Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Cetraro,

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Cetraro,"

Transcript

1 UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO- GUARDIA COSTIERA CETRARO ORDINANZA N. 21/2012 Disciplina dell utilizzo dei natanti da diporto per finalità di locazione, noleggio e di appoggio ai praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo e ricreativo Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Cetraro, VISTA la legge n 172/03, Disposizioni per il riordino e il rilancio della nautica da diporto e del turismo nautico ; VISTO il D. L.vo n 171/05 Codice della nautica da dipor to e, in particolare, gli articoli 2 e 27, comma 6; VISTO il Decreto 29 luglio 2008, n 146, Regolamento di attuazione dell art. 65 del decreto legislativo 18 luglio 2005, n 171, recante il codi ce della navigazione da diporto ; VISTA la propria Ordinanza n 17/2010; PRESO ATTO dell intesa raggiunta con le Civiche Amministrazioni ricadenti nella giurisdizione del Circondario Marittimo di Cetraro, ai sensi dell art. 27, c 6, del D.L.vo n 171/05; RITENUTA la necessità di adeguare la disciplina delle attività di noleggio e locazione dei natanti da diporto nonché di appoggio alle immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo e le relative norme di sicurezza con le disposizioni introdotte con il succitato Decreto 29 luglio 2008, n 146; VISTI gli articoli 17, 28, 30 e 81 del Codice della Navigazione, nonché l articolo 59 del relativo Regolamento di Esecuzione; ORDINA Articolo 1 Ambito di Applicazione Le presenti norme disciplinano nell ambito del Circondario Marittimo di Cetraro, per quanto non già espressamente previsto da leggi o regolamenti, lo svolgimento dell attività di locazione e noleggio di natanti da diporto, così come definiti dall articolo 3 del D.lgs 171/2005 (Codice sulla Nautica da Diporto), per finalità ricreative o per usi turistici di carattere locale, nonché l utilizzo di natanti da diporto in appoggio alle immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo. Chi intende esercitare le attività di cui alla presente ordinanza, deve munirsi di ogni provvedimento autorizzativo di competenza di organi o enti cui la legge riconosca, a vario titolo, specifiche attribuzioni nei settori direttamente od indirettamente coinvolti dall attività posta in essere. Art. 2 Definizioni Ai fini della disciplina dell attività di noleggio e della locazione di unità da diporto si intende:

2 a) per locazione: il contratto con il quale una delle parti si obbliga verso corrispettivo a cedere il godimento dell unità da diporto per un periodo di tempo determinato. Con l unità locata il conduttore esercita la navigazione e ne assume le responsabilità ed i rischi; il conduttore è tenuto ad usare l unità da diporto secondo le caratteristiche tecniche della stessa ed in conformità alle finalità di diporto. b) per noleggio: il contratto con cui una delle parti, in corrispettivo del nolo pattuito, si obbliga a mettere a disposizione dell altra l unità da diporto per un determinato periodo da trascorrere a scopo ricreativo in zone marine o acque interne di sua scelta, da fermo o in navigazione, alle condizioni stabilite dal contratto. L unità noleggiata rimane nella disponibilità del noleggiante, alle cui dipendenze resta anche l equipaggio. Articolo 3 Disposizioni per lo svolgimento dell attività 1. La locazione e il noleggio di natanti da diporto, ai soli fini marittimi, nonché l utilizzo di natanti da diporto in appoggio alle immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo, non sono soggetti ad alcuna specifica autorizzazione da parte dell Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, né rientrano, come già specificato da questo Comando nell art. 2 della propria Ordinanza n 01/12 in data , tra quelle per cui è necessario porre in essere l attività di vigilanza e controllo di cui all art. 68 del Codice della Navigazione. 2. I Soggetti aventi stabile organizzazione nel territorio comunitario che intendono effettuare l attività di locazione e /o noleggio di natanti da diporto nell ambito del Circondario Marittimo di Cetraro, devono presentare a questo Ufficio Circondariale Marittimo apposita Dichiarazione in duplice copia, secondo il modello in allegato 1. Una copia di tale documento, appositamente vistata da questa Autorità Marittima, dovrà essere custodita a bordo di ciascun natante; la suddetta Dichiarazione dovrà, inoltre, essere corredata della seguente documentazione: a) Copia della polizza assicurativa di ogni singola unità che, oltre a prevedere la copertura Responsabilità Civile ordinaria, assicuri tutte le persone presenti a bordo a qualsiasi titolo, compreso l eventuale equipaggio se il natante viene utilizzato in attività di noleggio, specifica per la tipologia di attività effettuata; b) Elenco del personale dipendente; c) Elenco delle unità che si intende utilizzare per lo svolgimento dell attività, con l indicazione delle loro caratteristiche principali; d) Copia dell eventuale Dichiarazione di Potenza/Certificato Uso Motore di ciascun mezzo; 3. I Soggetti di cui al comma 2, sono altresì tenuti a comunicare per iscritto a questa Capitaneria di Porto ogni eventuale variazione sopravvenuta agli elementi di cui al precedente punto entro le 24 ore successive; 4. I natanti da diporto destinati alla locazione ed al noleggio possono essere utilizzati esclusivamente per le attività a cui sono adibiti; Art. 4 Locazione di Natanti da diporto - Obblighi del Locatore Premesso che la locazione di natanti ricadenti nell ambito di applicazione della presente Ordinanza può essere effettuata solo in ore diurne con mare e previsioni meteorologiche assicurate favorevoli, Il Locatore deve: a) informare gli utenti dei limiti relativi al numero massimo delle persone trasportabili e dell età minima per la conduzione degli stessi come da normativa di riferimento, e deve

