VIII Edizione delle Assise degli Amministratori camerali della Lombardia I RITARDI NEI PAGAMENTI PER LE MICRO E PICCOLE IMPRESE LOMBARDE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VIII Edizione delle Assise degli Amministratori camerali della Lombardia I RITARDI NEI PAGAMENTI PER LE MICRO E PICCOLE IMPRESE LOMBARDE"

Transcript

1 VIII Edizione delle Assise degli Amministratori camerali della Lombardia I RITARDI NEI PAGAMENTI PER LE MICRO E PICCOLE IMPRESE LOMBARDE

2 TEMPI DI RISCOSSIONE EFFETTIVI Meno della metà del campione di micro e piccole imprese intervistato (47%) dichiara di venir effettivamente pagato entro 60, ovvero la tempistica prevista dalla direttiva europea 2011/77UE. Un consistente 31% vede saldate le proprie fatture entro 90 mentre il restante 22% deve aspettare 120 o più. Il dato medio è pari a 82, che sale a 84 per le aziende che hanno anche clienti pubblici. 31% 31% 16% 14% 3% 2% 3% A 30 A 60 A 90 A 120 A 150 A 180 Oltre 180

3 CLIENTI E FATTURATO IN RITARDO Con riferimento ai ritardi rispetto alle scadenze contrattuali, gli imprenditori intervistati dichiarano una percentuale media di clienti non puntuali pari al 23%, con una punta del 27% per quelli che hanno anche aziende pubbliche tra i propri clienti. La quota di fatturato incassato in ritardo è invece leggermente inferiore, pari al 21% del campione e al 25% per chi lavora con la Pubblica Amministrazione. 23% 21% 22% 20% 27% 25% % CLIENTI IN RITARDO % FATTURATO IN RITARDO Totale imprese Imprese con clienti privati imprese con clienti anche pubblici

4 RITARDI DI PAGAMENTO Il ritardo medio per i clienti che non saldano con puntualità è quantificato in 65 : anche in questo caso il valore è più elevato per chi fornisce beni o servizi al mercato pubblico (68 ). Per i due terzi del campione (66%) i tempi di pagamento si sono allungati nell ultimo triennio, soprattutto nel settore manifatturiero (68%) e nel mercato pubblico (68%). TEMPI DI RISCOSSIONE NELL'ULTIMO TRIENNIO Invariati 31% Più brevi 3% Più lunghi 66%

5 PERCEZIONE DEL PROBLEMA Il problema del ritardo nei pagamenti è giudicato molto o abbastanza grave dal 59% degli intervistati, percentuale che sale al 63% per chi lavora con enti pubblici. La percezione della gravità del problema peggiora con il crescere dei tempi di riscossione (81% per chi viene pagato a 120 o più) e all aumentare della quota di clienti ritardatari (91% per chi ha una quota di clienti non puntuali maggiore del 30%). SOMMA DI "MOLTO GRAVE" E "ABBASTANZA GRAVE" 81% 91% 59% 63% Totale imprese Imprese con clienti anche pubblici Riscossione a 120 gg e oltre Quota clienti ritardatari oltre il 30%

6 CONTROMISURE ADOTTATE Solo il 7% degli imprenditori intervistati dichiara di aver fatto ricorso al factoring, ossia la cessione dei crediti a una banca o a una finanziaria, con una punta del 12% per quelle che hanno più del 30% dei propri clienti che non rispetta le scadenze. Risulta invece più diffusa la pratica di utilizzare i crediti come garanzia verso le banche per ottenere finanziamenti, contromisura utilizzata dal 14% delle piccole e micro imprese intervistate e dal 24% di quelle con un elevata quota di clienti non puntuali. 24% 14% 12% FACTORING 7% CREDITI COME GARANZIA PER FINANZIAMENTI Totale imprese Quota clienti ritardatari oltre il 30%

7 STRUMENTI POSSIBILI Tra le possibili misure elencate per arginare il problema, quella ritenuta più efficace sono i tempi di pagamenti fissati per legge e uguali per tutti (somma di molto e abbastanza pari a 61%). Riscuotono meno consenso il risarcimento delle spese di recupero crediti (53%), la pubblicazione di elenchi di buoni pagatori (51%) e gli interessi di mora (48%). 61% SOMMA DI "MOLTO UTILE" E "ABBASTANZA UTILE" 53% 51% 48% Tempi di pagamento fissati per legge e uguali per tutti Risarcimento delle spese di recupero credito Pubblicazione di elenchi di buoni pagatori Interessi di mora per le aziende che non rispettano le scadenze

8 PAGAMENTO VERSO I FORNITORI I tempi dichiarati per il pagamento verso i fornitori sono inferiori a quelli indicati per la riscossione delle proprie fatture: il saldo entro 30 o 60 avviene nel 69% dei casi, per un dato medio di 64. Si nota comunque un effetto a cascata nella catena dei pagamenti: le imprese che riscuotono più tardi (120 e oltre) sono anche quelle che dichiarano tempi di pagamento superiori per i propri fornitori (dato medio pari a 79 ). 45% 44% TOTALE RISCOSSIONE A 120 GG E OLTRE 24% 32% 26% 11% 11% 4% 1% 1% 1% A 30 A 60 A 90 A 120 A 150 A 180 Oltre 180

9 DIRETTIVA EUROPEA Solo il 16% degli imprenditori intervistati conosce la direttiva europea 2011/7/UE del 16/02/2011, che rafforza le tutele delle imprese contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali. La direttiva viene comunque giudicata molto o abbastanza utile dal 65% del campione, consenso che raggiunge il 70% per le imprese che lavorano con soggetti pubblici. SOMMA DI "MOLTO UTILE" E "ABBASTANZA UTILE" 70% 65% 63% Totale imprese Imprese con clienti privati imprese con clienti anche pubblici

10 CONCLUSIONI In Lombardia il problema del ritardo nei pagamenti si conferma spinoso: meno della metà (47%) delle piccole imprese manifatturiere e di servizi alle imprese intervistate dichiara di venire effettivamente pagata entro i 60 previsti dalla direttiva europea. Sebbene il 27% affermi di non avere clienti ritardatari, in media la percentuale di clienti non puntuali è stimata intorno al 23%, con un incidenza sul fatturato di poco inferiore e pari al 21%. Il problema risulta più grave per le aziende che lavorano con il settore pubblico. Si evidenzia un effetto a cascata, secondo il quale chi lamenta maggiori ritardi nella riscossione dichiara anche tempi più lunghi per il pagamento dei propri fornitori.

11 METODOLOGIA Universo: imprese lombarde fino a 49 addetti appartenenti ai seguenti settori di attività economica: manifatturiero; servizi alle imprese. Numerosità campione: Modalità di intervista: il questionario è stato somministrato tramite metodologia C.A.T.I. (Computer Assisted Telephone Interviewing). Tipo di campionamento: campionamento casuale stratificato proporzionale per i settori manifatturiero e servizi alle imprese, rappresentativo dell'universo di riferimento delle imprese lombarde fino a 49 addetti. Date di realizzazione: dal 7 al 15 Novembre 2011.

LA CRISI ECONOMICA NEL NORD-EST: il punto di vista delle imprese

LA CRISI ECONOMICA NEL NORD-EST: il punto di vista delle imprese FONDAZIONE LEONE MORESSA Via Torre Belfredo 81/d 30171 Mestre (Venezia) Tel: 041-23.86.700 - Fax: 041-98.45.01 Email: info@fondazioneleonemoressa.org Web: www.fondazioneleonemoressa.org LA CRISI ECONOMICA

Dettagli

Indagine su tempi di pagamento alle piccole imprese (<20 addetti)

Indagine su tempi di pagamento alle piccole imprese (<20 addetti) Indagine su tempi di pagamento alle piccole imprese (

Dettagli

PAGAMENTI, RITARDI IN NETTO AUMENTO

PAGAMENTI, RITARDI IN NETTO AUMENTO COMUNICATO STAMPA Malgrado l introduzione, nel 2013, di un apposita normativa PAGAMENTI, RITARDI IN NETTO AUMENTO Una situazione certificata da un indagine di CNA Nazionale Modena, 13 marzo 2014. Il tema

Dettagli

Indagine sulle imprese del terziario di Pordenone gennaio 2011 STUDIO SUI SALDI INVERNALI

Indagine sulle imprese del terziario di Pordenone gennaio 2011 STUDIO SUI SALDI INVERNALI Indagine sulle imprese del terziario di Pordenone gennaio 2011 STUDIO SUI SALDI INVERNALI Pordenone, 14 febbraio 2011 Codice ricerca: 2010-210kr 2 presentazione del lavoro Scheda tecnica Obiettivi del

Dettagli

delle Partecipate e dei fornitori

delle Partecipate e dei fornitori ...... I pagamenti della Pubblica Amministrazione,...... F e b b r a i o 2 0 1 4 I pagamenti della PA, Sblocco debiti PA: anche i fornitori pagano le fatture arretrate... Sintesi dei risultati I provvedimenti

Dettagli

IL RAPPORTO CON LE BANCHE 1/8

IL RAPPORTO CON LE BANCHE 1/8 IL RAPPORTO CON LE BANCHE 1/8 2 52,0% Con quante banche intrattiene rapporti? 32,2% 10,2% 5,6% Uno Due Tre Più di Tre IMPRESE PRIVATI N MEDIO BANCHE 2,1 1,4 Non sa / Non risponde = 0,3% IL RAPPORTO CON

Dettagli

documento informativo completo

documento informativo completo documento informativo completo (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa approvato dall Autorità per le garanzie

Dettagli

osservatorio congiunturale sulle imprese del commercio al dettaglio dell alimentazione maggio 2016 roma, 04 maggio 2016 (151930m P03)

osservatorio congiunturale sulle imprese del commercio al dettaglio dell alimentazione maggio 2016 roma, 04 maggio 2016 (151930m P03) osservatorio congiunturale sulle imprese del commercio al dettaglio dell alimentazione maggio 2016 roma, 04 maggio 2016 (151930m P03) agenda premessa clima di fiducia congiuntura e tendenze osservatorio

Dettagli

Valore nominale del credito < var. fin. + (riscossione) Si riscuotono interessi di mora o penali.

Valore nominale del credito < var. fin. + (riscossione) Si riscuotono interessi di mora o penali. INCASSO CREDITI Valore nominale del credito < var. fin. + (riscossione) Si riscuotono interessi di mora o penali. Cassa (Banca c/c) a Crediti v/clienti 110 100 Interessi di mora 10 Valore nominale del

Dettagli

motivi prevalentemente personali (lavoro, studio, tempo libero, ecc.).

motivi prevalentemente personali (lavoro, studio, tempo libero, ecc.). 5. NOTA METODOLOGICA Obiettivi dell indagine: l indagine campionaria si è posta l obiettivo di conoscere i giudizi degli utenti su alcune strade diventate da poco tempo regionali per programmare e determinare

Dettagli

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca GLI INVESTIMENTI IN ATTIVITA PROMOZIONALI DEGLI OPERATORI ECONOMICI ITALIANI Risultati della ricerca 7 Giugno 2006 Indagine effettuata per PROMOTION/ASSOPROM a cura di: Fulvio Albertella Partner Laura

Dettagli

Servizio di rilevazione di Customer Satisfaction sui servizi erogati dalla società AMSA s.p.a. gruppo A2A ai sensi del vigente contratto di servizio

Servizio di rilevazione di Customer Satisfaction sui servizi erogati dalla società AMSA s.p.a. gruppo A2A ai sensi del vigente contratto di servizio Servizio di rilevazione di Customer Satisfaction sui servizi erogati dalla società AMSA s.p.a. gruppo A2A ai sensi del vigente contratto di servizio Presentazione Risultati Luglio 2016 1 Obiettivi e Metodologia

Dettagli

Analisi debiti commerciali della Pubblica Amministrazione. 25 ottobre 2017

Analisi debiti commerciali della Pubblica Amministrazione. 25 ottobre 2017 Analisi debiti commerciali della Pubblica Amministrazione 25 ottobre 2017 2 Sommario Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione Andamento debito commerciale della sanità pubblica Il monitoraggio

Dettagli

Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione.

Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione. Andamento debito commerciale della Pubblica Amministrazione. Stima debiti commerciali della Pubblica Amministrazione Mld Componente fisiologica* Componente non fisiologica (pagamenti in ritardo) 70 52

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione dei clienti che si sono rivolti al call center aziendale

Indagine sulla soddisfazione dei clienti che si sono rivolti al call center aziendale Indagine sulla soddisfazione dei clienti che si sono rivolti al call center aziendale (Delibera ARG/com 164/08 e successive modifiche e integrazioni) II semestre 2015 INTRODUZIONE L indagine è finalizzata

Dettagli

Criminalità predatoria e imprese: percezione e mitigazione

Criminalità predatoria e imprese: percezione e mitigazione Criminalità predatoria e imprese: percezione e mitigazione PRESENTAZIONE 29 novembre 2016 2015-144qb P16 agenda PRESENTAZIONE DELLA RICERCA CONSIDERAZIONI GENERALI DI SINTESI N IL SENTIMENT DELLE BANCHE

Dettagli

XXIII INDAGINE La Congiuntura dell artigianato in provincia di Udine e la qualità dei servizi offerti dai Comuni

XXIII INDAGINE La Congiuntura dell artigianato in provincia di Udine e la qualità dei servizi offerti dai Comuni XXIII INDAGINE La Congiuntura dell artigianato in provincia di Udine e la qualità dei servizi offerti dai Comuni Ufficio Studi - Udine 8 agosto 2017 XXIII indagine sulla congiuntura dell artigianato in

Dettagli

A V V E R T E N Z E M E T O D O L O G I C H E

A V V E R T E N Z E M E T O D O L O G I C H E A V V E R T E N Z E M E T O D O L O G I C H E L INDAGINE CONGIUNTURALE L inchiesta congiunturale trimestrale sull economia romana è stata predisposta in analogia a quella che l ISAE già conduce per l

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2016 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2016 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 1 trimestre 201 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Maggio 201 1. Gli indicatori congiunturali Il fatturato delle imprese lombarde

Dettagli

IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA

IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA IL QUADRO CONGIUNTURALE DELL ECONOMIA ROMANA IV TRIMESTRE 2010 SINTESI IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA RISULTATI GENERALI Nel quarto trimestre 2010 l attività

Dettagli

Fonti di finanziamento esterne:

Fonti di finanziamento esterne: Fonti di finanziamento esterne: DEFINIZIONE: Le fonti esterne di finanziamento sono rappresentate da tutti quei debiti che, con diverse modalità e varie scadenze, l impresa accende con i terzi. SONO FONTI

Dettagli

PUNTUALITA NEI PAGAMENTI: IN CRISI LA GRANDE DISTRIBUZIONE MENO DI UN IMPRESA SU CINQUE PAGA ALLA SCADENZA IMPRESE ITALIANE ALL ULTIMO POSTO IN EUROPA

PUNTUALITA NEI PAGAMENTI: IN CRISI LA GRANDE DISTRIBUZIONE MENO DI UN IMPRESA SU CINQUE PAGA ALLA SCADENZA IMPRESE ITALIANE ALL ULTIMO POSTO IN EUROPA PUNTUALITA NEI PAGAMENTI: IN CRISI LA GRANDE DISTRIBUZIONE MENO DI UN IMPRESA SU CINQUE PAGA ALLA SCADENZA IMPRESE ITALIANE ALL ULTIMO POSTO IN EUROPA Lo scenario a marzo 2017 dei tempi di pagamento nel

Dettagli

DigiCamere Società consortile e responsabilità limitata UNITA' INDAGINI DEMOSCOPICHE

DigiCamere Società consortile e responsabilità limitata UNITA' INDAGINI DEMOSCOPICHE DOCUMENTO COMPLETO RELATIVO AL SONDAGGIO Donne e lavoro (Pubblicato sul Il Giorno 20 Maggio 2010 e su Il Giornale 20 Maggio 2010) In ottemperanza al regolamento dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Dettagli

L Indagine Tecnoborsa 2013: le famiglie romane e il mercato immobiliare. Transazioni e Mutui

L Indagine Tecnoborsa 2013: le famiglie romane e il mercato immobiliare. Transazioni e Mutui L Indagine Tecnoborsa 2013: le famiglie romane e il mercato immobiliare Transazioni e Mutui Roma, 19 dicembre 2013 Indice 1. LE TRANSAZIONI EFFETTUATE NEL BIENNIO 2011-2012 Le compravendite Il ricorso

Dettagli

Edilizia, peggiorano i tempi di pagamento: solo il 41,3% delle imprese è puntuale

Edilizia, peggiorano i tempi di pagamento: solo il 41,3% delle imprese è puntuale Edilizia, peggiorano i tempi di pagamento: solo il 41,3% delle imprese è puntuale Nel confronto internazionale, nel 2011 l'italia mostra il peggioramento più significativo nel rispetto dei tempi di pagamento

Dettagli

LA MOBILITÀ IN PROVINCIA DI BOLOGNA vista dalle piccole imprese. Report chiuso il 15 settembre 2016

LA MOBILITÀ IN PROVINCIA DI BOLOGNA vista dalle piccole imprese. Report chiuso il 15 settembre 2016 Report chiuso il 15 settembre 2016 OBIETTIVI E METODOLOGIA DI INDAGINE 3 OBIETTIVI E UNIVERSO DI RIFERIMENTO L indagine "La mobilità in provincia di Bologna " ha avuto come obiettivo la rilevazione della

Dettagli

OSSERVATORIO SULL INNOVAZIONE NELLE AZIENDE AGRICOLE

OSSERVATORIO SULL INNOVAZIONE NELLE AZIENDE AGRICOLE OSSERVATORIO SULL INNOVAZIONE NELLE AZIENDE AGRICOLE 1 2007 Rapporto Realizzato daagri 2000 OBIETTIVI DELL OSSERVATORIO Comprendere come l innovazione viene interpretata dalle IMPRESE AGRICOLE PROFESSIONALI

Dettagli

Survey sulle PMI della provincia di Pisa

Survey sulle PMI della provincia di Pisa Survey sulle PMI della provincia di Pisa Pisa, 17 luglio 2015. L indagine condotta sulle piccole e medie imprese della provincia di Pisa 1 fa registrare, per l anno appena trascorso, una contrazione tanto

Dettagli

Asset Camera. Azienda Speciale Camera di Commercio di Roma

Asset Camera. Azienda Speciale Camera di Commercio di Roma Asset Camera Azienda Speciale Camera di Commercio di Roma Indagine congiunturale sulle aspettative di Roma e Provincia Terzo quadrimestre 2013 L indagine congiunturale ha come obiettivo quello di raccogliere

Dettagli

LA CRISI ECONOMICA NEL NORDEST: il punto di vista delle imprese (terza rilevazione)

LA CRISI ECONOMICA NEL NORDEST: il punto di vista delle imprese (terza rilevazione) FONDAZIONE LEONE MORESSA Via Torre Belfredo 81/d 30171 Mestre (Venezia) Tel: 041-23.86.700 - Fax: 041-98.45.01 Email: info@fondazioneleonemoressa.org Web: www.fondazioneleonemoressa.org LA CRISI ECONOMICA

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 7 bollettino mensile Agosto 2011 A cura di Storia del documento

Dettagli

Indagine sul rapporto tra imprese profit e non profit

Indagine sul rapporto tra imprese profit e non profit Indagine sul rapporto tra imprese profit e non profit Pubblicazione: 10 Febbraio 2016 www.impresasociale.net www.righthub.it Pag. 1 PREMESSA Perché è importante il social procurement? Uno sguardo all impresa

Dettagli

I TEMPI DI PAGAMENTO DELLE IMPRESE ITALIANE ED EUROPEE LE AZIENDE ITALIANE SEMPRE PIU' LENTE NEL SALDARE LE FATTURE

I TEMPI DI PAGAMENTO DELLE IMPRESE ITALIANE ED EUROPEE LE AZIENDE ITALIANE SEMPRE PIU' LENTE NEL SALDARE LE FATTURE I TEMPI DI PAGAMENTO DELLE IMPRESE ITALIANE ED EUROPEE LE AZIENDE ITALIANE SEMPRE PIU' LENTE NEL SALDARE LE FATTURE. BENE GERMANIA, OLANDA E FRANCIA, TIENE LA SPAGNA, MALE REGNO UNITO, BELGIO E PORTOGALLO

Dettagli

La relazione tra banca e piccola impresa nella Provincia di Bologna a seguito di Basilea 2. Con il contributo di

La relazione tra banca e piccola impresa nella Provincia di Bologna a seguito di Basilea 2. Con il contributo di La relazione tra banca e piccola impresa nella Provincia di Bologna a seguito di Basilea 2 Con il contributo di Le motivazione della ricerca In Italia il rapporto tra banche e piccole imprese è stato oggetto

Dettagli

Conoscere il rischio e il Piano di Protezione Civile per vivere in sicurezza. Comuni di Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema e Pietrasanta

Conoscere il rischio e il Piano di Protezione Civile per vivere in sicurezza. Comuni di Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema e Pietrasanta Conoscere il rischio e il Piano di Protezione Civile per vivere in sicurezza Comuni di Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema e Pietrasanta (25 maggio 2012) Nota metodologica sul reclutamento Il reclutamento

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURA EDILE 2008 SUL SETTORE EDILE DELLA PROVINCIA DI BIELLA A CURA DELL UFFICIO STUDI. in collaborazione con

INDAGINE CONGIUNTURA EDILE 2008 SUL SETTORE EDILE DELLA PROVINCIA DI BIELLA A CURA DELL UFFICIO STUDI. in collaborazione con CONGIUNTURA EDILE 2008 INDAGINE SUL SETTORE EDILE DELLA PROVINCIA DI BIELLA A CURA DELL UFFICIO STUDI in collaborazione con Collegio Costruttori Edili della Provincia di Biella Giovani Imprenditori Edili

Dettagli

L atteggiamento verso la scuola e in particolare verso la condotta. Milano, 27 novembre 2017 Progetto n

L atteggiamento verso la scuola e in particolare verso la condotta. Milano, 27 novembre 2017 Progetto n L atteggiamento verso la scuola e in particolare verso la condotta Milano, 27 novembre 2017 Progetto n. 17213001-14 Indice Obiettivi e metodologia 3 Atteggiamento degli italiani verso la scuola 4 Scheda

Dettagli

IL RICORSO AL FACTORING

IL RICORSO AL FACTORING IL RICORSO AL NELLE IMPRESE ITALIANE MOTIVAZIONI, PERCEZIONI ED EFFETTI SULLA GESTIONE E SUI BILANCI Diego Tavecchia ASSIFACT Convegno Finanziare la Ripresa - Un nuovo rapporto tra PMI e banche Lunedì

Dettagli

SONDAGGIO CENSIS INDAGINE SUL FENOMENO DEL PENDOLARISMO: GLISCENARI E LE STRATEGIE

SONDAGGIO CENSIS INDAGINE SUL FENOMENO DEL PENDOLARISMO: GLISCENARI E LE STRATEGIE SONDAGGIO CENSIS INDAGINE SUL FENOMENO DEL PENDOLARISMO: GLISCENARI E LE STRATEGIE pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 153/02/CSP, allegato A, art. 3,

Dettagli

L opinione sul progetto della centrale a carbone di Saline Joniche

L opinione sul progetto della centrale a carbone di Saline Joniche L opinione sul progetto della centrale a carbone di Saline Joniche Indagine tra i residenti della provincia di Reggio Calabria 23 aprile 2012 (Rif. 1032v112) Indice 2 Obiettivi e metodologia pag. 3 La

