Corporate&Investment Banking

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corporate&Investment Banking"

Transcript

1 Corporat&Invstmnt Banking Dal Financial Risk Managmnt all Entrpris Risk Managmnt Gimd Gigant

2 Indic Introduzion- Alcuni conctti chiav dalla toria intrnazional Asptti Dfinitori Fattori di Finanziari Misura dll sposizion al rischio n dll obittivo Intrvnti di Coprtura Conclusioni

3 What is Risk? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura è gnralmnt intrprtato in una acczion ngativa Sul Dizionario dlla Lingua Italiana troviamo una dfinizion rigida: èla possibilità ch si vrifichino danni a prson o cos pr fftto di una font di pricolo. Il simbolo Cins utilizzato pr idntificar il conctto di rischio ci consnt di incominciar a darn una rapprsntazion più consona ai nostri obittivi d inoltr prsnta il vantaggio di ssr di immdiata comprnsion:

4 What is Risk? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura

5 What is Risk? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura PERICOLO

6 What is Risk? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura OPPORTUNITA

7 What is Risk Managmnt? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo MIX 5 Intrvnti di Coprtura

8 What is Risk Managmnt? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo S pnsiamo ad smpio ad un lvato ritorno su una qualsiasi tipologia di invstimnto/sclta stratgica attuata dobbiamo ssr smpr pronti ad accttar con sso un lvato livllo di rischio associato Possibilità di alto rndimnto significa anch probabilità di grand prdita 5 Intrvnti di Coprtura

9 What is Risk Managmnt? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Dangr and opportunity ar connctd at th hip, somthing worth rmmbring in both good tims and bad. In good tims, opportunitis abound, and th salspopl for ths opportunitis (brokrs, hdg funds) tll us that thr is littl or no dangr: thos 70% rturns ar toutd as "low-risk". In scary tims, all w s is dangr and no invstmnt looks good. In both cass, w would b wll srvd stpping back and looking for th link. Lucrativ opportunitis always xpos us to risk, vn in th bst of tims. And dangrous tims bring opportunitis, if w kp our ys opn and our wits about us! Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

10 What is Risk Managmnt? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura W ar of two minds whn it coms to risk: w avoid it in som instancs and sk it out in othrs. Th way w approach risk in businss dcisions rflcts ths mixd flings: W masur risk and dmand a prmium for it whn w mak dcisions and w pay to hdg som risks and b protctd against othrs. At th sam tim, w mak othr dcisions that xpos us to nw risks. Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

11 Masurmnt of th risk Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura It should com up with a masur of risk that applis to all assts and not b asst-spcific It should clarly dlinat what typs of risk ar rwardd and what ar not, and provid a rational for th dlination It should com up with standardizd risk masurs, i.., an invstor prsntd with a risk masur for an individual asst should b abl to draw conclusions about whthr th asst is abov-avrag or blow-avrag risk. Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

12 Masurmnt of th risk Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura It should translat th masur of risk into a rat of rturn that th invstor/ownr should dmand as compnsation for baring th risk It should work wll not only at xplaining past rturns, but also in prdicting futur xpctd rturns Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

13 Why th Standard Dviation? Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Standard Dviation (SD) andrà ad indicar la diffrnza tra il ritorno attso su di una dcision di invstimnto azindal l ffttivo risultato ottnuto dato un dtrminato priodo di rifrimnto Non c è rischio nl passato (noi conosciamo sattamnt cosa è accaduto nl passato) Quanto è rischioso pr un azinda invstir in una azion piuttosto ch su di un altra? Si vd dalla standard dviation dll anno prcdnt, anni prcdnti. Quando parliamo di rischio dobbiamo crcar quindi di guardar al futuro. Quando tuttavia dovrmo trovar una manira pr misurar il rischio guardrmo al passato. Ciò ch è succsso nl passato tuttavia potrbb non ssr una buona approssimazion dl futuro. Guardrmo al rischio misurando la varianza tra quanto accaduto nl passato quanto è la varianza risptto a quanto ci ravamo aspttati di ossrvar. Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

14 Risk Typs Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Th risk on any individual invstmnt can b brokn down into two sourcs. Som of th risk is spcific to th firm, and is calld firm-spcific, whras th rst of th risk is markt wid and affcts all invstmnts. Th risk facd by a firm can b fall into th following catgoris: (1) PROJECT-SPECIFIC SPECIFIC; an individual projct may hav highr or lowr cash flows than xpctd. () COMPETITIVE RISK, which is that th arnings and cash flows on a projct can b affctd by th actions of comptitors. (3) INDUSTRY-SPECIFIC SPECIFIC RISK, which covrs factors that primarily impact th arnings and cash flows of a spcific industry. () INTERNATIONAL RISK, arising from having som cash flows in currncis othr than th on in which th arnings ar masurd and stock is pricd (5) MARKET RISK, which rflcts th ffct on arnings and cash flows of macro conomic factors that ssntially affct all companis Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