3 annotare su apposito registro le generalità, gli estremi di un documento di riconoscimento in corso di validità, e il recapito del conduttore, compreso uno o più numeri di telefono cellulare, nonché la durata della locazione; deve altresì prendere nota dell itinerario di massima dichiarato dai locatari, a meno che non si tratti di natanti da spiaggia; b) porre la massima cura e vigilanza per impedire che i natanti siano impiegati in tratti di mare interdetti alla navigazione, informando, quindi, il conduttore, di tutte le prescrizioni ed obblighi inerenti l'impiego del mezzo con particolare riferimento alla moderazione della velocità nella fase di allontanamento e di atterraggio e all utilizzo dei corridoi di atterraggio; c) contrassegnare le unità mediante indicazione della ditta o ragione sociale, con un numero progressivo e il numero massimo di persone trasportabili (per esempio: Ditta Rossi n 01, ecc.); d) assicurarsi che le moto d acqua locate siano dotate di un sistema di telecomando per spegnimento del motore a distanza, che possa essere attivato, da parte del locatore, in caso di inosservanza dei limiti di navigazione, ovvero per qualsiasi esigenza di sicurezza, la cui distanza utile non sia inferiore a 300 metri dalla costa. e) Fornire le principali informazioni tecniche relative all uso del natante; f) Consegnare l unità, con le relative pertinenze, in perfetta efficienza, completa di tutte le dotazioni di sicurezza e dei mezzi di salvataggio previsti per il tipo di unità e per la navigazione da intraprendere, munita dei documenti necessari per la navigazione e coperta dall'assicurazione di cui al Decreto Legislativo 7 settembre 2005, n. 209 Codice delle assicurazioni private ; g) Informare gli utenti sui limiti e sulle prescrizioni della presente Ordinanza, di quella Balneare vigente, e sui limiti di velocità presenti nel Compartimento Marittimo di Vibo Valentia Marina; h) Mantenere disponibile copia del bollettino Meteomar del giorno relativo alla zona di interesse; i) Rifiutare la locazione ai minori, ai soggetti che si presentino in evidente stato confusionale o di alterazioni psico-fisiche e a persone che, a discrezione del locatore, siano ritenute non idonee alla conduzione del natante. l) il locatore, qualora non sia munito di brevetto da bagnino di salvataggio o di assistenti bagnanti, deve avvalersi di persona qualificata che possegga tali requisiti; m) il locatore deve tenere sempre approntata a terra un idonea unità a motore di salvataggio munita di salvagente anulare con 30 mt. di cima e cavo di rimorchio per gli interventi di emergenza, da poter utilizzare anche per il recupero dei natanti locati (tale unità non è necessaria quando il locatore si identifichi come concessionario di uno stabilimento balneare che effettui locazione e/o noleggio di unità non a motore); - In conformità all art. 4 dell Ordinanza n 22/20 10 della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina I natanti a remi di tipo jole, pattini, canoe, sandolini, mosconi e mezzi similari possono navigare in ore diurne e con condimeteo assicurate fino a una distanza massima di 300 metri dalla costa. Comunque, nella zona riservata alla balneazione, in presenza di bagnanti, la navigazione deve essere condotta, per quanto più possibile, perpendicolarmente alla costa, senza arrecare intralci o pericoli alla balneazione stessa. La navigazione di detti natanti è vietata alla foce dei fiumi, canali e collettori di scarico di qualunque genere. - In conformità all art. 4 dell Ordinanza n 22/20 10 della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina le unità, locate o noleggiate, impiegate nell attività di sci nautico, paracadutismo ascensionale, traino di piccoli gommoni (BANANA BOAT ecc.), ovvero le moto d acqua, le tavole a vela (WINDSURF ecc.) e le tavole con aquilone o mezzi trainati da aquiloni (KITE SURF ecc.), devono navigare ad una distanza non superiore ad 1 miglio dalla costa. Le moto d acqua e le unità che trainano tavole/mezzi, fuori dalla zona riservata alla balneazione e fino ai 500 metri dalla costa

4 devono navigare con rotta perpendicolare alla costa; la navigazione di detti mezzi è vietata alla foce dei fiumi, canali e collettori di scarico di qualunque genere. Art. 5 Noleggio di Natanti da diporto - Obblighi del Noleggiante Premesso che il noleggio deve avvenire con condizioni meteo assicurate per le caratteristiche del natante da diporto in relazione con la navigazione che si intende effettuare, Il noleggiante deve: a) Tenere un registro in cui sono elencati il numero, il tipo e le caratteristiche delle unità da diporto destinate al noleggio ed il numero massimo delle persone trasportabili; b) Annotare sul suddetto registro il numero progressivo dell unità noleggiata nonché data ed ora di inizio e fine del noleggio, generalità ed estremi del conduttore e del documento di identità personale del noleggiante, il numero complessivo delle persone presenti sul mezzo ed un recapito telefonico da contattare in caso di emergenza; c) il noleggiante deve contrassegnare le unità mediante indicazione della ditta o ragione sociale, con un numero progressivo e il numero massimo di persone trasportabili (per esempio: Ditta Rossi n 01, ecc.); d) il noleggiante deve Consegnare l unità in perfetta efficienza, armata ed equipaggiata, con le relative pertinenze, completa di tutte le dotazioni di sicurezza e dei mezzi di salvataggio previsti per il tipo di unità e per la navigazione da intraprendere, munita dei documenti necessari per la navigazione e coperta dall'assicurazione di cui al Decreto Legislativo 7 settembre 2005, n. 209 Codice delle assicurazioni private ; e) Mettere a disposizione del noleggiatore l equipaggio (Comandante ed eventuale altro personale di bordo) in possesso di regolare contratto di lavoro da tenere a bordo in originale o copia conforme; f) Informare gli utenti sui limiti e sulle prescrizioni previste dalla presente Ordinanza, di quella Balneare, e dei limiti di velocità presenti nel Compartimento Marittimo di Vibo Valentia Marina; g) Mantenere disponibile copia del bollettino Meteomar del giorno relativo alla zona di interesse; h) Rifiutare il noleggio del natante a minori ed a soggetti che si presentino in evidente stato confusionale o di alterazioni psico-fisiche. Ai sensi dell art. 82 del D.M. 146/08 I natanti da diporto impiegati in attività di noleggio devono essere muniti del certificato di idoneità, rilasciato dall autorità avente giurisdizione sul luogo in cui l unità abitualmente staziona sulla base della relativa dichiarazione emessa dall organismo tecnico notificato ovvero affidato, unitamente all elenco dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza imbarcate di cui all art. 88, allegato XI, del predetto decreto. Art. 6 Obblighi del Noleggiatore Nel noleggio di unità da diporto, salvo che sia stato diversamente pattuito, il noleggiatore provvede al combustibile, all'acqua ed ai lubrificanti necessari per il funzionamento dell'apparato motore e degli impianti ausiliari di bordo, per la durata del contratto. Art. 7 Natanti utilizzati dai centri di immersione ed addestramento in appoggio ai praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo

5 Ai fini dell iscrizione nell elenco dei natanti utilizzati dai centri di immersione e addestramento come unità di appoggio per i praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo, si deve presentare apposita dichiarazione in doppia copia come da fac-simile in Allegato 1, facente parte integrante della presente ordinanza. Alla suddetta dichiarazione deve essere allegata la seguente documentazione: 1) certificato d iscrizione alla Camera di Commercio dal quale risulti l indicazione dell attività di addestramento subacqueo all immersione per i praticanti tali attività a scopo sportivo o ricreativo, ovvero dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R. n 445/2000 (cd. autocertificazione) contenente gli estremi dell iscrizione dell impresa per tale attività; 2) elenco delle unità utilizzate per addestramento subacqueo, con indicazione delle loro caratteristiche principali; 3) indicazione della località in cui intende compiere la propria attività; 4) copia della polizza di assicurazione per ogni singolo natante a garanzia di tutte le persone imbarcate e di responsabilità civile verso terzi; 5) copia dell eventuale certificato di omologazione/dichiarazione di conformità; 6) copia del certificato uso motore/dichiarazione di potenza. La copia della dichiarazione sarà restituita all interessato con il visto di questo Comando. I natanti da diporto impiegati come unità di appoggio per le immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo, di cui al presente articolo, oltre ai mezzi di salvataggio individuali e collettivi ed alle dotazioni di sicurezza indicati nell allegato V del D.Lvo n 146/2008, devono avere a bordo le dotazioni supplementari previste dall articolo 90 del richiamato decreto. Articolo 8 Obbligo della Patente Nautica 1. La patente nautica è sempre obbligatoria nei modi e termini previsti dall art. 39 del D.Lgs n e dall art. 25 e succ. del D.M n.146; 2. Per il noleggio dei natanti da diporto è obbligatorio comunque il possesso della patente nautica indipendentemente dalla potenza o cilindrata dell apparato motore, da parte del comandante/conduttore, ad esclusione di canoe, mosconi, jole, pattini, sandolini, e mezzi similari; 3. Per la conduzione dei natanti adibiti ad appoggio per i praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo, è obbligatorio comunque il possesso della patente nautica indipendentemente dalla potenza o cilindrata del motore. Art. 9 Persone Trasportabili a) Per i natanti con marcatura CE il numero delle persone trasportabili è riportato sulla targhetta posta sullo scafo e nel manuale fornito dal costruttore b) In conformità al disposto dell art. 60 del D.lgs. 146/08 il numero delle persone trasportabili su natanti da diporto sprovvisti di marcatura CE, non omologati è il seguente: - 3 persone per natanti di lunghezza fino a mt. 3,50; - 4 persone per natanti di lunghezza da mt. 3,51 a mt. 4,50; - 5 persone per natanti di lunghezza da mt. 4,51 a mt. 6,00; - 6 persone per natanti di lunghezza da mt. 6,01 a mt. 7,50; - 7 persone per natanti di lunghezza da mt. 7,51 a mt. 8,50; - 9 persone per natanti di lunghezza da mt. 8,51 in poi. Per i natanti prodotti in serie, sprovvisti di marcatura CE, il numero delle persone trasportabili e' determinato dalla certificazione di omologazione che, unitamente alla dichiarazione di conformita', va tenuta a bordo;

6 c) Per i natanti che trasportino attrezzature sportive subacquee, il numero delle persone trasportabili è ridotto, in ragione di una persona per ogni 75 Kg. di materiale imbarcato. d) Sui natanti denominati jole, pattini, canoe, sandolini e mosconi possono essere trasportate le persone che trovano posto sugli appositi sedili e, comunque, fino a un massimo di quattro persone. e) Ai sensi dell art. 78 comma 2 del D.M. 146/2008, alle unità da diporto, fatta eccezione per quelle a remi, impiegate in attività di noleggio che trasportano più di 12 passeggeri escluso l equipaggio si applicano le disposizione del D.Lgs. 4 febbraio 2000, n. 45, e successive modificazioni, se in navigazione nazionale, oppure le pertinenti norme per navi da passeggeri dettate dalla Convenzione internazionale per la salvaguardia della vita umana in mare, firmata a Londra il 1 novembre 1974, e successivi emendamenti, se in navigazione internazionale. Articolo 10 Sanzioni e disposizioni conclusive - E fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare le norme contenute nella presente Ordinanza che entra in vigore con effetto immediato. - I contravventori alla presente Ordinanza, ove il fatto non costituisca diverso e/o più grave reato, saranno puniti ai sensi dell art. 53 e seguenti del D.Lgs. n 171/ In caso di elevazione di sanzione amministrativa per violazione delle norme della presente Ordinanza, si precisa che l Autorità competente a ricevere il rapporto ex art. 17 della Legge 689/81 è la Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina. - La presente ordinanza viene pubblicizzata mediante affissione all albo dell ufficio, nonché tramite inclusione alla pagina ordinanze del sito Cetraro, lì F.to IL CAPO DEL CIRCONDARIO MARITTIMO T.V. (CP) Gabriele PESCHIULLI

7 ALLEGATO 1 All Ufficio Circondariale Marittimo CETRARO Il sottoscritto nato a il e residente a in via/piazza C.F. legale rappresentante della Società /Ditta individuale con sede a Prov ( ) in via/piazza n iscr itta al n del Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. di tel. esercente l'attività di locazione/noleggio unità da diporto esercente attività in appoggio ai praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo COMUNICA di svolgere l attività suddetta con i natanti da diporto di seguito elencati: 1. Tipo (lancia/gozzo/gommone, ecc.) n progressivo lunghezza f.t. cm larghezza cm, potenza massima del motore applicabile CV/KW, numero massimo persone trasportabili Assicurazione: ; 2. Tipo (lancia/gozzo/gommone, ecc.) n progressivo lunghezza f.t. cm larghezza cm, potenza massima del motore applicabile CV/KW, numero massimo persone trasportabili Assicurazione: ; 3. Tipo (lancia/gozzo/gommone, ecc.) n progressivo lunghezza f.t. cm larghezza cm, potenza massima del motore applicabile CV/KW, numero massimo persone trasportabili Assicurazione: ; 4. Tipo (lancia/gozzo/gommone, ecc.) n progressivo lunghezza f.t. cm larghezza cm, potenza massima del motore applicabile CV/KW, numero massimo persone trasportabili Assicurazione: ; DICHIARA che i natanti suindicati se impiegati nell attività di noleggio a vela e/o a motore o se impiegati in attività di appoggio ai praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo verranno condotti dal sottonotato personale dipendente (o dal titolare): 1. Cognome e nome nato a il e residente a Prov ( ) in via/piazza n in poss esso della seguente abilitazione ; 2. Cognome e nome nato a il e residente a Prov ( ) in via/piazza n in poss esso della seguente abilitazione ; 3 Cognome e nome nato a il e residente a Prov ( ) in via/piazza n in poss esso della seguente abilitazione ;

8 I natanti suindicati verranno impiegati nel Comune di in località nel tratto di costa compreso tra e ; Inoltre DICHIARA che: le unità sono munite delle dotazioni di sicurezza e mezzi di salvataggio e di esporre al pubblico la allegata tabella delle dotazioni di sicurezza vigenti e di informare, di volta in volta, l utente circa i limiti di navigazione previsti per il natante utilizzato. Inoltre verrà consegnata ai conduttori/noleggiatori l originale, o copia autentica, del certificato d uso del motore o dichiarazione di potenza del motore rilasciato dal costruttore; tutti gli scafi sono contrassegnati mediante indicazione della ditta o ragione sociale, con un numero progressivo e il numero massimo di persone trasportabili in caso di locazione il natante sarà consegnato a persona in possesso della patnte nautica eventualmente necessaria in funzione delle caratteristiche tecniche dell unità; l Autorità Marittima è da ritenersi con la presente espressamente manlevata da qualsivoglia responsabilità sia in sede civile ed amministrativa che in sede penale per eventuali danni a terzi e/o persone o cose trasportate - ivi compresi i passeggeri che dovessero verificarsi nel corso della predetta attività.- SI ALLEGANO - copia del certificato di iscrizione presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura; - copia della polizza assicurativa di ogni singola unità che, oltre a prevedere la copertura Responsabilità Civile, assicuri tutte le persone imbarcate compreso l equipaggio; - copia del certificato uso motore/dichiarazione di potenza (eventuale); - copia del certificato di omologazione/conformità al prototipo (eventuale); - Copia della concessione demaniale marittima (eventuale) rilasciata dal Comune di in data. Cetraro, lì Il richiedente RICEVUTA DALL AUTORITA MARITTIMA Ai sensi dell art.13 del D.lgs 196/03 (codice privacy) in relazione ai dati forniti, si informa: che l Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro è titolare dei dati ed in quanto soggetto pubblico non deve acquisire il consenso degli interessati per poter trattare i loro dati personali; che i dati richiesti sono raccolti per le finalità inerenti alla procedura, disciplinata dalla legge, per i quali sono stati presentati; che il conferimento dei dati richiesti ha natura obbligatoria; che i dati raccolti potranno essere oggetto di comunicazione oltre al personale dell Amministrazione coinvolta, a tutti i soggetti aventi titolo ai sensi della legge 7 agosto 1980, n.241 e successive modifiche ed integrazione; che il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti, anche informatici, idonei a garantirne la sicurezza e la, riservatezza, e saranno trasmessi agli organi dell Autorità giudiziaria che ne facciano richiesta; che presso il titolare o l incaricato al trattamento dati, codesta ditta/società può accedere ai propri dati personali per verificarne l utilizzo o eventualmente per correggerli, aggiornarli nei limiti previsti dalla legge, ovvero cancellarli od opporsi al loro trattamento, se trattasi di violazione di legge. TIMBRO e FIRMA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI MONOPOLI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI MONOPOLI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI MONOPOLI 70043 Monopoli (Ba) Largo Fontanelle 12 tel. 080 9303105 - fax 080 9379509 e mail: monopoli@guardiacostiera.it

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI VENEZIA ORDINANZA N 92 / 07. Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del porto di Venezia :

MINISTERO DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI VENEZIA ORDINANZA N 92 / 07. Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del porto di Venezia : MINISTERO DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI VENEZIA ORDINANZA N 92 / 07 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del porto di Venezia : VISTO il Decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171 (codice

Dettagli

GUIDA DEL DIPORTISTA NAUTICO Le brevi note in prosieguo intendono fornire al diportista un memorandum estrapolato dal codice della nautica da

GUIDA DEL DIPORTISTA NAUTICO Le brevi note in prosieguo intendono fornire al diportista un memorandum estrapolato dal codice della nautica da GUIDA DEL DIPORTISTA NAUTICO Le brevi note in prosieguo intendono fornire al diportista un memorandum estrapolato dal codice della nautica da diporto, di cui al decreto legislativo del 18 luglio 2005,

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - ARBATAX - ORDINANZA N _11/2000

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - ARBATAX - ORDINANZA N _11/2000 Vista Vista Considerato Considerato MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - ARBATAX - ORDINANZA N _11/2000 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante dei Porto

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto ORDINANZA N 0 34/2009 DISCIPLINA DEL DIPORTO NAUTICO PER FINALITA RICREATIVE O USI TURISTICI LOCALI NELL

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti COMMISSIONE PROVINCIALE D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ATTIVITÀ DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO

Dettagli

15. Da quale sigla è seguito il numero di iscrizione delle navi da diporto? A) N B) ND C) D

15. Da quale sigla è seguito il numero di iscrizione delle navi da diporto? A) N B) ND C) D GRUPPO C2015 1. In base a quali parametri si classificano le Unità da diporto? A) lunghezza B) lunghezza, larghezza e altezza di costruzione C) potenza dell apparato motore, stazza e lunghezza 2. Per pescaggio

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti RAMO TRASPORTI. Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure. Ordinanza n 152/2009

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti RAMO TRASPORTI. Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure. Ordinanza n 152/2009 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti RAMO TRASPORTI Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure Ordinanza n 152/2009 Il Tenente di Vascello (CP) sottoscritto, Capo del Circondario

Dettagli

CAPITANERIA DI PORTO GUARDIA COSTIERA GENOVA ORDINANZA N. 183/2003 CAPITANERIA DI PORTO GENOVA SEZIONE TECNICA ORDINANZA N 183/2003

CAPITANERIA DI PORTO GUARDIA COSTIERA GENOVA ORDINANZA N. 183/2003 CAPITANERIA DI PORTO GENOVA SEZIONE TECNICA ORDINANZA N 183/2003 CAPITANERIA DI PORTO GUARDIA COSTIERA GENOVA ORDINANZA N. 183/2003 CAPITANERIA DI PORTO GENOVA SEZIONE TECNICA ORDINANZA N 183/2003 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Genova: -

Dettagli

Comune di Terni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA NAVIGAZIONE IN SICUREZZA SUL LAGO DI PIEDILUCO

Comune di Terni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA NAVIGAZIONE IN SICUREZZA SUL LAGO DI PIEDILUCO Comune di Terni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA NAVIGAZIONE IN SICUREZZA SUL LAGO DI PIEDILUCO 1 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA NAVIGAZIONE IN SICUREZZA SUL LAGO DI PIEDILUCO (adottato con deliberazioni

Dettagli

Dis corsi nautici, norme di navigazione per il canottaggio. Conferenza Regionale Allenatori - Trieste 15 dicembre 2012 Bruno Spanghero STC ADRIA 1877

Dis corsi nautici, norme di navigazione per il canottaggio. Conferenza Regionale Allenatori - Trieste 15 dicembre 2012 Bruno Spanghero STC ADRIA 1877 Federazione Italiana Canottaggio COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA Dis corsi nautici, norme di navigazione per il canottaggio Conferenza Regionale Allenatori - Trieste 15 dicembre 2012 Bruno Spanghero

Dettagli

TRITONE SUB Desenzano - Brescia

TRITONE SUB Desenzano - Brescia TRITONE SUB Desenzano - Brescia PRINCIPALI VIOLAZIONI IN MATERIA DI DIPORTO E PESCA E SANZIONI PREVISTE INFRAZIONE ASSICURAZIONE Navigare o sostare con imbarcazione da diporto a motore (escluse le imbarcazioni

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO GUARDIA COSTIERA MONOPOLI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO GUARDIA COSTIERA MONOPOLI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO GUARDIA COSTIERA MONOPOLI ORDINANZA N. 7/2004 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Monopoli : VISTA

Dettagli

Decreto 5 ottobre 1999, n. 478. Regolamento recante norme di sicurezza per la navigazione da diporto. IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE

Decreto 5 ottobre 1999, n. 478. Regolamento recante norme di sicurezza per la navigazione da diporto. IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE Decreto 5 ottobre 1999, n. 478 Regolamento recante norme di sicurezza per la navigazione da diporto. IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE Vista la legge 11 febbraio 1971, n. 50, e successive modificazioni

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI TRAPANI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI TRAPANI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI TRAPANI ORDINANZA N. 16/2009 (Utilizzo commerciale di natanti da diporto ai fini di noleggio, locazione nonché di appoggio alle immersioni

Dettagli

COMUNE DI ANACAPRI. (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE

COMUNE DI ANACAPRI. (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE COMUNE DI ANACAPRI (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE Approvato con delibera di C.C. n. 23 del 21.04.2010 Art. 1 - Esercizio di noleggio

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Via Gioeni 55, 92014 Porto Empedocle (AG) - Centralino: 0922 531811-531812 - Sala Operativa: 0922

Dettagli

ORDINANZA N 099/2010 DISCIPLINA DELLA NAVIGAZIONE DA DIPORTO NELLE ACQUE DEL COMPARTIMENTO MARITTIMO DI TARANTO

ORDINANZA N 099/2010 DISCIPLINA DELLA NAVIGAZIONE DA DIPORTO NELLE ACQUE DEL COMPARTIMENTO MARITTIMO DI TARANTO Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto Guardia Costiera TARANTO Largo Arcivescovado, n 17 tel. 099/4713611 fax 0994718288 taranto@guardiacostiera.it - www.taranto.guardiacostiera.it/

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA (Località P.ta Chiara, snc. - Tel. 0789-730632 - Fax 0789-731020. E-mail: cplamaddalena@mit.gov.it - Sito Web: www.guardiacostiera.gov.it)

Dettagli

Ufficio Circondariale Marittimo Trieste

Ufficio Circondariale Marittimo Trieste ORDINANZA N 37/2011 Il sottoscritto Contrammiraglio (CP), Capo del Circondario Marittimo di : Vista Visto Visto Accertato Atteso Ritenuto Visti la propria Ordinanza n. 21 /11, in data 23.04.2011, che disciplina

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI GRADO Ordinanza di Sicurezza Balneare n 16/2006

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI GRADO Ordinanza di Sicurezza Balneare n 16/2006 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI GRADO Ordinanza di Sicurezza Balneare n 16/2006 Il Tenente di Vascello (CP), Capo del circondario marittimo e Comandante

Dettagli

Domanda sottoscritta avvalendosi delle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n 445 del 28/12/2000. Il sottoscritto nato a il

Domanda sottoscritta avvalendosi delle dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n 445 del 28/12/2000. Il sottoscritto nato a il RICHIESTA Autorizzazione per la gestione di scuola di istruzione per la nautica (ai sensi dell'art. 28 commi 1 e 2 del D.P.R. 431/97, di competenza provinciale ai sensi dell'art. 4 comma 3 lett. e bis

Dettagli

ORDINANZA N. 16 /2016

ORDINANZA N. 16 /2016 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto TEL.(+39) 0836/801073 - FAX (+39) 0836/805405 - Email: ucotranto@mit.gov.it ORDINANZA N. 16 /2016 LAVORI DI ADEGUAMENTO

Dettagli

COMI. PG/2013/250690 Venezia, 4 giugno 2013

COMI. PG/2013/250690 Venezia, 4 giugno 2013 COMI Direzione Mobilità e Trasporti Settore Trasporti Gestione Amministrativa Traffico Acqueo trasporti.acquei@comune.venezia.it (PEC) protocollo@pec.comune.venezia.it www.comune.venezia.it/trasportoacqueo

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA (Località P.ta Chiara, snc. - Tel. 0789-730632 - Fax 0789-731020. E-mail: cplamaddalena@mit.gov.it - Sito Web: www.guardiacostiera.it)

Dettagli

$UW $0%,72',$33/,&$=,21(

$UW $0%,72',$33/,&$=,21( 5(*2/$0(172 '(*/,$3352',',81,7$ $9(/$$',%,7($/&+$57(51$87,&235(662/$ '$56(1$$&721'(/32572',1$32/, $0%,72',$33/,&$=,21( Il presente regolamento disciplina, a titolo sperimentale, l uso delle banchine portuali

Dettagli

DISCIPLINA C. C02 - Per essere ammessi agli esami per il conseguimento della Patente per navi da Diporto:

DISCIPLINA C. C02 - Per essere ammessi agli esami per il conseguimento della Patente per navi da Diporto: DISCIPLINA C C0l - Nel caso in cui un imbarcazione ha subito una falla a bordo: A - occorre farla riparare e sottoporla a visita occasionale B - occorre farla riparare e controllare che possa navigare

Dettagli

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO

COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO COMUNE DI CASAL VELINO PROV. SALERNO Servizio Demanio ***** Tel.0974/908832 23 33 Fax 800 250797 Prot. n. 5913 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI BARCA PRESSO LE BANCHINE, PONTILI E SPECCHI ACQUEI COMUNALI

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO CHIOGGIA ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE N. 24/2009

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO CHIOGGIA ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE N. 24/2009 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO CHIOGGIA ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE N. 24/2009 Il Capo del Compartimento Marittimo e Capo del Circondario Marittimo di Chioggia:

Dettagli

PERIODO 01.01.2010/31.12.2015.

PERIODO 01.01.2010/31.12.2015. Marca da bollo Euro 14.62 Spett.le CONSORZIO DEL LARIO E DEI LAGHI MINORI P.zza V. Emanuele, 4 22017 MENAGGIO OGGETTO: ISTANZA PER L OCCUPAZIONE DI AREA DEMANIALE MEDIANTE ORMEGGIO AI SENSI DELLA L.R.

Dettagli

C O M U N E D I F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA)

C O M U N E D I F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) C O M U N E D I F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 01 del 13.02.2012 e successiva

Dettagli

Regolamento del porticciolo di Vernazza e sue aree.

Regolamento del porticciolo di Vernazza e sue aree. COMUNE DI VERNAZZA Provincia della Spezia PARCO NAZIONALE DELLE CINQUE TERRE Area Marina Protetta Cinque Terre Patrimonio dell'u.n.e.s.c.o. Regolamento del porticciolo di Vernazza e sue aree. Articolo

Dettagli

Oggetto: L.R. n. 27 del 12.08.1998, art. 6, comunicazione di inizio attività di esercizio saltuario del servizio di alloggio e prima colazione

Oggetto: L.R. n. 27 del 12.08.1998, art. 6, comunicazione di inizio attività di esercizio saltuario del servizio di alloggio e prima colazione Al Comune di Cagliari Servizio Attività Produttive e Turismo Ufficio Turismo Via Roma n. 145 09100 CAGLIARI Oggetto: L.R. n. 27 del 12.08.1998, art. 6, comunicazione di inizio attività di esercizio saltuario

Dettagli

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione) LEGGE REGIONALE 18 maggio 2004, n. 17 Norme per la disciplina dell attività degli operatori del turismo subacqueo. (BUR n. 9 del 18 maggio 2004, supplemento straordinario n. 6) Art. 1 (Finalità e ambito

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANTA MARGHERITA LIGURE O R D I N A N Z A N. 196 / 2004 Il Capo del Circondario Marittimo di Santa Margherita Ligure; VISTA

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di Allo Sportello Unico Attività Produttive Comune di PROT. N DEL SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LABORATORIO DI PANIFICAZIONE (Ai sensi dell art. 19 della L.241/90 e successive modifiche

Dettagli

Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale

Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale Piazza Martiri del Terrorismo 1 tel 0881-555020 - fax 0881 555189 Ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 ottobre 1972, n.

Dettagli

Oggetto: Domanda di utilizzo palestre scolastiche comunali anno scolastico 201-201. Il sottoscritto Codice Fiscale. nato a il

Oggetto: Domanda di utilizzo palestre scolastiche comunali anno scolastico 201-201. Il sottoscritto Codice Fiscale. nato a il Alla domanda deve essere applicata una marca da bollo da. 14,62 Sono esenti dall imposta di bollo: le O.N.L.U.S. iscritte all anagrafe unica delle O.N.L.U.S., le Federazioni Sportive, le Discipline Sportive

Dettagli

ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE N. 18/2012

ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE N. 18/2012 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO - GUARDIA COSTIERA CIVITANOVA MARCHE ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE N. 18/2012 Il sottoscritto, nella sua qualità di Capo

Dettagli

87660544 intestato all'odcec Torre Annunziata

87660544 intestato all'odcec Torre Annunziata ALL. 1.1 C1 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TORRE ANNUNZIATA (Circoscrizione del Tribunale di Torre Annunziata) DOCUMENTI DA PRODURRE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO LE DOMANDE

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI CAGLIARI Numero blu 1530 Centrale operativa 070/60517240 070/659210 070/659225

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI CAGLIARI Numero blu 1530 Centrale operativa 070/60517240 070/659210 070/659225 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI CAGLIARI Numero blu 1530 Centrale operativa 070/60517240 070/659210 070/659225 ORDINANZA N 67/2011 ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE

Dettagli

f) di allegare alla presente domanda la seguente documentazione:

f) di allegare alla presente domanda la seguente documentazione: Marca bollo 16,00 MODULO OBBLIGATORIO PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A 1 (da compilare per il porto Isola Bella) PIAZZA MATTEOTTI, 6 28838 STRESA (VB) Oggetto: RICHIESTA PARTECIPAZIONE

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i..

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i.. Allegato C alla determinazione n. 286 del 15 marzo 2010 COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i..)

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. 1/SCIA (Modello 0125 Versione 001-2014) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico delle Attività

Dettagli

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi Avv. Enrico Mordiglia Studio Legale Mordiglia Genova - Milano Inquadramento normativo > Codice della nautica da

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PORTO TORRES. ORDINANZA N.i8 /2013

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PORTO TORRES. ORDINANZA N.i8 /2013 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PORTO TORRES ORDINANZA N.i8 /2013 REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DEL DIPORTO NAUTICO NELL'AMBITO DEL CIRCONDARIO MARITTIMO DI PORTO TORRES

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PER LA LOCAZIONE DELLE IMBARCAZIONI

CONDIZIONI GENERALI PER LA LOCAZIONE DELLE IMBARCAZIONI CONDIZIONI GENERALI PER LA LOCAZIONE DELLE IMBARCAZIONI 1. OGGETTO L armatore concede in locazione al Conduttore l imbarcazione da diporto senza equipaggio, indicata nella comunicazione di conferma di

Dettagli

Provincia di Frosinone

Provincia di Frosinone Cod. Fisc.00281260604 C.A.P. 03021 Provincia di Frosinone V.le Umberto I E-mail:lavoripubblici@amaseno.net Tel.0775.65021 Fax.0775.658188 ALLEGATO A ALLA DETERMINAZIONE N. 51/2014 Ufficio Tecnico LL.PP.

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive - Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (LEGGE 07/08/90, N. 241, ART. 19 - LEGGE REGIONALE 31/03/2003, N. 7). MODIFICA DI UNO O PIU ELEMENTI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico per le

Dettagli

Settore IV POLIZIA MUNICIPALE Attività Produttive. - art. 19 legge n. 241/90 come sostituito dall art. 49 c.4 legge n. 122 del 30/07/2010

Settore IV POLIZIA MUNICIPALE Attività Produttive. - art. 19 legge n. 241/90 come sostituito dall art. 49 c.4 legge n. 122 del 30/07/2010 C O M U N E D I M A T T I N A T A Provincia di Foggia Settore IV POLIZIA MUNICIPALE Attività Produttive via San Marino n. 2 poliziamunicipalemattinata@virgilio Tel/ 0884\550310-552435 Fax 559870 AL SINDACO

Dettagli

Città di Potenza Unità di Direzione Polizia Municipale --- * * * * * ---

Città di Potenza Unità di Direzione Polizia Municipale --- * * * * * --- Città di Potenza Unità di Direzione Polizia Municipale --- * * * * * --- REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE (approvato con Delibera di

Dettagli

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI E IL CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DEI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO PER L INIZIATIVA STRAORDINARIA INERENTE IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Dettagli

OGGETTO : Richiesta iscrizione albo provinciale direttori tecnici di agenzia di viaggio e turismo ( L.R 33/2002 art. 78): Il/la sottoscritto/a

OGGETTO : Richiesta iscrizione albo provinciale direttori tecnici di agenzia di viaggio e turismo ( L.R 33/2002 art. 78): Il/la sottoscritto/a Marca da bollo da Euro 16,00 Alla Provincia di Treviso Settore Promozione del Territorio U.O. Organizzazione Turistica Via Cal di Breda n. 116 31100 - TREVISO OGGETTO : Richiesta iscrizione albo provinciale

Dettagli

II SETTORE AREA TECNICA AVVISO

II SETTORE AREA TECNICA AVVISO UNIONE DEI COMUNI PLATANI-QUISQUINA-MAGAZZOLO (Alessandria della Rocca-Bivona-Cianciana-San Biagio Platani-Santo Stefano Quisquina) Sede Legale Amministrativa: Cianciana, Via Ariosto, n. 2 Cap. 92012 Tel.

Dettagli

Sig. nato a il residente a con funzioni di in possesso del titolo di studio di ;

Sig. nato a il residente a con funzioni di in possesso del titolo di studio di ; Marca da bollo da 16,00 Euro Alla Provincia dell Ogliastra Assessorato Agricoltura Attività Produttive e CPA Via P. Pistis 08045 - Lanusei (OG) OGGETTO: Richiesta autorizzazione all esercizio di SCUOLA

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ramo Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO PORTO SANTO STEFANO

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ramo Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO PORTO SANTO STEFANO Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ramo Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO PORTO SANTO STEFANO ORDINANZA N 176/08 Il capo del Circondario Marittimo e Comandante del porto di Porto Santo

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI SPAZI DI SOSTA PER IMBARCAZIONI

REGOLAMENTO DEGLI SPAZI DI SOSTA PER IMBARCAZIONI REGOLAMENTO DEGLI SPAZI DI SOSTA PER IMBARCAZIONI Approvato con D.G.C. n. 111 del 15.06.2007, modificato con D.G.C. n. 33 del 04.03.2011 ed integrato con D.G.C. n. 8 del 16.01.2012. Nelle zone demaniali

Dettagli

ATTIVITA FUNEBRE. Richiesta di autorizzazione per sede principale ai sensi dell art. 16 della Legge Regionale 29/7/2004 n. 19

ATTIVITA FUNEBRE. Richiesta di autorizzazione per sede principale ai sensi dell art. 16 della Legge Regionale 29/7/2004 n. 19 ALLO SPORTELLO UNICO DEL COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA marca da bollo ATTIVITA FUNEBRE Richiesta di autorizzazione per sede principale ai sensi dell art. 16 della Legge Regionale 29/7/2004 n. 19 Il sottoscritto

Dettagli

FAC SIMILE da riportare su carta intestata

FAC SIMILE da riportare su carta intestata FAC SIMILE da riportare su carta intestata Progetto: Rimini per i Nuovi Eventi (Deliberazione G.C. n. del / / ) Alla Direzione Organizzazione Cultura e Turismo COMUNE DI RIMINI P.le Fellini, 3 47921 RIMINI

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE In bollo da. 14,62 ALLEGATO A Al Conaf Via Oggetto: Affidamento servizio di broker e consulenza assicurative biennio 2012-2013 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE (da rendere, sottoscritta

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI TRIESTE ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE. n 05/2007

MINISTERO DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI TRIESTE ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE. n 05/2007 MINISTERO DEI TRASPORTI UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI TRIESTE ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE n 05/2007 Il Contrammiraglio(CP), Capo del Circondario Marittimo di Trieste; Ravvisata la necessità di

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di B A R L E T T A (Via C. Colombo - Tel. 0883/531020 Fax. 0883/533400 cp-barletta@pec.mit.gov.it guardiacostiera.it/barletta) ORDINANZA

Dettagli

Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI

Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI Dichiarazione 1 DICHIARAZIONE IN MATERIA DI DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI Il sottoscritto nato il a in qualità di legale rappresentante dello studio associato ovvero di titolare dello studio professionale/ditta

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto di Bari

REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto di Bari REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto di Bari Ordinanza n 32/2011 Il Comandante della Capitaneria di Porto di Bari, nella rispettiva qualità di Capo del

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico ORDINANZA N.19/2014

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico ORDINANZA N.19/2014 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico ORDINANZA N.19/2014 Il Capo del Circondario marittimo e Comandante del Porto di Cesenatico; VISTO: il decreto

Dettagli

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L.

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. MARINA SERVICE DI PORTO SAN GIORGIO GESTIONE SERVIZIO DI SALVATAGGIO A MARE NELLE SPIAGGE LIBERE DEL

Dettagli

AUTORITA PORTUALE REGIONALE Porti di: Viareggio, Porto Santo Stefano, Marina di Campo, Giglio porto ORDINANZA DEL SEGRETARIO GENERALE

AUTORITA PORTUALE REGIONALE Porti di: Viareggio, Porto Santo Stefano, Marina di Campo, Giglio porto ORDINANZA DEL SEGRETARIO GENERALE AUTORITA PORTUALE REGIONALE Porti di: Viareggio, Porto Santo Stefano, Marina di Campo, Giglio porto ORDINANZA DEL SEGRETARIO GENERALE n. 7 del 17 novembre 2015 Oggetto: art. 68 Codice della Navigazione

Dettagli

Il sottoscritto, nato a Provincia ( ) il / / e residente a Provincia ( ), in Via/Piazza n. in qualità di: _ titolare della ditta individuale

Il sottoscritto, nato a Provincia ( ) il / / e residente a Provincia ( ), in Via/Piazza n. in qualità di: _ titolare della ditta individuale Marca da Bollo ISTANZA DI RINNOVO AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DI UN DEPOSITO DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI E GPL (L. 23 AGOSTO 2004, n. 23) Spett.le REGIONE UMBRIA Direzione regionale Risorsa Umbria.

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA Settore Mobilità e Promozione Turistica/Sport Servizio Trasporti QUESITI DI NAVIGAZIONE

PROVINCIA DI FOGGIA Settore Mobilità e Promozione Turistica/Sport Servizio Trasporti QUESITI DI NAVIGAZIONE PROVINCIA DI FOGGIA Settore Mobilità e Promozione Turistica/Sport Servizio Trasporti QUESITI DI NAVIGAZIONE 1) Lo sci nautico generalmente può essere esercitato ad un distanza dalla costa di 1 500 metri

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo GENOVA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo GENOVA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo GENOVA Ordinanza di Sicurezza Balneare n 72 / 2006 IL CAPO DEL CIRCONDARIO MARITTIMO DI GENOVA: RITENUTO necessario disciplinare

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA RAVENNA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA RAVENNA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA RAVENNA 48123 RAVENNA (RA) Via Teseo Guerra n. 15 tel. 0544/443011 - fax 0544/447498 e mail: cpravenna@mit.gov.it

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL APERTURA E ALL ESERCIZIO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO (ART. 5 - L.R. N. 7 DEL 31 MARZO 2003)

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL APERTURA E ALL ESERCIZIO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO (ART. 5 - L.R. N. 7 DEL 31 MARZO 2003) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL APERTURA E ALL ESERCIZIO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO (ART. 5 - L.R. N. 7 DEL 31 MARZO 2003) MARCA DA BOLLO 14,62 Il sottoscritto nome nato a Stato: Sesso:M/F residente

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE PER IMPRESE INDIVIDUALI

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE PER IMPRESE INDIVIDUALI Allegato D alla let.n. 25863/LISM/10.12.5.3 in GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE PER IMPRESE INDIVIDUALI 1. Informativa Chi può presentare la Domanda di Liquidazione: - Possono presentare

Dettagli

COMUNE DI ALTOFONTE PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO Paese dell Acqua e dell Olio SETTORE I AFFARI GENERALI

COMUNE DI ALTOFONTE PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO Paese dell Acqua e dell Olio SETTORE I AFFARI GENERALI COMUNE DI ALTOFONTE PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO Paese dell Acqua e dell Olio SETTORE I AFFARI GENERALI AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L INDIVIDUAZIONE DELLE DITTE DA INVITARE ALLA PROCEDURA

Dettagli

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE PATRIMONIO UNITA ORGANIZZATIVA DEMANIO MARITTIMO E PORTI TURISTICI

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE PATRIMONIO UNITA ORGANIZZATIVA DEMANIO MARITTIMO E PORTI TURISTICI COMUNE DI RIMINI DIREZIONE PATRIMONIO UNITA ORGANIZZATIVA DEMANIO MARITTIMO E PORTI TURISTICI Prot. 2882010 Rimini, 4-4-2013 ORDINANZA BALNEARE COMUNALE N. 1/2013 IL DIRIGENTE DELL UNITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

SISTEMA ENERGIA ITALIA S.R.L. Via Larga, 7 20122 Milano (MI) Tel. 848.690507 Fax. 02.93660111

SISTEMA ENERGIA ITALIA S.R.L. Via Larga, 7 20122 Milano (MI) Tel. 848.690507 Fax. 02.93660111 Spett.le SISTEMA ENERGIA ITALIA S.R.L. Oggetto: IMPIEGHI DEL GAS NATURALE PER USI ESCLUSI DAL CAMPO DI APPLICAZIONE DELL ACCISA. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA RESA AI SENSI DEGLI ARTICOLI

Dettagli

il sottoscritto/a NOME _ COGNOME nato/a a, il,c.f.: _ residente in _, via/p.zza _ n. _

il sottoscritto/a NOME _ COGNOME nato/a a, il,c.f.: _ residente in _, via/p.zza _ n. _ Spett.le SMART LUCE E GAS SRL Via Alberico Albricci, 8 20122 Milano P.IVA e C.F. 07463650965 Oggetto: IMPIEGHI DEL GAS NATURALE PER USI INDUSTRIALI. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA RESA

Dettagli

COMUNE DI TARQUINIA Provincia di Viterbo - - - - - - D e l i b e r a z i o n e d e l l a G i u n t a

COMUNE DI TARQUINIA Provincia di Viterbo - - - - - - D e l i b e r a z i o n e d e l l a G i u n t a Copia COMUNE DI TARQUINIA Provincia di Viterbo - - - - - - D e l i b e r a z i o n e d e l l a G i u n t a n 110 del 26-05-2012 Oggetto: Individuazione spiaggia e specchio mare antistante destinati alla

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a prov il. residente a in via n. telefono cellulare. e-mail

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a prov il. residente a in via n. telefono cellulare. e-mail (su carta intestata dell associazione dei consumatori) AL COMUNE DI CORREGGIO CORSO MAZZINI, 33 42015 CORREGGIO (RE) correggio@cert.provincia.re.it Oggetto: Domanda di partecipazione all Avviso pubblico

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE. (approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 5 del 19/02/2009)

COMUNE DI MAGIONE. (approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 5 del 19/02/2009) COMUNE DI MAGIONE CRITERI PER IL RILASCIO E LA GESTIONE DELLE AUTORIZZAZIONI COMUNALI ALL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI NOLEGGIO E DI LOCAZIONE DI NATANTE DA DIPORTO SUL LAGO TRASIMENO (approvato con Deliberazione

Dettagli

Circolare N. 69 del 8 Maggio 2015

Circolare N. 69 del 8 Maggio 2015 Circolare N. 69 del 8 Maggio 2015 Tassa annuale sulle imbarcazioni alla cassa entro il prossimo 01.06.2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, entro il prossimo 01 giugno 2015

Dettagli

*** NORMATTIVA - Stampa ***

*** NORMATTIVA - Stampa *** *** NORMATTIVA - Stampa *** Pagina 1 di 6 DECRETO 10 maggio 2005, n. 121 Regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del. Vigente al: 16-7-2015 IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art.

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. SPETT. BOLLO 14.62 CONFIDI TRIESTE VIA SAN LAZZARO, 5 34122 TRIESTE Oggetto: Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. 7 commi 69-70-71 Il sottoscritto: Cognome

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA IN MATERIA DI GESTIONE DELL ALBO - PUBBLICITA LEGALE

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA IN MATERIA DI GESTIONE DELL ALBO - PUBBLICITA LEGALE REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA IN MATERIA DI GESTIONE DELL ALBO - PUBBLICITA LEGALE Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto del 5 Novembre 2013 Il presente regolamento entra in vigore il

Dettagli

Il/La sottoscritto/a Cognome. Nome C.F. Cittadinanza Sesso: M F Luogo nascita: Stato. Provincia Comune Data nascita / / Residenza: Provincia Comune

Il/La sottoscritto/a Cognome. Nome C.F. Cittadinanza Sesso: M F Luogo nascita: Stato. Provincia Comune Data nascita / / Residenza: Provincia Comune MODULO per la SEGNALAZIONE CERTIFICATA d INIZIO dell ATTIVITA di NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE da compilare e presentare in originale e in copia al Servizio SUAP Attività Economiche Ufficio Autoservizi

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI 530 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità)

BANDO PER LA SELEZIONE DI 530 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) ALLEGATO H) BANDO PER LA SELEZIONE DI 530 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) È indetto un bando per la selezione di 530 giovani, da avviare al servizio civile

Dettagli

COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DI PULIZIA CAMINI

COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DI PULIZIA CAMINI COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DI PULIZIA CAMINI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. d.d. TITOLO I OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Oggetto, finalità e ambito di applicazione

Dettagli

DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art.

DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art. Bollo ( 14,62) DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE Al Comune di Seravezza Ufficio SUAP RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art. 68, 69 TULPS) Il richiedente

Dettagli

COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO

COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO Adottato dal C.C. con delibera n. 57 del 28/07/2008 REGOLAMENTO PER L

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a prov. il residente in c.a.p via Tel. c.f. Cellulare indirizzo e-mail obbligatorio) pec Titolo di Studio.

Il/La sottoscritto/a nato/a a prov. il residente in c.a.p via Tel. c.f. Cellulare indirizzo e-mail obbligatorio) pec Titolo di Studio. DOMANDA DA REDIGERE IN CARTA LEGALE O RESA LEGALE (16,00) Al Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Sassari Via Milano 7 07100 Sassari (SS) Il/La sottoscritto/a nato/a a prov.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO IN SICUREZZA DI ASCENSORI, MONTACARICHI E PIATTAFORME ELEVATRICI Emanato con D.R. Rep. n. 16022/2010 prot. n. 7682 del 26/05/2010. Entrato in vigore l'11/06/2010. Regolamento

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - OLBIA Tel. 0789/21243 Fax 0789/27737 - E-Mail olbia@guardiacostiera.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - OLBIA Tel. 0789/21243 Fax 0789/27737 - E-Mail olbia@guardiacostiera. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - OLBIA Tel. 0789/21243 Fax 0789/27737 - E-Mail olbia@guardiacostiera.it ORDINANZA N 26/2009 Il Capitano di Vascello (CP) sottoscritto,

Dettagli

MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO BORSE LAVORO 2014

MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO BORSE LAVORO 2014 MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO BORSE LAVORO 2014 Alla FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E PESCIA Bando Borse lavoro 2014 via De Rossi, 26 51100 PISTOIA DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE DIGITALE TRA

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE DIGITALE TRA CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI UFFICIO DI REGISTRAZIONE E RILASCIO DI SERVIZI DI CERTIFICAZIONE DIGITALE TRA InfoCert S.p.A., con sede legale in Roma, Piazza Sallustio n. 9, in persona del

Dettagli

COMUNE DI DUGENTA. Provincia di Benevento. Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it

COMUNE DI DUGENTA. Provincia di Benevento. Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it COMUNE DI DUGENTA Provincia di Benevento Via Nazionale, 139 cap 82030 - tel.0824/978003 - Fax 0824/978381 E-mail: dugenta@tin.it Prot. 1614 del 25/03/2010 OGGETTO: Avviso per la costituzione di elenchi

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO

BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO BANDO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DELL ISTITUTO O. ORSINI IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO Art. 1 SOGGETTI AMMESSI a) Fatto salvo il diritto di priorità all utilizzo della Palestra

Dettagli