Dettagli

WELFARE, DISAGIO SOCIALE, ASSISTENZA

WELFARE, DISAGIO SOCIALE, ASSISTENZA WELFARE, DISAGIO SOCIALE, ASSISTENZA Per quanto riguarda le tematiche legate al welfare e disagio sociale quale è, secondo Lei, la principale criticità di Vicenza? Valori percentuali 18-34 anni 35 59 anni

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2017 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2017 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 1 trimestre 217 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Maggio 217 1. Gli indicatori congiunturali Accelera la crescita del fatturato

Dettagli

XXII Indagine sulla Congiuntura dell artigianato in provincia di Udine Timidi segnali positivi. Ufficio Studi Udine 14 Marzo 2017

XXII Indagine sulla Congiuntura dell artigianato in provincia di Udine Timidi segnali positivi. Ufficio Studi Udine 14 Marzo 2017 XXII Indagine sulla Congiuntura dell artigianato in provincia di Udine Timidi segnali positivi Ufficio Studi Udine 14 Marzo 2017 XXII indagine sulla congiuntura dell artigianato in provincia di Udine Interviste

Dettagli

MIDO: LE VISITE OCULISTICHE PRESCOLARI

MIDO: LE VISITE OCULISTICHE PRESCOLARI MIDO: LE VISITE OCULISTICHE PRESCOLARI GENNAIO 2005 - Rapporto n. 181-2004 - 20129 MILANO Via Benvenuto Cellini,, 2/A Tel. 02 54123098 Fax 02 5455493 00186 ROMA Via di Ripetta,, 39 Tel. 06 32110003 Fax

Dettagli

LA CONOSCENZA DEI DATI ECONOMICI DA PARTE DEI CONSUMATORI ITALIANI

LA CONOSCENZA DEI DATI ECONOMICI DA PARTE DEI CONSUMATORI ITALIANI 9 agosto 2016 Anno 2016 LA CONOSCENZA DEI DATI ECONOMICI DA PARTE DEI CONSUMATORI ITALIANI L Istat presenta i risultati sulla conoscenza dei principali indicatori economici (Pil, inflazione e disoccupazione)

Dettagli

Famiglia e risparmio: la risposta italiana alla crisi Monza, Lombardia, Italia

Famiglia e risparmio: la risposta italiana alla crisi Monza, Lombardia, Italia Famiglia e risparmio: la risposta italiana alla crisi Monza, Lombardia, Italia con il coordinamento scientifico di Metodologia e caratteristiche: il campione Somministrazione telefonica di un questionario

Dettagli

INDAGINE SODDISFAZIONE CITTADINANZA SERVIZI EROGATI DA CAMPIDANO AMBIENTE

INDAGINE SODDISFAZIONE CITTADINANZA SERVIZI EROGATI DA CAMPIDANO AMBIENTE Documento di Sintesi dei risultati L azienda Campidano Ambiente s.r.l. ha commissionato a Convoice (azienda specializzata nelle ricerche di mercato) un'indagine sulla soddisfazione della cittadinanza in

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 4 trimestre 2016 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 4 trimestre 2016 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 4 trimestre 201 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Febbraio 2017 1. Gli indicatori congiunturali Nel quarto trimestre riprende

Dettagli

imprese del terziario di pordenone dicembre 2012

imprese del terziario di pordenone dicembre 2012 imprese del terziario di pordenone dicembre 2012 indagine trimestrale congiunturale sulle imprese del terziario della provincia di pordenone rapporto di ricerca - quarto trimestre 2012, 21 febbraio 2013

Dettagli

Osservatorio regionale sul credito dell Emilia- Romagna Unioncamere Emilia-Romagna e Istituto Tagliacarne

Osservatorio regionale sul credito dell Emilia- Romagna Unioncamere Emilia-Romagna e Istituto Tagliacarne Osservatorio regionale sul credito dell Emilia- Romagna Unioncamere e Istituto Tagliacarne Domanda e offerta di credito in provincia di nel 2014 2 1.1 - L assetto finanziario delle aziende Nelcorso del

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE CONSUNTIVO PRIMO SEMESTRE 2016 PREVISIONI SECONDO SEMESTRE 2016

INDAGINE CONGIUNTURALE CONSUNTIVO PRIMO SEMESTRE 2016 PREVISIONI SECONDO SEMESTRE 2016 INDAGINE CONGIUNTURALE CONSUNTIVO PRIMO SEMESTRE 2016 PREVISIONI SECONDO SEMESTRE 2016 Indagine congiunturale API Torino Pag. 2 di 22 Campione per: addetti, fatturato, attività, presenza all estero ADDETTI

Dettagli

Customer Satisfaction 2015

Customer Satisfaction 2015 Customer Satisfaction 2015 II semestre Indagine realizzata da Report AFFARI ISTITUZIONALI [RM 14-4450] Indice 2 Il presente documento restituisce i risultati dell indagine di Customer Satisfaction rispetto

Dettagli

RAPPORTO DI RICERCA ROMA, 25 FEBBRAIO 2016 ( AW P01)

RAPPORTO DI RICERCA ROMA, 25 FEBBRAIO 2016 ( AW P01) indagine sulle imprese del terziario di Civitavecchia RAPPORTO DI RICERCA ROMA, 25 FEBBRAIO 2016 (2015-226AW P01) agenda considerazioni generali di sintesi Civitavecchia: l opinione delle imprese del terziario

Dettagli

Osservatorio UBI BANCA su Finanza e Terzo Settore III Edizione

Osservatorio UBI BANCA su Finanza e Terzo Settore III Edizione Osservatorio UBI BANCA su Finanza e Terzo Settore III Edizione Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Marzo 2014 Con il contributo scientifico di Indice Obiettivi 3 Metodologia

Dettagli

Decisione N del 03 febbraio 2016

Decisione N del 03 febbraio 2016 COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: (RM) MASSERA (RM) GEMMA (RM) LEPROUX Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (RM) RUPERTO Membro designato da Associazione

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2011/7/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEL 16 FEBBRAIO 2011 RELATIVA ALLA LOTTA CONTRO I RITARDI DI PAGAMENTO NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CO-FINANZIAMENTO (E LOCAZIONE FINANZIARIA) FONDO DI ROTAZIONE PER L IMPRENDITORIALITA (FRIM) LINEA DI INTERVENTO 7 COOPERAZIONE

FOGLIO INFORMATIVO CO-FINANZIAMENTO (E LOCAZIONE FINANZIARIA) FONDO DI ROTAZIONE PER L IMPRENDITORIALITA (FRIM) LINEA DI INTERVENTO 7 COOPERAZIONE FOGLIO INFORMATIVO CO-FINANZIAMENTO (E LOCAZIONE FINANZIARIA) FONDO DI ROTAZIONE PER L IMPRENDITORIALITA (FRIM) LINEA DI INTERVENTO 7 COOPERAZIONE Numero 2 Data ultimo aggiornamento 1 ottobre 2015 Sezione

Dettagli

Indagine sulla fiducia delle imprese di servizi di mercato gennaio 2011

Indagine sulla fiducia delle imprese di servizi di mercato gennaio 2011 31 Gennaio 2011 Indagine sulla fiducia delle imprese di servizi di mercato gennaio 2011 Si avvia con questa nota la diffusione da parte dell Istat degli indicatori di clima di fiducia delle imprese dei

Dettagli

Abitudini d utilizzo dei diversi contenitori per imbustare la spesa

Abitudini d utilizzo dei diversi contenitori per imbustare la spesa Abitudini d utilizzo dei diversi contenitori per imbustare la spesa Indagine tra i responsabili acquisti delle famiglie italiane 19 aprile 2012 (Rif. 1701v212) Obiettivi 2 Trovandosi ad agire in un mercato

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 3 trimestre 2014 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 3 trimestre 2014 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 3 trimestre 214 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Novembre 214 1. Gli indicatori congiunturali La variazione su base annua del

Dettagli

L'IMPATTO ECONOMICO DI SAGRE / FESTE PARROCCHIALI E MANIFESTAZIONI POLITICHE / DI PARTITO IN PROVINCIA DI BOLOGNA

L'IMPATTO ECONOMICO DI SAGRE / FESTE PARROCCHIALI E MANIFESTAZIONI POLITICHE / DI PARTITO IN PROVINCIA DI BOLOGNA L'IMPATTO ECONOMICO DI SAGRE / FESTE PARROCCHIALI E MANIFESTAZIONI POLITICHE / DI PARTITO IN PROVINCIA DI BOLOGNA indagine chiusa il 30 settembre 2015 LA FREQUENTAZIONE I Bolognesi che nel 2015 hanno partecipato

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2011

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2011 INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION 2011 Camere di Commercio della Toscana Ufficio Studi Gennaio 2012 L indagine di Customer Satisfaction delle Camere di Commercio toscane è un progetto di sistema che ha

Dettagli

... e i pagamenti delle imprese ... G i u g n o

... e i pagamenti delle imprese ... G i u g n o ... Osservatorio sui protesti......... G i u g n o 2 0 1 4 Osservatorio sui protesti Nuovo calo di mancati pagamenti e ritardi nel primo trimestre... Sintesi dei risultati Continua la positiva inversione

Dettagli

PMI e capitale di rischio

PMI e capitale di rischio Presentazione PIR PMI e capitale di rischio Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 6 marzo 2017 Prospettive di crescita positive, ma Italia ancora in ritardo 1 Crescita cumulata del PIL

Dettagli

RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 24 febbraio 2016 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2016 Il Rapporto sulla competitività dei settori produttivi, giunto alla quarta edizione, fornisce un quadro informativo dettagliato

Dettagli

terziario friuli venezia giulia marzo 2016

terziario friuli venezia giulia marzo 2016 terziario friuli venezia giulia marzo 2016 osservatorio trimestrale sull andamento delle imprese del terziario del friuli venezia giulia rapporto di ricerca quarto trimestre 2015 pordenone, 11 marzo 2016

Dettagli

LA SANITÀ GIUSTA TRA PUBBLICO E PRIVATO

LA SANITÀ GIUSTA TRA PUBBLICO E PRIVATO LA SANITÀ GIUSTA TRA PUBBLICO E PRIVATO EXECUTIVE SUMMARY Roma 04 aprile 2017 Sommario PREMESSE E OBIETTIVI... 3 IL SISTEMA SANITARIO OGGI... 4 SANITÀ GIUSTA... 7 EVASIONE FISCALE... 10 SECONDO PILASTRO...

Dettagli

PASQUA E PASQUETTA 2010 AL RISTORANTE

PASQUA E PASQUETTA 2010 AL RISTORANTE PASQUA E PASQUETTA 2010 AL RISTORANTE PREMESSA Anche quest anno il Centro Studi Fipe ha effettuato un sondaggio su un campione di imprese rappresentativo dell universo dei ristoranti tradizionali operanti

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 2 trimestre 2017 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 2 trimestre 2017 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 2 trimestre 217 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Agosto 217 1. Gli indicatori congiunturali Nel secondo trimestre 217 si conferma

Dettagli

INDAGINE NAZIONALE SULLA PERCEZIONE DEL SERVIZIO IDRICO DA PARTE DEI CONSUMATORI. Giugno 2012

INDAGINE NAZIONALE SULLA PERCEZIONE DEL SERVIZIO IDRICO DA PARTE DEI CONSUMATORI. Giugno 2012 INDAGINE NAZIONALE SULLA PERCEZIONE DEL SERVIZIO IDRICO DA PARTE DEI CONSUMATORI Giugno 2012 METODOLOGIA E CAMPIONE L indagine ha previsto la somministrazione di 2.400 interviste telefoniche, con sistema

