Economy, 08 marzo 2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Economy, 08 marzo 2006"

Transcript

1 CARRIERE/2 COME UNA DONNA PUÒ CONQUISTARE LA «STANZA DEI BOTTONI» Sette vite all attacco Una ha trasformato l impresina ottenuta dal padre in grande business. Un altra ha scalato le tappe grazie alla filosofia dell azienda americana. Tutte ci sono riuscite. Grazie a una marcia in più. Economy, 08 marzo 2006 Non ci sono solo i «personaggi al femminile» come Diana Bracco, Anna Maria Artoni, Giulia e Jonella Ligresti, Marina Berlusconi. Le sette donne di cui Economy racconta in queste pagine l'esperienza professionale sono meno conosciute, ma ugualmente determinate. Tanto da essere riuscite a prendere in mano il potere nelle loro aziende, negli ambienti finanziari, nelle categorie commerciali. Nonostante le difficoltà di confronto con ambienti di lavoro per lo più maschili. LUISA TODINI Presidente di Todini Finanziaria spa Ha rovinato i piani di uno degli anziani del board della Federazione dell'industria europea delle costruzioni (Fiec): costui aveva appena finito di scrivere un libro per il centenario dell'associazione, quando è stata nominata vicepresidente. Il testo si intitolava «100 anni di Fiec, un mondo di uomini» e il povero autore ha dovuto risistemare tutto il filo conduttore della storia. Così come, in uno dei viaggi in Kazakhstan, giunta all'appuntamento con il primo ministro, il capo del protocollo si guardava intorno disorientato chiedendo se «il presidente» fosse arrivato. Aveva escluso a priori che potesse essere una donna. Episodi così ne sono capitati tanti a Luisa Todini, presidente di Todini Finanziaria, holding del gruppo delle costruzioni (l'attività che segue personalmente), dell'agricoltura e del turismo. Ha 39 anni, è umbra, ma vive a Roma. Si reputa una privilegiata: «Sono sempre stata la figlia di Franco lodini», non so cosa significa fare qualcosa da zero, ma so bene come fare a tenere insieme una squadra». I suoi modelli di vita sono stati tutti al maschile. Primo fra tutti suo padre. «Mi ha formato facendomi fare la gavetta in azienda. Poi sono andata a lavorare presso una società francese per rientrare e aprire l'ufficio legale del nostro gruppo di costruzioni». lì tutto interrotto da una parentesi politica: «Mi sono fatta trascinare dall'avvento di Forza Italia e nel 1994 sono stata eletta al Parlamento europeo» racconta. «Poi sono tornata in azienda come presidente di Todini Costruzioni. Oggi fattura 400 milioni». Solo dopo la scomparsa del padre, nel 2001, ha preso in mano la presidenza del gruppo. «Quello che conta sono le motivazioni» spiega. «Nell'azienda, come in politica, ho avuto solo vantaggi dall'essere donna: basta calibrare la femminilità e la determinazione in modo intelligente». PATRIZIA GRIECO Amministratore delegato di Value Team Ogni volta che parte per un viaggio di lavoro, porta con sé la stessa valigia di pelle nera comprata più di 20 anni fa, quando il ruolo di amministratore delegato nel gruppo Italtel la costringeva a spostarsi spesso. «È il mio portafortuna» racconta Patrizia Grieco, 54 anni, oggi amministratore delegato di Value Team, società del gruppo Value Partners che segue progetti di consulenza IT e di tecnologia avanzata. Semplice ma allo stesso

