Alma Mater Studiorum. Introduzione a FP7: Silvia Vecchi. Responsabile per ICT, Security, Space and Transport

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alma Mater Studiorum. Introduzione a FP7: Silvia Vecchi. Responsabile per ICT, Security, Space and Transport"

Transcript

1 Alma Mater Studiorum Università ità di Bologna Introduzione a FP7: struttura, programmi, strumenti di finanziamento Silvia Vecchi Finanziamenti i per la Ricerca Responsabile per ICT, Security, Space and Transport

2 Sommario Obiettivo: inquadramento generale di FP7, delle sue regole di partecipazione, dei suoi strumenti Contenuti: struttura e budget di FP7 regole di partecipazione: p parternariati, attività finanziabili, strumenti e schemi di finanziamento documentazione 2

3 INTRODUZIONE

4 Policy-oriented: Le caratteristiche della ricerca a livello comunitario temi di ricerca individuati come prioritari funzionali al raggiungimento degli obiettivi politici che le Comunità si sono dati esempio: recuperare il gap creatosi tra Europa e Stati Uniti nel campo delle tecnologie militari e di sicurezza, nel campo della nanomedicina, ecc. Problem-based: b no a partizioni rigidamente e disciplinari affrontare i problemi della contemporaneità su scala globale ricorso ad un ampio spettro di discipline esempio: la qualità della vita degli anziani i in Europa 4

5 Il 7 Programma Quadro Cos è Strumento di attuazione della politica di ricerca della EC Strumento di finanziamento della EC per la ricerca di strutture di ricerca e imprese Come funziona Diversi programmi (Cooperation, People, Ideas, Capacities) Diverse tipologie di progetto (schemi di finanziamento) 5

6 Confronto con i precedenti Programmi Quadro FP 5 ( ) FP 6 ( ) FP 7 ( ) billion billion billion (4 years) ( 3.74 bn/year) (4 years) ( bn/year) (7 years) ( 7,143 bn/year) 6

7 Struttura di FP7 7

8 Cooperation Ricerca cooperativa transnazionale Temi policy-defined Ricerca top-down Obiettivo: guadagnare o consolidare la leadership scientifica, tecnologica ed economica in settori chiave 8

9 Ideas Ricerca di base/frontiera Investigator driven Ricerca bottom-up Obiettivi: rafforzare l eccellenza eccellenza, il dinamismo e la creatività della ricerca europea migliorare la capacità europea di attrarre ricercatori di eccellenza e investimenti industriali 9

10 People Mobilità e formazione dei ricercatori Obiettivi: i i migliorare la qualità delle risorse umane nella ricerca europea incrementare la mobilità transnazionale e inter-settoriale diversificare le competenze e i percorsi delle carriere 10

11 Capacities Complementare al programma Cooperation nel supportare uno sviluppo coerente delle politiche e nel potenziarne l impatto No ricerca, innovazione!! creazione di servizi, i take-up industriale i Obiettivo: Migliorare la capacità di innovazione dell Europa assicurando un uso ottimale 11 dei risultati della ricerca

12 Joint Research Centre Centri di ricerca finanziati direttamente dalla Commissione Obiettivo: Fornire supporto scientifico e know-how tecnolgico ai policy-makers europei Strutture: The Institute t for Reference Materials and Measurements (IRMM) The Institute for Transuranium Elements (ITU) The Institute for Energy (IE) The Institute for the Protection and the Security of the Citizen (IPSC) The Institute for Environment and Sustainability (IES) The Institute for Health and Consumer Protection (IHCP) The Institute for Prospective Technological Studies (IPTS) 12

13 EURATOM European Atomic Energy Community (Euratom) for nuclear research and training activities Attività di ricerca svolte al di fuori del trattato europeo Gestione di risorse e attività di ricerca nel settore nucleare 13

14 Budget di FP7 (M ) People 4750 (10%) Capacities JRC 4097 (8%) 1751 (3%) Ideas 7510 (15%) Cooperation (67%) 14

15 Budget del Programma Cooperation (M ) Socio-economic Sciences and the Humanities 623 (2%) Transport (including Aeronautics) 4160 (13%) Environment (including Climate Change) 1890 (6%) Energy 2350 (7%) Space Security Health 1430 (4%) 1400 (4%) 6100 (19%) Nanosciences, Nanotechnologi es, Materials and new Production Technologies 3475 (11%) Food, Agriculture and Fisheries, and Biotechnology 1935 (6%) Information and Communication Technologies 9050 (28%) 15

16 REGOLE DI PARTECIPAZIONE

17 Chi può partecipare Qualsiasi impresa, università, centro di ricerca o qualsiasi altro soggetto giuridico stabilito in uno Stato Membro, un Paese Associato o un Paese Terzo I 27 stati membri dell Unione Europea: Austria Belgium Bulgaria Cyprus Czech Republic Denmark Estonia Finland France Germany Greece Hungary Ireland Italy Latvia Lithuania Luxembourg Malta Netherlands Poland Portugal Romania a Slovakia Slovenia Spain Sweden United Kingdom

18 Chi può partecipare: paesi associati e terzi Paesi associati Paesi che hanno siglato con l UE un accordo di cooperazione scientifico-tecnologica che prevede un contributo al budget del PQ (Islanda, Israele, Lichtenstein, Norvegia, Svizzera) Paesi candidati Paesi candidati a entrare nell UE (Croazia, Turchia, Macedonia) Paesi terzi Paesi che non rientrano nelle precedenti categorie e la cui partecipazione al PQ è giustificata in termini di contributo t ai suoi obiettivi i (elencati nell Annex 1 del 22 Work giugno 2009 Programme) Silvia Vecchi 18

19 Caratteristiche della partnership Adeguatezza delle capacità tecnico-scientifiche agli obiettivi del progetto Complementarietà nelle competenze e copertura di tutti i ruoli necessari al raggiungimento degli obiettivi (no ridondanza) Disponibilità delle infrastrutture adeguate allo svolgimento della ricerca Compatibilità tra gli obiettivi i strategici t i E inoltre bene tenere conto di: Distribuzione geografica Coinvolgimento di stati nuovi membri o candidati o 22 paesi giugno 2009 in via di sviluppo Silvia Vecchi 19

20 Schemi di finanziamento: definizione Sono i meccanismi del finanziamento delle azioni; è il bando (più precisamente, il topic selezionato) a indicare i possibili schemi di finanziamento utilizzabili. Ogni schema di finanziamento definisce: Obiettivi Condizioni di partecipazione Dimensione e risorse Tipi di attività finanziabili Caratteristiche specifiche 20

21 Schemi di finanziamento Collaborative Projects: progetti di R&D condotti da consorzi finalizzati a sviluppare nuove conoscenze, prodotti, tecnologie (Small-Medium Scale, Large Scale) Network of Excellence: programmi di ricerca congiunti che coinvolgono diverse istituzioni che condividono le loro attività in un determinato settore Coordination and Support Actions: azioni mirate al coordinamento o al sostegno di attività e politiche in materia di ricerca (collegamento in rete, scambi, studi, conference, ecc.) Individual Projects: attivitàdi ricerca portate avanti da gruppi singoli di ricercatori (ricerca di base/frontiera) Training Grants: borse destinare alla formazione e allo sviluppo professionale dei ricercatori 21

22 Consorzi ammissibili (1) Le condizioni minime per i progetti di collaborazione e per le azioni di coordinamento sono le seguenti: almeno 3 soggetti giuridici indipendenti l'uno luno dallaltro dall'altro stabiliti in Stati membri o Paesi associati diversi l uno luno dallaltro dall altro 22

23 Consorzi ammissibili (2) La partecipazione di 1 soggetto giuridico è la condizione minima per: Azioni di supporto Azioni di formazione e sviluppo della carriera dei ricercatori Progetti di ricerca «di frontiera» Per le attività di cooperazione specifiche incentrate sui paesi ICPC devono partecipare almeno 4 soggetti giuridici; almeno 2 soggetti giuridici devono essere stabiliti in due diversi Stati membri o Paesi associati almeno 2 soggetti giuridici devono essere stabiliti in due diversi paesi ICPC, ma non nello stesso paese ICPC, salvo indicazione contraria nel programma di lavoro 23

24 Modalità di finanziamento Lump Sum finanziamento erogato come quota fissa (es. People, ICPC) Rimborso dei costi ammissibili finanziamento erogato come rimborso (parziale) delle costi effettivi sostenuti (con anticipi) 24

25 Attività finanziabili Ricerca e sviluppo tecnologico Attività di dimostrazione Management, audit e altre attività Ricerca di frontiera Attività di coordinamento e supporto Formazione i e sviluppo della carriera dei ricercatori Variano secondo lo schema di finanziamento 25

26 Costi Ammissibili Costi diretti: costi imputabili al progetto determinati dal contraente in base ai propri principi contabili (equipment, viaggi, personale, ecc.) Costi indiretti (o costi generali, o overheads): costi non direttamente riferiti al progetto ma necessari al funzionamento delle strutture utilizzate per svolgere le attività del progetto (affitto per uffici, laboratori, bollette, spese postali, ecc.) 26

27 Percentuale di finanziamento dalla EC Attività di ricerca e sviluppo tecnologico: fino al 50% dei costi ammissibili ad eccezione di Enti pubblici Istituzioni di istruzione secondaria e superiore Organizzazioni di ricerca Fino al 75% SME Attività di dimostrazione: fino al 50% dei costi ammissibili Attività di coordinamento e supporto: fino al 100% dei costi ammissibili Management, audit e altre attività: fino al 100% dei costi ammissibili Attività di ricerca di frontiera, azioni di coordinamento, formazione e sviluppo della carriera dei ricercatori: fino al 100% 27

28 DOCUMENTAZIONE E RIFERIMENTI

29 Sito CORDIS Sede e data Evento 29

30 Find a document eu/fp7/find doc en html 30

31 Find a call eu/fp7/dc/index cfm 31

32 Pagina relativa a un bando aperto 32

33 Information package Work Programme Call fiche Guide for Applicants (Attenzione! Esiste una guida specifica per ogni schema di finanziamento usato nella call) Scheda informativa sul 7 PQ (in tutte le lingue europee) che riassume struttura e contenuti principali del programma. Documenti aggiuntivi 33

34 Work Programme Indica,,per ogni tema o programma specifico,,gli argomenti prioritari per l anno di riferimento e ne illustra sia il contesto che le principali caratteristiche tecnico-scientifiche Introduzione (indicazione dei punti in cui il programma è stato aggiornato rispetto alla versione precedente) Obiettivi, struttura e approccio Descrizione del contenuto tecnico del programma informazioni di background (o rationale) per ogni attività/area contenuto tecnico dettagliato per ciascun topic Coordinamento con altri programmi (orizzontali e tematici) Priorità per le future call e la relativa roadmap Bandi: Informazioni pratiche sull implementazione della call (budget, scadenze, schemi di finanziamento disponibili, tempistica della valutazione etc.) 34

35 Struttura del work programme Attenzione ai diversi livelli che costituiscono la struttura del programma di lavoro: Contesto politico e socio-economico Contenuto specifico della call: Attività/ challenges Aree Topics/objectives ATTENZIONE! La terminologia varia a seconda del programma di lavoro, ma la struttura a livelli rimane I progetti vengono finanziati a livello del topic. 35

36 Leggere i topic La proposta p presentata deve indirizzarsi in modo pertinente agli obiettivi contenuti della descrizione del topic. La relevance è sia una condizione di ammissibilità del progetto che un criterio di valutazione La descrizione del topic è seguita dalla specificazione dello schema di finanziamento disponibile per quel topic (spesso è possibile i scegliere tra più schemi). Questi obiettivi specifici del topic devono essere letti in relazione a: il policy context presentato all inizio del programma di lavoro gli obiettivi più generali dell area/attività/challenge in cui il topic si inserisce i un impatto atteso, chiaramente specificato subito prima o subito dopo la descrizione del topic. 36

37 Esempio Su questo topic è possibile presentare Collaborative Projects large (IP) e small (STREP) sul punto (a), Collaboration and Support Action per il punto (b) Questo topic viene bandito nella Call4 del Tema ICT 37

38 Guide for Applicants Contenuti: Raccomandazioni chiave e istruzioni per la presentazione dei progetti Descrizione dello schema di finanziamento Istruzioni per la submission della proposta (sistema EPSS) Check list Scadenze e fonti di informazione Cenni su valutazione e negoziazione Istruzioni per compilare i form per la parte A istruzioni per la redazione della parte B Divisione indicativa del budget tra i diversi topic Attenzione: è un documento specifico per ciascuna call e per ciascuno schema di finanziamento. 38

39 Call fiche La call fiche è una scheda sintetica in cui vengono evidenziati i dati essenziali della call stessa: Titolo e call identifier Data di pubblicazione Scadenze per la presentazione delle proposte (e scadenze future, se previste) Budget Topic aperti su questa call e schemi di finanziamento a disposizione su ciascuno di essi Sintesi delle tappe della valutazione e tempistica Condizioni specifiche per la partecipazione, la valutazione e l implementazione (ad esempio: limiti massimi del contributo comunitario a seconda della tipo di schema di finanziamento) 39

40 Valutare progetti europei https://cordis.europa.eu/emmfp7/ eu/emmfp7/ Importante per : comprendere le dinamiche della Commissione capire come fare una proposta rispondente a regole e aspettative ti della Commissione Nota: Per i valutatori è previsto un rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggo, e una remunerazione giornaliera di circa

41 Grazie Silvia Vecchi Finanziamenti per la Ricerca Responsabile per ICT, Security, Space and Transport Tel

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO I PROGRAMMA DELLA CE IN MATERIA DI RICERCA E SVILUPPO Elementi essenziali, approccio e strategia Marta Visca E.U. Mentis S.a.s.. corso Filippo Turati 25/7 10128 Torino SETTIMO

Dettagli

OPPURTUNITA DI RICERCA SANITARIA IN UNIONE EUROPEA

OPPURTUNITA DI RICERCA SANITARIA IN UNIONE EUROPEA OPPURTUNITA DI RICERCA SANITARIA IN UNIONE EUROPEA RICERCA SANITARIA NELL UNIONE EUROPEA 4 Dicembre 2008 Centro Medico Culturale G. Marani Ospedale Civile Maggiore - Verona Gianluca Quaglio Commissione

Dettagli

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI Erasmus + ASPETTI FINANZIARI KA1 per l Istruzione Superiore Mobilità per Studio (ex SMS) Mobilità per Traineeship (ex SMP) Staff Mobility (ex STA IN/OUT STT) Organisational Support (ex OM) KA1 - Mobilità

Dettagli

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto 28 marzo 2007 Renato Fa renato.fa@miur.it Obiettivi politici: rafforzare il ruolo della ricerca UE Obiettivo di Lisbona: diventare la più dinamica e competitiva economia knowledge-based

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020)

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Pesaro, 11 febbraio 2014 Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire. Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi in 1 unico Programma

Dettagli

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI STRANIERI DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL ECAC EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE. CHE COSA È L ECAC? L ECAC è una organizzazione

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità per formazione

Dettagli

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

FP7: Marie Curie Actions

FP7: Marie Curie Actions APRE Agency for the Promotion of the European Research FP7: Marie Curie Actions Initial Training Networks (ITN) Indice degli argomenti 1 parte Le azioni Marie Curie: il bando ITN obiettivi e caratteristiche

Dettagli

Il 7 Programma Quadro, schemi finanziari e percentuali di finanziamento

Il 7 Programma Quadro, schemi finanziari e percentuali di finanziamento Il 7 Programma Quadro, schemi finanziari e percentuali di finanziamento Giusy Lo Grasso CNR - Ufficio Arie - Genova Roma, 9 luglio 2012 Il 7 Programma Quadro di R&ST FP7: Cosa è? Principale strumento di

Dettagli

IL DIRETTORE DECRETA. Art. 1 Finalità: mobilità per studio e tirocinio

IL DIRETTORE DECRETA. Art. 1 Finalità: mobilità per studio e tirocinio Decreto IMT Rep. 02400(222).V.6.04.07.14 Rep. Albo Online 02401(179).I.7.04.07.14 IL DIRETTORE VISTO lo Statuto di IMT Alti Studi, Lucca (nel seguito denominato IMT o Istituto ), emanato con Decreto Direttoriale

Dettagli

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE ERASMUS+ MOBILITA PER FORMAZIONE Bando per la mobilità del personale tecnico

Dettagli

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 Prot.9707/a47 del 10.09.2015 Bologna, 10 settembre 2015 BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 SCADENZA: 7 ottobre 2015 - Visto il Regolamento didattico che regola le

Dettagli

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica CARTE COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI RINNOVABILI TERMICHE ED EFFICIENZA L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Raffaele Scialdoni

Dettagli

marzo 2003- anno IV Comunic@zione/i NEWSLETTER DELLA CATTEDRA DI DIDATTICA GENERALE MENSILE A CIRCOLAZIONE INTERNA

marzo 2003- anno IV Comunic@zione/i NEWSLETTER DELLA CATTEDRA DI DIDATTICA GENERALE MENSILE A CIRCOLAZIONE INTERNA marzo 2003- anno IV Comunic@zione/i NEWSLETTER DELLA CATTEDRA DI DIDATTICA GENERALE MENSILE A CIRCOLAZIONE INTERNA Direzione e coordinamento Prof.ssa Alba Porcheddu Redazione A. Baldi L. Bernardini B.

Dettagli

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Marco Degani FINARIC 22 giugno 2009 area della ricerca organizzazione Produzione FINARIC SSR CRA KTO Finanziamenti per la ricerca Sistema di

Dettagli

Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca

Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca Il trasferimento tecnologico internazionale: le opportunità SIMPLER per le imprese e la ricerca Marlene Mastrolia CNA Bologna, 21 ottobre 2010 European Commission Enterprise and Industry Enterprise Europe

Dettagli

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda QUALE MERCATO PER I PRODOTTI E SERVIZI PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

La partecipazione regionale alla priorità tematica PEOPLE del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo. Gruppo indicatori Giugno 2011

La partecipazione regionale alla priorità tematica PEOPLE del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo. Gruppo indicatori Giugno 2011 La partecipazione regionale alla priorità tematica PEOPLE del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Gruppo indicatori Giugno 2011 United Kingdom France Germany Spain Italy Netherlands Greece Sweden

Dettagli

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE Francesca Colombo, Divisione Salute OCSE 2 Aprile 2013 Il lavoro sulla sanità all OCSE è cresciuto nel tempo, come il budget sanità % GDP 12 France Germany Italy United

Dettagli

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa

La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa La Rete Euroguidance: 20 anni di guidance per la mobilità in Europa www.euroguidance.net 20 anni con la Rete europea dei National Resource Centres for Vocational Guidance 1992: primi Centri NRCVG istituiti

Dettagli

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALL UFFICIO MISSIONI I) PRIMA DELLA PARTENZA Il

Dettagli

EUROPEAN DIGITAL LANDSCAPE 2014

EUROPEAN DIGITAL LANDSCAPE 2014 we are social EUROPEAN DIGITAL LANDSCAPE ANALISI DI WE ARE SOCIAL DEI PRINCIPALI DATI & STATISTICHE DELLO SCENARIO DIGITAL Wearesocial.it @wearesocialit 1 PAESI ANALIZZATI IN QUESTO REPORT 17 12 28 37

