Compensazione credito IVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Compensazione credito IVA"

Transcript

1 1 Normativa...2 Credito annuale IVA: procedura applicativa...4 Credito IVA automatico...4 Credito IVA manuale Progressivi IVA F Utilizzo del credito IVA in F Compensazione verticale...10 Compensazione orizzontale...10 Riepilogo utilizzi...13 Pagina 1 di 14

2 2 Normativa Disciplina sull utilizzo in compensazione del credito IVA Riferimenti: D.Lgs. n.241 del 09/07/1997, articolo 17 D.L. n.78 del 01/07/2009, articolo 10 (convertito, con modificazioni, dalla legge n.102 del 03/08/2009) Circolare n. 1 del 15/01/2010 Agenzia delle entrate Circolare n. 1 del 20/01/2011 Agenzia delle entrate Compensazione orizzontale dei crediti IVA, vale a dire l uso dei crediti IVA (annuali e trimestrali) per il pagamento, mediante modello F24, di imposte, contributi INPS, premi INAIL, e delle altre somme dovute allo Stato, alle regioni e ad altri enti previdenziali. La normativa distingue, a partire dall 01/01/2010, la metodologia dell utilizzo in funzione dell importo del credito: credito IVA di importo pari o inferiore a euro, per il quale l utilizzo in compensazione orizzontale continua ad avvenire in base alle regole vigenti fino al 31/12/2009, cioè senza attendere la presentazione della dichiarazione annuale IVA o dell istanza di rimborso/compensazione trimestrale (modello IVA TR) da cui lo stesso risulta credito IVA di importo compreso fra euro e euro, per il quale l utilizzo in compensazione orizzontale della parte eccedente i euro, può avvenire solo a decorrere dal sedicesimo giorno del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione annuale IVA o dell istanza di rimborso/compensazione trimestrale (modello IVA TR) da cui lo stesso risulta credito IVA di importo superiore a euro, per il quale l utilizzo in compensazione orizzontale della parte eccedente i euro, può avvenire con le medesime modalità dello scaglione / euro ma con l obbligo di richiedere l apposizione del visto di conformità (previsto dal D. Lgs. n /07/1997, art.35 c.1 l.a) relativamente alle dichiarazioni dalle quali emerge il credito Le disposizioni si applicano a partire dal credito IVA annuale relativo all anno 2009 (che emerge dalla dichiarazione mod. IVA 2010) ed a partire dai crediti IVA trimestrali relativi all anno 2010 (che emergono dalle istanze mod. IVA TR presentate nel corso del 2010). Si sottolinea che la normativa sulla compensazione dei crediti IVA riguarda solamente la compensazione orizzontale o esterna e non anche la compensazione verticale o interna, vale a dire la compensazione dei crediti con l IVA dovuta a titolo di acconto, di saldo, o di versamento periodico. L utilizzo del credito IVA in compensazione in F24 con debiti IVA scaturenti dalle liquidazioni periodiche non concorre quindi al limite dei euro (né dei ai fini dell apposizione del visto di conformità). Se nella medesima delega di pagamento confluiscono sia debiti relativi ad IVA sia ad altre imposte, premi o contributi, il credito IVA presente dovrà essere prioritariamente utilizzato a copertura dei debiti IVA, a partire dai crediti di più remota formazione. Pagina 2 di 14

3 3 Ogni contribuente che intenda utilizzare in compensazione, ovvero chiedere a rimborso, il credito IVA (di qualsiasi importo) emergente dalla dichiarazione annuale IVA, può anticipare tale dichiarazione presentandola in forma autonoma, anziché unificata all interno del modello UNICO, dall 01/02 al 30/09 di ogni anno. Qualora tale presentazione avvenga entro l ultimo giorno del mese di febbraio dell anno successivo al periodo d imposta di riferimento (anche al fine di utilizzare in compensazione il credito di importo superiore a euro a decorrere dal giorno 16 del mese di marzo), il contribuente è esonerato dal presentare la Comunicazione dati IVA. Pagina 3 di 14

4 4 Credito annuale IVA: procedura applicativa In riferimento al credito annuale IVA, l applicativo permette di gestire: 1. il trasferimento del credito in F24, che può avvenire automaticamente o manualmente in funzione della scelta effettuata per l azienda in riguardo all utilizzo del credito; 2. l utilizzo del credito trasferito ai fini della compensazione orizzontale dei tributi in F24, conformemente alla normativa in vigore dall 01/01/2010. Di seguito, le sezioni relative al dettaglio delle procedure coinvolte per l ottenimento della gestione del credito. Credito IVA automatico L impostazione dell utilizzo del credito in modalità automatica permette di ottenere che siano le procedure contabili coinvolte, e di seguito schematizzate, a provvedere autonomamente al trasferimento del credito nei campi preposti dei progressivi IVA e in gestione tributi F24, allo scopo di renderne da subito disponibile l importo complessivo indipendentemente dall entità dello stesso. Pagina 4 di 14

5 5 Schematizzazione delle procedure coinvolte Anno Progressivo attività 1. Progressivi IVA 2. F24 [corrente] [spazio] sezione Versamenti IVA Periodo 01=Gennaio [anno corrente] Primo del mese AUTOMATICO AUTOMATICO AUTOMATICO Campo Risultato della dichiarazione IVA Colonna Cred. trasf. F24 Programma Gestione tributi F24 Importo credito annuale IVA riportato in automatico dalla procedura in sede di: Liquidazione annuale IVA (13 mese) Chiusura dichiarazione IVA annuale Importo credito annuale IVA riportato in automatico dalla procedura in sede di liquidazione IVA primo periodo, in corrispondenza del periodo Gennaio, se liquidazione mensile, o del periodo Marzo, se liquidazione trimestrale Importo credito annuale IVA riportato in automatico dalla procedura nella sezione 1 Erario con Codice tributo pari a 6099 Credito IVA residuo anno precedente sospeso in automatico dalla procedura nei relativi tributi 6099 tramite l attivazione della casella Sospeso in Stato tributo Una volta ottenuto il trasferimento del credito in F24 mediante la procedura sopra schematizzata, la verifica della quota di credito che, secondo le disposizioni normative, è possibile utilizzare in compensazione orizzontale per ogni singola delega di periodo può essere demandata ai programmi di gestione F24 tramite l impostazione di un parametro specifico che indichi alla procedura il comportamento da tenere per il controllo sul limite di compensazione. per l impostazione del parametro in F24 e per i relativi dettagli sul comportamento tenuto, si rimanda alla sezione specifica Utilizzo del credito IVA in F24 Pagina 5 di 14

6 6 Credito IVA manuale L impostazione dell utilizzo del credito in modalità manuale esclude l intervento procedurale in riguardo al trasferimento automatico del credito IVA in F24. Mediante la scelta suddetta, l utente manifesta quindi l intenzione di voler gestire autonomamente l inserimento del credito in F24 nel momento in cui ritiene di volerne utilizzare tutto l importo od una parte di esso a compensazione orizzontale dei tributi a debito. Schematizzazione delle procedure coinvolte Anno Progressivo attività 1. Progressivi IVA 2. F24 [corrente] [spazio] sezione Versamenti IVA Periodo 01=Gennaio [anno corrente] Primo del mese AUTOMATICO A CURA DELL UTENTE A CURA DELL UTENTE Campo Risultato della dichiarazione IVA Importo credito annuale IVA riportato in automatico dalla procedura in sede di: Liquidazione annuale IVA (13 mese) Chiusura dichiarazione IVA annuale Colonna Cred. trasf. F24 Importo credito annuale IVA da inserire manualmente in corrispondenza del periodo Gennaio, se liquidazione mensile, o del periodo Marzo, se liquidazione trimestrale Programma Gestione tributi F24 Importo credito annuale IVA da inserire manualmente nella sezione 1 Erario con Codice tributo pari a 6099 Credito IVA residuo anno precedente da sospendere manualmente accedendo ai relativi tributi 6099 ed attivando la casella Sospeso in Stato tributo Pagina 6 di 14

7 7 Di seguito le sezioni inerenti le procedure indicate nello schema, con la specifica dei parametri interessati e degli interventi da eseguire. 1. Progressivi IVA Risultato della dichiarazione IVA Il credito annuale IVA risultante viene automaticamente memorizzato nel campo Risultato della dichiarazione IVA in sede di liquidazione annuale IVA (effettuata, anche in prova, tramite il programma Prima nota Stampe dei registri St. liquidazione IVA indicando l anno d imposta precedente ed il periodo 13) e in sede di chiusura della dichiarazione IVA annuale (tramite l apposito pulsante Chiusura Dichiarazione posto all interno del programma di gestione della dichiarazione): Credito trasferito F24 Affinché il credito anno precedente possa essere utilizzato in compensazione, è cura dell utente provvedere a riportarne l importo nella cella di intersezione fra la colonna Cred. trasf. F24 e la riga 1 (periodo gennaio) se l azienda è in liquidazione mensile, oppure la riga 3 (periodo marzo) se l azienda è in liquidazione trimestrale. Tale operazione è indispensabile per mantenere l allineamento del credito fra i progressivi IVA e la gestione F24, dove sarà inserito il medesimo importo con codice tributo Pagina 7 di 14

8 8 2. F24 Parallelamente al riporto del credito nei progressivi IVA come trasferito in F24, è altresì cura dell utente provvedere: 1. ad includere il medesimo credito in gestione F24, tramite l inserimento di un codice tributo 6099 per il periodo 01=Gennaio, anno corrente, Primo del mese nella sezione 1 Erario e attribuendo ad esso le specifiche per l individuazione (anno di riferimento e scadenza credito): Pagina 8 di 14

9 9 2. a contrassegnare come sospesi i tributi 6099 relativi a crediti dell anno precedente, onde evitare che gli eventuali residui vengano ancora utilizzati in compensazione (mentre l importo relativo è già inglobato nel credito dell anno corrente rilevato dalla liquidazione/dichiarazione IVA annuale e pertanto compreso nel credito tributo 6099 appena inserito). Una volta trasferito il credito in F24 operando tramite la procedura appena descritta, la verifica della quota di credito che, secondo le disposizioni normative, è possibile utilizzare in compensazione orizzontale per ogni singola delega di periodo può essere demandata ai programmi di gestione F24 tramite l impostazione di un parametro specifico che indichi alla procedura il comportamento da tenere per il controllo sul limite di compensazione. per l impostazione del parametro in F24 e per i relativi dettagli sul comportamento tenuto, si rimanda alla sezione specifica Utilizzo del credito IVA in F24 N.B. Pur essendo possibile spezzare il credito annuale in funzione degli utilizzi che via via si intendono sfruttare (inserendo quindi tanti tributi 6099 nei periodi in cui la quota parte del credito deve essere impiegata e attribuendo ad ognuno di essi l importo di ogni singola compensazione), tale metodologia procedurale non è consigliabile né vantaggiosa: l obiettivo è innanzitutto ottenere il medesimo risultato che la procedura effettua autonomamente quando viene scelto l utilizzo del credito in automatico, assicurando quindi l esistenza di un unico credito trasferito nei progressivi IVA e di un unico codice tributo 6099 in F24 (riferito al periodo gennaio/anno corrente/primo del mese): solo operando nel modo appena descritto sarà infatti possibile visualizzare TUTTI gli utilizzi del credito semplicemente richiamando l unico tributo 6099 esistente per l anno, invece di essere costretti all individuazione ed al richiamo singolo dei vari tributi 6099 per ottenere comunque l elencazione delle sole compensazioni relative alla specifica quota di credito; inoltre, lo spezzettamento dei crediti in funzione dei reali utilizzi induce più facilmente ad incorrere nell errore del disallineamento degli importi fra progressivi IVA ed F24: ogniqualvolta, infatti, sia necessario inserire un tributo 6099 in F24 che debba servire a compensazione di uno o più debiti IVA del periodo, è altresì necessario inserire lo stesso identico importo anche come credito trasferito nei progressivi IVA (cella riferita alla colonna Cred. trasf. F24 ). Se non si mantiene tale allineamento di periodo ed importo, la stampa della liquidazione periodica non considera il credito a copertura del debito IVA e la gestione tributi F24 non riporta l utilizzo di tipo Esterno nella scheda 7 UTILIZZI periodo, di fatto non effettuando la compensazione del debito IVA: Pagina 9 di 14

10 10 Utilizzo del credito IVA in F24 Il credito annuale IVA presente in F24 con codice tributo 6099, indipendentemente che vi venga trasferito automaticamente o che sia inserito dall utente, può essere utilizzato dalla procedura per la compensazione dei debiti derivanti dall IVA (compensazione verticale) e degli altri debiti risultanti in F24 (compensazione orizzontale). Compensazione verticale Quando il debito da compensare deriva dalla stampa della liquidazione periodica IVA (anche effettuata in prova), il credito annuale viene sempre utilizzato dalla procedura per la sua copertura. Il programma di stampa liquidazione controlla la presenza in F24 di righe con tributo 6099 e, se esistenti, inserisce un utilizzo di tipo Esterno nella sezione 7 UTILIZZI periodo : se il residuo del credito risulta sufficiente alla copertura dell intero debito IVA del periodo, l utilizzo esterno è posto pari a tutto l importo del debito (e la liquidazione periodica si chiude senza IVA da versare); se invece il residuo del credito non riesce a coprire l intero debito IVA, l utilizzo esterno è posto pari alla sola quota disponibile del credito (che si estingue) ed il residuo del debito IVA del periodo confluisce nella sezione 1 Erario con il tributo corrispondente al versamento da effettuare Compensazione orizzontale Quando il debito da compensare deriva da tributi non IVA presenti in F24 (imposte, contributi INPS, premi INAIL, altre somme dovute allo Stato, alle regioni e ad altri enti previdenziali), il credito annuale può essere utilizzato per la compensazione con le seguenti modalità: se il suo importo non supera i ,00 euro, l utilizzo in compensazione orizzontale può essere immediato e non ha bisogno di alcuna verifica; se invece il suo importo supera i ,00 euro, la compensazione orizzontale per la parte eccedente può avvenire solo a partire dal sedicesimo giorno del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione annuale IVA, con l aggiunta dell apposizione del visto di conformità in caso di superamento dei ,00 euro. Pagina 10 di 14

11 11 In tal caso, la verifica della possibilità di utilizzo in compensazione può essere demandata all impostazione di un apposito indicatore che indichi alla procedura il comportamento da adottare per il controllo del limite. Controllo limite compensazione credito IVA La lista permette di indirizzare la procedura nel comportamento da tenere in relazione alla compensazione orizzontale del credito IVA di importo eccedente il limite dei ,00 euro. Disattivato la scelta non effettua alcun controllo sul limite previsto e considera l intero importo del credito IVA come utilizzabile per la compensazione orizzontale, sia esso derivante da tributi inseriti automaticamente dalla procedura contabile, sia esso derivante da tributi inseriti manualmente in gestione F24. Controllo completo la scelta provvede autonomamente a determinare se il credito IVA può essere utilizzato in compensazione orizzontale, in funzione della presenza della data di presentazione dichiarazione annuale IVA e dell eventuale visto di conformità (informazioni entrambe rilevabili dalla maschera associata al pulsante accessibile in gestione del tributo relativo). Il controllo opera sulla totalità dei crediti IVA: sia derivanti da tributi inseriti automaticamente dalla procedura contabile, sia derivanti da tributi inseriti manualmente in gestione F24. Solo crediti automatici la scelta attua la medesima verifica sulla compensazione orizzontale esercitata dalla voce precedente Controllo completo, limitandola però ai soli crediti IVA derivanti da tributi inseriti automaticamente dalla procedura contabile. Eventuali crediti IVA derivanti da tributi inseriti manualmente in gestione F24 non sono soggetti ad alcun controllo e sono quindi considerati sempre utilizzabili per la compensazione orizzontale. Pagina 11 di 14

12 12 N.B. Nelle situazioni sopra specificate in cui non ci si avvale del controllo automatico della procedura (vale a dire impostando le scelte Disattivato e Solo crediti automatici in riferimento alla gestione di crediti manuali), tutto è demandato al controllo dell utente: è l utente che deve incaricarsi di verificare ogni singola delega al fine di appurare le compensazioni eseguite, allo scopo di evitare che venga impiegata la quota di credito eccedente i ,00 euro quando il suo utilizzo non è ancora temporalmente maturato. Pertanto, in tutti i casi in cui la gestione manuale della compensazione del credito può comportare una certa complessità, si consiglia di impostare la lista a valore Controllo completo. La scelta adottata per l impostazione del parametro sopra descritto acquisisce rilevanza a partire dall effettuazione della liquidazione IVA del 13 mese, dalla quale scaturisce il credito IVA da utilizzare in compensazione nell anno corrente. Ogniqualvolta il credito venga considerato utilizzabile per la compensazione orizzontale, la conferma della delega (tramite stampa o spedizione telematica) controlla la presenza in F24 di una o più righe con tributo 6099 e, se esistenti, inserisce un utilizzo di tipo Interno nella sezione 7 UTILIZZI periodo per un importo pari al tributo da versare se il credito IVA è sufficiente alla sua compensazione, oppure pari al residuo stesso: Pagina 12 di 14

13 13 Riepilogo utilizzi Il richiamo del tributo 6099 permette in qualsiasi momento di accedere al riepilogo degli utilizzi effettuati, che risulta completo di tutte le compensazioni avvenute con il credito annuale IVA Il pulsante consente di accedere alle informazioni utilizzate dalla procedura per il controllo del limite di compensazione del credito (come specificato nella sezione Compensazione orizzontale ). Data presentazione dichiarazione Il dato viene automaticamente impostato in sede di invio del file telematico riferito alla dichiarazione annuale IVA e consente di convalidare l utilizzo in compensazione del credito superiore ai ,00 euro. Pagina 13 di 14

14 14 Visto di conformità La selezione della casella, che risulta abilitata solo in presenza di una data di presentazione dichiarazione al campo precedente, viene automaticamente impostata in sede di invio del file telematico riferito alla dichiarazione annuale IVA laddove sia stata richiesta l apposizione del visto di conformità, allo scopo di convalidare l utilizzo in compensazione del credito superiore ai ,00 euro. Entrambe le informazioni suddette vengono aggiornate in conseguenza dell impostazione dello stato Spedita all interno del programma di visualizzazione/stampa telematico IVA della procedura Gis Redditi, ottenuto in occasione della funzione di copia del file telematico. Il pulsante consente l accesso allo schema di riepilogo del credito: Il prospetto degli utilizzi, oltre ad identificare il tipo di compensazione (interna o esterna) prevede un apposita colonna Iva su Iva per gli importi derivanti dagli utilizzi verticali relativi a debiti IVA: l importo complessivo della colonna, in corrispondenza della dicitura Totale iva, evidenzia quanta parte del credito annuale è stata sfruttata a compensazione di debiti derivanti dalla liquidazione periodica e debiti IVA compensati direttamente in delega. Il dato può considerarsi completo e risolutivo solo se il credito annuale IVA risulta in F24 con un unico tributo 6099; in caso contrario, cioè qualora sia stata effettuata la suddivisione del credito in più tributi 6099, per ottenere l informazione complessiva dei debiti IVA compensati sarà necessario prelevare il totale iva da ogni prospetto utilizzi facente capo ai singoli tributi 6099 e provvedere ad eseguire manualmente la sommatoria. Pagina 14 di 14

Fiscal News N. 17. Credito Iva 2013. La circolare di aggiornamento professionale 20.01.2014. Premessa

Fiscal News N. 17. Credito Iva 2013. La circolare di aggiornamento professionale 20.01.2014. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 17 20.01.2014 Credito Iva 2013 Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione L utilizzo in compensazione orizzontale del credito IVA

Dettagli

OGGETTO: UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2013

OGGETTO: UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2013 Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 4 del 14/1/2014 OGGETTO: UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2013 Con la presente vogliamo rammentare ai contribuenti le modalità di utilizzo del credito onde evitare errate,

Dettagli

Gestione Credito IVA Annuale

Gestione Credito IVA Annuale HELP DESK Nota Salvatempo 0004 MODULO Gestione Credito IVA Annuale Quando serve La normativa Novità 2012 La funzione consente di gestire in modo automatico i vincoli sull utilizzo del credito introdotti

Dettagli

Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali

Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 2 09 GENNAIO 2016 Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali Copyright 2016

Dettagli

CIRCOLARE N. 4 14 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 4 14 GENNAIO 2014 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 4 14 GENNAIO 2014 Le regole di compensazione del credito IVA relativo all anno 2013 Il visto

Dettagli

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata Il Punto sull Iva Crediti Iva in compensazione: una risorsa finanziaria da gestire con cautela a cura di Fabio Garrini Non è certo raro di questi tempi negli studi professionali il fatto di imbattersi

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2016. Approfondimento. Oggetto: utilizzo in compensazione del credito IVA annuale 2015 e visto di conformità

CIRCOLARE N. 3/2016. Approfondimento. Oggetto: utilizzo in compensazione del credito IVA annuale 2015 e visto di conformità Dott. Sandro Guarnieri Dott. Marco Guarnieri Dott. Corrado Baldini Dott. Cristian Ficarelli Dott.ssa Clementina Mercati Dott. Fausto Braglia Dott. Paolo Caprari Reggio Emilia, lì 12 gennaio 2016 CIRCOLARE

Dettagli

Ballarè Sponghini e Associati

Ballarè Sponghini e Associati Ballarè Sponghini e Associati STUDIO COMMERCIALISTI E CONSULENTI TRIBUTARI Dott. Andrea Ballarè Dott. Fabio Sponghini Dott.ssa Emanuela Tarulli Rag. Enzo Manfredi Dott.ssa Claudia Balestra Dott. Andrea

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA

LA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA LA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA Tavole sinottiche a cura di Angelo Tubelli Dottore Commercialista Studio Tributario e Societario Andreani 1 LA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA A decorrere dal 1 gennaio 2010,

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 19 del 10 marzo 2012 DL sulle semplificazioni fiscali (DL 2.3.2012 n. 16) - Nuovi limiti alla compensazione dei crediti IVA INDICE 1 Premessa... 2 2 Ambito di

Dettagli

Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali

Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 4 14 GENNAIO 2015 Le regole di compensazione orizzontale dei crediti fiscali Copyright 2015

Dettagli

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale DESCRIZIONE DELL APPLICATIVO Il programma crea i modelli prelevando i dati dai totali Iva individuati dagli Indici di collegamento. E anche possibile caricare, ex novo, una dichiarazione per le ditte di

Dettagli

CIRCOLARE N. 1. Roma, 15 gennaio 2010

CIRCOLARE N. 1. Roma, 15 gennaio 2010 CIRCOLARE N. 1 Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 15 gennaio 2010 OGGETTO: Controllo preventivo delle compensazioni dei crediti relativi all imposta sul valore

Dettagli

Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 A cura di Antonella Gemelli e Sandro Cerato

Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 A cura di Antonella Gemelli e Sandro Cerato N. 8 Gennaio 14.01.2010 A.L Servizi s.r.l. Via Bergamo n. 25 24035 Curno (Bg) P.Iva e C.F. 03252150168 Tel. 035.4376262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371

Dettagli

MODELLO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TRIMESTRALE Il Modello IVA trimestrale si gestisce dalla voce di menù Stampe Fiscali contabili- Deleghe/Comunic./Invii telem. Modello IVA trimestrale Il menù si compone delle seguenti funzioni:

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7ZGCEU59299 Data ultima modifica 27/04/2010 Prodotto Dichiarazioni Fiscali Modulo F24 Oggetto: Novità normative / funzionali in merito alla compensazione di crediti

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

CIRCOLARE N. 16/E. OGGETTO: Risposte a quesiti in materia di controllo delle compensazioni Iva Nuovo canale di assistenza dedicato

CIRCOLARE N. 16/E. OGGETTO: Risposte a quesiti in materia di controllo delle compensazioni Iva Nuovo canale di assistenza dedicato CIRCOLARE N. 16/E Roma, 19 aprile 2011 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Risposte a quesiti in materia di controllo delle compensazioni Iva Nuovo canale di assistenza dedicato 2 INDICE

Dettagli

Dottori Commercialisti Associati. dottore commercialista revisore contabile. RITA MAGGI dottore in economia. ELISA FERRARI Dottore in economia

Dottori Commercialisti Associati. dottore commercialista revisore contabile. RITA MAGGI dottore in economia. ELISA FERRARI Dottore in economia Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona dottore commercialista revisore contabile CLAUDIO UBINI dottore commercialista

Dettagli

LA NUOVA COMPENSAZIONE IVA LE NUOVE REGOLE DA ADOTTARE DAL 2010

LA NUOVA COMPENSAZIONE IVA LE NUOVE REGOLE DA ADOTTARE DAL 2010 LA NUOVA COMPENSAZIONE IVA LE NUOVE REGOLE DA ADOTTARE DAL 2010 Le altre novità dell articolo 10 del D.L.78/2009 Numerose le modifiche tributarie introdotte dall articolo 10 del D.L.78/2009 che interessano

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7ZGCEU59299 Data ultima modifica 07/01/2010 Prodotto Sistema Fiscale/Fiscal Win Modulo F24 Oggetto: Novità normative / funzionali in merito alla compensazione

Dettagli

Fiscalità Edilizia. SPLIT PAYMENT: -Le regole per la compensazione o il rimborso del credito IVA-

Fiscalità Edilizia. SPLIT PAYMENT: -Le regole per la compensazione o il rimborso del credito IVA- Fiscalità Edilizia SPLIT PAYMENT: -Le regole per la compensazione o il rimborso del credito IVA- Febbraio 2015 INDICE Premessa... 3 Compensazione credito IVA... 3 Rimborsi IVA Le nuove regole dal 2015...

Dettagli

Sanzioni per indebite compensazioni

Sanzioni per indebite compensazioni Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 68 05.03.2014 Sanzioni per indebite compensazioni Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione Come noto, in caso di effettuazione di

Dettagli

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA ANNUALE E IL VISTO DI CONFORMITÀ DEL MOD. IVA 2012

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA ANNUALE E IL VISTO DI CONFORMITÀ DEL MOD. IVA 2012 INFORMATIVA N. 024 27 GENNAIO 2012 IVA L UTILIZZO DEL CREDITO IVA ANNUALE E IL VISTO DI CONFORMITÀ DEL MOD. IVA 2012 Art. 10, DL n. 78/2009 Circolari Agenzia Entrate 23.12.2009, n. 57/E; 15.1.2010, n.

Dettagli

GESTIONE AUTOMATICA DEI CREDITI IN F24

GESTIONE AUTOMATICA DEI CREDITI IN F24 GESTIONE AUTOMATICA DEI CREDITI IN F24 Il riferimento al manuale è il menù DR capitolo Compensazioni - Delega F24. IMPOSTAZIONI PER OTTENERE LA COMPENSAZIONE AUTOMATICA DEI CREDITI IN F24 Per avvalersi

Dettagli

CREDITO IVA Il nuovo modello di garanzia per il rimborso

CREDITO IVA Il nuovo modello di garanzia per il rimborso CREDITO IVA Il nuovo modello di garanzia per il rimborso Con un apposito provvedimento il Direttore dell Agenzia delle Entrate ha approvato un nuovo modello di garanzia per la richiesta di rimborso dell

Dettagli

COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA

COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA CIRCOLARE n. 03/2010 Pesaro, 25 gennaio 2010 Spett.li Clienti Loro SEDI COMUNICAZIONE IVA 2010 E CHIARIMENTI UFFICIALI PER COMPENSAZIONI IVA 1 Chiarimenti compensazioni iva: 1.1 Compensazione verticale

Dettagli

Nuovo visto di conformità e i chiarimenti di Telefisco

Nuovo visto di conformità e i chiarimenti di Telefisco Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 69 06.03.2014 Nuovo visto di conformità e i chiarimenti di Telefisco Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione Con la novità introdotta

Dettagli

Pesaro, lì 28 febbraio 2011 A TUTTI I CLIENTI ESTERNI LORO SEDI. CIRCOLARE n. 08/2011

Pesaro, lì 28 febbraio 2011 A TUTTI I CLIENTI ESTERNI LORO SEDI. CIRCOLARE n. 08/2011 Pesaro, lì 28 febbraio 2011 A TUTTI I CLIENTI ESTERNI LORO SEDI CIRCOLARE n. 08/2011 1 - Tutto pronto per la compensazione debiti erariali iscritti a ruolo: 1.1 Divieto compensazione dei crediti in presenza

Dettagli

Compensazioni crediti Irpef, Ires, Irap e addizionali: visto di conformità obbligatorio sopra 15.000 euro

Compensazioni crediti Irpef, Ires, Irap e addizionali: visto di conformità obbligatorio sopra 15.000 euro CIRCOLARE A.F. N. 18 del 5 Febbraio 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Compensazioni crediti Irpef, Ires, Irap e addizionali: visto di conformità obbligatorio sopra 15.000 euro Gentile cliente, con la presente

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO IBERATI

STUDIO ASSOCIATO IBERATI Nicola Iberati Dottore Commercialista R.C. Piazza Castello, 9 Antonino Foti Dottore Commercialista R.C. 20121 MILANO Emanuela Civardi Dottore Commercialista R.C. Tel. +39 02 36504599 Fax. +39 02 8055678

Dettagli

Dichiarazioni Fiscali 2014

Dichiarazioni Fiscali 2014 Nota Operativa Dichiarazioni Fiscali 2014 18 aprile 2014 PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE Il prospetto di liquidazione è costituito da un wizard che permette di gestire l esposizione dei debiti/crediti risultanti

Dettagli

TOMASSETTI & PARTNERS Studio di consulenza commerciale tributaria e del lavoro www.tomassetti-partners.it

TOMASSETTI & PARTNERS Studio di consulenza commerciale tributaria e del lavoro www.tomassetti-partners.it CIRCOLARE APPROFONDIMENTO NR. 2 DEL 13.02.2013 ARGOMENTO: COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA 2013 RIF. DI LEGGE: DL 78/2009 ; Premessa Condizioni e termini per la Compensazione del credito IVA In periodi di

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 43436/2014 Approvazione del modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la

Dettagli

Circolare n. 14. del 15 marzo 2012. Nuovi limiti alla compensazione dei crediti IVA (DL 2.3.2012 n. 16) - Decorrenza dall 1.4.

Circolare n. 14. del 15 marzo 2012. Nuovi limiti alla compensazione dei crediti IVA (DL 2.3.2012 n. 16) - Decorrenza dall 1.4. Circolare n. 14 Nuovi limiti alla compensazione dei crediti IVA (DL 2.3.2012 n. 16) - Decorrenza dall 1.4.2012 del 15 marzo 2012 INDICE 1 Premessa... 2 2 Decorrenza delle nuove disposizioni... 2 3 Determinazione

Dettagli

Circolari per la Clientela

Circolari per la Clientela Circolari per la Clientela Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 1 PREMESSA Con l art. 11 co. 2 del DL 24.4.2014 n. 66, conv. L. 23.6.2014 n. 89, sono stati previsti

Dettagli

Nuovi obblighi di presentazione telematica. dall 1.10.2014. Circolare n. 18. del 19 settembre 2014 INDICE

Nuovi obblighi di presentazione telematica. dall 1.10.2014. Circolare n. 18. del 19 settembre 2014 INDICE Circolare n. 18 del 19 settembre 2014 Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 INDICE 1 Premessa...2 2 Decorrenza...3 3 Finalità...3 4 Ambito soggettivo...3 5 Ambito oggettivo...4

Dettagli

Raccolta dati per compilazione Dichiarazione IVA 2014

Raccolta dati per compilazione Dichiarazione IVA 2014 Periodico informativo n. 25/2014 Raccolta dati per compilazione Dichiarazione IVA 2014 Gentile Cliente, la presente per comunicarle che Lo Studio è a disposizione per la compilazione e l invio telematico

Dettagli

Applicativo Versione 15.02.0c00 Tipo Versione Versione completa Data Rilascio 05.06.2015

Applicativo Versione 15.02.0c00 Tipo Versione Versione completa Data Rilascio 05.06.2015 Applicativo Versione 15.02.0c00 Tipo Versione Versione completa Data Rilascio 05.06.2015 Gentile cliente, La informiamo che è disponibile un aggiornamento di GIS REDDITI. Accedere all area riservata del

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 4 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione;

Oggetto: Informativa n. 4 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 21 febbraio 2014 Oggetto: Informativa n. 4 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; Contrasto indebiti rimborsi modello 730 Deducibilità

Dettagli

IVA ADEMPIMENTI DICHIARATIVI 2013

IVA ADEMPIMENTI DICHIARATIVI 2013 Ai Gentili Clienti IVA ADEMPIMENTI DICHIARATIVI 2013 Di seguito si illustrano per sommi capi gli aspetti principali dei suddetti adempimenti. Scadenze Comunicazione Iva Presentazione 28/02/2013 Dichiarazione

Dettagli

Novità : divieto di compensazione dei crediti in presenza di ruoli non pagati

Novità : divieto di compensazione dei crediti in presenza di ruoli non pagati Circolare 2/2011 Compensazione crediti in presenza di ruoli Rovereto, 28 marzo 2011 Spett. Clienti Loro Sedi Novità : divieto di compensazione dei crediti in presenza di ruoli non pagati La manovra correttiva

Dettagli

NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA

NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA ADC ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI ROMA NOVITA IN TEMA DI IVA E DI CRITERI DI TERRITORIALITA Roma, 11 febbraio 2010 Le nuove regole

Dettagli

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA

CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA CIRCOLARE n. 18 del 17/09/2014 MODELLI F24: DAL 1 OTTOBRE NUOVI OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE TELEMATICA INDICE 1. PREMESSA 2. DECORRENZA 3. AMBITO OGGETTIVO 4. AMBITO SOGGETTIVO 5. FINALITÀ 6. NOVITÀ IN MATERIA

Dettagli

Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione Dichiarazioni

Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione Dichiarazioni Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione Dichiarazioni % Da gennaio 2010 è attiva una procedura automatizzata che sottopone a controllo

Dettagli

LA COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO E I NUOVI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

LA COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO E I NUOVI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE LA COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO E I NUOVI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Come noto, a decorrere dall 1.1.2011, è stato introdotto, ad opera dell art. 31, comma

Dettagli

Studio. Commercialisti Revisori Legali. Merati - Valla A TUTTI I CLIENTI DELLO STUDIO

Studio. Commercialisti Revisori Legali. Merati - Valla A TUTTI I CLIENTI DELLO STUDIO Studio Merati - Valla Commercialisti Revisori Legali Milano, 19 Settembre 2014 Rag. Walter Merati Dott. Massimo Valla Dott. Cinzia Morselli of counsel Dott. Camillo Cibelli A TUTTI I CLIENTI DELLO STUDIO

Dettagli

Indice. 1 Premessa...2. 2 Le Nuove regole...2

Indice. 1 Premessa...2. 2 Le Nuove regole...2 CIRCOLARE N. 3/2010 Oggetto: Nuove regole per le compensazioni dei crediti IVA Indice 1 Premessa...2 2 Le Nuove regole...2 2.1 Le compensazioni oggetto dei nuovi limiti...4 2.2 II limite di Euro 10.000...4

Dettagli

Visto di conformità. La normativa e la sua applicazione. A cura di: Marco Sigaudo. (testo aggiornato al 04/02/2013)

Visto di conformità. La normativa e la sua applicazione. A cura di: Marco Sigaudo. (testo aggiornato al 04/02/2013) Visto di conformità La normativa e la sua applicazione (testo aggiornato al 04/02/2013) A cura di: Marco Sigaudo Sommario Introduzione e novità 2013... 3 Comunicazione dati iva... 4 Compensazioni... 5

Dettagli

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Piergiorgio Mondini 17-18-19 febbraio 2015 Addizionali

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 27 28.04.2015 Imposte da compensare L utilizzo del credito può compensare non solo IMU Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Con l

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO Sezione seconda - Determinazione del contributo Determinazione del contributo DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO Per determinare il contributo dovuto per un determinato periodo d imposta l INPS deve fornire

Dettagli

Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale

Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale Nota Salvatempo Contabilità 13.03 1 APRILE 2015 Modalità di esportazione nella Dichiarazione Rimborso IVA Trimestrale *in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 31/03/2014

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2015 GEOMETRI

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2015 GEOMETRI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2015 GEOMETRI Aggiornato al 11/06/2015 MODELLO UNICO 2015 - SEZIONE III DEL QUADRO RR Sommario SOMMARIO 1 Presentazione... 1 2 Modello Unico 2015 PF - Quadro

Dettagli

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD :

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Modello CUD 2011 1 Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Il programma per stampare il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella

Dettagli

UTENTI SPRING INIZIARE LE REGISTRAZIONI DELL ESERCIZIO 2013

UTENTI SPRING INIZIARE LE REGISTRAZIONI DELL ESERCIZIO 2013 UTENTI SPRING INIZIARE LE REGISTRAZIONI DELL ESERCIZIO 2013 (le presenti note sono state redatte con riferimento alle voci di menu ed ai pulsanti di Spring 6.16B) DITTE CON ESERCIZIO CONTABILE COINCIDENTE

Dettagli

Focus di pratica professionale di Fabio Colombo. Il quadro RX della dichiarazione dei redditi

Focus di pratica professionale di Fabio Colombo. Il quadro RX della dichiarazione dei redditi Focus di pratica professionale di Fabio Colombo Il quadro RX della dichiarazione dei redditi Il quadro RX della dichiarazione dei redditi espone i crediti relativi alla liquidazione delle imposte in essa

Dettagli

GESTIONE DELEGA F24. Gestione tabelle generali Anagrafica di Studio:

GESTIONE DELEGA F24. Gestione tabelle generali Anagrafica di Studio: GESTIONE DELEGA F24 Gestione tabelle generali Anagrafica di Studio: Nel folder 2_altri dati presente all interno dell anagrafica dello Studio, selezionando il tasto funzione a lato del campo Banca d appoggio

Dettagli

Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001;

Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001; ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 13/2001 Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001; Copyright 2001 Acerbi

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2014 GEOMETRI

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2014 GEOMETRI MODELLO UNICO 2014 GEOMETRI Aggiornato al 7/05/2013 MODELLO UNICO 2014 - SEZIONE III DEL QUADRO DEL QUADRO RR Sommario SOMMARIO 1 Presentazione...... 1 2 Modello Unico 2014 PF - Quadro RR Sezione III...

Dettagli

Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 01.10.2014 anche per i non titolari di partita iva (privati)

Nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 01.10.2014 anche per i non titolari di partita iva (privati) AVVOCATI E COMMERCIALISTI ASSOCIATI Bari Bologna Brescia Firenze Lecco Milano Padova Roma Torino http://www.lslex.com Circolare F24 Telematico Data: 24.09.2014 Nuovi obblighi di presentazione telematica

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 11/2014

NOTA OPERATIVA N. 11/2014 NOTA OPERATIVA N. 11/2014 OGGETTO: compensazione di crediti tributari. - Introduzione Mediante il meccanismo della compensazione, i contribuenti hanno la possibilità di pagare le imposte e i contributi

Dettagli

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE INFORMATIVA N. 198 22 MAGGIO 2015 Fiscale LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO 2 A PARTE Agenzia delle Entrate, Provvedimento n. 4793 del 15 gennaio 2015 Agenzia delle Entrate, Provvedimento prot.

Dettagli

LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto Gabrielli

LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto Gabrielli LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto LE NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE (Aggiornata al 24.02.2009) Riferimenti normativi Regime contabile introdotto, a partire dal periodo di imposta 2001, con l art. 13 della

Dettagli

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010

SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 Apogeo gruppo Zucchetti SERVICEPACK 16.0.0C MARZO 2010 SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI RICTEL - GESTIONE RICEVUTE TELEMATICHE INTERMEDIARI...1 ACQUISIZIONE FILE ENTRATEL...1 INTRASTAT...1 ASPETTI NORMATIVI...1

Dettagli

CIRCOLARE N.28/E. Roma, 22 agosto 2013

CIRCOLARE N.28/E. Roma, 22 agosto 2013 CIRCOLARE N.28/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 22 agosto 2013 OGGETTO: Assistenza fiscale prestata dai Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e dai professionisti abilitati

Dettagli

Fiscalità Edilizia. SPLIT PAYMENT: -Le regole per la compensazione o il rimborso del credito IVA-

Fiscalità Edilizia. SPLIT PAYMENT: -Le regole per la compensazione o il rimborso del credito IVA- Fiscalità Edilizia SPLIT PAYMENT: -Le regole per la compensazione o il rimborso del credito IVA- Marzo 2015 INDICE Premessa... 3 Compensazione credito IVA... 3 Rimborsi IVA Le nuove regole dal 2015...

Dettagli

HARDWARE INTERNET NETWORKING LIQUIDAZIONI IVA

HARDWARE INTERNET NETWORKING LIQUIDAZIONI IVA EASYGEST LIQUIDAZIONE IVA SOFTWARE LIQUIDAZIONI IVA Se il calcolo iva è trimestrale Prima di utilizzare la liquidazione in una data ditta Si imposta una volta soltanto se è trimestrale. Si clicca dal menù

Dettagli

IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE

IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE INFORMATIVA N. 088 02 APRILE 2013 IVA IL RIMBORSO DEL CREDITO IVA TRIMESTRALE Artt. 30 e 38-bis, DPR n. 633/72 Provvedimento Agenzia Entrate 20.3.2012 I soggetti in possesso di specifici requisiti possono

Dettagli

T & P Circolare Informativa 9/2014 Legge di Stabilità: COMPENSAZIONE CREDITI IRPEF, IRES IRAP

T & P Circolare Informativa 9/2014 Legge di Stabilità: COMPENSAZIONE CREDITI IRPEF, IRES IRAP CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 9/2014 del 18/2/2014 ARGOMENTO: COMPENSAZIONE CREDITI IRPEF, IRES E IRAP SOPRA LA SOGLIA DEI 15 MILA EURO; OBBLIGO DI VISTO DI CONFORMITA (Rif. Normativo: Art.1 comma 574 della

Dettagli

STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI QUALITÀ E SOLUZIONI Dott. PAOLO VIANO Dott. ROMINA BELLELLI Dott. ALESSANDRO BELTRAMI Dott. UMBERTO BARBOLINI Rag. DANIELA CAVALCA Dott. DANIELA GUALTIERI

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 14.20.20 - Tutti gli Applicativi

Note di Rilascio Utente Versione 14.20.20 - Tutti gli Applicativi Note di Rilascio Utente Versione 14.20.20 - Tutti gli Applicativi INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La Fix 14.20.20 può essere utilizzata

Dettagli

Acconto Iva al 27 dicembre 2013

Acconto Iva al 27 dicembre 2013 Numero 237/2013 Pagina 1 di 10 Acconto Iva al 27 dicembre 2013 Numero : 237/2013 Gruppo : IVA Oggetto : ACCONTO IVA Norme e prassi : ART. 6, LEGGE N. 405/90; RISOLUZIONE AGENZIA ENTRATE N. 157/2004. Sintesi

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5 - MAGGIO 2013

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5 - MAGGIO 2013 CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5 - MAGGIO 2013 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di maggio. Versamenti Iva mensili Scade il 16 maggio il termine di versamento

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle entrate sui nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014

Chiarimenti Agenzia delle entrate sui nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 Circolare n. 18 - bis del 29 settembre 2014 Chiarimenti Agenzia delle entrate sui nuovi obblighi di presentazione telematica dei modelli F24 dall 1.10.2014 INDICE 1 Premessa... 3 2 Finalità... 4 3 Ambito

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 07/06/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 07/06/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 07/06/2013 Circolare n. 88 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI:

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: PROCEDURA INTEGRATA GESTIONE CONDOMINIO RENT MANAGER SERVIZIO DI ASSISTENZA CLIENTI GESTIONE DELLA FISCALITA (770,UNICO, CERTIFICAZIONE COMPENSI, F24, DICHIARAZIONI 36/41%,

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE Applicativo GIS CONTABILITA Versione 10.00.5c00 Tipo Versione Aggiornamento Data Rilascio 19.03.2010 Gentile cliente, La informiamo che è disponibile un aggiornamento GIS CONTABILITA. COMPATIBILITÀ E INSTALLAZIONE

Dettagli

Circolare 9 gennaio 2015

Circolare 9 gennaio 2015 Rag. Dott. Adriano Sorci Federico Sorci Commercialisti e Revisori Legali Avv. Alessandro Matteo Schippa Sorci adrianosorci@integraassociati.it federicosorci@integraassociati.it Valeria Tocchio Avvocati

Dettagli

INDICE. ai versamenti; alle compensazioni effettuate.

INDICE. ai versamenti; alle compensazioni effettuate. INDICE 1 Premessa 2 Decorrenza 3 Finalità 4 Ambito soggettivo 5 Ambito oggettivo 6 Presentazione dei modelli F24 a saldo zero per effetto delle compensazioni 6.1 Sistemi telematici utilizzabili 6.2 Compensazioni

Dettagli

LAURA BIAGIONI Dottore commercialista Revisore contabile

LAURA BIAGIONI Dottore commercialista Revisore contabile Piazza Cavour n.29, 60100 Ancona (AN) Tel.: 071-202538 071-204315 Fax: 071-57360 Posta elettronica: laura.biagioni@consulenti-associati.com LAURA BIAGIONI Dottore commercialista Revisore contabile Ancona,

Dettagli

e/satto rel. 08.02.00

e/satto rel. 08.02.00 Veduggio, 01/10/2012 e/satto rel. 08.02.00 Gentile Cliente, la presente è per comunicarle che e stata rilasciata la nuova release di [esatto] 08.02.00 L aggiornamento comprende, oltre ai consueti aggiornamenti

Dettagli

Casi & Questioni La risposta ai quesiti più frequenti

Casi & Questioni La risposta ai quesiti più frequenti Casi & Questioni La risposta ai quesiti più frequenti N. 147 17.10.2014 F24: le nuove regole di invio dal 01.10.2014 Casi dubbi e possibili soluzioni Categoria: Versamenti Sottocategoria: Modello F24 F24

Dettagli

Rimborsi IVA: il nuovo art. 38-bis, D.P.R. 633/1972

Rimborsi IVA: il nuovo art. 38-bis, D.P.R. 633/1972 Sandra Migliaccio (Agenzia delle Entrate - DR Piemonte Ufficio Fiscalità Generale) Rimborsi IVA: il nuovo art. 38-bis, D.P.R. 633/1972 1 L utilizzo del credito IVA Compensazione verticale Rimborso del

Dettagli

Scheda operativa Versione rif. 13.01.3c00. Libro Inventari

Scheda operativa Versione rif. 13.01.3c00. Libro Inventari 1 Inventario... 2 Prepara tabelle Inventario... 2 Gestione Inventario... 3 Tabella esistente... 3 Nuova tabella... 4 Stampa Inventario... 8 Procedure collegate... 11 Anagrafiche Archivi ditta Progressivi

Dettagli

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre 2014, prevede una

Dettagli

DOCUMENTO ESPLICATIVO

DOCUMENTO ESPLICATIVO DOCUMENTO ESPLICATIVO MODELLO UNICO 2014 - SEZIONE III DEL QUADRO RR Versione 1.0 12/05/2014 Sommario SOMMARIO 1 Regole per la compilazione di Unico 2014 PF e per il pagamento dei contributi tramite F24...

Dettagli

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 )

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) CONG730 2015 2/47 INDICE Conguagli del sostituto d imposta per risultanze modello 730... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga Circolare n. 12 del 17 luglio 2014 Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga INDICE 1 Premessa... 2 2 Disciplina prevista dal testo originario del DL 66/2014... 2 2.1 Utilizzo delle ritenute

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

CIRCOLARE n. 4 del 6 febbraio 2014 COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2013

CIRCOLARE n. 4 del 6 febbraio 2014 COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2013 \ CIRCOLARE n. 4 del 6 febbraio 2014 COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2013 INDICE 1. COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA RELATIVA AL 2013 1.1 SOGGETTI OBBLIGATI 1.2 SOGGETTI ESCLUSI

Dettagli

Note Operative martedì 11 dicembre 2007

Note Operative martedì 11 dicembre 2007 Note Operative martedì 11 dicembre 2007 Business Unit: SOFTWARE FISCALE LAVORO AZIENDA Flusso operativo Acconto Iva Acconto iva Il giorno 27 Dicembre scade il termine per il versamento dell acconto dell

Dettagli

DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI

DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI CIRCOLARE INFORMATIVA N. 2 FEBBRAIO 2011 DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI A decorrere dal 1 Gennaio 2011 sono entrate in vig ore nuove limitazioni per le compensazioni

Dettagli

ERRORI E DIMENTICANZE

ERRORI E DIMENTICANZE ERRORI E DIMENTICANZE CORREZIONI DI ERRORI E DIMENTICANZE Introduzione Nella predisposizione della dichiarazione 730 è possibile che il contribuente abbia commesso errori o abbia dimenticato ad esempio

Dettagli

GESTIONE MANUALE DEI CREDITI E DEI RESIDUI

GESTIONE MANUALE DEI CREDITI E DEI RESIDUI GESTIONE MANUALE DEI CREDITI E DEI RESIDUI Il riferimento al manuale è il menù DR capitolo Prospetti di compensazione-deleghe GESTIONE MANUALE DEI CREDITI E possibile intervenire manualmente nella gestione

Dettagli

COMPENSAZIONE DI CARTELLE ESATTORIALI EQUITALIA CON CREDITI ERARIALI

COMPENSAZIONE DI CARTELLE ESATTORIALI EQUITALIA CON CREDITI ERARIALI COMPENSAZIONE DI CARTELLE ESATTORIALI EQUITALIA CON CREDITI ERARIALI a cura del Dott. Vito SARACINO e Revisore Contabile in Bitonto (BA) Nella evoluzione delle procedure in materia di riscossione, a seguito

Dettagli

Circolare 29. del 12 dicembre 2014. Altre novità del DLgs. 21.11.2014 n. 175 in materia di accertamento, riscossione e contenzioso INDICE

Circolare 29. del 12 dicembre 2014. Altre novità del DLgs. 21.11.2014 n. 175 in materia di accertamento, riscossione e contenzioso INDICE Circolare 29 del 12 dicembre 2014 Altre novità del DLgs. 21.11.2014 n. 175 in materia di accertamento, riscossione e contenzioso INDICE 1 Premessa... 3 2 Operazioni straordinarie delle società di persone

Dettagli