estendere CA IT Client Manager con CA Automation Suite for Data Centers

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "estendere CA IT Client Manager con CA Automation Suite for Data Centers"

Transcript

1 TECHNOLOGY BRIEF Estendere CA IT Client Manager con CA Automation Suite for Data Centers Ottobre 2010 estendere CA IT Client Manager con CA Automation Suite for Data Centers Allan Andersen Virtualization and Automation you can

2 Sommario executive summary 3 SEZIONE 1 La sfida 5 Per i nuovi data center sono necessarie nuove soluzioni di gestione 5 Progettato per il data center dinamico 5 Sezione 2 L'opportunità 6 Creare una soluzione sofisticata e dedicata per la gestione del data center 6 SEZIONE 3 I vantaggi 12 Trasformare il data center: la somma è più delle parti 12 SEZIONE 4 Conclusioni 13 SEZIONE 5 Informazioni sull'autore 13

3 executive summary La sfida La gestione di server distribuiti e di data center e delle relative applicazioni non è mai stata semplice, ma negli ultimi 5-10 anni è stata ulteriormente complicata dalla comparsa delle tecnologie di virtualizzazione e degli ambienti applicativi multilivello, oltre che dalla necessità di modifiche frequenti e dalle esigenze di business associate alla governance, alla conformità e via dicendo. Con l'avvento della tecnologia cloud, una semplificazione della gestione è alquanto improbabile. Negli ultimi dieci anni molti clienti hanno gestito gli ambienti di questo tipo con soluzioni software puntuali tradizionali per la distribuzione, la gestione delle patch e la gestione dell'inventario. Queste soluzioni, tuttavia, sono state progettate per la gestione di un'ampia varietà di piattaforme mobili, laptop, desktop e server e dunque non sono state in alcun modo pensate per gli ambienti di data center virtualizzati e dinamici di oggi. L'opportunità CA Technologies ha sviluppato CA Automation Suite for Data Centers per far fronte alle nuove esigenze dei data center dinamici di ultima generazione. Progettato come soluzione di gestione modulare e completamente integrata, consente ai manager IT di adottare un approccio più olistico e automatizzato. Mentre CA IT Client Manager (CA ITCM) è pensato per la gestione operativa di un'ampia gamma di asset distribuiti, CA Automation Suite for Data Centers è specificamente progettato per server, virtualizzazione, conformità, integrazione e automazione. Consente così di agevolare l'implementazione di modelli di cloud computing privato, ibrido e pubblico, accelerare le implementazioni della virtualizzazione e supportare gli scenari di disaster recovery, in modo che l'it possa rispondere in modo più adeguato alle richieste e migliorare l'agilità del business. Gli amministratori IT che già conoscono CA ITCM possono ora avvalersi dell'infrastruttura di gestione esistente per estendere le capacità e creare una soluzione sofisticata e dedicata per la gestione del data center. Le attività operative (inventario, distribuzione del software e reporting) possono sembrare simili a quelle sul lato client, ma le complessità del data center e le esigenze del business richiedono un nuovo approccio. I vantaggi CA Automation Suite for Data Centers è progettato per colmare il divario tra i tempi di gestione "umani" e quelli "in tempo macchina" che oggi affligge molti reparti IT. Ad esempio, l'it deve automatizzare le procedure di gestione per restare agile, ma negli ambienti sempre più complessi di oggi è necessario rafforzare le attività di supervisione e governance per garantire i livelli di servizio appropriati. CA ITCM è stato a lungo utilizzato per la gestione di molte attività di data center management, ma gli amministratori IT hanno ora a disposizione una soluzione più sofisticata e dedicata per la gestione di data center e applicazioni. Questo documento illustra in che modo è possibile eseguire queste attività di gestione con maggiori livelli di efficienza, migliorando così l'agilità dei reparti IT. 3

