APPRENDIMENTO MIMETICO Reinforcement Learning. (Apprendimento per rinforzo) (I parte)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APPRENDIMENTO MIMETICO Reinforcement Learning. (Apprendimento per rinforzo) (I parte)"

Transcript

1 APPRENDIMENTO MIMETICO Reinfocement Leaning (Appendimento pe infozo (I pate

2 ovveo

3 ma anche

4 Bibliogafia Richad S. Sutton, Andew G. Bato, Reinfocement Leaning: An Intoduction, A Badfod Boo, The MIT Pess, Cambidge, Massachusetts, 998. Tom M. Mitchell, Machine Leaning, McGaw-Hill Intenational Edition, Singapoe, 997. Stuat J. Russel, Pete Novig, Intelligenza Atificiale: un appoccio modeno, Peason Education Italia, Milano, 2005.

5 Cediti: Coso di Laboatoio di Sistemi Intelligenti Applicati (AIS-Lab Pof. Albeto Boghese Dipatimento di Scienze dell Infomazione Univesità degli Studi di Milano Coso di Ingegneia della Conoscenza e Sistemi Espeti Pof. Pie Luca Lanzi Dipatimento di Elettonica e Infomazione Politecnico di Milano

6 Why agents ae impotant? Agente (softwae: entità softwae che svolge sevizi pe conto di un alto pogamma, solitamente in modo automatico ed invisibile. Tali softwae vengono anche detti agenti intelligenti. They ae seen as a natual metapho fo conceptualising and building a wide ange of complex compute system (the wold contains many passive objects, but it also contains vey many active components as well; They cut acoss a wide ange of diffeent technology and application aeas, including telecoms, human-compute intefaces, distibuted systems, WEB and so on; They ae seen as a natual development in the seach fo eve-moe poweful abstaction with which to build compute system

7 Agente - Può scegliee un azione sull ambiente ta un insieme continuo o disceto. - L azione dipende dalla situazione. La situazione è iassunta nello stato del sistema. - L agente monitoa continuamente l ambiente (input e modifica continuamente lo stato. - La scelta dell azione è non banale e ichiede un ceto gado di intelligenza. - L agente ha una memoia intelligente.

8 Schematic diagam of an agent Agent STATE Conditionaction ule (vocabulay What the wold is lie now (intenal epesentation What action I should do now x t y t Sensos Actuatos u t Envionment u, input; x, stato; y, uscita x(t = g(x(t, u(t y(t = f(x(t

9 L agente Inizialmente l attenzione ea concentata sulla pogettazione dei sistemi di contollo. Valutazione, sintesi L intelligenza atificiale e la computational intelligence hanno consentito di spostae l attenzione sull appendimento delle stategie di contollo e più in geneale di compotamento. Macchine dotate di meccanismi (algoitmi, SW pe appendee.

10 I vai tipi di appendimento x(t = g(x(t, u(t y(t = f(x(t Ambiente Agente Supevisionato (leaning with a teache. Viene specificato, pe ogni patten di input, il patten desideato di output. Non-supevisionato (leaning without a teache. Estazione di similitudini statistiche ta patten di input. Clusteing. Mappe neuali. Appendimento pe infozo (einfocement leaning, leaning with a citic. L ambiente fonisce un infomazione puntuale, di tipo qualitativo, ad esempio success o fail.

11 Leaning with a teache

12 Reinfocement leaning Nell appendimento supevisionato esiste un teache che dice al sistema quale è l uscita coetta (leaning with a teache. Non sempe è possibile. Spesso si ha a disposizione solamente un infomazione qualitativa (a volte binaia, giusto/sbagliato, successo/fallimento puntuale. L infomazione disponibile si chiama segnale di infozo. Non dà alcuna infomazione su come aggionae il compotamento dell agente (pe es. i pesi. Non è possibile definie una funzione costo o un gadiente. Obbiettivo: ceae degli agenti intelligenti che abbiano una machiney pe appendee dalla loo espeienza.

13 Reinfocement leaning: caatteistiche Appendimento mediante inteazione con l ambiente. Un agente isolato non appende. L appendimento è funzione del aggiungimento di uno o più obiettivi. Non è necessaiamente pevista una icompensa ad ogni istante di tempo. Le azioni vengono valutate mediante la icompensa a lungo temine ad esse associata (delayed ewad. Il meccanismo di iceca delle azioni miglioi è impaentato con la iceca euistica: tial-and-eo. L agente sente l input, modifica lo stato e genea un azione che massimizza la icompensa a lungo temine.

14 Exploation vs Exploitation Esploazione (exploation dello spazio delle azioni pe scopie le azioni miglioi. Un agente che esploa solamente aamente toveà una buona soluzione. Le azioni miglioi vengono scelte ipetutamente (exploitation, sfuttamento peché gaantiscono icompensa (ewad. Se un agente non esploa nuove soluzioni potebbe venie suclassato da nuovi agenti più dinamici. Occoe non inteompee l esploazione. Occoe un appoccio statistico pe valutae le bontà delle azioni. Exploation e exploitation vanno bilanciate. Come?

15 Dove agisce un agente? L agente ha un compotamento goal-diected ma agisce in un ambiente inceto non noto a pioi o pazialmente noto. Esempio: planning del movimento di un obot. Un agente impaa inteagendo con l ambiente. Planning può essee sviluppato mente si impaa a conoscee l ambiente (mediante le misue opeate dall agente stesso. La stategia è vicina al tial-andeo.

16 L ambiente Model of envionment. È uno sviluppo elativamente ecente. Da valutazione implicita dello svolgesi delle azioni futue (tial-and-eo a valutazione esplicita mediante modello dell ambiente della sequenza di azioni e stati futui (planning = dal sub-simbolico al simbolico; emeging intelligence. Incopoazione di AI: - Planning (pianificazione delle azioni - Viene infozato il modulo di pianificazione dell agente. Incopoazione della conoscenza dell ambiente: - Modellazione dell ambiente (non noto o pazialmente noto.

17 Relazione con l AI Gli agenti hanno dei goal da soddisfae. Appoccio deivato dall AI. Nell appendimento con infozo vengono utilizzati stumenti che deivano da aee divese dall AI: Riceca opeativa Teoia del contollo Statistica L agente impaa facendo. Deve selezionae i compotamenti che ipetutamente isultano favoevoli a lungo temine.

18 Esempi Un giocatoe di scacchi. Pe ogni mossa ha infomazione sulle configuazioni di pezzi che può ceae e sulle possibili contomosse dell avvesaio. Una piccola di gazzella in 6 oe impaa ad alzasi e a coee a 40 m/h. Come fa un obot veamente autonomo ad impaae a muovesi in una stanza pe uscine? Come impostae i paameti di una affineia (pessione petolio, potata, in tempo eale, in modo da ottenee il massimo endimento o la massima qualità?

19 Caatteistiche degli esempi Paole chiavi: Inteazione con l ambiente. L agente impaa dalla popia espeienza. Obiettivo dell agente Incetezza o conoscenza paziale dell ambiente. Ossevazioni: Le azioni modificano lo stato (la situazione, cambiano le possibilità di scelta in futuo (delayed ewad. L effetto di un azione non si può pevedee completamente. L agente ha a disposizione una valutazione globale del suo compotamento. Deve sfuttae questa infomazione pe miglioae le sue scelte. Le scelte miglioano con l espeienza. I poblemi possono avee oizzonte tempoale finito o infinito.

20 I due tipi di infozo L agente deve scopie quale azione (policy fonisca la icompensa massima povando le vaie azioni (tial-and-eo sull ambiente. Leaning is an adaptive change of behavio and that is indeed the eason of its existence in animals and man (K. Loenz, 977. Rinfozo puntuale istante pe istante, azione pe azione (condizionamento classico. Rinfozo puntuale una-tantum (condizionamento opeante, viene infozata una catena di azioni, un compotamento.

21 Il condizionamento classico L agente deve impaae una (o più tasfomazione ta input e output. ueste tasfomazioni foniscono un compotamento che l ambiente pemia. Il segnale di infozo è sempe lo stesso pe ogni coppia inputoutput. Esempio: isposte iflesse Pavloviane. Campanello (stimolo condizionante pelude al cibo. uesto induce una isposta (salivazione. La isposta iflessa ad uno stimolo viene evocata da uno stimolo condizionante. Stimolo-Risposta. Lo stimolo condizionante (campanello = input induce la salivazione (uscita in isposta al campanello.

22 Condizionamento opeante Reinfoncement leaning (opeante. Inteessa un compotamento. Una sequenza di input-output che può essee modificata agendo sui paameti che definiscono il compotamento dell agente. Il condizionamento aiva in un ceto istante di tempo (spesso una-tantum e deve valutae tutta la sequenza tempoale di azioni, anche quelle pecedenti nel tempo. Output Envionment Compotamenti = Sequenza di azioni Input

23 Gli attoi del RL Policy. Descive l azione scelta dall agente: mapping ta stato (input dall ambiente e azioni. Funzione di contollo. Le policy possono avee una componente stocastica. Viene utilizzato un modello adeguato del compotamento dell agente (p.e. tabella, funzione continua paametica, ecc.. Rewad function. Ricompensa immediata. Associata all azione intapesa in un ceto stato. Può essee data al aggiungimento di un goal (esempio: successo/fallimento. È uno scalae. Rinfozo pimaio. Value function. Cost-to-go. Ricompensa a lungo temine Somma dei ewad: costi associati alle azioni scelte istante pe istante costo associato allo stato finale. Oizzonte tempoale ampio. Rinfozo secondaio. Ambiente. Può essee non noto o pazialmente noto. L agente deve costuisi una appesentazione dell ambiente. uale delle due è più difficile da ottenee? L agente agisce pe massimizzae la funzione Value o Rewad?

24 Popietà del infozo L ambiente o l inteazione può essee complessa. Il infozo può avvenie solo dopo una più o meno lunga sequenza di azioni (delayed ewad. Esempio: agente = giocatoe di scacchi. ambiente = avvesaio. Poblemi collegati: tempoal cedit assignment stuctual cedit assignment. L appendimento non è più da esempi, ma dall ossevazione del popio compotamento nell ambiente.

25 Tempoal e stuctual cedit assignment Multi-agent systems have the stuctual cedit assignment poblem of detemining the contibutions of a paticula agent to a common tas. Instead, time-extended single-agent systems have the tempoal cedit assignment poblem of detemining the contibution of a paticula action to the quality of the full sequence of actions. (da A.K. Agogino, K. Tume, Unifying Tempoal and Stuctual Cedit Assignment Poblems

26 Riassunto Reinfocement leaning. L agente viene modificato, infozando le azioni che sono isultate buone a lungo temine. È quindi una classe di algoitmi iteativi. Self-discovey of a successful stategy (it does not need to be optimal!. La stategia (di movimento, di gioco non è data a- pioi ma viene appesa attaveso tial-and-eo. Cedit assignment (tempoal and stuctual. Come possiamo pocedee in modo efficiente nello scopie una stategia di successo? Cosa vuol die modificae l agente?

27 Un esempio: il gioco del tis We can use classical game theoy solution lie minmax. This can wo fo the optimal opponent, not fo ou actual opponent. X O O 2 We can use dynamic pogamming optimization, but we need a model of the opponent. O X X 3 We can ty a policy and see what happens fo many games (evolutionay style, exhaustive seach. X

28 L appoccio classico (minimax Più X Meno O Si usa una funzione di valutazione e(p definita come :.se p non è una posizione vincente, e(p = (numeo delle ighe, colonne e diagonali complete ancoa apete a Più - (numeo delle ighe, colonne e diagonali complete ancoa apete a Meno; Intelligenza Atificiale - Poblem Solving 4 28

29 2. se p è una posizione vincente pe Più, e(p = ( denota un numeo positivo molto gande; 3. se p è una posizione vincente pe Meno, e(p = - Intelligenza Atificiale - Poblem Solving 4 29

30 Così, se p è abbiamo e(p = 6-4 = 2. Nella geneazione delle posizioni sfutteemo le simmetie; ovveo, saanno consideate identiche (nella fase iniziale, il fattoe di amificazione del filetto è contenuto dalle simmetie; nella fase finale, dal piccolo numeo di spazi libei disponibili. Intelligenza Atificiale - Poblem Solving 4 30

31 Pofondità di iceca: livello 2 Intelligenza Atificiale - Poblem Solving 4 3

32 Intelligenza Atificiale - Poblem Solving 4 32

33 Come impostae il poblema mediante RL? State configuation of X and O. (Assuming we always play X Value (of the state pobability of winning associated to that state. Which is the pobability of a state in which we have 3 X in a ow (o column o diagonal? Which is the pobability of a state in which we have 3 O in a ow (o column o diagonal? We set all the othe states to 0.5

34 Una sequenza di mosse nel tis

35 Come decidee la mossa? Supponiamo di essee in una configuazione non teminale. Pe ogni mossa valida, possiamo valutae il valoe della nuova configuazione che si veebbe a tovae. Come? Possiamo occasionalmente scegliee delle mosse esploatoie. uando non ha senso scegliee delle mosse esploatoie? Dobbiamo peciò capie qual è il valoe delle divese configuazioni della scacchiea.

36 Come stimae il valoe di ogni configuazione? V(s(t V(s(t [V(s(t V(s(t] Tendo ad avvicinae il valoe della mia configuazione al valoe della configuazione successiva. Esempio di tempoal diffeence leaning. Diminuendo con il numeo di patite, la policy convege alla policy ottima pe un avvesaio fissato (cioè che utilizzi sempe la stessa stategia, ovveosia la stessa distibuzione statistica di mosse. Diminuendo con il numeo di patite, ma tenendolo > 0, la policy convege alla policy ottima anche pe un avvesaio che cambi molto lentamente la sua stategia.

37 Esempio O X O X O X O X X X 2 X 3 X scelta pedente dopo la mossa dell avvesaio ho uno stato con value function = 0 X 2 scelta neutale dopo la mossa dell avvesaio ho uno stato con value function intemedia (paeggio. X 3 scelta vincente dopo la mossa dell avvesaio ho uno stato con value function = Cambio la policy e ivaluto la Value function

38 Cosa fa l agente? Ciclo dell agente (le te fasi sono sequenziali: X O O Implemento una policy 2 Aggiono la Value function O X X X 3 Aggiono la policy.

39 Riflessioni su RL ed il gioco del tis Supponete che l agente dotato di RL giochi, invece che con un avvesaio, conto se stesso. Cosa pensate che succeda? Secondo voi impaeebbe una divesa stategia di gioco? Molte posizioni del tis sembano divese ma sono in ealtà la stessa pe effetto delle simmetie. Come si può modificae l algoitmo di RL (definizione dello stato pe sfuttae le simmetie? Come si può miglioae il meccanismo di appofondimento? Supponiamo che l avvesaio non sfutti le simmetie. In questo caso noi possiamo sfuttale? È veo che configuazioni della scacchiea equivalenti pe simmetia devono avee la stessa funzione valoe. Potete pensae a modi pe miglioae il gioco dell agente? Potete pensae a metodi miglioi (più veloci, più obusti peché un agente impai a giocae a tis?

40 Evaluative Feedbac La più impotante caatteistica che distingue il RL da alti tipi di leaning è che usa l infomazione di addestamento pe valutae la bontà delle azioni pese piuttosto che istuilo dando le azioni coette. L evaluative feedbac puo indica quanto è buona l azione intapesa, ma non se è la peggioe o la miglioe delle azioni possibili (è il metodo di base dell ottimizzazione, compesi i metodi evolutivi. L instuctive feedbac puo, d alto canto, indica la coetta azione da pendee, indipendentemente dall azione effettivamente pesa (è la base dell appendimento supevisionato, compesi la classificazione di patten, le eti neuali, l identificazione dei sistemi. Il pimo dipende completamente dall azione pesa, il secondo è indipendente dall azione pesa. Consideiamo gli aspetti valutativi del RL in un contesto (setting semplice, quello in cui di deve appendee ad agie in una sola situazione (nonassociative setting, il poblema detto del n-amed bandit.

41 -Amed Bandit

42 n-amed Bandit Poblem

43 n-amed Bandit

44 Il poblema del n-amed Bandit Situazione iniziale costante. Scelta ta n azioni. La ichiesta di scegliee viene ipetuta più volte nel tempo. La icompensa è stocastica (e.g. slot machine. Obiettivo: viene massimizzata la icompensa a lungo temine. Soluzione possibile: selezionae l azione che fonisce la massima icompensa a lungo temine. Come?

45 Slot machine stocastica Il ewad della slot machine è completamente definito dalla densità di pobabilità associata alla macchina. Si suppone la densità di pobabilità costante nel tempo. Pe semplicità si suppone che la densità di pobabilità sia descivibile da una funzione analitica, ad esempio una Gaussiana. In questo caso la densità di pobabilità è definita dai paameti della gaussiana: media e deviazione standad. Che cosa appesenta la densità di pobabilità?

46 Come massimizzae la icompensa Consento all agente di avee memoia. Memoizzo il valoe associato alle divese azioni. Posso ad un ceto punto scegliee SEMPRE l azione che mi ha dato la RICOMPENSA MAGGIORE. L azione miglioe è detta GREEDY ACTION (Geedy = Goloso. EXPLOITING (sfuttamento KNOWLEDGE. Peché dovemmo scegliee un azione che non appae la miglioe (NON GREEDY?

47 Exploation Peché esploiamo soluzioni divese. La icompensa non è deteministica. Potemmo ottenee di più con alte azioni. uello che conta non è la icompensa istantanea ma la somma delle icompense ottenute. Occoe quindi mantenee una pedisposizione ad esploae azioni divese. Il bilanciamento di exploation e di exploitation è un compito complesso.

48 La Value Function e la scelta delle azioni Posso selezionae n-azioni: a = a.a n. Ciascuna di queste azioni ha un suo valoe: *(a = long-time ewad. Il suo valoe stimato al t-esimo tio (play sia t (a (VALUE. Si ammenti che il valoe veo di un azione è il ewad medio icevuto quando quell azione è scelta. Una via natuale pe stimae questo valoe è quella di calcolae la media dei ewad effettivamente icevuti quando l azione è stata scelta. In alti temini, se al t-esimo gioco l azione a è stata scelta a volte pima di t, ottenendo i ewad, 2,, a, alloa il suo valoe è stimato essee t ( a = 2... a a

49 Caatteistiche della Value Function Pe a = 0, si pone t (a ad un valoe di default, 0 (a = 0 (nessuna stima disponibile. Pe a, t (a *(a (pe la legge dei gandi numei. La Value function è calcolata come media (sample-aveage method. Pima possibilità di selezione: l azione che dà all istante t la massima VALUE FUNCTION stimata: : t (a > t (a j j a*: t (a* = max{ t ( a } Così viene EXPLOITED la conoscenza accumulata, è una politica GREEDY. Non vengono esploate soluzioni altenativa. Come si può fomalizzae un altenativa? a

50 Exploitation and Exploation Suppongo che con pobabilità ε venga scelta un azione divesa. uesta azione viene scelta con pobabilità unifome ta le n possibili azioni a disposizione (ε-geedy method. t (a *(a pe t Nea-geedy action selection. Come funziona? a*: t (a* = max{ t ( a } a a a* Unifome sulle alte a. P=-ε P=ε

51 Esempio: 0-amed testbed(* n-amed bandit poblem: n = 0; a = a, a 2,, a,, a 0. La simulazione consiste in un set di 2000 tas. Pe ogni tas, eseguo 000 volte la scelta dell azione: t = t, t 2,, t 000 a = a(t, a(t 2,, a(t 000 = (a(t, (a(t 2,, (a(t 000 (a viene selezionato in modo andom da una distibuzione Gaussiana con media µ, divesa pe le divese azioni, ma costante pe tutto il tas, e vaianza. µ = *(a. Misuo, pe ogni istante di tempo t: Il ewad dell azione (in questo caso viene dato un ewad 0 pe ogni azione Calcolo la icompensa totale (Value Function. Valuto la pefomance dopo le 000 giocate di ogni tas. uanto vale µ? Pe ogni tas vaio µ estaendolo da una distibuzione Gaussiana con media = 0 e vaianza =. (* A testbed is a platfom fo expeimentation fo lage development pojects (Wiipedia

52 Risultati Media su 2000 tas, ciascuno di 000 giocate (azioni, playes Si potebbe implementae una politica ε-geedy vaiabile: ε #Playes

53 Domande Supponiamo che la distibuzione da cui si sceglie il valoe medio del ewad abbia vaianza nulla. uale metodo funziona meglio: Geedy o ε-geedy? Supponiamo che la distibuzione da cui si sceglie il valoe medio del ewad abbia vaianza maggioe (e.g. = 0. Cosa succede? uale metodo si compoteebbe meglio? In quali alte condizioni saebbe utile avee esploazione?

54 Implementazione incementale Il metodo action-value appena visto di valutazione dei valoi delle azioni come media dei campioni delle icompense ossevate ichiede molta memoia e molta computazione pe il calcolo di Occoe scegliee un algoitmo che calcoli t(. con un piccolo caico computazionale e di memoia. Supponiamo di Exploit l azione a. Calcoliamo i ewad al tempo t (pimi t ewad e li chiamiamo t (a. t (a coincideà con la media delle pime a icompense: Scegliendo ancoa a, otteniamo il seguente valoe di al tempo t: a t a a =... ( 2 a t a a =... ( 2... ( 2 = a t a a a

55 Deteminazione icosiva di ( ( (... (... (... ( = = = = = = = N N a N N N N N N N N N N N a N a N a N t t t N t t N t N t N N t N N t N t Dipende da t Non dipende da t = (a j 0

56 Ossevazioni su ( a = = [ N N Occupazione di memoia minima: solo e. NB: è il numeo di volte in cui è stata scelta a j, non è necessaiamente coincidente con il tempo t! uesta foma è la base del RL, La sua foma geneale è: NewEstimate = OldEstimate StepSize[Taget OldEstimate] NewEstimate = OldEstimate StepSize Eo. ] = N StepSize = = /N

57 Pseudo-codice pe il calcolo di ( ### Definizione delle vaiabili: N_scelte = m; eps_geedy = 0. //epsilon dipende dal gado di geedy che si vuol dae all agente ### Vaiabili dell agente A = {, 2,,m} // Azioni possibili = {, 2,,m} = 0 // Value function pe ogni azione N_azioni = {, 2,,m} // Numeo di volte in cui è scelta l azione j (e collezionato il ewad associato ## Vaiabili dell ambiente. Date nella simulazione, misuate nell ambiente nella ealtà // Inizializzo I paameti della distibuzione (stazionaia dei ewad pe ogni azione meanrewad = [mean_, mean_2,, mean_m]; stdrewad = [mean_, mean_2,, mean_m];

58 Pseudo-codice pe il calcolo di (2 #### 2 Ciclo di funzionamento while (TRUE { eps = andu ([0 ] // Pe politica epsilon-geedy // Exploitation [a_attuale _attuale] = SeachMax(; // Ceca l azione ottima secondo // Esploation: se eps < epsilon_min, alloa exploation if(eps < epsilon_min { // Devo tovae un azione divesa da a_attuale -> a_ef tovato = FALSE; a_ef = a_attuale; while(!tovato { a_attuale = andu(a; if(a_attuale!= a_ef { tovato = TRUE; _attuale = (a_attuale } } }

59 Pseudo-codice pe il calcolo di (3 // Eseguo l azione a_attuale e misuo il ewad ottenuto dalla slot machine _attuale = andg[meanrewad(a_attuale, stdrewad(a_attuale]; // Update i dati pe l azione a_attuale: il numeo di azioni e il value N_azioni(a_attuale; (a_attuale =(a_attuale (/N_azioni(a_attuale * (_attuale (a_attuale; }

60 Caso stazionaio = 2... N Il peso di ciascun campione è paia a /N. = N N Ogni nuovo campione viene pesato con /N. = [ ] Peso decescente ai nuovi campioni. Cosa succede se il tas è non stazionaio?

61 Caso non stazionaio ] [ = ma si suppone = cost = 0 = = = = = = = = = = = i i i ( ( ( (... ( ( ( ( ] ( [ ( ( ] [ 0-0 Nel caso non stazionaio (il bandito cambia nel tempo, ha senso pesae di più le icompense più ecenti piuttosto che quelle passate. Si usa sempe l aggionamento:

62 Ossevazioni i = ( 0 ( i = ( 0 i= i= w i i I ewad non sono pesati tutti allo stesso modo: weighted aveage. Il peso di ciascun campione decesce esponenzialmente: w i = (- -i < Exponential, ecency-weighted aveage

63 La somma dei pesi dei ewad è unitaia Si chiama media pesata (weighted aveage peché la somma dei pesi è =. Infatti consideando solo i coefficienti in ] ( [ ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( (... ( ( ( (... ( ( = = = = = = = i i cvd

64 Condizioni iniziali i = ( 0 ( i= Tutti i metodi discussi dipendono dalla stima iniziale della action-value, 0 (a (polaizzazione. Ma: Metodi ad = /N, 0 non viene utilizzato se non al pimo passo, viene poi sostituito da. Metodi ad costante, 0 conta sempe meno, ma la polaizzazione è pemanente ( 0 = 0. 0 può essee utilizzato pe fonie della conoscenza a-pioi o pe favoie l esploazione (optimistic initial value. Come posso gestie una situazione in cui la slot machine cambia impovvisamente la sua densità di pobabilità di ewad? (Pe i poblemi non stazionai, l optimistic initial value è inefficace in quanto agisce solo all inizio. i

Valore finanziario del tempo

Valore finanziario del tempo Finanza Aziendale Analisi e valutazioni pe le decisioni aziendali Valoe finanziaio del tempo Capitolo 3 Indice degli agomenti. Concetto di valoe finanziaio del tempo 2. Attualizzazione di flussi futui

Dettagli

CAPITOLO 11 La domanda aggregata II: applicare il modello IS-LM

CAPITOLO 11 La domanda aggregata II: applicare il modello IS-LM CPITOLO 11 La domanda aggegata II: applicae il modello - Domande di ipasso 1. La cuva di domanda aggegata appesenta la elazione invesa ta il livello dei pezzi e il livello del eddito nazionale. Nel capitolo

Dettagli

Approfondimento 7.5 - Altri tipi di coefficienti di correlazione

Approfondimento 7.5 - Altri tipi di coefficienti di correlazione Appofondimento 7.5 - Alti tipi di coefficienti di coelazione Il coefficiente di coelazione tetacoico e policoico Nel 900 Peason si pose anche il poblema di come misuae la coelazione fa caatteistiche non

Dettagli

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica Investimento L investimento è l aumento della dotazione di capitale fisico dell impesa. Viene effettuato pe aumentae la capacità poduttiva. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA (5) L investimento In queste

Dettagli

FAST FOURIER TRASFORM-FFT

FAST FOURIER TRASFORM-FFT A p p e n d i c e B FAST FOURIER TRASFORM-FFT La tasfomata disceta di Fouie svolge un uolo molto impotante nello studio, nell analisi e nell implementazione di algoitmi dei segnali in tempo disceto. Come

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MDELLI SCHEDA DI LAVR La clessida ad acqua Ipotizziamo che la clessida ad acqua mostata in figua sia fomata da due coni pefetti sovapposti La clessida impiega,5 minuti pe svuotasi e supponiamo

Dettagli

IL CONTROLLO STATISTICO DEI PROCESSI

IL CONTROLLO STATISTICO DEI PROCESSI IL CONTOLLO STATISTICO DEI POCESSI Il controllo statistico dei processi 1 CONTOLLO STATISTICO DEL POCESSO VAIABILITA DEI POCESSI FATTOI INTENI MATEIALI MACCHINE STUMENTI DI TEST POCESSO OPEATOE TEMPO CONTOLLI

Dettagli

LaborCare. Care. protection plan

LaborCare. Care. protection plan Cae potection plan ocae Il Potection Plan è stato studiato pe gaantie la massima efficienza di oview e pe questo i clienti che non vogliono avee poblemi nel futuo, si affidano al nosto pogamma di potezione

Dettagli

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria Schede di lettotecnica Coso di lettotecnica - Cod. 900 N Diploma Univesitaio Teledidattico in Ingegneia Infomatica ed utomatica Polo Tecnologico di lessandia cua di Luca FRRRIS Scheda N Sistemi tifase:

Dettagli

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM CAPITOLO 10 La domanda aggegata I: il modello IS-LM Domande di ipasso 1. La coce keynesiana ci dice che la politica fiscale ha un effetto moltiplicato sul eddito. Infatti, secondo la funzione di consumo,

Dettagli

Un modello di ricerca operativa per le scommesse sportive

Un modello di ricerca operativa per le scommesse sportive Un modello di iceca opeativa pe le commee potive Di Citiano Amellini citianoamellini@aliceit Supponiamo di dove giocae una ceta omma di denao (eempio euo ulla patita MILAN- JUVE Le quote SNAI ono quelle

Dettagli

Materiale didattico. Organizzazione del modulo IL CALCOLO FINANZIARIARIO. Programma Struttura logica

Materiale didattico. Organizzazione del modulo IL CALCOLO FINANZIARIARIO. Programma Struttura logica IL CALCOLO FINANZIARIARIO You do not eally undestand something unless you can explain it to you gandmothe (A.Einstein) Calcolo finanziaio Intoduzione Economia dell impesa foestale: Bilancio Pianificazione

Dettagli

Il criterio media varianza. Ordinamenti totali e parziali

Il criterio media varianza. Ordinamenti totali e parziali Il citeio media vaianza Il citeio media vaianza è un alto esemio di odinamento aziale ta lotteie definito da a M b se la lotteia b domina la lotteia a se ha media sueioe e vaianza infeioe a b eσ a σ b

Dettagli

SIMULAZIONE - 22 APRILE 2015 - QUESITI

SIMULAZIONE - 22 APRILE 2015 - QUESITI www.matefilia.it Assegnata la funzione y = f(x) = e x 8 SIMULAZIONE - APRILE 5 - QUESITI ) veificae che è invetibile; ) stabilie se la funzione invesa f è deivabile in ogni punto del suo dominio di definizione,

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820.

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. La magnetostatica Le nozioni appese acquisite nel coso dei secoli sui fenomeni magnetici fuono schematizzate elativamente tadi ispetto alle pime ossevazioni,

Dettagli

Approfondimento 5.7. Altri metodi statistici per valutare la validità di costrutto

Approfondimento 5.7. Altri metodi statistici per valutare la validità di costrutto Appofondimento 5.7 Alti metodi statistici pe valutae la validità di costutto Le pocedue pe la valutazione della validità di costutto di un test sono vaie, ma hanno tutte in comune come punto di patenza

Dettagli

5. CAMBIO. 5.1. descrizione

5. CAMBIO. 5.1. descrizione ambio powe - shift 5. AMBIO 5.. descizione Tattasi di cambio meccanico a te velocità avanti e te velocità indieto, ealizzate mediante cinque iduttoi epicicloidali vaiamente collegati ta loo. Tutte le cinque

Dettagli

Regolatore compatto per Modbus 227PM-MB

Regolatore compatto per Modbus 227PM-MB Regolatoe compatto pe Modbus 7PM-MB Regolatoe compatto pe Modbus 7PM-MB Il egolatoe compatto 7PM-MB è un'unità completa, compensiva di un attuatoe pe Modbus con sensoe di pessione diffeenziale dinamica

Dettagli

La spesa per assistenza

La spesa per assistenza Obiettivo della lezione La spesa pe assistenza Studiae le motivazioni teoiche che cecano di spiegae gli inteventi di edistibuzione vei e popi (ad es. contasto della povetà) mediante stumenti monetai nell

Dettagli

Energia potenziale e dinamica del punto materiale

Energia potenziale e dinamica del punto materiale Enegia potenziale e dinamica del punto mateiale Definizione geneale di enegia potenziale (facoltativo) In modo geneale, la definizione di enegia potenziale può esee pesentata come segue. Sia un punto di

Dettagli

Francesca Sanna-Randaccio Lezione 8. SCELTA INTERTEMPORALE (continua)

Francesca Sanna-Randaccio Lezione 8. SCELTA INTERTEMPORALE (continua) Fancesca Sanna-Randaccio Lezione 8 SELTA INTERTEMPORALE (continua Valoe attuale nel caso di più peiodi Valoe di un titolo di cedito Obbligazioni Obbligazioni emesse dalla Stato. Relazione ta deficit e

Dettagli

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE La temostatica BQ può essee pesonalizzata pe qualsiasi applicazione di efigeazione e condizionamento. Devi solo selezionae il coetto elemento temostatico, la giusta taglia dell oifizio ed il tipo di copo

Dettagli

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente Nome file j:\scuola\cosi\coso fisica\elettomagnetismo\coente continua\coenti elettiche.doc Ceato il 05/1/003 3.07.00 Dimensione file: 48640 byte Elaboato il 15/01/004 alle oe.37.13, salvato il 10/01/04

Dettagli

PREMESSA (diapositive 1, 2, 3) PER UNA DISTRIBUZIONE SFERICA DI MASSA contenuta all interno della superficie S:

PREMESSA (diapositive 1, 2, 3) PER UNA DISTRIBUZIONE SFERICA DI MASSA contenuta all interno della superficie S: PREESSA (diapositive 1,, 3) PER UNA DISTRIBUZIONE SFERICA DI ASSA contenuta all inteno della supeficie S: Tutta la massa estena alla supeficie S non influisce sul moto di una oggetto posto in coispondenza

Dettagli

Potenziale elettrico per una carica puntiforme isolata

Potenziale elettrico per una carica puntiforme isolata Potenziale elettico pe una caica puntifome isolata Consideiamo una caica puntifome positiva. Il campo elettico geneato da uesta caica è: Diffeenza di potenziale elettico ta il punto ed il punto B: B ds

Dettagli

2. Politiche di gestione delle scorte

2. Politiche di gestione delle scorte Gestione ell Inventaio. Politiche i gestione elle scote.. Moelli singolo punto, singolo pootto, omana eteministica costante Gli appovvigionamenti sono peioici e l obiettivo è minimizzae il costo meio nel

Dettagli

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA . L'IMPULS 0 DI MT IL MMENT NGLRE E IL MMENT D INERZI Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in otazione può continuae a giae

Dettagli

GEOMETRIA 3D MODELLO PINHOLE

GEOMETRIA 3D MODELLO PINHOLE http://imagelab.ing.unimo.it Dispense del coso di Elaboazione di Immagini e Audio Digitali GEOMETRIA 3D MODELLO PINHOLE Pof. Robeto Vezzani Calibazione della telecamea: a cosa seve? Obiettivo: pote calcolae

Dettagli

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia.

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia. Poblema fondamentale: deteminae il moto note le cause (foze) pe oa copi «puntifomi» Dinamica Se un copo non inteagisce con alti copi la sua velocità non cambia. Se inizialmente femo imane in quiete, se

Dettagli

REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO DI COPPIA PER MOTORI ASINCRONI

REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO DI COPPIA PER MOTORI ASINCRONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE Dottoato di Riceca in Tecnologie dell Infomazione XXIV Ciclo Andea Rossi REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO

Dettagli

Sistemi inerziali Forza centripeta e forze apparenti Forza gravitazionale. 03/11/2011 G. Pagnoni 1

Sistemi inerziali Forza centripeta e forze apparenti Forza gravitazionale. 03/11/2011 G. Pagnoni 1 Sistemi ineziali Foza centipeta e foze appaenti Foza gavitazionale 03/11/011 G. Pagnoni 1 Sistemi ineziali Sistema di ifeimento ineziale: un sistema in cui è valida la pima legge di Newton (I legge della

Dettagli

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr 4. Lavoo ed enegia Definizione di lavoo di una foza Si considea un copo di massa m in moto lungo una ceta taiettoia. Si definisce lavoo infinitesimo fatto dalla foza F duante lo spostamento infinitesimo

Dettagli

V. SEPARAZIONE DELLE VARIABILI

V. SEPARAZIONE DELLE VARIABILI V SEPARAZIONE DEE VARIABII 1 Tasfomazioni Otogonali Sia u = u 1, u 2, u 3 una tasfomazione delle vaiabili in R 3, dove x = x 1, x 2, x 3 sono le coodinate catesiane, u j = u j x 1, x 2, x 3 j = 1, 2, 3

Dettagli

FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO. Dispositivo sperimentale

FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO. Dispositivo sperimentale FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO 0 Dispositivo speimentale Consideiamo pe semplicità un campo magnetico unifome, le linee di foza sono paallele ed equidistanti. Si osseva una foza di oigine

Dettagli

12 L energia e la quantità di moto - 12. L impulso

12 L energia e la quantità di moto - 12. L impulso L enegia e la quantità di moto -. L impulso Il momento angolae e il momento d inezia Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in

Dettagli

Capitolo 16. La teoria dell equilibrio generale. Soluzioni delle Domande di ripasso

Capitolo 16. La teoria dell equilibrio generale. Soluzioni delle Domande di ripasso eanko & aeutigam icoeconomia anuale delle oluzioni Capitolo 16 La teoia dell equilibio geneale Soluzioni delle Domande di ipao 1. L analii di equilibio paziale tudia la deteminazione del pezzo e della

Dettagli

C8. Teoremi di Euclide e di Pitagora

C8. Teoremi di Euclide e di Pitagora 8. Teoemi di uclide e di Pitagoa 8.1 igue equiscomponibili ue poligoni sono equiscomponibili se è possibile suddivideli nello stesso numeo di poligoni a due a due conguenti. Il ettangolo e il tiangolo

Dettagli

CAPITOLO 3 Il reddito nazionale: da dove viene e dove va

CAPITOLO 3 Il reddito nazionale: da dove viene e dove va CAPITOLO Il eddito nazionale: da dove viene e dove va Domande di ipasso. I fattoi di poduzione e la tecnologia di poduzione deteminano il livello della poduzione aggegata di un sistema economico. I fattoi

Dettagli

Disequazioni. 21.1 Intervalli sulla retta reale

Disequazioni. 21.1 Intervalli sulla retta reale Disequazioni 1 11 Intevalli sulla etta eale Definizione 11 Dati due numei eali a e b, con a < b, si chiamano intevalli, i seguenti sottoinsiemi di R: a, b) = {x R/a < x < b} intevallo limitato apeto, a

Dettagli

Ece srl. Accreditata alla formazione presso la Regione Marche con D.G.R. n 341/FOP. Novembre 2013. Società di Ingegneria

Ece srl. Accreditata alla formazione presso la Regione Marche con D.G.R. n 341/FOP. Novembre 2013. Società di Ingegneria Novembe 2013 Ece sl Società di Ingegneia SICUREZZA QUALITA AMBIENTE PROGETTAZIONI MISURAZIONI AGENTI FISICI CONSULENZA TECNICO-LEGALE Acceditata alla fomazione pesso la Regione Mache con D.G.R. n 341/FOP

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO 1 La siepe Sul eto di una villetta deve essee ealizzato un piccolo giadino ettangolae di m, ipaato da una siepe posta lungo il bodo Dato che un lato del giadino è occupato

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Teoia delle onde EM e popagazione (B. Peite) mecoledì 8 febbaio 1 Coso di Compatibilità Elettomagnetica 1 Indice degli agomenti Fenomeni ondulatoi La matematica dell onda La legge

Dettagli

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare 5.1 Deteminazione delle distanze dei copi del istema olae 5.1.1 Distanza ea-pianeti aallassi equatoiali Questo è il metodo più peciso ma anche quello più delicato da eseguie. Esso si basa sul fatto che

Dettagli

Il teorema di Gauss e sue applicazioni

Il teorema di Gauss e sue applicazioni Il teoema di Gauss e sue applicazioi Cocetto di flusso Cosideiamo u campo uifome ed ua supeficie piaa pepedicolae alle liee di campo. Defiiamo flusso del campo attaveso la supeficie la uatità : = (misuata

Dettagli

Il candidato risolva uno dei due problemi e 4 degli 8 quesiti scelti nel questionario.

Il candidato risolva uno dei due problemi e 4 degli 8 quesiti scelti nel questionario. LICEO SCIENTIFICO SCUOLE ITALIANE ALL ESTERO (AMERICHE) SESSIONE ORDINARIA Il candidato isolva uno dei due poblemi e degli 8 quesiti scelti nel questionaio. N. De Rosa, La pova di matematica pe il liceo

Dettagli

Lezione 6. Livello e finanziamento del capitale produttivo

Lezione 6. Livello e finanziamento del capitale produttivo Lezione 6. Livello e finanziamento del caitale oduttivo Il fabbisogno di fondi delle imese coisonde all eccesso della sesa e investimenti isetto all autofinanziamento, integato dall accumulo di nuove attività

Dettagli

Approccio olistico o decostruttivo. (Rev.1 gennaio 2005)

Approccio olistico o decostruttivo. (Rev.1 gennaio 2005) Bologna 5 novembe 004 Validazione dei metodi e incetezza di misua nei laboatoi di pova addetti al contollo di alimenti e bevande Appoccio olistico o decostuttivo (Rev.1 gennaio 005) Gaziano Bonacchi ARPAT

Dettagli

Università degli Studi della Tuscia di Viterbo Dipartimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agraria

Università degli Studi della Tuscia di Viterbo Dipartimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agraria Univesità degli Studi della Tuscia di Vitebo Dipatimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agaia Univesità degli Studi della Tuscia Dottoato di Riceca in Scienze Ambientali XIX Ciclo

Dettagli

Pensaci bene prima di proseguire Sei sicuro di avere fatto tutti gli sforzi necessari per risolvere i problemi.

Pensaci bene prima di proseguire Sei sicuro di avere fatto tutti gli sforzi necessari per risolvere i problemi. 96 Allcunii iisullttattii degllii eseciizii poposttii Pensaci bene pima di poseguie Sei sicuo di avee fatto tutti gli sfozi necessai pe isolvee i poblemi. 97 Pima di ispondee alle domande dei divesi esecizi,

Dettagli

Cuscinetti isolati elettricamente per la prevenzione di danni dovuti al passaggio di corrente elettrica. Informazione tecnica

Cuscinetti isolati elettricamente per la prevenzione di danni dovuti al passaggio di corrente elettrica. Informazione tecnica Cuscinetti isolati eletticamente pe la pevenzione di danni dovuti al passaggio di coente elettica Infomazione tecnica Danni dovuti al passaggio di coente elettica e loo conseguenze Cuscinetti isolati eletticamente

Dettagli

GRANDEZZE MAGNETICHE Prof. Chirizzi Marco www.elettrone.altervista.org marco.chirizzi@libero.it

GRANDEZZE MAGNETICHE Prof. Chirizzi Marco www.elettrone.altervista.org marco.chirizzi@libero.it Soenoide GRANDEZZE MAGNETICHE Pof. Chiizzi Maco www.eettone.atevista.og maco.chiizzi@ibeo.it PREMESSA La pesente dispensa ha come obiettivo queo di gaantie agi aievi de coso di Fisica de biennio, ad indiizzo

Dettagli

R R. www.beolfactorybranding.com

R R. www.beolfactorybranding.com www.beolfactorybranding.com JUICY FUIT BE UNIQUE BE EMOTIONAL BE FAGANT Be essentially you. UNIQUE BANDING EMOTIONAL BANDING FAGANT BANDING AI & BLUE WATE Offriamo soluzioni personalizzate di branding

Dettagli

11-09-2014. ü Fondi per rischi e oneri. ü Esempio. ü Trattamento di Fine Rapporto. ü Destinazione del TFR differenti modalità (scelta del dipendente)

11-09-2014. ü Fondi per rischi e oneri. ü Esempio. ü Trattamento di Fine Rapporto. ü Destinazione del TFR differenti modalità (scelta del dipendente) 1 ü Fondi pe ischi e onei ü Esempio ü Tattamento di Fine Rappoto ü Destinazione del TFR diffeenti modalità (scelta del dipendente) ü Rappesentazione in bilancio ü Liquidazione del TFR 2 1 STATO PATRIMONIALE

Dettagli

4 Polarizzazione elettrica nel dominio del tempo

4 Polarizzazione elettrica nel dominio del tempo 4 Polaizzazione elettica nel dominio del tempo Intoduzione Atomi, molecole e ioni sono talmente piccoli che da un punto di vista macoscopico una piccola egione di un solido contiene un numeo molto elevato

Dettagli

Guido D Urso, Mario Palladino

Guido D Urso, Mario Palladino Atti Pogetto AQUATER, Bai, 31 ottobe 27, 11-11 L IMPIEGO DI SENSORI OTTICI SATELLITARI PER LA STIMA DEI FABBISOGNI IRRIGUI Guido D Uso, Maio Palladino Dipatimento di Ingegneia Agaia e Agonomia del Teitoio

Dettagli

Bus di campo. Cosa sono i bus di campo. Bus di campo. M. Parvis 1

Bus di campo. Cosa sono i bus di campo. Bus di campo. M. Parvis 1 Maco Pavis Politecnico di Toino Dipatimento di Elettonica Coso Duca degli Abuzzi, 24 10129 Toino Tel. + 39 11 564 4114 Fax + 39 11 564 4099 E-mail: maco.pavis@polito.it 1 Cosa sono i bus di campo Bus pensati

Dettagli

CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE

CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE Seie BSBD Leade mondiale nella poduzione e nello sviluppo tecnologico di cuscinetti volventi, podotti lineai, automotive e di sistemi stezanti,

Dettagli

Gravitazione Universale

Gravitazione Universale Gavitazione Univesale Liceo Ginnasio Statale S.M. Legnani Anno Scolastico 2007/08 Classe 3B IndiizzoClassico Pof.Robeto Squellati 1 Le leggi di Kepleo Ossevando la posizione di Mate ispetto alle alte stelle,

Dettagli

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia I pincipi della Dinamica Un oggetto si mette in movimento quando viene spinto o tiato o meglio quando è soggetto ad una foza 1. Le foze sono gandezze fisiche vettoiali che influiscono su un copo in modo

Dettagli

La Rete siamo Noi. Guida per i genitori

La Rete siamo Noi. Guida per i genitori La Rete siamo Noi Guida pe i genitoi @ La Rete siamo Noi 0 à Il cellulae e la ete intenet appesentano staodinaie oppotunità di conoscenza e di comunicazione apete in paticola modo ai più giovani, che con

Dettagli

THERMAL DESIGN COURSE

THERMAL DESIGN COURSE Resp. del contenuto - Subject esponsible Resp. del documento/appovato - Doc.espons./Appoved Contollato - Checked 1(22) THERMAL DESIGN COURSE Table of contents 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Genealità... 3 1.2

Dettagli

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi FI.CO. 2 ( Fisica Compensibile pe geologi) Pogamma di Fisica 2 - (v 5.0-2002)...sempe più fico! A.J. 2000 Adiano Nadi La fisica dovebbe essee una scienza esatta. Questo papio non può gaantie la totale

Dettagli

Elementi della teoria della diffusione

Elementi della teoria della diffusione Elementi della teoia della diffusione Pe ottenee infomazioni sulla stuttua della mateia, dai nuclei ai solidi, si studia la diffusione scatteing) di paticelle: elettoni, paticelle alfa, potoni, neutoni,

Dettagli

Campo elettrostatico nei conduttori

Campo elettrostatico nei conduttori Campo elettostatico nei conduttoi Consideeemo conduttoi metallici (no gas, semiconduttoi, ecc): elettoni di conduzione libei di muovesi Applichiamo un campo elettostatico: movimento di caiche tansiente

Dettagli

Gli effetti dell internazionalizzazione produttiva sulla domanda di lavoratori delle imprese logistiche nelle regioni italiane

Gli effetti dell internazionalizzazione produttiva sulla domanda di lavoratori delle imprese logistiche nelle regioni italiane Gli effetti dell intenazionalizzazione poduttiva sulla domanda di lavoatoi delle impese istiche nelle egioni italiane Elena Maggi*, Stefano Elia^, Ilaia Maiotti * Univesità del Molise, Facoltà di Economia,

Dettagli

La carica elettrica. F.Soramel Fisica Generale II - A. A. 2 0 0 4 / 0 5 1

La carica elettrica. F.Soramel Fisica Generale II - A. A. 2 0 0 4 / 0 5 1 La caica elettica 8 H.C. Oested connessione ta eletticità e magnetismo M. Faday speimentale puo, non scive fomule 85 J.C. Maxwell fomalia le idee di Faaday I geci avevano ossevato che l amba (elekton)

Dettagli

Città di Casarano Provincia di Lecce

Città di Casarano Provincia di Lecce Città di Casaano Povincia di Lecce Ufficio del Piano di Zona n. 4 Casaano Collepasso Matino Paabita Ruffano Supesano Tauisano Tel. 0833 502428 Fax 0833 514243 e-mail ufficiodipiano@confinesociale.it Ufficio

Dettagli

ALMA Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna. Campi magnetici in astrofisica

ALMA Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna. Campi magnetici in astrofisica ALMA Mate Studioum Univesità degli Studi di Bologna SCUOLA DI SCIENZE Coso di Lauea in Astonomia Dipatimento di Fisica e Astonomia Campi magnetici in astofisica Elaboato Finale Candidato: Filippo Scocca

Dettagli

EFFICIENZA ED EQUILIBRIO COMPETITIVO NELL ORGANIZZAZIONE DEL CICLISMO PROFESSIONISTICO INTERNAZIONALE. di Luca Rebeggiani* e Davide Tondani**

EFFICIENZA ED EQUILIBRIO COMPETITIVO NELL ORGANIZZAZIONE DEL CICLISMO PROFESSIONISTICO INTERNAZIONALE. di Luca Rebeggiani* e Davide Tondani** RIVIST DI ISSN 185-6678 DIRITTO ED ECONOMI DELLO SPORT Vol. II, Fasc. 3, 006 EFFICIENZ ED EQUILIRIO COMPETITIVO NELL ORGNIZZZIONE DEL CICLISMO PROFESSIONISTICO INTERNZIONLE di Luca Rebeggiani* e Davide

Dettagli

Proporzionamento del pistone oleodinamico

Proporzionamento del pistone oleodinamico 0 Schede di Imianti Navali Poozionamento del istone oleodinamico ve 1. cua di Tommaso Coola e anco Quaanta 1 Poozionamento del istone oleodinamico vesione: 1. file oiginale: Poozionamento del istone oleodinamico

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica B() (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

Classificazione delle linee di trasmissione

Classificazione delle linee di trasmissione Classificazione delle linee di tasmissione Linee TEM (Tansvese Electic Magnetic) Coassiale Bifilae (doppino) Stipline Linee quasi_tem Micostip Linee a due conduttoi con mezzo non unifome Linee non-tem

Dettagli

Le nuove geometrie per utensili di fresatura. Fresatura invece di politura e rettifi ca. Programma ampliato con: con raggio agli spigoli

Le nuove geometrie per utensili di fresatura. Fresatura invece di politura e rettifi ca. Programma ampliato con: con raggio agli spigoli Tecnica di fesatua Aspotazione di tucioli elevata su acciaio Aspotazione di tucioli con sicuezza di pocesso nella sgossatua Pe lavoazioni convenzionali su diffeenti mateiali Sgossatua e fi nitua in una

Dettagli

Una non parabola: la catenaria con qualche cenno al calcolo della sua equazione franco ghione

Una non parabola: la catenaria con qualche cenno al calcolo della sua equazione franco ghione Quadeni di laboatoio 009 Una non paabola: la catenaia con qualche cenno al calcolo della sua equazione fanco ghione x y(x) = c ec + e " x c = c cosh( x c ) Una non paabola: la catenaia con qualche cenno

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica () (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s STATICA EX Una cassa di massa m=5kg è fema su una supeficie oizzontale scaba. Il coefficiente di attito statico è µ s = 3. Supponendo che sulla cassa agisca una foza F fomante un angolo di 30 ispetto al

Dettagli

Politecnico di Milano. Dipartimento di Fisica. G. Valentini. Meccanica

Politecnico di Milano. Dipartimento di Fisica. G. Valentini. Meccanica Politecnico di Milano Dipatimento di Fisica G. Valentini Meccanica I INDICE LA FISICA ED IL METODO SPERIMENTALE. INTRODUZIONE. IL METODO SPERIMENTALE GRANDEZZE FISICHE ED INDICI DI STATO 4. DEFINIZIONE

Dettagli

ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO

ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO Univesità degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Natuali Coso di lauea in Fisica ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO (Codici

Dettagli

La scheda del progetto dovrà pervenire in formato digitale, all indirizzo-mail indicato, riportando

La scheda del progetto dovrà pervenire in formato digitale, all indirizzo-mail indicato, riportando Schede dei Pogetti contenuti nel Pogamma (da compilasi pe ogni singolo pogetto) La scheda del pogetto dovà pevenie in fomato digitale, all indiizzo-mail indicato, ipotando all oggetto Pogamma Povinciale

Dettagli

Campo magnetico: fatti sperimentali

Campo magnetico: fatti sperimentali Campo magnetico: fatti speimentali Le popietà qualitative dei magneti e la pesenza di un campo magnetico teeste eano conosciute da tempo, ma le pime misue quantitative e le teoie e gli espeimenti pe deteminane

Dettagli

La seconda prova scritta dell esame di stato 2007 Indirizzo: GEOMETRI Tema di TOPOGRAFIA

La seconda prova scritta dell esame di stato 2007 Indirizzo: GEOMETRI Tema di TOPOGRAFIA La seconda pova scitta dell esame di stato 007 Indiizzo: OMTRI Tema di TOPORI Claudio Pigato Membo del Comitato Scientiico SIT Società Italiana di otogammetia e Topogaia Istituto Tecnico Statale pe eometi

Dettagli

HyperCoat CTPM125 IT

HyperCoat CTPM125 IT HypeCoat IT CEATIZIT secets of success Secets of success CEATIZIT è il patne ideale pe le soluzioni più idonee con podotti di metallo duo. Podotti in metallo duo e utensili CEATIZIT - soluzioni complesse

Dettagli

Circuiti e componenti ottici

Circuiti e componenti ottici Coso di Lauea in Ingegneia delle elecomunicazioni Sede di Femo A.A. 4-5 Laboatoio di Cicuiti e componenti ottici Intefeometo, pincipio di funzionamento e applicazioni. Studente Giovanni Pelliccioni. Pe

Dettagli

Misure di RAP risk-adjusted performance

Misure di RAP risk-adjusted performance Misue di RAP isk-adjusted eomance Indice di Shae e M-quado Indice di Teyno Tacking Eo e Inomation Ratio Indice di Sotino 28 Indice di Shae Pemio e unità di ischio totale, o ewad to vaiability S µ z µ P

Dettagli

2. Sistema ad un grado di libertà (1 GDL)

2. Sistema ad un grado di libertà (1 GDL) INDICE. Sistema ad un gado di libetà ( GD).... Risposta in egime sinusoidale...7. asmissibilità.... SISEMI A MOI GRADI DI IERA.... Analisi Modale...4.. oncamento modale... 4. MARICI DI RIGIDEZZA... 5.

Dettagli

VALORI PERIODICI O RENDITE

VALORI PERIODICI O RENDITE VALORI PERIODICI O RENDITE LE RENDITE SONO VALORI PERIODICI CHE SI RIPETONO AD INTERVALLI REGOLARI DI TEMPO POSSONO ESSERE: ATTIVE: I I PRODOTTI DI DI UNA AZIENDA IL IL CANONE DI DI AFFITTO GLI STIPENDI

Dettagli

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica Lezione 18 Campo magnetico I Stoicamente, i geci sapevano che avvicinando un pezzo di magnetite a della limatua di feo questa lo attaeva. La magnetite ea il pimo esempio noto di magnete pemanente. Come

Dettagli

Manipolazione ottica in cristalli liquidi nematici: effetti non locali della riorientazione

Manipolazione ottica in cristalli liquidi nematici: effetti non locali della riorientazione Univesità Politecnica delle Mache Scuola di Dottoato di Riceca in Scienze dell Ingegneia Cuiculum in Ingegneia dei Mateiali, delle Acque e dei Teeni ----------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2 apitolo 0 Enegia potenziale elettica Domane. Il lavoo pe spostae una caica ta ue punti è: L 0(! ). Pe i te casi inicati saà alloa: L (50! 00 ) (50 ) : 0 0 : L 0! 0 3: L 0! 0 [5 ( 5 )] (50 ) [ 0 ( 60 )]

Dettagli

CORRENTI ELETTRICHE E CAMPI MAGNETICI STAZIONARI

CORRENTI ELETTRICHE E CAMPI MAGNETICI STAZIONARI CORRENT ELETTRCHE E CAMP MAGNETC STAZONAR Foze magnetiche su una coente elettica; Coppia magnetica su una coente in un cicuito chiuso; Azioni meccaniche su dipoli magnetici; Applicazione (Galvanometo);

Dettagli

Cuscinetti Di Precisione

Cuscinetti Di Precisione Cuscinetti Di Pecisione Cuscinetti a ulli di pecisione Indice dei contenuti Descizione tecnica 1 Selezione 1-1 Pocedua di selezione... 2 1-2 Esame tipo di... 3 2 Duata 2-1 Coeffi ciente di caico dinamico

Dettagli

Compendio sui Sensori

Compendio sui Sensori Compendio sui Sensoi Gli Inteuttoi di Posizione pemettono il ilevamento mediante il contatto fisico dietto (fine cosa); l oggetto dunque, poggia fisicamente sopa l inteuttoe chiudendo e/o apendo un contatto;

Dettagli

Polo Universitario della Spezia G. Marconi

Polo Universitario della Spezia G. Marconi Nicolò Beveini Appunti di Fisica pe il Coso di lauea in Infomatica Applicata Polo Univesitaio della Spezia G. Maconi Nicolò Beveini Appunti di fisica Indice 1. La misua delle gandezze fisiche... 4 1.1

Dettagli

RPL Generatore d'aria calda elettrico portatile

RPL Generatore d'aria calda elettrico portatile RL Geneatoe d'aia calda elettico potatile R T T E R I S T I H E RL ompatto e obusto Riscaldamento egolabile su 2 o 3 livelli Ventilatoe assiale a bassa umoosità Resistenze isolate in acciaio inox Temostato

Dettagli

P A. TELEGROUP Professional manufacturer

P A. TELEGROUP Professional manufacturer Genealità Una buona utilizzazione dell enegia elettica non si aggiunge solo col idue od evitae gli spechi (cuae l isolamento degli impianti, impiegae utilizzatoi adatti, etc), ma anche con un azionale

Dettagli

Il Livello Applicazione

Il Livello Applicazione Il Livello Applicazione Applicazioni e potocolli -laye Pincipali Obiettivi: Aspetti concettuali + implementativi dei potocolli di ete del livello applicazione m paadigma seve m Modelli di sevizio Impaeemo

Dettagli

Oggetto: TEMA D ESAME DÌ STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DÌ GEOMETRA SESSIONE 2008

Oggetto: TEMA D ESAME DÌ STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DÌ GEOMETRA SESSIONE 2008 Toino, novembe 2008 Gentile ofessionista Oggetto: TEMA D ESAME DÌ STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DÌ GEOMETRA SESSIONE 2008 E con molto iacee che aendiamo il testo del Tema

Dettagli

MODELLI DI SCELTA DEL PERCORSO PER RETI DI TRASPORTO COLLETTIVO

MODELLI DI SCELTA DEL PERCORSO PER RETI DI TRASPORTO COLLETTIVO IPARTIMENTO INENERIA CIVILE UNIVERSITÀ I ROMA TOR VERATA coo di Pianificazione dei tapoti 2 MOELLI I SCELTA EL PERCORSO PER RETI I TRASPORTO COLLETTIVO 1 CLASSIFICAZIONE EI COMPORTAMENTI I SCELTA celta

Dettagli