Dettagli

Adoption and take up of standards and profiles for e-health Interoperability

Adoption and take up of standards and profiles for e-health Interoperability Adoption and take up of standards and profiles for e-health Interoperability Gilda De Marco, Assinter/INSIEL, Italy based on a presentation by Ib Johanson, MedCom, DK Antilope ANTILOPE Rete Tematica Promuovere

Dettagli

Piemonte in focus. Piemonte in focus 06/2009

Piemonte in focus. Piemonte in focus 06/2009 OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE DINAMICHE DI PENETRAZIONE DELLA BANDA LARGA IN PIEMONTE: 1) LO STATO DELLA COPERTURA ED UN CONFRONTO CON L EUROPA Piemonte in focus Indice GIUGNO 2009 La situazione della

Dettagli

2002-2012: dieci anni di networking nel digital cultural heritage. Rossella Caffo

2002-2012: dieci anni di networking nel digital cultural heritage. Rossella Caffo 2002-2012: dieci anni di networking nel digital cultural heritage Roma 12 marzo 2012 Rossella Caffo Ministero per i beni e le attività culturali Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 - BORSE DI MOBILITÀ PER TRAINEESHIP. Bando per l assegnazione di borse di mobilità per studenti e neolaureati

PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 - BORSE DI MOBILITÀ PER TRAINEESHIP. Bando per l assegnazione di borse di mobilità per studenti e neolaureati PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 - BORSE DI MOBILITÀ PER TRAINEESHIP Bando per l assegnazione di borse di mobilità per studenti e neolaureati a.a. 2015/16 Pubblicato con Decreto del Rettore n. 117/2015 dd. 05.10.2015

Dettagli

Il Turismo nell area Euro-Adriatica

Il Turismo nell area Euro-Adriatica Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio Il Turismo nell area Euro-Adriatica In collaborazione con: 1 Il mercato del turismo europeo Fonte: WTO, 2006 2 I numeri dell Euroregione Adriatica

Dettagli

Ricerca a vantaggio delle PMI

Ricerca a vantaggio delle PMI Ricerca a vantaggio delle PMI Genova 23 Aprile 2010 Annabelle Ascher European Commission DG Research SMEs Annabelle.ascher@ec.europa.eu Importanza delle PMI e della ricerca Le opportunità per le PMI nel

Dettagli

Lavorare sul lavoro. La definizione del sé tra famiglia, lavoro e buone pratiche aziendali

Lavorare sul lavoro. La definizione del sé tra famiglia, lavoro e buone pratiche aziendali Lavorare sul lavoro. La definizione del sé tra famiglia, lavoro e buone pratiche aziendali Università Cattolica 2 ottobre 2014 Introduzione Giancarlo Rovati Direttore Dipartimento di Sociologia Studio

Dettagli

JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA

JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA Cos è JEREMIE L Iniziativa JEREMIE (Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises - Risorse europee congiunte per le piccole e medie imprese) offre agli Stati

Dettagli

sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE DINAMICHE DI PENETRAZIONE DELLA BANDA LARGA IN PIEMONTE: 1) LO STATO DELLA COPERTURA ED UN CONFRONTO CON

Dettagli

Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri

Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE ERASMUS + MOBILITA PER TRAINEESHIP Bando per la mobilità degli studenti universitari

Dettagli

Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento

Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento Roma CNR Aula Convegni 2 dicembre 2015 Regolamento n. 1290/2013 del Parlamento e del Consiglio Europeo Definizioni (art. 2)- ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Energia Elettrica per fonte 2011 Nord America Altre Rinnovabili 3% Idroelettrico 16% Nucleare 17%

Dettagli

Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri

Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri Efficienza Energetica: un nuovo paradigma nel mercato dell energia Mario Mauri Milano, 13 giugno 2013 Uso: Confidential Enel oggi Operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing and energy exchange

Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing and energy exchange Piattaforma Italiana Power House Europe Incontro Seminariale GdL2 - Questioni tecniche Roma, 10 Novembre 2010 - Palazzo della Cooperazione Il progetto europeo PHE Power House Europe: the big green housing

Dettagli

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014 Digital Payment Summit Roma, 12 Giugno 2014 Internet People & Internet Banking People - Worldwide Internet Banking (Percentage of individuals who used Internet in the last 3 months) Self-first I Finland

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 ORIZZONTE 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO DI FINANZIAMENTO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE E COSME 2014 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO PER LA COMPETITIVITA

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010 OSSERVATORIO SULLA DIFFUSIONE DELLE RETI TELEMATICHE E DEI SERVIZI ON LINE IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES Roma, 20 aprile 2010

Dettagli

Enterprise Europe Network: servizi a supporto dell innovazione e dell internazionalizzazione

Enterprise Europe Network: servizi a supporto dell innovazione e dell internazionalizzazione Enterprise Europe Network: servizi a supporto dell innovazione e dell internazionalizzazione CCIAA e Innovazione Enterprise Europe network servizi europei per le imprese Aziende Innovative e servizi dedicati

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2016 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Donne e mercato del lavoro in Italia: tra la grande crisi e ritardi strutturali

Donne e mercato del lavoro in Italia: tra la grande crisi e ritardi strutturali Donne e mercato del lavoro in Italia: tra la grande crisi e ritardi strutturali GIUSEPPE GAROFALO Prof. di Economia Dipartimento di Economia e Impresa Università della Tuscia Occupati in Italia 9,2 milioni

Dettagli

La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo

La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo Econpubblica - Centre for Research on the Public Sector La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo Giampaolo Arachi Università del Salento e Econpubblica Alberto Zanardi, Università di Bologna

Dettagli

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi Occupazione femminile e maternità Alessandra Casarico Università Bocconi Donne: nuove regole, nuove opportunità Roma, 25 maggio 2015 Temi I differenziali di genere nel mercato del lavoro Le ragioni dei

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2017 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia

dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia dati e statistiche sulla sicurezza stradale in italia Le dimensioni quantitative del problema In Italia, nel, gli stradali sono stati 230.871. Questi hanno determinato 5.131 e 325.850, con un costo sociale

Dettagli

Outline. 1. Il contesto della riforma della PAC. 2. Sfide ed obiettivi. 3. Le proposte legislative. 4. Le prossime tappe

Outline. 1. Il contesto della riforma della PAC. 2. Sfide ed obiettivi. 3. Le proposte legislative. 4. Le prossime tappe La PAC verso il 2020 Proposte legislative Loretta Dormal Marino DG Agricoltura e Sviluppo rurale Commissione Europea Olof S. Outline 1. Il contesto della riforma della PAC 2. Sfide ed obiettivi 3. Le proposte

Dettagli

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo Ingresso nella fase europea Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo 10 November 2015 Outline Ingresso nella fase europea Risposta obbligatoria

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

La figura del Dottore di Ricerca al Politecnico di Milano 8 Workshop di R&S 16 aprile 2014

La figura del Dottore di Ricerca al Politecnico di Milano 8 Workshop di R&S 16 aprile 2014 La figura del Dottore di Ricerca al Politecnico di Milano 8 Workshop di R&S 16 aprile 2014 Gli studi dottorali 2 I dottorandi: studenti o ricercatori? Consenso: Ricerche originali devono essere la componente

Dettagli

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Prof. Carlo ODOARDI Firenze, 16 aprile 2010 VALUTARE PER VALORIZZARE GLI INDIVIDUI E PROMUOVERE

Dettagli

REQUISITI E MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

REQUISITI E MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Bando pubblicato ai sensi del D.R. n. 14 del 04/02/2016 PROGRAMMA ERASMUS+ BANDO DI ATENEO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE ERASMUS+ AI FINI DI STUDIO ANNO ACCADEMICO 2016/17 (borse fruibili nel periodo

Dettagli

Post-Kyoto Le sfide energetiche-ambientali del 2020

Post-Kyoto Le sfide energetiche-ambientali del 2020 Post-Kyoto Le sfide energetiche-ambientali del 2020 Catia Bastioli Presidente Kyoto Club Ex Hotel Bologna - Senato della Repubblica, Via Santa Chiara 5 Kyoto Club: oltre 200 imprese, enti locali, associazioni

Dettagli

A proposito di questa indagine

A proposito di questa indagine A proposito di questa indagine In tutta l'unione Europea, diverse organizzazioni forniscono l'accesso e la formazione alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), insieme ad altri servizi

Dettagli

Risparmio energetico e fonti di energia rinnovabili

Risparmio energetico e fonti di energia rinnovabili Risparmio energetico e fonti di energia rinnovabili Massimo Marchesi Commissione Europea Rappresentanza a3 Milano Forlì,, 18 Aprile 2007 L utilizzo UE di energia Consumo primario d energia UE 25 (1750

Dettagli

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Francesca Doria Industrial Innovation Policy unit, DG Enterprise and Industry, European Commission Non FP8 ma Orizzonte 2020

Dettagli

Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE?

Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE? Lo stato dell arte delle politiche per la casa in Europa quale ruolo per la UE? Alice Pittini Rome, February 12, 2015 Seminar L Italia incontra l Europa Estonia Romania Bulgaria Hungary Slovakia Lithuania

Dettagli

Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020

Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020 Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020 Un bilancio di 77 miliardi di euro (+ 30% rispetto al periodo 2007-2013) Componenti chiavi di Europa 2020:

Dettagli

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA di Tommaso Di Nardo Sommario: 1. La pressione fiscale in Italia dal 1980 al 2014. 2. Pressione tributaria diretta e indiretta. 3. La pressione fiscale in Europa.

Dettagli

Innovazione, Ricerca & Finanziamenti Europei

Innovazione, Ricerca & Finanziamenti Europei Innovazione, Ricerca & Finanziamenti Europei Nicoletta Marchiandi Quatraro Camera di commercio di Torino Formazione Poli di Innovazione Mod.1, 14.05.2010 Agenda UNA PREMESSA Stratetgia di Lisbona target

Dettagli

Il portale europeo per la ricerca e sviluppo..europa.eu

Il portale europeo per la ricerca e sviluppo..europa.eu Il portale europeo per la ricerca e sviluppo.europa.eu 2007-2013 INDICE Introduzione a CORDIS Fondamenti del 7 PQ Approccio progressivo sul 7 PQ Servizi CORDIS a valore aggiunto 3 5 10 17 Altri servizi

Dettagli

Finanziamenti Europei per le PMI

Finanziamenti Europei per le PMI Finanziamenti Europei per le PMI Evento: Opportunità per le imprese che innovano: dall'ict ai Trasporti Venezia Marghera 31 Marzo 2010 Ing. Marco Romeo CiaoTech Srl (PNO Group B.V.) CiaoTech Srl: Chi siamo

Dettagli

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ

HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ HORIZON 2020: le tre Priorità e le Novità rispetto al VIIPQ Adele Del Bello Responsabile Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Ferrara Giornata annuale dell Internazionalizzazione Seminario Come

Dettagli

IL PROGRAMMA IDEAS NEL 7PQ. finanziare l eccellenza

IL PROGRAMMA IDEAS NEL 7PQ. finanziare l eccellenza IL PROGRAMMA IDEAS NEL 7PQ finanziare l eccellenza Programma IDEAS fonti di informazione q ERC http://erc.europa.eu/ q PARTICIPANT PORTAL http://ec.europa.eu/research/participants/portal/ q Cordis http://cordis.europa.eu/home_en.html

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Università degli Studi di Napoli Parthenope. Pos. A.G. D.R. n. 564 IL RETTORE

REPUBBLICA ITALIANA Università degli Studi di Napoli Parthenope. Pos. A.G. D.R. n. 564 IL RETTORE REPUBBLICA ITALIANA Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. A.G. D.R. n. 564 IL RETTORE la Decisione n. 1720/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2006 che istituisce

Dettagli

Docente: Federica Prete Project manager e FP7 National Contact Point

Docente: Federica Prete Project manager e FP7 National Contact Point Docente: Federica Prete Project manager e FP7 National Contact Point 7 PQ Che cosa è? È il principale strumento finanziario dell UE a sostegno della ricerca e dello sviluppo tecnologico copre quasi tuae

Dettagli

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI Bandi Pilastro Sfide della società I bandi del pilastro Sfide della società riguardano le sfide sociali identificate nella strategia Europa 2020 e concentrano i finanziamenti su tematiche come: la salute,

Dettagli

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NEL BANDO TRASPORTI: L ESEMPIO DEL PROGETTO CANNAPE

LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NEL BANDO TRASPORTI: L ESEMPIO DEL PROGETTO CANNAPE LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NEL BANDO TRASPORTI: L ESEMPIO DEL PROGETTO CANNAPE Sabrina BOZZOLI Punto di Contatto Nazionale Trasporti (inclusa aeronautica) TRASPORTI (INCLUSA AERONAUTICA): GIORNATA

Dettagli

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP 22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP Microsoft: l evoluzione dell ERP 22 Ottobre 2013 - UNA Golf Hotel Cavaglià (BI) In qualsiasi tipo di azienda,

Dettagli

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading I cambiamenti climatici. Alcuni dati Negli ultimi 100 anni le temperature media sono aumentate di

Dettagli

BANDO ERASMUS+ MOBILITA PER STUDIO ANNO ACCADEMICO 2015/16

BANDO ERASMUS+ MOBILITA PER STUDIO ANNO ACCADEMICO 2015/16 BANDO ERASMUS+ MOBILITA PER STUDIO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Informazioni Generali Il Servizio Relazioni Internazionali, Erasmus e mobilità informa STUDENTI e DOTTORANDI iscritti all Università per Stranieri

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Le regole di partecipazione al VII Programma Quadro di RST dell UE (2007-2013) Chiara Pocaterra Regole di partecipazione 18 dicembre 2006 1. Disposizioni

Dettagli

Art. 1 FINANZIAMENTI DI ATENEO PER LA RICERCA SCIENTIFICA Anno 2015

Art. 1 FINANZIAMENTI DI ATENEO PER LA RICERCA SCIENTIFICA Anno 2015 IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE RICERCA FAQ PROGETTI DI RICERCA BANDO 2015 Art. 1 FINANZIAMENTI DI ATENEO PER LA RICERCA SCIENTIFICA Anno 2015 La Sapienza promuove progetti di avvio alla ricerca per giovani

Dettagli

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI

Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-2020: 2020: i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI Al servizio di gente unica Le opportunità comunitarie nella futura Programmazione 2014-: : i fondi a gestione diretta per la cultura EUROPA PER I CITTADINI EUROPA PER I CITTADINI 2014- Obiettivo generale:

Dettagli

L evoluzione verso SEPA

L evoluzione verso SEPA L evoluzione verso SEPA il processor a supporto del cambiamento Nicola Cordone, CEO SiNSYS Milano, 16 Novembre 2006 Agenda SEPA: Attori coinvolti I processor come fattore abilitante Principali impatti

Dettagli

Lo Scenario Internazionale dei Mercati dei Servizi Postali. Enrico Barboglio Segretario Generale Xplor Italia

Lo Scenario Internazionale dei Mercati dei Servizi Postali. Enrico Barboglio Segretario Generale Xplor Italia Lo Scenario Internazionale dei Mercati dei Servizi Postali Enrico Barboglio Segretario Generale Xplor Italia Cosa è Xplor Xplor (The Electronic Document Association) è una associazione che raggruppa fornitori

Dettagli

LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE. Studio Karaghiosoff e Frizzi srl

LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE. Studio Karaghiosoff e Frizzi srl LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE Cos è un brevetto: È un testo legale che descrive un invenzione e che deve essere depositato e protocollato da un ufficio nazionale, per l

Dettagli

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea I finanziamenti europei Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea Quali fondi? Chi gestisce i fondi europei? COMMISSIONE; 22% PAESI TERZI E ORG INTERNAZ; 2% STATI

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2014 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca.

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca. 5FP - 5 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico OGGETTO Decisione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 dicembre 1998 relativa al 5 Programma Quadro comunitario di finanziamento a favore

Dettagli

La BEI ed il settore automotive

La BEI ed il settore automotive La BEI ed il settore automotive Focus sulle PMI Assemblea Pubblica ANFIA Roma, 18 dicembre 2013 Romualdo Massa Bernucci I. La BEI - La Banca dell Unione Europea II. I Finanziamenti nel settore automotive

Dettagli

L'impatto della crisi economica (e dell austerità) sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Un confronto europeo.

L'impatto della crisi economica (e dell austerità) sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Un confronto europeo. Senato della Repubblica, S.Com. Pol. sociali, 1 Aprile 2015 L'impatto della crisi economica (e dell austerità) sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Un confronto europeo. Pasquale Tridico

Dettagli

2014-2020. Horizon. Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism

2014-2020. Horizon. Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism 2014-2020 Horizon Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism Regolamento (UE) n. 1291/2013 che istituisce Horizon 2020 - il programma quadro di ricerca e innovazione (2014-2020) Base giuridica

Dettagli

Opportunità di finanziamento per la cooperazione culturale: il programma europeo Cultura. Alessia Franchini Area della Ricerca Università di Bologna

Opportunità di finanziamento per la cooperazione culturale: il programma europeo Cultura. Alessia Franchini Area della Ricerca Università di Bologna Opportunità di finanziamento per la cooperazione culturale: il programma europeo Cultura Alessia Franchini Area della Ricerca Università di Bologna Contenuti Il contesto: l Agenda europea per la cultura

Dettagli

"SMS senza frontiere": la Commissione intende porre fine ai prezzi esorbitanti del roaming per gli SMS all'estero

SMS senza frontiere: la Commissione intende porre fine ai prezzi esorbitanti del roaming per gli SMS all'estero IP/08/1144 Bruxelles, 15 luglio 2008 "SMS senza frontiere": la Commissione intende porre fine ai prezzi esorbitanti del roaming per gli SMS all'estero Le cifre pubblicate oggi dalla Commissione europea

Dettagli

The SME Instrument HORIZON 2020

The SME Instrument HORIZON 2020 The SME Instrument HORIZON 2020 Natascia Lai Agenzia Esecutiva per le PMI (EASME) Unit A2 SME Instrument Traduzione della presentazione originale in lingua Inglese Programma quadro europeo per la ricerca

Dettagli

PRAGES. Practising Gender Equality in Science (G.A. No. 217754)

PRAGES. Practising Gender Equality in Science (G.A. No. 217754) PRAGES Practising Gender Equality in Science (G.A. No. 217754) Centre for Study and Research on Women and Gender Differences, University of Milan prages@unimi.it Via Conservatorio 7 20122 Milan, Italy

Dettagli

Il ruolo dell efficienza energetica nel conseguimento degli obiettivi italiani al 2020. Massimo Gallanti

Il ruolo dell efficienza energetica nel conseguimento degli obiettivi italiani al 2020. Massimo Gallanti Il ruolo dell efficienza energetica nel conseguimento degli obiettivi italiani al 2020 Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo Sistemi Elettrici CERTIFICATI BIANCHI Titoli di effcienza energetica

Dettagli

sistemapiemonte Mappa ragionata dei fabbisogni di banda nelle province piemontesi 2008 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Mappa ragionata dei fabbisogni di banda nelle province piemontesi 2008 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Mappa ragionata dei fabbisogni di banda nelle province piemontesi 2008 sistemapiemonte.it WI-PIE LINEA STRATEGICA 1- CONOSCERE IL TERRITORIO OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE MAPPA RAGIONATA

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

La sanità nella strategia europea

La sanità nella strategia europea La sanità nella strategia europea 2014-2020 Gianluca Quaglio Napoli 1-2 Febbraio 2013 Fondazione SDN Maria José Vidal-Ragout, MD, PhD Head of Unit, Medical Research Directorate-General for Research & Innovation

Dettagli