REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da:"

Transcript

1 Pagina 1 di 6 Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: AREA BLU S.P.A REGOLAMENTO Indice 1. Tariffe pag Modalità di prenotazione pagg. 2/3 3. Utilizzo dei veicoli pagg. 3/4 4. Risoluzione del contratto pag Sospensione dell abbonamento pag Costi in addebito pagg. 4/5/6 7. Smarrimento o furto della chiave pag Assicurazione e coperture rischi pag Furto/incendio dell autoveicolo pag Pagamenti pag Liquidazione rimborsi spese anticipate dal cliente pag Variazione dati personali pag. 7 Istruzioni (vedi allegato)

2 Pagina 2 di 6 1. TARIFFE Il costo del servizio denominato Van Sharing è legato alla messa in disponibilità del mezzo e viene conteggiato in tariffa oraria da sommare alla tariffa chilometrica. A - Tariffa oraria diurna (iva inclusa) 2.00 / h B - Tariffe chilometriche (iva Inclusa) 0/150 km > 150 km 0,40 / Km 0,60 / Km sul totale della percorrenza C - Tariffa notturna o festiva (iva inclusa) SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DA PARTE DEL GESTORE tariffa chilometrica (B) Nel caso di tariffa notturna e/o festiva, l automezzo dovrà essere ritirato alle ore 19,00 del giorno della prenotazione e riconsegnato entro le del successivo primo giorno feriale. Le tariffe includono la manutenzione dei veicoli, i lavaggi, il carburante, le polizze assicurative, l autorizzazione al transito nella Zona a Traffico Limitato e nell Area Pedonale secondo gli orari di accesso consentiti dall apposita Ordinanza. La tariffa oraria è applicata a tutta la durata dell effettiva richiesta di disponibilità del mezzo (a prescindere dal reale prelievo dell autoveicolo). Nell eventualità in cui il veicolo risulti effettivamente inutilizzabile a causa di: carburante in riserva, disordine dell abitacolo, importanti danneggiamenti che ne impediscono un uso sicuro, ecc..., il Gestore provvederà a riaccreditare la somma della tariffa di cui al punto A relativa alla prenotazione, nessuna altra somma a titolo di risarcimento, indennità, potrà richiedere l utilizzatore. La richiesta d'annullamento della prenotazione o di riduzione della sua durata deve essere formulata dall'utilizzatore con almeno 24 ore di preavviso; qualora il preavviso sia inferiore alle 24 ore l'utilizzatore è tenuto a corrispondere al Gestore quanto previsto all'art. 6 del presente Regolamento. Sono a carico del Gestore in quanto inclusi nella tariffa i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell'autoveicolo, le pulizie ordinarie, le spese di assicurazione, le imposte statali e regionali ed i costi del carburante. L'Utilizzatore è costituito custode dell'automezzo e sono posti a suo carico tutti i costi, gli oneri ed i danni derivanti, originati od imputabili alla condotta dell Utilizzatore o dei Soggetti autorizzati parimenti sono a loro carico eventuali sanzioni amministrative di qualsiasi genere e specie. 2. MODALITÀ DI PRENOTAZIONE Il servizio Van Sharing è attivo tutti i giorni feriali dalle 08,00 alle 19,00. L'automezzo può essere prenotato per un periodo massimo di 5,00 (cinque) ore consecutive e non sono ammesse prenotazioni della durata inferiore all ora. All'atto delle prenotazione l'utilizzatore è sempre tenuto a specificare il tempo di utilizzo stimato. Per utilizzare l automezzo è necessario effettuare la prenotazione secondo la seguente modalità: a - TELEFONANDO AL NUMERO 0542/ (la chiamata è registrata) operativo tutti i giorni feriali dalle ore 08,00 alle ore 19,00. Risponderà un operatore del Gestore del servizio che provvederà a prendere nota della richiesta di prenotazione rilasciando all Utilizzatore il Codice di Prenotazione che verrà menzionato nei vari documenti riepilogativi legati all abbonamento. La prenotazione dovrà essere effettuata indicando data e ora del prelievo e del rilascio. La prenotazione può essere effettuata con un preavviso massimo di 72 ore. La prenotazione potrà essere annullata dall utilizzatore con un preavviso che dovrà essere comunicato telefonicamente all operatore almeno 24 ore prima, per disdette pervenute successivamente saranno applicate delle penali di cui al successivo punto 6.

3 Pagina 3 di 6 b - PRENOTANDO ALLO SPORTELLO in via IV Novembre n 1 aperto tutti i giorni feriali dalle ore 08,00 alle ore 15,00. L operatore prenderà nota della richiesta di prenotazione, consegnando apposita ricevuta riepilogativa riportante gli estremi della prenotazione effettuata. 3. UTILIZZO DEI VEICOLI a) La guida dell'autoveicolo è consentita esclusivamente al sottoscrittore del contratto (Utilizzatore) od alle persone fisiche suoi dipendenti espressamente indicati nel modulo Guida aggiuntiva (Soggetti autorizzati). b) I veicoli possono essere utilizzati per una percorrenza massima di 150 Km per singolo utilizzo (andata e ritorno). c) I veicoli dovranno essere restituiti nel medesimo stato in cui si trovavano al momento del prelievo ad eccezione del carburante. Le spese per il rifornimento di carburante sono a totale carico del ServizioVan Sharing. d) Nel caso in cui l utilizzatore, al momento del prelievo dell automezzo (dopo la necessaria verifica dello stato della vettura), verifichi qualche anomalia, danneggiamento, mancanza di accessori ecc. è tenuto a comunicarlo immediatamente all'operatore del Gestore che gli sta rilasciando l automezzo. In caso diverso, sarà ritenuto responsabile degli eventi dannosi, oltre che soggetto ad una penale come previsto dal punto 6 del presente Regolamento. e) Nel caso l Utilizzatore al momento del prelievo torvi l automezzo in riserva di carburante potrà decidere se: trattenere comunque l automezzo e accordandosi col Gestore per effettuare il rifornimento di carburante; chiedere in sostituzione se disponibile - un altro automezzo. f) E assolutamente vietato utilizzare i veicoli per il trasporto di materiali esplosivi, di sostanze o beni che sporchino l abitacolo o il cassone, che lo rendano inservibile per l utilizzo da parte di un altro cliente, nonché per il trasporto animali di qualsiasi genere e stazza E inoltre severamente vietato fumare all interno dell autoveicolo. g) I documenti del veicolo sono contenuti in una busta chiusa e sigillata e consegnata al momento del prelievo. Il plico potrà essere aperto in caso di accertamenti da parte delle autorità preposte. Dovrà successivamente essere ricollocato nel portaoggetti, avendo cura di comunicare l evento all operatore addetto al ritiro del mezzo all atto della riconsegna dello stesso. h) In caso di foratura dei pneumatici è necessario contattare l operatore telefonico del Gestore per richiedere l intervento del carro attrezzi. LA CONSEGNA IN RITARDO DEL VEICOLO Il ritardo nella riconsegna dell'autoveicolo comporta l applicazione della tariffa oraria di 25,00/h o frazione di ora eccedente l ora di riconsegna indicata all'atto della prenotazione. 4. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO La risoluzione del contratto si verifica nei seguenti casi: - grave violazione delle norme relative all utilizzo del veicolo di cui ai punti a); b); f) di cui al punto 3 del presente Regolamento; - sospensione o ritiro del permesso di guida (che devono essere tempestivamente comunicati al Gestore); - ritardo nel pagamento delle fatture di cui alle norme relative alla fatturazione e pagamenti ; - reiterato inadempimento degli obblighi contrattuali per i quali è prevista la sola sospensione dell abbonamento; - sospensione dell abbonamento per n. 2 volte nell arco temporale di un anno; - mancata immediata comunicazione all operatore telefonico del Gestore dello stato di avaria o sinistro del veicolo; - mancata immediata comunicazione all operatore telefonico del Gestore del furto dell autoveicolo e denuncia presso l autorità di polizia nelle successive 24 ore; - coinvolgimento in due sinistri nell arco temporale di 12 mesi, salvo essi non siano imputabili all Utilizzatore; - grave violazione del regolamento emanato dal gestore. 5. SOSPENSIONE DELL ABBONAMENTO Il Gestore può provvedere alla sospensione dell abbonamento ogni qualvolta l Utilizzatore contravvenga ad un qualche obbligo contrattuale per il quale non sia prevista l immediata risoluzione del contratto. Comportano l immediata sospensione dell abbonamento per una durata rimessa alla discrezione del Gestore in relazione alla gravità dell episodio n. 3 (tre) contestazioni dei comportamenti di cui al punto 6 del presente Regolamento. Le violazioni al Regolamento in caso di più utilizzatori all interno dello stesso abbonamento saranno valutate attraverso un analisi sommatoria delle stesse e non per singolo utilizzatore, la sospensione dell abbonamento si riferirà pertanto al totale di tutte le violazioni.

4 Pagina 4 di 6 6. COSTI IN ADDEBITO: 1. Smarrimento o sostituzione della tessera/card per incuria 20,00 2. Sospensione temporanea della tessera 10,00 3. Modifica delle prenotazioni con almeno 24 ore di preavviso: Gratuito 4. Modifica delle prenotazioni con meno di 24 ore di preavviso: 5,00 5. Restituzione veicolo sporco internamente (pulizia straordinaria): 6. Smarrimento delle chiavi di avviamento: 7. Mancata segnalazione danni arrecati al veicolo: 25,00 + eventuali maggiori costi di ripristino 25,00 + eventuale rifacimento del duplicato 25,00 + eventuale franchigia 8. Fumare all interno dell autoveicolo: 25,00 9. Trasportare animali: 25, Ritardo di consegna oltre il periodo di prenotazione: 11. Violazione norme della circolazione stradale: 12. Mancato pagamento pedaggi : 25,00 / h per ogni ora o frazione di ora 25,00 + costi relativi alla sanzione 25,00 + addebito del pedaggio 13. Ricarica batteria : 25, Fermo o sequestro autoveicolo: 15,00 al giorno per i giorni di fermo o sequestro + spese custodia 15. Recupero auto: 50,00/ora per il tempo necessario per il recupero dell automezzo da parte del personale di Area Blu + spese vive (es. carro attrezzi etc.) 16. Piccoli danni non derivanti da incidente stradale regolarmente denunciato (ad es. danneggiamento tappezzeria e cassone, piccoli strisci, ecc..): 50,00 + addebito costi di ripristino sostenuti (fatture di riparazione) oltre al fermo autoveicolo 17. Danni accidentali : solo franchigia ovvero sulla base della fattura del fornitore 18. Recupero auto con impiego di carro attrezzi, soccorso stradale, etc.: solo franchigia ovvero sulla base della fattura del fornitore

5 Pagina 5 di In caso di rimozione forzata dell autoveicolo, fermo restando a carico dell utilizzatore la contravvenzione ed i costi di rimozione, verranno addebitati 50,00 per il recupero del mezzo, da parte dal Gestore. 7 SMARRIMENTO O FURTO DELLA CHIAVE. Ci si rimette alle regole della diligenza professionale richiesta all'utilizzatore circa le modalità di utilizzo e conservazione della chiave per la durata dell'utilizzo. Alla riconsegna dell automezzo, la chiave deve essere riconsegnata all incaricato del Gestore. La perdita delle chiavi od il suo danneggiamento comporteranno l addebito di un indennità pari a 25,00 oltre al costo della chiave, all eventuale maggior danno e al recupero del mezzo da parte del personale addetto. 8. ASSICURAZIONE E COPERTURE RISCHI. 1. Il Gestore provvede alla copertura assicurativa della R.C.A. e R.C.T. per tutti gli autoveicoli adibiti al servizio. 2. II Gestore provvede altresì alla stipula di polizza per la copertura dei rischi per incendio e furto. 3. Le condizioni generali, i massimali e le franchigie delle suddette coperture sono rese disponibili gratuitamente in copia fotostatica presso la sede legale del Gestore. Prima di ogni prenotazione e, comunque, prima di ogni utilizzo l'utilizzatore è tenuto a verificare il contenuto delle menzionate polizze assicurative. Pertanto dichiara di aderire a quanto previsto nelle suddette condizioni contrattuali di assicurazione, in particolare in materia di franchigie, scoperti, massimali assicurativi e si impegna a tenere indenne il Gestore, nonché i dipendenti e gli amministratori, da qualsiasi disputa, controversia, o responsabilità o questione legata a tali accordi assicurativi. 9 FURTO E INCENDIO DELL AUTOVEICOLO. E fatto obbligo di comunicare immediatamente all Operatore telefonico del Gestore il furto dell'autoveicolo o di sue parti e di denunciare il fatto all autorità di polizia entro 24 ore dalla scoperta nonché di restituire al Gestore le chiavi. Qualora venga accertata una colpa da parte dell Utilizzatore lo stesso è tenuto a corrispondere al Gestore la differenza tra il valore commerciale dell automezzo (rivista Eurotax Giallo) e l indennizzo riconosciuto dalla Compagnia di Assicurazione. 10 PAGAMENTI. RICARICHE All atto della sottoscrizione del contratto, il Gestore richiede il versamento di 50,00 come prima ricarica dell'abbonamento. L importo minimo per le ricariche successive è di 10,00. Sono ammesse solo ricariche multiple di 10,00. Ogni qualvolta venga effettuata una ricarica, il Gestore emetterà apposito documento contabile (fattura). PAGAMENTI Gli importi a carico dell Utilizzatore, verranno addebitati come di seguito riportato: - all atto della prenotazione - all atto della riconsegna dell autoveicolo All atto della prenotazione del mezzo il Gestore addebiterà all abbonato il costo orario relativo alla richiesta in corso, sottraendo tale somma dal credito residuo presente nell abbonamento.

6 Pagina 6 di 6 All atto della riconsegna del mezzo il Gestore addebiterà all Utilizzatore la quota relativa ai Km percorsi ed eventuali altri costi, rimborsi, penalità od oneri dovuti per: ritardo nella riconsegna, superamento 150 Km e altro ancora come previsto dalle disposizioni contrattuali e regolamentari. All'atto della prenotazione l'utilizzatore avrà cura di verificare che le somme risultanti a credito dell abbonato siano tali da consentire la copertura della Tariffe oraria e chilometrica, diversamente sarà facoltà del Gestore non accettare la richiesta di prenotazione. Non e ammesso l utilizzo del servizio se il credito dell abbonamento risulta incapiente al momento del ritiro dell automezzo. In tal caso l Utilizzatore dovrà attivare la procedura di ricarica presso gli uffici del Gestore. La scheda riepilogativa dei consumi, utilizzi, penali e altro, potrà essere emessa in qualsiasi momento su richiesta dell intestatario dell abbonamento. 11 LIQUIDAZIONE RIMBORSI SPESE ANTICIPATE DAL CLIENTE. Il Gestore provvederà a rimborsare le spese sostenute dall Utilizzatore in base ai titoli di spesa documentati da questi presentati, le richieste dovranno essere presentate presso gli Uffici del Gestore, che dopo i necessari approfondimenti e le verifiche del caso provvederà a rilasciare contestualmente idonea ricevuta e copia. NON VERRANNO RIMBORSATE LE SPESE ANTICIPATE DALL UTILIZZATORE QUALORA LA RICHIESTA NON SIA CORREDATA DA SCONTRINI, RICEVUTE, TICKET O TITOLI DI SPESA. 12 VARIAZIONE DATI PERSONALI. Eventuali variazioni dei dati personali dell utilizzatore o dei suoi delegati alla guida (quali: indirizzo, recapito telefonico, ecc.) dovranno necessariamente essere comunicate per iscritto. La segnalazione potrà essere effettuata indifferentemente via fax allo 0542/24763, a mezzo posta ordinaria ad Area Blu Spa via Mentana n Imola (BO) o tramite mail all indirizzo Non sarà presa nota, invece, delle variazioni comunicate telefonicamente o di persona, in quest ultimo caso verranno accettate solo se accompagnate da comunicazione scritta.

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso)

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI VENEZIA TARIFFE REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) Il prezzo per il servizio risulta

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso)

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI VENEZIA TARIFFE REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) Il prezzo per il servizio risulta

Dettagli

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze ALLEGATO 1 al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze Condizioni assicurative Penali per inadempienze e indennità amministrative Prenotazioni oltre 3 giorni - Tariffe - Rimborsi In vigore dal 14 marzo

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

Regolamento. abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione. Libera l auto.

Regolamento. abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione. Libera l auto. Regolamento abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione Libera l auto. Indice 1. L abbonamento a Genova Car Sharing 3 2. Validità dell Abbonamento 4 3. La tessera Genova Car Sharing 4 4. Utilizzo

Dettagli

SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTÀ DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO

SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - IO GUIDO GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTÀ DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO 1 SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTÀ DI BRESCIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO 2 INDICE 1. Definizioni - Documenti 2. Tariffe Abbonamenti Opzioni

Dettagli

Deposito cauzionale Carta di Credito

Deposito cauzionale Carta di Credito TORINO, li... La Società/Impresa di autonoleggio TOMMASINO AUTONOLEGGI S.R.L. (Locatrice) concede in noleggio al/alla Sig./... nato/a i... a... Residente... Via... Tipo di documento...cat...validità...

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING Caratc valido dal 01-04-2011

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING Caratc valido dal 01-04-2011 REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING Caratc valido dal 01-04-2011 Abbonamento a Caratc L abbonamento a Caratc si attiva attraverso la sottoscrizione del contratto per l abbonamento al Servizio di Car Sharing.

Dettagli

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso)

REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI VENEZIA. Tariffe REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) Il prezzo per il servizio risulta

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING TPER SpA

REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING TPER SpA REGOLAMENTO SERVIZIO CAR SHARING TPER SpA Abbonamento al servizio Io Guido Car Sharing Bologna L abbonamento al servizio si attiva attraverso la sottoscrizione del contratto per l abbonamento al Servizio

Dettagli

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE 1_condizioni di accessibilità al noleggio di ciclomotori e motoveicoli Per il noleggio di ciclomotori di 50cc è richiesta un età minima di 14 anni, un documento d identità valido

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI COMUNE DI VITTORIA (Provincia di RAGUSA) REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI APPENDICE N. 2 DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO ED ALLA GUIDA DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA

Dettagli

Benvenuto nel mondo ESmobility

Benvenuto nel mondo ESmobility Benvenuto nel mondo ESmobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e chilometraggio

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI Art. 1 Scopo del regolamento e disposizioni generali. Il seguente regolamento disciplina limiti, criteri e modalità per l acquisizione,

Dettagli

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO 1 Pistoia, Contratto N La Società/Impresa di autonoleggio (Locatrice) concede in noleggio al/alla Sig/Società che sottoscrive il presente contratto, in nome proprio/in qualità

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

Contratto di noleggio di moto scooter

Contratto di noleggio di moto scooter Contratto di noleggio di moto scooter Tra La società MOTOSERVICE S p.a., in persona del legale rappresentante, con sede in Roncaglia di Ponte San Nicolò (PD), Via Parini n.2/b, p. IVA 02439970282 (di seguito

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014 Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing di ATM Servizi S.p.A. ed è pubblicato sul sito Internet

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO ANNUALE - PRIVATI Contratto N. Parcheggio di riferimento Parola chiave: Numero utente:

RICHIESTA DI ABBONAMENTO ANNUALE - PRIVATI Contratto N. Parcheggio di riferimento Parola chiave: Numero utente: RICHIESTA DI ABBONAMENTO ANNUALE - PRIVATI Contratto N. Parcheggio di riferimento Parola chiave: Numero utente: Tessera ID: Cognome: Nato/a a: Codice fiscale: Patente Doc. identità Residenza Telef. /Cellul.

Dettagli

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo 76) del DPR 445/2000

Dettagli

CONTRATTO DI ADESIONE IN ABBONAMENTO AL SERVIZIO VAN SHARING

CONTRATTO DI ADESIONE IN ABBONAMENTO AL SERVIZIO VAN SHARING Pagina 1 di 10 CONTRATTO IN ABBONAMENTO N DEL PER SOCIETA - DITTE INDIVIDUALI Ragione Sociale/ Cognome Nome Nato a Data di nascita Via n. CAP Città Prov. Codice fiscale P.iva Documento di identità n. del

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA. REGOLAMENTO RELATIVO ALL USO DELLE AUTOVETTURE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI e DELL AMBIENTE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA. REGOLAMENTO RELATIVO ALL USO DELLE AUTOVETTURE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI e DELL AMBIENTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA REGOLAMENTO RELATIVO ALL USO DELLE AUTOVETTURE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI e DELL AMBIENTE I. ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO Art 1. Dotazione Il Dipartimento

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO ************

CITTA' DI ALCAMO ************ ALLEGATO B CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI ************ REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELL AUTOPARCO (allegato alla delibera di C.C. n. 92 del 21/7/2011) Art. 1 Principi generali

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE AL CONTRATTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING DENOMINATO CAR SHARING TRENTINO [Persone Giuridiche]

DOMANDA DI ADESIONE AL CONTRATTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING DENOMINATO CAR SHARING TRENTINO [Persone Giuridiche] DOMANDA DI ADESIONE AL CONTRATTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING DENOMINATO CAR SHARING TRENTINO [Persone Giuridiche] Il sottoscritto Residente a in via n CAP Nato a il quale legale rappresentante

Dettagli

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA (Provincia di Bologna) DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO E ALLA GUIDA DELLE AUTO DI PROPRIETÀ COMUNALE Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 109

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI Adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 22/02/2010 Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Il presente

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08. COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.2010) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI approvato con deliberazione di C.S. n. 50 del 19/3/2004 1 Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Servizio Mobilità e Traffico REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 7/20543/13 dell'8 aprile

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 2009) Art. 1 - Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme disciplinano

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO

DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO MAGNIFICA COMUNITA DEGLI ALTIPIANI CIMBRI e-mail: segreteria@comunita.altipianicimbri.tn.it pec: comunita@pec.comunita.altipianicimbri.tn.it Fraz. Gionghi n. 107-38046 LAVARONE - C.F. 96085530226 P.IVA

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare Disciplinare per la concessione in uso gratuito alle autoscuole e/o centri di istruzione della provincia di Agrigento di autovettura multiadattata, di proprietà dell ente, per le esercitazioni pratiche

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO GirACI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO GirACI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO GirACI 1. INTRODUZIONE Il Car Sharing GirACI è il Servizio proposto e gestito da AG per consentire ai Clienti di noleggiare un Veicolo pagando in ragione del suo utilizzo, in termini

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco 1 COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 1/09/2009) 2 Art. 1 Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme

Dettagli

ALLEGATO AFC alla Polizza N Convenzione tariffaria Auto Intelligente AGENZIA COD.AGENZIA SUB/BROKER POLIZZA N. CONDIZIONI AUTO INTELLIGENTE

ALLEGATO AFC alla Polizza N Convenzione tariffaria Auto Intelligente AGENZIA COD.AGENZIA SUB/BROKER POLIZZA N. CONDIZIONI AUTO INTELLIGENTE c:\form \LOGO\ c:\form\logo\bmilanop2.bmp 15 30 c:\form\logo\firma_milano.png c:\form\logo\m INESCOMPESTMPA.J PG c:\form\logo\testologomilano_bn_150.bmp 70 1 10 c:\form\logo\lmilano.wmf 52 Milano Assicurazioni

Dettagli

CONTRATTO DI ADESIONE AL SERVIZIO DI CAR SHARING per AZIENDE (tutti i soggetti dotati di P. IVA)

CONTRATTO DI ADESIONE AL SERVIZIO DI CAR SHARING per AZIENDE (tutti i soggetti dotati di P. IVA) Spazio riservato al Gestore: Azienda Veneziana della Mobilita SpA CONTRATTO DI ADESIONE AL SERVIZIO DI CAR SHARING per AZIENDE (tutti i soggetti dotati di P. IVA) CONTRATTO N. Codice utente: Dati da inserire

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA DENOMINATO MoBike

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA DENOMINATO MoBike CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA DENOMINATO MoBike Il presente contratto stabilisce le condizioni di utilizzo del Servizio di Bike Sharing (bici condivisa) denominato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Disposizioni generali Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo degli automezzi di rappresentanza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO

REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO Approvato con deliberazione di C.C. n. 108 del 28/12/2012 I N D I C E TITOLO I PRINCIPI GENERALI...

Dettagli

1. Vettura, uso e custodia del veicolo

1. Vettura, uso e custodia del veicolo Il presente contratto di noleggio con guida autonoma rispetta quanto consigliato dall'associazione degli operatori per gli autonoleggi delle Seychelles. Firmando il presente contratto, il cliente conferma

Dettagli

ALLEGATO ASC alla Polizza N Convenzione tariffaria Auto Intelligente AGENZIA COD.AGENZIA SUB/BROKER POLIZZA N.

ALLEGATO ASC alla Polizza N Convenzione tariffaria Auto Intelligente AGENZIA COD.AGENZIA SUB/BROKER POLIZZA N. c:\form\logo\ c:\form\logo\bmilanop2.bmp 15 30 c:\form\logo\firma_milano.png c :\FORM \LOGO\MINESCOMPESTMPA.JPG c :\FORM \LOGO\TESTOLOGOMILANO_BN_150.BMP 70 1 10 c:\form\logo\lmilano.wmf 52 Milano Assicurazioni

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO MENSILE AL SERVIZIO DI CAR-SHARING BRESCIA (PER PERSONA FISICA)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO MENSILE AL SERVIZIO DI CAR-SHARING BRESCIA (PER PERSONA FISICA) RICHIESTA DI ABBONAMENTO MENSILE AL SERVIZIO DI CAR-SHARING BRESCIA (PER PERSONA FISICA) SPAZIO RISERVATO AL GESTORE: CONTRATTO MENSILE N. NUMERO CLIENTE (WEB) NUMERO OMNIBUS CARD PASSWORD DECORRENZA CONTRATTO

Dettagli

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI FORNITI DALLE CARROZZERIE I servizi, di seguito elencati, sono erogati dalle carrozzerie alla propria clientela

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente

COMUNE DI LANCIANO Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente DISCIPLINARE D'USO PER LA FRUIZIONE E LA GESTIONE DEL SERVIZIO BIKE SHARING PROGETTO ANXANUM Titolo I Fruizione del servizio Pedali in Comune Art. 1 Oggetto del servizio Il servizio Pedali in Comune è

Dettagli

Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova

Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova Area I Affari Generali e Servizi demografici e culturali ALLEGATO N. 3 CONTRATTO DI COMODATO di n 1 AUTOVEICOLO appositamente attrezzato per il trasporto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI AREZZO DENOMINATO ARBIKE

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI AREZZO DENOMINATO ARBIKE ATAM SpA Loc. Case Nuove di Ceciliano, 49/5 Arezzo Tel. 0575/984520-984534 fax 0575/381012 www.atamarezzo.it atam@atamarezzo.it assistenza amministrativa: 800381730 assistenza tecnica: 335 7600743 sito

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS FAMILY

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS FAMILY Società per azioni soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A. Capitale Sociale: Euro 26.000.000, 00 interamente versato Codice Fiscale e numero di iscrizione al

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.1. Il servizio comprende: noleggio per giorni e chilometri indicati nel contratto, assicurazioni: RCA (assicura i danni

Dettagli

Condizioni di noleggio

Condizioni di noleggio Le tariffe includono Condizioni di noleggio Assicurazione R.C.A., casko e carta verde Prodotti chimici per toilette Consumo di gas Mezza giornata per la consegna e mezza per il rientro Parcheggio autovettura

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS CON VIACARD

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS CON VIACARD Società per azioni soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A. Capitale Sociale: Euro 26.000.000, 00 interamente versato Codice Fiscale e numero di iscrizione al

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

INFO NOLEGGIO. Alcune informazioni. In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine.

INFO NOLEGGIO. Alcune informazioni. In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine. INFO NOLEGGIO Alcune informazioni In questa sezione puoi trovare un sunto delle Condizioni Generali che applichiamo ai noleggi a breve termine. 1. Quali requisiti ci vogliono per noleggiare i nostri veicoli?

Dettagli

Guida al Noleggio Smile Rent

Guida al Noleggio Smile Rent Guida al Noleggio Smile Rent Requisiti per la guida del veicolo Per noleggiare un veicolo Smile Rent, il conducente deve avere 25 anni compiuti e possedere la patente di guida da almeno un anno. Età Minima

Dettagli

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a.

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CARBURANTI (BENZINA VERDE E GASOLIO) PER LE AUTOVETTURE E AUTOMEZZI DI GELSIA SRL, AEB SPA E GELSIA AMBIENTE SRL TRAMITE CARTE MAGNETICHE Gelsia ambiente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI NOVARA AREA PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA CITTÀ Servizio Lavori Pubblici CAPITOLATO SPECIALE D ONERI MANUTENZIONE AUTOMEZZI COMUNALI ANNO 2013 Agosto 2012 Aggiornamento. Novembre FUNZIONARIO

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DA PARTE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO BIKE-CAR SHARING

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DA PARTE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO BIKE-CAR SHARING in collaborazione con: Comune di Pontedera Comune di Cascina CASCINA E PONTEDERA DIVENTANO ELETTRICHE DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DA PARTE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO BIKE-CAR SHARING La società SIAT S.r.l.

Dettagli

Allegato 1. al Regolamento del servizio Car Sharing di Bologna. In vigore dal 01/04/2011

Allegato 1. al Regolamento del servizio Car Sharing di Bologna. In vigore dal 01/04/2011 Allegato 1 al Regolamento del servizio Car Sharing di Bologna In vigore dal 01/04/2011 Pagina 1 di 8 - Tariffario v. 2011 Penali per inadempienze ed indennita amministrative La guida del veicolo da parte

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO TICINO (Provincia di Milano) Via Garibaldi n. 9 20010 Santo Stefano Ticino

COMUNE DI SANTO STEFANO TICINO (Provincia di Milano) Via Garibaldi n. 9 20010 Santo Stefano Ticino COMUNE DI SANTO STEFANO TICINO (Provincia di Milano) Via Garibaldi n. 9 20010 Santo Stefano Ticino DISCIPLINARE ESECUTIVO PER LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO C ENTRO IN BICI - ACCESSO CON CHIAVE CODIFICATA ALL

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI http://www.comune.pontebba.ud.it/ REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI Adottato con delib. C.C. n. 40 del 18 giugno 2008. Regolamento

Dettagli

pagamento di 7 euro per il ritiro della chiave codificata che rimane di proprità del richiedente.

pagamento di 7 euro per il ritiro della chiave codificata che rimane di proprità del richiedente. Il servizio C entro in bici è finalizzato alla valorizzazione del centro della Città di Conegliano ed a favorire l uso della bicicletta in sostituzione dell automobile allo scopo di ridurre l inquinamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI OYACE 1 2 Art. 1 Oggetto....3 Art. 2. Divieti ed obblighi....3

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DI MISSIONE DEL PERSONALE DI ARPA PIEMONTE Art. 1 - Oggetto CAPO I PRINCIPI GENERALI 1. Il presente regolamento, nel rispetto dei principi stabiliti in materia

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI (Approvato con delibera di C.C. n.34 del 37/11/2009 ) ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

SERVIZIO TELEPASS FAMILY. Foglio Informativo n. 1/2011

SERVIZIO TELEPASS FAMILY. Foglio Informativo n. 1/2011 SERVIZIO TELEPASS FAMILY Foglio Informativo n. 1/2011 INFORMATIVA SU TELEPASS SPA TELEPASS S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., Capitale

Dettagli

COMUNE DI PASTORANO. (Provincia di Caserta)

COMUNE DI PASTORANO. (Provincia di Caserta) COMUNE DI PASTORANO (Provincia di Caserta) Via L. Caracciolo n. 6-81050 Pastorano (CE) - Tel.: 0823-879021 - Fax: 0823-879335 - C.F. e P. I.V.A.: 02703380614 Sito internet: http://www.pastorano.gov.it

Dettagli

ALLEGATO A NOLEGGIO A LUNGO TERMINE AUTOVEICOLI

ALLEGATO A NOLEGGIO A LUNGO TERMINE AUTOVEICOLI ALLEGATO A NOLEGGIO A LUNGO TERMINE AUTOVEICOLI INDICE Articolo 1. OGGETTO Articolo 2. PROCEDURE DI AFFIDAMENTO Articolo 3. QUANTITA E CARATTERISTICHE DEI VEICOLI Articolo 4 DURATA CONTRATTUALE Articolo

Dettagli

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO DISCIPLINA DELL UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI MEZZI MECCANICI DI PROPRIETA COMUNALE

Dettagli

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE

REGOLAMENTO PARCHEGGIO STAZIONE PARCHEGGIO STAZIONE 1. Per accedere al parcheggio l utente deve ritirare il tagliando di entrata alla colonnina di ingresso o essere in possesso di una tessera d abbonamento. Tali documenti autorizzano

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Aprile 2008 Il noleggio dei veicoli da parte di Maggiore Rent spa, società con socio unico soggetta alla direzione e coordinamento di Maggiore di V. e C. Maggiore & C S.a.p.A.

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA

CONDIZIONI DI VENDITA Modalità di acquisto La ricezione dell'ordine è confermata mediante una risposta via e-mail, inviata all'indirizzo di posta elettronica comunicato dal Cliente. Il messaggio ripropone tutti i dati inseriti

Dettagli

GREEN MOTION ITALIA. CONDIZIONI PARTICOLARI DI NOLEGGIO (Emesso a Giugno 2014 soggetto a variazioni in qualsiasi momento)

GREEN MOTION ITALIA. CONDIZIONI PARTICOLARI DI NOLEGGIO (Emesso a Giugno 2014 soggetto a variazioni in qualsiasi momento) GREEN MOTION ITALIA CONDIZIONI PARTICOLARI DI NOLEGGIO () Tariffe: le tariffe sono definite su base giornaliera (24 ore). Le tariffe includono la RCA, la limitazione di responsabilità per i danni (CD)

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Lotto 1. Copertura assicurativa della responsabilità civile auto e garanzie auto rischi diversi. Autobus. Scheda di offerta tecnica

Lotto 1. Copertura assicurativa della responsabilità civile auto e garanzie auto rischi diversi. Autobus. Scheda di offerta tecnica Spett.le ATAP S.p.A. Lotto 1 Copertura assicurativa della responsabilità civile auto e garanzie auto rischi diversi Autobus Scheda di offerta tecnica Il concorrente dovrà indicare le eventuali varianti

Dettagli

CONTRATTO SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA

CONTRATTO SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA CONTRATTO SERVIZIO DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI GENOVA CONDIZIONI GENERALI DI ACCESSO E DI UTILIZZO Il presente contratto stabilisce le condizioni di utilizzo del Servizio di Bike Sharing (bici condivisa)

Dettagli

Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Condizioni Generali. per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici

Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Condizioni Generali. per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane Condizioni Generali per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici La Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, alla luce del forte legame esistente

Dettagli

REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1

REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1 REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1 (Approvato con deliberazione dell Ufficio di presidenza 28 luglio 2010, n. 66) TESTO VIGENTE Il testo qui riportato, coordinato con le modifiche

Dettagli

CONTRATTO QUADRO DI SERVIZIO DI CAR SHARING

CONTRATTO QUADRO DI SERVIZIO DI CAR SHARING CONTRATTO QUADRO DI SERVIZIO DI CAR SHARING Premesso che a. il Car Sharing è un servizio tramite il quale Sems fornisce al Cliente l utilizzo condiviso dei veicoli messi a disposizione; b. il Cliente ha

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI. 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI. 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti che consentono l utilizzo della bicicletta pubblica alla

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Agg. Gennaio 2012-1 di 9

CONDIZIONI GENERALI. Agg. Gennaio 2012-1 di 9 Il noleggio dei veicoli da parte di Maggiore Rent spa, società con socio unico soggetta alla direzione e coordinamento di Maggiore di V. e C. Maggiore & C S.a.p.A. o da parte dei propri Affiliati o Concessionari,

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI

COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI COMUNE DI CAPOTERRA PROVINCIA DI CAGLIARI DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI LOCALI COMUNALI 1 INDICE GENERALE: Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Art. 2 STRUTTURE Art. 3 SOGGETTI Art. 4 RICHIESTA

Dettagli

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali Art. 1 OGGETTO Il presente Regolamento definisce le responsabilità, le modalità per la gestione ed i controlli

Dettagli

COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce

COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di Lecce Settore Polizia Municipale REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI (Approvato con delibera di C.C. n. 49 del 28/11/2011) Art. 1 Disposizioni generali.

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Indice Art. 1 Servizio di Economato Art. 2 Economo Comunale Art. 3 Funzioni del Servizio di Economato Art. 4 Indennità

Dettagli

Programma Auto ad Uso dei Tesserati

Programma Auto ad Uso dei Tesserati Programma Auto ad Uso dei Tesserati Sez. B Tariffe Giornaliere 1 GIORNO 2 GIORNI DA 3 A 5 GG 6/7 GIORNI AL GIORNO AL GIORNO AL GIORNO FORFAIT GG EXTRA COSTO KM EXTRA B 48,00 44,00 39,00 231,00 33,00 0,16

Dettagli

SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI BRESCIA REGOLAMENTO

SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - IO GUIDO GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI BRESCIA REGOLAMENTO SISTEMA INIZIATIVA CAR SHARING - "IO GUIDO" GESTIONE PER IL SERVIZIO DI CAR SHARING DELLA CITTA' DI BRESCIA REGOLAMENTO (integrato dalle istruzioni per l'uso) 1 INDICE 1. Tariffe. pag. 3 2. Tariffe amministrative.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. 1. Oggetto del contratto Le forniture di materiali, semilavorati e prodotti finiti a COMEC-BINDER S.r.l. (nel seguito per brevità COMEC ) sono regolate

Dettagli

(approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010)

(approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010) COMUNE DI CASTELLINA MARITTIMA PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEI LOCALI E DELLE STRUTTURE COMUNALI (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Vers. 2014 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.1. Il servizio comprende: noleggio per giorni e chilometri indicati nel contratto, assicurazioni: RCA (assicura i danni provocati

Dettagli