15 Covarianc and β Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Th risk of any asst is th risk that it adds to th markt portfolio. Statistically, this risk can b masurd by how much an asst movs with th markt (calld th covarianc) β is a standardizd masur of this covarianc, obtaind by dividing th covarianc of any asst with th markt by th varianc of th markt. It is a masur of th non-divrsifiabl risk for any asst. Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

16 A cavat on divrsification: Th lssons of 008 Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Divrsification rducs xposur to risks that ar uncorrlatd. It cannot liminat your xposur to corrlatd risks. Two phnomna ar undrcutting th ffctivnss of divrsification: Globalization: As companis and invstors globaliz, th corrlation across global conomis and markts is incrasing. Th bnfits to divrsification ar thrfor dropping. Scuritization: As mor and mor asst classs bcom scuritizd (accounts rcivabl, mortgags, commoditis ), th corrlation across diffrnt assts classs is incrasing. Whn thr is a crisis of confidnc and thr is mor risk avrs, th corrlation across all risky assts incrass, thus undrcutting th bnfits of divrsification whn you nd it th most. Aswath Damodaran Profssor of Financ, Strn School of Businss, Nw York Univrsity and Author of Stratgic Risk Taking: A Framwork for Risk MGMT

17 Asptti Dfinitori Pr provvdr un valido srvizio di Financial Risk Managmnt un intrmdiario dv instaurar una sri di transazioni di lungo priodo con il clint attravrso un procsso strutturato di: dlla font di rischio da gstir. Dfinizion di un adguata mtodologia di misurazion risptto ai rischi rilvanti 3. Dfinizion di una sposizion minima accttabil pr il clint. Com raggiungr l obittivo prposto

18 RISCHIO D IMPRESA Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura

19 RISCHIO D IMPRESA Introduzion- Toria Intrnazional Rlativo allo svolgimnto dlla normal attivita dll azinda. E rischio proprio dlla gstion carattristica connsso alla formula comptitiva dll imprsa n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Riguarda spcificatamnt l oprazioni finanziari attiv passiv d connsso a possibili disarmoni tra l dinamich di flussi finanziari in ntrata o in uscita con non coincidnza tra fabbisogno form di coprtura di tal fabbisogno

20 Massimizzazion dl Valor Azindal (1/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura In un contsto torico di mondo idal l obittivo dll imprsa dv ssr la massimizzazion dl suo valor di mrcato Ma cosa intndiamo poi pr Valor? Valor Azionario? Valor Complssivo dll imprsa in trmini dl portafoglio di invstimnti rali ch n compongono l attivo di bilancio a valori di mrcato?

21 Massimizzazion dl Valor Azindal (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L aspttativ di Azionisti Crditori sono divrgnti nl snso ch gli uni saranno intrssati alla prsrvazion max dl valor dl Capital Azionario gli altri di qullo di Dbito All intrno dlla stssa catgoria di finanziatori, inoltr, vi può ssr disomognità a sconda dlla funzion di utilità obittivo ch li carattrizza (si pnsi ad azionisti appartnnti a pasi diffrnti con aspttativ diffrnti in trmini di valuta di rifrimnto pr la max dl valor azindal)

22 Obittivi dl Financial Risk Managmnt (1/7) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L attività di Financial Risk Managmnt possono ssr intrnalizzat o dmandat a intrmdiari strni L vidnza mpirica sgnala chiaramnt: L difficoltà torich di giustificar l impgno dirtto dll azind in tali dlicat attività Com la gstion intrna di rischi di natura finanziaria sia giustificata pr imprs di grandi dimnsioni quotat (pr vidnti ragioni di contnimnto di costi fissi di loro ripartizion in una logica di conomi di scal)

23 Obittivi dl Financial Risk Managmnt (/7) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Obittivi di attività di Financial Risk Managmnt sono: Tnr sotto controllo l alatorità dl valor di imprsa Migliorar il livllo attso dl valor azindal attravrso la gstion di: a) Asimmtri nl trattamnto fiscal b) Costi indirtti di fallimnto c) Liquidity Constrains d) Costi di Agnzia

24 Obittivi dl Financial Risk Managmnt (3/7) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura a) Asimmtri nl trattamnto fiscal Politich di stabilizzazion dll util di Bilancio gstndo un rischio puramnt contabil (s. oprazioni in valuta pr stabilizzar il valor di mrcato dll imprsa risptto a variazioni di cambi)

25 Obittivi dl Financial Risk Managmnt (/7) b) Costi indirtti di fallimnto Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura In caso di difficoltà di pricolo di fallimnto si gnrano costi impliciti ch dprimono il valor d imprsa Difficoltà nll attirar dipndnti capaci Difficoltà nl chidr un przzo di acquisto ch includa un prmio al srvizio post vndita L intrvnto di Financial Risk Managmnt si prfziona nl ridurr l sposizion dll imprsa a fonti di rischio non inrnti l attività tipica (s. rischio di cambio di intrss) stabilizzando incrmntando il fr cash flow al srvizio dl Dbito da ripagar

26 Obittivi dl Financial Risk Managmnt (5/7) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura c) Liquidity Constrains Gstion dll barrir informativ dll variabili connss a contratti di finanziamnto imprftti volti ad alimntar ncssari d ingnti invstimnti pr la rdditività sopravvivnza futura, pr puntar sulla stabilità di cash flows oprativi

27 Obittivi dl Financial Risk d) Costi di Agnzia Managmnt (6/7) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura La crazion di ricchzza da part dll imprsa a favor di azionisti crditori si rgg sull fficacia dl sistma di dlgh ch n dfinisc l asstto organizzativo. Rmunrar il top managmnt di un imprsa quotata in bas all andamnto dl valor di mrcato dlla socità può non raggiungr lo scopo dsidrato in assnza di una politica adguata volta a gstir l andamnto dl tasso di cambio/di intrss pr smpio, risptto a chi dirig imprs industriali non prsnta vantaggi comparati quanto a capacità di gstion. In assnza di un intrvnto strno volto a limitar qusti fftti, il Mgmt avrbb minor incntivo a impgnarsi nlla gstion dl businss tipico.

28 Obittivi dl Financial Risk Managmnt (7/7) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Il ricorso all intrmdiario finanziario varia a sconda dl: Momnto: Dopo ch l azinda clint ha individuato la variabil di prformanc da protggr o x ant aiutando l imprsa a capir quali lmnti di coprtura adottar in rifrimnto a quali variabili Tipologia di clint: S nlla grand imprsa a capital diffuso (Public Company) l intrvnto può ssr focalizzato con coprtur in rifrimnto a diffrnti variabili, pr una piccola imprsa a capital ristrtto ha più snso porsi com unico obittivo il prsidio dl rischio sul valor dll imprsa (comprndndo in manira puntual la rlazion sistnt tra valor dll azinda impatto su di sso di fattori di rischio)

29 Fattori di Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Nlla dfinizion dl primtro di attività di financial risk managmnt sono individuati tr fattori di rischio da prsidiar: i) di Cambio ii) di Intrss iii) Commoditis Risk

30 di Cambio (1/5) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Il RISCHIO DI CAMBIO è dato dall consgunz ch variazioni non atts di tassi di cambio possano produrr sull conomicità dll imprsa. Tali fftti possono ssr dirtti manifstarsi nl brv priodo, com accad, ad smpio, nl caso dlla svalutazion dl dollaro risptto all uro pr un crditor italiano in dollari, oppur indirtti associati all variazioni prodott sugli quilibri di lungo priodo da modificazioni ni livlli rlativi di przzi. Poiché l oscillazioni dl tasso di cambio si riprcuotono, con divrsa intnsità, su una moltplicità di asptti dll imprsa è important crcar di capir in ch modo, in ch misura in quali ambiti l imprsa è soggtta al rischio di cambio. E ncssario cioè individuar l sposizion dll imprsa al rischio di cambio. Vngono solitamnt dfinit tr tipologi di sposizion al rischio: conomica, di transazion di traduzion.

31 di Cambio (/5) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L sposizion conomica dfinisc il grado di dipndnza dll quilibrio conomico di lungo priodo dll imprsa dall voluzion di rapporti di cambio. Un tipico smpio di rischio conomico è qullo associato al caso di un importator di mrci acquisit all stro ch abbia contrattualmnt stabilito di pagar in dollari. Apparntmnt l importator non è soggtto al rischio di cambio. Ma la svalutazion dl dollaro si traduc, pr l sportator ch ricv il pagamnto, in una prdita in quanto potrà convrtir i dollari ch ricv in una minor quantità di valuta stra. L sportator, prtanto, crchrà non appna possibil di rivdr vrso l alto il przzo fissato contrattualmnt in Dollari. L importator a qusto punto si trovrà di front a un aumnto dl przzo di acquisto com consgunza dlla svalutazion.

32 di Cambio (3/5) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L sposizion da transazion driva dal fatto ch il tasso di cambio è variabil nl tmpo. Ciò significa ch l imprsa non conosc il cambio di mrcato futuro ch sarà applicato al momnto dlla convrsion di una monta in un altra. Ad smpio, un imprsa amricana ch importa matri prim pagandol in uro, non può conoscr al momnto dlla stipulazion dl contratto qual sarà il tasso di cambio al momnto di succssivi pagamnti d è quindi soggtta al rischio ch una svalutazion dl dollaro comporti un aumnto dl przzo ral d acquisto dll matri prim. Il rischio di transazion è quindi lgato alla valuta di dnominazion di ricavi di costi d è soggtto a variazioni dl tasso di cambio nominal.

33 di Cambio (/5) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L sposizion da traduzion driva dalla ncssità di tradurr attività passività sprss in valuta stra in valuta intrna. Il caso è tipico dll imprs ch hanno unità str il cui bilancio, sprsso in valuta stra, dv ssr trascritto in valuta intrna, a fini di consolidamnto. Un cambiamnto dl tasso di cambio tra la valuta domstica dlla casa madr la valuta dll filiali può produrr un util o una prdita su cambi.

34 di Cambio (5/5) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura In finanza in conomia intrnazional si dfinisc com : Tasso di Cambio Nominal: il valor di 1 unità di una valuta in trmini di un'altra valuta, ovvro il tasso al qual è possibil ffttuar il cambio di un dtrminato ammontar di una valuta nll'ammontar quivalnt di un'altra valuta. Tasso di Cambio Ral: il tasso al qual è possibil acquistar bni o srvizi prodotti in un pas in trmini di bni o srvizi di un divrso pas.

35 di Tasso di Intrss (1/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Il di Tasso di Intrss è lgato all incrtzza drivant dalla variazion dl livllo dlla conformazion dlla curva di saggi di intrss con rifrimnto all impatto di tali mutamnti sui flussi di cassa futuri sui valori di mrcato dll attività passività di bilancio

36 di Tasso di Intrss (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Si rifrisc a du divrsi fattori di rischio: Il primo è lgato all andamnto di tassi Risk Fr (ch dipnd a sua volta dal mutamnto nll atts di inflazion o in qullo di tassi di intrss rali). Il scondo alla dimnsion di Crdit Sprad ch il mrcato prtnd pr finanziar l imprsa

37 di Tasso di Intrss (3/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura RISCHIO RELATIVO ALL ANDAMENTO DEI TASSI RISK FREE L sposizion al rischio di tasso non è solo una sclta di liability managmnt Anch l attivo d imprsa, ossia il portafoglio dgli invstimnti rali, può risntir dlla volatilità di rndimnti risk fr. In alcuni casi, inoltr, stabilizzar l onr dl dbito assumndo prstiti a lungo trmin a tasso fisso non è sufficint ad liminar l sposizion al rischio di tasso ma può addirittura pggiorarla in trmini di rddito corrnt (in caso di contrazion dl tasso risk fr)

38 di Tasso di Intrss (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura. RISCHIO RELATIVO ALLA DIMENSIONE DEL CREDIT SPREAD L imprsa scgli form di indbitamnto ch prvdano una rvision a brvi intrvalli di tmpo dl prmio richisto pr il rischio d insolvnza. Es. IMPRESE OPERANTI IN SETTORI SENSIBILI AL CICLO ECONOMICO E CON INDEBITAMENTO A BREVE: aumnto crdit sprad dtrmina un aumnto onri finanziari + minori volumi d affari con consgunt riduzion fr cash flow to quity

39 di Commoditis Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Df. di un andamnto avvrso di przzi dll matri prim /o di prodotti GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI SONO NATI PROPRIO SUI MERCATI DELLE COMMODITIES PROBLEMA SPECIFICO LEGATO ALLA GESTIONE DEL RISCHIO DI COMMODITIES consist nl distingur l sposizion al fattor di rischio przzo dll matri prim da qulla al fattor cambio. Molt matri prim, infatti, sono quotat sui mrcati intrnazionali in dollari.

40 Mtodologia di Misurazion Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura

41 a. Rlazion Torico-Matmatich Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Si tratta di rlazioni drivanti da modlli conomici di quilibrio arbitraggio costruiti sulla bas di assunti Siccom si basano su di assunti ch smplificano la raltà alcuni paramtri non sono noti con crtzza, ma vanno stimati, l sposizion al rischio vin dtrminata in manira matmaticamnt satta, ma conomicamnt imprcisa pr la smplificazion ncssaria allo sviluppo di un Modl Risk sottostant.

42 b. Analisi di Rgrssion (1/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura S non è possibil costruir una funzion matmatica sufficintmnt affidabil, allora la stima dll sposizion al rischio può avvnir costrundo un modllo di rgrssion ch sprima l oggtto dl rischio (Y), com funzion linrar dl fattor di rischio (X), ossia: Y= α + βx X + έ Dov: έ= rapprsnta la volatilità α= misura il valor attso dlla variazion dll oggtto dl rischio indipndntmnt dai mutamnti occorsi al fattor dl rischio (X) β= quantifica l sposizion al rischio ch si vuol misurar

43 b. Analisi di Rgrssion (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L analisi di rgrssion richid una sri di dati storici rlativi all oggtto al fattor di rischio. L sposizion ch si ottin si dic quindi ch è Blackward Looking. Una siffatta analisi risulta valida nl momnto in cui la rlazion sistnt nl passato fra l variabili rsta inaltrata pr l orizzont tmporal futuro La sua affidabilità va scontata pr l ntità dll rror statistico comportato dalla procdura statistica ( poiché il mondo ral non è linar ) Non è facil impigar l analisi di rgrssion pr quantificar l sposizioni conomich oprativ dll imprs a causa di du particolari contingnz: a) La rpribilità di dati azindali b) la stabilità dlla rlazion stimata. Rpribilità Dati: com procurarsi la sri di przzi di mrcato dl capital azionario di imprs non quotat qull dl rddito (cash flow) di spcifich businss units? Stabilità Tmporal Scarsa: E sufficint ch ntrino nl mrcato concorrnti con una struttura valutaria di costi di produzion divrsa, prché un imprsa vda modificarsi la propria sposizion oprativa pr smpio al rischio di cambio

44 c. Analisi di Simulazion Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Mtodo più appropriato pr l individuazion di rischi di natura oprativa d conomica Consist nl gnrar la dinamica dlla variabil di intrss in funzion di divrsi possibili valori dl fattor di rischio sotto scnari altrnativi configurati da una sri di ipotsi sull voluzion di variabili trz sull sclt stratgich di imprsa. Pr ciascuno Scnario, quindi, l coppi di valori oggtto-fattor di rischio gnrat dalla simulazion dlinano la forma mpirica dlla funzion f(x; θ)

45 Esposizion minima accttabil (1/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura L intrvnto di Risk Managmnt si dovrbb risolvr smpr nll individuazion dl livllo ottimal di sposizion al rischio ch si vuol prsguir volto all azzramnto dl rischio stsso Non smpr qusto approccio è attuabil si finisc pr ragionar in trmini di ammontar massimo accttabil dlla standard dviation dlla variabil di intrss, com valor a rischio (VaR) o com shortfall probability

46 Esposizion minima accttabil (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Si assum quindi ch la standard dviation (misura di disprsion) possa quantificar in manira appropriata il rischio quindi si ricava ch: SD (y)= β Var(X) + Var (έ) L quazion vidnzia com l oggtto Y dipnda, oltr ch dalla sua sposizion a X, dall incrtzza gravant sul fattor di rischio (Varianza di X) dalla variabilità di Y dovuta ad altr caus, distint sparat da X (varianza di έ)

47 Esposizion minima accttabil (3/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura In sintsi l impatto sulla variabil di intrss Y, può ssr lvato anch s in prsnza di una bassa sposizion al fattor di rischio s l incrtzza gravant su qust ultimo (Var(X)) è notvol o s Y accusa una fort volatilità pr altr ragioni (Var (έ)). Vicvrsa un sposizion marcata al fattor di rischio non implica ch si sopporti un rischio lvato, potndo il fattor X prsntar volatilità trascurabil OBIETTIVO FINALE DI RISK MAGMT Dfinir l ammontar massimo accttabil di Standard Dviation di Y

48 Esposizion minima accttabil (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Vantaggio nll uso dlla Standard Dviation è dovuto al fatto ch ssa ssndo una misura di disprsion mglio intrprta il conctto di misura congiunta di danno opportunità associata alla variabil rischio

49 Intrvnti di Coprtura Coprtura dal rischio di cambio di commoditis Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Ricorso a strumnti drivati Sclta opportuna dll valut di fatturazion Stratgia di lad & lags mirata ad anticipar/posticipar tmpi di pagamnto d incasso dll fattur mss ricvut Contratti di somministrazion di mrci a przzo bloccato Coprtura dal rischio di tasso d intrss Politich di asst liability managmnt Approccio global al rischio L imprs non finanziari ch prsntano un lvata opratività multivalutaria non hanno convninza a coprir i singoli flussi di cassa in ntrata in uscita anch prché qusto comportrbb il sostnimnto di un costo ingiustificatamnt lvato. E quindi ragionvol supporr ch tali imprs tndano a coprir la propria posizion ntta complssiva prsnt futura, prndndo posizioni cornti con la propria viw.

50 Conclusioni su Financial Risk Managmnt (1/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Srvizio di consulnza offrto dall banch pr la gstion di rischi finanziari Il procsso di rogazion dl srvizio di financial risk managmnt: Intragir con il clint pr capir con prcision la valnza oggttiva soggttiva dl rischio o di rischi pr la cui gstion si richid il supporto; Sapr applicar una valida mtodologia di misurazion dll sposizioni ai fattori di rischio rilvanti; Assistr il clint nl dfinir qual sia l sposizion al rischio accttabil da prsguir Stabilir con quali transazioni, finanziari o no, ralizzar l obittivo dfinito

51 Conclusioni su Financial Risk Managmnt (/) Introduzion- Toria Intrnazional n Obittivo 5 Intrvnti di Coprtura Gstir il rischio significa modllar, pr quanto possibil la funzion f(*), in modo da garantir il valor dsidrato dlla drivata f (X;θ), ossia dll impatto dl fattor di rischio sulla variabil d intrss. Pr data variabil di intrss, il risk managmnt dv produrr il valor dsidrato di sposizion ai divrsi fattori di rischio, intrvnndo sui mccanismi con cui l ala incontrollabil di scondi si trasmtt alla prima.

52 Corporat&Invstmnt Banking Logich di Gstion di Rischi

53 Classificazion di Rischi Il vrificarsi di vnti sfavorvoli puo comportar rilvanti implicazioni finanziari, influnzar la dinamica di costi di ricavi azindali condizionar, in qusto modo il risultato attso Esistono dunqu:

54 Classificazion di Rischi Il Businss Risk rlativo allo svolgimnto dlla normal attivita dll azinda. E rischio proprio dlla gstion carattristica connsso alla formula comptitiva dll imprsa Il riguarda spcificatamnt l oprazioni finanziari attiv passiv d connsso a possibili disarmoni tra l dinamich di flussi finanziari in ntrata o in uscita con non coincidnza tra fabbisogno form di coprtura di tal fabbisogno di intrss di cambio Il Oprativo driva da rrori procdurali nlla gstion azindal nlla gstion dll transazioni

55 Classificazion di rischi I Rischi Tipici (cor risk): Sono rischi ncssari ch l imprsa non può trasfrir, in quanto connaturati con l attività svolta Possono ssr gstiti sclusivamnt intrvnndo sull combinazioni conomich dll imprsa sull stratgi azindali I Rischi non tipici (non cor risk): Sono rischi accidntali cui l imprsa sposta in forza dl tipo di attività svolta, ma ch possono ssr liminati attravrso opportun stratgi di coprtura snza ch qusto modifichi la natura l carattristich dll attività d imprsa

56 Classificazion di Rischi Scondo un altra classificazion possibil avr: Rischi puri (tipicamnt i rischi oprativi): Si prstano ad ssr gstiti mdiant il procdimnto assicurativo (dtti anch rischi assicurabili) l variazioni possono ssr soltanto in snso sfavorvol Rischi spculativi: Rintrano in qusta catgoria i Rischi finanziari i Rischi industriali l variazioni possono ssr sia in snso favorvol ch in snso sfavorvol

57 Classificazion di Rischi

58 Classificazion di Rischi La gstion di rischi cor (businss risk) propria dll imprnditor La gstion di rischi non cor (tipicamnt di qulli finanziari) vin normalmnt supportata da intrmdiari finanziari

59 Logich di gstion di rischi (cnni) Srvizi di consulnza pr la gstion di rischi d imprsa Hdging Ritnzion attiva Trasfrimnto Assicurativo Ritnzion passiva capital managmnt Prodotti ART (altrnativ risk transfr)

60 Logich di gstion di rischi (cnni) Hdging La natura bidirzional di rischi finanziari costituisc il prsupposto pr una loro gstion scondo una logica di hdging: è sufficint aprir una posizion di sgno opposto a qulla ch da luogo all sposizion rischiosa pr annullar l ala I srvizi di hdging (tipici dll banch di invstimnto) possono ssr mssi a punto anch da stratgi mss in atto all intrno dll imprsa

61 Logich di gstion di rischi (cnni) RITENZIONE ATTIVA E TRASFERIMENTO ASSICURATIVO I rischi puri prsntando natura unidirzional asimmtrica non possono ssr annullati assumndo una posizion contraria a un rischio con uguali carattristich L incrtzza sui risultati si attnua quando sso è considrato in una logica di portafoglio insim ad altri rischi omogni ma indipndnti Il procsso assicurativo in tal snso può ssr ralizzato sia intrnamnt all imprsa sposta al rischio con divrsificazion di portafoglio spazial tmporal (Ritnzion attiva) o strnamnt trasfrndo qul rischio a un soggtto ch gstisc istituzionalmnt portafogli di sposizioni rischios (Trasfrimnto assicurativo)

62 Logich di gstion di rischi (cnni) RITENZIONE PASSIVA: S i rischi assicurabili i rischi fiananziari si prstano a ssr gstiti attravrso strumnti soluzioni diffrnti, sist altrsì un ultrior più gnral modalità di gstion ch può applicarsi a qualunqu tipologia di rischio ch rapprsnta la soluzion più ovvia pr frontggiar qui rischi ch difficilmnt sono misurabili o pr i quali non sistono strumnti dlicati: la Ritnzion Passiva Pr ritnzion passiva può intndrsi il finanziamnto dll prdit gnrat da un rischio mdiant l impigo di risk capital (ccdnza di risors finanziari a scopo prcauzional) o mdiant l mission di nuov passività

63 Logich di gstion di rischi (cnni) PRODOTTI ART (ALTERNATIVE RISK TRANSFER) I prodotti Art si collocano idalmnt al cntro tra du tipologi di prodotti ch potrbbro dfinirsi tradizionali, ossia, rispttivamnt, i prodotti mramnt assicurativi (ch hanno ad oggtto i rischi puri) i prodotti mramnt finanziari (ch hanno ad oggtto rischi spculativi)

64 Logich di gstion di rischi (cnni) PRODOTTI ART (ALTERNATIVE RISK TRANSFER)

65 Logich di gstion di rischi (cnni) PRODOTTI ART (ALTERNATIVE RISK TRANSFER) I prodotti Art sono quindi una class rsidual, in quanto comprnd tutti i contratti, l struttur l soluzioni di gstion dl rischio divrs da qull tradizionali di ritnzion passiva, Hdging, trasfrimnto assicurativo ritnzion attiva sgnatamnt: Costituzion compagni captiv (rapprsnta prodotto ART ch ha natura mramnt assicurativa con finalità di ritnzion attiva gstion assicurativa) Form di capital contingnt (consistono in una smplic raccolta di mzzi propri o di trzi da part di un imprsa allo scopo di finanziar l prdit gnrat x-post da una prdfinita sposizion al rischio) Coprtur assicurativ finit risk (form( di coprtura di rischi puri volti a limitar nlla maggioranza di casi il Timing Risk, tipico rischio finanziario)

66 Logich di gstion di rischi (cnni) PRODOTTI ART (ALTERNATIVE RISK TRANSFER) Coprtur assicurativ complss (complss form assicurativ rispondnti alla proprità di subadditività con cui si stabilisc ch dati du rischi, la misura dl rischio complssivo non può ssr maggior dlla somma dll misur di du rischi) Scuritization di rischi puri (mission di titoli obbligazionari-dtti Insuranc Linkd Scuritis (ILS), i cui payoff sono dirttamnt lgati all manifstazioni futur di un prfissato vnto alatorio) Drivati assicurativi Drivati assicurativi (strumnti il cui sottostant è una grandzza ch varia in funzion di possibili siti dll vnto alatorio alla bas dl rischio puro ch si intnd coprir)

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Marketing SI? Marketing NO?

Marketing SI? Marketing NO? Markting SI? Markting NO? Prché siamo qui Oggi non vinc chi è più fort ma chi è più vloc ad adattarsi al mrcato Vloc com: pnsiro, vision, cratività, iniziativa C è smpr chi è più vloc di noi ci mangia

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA Corso di laura in Scinz intrnazionali diplomatich corso di OLITICA ECONOMICA SAVERIA CAELLARI Curva di offrta aggrgata di brv priodo; quilibrio domanda offrta aggrgata nl brv nl lungo priodo Aspttativ

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Distinguere le imposte dalle tasse

Distinguere le imposte dalle tasse Class (or sttimanali) Iga PRIMA Unità Didattich M.1 U.D1: I soggtti dl sistma conomico U.D.2: I linamnti dl sistma fiscal italiano Acquisir il conctto di attività conomica distingur l fasi attravrso cui

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES LUCA LUSSARDI 1. La dinamica di Black-Schols Il modllo di Black-Schols pr i mrcati finanziari assum com ipotsi fondamntal ch i przzi di bni finanziari sguano una bn dtrminata

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole Supplmnto analitico al tsto, dito nl 011 dalla Socità ditric Il Mulino, Bologna, di Rnato Filosa Giuspp Marotta Stabilità finanziaria crisi. Il ruolo di mrcati, dll istituzioni dll rgol Supplmnto onlin

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 32. Strumenti finanziari: esposizione nel bilancio e informazioni integrative

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 32. Strumenti finanziari: esposizione nel bilancio e informazioni integrative Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 32 Strumnti finanziari: sposizion nl bilancio informazioni intgrativ Strumnti finanziari: sposizion nl bilancio informazioni

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Un linguaggio eletronico comune per le filiere dell industria

Un linguaggio eletronico comune per le filiere dell industria ltronico comun pr l filir dll industria Abbigliamnto TCF ltronico comun pr l filir dll industria Abbigliamnto Ch cosa è BIZ? BIZ-TCF, abbrviato BIZ, è un progtto di cooprazion uropa con l obittivo di stimolar

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario Sanità, risk managmnt assicurazion Elio Marchtti Nl rcnt passato l compagni ch oprano nll assicurazion sanitaria si sono ridott di numro hanno ristrtto l opratività dll loro polizz, gnrando il sosptto

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

Costo del capitale e creazione di valore

Costo del capitale e creazione di valore Costo dl capital crazion di valor Slids tratt da: Andra Rsti Andra Sironi Rischio valor nll banch Misura, rgolamntazion, gstion Ega, 2008 AGENDA Il lgam tra risk managmnt capital budgting Il capital budgting

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani L outsourcing nlla sanità Fdrica Bruntta Lucia Marchgiani Il ricorso all strnalizzazion si inquadra tradizionalmnt in politich di contnimnto di costi ricrca dll fficinza da part dll imprs, configurandolo

Dettagli

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia. 4.1 - Production e non production organizations. 4.1 - Le aziende di produzione

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia. 4.1 - Production e non production organizations. 4.1 - Le aziende di produzione Univrsità dgli Studi di Pavia Facoltà di Economia Corso di Economia Azindal L/Z CAPITOLO 4 AZIENDE DI PRODUZIONE E IMPRESE ü Titolar corso L/Z: Prof. Piro Mlla [L/Z] piro.mlla@unipv.it ü Assistant Profssor:

Dettagli

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip IMPLEMENTARE IMPLEMENTARE UN UN MODELLO MODELLO DI DI IT IT GOVERNANCE GOVERNANCE SOSTENIBILE SOSTENIBILE PER PER LA LA PROPRIA PROPRIA ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE Giorgio Pagano 1 1. Cos è l IT Govrnanc

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y).

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y). Esrcizi di conomtria: sri 4 Esrcizio Siano, Z variabili casuali distribuit scondo la lgg multinomial di paramtri n, p, p, p p p.. Calcolar la Covarianza tra l variabili d. Soluzion Dat du variabili dinit

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

Tassazione degli strumenti e delle rendite finanziarie: effetti sui comportamenti dei risparmiatori. Riccardo Campi

Tassazione degli strumenti e delle rendite finanziarie: effetti sui comportamenti dei risparmiatori. Riccardo Campi Tassazion dgli strumnti dll rndit finanziari: fftti sui comportamnti di risparmiatori Riccardo Campi La tutla dl risparmio è ssnzial pr fornir all conomia l risors ncssari alla crscita l accsso al crdito

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali L origin dll aumnto di przzi di crali Matild Frrtto L aumnto di przzi di bni drivati dalla trasformazion di crali (pan, biscotti, pasta cc.) è fort, ma fors i suoi fftti sono più sri pr i pasi povri ch

Dettagli

Corporate reputation: valore per l impresa, garanzie per il consumatore

Corporate reputation: valore per l impresa, garanzie per il consumatore Corporat rputation: valor pr l imprsa, garanzi pr il consumator Robrto Paolo Nlli In tmpi di crisi non solo conomica, ma anch di fiducia di crdibilità, il tma dlla rputazion azindal divnta dtrminant pr

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1 Argomnti Trrmoti: intrvnto pubblico /o assicurazion privata 1 Luigi Buzzacchi Marcllo Pagnini 2 La prassi italiana basata su intrvnti x post da part dllo Stato nl caso di catastrofi naturali prsnta asptti

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Sepa sta per Single euro payments area

Sepa sta per Single euro payments area I consumatori gli strumnti di pagamnto: nuov opportunità Anna Vizzari Spa sta pr Singl uro paymnts ara: ara unica uropa di pagamnti. Dopo il passaggio dfinitivo alla monta unica nl 2002, la Spa intnd offrir

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

Servizi di Issuing e Acquiring: sempre più alleati nella War on Cash. Fausto Bolognini CEO

Servizi di Issuing e Acquiring: sempre più alleati nella War on Cash. Fausto Bolognini CEO Srvizi Issuing Acquiring: smpr più allati nlla War on Cash Fausto Bolognini CEO Qurcia Softwar: Company Profil Qurcia Softwar nasc nl 1987 con la mission sviluppar soluzioni srvizi pr l banch nl mondo

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica. Arturo Lorenzoni e Marco Cattarinussi

Risparmio ed efficienza energetica. Arturo Lorenzoni e Marco Cattarinussi Risparmio d fficinza nrgtica Arturo Lornzoni Marco Cattarinussi L prssioni drivanti dall aumnto di przzi di combustibili fossili dall minacc sul clima consgunt all accumulo di anidrid carbonica in atmosfra

Dettagli

I rifiuti vanno gestiti, non rimossi

I rifiuti vanno gestiti, non rimossi I rifiuti vanno gstiti, non rimossi Antonio Massarutto La gstion di rifiuti è un attività smpr più complssa costosa. Essa coinvolg i produttori di bni, i consumatori gli addtti alla rimozion smaltimnto

Dettagli