4 " Considerata la velocità di avanzamento della tecnologia, la gestione manuale non è più un'opzione valida nelle aziende di fascia enterprise, così come in molte aziende di dimensioni minori. L'incapacità di creare e sviluppare un portfolio di tecnologie di automazione ben integrato porta quasi sicuramente alla catastrofe." Gestione della virtualizzazione e tendenze Uno studio condotto da Forrester Consulting per conto di CA, Inc., gennaio 2010 Sezione 1: La sfida Per i nuovi data center sono necessarie nuove soluzioni di gestione Le forze in azione per plasmare il data center di domani sono molteplici. Quasi tutte le nuove iniziative di business dipendono fortemente dall'it, al quale è richiesto di introdurre costantemente servizi nuovi o aggiornati negli ambienti di produzione esistenti. La complessità e il volume delle modifiche richieste sono in continua crescita, così come l'impatto delle potenziali interruzioni delle attività conseguenti alle modifiche. Allo stesso tempo, le spese sono sottoposte a controlli sempre più severi e l'applicazione di procedure di controllo dei consumi, governance e conformità non rappresenta più un optional. Le aziende di fascia enterprise stanno indagando attivamente sulle possibilità di ottimizzare il rapporto numero di server/amministratori mediante l'automazione e sul modo in cui tecnologie come la virtualizzazione e concetti come il private cloud possono essere di ausilio in questi ambiti. In passato, le attività di gestione dei server sono state eseguite mediante soluzioni di gestione dei dispositivi come CA ITCM, progettato per gestire un'ampia varietà di risorse distribuite tra cui laptop, desktop e server mobili. Ciò è stato possibile perché le attività operative, che rappresentano l'ambito di azione di queste soluzioni, sono di natura simile. Ad esempio, quando l'it deve installare un'applicazione o una patch, ottenere un inventario delle applicazioni o dell'hardware, amministrare un sistema remoto e via dicendo, il tipo e l'ubicazione dell'end-point non hanno importanza rispetto al modo in cui le attività vengono eseguite. Sebbene in molti ambienti sia ancora possibile gestire queste attività in modo soddisfacente con CA ITCM, la complessità delle applicazioni multilivello di oggi richiede di ripensare da zero il processo di deployment del software. CA ITCM è stato originariamente concepito per il supporto del provisioning bare metal delle piattaforme Intel e richiede l'implementazione di un'estensione tecnica per il provisioning dei server su piattaforme fisiche e virtuali. In più, CA ITCM manca di integrazione con le soluzioni di gestione della virtualizzazione "commodity" offerte da produttori di hardware e sistemi operativi sempre più comuni nei data center. Ma non è solo l'ambiente server che è diventato più dinamico; quando la richiesta è quella di orchestrare l'intero servizio, è necessario considerare anche le configurazioni delle reti e dello storage. Ciò che serve è un'orchestrazione coordinata delle attività automatizzate, ad esempio: aspettare un'autorizzazione manuale, interrompere un'applicazione Web e un database, eseguire il provisioning, riavviare tutto e infine verificare che sia tutto operativo. Quando è coinvolto un solo server è possibile gestire le operazioni manualmente, ma se è necessario distribuire un servizio in una dozzina di server blade, solo l'automazione può consentire di evitare gli errori umani. Dopo la distribuzione di un servizio sarebbe opportuno creare un'immagine della relativa configurazione, per aiutare gli amministratori e individuare eventuali discrepanze che potrebbero influire negativamente sull'ambiente di servizio dopo il rilascio in produzione. Progettato per il data center dinamico Comprendendo queste sfide, CA Technologies si è prefissa di creare una nuova soluzione, specificamente progettata per soddisfare i nuovi requisiti dinamici e complessi emersi negli ultimi anni. Lo scopo di CA Automation Suite for Data Centers non è semplicemente quello di rendere le operazioni più efficienti, semplici e veloci, bensì quello di cambiare completamente le modalità di utilizzo e di gestione dei data center. Si tratta di un'impresa ardua, procediamo allora un passo alla volta concentrandoci sulle capacità oggi a disposizione della maggior parte degli amministratori e sul modo in cui CA Spectrum Automation Manager può estendere tali capacità. 4

5 CA Automation Suite for Data Centers differisce dalle soluzioni generiche precedenti sotto vari punti di vista. È stato sviluppato su un'architettura orientata ai servizi progettata per: Gestione multi-silo (server, applicazioni, rete e storage) del provisioning e della configurazione del data center Ambienti virtualizzati eterogenei Automazione con workflow grafico avanzato Governance e conformità Integrazione con connettori incorporati Sezione 2: L'opportunità Creare una soluzione sofisticata e dedicata per la gestione del data center Gli amministratori IT che già conoscono CA ITCM sanno che si tratta di una soluzione estremamente robusta e ben fatta, che offre un set di funzioni completo per la gestione di sistemi e server client in più piattaforme. Si affidano a CA ITCM per eseguire molti degli aspetti principali della gestione dei server: deployment di nuovi sistemi, patching di applicazioni, aggiornamento dell'inventario, amministrazione remota, automazione delle attività di maintenance e altro ancora. Ma se funziona così bene, perché ritoccarla? L'aggiunta di CA Automation Suite for Data Centers a CA ITCM estende le capacità dell'infrastruttura di gestione esistente con funzionalità aggiuntive, che consentono di automatizzare le attività complesse intrinseche nelle operazioni dei data center di grandi dimensioni. CA Automation Suite for Data Centers si basa sul set di funzionalità di base di CA ITCM, comprese la gestione dell'installazione del sistema operativo, la distribuzione del software e la gestione delle patch, ottimizzate però per il data center. Gli amministratori IT che utilizzano con successo CA ITCM per il controllo del proprio ambiente distribuito possono continuare a utilizzarne l'infrastruttura per gestire il data center dinamico con CA Automation Suite for Data Centers. La soluzione offre i significativi miglioramenti illustrati di seguito, che consentono di semplificare la gestione del data center: 5

6 Figura 1 Differenze chiave tra CA IT Client Manager e CA Automation Suite for Data Centers Funzione CA Automation Suite for Data Centers Provisioning del sistema Unix Bare Metal Configurazione Unix LPAR EC2, VPC Inventario delle applicazioni Configurazione software per controllo dell'auditing, conformità e dipendenza delle applicazioni Automazione delle prestazioni Monitoraggio in tempo reale delle prestazioni Automazione dei processi Soluzione di automazione run-book in tempo reale con connettori predefiniti per sistemi esterni Self service utente Sistemi fisici e virtuali e sistema di richiesta delle risorse CA IT Client Manager Windows e Linux - Bare Metal Inventario software per conformità delle licenze Inventario delle prestazioni base Batch delle automazioni basate su policy Catalogo software per richieste da parte dell'utente Provisioning bare metal dei sistemi Anche se CA ITCM è perfettamente in grado di eseguire l'installazione e il provisioning bare metal di sistemi operativi, CA Automation Suite for Data Centers estende queste funzionalità mediante capacità di automazione e prenotazione self-service (l'argomento è affrontato in modo più ampio più avanti). La soluzione estende le funzionalità chiave di provisioning del sistema operativo di CA ITCM offrendo le innovazioni fondamentali esposte di seguito: 1. Provisioning di sistemi UNIX mediante integrazione delle capacità di provisioning native fornite dal vendor. CA Automation Suite for Data Centers supporta SUN Solaris (JumpStart) e aggiungerà il supporto per LPAR (IBM), IBM AIX (NIM) e HP-UX (LightsOut). Consente pertanto di creare una soluzione di provisioning del data center unificata sia nell'ambiente di produzione che in quello di laboratorio. 2. Uno dei principali vantaggi delle varie distribuzioni UNIX è rappresentato dalle capacità di virtualizzazione o partizionamento. CA Automation Suite for Data Centers consente la creazione, la riconfigurazione e l'eliminazione dinamica di Solaris (SUN) e Container (SUN). Grazie a questa capacità sarà possibile rendere i data center basati su UNIX più dinamici e flessibili. 3. Un'opzione di imaging rapido dei server aggiunge funzionalità per la gestione di hardware eterogenei. Questa esclusiva funzione di imaging supporta piattaforme UNIX, Linux e Windows, aggiungendo la flessibilità offerta dal rilevamento e dall'adattabilità dell'hardware. È progettata per eseguire rapidamente la migrazione di applicazioni in hardware o server virtuali più efficienti, anche in mancanza dei file di installazione o delle procedure di configurazione originali. Poiché consente di spostare le immagini dei server su sistemi dissimili, sarà possibile automatizzare la migrazione delle applicazioni da server fisici obsoleti ad hardware o macchine virtuali più nuove ed efficienti. Offre mobilità completa delle immagini (P2P, P2V, V2P o V2V) con un intervento minimo o nullo da parte degli amministratori. Ciò garantisce che l'it possa implementare più rapidamente scenari di disaster recovery, aggiornare le risorse server e progredire più agevolmente nelle strategie di virtualizzazione. 6

7 Queste caratteristiche estendono le capacità di provisioning attuali di CA ITCM e consentono ai reparti IT di automatizzare e standardizzare un numero ancora maggiore delle lunghe attività di deployment dei sistemi. Automazione e integrazione dei processi IT Nel corso degli anni, CA ITCM ha aggiunto notevoli capacità di automazione. Alcune sono interne alle funzionalità di CA ITCM, ad esempio policy flessibili basate sull'inventario raccolto, script di rilevamento oppure origini esterne, come le informazioni Active Directory. Ne sono risultate capacità di automazione nell'ambito del deployment di software, della configurazione delle modifiche tramite script o semplicemente delle attività di maintenance. Altre sfruttano invece capacità di integrazione esterne, ad esempio l'apertura di una richiesta di modifica in CA Service Desk Manager oppure l'utilizzo della gestione degli eventi per implementare l'automazione in altre soluzioni. Nella release più recente di CA ITCM sono state aggiunte funzionalità di gestione delle versioni basate su workflow nella console Web, che naturalmente è possibile estendere ad altri casi di utilizzo. Infine, le attività di CA ITCM possono essere pilotate da soluzioni esterne mediante le complete interfacce dei servizi Web e da riga di comando incorporate. Grazie alle capacità e alle tecniche precedentemente illustrate, molti amministratori IT hanno configurato CA ITCM per l'esecuzione automatizzata di un numero impressionante di attività, che letteralmente mandano avanti l'ambiente IT. La tecnologia di CA ITCM era alla base del nostro primo ambiente Labs-on-Demand, nel gennaio Si tratta di un ambiente di prenotazione self-service completamente automatizzato per i nostri reparti di sviluppo, supporto e QA. L'automazione, tuttavia, in molti casi è resa possibile tramite script diversi o integrazioni uno-a-uno; ciò può rendere piuttosto difficile eseguire l'upgrade a nuove soluzioni e/o eseguire la maintenance, se questa dovrà essere affidata ad altri - non si tratta di magia nera, ma a volte ai profani può sembrarlo. CA Automation Suite for Data Centers aggiunge una vera soluzione di automazione dei processi IT, o automazione runbook, che offre numerosi vantaggi rispetto all'approccio all'automazione di CA ITCM: 1. Ambiente di sviluppo grafico Le capacità di automazione dei processi IT di CA Automation Suite for Data Centers offrono una rappresentazione grafica dei processi che è possibile utilizzare per valutare e perfezionare rapidamente i processi esistenti. L'ambiente grafico semplifica inoltre enormemente il riutilizzo dei processi esistenti, la creazione di nuovi processi e l'integrazione dei processi esistenti, ossia il collegamento ai processi di gestione delle approvazioni e delle modifiche esistenti. 2. Orchestrazione interdominio CA Automation Suite for Data Centers consente agli amministratori di progettare e automatizzare più velocemente i processi che includono più domini, ad esempio applicazioni, database, middleware, rete, storage, cloud pubblica/virtuale e via dicendo. Questo tipo di orchestrazione è di fondamentale importanza per le applicazioni composite e multilivello odierne. 7

8 3. Connettori predefiniti per sistemi CA o di terze parti Una delle maggiori difficoltà nell'automazione dei processi tra strumenti di gestione specifici di dominio è rappresentata dalla necessaria competenza sul dominio. Prodotti/strumenti di gestione diversi eseguono le stesse operazioni in modo diverso e i metodi e le capacità possono cambiare a ogni nuova versione. I connettori predefiniti consentono di standardizzare le integrazioni di processi e dati, rendendole aggiornabili e persino trasferibili tra un sistema e l'altro. Ad esempio, un'azienda che oggi utilizza VMware ESX come piattaforma di virtualizzazione sottostante, potrebbe un domani preferire Citrix Xen o Microsoft Hyper-V. Normalizzando le interfacce tra i vari strumenti è possibile sostituire i singoli strumenti in base a prezzo, preferenze o prestazioni. Il principale vantaggio dei connettori, tuttavia, sarà rappresentato dalla capacità di aggiornare singoli strumenti/componenti e dalla semplicità di creazione del processo anche senza specifiche competenze sul dominio. 4. Documentazione e governance In CA Automation Suite for Data Centers tutte le modifiche apportate a processi e policy vengono registrate e gli utenti possono ricevere una notifica delle modifiche. Vengono inoltre registrate tutte le attività eseguite dalla soluzione e i relativi esiti, che possono così essere sottoposti ad auditing. Gli amministratori possono anche monitorare in tempo reale il progresso delle attività. Questo livello di documentazione, cronologia di audit e notifica è di importanza critica per le iniziative di governance, gestione dei rischi e conformità e consente inoltre di alleggerire gli oneri a carico sia dell'it che dei responsabili della conformità. 5. Contenuti Il motore di automazione dei processi IT è basato sui contenuti e i suoi contenuti sono disponibili in due forme: connettori e processi. I connettori, come descritto in precedenza, sono strumenti di CA Technologies e di terze parti, ma possono anche essere creati da CA Services, da partner o da clienti (sono necessarie competenze tecniche). I contenuti dei processi, ad esempio workflow ITIL specifici con integrazioni tra le soluzioni CA Technologies, vengono sviluppati da CA Services e offrono ai clienti una buona base di partenza per l'automazione dei processi con la possibilità di configurare i workflow in base alle proprie esigenze. L'automazione dei processi IT, o automazione runbook, rappresenta il futuro dell'automazione del data center. Consente l'implementazione di processi di modifica automatizzati end-to-end, che riducono i costi e gli errori associati ai processi manuali o slegati tra loro. Niente più scripting non documentato, niente più integrazioni uno-a-uno, né preoccupazioni durante l'upgrade dei vari componenti. Ora è possibile creare un ambiente di sviluppo ed esecuzione completamente integrato, con capacità di audit e documentazione, per gestire facilmente i crescenti requisiti di conformità e governance dei data center di oggi. Automazione in tempo reale basata sulle prestazioni CA ITCM esegue la maggior parte dell'automazione in modalità batch. Vengono restituite informazioni (inventario, stato di distribuzione ecc.) e quindi eseguite le query, vengono poi attivate le policy e quindi è possibile l'esecuzione delle attività successive. CA Automation Suite for Data Centers è dotato di funzioni integrate di monitoraggio delle prestazioni e dell'utilizzo dei server, che identificano le risorse fisiche e virtuali e le relative prestazioni allo scopo di ottimizzare l'utilizzo. Grazie a queste informazioni fondamentali, gli amministratori possono definire policy automatizzate per la gestione dei picchi di domanda imprevisti, in modo che in caso di bisogno sia possibile aumentare la capacità quasi in tempo reale. L'aumento di capacità può essere rappresentato dall'aggiunta di risorse di memoria/cpu a una VM/LPAR o dall'aggiunta di server Web a una Web farm. CA Automation Suite for Data Centers include inoltre una tecnologia brevettata di brokering dinamico delle risorse, che consente di realizzare, nel tempo, in un'infrastruttura dinamica, che integra senza soluzione di continuità monitoraggio in tempo reale delle prestazioni con configurazione delle modifiche e provisioning azionabili. 8

9 Naturalmente, le funzioni di monitoraggio delle prestazioni consentono di impostare anche le soglie più basse, consentendo agli amministratori di definire policy per il risparmio di risorse energetiche e di raffreddamento nei periodi di basso utilizzo, grazie al consolidamento dei server virtuali in un numero inferiore di macchine fisiche o persino alla disattivazione di CPU nei server multiprocessore. In questo modo è possibile migliorare l'utilizzo complessivo dei server e aiutare l'it a scalare risorse per rispondere in modo efficiente a vari livelli di domanda. Gestione completa della virtualizzazione Sebbene CA IT Client Manager sia in grado di gestire server sia fisici che virtuali dal punto di vista del deployment e dell'inventario, compreso l'inventario dettagliato dei server VMware ESX ed ESXi, non è progettato per l'ambiente dinamico creato da un data center virtualizzato. CA Automation Suite for Data Centers, al contrario, è progettato per la virtualizzazione e offre numerose capacità avanzate volte al miglioramento della gestione dell'ambiente virtuale: Rilevamento in tempo reale e mapping della topologia di host virtuali e macchine virtuali. Questo consente agli amministratori di controllare in modo migliore la proliferazione delle macchine virtuali e di comprendere chiaramente le modalità di utilizzo all'interno dell'ambiente virtuale in espansione. Allocazione dinamica delle risorse (CPU e memoria) basata su policy/priorità di business. L'operazione può essere eseguita all'interno di singoli server ESX che ospitano più sistemi virtuali, oppure tra server ESX, eseguendo la migrazione dei sistemi virtuali. Tutto è basato su regole e policy già definite. La procedura può essere completamente automatizzata oppure richiedere l'apertura e l'approvazione di richieste di modifica. Naturalmente, queste modifiche dinamiche aggiornano il CMDB e possono aggiornare altri sistemi di governance. Gestione dell'intera gamma di risorse virtuali. Se sono presenti più server VMware vcenter o ambienti virtuali eterogenei Citrix o Microsoft, CA Automation Suite for Data Centers offre visibilità consolidata su tutti gli ambienti. Monitoraggio integrato dell'ambiente vcenter, per migliorare la disponibilità dell'ambiente virtualizzato. Grazie alla funzione di imaging rapido dei server, CA Automation Suite for Data Centers è in grado di eseguire conversioni P2V e V2P, che risultano particolarmente utili nelle fasi di pianificazione e testing quando si espande l'impiego della virtualizzazione, offrendo inoltre grande flessibilità nelle situazioni di disaster recovery. Gestione della configurazione di sistemi operativi e applicazioni CA ITCM include capacità di inventario complete per hardware, sistemi operativi e applicazioni. Le funzionalità di rilevamento delle applicazioni basate su firme consentono di rilevare con precisione le applicazioni e i relativi livelli di patch, necessari e fondamentali per una gestione corretta delle patch. Lo scopo, tuttavia, è quello di rilevare la presenza di applicazioni o componenti per la gestione accurata di licenze, patching o altre attività di maintenance. CA Automation Suite for Data Centers aggiunge una nuova dimensione grazie alla tecnologia Blueprint, progettata per gestire le relazioni tra i componenti del data center e la relativa configurazione dettagliata. Offre agli amministratori IT una serie di capacità uniche. Sono disponibili blueprint per tutti i principali componenti software del data center (sistemi operativi, database, server Web, server di applicazioni, middleware e applicazioni) ed è possibile crearne di proprie per le applicazioni personalizzate. Le blueprint sono estremamente dettagliate per quanto riguarda la configurazione dei componenti. In effetti, migliaia di singole configurazioni vengono tracciate e utilizzate per gli scopi illustrati di seguito. 9

10 1. Confrontare le configurazioni nel tempo: è possibile confrontare più "snapshot" ed evidenziare le differenze. Si tratta di un metodo molto più efficace per la risoluzione dei problemi,che consente inoltre di tenere traccia degli scostamenti dagli standard di riferimento. 2. Confrontare le configurazioni tra sistemi che dovrebbero essere identici: quanto spesso due sistemi apparentemente identici si comportano in modo diverso, ma individuare le differenze equivale a trovare il classico ago nel pagliaio? 3. Rilevare le dipendenze tra componenti diversi: le informazioni di questo tipo vengono in genere utilizzate per disegnare le mappe delle dipendenze in un CMDB allo scopo di accelerare i tempi di analisi delle root cause e migliorare l'analisi di impatto delle modifiche. 4. Rilevare le modifiche a sistemi e configurazioni e avviare workflow di processo basati sulle modifiche rilevate: questi workflow possono risultare nella remediation automatizzata o nell'invio di notifiche. 5. Creare report di conformità rispetto a normative e standard: la conformità dei sistemi businesscritical è diventata un aspetto importante della gestione del data center, ma troppo spesso viene svolta manualmente con grande dispendio di tempo e risorse. CA Automation Suite for Data Centers aiuta ad automatizzare le attività e il reporting per molte attività correlate alla conformità. Gestione delle prestazioni in tempo reale CA ITCM include un elemento di inventario che raccoglie dati di utilizzo da tutti i sistemi e fornisce il carico medio delle prestazioni in segmenti di tempo predefiniti. Questa funzione è utile per alcuni aspetti relativi alla pianificazione, tuttavia non è possibile utilizzare in alcun modo le metriche prestazionali per la gestione dell'ambiente server. CA Automation Suite for Data Centers, al contrario, offre reporting dettagliato sulle prestazioni degli ambienti fisici e virtuali, storico e in tempo reale. La disponibilità di funzioni integrate di monitoraggio storico e in tempo reale delle prestazioni offre numerose opportunità per l'ottimizzazione delle risorse nell'ambiente server sia fisico che virtuale. Identificando le risorse sottoutilizzate ed eseguendo l'allocazione o il provisioning di risorse aggiuntive sarà possibile evitare il degrado dei servizi. La gestione complessiva delle prestazioni e dell'utilizzo può essere eseguita all'interno di un server ESX o tra più server ESX. 10

11 Sezione 3: I vantaggi Trasformare il data center: la somma è più delle parti Ognuna delle singole capacità di CA Automation Suite for Data Centers descritte è di fondamentale importanza per migliorare la gestione di server e applicazioni di data center, ma è la combinazione di tutte queste capacità che rende la soluzione davvero unica e offre alcuni use case unici, che consentono realmente di trasformare il data center in una risorsa dinamica e ottimizzata. Prendiamo in esame alcuni di questi use case: Creare una cloud privata personale con prenotazione self-service CA Automation Suite for Data Centers consente di creare facilmente un ambiente cloud privato completamente automatizzato, con un sistema di prenotazione self-service basato sul Web. Il sistema di prenotazione self-service consente agli utenti finali (come sviluppatori, QA o tecnici dell'assistenza) di prenotare risorse in modo rapido e sicuro e automatizza la configurazione e il provisioning di questi sistemi fisici o virtuali senza alcun intervento da parte dell'amministratore. Creare un'applicazione self-service ed eseguire il pooling delle risorse da condividere tra i team non solo consente di ottimizzare l'utilizzo e di ridurre le spese hardware superflue, ma consente di ridurre drasticamente il tempo di provisioning e aumentare la produttività IT, eliminando il bisogno di eseguire manualmente procedure lunghe e banali. Gli utenti possono disporre di immagini di macchine virtuali personali oppure scegliere tra varie configurazioni fisiche o virtuali, selezionare le quantità di memoria/spazio su disco o la configurazione di rete appropriata, aggiungere software da un catalogo, specificare quando e quanto a lungo saranno necessari i sistemi e a questo punto limitarsi ad attendere un' con i link al o ai sistemi richiesti. Al termine del periodo di prenotazione, l'utente riceverà un'altra che consente di prolungare la prenotazione. Creare un data center dinamico e adattabile CA Automation Suite for Data Centers è stato progettato come soluzione end-to-end basata su policy con lo specifico obiettivo di creare il data center dinamico. Contiene tutti i componenti necessari agli amministratori per creare un ambiente più elastico e anticipatore con il quale introdurre nuove applicazioni e servizi. Grazie a questi componenti è possibile: Consolidare più facilmente i server attraverso la virtualizzazione e persino riconvertirli in server fisici, se necessario, grazie alle capacità di conversione P2V o V2P offerta dalla funzione di imaging rapido dei server. Incrementare/ridurre dinamicamente le prestazioni delle nuove applicazioni, riducendo il bisogno di over-provisioning dei server grazie al monitoraggio delle prestazioni e al brokering dinamico delle risorse. Sfruttare in modo migliore la capacità inutilizzata per carichi di lavoro notturni oppure risparmiare energia disattivando la capacità non necessaria. Scoprite le opzioni di cloud computing con integrazione incorporata con Amazon EC2 di CA Automation Suite for Data Centers. 11

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

CA RC/Update for DB2 for z/os

CA RC/Update for DB2 for z/os SCHEDA PRODOTTO CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os (CA RC/Update) è uno strumento di gestione di dati e oggetti DB2 che consente agli amministratori

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Citrix XenDesktop rende più facile la migrazione a Windows 7/8.1

Citrix XenDesktop rende più facile la migrazione a Windows 7/8.1 White paper Citrix XenDesktop rende più facile la migrazione a Windows 7/8.1 Di Mark Bowker, analista senior Ottobre 2013 Il presente white paper di ESG è stato commissionato da Citrix ed è distribuito

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os. una solida base per la gestione efficace dei database DB2

PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os. una solida base per la gestione efficace dei database DB2 PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os una solida base per la gestione efficace dei database DB2 Gestione del database CA Database Performance Management Database Administration Database

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Business white paper. Comprendere i vantaggi dell IT asset management. Una guida alle best practice

Business white paper. Comprendere i vantaggi dell IT asset management. Una guida alle best practice Business white paper Comprendere i vantaggi dell IT asset management Una guida alle best practice Sommario 3 Executive Summary 3 Introduzione 6 La definizione dell'itam 8 Asset Management Lifecycle 18

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Note di rilascio Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Le dieci fasi di un'implementazione DCIM corretta

Le dieci fasi di un'implementazione DCIM corretta WHITE PAPER Novembre 2013 Le dieci fasi di un'implementazione DCIM corretta Dhesikan Ananchaperumal Distinguished Engineer e Vice presidente senior, DCIM, CA Technologies Hervé Tardy Vice presidente e

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Manuale di sopravvivenza per CIO: convergenza di collaborazione, cloud e client

Manuale di sopravvivenza per CIO: convergenza di collaborazione, cloud e client Manuale di sopravvivenza per CIO: convergenza di collaborazione, cloud e client I CIO più esperti possono sfruttare le tecnologie di oggi per formare interi che sono più grandi della somma delle parti.

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Press Release TeamViewer introduce l applicazione per Outlook Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Goeppingen, Germania, 28 aprile 2015 TeamViewer, uno

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI È ora di pensare ad una nuova soluzione. I contenuti sono la linfa vitale di ogni azienda. Il modo in cui li creiamo, li utiliziamo e

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Micro Focus. Benvenuti nell'assistenza clienti

Micro Focus. Benvenuti nell'assistenza clienti Micro Focus Benvenuti nell'assistenza clienti Contenuti Benvenuti nell'assistenza clienti di Micro Focus... 2 I nostri servizi... 3 Informazioni preliminari... 3 Consegna del prodotto per via elettronica...

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli