RTRT: Indirizzi per la realizzazione di sottoreti ad ambito locale SPC TIX. Pubblica Amministrazione Centrale. Tuscany Internet exchange

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RTRT: Indirizzi per la realizzazione di sottoreti ad ambito locale SPC TIX. Pubblica Amministrazione Centrale. Tuscany Internet exchange"

Transcript

1 Indirizzi per la realizzazione di reti locali e territoriali integrabili nell ambito della Rete Telematica Regionale Toscana

2 Indice 1. PREMESSA 3 2. SOGGETTO RTRT SENZA EROGAZIONE DIRETTA DI SERVIZI 4 3. SOGGETTO RTRT CHE EROGA DIRETTAMENTE SERVIZI E-GOVERNMENTE 6 4. SOGGETTO RTRT CHE EROGA DIRETTAMENTE SERVIZI E-GOVERNMENTE 8 5. AGGREGAZIONE DI SOGGETTI 10 2

3 1. Premessa RTRT: Indirizzi per la realizzazione di sottoreti ad ambito locale Al fine di garantire il pieno utilizzo delle soluzioni di mercato nell ambito dell architettura di rete della RTRT, così come risulta dal piano di evoluzione conclusosi con la realizzazione del Progetto A1 del programma regionale e.toscana, e per garantire adeguati livelli di qualità e sicurezza in conformità alle esigenze della pubblica amministrazione e di adeguatezza agli indirizzi nazionali che si sono venuti a determinare nell ambito della definizione del Sistema Pubblico di Connettività (SPC), occorre che la realizzazione delle reti in ambito locale vengano a configurarsi secondo precisi schemi. Le diverse modalità di realizzazione delle sottoreti locali nell ambito di RTRT dipendono da elementi quali la dimensione del territorio coperto, dalla presenza o meno su quel territorio di fornitori di connettività accreditati, dal numero dei soggetti aggregati, dalle funzioni e localizzazione dei servizi che vengono erogati. SPC Rete Telematica Regionale Toscana Tuscany Internet exchange Pubblica Amministrazione Centrale ISP accreditato ISPa Possibili tipologie di Soggetti RTRT Caso 1: senza server pubblici locali né sedi periferiche Caso 2: con server pubblici locali Caso 3: con sedi periferiche Caso 4: Aggregazione di Soggetti RTRT (R.C.U., C.M., ) In questa logica gli schemi proposti si articolano in quattro tipologie e per ognuna di queste vengono fornite ipotesi alternative. Vengono inoltre indicati alcuni casi da evitare in quanto non consentiranno l integrazione di quella sottorete nell ambito di RTRT, altri casi sono segnalati come soluzioni accettabili ma che pongono limiti o creano incertezze rispetto alla garanzia dei livelli di qualità e sicurezza. Le diverse tipologie prese in esame sono: 1. Soggetto di RTRT che non gestisce localmente servizi per i cittadini e imprese, né dispone di sedi periferiche da connettere, tipicamente un piccolo ente 2. che dispone di servizi propri per cittadini e imprese 3. come il caso 2 ma anche con proprie sedi periferiche da connettere 4. Aggregazione di soggetti tipicamente una rete unitaria a livello territoriale provinciale o sub provinciale Seguono per ognuno di questi casi i diversi schemi possibili. 3

4 2. senza erogazione diretta di servizi Lo schema seguente rappresenta un ente di piccole dimensioni che utilizza i servizi di connettività propri di RTRT e si appoggia per servizi internet e servizi di erogazione ai cittadini ed imprese da quanto offerto dal centro servizi della RTRT posto nell ambito del. 1a: senza server pubblici locali né sedi periferiche Servizi in hosting / housing (mail, www, ) senza server pubblici né sedi periferiche PSTN/ISDN, CDN, ADSL, HDSL, SAT Router con NAT (opz. FireWall ) indirizzi privati Il soggetto si collega direttamente ad RTRT. I servizi sono presso il con indirizzi IP Lo schema seguente (1.b) rappresenta una situazione non certificabile costituita da una realtà come quella rappresentata nello schema precedente ma utilizzante un ulteriore collegamento ad internet attraverso un fornitore di connettività. Tale ipotesi crea ovvi problemi di sicurezza. 1b: senza server pubblici locali né sedi periferiche senza server pubblici né sedi periferiche Collegamento utilizzato per l accesso ad RTRT & Router Collegamento utilizzato per l accesso ad Internet NO! Utilizzare la soluzione tramite ISP accreditato: vedi schema 1c. Lo schema 1.c indica una soluzione alternativa allo schema 1.a prevedendo l utilizzo di un ISP accreditato per il collegamento alla RTRT. In questo caso dovranno essere opportunamente configurate delle fra la sede dell ente e il in modo da separare il traffico indirizzato verso i soggetti aderenti alla RTRT e verso il Sistema pubblico di connettività nazionale dal traffico 4

5 internet non securizzato. In questo caso i servizi internet (Web, Mail, ecc..) sono posti in outsourcing presso il fornitore ISP accreditato e non presso il centro servizi di RTRT. 1c: senza server pubblici locali né sedi periferiche concentrator senza server pubblici né sedi periferiche Router ISPa Servizi in hosting/ housing (mail, www, ) su indirizzi dell ISPa Il soggetto si collega alla RTRT estesa tramite una con il. I servizi sono presso l ISPa con indirizzi IP dell ISPa. 5

6 3. che eroga direttamente servizi e-government Gli schemi seguenti prendono in esame il caso di un ente che disponga di proprie strutture per la erogazione di servizi di e-government (tipico caso di comune di medie dimensioni, comunità montana, ecc..). Nello specifico lo schema 2.a rappresenta una soluzione in cui il soggetto dispone di propri server tramite i quali eroga servizi posti correttamente in sicurezza attraverso la realizzazione di una e l utilizzo di firewall e relative politiche di sicurezza concordate in ambito RTRT. Inoltre il soggetto in questione utilizza la connessione messa a disposizione nell ambio di RTRT per il collegamento ad internet e al Sistema Pubblico di Connettività nazionale. 2a: con server pubblici locali con server pubblici Router Firewall indirizzi privati Il soggetto si collega direttamente ad RTRT. I server pubblici sono locali (con indirizzi IP ) quindi collegamenti tipo PSTN/ISDN, ADSL, Sat non hanno sufficiente banda in upload. Lo schema successivo 2.b, rappresenta una variante del precedente NON accettabile per ovvi problemi di sicurezza. 2b: con server pubblici locali Collegamento utilizzato per l accesso ad RTRT & e per i server pubblici locali con server pubblici Router Firewall Collegamento utilizzato per l accesso ad Internet NO! Utilizzare la soluzione tramite ISP accreditato: vedi schema 2c. 6

7 Lo schema successivo 2.c rappresenta una variante dello schema 2.a in quanto il soggetto utilizza per la connessine ad RTRT i servizi di un ISP accreditato. In questo caso dovranno essere realizzate le per garantire l integrazione del soggetto nell ambito dei servizi RTRT e del Sistema Pubblico di Connettività. Rimane a carico del soggetto garantire tramite sistemi e politiche di sicurezza concordate in ambito RTRT la propria sicurezza e l impossibilità per un soggetto esterno presentarsi alla RTRT e al SPC come soggetto RTRT. Sarà cura della fase di monitoraggio e verifica della qualità dei servizi di RTRT mettere in evidenza eventuali problemi di sicurezza e proporre soluzioni alternative. 2c: con server pubblici locali concentrator con server pubblici Router Firewall su indirizzi dell ISPa ISPa Il soggetto si collega alla RTRT estesa tramite una con il. I server sono locali con indirizzi IP dell ISPa, il NAL utilizza un ulteriore con il. 7

8 4. che eroga direttamente servizi e-government Gli schemi seguenti prendono in considerazione casi nei quali un soggetto, che eroghi direttamente servizi di e-government abbia la necessità di creare una rete fra proprie sedi periferiche. Lo schema 3.a rappresenta una soluzione a tale esigenza attraverso l utilizzo di circuiti dedicati fra la sede principale e le sedi secondarie. Gli altri apsetti vengono risolti in conformità allo schema precedente 2.a. 3a: con sedi periferiche con sedi periferiche Periferia 1 CDN, Level 2 ADSL/HDSL, Cable, WiFi indirizzi privati Per il link verso RTRT si consiglia una banda pari ad almeno 128 Kbps x n sedi periferiche. Periferia 2 Periferia 3 Lo schema 3.b rappresenta una ipotesi NON accettabile in quanto non conforme a requisiti di sicurezza, efficienza e qualità controllata del servizio. 3b: con sedi periferiche con sedi periferiche Level 3, MPLS Periferia 1 Periferia 2 Periferia 3 NO! Utilizzare la soluzione tramite ISP accreditato: vedi schema 3c. Lo schema seguente 3.c rappresenta una soluzione utilizzando servizi di un ISP accreditato. In questo caso dovranno essere attivate le sia per il traffico fra le sedi del soggetto sia fra questo e la RTRT che poi provvederà all inoltro verso il SPC nazionale. Anche in questo caso il 8

9 soggetto risulta pienamente e direttamente responsabile delle politiche della sicurezza e sarà sottoposto a monitoraggio al fine di assicurare presentazione all interno della rete della pubblica amministrazione di soggetti non autorizzati. 3c: con sedi periferiche con sedi periferiche ISPa Periferia 1 Periferia 2 su indirizzi dell ISPa Il soggetto si collega alla RTRT estesa tramite un unica con il (+ una per l eventuale NAL); le periferie usano ulteriori per connettersi alla sede centr ale. 9

10 5. Aggregazione di soggetti Gli schemi successivi rappresentano possibili soluzioni per la realizzazione di reti territoriali pienamente integrate nell ambito di RTRT e rispondenti alle politiche e ai criteri di sicurezza definiti a livello regionale e nazionale. In questa ipotesi si prefigura una sede nella quale sia collocato un centro servizi e altre sedi dei soggetti aderenti alla rete territoriale. Questo rappresenta il tipico caso di comuni aggregati, di comunità montane, di circondari o di reti provinciali. Lo schema 4.a rappresenta una soluzione utilizzante i servizi di connettività presenti in RTRT. 4a: Aggregazione di Soggetti RTRT Soggetto 3 Soggetto 1 PSTN/ISDN, CDN, ADSL, HDSL, SAT Soggetto 2 Soggetto con Centro Servizi (RCU, C.M., ) Tutti i Soggetti hanno un collegamento diretto ad RTRT; opz. possono accedere al Centro Servizi tramite. Lo schema successivo 4.b, rappresenta una soluzione nella quale per il collegamento fra i diversi soggetti aggregati vengono utilizzati circuiti dedicati. In questo caso il livello di servizio ai soggetti aggregati viene garantito dal centro servizio e non da RTRT. Il servizio di monitoraggio e controllo di RTRT potrà su richiesta verificare i livelli di servizio e proporre soluzioni alternative. Altro tema che dovrà essere assicurato dal centro servizio è la rispondenza ai criteri di sicurezza definiti in RTRT e nell ambito del SPC nazionale. 4b: Aggregazione di Soggetti RTRT Soggetto con Centro Servizi (RCU, C.M., ) CDN, Level 2 ADSL/HDSL, piano di indirizzamento privato Cable, WiFi Soggetto 1 Soggetto 2 Soggetto 3 Attenzione! In questo caso la qualità del servizio RTRT è garantita solo fino al Centro Servizi: i Soggetti remoti perdono il controllo prestazionale da parte del. 10

11 Lo schema 4.c rappresenta una soluzione NON accettabile per ovvi problemi di sicurezza, di controllo delle politiche di routing di monitoraggio e verifica dei livelli di servizio 4c: Aggregazione di Soggetti RTRT Soggetto con Centro Servizi (RCU, C.M., ) Level 3, MPLS Soggetto 1 Soggetto 2 Soggetto 3 NO! Utilizzare la soluzione tramite ISP accreditato: vedi schemi 4d / 4e. Lo schema successivo 4.d rappresenta una soluzione attraverso l utilizzo di un ISP accreditato. In questo caso dovranno essere attivate le fra i singoli soggetti e la RTRT, fra il centro servizio e la RTRT e, laddove necessario, fra i soggetti aggregati verso il proprio centro servizio. 4d: Aggregazione di Soggetti RTRT Soggetto con Centro Servizi (RCU, C.M., ) ISPa su indirizzi dell ISPa Soggetto 1 Soggetto 2 Ogni soggetto si collega alla RTRT estesa tramite una propria con il ; opz. può accedere al Centro Servizi tramite un ulteriore. Lo schema 4.e rappresenta una soluzione mista in cui il centro servizio si connette direttamente alla RTRT attraverso i servizi della stessa, i soggetti aggregati utilizzano un ISP accreditato per presentarsi attraverso alla RTRT e usufruire dei servizi del loro centro servizio. Questa soluzione ha il vantaggio di poter veicolare i servizi del centro Servizio anche ad altri 11

12 soggetti di RTRT e non solo, vista la connessione di questa al SPC, con ovvie economie di scala e nuove opportunità. 4e: Aggregazione di Soggetti RTRT Soggetto 1 PSTN/ISDN, CDN, ADSL, HDSL, SAT ISPa Soggetto con Centro Servizi (RCU, C.M., ) Soggetto 2 Soggetto 3 I soggetti si collegano o direttamente ad RTRT o alla RTRT estesa ; opz. l accesso al Centro Servizi può avvenire tramite un ulteriore. 12

Modelli per le infrastrutture di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana

Modelli per le infrastrutture di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana Modelli per le infrastrutture di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana Stefano Pimazzoni Regione Toscana Ufficio Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione Rete Telematica Regionale

Dettagli

Progetto A1. La nuova Rete Telematica Regionale Toscana

Progetto A1. La nuova Rete Telematica Regionale Toscana Progetto A1 La nuova Rete Telematica Regionale Toscana 16 Settembre 2003, Firenze p. 1 Programma 10.00 Introduzione e saluto di benvenuto (RT e Telecom Italia) 10.15 Scenari ICT per la Pubblica Amministrazione

Dettagli

Sommario RTRT. il TIX. RTRT e TIX. cos è, la storia, l infrastruttura primaria. l RTRT estesa prodotti e servizi collegamenti verso l esterno

Sommario RTRT. il TIX. RTRT e TIX. cos è, la storia, l infrastruttura primaria. l RTRT estesa prodotti e servizi collegamenti verso l esterno RTRT e TIX: infrastrutture per la società dell informazione GARR_WS7 17 novembre 2006 Direzione Generale O.S.I. Settore I.R.T.I.C. 1/24 Sommario RTRT cos è, la storia, l infrastruttura primaria il TIX

Dettagli

Documento Tecnico Sulla Migrazione della connettivita alla nuova piattaforma di Mercato e-mid tramite rete BT Radianz

Documento Tecnico Sulla Migrazione della connettivita alla nuova piattaforma di Mercato e-mid tramite rete BT Radianz Documento Tecnico Sulla Migrazione della connettivita alla nuova piattaforma di Mercato e-mid tramite rete BT Radianz 10 th March 2009 Version 4.0 Alberto Pilotto Technical Solutions Consultant BT Radianz

Dettagli

Cos è. Alternativa E una alternativa ai collegamenti punto punto e

Cos è. Alternativa E una alternativa ai collegamenti punto punto e Università degli Studi di Padova Presente e futuro delle reti telematiche del nord-est 11 maggio 2009 Il Servizio OVERnetwork per gli Enti Territoriali Segreteria Affari Generali Direzione Sistema Informatico

Dettagli

Le scuole e la rete GARR

Le scuole e la rete GARR Le scuole e la rete GARR Catania Conferenza GARR 19/05/2006 Gabriella Paolini Consortium GARR 2 Le scuole e le reti della ricerca Da In Barcelona, the European Council set the target of ensuring by end

Dettagli

Il TIX: una infrastruttura al servizio della Toscana dell informazione e della conoscenza

Il TIX: una infrastruttura al servizio della Toscana dell informazione e della conoscenza Pisa, 30 Giugno 2004 1/22 Il TIX: una infrastruttura al servizio della Toscana dell informazione e della conoscenza Dott. Giovanni Armanino Regione Toscana D.G. Organizzazione e Sistema Informativo Area

Dettagli

Realizzare una rete scolastica che consenta di:

Realizzare una rete scolastica che consenta di: Realizzare una rete scolastica che consenta di: a) collegare ad internet: due laboratori ; i computer degli uffici; i computer della presidenza, della vicepresidenza e della biblioteca; b) creare un archivio

Dettagli

Modalità attuative dei progetti A1 e A3 nel territorio del Mugello

Modalità attuative dei progetti A1 e A3 nel territorio del Mugello Modalità attuative dei progetti A1 e A3 nel territorio del Mugello Pagina 2 [ Territorio ] Comunità Montana Mugello unione dei Comuni di: Borgo San Lorenzo Barberino di Mugello Firenzuola Marradi Palazzuolo

Dettagli

ACER Manutenzioni. Requisiti generali per l accesso al sistema informativo. Ing. Giancarlo Stoppani. Versione 1.1 del

ACER Manutenzioni. Requisiti generali per l accesso al sistema informativo. Ing. Giancarlo Stoppani. Versione 1.1 del ACER Manutenzioni Requisiti generali per l accesso al sistema informativo. Ing. Giancarlo Stoppani Versione 1.1 del 27.5.2003 ACER Bologna - Documento riservato 1 Workstation Workstation Workstation LAN

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA DIREZIONE GENERALE

PROVINCIA DI MATERA DIREZIONE GENERALE PROVINCIA DI MATERA DIREZIONE GENERALE Oggetto: Bando per assegnazione di contributi a fondo perduto per l attivazione di connessioni internet alle microimprese localizzate in territori non raggiunti dal

Dettagli

Unione dei Comuni del Sarrabus

Unione dei Comuni del Sarrabus Procedura aperta per la fornitura di servizi finalizzati alla realizzazione di una rete intranet intercomunale. DISCIPLINARE TECNICO DISCIPLINARE TECNICO Pag. 1 di 7 Indice 1. CONTESTO DI RIFERIMENTO...3

Dettagli

Chi siamo. La fibra ottica. Velocità, sicurezza, affidabilità. Banda internazionale di ottima qualità

Chi siamo. La fibra ottica. Velocità, sicurezza, affidabilità. Banda internazionale di ottima qualità FIBRA OTTICA Chi siamo Estracom, la società toscana del gruppo Estra, è il partner innovativo delle telecomunicazioni capace di interpretare al meglio il bisogno di connettersi e comunicare, con soluzioni

Dettagli

Key Account Manager, Clienti Istituzionali, Skylogic

Key Account Manager, Clienti Istituzionali, Skylogic Il Satellite oggi al Servizio della PA e dello Sviluppo Territoriale Pisa, 23 giugno 2006 Convegno La diffusione della banda larga nelle aree marginali della Toscana Stefano Agnelli sagnelli@eutelsat.fr

Dettagli

Quesiti pervenuti e risposte - 20 marzo 2017

Quesiti pervenuti e risposte - 20 marzo 2017 APPALTO PER LA FORNITURA E LA POSA IN OPERA DI CINQUANTANOVE VARCHI PER IL RILEVAMENTO DEI PASSAGGI, E PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE Quesiti pervenuti e risposte - 20 marzo 2017 Quesito nr. 5 OGGE TTO

Dettagli

Dimensionamento Rete e Configurazione Del Firewall Cliente - Requisiti Tecnici

Dimensionamento Rete e Configurazione Del Firewall Cliente - Requisiti Tecnici Dimensionamento Rete e Configurazione Del Firewall Cliente - Requisiti Tecnici 1 Premessa Let s Co è la soluzione di Collaboration e Communication erogata in Cloud mediante differenti infrastrutture informatiche

Dettagli

SIMATIC NET: Ethernet

SIMATIC NET: Ethernet Process industries & drives USO ESTERNO Nr. 2014/5.1/20 Data: 5.11.14 SIMATIC NET: Ethernet Rilascio nuova CP 1243-1 Con la presente si comunica che è ufficialmente rilasciato alla vendita il nuovo processore

Dettagli

Relazione introduttiva ALLEGATO A CIG : C.U.P. : B34C Allegato A: Relazione introduttiva Pag. 1

Relazione introduttiva ALLEGATO A CIG : C.U.P. : B34C Allegato A: Relazione introduttiva Pag. 1 ALLEGATO A Relazione introduttiva CIG : 2462539776 C.U.P. : B34C11000150002 Allegato A: Relazione introduttiva Pag. 1 Relazione Introduttiva Il Servizio di Protezione Civile gestisce e coordina le strutture,

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

17. Qual è il primo indirizzo della subnet cui appartiene un host indirizzo /27? /27

17. Qual è il primo indirizzo della subnet cui appartiene un host indirizzo /27? /27 ICD - Corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Esercizi B CLASSLESS ADDRESSING 17. Qual è il primo indirizzo della subnet cui appartiene un host indirizzo 167.199.170.82/27? 167.199.170.64/27

Dettagli

ORGANISMO VERONESE DI MEDIAZIONE FORENSE REGOLAMENTO DI PROCEDURA E CODICE ETICO. Allegato 3

ORGANISMO VERONESE DI MEDIAZIONE FORENSE REGOLAMENTO DI PROCEDURA E CODICE ETICO. Allegato 3 ORGANISMO VERONESE DI MEDIAZIONE FORENSE REGOLAMENTO DI PROCEDURA E CODICE ETICO Allegato 3 REGOLAMENTO DELLA MEDIAZIONE ON-LINE (mediazione telematica a distanza) APPLICAZIONE ConciliaSFERA Il servizio

Dettagli

Comune di Cesena. MAN e Videosorveglianza Progetto lotto 1 Anello

Comune di Cesena. MAN e Videosorveglianza Progetto lotto 1 Anello Comune di Cesena MAN e Videosorveglianza Progetto lotto 1 Anello Progetto Anello Il progetto comprende i seguenti ambiti di intervento: Predisposizioni «Smart city» Telecamere e apparati di rete attivi

Dettagli

Dispositivi di rete 10 Docente: Marco Sechi Modulo 1 ROUTER È un dispositivo di rete che si posiziona sul livello 3 del modello OSI. Pertanto un Router (dall'inglese instradatore) è un dispositivo che

Dettagli

VI Reparto - Sistemi C4I e Trasformazione #UnaForzaperil

VI Reparto - Sistemi C4I e Trasformazione #UnaForzaperil VI Reparto - Sistemi C4I e Trasformazione LE RETI DI COMUNICAZIONE STRATEGICHE DELLA DIFESA - Punto di situazione e sviluppi futuri - IL CAPO SEZIONE RETI T. Col. AAran Enzo DE SANTO sesto.tlcreti.reti@smd.difesa.it

Dettagli

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag 1/1 Sessione ordinaria 2008 N o 088102/08 Seconda prova scritta YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: INFORMATICA CORSO SPERIMENTALE Progetto ABACUS Tema di: SISTEMI DI ELABORAZIONE

Dettagli

Progetto Internet Social Point della Regione Basilicata

Progetto Internet Social Point della Regione Basilicata SAX Progetto Internet Social Point della ACCORDO PER LE ATTIVITA DEGLI INTERNET SOCIAL POINT REALIZZATI CON IL FINANZIAMENTO DELLA REGIONE BASILICATA PRESSO LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI Il progetto Internet

Dettagli

SINTESI CONVENZIONE I DETTAGLI DELLA CONVENZIONI. Router Open Sky

SINTESI CONVENZIONE I DETTAGLI DELLA CONVENZIONI. Router Open Sky SINTESI CONVENZIONE Nuovissima convenzione Confcommercio - Open Sky per la promozione dei servizi di connessione internet e il definitivo superamento del digital divide su scala nazionale. Open Sky offre

Dettagli

la protezione internet per la scuola italiana

la protezione internet per la scuola italiana la protezione internet per la scuola italiana Semplice, in italiano, per Scuole di ogni ordine e grado. La soluzione completa per le Scuole Soluzione Firewall-Appliance completa per la gestione della Rete

Dettagli

La nuova offerta BT Albacom per Confindustria si compone di tre famiglie di servizi:

La nuova offerta BT Albacom per Confindustria si compone di tre famiglie di servizi: La nuova Convenzione BT Albacom per Confindustria L offerta: BT Albacom ha ideato una nuova offerta in convenzione per Confindustria: 1. vantaggiosa sia rispetto alla passata Convenzione sia rispetto alla

Dettagli

Progetto: Rete Wireless temporanea per l accesso ad internet con sensoristica ambientale integrata e backbone satellitare

Progetto: Rete Wireless temporanea per l accesso ad internet con sensoristica ambientale integrata e backbone satellitare Mercato: Enterprise Reti outdoor Progetto: Rete Wireless temporanea per l accesso ad internet con sensoristica ambientale integrata e backbone satellitare Descrizione progetto Il progetto prevede la predisposizione

Dettagli

Implementazione di un sistema open source per il Network Access Control. C. Catalano, S. Forestieri, F. Marrone, M. Pericò

Implementazione di un sistema open source per il Network Access Control. C. Catalano, S. Forestieri, F. Marrone, M. Pericò Implementazione di un sistema open source per il Network Access Control C. Catalano, S. Forestieri, F. Marrone, M. Pericò Sommario 1. Scenari 2. Requisiti dell implementazione 3. La soluzione PacketFence

Dettagli

Servizio opere pubbliche e manutenzione Ufficio gestione appalti e concessioni. Provvedimento n. 1075

Servizio opere pubbliche e manutenzione Ufficio gestione appalti e concessioni. Provvedimento n. 1075 Classificazione: D 06-20170000036 Servizio opere pubbliche e manutenzione Ufficio gestione appalti e concessioni Provvedimento n. 1075 Arezzo, 21/04/2017 OGGETTO: FINANZIAMENTO SPESE TELEFONICHE SECONDO

Dettagli

RTP WiMax RETE TELEMATICA PROVINCIALE

RTP WiMax RETE TELEMATICA PROVINCIALE RTP WiMax RETE TELEMATICA PROVINCIALE Realizzazione di una Rete di telecomunicazione in tecnologia WiMax (Worldwide Interoperability for Microwave Access) per l interconnessione degli edifici della Pubblica

Dettagli

Qualcosa si muove? IGF Italia 2011 Marco Sommani 1

Qualcosa si muove? IGF Italia 2011 Marco Sommani 1 Qualcosa si muove? IGF Italia 2011 Marco Sommani 1 Gli utenti finali ricevono gli indirizzi dai LIR (Local Internet Registries) I LIR ricevono blocchi di indirizzi dai RIR (Regional Internet Registries,

Dettagli

SERVIZI xdsl BANDA MINIMA GARANTITA. Tutti i nostri contratti xdsl (ADSL, HDSL, SHDSL) riportano

SERVIZI xdsl BANDA MINIMA GARANTITA. Tutti i nostri contratti xdsl (ADSL, HDSL, SHDSL) riportano SERVIZI xdsl Un Azienda che oggi decide di attivare un collegamento, HDSL o SHDSL si trova di fronte ad un infinta scelta di offerte e di fornitori. Perché scegliere una nostra offerta xdsl? Dal 1996 forniamo

Dettagli

Reti di Calcolatori 1

Reti di Calcolatori 1 Reti di Calcolatori 1 ESERCIZIO 2: Considerato il diagramma di rete riportato nella figura sottostante, il candidato risponda ai quesiti seguenti. Si consideri la rete funzionante e a regime. 1. Si riporti

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Evoluzione dei sistemi informatici Cos è una rete? Insieme di

Dettagli

per l affidamento del servizio di Rete Telematica InfoCamere Dorsale B GE1601 CIG: FA9 QUESITI E RISPOSTE

per l affidamento del servizio di Rete Telematica InfoCamere Dorsale B GE1601 CIG: FA9 QUESITI E RISPOSTE Procedura di gara aperta, ai sensi dell art. 60 del D. Lgs. n. 50 del 12 aprile 2016, per l affidamento del servizio di Rete Telematica InfoCamere Dorsale B GE1601 CIG: 6692895FA9 QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Progetto Esecutivo Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Fastweb S.p.A. Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 10 INDICE 1 INTRODUZIONE 3 2 ESIGENZE DELL AMMINISTRAZIONE 4 3 SERVIZI

Dettagli

Le reti rete La telematica telematica tele matica Aspetti evolutivi delle reti Modello con mainframe terminali Definizione di rete di computer rete

Le reti rete La telematica telematica tele matica Aspetti evolutivi delle reti Modello con mainframe terminali Definizione di rete di computer rete Reti e comunicazione Le reti Con il termine rete si fa riferimento, in generale ai servizi che si ottengono dall integrazione tra tecnologie delle telecomunicazioni e le tecnologie dell informatica. La

Dettagli

Guida Tecnica. Configurazione del Router ZyXEL P-660H-D1 per la visione da remoto di alcuni DVR Brahms, anche con IP dinamico.

Guida Tecnica. Configurazione del Router ZyXEL P-660H-D1 per la visione da remoto di alcuni DVR Brahms, anche con IP dinamico. Guida Tecnica Configurazione del Router ZyXEL P-660H-D1 per la visione da remoto di alcuni DVR Brahms, anche con IP dinamico. Se abbiamo la necessità di visionare da remoto un DVR, è opportuno configurare

Dettagli

SERVIZI ULL INTERNET

SERVIZI ULL INTERNET SERVIZI ULL INTERNET Timenet fornisce collegamenti Internet utilizzando la tecnologia ULL di Wind, Operatore dotato di un infrastruttura tecnologica evoluta e diffusa su tutto il territorio Nazionale.

Dettagli

Allegato Tecnico Connettività

Allegato Tecnico Connettività Allegato Tecnico Connettività Nota di lettura 1 Premessa 2 Connettività 2.1 Connettività primaria 2.2 Connettività secondaria 2.2.1 Servizi per finalità istituzionali degli Enti 2.2.2 Servizi per alimentare

Dettagli

Trentino in Rete. Roma, 14 maggio 2008 Forum PA

Trentino in Rete. Roma, 14 maggio 2008 Forum PA Trentino in Rete Roma, 14 maggio 2008 Forum PA Il contesto Larga Banda: fattore chiave per lo sviluppo del Trentino Caratteristiche del territorio: molte aree a scarsa densità abitativa e montane, con

Dettagli

B A N D A L A R G A LEPIDA, R3 E WIMAX PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

B A N D A L A R G A LEPIDA, R3 E WIMAX PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO B A N D A L A R G A LEPIDA, R3 E WIMAX PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Il progetto Lepida Il progetto regionale di Rete a Banda Larga mira a valorizzare il territorio investendo in una rete che collegherà

Dettagli

ITIS Fauser Novara Sistemi e reti prof. R. Fuligni

ITIS Fauser Novara Sistemi e reti prof. R. Fuligni Esercizi sulle VPN VPN Site-To-Site 1. Un azienda sottoscrive alcuni contratti presso un ISP per fornire connettività Internet alle sue tre filiali. Si suppone che l infrastruttura dell ISP sia composta

Dettagli

CHI SIAMO CHI SCEGLIE ESTRACOM PUÒ CONTARE SU UN AZIENDA FATTA DI PERSONE CAPACI DI GUARDARE AVANTI.

CHI SIAMO CHI SCEGLIE ESTRACOM PUÒ CONTARE SU UN AZIENDA FATTA DI PERSONE CAPACI DI GUARDARE AVANTI. CHI SIAMO ESTRACOM S.P.A., LA SOCIETÀ TOSCANA DEL GRUPPO ESTRA NATA NEL 2001, È IL PARTNER INNOVATIVO DELLE TELECOMUNICAZIONI CAPACE DI INTERPRETARE AL MEGLIO IL BISOGNO DI CONNETTERSI E COMUNICARE, IN

Dettagli

Lezione 1: Introduzione

Lezione 1: Introduzione UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1 Lezione 1: Introduzione I BENEFICI DELLA CONNESSIONE INTERNET / INTRANET D. Cecchin, F. Bui RETE TELEMATICA?? UN INSIEME DI COMPUTER CONNESSI FRA LORO

Dettagli

Proteggere la rete I FIREWALL (seconda parte)

Proteggere la rete I FIREWALL (seconda parte) Proteggere la rete I FIREWALL (seconda parte) Index Architetture di rete con Firewall A cosa serve il NAT Cosa sono gli Intrusion Detection System Esistono molte architetture possibili per inserire un

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179

Obiettivi di accessibilità per l anno Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 1 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. INFORMAZIONI GENERALI E TECNICHE SULL AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

Connessione ad Internet

Connessione ad Internet Connessione ad Per connettersi ad è necessario: Avere un provider che ci assicuri la connettività Disporre di un modem o di un router geografico (connessione alla WAN) La connettività può essere diretta

Dettagli

Patrimonio Immobiliare

Patrimonio Immobiliare Capitale Sociale: 324.000,00 i.v. Sede: Via del Casale Paoloni, 11-00133 Roma Soci: Federico Massimi Stefania Massimi Amministratore Unico: Stefania Massimi Direttore Tecnico: Federico Massimi Iscritta

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e le realtà territoriali

Il Sistema Pubblico di Connettività e le realtà territoriali Il Sistema Pubblico di Connettività e le realtà territoriali FORUM PA - Roma, 13 maggio 2008 - Ing. Gaspare Ferraro Uff. Servizi di connettività ed interoperabilità di base Architettura del Sistema Multifornitore

Dettagli

LE RETI DI COMPUTER. Il modello ISO/OSI Prima parte

LE RETI DI COMPUTER. Il modello ISO/OSI Prima parte LE RETI DI COMPUTER Il modello ISO/OSI Prima parte I MODELLI PER LE RETI All i izio dell era i for ati a, la gestio e delle comunicazioni tra sistemi si era rilevata uno dei problemi più grandi, soprattutto

Dettagli

Prima prova parziale traccia della soluzione

Prima prova parziale traccia della soluzione Reti Avanzate / Sicurezza dei Dati, A.A. 2015 2016 Prima prova parziale traccia della soluzione Mauro Brunato Giovedì 7 aprile 2016 Siete stati incaricati di progettare e realizzare la rete interna di

Dettagli

Internetworking V anno

Internetworking V anno Internetworking V anno Le reti private virtuali (VPN) Introduzione Per un azienda con varie sedi, dislocate anche a grande distanza tra loro, l ideale sarebbe trattare l intero gruppo come un unica rete

Dettagli

4a. Esercizi sul livello di Rete - Indirizzamento

4a. Esercizi sul livello di Rete - Indirizzamento 4a. sul livello di Rete - Indirizzamento 4a- o A una rete IP è assegnato l insieme di indirizzi definiti da indirizzo: 208.57.0.0, netmask: 255.255.0.0. Occorre partizionare la rete in modo da servire

Dettagli

COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO PROVINCIA DI CROTONE

COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO PROVINCIA DI CROTONE COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE ASSOCIATO COMUNI DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO, COTRONEI,

Dettagli

Lezione n.8 LPR- Informatica Applicata

Lezione n.8 LPR- Informatica Applicata Lezione n.8 LPR- Informatica Applicata 3/4/2006 Laura Ricci Laura Ricci 1 RIASSUNTO DELLA LEZIONE Classfull IP Addressing Subnetting CIDR: Classless Adddressing Laura Ricci 2 INTERCONNESSIONE DI RETI:

Dettagli

Marco Listanti. Indirizzamento IP. DIET Dept. Telecomunicazioni (Canale 2) - Prof. Marco Listanti - A.A. 2016/2017

Marco Listanti. Indirizzamento IP. DIET Dept. Telecomunicazioni (Canale 2) - Prof. Marco Listanti - A.A. 2016/2017 Marco Listanti Esercizi i 7 Indirizzamento IP Frammentazione IP Esercizio 1 (1) Si identifichi la classe a cui appartengono i seguenti indirizzi IP 11100101 01011110 01101110 00110011 101.123.5.45 231.201.5.45

Dettagli

Il software gestionale per operatori postali privati

Il software gestionale per operatori postali privati POsTiLLO Dott. Ing. MUSSI ADOLFO SYSTEM AND SOFTWARE ENGINEERING via Mazzucconi, 28 23900 LECCO (LC) p.iva 02451500132 Spett. Acli Servizi e Ambiente società cooperativa sociale Via Vittorio Emanuele II

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE A INTERNET - 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host

Dettagli

Introduzione. Le infrastrutture di Regione Toscana. http://www.cart.rete.toscana.it. Versione 0.4 1 10/10/2007

Introduzione. Le infrastrutture di Regione Toscana. http://www.cart.rete.toscana.it. Versione 0.4 1 10/10/2007 Introduzione Le infrastrutture di Regione Toscana http://www.cart.rete.toscana.it Versione 0.4 1 10/10/2007 1 L'ultima versione di questo manuale è diponibile al seguente URL 1 Indice generale Introduzione...3

Dettagli

Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale. Questionario Tecnico

Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale. Questionario Tecnico Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale Questionario Tecnico Gentile responsabile, La ringraziamo per il Suo interesse nei servizi

Dettagli

- CAPITOLATO TECNICO

- CAPITOLATO TECNICO PROVINCIA DI SONDRIO VIA XXV APRILE, 22 23100 SONDRIO GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE, CONFIGURAZIONE, COLLAUDO, MANTENIMENTO IN EFFICIENZA DI UNA

Dettagli

Navigazione protetta a misura di scuola!

Navigazione protetta a misura di scuola! Navigazione protetta a misura di scuola! Un server firewall all-in-one, per garantire sicurezza e incrementare le potenzialità e le funzionalità della rete scolastica. Facile da gestire grazie all intuitiva

Dettagli

IL GESTORE UNICO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

IL GESTORE UNICO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO IL GESTORE UNICO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SISTEMA PER LA MESSA A DISPOSIZIONE ON-LINE DEI PARAMETRI CARATTERISTICI GESTIONALI E DI PRODUZIONE DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE E SOLLEVAMENTO FOGNARIO

Dettagli

per l accreditamento della stessa al ******* L'anno..., il giorno..., del mese di... Tra REGIONE TOSCANA, codice fiscale e partita IVA 01386030488, in

per l accreditamento della stessa al ******* L'anno..., il giorno..., del mese di... Tra REGIONE TOSCANA, codice fiscale e partita IVA 01386030488, in Convenzione fra la Regione Toscana e la Società per l accreditamento della stessa al Tuscany Internet Exchange. ******* L'anno...., il giorno...., del mese di... Tra REGIONE TOSCANA, codice fiscale e partita

Dettagli

Oggetto: ADESIONE AL PROTOCOLLO D'INTESA "IP-NET VENETO" CON LA PROVINCIA DI PADOVA.

Oggetto: ADESIONE AL PROTOCOLLO D'INTESA IP-NET VENETO CON LA PROVINCIA DI PADOVA. COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PRO VINCIA DI PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIO NE DI GIUNTA CO MUNALE N 86 DEL 11/08/2004 Oggetto: ADESIONE AL PROTOCOLLO D'INTESA "IP-NET VENETO" CON LA PROVINCIA DI PADOVA. LA

Dettagli

MODULO WI-FI. V. documentazione 9.5 GUIDA PASSO - PASSO CONFIGURAZIONE APP HAIERSMART2 1

MODULO WI-FI. V. documentazione 9.5 GUIDA PASSO - PASSO CONFIGURAZIONE APP HAIERSMART2 1 V. documentazione 9.5 GUIDA PASSO - PASSO CONFIGURAZIONE APP HAIERSMART2 SMARTAIR2 1 2 Scaricare dal Play store di Google o Apple l applicazione Haier SmartAir2 (ver. 2.2 o superiore) 3 haiercondizionatori.it

Dettagli

Guida all installazione per Modem Router Archer VR e D

Guida all installazione per Modem Router Archer VR e D Guida all installazione per Modem Router VR e D Descrizione LED e tasti LED STATO DESCRIZIONE La presente guida mostra, a titolo esemplificativo, VR2800 Power Lampeggiante operativo. Avvio in corso. spento.

Dettagli

Imagicle Hotel. Guida alla configurazione delle centrali Alcatel OXO fino alla Rel. 4.x

Imagicle Hotel. Guida alla configurazione delle centrali Alcatel OXO fino alla Rel. 4.x Imagicle Hotel. Guida alla configurazione delle centrali Alcatel OXO fino alla Rel. 4.x 2016 01/03/2016 2-14 www.imagicle.com Indice 1 CENTRALI ALCATEL SUPPORTATE... 5 2 COME PROGRAMMARE LA CENTRALE PER

Dettagli

Gli indirizzi IP. Gli indirizzi IP sono univoci a livello mondiale e vengono assegnati da un unica autorità ICANNN

Gli indirizzi IP. Gli indirizzi IP sono univoci a livello mondiale e vengono assegnati da un unica autorità ICANNN Gli indirizzi IP Nelle reti TCP/IP ad ogni host viene associato un indirizzo IP. Un indirizzo IP è composto da 32 bit diviso in gruppi di 4 byte. Viene diviso in due parti come segue: NET-ID HOST-ID NET-ID

Dettagli

SERVIZI FIBRA - FTTx INTERNET

SERVIZI FIBRA - FTTx INTERNET SERVIZI FIBRA - FTTx INTERNET Timenet fornisce collegamenti Internet basati su tecnologia FTTC (Fiber To The Cabinet) e FTTH (Fiber To The Home) su tutto il territorio Nazionale: Fibra 30 - FTTC - 30/3

Dettagli

A cura di Valeria Valecchi

A cura di Valeria Valecchi A cura di Valeria Valecchi Libro di testo di riferimento: Cloud di Gallo e Sirsi Blocco tematico C: L azienda e le reti Unità di apprendimento 1 CHE COS E UNA RETE DI COMPUTER TELEMATICA= TELEcomunicazione+inforMATICA

Dettagli

INDIRIZZI IP SUBNETTING

INDIRIZZI IP SUBNETTING INDIRIZZI IP SUBNETTING Indirizzi IP Nella loro implementazione corrente (IPv4), gli indirizzi IP consistono di 4 byte - e forniscono un totale di 32 bit di informazione disponibile Gli indirizzi IP vengono

Dettagli

Prima Lezione: Introduzione

Prima Lezione: Introduzione Prima Lezione: Introduzione Le Virtual Lan (V-LAN) permettono di separare i domini di boardcasting di pc collegati allo stesso switch o alla stessa rete fisica. In altre parole il loro uso consente di

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE CAMPANIA n. 50 del 17 agosto Atti della Regione PARTE I

BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE CAMPANIA n. 50 del 17 agosto Atti della Regione PARTE I A.G.C. 18 - Assistenza Sociale, Attività Sociali, Sport, Tempo Libero, Spettacolo - Deliberazione n. 1317 del 31 luglio 2009 Organizzazione dei Servizi di Segretariato sociale e Porta Unica di Accesso-

Dettagli

Wireless Fidelity. Introduzione a WI-FI (WIreless FIdelity). Cos è WI-FI. Come funziona WI-FI. INFORMATICA Le reti

Wireless Fidelity. Introduzione a WI-FI (WIreless FIdelity). Cos è WI-FI. Come funziona WI-FI. INFORMATICA Le reti Introduzione a WI-FI (WIreless FIdelity). Cos è WI-FI. Come funziona WI-FI. Cosa si fa e cosa si potrà fare con WI-FI. La sicurezza nel WI-FI. L importanza di WI-FI. Introduzione a WI-FI (WIreless FIdelity)

Dettagli

Connessioni ad Internet e Modelli di realizzazione dei Sistemi Informativi dei comuni lombardi. Bernini Alberto Servizi a rete e gestione associata

Connessioni ad Internet e Modelli di realizzazione dei Sistemi Informativi dei comuni lombardi. Bernini Alberto Servizi a rete e gestione associata Connessioni ad Internet e Modelli di realizzazione dei Sistemi Informativi dei comuni lombardi Bernini Alberto Servizi a rete e gestione associata 60,93% 38,19% 0,88% NON_INDICATO BANDA LARGA TRADIZIONALE

Dettagli

l assistenza tecnica professionale per la tua azienda

l assistenza tecnica professionale per la tua azienda smartphone rete PC tablet l assistenza tecnica professionale per la tua azienda Il tuo business senza interruzioni Skillo è un sistema innovativo che fornisce assistenza continua alla rete digitale e ai

Dettagli

SERVIZIO MOBILE INTERNET 4G/LTE

SERVIZIO MOBILE INTERNET 4G/LTE SERVIZIO MOBILE INTERNET 4G/LTE Timenet fornisce servizi di Mobile Internet 4G/LTE utilizzando la rete radiomobile di Wind, Operatore dotato di un infrastruttura tecnologica evoluta e diffusa su tutto

Dettagli

Reti locali Mauro Nanni

Reti locali Mauro Nanni Reti locali Mauro Nanni Con il termine «rete locale» o LAN viene indicato l insieme degli apparati e delle linee di connessione che permettono di collegare tra di loro le stazioni di lavoro all interno

Dettagli

REGOLAMENTO. Cod. Doc. RE EDUROAM. Sezione 6. Rev. 0 del 02/01/16. [ ] Copia non controllata. [X] Copia controllata N 01

REGOLAMENTO. Cod. Doc. RE EDUROAM. Sezione 6. Rev. 0 del 02/01/16. [ ] Copia non controllata. [X] Copia controllata N 01 [ ] Copia non controllata [X] Copia controllata N 01 Consegnata a: RGQ In data: 02/01/2016 Revisione Motivo Data 0 1^ emissione 02/01/2016 Elaborazione RGQ Approvazione ed Emissione Dirigente Scolastico

Dettagli

Internet Aziende ADSL e FIBRA Selling Guide. Business Marketing / SME Offer

Internet Aziende ADSL e FIBRA Selling Guide. Business Marketing / SME Offer Internet Aziende ADSL e FIBRA Selling Guide INDICE 1. Introduzione 2. Descrizione Offerta: Internet Aziende ADSL 3. Descrizione Offerta: Internet Aziende FIBRA 4. Struttura Offerta Internet Aziende ADSL

Dettagli

Progetto: Rete Wireless integrata per l accesso ad Internet, la gestione della logistica interna e il controllo energetico

Progetto: Rete Wireless integrata per l accesso ad Internet, la gestione della logistica interna e il controllo energetico Mercato: Logistica Capannone Industriale Progetto: Rete Wireless integrata per l accesso ad Internet, la gestione della logistica interna e il controllo energetico Descrizione progetto Il progetto presenta

Dettagli

Il tuo Partner Tecnologico. Soluzioni per tecnologie Informatiche e Telecomunicazioni facili da gestire, utilizzare e far crescere.

Il tuo Partner Tecnologico. Soluzioni per tecnologie Informatiche e Telecomunicazioni facili da gestire, utilizzare e far crescere. Il tuo Partner Tecnologico Soluzioni per tecnologie Informatiche e Telecomunicazioni facili da gestire, utilizzare e far crescere. Entra nel mondo Fitel Telecomunicazioni 1 Chi siamo 2 Metodologia 3 Un

Dettagli

Reti (introduzione) Internet in breve: insieme di reti locali (LAN) interconnesse da router. 2 tipi di LAN

Reti (introduzione) Internet in breve: insieme di reti locali (LAN) interconnesse da router. 2 tipi di LAN Reti (introduzione) Internet in breve: insieme di reti locali (LAN) interconnesse da router 2 tipi di LAN Ethernet Wireless (spiegare in breve la crittografia WPA ) Compito dei router: indirizzamento pacchetti

Dettagli

COLLEGAMENTI INTERNET WIRELESS

COLLEGAMENTI INTERNET WIRELESS COLLEGAMENTI INTERNET WIRELESS Timenet fornisce collegamenti Internet con tecnologia Wireless Hiperlan: Asimmetrici: 2/512 Mega con MCR 100% 4/512 Mega, 4/1 Mega e 4/2 Mega con MCR 100% 8/512 Mega, 8/1

Dettagli

Parte I. Ibrido MPLS. Figura 1.1

Parte I. Ibrido MPLS. Figura 1.1 Parte I 1. INTRODUZIONE ALLE RETI MPLS Instradamento a pacchetto datagram Ibrido Commutazione di circuito virtuale IP MPLS ATM Figura 1.1 L MPLS (Multiprotocol label switching, commutazione di etichetta

Dettagli

Connessione integrata SAT/FIBRA: massima capacità, massima affidabilità. Milano 16 Giugno 2017

Connessione integrata SAT/FIBRA: massima capacità, massima affidabilità. Milano 16 Giugno 2017 Connessione integrata SAT/FIBRA: massima capacità, massima affidabilità Milano 16 Giugno 2017 Agenda Introduzione «mondo connessioni» Mission «Il meglio di Internet» Case Histories Architettura Connessione

Dettagli

Nota Tecnica UBIQUITY 7 TN0023. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 7 della piattaforma software ASEM Ubiquity.

Nota Tecnica UBIQUITY 7 TN0023. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 7 della piattaforma software ASEM Ubiquity. UBIQUITY 7 Introduzione Il documento descrive le novità introdotte con la versione 7 della piattaforma software ASEM Ubiquity. Versione Descrizione Data 1 Prima emissione 29/02/2016 Disclaimer Le informazioni

Dettagli

Servizi di Vigilanza. Impianti di Sicurezza. Servizi Fiduciari. Servizi Assicurativi

Servizi di Vigilanza. Impianti di Sicurezza. Servizi Fiduciari. Servizi Assicurativi Servizi di Vigilanza Impianti di Sicurezza Servizi Fiduciari Servizi Assicurativi VCB Securitas è l evoluzione di Vigilanza Città di Brescia, storica società nata a Brescia ed attiva nel settore della

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Servizi di informatica Processo Sviluppo e gestione di prodotti e servizi informatici Sequenza di

Dettagli

Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione

Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione comunale, nonché nella correlata individuazione dei possibili

Dettagli

Caratteristiche tecniche HOTSPOT

Caratteristiche tecniche HOTSPOT Lab NEW SOLUTIONS 2013 Caratteristiche tecniche HOTSPOT Prezzi in (euro) Hotspot Pro Fornitura sistema hotspot: 1 Access Point Wireless con mini PCI Wifi integrata; 2 Antenne WiFi 9DB; 2 Antenne industriali

Dettagli

Contratto di Accesso alle Banche Dati tra Infocamere S.C.p.A. e l Operatore. Allegato 3 Specifiche Tecniche

Contratto di Accesso alle Banche Dati tra Infocamere S.C.p.A. e l Operatore. Allegato 3 Specifiche Tecniche Contratto di Accesso alle Banche Dati tra Infocamere S.C.p.A. e l Operatore Contratto di Accesso alle Banche Dati tra Infocamere S.C.p.A. e l Operatore 1 Indice Contratto di Accesso alle Banche Dati tra

Dettagli

Istruzioni per montaggio modulo WIFI e configurazione dell applicazione da smartphone

Istruzioni per montaggio modulo WIFI e configurazione dell applicazione da smartphone Istruzioni per montaggio modulo WIFI e configurazione dell applicazione da smartphone Capitolo 1 - Pag.2 Istruzioni per Installazione modulo WIFI su modello AQUA - Pag.3 Istruzioni per Installazione modulo

Dettagli

Provincia di Cosenza

Provincia di Cosenza Protocollo d intesa per la l accesso al PORTALE WebGIS DEI SERVIZI DI INTERSCAMBIO DEL CATASTO NAZIONALE tra le Pubbliche Amministrazioni Locali del territorio della provincia di Cosenza. Premesso: che,

Dettagli

2. La Rete dei servizi educativi 0-3

2. La Rete dei servizi educativi 0-3 2. La Rete dei servizi educativi 0-3 Cosa trovo in questo capitolo Notizie sui servizi educativi cittadini Che tipologie di servizi ci sono Come sono gestiti Come fa il Comune a garantire la qualità ai

Dettagli