Regolamento. per la Gestione e l Utilizzo dei Dispositivi Denominati Defibrillatori Semi Automatici PREMESSO CHE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento. per la Gestione e l Utilizzo dei Dispositivi Denominati Defibrillatori Semi Automatici PREMESSO CHE"

Transcript

1 Regolamento per la Gestione e l Utilizzo dei Dispositivi Denominati Defibrillatori Semi Automatici PREMESSO CHE - Con deliberazione n. 130 del 25/08/2014, la Giunta Comunale approvava il Contratto di Comodato d Uso Gratuito di Beni Mobili con la Comunità Montana Valle Seriana per l Utilizzo di Defibrillatori Presso Strutture Sportive Comunali, con durata ventennale; - Con deliberazione n. 238 del 28/09/2015, la Giunta Comunale accettava la Donazione di n. 1 Corso Basic Life Support- Defibrillation (BLS-D); - Con deliberazione n. 85 del 11/04/2016, la Giunta Comunale accettava la Donazione di n. 1 Defibrillatore da parte di Fondazione Banca Popolare di Bergamo Onlus e n. 1 defibrillatore da parte dell Associazione Live Onlus di Bergamo e accettava la Proposta di Collaborazione dell Associazione Live Onlus di Bergamo per la Fornitura di n. 6 Defibrillatori Semi Automatici da destinare agli Impianti Sportivi del territorio; VISTA la legge 3 aprile 2001, n. 120, recante utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambiente extraospedaliero ; VISTO il Decreto-Legge 13 Settembre 2012 n. 158, Art. 7 comma 11; VISTA la Legge 8 Novembre 2012, n. 189 e accluso allegato; VISTO il Decreto del Ministero della Salute del 24 aprile 2013 denominato Disciplina della certificazione dell'attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita in particolare l Art. 5 comma 6, Comune come gestore degli impianti; VISTO l accordo, ai sensi degli articoli 2, comma 1, lettera b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di trento e di Bolzano sul documento di indirizzi per il riconoscimento dei soggetti abilitati all erogazione di corsi di formazione finalizzati al rilascio dell autorizzazione all impiego del Defibrillatore Automatico Esterno (DAE) ai sensi del DM 18 marzo Repertorio Atti n. 127/CSR del 30 luglio 2015, art. 7 Validità e durata dell autorizzazione all uso del DAE ;

2 CONSIDERATO CHE: La lotta alle patologie cardiovascolari si realizza prima di tutto con la diffusione della cultura della prevenzione cardiovascolare ad un aspetto fondamentale della prevenzione è rappresentato anche dagli interventi volti a ridurre il tempo decisionale, ovvero il tempo che una persona impiega per attivare i soccorsi adeguati quando avverte o osserva l inizio di una crisi cardiaca; Per poter soccorrere in tempo utile le vittime di arresto cardiaco si è dimostrato efficace l inizio delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e la disponibilità sul territorio di Defibrillatori Semi Automatici (DAE), che possano essere utilizzati da chi si trovi in prossimità dell evento ed abbia una conoscenza del loro funzionamento; Il Comune di Albino promuove progetti di sensibilizzazione al problema della morte cardiaca improvvisa e all importanza delle manovre di rianimazione cardio-polmonare di base e della defibrillazione precoce; L Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) 112 riconosce un importanza fondamentale alla diffusione tra i cittadini della cultura dell emergenza sanitaria, con particolare riguardo alle tematiche della rianimazione cardio-polmonare di base e della defibrillazione precoce; Il Comune di Albino, in quanto proprietario degli impianti sportivi e delle palestre scolastiche, ha dotato di defibrillatori semiautomatici le seguenti strutture: - Centro Sportivo Rio Re; - Palazzetto dello Sport; - Palestra Scuola Primaria F.lli Bulandi di Albino; - Palestra Scuola Primaria Giambattista Moroni di Bondo Petello; - Palestra Scuola Primaria Vigilio Zanga di Vall Alta; - Palestra Scuola Primaria Margherita Hack di Desenzano/Comenduno; - Palestra Scuola Secondaria Gioele Solari di Albino; - Palestra Scuola Secondaria Gioele Solari di Desenzano/Comenduno; - Palestra Scuola Secondaria Gioele Solari di Abbazia;

3 Il Comune di Albino ha provveduto a formare i referente delle Società Sportive utilizzatrici dei suddetti impianti sportivi attraverso Corsi BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation) autorizzati e riconosciuti dall AREU Regione Lombardia; Al termine del corso è stato rilasciato dall AREU un attestato di frequenza che abilita il personale partecipante all utilizzo del DAE; Il suddetto attestato non ha scadenza e, pertanto, coloro che l hanno conseguito sono abilitati all utilizzo del defibrillatore in qualunque momento della loro vita sportiva; Il presente regolamento si applica all Istituto Comprensivo di Albino, a tutti gli utenti in forma associata e/o persone singole che ottengono l autorizzazione all utilizzo degli impianti sportivi da parte del Comune di Albino; si applica altresì a tutte le strutture e relativi assegnatari che fossero in futuro dotate di Defibrillatori Semi Automatici (DAE) da parte del comune. Art. 1 Le premesse sono parte integrante del presente Regolamento e come tali vanno considerate. Art. 2 Il presente Regolamento è finalizzato alla corretta gestione, custodia ed eventuale utilizzo dei defibrillatori semiautomatici forniti dal Comune e posizionati presso le strutture sportive sopra elencate; Obiettivo derivante dalla finalità espressa è il riconoscimento del valore economico e socio-sanitario del dispositivo in oggetto e la relativa responsabilizzazione del personale coinvolto da un punto di vista sportivo ed educativo. Art. 3 Il Comune di Albino è unico proprietario dei dispositivi posizionati presso le strutture sportive; Il Comune trasmette alla centrale operativa AREU 112 territorialmente competente le informazioni relative al possesso, al modello e all'ubicazione del defibrillatore, nonché l'elenco degli esecutori BLS-D incaricati all'interno dell'impianto dai gestori stessi o dai soggetti assegnatari di cui al articolo successivo. La gestione dei defibrillatori è a carico dell Ufficio Tecnico Servizio Manutenzioni del Comune di Albino che si impegna a svolgere controlli periodici e provvede alla sostituzione delle piastre e

4 della batteria secondo le scadenze previste dal manuale d'uso e nel rispetto delle vigenti normative in materia di apparati elettromedicali. Il Comune può, nel rispetto della normativa vigente in materia di affidamento di servizi, stipulare contratti, con relativi oneri economici a suo carico, con le aziende sanitarie o con soggetti privati affinché gli stessi provvedano alla manutenzione dei defibrillatori. Il Comune si impegna ad informare i soggetti che a qualsiasi titolo sono presenti negli impianti della esatta collocazione del defibrillatore mediante idonea cartellonistica utilizzando la simbologia in uso a livello internazionale. Art. 4 L Istituto Comprensivo di Albino, le Associazioni Sportive e tutti gli utenti in forma associata e/o persone singole che ottengono l autorizzazione all utilizzo degli impianti sportivi da parte del Comune di Albino, da questo momento identificati come Soggetti Assegnatari, si impegnano ad identificare uno o più referenti incaricati di verificare regolarmente l operatività del defibrillatore e, prima dell inizio dell attività sportiva o motorio-ricreativa, annotano su un apposito registro, denominato Modulo A allegato al presente regolamento, il corretto funzionamento dello strumento tramite semplice verifica visiva dell apposita spia che emette luce di colore verde. I Soggetti Assegnatari si impegnano a custodire nella loro integrità originale i dispositivi in questione e ne rispondono in prima persona nel caso vengano manomessi, danneggiati o rimossi dalla loro collocazione stabilita. I Soggetti Assegnatari che durante la verifica visiva della spia rilevino luce di colore giallo o rosso ovvero altre anomalie relative al dispositivo (spostamento o rimozione dalla collocazione originale, segni di manomissione che possono comportare danni estetici o funzionali) si impegnano a segnalare prontamente e in modo dettagliato quanto osservato all Ufficio Tecnico Servizio Manutenzioni del Comune di Albino. Art. 5 L'uso dei defibrillatori è affidato esclusivamente ad esecutori BLS-D espressamente incaricati da ogni soggetto assegnatario.

5 La presenza degli esecutori BLS-D deve essere assicurata durante lo svolgimento dell'attività sportiva e motoria, che ha inizio con l'accesso degli utenti all'interno dell'impianto sportivo e termina con la loro uscita dall'impianto stesso. Art. 6 Il Comune è esonerato da ogni responsabilità compresa la culpa in vigilando derivante dal rapporto intercorrente tra lo stesso ed i Soggetti Assegnatari associati che prendono parte alle attività sportive o motorio-ricreative ed al regolare utilizzo pubblico dell'impianto, soprattutto per quanto riguarda il rispetto del numero di persone che, ai sensi di legge, possono avere accesso ad esso, l'incolumità delle persone medesime, compresa la verifica dell idoneità fisico-sanitaria e, per quanto di propria competenza, l ordine pubblico e la sicurezza degli impianti e dei dispositivi tecnologici dati in concessione. Il presente Regolamento sarà esposto nell impianto ai fini informativi degli obblighi derivanti dalla sua adozione, nonché trasmesso ai Soggetti Assegnatari che provvederanno a sottoscriverlo per accettazione quale condizione per l utilizzo degli impianti. Art. 7 Si sottoscrive il presente documento in funzione e nel rispetto delle specifiche competenze e autonomia; esso costituisce la base di partenza per la creazione di un contesto territoriale di dialogo e approfondimento che favorisca la costruzione, il consolidamento e l allargamento di una rete di relazioni e di collaborazioni tra agenzie educative per l utenza e la comunità.

6 CENTRO SPORTIVO MESE ANNO Ass. SPORTIVA DATA INIZIO FINE ORE UTILIZZO N PRESENZE FIRMA RESPONSABILE FIRMA SORVEGLIANZA CONTROLLO DEFIBRILLATORE

7

Sommario. Preambolo. Preambolo La Giunta regionale

Sommario. Preambolo. Preambolo La Giunta regionale Regolamento di attuazione della legge regionale 9 ottobre 2015, n. 68 (Disposizioni per la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni nell'ambito della pratica fisica e sportiva). Sommario Preambolo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GALLINELLA, GAGNARLI, L ABBATE, NESCI, SIBILIA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GALLINELLA, GAGNARLI, L ABBATE, NESCI, SIBILIA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 4669 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GALLINELLA, GAGNARLI, L ABBATE, NESCI,

Dettagli

E-MAIL segreteriacroceoro@tiscali.it LE ISCRIZIONI SI RICEVERANNO SINO AL GIORNO 24 NOVEMBRE 2015.

E-MAIL segreteriacroceoro@tiscali.it LE ISCRIZIONI SI RICEVERANNO SINO AL GIORNO 24 NOVEMBRE 2015. AI SENSI DEL DGR IX/4717 DEL 23-1-2013 LA PUBBLICA ASSISTENZA CROCE ORO GAGGIANO ONLUS, CON IL PATROCINIO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DANZA SPORTIVA LOMBARDIA & MIDAS E LIETA DI INFORMARE CHE IN DATA 12

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE PER LA DIFFUSIONE E L UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE)

PROGRAMMA REGIONALE PER LA DIFFUSIONE E L UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE) Al PROGRAMMA REGIONALE PER LA DIFFUSIONE E L UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE) UDINE 23 aprile 2012 dott.ssa Vandamaria Forcella Area servizi sanitari territoriali e ospedalieri RIFERIMENTI

Dettagli

DECRETO N. 25 del

DECRETO N. 25 del L Assessore DECRETO N. 25 del 19.05.2016 Oggetto: Costituzione della Commissione Regionale per l abilitazione dei Centri/Enti di formazione all erogazione di corsi in tema di Basic Life Support early Defibrillation

Dettagli

Corso Heartsaver CPR AED

Corso Heartsaver CPR AED Corso Heartsaver CPR AED BLS Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione per soccorritori non professionisti L ISMETT è un International Training Center (ITC) dell American Heart Association (AHA),

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ decreto 21 settembre 2000 Uso di defibrillatori semiautomatici a bordo degli aerei e corsi di formazione per capo cabina

MINISTERO DELLA SANITÀ decreto 21 settembre 2000 Uso di defibrillatori semiautomatici a bordo degli aerei e corsi di formazione per capo cabina MINISTERO DELLA SANITÀ decreto 21 settembre 2000 Uso di defibrillatori semiautomatici a bordo degli aerei e corsi di formazione per capo cabina Art. 1. 1. I capi cabina, in possesso di certificato "Basic

Dettagli

Stagione Sportiva 2015_2016 B.U. N 38 del 07/07/2016

Stagione Sportiva 2015_2016 B.U. N 38 del 07/07/2016 UISP Lega Calcio Valdera tel 0587-55594 Fax=058755347 Stagione Sportiva 2015_2016 B.U. N 38 del 07/07/2016 Sommario:. CALCIO A 11 Eccellenza Promozione A Promozione B 1 Livello A 1 Livello B STATUTO NAZIONALE

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO NONA LEGISLATURA PROGETTO DI LEGGE N. 353 PROPOSTA DI LEGGE d'iniziativa dei Consiglieri Finco e Bassi UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI NEGLI IMPIANTI SPORTIVI

Dettagli

Allegato A) Le competenze teorico pratiche minime comuni che devono essere garantite per tutte le tipologie di corsi sono:

Allegato A) Le competenze teorico pratiche minime comuni che devono essere garantite per tutte le tipologie di corsi sono: Allegato A) D.M. 18 marzo 2011 lettera b) punto 2 Allegato A) s.m.i. Accordo Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano REGOLAMENTAZIONE DELLA

Dettagli

L USO DEL DAE IN AMBIENTE EXTRAOSPEDALIERO. Dipartimento Interaziendale Emergenza Sanitaria Territoriale 118

L USO DEL DAE IN AMBIENTE EXTRAOSPEDALIERO. Dipartimento Interaziendale Emergenza Sanitaria Territoriale 118 L USO DEL DAE IN AMBIENTE EXTRAOSPEDALIERO Dipartimento Interaziendale Emergenza Sanitaria Territoriale 118 USO NON GIURIDICAMENTE INDIFFERENTE D.P.R. 27 marzo 1992 atto di indirizzo e coordinamento alle

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE FISI Settembre Calvagese della Riviera (BS)

CONSULTA NAZIONALE FISI Settembre Calvagese della Riviera (BS) CONSULTA NAZIONALE FISI 23-24 Settembre 2016 Calvagese della Riviera (BS) Linee Guida in applicazione della normativa sulla dotazione ed utilizzo dei Defibrillatori in ambito sportivo La Legge e i Defibrillatori

Dettagli

Giornata di sensibilizzazione alla RCP Normative di riferimento Nazionale e Regionale

Giornata di sensibilizzazione alla RCP Normative di riferimento Nazionale e Regionale Giornata di sensibilizzazione alla RCP Normative di riferimento Nazionale e Regionale Dott. Salvatore Lopresti - Dipartimento Tutela della Salute - Regione Calabria LEGGE 3 aprile 2001, n. 120 Utilizzo

Dettagli

76 Suppl. ord. n. 2 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 56 del (n. 41)

76 Suppl. ord. n. 2 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 56 del (n. 41) 76 Suppl. ord. n. 2 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 56 del 23-12-2016 (n. 41) DECRETO 29 novembre 2016. Istituzione dell Elenco degli enti accreditati all erogazione di corsi

Dettagli

MODULO 85 INDICAZIONI PER I PROGETTI DI DEFIBRILLAZIONE PRECOCE

MODULO 85 INDICAZIONI PER I PROGETTI DI DEFIBRILLAZIONE PRECOCE MODULO 85 INDICAZIONI PER I PROGETTI DI DEFIBRILLAZIONE PRECOCE Procedura per l attivazione di un progetto PAD per la Defibrillazione Precoce, comprensivo dei nominativi dei soggetti da formare, tramite

Dettagli

LINEE GUIDA SULLA DOTAZIONE E L'UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI E DI EVENTUALI ALTRI DISPOSITIVI SALVAVITA

LINEE GUIDA SULLA DOTAZIONE E L'UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI E DI EVENTUALI ALTRI DISPOSITIVI SALVAVITA Allegato E LINEE GUIDA SULLA DOTAZIONE E L'UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI E DI EVENTUALI ALTRI DISPOSITIVI SALVAVITA Scopo: Le presenti linee guida hanno lo scopo di disciplinare la dotazione

Dettagli

Direzione Decentramento, Giovani e Pari Opportunità /094 CT CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE.

Direzione Decentramento, Giovani e Pari Opportunità /094 CT CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Direzione Decentramento, Giovani e Pari Opportunità 2017 03642/094 CT 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 19 settembre 2017 Convocata la Giunta presieduta dalla Sindaca Chiara APPENDINO

Dettagli

CONTRATTO DI SUB-COMODATO TRA. Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Cremona (di seguito per

CONTRATTO DI SUB-COMODATO TRA. Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Cremona (di seguito per CONTRATTO DI SUB-COMODATO Stipulato oggi, in / TRA Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Cremona (di seguito per brevità Comodante), con sede in Cremona Via San Sebastiano n. 14, C.F.01150400198,

Dettagli

Norme relative all uso dei defibrillatori in campo sportivo

Norme relative all uso dei defibrillatori in campo sportivo Norme relative all uso dei defibrillatori in campo sportivo Dipartimento Emergenza Sanitaria 118 L arresto cardiaco improvviso è un evento drammatico inatteso ma soprattutto RAPIDO!!! In Italia circa 60.000

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA DISEGNO DI LEGGE. d'iniziativa del senatore

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA DISEGNO DI LEGGE. d'iniziativa del senatore SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa del senatore Integrazioni alla legge 3 aprile 2001, n.120 riguardanti la disciplina della formazione e dell'addestramento, nonché l'utilizzo

Dettagli

La struttura formativa: L attività:

La struttura formativa: L attività: L arresto cardiaco colpisce circa 60.000 persone ogni anno in Italia. 1000 persone muoiono ogni giorno in Europa per questa causa. Questa condizione può essere reversibile nel caso di tempestive e adeguate

Dettagli

Deliberazione della Giunta Regionale n. 38/24 del 8 agosto (approvato con Determinazione dirigenziale n.874/17635 del 11 agosto 2017)

Deliberazione della Giunta Regionale n. 38/24 del 8 agosto (approvato con Determinazione dirigenziale n.874/17635 del 11 agosto 2017) AVVISO A SPORTELLO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DELLE SOCIETÀ E ASSOCIAZIONI SPORTIVE PER LA FORMAZIONE DI PERSONALE IN QUALITÀ DI ESECUTORE BLSD (BASIC LIFE SUPPORT DEFIBRILLATION) Legge

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 26 giugno 2017 Linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita da parte delle associazioni e delle societa'

Dettagli

ORIGINALE Comune di Triggiano PROVINCIA DI BARI

ORIGINALE Comune di Triggiano PROVINCIA DI BARI ORIGINALE Comune di Triggiano PROVINCIA DI BARI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 69 DEL 13/09/2016 OGGETTO: ACQUISTO DI N. 15 DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI PORTATILI PER UFFICI PUBBLICI COMUNALI,

Dettagli

d iniziativa dei senatori TOMASSINI, CURSI, DI GIACOMO, GRAMAZIO, RIZZOTTI, GHIGO, RIZZI e SACCOMANNO

d iniziativa dei senatori TOMASSINI, CURSI, DI GIACOMO, GRAMAZIO, RIZZOTTI, GHIGO, RIZZI e SACCOMANNO Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 718 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori TOMASSINI, CURSI, DI GIACOMO, GRAMAZIO, RIZZOTTI, GHIGO, RIZZI e SACCOMANNO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 MAGGIO

Dettagli

Retraining Basic Life Support Defibrillation (BLSD) CORSO 2016 Direttore del Corso: Dott.ssa MENCARELLI MARINA

Retraining Basic Life Support Defibrillation (BLSD) CORSO 2016 Direttore del Corso: Dott.ssa MENCARELLI MARINA Dipartimento: DIRMT Direttore: Dr.ssa Maria Antonietta Lupi Retraining Basic Life Support Defibrillation (BLSD) CORSO 2016 Direttore del Corso: Dott.ssa MENCARELLI MARINA PRESENTAZIONE: La rianimazione

Dettagli

COMUNE DI PISA. PROPONENTE Patrimonio - Sport - Prevenzione - Datore di lavoro

COMUNE DI PISA. PROPONENTE Patrimonio - Sport - Prevenzione - Datore di lavoro COMUNE DI PISA TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DD-14A / 1403 del 21/12/2016 Codice identificativo 1338942 PROPONENTE Patrimonio - Sport - Prevenzione - Datore di lavoro OGGETTO CORSI

Dettagli

IN EMERGENZA SANITARIA RIVOLTO ALLA

IN EMERGENZA SANITARIA RIVOLTO ALLA PRESENTAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE IN EMERGENZA SANITARIA RIVOLTO ALLA SOCIETA CIVILE DOTT. ELIO D ANGELO ARSEK S.R.L I Perché formarsi CULTURA PERSONALE ED IMPEGNO CIVILE non c'è nessun obbligo di

Dettagli

Corso esecutore BLS-D riservato iscritti SNAMI Caserta 14 OTTOBRE 2017

Corso esecutore BLS-D riservato iscritti SNAMI Caserta 14 OTTOBRE 2017 SNAMI Caserta Via ROOSVELT n.4, piano terra, 81100 Caserta; Tel.: 0823 326625; Cell.: 3384149009; Email: caserta@snami.org posta certificata: caserta@pec.snami.org Corso esecutore BLS-D riservato iscritti

Dettagli

BLS BLSD Esecutore Sanitari

BLS BLSD Esecutore Sanitari Pagina 1/6 BLS BLSD Esecutore Sanitari I MODULO - 4 ore 08:45 Presentazione del corso (pre-test) 09:00 Lezione teorica: Fondamenti del BLS e della Defibrillazione Semiautomatica Precoce Fasi del BLS Efficacia

Dettagli

SETTORE IV Urbanistica e Edilizia

SETTORE IV Urbanistica e Edilizia SETTORE III SETTORE III SETTORE IV Urbanistica e Edilizia SETTORE III RICHIESTA DI CONCESSIONE USO IMPIANTO SPORTIVO DENOMINATO: Marca da bollo 16,00 Salvo i casi di esenzione da indicare nel presente

Dettagli

Retraining Basic Life Support e Defibrillation

Retraining Basic Life Support e Defibrillation Descrizione generale Il corso di Retraining Basic Life Support Defibrillation secondo le linee guida IRC/ERC (Italian Resuscitation Council/European Resuscitation Council) viene rivolto a tutto il personale

Dettagli

CARDIO PROTEZIONE FORMAZIONE INFORMAZIONE DEFIBRILLATORE SERVIZI. Progetto Aeffe Rianimiamo

CARDIO PROTEZIONE FORMAZIONE INFORMAZIONE DEFIBRILLATORE SERVIZI. Progetto Aeffe Rianimiamo Progetto Aeffe Rianimiamo CARDIO PROTEZIONE FORMAZIONE INFORMAZIONE SERVIZI DEFIBRILLATORE Centro di Formazione autorizzato Delibera n. 122 del 21.03. 2016 1. INFORMAZIONE Il progetto prevede la realizzazione

Dettagli

Corso Heartsaver CPR AED

Corso Heartsaver CPR AED Corso Heartsaver CPR AED Corso BLS - Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione per soccorritori non professionisti. L ISMETT è un International Training Center (ITC) dell American Heart Association

Dettagli

Consiglio Regionale del Veneto - UPA - 12/07/ CONSIGLIO REGION ALE DEL VENETO. Sede

Consiglio Regionale del Veneto - UPA - 12/07/ CONSIGLIO REGION ALE DEL VENETO. Sede Consiglio Regionale del Veneto - UPA - 12/07/2013-0013065 CONSIGLIO REGION ALE DEL VENETO ^ Consiglio Regionale del Veneto N del 12/07/2013 Prot : 0013065 Titolarlo 2.6 CRV CRV spc-upa A IP Al Signor Presidente

Dettagli

Corso BLS. Basic Life Support - Esecutore per Sanitari

Corso BLS. Basic Life Support - Esecutore per Sanitari Corso BLS Basic Life Support - Esecutore per Sanitari L ISMETT è un International Training Center (ITC) dell American Heart Association (AHA), un centro, cioè, accreditato per l erograzione di corsi di

Dettagli

D.Lgs 81/2008 e s.m.i. D.L. n. 158/2012 (G.U. del 13/09/2012)

D.Lgs 81/2008 e s.m.i. D.L. n. 158/2012 (G.U. del 13/09/2012) D.Lgs 81/2008 e s.m.i. D.L. n. 158/2012 (G.U. del 13/09/2012) CORSO DI FORMAZIONE PER IL SUPPORTO VITALE DI BASE E L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI con Cenni di primo soccorso

Dettagli

BOZZA PROTOCOLLO D INTESA TRA

BOZZA PROTOCOLLO D INTESA TRA BOZZA PROTOCOLLO D INTESA TRA ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI TORINO (di seguito denominato Ordine degli Ingegneri) Piemonte Cuore Onlus Progetto Vita Piemonte (di seguito denominata Onlus) Per la

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO TRA. Azienda Regionale Emergenza Urgenza (di seguito per brevità

CONTRATTO DI COMODATO TRA. Azienda Regionale Emergenza Urgenza (di seguito per brevità CONTRATTO DI COMODATO Stipulato oggi, in / TRA Azienda Regionale Emergenza Urgenza (di seguito per brevità Comodante o AREU), con sede in Milano Via Alfredo Campanini n. 6, C.F.03128170135, in atto rappresentata

Dettagli

64 3.2.2016 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 5

64 3.2.2016 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 5 64 3.2.2016 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 5-2016 REGIONE TOSCANA Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Tutela, Partecipazione e Sviluppo DECRETO 18 gennaio 2016,

Dettagli

d iniziativa dei senatori LANNUTTI, MASCITELLI e CARLINO

d iniziativa dei senatori LANNUTTI, MASCITELLI e CARLINO Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2549 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori LANNUTTI, MASCITELLI e CARLINO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 FEBBRAIO 2011 Nuove norme in materia di utilizzo

Dettagli

PROGETTO A SCUOLA DI CUORE

PROGETTO A SCUOLA DI CUORE PROGETTO A SCUOLA DI CUORE Con la presente vogliamo proporre un progetto rivolto ai ragazzi della scuola primaria e secondaria, allo scopo di avvicinarli alle manovre di primo soccorso in caso di arresto

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 22-12-2014 (punto N 70 ) Delibera N 1256 del 22-12-2014 Proponente LUIGI MARRONI DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

Dettagli

Basic Life Support Defibrillation (BLSD) CORSO 2016 Direttore del Corso: Dott.ssa Marina Mencarelli

Basic Life Support Defibrillation (BLSD) CORSO 2016 Direttore del Corso: Dott.ssa Marina Mencarelli Dipartimento: DIRMT Direttore: Dr.ssa Maria Antonietta Lupi Basic Life Support Defibrillation (BLSD) CORSO 2016 Direttore del Corso: Dott.ssa Marina Mencarelli PRESENTAZIONE: La rianimazione cardiopolmonare

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 114 Prot /2015 adottata nella seduta del 9 settembre 2015

PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 114 Prot /2015 adottata nella seduta del 9 settembre 2015 PROVINCIA DI GORIZIA GIUNTA PROVINCIALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 114 Prot. 26013/2015 adottata nella seduta del 9 settembre 2015 alla quale partecipano i Signori: GHERGHETTA Enrico Presidente P ČERNIC

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO TRA. AREU), con sede in Milano Via Alfredo Campanini n. 6, C.F./P. IVA ,

CONTRATTO DI COMODATO TRA. AREU), con sede in Milano Via Alfredo Campanini n. 6, C.F./P. IVA , Atto sottoscritto con firma digitale ai sensi e per gli effetti dell articolo 15, comma 2-bis della Legge n. 241/1990. CONTRATTO DI COMODATO TRA Azienda Regionale Emergenza Urgenza (di seguito per brevità

Dettagli

Legge Regione Toscana 68/2015 regolamento 38/R del 22/6/2016

Legge Regione Toscana 68/2015 regolamento 38/R del 22/6/2016 Defibrillatori Legge Regione Toscana 68/2015 regolamento 38/R del 22/6/2016 impianti presenti sul territorio regionale obbligo di dotazione a carico dei gestori la dotazione è requisito per l'apertura

Dettagli

CROCE VERDE Incontro di Presentazione 4 Dicembre 2015

CROCE VERDE Incontro di Presentazione 4 Dicembre 2015 CROCE VERDE Incontro di Presentazione 4 Dicembre 2015 CORSI ESTERNI Responsabile: Dott.ssa Francesca Bertamini Coordinatore: Inf. Federico Bortoluzzi LA CULTURA DEL SOCCORSO La Scuola di Formazione della

Dettagli

SINNAI COMUNE CARDIOPROTETTO DISCIPLINARE SULLA GESTIONE E USO DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE) DI PROPRIETA DEL COMUNE DI SINNAI

SINNAI COMUNE CARDIOPROTETTO DISCIPLINARE SULLA GESTIONE E USO DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE) DI PROPRIETA DEL COMUNE DI SINNAI Allegato alla Deliberazione G.C. n. 9 del 19/02/2016 SINNAI COMUNE CARDIOPROTETTO DISCIPLINARE SULLA GESTIONE E USO DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE) DI PROPRIETA DEL COMUNE DI SINNAI 1 Cominciate

Dettagli

ARTICOLO 3 Interventi per la tutela e la valorizzazione del territorio ARTICOLO 4 Presentazione dei progetti ARTICOLO 5 Valutazione dei progetti

ARTICOLO 3 Interventi per la tutela e la valorizzazione del territorio ARTICOLO 4 Presentazione dei progetti ARTICOLO 5 Valutazione dei progetti REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CITTADINANZA ATTIVA E DELLA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI E DELLE ASSOCIAZIONI IN MATERIA DI TUTELA E DI VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO.- (approvato con Deliberazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 febbraio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 febbraio 9378 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 34 dell 11 03 2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 febbraio 2014, n. 185 Attuazione decreto 18 marzo 2011 del Ministero della Salute e delle finanze

Dettagli

COMUNE DI MALTIGNANO Provincia di Ascoli Piceno. Regolamento per la concessione degli impianti sportivi comunali

COMUNE DI MALTIGNANO Provincia di Ascoli Piceno. Regolamento per la concessione degli impianti sportivi comunali COMUNE DI MALTIGNANO Provincia di Ascoli Piceno Regolamento per la concessione degli impianti sportivi comunali Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 20 del 25/06/2012 Art. 1 Oggetto 1. Il presente

Dettagli

Nome del progetto: PROTEGGERE I BAMBINI.. È PROTEGGERE IL FUTURO.

Nome del progetto: PROTEGGERE I BAMBINI.. È PROTEGGERE IL FUTURO. 1 Nome del progetto: PROTEGGERE I BAMBINI.. È PROTEGGERE IL FUTURO. Presentato da: Associazione Virtus Italia Onlus, con la collaborazione di Salvamento Academy, Associazione con la quale a partire da

Dettagli

BLS-D. Basic Life Support - Defibrillation. Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione Precoce BLSD Secondo le linee guida ERC/IRC 2010

BLS-D. Basic Life Support - Defibrillation. Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione Precoce BLSD Secondo le linee guida ERC/IRC 2010 BLS-D Basic Life Support - Defibrillation Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione Precoce Secondo le linee guida ERC/IRC 2010 OBIETTIVI DEL BLSD RITARDARE I DANNI ANOSSICI CEREBRALI NEL SOGGETTO

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE IL MINISTRO DELLA SALUTE VISTO l'articolo 42-bis del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito dalla legge 9 agosto 2013, n.98, e s. m. ed in particolare il comma 2, nel rispetto del quale i certificati

Dettagli

Regione Lazio. Leggi Regionali 14/07/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 56

Regione Lazio. Leggi Regionali 14/07/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 56 Regione Lazio Leggi Regionali Legge Regionale 13 luglio 2016, n. 9 Riconoscimento del ruolo sociale delle società di mutuo soccorso della Regione ed interventi a tutela del loro patrimonio storico e culturale

Dettagli

IL DECRETO E STATO RIORGANIZZATO E INTEGRATO PER POTER ESSERE DI PIU FACILE IINTERPRETAZIONE

IL DECRETO E STATO RIORGANIZZATO E INTEGRATO PER POTER ESSERE DI PIU FACILE IINTERPRETAZIONE Disciplina della certificazione dell'attivita' sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita.

Dettagli

Corso BLS Healthcare Provider

Corso BLS Healthcare Provider Corso BLS Healthcare Provider Basic Life Support - Esecutore per Sanitari L ISMETT è un International Training Center (ITC) dell American Heart Association (AHA), un centro, cioè, accreditato per l erograzione

Dettagli

BLS-D Basic Life Support Defibrillation

BLS-D Basic Life Support Defibrillation BLS-D Basic Life Support Defibrillation Chi siamo Italian Resuscitation Council In collaborazione con AREU e Rotary Milano Sud Che cos è Viva Perchè Viva Obiettivi del corso Imparare la Rianimazione Cardio-Polmonare

Dettagli

La Legge e i Defibrillatori nei Luoghi Pubblici

La Legge e i Defibrillatori nei Luoghi Pubblici La Legge e i Defibrillatori nei Luoghi Pubblici L'ultimo aggiornamento sulla normativa relativa ai defibrillatori è il decreto 20/07/2013 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.169 e riporta quanto segue:

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA Supplemento ordinario n. 2 alla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana (p. I) n. 3 del 20 gennaio 2012 (n. 4) GAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 66 - Numero 3 UFFICIALE PARTE

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg. delib. n. 1692 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE OGGETTO: Legge provinciale 21 aprile 2016, n. 4 - (Legge provinciale sullo sport 2016). Articolo

Dettagli

CERTIFICAZIONI PER l ATTIVITA SPORTIVA NON AGONISTICA Ai sensi del decreto DECRETO 24 aprile 2013

CERTIFICAZIONI PER l ATTIVITA SPORTIVA NON AGONISTICA Ai sensi del decreto DECRETO 24 aprile 2013 SEZIONE REGIONALE DEL LAZIO CERTIFICAZIONI PER l ATTIVITA SPORTIVA NON AGONISTICA Ai sensi del decreto DECRETO 24 aprile 2013 Disciplina della certificazione dell'attivita' sportiva non agonistica e amatoriale

Dettagli

I livello: Supporto delle Funzioni Vitali con Metodiche di base (BLS) 12 ore

I livello: Supporto delle Funzioni Vitali con Metodiche di base (BLS) 12 ore PROGRAMMA DEI CORSI DI : CULTURA DI EMERGENZA DI BASE DI PRIMO SOCCORSO NELL EDUCAZIONE SANITARIA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DESIGNATI AL P.S. PER LE AZIENDE DI GRUPPO A B C I livello: Supporto delle Funzioni

Dettagli

Corso BLS Healthcare Provider Retraining Basic Life Support Ricertificazione biennale per Sanitari

Corso BLS Healthcare Provider Retraining Basic Life Support Ricertificazione biennale per Sanitari Corso BLS Healthcare Provider Retraining Basic Life Support Ricertificazione biennale per Sanitari L ISMETT è un International Training Center (ITC) dell American Heart Association (AHA), un centro, cioè,

Dettagli

Modalità di attuazione

Modalità di attuazione PROTOCOLLO D INTESA PER L ATTUAZIONE DELLE LINEE GUIDA RELATIVE AL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIO-EDUCATIVA AGLI ALUNNI DISABILI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO. Premessa Il Piano di Zona 2009-2011 dell

Dettagli

Con D.D 244 del 5 maggio 2016 si è provveduto ad indire il primo bando anno 2016;

Con D.D 244 del 5 maggio 2016 si è provveduto ad indire il primo bando anno 2016; REGIONE PIEMONTE BU46 17/11/2016 Codice A1410A D.D. 10 novembre 2016, n. 711 Indizione secondo bando anno 2016 per la partecipazione alla procedura di accreditamento dei centri di formazione abilitati

Dettagli

Saper cosa fare e quando

Saper cosa fare e quando Saper cosa fare e quando Londra, 17 Marzo 2012 Fabrice Muamba Pescara, 14 Aprile 2012 Piermario Morosini La differenza tra i due eventi, distanti meno di un mese tra loro, evidenza come nello stadio Inglese

Dettagli

CITTA DI SAN MARCO IN LAMIS Provincia di Foggia REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEL CAMPO SPORTIVO

CITTA DI SAN MARCO IN LAMIS Provincia di Foggia REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEL CAMPO SPORTIVO CITTA DI SAN MARCO IN LAMIS Provincia di Foggia REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEL CAMPO SPORTIVO Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 133 dell 11 giugno 2012 Articolo 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 101 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 101 del Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 101 del 28-8-2017 48351 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 agosto 2017, n. 1351 Revoca Dgr. n. 185/2014. Nuova regolamentazione della formazione ed autorizzazione

Dettagli

PREMESSO CHE ALLEGATO A)

PREMESSO CHE ALLEGATO A) ALLEGATO A) SCHEMA DI ACCORDO TRA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA, COMUNE DI REGGIO EMILIA E FONDAZIONE PER LO SPORT DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA PER LA GESTIONE TECNICA ED ECONOMICA DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

Dettagli

DIREZIONE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE

DIREZIONE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE Direttore: PIOVI MONICA Decreto non soggetto a controllo ai sensi della D.G.R. n. 553/2016 Numero interno di proposta: 2017AD015892

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LOBINA LINO Indirizzo Telefono ufficio 0706092267 Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita ESPERIENZA

Dettagli

- l'attività di educazione fisica rientra tra le materie curriculari previste dai programmi ministeriali di tutte le scuole di ogni ordine e grado;

- l'attività di educazione fisica rientra tra le materie curriculari previste dai programmi ministeriali di tutte le scuole di ogni ordine e grado; ALLEGATO B SCHEMA DI ACCORDO TRA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA, COMUNE DI REGGIO EMILIA E FONDAZIONE PER LO SPORT DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA PER LA GESTIONE TECNICA ED ECONOMICA DEGLI IMPIANTI SPORTIVI UTILIZZATI

Dettagli

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 259 / 2017 del 29/08/2017

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 259 / 2017 del 29/08/2017 DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE 259 / 2017 del 29/08/2017 Oggetto: RINNOVO CONTRATTO DI COMODATO D USO TRA AREU E DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E

Dettagli

L Associazione Scientifica CARDIO PULSAFETY in col aborazione con propone l evento formativo R GBY SENZA

L Associazione Scientifica CARDIO PULSAFETY in col aborazione con propone l evento formativo R GBY SENZA L Associazione Scientifica CARDIO PULSAFETY in collaborazione con propone l evento formativo RUGBY SENZA PAURA corso di Rianimazione Cardiopolmonare BLS-D e di Primo Soccorso in Campo rivolto ad Allenatori

Dettagli

CORSO ECM: B.L.S.D. (Basic Life Support Defibrillation) Mar 19 Mag Gio 02 Lug 2015

CORSO ECM: B.L.S.D. (Basic Life Support Defibrillation) Mar 19 Mag Gio 02 Lug 2015 CORSO ECM: B.L.S.D. (Basic Life Support Defibrillation) Mar 19 Mag 2015 - Gio 02 Lug 2015 Luogo: AOU San Luigi Gonzaga Orari: 08:45 alle 17:45 Persona di contatto: CPSE P. MONTORRO Indirizzo e-mail: centroform@sanluigi.piemonte.it

Dettagli

Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, viale Aldo Moro 52, Bologna, numero verde ,

Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, viale Aldo Moro 52, Bologna, numero verde , Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna, numero verde 800 662200, e-mail urp@regione.emiliaromagna.it Per i Cittadini La Regione Servizi on-line Link Portali tematici

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Lavori fuori tensione (Parte I). Disposizioni legislative e norme tecniche in materia di sicurezza degli operatori elettrici

PROGRAMMA DEL CORSO. Lavori fuori tensione (Parte I). Disposizioni legislative e norme tecniche in materia di sicurezza degli operatori elettrici PROGRAMMA DEL CORSO ADDETTO AI LAVORI ELLETTRICI PES E PAV D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 art. 32 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 e Accordo Stato Regioni 26.01.06 Durata del corso 16 ore da svolgere

Dettagli

D.L.158/12, convertito con L. 189/12

D.L.158/12, convertito con L. 189/12 CERTIFICATI MEDICI e ATTIVITA SPORTIVA: prime riflessioni sul Decreto del 26.4.2013 D.L.158/12, convertito con L. 189/12 Art. 7 c. 11: Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini che praticano un'attivita'

Dettagli

Corso ACLS Provider. Advanced Cardiovascular Life Support - Esecutore

Corso ACLS Provider. Advanced Cardiovascular Life Support - Esecutore Corso ACLS Provider Advanced Cardiovascular Life Support - Esecutore L ISMETT è un International Training Center (ITC) dell American Heart Association, un centro, cioè, accreditato per l erograzione di

Dettagli

SEZIONE 1 SCIA PER NUOVA APERTURA ESERCIZI DI VICINATO - MEDIE STRUTTURE MINORI

SEZIONE 1 SCIA PER NUOVA APERTURA ESERCIZI DI VICINATO - MEDIE STRUTTURE MINORI Aggiornamento novembre 2016 SEZIONE 1 SCIA PER NUOVA APERTURA ESERCIZI DI VICINATO - MEDIE STRUTTURE MINORI Il\la sottoscritto\a COGNOME NOME IN QUALITÀ DI TITOLARE DELLA DITTA INDIVIDUALE SOTTOINDICATA

Dettagli

Poliambulatorio Privato Dir. San. Dr. Ivano BOCCHI

Poliambulatorio Privato Dir. San. Dr. Ivano BOCCHI Poliambulatorio Privato Dir. San. Dr. Ivano BOCCHI PRESTAZIONI SANITARIE IN AMBITO DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Il Poliambulatorio Privato Centro Athena s.r.l. è presente sin dagli anni 80

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Via Unità Italiana, CASERTA

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Via Unità Italiana, CASERTA ${id=115071} REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Via Unità Italiana, 28 81100 CASERTA Determinazione Dirigenziale Competenza/Funzione: X Propria Delegata Provvedimento con Eseguibilità: Ordinaria

Dettagli

1) Il presente regolamento interessa tutti i campi di calcio comunali o da ritenersi tali in virtù di atti di convenzione.

1) Il presente regolamento interessa tutti i campi di calcio comunali o da ritenersi tali in virtù di atti di convenzione. 5(*2/$0(1723(5/ 862'(,&$03,',&$/&,2 &5,7(5,*(1(5$/, 1) Il presente regolamento interessa tutti i campi di calcio comunali o da ritenersi tali in virtù di atti di convenzione. 2) La gestione degli impianti,

Dettagli

COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO (Provincia di Foggia)

COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO (Provincia di Foggia) COMUNE DI PIETRAMONTECORVINO (Provincia di Foggia) Bando di selezione per n 40 operatori esecutori BLSD cat. A (destinato a personale laico) AVVISO PUBBLICO Il Segretario Generale n.q. Responsabile del

Dettagli

Defibrillazione Precoce

Defibrillazione Precoce Capitolo 3 Defibrillazione Precoce RegioneLombardia 2006 Obiettivi Sapere - Saper Fare - Saper Essere utilizzando il DAE Struttura del Corso Regionale ILCOR 2000-2005 (ERC ed AHA) 5 ore verifica manovre

Dettagli

COMUNE DI CAMERANO. Regolamento ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI CAMERANO. Regolamento ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI CAMERANO Regolamento ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 24 del 18.06.2014 Art. 1 FINALITÀ 1. Il Comune di Camerano riconosce e promuove il pluralismo

Dettagli

FORMAZIONE SULLE ATTREZZATURE DA LAVORO ING. VINCENZO D ONOFRIO

FORMAZIONE SULLE ATTREZZATURE DA LAVORO ING. VINCENZO D ONOFRIO FORMAZIONE SULLE ATTREZZATURE DA LAVORO ING. VINCENZO D ONOFRIO DEFINIZIONI INFORMAZIONE= attività dirette a fornire le conoscenze che servono per identificare, ridurre e gestire i rischi FORMAZIONE= processo

Dettagli

ACCORDO TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE E LA BANCA D ITALIA TRA

ACCORDO TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE E LA BANCA D ITALIA TRA ACCORDO TRA LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE E LA BANCA D ITALIA L anno duemilaquattordici, il giorno 22 del mese di dicembre TRA la Presidenza del Consiglio

Dettagli

DELIBERAZIONE N. VIII/3580 DEL LA GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE N. VIII/3580 DEL LA GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. VIII/3580 DEL 22.11.2006 Oggetto: Accreditamento istituzionale dei centri di medicina sportiva in strutture pubbliche e private. Atto da trasmettere al Consiglio Regionale ai sensi dell

Dettagli

proposta di legge n. 328

proposta di legge n. 328 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 328 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 13 maggio 2013 DIFFUSIONE DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI NELL AMBITO

Dettagli

TRA LA REGIONE TOSCANA ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE LAVORO E FORMAZIONE L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA

TRA LA REGIONE TOSCANA ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE LAVORO E FORMAZIONE L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA Regione Toscana Assessorato Attività produttive lavoro e formazione Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Accordo per la realizzazione nell anno scolastico 2011/2012 di percorsi di Istruzione e Formazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE FINALITA 1 - Il presente regolamento è riferito all utilizzazione del campo di calcio comunale. 2 - La gestione degli impianti, per il tramite dell

Dettagli

PROPOSTA. La società PROGETTI s.r.l. con sede Legale in Trofarello in Strada del rondello 5, Trofarello CONCORDANO CHE PREMESSO CHE

PROPOSTA. La società PROGETTI s.r.l. con sede Legale in Trofarello in Strada del rondello 5, Trofarello CONCORDANO CHE PREMESSO CHE PROPOSTA Atto di Convenzione per rapporto di fornitura di defibrillatori semiautomatici esterni DAE modello RESCUE SAM prodotto e sviluppato dalla PROGETTI S.r.l. per gli aderenti all Associazione Nazionale

Dettagli

BLS-D. Primo soccorso e uso del defibrillatore. Corso pratico N. 11 CREDITI ECM E.C.M. per LAICI E OPERATORI SANITARI

BLS-D. Primo soccorso e uso del defibrillatore. Corso pratico N. 11 CREDITI ECM E.C.M. per LAICI E OPERATORI SANITARI laformazione che serve Corso pratico BLS-D Primo soccorso e uso del defibrillatore 13 DICEMBRE 2014 CEFPAS, Caltanissetta per LAICI E OPERATORI SANITARI N. 11 CREDITI ECM E.C.M Obiettivi del corso Il corso

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO. Edizione 2016

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO. Edizione 2016 Edizione 2016 1. Soggetto promotore La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (per brevità Fondazione ), quale persona giuridica di diritto privato senza fini di lucro con piena autonomia statutaria e

Dettagli

CORSO FORMATIVO TEORICO PRATICO PER SOCCORRITORI- 27/93, 17/96) ASL LECCE SEUS 118 LECCE

CORSO FORMATIVO TEORICO PRATICO PER SOCCORRITORI- 27/93, 17/96) ASL LECCE SEUS 118 LECCE CORSO FORMATIVO TEORICO PRATICO PER SOCCORRITORI- (Legge regionale n 27/93, aggiornata dalla Legge Regionale 17/96) ASL LECCE SEUS 118 LECCE Il Corso ha l obiettivo di fornire una formazione di base specifica

Dettagli

Seminario di aggiornamento giuridico - fiscale

Seminario di aggiornamento giuridico - fiscale Seminario di aggiornamento giuridico - fiscale Avv.Barbara Agostinis Docente di diritto dello sport Università di Urbino Referente area giuridica scuola regionale dello sport Marche b.agostinis@libero.it

Dettagli