2 tempo elegante nei modi e nel tono della voce, Grieco si reputa «fortunata»: ha una figlia venticinquenne, che ha potuto seguire grazie anche ai tre annidi part-time che l'azienda le ha concesso, e nel percorso ha avuto dei «coach importanti». Dopo 25 anni di esperienza in Italtel, dove è entrata nel 1977 nell'ufficio legale ed è uscita nel 2003 come numero uno, la manager in jeans («Sono molto più pratici di un tailleur per viaggiare e spostarsi») ha trascorso due anni in Siemens Informatica come amministratore delegato per poi passare, un mese fa, alla guida della società presieduta da Giorgio Rossi Cairo. «In realtà continuo lo stesso lavoro di prima» racconta a Economy. «Anche qui la componente gestionale è molto importante». Nel raccontare la sua vita professionale, Grieco torna agli anni in Italtel: «Sono stata assunta grazie a un voto di laurea alto e perché conoscevo bene l'inglese» ricorda. «Non mi sono mai preoccupata di essere donna, nonostante che l'ambiente di lavoro fosse molto maschile» spiega. «Lasciare l'azienda è stato faticoso, non fosse altro per il percorso di cambiamento: all'inizio eravamo in 34 mila, ma quando sono andata via erano rimasti solo 2 mila impiegati. La ristrutturazione è stata uno dei momenti più difficili da gestire. Ma non bisogna mai perdere di vista l'obiettivo: la crescita sostenibile dell'azienda». CRISTINA ELMI BUSI FERRUZZI Presidente di Acies Holding Bionda, sottile, grintosissima. Così si presenta Cristina Elmi Busi Ferruzzi, 56 anni, primo imprenditore occidentale a varcare nel 1991 il confine albanese per fondare Coca-Cola Bottling Shqiperia sh.p.k., società di imbottigliamento del colosso di Atlanta. Il Paese delle Aquile (questo il significato di Shqiperia) usciva dalla dittatura di Enver Oxha, la più chiusa dell'intero mondo comunista. «Per me si trattò di una sfida senza precedenti» spiega a Economy l'imprenditrice, a capo della holding Acies, che ereditò, nell'81, all'età di 31 anni, dal primo marito Sergio Busi, imbottigliatore (e non solo) bolognese, morto in un incidente d'auto. Le trattative durarono 3 anni. Dalle massime cariche dello Stato, Busi ricorda che fu accolta alla pari di un uomo, anche se con qualche divertente effetto collaterale: «Mi trattarono come un maschio, offrendomi alle 7 del mattino bicchierini di raki, la tradizionale grappa albanese». Eppure, fu proprio il suo essere donna ad aiutarla nel momento più critico della carriera: nel 1997 in Albania scoppiò lo scandalo delle «piramidi finanziarie» che portò il Paese sull'orlo della guerra civile. «Il nostro stabilimento, alle porte di Tirana, fu circondato da un centinaio di contadini armati di kalashnikov» racconta Busi, la cui holding ha un giro d'affari di 210 milioni e occupa 620 persone. «Toccò a me affrontare i ribelli: lo feci a viso aperto, spiegai loro che distruggerci sarebbe stato contro l'interesse di tutti e, alla fine, li convinsi a rimanere con me perché difendessero l'azienda da potenziali altri attacchi. Mi stavo giocando la vita, mia e quella di mio figlio Luca, oggi 35enne, e mio alter ego negli affari: mi andò bene». Oggi, di quell'episodio, rimangono ancora i buchi nel muro. «Ho preferito lasciarli, per ricordare» dice Busi. Per il resto, il business va bene: la produzione ammonta a 7 milioni di casse l'anno, per un totale di 168 milioni di bottiglie. A capo di tutto, poi, Busi ha voluto due donne: Flora Lami, direttore generale, ed Emira Pelinku, direttore della produzione. E persino gli uomini più scettici, di fronte ai risultati, si sono dovuti arrendere. MICHELA VITTORIA BRAMBILLA Presidente dei Giovani di Confcommercio «Ho fatto una carriera fulminea». Parola di Michela Vittoria Brambilla, 38 anni, dal 2003 alla guida dei Giovani imprenditori di Confcommercio. Rossa di capelli, minigonna e tacchi a spillo («Perché ci tengo a essere femminile» dice), Brambilla ha scalato i vertici

3 dell'associazione in pochi mesi: «Nell'aprile 2003 sono stata eletta presidente dei Giovani della provincia di Lecco. Nel novembre dello stesso anno ero già capo nazionale» racconta. Ex modella e aspirante Miss Italia, ha fatto la giornalista in Fininvest fino all'età di 24 anni quando, su richiesta del padre, industriale di trafilerie, ha preso in mano una piccola società commerciale azionista del Salumaio di Montenapoleone, una specie di gioielleria milanese della gastronomia. «Non potevo non tentare» confessa. In poco più di un decennio l'imprenditrice ha trasformato una realtà da 50 mila euro di fatturato e non pochi debiti in una holding da 90 milioni e 165 dipendenti, cui fanno capo il gruppo Sai (import-export di prodotti ittici freschi e alimenti per animali domestici) e la Sotra Coast International (import-export di prodotti ittici freschissimi). Come? «Ho sovvertito le regole. Nel nostro segmento gli importatori italiani lavoravano con margini folli: anche del 250%. Io ho deciso di imporre il prezzo giusto, abbattendo i listini finali. Chi ha potuto si è adeguato. Gli altri sono finiti al tappeto». Amante della provocazione, Brambilla dichiara: «La coerenza non è il mio mito: l'opportunismo alle volte è sopravvivenza». Come dire, il fine giustifica i mezzi. Perché business is business. FRANCA MULAZZANI Amministratore delegato di Luxury Yacht Corp. Mestiere: venditrice di yacht di lusso. Anni 52, due figli e una nipotina di nove mesi. «Nella vita ho avuto tutto» dice soddisfatta Franca Mulazzani, amministratore delegato di Luxury Yacht Corporation, società esclusivista in Italia per la vendita degli yacht dei cantieri Ferretti. Dai cantieri della nuova sede in corso d'opera sul porto di Riccione, la donna che dal 2002 ha venduto barche di lusso a tutto il jet set della politica e del mondo dello spettacolo non si accontenta dei 54 milioni di fatturato del 2005 (realizzati solo con 36 dipendenti): «Voglio portare la Luxury a un giro d'affari di 65 milioni tra il 2007 e il 2008, vedere realizzata la nuova sede e, perché no, essere nonna di qualche nipotino in più». Ma non solo. «Mi piacerebbe vendere una barca a Valentino Rossi: va sempre ad alta velocità e vorrei fargli capire cosa significa rilassarsi in uno yacht in legno». Mulazzani nasce sul mare. «Mio padre costruiva piccoli scafi e io facevo da contrappeso per l'equilibrio» racconta. «Sono cresciuta a contatto con la famiglia Ferretti, che negli anni Settanta attraccava le barche a Porto Verde, vicino a Riccione, gestito da mio padre. Fino a quando non sono diventata una dei loro venditori più qualificati». La rivoluzione arriva quando Norberto Ferretti decide di portare l'azienda in Borsa. «Comunicò che l'italia doveva avere un solo concessionario: così io e altri due dealer abbiamo costituito un 'unica società e furono proprio i miei soci uomini a chiedermi di diventarne amministratore delegato». Con tutte le difficoltà del caso: «La nautica è un ambiente maschile per eccellenza. Ma non bisogna mai dimenticare che, nella scelta della barca, il 70% delle decisioni le prende la compagna dell'armatore. E allora, è fondamentale che il venditore sia una donna». PATRIZIA MICUCCI Numero uno di Lehman Brothers in Italia «Fedele nei secoli a Lehman Brothers». Si lascia andare a una sonora risata, Patrizia Micucci, quando pronuncia la frase, per poi rientrare nella falsa timidezza di chi non è abituato a raccontarsi ai giornali. La numero uno in Italia della banca d'investimenti americana ha 46 anni, un marito sposato 19 anni fa e due figli. E una vita trascorsa, da sempre, nei corridoi dell'investment bank. Per l'esattezza dall'età di 22 anni, quando finito l'mba alla New York University è entrata nel mondo finanziario.

4 «Il mio unico desiderio era quello di vedere il mondo e non tornare a lavorare a Poggia, dove sono nata» racconta a Economy. Ci è riuscita. È entrata in Lehman Brothers come associate fino a diventare, dopo tre anni a New York, capo di tutta l'investment banking italiana nel E lei che ha seguito l'opa ostile di Telecom Italia su Olivetti, la privatizzazione della Banca Commerciale Italiana fino alla costituzione del fondo immobiliare del ministero del Tesoro. «Non è stato semplice» spiega. «Ma lavorare in una banca americana dove non sono mai stata discriminata ha contato molto». Alla fine dell'intervista fa lei una domanda: «Non mi avete chiesto qual è il mio più grande desiderio».un altro figlio? «No. Conquistare, come cliente, i Benetton: insieme a pochi altri rappresentano una razza in via di estinzione, l'imprenditore italiano». GIOVANNA FURLANETTO Presidente e amministratore delegato Furla. «Ci vuole un fisico bestiale». Giovanna Furlanetto, 58 anni, presidente e amministratore delegato di Furla, l'azienda di pelletteria specializzata in accessori di moda, cita Vasco Rossi per spiegare, con un sorriso, la fatica che una donna è solita fare per ottenere posizioni di rilievo. «Io sono stata fortunata» confessa l'imprenditrice bolognese, che nel 2005 ha fatturato 110 milioni di euro. «Non ho mai subito discriminazioni di alcun tipo. Certo, lavorare in proprio aiuta, ma a contare è anche l'atteggiamento: non sono mai supponente né arrogante. Prediligo uno stile digestione all'insegna dell'equilibrio e della comprensione». E i suoi collaboratori, anzi collaboratrici, apprezzano. Su 680 dipendenti, di cui 180 concentrati nel quartier generale di Bologna, il 78% sono donne. Con un'età media di 34 anni. «Dal 2000 a oggi, nella sola sede, abbiamo avuto 45 maternità» dice Furlanetto. «Ci vuole uno sforzo enorme, anche sul fronte organizzativo. Soprattutto se, ad assentarsi, sono le dirigenti». E sono tutte donne pure le testimonial di Furla. «Per esattezza, sono dipendenti dell'azienda» continua l'imprenditrice, che è stata tra le prime a farsi immortalare per la campagna stampa primavera-estate «Volevo che fossimo noi a interpretare lo spirito dell'azienda». È merito di Furlanetto & Co. se Furla, tra 2002 e 2005, ha registrato tassi di crescita a doppia cifra, toccando nel 2004 quota +33,5%. «Abbiamo fatto del lusso accessibile l'arma per la conquista dei mercati internazionali» dice. I prodotti della casa, anche se posizionati nella fascia medio-alta del mercato, hanno prezzi alla portata di molte tasche: le borse si aggirano sui euro, i portafogli sugli e le scarpe oscillano tra i 140 e i 150 euro. TUTTI PAZZI PER VINZIA Il suo volto, molto mediterraneo e decisamente sensuale, campeggia su intere pagine di pubblicità. Ed è probabilmente la prima volta di una donna-imprenditrice che fa la testimonial di se stessa: Vinzia Di Gaetano Firriato è un po come Giovanni Rana, insomma, anche se e decisamente meglio quanto all appeal sul pubblico maschile. Vinzia è l'amministratore delegato della Firriato, un azienda di Pacco (Trapani) che produce vini premiati, come un eccellente Nero d'avola, ed esporta il 65% della produzione, 5 milioni di bottiglie «Uomini o donne? In azienda non c'è differenza» dice a Economy. «Basta aver voglia di lavorare».

5 DAI TRIBUNALI ALLA CONSULENZA, ALLE PIERRE NOI, VERE «PRIME DONNE» Studi legali, agenzie di comunicazione e consulenza strategica: sono tre settori dove le donne, anche in Italia, raggiungono punte di eccellenza. Importanti, ma ancora insufficienti nei numeri. MA SI DICE AVVOCATO O AVVOCATESSA? Anna Bernardini De Pace e Giovanna Mezzogiorno sono ormai delle star. Ma nei grandi studi legali italiani le donne «partner» si possono contare sulle dita di una mano. A partire da Francesca Lodigiani, cofondatrice dello Studio Agnoli Bernardi e associati, specializzata nel media-entertainment, o da Daniela Sabelli, unica donna partner dello studio Simmons&Simmons, competente in ristrutturazioni societarie e sul settore energy, per continuare con Elisabetta Poltronieri, che segue i finanziamenti al mondo immobiliare per Dla Piper-Rusnick Gray Cary. Più affollati di avvocatesse, invece, Allen & Overy Italia, Bonelli, Erede & Pappalardo (Bop) e Gianni, Origoni, Grippo & partners (Gogp). Nel primo studio sono ben quattro le donne partner: Antonella Capria, a capo del gruppo di diritto ambientale e amministrativo, Silvia D'Alberti, responsabile del team di diritto antitrust, Anne-Claude Lutz, del dipartimento di international capital markets, e Catia Tomasetti, guida del gruppo di finanza di progetto. In Bop, invece, siedono Vittoria Giustiniani e Maria Cristina Storchi che si occupano di m&a e collocamenti di strumenti finanziari, Antonella Negri, una delle responsabili del diritto del lavoro, ed Emanuela Da Rin, che segue i finanziamenti alle imprese e la finanza pubblica. Infine, in Gogp sono presenti Maria Grazia Lanero, a capo del team di diritto amministrativo, Gaudiana Giusti, del capital markets, Gabriella Covino, che guida la squadra del m&a, e Monica Colombera, responsabile del project finance. Nello studio Chiomenti, Carola Antonini, Giulia Battaglia e Rita Petrilli seguono area finanza. PIERRE: SE COMPETITIVITÀ FA RIMA CON FEMMINILITÀ Anche la loro immagine al femminile, nel difficile e competitivo mondo delle «pierre», è fondamentale. Lo sa bene la milanese Noris Morano che gestisce, tra gli altri, Merrill Lynch, Loro Piana, Technogym, Antonveneta e Armando Testa. E non a caso Giuliana Paoletti ha chiamato la sua agenzia di comunicazione Image Building: ha come clienti Tiscali, Morgan Stanley, Rothschild, H3G ed Elica solo per citarne alcuni. Sempre a Milano, poi, spiccano Mirella Villa, Grazia Lotti e Karla Otto, amministratrici uniche delle società che portano i loro nomi. Aon, Italtel, Gemina e Imd, per esempio, si affidano a Villa, mentre Tag Heuer, Marchesi Antinori e St Dupont hanno scelto Lotti. Nella moda, poi, spopola Karla Otto, tedesca, da sempre in Italia. Tra i suoi clienti ci sono alcuni dei nomi più caldi del momento: Dior, Givenchy, Jean Paul Gaultier ed Emilio Pucci. Nell'abbigliamento, soprattutto casual, è in forte ascesa anche Isabella Errani che, da Torino, gestisce i brand Lee, Wrangler, Fred Perry, Gant e Sabelt (scarpe). Nella stanza dei bottoni anche Pinuccia Paraboni, vicepresidente di Ketchum Public Relations, e Lorenza Bassetti, managing director di Ad Mirabilla. Alcune consulenti poi, pur avendo ceduto le proprie agenzie a colossi stranieri, sono rimaste alla guida delle realtà italiane. A cominciare da Adriana Mavellia, presidente di MS&L Italia. Le fa da spalla l'amministratore delegato Daniela Canegallo. Non vanno dimenticate Fiorella Massoni e Anna Capella, rispettivamente amministratore delegato e general manager di Edelman Italia. ANCORA POCHI I NOMI DI CHI FA STRATEGIE Le donne nelle società di consulenza internazionali sono quasi mosche bianche. In Kpmg siede solo Paola Maiorana che coordina un team di 15 professionisti ed è la

6 responsabile del settore capital market. In Bain & Company, invece, Claudia D'Arpizio segue le aziende del lusso e le loro strategie di crescita. Stefania Celsi, infine, è una partner di Accenture nel settore del communication media and high-tech. Anche in Value Partners, oltre a Patrizia Grieco, siedono Micol Fornaroli, responsabile del settore chimico-farmaceutico, e Carola Croci, che segue il comparto del real estate.

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Maggio 2012. Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti

Maggio 2012. Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti Maggio 2012 Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti Introduzione e sintesi Da qualche anno il tema della bassa presenza di donne nei consigli d amministrazione delle

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

KateyFelton, Silversmith. Foto

KateyFelton, Silversmith. Foto Nome KateyFelton, Silversmith KateyFelton è un designer e orafo che lavora in laboratorio a Sheffield Centro. Katey è diventata un imprenditrice dopo aver lasciato l'università ed ora ha lavorato da 10

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Un corso di Marco De Veglia Brand Positioning: la chiave segreta del marketing Mi occupo di Brand Positioning

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project TWUM-ANTWI KWUKU Età: 29 anni Ho finito la scuola superiore 5 anni fa nella regione Ashanti con un buon punteggio ma, per mancanza di denaro, non ho potuto continuare a studiare. Ho deciso quindi di lavorare

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Feaci edizioni Martino Baldi - Il giorno che ho ucciso mio padre. Feaci edizioni. Martino Baldi

Feaci edizioni Martino Baldi - Il giorno che ho ucciso mio padre. Feaci edizioni. Martino Baldi Feaci edizioni Martino Baldi Il giorno che ucciso mio padre da Capitoli della commedia Capitoli della commedia è pubblicato da Atelier indirizzo email: redazione@atelierpoesia.it C.so Roma, 168 28021 Borgomanero

Dettagli

La storia di Manuela

La storia di Manuela La storia di Manuela «A 23 anni, a causa di una rettocolite ulcerosa, Ho dovuto affrontare un intervento per il confezionamento di una ileostomia, che doveva essere temporanea ma che, a causa di alcune

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Paola Peila presenta Rossella Forni.

Paola Peila presenta Rossella Forni. ROSSELLA FORNI ALLA SERATA ORGANIZZATA DALLA PRESIDENTE PAOLA PEILA Il femminile in azienda Soroptimist Club Milano alla Scala ospita una top manager di Siemens Italia Paola Peila presenta Rossella Forni.

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015 CONFIMI Rassegna Stampa del 24/09/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

giornodi ordinaria nail art

giornodi ordinaria nail art U&B Story / lettrici doc di Marco Pirani foto Max Salani un giornodi ordinaria nail art» Paolo Caprioni, affermato hair stylist e make up artist, vanta nel suo curriculum la cura del look di numerose star

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

LANCIAMO UN DADO PER DECIDERE CHI DEVE INIZIARE IL GIOCO. PARTIRA IL NUMERO PIU ALTO

LANCIAMO UN DADO PER DECIDERE CHI DEVE INIZIARE IL GIOCO. PARTIRA IL NUMERO PIU ALTO IL GIOCO DEL CALCIO I bimbi della sezione 5 anni sono molto appassionati al gioco del calcio. Utilizzo questo interesse per costruire e proporre un gioco con i dadi che assomigli ad una partita di calcio.

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Laboratorio di Psicologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia & Scuola Universitaria Interfacoltà Scienze Motorie 1

Laboratorio di Psicologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia & Scuola Universitaria Interfacoltà Scienze Motorie 1 Laboratorio di Psicologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia & Scuola Universitaria Interfacoltà Scienze Motorie Università degli Studi di Torino a.a. 005/006 SILVIA CIAIRANO, EMANUELA RABAGLIETTI

Dettagli

Start-up. Vino75: e la app accompagna la scelta

Start-up. Vino75: e la app accompagna la scelta Mercoledì, 12 Marzo 2014 12:30 Start-up. Vino75: e la app accompagna la scelta A cura di Annalisa Zordan Scegliere il vino per la cena non sarà più così difficile. Genere, caratteristiche organolettiche,

Dettagli

Viaggio in Senegal ottobre 2013

Viaggio in Senegal ottobre 2013 Viaggio in Senegal ottobre 2013 Dal 26 ottobre al 1 novembre, 11 persone, 4 dentisti ( 2 dentisti e 2 aiuti), 5 terapeuti Esseni, 1 consulente per i problemi articolari e un accompagnatrie per la logistica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE CATERINA ROMANO 27/01/2012 Nonna, posso sedermi vicino a te? Ho paura. In televisione ci sono dei brutti film. Fanno vedere tante persone malate e dicono

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

ZERUNO Quando la realtà si incontra con la fantasia.

ZERUNO Quando la realtà si incontra con la fantasia. ZERUNO Quando la realtà si incontra con la fantasia. Alunni: Samuele Bagnato; Irene Barilà; Greta Bellantone; Carmelo Calabrò; Gabriele Campo; Concetta Caratozzolo; Graziella Caratozzolo; Rosario Carmelo

Dettagli

Traduzione di. Claudia Manzolelli

Traduzione di. Claudia Manzolelli Traduzione di Claudia Manzolelli Ai miei genitori, George e Elizabeth Introduzione...1 1. L inizio della fine...9 2. Ritorno all ovile...21 3. Il consulente geriatrico...37 4. Galapagos...43 5. La caduta...51

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Una pesca sostenibile per il futuro del mare

Una pesca sostenibile per il futuro del mare Una pesca sostenibile per il futuro del mare Contatti : Giorgia Monti, responsabile campagna Mare, 345.5547228 giorgia.monti@greenpeace.org Serena Bianchi, ufficio stampa Greenpeace, 342.5532207 serena.bianchi@greenpeace.org

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto.

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto. L AZIENDUCCIA Analisi: Sketch con molte battute dove per una buona riuscita devono essere ben caratterizzati i personaggi. Il Cavalier Persichetti e il cavalier Berluscotti devono essere 2 industriali

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO

Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO 6. QUARTO INCONTRO - SICUREZZA SUL LAVORO Materiali necessari al quarto incontro (per comodità, fare un segno di spunta sul materiale preparato) un PC portatile un

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari NUMERO 04 MARZO 2010 il punto G del gioco ZERO ASSOLUTO CASINÒ DI SANREMO SPECIALE ENADA SPECIALE ENADA Il gioco ritorna in fiera POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari numero 04 marzo 2010 PAMELA

Dettagli

PAROLA ALL HAIR STYLIST Intervista allo specchio

PAROLA ALL HAIR STYLIST Intervista allo specchio Beauty / Moda PAROLA ALL HAIR STYLIST Intervista allo specchio di Elena il 16 giu, 2012 3:00 pm Nessun commento Oggi voglio cambiare qualcosa, il web solletica la mia fantasia, una testa nuova è quello

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli