ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA Sicurezza Scuola è composto da quattro Sezioni di garanzia.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA Sicurezza Scuola è composto da quattro Sezioni di garanzia."

Transcript

1 ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA Sicurezza Scuola è composto da quattro Sezioni di garanzia. semplicementeassicurati BENACQUISTA ASSICURAZIONI Società in Nome Collettivo Ufficio Scuole - Via del Lido, Latina Tel Fax Internet:

2 GLI ASSICURATI: Con il termine Assicurato si intendono l Istituto Scolastico Contraente/l Amministrazione Scolastica facente parte del Ministero della Pubblica Istruzione ed in generale i soggetti il cui interesse è protetto dall Assicurazione e più precisamente: SOGGETTI ASSICURATI TENUTI AL VERSAMENTO DEL PREMIO Personale dirigente, direttivo, docente/non docente di ruolo e non (anche assunto in corso d anno o temporaneamente) che intrattiene con l Istituto Scolastico rapporto di lavoro subordinato e continuativo. Studenti/allievi/alunni iscritti e frequentanti la scuola Ex studenti che frequentano Tirocini Formativi di Orientamento nell ambito di programmi di inserimento ed orientamento al mondo del Lavoro (Legge 196 del , Regolamento n. 142 del ) Studenti convittori/semiconvittori Studenti esterni che partecipano ad attività/stage organizzati dall Istituto Scolastico SOGGETTI SEMPRE ASSICURATI SENZA VERSAMENTO DEL PREMIO Accompagnatori a viaggi di istruzione, visite ed uscite didattiche in genere (comprese gite e settimane bianche ), estranei all organico della scuola, senza limite numerico Uditori Prestatori d opera estranei all organico della scuola che operano all interno dell Istituto Scolastico in attività deliberate dagli Organi Scolastici competenti e sulla base di regolare contratto di prestazione d opera o di incarico occasionale a titolo gratuito Personale in quiescenza che svolge attività all interno dell Istituto Scolastico, secondo quanto stabilito dalla C.M. n. 127 del Presidente della commissione d esame Revisori dei conti Genitori membri degli Organi Collegiali previsti dal DPR n. 416 del Genitori degli allievi iscritti e frequentanti quando si trovino all interno dell Istituto Scolastico o partecipino ad iniziative/progetti/attività regolarmente deliberate e messe in atto dagli Organi Scolastici competenti Assistenti di lingua straniera che prestano la loro opera all interno dell Istituto Scolastico, nominati dal M.I.U.R. (Ministero dell Istruzione, Università, Ricerca) nell ambito di progetti di scambi di assistenti di lingua straniera Tirocinanti professionali, assistenti educatori, obiettori di coscienza, siano essi dipendenti dello Stato o di Enti Locali Tutti gli Assicurati sono garantiti indipendentemente dal loro stato psicofisico. Studenti iscritti a corsi di alfabetizzazione per adulti - licenza media - corsi vari organizzati dall Istituto Scolastico (compreso il personale docente/non docente) con combinazioni apposite di garanzia. Tutti gli studenti neo iscritti al nuovo anno scolastico sono automaticamente assicurati fino alla naturale scadenza della polizza in corso senza versamento di premio. Sezione I - Responsabilità Civile Oggetto dell Assicurazione Assicurazione della Responsabilità Civile Verso Terzi (R.C.T). La Società risponde delle somme che l Assicurato (Istituzione Scolastica Contraente nonché l Amministrazione Scolastica) sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitale, interessi e spese), per danni involontariamente causati a Terzi, per morte, per lesioni personali e per danneggiamenti a cose, in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione all attività svolta. L assicurazione è operante anche nel caso sussista negligenza, imprudenza o colpa grave, nonché per la Responsabilità Civile che possa derivare al Contraente/Assicurato da fatto doloso di persone delle quali debba rispondere. Assicurazione della Responsabilità Civile Verso prestatori di lavoro subordinato (R.C.O.) La Società risponde delle somme che l Assicurato (l Istituzione Scolastica Contraente nonché l Amministrazione Scolastica) sia tenuto a pagare, a titolo di risarcimento (capitale, interessi e spese), quale civilmente responsabile verso i prestatori di lavoro subordinato da lui dipendenti, siano essi: - non soggetti all assicurazione obbligatoria degli infortuni sul lavoro; - assicurati, ai sensi del DPR 30 giugno 1965 n.1124 e dell art.13 del Decreto Legislativo 23 febbraio 2000 n. 38, e successive modificazioni e/o integrazioni, per gli infortuni (escluse le malattie professionali) da essi sofferti. L assicurazione vale anche per gli infortuni non rientranti nella disciplina del DPR n.1124 e del D.Lgs n.38, e successive modificazioni e/o integrazioni, cagionati ai prestatori di lavoro sopra indicati per morte, o lesioni personali di cui l Assicurato sia responsabile ai sensi del Codice Civile. L assicurazione è prestata per i danni conseguenti ad un fatto accidentale verificatosi nell ambito delle strutture scolastiche nonché durante tutte le attività, sia interne che esterne, senza limiti di orario, organizzate e/o gestite e/o effettuate e/o autorizzate dall Istituto Scolastico Contraente, comprese quelle complementari, preliminari o accessorie, compatibilmente e/o in conformità con la vigente normativa scolastica. A titolo esemplificativo, si precisa che l assicurazione è prestata anche per i danni conseguenti: a) allo svolgimento delle assemblee studentesche, anche se effettuate in locali esterni alla scuola, purché si sia ottemperato alle disposizioni della C.M. n. 312, XI cap L assicurazione si estende anche alle assemblee studentesche non autorizzate, purché si svolgano all interno della scuola; b) al servizio esterno alla scuola svolto da non docenti purché tale servizio venga svolto su preciso mandato del Dirigente Scolastico e/o del Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi; c) alle lezioni di educazione fisica, all attività sportiva in genere svolta in palestre, piscine e campi sportivi anche esterni alla scuola,alle settimane bianche,purché sul posto venga prevista adeguata sorveglianza; d) all utilizzo eventuale di strutture quali: piscine, palestre, campi sportivi, teatri, cinematografi, aula magna e centri congressi; e) ai trasferimenti interni ed esterni connessi allo svolgimento delle attività previste dal presente contratto, compreso il tragitto dall abitazione (intendendosi per tale l abitazione dell Assicurato o di persone che abbiano in custodia, sia pure temporaneamente, l Assicurato medesimo) alla struttura (scuola o altro) ove tali attività vengono svolte e viceversa, compresi gli eventuali rientri pomeridiani, con qualsiasi mezzo di locomozione, durante il tempo necessario a compiere il percorso prima e dopo l orario di inizio e termine di tutte le attività; sempreché sia configurabile una responsabilità civile a carico dell Istituto Scolastico Contraente; f) al danneggiamento di materiale didattico e di sussidi scolastici consegnati agli Assicurati, sempreché le cose danneggiate siano di proprietà di terzi. Il pagamento di tali danni sarà effettuato previa applicazione di una franchigia di 50,00 per sinistro; g) agli stages, i tirocini formativi, l alternanza scuola-lavoro, ed interscambi culturali, anche all estero; h) a visite a cantieri, aziende e laboratori anche quando comprendano esperimenti e prove pratiche dirette; i) a gite e passeggiate, viaggi di integrazione culturale e di preparazione di indirizzo, visite guidate, visite a musei ed attività culturali in genere; j) al prescuola (periodo intercorrente tra l apertura dei cancelli della scuola e l inizio delle lezioni) e durante le attività di mensa e doposcuola, anche nei casi in cui la vigilanza sia prestata da personale dipendente di Enti Pubblici; k) all attività di promozione culturale e sociale (direttiva n 133 3/4/1996); l) alle attività ludico sportive o di avviamento alla pratica di uno sport, che si svolgessero anche in occasione di prescuola, doposcuola o interscuola, compresi i giochi della gioventù e relativi allenamenti anche in strutture esterne alla scuola; m) alla proprietà e/o conduzione di: fabbricati costituenti l edificio scolastico, relative pertinenze e dipendenze (comprese le aree adibite a parcheggio), compresi contenuti, insegne luminose, striscioni, cartelli pubblicitari, alberi anche di alto fusto, opere di recinzione, cancelli comandati elettronicamente. Sono comunque esclusi i danni derivanti da manutenzione straordinaria che comporti modifiche sostanziali nelle caratteristiche strutturali dei fabbricati e/o quelli derivanti da umidità, stillicidio e insalubrità dei locali, spargimento di acque e rigurgito di fogne, quando non siano conseguenti a rotture o guasti di tubature e condutture; n) alla gestione e/o conduzione di mense scolastiche, bar e distributori automatici di cibi e bevande, compresi i casi di avvelenamento da cibi e bevande guaste; o) alla gestione di servizi medici ed infermieristici. Estensioni diverse La copertura assicurativa si intende estesa anche: Danni a mezzi sotto carico e scarico; Committenza auto; Danni a cose trovantisi nell ambito di esecuzione dei lavori presso terzi; Danni da interruzioni o sospensioni di attività; Danni da incendio; Prestatori d opera; R.C. degli addetti al servizio di sicurezza e salute dei lavoratori; Committenza generica; Istituti scolastici pubblici - rivalsa della Pubblica Amministrazione; Scambi Culturali. Altre garanzie della Sezione I - Responsabilità Civile L assicurazione copre la responsabilità personale degli Assicurati, compresa la responsabilità civile degli insegnanti e degli addetti all Istituto nell esercizio dell attività svolta per conto del medesimo, sia in caso di culpa in educando sia in caso di culpa in vigilando ; Tutti gli Assicurati sono considerati terzi tra loro; Per le ipotesi di danno previste e nei limiti dei massimali indicati in polizza, l assicurazione comprende anche la responsabilità dei soggetti assicurati nei confronti dello Stato, qualora quest ultimo eserciti azione di rivalsa nei loro confronti; Termine per la denuncia dei sinistri: 30 gg. da quando l Istituto Scolastico ne è venuto a conoscenza; L assicurazione vale per il mondo intero. Responsabilità Civile verso terzi per perdite patrimoniali L assicurazione di cui alla presente estensione di polizza è prestata a favore del: (A) Dirigente Scolastico, sia di ruolo sia incaricato, nell esercizio delle proprie funzioni, per tutte le sedi di cui è titolare o reggente; (B) Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi, sia di ruolo sia incaricato, nell esercizio delle proprie funzioni, per tutte le sedi di cui è titolare o reggente; (C) Consiglio di Istituto. Responsabilità civile verso terzi per perdite patrimoniali del Dirigente Scolastico. (A) La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato, fino alla concorrenza del massimale convenuto, delle somme che questi sia tenuto a corrispondere, quale civilmente responsabile ai sensi di Legge per perdite patrimoniali involontariamente cagionate a Terzi, allo Stato, alla Pubblica Amministrazione in genere, compreso l Ente di appartenenza, in conseguenza di atti od omissioni nell esercizio delle sue funzioni istituzionali di DIRIGENTE SCOLASTICO nonché in quelle previste nell ambito di Iniziative, Società, Associazioni e di accordi/convenzioni in genere, stipulate con Enti quali, a titolo esemplificativo ma non limitativo, Comuni, Province, Regioni, Comunità Montane. Sono altresì comprese le somme che l Assicurato sia tenuto a pagare per effetto di decisioni della Corte dei Conti e/o di qualunque altro organo di giustizia civile od amministrativa dello Stato. La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato, anche per l eventuale azione di rivalsa della Pubblica Amministrazione per danni patrimoniali derivanti da violazione di obblighi di servizio regolarmente accertate dagli organi di controllo. La garanzia comprende inoltre, l azione di rivalsa della Pubblica Amministrazione verso l Assicurato per danni da questi provocati a terzi, anche in concorso con altri dipendenti dello Stato, nell espletamento delle sue funzioni istituzionali di cui la Pubblica Amministrazione sia stata direttamente chiamata a rispondere. La garanzia vale anche per le perdite patrimoniali che l Assicurato sia tenuto a risarcire alla Pubblica Amministrazione per fatti colposi connessi a responsabilità di tipo amministrativo, erariale, contabile o formale. Sono comunque esclusi dalla garanzia i danni derivanti da fatti dolosi commessi dall Assicurato. Esclusivamente a titolo esemplificativo si precisa che la garanzia prestata con la presente polizza, nei termini precisati al precedente punto, si intende estesa ai danni verificatisi a seguito di: nomina e licenziamento di supplenti, docenti o di personale ausiliario e amministrativo; distribuzione interna delle cattedre; applicazione dei criteri stabiliti dal Consiglio d Istituto per la formazione delle classi; individuazione dei docenti e non docenti soprannumerari in caso di contrazione dell organico; applicazione delle norme di legge nella compilazione dell orario di servizio dei docenti e del personale ausiliario e di segreteria; concessione degli esoneri di studenti dalle lezioni di educazione fisica; concessione di congedi o aspettative al personale docente e non docente; applicazione delle norme che regolano gli scrutini trimestrali e/o quadrimestrali e gli scrutini per l ammissione degli studenti agli esami di maturità, nonché gli esami previsti per gli allievi delle scuole medie e gli esami di idoneità nelle scuole e negli Istituti di ogni ordine e grado; applicazione delle norme che regolano l adozione dei libri di testo; applicazione delle norme che disciplinano l attuazione del calendario delle lezioni previste dal M.I.U.R. (Ministero dell Istruzione, Università, Ricerca); applicazione delle norme che disciplinano l attuazione dei viaggi di istruzione in Italia e all estero; esercizio di temporanea funzione di ispettore, commissario, presidente, per esami di qualsiasi genere, conferite dal Centro Servizi Amministrativi, dall Ufficio Scolastico Regionale o dal M.I.U.R. (Ministero dell Istruzione, Università, Ricerca); applicazione delle norme che disciplinano i rapporti con docenti e non docenti. Benacquista Assicurazioni Programma Sicurezza Scuola pag. 1

3 Sono inoltre compresi, fermo restando quanto previsto al precedente punto, i danni di cui l Assicurato debba rispondere per: errata indicazione per la stesura di documenti inventariali dei beni mobili ed immobili della scuola e di documenti di ogni genere; mancata vigilanza sull attività del personale amministrativo, docente, tecnico, ausiliario, alla custodia dei beni della scuola; errata interpretazione delle norme di legge che regolano la stesura e l esercizio del bilancio contabile della scuola; errato conteggio degli stipendi delle indennità di ogni tipo, degli scatti e delle progressioni di carriera del personale docente e A.T.A.; errato conteggio arretrati spettanti al personale docente e A.T.A per ricostruzione di carriera, errato conteggio delle ritenute fiscali, contributi assicurativi e previdenziali riguardanti emolumenti di qualsiasi tipo; mancata individuazione di situazioni di pericolo all interno della scuola, con particolare riguardo allo stato delle strutture edilizie e della situazione igienica, nonché mancata vigilanza su situazioni che possano far presagire ragionevolmente pericoli per l incolumità fisica degli studenti, dei docenti e non docenti e di ogni altro operatore scolastico; esecuzione di delibere degli organi collegiali. (B) Responsabilità civile verso terzi per perdite patrimoniali del Direttore dei Servizi Generali Amministrativi La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato, fino alla concorrenza del massimale convenuto, delle somme che questi sia tenuto a corrispondere, quale civilmente responsabile ai sensi di Legge per perdite patrimoniali involontariamente cagionate a Terzi, allo Stato, alla Pubblica Amministrazione in genere, compreso l Ente di appartenenza, in conseguenza di atti od omissioni nell esercizio delle sue funzioni istituzionali di DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI nonché in quelle previste nell ambito di Iniziative, Società,Associazioni e di accordi/convenzioni in genere, stipulate con Enti, quali a titolo esemplificativo ma non limitativo, Comuni, Province, Regioni, Comunità Montane. Sono altresì comprese le somme che l Assicurato sia tenuto a pagare per effetto di decisioni della Corte dei Conti e/o di qualunque altro organo di giustizia civile od amministrativa dello Stato. La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato, anche per l eventuale azione di rivalsa della Pubblica Amministrazione per danni patrimoniali derivanti da violazione di obblighi di servizio regolarmente accertate dagli organi di controllo. La garanzia comprende inoltre, l azione di rivalsa della Pubblica Amministrazione verso l Assicurato per danni da questi provocati a terzi, anche in concorso con altri dipendenti dello Stato, nell espletamento delle sue funzioni istituzionali di cui la Pubblica Amministrazione sia stata direttamente chiamata a rispondere. La garanzia vale anche per le perdite patrimoniali che l Assicurato sia tenuto a risarcire alla Pubblica Amministrazione per fatti colposi connessi a responsabilità di tipo amministrativo, erariale, contabile o formale. Sono comunque esclusi dalla garanzia i danni derivanti da fatti dolosi commessi dall Assicurato. Esclusivamente a titolo esemplificativo si precisa che la garanzia prestata con la presente polizza, nei termini precisati al precedente punto, si intende estesa ai danni verificatisi a seguito di: pagamenti disposti erroneamente per inesattezze nei decreti di carriera; mancato rispetto di scadenze fiscali; erronea compilazione della scheda fiscale con conseguente emissione del modello di Certificazione Unica per il Lavoro Dipendente (CUD); retribuzione non dovuta a personale supplente annuale, o a supplente temporaneo; liquidazione di spese dovute ad errate interpretazioni legislative; errato versamento delle ritenute e contributi assistenziali; errata liquidazione dell indennità di missione; errata compilazione dei dati contabili o fiscali su modulistica varia; errata compilazione del registro dello stato di servizio del personale direttivo, docente e A.T.A. con conseguente emissione di certificazione errata; errata registrazione di documenti contabili di ogni specie, connessi con le scritture finanziarie; mancato completamento dei dati contabili sul registro degli assegni corrisposti a tutto il personale amministrativo (o registro stipendi); smarrimento di documentazione agli atti nei fascicoli personali; smarrimento di diplomi; mancata conservazione di atti; omissione di denuncia di infortunio sul registro degli infortuni; erroneo versamento delle tasse scolastiche. Sono inoltre compresi, fermo restando quanto previsto al precedente punto, i danni di cui l Assicurato debba rispondere per: errata indicazione per la stesura di documenti inventariali dei beni mobili ed immobili della scuola e di documenti di ogni genere; ammanchi nel patrimonio dei beni mobili; mancata vigilanza sull attività del personale amministrativo, docente, tecnico, ausiliario, alla custodia dei beni della scuola; errata interpretazione delle norme di legge che regolano la stesura e l esercizio del bilancio contabile della scuola; errato conteggio degli stipendi delle indennità di ogni tipo, degli scatti e delle progressioni di carriera del personale docente e A.T.A.; errato conteggio arretrati spettanti al personale docente e A.T.A. per ricostruzione di carriera. (C) Responsabilità civile verso terzi per perdite patrimoniali del Consiglio di Istituto organo riconosciuto dal DPR n. 416 del La Società si obbliga a tenere indenni gli Assicurati, fino alla concorrenza del massimale convenuto, delle somme che questi siano tenuti a corrispondere, quali civilmente responsabili ai sensi di Legge per perdite patrimoniali involontariamente cagionate a Terzi, allo Stato, alla Pubblica Amministrazione in genere, compreso l Ente di appartenenza, in conseguenza di atti od omissioni nell esercizio delle loro funzioni istituzionali nel CONSIGLIO DI ISTITUTO nonché in quelle previste nell ambito di Iniziative, Società,Associazioni e di accordi/convenzioni in genere, stipulate con Enti quali, a titolo esemplificativo ma non limitativo, Comuni, Province, Regioni, Comunità Montane. La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato, anche per l eventuale azione di rivalsa della Pubblica Amministrazione per danni patrimoniali derivanti da violazione di obblighi di servizio regolarmente accertate dagli organi di controllo. La garanzia comprende inoltre, l azione di rivalsa della Pubblica Amministrazione verso i membri del Consiglio di Istituto per danni da questi provocati a terzi, anche in concorso con altri soggetti, nell espletamento delle loro funzioni istituzionali e di cui la Pubblica Amministrazione sia stata direttamente chiamata a rispondere. La garanzia vale anche per le perdite patrimoniali che l Assicurato sia tenuto a risarcire alla Pubblica Amministrazione per fatti colposi connessi a responsabilità di tipo amministrativo, erariale, contabile o formale. Sono comunque esclusi dalla garanzia i danni derivanti da fatti dolosi commessi dall Assicurato. Le funzioni del Consiglio di Istituto sono regolate nel Decreto Ministeriale Pubblica Istruzione 1 febbraio 2001 n. 44 Art Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche. Interventi del Consiglio di Istituto nell attività negoziale: 1. Il Consiglio di Istituto delibera in ordine a: a) accettazione e rinuncia di legati, eredità e donazioni; b) costituzione o compartecipazione a fondazioni; istituzione o compartecipazione a borse di studio; c) accensione di mutui e in genere ai contratti di durata pluriennale; d) contratti di alienazione, trasferimento, costituzione, modificazione di diritti reali su beni immobili appartenenti alla istituzione scolastica, previa verifica, in caso di alienazione di beni pervenuti per effetto di successioni a causa di morte e donazioni, della mancanza di condizioni ostative o disposizioni modali che ostino alla dismissione del bene; e) adesione a reti di scuole e consorzi; f) utilizzazione economica delle opere dell ingegno; g) partecipazione della scuola ad iniziative che comportino il coinvolgimento di agenzie, enti, università, soggetti pubblici o privati; h) all eventuale individuazione del superiore limite di spesa previsto al comma 1 dell Art. 34 (procedura ordinaria di contrattazione) del Decreto Ministeriale Pubblica Istruzione 1 febbraio 2001 n. 44; i) all acquisto di immobili. 2. Al Consiglio di Istituto spettano le deliberazioni relative alla determinazione dei criteri e dei limiti per lo svolgimento, da parte del Dirigente, delle seguenti attività negoziali: a) contratti di sponsorizzazione; b) contratti di locazione di immobili; c) utilizzazione di locali, beni o siti informatici, appartenenti alla istituzione scolastica, da parte di soggetti terzi; d) convenzioni relative a prestazioni del personale della scuola e degli alunni per conto terzi; e) alienazione di beni e servizi prodotti nell esercizio di attività didattiche o programmate a favore di terzi; f) acquisto ed alienazione di titoli di Stato; h) contratti di prestazione d opera con esperti per particolari attività ed insegnamenti; i) partecipazione a progetti internazionali. Sezione II - Infortuni L assicurazione è prestata, nei limiti delle somme assicurate in base alla combinazione prescelta, per gli infortuni subiti dagli Assicurati nell ambito delle strutture scolastiche nonché durante tutte le attività, sia interne che esterne, senza limiti di orario, organizzate e/o gestite e/o effettuate e/o autorizzate dall Istituto Scolastico Contraente, comprese quelle complementari, preliminari o accessorie, compatibilmente e/o in conformità con la vigente normativa scolastica. A titolo puramente esemplificativo, la garanzia vale anche durante: a) lo svolgimento delle assemblee studentesche, anche se effettuate in locali esterni alla scuola, purché si sia ottemperato alle disposizioni della C.M. n. 312, XI cap L assicurazione si estende anche alle assemblee studentesche non autorizzate, purché si svolgano all interno della scuola; b) il servizio esterno alla scuola svolto da non docenti purché tale servizio venga svolto su preciso mandato del Dirigente Scolastico e/o del Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi; c) le lezioni di educazione fisica, l attività sportiva in genere svolta in palestre, piscine e campi sportivi anche esterni alla scuola, le settimane bianche, purché sul posto venga prevista adeguata sorveglianza; d) gli stages, i tirocini formativi, l alternanza scuola-lavoro, ed interscambi culturali, anche all estero; e) visite a cantieri, aziende e laboratori anche quando comprendano esperimenti e prove pratiche dirette; f) gite e passeggiate, viaggi di integrazione culturale e di preparazione di indirizzo, visite guidate, visite a musei ed attività culturali in genere; g) il prescuola (periodo intercorrente tra l apertura dei cancelli della scuola e l inizio delle lezioni) e durante le attività di mensa e doposcuola, anche nei casi in cui la vigilanza sia prestata da personale dipendente di Enti Pubblici; h) le attività di promozione culturale e sociale (direttiva n 133 3/4/1996); i) le attività ludico sportive o di avviamento alla pratica di uno sport, che si svolgessero anche in occasione di prescuola, doposcuola o interscuola, compresi i giochi della gioventù e relativi allenamenti anche in strutture esterne alla scuola. Sono inoltre considerati infortuni: l asfissia non di origine morboso; l annegamento; l assideramento e congelamento; l avvelenamento, le intossicazioni e/o le lesioni prodotte dall ingestione involontaria di sostanze in genere, salvo i casi di ubriachezza, abuso di psicofarmaci, uso non terapeutico di stupefacenti od allucinogeni; le folgorazioni. Valgono inoltre le seguenti estensioni: Contagio accidentale da virus H.I.V. Possibilità di recupero: nel caso in cui l allievo assicurato a seguito di infortunio, sarà rimasto in coma per un periodo continuativo ed ininterrotto di 150 giorni; Malore - L Assicurazione comprende gli infortuni sofferti in stato di malore od incoscienza; Colpi di sole e di calore - Punture di insetti - morsi di animali e di rettili; Ernie e sforzi muscolari; Infortuni aeronautici: l assicurazione si intende estesa all uso, in veste di passeggero, di aeromobili di linea eserciti da società di traffico aereo regolare ed autorizzato (escluso aeromobili privati); Rischio in itinere - La garanzia è operante per tutti gli Assicurati durante i trasferimenti connessi allo svolgimento delle attività assicurate alle condizioni di seguito indicate: Alunni: limitatamente agli alunni, le garanzie sono operanti anche durante il tragitto dall abitazione (intendendosi per tale l abitazione dell Allievo/Studente o di persone che abbiano in custodia, sia pure temporaneamente, l Assicurato medesimo) alla struttura (scuola o altro) e viceversa, compresi gli eventuali rientri pomeridiani, con qualsiasi mezzo di locomozione, durante il tempo necessario a compiere il percorso prima e dopo l orario di inizio e termine di tutte le attività. Personale della scuola: limitatamente al Personale Docente ed al Personale non Docente, qualora sia stata prescelta una combinazione di garanzia che prevede detta estensione, l assicurazione è operante anche durante il tragitto dall abitazione alla struttura (scuola o altro) e viceversa, compresi gli eventuali rientri pomeridiani, con qualsiasi mezzo di locomozione, durante il tempo necessario a compiere il percorso prima e dopo l orario di inizio e termine di tutte le attività. Limitatamente a tale Personale Scolastico, per gli infortuni in itinere, si conviene che, a parziale deroga della garanzia Invalidità Permanente da Infortunio (punto 2. che segue), la Società liquida una indennità sulla somma assicurata pari al 100% del valore di ogni singolo punto di invalidità accertato oltre il quinto, fermo restando che, non si farà luogo ad indennizzo per invalidità permanente quando questa sia di grado non superiore a 3 punti (franchigia assoluta del 3%). pag. 2

4 Agli effetti della presente estensione di garanzia e per tutti gli Assicurati, qualora non fossero osservate le norme del Codice della Strada relativamente all utilizzo di automobili, ciclomotori, motocicli e biciclette, la Società rimborserà il 50% dei capitali assicurati per ciascuna delle garanzie previste in polizza. Rinuncia alla rivalsa - Premesso che è diritto della Società esercitare azione di regresso verso gli autori o terzi responsabili dell infortunio per le prestazioni da essa effettuate in virtù del presente contratto, la Società dichiara di rinunciare a questo diritto nei confronti: - di tutti i soggetti assicurati con la presente polizza; - del coniuge, dei genitori, dei figli degli Assicurati, nonché di qualsiasi altro parente ed affine fino al quarto grado; a condizione che l Assicurato infortunato o, in caso di morte, i suoi aventi diritto non esercitino, nei confronti di detti soggetti, azione per il risarcimento del danno. Negligenza grave - La garanzia è estesa agli infortuni sofferti per imprudenza e/o negligenza grave dell Assicurato; Tumulti popolari - aggressioni - atti violenti anche con movente politico, sociale o sindacale, sempreché l Assicurato non vi abbia preso parte attiva e/o volontaria; Forze della natura e contatto con corrosivi - la garanzia è estesa agli infortuni causati da fulmine, grandine, tempeste di vento, scariche elettriche o da improvviso contatto con corrosivi; Calamità naturali - l assicurazione è estesa agli infortuni causati da movimenti tellurici, inondazioni, alluvioni, eruzioni vulcaniche; Rapina - La garanzia è estesa agli infortuni sofferti a seguito di rapina, tentata rapina o sequestro di persona; Termine per la denuncia dei sinistri: 30 giorni dalla data di accadimento dell infortunio. Massimale catastrofale: fino ad ,00 in base alla combinazione prescelta. Altre garanzie della Sezione II - Infortuni 1. Morte da infortunio. 2. Invalidità permanente da infortunio in caso di infortunio liquidabile a termini di polizza, che determini un grado d invalidità pari o superiore al 45% (quarantacinque per cento) della totale, verrà riconosciuta all Assicurato un invalidità permanente del 100% (cento per cento); in caso di infortunio liquidabile a termini di polizza che colpisca un alunno orfano di un genitore e che comporti una invalidità permanente di grado uguale o superiore al 25%, la somma assicurata verrà raddoppiata; nel caso in cui, a seguito d infortunio indennizzabile a termini di polizza, esclusi gli infortuni derivanti da movimenti tellurici, residui all Assicurato una invalidità permanente di grado pari o superiore al 75% della totale, la Società riconoscerà un capitale aggiuntivo pari ad ,00; il grado di invalidità permanente viene stabilito al momento in cui le condizioni dell Assicurato sono considerate permanentemente immutabili, al più tardi entro due anni dal giorno dell infortunio; Modalità per la liquidazione dei punti di invalidità permanente: la Società liquida un indennità sulla somma assicurata pari: al 30% del valore di ogni singolo punto di invalidità accertato, per i primi cinque punti di invalidità permanente; al 100% del valore di ogni singolo punto di invalidità accertato oltre il quinto punto. 3. Spese mediche assicurate a seguito di infortunio: durante il ricovero in istituti pubblici o privati; per visite mediche specialistiche regolarmente prescritte; per acquisto di medicinali regolarmente prescritti (incluso rimborso ticket); per intervento chirurgico anche ambulatoriale; per applicazione di apparecchi gessati e/o immobilizzanti, bendaggi e docce di immobilizzazione; per analisi ed accertamenti diagnostici strumentali e di laboratorio, compreso l artroscopia diagnostica ed operativa; per terapie fisiche e specialistiche regolarmente prescritte; per presidi ortopedici, ma limitatamente alla sola prima applicazione di corsetti ortopedici per scoliosi ed artrosi conseguenti ad infortunio, protesi e tutori di funzione degli arti superiori, inferiori e del tronco; per protesi oculari ed acustiche; per il trasporto dell Assicurato, dal luogo dell infortunio all istituto di cura più vicino al luogo di accadimento del sinistro, compreso l eventuale rientro all istituto scolastico con qualsiasi mezzo effettuato. Qualora l infortunio, indennizzabile a termini di polizza, comporti il ricovero ospedaliero dell Assicurato per almeno 60 giorni continuativi unitamente ad un intervento chirurgico, si conviene che le somme assicurate per la garanzia Spese mediche assicurate a seguito di infortunio devono intendersi raddoppiate. Spese dentarie: La Società rimborsa le spese per cure dentarie rese necessarie da infortunio indennizzabile a termini di polizza sino ad un massimo del corrispondente previsto dalla Tariffa minima nazionale degli onorari per le prestazioni medico-chirurgiche ed odontoiatriche, pubblicato nel supplemento alla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 2 giugno Si precisa che sono rimborsabili le protesi dentarie limitatamente all applicazione della sola prima protesi (e non le successive), purché applicata entro tre anni dal giorno dell infortunio. Nell ambito di tale periodo temporale, la Società rinuncia ad appellarsi ai termini prescrizionali previsti dal Codice Civile. L Assicurato si impegna a presentare alla Società un preventivo dettagliato di tutte le cure da effettuarsi e, a richiesta della Società, una ortopantomografia o RX endorale. Sono rimborsabili le spese per le visite odontoiatriche periodiche con il limite massimo di due per ogni sinistro. Spese e cure oculistiche: La Società rimborsa le spese per cure oculistiche rese necessarie da infortunio indennizzabile a termini di polizza ivi comprese le spese per l acquisto di lenti da vista, anche a contatto e relative montature, come conseguenza diretta di infortunio che abbia causato danno oculare e la relativa spesa venga sostenuta entro un anno dal giorno dell infortunio stesso. Sono escluse dalla garanzia le lenti usa e getta. Acquisto apparecchi acustici da infortunio: in caso di cure rese necessarie da infortunio indennizzabile a termini di polizza, vengono rimborsate le spese per cure all apparato uditivo; si precisa che le spese per le protesi sono rimborsabili solo per la prima protesi (e non le successive), purché essa sia applicata entro un anno dal giorno dell infortunio. Il rimborso avverrà dietro presentazione dei giustificativi di spesa e dei certificati comprovanti la menomazione subita dall Assicurato. Rimborso Spese Acquisto/Riparazione/Noleggio Protesi/ Spese aggiuntive: La Società rimborsa a seguito di infortunio indennizzabile a termini di polizza, fino alla concorrenza delle somme assicurate: 1) le spese sostenute per l acquisto, il noleggio o la riparazione di: lenti da vista, anche a contatto e relative montature, apparecchi e/o protesi ortodontiche, acustiche, ortopediche, terapeutiche, rotti a seguito di infortunio. Sono escluse dalla garanzia le lenti usa e getta. Il limite massimo di risarcimento per Assicurato, per sinistro e per anno è fissato, nell ambito del massimale previsto dalla combinazione prescelta come segue: combinazione 0: 100,00 combinazione 1: 200,00 combinazione 2: 250,00 combinazione 3: 350,00 combinazione 4: 500,00 combinazione 5: 750,00 combinazione 6: 1.000,00 La Società si riserva di richiedere all Assicurato la consegna del bene danneggiato. Il risarcimento avverrà in base al valore a nuovo (intendendosi per tale il prezzo originario di acquisto) per i beni acquistati nei dodici mesi precedenti la data del sinistro, purché sia il valore sia il possesso dei beni e la data di acquisto, risultino provati da apposita documentazione riferita a tali beni oggetto del sinistro (fatture, ricevute fiscali, scontrini e simili). In caso diverso per il risarcimento si terrà conto della semplice vetustà del bene all atto del sinistro, indipendentemente dallo stato di conservazione ed utilizzo del bene stesso. In tal caso verrà applicato un degrado calcolato come segue: a) in presenza di documentazione probante il possesso dei beni e la data di acquisto degli stessi oltre i dodici mesi precedenti la data del sinistro: degrado del 40%; b) in assenza di documentazione probante il possesso dei beni e la data di acquisto degli stessi: degrado del 50%. La garanzia non è operante durante i trasferimenti connessi allo svolgimento delle attività assicurate ne tantomeno durante il tragitto dall abitazione alla struttura (scuola o altro) e viceversa (Rischio in Itinere). 2) Le spese sostenute per l acquisto di capi di vestiario danneggiatisi a seguito di infortunio. Il limite massimo di risarcimento per Assicurato, per sinistro e per anno è pari ad 250,00, nell ambito del massimale previsto dalla combinazione prescelta. La garanzia non è operante durante i trasferimenti connessi allo svolgimento delle attività assicurate ne tantomeno durante il tragitto dall abitazione alla struttura (scuola o altro) e viceversa (Rischio in Itinere). 3) Le spese sostenute per la riparazione o l acquisto di sedie a rotelle e tutori, per portatori di handicap danneggiati a seguito di infortunio. Il limite massimo di risarcimento per Assicurato, per sinistro e per anno è pari ad 300,00 nell ambito del massimale previsto dalla combinazione prescelta. La garanzia non è operante durante i trasferimenti connessi allo svolgimento delle attività assicurate ne tantomeno durante il tragitto dall abitazione alla struttura (scuola o altro) e viceversa (Rischio in Itinere). 4) Le spese necessarie per la riparazione della bicicletta utilizzata al momento del sinistro. Il limite massimo di risarcimento per Assicurato, per sinistro e per anno è pari ad 200,00 nell ambito del massimale previsto dalla combinazione prescelta. Per ottenere il rimborso è indispensabile presentare il verbale redatto dall autorità intervenuta. 5) Le spese necessarie per la riparazione di strumenti musicali, esclusivamente per Conservatori e le Scuole Musicali. I danni relativi saranno rimborsati con uno scoperto del 10% col minimo di 15,00. Il massimo degrado per vetustà, applicabile allo strumento è stabilito nel 50% del valore d acquisto. Il limite massimo di risarcimento per Assicurato, per sinistro e per anno è pari ad 250,00, nell ambito del massimale previsto dalla combinazione prescelta. Al fine di ottenere il risarcimento, l Assicurato è tenuto a dimostrare che il sinistro sia effettivamente verificato con conferma sottoscritta del docente responsabile e/o dal Dirigente Scolastico. 5. Diaria da ricovero-day Hospital: la Società rimborsa all Assicurato l indennità giornaliera pattuita, per ciascun giorno di degenza o day hospital e per la durata massima di 360 giorni per evento, in caso di ricovero in Istituto di cura pubblico o privato reso necessario da infortunio indennizzabile a termini di polizza. La garanzia non è cumulabile con quella relativa alla «Indennità da gesso». 6. Indennità da gesso: qualora in conseguenza di infortunio indennizzabile a termini di polizza che abbia causato una lesione fratturativa radiologicamente accertata, l Assicurato risulti portatore di apparecchi gessati inamovibili o equivalenti immobilizzanti inamovibili, applicati e da rimuovere presso le Strutture Ospedaliere, la Società corrisponderà un indennità giornaliera fissata nell ambito della combinazione prescelta, comunque per non oltre trenta giorni dalla data del sinistro. Tale indennità verrà corrisposta per ciascun giorno di frequenza scolastica in cui l Assicurato, pur con l immobilizzazione suddetta, ha frequentato l intera giornata di lezione e comunque sino alla concorrenza della somma massima indennizzabile fissata dalla combinazione prescelta. In ogni caso l indennizzo non verrà corrisposto nei casi in cui all Assicurato, per lesioni fratturative alle dita delle mani, siano stati applicati: docce/valve/stecche gessate, stecche di Zimmer, Finger Splint, Bendaggi elasto/adesivi o alla colla di zinco e Tutori in genere amovibili. La garanzia non è cumulabile con quella relativa alla «Diaria da ricovero». 7. Indennità da immobilizzazione (dita mani): qualora, in conseguenza di infortunio indennizzabile a termini di polizza che abbia causato una lesione fratturativa radiologicamente accertata alle dita delle mani l Assicurato risulti portatore di: docce/valve/ stecche gessate/ stecche di zimmer/finger splint/bendaggi elasto/adesivi o alla colla di zinco e tutori in genere amovibili, viene riconosciuta una liquidazione forfetaria come stabilito dal Modulo di polizza. Il rimborso verrà effettuato esclusivamente previa presentazione della documentazione attestante l applicazione dell apparecchio immobilizzante. L operatività della presente garanzia è subordinata all assenza di ulteriori spese rimborsabili e di risarcimenti a titolo di invalidità permanente. La presente garanzia non è cumulabile con quella relativa alla «Diaria da ricovero». 8. Danno estetico: in caso di infortunio, indennizzabile a termini di polizza, con conseguenze di carattere estetico al viso (escluso l apparato ortodentale) che tuttavia non comporti risarcimento a titolo di invalidità permanente, la Società, fino alla concorrenza della somma pattuita, rimborserà le spese documentate sostenute dall Assicurato per cure ed applicazioni effettuate allo scopo di ridurre od eliminare il danno estetico, nonché per interventi di chirurgia plastica ed estetica. Tali spese saranno rimborsate purché siano state sostenute entro due anni dal giorno dell infortunio. 9. Spese per lezioni private di recupero: in caso di infortunio, indennizzabile a termini di polizza, che abbia determinato l assenza dell allievo per almeno 30 giorni consecutivi di lezione (documentati da certificazione medica ad uso scolastico) la Società rimborserà, previa presentazione di adeguata documentazione, le spese sostenute per le lezioni private di recupero eventualmente sostenute. 10. Spese di accompagnamento e trasporto dell Assicurato: in caso di infortunio indennizzabile a termini di polizza per il quale l Assicurato necessiti di cure ripetute (medicazioni complesse, applicazioni fisioterapiche e terapie mediche) regolarmente prescritte dal medico curante, la Società rimborsa, a titolo di concorso alle spese di accompagnamento e trasporto necessarie a raggiungere l Istituto di cura, un indennità giornaliera fissata nell ambito della combinazione prescelta, per la durata massima di 30 giorni per evento, per anno assicurativo e fino alla concorrenza della somma massima indennizzabile fissata dalla combinazione prescelta. pag. 3 Benacquista Assicurazioni Programma Sicurezza Scuola

5 11. Perdita dell anno scolastico: qualora a seguito di infortunio, indennizzabile a termini di polizza, accaduto negli ultimi quattro mesi dell anno scolastico che comporti una mancata partecipazione alle lezioni per almeno 45 giorni consecutivi, lo studente assicurato si trovasse nell impossibilità di concludere l anno scolastico, la Società corrisponderà la somma pattuita, a titolo forfetario e solo per il primo anno scolastico ripetuto. L operatività della garanzia è subordinata alla presentazione, da parte dell Istituto Scolastico, di idonea documentazione attestante la causa della bocciatura. 12. Spese funerarie: qualora a seguito di infortunio mortale indennizzabile dalla presente polizza, la Società risarcirà, in aggiunta al capitale garantito per il caso di morte, anche le spese funerarie sostenute e documentate fino alla concorrenza della somma pattuita. 13. Critical Illness - Poliomielite - Meningite Cerebrospinale - Epatite Virale: in caso di diagnosi fatta all Assicurato di una delle malattie gravi elencate di seguito, la Società corrisponderà l indennità prevista a titolo forfettario dalla combinazione prescelta. Per malattia grave s intende esclusivamente una delle seguenti malattie gravi garantite: Poliomelite; Meningite Cerebrospinale; Epatite Virale. In caso di Epatite Virale l indennità verrà corrisposta solo in caso di ricovero ospedaliero. La malattia deve essere certificata da un medico che eserciti nell'unione Europea. La diagnosi dovrà essere fatta durante il periodo di validità dell assicurazione. Non sono garantite le malattie gravi diagnosticate durante i primi 30 giorni dalla data di inizio dell Assicurazione. Dopo 15 giorni dalla data della prima diagnosi di una malattia grave l assicurazione cessa di avere effetto per quella malattia diagnosticata per tutti gli assicurati. Sezione III - Tutela Giudiziaria La Società assicura il rimborso delle spese legali che l Assicurato o persone delle quali o con le quali debba rispondere, sostengano, in sede extragiudiziaria e/o giudiziaria per l esercizio di pretese al risarcimento danni a persona e/o a cose subiti per fatti illeciti di terzi nonché per la difesa in sede penale e/o civile per reati colposi, o per resistere all azione di risarcimento danni cagionati a terzi in relazione all attività del Contraente/Assicurato. In tale ultimo caso, la garanzia è prestata unicamente a condizione che sia regolarmente operante, in favore degli Assicurati, polizza di responsabilità civile e vale per le spese risultanti a carico degli Assicurati a norma dell Art III C.C. L assicurazione è prestata per gli eventi verificatisi nell ambito delle strutture scolastiche nonché durante tutte le attività, sia interne che esterne, senza limiti di orario, organizzate e/o gestite e/o effettuate e/o autorizzate dall Istituto Scolastico Contraente, comprese quelle complementari, preliminari o accessorie, compatibilmente e/o in conformità con la vigente normativa scolastica. Spese assicurate L assicurazione comprende: i compensi e le spese relative a prestazioni svolte, nell interesse dell Assicurato e nell ambito di procedure giudiziarie o arbitrali, o nella fase che ha preceduto il giudizio, da legali, arbitri o periti incaricati con il benestare della Società. i compensi e le spese liquidati a favore dei consulenti tecnici nominati dal giudice, e posti a carico dell Assicurato. le spese di registrazione necessarie per l esecuzione di un provvedimento giudiziario. le spese liquidate a favore della controparte nei casi di soccombenza o ad essa eventualmente dovute nel caso di transazione autorizzata dalla Società. Relativamente al Dirigente Scolastico, Direttore SGA, Presidente ed i membri degli Organi Collegiali deliberanti le garanzie valgono anche per: la difesa in procedimenti penali per delitti colposi e/o contravvenzioni, compresi quelli derivanti dalla circolazione stradale purché conseguenti ad incidente. La garanzia è operante anche prima della formulazione ufficiale della notizia di reato; la difesa in procedimenti penali per reati dolosi conclusisi con proscioglimento o assoluzione con decisione di I grado passata in giudicato; sono esclusi i casi di estinzione del reato per qualsiasi causa e nei casi in cui si ricorra al patteggiamento. La Società rimborsa le spese di difesa sostenute quando la sentenza sia passata in giudicato. la difesa in procedimenti penali conseguenti ad inadempimenti in materia fiscale, amministrativa, tributaria, anche in caso di azione di rivalsa da parte della Pubblica Amministrazione; L esercizio di pretese al risarcimento danni a persone e/o a cose subiti per fatti illeciti di terzi; Sono comprese le cause dibattute davanti al Giudice del Lavoro, fatta esclusione per quelle a carattere Sindacale. L assicurazione è operante anche per le spese legali di Avvocato e Procuratore domiciliato per giudizi civili di competenza del Tribunale, esclusa la trattazione stragiudiziale. Ed inoltre... Sicurezza sul lavoro - difesa penale per reati colposi e per contravvenzioni di importo superiore a 1.000,00 conseguenti all inosservanza delle disposizioni previste dai D.L /94 e 494/96 (quale committente) e successive modifiche in materia di sicurezza sul lavoro. La garanzia è estesa alle spese, competenze ed onorari del legale per ricorsi avverso sanzioni, per violazioni amministrative, originariamente comminate di importo superiore a 1.000,00; massimale di 2.500,00 per controversia con il limite di due vertenze per Istituto, fermo restando il massimale annuo. Igiene dei prodotti alimentari - direttiva CEE 93/43 e 96/93: difesa penale per reati colposi e per contravvenzioni di importo superiore a 1.000,00, conseguenti all inosservanza delle disposizioni previste dal D.L. 26 Maggio 1997 n 154 e n 155 e successive modifiche in materia di igiene dei prodotti alimentari, dalla produzione alla lavorazione e vendita. La garanzia è estesa alle spese, competenze ed onorari del legale per ricorsi avverso sanzioni, per violazioni amministrative, originariamente comminate di importo superiore 1.000,00; massimale di 2.500,00 per controversia con il limite di due vertenze per Istituto, fermo restando il massimale annuo. Smaltimento rifiuti solidi - Legge Ronchi: difesa penale per reati colposi e per contravvenzioni di importo superiore a 1.000,00 conseguenti all inosservanza delle disposizioni previste dal D.L. 5 Febbraio 1977 n 22 e successive modifiche in materia di rifiuti solidi. La garanzia è estesa alle spese, competenze ed onorari del legale per ricorsi avverso sanzioni, per violazioni amministrative, originariamente comminate di importo superiore a 1.000,00; massimale di 2.500,00 per controversia con il limite di due vertenze per Istituto, fermo restando il massimale annuo. Tutela della privacy D.lgs 196/ difesa penale per reati colposi e per la presentazione di ricorsi in sede amministrativa per sanzioni pecuniarie originariamente di importo superiore a 1.000,00; massimale 2.500,00 per controversia con il limite di due vertenze per Istituto fermo restando il massimale annuo. Spese non riconosciute congrue dall Avvocatura dello Stato - Per i dipendenti dello Stato, nei casi di giudizi per responsabilità civile, penale ed amministrativa, promossi nei loro confronti in conseguenza di atti connessi con l espletamento del sevizio o con l assolvimento degli obblighi istituzionali e conclusi con sentenza o provvedimento che escluda la loro responsabilità, la Società garantisce, nei limiti del massimale, il rimborso delle spese legali rimaste a loro carico, perchè non ritenute congrue dall Avvocatura dello Stato ai sensi dell Art.18 del D.L. 25/3/97 n 67. Sanzioni Amministrative di Vario Genere - la garanzia prevede il rimborso di spese, competenze ed onorari per i ricorsi avverso le sanzioni per violazioni amministrative, nonchè per la gestione e definizione del ricorso, fino alla concorrenza del massimale di 2.500,00 per controversia con il limite di due vertenze per istituto fermo restando il massimale annuo. Consulenza Giuridica - La Società fornirà, a richiesta scritta degli Assicurati, consulenza giuridica consistente in pareri scritti nonché chiarimenti su Leggi, decreti e Normativa Vigente. Kasko Veicoli dei Revisori dei Conti L'Impresa si obbliga ad indennizzare l Assicurato dei danni materiali e diretti subiti dal veicolo o di sue parti, compresi gli Accessori optional e after market, purché ne sia documentato l acquisto ed in quanto assicurati, avvenuti in missione/trasferta per conto dell Istituto Scolastico Contraente, in conseguenza di: 1) a) collisione con veicoli, anche se in sosta - b) urto - c) ribaltamento o rovesciamento; anche qualora detti eventi si siano verificati per rottura, difetto o logorio di organi del veicolo; 2) in occasione di o per conseguenza di trasporto o traino del veicolo da parte di un altro mezzo, purché il mezzo sia identificato; 3) cedimento o franamento del terreno su cui il veicolo si trova. L Impresa, per effetto del pagamento dell Indennizzo all Assicurato, si intende surrogata, fino alla concorrenza dell importo pagato e per lo stesso titolo, nei diritti dell Assicurato verso il terzo responsabile. Salvo il caso di dolo, l Impresa rinuncia al diritto di surrogazione se il danno è causato dal conducente che abbia diritto di utilizzo del veicolo. La garanzia è prestata, fino alla concorrenza della somma assicurata prevista dalla Combinazione di garanzia prescelta, con applicazione per ciascun Sinistro di uno Scoperto del 10% con il minimo di Euro 250,00. L Assicurato, in caso di Sinistro ha facoltà di avvalersi dei Centri di Riparazione Diretta, senza necessità di anticipo della spesa necessaria per le riparazioni, contattando l Impresa al NUMERO VERDE Sezione IV - Garanzia Assistenza Assistenza in viaggio nel MONDO La Società, in caso di malattia o infortunio dell'assicurato in viaggio, tramite la Centrale Operativa, organizza ed eroga, 24 ore su 24, le seguenti prestazioni: - Invio medico/trasferimento dell'assicurato con ambulanza ad un ospedale; - Trasporto in ambulanza al centro di pronto soccorso più vicino; - Collegamento continuo con il centro ospedaliero; - Invio medicinali all'estero; - Trasporto/rientro sanitario; - Prolungamento del soggiorno; - Rientro del convalescente; - Rientro di un compagno di viaggio; - Familiare accanto; - Rientro di minori (valido solo per il personale scolastico); - Rientro anticipato; - Trasferimento/rimpatrio della salma; - Anticipo denaro; - Trasmissione messaggi urgenti; - Traduzione cartella clinica. Assistenza durante le attività scolastiche in sede o presso le sedi ove vengono svolte le attività La Società, in caso di malattia o infortunio dell'assicurato durante la permanenza nell'istituto scolastico o nelle sedi ove vengono svolte le attività, tramite la Centrale Operativa, organizza ed eroga, 24 ore su 24, le seguenti prestazioni: invio medico: quando l'assicurato, in caso di malattia improvvisa o infortunio, necessita di una visita medica urgente presso l'istituto scolastico Contraente o presso le sedi ove vengono svolte le attività, la Società provvede, previa valutazione della propria Guardia Medica, ad inviare un Medico convenzionato all'indirizzo dell'istituto scolastico Contraente. In caso di irreperibilità immediata del Medico e qualora le circostanze lo rendano necessario, la Società organizza il trasferimento dell'assicurato con ambulanza ad un ospedale per le cure del caso. trasporto in ospedale: qualora l'assicurato, a seguito di Infortunio o Malattia occorsi od accertati nell'istituto Scolastico Contraente o presso le sedi ove vengono svolte le attività, debba raggiungere l'ospedale più vicino all'istituto Scolastico e qualora gli stessi medici di guardia della Centrale Operativa della Società lo valutino necessario, la Centrale Operativa organizzerà il trasporto dell'assicurato dall'istituto Scolastico all'ospedale e viceversa, con taxi e/o mezzi pubblici. La Società tiene a proprio carico il costo fino ad un massimo di 200,00 per anno assicurativo e di 25,00 per evento. La Centrale Operativa potrà inviare direttamente il taxi o autorizzare il rimborso fino al limite previsto; in quest'ultimo caso l'assicurato dovrà inviare la ricevuta in originale corredata della documentazione medica alla Società. Ed inoltre... Assicurazione spese mediche da malattia in viaggio: fino ad un massimo di: ,00. Assicurazione spese mediche Grandi interventi chirurgici : massimale per Assicurato: ,00. Assicurazione bagaglio: fino ad un massimo di: 2.500,00. Assicurazione annullamento gite: 400,00 senza limite per anno. Interruzione corsi fino ad un massimo di 1.000,00. Second Opinion consulenza sanitaria di altissima specializzazione. Informazioni: consulenza sanitaria Informazione ed orientamento medico telefonico. Consulenza sanitaria di alta specializzazione. Organizzazione di visite specialistiche ed accertamenti diagnostici a tariffe agevolate. Informazioni turistiche. Informazioni generali su D.L. 626/94 Norme sulla sicurezza. Benacquista Assicurazioni Programma Sicurezza Scuola pag. 4

6 NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL D.LGS. 196/2003 Il 1 gennaio 2004 è entrato in vigore il D.lgs 196/2003 che disciplina la materia della dati personali: ai sensi dell art.13 di tale Codice, Benacquista Assicurazioni S.n.c., in qualità di titolare del trattamento, è tenuto a fornire alcune informazioni riguardanti l utilizzo dei dati personali. Le precisiamo anzitutto che alcuni dati personali, cioè dati anagrafici, codice fiscale o Partita IVA, estremi dei documenti di identificazione, devono in ogni caso essere acquisiti da Benacquista Assicurazioni per adempiere le attività economiche o professionali, o possono dall assicurazione essere richiesti in relazione al tipo di contratto da stipulare con il cliente. I dati personali non sono soggetti a diffusione ma potranno essere soggetti, per l espletamento delle attività, di cui al successivo punto a), a comunicazione ad altri rappresentanti del settore assicurativo: compagnie, agenti, coassicuratori, riassicuratori, periti, consulenti, legali, Isvap, Ministero Industria. I dati potranno essere anche trasferiti fuori del territorio italiano, limitatamente a Paesi aderenti all UE. Fonte di acquisizione dei dati personali I dati personali vengono di regola raccolti da Benacquista Assicurazioni S.n.c. direttamente presso la clientela. In alcuni casi i dati possono essere raccolti presso terzi, come ad esempio a seguito di operazioni disposte da altri soggetti a credito o debito del cliente, oppure nel caso in cui l Assicurazione acquisisca dati da soggetti esterni a fini di informazione commerciale. In quest ultimo caso (acquisizione di dati a fini di informazione commerciale), sarà fornita all interessato un informativa ai sensi dell art.13 comma 4 del D.Lgs 196/2003.I dati vengono trattati nel rispetto della normativa vigente e degli obblighi di riservatezza cui è ispirata l attività della nostra società di consulenza assicurativa. Tutte le informazioni saranno protette e controllate tramite appropriate misure di sicurezza. Dati sensibili Le precisiamo che la nostra società di consulenza assicurativa di norma non richiede ai propri clienti l indicazione di dati definiti dal Codice sulla Privacy sensibili. Può accadere tuttavia che in relazione a specifiche operazioni o prodotti richiesti dal cliente (ad esempio accensione di polizze assicurative sulle persone: vita temporanee caso morte, polizze infortuni, polizze malattia, e/o spese mediche etc.) Benacquista Assicurazioni ottenga dal cliente alcuni dati sensibili, perché da essi possono desumersi informazioni sul suo stato di salute etc. e l eventuale adesione del cliente a contratti assicurativi e specifici con compagnie assicurative. Per il trattamento di tali dati la legge richiede una specifica approvazione, che troverà nella dichiarazione di consenso allegata. Finalità del trattamento cui sono destinati i dati I dati personali sono nell ambito della normale attività di Benacquista Assicurazioni S.n.c. secondo le seguenti finalità: a. Il trattamento dei dati personali sensibili a Voi riferiti, strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti alla clientela (ad esempio acquisizione di informazioni preliminari alla conclusione di un contratto, esecuzione di operazioni sulla base degli obblighi derivanti dal contratto concluso con la clientela, ecc.), è diretto esclusivamente all espletamento dell attività di cui alla Legge 792/84, consistente nella mediazione con imprese di assicurazione o riassicurazione svolta nel Vostro interesse ed a seguito di Vostro incarico. b. Finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate e da organi di vigilanza e controllo (normativa sull antiriciclaggio, disposizioni dall Isvap, ecc.). c. Finalità funzionali allo sviluppo dell attività di Benacquista Assicurazioni S.n.c. per le quali l interessato ha facoltà di manifestare o meno il consenso. Rientrano in questa categoria le seguenti attività: c.1) Inviare alla clientela informazioni o materiale pubblicitario riguardante prodotti o servizi di Benacquista Assicurazioni S.n.c. o di compagnie assicurative; c.2) Inviare informazioni o materiale pubblicitario relativo a prodotti o servizi di terzi, con i quali l Assicurazione abbia stipulato accordi commerciali da proporre alla propria clientela; c.3) Verificare il livello di soddisfazione della clientela sui prodotti ed i servizi di Benacquista Assicurazioni anche attraverso società di ricerche di mercato. Modalità di trattamento dei dati Il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra indicate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati. Per lo svolgimento della sua attività, Benacquista Assicurazioni S.n.c. come tutte le imprese, si rivolge anche a: 1) Società esterne che svolgono attività strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti tra Assicurazione e cliente; il trattamento dati effettuato da tali società ha le seguenti finalità: a. Effettuare lavorazioni necessarie all esecuzione di disposizioni ricevute dalla clientela; b. Gestire reti informatiche per consentire l esecuzione di operazioni o servizi richiesti dal cliente, quali servizi di pagamento, servizi di esattoria e trasferimento dati, ecc.; c. Consentire il controllo delle frodi, il recupero crediti e la rilevazione dei rischi creditizi e di insolvenza; d. Stampare, imbustare e consegnare le comunicazioni alla clientela. Ne consegue che, senza il consenso dell interessato alla comunicazione dei dati alle suddette società ed ai correlati trattamenti, Benacquista Assicurazioni S.n.c. potrà dare corso solo a quelle operazioni e servizi che non richiedono la comunicazione di dati personali a terzi, vale a dire trasmissione di avvisi di scadenza, consulenza assicurativa, trasmissione quietanze sinistri. 2) Società esterne che svolgono attività funzionali a quella di Benacquista Assicurazioni S.n.c., il trattamento dati effettuato da tali società ha le seguenti finalità: a. Effettuare per conto di Benacquista Assicurazioni S.n.c. ricerche di mercato su campioni rappresentativi della clientela, utilizzandone i dati soltanto dopo aver ricevuto dal cliente stesso un autorizzazione scritta o telefonica in occasione di richieste di collaborazione specifiche (ad esempio questionari, ecc.); b. Distribuire alla clientela di Benacquista Assicurazioni comunicazioni, informazioni, materiale pubblicitario riguardante prodotti o servizi dell Assicurazione, di altre società con le quali Benacquista Assicurazioni abbia concluso accordi commerciali. c. Circolari tecniche informative riguardanti la materia informativa e la prevenzione dei rischi. Il cliente ha la facoltà di non presentare il consenso a Benacquista Assicurazioni S.n.c. per questi tipi di comunicazione di dati personali e per i trattamenti correlati, barrando le apposite caselle nell allegata dichiarazione di consenso. Il sito di Benacquista Assicurazioni S.n.c. è dotato di sistemi tecnologici standard di sicurezza, adottati per impedire la perdita o distruzione anche accidentale dei dati, l'accesso non autorizzato ai dati stessi o di trattamento non conforme alle finalità dichiarate. Link esterni Allo scopo di fornire un miglior servizio, il sito di Benacquista Assicurazioni contiene collegamenti con altri siti web non gestiti direttamente da Benacquista Assicurazioni S.n.c. Non è responsabilità di Benacquista Assicurazioni S.n.c. il contenuto o l'aderenza o meno alle normative in materia di protezione e riservatezza dei dati elettronici di questi siti. Il presente sito denominato ha il relativo database in Italia e lo stesso non è connesso con altri database. Diritti previsti dall art.7 del D.Lgs 196/2003 Per consentire a Benacquista Assicurazioni S.n.c. di mantenere l accuratezza dei dati forniti, è opportuno da parte dell'interessato comunicare eventuali cambiamenti. Informiamo, infine, che l art.7 della legge conferisce ai cittadini l esercizio di specifici diritti. In particolare, l interessato può ottenere dal titolare la conferma dell esistenza o no di propri dati personali e che tali dati vengano messi a sua disposizione in forma intelligibile. L interessato può altresì chiedere di conoscere l origine dei dati nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento; di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge nonché l aggiornamento, la rettificazione o, se vi è interesse, l integrazione dei dati; di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento stesso. Per ottenere ulteriori informazioni in ordine al trattamento ed alla comunicazione dei Suoi dati personali, potrà rivolgersi al seguente indirizzo: BENACQUISTA ASSICURAZIONI S.N.C. Via Del Lido LATINA. Agli effetti del D.Lgs 196/2003: Titolare responsabile del trattamento è la Società stessa, con Sede in Latina, Via Del Lido 106. NOTA INFORMATIVA AL CONTRAENTE PREDISPOSTA AI SENSI DELL ART. 123 DEL D.LGS N 175 Nota informativa predisposta ai sensi dell articolo 123 del Decreto Legislativo 17 marzo 1995 n 175 ed in conformità con quanto disposto dalla Circolare ISVAP n 303 del 2 giugno 1997 e n 518/D del 21 novembre Informazioni relative all impresa Il contratto è concluso: Per le sezioni Responsabilità Civile ed Infortuni con la AIG EUROPE S.A. avente sede legale e Direzione Generale in Italia - Via Della Chiusa, Milano. La Società AIG EUROPE S.A. Rappresentanza Generale per l Italia è stata autorizzata all esercizio dell attività assicurativa con D.M. n del pubblicato sulla G.U. n 70 del Per la sezione Tutela Giudiziaria con LA DIFESA - Compagnia di Assicurazioni S.p.A. avente sede legale e Direzione Generale in Italia - Via della Moscova, Milano. LA DIFESA - Compagnia di Assicurazioni SpA è stata autorizzata all esercizio dell attività assicurativa con provvedimento del Ministero dell Industria, Commercio ed Artigianato del 11/04/1974 Pubblicato sulla G.U. n 102 del 19/04/1974. Per la sezione Assistenza con MONDIAL ASSISTANCE ITALIA S.p.A. avente sede legale in Italia - Via Ampère, Milano. La MONDIAL ASSISTANCE ITALIA S.p.A. è stata autorizzata all esercizio dell attività assicurativa con Decreto Ministeriale pubblicato sulla G.U. n 211 del Informazioni relative al contratto legge applicabile Ai sensi dell art.122 del D.LGS n. 175/95, le parti potranno convenire di assoggettare il contratto ad una legislazione diversa da quella italiana, salvi i limiti derivanti dall applicazione di norme imperative nazionali e salva la prevalenza delle disposizioni specifiche relative alle assicurazioni obbligatorie previste dall ordinamento italiano. La nostra Società propone di applicare al contratto, che verrà stipulato, la legge italiana. 3. Reclami in merito al contratto o ai sinistri Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto: - per le sezioni Responsabilità Civile ed Infortuni a AIG EUROPE S.A. Rappresentanza Generale per l Italia Servizio Reclami - Via Della Chiusa, Milano (Italia) telefax: per la sezione Tutela Giudiziaria a: LA DIFESA - Compagnia di Assicurazioni S.p.A. Servizio Reclami - Via della Moscova, Milano (Italia) - per la sezione Assistenza a MONDIAL ASSISTANCE ITALIA S.p.A. Servizio Qualità - Via Ampère, Milano (Italia) fax: Qualora l esponente non si ritenga soddisfatto dell esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi a ISVAP Servizio tutela degli utenti Via del Quirinale, ROMA (Italia) corredando l esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla compagnia. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. Nel caso in cui la legislazione scelta dalle parti sia diversa da quella italiana, gli eventuali reclami in merito al contratto dovranno essere rivolti all autorità di vigilanza del paese la cui legislazione è stata prescelta, in tal caso l ISVAP faciliterà le comunicazioni tra l autorità competente ed il contraente. 4.Termini di prescrizione dei diritti derivanti dal contratto I diritti derivanti dal contratto di assicurazione si prescrivono entro un anno dal giorno in cui si è verificato il fatto su cui il diritto si fonda, ai sensi dell art.2952 c.c. Nell assicurazione della responsabilità civile il termine di un anno decorre dal giorno in cui il terzo ha richiesto il risarcimento all assicurato o ha promosso azione contro di lui. Nell assicurazione del Ramo Cauzioni i diritti del Beneficiario della polizza si prescrivono nel termine previsto dalla Legge per l estinzione dell obbligazione principale; gli altri diritti derivanti dal contratto si estinguono nel termine ordinario di prescrizione decennale. SI RICHIAMA L ATTENZIONE DEL CONTRAENTE SULLA NECESSITÀ DI LEGGERE ATTENTAMENTE IL CONTRATTO PRIMA DI SOTTOSCRIVERLO. La Polizza SICUREZZA SCUOLA è gestita in esclusiva dall Agenzia Generale BENACQUISTA ASSICURAZIONI Società in Nome Collettivo Ufficio Scuole - Via del Lido, Latina Tel Fax Internet: ED È SOTTOSCRITTA DALLE SEGUENTI COMPAGNIE DI ASSICURAZIONI: per le garanzie: RESPONSABILITÀ CIVILE - INFORTUNI AIG EUROPE S.A. Sede Legale Milano Via della Chiusa, 2 per le garanzie: TUTELA GIUDIZIARIA per le garanzie: ASSISTENZA LA DIFESA COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.P.A. Sede Legale Milano Via della Moscova, 1 MONDIAL ASSISTANCE ITALIA S.P.A. Sede Legale e Amministrativa Milano Via Ampère, 30

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 ART. 1 SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI 1. Ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146, i servizi pubblici da considerare

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE Docente: Giovanni Canali IL CODICE CIVILE E LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE ART. 1882 cod.civ.: L assicurazione è il contratto con il quale l assicuratore

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 10134 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 10 marzo 2014, n. 3 Disposizioni concernenti l attivazione di tirocini diretti all orientamento e all inserimento nel mercato del lavoro.

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

BEST UN ANNO DOPO. Broker & Scuola Team s.r.l.

BEST UN ANNO DOPO. Broker & Scuola Team s.r.l. BEST UN ANNO DOPO Anche quest anno ci siamo impegnati ad osservare il Mercato ma purtroppo rispetto all anno scorso, la situazione non è cambiata di molto. Nonostante il nostro impegno, abbiamo avuto ancora

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Art. 3. Codice disciplinare

Art. 3. Codice disciplinare Art. 3 Codice disciplinare 1. Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione alla gravità della mancanza, e in conformità a quanto previsto dall art. 55 del D.Lgs.n.165

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio Operiamo in tutti i rami e siamo presenti sull intero territorio nazionale con oltre 400 punti di vendita e di consulenza

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI E DIPENDENTI stipulata tra il COMUNE DELLA SPEZIA e l'impresa di Assicurazioni: Decorrenza: ore 24,00 del 31/12/2012 Scadenza: ore 24,00 del 31/12/2015 1 Le

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR)

RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) Allegato 1 Lotto 1 CAPITOLATO SPECIALE PER COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E PRESTATORI D OPERA (R.C.T./R.C.O.) COMUNE DI AZZANELLO (CR) La normativa, qui di seguito dattiloscritta,

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

Regolamento di disciplina alunne/i

Regolamento di disciplina alunne/i Regolamento di disciplina alunne/i Premessa: La scuola, quale luogo di crescita civile e culturale della persona, rappresenta, insieme alla famiglia, la risorsa più idonea ad arginare il rischio del dilagare

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli