CROMoS Continuous Remote Odour Monitoring System

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CROMoS Continuous Remote Odour Monitoring System"

Transcript

1 CROMoS Continuous Remote Odour Monitoring System NOWCASTING & FORECASTING MANAGEMENT SYSTEM Progetto I3P

2 EVOLVEA E GRUPPO FILIPPETTI EVOLVEA fornisce servizi di controllo, verifica per la Qualità, Salute, Sicurezza e Ambiente. In Italia e all estero e fa parte del Gruppo Filippetti. Perfeziona e integra le attività storiche del Gruppo Filippetti, nato nel Filippetti S.p.A. si occupa di System Integration e di Management Services. E leader italiano nel mercato del Server Based Computing, Virtual Application e Virtual Server. sedi operative Ancona, Bologna, Milano, Roma, Vicenza e Torino.

3 Overview del Sistema CROMoS COS È CROMoS (Continuous Remote Odour Monitoring System) è un sistema diagnostico e prognostico che consente di monitorare l impatto da odore e fornire l analisi di rischio in continuo e in tempo reale degli impatti. OBIETTIVO Supporto alle decisioni per l impianto nell analisi relativa all impatto odorigeno sul dominio di interesse L APPLICAZIONE CONSENTE DI FORNIRE uno strumento gestionale di attività che generano odori una Tecnologia Innovativa per il monitoraggio odori in continuo, in tempo reale AMBIENTI TIPICI DI APPLICAZIONE impianti di trattamento reflui Impianti di trattamento rifiuti discariche acquedotti industrie chimiche e petrolchimiche zone con rischio di esposizione ai gas per i lavoratori

4 SCHEMA PROGETTUALE RETE DI SENSORIE E DATI AMBIENTALI CENTRALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE Creare una rete di sensori e dati fisici descrittori del sito che, attraverso una attività di calibrazione «on site» e di elaborazione «on line», forniscono informazioni diagnostiche (nowcasting), dell impatto generato dall odore e informazioni prognostiche (forecasting) su possibili evoluzioni. E concepito come sistema di gestione a supporto delle decisioni. INFORMAZIONE PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO

5 LA PIATTAFORMA

6 Il processo, la tecnologia e l innovazione

7 SISTEMA CROMoS AUDIT SITO STUDIO GEOMORFOLOGICO E METEREOLOGICO REPERIMENTO DATI METEO STORICI INDIVIDUAZIONE PUNTI A RISCHIO VDI 3940:2006 VALIDAZIONE DATI PREVISIONI METEREOLOGICHE TARATURA OLFATTOMETRIA DINAMICA + misure CROMoS COSTRUZIONE SCATOLA FLUIDODINAMICA DATI METEO STAZIONE CROMoS ELABORAZIONE SCENARI APPLICAZIONE LOGICA DI CONFRONTO E SCELTA SCENARIO DATI OU E /m 3 CALIBRAZIONE E VALIDAZIONE CRITERI VALIDAZIONE DATI SMARTPLATFORM OUTPUT MAPPE DI RISCHIO IN OU E /m 3 TUNING GESTIONE

8 SISTEMA CROMoS STRUTTURA DI MONITORAGGIO STAZIONI DI MISURA La struttura di monitoraggio deve essere in grado di misurare tutte le possibili sorgenti in funzione delle dimensioni del sito, del tipo di sito, dell orografia in funzione degli impatti attesi e bersagli. Le stazioni di misura sono composte al minimo dai seguenti macro-componenti: PID Dedicati Photo Ionization Detectors. Sono in grado di rilevare presenza di HC a livelli di ppb ppm. Vengono utilizzati quelli che hanno un range di misura appropriato per le condizioni attese. Misuratore di HR e T che servono per le misure ambientali e per correggere (attraverso protocolli di validazione) i dati grezzi dei PID, notoriamente influenzati da HR e T Almeno una stazione meteo climatica per la misura di VV, DV, T. E possibile naturalmente integrarla con altre misura quali HR, Piovosità, Radiazione Solare. Tale stazione si integra con analoghe stazioni presenti sul sito. Sensori specifici. Le stazioni, in funzione degli impatti da misurare e monitorare potranno essere integrati con altri sensori specifici quali H2S, Ammoniaca et al.

9 CARATTERIZZAZIONE DELLE SORGENTI OBIETTIVO Individuazione dei punti più rilevanti dal punto di vista dell impatto odorigeno NORMATIVA DI RIFERIMENTO VDI 3940:2006 Measurement Of Odour Impact By Field Inspection (nuova CEN/TC 264/WG 27 The future of European standard do determine odour in ambient air by using field inspection ) Olfattometria Dinamica e screening analitico ex EN DGR Lombardia n. IX/3018 del 15/02/2012 METODOLOGIA Indagine statistica basata su sopralluoghi prefissati, all interno di un area di studio opportunamente definita. Misurazioni nei punti d intersezione di una griglia di celle costruita sull area di studio Calcolo impatto odorigeno caratteristico delle sorgenti studiate in ogni cella dell area di valutazione.

10 TARATURA OBIETTIVO caratterizzare il sito dal punto di vista della molestia olfattiva, e quindi «addestrare» i sensori del sistema CROMoS alle sostanze odorigene rilevabili PROCEDURA Prelievo misure in parallelo tramite due diverse metodologie: o Olfattometria dinamica o Sensori CROMoS

11 TARATURA: OLFATTOMETRIA DINAMICA-SENSORI CROMoS NORMATIVA DI RIFERIMENTO UNI EN 13725:2004 Misure in parallelo OLFATTOMETRIA DINAMICA/sistema CROMoS sensore a fotoionizzazione PID per la rivelazione di VOC (Volatile Organic Compounds) Campionatori per Olfattometria Dinamica sensore HR sensore T

12 TARATURA: ADC vs OU E /m 3 Confronto tra i risultati ottenuti tramite olfattometria dinamica e le misure rilevate dai sensori della piattaforma CROMoS Correlazione espressa sotto forma di un equazione lineare

13 INSTALLAZIONE CROMoS e VALIDAZIONE ASPETTI DA VALUTARE prevalenza impatto odorigeno direzione prevalente molestia olfattiva ex analisi meteo INSTALLAZIONE n.2 stazioni CROMoS n.1 stazione meteo Gateway Router STRUTTURA Palo alluminio Base quadrata L= 100 cm Peso complessivo= 150 kg/stazione

14 ACQUISIZIONE DATI METEO e SCATOLA FLUIDODINAMICA OBIETTIVO Definizione meteoclimatica del dominio di interesse con ricostruzione della fisica dell atmosfera attraverso la quale si andrà ad agire e per definire gli scenari utili alla caratterizzazione del sito DATI ACQUISITI (base oraria) Temperatura Umidità Relativa Precipitazione cumulata Velocità e direzione del vento Analisi meteoclimatica dati storici Ricostruzione fluido-dinamica (vettoriale) del dominio di interesse Applicazione modellistica fluido dinamica tramite CalMET

15 APPLICAZIONE MODELLISTICA Alimentazione modello dispersivo e diffusivo CalPUFF con dati calibrati e validati Realizzazione libreria di scenari caratteristici Acquisizione in tempo reale dei dati della piattaforma CROMoS Applicazione della logica di scelta dello scenario più rappresentativo della situazione rilevata in tempo reale RAPPRESENTAZIONE DEL RISCHIO DI IMPATTO SCENARIO RAPPRESENTATIVO LIBRERIA DI SCENARI CARATTERISTICI DATI IN TEMPO REALE CONTINUI SCELTA SCENARIO

16 Esempio Scenario caratterizzato da una brezza proveniente da NNO (DV N) contraddistinta da venti a bassa velocità che gli conferisce la classica forma arrotondata

17

Impianto di compostaggio: applicazione del modello di dispersione dell odore. Cireddu-Barbato

Impianto di compostaggio: applicazione del modello di dispersione dell odore. Cireddu-Barbato Impianto di compostaggio: applicazione del modello di dispersione dell odore Cireddu-Barbato Ruolo della modellista nella valutazione Cos è un modello degli impatti odorigeni Modelli matematici: Deterministici:

Dettagli

16 APRILE 2014 SEMINARIO TECNICO EMISSIONI ODORIGENE IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO: APPLICAZIONE DEL MODELLO DI DISPERSIONE DELL ODORE

16 APRILE 2014 SEMINARIO TECNICO EMISSIONI ODORIGENE IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO: APPLICAZIONE DEL MODELLO DI DISPERSIONE DELL ODORE 16 APRILE 2014 SEMINARIO TECNICO EMISSIONI ODORIGENE IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO: APPLICAZIONE DEL MODELLO DI DISPERSIONE DELL ODORE Ing. Elena Barbato Dott. Giacomo Cireddu RUOLO DELLA MODELLISTICA NELLA

Dettagli

Ecomondo Rimini Giovedì 6 novembre 2014. Relatore Valentina Zangrando StudioSMA Srl valentina@studiosma.it

Ecomondo Rimini Giovedì 6 novembre 2014. Relatore Valentina Zangrando StudioSMA Srl valentina@studiosma.it Mappatura delle emissioni odorigene: studio delle ricadute al suolo delle sostanze odorigene emesse presso lo stabilimento adibito alla produzione di Acetoncianidrina di Arkema Srl sito in Porto Marghera

Dettagli

Campagne olfattometriche e valutazione della dispersione di odori sul territorio. Selena Sironi, Laura Capelli

Campagne olfattometriche e valutazione della dispersione di odori sul territorio. Selena Sironi, Laura Capelli Campagne olfattometriche e valutazione della dispersione di odori sul territorio L olfattometria dinamica (EN 13725) Si riferisce direttamente alla sensazione provocata da un odore in un panel selezionato

Dettagli

Ing. giovanni Sala Direttore Tecnico Acque veronesi scarl

Ing. giovanni Sala Direttore Tecnico Acque veronesi scarl Lo studio dell impatto olfattivo: uno strumento per migliorare la gestione di un impianto Ing. giovanni Sala Direttore Tecnico Acque veronesi scarl UDINE, 18 maggio 2012 Impatto odorigeno di impianti di

Dettagli

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Studio Settembre 2014 1 Pag / indice 3 / Premessa 4 / Descrizione della catena modellistica 6 / Lo scenario simulato

Dettagli

Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona

Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona Mirti Lombardi, Stefania Barletti, Daniela Giuliani ARPA Marche D.G.R. n. 3157 del 28/12/2001 Approvazione

Dettagli

Enterprise Information Management

Enterprise Information Management Enterprise Information Management Filippetti S.p.A. e soluzioni EIMWare L informazione al centro dei processi La nostra esperienza e competenza sono al servizio delle aziende che mettono l informazione,

Dettagli

Workshop Edifici. Home & Building Automation: norme, sistemi e casi applicativi per l efficienza energetica degli edifici

Workshop Edifici. Home & Building Automation: norme, sistemi e casi applicativi per l efficienza energetica degli edifici Workshop Edifici Home & Building Automation: norme, sistemi e casi applicativi per l efficienza energetica degli edifici Filomena D Arcangelo ANIE CSI AGENDA IL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA

Dettagli

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria Marco Vecchiocattivi Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell Umbria Sommario Introduzione Modellistica fotochimica Applicazione

Dettagli

CALWin Gestione dei modelli CALMET CALPUFF

CALWin Gestione dei modelli CALMET CALPUFF CALWin Gestione dei modelli CALMET CALWin è un sistema di gestione modellistica, realizzato per ambiente MS Windows (da Windows 2000) e scritto interamente in italiano, che permette la gestione integrata

Dettagli

STRUMENTO PER LA LOCALIZZAZIONE DI CAMPI EOLICI. Eolo-CISMA

STRUMENTO PER LA LOCALIZZAZIONE DI CAMPI EOLICI. Eolo-CISMA STRUMENTO PER LA LOCALIZZAZIONE DI CAMPI EOLICI Eolo-CISMA è un sistema di previsioni meteorologiche messo a punto da CISMA srl che ci permette di disporre di previsioni del potenziale eolico di un sito

Dettagli

Proportion-Air, Inc. Controllo della temperatura ad anello chiuso utilizzando la pressione del vapore saturo

Proportion-Air, Inc. Controllo della temperatura ad anello chiuso utilizzando la pressione del vapore saturo Proportion-Air, Inc. Controllo della temperatura ad anello chiuso utilizzando la pressione del vapore saturo Benefici della regolazione elettronica del vapore ad anello chiuso Vs. valvole a modulazione

Dettagli

Misure Di Volatilizzazione D ammoniaca A

Misure Di Volatilizzazione D ammoniaca A Misure Di Volatilizzazione D ammoniaca A Seguito Di Spandimento Di Effluenti Zootecnici - Incontro tecnico di aggiornamento sull applicazione in Lombardia Mercoledì 26 maggio 2010 Marco Carozzi Di.Pro.Ve

Dettagli

Discariche e qualità dell aria: modelli predittivi e misure di biogas. Silvia Giamberini TEA Ambiente S.r.l. Consorzio Pisa Ricerche Gruppo TEA

Discariche e qualità dell aria: modelli predittivi e misure di biogas. Silvia Giamberini TEA Ambiente S.r.l. Consorzio Pisa Ricerche Gruppo TEA Discariche e qualità dell aria: modelli predittivi e misure di biogas Silvia Giamberini TEA Ambiente S.r.l. Consorzio Pisa Ricerche Gruppo TEA Produzione e diffusione del biogas Distruzione O 3 stratosferico

Dettagli

Modellistica di Qualità dell'aria a supporto del D. lgs 155/2010. Mauro M. Grosa

Modellistica di Qualità dell'aria a supporto del D. lgs 155/2010. Mauro M. Grosa Modellistica di Qualità dell'aria a supporto del D. lgs 155/2010 Mauro M. Grosa Responsabile del coordinamento delle attività di qualità dell aria di Arpa Piemonte Regione Piemonte nel 2000 ha avviato

Dettagli

IL PIANO ENERGETICO-AMBIENTALE PER LA PROVINCIA DI GROSSETO

IL PIANO ENERGETICO-AMBIENTALE PER LA PROVINCIA DI GROSSETO IL PIANO ENERGETICO-AMBIENTALE PER LA PROVINCIA DI GROSSETO Allegato A2.11 ANALISI DELLE POTENZIALITA DI SVILUPPO DI PRODUZIONE EOLICA Riferimento al capitolo 3.3 della Relazione di sintesi PEAP GR A cura

Dettagli

RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO DELLE PROVINCE DI CAGLIARI CARBONIA-IGLESIAS MEDIO-CAMPIDANO

RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO DELLE PROVINCE DI CAGLIARI CARBONIA-IGLESIAS MEDIO-CAMPIDANO AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS Direzione Tecnico Scientifica Servizio Valutazione, Controlli e Monitoraggio Ambientale RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO DELLE PROVINCE

Dettagli

Allegato 1 Pagina 2 di 11

Allegato 1 Pagina 2 di 11 Allegato 1 Linea guida per la caratterizzazione, l'analisi e l'autorizzazione delle emissioni gassose in atmosfera dell'attività ad impatto odorigeno Requisiti degli studi di impatto olfattivo mediante

Dettagli

Bonifica dei siti inquinati e analisi di rischio Bologna 1 luglio 2015 Sede HERA. Mario Sunseri SGM Ferrara Corso ATIA-ISWA 1 luglio 2015 Bologna

Bonifica dei siti inquinati e analisi di rischio Bologna 1 luglio 2015 Sede HERA. Mario Sunseri SGM Ferrara Corso ATIA-ISWA 1 luglio 2015 Bologna Tecniche di caratterizzazione innovative di tipo direct push- MIP (Membrane Interface Probe) per la ricerca dei VOC nel sottosuolo Mario Sunseri- SGM Ferrara m.sunseri@sgm-ingegneria.it Bonifica dei siti

Dettagli

Sistema modellistico previsionale della qualità dell'aria

Sistema modellistico previsionale della qualità dell'aria Sistema modellistico previsionale della qualità dell'aria La qualità dell'aria nell'agglomerato Torinese, Situazione e Prospettive, Torino 30 novembre 2011 ARPA Piemonte, su incarico del competente Settore

Dettagli

IL SISTEMA GLOBALE PER LA GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE ZEM ZUCCHETTI ENERGY MANAGEMENT

IL SISTEMA GLOBALE PER LA GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE ZEM ZUCCHETTI ENERGY MANAGEMENT IL SISTEMA GLOBALE PER LA GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE 02 IL SISTEMA DEDICATO ALL ENERGY MANAGEMENT CHE RIDUCE COSTI E CONSUMI Gestione intelligente delle informazioni energetiche degli

Dettagli

ECOMONDO 2011 - WORKSHOP OROBLU Francesca Mondello, Telecom Italia TC.M.SS

ECOMONDO 2011 - WORKSHOP OROBLU Francesca Mondello, Telecom Italia TC.M.SS ECOMONDO 2011 - WORKSHOP OROBLU Francesca Mondello, Telecom Italia TC.M.SS Rimini 9/11/2011 per l ottimizzazione delle risorse e il contenimento dei consumi (energia, acqua, gas ). Nuvola IT Energreen

Dettagli

PROFILO AZIENDALE 2011

PROFILO AZIENDALE 2011 PROFILO AZIENDALE 2011 NET STUDIO Net Studio è un azienda che ha sede in Toscana ma opera in tutta Italia e in altri paesi Europei per realizzare attività di Consulenza, System Integration, Application

Dettagli

EMI.01 INDAGINE DI CAMPO QUALITÀ ARIA REV. 0 FEBBRAIO 2013 pag 2 di 19 SOMMARIO

EMI.01 INDAGINE DI CAMPO QUALITÀ ARIA REV. 0 FEBBRAIO 2013 pag 2 di 19 SOMMARIO pag 2 di 19 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 2 DEFINIZIONI...4 3 PRINCIPALI INQUINANTI ATMOSFERICI...5 4 SISTEMA DI MISURAZIONE (LABORATORIO MOBILE CAE)...5 4.1 Strumentazione Analitica...7 4.2 Parametri meteorologici...8

Dettagli

COMBIMASS. Specifica tecnica COMBIMASS GA-s Click! Versione 2013-02

COMBIMASS. Specifica tecnica COMBIMASS GA-s Click! Versione 2013-02 COMBIMASS Specifica tecnica Versione 2013-02 STAZIONE DI ANALISI FISSA COMBIMASS GA-s Da decenni BINDER ha fornito importanti costruttori di impianti con sistemi innovativi per la misura industriale di

Dettagli

Il Telecontrollo Cloud Virtualizzato

Il Telecontrollo Cloud Virtualizzato Il Telecontrollo Cloud Virtualizzato Dare vita ad un network intelligente di impianti distribuiti sul territorio, migliorando la sostenibilità e massimizzando la competitività globale. Laura Graci e Domenico

Dettagli

Rilievi olfattometrici

Rilievi olfattometrici Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica "Giulio Natta" Laboratorio Olfattometrico Politecnico di Milano tel. 02.2399.3206 fax.02.2399.3291 Piazza Leonardo Da Vinci, 32 20133 - MILANO ARPA

Dettagli

BROCHURE QUADRO ABE_1200 CON ANALIZZATORE FISSO ABE_1000. Istruzioni operative

BROCHURE QUADRO ABE_1200 CON ANALIZZATORE FISSO ABE_1000. Istruzioni operative BROCHURE QUADRO ABE_1200 CON ANALIZZATORE FISSO ABE_1000 Istruzioni operative A.B.ENERGY S.r.l. Versione 001 www.abenergy.it Caratteristiche principali ABE_1000 analizzatore per Metano (CH4), Anidride

Dettagli

Ready to control your energy. InfoENERGY

Ready to control your energy. InfoENERGY Ready to control your energy InfoENERGY ENERGY is an OPPORTUNITY InfoENERGY aiuta le organizzazioni a risparmiare sui costi dell energia La Direttiva Europea 2012/27 rende vincolante l'obiettivo di migliorare

Dettagli

Controllo integrato in tempo reale di impianti tecnologici URMET IS IN YOUR LIFE

Controllo integrato in tempo reale di impianti tecnologici URMET IS IN YOUR LIFE Controllo integrato in tempo reale di impianti tecnologici URMET IS IN YOUR LIFE SISTEMA DI GESTIONE IMPIANTI DI SICUREZZA OLTRE LA SICUREZZA DEL SINGOLO LUOGO, VERSO IL CONTROLLO INTEGRATO DEGLI ASSET

Dettagli

RAIN SENSORE PIOGGIA RAIN STOP SENSORI CARATTERISTICHE TECNICHE. Connessione RAIN STOP 3 fili. Connessione sensore RAIN STOP 4 fili

RAIN SENSORE PIOGGIA RAIN STOP SENSORI CARATTERISTICHE TECNICHE. Connessione RAIN STOP 3 fili. Connessione sensore RAIN STOP 4 fili RAIN SENSORE PIOGGIA RAIN STOP Il sensore pioggia RAIN STOP può essere installato su qualsiasi centralina elettrica a 24 VAC anche se questa non dispone dell ingresso sensore nella morsettiera. RAIN STOP

Dettagli

IMPATTO ODORIGENO DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE: IL CASO DELL IMPIANTO DI UDINE

IMPATTO ODORIGENO DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE: IL CASO DELL IMPIANTO DI UDINE WORKSHOP Impatto odorigeno di impianti di depurazione: aspetti normativi, tecniche di misura e strategie per la valutazione e la mitigazione degli impatti Udine 18/05/2012 IMPATTO ODORIGENO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

IL CLIMA DEL PARCO VILLE OTTOLENGHI

IL CLIMA DEL PARCO VILLE OTTOLENGHI IL CLIMA DEL PARCO VILLE OTTOLENGHI Indice 1. Introduzione... 2 2. Metodologia... 3 3. Temperatura... 3 4. Vento... 10 5. Installazione stazione portatile e campagna di misura... 11 6. Elaborazione dati

Dettagli

TDSMZ110402BR2_IT_SOLUZIONI CONTROLLO BIOGAS.DOC - 201107Rev00MZ - Informazioni soggette a modifica senza aggiornamento Page 1 of 7 B.A.G.G.I.

TDSMZ110402BR2_IT_SOLUZIONI CONTROLLO BIOGAS.DOC - 201107Rev00MZ - Informazioni soggette a modifica senza aggiornamento Page 1 of 7 B.A.G.G.I. Analisi & Portata di biogas landfill gas syngas gas di combustione gas natural emissione fumi aria TDSMZ110402BR2_IT_SOLUZIONI CONTROLLO BIOGAS.DOC - 201107Rev00MZ - Informazioni soggette a modifica senza

Dettagli

aziende Leader di mercato è alla base della mission aziendale.

aziende Leader di mercato è alla base della mission aziendale. SkyMedia nata alla fine del 2003 con la volontà di sviluppare soluzioni con forti contenuti innovativi, è in grado di fornire ai propri clienti le migliori risposte nel settore dell I.C.T. Marketing strategico,

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA SETTORE X Ambiente, Energia, Protezione Civile

COMUNE DI RAGUSA SETTORE X Ambiente, Energia, Protezione Civile COMUNE DI RAGUSA SETTORE X Ambiente, Energia, Protezione Civile FOGLIO PATTI E CONDIZIONI OGGETTO : Fornitura di un sistema di monitoraggio dell inquinamento atmosferico. Art. 1 Oggetto dell appalto :

Dettagli

CENTRUM, azienda leader da 20 anni nel settore dei sistemi integrati di sicurezza per le abitazioni private, banche ed industrie,

CENTRUM, azienda leader da 20 anni nel settore dei sistemi integrati di sicurezza per le abitazioni private, banche ed industrie, CENTRUM, azienda leader da 20 anni nel settore dei sistemi integrati di sicurezza per le abitazioni private, banche ed industrie, progetta, sviluppa e installa un esclusiva e completa gamma di sistemi

Dettagli

ArRISK RILASCIO E DISPERSIONE DI GAS TOSSICI, INFIAMMABILI, ODORIGENI

ArRISK RILASCIO E DISPERSIONE DI GAS TOSSICI, INFIAMMABILI, ODORIGENI OBIETTIVI. ArRISK È UN SISTEMA MODELLISTICO SVILUPPATO PER SIMULARE LA DISPERSIONE IN ATMOSFERA DI AERIFORMI, E PER LA VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI IN TERMINI DI TOSSICITA, INFIAMMABILITA E IMPATTO ODORIGENO.

Dettagli

Relazione previsionale di impatto atmosferico Committente: Solenergia Srl

Relazione previsionale di impatto atmosferico Committente: Solenergia Srl SOMMARIO 1 Premessa...3 2 Inquadramento dell area ed elaborazione dei dati orografici...5 3 Caratterizzazione meteorologica dell area ed elabo-razione dei dati meteo...8 4 Situazione di progetto... 12

Dettagli

ALTAIR 5X Scheda Tecnica Prodotto

ALTAIR 5X Scheda Tecnica Prodotto Descrizione prodotto ALTAIR 5X Scheda Tecnica Prodotto Rivelatore multigas per la protezione personale da concentrazioni pericolose di gas combustibili, di gas tossici e dalla carenza o dall eccesso di

Dettagli

GidasADM (Calcolo e monitoraggio della diffusione degli odori) Manuale utente

GidasADM (Calcolo e monitoraggio della diffusione degli odori) Manuale utente GidasADM (Calcolo e monitoraggio della diffusione degli odori) Manuale utente Aggiornamento 20/05/2013 Cod. SWUM_01029_it Sommario 1. Introduzione... 3 1.1. Il modello di calcolo applicato... 3 2. Requisiti

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Comune di Venezia Via Trieste Marghera Periodo di attuazione: 10 gennaio 4 marzo 2014 RELAZIONE TECNICA ARPAV Dipartimento Provinciale di Venezia Loris

Dettagli

Smart Wireless Temperature Monitoring System

Smart Wireless Temperature Monitoring System Smart Wireless Temperature Monitoring System WWW. ICEGAP. COM Cos è IceGap? Il sistema IceGap si compone di una serie di moduli che operano congiuntamente al fine di monitorare costantemente le temperature

Dettagli

per tutte le applicazioni di pesata. Queste ultime vengono utilizzate per assicurare che i contenitori siano stati completamente

per tutte le applicazioni di pesata. Queste ultime vengono utilizzate per assicurare che i contenitori siano stati completamente API & Chimica fine Soluzioni per la pesatura industriale News 2 Nessun rischio e massima efficienza Conformità con le normative GMP Le conseguenze dell esposizione ad agenti pericolosi per un operatore

Dettagli

Settore Idrologia (monitoraggio acque)

Settore Idrologia (monitoraggio acque) Settore Idrologia (monitoraggio acque) Applicazione Potenziale cliente Prodotto Foto applicazione Monitoraggio livello idrometrico acque sotterranee, falde freatiche, pozzi, piezometri all interno di tombini,

Dettagli

Obie%vo Realizza-vo 4 Realizzazione servizi condivisi

Obie%vo Realizza-vo 4 Realizzazione servizi condivisi Obie%vo Realizza-vo 4 Realizzazione servizi condivisi Partner responsabile Giovanni Cinque Direttore Generale HIMET S.r.l. I Workshop Proge-o RoMA Giovedi 20 marzo 2014 ROMA Principali Obie%vi di OR4 (1)

Dettagli

NethMonitor: Tutto sotto controllo

NethMonitor: Tutto sotto controllo NethMonitor: Tutto sotto controllo Che cos'è NethMonitor? NethMonitor è una soluzione completa per il monitoraggio di reti, sistemi e servizi: Autodiscovery di reti e sistemi Monitoraggio di servizi locali

Dettagli

ENERGIA, METEOROLOGIA E CLIMA Cristina Lavecchia

ENERGIA, METEOROLOGIA E CLIMA Cristina Lavecchia CONTABILIZZAZIONE E GESTIONE ENERGETICA: I CONTRATTI DI SERVIZIO ENERGIA, L EFFICIENZA ENERGETICA E LE SMART GRID 10 APRILE 2015 NAPOLI MOSTRA D OLTREMARE SALA TIRRENO ENERGIA, METEOROLOGIA E CLIMA Cristina

Dettagli

C a t a l o g o 2 0 1 3 R I L E V A T O R I F I S S I

C a t a l o g o 2 0 1 3 R I L E V A T O R I F I S S I C a t a l o g o 2 0 1 3 R I L E V A T O R I F I S S I 2 PRODOTTO Pagina Sensore %LEL 3 Sensore Gas tossici e Ossigeno 4 Sensore serie Adventure per applicazioni civili 5 Sensore I.R. Anidride Carbonica

Dettagli

Sistema GARANTES: Rete di monitoraggio

Sistema GARANTES: Rete di monitoraggio Sistema GARANTES: Rete di monitoraggio La definizione della struttura della rete di monitoraggio (numero e tipo di sensori e loro localizzazione spaziale) dipende dall estensione e dalle caratteristiche

Dettagli

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Scheda Progetto L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Stazione di monitoraggio meteo e webcam MONITORAGGIO METEOROLOGICO Dati meteo in diretta dalle località di interesse, visualizzati on-line

Dettagli

Maind S.r.l Milano P.za L. Da Vinci, 7 20133 Milano C.F. e P.IVA 09596850157 Informazioni: info@maindsupport.it. MMS Calpuff.

Maind S.r.l Milano P.za L. Da Vinci, 7 20133 Milano C.F. e P.IVA 09596850157 Informazioni: info@maindsupport.it. MMS Calpuff. Maind S.r.l Milano P.za L. Da Vinci, 7 20133 Milano C.F. e P.IVA 09596850157 Informazioni: info@maindsupport.it MMS Calpuff Manuale utente Aggiornamento 26/03/2015 Sommario 1. Introduzione... 4 1.1. Novità

Dettagli

OROLOGI NTP Orologeria industriale Network Time Protocol

OROLOGI NTP Orologeria industriale Network Time Protocol OROLOGI NTP Orologeria industriale Network Time Protocol OROLOGI LUMINOSI Le nuove tecnologie hanno inesorabilmente cambiato le nostre abitudini La presenza dell orologio da polso ha ceduto all arte decorativa

Dettagli

ALLEGATO 2 CRITERI GENERALI PER LA CARATTERIZZAZIONE DEI SITI CONTAMINATI

ALLEGATO 2 CRITERI GENERALI PER LA CARATTERIZZAZIONE DEI SITI CONTAMINATI ALLEGATO 2 CRITERI GENERALI PER LA CARATTERIZZAZIONE DEI SITI CONTAMINATI PREMESSA La caratterizzazione ambientale di un sito è identificabile con l insieme delle attività che permettono di ricostruire

Dettagli

10 anni di modellistica operativa di qualità dell'aria in Emilia-Romagna

10 anni di modellistica operativa di qualità dell'aria in Emilia-Romagna 10 anni di modellistica operativa di qualità dell'aria in Emilia-Romagna Michele Stortini, Giovanni Bonafè, Marco Deserti, Simona Maccaferri, Enrico Minguzzi, Antonella Morgillo Centro Tematico Regionale

Dettagli

Il motore virtuale di MeteoNetwork: il settore tecnico. Decennale MeteoNetwork 20 Ottobre 2012

Il motore virtuale di MeteoNetwork: il settore tecnico. Decennale MeteoNetwork 20 Ottobre 2012 Il motore virtuale di MeteoNetwork: il settore tecnico Decennale MeteoNetwork 20 Ottobre 2012 Servizi sviluppati in MeteoNetwork Numerosi sono i servizi/portali sviluppati nel tempo, al servizio dell utenza,

Dettagli

PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE. I principali vantaggi dei kit ēko Pro Series

PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE. I principali vantaggi dei kit ēko Pro Series La tecnologia del monitoraggio ambientale ēko Pro Series PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE ēkopro Starter Kit [ek2110] include: ēko Pro Series è un sistema wireless per rilevamento ambientale e agricolo,

Dettagli

Gestire i rifiuti in discarica e ridurre le emissioni di gas serra

Gestire i rifiuti in discarica e ridurre le emissioni di gas serra Gestire i rifiuti in discarica e ridurre le emissioni di gas serra Parco Vega 2009, 18 Dicembre 2009 Il sistema geco 2 per l abbattimento del metano presente nel biogas da discarica: le sperimentazioni

Dettagli

Analizzatori ad alta sensibilità per SO2, NOx, CO

Analizzatori ad alta sensibilità per SO2, NOx, CO Analizzatori ad alta sensibilità per SO2, NOx, CO Analizzatore di SO2 a Fluorescenza UV ad alta sensibilità - Modello T100U L analizzatore Modello T100U, di produzione Teledyne determinazione di basse

Dettagli

Politecnico di Milano. MOPI-Centro Epson Meteo. M. Mancini, G. Ravazzani, C. Corbari, D. Masseroni, G. Ercolani, L. Boscarello, G.

Politecnico di Milano. MOPI-Centro Epson Meteo. M. Mancini, G. Ravazzani, C. Corbari, D. Masseroni, G. Ercolani, L. Boscarello, G. Previsione meteo idrologica per la gestione irrigua Pre.G.I. Politecnico di Milano Alessandro Ceppi MOPI-Centro Epson Meteo Raffaele Salerno M. Mancini, G. Ravazzani, C. Corbari, D. Masseroni, G. Ercolani,

Dettagli

WIN-ALARM SOFTWARE PER CENTRI SERVIZI DI TELECONTROLLO E TELEGESTIONE

WIN-ALARM SOFTWARE PER CENTRI SERVIZI DI TELECONTROLLO E TELEGESTIONE WIN-ALARM SOFTWARE PER CENTRI SERVIZI DI TELECONTROLLO E TELEGESTIONE Cos'è la Telegestione La Telegestione consente il controllo continuo ed automatizzato del funzionamento di un'installazione remota,

Dettagli

ATTIVITA 5 Modellistica

ATTIVITA 5 Modellistica ATTIVITA 5 Modellistica qualità dell aria Giuseppe Maffeis Giampiero Malvasi consulenti ARPAV-ORAR ATTIVITA' 1 Stima delle emissioni in atmosfera ATTIVITA' 5 Modellistica qualità dell'aria ATTIVITA' 4

Dettagli

ISO/IEC 17025 : 2005 per i Laboratori di Prova

ISO/IEC 17025 : 2005 per i Laboratori di Prova ISO/IEC 17025 : 2005 per i Laboratori di Prova Perugia, 30 giugno 2005 D.ssa Daniela Vita ISO/IEC 17025:2005 1 Differenza tra UNI EN ISO 9001:2000 e ISO/IEC 17025:2005 La norma UNI EN ISO 9001:2000 definisce

Dettagli

IMPIANTI FISSI TEAM IN MOVIMENTO

IMPIANTI FISSI TEAM IN MOVIMENTO IMPIANTI FISSI TEAM IN MOVIMENTO difendiamo la qualità I VANTAGGI DI UN SISTEMA AM AM Instruments, azienda di riferimento nel settore della contaminazione controllata, progetta e realizza impianti di monitoraggio

Dettagli

ifs Italia Solution Provider for Utilities

ifs Italia Solution Provider for Utilities ifs Italia Solution Provider for Utilities Mercati dell energia e alte professionalità: le sfide di un fornitore di soluzioni informatiche Padova 10 maggio 2013 1 L azienda Solution Provider per le Utilities

Dettagli

"CASA BENESSERE", NEL DELTA DEL PO IL BENESSERE È DI CASA

CASA BENESSERE, NEL DELTA DEL PO IL BENESSERE È DI CASA "CASA BENESSERE", NEL DELTA DEL PO IL BENESSERE È DI CASA Nasce senza bolletta del gas, si può vivere senza bolletta elettrica e apre la porta al futuro. È la prima bifamiliare Passivhaus con due strutture

Dettagli

I RISULTATI DEL PROGETTO SMARTUrban. Lunedì 16 marzo 2015, Firenze Scuola di Agraria, Aula Magna Piazzale delle Cascine, 18

I RISULTATI DEL PROGETTO SMARTUrban. Lunedì 16 marzo 2015, Firenze Scuola di Agraria, Aula Magna Piazzale delle Cascine, 18 I RISULTATI DEL PROGETTO SMARTUrban Lunedì 16 marzo 2015, Firenze Scuola di Agraria, Aula Magna Piazzale delle Cascine, 18 Netsens srl Netsens s.r.l. (www.netsens.it) è una società che opera nella progettazione

Dettagli

Appendice III. Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi

Appendice III. Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi Appendice III (articolo 5, comma 1 e art. 22 commi 5 e 7) Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi 1. Tecniche di modellizzazione 1.1 Introduzione. In generale,

Dettagli

Sistema di misura automatico per la caratterizzazione di sensori di gas a stato solido

Sistema di misura automatico per la caratterizzazione di sensori di gas a stato solido Sistema di misura automatico per la caratterizzazione di sensori di gas a stato solido Consente di caratterizzare sensori chimici a variazione di resistenza (ad ossido di metallo - MOX), a variazione di

Dettagli

REAL TIME NOISE MONITORING: UN APPROCCIO INNOVATIVO AL MONITORAGGIO ACUSTICO AMBIENTALE

REAL TIME NOISE MONITORING: UN APPROCCIO INNOVATIVO AL MONITORAGGIO ACUSTICO AMBIENTALE REAL TIME NOISE MONITORING: UN APPROCCIO INNOVATIVO AL MONITORAGGIO ACUSTICO AMBIENTALE Andrea Cerniglia (1), Giovanni Brambilla (2), Patrizio Verardi (2) 1) 01 db Italia, Milano 2) Istituto di Acustica

Dettagli

Overview. Le soluzioni Microsoft per la Business Intelligence

Overview. Le soluzioni Microsoft per la Business Intelligence Overview Le soluzioni Microsoft per la Business Intelligence La strategia Microsoft per la BI Improving organizations by providing business insights to all employees leading to better, faster, more relevant

Dettagli

Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015

Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015 Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015 Agenda 1- Il Gruppo CertiNergy e CertiNergia 2- Il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica

Dettagli

Progetto: Nuovo collegamento ferroviario Torino Lione Cunicolo esplorativo La Maddalena

Progetto: Nuovo collegamento ferroviario Torino Lione Cunicolo esplorativo La Maddalena STRUTTURA COMPLESSA Dipartimento di Torino Sede di Torino Struttura Semplice Attività di produzione Progetto: Nuovo collegamento ferroviario Torino Lione Cunicolo esplorativo La Maddalena MONITORAGGIO

Dettagli

30-lug-15. RENDINA Ambiente Srl STRADA VICINALE MONTELUNGO - ZONA INDUSTRIALE SAN NICOLA di MELFI (PZ)

30-lug-15. RENDINA Ambiente Srl STRADA VICINALE MONTELUNGO - ZONA INDUSTRIALE SAN NICOLA di MELFI (PZ) Rapporto di prova n Descrizione Accettazione Data Inizio prove Impianto: Emissioni gassose 150599 18-giu-15 Data fine prove 30-lug-15 Pagina 1\7 Spettabile: AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE

Dettagli

Guida per esperienze di laboratorio con misure raccolte dalle stazioni meteo

Guida per esperienze di laboratorio con misure raccolte dalle stazioni meteo Guida per esperienze di laboratorio con misure raccolte dalle stazioni meteo 1. Misure di Vento Obiettivi caratterizzazione degli anemometri installati sulle stazioni meteo DAVIS del DIFA stabilire la

Dettagli

MSDC (MultiSourceDataCollector)

MSDC (MultiSourceDataCollector) MSDC (MultiSourceDataCollector) 1 L apparato MSDC è una periferica di acquisizione ed analisi dati, progettata, sviluppata e prodotta interamente da Sistematica S.p.A. L analisi dei dati acquisiti permette

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA

RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA RELAZIONE NON TECNICA DIVULGATIVA II SEMESTRE 2006 DISCARICA PER RIFIUTI NON PERICOLOSI IN LOCALITA CA VECCHIA Ditta PROGECO AMBIENTE Spa Verona, 26 febbraio 2007 Responsabile PSC Dott. Davide Sorze SOMMARIO

Dettagli

Rete Eni di monitoraggio della compattazione e della subsidenza

Rete Eni di monitoraggio della compattazione e della subsidenza Rete Eni di monitoraggio della compattazione e della subsidenza Ravenna, 15 marzo 2011 www.eni.it Subsidenza è un lento e progressivo abbassamento verticale del fondo di un bacino marino o di un'area continentale.

Dettagli

La valutazione del rumore ambientale: quale ruolo per i modelli di calcolo?

La valutazione del rumore ambientale: quale ruolo per i modelli di calcolo? La valutazione del rumore ambientale: quale ruolo per i modelli di calcolo? Giuseppe Elia La scelta del modello Caso a) valutazione del clima acustico in pochi punti, soprattutto se l ambiente l e le sorgenti

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Comune di Marcon Viale Don Sturzo, San Liberale Periodo di attuazione: 1 gennaio 31 dicembre 2014 RELAZIONE TECNICA ARPAV Dipartimento Provinciale di Venezia

Dettagli

PHD6. Monitoraggio completo e flessibile supportato da funzionalità ad alte prestazioni

PHD6. Monitoraggio completo e flessibile supportato da funzionalità ad alte prestazioni PHD6 Monitoraggio completo e flessibile supportato da funzionalità ad alte prestazioni PHD6 TM Soluzione flessibile adattabile alle specifiche esigenze Slot per cinque sensori che forniscono fino a sei

Dettagli

Meerkat@HealthCare. Tracking Solutions. Patient Tracking RTLS. Monitoring

Meerkat@HealthCare. Tracking Solutions. Patient Tracking RTLS. Monitoring Meerkat@HealthCare Tracking Solutions Patient Tracking RTLS Monitoring Meerkat@HealthCare Identificazione dei pazienti e Associazione tra paziente e cura Localizzazione in Tempo Reale di pazienti, operatori

Dettagli

Il vento nei modelli di clima

Il vento nei modelli di clima Il vento nei modelli di clima Alessandro Dell Aquila Sandro Calmanti ENEA UTMEA-CLIM Unità Tecnica Modellistica Energetica Ambientale Laboratorio Modellistica Climatica ed Impatti CNMCA Giovedì 29 Aprile

Dettagli

ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP

ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP WEATHER STATION ST-WMO ST-BASE ST-M36 STP WEATHER STATIONS Cosa sono? Le stazioni sono realizzate conformemente alla direttiva mondiale WMO (World Meteorological Organization), Annex n.8, e sono utilizzate

Dettagli

Strumentazione e metodologie per il monitoraggio negli open loops systems

Strumentazione e metodologie per il monitoraggio negli open loops systems Strumentazione e metodologie per il monitoraggio negli open loops systems Corr Tek Idrometria srl Presentazione Stazioni meteo misura professionale di pioggia, neve, grandine, standard WMO Correntometri

Dettagli

STUDIO DI IMPATTO MEDIANTE SIMULAZIONE DELLA DISPERSIONE ATMOSFERICA

STUDIO DI IMPATTO MEDIANTE SIMULAZIONE DELLA DISPERSIONE ATMOSFERICA Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica "Giulio Natta" Laboratorio Olfattometrico Politecnico di Milano tel. 02.2399.3206 fax.02.2399.3291 Piazza Leonardo Da Vinci, 32 20133 - MILANO ARPA

Dettagli

FluctuS Intelligent Sensor System

FluctuS Intelligent Sensor System FluctuS Intelligent Sensor System FluctuS offre una piattaforma open hardware e open software completamente ingegnerizzata per le applicazioni dell Internet of Things (IoT) e delle Smart Cities. CLOUD

Dettagli

Smart IDEA Monitoraggio ambientale

Smart IDEA Monitoraggio ambientale Smart IDEA Monitoraggio ambientale Nel FabLab Frosinone Officine Giardino nasce Smart IDEA, un progetto di monitoraggio ambientale per poter creare una rete pubblica informata (Open Data) a tutela attiva

Dettagli

Contattare BAGGI measurement per la vostra applicazione.

Contattare BAGGI measurement per la vostra applicazione. SG06UNINC-Series Qualità del Biogas BGA INnovative Case Analyzer - INCA è un Innovativo Sistema All in one per la Qualità e Sicurezza nel processo biologico e Riduzione dei Costi nell Ingegneria, nell

Dettagli

GE Measurement & Control. Guida al software di gestione di calibrazione e manutenzione

GE Measurement & Control. Guida al software di gestione di calibrazione e manutenzione GE Measurement & Control Guida al software di gestione di calibrazione e manutenzione Introduzione Calibrazione e manutenzione della strumentazione di processo sono fondamentali per tutta una serie di

Dettagli

Linee di Prodotto. info@sysdev.eu info@pec.sysdev.eu - www.sysdev.eu

Linee di Prodotto. info@sysdev.eu info@pec.sysdev.eu - www.sysdev.eu Linee di Prodotto SYSDEV Srl Unipersonale Sede legale: v. Lamarmora 16-10128 - Torino Italia Sede operativa: c. Castelfidardo 30/A 10129 Torino Italia tel. 011 19838520 info@sysdev.eu info@pec.sysdev.eu

Dettagli

Il Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell Aria in Regione Lombardia

Il Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell Aria in Regione Lombardia Il Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell Aria in Regione Lombardia Gian Luca Gurrieri Dirigente U.O. Qualità dell aria, emissioni industriali e rumore D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile

Dettagli

AZIENDA DEI SERVIZI MUNICIPALIZZATI VIA STENICO, 11 38079 TIONE DI TRENTO (TN) Cod. commessa P - 13-001

AZIENDA DEI SERVIZI MUNICIPALIZZATI VIA STENICO, 11 38079 TIONE DI TRENTO (TN) Cod. commessa P - 13-001 Committente AZIENDA DEI SERVIZI MUNICIPALIZZATI VIA STENICO, 11 38079 TIONE DI TRENTO (TN) Oggetto Impianto di cogenerazione a servizio di utenze pubbliche site nel comune di Tione di Trento STUDIO DI

Dettagli

www.fire-italia.org Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona

www.fire-italia.org Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona La norma ISO 50001 Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona I problemi dell energy management Fondamentalmente l EM è richiesto per risparmiare sui costi aziendali. Costi sempre

Dettagli

SCADA (Supervisory Control and Data. macchine ed impianti, proprietari, locali e non direttamente integrabili tra di loro. Usabili da PC.

SCADA (Supervisory Control and Data. macchine ed impianti, proprietari, locali e non direttamente integrabili tra di loro. Usabili da PC. Data 4/1/2012 copyright 2012 Monitoraggio delle variabili di interesse: ensori Elettronica di condizionamento dei segnali Conversione analogico/digitale Elaborazione (real-time) per l automazione: istemi

Dettagli

L APPLICAZIONE DELLA DELIBERA AEEG 236/00. IL CONTROLLO DELL ODORIZZAZIONE DEL GAS NEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE

L APPLICAZIONE DELLA DELIBERA AEEG 236/00. IL CONTROLLO DELL ODORIZZAZIONE DEL GAS NEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE L APPLICAZIONE DELLA DELIBERA AEEG 236/00. IL CONTROLLO DELL ODORIZZAZIONE DEL GAS NEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE II UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione Via Battistotti Sassi 11/b - 20133 Milano

Dettagli

Risparmio Energetico - Obiettivo Globale

Risparmio Energetico - Obiettivo Globale Risparmio Energetico - Obiettivo Globale 1. Nel 2008 la bolletta energetica del ns. Paese ha raggiunto i 70 Miliardi di Euro (+37% vs 2007) 2. La spesa energetica della PA in Italia èdi circa 3 Miliardi

Dettagli

LABORATORI ANALYSIS. L elenco delle prove accreditate è disponibile sul sito www.accredia.it

LABORATORI ANALYSIS. L elenco delle prove accreditate è disponibile sul sito www.accredia.it LABORATORI ANALYSIS La società Laboratori Analysis S.r.l., nasce a Pinerolo (TO) nella metà degli anni novanta, dall unione di più professionisti aventi consolidata esperienza nei settori dell ambiente,

Dettagli