Le aziende entrano (davvero) a scuola

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le aziende entrano (davvero) a scuola"

Transcript

1

2

3 Le aziende entrano (davvero) a scuola Accordo innovativo tra Ibt, Gruppo Gpi e istituto Tambosi: alcuni software delie società verranno realizzati dagli studenti I TRENTO Un software per la gestione del piano ferie e permessi e un programma per il monitoraggio del consumo di carburante delle auto aziendali. Sono le commesse assegnate ieri da Informatica Bancaria Trentina e Gruppo GPI alle due classi quarte dell'istituto "Tambosi-Battisti" di Trento che partecipano al progetto che vede collaborare le due aziende e l'indirizzo per ragionieri programmatori dell'istituto scolastico. "Il nostro obiettivo - ha spiegato la dirigente scolastica Marina Poian- è favorire i rapporti con il mondo del lavoro, facilitando il dialogo della nostra scuola con le realtà produttive del territorio e sviluppare un'adeguata cultura tecnico-professionale nei nostri ragazzi, in modo che in futuro possano essere validi professionisti in grado di soddisfare la crescente domanda di tecnici informatici in campo gestionale". A seguire gli studenti e le studentesse coinvolte, oltre ai loro docenti, saranno i tutor aziendali individuati da Ibt e Gpi. Un progetto stimolante per i ragazzi e le ragazze coinvolte, che avranno così la possibilità di utilizzare quanto appreso finora per realizzare un compito che verrà realmente impiegato da chi glielo ha assegnato, ma arricchente anche per le aziende partner. "Noi lavoriamo per l'innovazione e innovare significa anche saper guardare in anticipo al futuro, alle nuove generazioni. Per questo troviamo che collaborare con questi giovani e confrontarci con loro sia per noi un'occasione di stimolo e crescita" ha commentato il responsabile area commerciale di Ibt Giovanni Raineri che insieme al direttore tecnico Stefano Bonomini ha consegnato ai giovani programmatori la commessa a cui dovranno lavorare. Il percorso potrebbe offrire delle opportunità di lavoro dopo la scuola. "Alcuni giovani che l'anno scorso hanno partecipato a un progetto analogo stanno oggi svolgendo un periodo di stage presso la nostra azienda e non è escluso che in futuro possano trovare spazio. al nostrdjntexnd"_ha_raccontato il direttore affari generali di GPI Stefano Bonvicini, che con il responsabile dei sistemi informativi interni Giorgio Sartori ha rappresentato l'azienda impegnata nella produzione di software in ambito sanitario. L'occasione ha offerto inoltre lo spunto di festeggiare l'anniversario del Polo Informatico Gestionale di Trento, istituito a coronamento dell'attività svolta in campo informatico dal "Tambosi",uno dei primi istituti in Italia impegnato nella formazione di questa materia già nel 1973, con l'obiettivo di coniugare al meglio la propria esperienza nell'insegnamento con la necessaria innovazione richiesta dalle nuove tecnologie. -_JT Gli studenti del Tambosi che sono stati coinvolti nel progetto I Economia" 1 responsabili delle due aziende e dell'istituto scolastico ieri alla presentazione (foto Panato) Pag. 3

4 Tambosi, gli studenti vanno al lavoro Software per Informatica trentina e Gpi Coinvolte due classi quarte dell'istituto: «Così le aziende entrano a scuola» TRENTO Fare il programmatore per conto di un'azienda, ancora però in veste di alunno delle superiori, acquisendo delle abilità e portando a termine l'incarico che diventa la prima voce del proprio curriculum. È quanto offre il progetto avviato dall'istituto superiore «Tambosi-Battisti» per avvicinare scuola e lavoro. Una trentina di ragazze e ragazzi, delle due classi quarte a indirizzo informatico, svilupperanno dei software gestionali per conto di due aziende locali, Informatica bancaria trentina e Gpi. «Non è un'esperienza teorica, virtuale, di studio» spiega Marina Poian, dirigente dell'istituto tecnico-economico, con 940 studenti inseriti nei quattro indirizzi formativi (tra - ^ In classe Da sinistra Roberto Tornasi, Giovanni Raineri, Stefano Bonvicini e Marina Poian -^ ^ ^^^^^B^^^^^^H^^^^^H cui quello informatico). «Le aziende entrano a scuola a tutti gli effetti» precisa a margine della presentazione dell'iniziativa giunta alla terza edizione, la seconda con le imprese. A Roberto Tornasi, docente responsabile del polo informatico dell'istituto, il compito di illustrare i dettagli della collaborazione assieme ai rappresentanti dei privati: Stefano Bonomini, Giovanni Raineri (Ibt) e Stefano Bonvicini (Gpi). Gli alunni avranno tempo fino al termine dell'anno scolastico fine maggio/inizio giugno per adempiere alle commesse delle due aziende. Una delle quarte fornirà un programma utile all'analisi dei consumi dei carburanti delle auto aziendali. A chiederlo è Gpi, operante nelle soluzioni tecnologiche per la sanità e il welfare. «Anche se apparentemente le auto aziendali e i carburanti centrano poco con la sanità, queste voci sono per noi la prima uscita in termini di costo» spiega Bonvicini di Gpi. «I nostri operatori hanno biso- Tomasi «Si tratta di veri e propri incarichi che gii alunni devono svolgere» Pag. 4

5 IL LAVORO Trenta ragazzi del Tambosi realizzeranno il software per l'ibt Piano ferie in mano agli studenti Attenzione, questa non è un'esercitazione. Trenta ragazzi dell'istituto Tambosi Battisti di Trento si occuperanno di realizzare un software per la gestione del piano ferie e permessi del personale dell'azienda Informatica bancaria trentina (Ibt) ed un programma per il monitoraggio del consumo di carburante delle auto aziendali del Gruppo Gpi. E non lo faranno, appunto, solamente come esercitazione propedeutica al lavoro futuro: gli alunni delle due classi quarte dell'istituto di via Brigata Acqui struttureranno due software che poi realmente saranno impiegati dalle due aziende partner dell'indirizzo per ragionieri programmatori attivo nella scuola. Ieri il responsabile area commerciale di Ibt Giovanni Raineri ed il direttore tecnico di Ibt Stefano Bonomini, insieme al direttore affari generali di Gpi Stefano Bonvicini, si sono recati dagli studenti coinvolti nel progetto per consegnare direttamente nelle loro mani le «commesse» per la produzione dei due programmi informatici. «Per il secondo anno consecutivo diamo vita a questo particolare progetto - spiega il responsabile del Polo informatico gestionale di Trento Roberto Tornasi - Lo scorso anno le classi coinvolte sono state tre. Gli alunni hanno realizzato un software di gestione per la La presentazione del progetto agli studenti delle quarte dell'istituto Tambosi-Battisti e la consegna delle «commesse» per la realizzazione di due programmi informatici Da sinistra, Roberto Tornasi, Giovanni Raineri, Stefano Bonomini, Stefano Bonvicini (foto Paolo Pedrotti) prenotazione delle risorse interne per il Gruppo Gpi, mentre per l'ibt un programma di gestione per i contratti commerciali e uno per la risoluzione di alcune problematiche all'interno di diversi software («patch»)». Tornasi tiene a sottolineare che due ragazzi diplomatisi lo scorso anno hanno immediatamente trovato lavoro come stagisti proprio all'interno di Ibt e del Gruppo Gpi al termine degli studi. E qui ben s'inserisce l'intervento della dirigente scolastica Marina Poian: «Vogliamo favorire e semplificare i rapporti tra la nostra scuola e le realtà produttive del territorio, in modo che i nostri ragazzi siano in grado di soddisfare la crescente domanda di tecnici informatici in campo gestionale». I nuòvi «prodotti» dei giovani che frequentano l'iter informatico del Tambosi Battisti (denominato per la precisione «Sistemi informativi aziendali») saranno consegnati e pronti ad essere impiegati nelle due diverse aziende alla fine di maggio. «Durante le ore di informatica gli allievi si impegneranno nella costruzione di questi progetti, dall'analisi all'intervista al committente fino alla realizzazione dei programmi gestionali - sottolinea Tornasi - E per qualsiasi necessità o chiarimento avranno a disposizione alcuni tutor aziendali individuati all'interno delle due realtà produttive che collaborano attivamente all'iniziativa». In occasione della «consegna» delle commesse si sono svolti anche i festeggiamenti del terzo anniversario della nascita del Polo informatico gestionale di Trento, creato per avvicinare la formazione dei giovani all'innovazione richiesta dalle nuove tecnologie. «Come istituto Tambosi Battisti siamo precursori in campo informatico - ricordano TOmasi e Poian - in quanto il nostro istituto è stato tra i primi in Italia (nel 1973) a proporre ed attivare l'insegnamento di questa materia». F.Sar. Pag. 5

6 Il «Tambosi Battisti» raccordato con importanti realtà lavorative All'istituto di Trento nuovi programmatori crescono insieme con Ibt e Gruppo GPI 13/01/2015 Saranno gli studenti dell'istituto «Tambosi-Battisti» di Trento a programmare alcuni dei software di Ibt e Gruppo Gpi. O almeno ne seguiranno una parte della realizzazione come previsto dal progetto di collaborazione tra scuola e mondo del lavoro presentato stamani, che vede coinvolte le due aziende e l'indirizzo per ragionieri programmatori dell'istituto scolastico. Un software per la gestione del piano ferie e permessi e un programma per il monitoraggio del consumo di carburante delle auto aziendali. Sono le commesse assegnate stamani da Informatica Bancaria Trentina e Gruppo GPI alle due classi quarte dell'istituto «Tambosi-Battisti» di Trento che partecipano al progetto che vede collaborare le due aziende e l'indirizzo per ragionieri programmatori dell'istituto scolastico. «Il nostro obiettivo - ha spiegato la dirigente scolastica Marina Poian (fotoseguente) - è favorire i rapporti con il mondo del lavoro, facilitando il dialogo della nostra scuola con le realtà produttive del territorio e sviluppare un'adeguata cultura tecnico-professionale nei nostri ragazzi, in modo che in futuro possano essere validi professionisti in grado di soddisfare la crescente domanda di tecnici informatici in campo gestionale.» Pag. 6

7 A seguire gli studenti e le studentesse coinvolte, oltre ai loro docenti, i tutor aziendali individuati da Ibt e Gpi. Un progetto stimolante per i ragazzi e le ragazze coinvolte, che avranno così la possibilità di utilizzare quanto appreso finora per realizzare un compito che verrà realmente impiegato da chi glielo ha assegnato, ma arricchente anche per le aziende partner. «Noi lavoriamo per l'innovazione e innovare significa anche saper guardare in anticipo al futuro, alle nuove generazioni, - ha commentato il responsabile area commerciale di Ibt Giovanni Raineri (foto seguente) che insieme al direttore tecnico Stefano Bonomini ha consegnato ai giovani programmatori la commessa a cui dovranno lavorare. - Per questo troviamo che collaborare con questi giovani e confrontarci con loro sia per noi un'occasione di stimolo e crescita.» Pag. 7

8 Il percorso potrebbe offrire delle opportunità di lavoro dopo la scuola. «Alcuni giovani che l'anno scorso hanno partecipato a un progetto analogo stanno oggi svolgendo un periodo di stage presso la nostra azienda, - ha raccontato il direttore affari generali di GPI Stefano Bonvicini (foto seguente), che con il responsabile dei sistemi informativi interni Giorgio Sartori ha rappresentato l'azienda impegnata nella produzione di software in ambito sanitario. - E non è escluso che in futuro possano trovare spazio al nostro interno.» L'occasione ha offerto inoltre lo spunto di festeggiare l'anniversario del Polo Informatico Gestionale di Trento, istituito a coronamento dell'attività svolta in campo informatico dal «Tambosi»,uno dei primi istituti in Italia impegnato nella formazione di questa materia già nel 1973, con l'obiettivo di coniugare al meglio la propria esperienza nell'insegnamento con la necessaria innovazione richiesta dalle nuove tecnologie. Saranno gli studenti dell'istituto «Tambosi-Battisti» di Trento a programmare alcuni dei software di Ibt e Gruppo Gpi. O almeno ne seguiranno una parte della realizzazione come previsto dal progetto di collaborazione tra scuola e mondo del lavoro presentato stamani, che vede coinvolte le due aziende e l'indirizzo per ragionieri programmatori dell'istituto scolastico Un software per la gestione del piano ferie e permessi e un programma per il monitoraggio del consumo di carburante delle auto aziendali. Sono le commesse assegnate stamani da Informatica Bancaria Trentina e Gruppo GPI alle due classi quarte dell'istituto «Tambosi-Battisti» di Trento che partecipano al progetto che vede collaborare le due aziende e l'indirizzo per ragionieri programmatori dell'istituto scolastico. «Il nostro obiettivo - ha spiegato la dirigente scolastica Marina Poian - è favorire i rapporti con il mondo del lavoro, facilitando il dialogo della nostra scuola con le realtà produttive del territorio e sviluppare un'adeguata cultura tecnico-professionale nei nostri ragazzi, in modo che in futuro possano essere validi professionisti in grado di soddisfare la crescente domanda di tecnici informatici in campo gestionale.» A seguire gli studenti e le studentesse coinvolte, oltre ai loro docenti, i tutor aziendali individuati da Ibt e Gpi. Pag. 8

9 Un progetto stimolante per i ragazzi e le ragazze coinvolte, che avranno così la possibilità di utilizzare quanto appreso finora per realizzare un compito che verrà realmente impiegato da chi glielo ha assegnato, ma arricchente anche per le aziende partner. «Noi lavoriamo per l'innovazione e innovare significa anche saper guardare in anticipo al futuro, alle nuove generazioni, - ha commentato il responsabile area commerciale di Ibt Giovanni Raineri che insieme al direttore tecnico Stefano Bonomini ha consegnato ai giovani programmatori la commessa a cui dovranno lavorare. - Per questo troviamo che collaborare con questi giovani e confrontarci con loro sia per noi un'occasione di stimolo e crescita.» Il percorso potrebbe offrire delle opportunità di lavoro dopo la scuola. «Alcuni giovani che l'anno scorso hanno partecipato a un progetto analogo stanno oggi svolgendo un periodo di stage presso la nostra azienda, - ha raccontato il direttore affari generali di GPI Stefano Bonvicini, che con il responsabile dei sistemi informativi interni Giorgio Sartori ha rappresentato l'azienda impegnata nella produzione di software in ambito sanitario. - E non è escluso che in futuro possano trovare spazio al nostro interno.» L'occasione ha offerto inoltre lo spunto di festeggiare l'anniversario del Polo Informatico Gestionale di Trento, istituito a coronamento dell'attività svolta in campo informatico dal «Tambosi»,uno dei primi istituti in Italia impegnato nella formazione di questa materia già nel 1973, con l'obiettivo di coniugare al meglio la propria esperienza nell'insegnamento con la necessaria innovazione richiesta dalle nuove tecnologie. Riproduzione riservata Pag. 9

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura

Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura Corso di formazione specialistica su dialogo, tecnologie e comunicazione globale promosso dalla rete nazionale di scuole Rete Dialogues (retedialogues.it) Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura INTRODUZIONE

Dettagli

Esperienze di Alternanza Scuola Lavoro dell'anno scolastico 2013/2014

Esperienze di Alternanza Scuola Lavoro dell'anno scolastico 2013/2014 Scuola in Aeroporto Premessa Il progetto sviluppato nelle pagine che seguono è stato concepito dagli alunni del quarto anno dell'itc " GP Chironi " di Nuoro, sulla scorta dell'esperienza fatta dagli alunni

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA 1 Ampliamento dell offerta formativa... 1 SCUOLA PRIMARIA... 1 Attività e progetti... 3 1. Progetto Accoglienza... 3 2. Progetto Continuità... 3 3. Progetto

Dettagli

Progetto TAT-Turismo Accessibile Trentino

Progetto TAT-Turismo Accessibile Trentino Progetto TAT-Turismo Accessibile Trentino 1 IL PROGETTO Il presente Progetto si propone di introdurre in due Scuole secondarie trentine di II grado, della Valsugana e a Trento, un percorso rivolto agli

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

Che cos'è lo stage Le fasi di realizzazione Le funzioni dei tutors nello stage

Che cos'è lo stage Le fasi di realizzazione Le funzioni dei tutors nello stage Che cos'è lo stage Le fasi di realizzazione Le funzioni dei tutors nello stage Lo stage è un esperienza di durata variabile in un azienda con l obiettivo di formare il lavoratore all attività per cui è

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO. Scuola Polo ISTITUTO LEON BATTISTA ALBERTI

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO. Scuola Polo ISTITUTO LEON BATTISTA ALBERTI MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Scuola Polo ISTITUTO LEON BATTISTA ALBERTI Anno di formazione 2014-2015 PERSONALE DOCENTE NEOASSUNTO

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Antonietta DE PACE L E C C E V.le Marche,28 E-Mail ipdepace@tin.it - Home Page http://www.ipdepace.com C.F. 80012240752 Tel. 0832/345008-348118 Fax 0832/217098

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 226 del 17-4-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 226 del 17-4-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 226 del 17-4-2015 O G G E T T O Corso di formazione II livello per il personale addetto all'abbattimento (modulo carni

Dettagli

I motivi possono essere vari, come ad esempio:

I motivi possono essere vari, come ad esempio: Ufficio Stage e Placement Lo Stage è un'esperienza, di durata limitata, che porta gli studenti a contatto diretto con la realtà del mondo del lavoro. Esso mira a conseguire tre risultati: l'acquisizione

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico M. Buonarroti - Trento Consulta dei Genitori a.s. 2014/2015 ---------------------------------------

Istituto Tecnico Tecnologico M. Buonarroti - Trento Consulta dei Genitori a.s. 2014/2015 --------------------------------------- VERBALE del 07/11/2014 In seguito a regolare convocazione da parte della Presidente con lettera del 18/11/2014, il giorno 05/12/2014 alle ore 18:00, nell Aula magna dell I.T.T. Michelangelo Buonarroti

Dettagli

DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale. Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa

DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale. Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa DOL Diploma On Line Modulo di progettazione II anno Relazione finale Pitti Floriana Classe F7 Tutor: Giovanni Di Rosa Realizzazione di un full adder a due bit 08/11/2010 Premessa A causa di un mancato

Dettagli

Istituto tecnico Luigi Sturzo

Istituto tecnico Luigi Sturzo Istituto tecnico Luigi Sturzo Settore Tecnologico Biotecnologie Ambientali e Biotecnologie Sanitarie Anno Scolastico 2012/ 2013 Programmazione dipartimentale Area scientifica (Matematica, Disegno, Informatica)

Dettagli

Bando di reclutamento tutor interni PROGRAMMA E GESTIONE DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI E NAZIONALI PER LO SVILUPPO E LA COESIONE SOCIALE

Bando di reclutamento tutor interni PROGRAMMA E GESTIONE DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI E NAZIONALI PER LO SVILUPPO E LA COESIONE SOCIALE Prot.n. 8/ A22 Gravina in Puglia, 07 gennaio 2014 Al sito web All'albo Agli atti Bando di reclutamento tutor interni PROGRAMMA E GESTIONE DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI E NAZIONALI PER LO SVILUPPO E LA

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Art. 1 PREMESSA... 1 Art. 2 TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ DA COMPRENDERE NEI VIAGGI DI ISTRUZIONE... 2 Art. 3 FINALITÀ PER OGNI TIPOLOGIA... 2 Art. 4 PROPONENTI PER OGNI TIPOLOGIA

Dettagli

Dati principali. ID Odf: 3164. Odf accreditato o Agenzie abilitate. Tipologia corso:

Dati principali. ID Odf: 3164. Odf accreditato o Agenzie abilitate. Tipologia corso: CORSO A CATALOGO 2012 Corso ID: 10710 Corso di specializzazione in controllo di gestione, amministrazione del personale e redazione buste paga con Software Zucchetti Dati principali ID Odf: 164 Nome organismo:

Dettagli

QUESTIONARIO TUTOR AZIENDALE - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

QUESTIONARIO TUTOR AZIENDALE - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO QUESTIONARIO TUTOR AZIENDALE - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO Egregio Tutor Aziendale, al termine dell esperienza di Alternanza Scuola Lavoro Le chiedo di esprimere un Suo parere sull alunno stagista che Lei

Dettagli

3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda

3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda 3 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda Sommario INTRODUZIONE... 3 LA MISSION... 4 I RUOLI... 5 Aziende e istituzioni... 5 Imprenditori e manager...

Dettagli

IIS EINAUDI Magenta ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO

IIS EINAUDI Magenta ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO IIS EINAUDI Magenta ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA, MARKETING Fornisce competenze dell ambito economico-aziendale unite a competenze linguistiche ed informatiche per operare

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO CLASSE IV AFM N.O. ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INSEGNANTE : LAUDANI ANGELA

PROGRAMMA SVOLTO CLASSE IV AFM N.O. ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INSEGNANTE : LAUDANI ANGELA CLASSE IV AFM N.O. INSEGNANTE : LAUDANI ANGELA PROGRAMMA SVOLTO MODULO N.1: RIPASSO DEGLI ARGOMENTI DELLA III CLASSE AZIENDA E LA SUA ORGANIZZAZIONE concetto di azienda classificazioni impresa ed imprenditore

Dettagli

AD arredo & design ANDREA FANTONI. L Arte di Fare Scuola dal 1898

AD arredo & design ANDREA FANTONI. L Arte di Fare Scuola dal 1898 AD arredo & design ANDREA FANTONI L Arte di Fare Scuola dal 1898 Scuola d Arte Andrea Fantoni Quella della Scuola Fantoni è una storia dalle radici antiche: tradizione, cultura e innovazione sono parole

Dettagli

Prot. n. 10589/c42 Mirano 17/12/2013 PROGETTO INNOVATIVO AUTONOMO DI SPERIMENTAZIONE ASL. 1.Descrizione dell ordinamento e indirizzo di riferimento

Prot. n. 10589/c42 Mirano 17/12/2013 PROGETTO INNOVATIVO AUTONOMO DI SPERIMENTAZIONE ASL. 1.Descrizione dell ordinamento e indirizzo di riferimento ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "8 MARZO K. LORENZ" Via Matteotti, 42A/3-30035 Mirano - Venezia Tel. 041430955 Fax 041434281 C. F. 90164450273 e-mail: veis02800q@istruzione.it info@8marzolorenz.it pec:

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE SANDRO PERTINI - BRINDISI. Prot. 8044/C38 Brindisi, 30/10/2013

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE SANDRO PERTINI - BRINDISI. Prot. 8044/C38 Brindisi, 30/10/2013 Prot. 8044/C38 Brindisi, 30/10/2013 Ai Dirigenti delle ISTITUZIONI SCOLASTICHE BRINDISI e PROVINCIA Al CENTRO TERRITORIALE PER L IMPIEGO MESAGNE- OSTUNI FRANCAVILLA F.NA BRINDISI Agli ORGANI di STAMPA

Dettagli

per il mondo INSIEME Paolo Cadorna Monica Poisa SPORTELLO BES

per il mondo INSIEME Paolo Cadorna Monica Poisa SPORTELLO BES INSIEME per il mondo Paolo Cadorna Monica Poisa SPORTELLO BES Per tutti i docenti che adottano, un servizio di consulenza gratuita fornito da un team di esperti sulle problematiche quotidiane legate alla

Dettagli

...una scuola di qualità per il tuo futuro!

...una scuola di qualità per il tuo futuro! A conclusione del percorso di studi lo studente è in grado di poter svolgere ruoli e funzioni relative a : rilevazioni dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;

Dettagli

Il Progetto di orientamento in uscita, realizzato nel corso dell A.S. 2014-15 e rivolto

Il Progetto di orientamento in uscita, realizzato nel corso dell A.S. 2014-15 e rivolto Pag. 1 di 6 Al Dirigente scolastico Al Collegio dei docenti PROGETTO ORIENTAMENTO IN USCITA Docente responsabile: prof.ssa Nicoletta De Caro Relazione finale Il Progetto di orientamento in uscita, realizzato

Dettagli

VADEMECUM PER STUDENTI ISCRITTI ALLA FORMAZIONE IN COUNSELING

VADEMECUM PER STUDENTI ISCRITTI ALLA FORMAZIONE IN COUNSELING VADEMECUM PER STUDENTI ISCRITTI ALLA FORMAZIONE IN COUNSELING Scuola di Formazione "ISTITUTO DI MEDICINA GLOBALE" Via Praimbole 7, LIMENA - PD a cura del Coordinamento Istituto 1 INDICE DEGLI ARGOMENTI

Dettagli

Alternanza Scuola-Lavoro in scambio dell ITCG G. Maggiolini di Parabiago (MI)

Alternanza Scuola-Lavoro in scambio dell ITCG G. Maggiolini di Parabiago (MI) ALTERNANZA SCUOLA LAVORO dell istituto ITCG MAGGIOLINI di PARABIAGO (MI) in SCAMBIO CON BOLZANO Convegno alternanza scuola lavoro - Job&OrientaVerona 24 Novembre 2011 LITCG Maggiolini di Parabiago già

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO n. 2

PROGETTO FORMATIVO n. 2 COMUNE DI TARANTO Direzione Risanamento Città Vecchia e Borgo PIC URBAN IIItalia Città di Taranto PIC URBAN II TARANTO. Misura 1.4 Legge 24/6/1997, n. 196, art. 18 D.M. (Min. Lavoro e Previdenza Sociale)

Dettagli

Alternanza Scuola Lavoro e altro.

Alternanza Scuola Lavoro e altro. Alternanza Scuola Lavoro e altro. Mosè Bianchi a.s. 2014 2015 Loredana Chiasera Referente ASL Progetto Alternanza Scuola Lavoro Progetto Stage estivi IMO Giovani e impresa Management game Job20 Almadiploma

Dettagli

Dopo 207 anni le ragazze alla Teulié «Lectio» inaugurare di Diana Bracco

Dopo 207 anni le ragazze alla Teulié «Lectio» inaugurare di Diana Bracco Dopo 207 anni le ragazze alla Teulié «Lectio» inaugurare di Diana Bracco 17 ottobre 2009 pag. 2 Si è aperto ieri a Milano l anno accademico della Scuola militare «Teulié» e per la prima volta, in 207 anni

Dettagli

Agenzia Formativa - Comune di Firenze Centri di Formazione Professionale Industria e Artigianato Ristorazione e Turismo

Agenzia Formativa - Comune di Firenze Centri di Formazione Professionale Industria e Artigianato Ristorazione e Turismo Agenzia Formativa - Comune di Firenze Centri di Formazione Professionale Industria e Artigianato Ristorazione e Turismo L Amministrazione Comunale vanta un esperienza pluridecennale in materia di formazione

Dettagli

Prot. N. 3695 /A20 /pon Adrano, 11/12/2013. Il Dirigente Scolastico

Prot. N. 3695 /A20 /pon Adrano, 11/12/2013. Il Dirigente Scolastico II ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE - ADRANO Via Roma, 42 95031 ADRANO TEL./FAX 095/7692838 e-mail: ctic8a200g@istruzione.it PEC: ctic8a200g@pec.istruzione.it Codice Fiscale 80011020874 Prot. N. 3695 /A20

Dettagli

workshop Creare valore al di là del profitto

workshop Creare valore al di là del profitto workshop Creare valore al di là del profitto RASSEGNA STAMPA 29 30 settembre 2014 TESTATA: SOLE24ORE.COM DATA: 29 SETTEMBRE 2014 I Cavalieri del lavoro premiano l innovazione 29 settembre 2014 Luigi Roth

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO ca -::. :: ~. REGOLAMENTO DIDATTICO DELL' ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA REGOLAMENTO DIDATTICO DELL'ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Indice DISPOSIZIONI GENERALI SULL'ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI

Dettagli

CERTIFICAZIONE E VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. RELATORE: Prof.ssa VERONICO ANTONIA OLIMPIA

CERTIFICAZIONE E VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. RELATORE: Prof.ssa VERONICO ANTONIA OLIMPIA CERTIFICAZIONE E VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE RELATORE: Prof.ssa VERONICO ANTONIA OLIMPIA PREMESSA La certificazione delle competenze, che accompagna il documento di valutazione degli apprendimenti, va

Dettagli

Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze

Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze THEDARKROOM FIRENZE Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze CORSO ACCADEMICO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRAFICA PUBBLICITARIA IN ITALIANO 192 ore totali durata: 6 mesi

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. COSTANZO Viale Stazione, n.70 88041 - DECOLLATURA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. COSTANZO Viale Stazione, n.70 88041 - DECOLLATURA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE L. COSTANZO Viale Stazione, n.70 88041 - DECOLLATURA e-mail@:czis00300n@istruzione.it - Pec: czis00300n@pec.istruzione.it Sito Web www.iiscostanzodecollatura.gov.it MINISTERO

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio )

Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio ) Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio ) Fino ad ora, l istituzione scolastica ha basato la sua azione,

Dettagli

Livorno, 20 febbraio 2014

Livorno, 20 febbraio 2014 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XII Ambito territoriale della provincia di Livorno Livorno, 20 febbraio 2014 Prot. n. 687 Ai

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE G. Dell Olio ANNO SCOLASTICO 2011-2012. Aggiornamento maggio 2012

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE G. Dell Olio ANNO SCOLASTICO 2011-2012. Aggiornamento maggio 2012 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE G. Dell Olio ANNO SCOLASTICO 2011-2012 Aggiornamento maggio 2012 ITES GIACINTO DELL OLIO INDICE L OFFERTA FORMATIVA EXTRACURRICULARE AGGIORNAMENTO pag. 2 Premessa L'ampliamento

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE Aggiornato al marzo 2015 Pagina 1 di 8 1. INTRODUZIONE: LA NORMATIVA I documenti normativi che regolano i soggiorni di studio all estero di studenti italiani o di studenti stranieri in Italia vengono di

Dettagli

SINTESI INTERVENTO UNA NUOVA FUNZIONE DEGLI UFFICI INFORMAZIONE GIANCARLO DALL ARA

SINTESI INTERVENTO UNA NUOVA FUNZIONE DEGLI UFFICI INFORMAZIONE GIANCARLO DALL ARA LABORATORIO PERMANENTE SULL INFORMAZIONE TRENTO TERZO INCONTRO, 21 giugno 2007 SINTESI INTERVENTO UNA NUOVA FUNZIONE DEGLI UFFICI INFORMAZIONE di GIANCARLO DALL ARA (RELAZIONE NON RIVISTA DAL RELATORE)

Dettagli

Indagine sulla Valutazione della Qualità del Servizio

Indagine sulla Valutazione della Qualità del Servizio Indagine sulla Valutazione della Qualità del Servizio Scolastico Gentile Docente, In collaborazione con il corso di Valutazione della Qualità dei Servizi della Facoltà di Scienze Statistiche dell'università

Dettagli

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova)

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) La storia Fusina è una piattaforma creativa di servizi di design

Dettagli

RELAZIONE FINALE. PROGETTO Radioécole di Franco Zanin DOL 2009-2010 Gruppo G1 tutor Donatella Alloro

RELAZIONE FINALE. PROGETTO Radioécole di Franco Zanin DOL 2009-2010 Gruppo G1 tutor Donatella Alloro RELAZIONE FINALE PROGETTO Radioécole di Franco Zanin DOL 2009-2010 Gruppo G1 tutor Donatella Alloro 1. Premessa Nell'anno scolastico 2009-2010 le due classi in cui lavoro, allora in quarta elementare,

Dettagli

Per creare/visualizzare una dichiarazione di avanzamento attività/richiesta di rimborso si selezionerà questa funzione.

Per creare/visualizzare una dichiarazione di avanzamento attività/richiesta di rimborso si selezionerà questa funzione. Per creare/visualizzare una dichiarazione di avanzamento attività/richiesta di rimborso si selezionerà questa funzione. Nel caso l'utente sia presente su più aree territoriali dovrà impostare l'area territoriale

Dettagli

Progetto di rete L.I.S.A.

Progetto di rete L.I.S.A. ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO VIA AGELLI 10 63027 PETRITOLI Tel e fax 0734 658180 www.iscpetritoli.it e-mail: isc.petritoli@libero.it Progetto di rete L.I.S.A. (Laboratorio Istituti Scolastici Autonomi)

Dettagli

Torti - Ghisla RSSPSM no. 4-1

Torti - Ghisla RSSPSM no. 4-1 Progettazione didattica e individualizzazione Idee e proposte operative di Luca Torti e Gianni Ghisla Rivista del Servizio di sostegno pedagogico della Scuola Media, no. 4, marzo 1989, pag. 26-32 1. Premesse

Dettagli

Innovation Manager 2.0

Innovation Manager 2.0 Iniziativa promossa e finanziata da Ottobre 2014 Dicembre 2014 Innovation Manager 2.0 Giornate di formazione per portare innovazione nelle PMI Realizzata in collaborazione con Di cosa si tratta? Innovare

Dettagli

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore Il progetto in breve Questo percorso formativo si propone di formare 25 persone in modo da aumentarne la capacità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli studi di Padova Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I Finalità e Ordinamento didattico Art. 1 Premesse e Finalità

Dettagli

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO I.P.S.S.C.T.S. CORATO

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO I.P.S.S.C.T.S. CORATO PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO I.P.S.S.C.T.S. CORATO Area: gestione dei servizi per la soddisfazione del cliente Si tratta di un percorso di sperimentazione di Alternanza Scuola Lavoro, così come previsto

Dettagli

INVESTIAMO PER IL VOSTRO FUTURO. Programma di dettaglio MOBILITA FORMATIVA PER RICERCATORI E TECNICI DELL INNOVAZIONE

INVESTIAMO PER IL VOSTRO FUTURO. Programma di dettaglio MOBILITA FORMATIVA PER RICERCATORI E TECNICI DELL INNOVAZIONE Programma di dettaglio MOBILITA FORMATIVA PER RICERCATORI E TECNICI DELL INNOVAZIONE Fase A Preparazione alla mobilità formativa (32 ore) L'intervento formativo realizzato presso le aule della sede RQ

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

PROGRAMMA per la Trasparenza e l Integrità AA.SS. 2013-2016

PROGRAMMA per la Trasparenza e l Integrità AA.SS. 2013-2016 PROGRAMMA per la Trasparenza e l Integrità AA.SS. 2013-2016 Il Consiglio d Istituto, in data 10 febbraio 2015 VISTO l articolo 97 della Costituzione; VISTA la Legge 241 del 90 e successive modifiche/integrazioni;

Dettagli

Corsi gratuiti per operatore grafico, montatore cinematografico e audiovisivo, acconciatore al Centro di Formazione Professionale comunale di Corviale

Corsi gratuiti per operatore grafico, montatore cinematografico e audiovisivo, acconciatore al Centro di Formazione Professionale comunale di Corviale Corsi gratuiti per operatore grafico, montatore cinematografico e audiovisivo, acconciatore al Centro di Formazione Professionale comunale di Corviale Sono aperte le iscrizioni ai corsi di formazione professionale

Dettagli

Proposta formativa A.S. 2014 2015

Proposta formativa A.S. 2014 2015 Proposta formativa A.S. 2014 2015 Premio Consiglio Comunale di Portogruaro 12^ Edizione Laboratorio audiovisivo sul tema della promozione nuova Biblioteca comunale La Biblioteca con i tuoi occhi! Premesse

Dettagli

PREMIO NAZIONALE. Olimpiadi dell automazione riservato ai Docenti e Studenti degli Istituti Tecnici e Professionali

PREMIO NAZIONALE. Olimpiadi dell automazione riservato ai Docenti e Studenti degli Istituti Tecnici e Professionali Automation & Drives www.siemens.it/sce PREMIO NAZIONALE Olimpiadi dell automazione riservato ai Docenti e Studenti degli Istituti Tecnici e Professionali Bando e regolamento del concorso Premessa Siemens,

Dettagli

Storia Geografia* Cittadinanza e Costituzione

Storia Geografia* Cittadinanza e Costituzione ISTITUTO ALLE STIMATE VERONA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Secondaria di primo grado 1. QUADRO ORARIO SETTIMANALE A seguito delle ultime indicazioni ministeriali, l insegnamento di Lettere (che comprende

Dettagli

RSPP Responsabile dei servizi di protezione e prevenzione dei lavoratori - MODULO C Accreditato con 24 crediti ECM

RSPP Responsabile dei servizi di protezione e prevenzione dei lavoratori - MODULO C Accreditato con 24 crediti ECM RSPP Responsabile dei servizi di protezione e prevenzione dei lavoratori - MODULO C Accreditato con 24 crediti ECM Descrizione Il corso nasce per rispondere alle esigenze di formazione provenienti dal

Dettagli

IL MONDO DELLA COMUNICAZIONE

IL MONDO DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO SCOLASTICO MARIA IMMACOLATA LICEO DELLA COMUNICAZIONE - GORGONZOLA IL MONDO DELLA COMUNICAZIONE PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO CHI SIAMO ISTITUTO MARIA IMMACOLATA Liceo della comunicazione

Dettagli

DIPARTIMENTO RISORSE UMANE. Percorsi di Cittadinanza Attiva

DIPARTIMENTO RISORSE UMANE. Percorsi di Cittadinanza Attiva DIPARTIMENTO RISORSE UMANE Percorsi di Cittadinanza Attiva INDICE 1. Premessa 2. Roma Capitale : volontariato e sussidiarietà orizzontale 3. La valorizzazione delle competenze acquisite : la sperimentazione

Dettagli

PROGETTO I.C.A.R.O. Centro di Orientamento e Tutorato di Ateneo ORU08

PROGETTO I.C.A.R.O. Centro di Orientamento e Tutorato di Ateneo ORU08 Ufficio stage "formazienda" Incubatore di imprese innovative (Centro ISO - Industrial Spin-Off); Sportello informativo Start-up I.F.eG. (Imprenditorialità Femminile e Giovanile) Rilevazione annuale presso

Dettagli

Consiglio Accademico ISIA Firenze

Consiglio Accademico ISIA Firenze Consiglio Accademico ISIA Firenze Verbale 25 settembre 2008 Il giorno giovedì 25 settembre 2008 alle ore 14:00, presso l'aula Spadolini, si è riunito il Consiglio Accademico con il seguente ordine del

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO IN ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO ANNO SCOLASTICO 2007/2008. Marrazzo Antonio Di Caprio Francesco. Crispino Antonio Marrazzo Domenico

PERCORSO FORMATIVO IN ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO ANNO SCOLASTICO 2007/2008. Marrazzo Antonio Di Caprio Francesco. Crispino Antonio Marrazzo Domenico ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO GUGLIELMO MARCONI Sede Centrale Via G.B. Basile n. 39-80014 Giugliano in Campania (NA) Pbx: 081/8945777-081/3302641 PERCORSO FORMATIVO IN ALTERNANZA

Dettagli

CONFERENZA FINALE PROGETTO PITAGORA

CONFERENZA FINALE PROGETTO PITAGORA CONFERENZA FINALE PROGETTO PITAGORA Martedì 28 aprile 2015, Le Murate Sala delle Vetrate, Piazza della Madonna della Neve, Firenze RASSEGNA STAMPA Contatti finalevent@pitagora-project.eu www.pitagora-project.eu

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO. il Piano dell'offerta Formativa a.s. 2014/2015;

IL DIRIGENTE SCOLASTICO. il Piano dell'offerta Formativa a.s. 2014/2015; Prot. n. 2667/A15 Torino, 1 settembre 2014 BANDO PER CONFERIMENTO INCARICO SPORTELLO SCOLASTICO Anno Scolastico 2014-2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO il Piano dell'offerta Formativa a.s. 2014/2015; VISTI

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 )

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) Il Liceo favorisce la frequenza scolastica degli studenti in Istituti esteri per periodi brevi, lunghi o corrispondenti alla durata dell anno scolastico,

Dettagli

CATALOGAZIONE DEI BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI

CATALOGAZIONE DEI BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI CATALOGAZIONE DEI BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI Corso Post Lauream per Catalogazione dei beni Archivistici e Librari IL CORSO POST LAUREAM Il corso ha lo scopo di far maturare una figura di bibliotecario

Dettagli

Management e coordinamento delle professioni sanitarie (MA-02)

Management e coordinamento delle professioni sanitarie (MA-02) Master di I livello (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2010/2011 Management e coordinamento delle professioni sanitarie (MA-02) Titolo Management e coordinamento delle professioni sanitarie MA 02 Finalità

Dettagli

La Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA promulga. la seguente legge: Art.

La Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA promulga. la seguente legge: Art. La Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA promulga la seguente legge: Art. 1 Comma 1. Per affermare il ruolo centrale della scuola nella società

Dettagli

Un mondo di problemi

Un mondo di problemi Un mondo di problemi Progetto in rete Istituti scolastici afferenti: I.C. "San Leone IX " Sessa Aurunca, I.C. "Caio Lucilio" Sessa Aurunca, I.C. "Serao-Fermi" Cellole, I.C. Roccamonfina/Galluccio Roccamonfina

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA MECCANICA approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento Dipartimento

Dettagli

Piano delle attività della Rete a.s. 2013-2014

Piano delle attività della Rete a.s. 2013-2014 Piano delle attività della Rete a.s. 2013-2014 A. BENEFICIARI: SCUOLE PRIMARIE A.1 EDUCAZIONE ALLA SCELTA NELLA SCUOLA PRIMARIA Progettazione e sperimentazione di unità didattiche. Allievi delle classi

Dettagli

Presentazione del corso L inglese per gestire Corso di Business English

Presentazione del corso L inglese per gestire Corso di Business English Presentazione del corso L inglese per gestire Corso di Business English Obiettivi del corso Il corso si propone di mettere in grado i partecipanti di utilizzare in modo efficace la lingua inglese nelle

Dettagli

Istituto Comprensivo M. Calderini G. Tuccimei - Roma. Area Gestione del Piano dell Offerta Formativa. Funzione Strumentale: Linda Langella

Istituto Comprensivo M. Calderini G. Tuccimei - Roma. Area Gestione del Piano dell Offerta Formativa. Funzione Strumentale: Linda Langella Istituto Comprensivo M. Calderini G. Tuccimei - Roma Area Gestione del Piano dell Offerta Formativa Funzione Strumentale: Linda Langella L incarico di Funzione Strumentale della Gestione del Piano dell

Dettagli

ESPERTI DELL HOTELLERIE INTERNAZIONALE PER FORMARE I FUTURI MANAGER DELL INDUSTRIA TURISTICA - Lecce 7^ edizione

ESPERTI DELL HOTELLERIE INTERNAZIONALE PER FORMARE I FUTURI MANAGER DELL INDUSTRIA TURISTICA - Lecce 7^ edizione MASTER IN MANAGER DELLE IMPRESE TURISTICHE: DALLA GESTIONE DELLE IMPRESE TURISTICHE ALL HOSPITALITY MANAGEMENT IN PUGLIA L ESCLUSIVO MASTER CONDOTTO DA ESPERTI DELL HOTELLERIE INTERNAZIONALE PER FORMARE

Dettagli

SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO A.S. 2010/2011

SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO A.S. 2010/2011 SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO A.S. 2010/2011 1 LICEO ARTISTICO STATALE C.Levi MATERA In caso di ISS indicare l ordine di scuola a cui si riferisce il progetto (Liceo,

Dettagli

I PERCORSI DELL ISTITUTO A.S. 2013-2014

I PERCORSI DELL ISTITUTO A.S. 2013-2014 I PERCORSI DELL ISTITUTO A.S. 2013-2014 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO Amministrazione Finanza e Marketing Sistemi Informativi Aziendali Tecnico Turistico ISTITUTO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI Operatore

Dettagli

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 275 art. 3, c.3: Il Piano dell'offerta formativa è elaborato

Dettagli

Formazione manageriale in Trentino

Formazione manageriale in Trentino Formazione manageriale in Trentino Linee strategiche Dal 2002 il sistema istituzionale trentino ha avviato una serie di esperienze di alta formazione nel settore turistico che, seppure in mutati assetti

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. anno scolastico 2015/2016

Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. anno scolastico 2015/2016 Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi anno scolastico 2015/2016 Al Collegio dei Docenti Al Consiglio di Istituto Al personale ATA Al Direttore Generale dell USR per l'umbria

Dettagli

Questa terza ed ultima fase prevede la realizzazione di una serie di interventi di seguito descritti:

Questa terza ed ultima fase prevede la realizzazione di una serie di interventi di seguito descritti: Introduzione La Regione del Veneto guarda con ottimismo alle sue risorse più preziose - le risorse umane - per garantire uno sviluppo economico, sociale e occupazionale efficace e duraturo per il futuro

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY. Art.

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY. Art. REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI LINK CAMPUS UNIVERSITY Art. 1 Istituzione 1. È istituita presso la Link Campus University (da qui in poi

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Informazioni generali Titolo Istituto scolastico Autrice Abstract Target Curriculo Prerequisiti Scopriamo i colori Istituto Comprensivo Primo Levi, Prato, Scuola primaria Laura Poli Cristina Castri Obiettivo

Dettagli

Autovalutazione d'istituto

Autovalutazione d'istituto ASSOCIAZIONE MAGISTRALE NICCOLÒ TOMMASEO Autovalutazione d'istituto Insegnanti: professionisti riflessivi Scheda di riflessione sulla professione insegnante Copyright 2007 2013Associazione Magistrale Niccolò

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L AGRICOLTURA E L AMBIENTE. Programma Operativo Regionale CCI 2007IT051PO007

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L AGRICOLTURA E L AMBIENTE. Programma Operativo Regionale CCI 2007IT051PO007 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Luigi EINAUDI Dirigente Scolastico Tel. 088661496 Direttore SS. GG. AA. Tel. 088666007 Segreteria Tel/Fax 088666007 Via Luigi Settembrini, 160-7005 - CANOSA

Dettagli

Prot. n. 1222/S4 A tutti gli interessati

Prot. n. 1222/S4 A tutti gli interessati MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI ROMA Scuola Secondaria di Primo Grado "Ettore Majorana" P.zza Minucciano

Dettagli

Istituto Comprensivo" E. Fermi" Macerata

Istituto Comprensivo E. Fermi Macerata Istituto Comprensivo" E. Fermi" Macerata Sede Centrale e Amministrativa Via Pace,2 62100 Macerata Cod. Fisc. 80006180436 Cod. Mecc. MCIC82700V Te!. 0733/237959 Fax 0733/230873 @mail: fennic@scuole.sinp.net

Dettagli

AGENDA 21 - SCUOLA E TERRITORIO

AGENDA 21 - SCUOLA E TERRITORIO AGENDA 21 - SCUOLA E TERRITORIO Progetto di formazione rivolto a Scuole, Enti Locali e Associazioni per la progettazione partecipata e la realizzazione di azioni di sostenibilità ambientale, sociale ed

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN COMUNICAZIONE IN AMBITO SANITARIO IN COLLABORAZIONE CON L ISTITUTO NAZIONALE TUMORI-FONDAZIONE PASCALE IRCCS 2 a Edizione Anno Accademico 2012/2013 REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Finalità educative. Insegnamento curriculare. Tutoraggio e Coordinatori.

Finalità educative. Insegnamento curriculare. Tutoraggio e Coordinatori. Istituto Istruzione Superiore Giovanni Giorgi Viale Liguria, 21 20143 Milano Tel. 02/89400450 Fax 02/89406707 e-mail miis082004@istruzione.it sito web www.itisgiorgimilano.it Anno scolastico 2011/2012

Dettagli

SCOTTON ACADEMY. Diffondere Cultura Assicurativa tra i giovani Creare nuovi posti di lavoro. Un esempio di Buona Scuola

SCOTTON ACADEMY. Diffondere Cultura Assicurativa tra i giovani Creare nuovi posti di lavoro. Un esempio di Buona Scuola SCOTTON ACADEMY Diffondere Cultura Assicurativa tra i giovani Creare nuovi posti di lavoro Un esempio di Buona Scuola La cultura assicurativa in Italia si sta sviluppando con grande ritardo rispetto agli

Dettagli

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO Alternanza scuola/lavoro l alternanza non è uno strumento formativo, ma si configura piuttosto come una metodologia formativa, una vera e propria modalità di apprendere PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA

Dettagli