Provincia Regionale di Catania

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia Regionale di Catania"

Transcript

1 Servizio Informatica e Telecomunicazioni P.O. N. 3 Progetti Innovativi SERVIZIO DI INTERCONNESSIONE DELLE SEDI PROVINCIALI, DELLE SCUOLE, DEI COMUNI E DELLE SEDI ASI PRESENTI SUL TERRITORIO PROVINCIALE MEDIANTE UNA RETE DI TELECOMUNICAZIONI IN TECNOLOGIA WIMAX BASATA SU FREQUENZE PER SISTEMI BROADBAND WIRELESS ACCESS ( BWA ) BANDA 3.5 GHz, E SERVIZI ICT COLLEGATI ALLA RETE CUP: D33B CIG : F5 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Dicembre 2011 Rev. 05 Redattore Dott. Ing. Salvatore Corsaro Responsabile P.O. N. 3 Progetti Innovativi Responsabile Unico del Procedimento Visto Dott. Arch. Sebastiano Manciagli Dirigente ad Interim 4 Servizio 1 Dipartimento Informatica e Telecomunicazioni

2 Sommario Capitolo 1 CONDIZIONI GENERALI D APPALTO...5 Art. 1 Generalità / Importo complessivo dell Appalto Importo a Base d asta...5 Art. 2 Definizioni...6 Art. 3 Finalità dell Appalto...7 Art. 4 Durata del Servizio...8 Art. 5 Sopralluoghi...8 Capitolo 2 DESCRIZIONE DELLE FORNITURE E DEI SERVIZI RICHIESTI...9 Art. 6 Generalità / Premessa...9 Art. 7 Backbone di trasporto...10 Art. 8 Rete di accesso...15 Art. 9 Gestione centralizzata servizi dati e fonia per Sedi provinciali e Scuole...16 Art. 9.1 Reti VPN...17 Art. 9.2 Servizio Internet...18 Art. 9.3 Sistema telefonico Interfacciamento verso la PSTN...18 Art. 9.4 Infrastruttura di Sicurezza informatica...20 Art. 10 Interconnessione Sedi municipali dei Comuni e Sedi ASI...22 Art. 11 Sistema di videosorveglianza...22 Art. 12 Servizi di connettività in mobilità...24 Art. 13 Pannelli a Messaggio Variabile...24 Art. 14 HotSpot WiFi Zone...25 Art. 15 Copertura WiFi per le sedi della Provincia...26 Art. 16 Pannelli Informativi Multimediali...26 Art. 17 Aggiornamento licenze software...27 Art. 18 Formazione...28 Art. 19 Specifiche tecniche e Requisiti richiesti...28 Art Backbone di trasporto...29 Art Rete di accesso...35 Art Interconnessione dati e fonia per sedi Provinciali e Scuole...36 Art Dimensionamento linee Internet e linee telefoniche...36 Art Linee Internet...37 Art Linee telefoniche...37 Art Apparati previsti per il CED...38 Art Specifiche tecniche Firewall...39 Art Specifiche tecniche Core Switch...39 Art Specifiche tecniche Switch di accesso...40 Art Specifiche tecniche Appliance Antivirus...41 Art Specifiche tecniche Proxy Server...41 Art Specifiche tecniche Appliance per la Gestione delle Sicurezza...41 Art Specifiche tecniche Sistema di supervisione dell intera infrastruttura telefonica...42 Art Specifiche tecniche Gateway Fonia...42 Art Specifiche tecniche Piattaforma di Billing...43 Art Apparati previsti per le Sedi provinciali e scolastiche...43 Art Specifiche tecniche Router VoIP (sedi provinciali)...44 Art Specifiche tecniche Router VoIP (sedi scolastiche)...44 Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 2 di 116

3 Art Specifiche tecniche Switch (sedi provinciali)...45 Art Specifiche tecniche Switch (sedi scolastiche)...46 Art Specifiche tecniche Firewall (sedi provinciali)...46 Art Specifiche tecniche terminali VoIP (sedi provinciali e scolastiche)...46 Art Specifiche tecniche altri servizi...47 Art HotSpot WiFi Zone...47 Art Copertura WiFi per le Sedi provinciali...48 Art Sistema di Videosorveglianza...49 Art Servizi di Connettività in mobilità...51 Art Pannelli a Messaggio Variabile...51 Art Pannelli Informativi Multimediali...53 Art. 20 Documentazione tecnica richiesta...54 Capitolo 3 GESTIONE OPERATIVA E FUNZIONALE Art. 21 Piano di attivazione...67 Art. 22 Servizi di gestione operativa e funzionale...71 Art La Gestione operativa...71 Art Network Inventory...73 Art Provisioning Management...74 Art Monitoraggio...75 Art Performance Management...76 Art Manutenzione...77 Art Servizio di ricezione e gestione delle chiamate Call Management...78 Art Servizio di manutenzione...80 Art Change management...82 Art Addestramento e trasferimento delle conoscenze...83 Art Modalità di erogazione del servizio di formazione Art Momenti di verifica...84 Art Formazione continua...84 Art Valutazione della qualità della formazione...85 Art. 23 Reportistica...86 Capitolo 4 LIVELLI DI SERVIZIO Art. 24 Generalità / Premessa...87 Art. 25 Livelli di servizio relativi all infrastruttura di Backbone...88 Art Requisiti prestazionali di Backbone...89 Art. 26 Livelli di servizio relativi alle sedi interconnesse...90 Art Requisiti prestazionali dell accesso...91 Art. 27 Livelli di servizio relativi al servizio di gestione operativa e funzionale...92 Art Disponibilità del servizio Help Desk...92 Art Servizio di manutenzione...92 Capitolo 5 PROGRAMMAZIONE DEI COLLAUDI Art. 28 Generalità / Premessa...95 Art. 29 Modalità di esecuzione dei collaudi...96 Art. 30 Documentazione...97 Capitolo 6 NORME GENERALI Art. 31 Norme regolatrici della fornitura...98 Art. 32 Requisiti per la partecipazione alla Gara...98 Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 3 di 116

4 Art. 33 Modalità di presentazione dell offerta Art. 34 Contenuto della Busta A Documenti Amministrativi Art. 35 Contenuto della Busta B Offerta tecnica Art. 36 Contenuto della Busta C Offerta Economica Art. 37 Procedura di aggiudicazione Art. 38 Svolgimento delle operazioni di gara Art. 39 Offerta tecnica Art. 40 Offerta Economica Art. 41 Offerte anormalmente basse Art. 42 Piano di fatturazione e dei pagamenti Art. 43 Obblighi e Responsabilità dell'appaltatore Art. 44 Misure di Prevenzione e Protezione sui luoghi di lavoro Art. 45 Penalità per ritardi nella esecuzione dei lavori e in caso di revoca della licenza BWA Art. 46 Penalità per guasti e difetti di funzionamento Art. 47 Spese contrattuali Risoluzione del contratto Art. 48 Fallimento dell Appaltatore Art. 49 Recesso unilaterale dell Amministrazione Art. 50 Controversie Indice Figure Figura 1. Architettura generale RTP e servizi erogati...7 Figura 2. Schema di rete del Backbone comuni zona Etnea Figura 3. Schema di rete del Backbone area metropolitana di Catania Figura 4. Schema di rete del Backbone comuni interni e zona Calatino Figura 5. Schema architettura Servizi dati e fonia centralizzati Figura 6. Schema architettura Sistema telefonico Figura 7. Schema architettura Sicurezza informatica e accesso a internet centralizzato Figura 8. Scenario Progettuale relativo alla Videosorveglianza ed alla centralizzazione del servizio Figura 9. Schema logico della Centrale Operativa relativa al Sistema di Videosorveglianza Figura 10. Schema Punti Informativi Multimediali Figura 11. Requisiti del Backbone comuni zona Etnea Figura 12. Requisiti del Backbone area metropolitana di Catania Figura 13. Requisiti del Backbone comuni interni e zona Calatino Figura 14. Relazione fra i tempi di risposta al disservizio e di ripristino del servizio Indice Tabelle Tabella 1. Elenco delle Sedi degli Uffici della Provincia Regionale di Catania Tabella 2. Elenco delle Sedi delle Scuole superiori della provincia di Catania Tabella 3. Elenco delle forniture previste per l attivazione della RTP e dei Servizi ICT Tabella 4. Valori di disponibilità del Backbone Tabella 5. Valori di disponibilità della Rete di accesso Tabella 6. Tabella interventi manutenzione preventiva Tabella 7. Tabella interventi manutenzione correttiva Tabella 8. Attività di Change Management Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 4 di 116

5 Capitolo 1 CONDIZIONI GENERALI D APPALTO Art. 1 Generalità / Importo complessivo dell Appalto Importo a Base d asta Il presente Capitolato Speciale d Appalto disciplina l'appalto per l'affidamento del Servizio di interconnessione delle Sedi provinciali, delle Scuole, dei Comuni e delle Sedi ASI presenti sul territorio provinciale mediante una Rete di telecomunicazioni in tecnologia WiMax (Worldwide Interoperability for Microwave Access), basata su frequenze per sistemi Broadband Wireless Access (BWA) nella banda licenziata GHz (banda 3.5 GHz) (Cat. 5, Servizi di telecomunicazioni, CPC 752, Allegato II A al D.Lgs. 163/2006), e per la realizzazione di Servizi ICT collegati alla rete (Cat. 7, Servizi informatici ed affini, CPC 84, Allegato II A al D.Lgs. 163/2006). La Rete Telematica Provinciale (RTP), realizzata in tecnologia wireless su frequenze microwave e BWA, licenziate, dovrà essere costituita da: Backbone di Trasporto ad alta capacita in tecnologia PDH/SDH su frequenza licenziata Rete di accesso in tecnologia wireless di tipo BWA WiMax su banda licenziata 3.5 GHz Set di Servizi ICT da veicolare sulla rete Il Backbone di trasporto (costituito da ponti radio in tecnologia PDH/SDH) sarà di proprietà della Provincia Regionale di Catania, mentre tutti gli oneri relativi alla realizzazione e gestione della RTP ed alla manutenzione sia dei ponti radio che degli apparati di routing del Backbone saranno a carico dell Aggiudicatario. Previo accordo con l Amministrazione, l Aggiudicatario potrà utilizzare il Backbone di trasporto per propri fini commerciali nello stesso periodo di durata della gestione della RTP. La Rete di accesso in tecnologia WiMax comprensiva anche delle CPE (Customer Premises Equipment) ubicate in ogni singola sede verrà predisposta e/o resa disponibile, a suo onere e proprietà, dall Aggiudicatario operatore concessionario delle licenze BWA 3.5 GHz. L obiettivo è dunque quello di garantire servizi di accesso a larga banda a reti di telecomunicazione di ultima generazione indipendentemente da carenze infrastrutturali del territorio. Tale accesso dovrà essere adeguato agli scenari evolutivi in ambito ICT previsti per tutti i soggetti coinvolti ed in linea con i processi di digitalizzazione della P.A. in essere a livello nazionale. E pertanto necessario garantire profili di accesso uniformi e in grado di assicurare la neutralità della rete rispetto agli applicativi ed ai servizi che su tali applicativi poggiano. Inoltre, è auspicio dell Amministrazione che l infrastrutturazione del territorio conseguente al soddisfacimento di quanto richiesto dal presente Capitolato contribuisca sensibilmente alla riduzione del digital divide e agisca da stimolo agli investimenti da parte di soggetti operanti nel settore dei Servizi di telecomunicazione. La realizzazione della RTP dovrà essere eseguita secondo la formula chiavi in mano, ossia comprensiva anche delle componenti eventualmente non esplicitate, ma necessarie al soddisfacimento di tutti i requisiti dell appalto stesso, nonché di tutte le autorizzazioni previste e/o necessarie e richieste dalla vigente normativa tecnica e ambientale, comprensivi tutti i relativi oneri previsti per l intera durata dell appalto. Importo complessivo dell Appalto Importo a Base d asta L'importo totale del presente Appalto di servizi, comprensivo di tutti gli elementi opzionali, nulla escluso, è quantificato nel seguente modo: Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 5 di 116

6 determinazione dell importo annuo di ,00 come somma degli oneri finanziari sopportati dall'amministrazione Provinciale per: - spesa storica e previsione di bilancio pluriennale dei canoni e del traffico a consumo telefonico, connettività Intranet e Internet delle sedi provinciali e scolastiche; - previsione di bilancio pluriennale per videosorveglianza delle sedi provinciali e scolastiche. Costo dell appalto al lordo dei ribassi di gara, pari a ,00 (per 10 anni = ,00), suddivisi nel seguente modo: - base d asta soggetta a ribasso, corrispondente a ,68 per anno (per 10 anni = ,81); - oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, corrispondenti a ,48 per anno ( ,36 per la realizzazione del Backbone e dei Servizi ICT ed 5.639,12 per oneri per la sicurezza dei rischi interferenziali, per 10 anni = ,84); - somma stanziata in previsione del traffico voce a consumo, corrispondente a ,00 per anno (per 10 anni = ,00); - somma per IVA al 21%, corrispondente a ,84 per anno (per 10 anni = ,35). Ai fini della identificazione di riferimento delle prestazioni, l ammontare dell importo a base d asta per le relative Categorie è così distinto: Servizi di telecomunicazioni, Cat. 5 (principale per ,96 pari al 51,22% della base d asta), CPC 752, Allegato II A al D.Lgs. 163/2006. Servizi informatici ed affini, Cat. 7 (secondario per ,85 pari al 48,78% della base d asta), CPC 84, Allegato II A al D.Lgs. 163/2006. Così come riportato nell Art , si precisa che: i costi fissi, relativi ai canoni flat delle linee Internet e delle linee telefoniche, dovranno essere inclusi nel canone complessivo previsto per la RTP; i costi variabili, relativi al traffico voce a consumo delle linee telefoniche (primario e backup) delle Sedi provinciali e delle Sedi scolastiche, dovranno essere fatturati separatamente, al di fuori del canone complessivo previsto per la RTP. Pertanto, i partecipanti alla gara dovranno presentare, separatamente rispetto all offerta per la realizzazione della RTP, la loro migliore offerta economica per il traffico voce a consumo, che consisterà nell indicazione del ribasso percentuale rispetto alle voci di costo indicate nel listino della Convenzione Telefonia fissa vigente alla data di scadenza di presentazione delle offerte e presente sul sito Internet Acquisti in Rete PA (www.acquistinretepa.it ). L esecuzione del servizio traffico voce a consumo dovrà essere erogato con le stesse modalità regolative e disciplinari di capitolato previste dalla predetta Convenzione (con i relativi allegati). Art. 2 Definizioni Ai fini del presente Capitolato, ove non meglio precisato, si utilizzeranno le definizioni sotto riportate: RTP: Rete Telematica Provinciale; Edifici della Provincia: si fa riferimento alla Tabella 1 Sedi degli Uffici della Provincia Regionale di Catania ; Scuole: si fa riferimento alla Tabella 2 Elenco Scuole superiori della provincia di Catania ; Comuni: si fa riferimento alle Sedi municipali dei 58 Comuni della provincia di Catania; ASI: si fa riferimento alle sedi degli uffici del Consorzio per l'area di Sviluppo Industriale di Catania. Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 6 di 116

7 Art. 3 Finalità dell Appalto Oggetto del presente Capitolato è la definizione delle prescrizioni tecniche e della normativa contrattuale relativa al Sistema integrato di forniture e servizi richiesti, avente una architettura sinteticamente rappresentata dalla seguente figura. L RTP dovrà essere in grado di soddisfare le esigenze degli Enti coinvolti in modo tale che questi possano fruire dei servizi ICT in maniera omogenea e non dipendere da carenze infrastrutturali del territorio. Figura 1. Architettura generale RTP e servizi erogati I principali obiettivi che dovranno essere raggiunti con la realizzazione della RTP sono i seguenti: 1) Centralizzazione dei servizi erogati - Fonia - Internet - Sicurezza Informatica 2) Ammodernamento del sistema telematico - Sistema VoIP - Realizzazione VPN e ottimizzazione dei processi organizzativi e di comunicazione interna - Miglioramento delle performance e valorizzazione delle risorse infrastrutturali 3) Riduzione delle spese ricorrenti e controllo delle voci di spesa e dei livelli di servizio - Unica contrattualistica sia per internet che fonia - Costi certi di gestione - Livelli di affidabilità più elevati e tempi certi di intervento Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 7 di 116

8 Art. 4 Durata del Servizio L'appalto di cui al presente Capitolato avrà durata decennale, con decorrenza dalla data di avvio in efficienza del Servizio con l attestazione a verbale del Collaudo della Fase 2, presuntivamente non oltre 3 mesi solari dalle consegne operative successive al Contratto, e potrà essere prorogato ad esclusiva ed insindacabile volontà dell Amministrazione provinciale, nelle more della definizione della nuova concessione, con una comunicazione scritta almeno un anno prima della data effettiva di scadenza del contratto di appalto. Art. 5 Sopralluoghi Prima della presentazione dell'offerta, la ditta partecipante dovrà effettuare i sopralluoghi conoscitivi su tutte le sedi interessate per la realizzazione della RTP. Durante i sopralluoghi, la ditta partecipante dovrà prendere visione dello stato dell arte in merito ai seguenti elementi: condizioni degli armadi rack (spazi, accessibilità, presenza ventole aspirazione, etc); presenza di sistemi di alimentazione backup (gruppi di continuità) per apparati di rete e per gli apparati del sistema telefonico; apparati di rete e porte disponibili; sistemi telefonici e porte disponibili su centrali telefoniche; sistemi di videosorveglianza già presenti e da integrare nella RTP; reti WiFi già presenti e da integrare nella RTP; cablaggio strutturato dell edificio; linee dati e fonia; valutazione del sito per l installazione degli apparati wireless da esterno; qualunque altro elemento funzionale alla corretta installazione ed erogazione dei servizi richiesti. Il Soggetto partecipante alla gara dovrà dichiarare in istanza, pena l esclusione dalla gara, la piena cognizione dello stato attuale delle infrastrutture ICT e delle condizioni strutturali funzionali ai lavori di installazione di tutti gli apparati previsti per ciascuna Sede, a seguito dei sopralluoghi effettuati. Quanto sopra viene richiesto al fine di avere la certezza che il partecipante alla gara, prima di presentare la propria offerta, abbia preso piena cognizione dello stato di fatto di tutte le sedi interessate per l erogazione dei Servizi, a seguito dei sopralluoghi effettuati. Per tale motivo, l Appaltatore non potrà sollevare eccezione alcuna, dopo la presentazione dell'offerta, per mancata o errata ed insufficiente conoscenza dello stato di fatto. Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 8 di 116

9 Capitolo 2 DESCRIZIONE DELLE FORNITURE E DEI SERVIZI RICHIESTI Art. 6 Generalità / Premessa L insieme delle forniture e dei servizi richiesti alla ditta aggiudicatrice si sintetizza attraverso la sigla RTP che sta per Rete Telematica Provinciale. La RTP dovrà essere una rete a larga banda con estensione provinciale, che interconnetta le Sedi provinciali, le Scuole, i Comuni e le Sedi ASI presenti sul territorio provinciale, e che garantisca l implementazione di tutti i servizi di seguito richiesti. La RTP è costituita da tre macro blocchi: 1) Backbone di Trasporto ad alta capacita in tecnologia PDH/SDH su frequenza licenziata. 2) Rete di accesso in tecnologia wireless WiMax di tipo BWA, operante sulla banda licenziata 3.5 GHz. 3) Set di Servizi ICT da veicolare sulla rete. La realizzazione dell infrastruttura di rete e dei servizi su di essa veicolati prevede le seguente attività: Realizzazione dell infrastruttura di rete (Backbone di Trasporto e Rete di accesso) a copertura dell intero territorio provinciale; Interconnessione delle Sedi provinciali al fine di consentire la gestione centralizzata dei servizi di fonia e dati. Interconnessione delle Sedi scolastiche di competenza provinciale (Istituti superiori) al fine di consentire la gestione centralizzata dei servizi di fonia e dati. Interconnessione alla RTP delle sedi municipali dei 58 Comuni della provincia di Catania. L obiettivo è la fruizione dei servizi (presenti o futuri) messi a disposizione dalla Provincia Regionale di Catania. Interconnessione alla RTP delle sedi ASI ricadenti nel territorio della provincia di Catania; Realizzazione di un sistema di videosorveglianza, connesso alla rete RTP, con gestione centralizzata per tutte le sedi scolastiche, tutte le sedi provinciali e per alcune aree strategiche definite nel seguito del documento. Realizzazione del Sistema composto da dispositivi wireless su frequenza 3.5 GHz che consentono di usufruire di servizi di connettività per utenza di tipo nomadica; Realizzazione di un sistema di pannelli informativi a messaggio variabile gestito dal CED della Provincia Regionale di Catania; Realizzazione di un sistema di HotSpot WiFi Zone in alcune aree da offrire alla fruizione della cittadinanza, Realizzazione della copertura WiFi delle sedi degli uffici della Provincia Regionale di Catania, per l accesso wireless alla RTP; Realizzazione di un sistema di pannelli informativi Multimediali utilizzanti il Digital Signage come forma di comunicazione digitale; Realizzazione del Sistema di Gestione e Controllo dei Sistemi sopra elencati presso il CED della Provincia Regionale di Catania, comprensivo dell adeguamento ed integrazione dell Hardware e del Software ivi installato. Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 9 di 116

10 Art. 7 Backbone di trasporto L infrastruttura di telecomunicazioni denominata RTP prevede una rete di trasporto, denominata Backbone, sulla quale si dovrà innestare la Rete di accesso, la cui architettura sarà funzione dei servizi da attivare presso ciascuna sede. Il Backbone dovrà essere la base infrastrutturale sulla quale poter costruire e implementare i servizi previsti dal presente Capitolato. Vista la criticità del ruolo e l assenza di qualunque altra rete di altro operatore avente funzione di backup della RTP, l architettura del Backbone dovrà presentare caratteristiche di alta affidabilità adeguate; tali caratteristiche saranno oggetto di valutazione da parte della commissione valutatrice. Ne consegue che il Backbone dovrà essere realizzato secondo specifiche corrispondenti a reti di trasporto di livello carrier class. Per i requisiti tecnici da soddisfare si rimanda all Art Per la realizzazione del Backbone potranno essere utilizzati i siti (terreni, sedi scolastiche e sedi provinciali) nella disponibilità della Provincia (propri o concessi in uso dai Comuni interessati). Sarà inoltre possibile utilizzare siti di proprietà del Soggetto aggiudicatario o di terze parti, senza comunque alcun onere per l Ente appaltante. Nell ipotesi in cui i siti messi a disposizione dell Amministrazione Provinciale (uffici, sedi scolastiche ed altro) non risultassero funzionali alla costruzione del Backbone oppure se i siti adeguati non fossero sufficienti per costruire la rete, il partecipante alla gara avrà l onere di individuare altri siti funzionali alla realizzazione del Backbone, assumendo a proprio carico tutti gli oneri relativi e garantendo altresì che la configurazione strutturale della RTP soddisfi i livelli di servizio richiesti e consenta l implementazione dei servizi previsti. I nuovi siti individuati dall operatore, dovranno essere concessi in uso a titolo gratuito (anche non esclusivo) all Amministrazione Provinciale per l intera durata del contratto. Tra tutti gli uffici della Provincia Regionale di Catania, è obbligatorio che le seguenti sedi siano nodi della rete di Backbone: via Nuovaluce, Tremestieri Etneo Palazzo Minoriti, Catania Le Ciminiere, viale Africa, Catania Il Backbone di Trasporto sarà quindi costituito da un insieme di nodi di telecomunicazione tra di loro interconnessi secondo topologie di rete che garantiscano scalabilità delle prestazioni, prestazioni adeguate a gestire i flussi di aggregazione provenienti dalla Rete di accesso e un elevato grado di affidabilità. Si definisce nodo del Backbone il sito che dovrà ospitare uno o più ponti radio, vale a dire l insieme degli apparati radio, della struttura che li alloggia, dei moduli hardware e software, e di tutti gli elementi elettrici e di carpenteria metallica necessari per la messa in opera del nodo stesso. L architettura e la conseguente topologia del Backbone sarà strettamente legata al disegno della Rete di accesso. Di seguito è riportato un esempio di possibile schema topologico adottabile per la realizzazione del Backbone. L intero schema è stato suddiviso in tre parti per una migliore evidenza delle possibili interconnessioni da realizzare. Tuttavia i seguenti schemi non sono da ritenersi vincolanti per l Operatore offerente, ma sono da ritenersi solo un ipotesi a cui l Offerente può far riferimento. Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 10 di 116

11 Figura 2. Schema di rete del Backbone comuni zona Etnea Figura 3. Schema di rete del Backbone area metropolitana di Catania Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 11 di 116

12 Figura 4. Schema di rete del Backbone comuni interni e zona Calatino Le Sedi degli Uffici della Provincia Regionale di Catania sono in numero di 16, di seguito l elenco. INDICE COMUNE SEDE UTILIZZO NOTE 1 ACI CASTELLO VIA NAPOLI PALACANNIZZARO 2 ACI S.ANTONIO VIA VITTORIO EMANUELE, 120 MUSEO DEL CARRETTO SICILIANO 3 CALTAGIRONE VL.PR. MARIA JOSÈ MUSEO DELLA FOTOGRAFIA 4 CATANIA PIAZZALE ASIA CIMINIERE INGRESSO VIALE AFRICA 5 CATANIA VIALE AFRICA CIMINIERE 6 CATANIA VIA CENTURIPE 8 AVVOCATURA 7 CATANIA VIA NICOLA COVIELLO 15 8 CATANIA VIA FONTANAROSSA PUNTO INFORMATIVO TURISTICO 9 CATANIA VIA PREFETTURA, VIA MINORITI, VIA ETNEA 73, VIA MANZONI PALAZZO MINORITI 10 CATANIA VIA BETLEMME UFFICIO IMMIGRAZIONI 11 CATANIA PIAZZA MANGANELLI ANG. VIA CARCACI EX CHIESA DI SAN MICHELE PINACOTECA PROVINCIALE 12 CATANIA VIA MASCAGNI, 52 UFFICIO TECNICO 13 FIUMEFREDDO S.P. N. 71I C.DA OLIVITIELLO CENTRO VISITE DELLA R.N.O VECCHIO MULINO 14 NICOLOSI VIA C. BATTISTI GEBEL MUSEO VULCANO 15 TREMESTIERI ETNEO VIA MONTE LAURO, 2 UFFICI PROVINCIALI 16 TREMESTIERI ETNEO VIA NUOVALUCE UFFICI PROVINCIALI Tabella 1. Elenco delle Sedi degli Uffici della Provincia Regionale di Catania SEDE COLLEGATA CON VIA CENTIRUPE IN FIBRA OTTICA SEDE COLLEGATA CON VIA NUOVALUCE Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 12 di 116

13 Le delle Scuole superiori della provincia di Catania sono in numero di 95, di seguito l elenco. INDICE COMUNE TIPOL. UBICAZIONE DENOMINAZIONE 1 ACI BONACCORSI LICEO VIA LAVINA 10/B 2 ACIREALE ISTITUTO VIA UMBERTO, 186 L. ARTISTICO 3 ACIREALE ISTITUTO VIA DELLE TERME, 17 SEDE SCOLASTICA 4 ACIREALE ISTITUTO VIA L. GALVANI, 3 I.T.C. "A. MAJORANA" 5 ACIREALE ISTITUTO 6 ACIREALE ISTITUTO 7 ACIREALE LICEO VIA F. GUICCIARDINI, S.N.C. VIA G. VERGA, S.N.C. VIA TRAPANI, 4 VIA CERVO, 23 PIAZZA S. FRANCESCO, 2 (ACI S. LUCIA) L.S. ARCHIMEDE PROVINCIA SICILIANA FIGLIE DELLA CARITÀ CANOSSIANE I.T. GEOMETRI I.T. PER IL TURISMO "F. BRUNELLESCHI" I.T.I.S. "GALILEO FERRARIS" IV CIRCOLO DIDATTICO "L. SCIASCIA" GIÀ LICEO CLASSICO "GULLI E PENNISI" (VECCHIA SEDE) 8 ACIREALE LICEO VIA L. ARIOSTO, 37 LICEO SCIENTIFICO "ARCHIMEDE" 9 ACIREALE ISTITUTO PEDAGOGICO VIA COLLEGIO PENNISI 13 ISTITUTO PEDAGOGICO R. ELENA 10 ACIREALE IPSIA VIA DELLE TERME ISTITUTO PROFESSIONALE S.I.A IPSIA 11 ACIREALE IPAB LICEO ARTISTICO 12 ADRANO ISTITUTO VIA UMBERTO 186 VIA S. TOMMASO D'AQUINO, S.N. CONTRADA FOGLIUTA IPAB COLLEGIO SANTONOCETO E CONSERVATORI RIUNITI I.T.C. I.T.G. "P. BRANCHINA" (PLESSO SUD) E PLESSO NORD 13 ADRANO ISTITUTO VIA S. D'ACQUISTO, 16 LICEO CLASSICO "G. VERGA" 14 ADRANO ISTITUTO VIA DONATELLO, 12 LICEO GINNASIO SEZ. SCIENTIFICA "G. VERGA" 15 BELPASSO ISTITUTO VIA L. SCIASCIA, 3 I.T.I.S. "G. FERRARIS" (SUCCURSALE) 16 BIACAVILLA ISTITUTO VIA CONVENTO, 13 FRATI MINORI IPSIA 17 BIACAVILLA ISTITUTO VIA S. PLACIDO, 33 ISTITUTO SOCIO PEDAGOGICO RAPISARDI 18 BRONTE ISTITUTO VIA SARAJEVO, 1 I.T.C. "B. RADICE" 19 BRONTE ISTITUTO VIALE DELLA REGIONE, 2 I.P.S.I.A. "VEN. I. CAPIZZI" (SUCCURSALE) + I.P.S.A. "MAZZEI" 20 BRONTE ISTITUTO C.SO UMBERTO 279 LICEO CLASSICO CAPIZZI 21 CALTAGIRONE ISTITUTO VIA S. GREGORIO (EX MATRICE), 153 IST. STATALE D'ARTE PER LA CERAMICA "L. STURZO" 22 CALTAGIRONE ISTITUTO VIA DELLE INDUSTRIE, 16 I.P.S.A. "F. CUCUZZA" 23 CALTAGIRONE ISTITUTO VIA S. MARIA DI GESÙ, S.N.C. I.P.S.I.A. "C.A. DALLA CHIESA" 24 CALTAGIRONE ISTITUTO VIA CAPPUCCINI, 134 I.T.A.S. "F. CUCUZZA" 25 CALTAGIRONE ISTITUTO VIALE AUTONOMIA, 6 I.T.C. "G. ARCOLEO" 26 CALTAGIRONE ISTITUTO 27 CALTAGIRONE ISTITUTO VIA DUCA DI CAMASTRA, S.N.C. VIA M. SCELBA, 5 VIA M. SCELBA, 1 (C.DA BOSCHIGLIOLO) I.T.G. "F. CUCUZZA" I.T.I.S. "EUCLIDE" 28 CALTAGIRONE LICEO VIA FRA' CHERUBINO, 4 LICEO CLASSICO "B. SECUSIO" 29 CALTAGIRONE LICEO VIA P.S. MATTARELLA, 21 LICEO SCIENTIFICO "E. MAJORANA" 30 CASTIGLIONE DI SICILIA ISTITUTO VIA G. MARCONI, 83 CORPO "C" LICEO SOCIO PSICOPEDAGOGICO "M. AMARI" 31 GIARRE ISTITUTO VIA TRIESTE, 22 ISTITUTO STATALE D'ARTE + S.M.S. ANNESSA 32 CATANIA ISTITUTO V.LE V. VENETO 18 I.S. D'ARTE 33 CATANIA ISTITUTO VIA S. EUPLIO I.T.C. DE FELICE 34 CATANIA ISTITUTO VIA G. FINOCCHIARO ANGOLO VIA RE MARTINO I.T.S. EINAUDI 35 CATANIA ISTITUTO V.LE M. RAPISARDI IPSIA FERMI 36 CATANIA ISTITUTO VIA ETNEA, 595 IST. PROF. PER L'IDUSTRIA IST. PER CIECHI 37 CATANIA ISTITUTO VIA TEATRO GRECO, 32 SPEDALIERI BOGGIO LERA 38 CATANIA ISTITUTO VIA GALATOLA, 1 SPEDALIERI BOGGIO LERA Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 13 di 116

14 39 CATANIA ISTITUTO VIA ETNEA, 732 EVIRFIN ALBERGHIERO 40 CATANIA LICEO 41 CATANIA ISTITUTO 42 CATANIA ISTITUTO 43 CATANIA ISTITUTO 44 CATANIA ISTITUTO 45 CATANIA ISTITUTO VIA VITTORIO EMANUELE, 346/348 (C.A.P ) VIA IMPERIA, 21 (C.A.P ) VIA F. FILZI, 24 PIANI TERRA PARTE (C.A.P ) VIA E. BESANA, 12/C (C.A.P ) VIA PASSO GRAVINA, 197 (C.A.P ) VIA DEL BOSCO, 43 (C.A.P ) LICEO SCIENTIFICO"BOGGIO LERA" (EX CONVENTO SS. TRINITÀ) LICEO SOCIO PSICOPEDAGOGICO "LOMBARDO RADICE" LICEO SOCIO PSICOPEDAGOCICO "G. TURRISI COLONNA" I.P.S.S. "L. MANGANO" I.P.S.I.A. "E. FERMI" I.T.A.S. "F. EREDIA" 46 CATANIA ISTITUTO VIA VITT. DI GUERRA, 6 I.T. AERONAUTICO "A. FERRARIN" 47 CATANIA ISTITUTO 48 CATANIA ISTITUTO 49 CATANIA ISTITUTO 50 CATANIA ISTITUTO 51 CATANIA ISTITUTO 52 CATANIA ISTITUTO 53 CATANIA ISTITUTO 54 CATANIA ISTITUTO 55 CATANIA LICEO 56 CATANIA LICEO 57 CATANIA LICEO 58 CATANIA LICEO 59 CATANIA LICEO 60 CATANIA ISTITUTO 61 CATANIA ISTITUTO 62 CATANIA LICEO 63 CATANIA ISTITUTO VIA GALERMO, 172 (C.A.P ) CORSO INDIPENDENZA, 229 (C.A.P ) VIA ORCHIDEA, 9 (C.A.P ) VIA C. PISACANE, 1 VIA PALERMO, 282 (C.A.P ) VIA VESCOVO MAURIZIO, 82 (C.A.P ) VIALE REGINA MARGHERITA, 22 (C.A.P ) STRADALE PRIMOSOLE C.DA PANTANO D'ARCI VIALE ARTALE ALAGONA, 97 (C.A.P ) VIA FIRENZE, 202 (C.A.P ) PIAZZA A. RICCÒ, S.N.C. (C.A.P ) VIA VESCOVO MAURIZIO, 82 (C.A.P ) VIA CHISARI, 8/A (C.A.P ) VIA MAVILLA, 37 VICO BUONAFÉ, 9 (C.A.P ) VIA BIANCAVILLA, 10 (C.A.P ) PIAZZA ROMA, 4 (C.A.P ) VIA VITTORIO EMANUELE, 56/58 (C.A.P ) VIA GENERALE AMEGLIO, 15 (C.A.P ) I.T. AERONAUTICO "A. FERRARIN" I.T.C. "C. GEMMELLARO" I.T.G. LICEO SCIENTIFICO I.T.I.S."G.B. VACCARINI" I.T.I.S. "S. CANNIZZARO" I.T.I.S. "G. MARCONI" I.T.I.S. "ARCHIMEDE" I.T.A.S. "F. EREDIA" (EX "P.L. DEODATO") I.T. NAUTICO "DUCA DEGLI ABRUZZI" LICEO CLASSICO "M. CUTELLI" LICEO CLASSICO "N. SPEDALIERI" LICEO SCIENTIFICO "G. GALILEI" LICEO SCIENTIFICO "PRINCIPE UMBERTO DI SAVOIA" LICEO ARTISTICO "E. GRECO" I.R.S.S. "T. ARDIZZONE GIOENI" I.T.C. "DE FELICE GIUFFRIDA" CONVITTO NAZIONALE "CUTELLI" I.P. SERVIZI COMMERCIALI E TURISTICI "A. OLIVETTI" 64 GIARRE ISTITUTO VIA VENETO, 4 I.P.S.S.A.R. G. FALCONE" 65 GIARRE ISTITUTO CORSO EUROPA, 10 I.P.S.I.A. "SABIN" 66 GIARRE ISTITUTO VIA PRINCIPE DI PIEMONTE, 92 FRAZ. MACCHIA DI GIARRE I.P.S.A.A. "A.M. MAZZEI" 67 GIARRE ISTITUTO VIALE LIBERTÀ, 151 I.P.S.I.A. "E. MAJORANA SABIN" 68 GIARRE LICEO VIA N. MACCARRONE, 4 I.T.I.S. "E. FERMI" 69 GIARRE LICEO VIA PADRE AMBROGIO, 1 LICEO CLASSICO "M. AMARI" 70 GIARRE LICEO VIA VENETO, 85 CONTRADA JUNGO LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO" 71 GRAMMICHELE ISTITUTO CORSO FAILLA IST. REG. D'ARTE 72 GRAMMICHELE ISTITUTO CONTRADA VALVERDE 73 GRAVINA DI CATANIA ISTITUTO VIA ZANGRÌ, 6 S. PAOLO (DA ASSEGNARE) 74 LINGUAGLOSSA LICEO VIA VIGNAZZA, 4 C.DA VIGNAZZA 75 MASCALUCIA LICEO VIA MOMPILIERI 4 I.T.C. "G. ARCOLEO" (SEZ. ASSOCIATA) + ISTITUTO REGIONALE D'ARTE "R. LIBERTINI" LICEO SCIENTIFICO "M. AMARI" LICEO SCIENTIFICO PIME (PONTIFICIO ISTITUTO PER LE MISSIONI ESTERE) Dicembre 2011 Capitolato Speciale d Appalto Rev.05 Pag. 14 di 116

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1/F ORGANICO DI FATTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E MOD. 1/F ORGANICO DI FATTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2013/14 PAG. 1 -------------------------! CODICE: CTMM001006 DENOMIN.: GIOVANNI XXIII - CATANIA INDIRIZZO: VIA TORQUATO TASSO 2!! COMUNE: CATANIA DISTR: 012 CAP 95123 TEL. 095 /475037!

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Comune di Adrano (Provincia di Catania) 1^ Area Funzionale 6 Servizio

Comune di Adrano (Provincia di Catania) 1^ Area Funzionale 6 Servizio Comune di Adrano (Provincia di Catania) 1^ Area Funzionale 6 Servizio OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO PULIZIA LOCALI COMUNALI. Importo complesvo dell appalto: 180.059,41 oltre IVA al 20% di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2,

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, COMUNE DI GAVARDO (Provincia di Brescia) ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, PARTE SECONDA, PUNTO 1, DELLA TARIFFA ALLEGATA.

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico. Internet nel tuo locale? facile come non mai!

Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico. Internet nel tuo locale? facile come non mai! Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico Internet nel tuo locale? facile come non mai! Il Prodotto WiSpot è il nuovo prodotto a basso costo per l'allestimento

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli