti (per individuali, per gruppi,"all inclusive" da catalogo, "su misura", con volo di linea, con volo charter, con volo low cost, tour con pullman, last minute, fly & drive, ecc) Tipologia clienti (giovani, studenti, terza età, famiglie con bambini, coppie senza figli, singles, ecc) Strutture ricettive proposte (hotel 5 stelle superior/5 stelle, hotel 4 stelle superior/4 stelle, hotel 3 stelle, hotel 1/2 stelle, residenze turistico-alberghiere, villaggi turistici, agriturismi, bed & breakfast, ville e appartamenti, castelli/dimore storiche, campeggi, ecc) Prodotti turistici venduti (business e MICE, enogastronomia, grandi città d'arte, Italia minore, laghi, mare, montagna estiva, montagna invernale, natura e parchi, terme & benessere, turismo religioso, turismo sportivo, ecc) pubblicità in internet, pubblicità su stampa, mailing periodiche ai clienti, partecipazione alle manifestazioni sul turismo, social network In aumento Tour operator e agenzia di viaggi Vendita attraverso internet e attraverso agenzie affiliate Pacchetti per individuali e gruppi, con voli charter, con auto propria e con pullman Tutte le tipologie Hotel stelle, Camping, Appartamenti, Villaggi turistici Mare, cittá d arte, montagna DANTE TRAVEL Fatturato (anno 2014) Quota di mercato (anno 2014) Numero pax venduti (anno 2014) Strategie di mercato pubblicità in internet, pubblicità su stampa, mailing periodiche ai clienti, partecipazione alle manifestazioni sul turismo, social network Romania 16

17 Previsioni di vendita per l anno 2015 Tipologia operatore (tour operator, bus operator, wholesaler, agenzia di viaggi, ecc.) Canali di vendita (proprie agenzie di viaggio, altre agenzie di viaggio, internet, telemarketing, ecc.) Tipologia pacchetti venduti (per individuali, per gruppi,"all inclusive" da catalogo, "su misura", con volo di linea, con volo charter, con volo low cost, tour con pullman, last minute, fly & drive, ecc) Tipologia clienti (giovani, studenti, terza età, famiglie con bambini, coppie senza figli, singles, ecc) Strutture ricettive proposte (hotel 5 stelle superior/5 stelle, hotel 4 stelle superior/4 stelle, hotel 3 stelle, hotel 1/2 stelle, residenze turistico-alberghiere, villaggi turistici, agriturismi, bed & breakfast, ville e appartamenti, castelli/dimore storiche, campeggi, ecc) Prodotti turistici venduti (business e MICE, enogastronomia, grandi città d'arte, Italia minore, laghi, mare, montagna estiva, montagna invernale, natura e parchi, terme & benessere, turismo religioso, turismo sportivo, ecc) In aumento Tour operator e agenzia di viaggi Vendita attraverso internet e attraverso agenzie affiliate Pacchetti per individuali e gruppi, con voli charter, con auto propria e con pullman Tutte le tipologie Hotel stelle, Camping, Appartamenti, Villaggi turistici Mare, cittá d arte, montagna 2.e Collegamenti aerei La Romania è ottimamente collegata con l Italia. Il forte interscambio commerciale tra i due Paesi e il tessuto industriale di piccole e medie imprese italiane con sede in Romania hanno fatto sviluppare una fitta rete di collegamenti aerei, non soltanto verso la capitale, ma anche verso altre 6 città romene in cui la presenza italiana si è sviluppata maggiormente. Oltre alle compagnie di bandiera Alitalia e Tarom, altre tre compagnie low cost, Fly Romania, Blue Air e Wizzair, operano sul mercato italiano, con collegamenti per ben 12 destinazioni italiane. La compagnia Carpatair, che proponeva alcune tratte Romania-Italia fino all anno scorso invece non opera più. ELENCO VOLI DIRETTI ROMANIA-ITALIA: Alitalia: Bucarest Milano Linate Alitalia: Bucarest Roma Tarom: Bucarest Roma Tarom: Bucarest Milano Linate Tarom: Iasi Roma Tarom: Iasi Torino Tarom: Iasi Bologna Romania 17

18 Blue Air: Bacau- Bergamo Blue Air: Bacau- Roma Blue Air: Bacau- Bologna Blue Air: Bacau- Torino Blue Air: Bacau- Catania Blue Air: Bucarest-Catania Blue Air: Bucarest-Napoli Blue Air: Bucarest-Roma Blue Air: Bucarest- Milano Linate Blue Air: Bucarest- Torino Blue Air: Bucarest- Firenze Blue Air: Bucarest-Bologna Blue Air: Bucarest-Bergamo Blue Air: Bucarest-Catania Blue Air: Constanta-Bergamo Wizzair: Arad-Bergamo Wizzair: Bucarest-Treviso Wizzair: Bucarest-Milano Malpensa Wizzair: Bucarest-Bergamo Wizzair: Bucarest-Bologna Wizzair: Bucarest-Pisa Wizzair: Bucarest-Roma Ciampino Wizzair: Bucarest-Alghero Wizzair: Bucarest-Bari Wizzair: Bucarest-Napoli Wizzair: Bucarest-Catania Wizzair: Bucarest-Verona Wizzair: Bucarest-Perugia Wizzair: Bucarest-Torino Wizzair: Cluj-Bergamo Wizzair: Cluj-Bari Wizzair: Cluj-Bologna Wizzair: Cluj-Treviso Wizzair: Cluj-Roma Ciampino Wizzair: Cluj-Roma Fiumicino Wizzair: Craiova-Bergamo Wizzair: Craiova-Milano Malpensa Wizzair: Craiova-Roma Ciampino Wizzair: Craiova-Bologna Wizzair: Targu Mures -Bergamo Wizzair: Targu Mures -Roma Ciampino Wizzair: Targu Mures -Roma Fiumicino Wizzair: Timisoara-Bari Wizzair: Timisoara-Bergamo Wizzair: Timisoara-Bologna Wizzair: Timisoara-Roma Ciampino Wizzair: Timisoara-Roma Fiumicino Romania 18

19 Wizzair: Timisoara-Treviso Wizzair: Timisoara-Torino 2.f Brand Italia e analisi dei competitors L Italia continua a essere uno dei Paesi più visitati dai rumeni che sono attratti soprattutto dalla varietà dell offerta turistica italiana, della quale prediligono l aspetto culturale, balneare e montano. È facile dunque comprendere quanto alto sia il grado di considerazione che i rumeni hanno nei confronti del brand Italia. Esso è associato, nell immaginario della popolazione, a tutto ciò che di positivo l Italia offre, ovvero sole, mare, spiagge, montagne e buona cucina. Oltre alle bellezze di carattere geografico del nostro Paese, i rumeni sono attratti anche dalle nostre eccellenze del Made in Italy, che sono una componente importante del brand Italia come le automobili, le moto, le grandi firme della moda ed il nostro design, dalla cucina agli arredamenti per la casa. Il marchio Italia conferisce al prodotto un valore aggiunto che ha riflessi positivi anche sul turismo. L Italia grazie a questo ricco patrimonio paesaggistico, culturale e di eccellenze riesce a mantenere una posizione di tutto rispetto presso i turisti rumeni, attratti anche dalla nostra lingua,per molti aspetti simile alla lingua romena, ma Paesi emergenti come Turchia, Bulgaria, Spagna e Croazia stanno recuperando fette di mercato importanti grazie ad ingenti investimenti in termini di campagne pubblicitarie e presenza ai maggiori eventi del Paese (es. Fiera TTR Bucarest). Soprattutto Bulgaria, Turchia e Croazia svolgono regolarmente campagne pubblicitarie sia in televisione che in strada con cartelloni pubblicitari nel centro storico e presso le grandi arterie stradali delle principali città rumene. 2.g Nuove tecnologie e turismo L ultima statistica riguardante le tecnologie in Romania dell Istituto di Statistica Nazionale INSSE è riferita all anno Dallo studio suddetto si evince che in Romania nel 2012 sono diminuite le connessioni di telefonia mobile. Infatti mentre nel 2011 esse erano 23,4 milioni, nel 2012 sono scese a 22,8 milioni. Da notare che sono diminuite anche le connessioni di telefonia fissa, passate da 4,7 milioni a 4,4 milioni. Le alternative alla telefonia fissa ma soprattutto mobile sono i vari gestori online come Skype e Viber per le quali è necessaria una connessione internet. Internet è usato da oltre 11 milioni di persone con una penetrazione nel tessuto sociale del 51,4%. Per quanto riguarda i social network il piú usato è facebook con 7,3 milioni di utenti. 3. Le linee strategiche Prodotti turistici tradizionali - mantenimento/consolidamento competitività Promozione dei prodotti turistici tradizionali attraverso campagne pubblicitarie di ampio respiro sul territorio rumeno; pubblicazione e distribuzione del materiale informativo relativo alle destinazioni italiane; azioni di co-marketing con operatori turistici al fine di rafforzare e consolidare la presenza dell Italia sul mercato bulgaro e il grado di gradimento di cui il nostro Paese gode in Romania. Invito ai maggiori operatori turistici locali a partecipare alle molteplici borse turistiche organizzate da ENIT, Regioni e altre Istituzioni pubbliche e private su tutto il territorio nazionale. Prodotti turistici di nicchia I prodotti turistici di nicchia come golf, enogastronomia, turismo di lusso, nautica, ippoturismo, ecc., vanno affiancati ai prodotti più consolidati, come mare, montagna, cultura e città d arte in modo da dare maggior peso al prodotto di nicchia che si sta offrendo. Romania 19

20 Destagionalizzazione In considerazione del fatto che il turista rumeno viaggia molto volentieri in periodi di bassa e media stagione, evitando l alta stagione anche per motivi di budget, è importante che ogni regione italiana e ogni attività imprenditoriale turistica allunghi la stagione tenendo aperte le strutture alberghiere anche nei periodi di bassa stagione, consentendo la destagionalizzazione. Così facendo si dà la possibilità anche a fasce di mercato con minor potere di acquisto di viaggiare e allo stesso modo si dà continuità all attività turistica. Promozione dell Italia minore È importante utilizzare eventi, manifestazioni e fiere in Romania per promuovere il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico meno noto al grande pubblico. Le statistiche dicono infatti che le regioni del Sud Italia sono meno visitate dai turisti rumeni rispetto a quelle del Nord Italia e delle mete classiche. Promozione delle Regioni dell Italia del Sud L Italia è collegata in maniera capillare con la Romania. Molte compagnie aeree, soprattutto le low cost Wizzair e Blue Air offrono rispettivamente 13 e 9 destinazioni italiane da diverse città rumene. Tuttavia sono ancora pochi i veri turisti rumeni che viaggiano verso il Sud Italia, nonostante l apertura di diverse tratte per Bari, Catania, Olbia e Napoli. Si tratta infatti di collegamenti usati ancora molto spesso dal turismo etnico piuttosto che da fruitori del turismo balneare e culturale. Ogni anno però, grazie a questi collegamenti, si nota una maggiore presenza delle regioni del Sud Italia sui cataloghi dei tour operator rumeni. Attrazione di nuovi bacini di formazione del flusso turistico Grazie ai tanti voli low cost che collegano la Romania all Italia, le compagnie aeree e i tour operator rumeni riescono ad attirare anche bacini di utenza diversi dalla capitale Bucarest, tra cui Timisoara, Cluj e Tirgu Mures tra i più importanti. Non sempre questi flussi sono però a carattere turistico. Miglioramento dell assistenza alle imprese italiane Le imprese italiane che volessero intraprendere azioni promozionali sul territorio rumeno trovano nell ENIT un valido partner. Tramite la conoscenza diretta di operatori turistici e giornalisti di settore l Agenzia ENIT di Vienna è in grado di fornire qualsiasi servizio di consulenza turistica adattabile a qualsiasi esigenza promozionale, dalla realizzazione di workshop all invio di mailing list, dalla programmazione di eventi alla partecipazione a fiere turistiche. Gli iscritti al Club Italia possono usufruire d informazioni preventive su tutte le iniziative dell ENIT nonché di agevolazione sui costi per la partecipazione a fiere e workshop. Partecipazione alle maggiori fiere di settore Per mancanza di richiesta da parte di operatori italiani la fiera TTR BUCAREST non viene calendarizzata dalla Direzione Centrale ENIT. Negli anni passati in alcuni casi l ufficio ENIT di Vienna ha partecipato con un piccolo spazio per poter incontrare i tour operator e i rappresentanti dei media rumeni ed intensificare i rapporti di lavoro con essi. Romania 20

21 Bibliografia Per le statistiche ed i grafici sono state utilizzate le seguenti fonti: Istituto Nazionale Rumeno di Statistica ISTAT Contatti Agenzia di Sede Estera ENIT Vienna Direttore: Marco Montini Mariahilfer Straße 1b / Top XVI Vienna Tel. +43 (0) Fax +43 (0) Romania 21

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Bulgaria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Algeria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Bulgaria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia Serbia INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Maggiori indicatori economici e previsioni 1.b Maggiori indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Slovenia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ecuador 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Algeria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Repubblica Ceca 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Tunisia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Nicaragua 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PANAMA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SERBIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ex Repubblica Jugoslava di Macedonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici

Dettagli

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2

1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 Siria Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi [GABON] Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ucraina 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Armenia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing 2.b Composizione target

Dettagli

SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Slovacchia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica Russia: alcuni dati statistici CAPITALE Mo sca SUPERFICIE (kmq) 17 075 200 POPOLAZIONE 143 500 000 P.I.L. 600 miliardi USD TASSO DI INFLAZIONE 11,7 MONETA

Dettagli

PAESE COLOMBIA. A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009)

PAESE COLOMBIA. A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009) PAESE COLOMBIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009) Nome ufficiale del paese: Repubblica

Dettagli

PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Paraguay 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lituania 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti [UZBEKISTAN] Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ZIMBABWE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015. Zimbabwe 1

ZIMBABWE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015. Zimbabwe 1 ZIMBABWE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Zimbabwe 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali iicatori economici 1.b Principali iicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Ucraina 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Estonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

LUSSEMBURGO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LUSSEMBURGO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LUSSEMBURGO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lussemburgo 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Malesia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Austria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Austria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

FILIPPINE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 FILIPPINE

FILIPPINE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 FILIPPINE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

PAESE: CROAZIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. Popolazione attiva: 1.759.000

PAESE: CROAZIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. Popolazione attiva: 1.759.000 PAESE: CROAZIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali Popolazione: 4,44 milioni Densità popolazione: 79 abitanti per km²

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Senegal 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti CROAZIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

PAESE: GRECIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. PIL nominale (milioni di euro) 226.437 239.141 240.150 244.

PAESE: GRECIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. PIL nominale (milioni di euro) 226.437 239.141 240.150 244. PAESE: GRECIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali PRINCIPALI INDICATORI MACROECONOMICI 2007 2008 2009 (1) 2010 (2) PIL

Dettagli

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Grecia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

KUWAIT Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

KUWAIT Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 KUWAIT Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia BIELORUSSIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Grecia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

1. Gli italiani in vacanza nel 2012

1. Gli italiani in vacanza nel 2012 1. Gli italiani in vacanza nel 2012 Nel 2012 nonostante l imperversare della crisi economica il 62,8% della popolazione ha trascorso almeno un periodo di vacanza, pari a 31,7 milioni di italiani. Un dato

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi Bibliografia FILIPPINE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

SUD AFRICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012

SUD AFRICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 SUD AFRICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

SPAGNA Rapporto Congiunto Ambasciata/ENIT 2013

SPAGNA Rapporto Congiunto Ambasciata/ENIT 2013 Rapporto Congiunto Ambasciata/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

GIAPPONE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

GIAPPONE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 GIAPPONE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

PAESE: REPUBBLICA CECA

PAESE: REPUBBLICA CECA PAESE: REPUBBLICA CECA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici e sociali Superficie: 78.866 kmq Popolazione: 10.489.183 (30/06/09) Densità

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti KENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica

PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica I. Analisi del mercato turistico A. Analisi del turismo outgoing 1. Analisi dei flussi turistici e principali destinazioni e posizionamento dell Italia rispetto ai

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Maggio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

LETTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LETTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LETTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lettonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

BELGIO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

BELGIO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 BELGIO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Belgio 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani

Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani I turisti di lingua tedesca che visitano ogni anno l'italia sono una risorsa importantissima per l'industria turistica

Dettagli

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono 13. Turismo Il turismo nel comune di Roma si conferma uno dei principali assi di sviluppo del territorio, costituendo, all interno del sistema economico e sociale, un elemento centrale di crescita, che

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

Newsletter VisitItaly in lingua italiana, tedesca e inglese. Il mezzo più veloce per raggiungere il proprio target di riferimento

Newsletter VisitItaly in lingua italiana, tedesca e inglese. Il mezzo più veloce per raggiungere il proprio target di riferimento Newsletter VisitItaly in lingua italiana, tedesca e inglese. Il mezzo più veloce per raggiungere il proprio target di riferimento [pag. 2] Cos è la Newsletter di VisitItaly [pag. 3] Perché promuoversi

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

STATI UNITI Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

STATI UNITI Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 STATI UNITI Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 STATI UNITI 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Uzbekistan 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

Il turismo e l immagine della Brianza

Il turismo e l immagine della Brianza Il turismo e l immagine della Brianza Sistema delle imprese, flussi turistici e percezione del territorio A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Luglio 2011 I numeri del

Dettagli

IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA

IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA CERNOBBIO 28 MARZO 2015 PREMESSA L esposizione universale, a due mesi dall avvio, è considerata come la grande occasione per il rilancio del turismo italiano. Non solo

Dettagli

XX Edizione Italian Workshop

XX Edizione Italian Workshop XX Edizione Italian Workshop 24 Novembre 2010 Per i mercati: Svezia - Norvegia Danimarca -Finlandia Lettonia - Estonia - Lituania Scheda Paese: AREA SCANDINAVA Totale n. abitanti ca. 25.000.000 PIL/ab.

Dettagli

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Turismo & Toscana La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Il turismo nell economia Toscana Nel 2014 oltre 43,5 milioni di presenze ufficiali (+ 3 milioni

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

PORTOGALLO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

PORTOGALLO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 PORTOGALLO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Portogallo 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA SPAGNA. Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua?

DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA SPAGNA. Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua? Paese Interviste Spagna 250 DETTAGLIO DATI RELATIVI ALLA SPAGNA Dom. 1 Quante persone maggiorenni, lei compreso, risiedono a casa sua? 01 Una 16.8 % 02 Due 31.7 % 03 Tre 36.7 % 04 Quattro 9.3 % 05 Cinque

Dettagli

La promozione dell azienda agrituristica Il punto di vista di un Tour Operator Farm Holidays

La promozione dell azienda agrituristica Il punto di vista di un Tour Operator Farm Holidays La promozione dell azienda agrituristica Il punto di vista di un Tour Operator Farm Holidays Andrea Mazzanti Agriturismo Villa Tombolina Montemaggiore al Metauro (PU) 19 Novembre 2008 Agriturismo in Italia

Dettagli

FINLANDIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

FINLANDIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 FINLANDIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Finlandia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

IL TURISMO IN PROVINCIA DI COMO NEL PERIODO MAGGIO OTTOBRE 2015. GLI EFFETTI DI EXPO MILANO 2015

IL TURISMO IN PROVINCIA DI COMO NEL PERIODO MAGGIO OTTOBRE 2015. GLI EFFETTI DI EXPO MILANO 2015 IL TURISMO IN PROVINCIA DI COMO NEL PERIODO MAGGIO OTTOBRE 2015. GLI EFFETTI DI EXPO MILANO 2015 Elaborazione su dati provvisori forniti dal Settore Turismo della Provincia di Como A cura di Massimo Gaverini

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 5 bollettino mensile Maggio 2009 Giugno 2009 A cura di Storia

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

MOZAMBICO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

MOZAMBICO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 MOZAMBICO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Mozambico 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli