Città di Bassano del Grappa Assessorato alla Promozione del Territorio e alla Cultura. Museo Biblioteca Archivio Attività 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Bassano del Grappa Assessorato alla Promozione del Territorio e alla Cultura. Museo Biblioteca Archivio Attività 2014"

Transcript

1

2

3 Città di Bassano del Grappa Assessorato alla Promozione del Territorio e alla Cultura Museo Biblioteca Archivio Attività 2014 Bassano del Grappa, 19 gennaio 2015

4 La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione (Costituzione Italiana art. 9) Il Museo è una struttura permanente che acquisisce, conserva, ordina ed espone Beni Culturali per finalità di educazione e di studio. (Codice Beni Culturali, D. Lgs 42/04, art. 101) Il Museo è un istituzione permanente senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. E aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali dell umanità e del suo ambiente: le acquisisce, le conserva, le comunica e soprattutto le espone a fini di studio, educazione e diletto. (ICOM International Council of Museums, Statuto, art. 2, comma 1) L Amministrazione responsabile ha il dovere etico di mantenere e potenziare tutti gli aspetti del museo, le sue collezioni e i suoi servizi. In particolare, ha il compito di garantire che tutte le collezioni ad esso affidate siano adeguatamente custodite, conservate e documentate. (ICOM International Council of Museums, Codice di deontologia dell ICOM per i musei, art. 2.1) La Biblioteca è una struttura permanente che raccoglie e conserva un insieme organizzato di libri, materiali e informazioni, comunque editi o pubblicati su qualunque supporto, e ne assicura la consultazione al fine di promuovere la lettura e lo studio. (Codice Beni Culturali, D. Lgs 42/04, art. 101) L Archivio è una struttura permanente che raccoglie, inventaria e conserva documenti originali di interesse storico e ne assicura la consultazione per finalità di studio e di ricerca. (Codice Beni Culturali, D. Lgs 42/04, art. 101)

5 Sindaco Riccardo Poletto Vice Sindaco, Assessore alla Cura, Mobilità sostenibile, Servizi d'area, Protezione civile Roberto Campagnolo Giunta Comunale Erica Bertoncello Giovanna Ciccotti Giovanni Battista Cunico Oscar Mazzocchin Linda Munari Angelo Vernillo Consiglio Comunale Carlo Ferraro, Presidente Bruno Bernardi Dario Bernardi Paola Bertoncello Mattia Bindella Tamara Bizzotto Gianandrea Borsato Maria Cristina Busnelli Alice Bussolaro Elisa Cavalli Annamaria Conte Alessandro Faccio Maria Federica Finco Antonio Fiorese Antonio Ganzina Roberto Marin Renzo Masolo Mariella Merlo Stefano Monegato Giovanni Reginato Teresina Santini Alessio Savona Mariano Scotton Andrea Zonta Commissione Cultura Paola Bertoncello, Presidente Dario Bernardi Bruno Bernardi Tamara Bizzotto Maria Cristina Busnelli Annamaria Conte Maria Federica Finco Antonio Ganzina Teresina Santini Alessio Savona Andrea Zonta Segretario Generale Antonello Accadia

6 PREFAZIONE Un popolo senza cultura è come un albero senza radici, destinato a morire! Da qualche tempo si parla di Cultura come del nuovo motore dell'economia, ma dobbiamo fare attenzione a non mercificare la Cultura. A tal proposito vorrei fare mia la definizione di Museo data dall'international Council of Museums (ICOM), l'organizzazione internazionale di enti e professionisti museali impegnati nel conservare, trasmettere e far conoscere il patrimonio naturale e culturale mondiale, presente e futuro, tangibile e intangibile. In occasione dell'assemblea Generale di Seul nel 2004 ICOM definisce il Museo come: Un istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. Un luogo aperto al pubblico, che compie ricerche sulle testimonianze materiali e immateriali dell umanità e del suo ambiente; le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto. In tal senso Bassano del Grappa è indubbiamente una città fortunata perché possiede un Museo Civico al servizio dell intera comunità, ma anche una Biblioteca ed un Archivio, che custodiscono un patrimonio artistico, storico e culturale immenso. Studiosi da ogni parte del mondo vengono a Bassano per fare ricerca, attraverso l'analisi di documenti inediti. Opere pittoriche, disegni, xilografie di autori di fama internazionale vengono richiesti da Musei nazionali e d'oltralpe per la realizzazione di mostre qualificate. Collezioni di ceramiche, maioliche e porcellane sono conservate nel Museo della Ceramica. Collezioni di fossili, di insetti, erbari arricchiscono il Museo Naturalistico. Tutto ciò è patrimonio della città e dei suoi cittadini! E del tutto evidente che mantenere un Museo ha un costo, se consideriamo il personale che vi lavora e le modalità con le quali si devono conservare le opere e i documenti in esso custoditi. Ma se un'amministrazione Pubblica ha il dovere di offrire all intera popolazione tutti i servizi di cui essa necessita, ha anche il compito inderogabile di sostenere e diffondere la cultura, di consentire ai suoi cittadini di nutrire la propria anima di quelle bellezze artistiche che sono l'espressione del loro passato e di conoscere il pensiero di quegli studiosi bassanesi che hanno reso grande il nome della nostra città ovunque nel Mondo. D'altro canto per svolgere al meglio la sua funzione il Museo si adopera per ottenere finanziamenti statali e regionali, presenta progetti per accedere ai contributi europei, sviluppa azioni di fund raising, coinvolgendo importanti Fondazioni bancarie, ma anche privati cittadini che di anno in anno sostengono questa prestigiosa istituzione attraverso donazioni liberali. Tutto ciò ha permesso, pur con un bilancio comunale sempre più ridotto, di svolgere un attività culturale di tutto rispetto. Il Museo Civico di Bassano, che nella primavera 2014 ha riaperto le porte al pubblico, nella sua veste rinnovata, dopo il restauro nell ambito del Progetto comunitario regionale POR CRO parte FESR , Interventi di valorizzazione del patrimonio culturale, ha saputo proporre ai propri cittadini e a tutti i visitatori diverse attività. Tra le principali iniziative che hanno valorizzato il patrimonio museale voglio ricordare: Jodice Canova mostra fotografica che ha riletto in modo originale le opere del Canova, patrimonio

7 prezioso del nostro Museo; Il paesaggio nella pittura del Museo di Bassano del Grappa, percorso interno alla pinacoteca che ha offerto una nuova occasione di visita, dando diverse chiavi di lettura alle nostre collezioni; Michelangelo Buonarroti. Capolavori grafici, progetto espositivo, frutto di una sapiente collaborazione coordinata dall'associazione MetaMorfosi, che ha fatto dialogare le collezioni grafiche di Casa Buonarroti e la più grande raccolta grafica al mondo di Antonio Canova, generando ben due mostre: una a Firenze su Antonio Canova e l'altra a Bassano in occasione dei 450 anni dalla morte di Michelangelo. E ancora Il paesaggio urbano nella mappa dei Bassano ha restituito alla comunità una delle più dettagliate mappe del Cinquecento italiano, mettendola a confronto con le rappresentazioni cartografiche di Bassano nei secoli. Bellissima infine la mostra a Palazzo Sturm, Museo della stampa Remondini, Veronese inciso. Stampe da Veronese dal XVI al XIX secolo, espressione della ricchezza e del grande valore della collezione di incisioni donata alla città dall'ultimo erede dei Remondini. Certo molto ancora si può fare per diffondere il valore e la ricchezza del nostro Museo al di fuori dei confini regionali e nazionali, conferendogli un riconoscimento sempre più vasto e permettendo a un numero ancora maggiore di visitatori di godere delle sue straordinarie bellezze. La nascita di un Assessorato per la promozione del Territorio e della Cultura va esattamente in questa direzione. Far conoscere la Città attraverso la Cultura attribuisce al Museo Civico il ruolo di pilastro fondamentale attorno al quale costruire tutta l'azione promozionale che andremo a definire nei prossimi anni. Buone idee, personale efficiente e motivato e il sostegno di tutti coloro che vorranno condividere con noi questa straordinaria sfida, potranno garantire risultati di altissimo livello. Mai come in questo momento c'è bisogno di credere nel valore incommensurabile che ha il patrimonio culturale ed artistico, per motivare le generazioni presenti e future e lanciare il nome di Bassano e del suo straordinario territorio a livello nazionale ed internazionale. Per dare solo qualche suggestione sul lavoro che si sta già portando avanti proprio in questa direzione torno a richiamare alcuni passaggi della definizione ICOM citata in apertura: 1. Il Museo è al servizio della società e del suo sviluppo. Infatti il Museo di Bassano collabora con prestigiose istituzioni museali: numerose sono le opere di artisti di altissimo livello quali Bernini, Tiepolo, Canova, Dürer che sono state prestate per la realizzazione di altrettante esposizioni ai Musei Capitolini, all'accademia dei Lincei, al Museum der Bildenden di Lipsia, a Palazzo Sarcinelli a Conegliano, solo per citare i prestiti più recenti. 2. Il Museo come luogo di educazione e diletto. Particolare attenzione è stata posta alla didattica, non solo rivolta alle scuole e dunque agli studenti di ogni ordine e grado, ma anche agli adulti, fornendo la possibilità di prenotare visite guidate con guide altamente specializzate. Il restauro del Museo ha avuto inoltre particolare attenzione all'allestimento di un'intera sezione dedicata all'archeoscavo e una sala didattica per la rielaborazione dell'esperienza svolta. Educazione e diletto ad alto livello sono stati svolti poi dalle attività della XIII Settimana di Studi Canoviani, che hanno avuto come tema Canova e il contemporaneo. La Biblioteca, che nel 2014 ha raggiunto iscritti, una cifra record per una città delle dimensioni di Bassano, svolge una qualificata azione culturale con un programma di letture, conferenze e attività collegate al libro, rivolte a tutte le fasce d'età.

8 3. Il Museo come agorà. Numerose sono le conferenze svoltesi in sala Chilesotti: quelle organizzate dagli Amici dei Musei e dei Monumenti della Città, dalla Biblioteca con i suoi Venerdì Storia, da associazioni cittadine che hanno scelto il Museo come luogo per incontrare il pubblico (tanto per citarne alcune ricordo la serata Commemorativa dedicata all'architetto Carlo Compostella, quella dedicata ad Ayrton Senna e molte altre ancora). Al Museo trovano inoltre il loro ambiente scenografico ideale numerosi interventi di danza promossi da Operaestate, e sempre al Museo si svolgono le attività di un innovativo progetto che lega arte e salute utilizzando la danza a favore di persone con ridotta mobilità dovuta al Parkinson. Per aver reso possibile questa indiscutibile varietà di proposte un sentito ringraziamento va a tutti coloro che con i loro finanziamenti o donazioni hanno permesso al Museo Biblioteca e Archivio di fare cultura senza essere asserviti ad alcuna logica commerciale. Il mio auspicio è che un numero sempre crescente di cittadini compartecipi, con donazioni liberali, alle attività museali, riconoscendo in questa prestigiosa istituzione cittadina un luogo che appartiene a tutti noi. Un plauso infine va a coloro che, con passione, dedizione ed alta professionalità, prestano la loro opera all'interno del Museo Biblioteca Archivio e di tutto l'assessorato alla promozione della Cultura e del Territorio. Da parte mia e dell'amministrazione c'è e ci sarà il massimo impegno per garantire ancora maggiore efficienza ed efficacia nell'azione promozionale, affinché l'eccellenza del nostro bellissimo Museo possa essere fruita da un pubblico sempre più vasto e motivato, che recandosi a Bassano sappia portare con sé l'idea di una città dove la cultura è nutrimento autentico, per chi la visita e per chi la abita. L'Assessore alla promozione del Territorio e della Cultura Giovanna Ciccotti

9 Introduzione pag. 8 Personale pag. 10 Attività dei servizi e scientifica pag. 15 Pubblicazioni pag. 32 Stages e tirocini pag. 33 Sostenitori pag. 36 Incremento del patrimonio museale pag. 37 Incremento del patrimonio della biblioteca pag. 40 Servizi erogati pag. 40 Tutela del patrimonio pag. 44 Valorizzazione del patrimonio pag. 45 Attività di valorizzazione del patrimonio pag. 47 Manifestazioni pag. 48 Concessione spazi per iniziative esterne pag. 54 Associazioni e Istituti collegati all attività del Museo pag. 57

10 INTRODUZIONE Il 24 aprile 2014 sono stati riconsegnati alla città gli ambienti del piano terra del Museo, ristrutturati nell ambito del Progetto comunitario regionale POR CRO parte FESR , Interventi di valorizzazione del patrimonio culturale. Il finanziamento condiviso dall'amministrazione Comunale, ha consentito la revisione di tutta l'impiantistica del Museo, riscaldamento e condizionamento, antintrusione e antincendio, il restauro di tutti gli ambienti ad esclusione della sezione Chini, la trasformazione della sezione archeologica bassanese in sezione didattica con l'introduzione della sezione sperimentale di scavo archeologico, il trasferimento del Gabinetto Stampe e Disegni in due ambienti climatizzati al piano terra, l'approntamento e restauro dello spazio per la nuova sezione di Storia della Città, in un appalto diretto dall'area Lavori Pubblici. L intervento, predisposto nel sua definizione museologica dal Museo Biblioteca Archivio, rientra in un progetto perseguito da alcuni anni sulla trasformazione dell'istituto della cultura cittadino da «salotto delle muse» a piazza civica, agorà, luogo pubblico per eccellenza, punto di aggregazione dei cittadini, secondo i principi della moderna museologia. Una tappa importante di questo progetto, che è iniziato con il trasferimento nel 2011 della Biblioteca nei nuovi ambienti di Piazzetta Ragazzi del '99 e con le azioni messe in atto da allora nella nuova struttura con la sua trasformazione in un reale istituto di pubblica lettura, si potrà dire completato con l'allestimento della nuova sezione di Storia della Città, tra il 2015 ed il Il progetto ha compreso anche la ridefinizione dell'apparato grafico in un ridisegno unitario di tutta la comunicazione museale, che ha trovato nel logo che campeggia nella copertina di questo Bollettino, il suo compendio, un'immagine contemporanea e volutamente pop per una definizione, quella unitaria di Musei Biblioteca Archivio, rimasta immutata dai primi del Novecento. Nel logo, declinato in differenti colori, sono compresi tutti i luoghi della cultura cittadini e tutti gli spazi a questa deputati. Il logo definisce tuttavia, in una accezione contemporanea, anche il brand Musei Biblioteca Archivi, collocando l'intero Istituto culturale in una concezione contemporanea, sia da un punto di vista concettuale che di gestione. L'intero progetto richiede tuttavia un cambio di mentalità sia da parte degli operatori che dei cittadini. I visitatori dei musei nel 2014 sono stati , a fronte dei del In entrambi gli anni i dati comprendono le entrate da grandi mostre, il Novecento e Jodice Canova per il 2013, i Dinosauri nel 2014, alla quale si deve il consistente aumento dei visitatori. L'aumento nel 2014 è stato infatti del 62%, con entrate da bigliettazione di ,93, a fronte dei ,81 euro per il 2013; la tenuta sostanziale delle entrate va valutata ancora più positivamente se messa in relazione con la contrazione delle risorse effettive, per sottrazioni del bilancio preventivo e limiti di spese per il patto di stabilità, del 23,88% rispetto all'anno precedente. Le numerose esposizioni organizzate nel corso dell'anno, elencate in questo Bollettino, valorizzano l'antichità e la vastità dei patrimoni archivistici, bibliotecari e artistici della Città e uniscono la doppia vocazione della struttura, al servizio della comunità e del turismo, Michelangelo e Veronese per il pubblico nazionale ed internazionale, la mappa dalpontiana e i Dinosauri per tutti ma principalmente per i cittadini di oggi e di domani. Le mostre della biblioteca e del museo, il Convegno dedicato alla Conchiologia Fossile di Gian Battista Brocchi, una delle grandi figure della paleontologia italiana, fondatore della Biblioteca e del Museo, la XIII settimana di studi canoviani dedicata a Canova e il contemporaneo, vero e 8

11 proprio corso di alta cultura, mettono sempre più in campo il ruolo di ricerca svolto dall'istituto, con un potenziamento della professionalità interna degli operatori, con risvolti di spending review, mai sufficientemente evidenziati. Su questa linea si pongono le mostre dedicate a Michelangelo inciso e Veronese inciso, che valorizzano i fondi della collezione Remondini, e, in particolare la seconda, mettono in rete le attività di valorizzazione con altri musei della Regione in una logica differente rispetto alla ricercata unicità dei decenni precedenti e che dovrà essere sempre più perseguita. Sempre di grande qualità le mostre della chiesetta dell'angelo che nel corso del 2014 si sono avvalse della curatela di Raffaella Mocellin nell'ambito di un lunghissimo stage della Scuola di specializzazione in Beni storico artistici dell'università di Padova, in un rapporto stretto tra formazione e lavoro, al quale i Musei sono chiamati a collaborare nell'ideazione e nella realizzazione. Nel momento in cui la pubblica amministrazione non valuta con sufficiente attenzione la necessità della presenza di figure professionali specifiche con alta professionalità nel settore culturale, il nostro istituto potenzia le sue figure professionali, in tutti i campi, dall'amministrativo al tecnico, ritenendo che solo attraverso la qualità si possa accrescere il proprio ruolo e l'appetibilità delle proprie proposte. Va in questa direzione la nomina di Donata Grandesso ad Archivista Storico del Comune, con il mantenimento di una figura da sempre presente nell'organico comunale, che traghetta il nostro importante nostro Archivio Storico verso le esigenze del cittadino contemporaneo, la continua presenza degli interventi di ricerca del personale scientifico del museo nell organizzazione di mostre, redazione di schede di catalogo e pareri scientifici, il grande lavoro di aggiornamento del lavoro in rete tra istituzioni svolto dal servizio amministrativo. Afferisce alla logica di un museo moderno il grande ruolo assunto dalla Didattica nei nostri Musei, ruolo che la riapertura degli spazi museali del piano terra e l'aggiunta dei nuovi spazi nella sede di Piazza Garibaldi e del nuovo, e praticamente unico nel Veneto, laboratorio dedicato allo scavo archeologico hanno certamente favorito. Un impegno particolare profuso dai responsabili dei servizi, i nuovi progetti relativi alle famiglie con il KitFamiglie, progettato in stretta collaborazione tra il Museo e un'operatrice didattica di Sistema Museo, sponsorizzato nella stampa da Arbos ed i progetti della Biblioteca hanno portato un vero boom di presenze, con 9817 ragazzi partecipanti alle attività nel 2014, a fronte dei 4512 dell'anno precedente., con un aumento di più del 100%. Una lieve inversione di tendenza di segno positivo si avverte anche sul fronte delle donazioni, elencate in una sezione interna. A quelle del 2014 sono da aggiungere o da segnalare il trasferimento nel Gabinetto Stampe e Disegni dell'intera donazione dei disegni di Sironi di Maria Teresa Dalla Valle, e l'enorme donazione di volumi, documenti e fotografie di Bruno Xamin, 2254 libri, 1500 fotografie e 121 documenti di cui 75 relativi alla Grande Guerra, il più grande lascito alla Biblioteca cittadina del secondo dopoguerra. Un grande lavoro, quello del 2014, ma soprattutto una grande crescita di sapere e di saper fare da parte dell'intera struttura ed una sempre maggiore attenzione al pubblico ed alla sua soddisfazione, che è prima di tutto nostra soddisfazione. Il Direttore Giuliana Ericani 9

12 PERSONALE Area III Cultura Museo PERSONALE IN SERVIZIO DIRIGENTE Giuliana Ericani SERVIZIO DI STAFF Antonio Facci Annalisa Scotton SERVIZIO AMMINISTRATIVO responsabile Laura Campesato Posizione Organizzativa SERVIZIO MUSEO responsabile Federica Millozzi (part-time 24 ore) Conservatore SERVIZIO BIBLIOTECA responsabile Stefano Pagliantini SERVIZIO NATURALISTICO responsabile Magda Biasiolo Conservatore SERVIZIO CULTURA E ARCHIVIO STORICO responsabile Donata Grandesso Posizione Organizzativa PROTOCOLLO - ARCHIVIO CORRENTE Stefano De Minico (in condivisione con servizio biblioteca) GESTIONE RISORSE FINANZIARIE Francesco Naglieri Daniele Farronato (part-time 18 ore) CUSTODIA ALLESTIMENTO INVENTARI GESTIONE IMPIANTI Roberto Dalle Nogare Manuela Ceccon Marco De Paoli Claudio Svegliado Carla Torresin (part-time 30 ore) CATALOGAZIONE SEGRETERIA Daniela Peretto Stefano Ferello Stefano De Minico(in condivisione con servizio amministrativo) PRESTITO REFERENCE Marina Pilati Daniela Manfrè ORGANIZZAZIONE OPERATIVA Giorgio Detogni (part-time 30 ore) BIGLIETTERIA BOOKSHOP PRIMA INFORMAZIONE Lucia Dissegna Gabriella Francalanza Luigi Gollin ACCOGLIENZA PRESTITO Leonardo Bucceri 10

13 Personale non dipendente cha ha collaborato a vario titolo per il funzionamento del Museo e della Biblioteca: Adda Manuela, Antonello Valentina, Baggio Lorenzo, Battaglin Luisa Orsola, Belli Anna, Bertollo Alessia, Bertoncello Laura, Bertoncello Paolo, Billones Tacdol May, Bizzotto Paola, Borsato Gisella, Bortignon Maria, Branciforti Anna, Brunello Barbara, Busatto Emanuele, Caneva Francesca, Veresa Maria, Chiola Irene, Cirillo Enrica, Cocco Diego, Cocco Dolores, Desy Cogo, Crestan Laura, D Agnolo Samuele, Dal Ben Mariangela, Dal Ben Mauro, Dal Cero Silvana, Dall Ara Valentina, Dellagioia Pierluigi, Destro Maria Chiara, Durigon Mirella, Fantin Maria, Fantin Mariano, Fiorese Sonia, Fontana Claudio, Frison Lisa, Gamba Irma, Gerolami Leo, Gnesotto Filippo, Guarise Gabriella, Guazzo Luca, Henry Ndione,Ismail El Khoubba, La Marca Gaetana,Lanaro Paolo, Licari Azzurra Mariarosaria, Lidron Furio, Lunardi Giannantonio, Oian Loredana, Manera Giacomo, Marcolin Romeo, Masariè Arianna, Moratello Nives, Morlin Mikaela, Pagiusco Annamaria, Parolin Yalet, Pigatto Massimiliano, Poli Paolo, Pontarollo Giampaolo, Primon Laura, Saieva Graziella, Sanna Rosamaria, Schiavinotto Andrea, Schirato Fabiola, Anna Maria Scodro, Sergi Marcello, Simonetto Alessandra, Simonetto Giovanni, Soltazzi Franco, Soltazzi Franco, Viale Chiara, Zani Maria Luisa, Zanin Francesco, Zen Mattia, Zen Valentina, Zonta Patrizia. FORMAZIONE DIREZIONE Giuliana Ericani Convegno ICOM International Annual Meeting Advisory; Assemblea annuale, Parigi, 31 maggio 4 giugno. Convegno ICOM Italia, Musei e paesaggi culturali, Siena 7-8 luglio; coordinamento I sezione tematica. Convegno Beni culturali: le eccellenze internazionali e la scommessa italiana, Venezia, 13 ottobre. Convegno La gestione associata dei servizi culturali e lo sviluppo integrato del territorio, II Giornata Regionale per Musei, Archivi e Biblioteche del Veneto, Borgoricco, 10 novembre. SEGRETERIA Antonio Facci Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 30 ottobre. Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. Annalisa Scotton Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 30 ottobre. Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. 11

14 SERVIZIO AMMINISTRATIVO Laura Campesato Armonizzare i sistemi contabili della P.A. locale: d.lgs 118/11, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 23 gennaio. Progettare cultura in Europa, organizzato dalla Regione Veneto e Federculture, Mestre, 31 marzo. Master Europrogettazione , organizzato da Europacube Innovation Business school, Padova 10, 12, 13 e 14 giugno. Il ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione: la ricerca del prodotto e la r.d.o., organizzato da Anci Veneto, Thiene, 30 settembre. Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale 24 ottobre. La gestione associata dei servizi culturali e lo sviluppo integrato del territorio, II Giornata Regionale per Musei, Archivi e Biblioteche del Veneto, organizzato da Regione Veneto, Borgoricco 10 novembre. Le sponsorizzazioni nell ente locale, organizzato da Formel, Mestre 24 novembre. Trasparenza e Integrità l. 190/2012 e sua applicazione, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 15 dicembre. Farronato Daniele Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 30 ottobre. Luigi Gollin Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. Francesco Naglieri Armonizzare i sistemi contabili della P.A. locale: d.lgs 118/11, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 23 gennaio. Operazioni di crowdfunding, organizzato da ITA, Milano 18 giugno. Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, 24 ottobre. Convegno La gestione associata dei servizi culturali e lo sviluppo integrato del territorio, II Giornata Regionale per Musei, Archivi e Biblioteche del Veneto, Borgoricco, 10 novembre. Il ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione: la ricerca del prodotto e la r.d.o., organizzato da Anci Veneto, Thiene, 30 settembre. Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. Trasparenza e Integrità l. 190/2012 e sua applicazione, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 15 dicembre. SERVIZIO BIBLIOTECA Stefano Pagliantini Armonizzare i sistemi contabili della P.A. locale: d.lgs 118/11, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 23 gennaio. Corso di laurea magistrale in Storia e gestione del patrimonio archivistico e bibliografico - Università Ca' Foscari di Venezia. 12

15 Convegno nazionale La biblioteca connessa. Come cambiano le strategie di servizio al tempo dei social network, Milano marzo. Seminario di studi Lettori appassionati. Educare alla lettura tra piacere e responsabilità, Bassano del Grappa, 2 maggio. Nuovi controlli interni di regolarità amministrativa sugli atti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 27 maggio. Corso di formazione regionale per bibliotecari Nuove tecnologie per la lettura e per l informazione nelle biblioteche: e-book e digital lending, Vicenza, giugno. La nuova disciplina dei procedimenti amministrativi, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 10 giugno. Corso di formazione regionale per bibliotecari Buone pratiche per uno scarto corretto e consapevole a cura di A.I.B. Veneto, Treviso, 18 giugno. Giornata di formazione dei bibliotecari della provincia di Vicenza sul Progetto regionale di Misurazione e Valutazione dei servizi delle biblioteche venete, Vicenza, 12 settembre. Attivazione del flusso informatizzato delle firme digitali, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 30 ottobre. Convegno La gestione associata dei servizi culturali e lo sviluppo integrato del territorio, II Giornata Regionale per Musei, Archivi e Biblioteche del Veneto, Borgoricco, 10 novembre. Giornata di studio Ridisegnare le mappe: per una nuova geografia bibliotecaria, Treviso, Fondazione Benetton, 27 novembre. Primo incontro di studio su La biblioteconomia musicale nell era digitale tra specializzazione e servizi di pubblica lettura, Venezia, Fondazione Ugo e Olga Levi, 1-2 dicembre. Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. L'attuazione della legge anticorruzione (L. 190/2012), organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 15 dicembre. Stefano De Minico Corso di formazione per la pubblicazione dei bandi, Bassano del Grappa, 20 gennaio. Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 24 ottobre. Stefano Ferello Corso regionale Nuove tecnologie per la lettura e per l informazione nelle biblioteche: ebook e digital lending, Vicenza, Biblioteca Bertoliana, 4 e 5 giugno. Corso regionale Le REICAT con particolare riferimento alla loro applicazione in SBN, Mestre, Centro Servizi Provinciali, 12 e 13 giugno. Corso regionale La narrativa per giovani adulti, Rovigo, Accademia dei Concordi, 15, 22 e 29 settembre. Convegno Ridisegnare le mappe mappe: per una nuova geografia bibliotecaria, