Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori 18/08/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 66

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori 18/08/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 66"

Transcript

1 Regine Lazi Atti della Giunta Reginale e degli Assessri Deliberazine 4 agst 2015, n. 408 D.G.R. 885 del Accrd di Prgramma tra il Minister dell Svilupp Ecnmic e la Regine Lazi cncernente il prgett di ricnversine e riqualificazine industriale del Sistema Lcale del Lavr di Rieti. Apprvazine delle linee guida per l'attuazine dell'intervent denminat "Prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start- up."

2 OGGETTO: D.G.R. 885 del Accrd di Prgramma tra il Minister dell Svilupp Ecnmic e la Regine Lazi cncernente il prgett di ricnversine e riqualificazine industriale del Sistema Lcale del Lavr di Rieti. Apprvazine delle linee guida per l attuazine dell intervent denminat Prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start- up. LA GIUNTA REGIONALE SU PROPOSTA dell Assessre reginale all Svilupp Ecnmic e alle Attività Prduttive VISTI: VISTA VISTA - l Statut della Regine Lazi; - il Reglament Reginale 6 settembre 2002, n. 1, che disciplina il sistema rganizzativ reginale; - la DGR 8 aprile 2011, n.140 avente per ggett Art. 2, Legge 23 lugli 2009, n. 99. Apprvazine della presentazine dell'istanza per l'accertament della presenza di situazini cmplesse cn impatt significativ sulla plitica industriale nel Sistema Lcale del Lavr "Area dell'innvazine del Reatin" della Prvincia di Rieti; - la Legge Reginale 30 dicembre 2014, n. 17, cncernente: Legge di stabilità reginale 2015 ; - la Legge Reginale 30 dicembre 2014, n. 18, cncernente: Bilanci di previsine finanziari della Regine Lazi ; - Il Decret del Ministr dell Svilupp ecnmic 13 aprile 2011 che ha ricnsciut l area di crisi cmplessa, nnché cn impatt significativ sulla plitica industriale nazinale del sistema lcale del lavr di Rieti ; - il Decret Legge n. 83 del 22 giugn 2012 cnvertit in Legge n. 134 il 7 agst 2012, recante Misure urgenti per la crescita del Paese. la DGR n. 154 del 1 aprile 2014, cn la quale è stat dispst, tra l altr, di: - presentare ai sensi dell art. 27 c. 8 del D.L. 83/2012- frmale istanza al Minister dell Svilupp Ecnmic, di apprvazine della Prpsta di massima dei cntenuti del Prgett di ricnversine e riqualificazine industriale Sistema Lcale del Lavr di Rieti (Art. 1, c. 3, lett. f) del DM ) finalizzata alla sttscrizine di appsit accrd di prgramma ; - cfinanziare per un imprt di ,00 sul bilanci reginale 2014 l Accrd di Prgramma - ai sensi del cmma 3 dell art. 27 D.L. 83/2012- attravers l istituzine di un nuv capitl di bilanci all intern della missine 14, prgramma 01 alimentat cn le risrse stanziate in bilanci, nell esercizi finanziari 2014, sul capitl C12109; - affidare l attuazine della definizine del Pian di Ricnversine al Direttre della Direttre reginale Svilupp Ecnmic e Attività Prduttive, di cncert cn il Direttre della Direzine reginale Lavr per le parti di sua cmpetenza, mediante prpri atti amministrativi; la DGR n. 885 del 16 dicembre 2014 cncernente Apprvazine dell schema di Accrd di prgramma tra il Minister dell Svilupp Ecnmic e la Regine Lazi ai sensi dell'articl 27, cmma 8, del decret-legge 22 giugn 2012, n. 83 recante: «Misure urgenti per la crescita del Paese»" cncernente prgett di ricnversine e riqualificazine industriale del Sistema Lcale del Lavr di Rieti (Art. 1, c3, lett. f) del DM )., ed il relativ Accrd di prgramma sttscritt il ; CONSIDERATO che cn la citata deliberazine 885/2014 la Regine Lazi ha stabilit, tra l altr, di cfinanziare l Accrd di prgramma stess attravers la realizzazine dell intervent denminat Prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start- up, cn un stanziament di Eur ,00, che rientra nelle cmpetenze della Direzine reginale per l Svilupp

3 ecnmic e le Attività prduttive, anche cn il supprt della scietà Svilupp Lazi S.p.A. (ggi Lazi Innva S.p.a.); PRESO ATTO che l imprt di Eur ,00 è stat reglarmente impegnat cn determinazine dirigenziale n. G18730/2014 sul capitl B22533 esercizi finanziari 2014; RITENUTO pprtun individuare le linee guida necessarie alla realizzazine del predett intervent ed in particlare disprre: 1. che sarann attivate due linee di intervent: a. la prima denminata cntribut a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start up alla quale sn destinate risrse che ammntan ad eur ,00; b. la secnda denminata vucher per l access alla garanzia alla quale sn destinate risrse che ammntan ad eur ,00; Decrsi 12 mesi dalla pubblicazine dell Avvis, le risrse eventualmente inutilizzate, ptrann essere rimdulate a benefici dell intervent che fra i due previsti nell Avvis presenti richieste ammissibili ma nn finanziabili sulla base delle risrse inizialmente destinate. 2. che l avvis cn le due linee di intervent sarà pubblicat dalla Direzine reginale per l Svilupp ecnmic e le Attività prduttive e l istruttria e la gestine delle dmande sarà svlta da Lazi Innva spa; RITENUTO, pertant, pprtun apprvare l allegat A Linee guida per la cncessine di cntributi a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up ; l allegat B Linee guida per la cncessine di un vucher per l access alla garanzia, che cstituiscn parte integrante della presente deliberazine CONSIDERATO che la presente deliberazine nn cmprta ulteriri neri a caric del bilanci reginale, DELIBERA In cnfrmità cn le premesse, che si intendn qui integralmente richiamate, - di individuare le linee guida necessarie alla realizzazine dell intervent denminat Prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start- up di cui all Accrd di prgramma apprvat cn DGR 885/2014 ed in particlare disprre: 1. che sarann attivate due linee di intervent: a. la prima denminata cntribut a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start up alla quale sn destinate risrse che ammntan ad eur ,00; b. la secnda denminata vucher per l access alla garanzia alla quale sn destinate risrse che ammntan ad eur ,00;

4 Decrsi 12 mesi dalla pubblicazine dell Avvis, le risrse eventualmente inutilizzate, ptrann essere rimdulate a benefici dell intervent che fra i due previsti nell Avvis presenti richieste ammissibili ma nn finanziabili sulla base delle risrse inizialmente destinate. 2. che l avvis cn le due linee di intervent sarà pubblicat dalla Direzine reginale per l Svilupp ecnmic e le Attività prduttive e l istruttria e la gestine delle dmande sarà svlta da Lazi Innva spa; - di apprvare: l allegat A Linee guida per la cncessine di cntributi a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up; l allegat B Linee guida per la cncessine di un vucher per l access alla garanzia, che cstituiscn parte integrante della presente deliberazine. La presente deliberazine è pubblicata sul Bllettin Ufficiale della Regine Lazi e sul sit internet istituzinale della Regine Lazi

5 Allegat A Linee guida per la cncessine di Cntributi a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up Intervent previst nel Prgett di ricnversine e riqualificazine industriale nell area del Sistema Lcale del Lavr di Rieti di cui all Accrd di Prgramma siglat il 17 dicembre 2014 Finalità Strument Attuazine Risrse Beneficiari L intervent è finalizzat a sstenere la realizzazine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica da parte delle imprese lcalizzate nei 44 Cmuni rientranti nel SLL di Rieti, anche in fase di start-up. Cntribut a fnd perdut a frnte di spese sstenute dalle imprese del territri nell ambit di un prgramma di investiment. In attuazine dell Accrd di Prgramma, sulla base delle linee guida indicate dalla Regine, la Direzine reginale Svilupp Ecnmic e Attività Prduttive pubblica un Avvis pubblic per l ergazine delle risrse reginali destinate al Prgett di ricnversine e riqualificazine industriale nell area del SLL di Rieti, cmplessivamente pari ad Eur ,00. L Avvis prevede due linee di intervent: il cntribut a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up, di cui al presente allegat, ed il vucher per l access alla garanzia ; le imprese pssn accedere ad entrambi gli interventi ad un sl di essi, presentand in gni cas specifica dmanda per il singl intervent. Le risrse dispnibili per l ergazine del cntribut a fnd perdut ammntan ad Eur ,00 Eur, di cui una quta minima di Eur ,00 destinati alle imprese facenti parte dei settri cnsiderati priritari, più avanti definiti,: Decrsi 12 mesi dalla pubblicazine dell Avvis, Lazi Innva segnala alla Regine l eventuale necessità di rimdulare le risrse eventualmente inutilizzate, a benefici dell intervent che fra i due previsti nell Avvis presenti richieste ammissibili ma nn finanziabili sulla base delle risrse inizialmente destinate. Pssn accedere al cntribut a fnd perdut le micr, piccle e medie imprese cn sede perativa in un dei 44 Cmuni rientranti nel SLL di Rieti, che svlgan attività di impresa ai sensi dell art c.c. e sian iscritte alla CCIAA cmpetente per territri, anche in fase di start-up. Si cnsideran imprese in fase di start-up: a) Le Start-up innvative, csì cme definite dal Decret Legge 18 ttbre 2012 n 179, mdificat dalla Legge 17 dicembre n 221e ss.mm.ii., che al mment della presentazine della dmanda di cntribut risultan cstituite da nn più di 48 mesi.

6 b) Tutte le imprese che nn ricadn nella definizine di Start-up innvative di cui spra, che al mment della presentazine della dmanda di cntribut risultan cstituite da nn più di 24 mesi. Settri Sn ammissibili all intervent le imprese peranti in tutti i settri ecnmici, ad esclusine di quelli previsti dalla nrmativa reginale, nazinale e cmunitaria e secnd le limitazini di cui all art. 1 (Camp di applicazine) del Reg. (UE) 651/2014 e del Reg. (UE) 1407/2013. Sn cnsiderati priritari i seguenti settri: Manifatturier Artigianat di prduzine Ricettività alberghiera ed extra alberghiera Al fine di una più agevle individuazine dell appartenenza delle imprese beneficiarie ai settri priritari, si cnsideran priritari i seguenti settri ecnmici della classificazine ATECO 2007: tutti i settri della Sezine C Attività Manifatturiere ; in particlare, per attività artigianali di prduzine si intendn tutte le attività manifatturiere di cui alla sezine C della classificazine ATECO 2007, attestate da appsita iscrizine all alb artigiani; Caratteristiche: Agevlazine i settri della sezine I Attività dei Servizi di Allggi e Ristrazine ad esclusine dei cdici della sezine 56 Attività dei servizi di ristrazine. Sn ammissibili all intervent prgrammi di investiment, di imprt minim pari a ,00 Eur e di imprt massim inferire a ,00 Eur. L investiment deve essere realizzat nel territri di riferiment del SLL di Rieti. L agevlazine è pari al valre del cntribut cncess sul prgramma di investiment e può, a scelta dell impresa beneficiaria, essere cncessa alternativamente, cn riferiment all inter prgramma di investiment: in regime de minimis : il cntribut è calclat in misura pari al 50% delle spese ammissibili, entr il tett massim prevista dal reglament de minimis, ed è cncedibile sl in cas di capienza cn riferiment al plafnd dispnibile per la singla impresa beneficiaria; ai sensi del Reglament Generale di Esenzine (Reg. UE 651/2014), nel rispett delle cndizini individuate dai seguenti regimi: art. 14 Aiuti a finalità reginale agli investimenti (nei cmuni ricadenti nella carta degli aiuti 1 ) art. 17 Aiuti agli investimenti a favre delle PMI art. 18 Aiuti alle PMI per servizi di cnsulenza art. 25 Aiuti a prgetti di Ricerca e Svilupp 1 Accumli; Amatrice; Brbna; Cantalice; Cantalup in Sabina; Casperia; Cittaducale; Cittareale; Cllevecchi; Fran; Grecci; Lenessa; Maglian Sabina; Miciglian; Mntasla; Mntebun; Pggi Catin; Psta; Rieti; Rccantica; Selci; Stimiglian; Taran; Trri in Sabina; Vacne.

7 art. 28 Aiuti all innvazine a favre delle PMI art. 32 Aiuti all assunzine di lavratri svantaggiati stt frma di integrazini salariali art. 33 Aiuti all ccupazine di lavratri cn disabilità stt frma di integrazini salariali I regimi di cui agli articli 32 e 33 del Reglament UE 651/2014 ptrann essere cncessi esclusivamente in presenza di un increment nett dell ccupazine (ULA) legat alla realizzazine del prgramma di investiment cnsiderat ammissibile, nella misura massima cnsentita dal Reglament (il 50% nelle fattispecie individuate dall art. 32; il 75% nelle fattispecie individuate dall art. 33). Detti aiuti sarann cmunque cncedibili entr il tett massim del 20% del prgramma di investiment ritenut ammissibile; Spese ammissibili Le spese ammissibili a cntribut sn quelle previste nel prgramma di investiment ritenut ammissibile, in relazine all specific regime di aiut, e sn elencate in dettagli nell Avvis. - nel cas il sggett beneficiari scelga l aiut in regime di esenzine le spese sn ammissibili entr massimali definiti, per tiplgia di Aiut, nel Reg. (UE) 651/2014 in rapprt al valre ttale dell investiment ammissibile, ferm restand quant specificat al precedente punt Agevlazine ; - nel cas l impresa scelga il regime de minimis, le spese previste nel prgramma di investiment devn rientrare nelle categrie di spesa cmplessivamente elencate nell Avvis, ferm restand quant definit in relazine ai massimali per categria di spesa. Nn sn cmunque cnsiderate ammissibili le spese generali. Prcedure L iniziativa è gestita mediante pubblicazine di un Avvis pubblic a cura della Direzine reginale cmpetente. L impresa presenta a Lazi Innva richiesta di cntribut sulla base di un prgramma di investiment. Lazi Innva verifica l ammissibilità frmale e presenta al Nucle di Valutazine le richieste risultate frmalmente ammissibili, al fine dell attribuzine dei punteggi relativi validità dei cntenuti tecnici del prgramma ed agli elementi di premialità, stiland una graduatria; la psizine in graduatria determina la finanziabilità delle richieste in relazine alle risrse dispnibili, ferm restand quant previst in relazine ai settri priritari. Il Nucle di Valutazine è cmpst da tre membri di cui due sn individuati dalla Direzine Reginale all Svilupp Ecnmic e Attività prduttive ed un da Lazi Innva S.p.A.. La Direzine reginale cmpetente adtta gli pprtuni prvvedimenti in relazine alle richieste ritenute nn ammissibili, a quelle ammissibili e finanziabili e a quelle ammissibili ma nn finanziabili per insufficienza di risrse; queste ultime pssn divenire finanziabili a seguit di scrriment della graduatria vver rifinanziament dell iniziativa, anche a seguit di rimdulazine interna rispett all iniziativa vucher garanzia.

8 L Avvis pubblic prevede la pssibilità di presentare un SAL, di valre pari almen al 50% del prgramma di investiment ammess. L impresa può richiedere, a frnte di fideiussine, un anticip in misura massima del 50% del cntribut cncess. Criteri per la predispsizine della graduatria La graduatria è definita attribuend un punteggi relativ alla validità dei cntenuti tecnici del prgramma di investiment; tale punteggi è frutt della pnderazine, secnd i pesi indicati, della valutazine di merit effettuata dal Nucle di Valutazine, cn crrispndenti giudizi da 1 a 10, in relazine ai seguenti criteri: cerenza cn l'accrd di Prgramma: pes 2 - giudizi da 1 a 10 punteggi minim 12 validità ecnmic-finanziaria dell investiment prpst: pes 2 - giudizi da 1 a 10 punteggi minim 12 capacità tecnic-ecnmica del sggett prpnente: pes 1,5 giudizi da 1 a 10; rganicità, cerenza e cngruità delle attività prgettuali; cerenza delle vci di spesa cn prgramma di investiment pes 1,5 - giudizi da 1 a 10; adeguatezza delle metdlgie, delle dtazini infrastrutturali, delle cmpetenze del sggett prpnente pes 1,5 giudizi da 1 a 10; identificabilità dei prdtti/servizi e/ delle tecnlgie prpsti [e grad di evidenza del lr ptenziale innvativ] pes 1,5 - giudizi da 1 a 10; Inltre alle imprese classificate cme start-up viene attribuit di diritt un punteggi aggiuntiv di 10 punti. In relazine alla validità dei cntenuti tecnici del prgramma è definita una sglia di sbarrament per l ammissibilità sia in termini di punteggi minim cmplessiv (60), calclat includend l eventuale maggirazine spettante alle imprese start-up, che in termini di punteggi minim ttenut su gnun dei primi due criteri di cerenza e validità della prgramma di investiment (punteggi minim 12). Il punteggi ttenut viene quindi incrementat dal punteggi di premialità, articlat in due criteri generali e tre criteri specifici per le tre macr categrie industria/artigianat, turism, servizi, cme di seguit indicat; per ciascun criteri si ha diritt ad un punt aggiuntiv. I criteri generali di premialità sn: increment dell ccupazine cnnessa al prgramma di investiment, cn presenza fra i nuvi ccupati di sggetti disccupati da almen 6 mesi (1 punt); increment dell ccupazine cnnessa al prgramma di investiment, cn presenza fra i nuvi ccupati di sggetti precedentemente ccupati in un impresa ricadente nel SSL di Rieti (1 punt) I criteri di premialità specifici per macr categria che incrementan di un punt ciascun la psizine del richiedente ai fini della graduatria, sn:

9 Prgetti di tutela e innvazine in camp ambientale. (1 punt) industria/artigianat Prgetti che scaturiscn da prgrammi di ricerca, svilupp e innvazine aventi ricadute sul territri. (1 punt) Presenza nel prgramma di spese di ricerca, svilupp e innvazine vver di spese per investimenti materiali/ immateriali cn cntenut innvativ (almen il 20% del valre del prgramma di investiment ritenut ammissibile). (1 punt) Inseriment della struttura ricettiva all'intern di un circuit (1 punt) turism Offerta di pacchetti lcalizzativi integrati (1 punt) Valrizzazine di prduzini lcali (1 punt) Capacità del servizi di rispndere a bisgni identificati del territri(1 punt) servizi Cntenut di innvatività del servizi ffert (1 punt) Grad di integrazine cn le TIC (1 punt)

10 Allegat B Linee guida per la cncessine di un vucher per l access alla garanzia Intervent previst nel Prgett di ricnversine e riqualificazine industriale nell area del Sistema Lcale del Lavr di Rieti di cui all Accrd di Prgramma siglat il 17 dicembre 2014 Finalità Strument Attuazine Risrse Beneficiari L intervent è finalizzat a sstenere l access al credit per le imprese del territri, riducend il cst sstenut per l tteniment di una garanzia cnsrtile a frnte di finanziamenti ergati dal sistema bancari da intermediari finanziari vigilati, anche in frma di leasing. Le imprese pssn richiedere il rilasci del vucher a frnte del cst sstenut per l tteniment della garanzia di un cnfidi. In attuazine dell Accrd di Prgramma, sulla base delle linee guida indicate dalla Regine, la Direzine reginale Svilupp Ecnmic e Attività Prduttive pubblica un Avvis per l ergazine delle risrse reginali destinate al Prgett di ricnversine e riqualificazine industriale nell area del SLL di Rieti, cmplessivamente pari ad Eur ,00. L Avvis prevede due linee di intervent: il vucher per l access alla garanzia, di cui alla presente scheda tecnica, ed il cntribut a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up, descritt in appsita scheda tecnica; le imprese pssn accedere ad entrambi gli interventi ad un sl di essi, presentand in gni cas specifica dmanda per il singl intervent. Le risrse dispnibili per l ergazine del vucher per l access alla garanzia ammntan ad Eur ,00. Decrsi 12 mesi dalla pubblicazine dell Avvis, Lazi Innva segnala alla Regine l eventuale necessità di rimdulare le risrse eventualmente inutilizzate, a benefici dell intervent che fra i due previsti nell Avvis presenti richieste ammissibili ma nn finanziabili sulla base delle risrse inizialmente destinate. Pssn accedere al vucher per l access alla garanzia le micr, piccle e medie imprese cn sede perativa in un dei 44 Cmuni rientranti nel SLL di Rieti, che svlgan attività di impresa ai sensi dell art c.c. e sian iscritte alla CCIAA cmpetente per territri nnché qualsiasi entità che eserciti un attività ecnmica a prescindere dal su status giuridic, che abbian ttenut una garanzia da un cnfidi cnvenzinat cn Lazi Innva. Spese ammissibili Per ttenere il vucher l impresa deve aver ttenut l ergazine di un finanziament e aver sstenut un cst per l tteniment di una garanzia cnsrtile rilasciata da un cnfidi cnvenzinat cn Lazi Innva. Nn è cnsiderat spesa ammissibile il cst della garanzia ttenuta a valere sul Fnd Centrale di Garanzia, in frma diretta di cntrgaranzia. Caratteristiche del finanziament ggett di garanzia ammissibile al vucher Il finanziament garantit deve essere di imprt superire ad Eur ,00 ed inferire ad Eur ,00; può essere finalizzat ad investimenti, cn durata superire a 3 anni e fin a 10 anni, finalizzat alla cpertura del fabbisgn di circlante dell impresa, cn durata nn superire a 3 anni.

11 Agevlazine Prcedure L agevlazine è pari al valre del vucher ed è cncessa in regime de minimis. Il vucher è calclat sulla base del cst di mercat della garanzia definit sulla base del metd italian ntificat per gli aiuti in frma di garanzia di cui a la Cmunicazine della Cmmissine dell Unine Eurpea del 19 gennai 2008 (2008/C 14/02), applicat in frma semplificata. L intensità dell agevlazine nn può superare il 100% del cst realmente sstenut dall impresa per l tteniment della garanzia. L impresa cui sia stat ergat un finanziament cpert da garanzia di un dei cnfidi cnvenzinati cn Lazi Innva può richiedere il vucher presentand la dcumentazine cnsegnata dal cnfidi attestante il cst sstenut per la garanzia, ltre alla dcumentazine attestante l avvenuta ergazine del finanziament garantit e le caratteristiche dell stess. Lazi Innva verifica l ammissibilità frmale della richiesta, calcla il vucher ed erga le smme all impresa richiedente, fin ad esauriment delle risrse destinate all intervent. Accrdi cn i cnfidi I cnfidi interessati devn sttscrivere cn Lazi Innva, sggett gestre della misura agevlativa, appsita cnvenzine, il cui test è pubblicat insieme all Avvis emanat dalla Regine Lazi. Pssn sttscrivere la cnvenzine tutti i cnfidi, in relazine all peratività nei cnfrnti dei beneficiari spra indicati presenti e peranti sul territri reginale. I cnfidi, a frnte del rilasci di garanzia, cnsegnan all impresa un attestazine secnd il mdell allegat all Avvis dell avvenut pagament da parte dell impresa stessa della relativa cmmissine, e ne invian cpia a Lazi Innva, a mezz PEC, secnd le prcedure previste nell Avvis. Il rilasci dell attestazine da parte del cnfidi, csì cme l avvenuta ergazine del finanziament ggett di garanzia, rappresenta per l impresa un requisit necessari alla presentazine della dmanda di vucher, ma nn cmprta alcun diritt all tteniment dell agevlazine.

12 Schema di calcl semplificat Valri esemplificativi del vucher per garanzia del 50% su finanziament di 100 mila eur finanziamenti per investimenti finanziamenti per circlante scadenza VA premi VA premi finanziament vucher vucher teric ttale teric ttale 1 ann anni anni anni anni anni anni anni anni anni Nte: Il vucher è calclat sulla base del premi teric annu definit in base metd italian ntificat, attualizzat utilizzand il tass di riferiment UE maggirat di 100 punti base. I valri indicati nella tabella sn esemplificativi e sn riferiti ad un finanziament di Eur ,00 garantit al 50%: sarann ricalclati in relazine all imprt ed alla percentuale di cpertura della garanzia rilasciata dal cnfidi. I valri sn definiti sulla base di un pian di ammrtament teric su base annua e nn verrann mdificati in relazine all effettiv pian di ammrtament del finanziament garantit. In cas di scadenze infrannuali si cnsidera il valre relativ all ann immediatamente precedente se la scadenza effettiva cade nel prim semestre, si cnsidera il valre relativ all ann immediatamente successiv se la scadenza effettiva cade nel secnd semestre (ad esempi, per un finanziament a 18 mesi si cnsidera il vucher spettante per scadenza 1 ann, per un finanziament a 20 mesi, si cnsidera il vucher spettante per scadenza 2 anni). I valri sarann aggirnati in relazine alle variazini del tass di riferiment per l attualizzazine del premi teric annu qui pubblicat: ed alle variazini dei parametri utilizzati per il calcl del premi teric annu.

Manifatturiero. Artigianato di produzione

Manifatturiero. Artigianato di produzione Allegat A Linee guida per la cncessine di Cntributi a fnd perdut per la prmzine di prgrammi di investiment e di ricerca e innvazine tecnlgica finalizzata delle MPMI ed alla creazine di start-up Intervent

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI PUBBLICHE AMMESSE A BENEFICIO. Breve descrizione dell agevolazione. Contributi in conto. finanziamenti per la realizzazione di

ELENCO AGEVOLAZIONI PUBBLICHE AMMESSE A BENEFICIO. Breve descrizione dell agevolazione. Contributi in conto. finanziamenti per la realizzazione di Allegat alla Delib.G.R. n. 9/16 del 12.2.2013 Adesine della Regine Sardegna all Accrd "Nuve mire il cret alle PMI", sttscritt dal Minister dell'ecnmia e delle Finanze, dal Minister dell Svilupp Ecnmic,

Dettagli

Circolare del 27 ottobre Circolare n : 34/2017. Oggetto: Voucher digitalizzazione PMI

Circolare del 27 ottobre Circolare n : 34/2017. Oggetto: Voucher digitalizzazione PMI Circlare n : 34/2017 Oggett: Vucher digitalizzazine PMI Smmari: Il Minister dell Svilupp Ecnmic cn Decret Direttriale del 24 ttbre 2017 ha definit le mdalità ed i termini per l access alle agevlazini previste

Dettagli

Provvedimento. Beneficiari

Provvedimento. Beneficiari POR Piemnte 2007-2013 - Asse 2 Misure 1 Incentivazine alla eazinalizzazine dei cnsumi energetici ed all'us di fnti di energia rinnvabile negli inssediamenti prduttivi Tip prvvediment Tiplgia Beneficiari

Dettagli

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DI NUOVE IMPRESE E DI INNOVAZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DI NUOVE IMPRESE E DI INNOVAZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE Legge reginale 20 gennai 2000, n. 1 (BUR n. 8/2000) [smmari] [RTF] INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DI NUOVE IMPRESE E DI INNOVAZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE Art. 1 - Finalità. 1. La Regine del Venet

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o Agric o lt u ra, Sport, Tu rism o e Cult u ra Politiche Agricole e della Pesca - Settore

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o Agric o lt u ra, Sport, Tu rism o e Cult u ra Politiche Agricole e della Pesca - Settore REGIONE LIGURIA - Giunta Reginale Dipartimen t Agric lt u ra, Sprt, Tu rism e Cult u ra Plitiche Agricle e della Pesca - Settre O GG E TTO : Reglament (UE) n. 1308/2013 del Parlament Eurpe e del Cnsigli

Dettagli

Fondo 5 Euro/tonnellata premiata Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e l adeguamento dei Centri di Raccolta dei RAEE

Fondo 5 Euro/tonnellata premiata Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e l adeguamento dei Centri di Raccolta dei RAEE Fnd 5 Eur/tnnellata premiata Prgramma per l ergazine di cntributi per il ptenziament e l adeguament dei Centri di Racclta dei RAEE per la presentazine di prpste per l ammissine e la selezine dei Centri

Dettagli

ritenuto necessario, al fine di consentire, in analogia con il sistema scolastico, il regolare avvio delle attività:

ritenuto necessario, al fine di consentire, in analogia con il sistema scolastico, il regolare avvio delle attività: REGIONE PIEMONTE BU37S2 14/09/2017 Cdice A1503A D.D. 25 agst 2017, n. 792 POR 2014-2020. Offerta frmativa di IeFP cicl frmativ 2017/2020 di cui alla D.D. n. 576 del 29/06/2017. Apprvazine crsi ed autrizzazine

Dettagli

Allegato G Dichiarazione aiuti De Minimis. Avviso Pubblico START AND GO. Asse III Competitività Azione 3A PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ

Allegato G Dichiarazione aiuti De Minimis. Avviso Pubblico START AND GO. Asse III Competitività Azione 3A PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ Asse III Cmpetitività Azine 3A.3.5.1 PACCHETTO AGEVOLATIVO CREOPPORTUNITÀ Avvis Pubblic Allegat G Dichiarazine aiuti De Minimis Regine Basilicata Dipartiment Plitiche di Svilupp, Lavr, Frmazine e Ricerca

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività R E G I O N E P U G L I A Prpsta di Deliberazine della Giunta Reginale Area Plitiche per l Svilupp, il Lavr e l Innvazine Servizi Cmpetitività CODICE CIFRA: CMP/DEL/2013/ OGGETTO: PO FESR 2007-2013. Asse

Dettagli

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO L articl 11.1 del Band di invit a presentare Prgetti di Ricerca Industriale e Svilupp Sperimentale nei settri strategici di Regine Lmbardia

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

AREA SPORT E TEMPO LIBERO

AREA SPORT E TEMPO LIBERO AREA SPORT E TEMPO LIBERO AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO E DI ALTRI BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA LEGATE ALLO SPORT E AL TEMPO LIBERO PER IL PERIODO FINO AL 31/07/2016. La Città

Dettagli

ELENCO NUOVI ONERI AMMINISTRATIVI

ELENCO NUOVI ONERI AMMINISTRATIVI ELENCO NUOVI ONERI AMMINISTRATIVI Direzine 15 Istruzine, Frmazine prfessinale e Lavr Oneri aggiunti dal 20.04.2013 Dichiarazini de minimis per impresa unica: ad ggi dichiarazini per l impresa richiedente

Dettagli

DOMANDA TIPOLOGIA RICHIEDENTE: IMPRESA GIA COSTITUITA

DOMANDA TIPOLOGIA RICHIEDENTE: IMPRESA GIA COSTITUITA MARCA DA BOLLO DA 16,00 EURO DOMANDA ALLEGATO B DOMANDA per la partecipazine all Avvis Pubblic Fnd Reginale per il Micrcredit e la Micrfinanza Sezine Speciale FSE TIPOLOGIA RICHIEDENTE: IMPRESA GIA COSTITUITA

Dettagli

ANNO 2014 BANDO PER CONTRIBUTI AD INIZIATIVE PROMOZIONALI E FORMATIVE PER LA PESCA SPORTIVA E LA VIGILANZA ITTICA

ANNO 2014 BANDO PER CONTRIBUTI AD INIZIATIVE PROMOZIONALI E FORMATIVE PER LA PESCA SPORTIVA E LA VIGILANZA ITTICA ANNO 2014 BANDO PER CONTRIBUTI AD INIZIATIVE PROMOZIONALI E FORMATIVE PER LA PESCA SPORTIVA E LA VIGILANZA ITTICA Apprvat cn Att Dirigenziale n 4400 del 26/11/2014 MISURA DI FINANZIAMENTO 1: Iniziative

Dettagli

Servizio Presidenza, Cultura e scuola per la pace Presidenza - U.O.S. Attività e beni culturali

Servizio Presidenza, Cultura e scuola per la pace Presidenza - U.O.S. Attività e beni culturali Servizi Presidenza, Cultura e scula per la pace Presidenza - U.O.S. Attività e beni culturali DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CON IMPEGNO DI SPESA Determinazine n 348 del 24/01/2012 Oggett: PROGETTO INERENTE

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Att del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 8265 del 03/07/2015 Prpsta: DPG/2015/8304 del 19/06/2015 Struttura prpnente: Oggett: Autrità

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE Settre: CI Prpnente: 92.A Prpsta: 2015/398 del 21/10/2015 Classifica: COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 994 del 26/10/2015 COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

AREA SERVIZI ALLA PERSONA

AREA SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Prvincia di Bergam N. 95 DATA 06-11-2012 COPIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI AREA OGGETTO: Pian Diritt all Studi 2012/13 Trasferiment fndi alle

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE N 102/17 del 28/02/2017 Oggett: FINANZIAMENTO TIROCINI CURRICULARI

Dettagli

Bonus per la pubblicità incrementale dal 2018

Bonus per la pubblicità incrementale dal 2018 N. 25 21 Nvembre 2017 Lr sedi Ai gentili clienti Bnus per la pubblicità incrementale dal 2018 Il Decret Legge 24 aprile 2017 n. 50 (csiddetta manvra crrettiva 2017) ha intrdtt un imprtante agevlazine fiscale

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore GARDI PIERLUIGI. Responsabile del procedimento GARDI PIERLUIGI. Responsabile dell' Area F. TOSINI

DETERMINAZIONE. Estensore GARDI PIERLUIGI. Responsabile del procedimento GARDI PIERLUIGI. Responsabile dell' Area F. TOSINI REGIONE LAZIO Direzine Reginale: Area: RISORSE IDRICHE, DIFESA DEL SUOLO E RIFIUTI CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI DETERMINAZIONE N. G10319 del 24/07/2017 Prpsta n. 13207 del 18/07/2017 Oggett: D.lgs. n. 152/2006,

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Giovedì 07 settembre 2017

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Giovedì 07 settembre 2017 Bllettin Ufficiale 23 D.g.r. 4 settembre 2017 - n. X/7051 Cntributi, a favre degli enti lcali, per l increment delle dtazini di piccla entità per i cmandi di plizia lcale e per la prtezine civile (l.r.

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA SERVIZI ALLA CITTA' EDILIZIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA SERVIZI ALLA CITTA' EDILIZIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Settre: SC Prpnente: 66 Prpsta: 2015/220 del 28/05/2015 Classifica: COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 462 del 28/05/2015 SERVIZI ALLA CITTA' EDILIZIA Dirigente: BELLI Dr.ssa Lrena DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale Scheda 1. Band per la cncessine di agevlazini alle imprese per favrire la registrazine di marchi cmunitari e internazinali Nazinale Tempistiche e scadenze del band Le dmande ptrann essere presentate dal

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 23 DEL 13/02/2017 OGGETTO: Aggiudicazine prcedura sttsglia per la frnitura di sstituzine del sistema di prduzine acqua calda per riscaldament e sanitaria della mensa Le Grazie

Dettagli

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE

ASSESSORADU DE S AGRICOLTURA E REFORMA AGRO-PASTORALE ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE Allegat al D.A. n. 1815/38 del 04/08/2015 Oggett: Legge reginale 11 marz 1998, n. 8, articl 23 (Aiuti per i danni alla prduzine agricla). Aiuti per il pagament di premi assicurativi DGR N. 13/11 del 31

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

MEMORANDUM D INTESA. tra. il Comitato Nazionale per il Microcredito, in persona del Presidente On. Mario Baccini da una

MEMORANDUM D INTESA. tra. il Comitato Nazionale per il Microcredito, in persona del Presidente On. Mario Baccini da una MEMORANDUM D INTESA tra il Cmitat Nazinale per il Micrcredit, in persna del Presidente On. Mari Baccini da una 1 parte, e l Unine italiana delle camere di cmmerci, industria, artigianat e agricltura, in

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1294/A del 30/09/2014 Dirigente: Istruttre: Area: Pal Grifagni Francesc Piantini Amministrativa OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA, SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA, PER LA PROGETTAZIONE,

Dettagli

ATTO LA GIUNTA REGIONALE. - la Legge 8 0ttobre 2010 n.170 Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico ;

ATTO LA GIUNTA REGIONALE. - la Legge 8 0ttobre 2010 n.170 Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico ; OGGETTO : Indicazini attuative in materia dei Disturbi Specifici di Apprendiment (DSA) (DGR 1047/2011 ss.mm.ii.) N. 395 IN 27/03/2015 del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA DATA Richiamati LA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 Misura INTERNAZIONALIZZAZIONE Finalità della Misura Incentivare gli investimenti diretti ad accrescere l espansine gegrafica dei prdtti campani e la penetrazine

Dettagli

Comune di Siena SERVIZIO COMUNICAZIONE SERVIZIO COMUNICAZIONE

Comune di Siena SERVIZIO COMUNICAZIONE SERVIZIO COMUNICAZIONE Cmune di Siena SERVIZIO COMUNICAZIONE SERVIZIO COMUNICAZIONE ATTO DIRIGENZIALE N 1050 DEL12/07/2016 OGGETTO: SERVIZIO DI SUPPORTO AL SERVIZIO COMUNICAZIONE FINALIZZATO ALL'INTEGRAZIONE DELLA STRATEGIA

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

REQUISITI RICHIESTI ASPETTI ECONOMICI STAGIONE INVERNALE 2015/2016

REQUISITI RICHIESTI ASPETTI ECONOMICI STAGIONE INVERNALE 2015/2016 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INCENTIVAZIONE ED IL SOSTEGNO DELLA PRATICA SPORTIVA DELLO SCI ALPINO E DELLO SNOWBOARD E DELLO SCI DI FONDO (NORDICO) STAGIONE INVERNALE 2015/2016 In esecuzine

Dettagli

su proposta dell Assessore incaricato del Settore Protezione Civile ed Emergenze DELIBERA

su proposta dell Assessore incaricato del Settore Protezione Civile ed Emergenze DELIBERA Dgr. n.1384/2003 Ordinanza n. 3274/2003. Articl2, cmma 4. Rischi sismic. Apprvazine elenc edifici di interesse strategic e delle pere infrastrutturali e del Prgramma temprale delle verifiche Vista l Ordinanza

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

COMUNE DI CANDIOLO - (TO) VIA FOSCOLO CANDIOLO

COMUNE DI CANDIOLO - (TO) VIA FOSCOLO CANDIOLO COMUNE DI CANDIOLO - (TO) VIA FOSCOLO 4 10060 CANDIOLO Richiesta di cntribut per il sstegn alla lcazine di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizi finanziari 2010 (canne ann 2009) 1 Il sttscritt, intestatari

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli

SCHEDA SINTETICA MISURA 421 COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE E INTERTERRITORIALE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE

SCHEDA SINTETICA MISURA 421 COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE E INTERTERRITORIALE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE SCHEDA SINTETICA MISURA 421 COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE E INTERTERRITORIALE INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Obiettivi Prmuvere ed attuare due tipi di cperazine: la cperazine interterritriale, ssia la cperazine

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA

IL RESPONSABILE DELL AREA COMUNE DI BAGNI DI LUCCA PROVINCIA DI LUCCA DETERMINAZIONE N. 220 Data di registrazine 22/04/2015 Oggett : CUP I97H14000190004 - LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE ROTABILI COMUNALI. APPROVAZIONE

Dettagli

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese.

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese. AUTOIMPIEGO: decret legislativ n. 185/2000 Titl II FRANCHISING Il Franchising è misura prevista dal Titl II del Decret 185/2000 indicata per chi vule avviare una nuva impresa ma nn vule partire da zer,

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 245/16 del 21/06/2016 Oggett: FINANZIAMENTO TIROCINI CURRICULARI

Dettagli

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 Prvincia di Csenza Settre Mercat del Lavr PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 OBIETTIVI E FINALITA Scp del prgett è favrire la frmazine di sggetti inccupati/disccupati residenti nelle Regini dell biettiv Cnvergenza

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Provincia di Grosseto SETT. 1 - SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Provincia di Grosseto SETT. 1 - SERVIZI ALLA PERSONA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER CANONE LOCAZIONE ANNO 2009 AL COMUNE DI MASSA MARITTIMA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA ( artt. 46 e 47 DPR 445/2000) I Sttscritt.., nat.. a, prv., il, residente

Dettagli

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Dcument n. 278/002. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa - sspensine delle rate dei mutui. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa ai sensi dell art. 2, cmma

Dettagli

LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 1998, n. 29 BIDDAS 2008

LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 1998, n. 29 BIDDAS 2008 Allegat n. 3/3 alla Det. n. 1727 /PC del 22.07.2008de --------- LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 1998, n. 29 Tutela e valrizzazine dei centri strici della Sardegna BIDDAS 2008 Invit a presentare prpste: prgrammi

Dettagli

SETTORE III SAPERI E SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE

SETTORE III SAPERI E SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE SETTORE III SAPERI E SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE Oggett: Verifica del pssess dei requisiti per la cncessine dell'assegn nucle familiare cn almen tre figli minri che verrann ergati da parte dell'inps

Dettagli

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE 1. Premessa L ARCA, fra le sue attività istituzinali, persegue l biettiv di favrire la prmzine sciale e culturale dei Sci, anche attravers la destinazine

Dettagli

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini n. 3/AMM del 25/02/2014 SETTORE AMMINISTRAZIONE E SERVIZI Oggett: Determinazine dei cmpensi e del rimbrs spese spettanti al Cmmissari ed al Sub Cmmissari. IL RESPONSABILE DI SETTORE Vist il D.Lgs. 18 agst

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE PG N 37924 Titlazine: del 05/11/2014 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.A.D. 1526 del 07/11/2014 PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' Dirigente: MEGGIATO Arch. Alessandr PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A BAGNACAVALLO Art. 1 - Premessa Il Cmune di Bagnacavall pne in essere azini finalizzate a favrire l increment

Dettagli

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI Sede: 26900 Ldi Via Fissiraga, 15 C.F. e Partita I.V.A. 09322180960 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE USC/USS/Servizi prpnente Gestine Risrse Ecnmic-Finanziarie Numer

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016 Oggett: POR Marche FSE 2014/20 (Asse 1,PI8.1,RA8.5 e Asse 3,PI10.3,RA10.3) Avvis Pubblic

Dettagli

Progetti Vita Indipendente (Pro.Vi.) - II Annualita` Liquidazione Spese Alla Sig.ra...OMISSIS... Codice Pratica KPOX840. IL RESPONSABILE AMBITO

Progetti Vita Indipendente (Pro.Vi.) - II Annualita` Liquidazione Spese Alla Sig.ra...OMISSIS... Codice Pratica KPOX840. IL RESPONSABILE AMBITO DETERMINAZIONE N. 370 N. Sett. 88 Data di registrazine 14/07/2017 OGGETTO: Prgetti Vita Indipendente (Pr.Vi.) - II Annualita` Liquidazine Spese Alla Sig.ra...OMISSIS... Cdice Pratica KPOX840. IL RESPONSABILE

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 004 Decisine della Cmmissine Eurpea C (2007) 6724 del 18 dicembre 2007 TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Uffici Cmpetente

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali.

ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali. ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO Dipartiment Reginale della Famiglia e delle Plitiche Sciali Avvis pubblic Manifestazine di interesse per la presentazine di prpste prgettuali

Dettagli

UNIONE MONTANA COMUNI OLIMPICI VIA LATTEA

UNIONE MONTANA COMUNI OLIMPICI VIA LATTEA Cmune di Pragelat UNIONE MONTANA COMUNI OLIMPICI VIA LATTEA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INCENTIVAZIONE ED IL SOSTEGNO DELLA PRATICA SPORTIVA DELLO SCI ALPINO E DELLO SNOWBOARD E DELLO

Dettagli

SESSIONE C. Domanda pubblica per l innovazione

SESSIONE C. Domanda pubblica per l innovazione Prgett Sstegn alle Plitiche di Ricerca e Innvazine delle Regini 12 lugli 2011 - Rma SESSIONE C Dmanda pubblica per l innvazine Gruppi di Lavr 1 & 4 Crdinatri: Annaflavia BIANCHI & Francesc MOLINARI Minister

Dettagli

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI Sede: 26900 Ldi Piazza Ospitale, 10 C.F. e Partita I.V.A. 09322180960 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE USC/USS/Servizi prpnente Gestine Servizi Tecnic Lgistici Numer

Dettagli

COMUNE DI POMEZIA Città metropolitana di Roma Capitale

COMUNE DI POMEZIA Città metropolitana di Roma Capitale Città metrplitana di Rma Capitale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DET. N. 398 DEL 22/03/2017 Respnsabile del Prcediment MARCELLETTI MASSIMO Dirigente cmpetente: CURCI RENATO OGGETTO: LAVORI DI EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO Infrmativa relativa all attuazine attuazine del Prgramma Patt per l Svilupp Milan, 27 ttbre 2008 Stat attuazine del POR Cmpetitività 2007-2013 2013 Sistema Gestine e Cntrll Allegat XII POR Cmpetitività

Dettagli

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI Sede: 26900 Ldi Piazza Ospitale, 10 C.F. e Partita I.V.A. 09322180960 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE USC/USS/Servizi prpnente Gestine Risrse Ecnmic-Finanziarie Numer

Dettagli

COMUNE DI PENNABILLI. Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE DI PENNABILLI. Provincia di Pesaro e Urbino COMUNE DI PENNABILLI Prvincia di Pesar e Urbin Reglament sulla cllabrazine, patrcini e cntribuzine del Cmune all rganizzazine di iniziative e manifestazini di carattere culturale, scientific, sciale, educativ,

Dettagli

SILUS Procedura aperta per l affidamento del Progetto SILUS - Sistema Informativo dei Laboratori Unici della Sardegna

SILUS Procedura aperta per l affidamento del Progetto SILUS - Sistema Informativo dei Laboratori Unici della Sardegna SILUS Prcedura aperta per l affidament del Prgett SILUS - Sistema Infrmativ dei Labratri Unici della Sardegna Si prenda visine della dcumentazine di seguit indicata che cntiene alcune precisazini e/ mdifiche:

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione Registr generale n. 4001 del 2011 Determina senza Impegn di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzine, Frmazine e Lavr Servizi Frmazine Oggett Frmazine e Lavr Nmina Cmmissine desame

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE, L'INCLUSIONE, LA CONVIVENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE, L'INCLUSIONE, LA CONVIVENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PG N 19198 Titlazine: del 04/06/2014 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 624 del 26/06/2014 PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE, L'INCLUSIONE, LA CONVIVENZA Dirigente: FANTINI Dr. Luca

Dettagli

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BT (Andria Barletta Bisceglie - Cansa di Puglia Margherita di Savia - Minervin Murge San Ferdinand di Puglia Spinazzla Trani - Trinitapli)

Dettagli

FONDO PERDUTO. Bando Agevolazione Destinatari Scadenza Approfondim enti Nuove

FONDO PERDUTO. Bando Agevolazione Destinatari Scadenza Approfondim enti Nuove FONDO PERDUTO Band Agevlazine Destinatari Scadenza Apprfnm enti Nuve Nuve imprese imprese a a tass zer tass zer Hrizn 2020 PON- Ricerca Industria creativa Autimpieg - Selfiemplye ment Garanzia Givani gevlat

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE, LIGURIA E VALLE D'AOSTA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE, LIGURIA E VALLE D'AOSTA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE, LIGURIA E VALLE D'AOSTA Via Blgna, 148 TORINO Delibera del Direttre Generale n. 36 del 24/01/2011 S. Tecnica Permanente per la Misurazine della Perfrmance

Dettagli

copia COMUNE DI MILETO (Provincia di Vibo Valentia) AREA AMMINISTRATIVA

copia COMUNE DI MILETO (Provincia di Vibo Valentia) AREA AMMINISTRATIVA cpia COMUNE DI MILETO (Prvincia di Vib Valentia) AREA AMMINISTRATIVA Determinazine n. 246 del 17.12.2012 Oggett: Att di impegn di spesa. Quta per l ann 2012 per il manteniment dei servizi base del CST

Dettagli

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE PROVINCIA DI PIACENZA FIN. Settre Risrse ecnmiche, finanziarie e patrimniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. STRISORS 2423/2011 Determ. n. 1978 del 23/09/2011 Oggett:

Dettagli

Banca Popolare FriulAdria Spa

Banca Popolare FriulAdria Spa INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Pplare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX settembre 2, 33170 Prdenne Iscritta all Alb delle Banche al n. 5391 - Scietà sggetta all attività di direzine e crdinament

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore LOY JACOPO. Responsabile del procedimento LOMBARDOZZI LORELLA. Responsabile dell' Area. Direttore Regionale S.

DETERMINAZIONE. Estensore LOY JACOPO. Responsabile del procedimento LOMBARDOZZI LORELLA. Responsabile dell' Area. Direttore Regionale S. REGIONE LAZIO Direzine Reginale: CENTRALE ACQUISTI Area: DETERMINAZIONE N. G03414 del 20/03/2017 Prpsta n. 4905 del 17/03/2017 Oggett: Prcedura negziata senza previa pubblicazine del band di gara ai sensi

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N 28/17 del 31/05/2017 Oggett: APPROVAZIONE

Dettagli

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE PROVINCIA DI PIACENZA FIN. Settre Risrse ecnmiche, finanziarie e patrimniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. STRISORS 3069/2011 Determ. n. 2517 del 25/11/2011 Oggett:

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4821 del 29 ttbre 2013 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale N.

Dettagli

5 PER MILLE 2012. Per l anno finanziario 2012, il 5 per mille è destinato alle seguenti finalità:

5 PER MILLE 2012. Per l anno finanziario 2012, il 5 per mille è destinato alle seguenti finalità: Direzine Reginale del Venet Settre Servizi e Cnsulenza Uffici Gestine Tributi 5 PER MILLE 2012 Per l ann finanziari 2012, il 5 per mille è destinat alle seguenti finalità: a. sstegn degli enti del vlntariat:

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2 DEL 19/05/2016

DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2 DEL 19/05/2016 COPIA Settre SERVIZIO DI STAFF E SUPPORTO Uffici: SEGRETARIO GENERALE N.Reg. Generale 759 Del 20/05/2016 DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2 DEL 19/05/2016 OGGETTO: Deliberazine n. 136 del 25 settembre 2015 -

Dettagli

SERVIZIO FINANZIARIO E DI RAGIONERIA

SERVIZIO FINANZIARIO E DI RAGIONERIA SERVIZIO FINANZIARIO E DI RAGIONERIA Vist il prvvediment che precede se ne attesta la reglarità cntabile e la cpertura finanziaria cn impegn a vale sul Capitl n. :...... del bilanci del crrente esercizi

Dettagli

COMUNE DI SAN FELICE DEL MOLISE Provincia di Campobasso AVVISO PUBBLICO BORSA LAVORO MANUTENZIONE DEL TERRITORIO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

COMUNE DI SAN FELICE DEL MOLISE Provincia di Campobasso AVVISO PUBBLICO BORSA LAVORO MANUTENZIONE DEL TERRITORIO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI SAN FELICE DEL MOLISE Prvincia di Campbass AVVISO PUBBLICO BORSA LAVORO MANUTENZIONE DEL TERRITORIO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RENDE NOTO Il Cmune di San Felice del Mlise cn deliberazine di

Dettagli

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI Sede: 26900 Ldi Via Fissiraga, 15 C.F. e Partita I.V.A. 09322180960 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE USC/USS/Servizi prpnente Patrimni Numer repertri uffici Respnsabile

Dettagli

C O N V E N Z I O N E. tra. PromoTurismoFVG, ente pubblico economico funzionale della Regione Friuli Venezia Giulia,

C O N V E N Z I O N E. tra. PromoTurismoFVG, ente pubblico economico funzionale della Regione Friuli Venezia Giulia, C O N V E N Z I O N E tra PrmTurismFVG, ente pubblic ecnmic funzinale della Regine Friuli Venezia Giulia, cn sede legale in Trieste, Via Lcchi n. 19 a, C.F. e P.IVA 01218220323, nella persna del su Direttre

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 657 del 22/06/2016

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 657 del 22/06/2016 REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 657 del 22/06/2016 OGGETTO: ADOZIONE DELLO SCHEMA DI STATUTO E DELLA PROPOSTA DI REGOLAMENTO PER L'ORGANIZZAZIONE

Dettagli

OGGETTO: Addetti ai servizi domestici e familiari: deduzione contributi

OGGETTO: Addetti ai servizi domestici e familiari: deduzione contributi Infrmativa Infrmativaper perlalaclientela clienteladidistudi studi del del19.10. 19.10. Ai gentili Clienti Lr sedi OGGETTO: Addetti ai servizi dmestici e familiari: deduzine cntributi 1 INTRODUZIONE Il

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Dipartiment per la frmazine superire e per la ricerca Direzine Generale per il crdinament, la prmzine e la valrizzazine della Ricerca Prcedura

Dettagli

COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI. Settore Servizi alle imprese e turismo DETERMINAZIONE N. 734 DEL 07/08/2015

COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI. Settore Servizi alle imprese e turismo DETERMINAZIONE N. 734 DEL 07/08/2015 COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI Settre Servizi alle imprese e turism Prpsta DT1SIT-101-2015 del 04/08/2015 DETERMINAZIONE N. 734 DEL 07/08/2015 OGGETTO: Svilupp di un'azine di marketing nn cnvenzinale

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

RIPARTO 5 PER MILLE 2015

RIPARTO 5 PER MILLE 2015 Direzine Reginale del Piemnte Settre Servizi e Cnsulenza Uffici Gestine Tributi RIPARTO 5 PER MILLE 2015 SEGNA LE SCADENZE 7 MAGGIO 2015 14 MAGGIO 2015 20 MAGGIO 2015 25 MAGGIO 2015 30 GIUGNO 2015 30 SETTEMBRE

Dettagli