Dettagli

Integrazione tra fonti informative

Integrazione tra fonti informative Integrazione tra fonti informative Il sistema di sorveglianza e l Indagine Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari Andrea Mattivi Bologna, 18 dicembre 2007 Integrazione delle fonti dati ISTAT

Dettagli

Osservatorio politico. Il sentiment sull economia, sull Unione Europea e sull Euro

Osservatorio politico. Il sentiment sull economia, sull Unione Europea e sull Euro Osservatorio politico Il sentiment sull economia, sull Unione Europea e sull Euro Milano, Settembre 2014 Il sentiment delle famiglie italiane sull economia 2 Prevale il pessimismo sia per la situazione

Dettagli

Cap. 4 I termini e i ritardi di pagamento in Italia

Cap. 4 I termini e i ritardi di pagamento in Italia Cap. 4 I termini e i ritardi di pagamento in Italia 4.1 I termini contrattuali di pagamento in Italia Un fattore importante per la corretta gestione delle politiche di credito aziendali sono i termini

Dettagli

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE 1. 1/2 3,6k 1k 1,5k OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE GENNAIO 217 #25 (2 a+2b) 12,5% 75,5% 1.41421356237 2 PUNTUALITÀ DELLE IMPRESE A LIVELLI RECORD SINTESI DEI RISULTATI Tempi e ritardi

Dettagli

Sintesi. 1) dopo anni di calo nel 2015 l occupazione mostra un moderato incremento,

Sintesi. 1) dopo anni di calo nel 2015 l occupazione mostra un moderato incremento, 1 Sintesi Di seguito sono presentati i risultati elaborati da Federchimica, nell ambito dell Indagine Confindustria sul lavoro, per le imprese che applicano il CCNL per gli addetti all industria chimica

Dettagli

LA CONGIUNTURA DEL SETTORE MANIFATTURIERO NELLE MARCHE NOTA METODOLOGICA II TRIMESTRE 2015

LA CONGIUNTURA DEL SETTORE MANIFATTURIERO NELLE MARCHE NOTA METODOLOGICA II TRIMESTRE 2015 LA CONGIUNTURA DEL SETTORE MANIFATTURIERO NELLE MARCHE NOTA METODOLOGICA II TRIMESTRE 2015 A cura di: Questlab srl, 04/08/2015 Nota metodologica La raccolta dei questionari è stata effettuata dalla società

Dettagli

MOL MONITOR SUL LAVORO. i LAVORATORI, il contratto, il welfare e la formazione. i PROFILI DEI LAVORATORI MOL MONITOR SUL LAVORO 14,3 57,5 28,2 68,6

MOL MONITOR SUL LAVORO. i LAVORATORI, il contratto, il welfare e la formazione. i PROFILI DEI LAVORATORI MOL MONITOR SUL LAVORO 14,3 57,5 28,2 68,6 i LAVORATORI, il contratto, il welfare e la formazione i PROFILI DE Daniele Marini UNIVERSITÀ di Padova Direttore Scientifico Community Media Research GENERE (%) 68,6 31,4 Maschio 5 25,7 36,0 18-34 anni

Dettagli

INTRODUZIONE DELLA COGE NELLE UNIVERSITA. Promemoria gestione contabile COGE contratti attivi: attività c/terzi e contributi

INTRODUZIONE DELLA COGE NELLE UNIVERSITA. Promemoria gestione contabile COGE contratti attivi: attività c/terzi e contributi ESEMPLIFICAZIONE RILEVAZIONI CONTABILI Prestazioni di servizi Riprendendo i dati dell esempio proposto nell incontro del 07/09/2012 in merito alle prestazioni di servizi rilevanti agli effetti commerciali

Dettagli

Condizioni e tendenze del sistema produttivo siciliano

Condizioni e tendenze del sistema produttivo siciliano Condizioni e tendenze del sistema produttivo siciliano 1. Le imprese attive Alla fine del 2011, in Sicilia erano attive poco meno di 381.000 imprese (le registrate erano oltre 463.000), in contrazione

Dettagli

STATO-LUMACA CON I FORNITORI: MANCATI PAGAMENTI FINO A 46 MILIARDI

STATO-LUMACA CON I FORNITORI: MANCATI PAGAMENTI FINO A 46 MILIARDI Ufficio Studi CGIa 20 maggio 2017 STATO-LUMACA CON I FORNITORI: MANCATI PAGAMENTI FINO A 46 MILIARDI I fornitori avanzano dallo Stato fino a 46 miliardi di euro Secondo un elaborazione realizzata dall

Dettagli

Il livello d informazione e le opinioni degli italiani sul tema delle liberalizzazioni. Aprile 2015

Il livello d informazione e le opinioni degli italiani sul tema delle liberalizzazioni. Aprile 2015 Il livello d informazione e le opinioni degli italiani sul tema delle liberalizzazioni Aprile 2015 Obiettivi Doxa ha realizzato uno studio - su base nazionale - sul tema delle liberalizzazioni di alcuni

Dettagli

La progettazione di un indagine statistica

La progettazione di un indagine statistica Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Outline 1 L indagine campionaria 2 3 Outline 1 L indagine campionaria 2 3 L indagine campionaria [1/2] Principalmente influenzata da: tempi costi

Dettagli

LA CONGIUNTURA DEL SETTORE MANIFATTURIERO NELLE MARCHE NOTA METODOLOGICA IV TRIMESTRE 2015

LA CONGIUNTURA DEL SETTORE MANIFATTURIERO NELLE MARCHE NOTA METODOLOGICA IV TRIMESTRE 2015 LA CONGIUNTURA DEL SETTORE MANIFATTURIERO NELLE MARCHE NOTA METODOLOGICA IV TRIMESTRE 2015 A cura di: Questlab srl, 18/02/2016 Nota metodologica La raccolta dei questionari è stata effettuata dalla società

Dettagli

COMMITTENTE: UIR - Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma;

COMMITTENTE: UIR - Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma; Documento completo relativo ai sondaggi (in ottemperanza al regolamento dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione

Dettagli

chimica di base risultati delle indagini settoriali Ministero del Lavoro

chimica di base risultati delle indagini settoriali Ministero del Lavoro Ministero del Lavoro Organismo Bilaterale Nazionale per la Formazione indagine nazionale sui fabbisogni formativi risultati delle indagini settoriali chimica di base PARTE B giugno 2000 indice parte A

Dettagli

TANGENZIALE ESTERNA MILANESE Opinioni e valutazioni dei cittadini e delle aziende - documento di sintesi -

TANGENZIALE ESTERNA MILANESE Opinioni e valutazioni dei cittadini e delle aziende - documento di sintesi - TANGENZIALE ESTERNA MILANESE Opinioni e valutazioni dei cittadini e delle aziende - documento di sintesi - Febbraio 2007 Obiettivi dell indagine La TEM, al fine di verificare i mutamenti di opinione intervenuti

Dettagli

Indagine congiunturale sull andamento della domanda turistica in Sardegna. Pasqua 2007

Indagine congiunturale sull andamento della domanda turistica in Sardegna. Pasqua 2007 1 Indagine congiunturale sull andamento della domanda turistica in Sardegna Pasqua 2007 Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio Cagliari, aprile 2007 Il disegno della ricerca PREMESSA L Osservatorio

Dettagli

PROTESTI E PAGAMENTI DELLE IMPRESE

PROTESTI E PAGAMENTI DELLE IMPRESE PROTESTI E PAGAMENTI DELLE IMPRESE OSSERVATORIO 1 q GIUGNO N 27 NUOVI MINIMI PER PROTESTI E TEMPI DI PAGAMENTO DELLE IMPRESE SINTESI DEI RISULTATI - Nei primi tre mesi del è proseguito il miglioramento

Dettagli

o Il regolamento della posizione IVA

o Il regolamento della posizione IVA IL REGOLAMENTO DEI DEBITI E CREDITI COMMERCIALI o Il pagamento dei debiti verso fornitori o L incasso dei crediti verso clienti o Il fronteggiamento dei rischi per svalutazione crediti o Il regolamento

Dettagli

Marginalità sociale ed economica. Un indagine presso il Comune di Pordenone

Marginalità sociale ed economica. Un indagine presso il Comune di Pordenone Marginalità sociale ed economica. Un indagine presso il Comune di Pordenone documento informativo completo (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi

Dettagli

Indicatori sintetici. Totale accertamenti primi tre titoli di entrata / Stanziamenti iniziali di competenza dei primi tre titoli delle Entrate 98,142

Indicatori sintetici. Totale accertamenti primi tre titoli di entrata / Stanziamenti iniziali di competenza dei primi tre titoli delle Entrate 98,142 Pag.1 TIPOLOGIA 1 Rigidità strutturale di bilancio 1.1 Incidenza spese rigide (ripiano disavanzo, personale e debito) su entrate correnti [ripiano disavanzo a carico dell'esercizio + Impegni (Macroaggregati

Dettagli

Sifin S.r.l. Soluzioni finanziarie per la gestione crediti di derivazione pubblica. Dedicato ad aziende Corporate. Ottobre 2008.

Sifin S.r.l. Soluzioni finanziarie per la gestione crediti di derivazione pubblica. Dedicato ad aziende Corporate. Ottobre 2008. Sifin S.r.l. dal 1985 Soluzioni finanziarie per la gestione crediti di derivazione pubblica Dedicato ad aziende Corporate Ottobre 2008-1 - La nostra storia Sifin Srl è una società di factoring regolarmente

Dettagli

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine Cenni introduttivi Il ricorso al finanziamento esterno è necessario, talvolta,

Dettagli

osservatorio congiunturale sulle imprese del commercio al dettaglio dell alimentazione marzo 2017 roma, 1 marzo 2017 (161770m P01)

osservatorio congiunturale sulle imprese del commercio al dettaglio dell alimentazione marzo 2017 roma, 1 marzo 2017 (161770m P01) osservatorio congiunturale sulle imprese del commercio al dettaglio dell alimentazione marzo 2017 roma, 1 marzo 2017 (161770m P01) agenda premessa clima di fiducia congiuntura osservatorio sul credito

Dettagli

Nota metodologica 1. L indagine sulle microimprese (2-9 addetti)

Nota metodologica 1. L indagine sulle microimprese (2-9 addetti) Nota metodologica 1 L estensione dell indagine VenetoCongiuntura alle imprese con meno di 10 addetti ha comportato una serie di elaborazioni aggiuntive, che hanno riguardato in particolare l accodamento

Dettagli

Settembre Analisi della Customer Satisfaction Utenze Domestiche

Settembre Analisi della Customer Satisfaction Utenze Domestiche Settembre 2013 Analisi della Customer Satisfaction Obiettivi della ricerca La presente relazione si inserisce nella tradizione di attenzione all ascolto della propria utenza da parte di ALISEA. Gli obiettivi

Dettagli

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE 1. 1/2 3,6k 1k 1,5k OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE MARZO 216 #22 (2 a+2b) 12,5% 75,5% 1.41421356237 2 PROTESTI E RITARDI NEI PAGAMENTI: LA CRISI È ALLE SPALLE SINTESI DEI RISULTATI

Dettagli

a cura di Alice Ciani Centro Studi sull Economia Immobiliare di Tecnoborsa CSEI

a cura di Alice Ciani Centro Studi sull Economia Immobiliare di Tecnoborsa CSEI MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 FOCUS LAZIO E ROMA a cura di Alice Ciani Centro Studi sull Economia Immobiliare di Tecnoborsa CSEI Un analisi nei confronti dell immobiliare delle piccole e

Dettagli

La vendita diretta a domicilio Il commercio al dettaglio che funziona

La vendita diretta a domicilio Il commercio al dettaglio che funziona La vendita diretta a domicilio Il commercio al dettaglio che funziona Rapporto di ricerca Marzo 2017 agenda la ricerca in sintesi universo delle imprese morfologia delle imprese scenario economico appendice

Dettagli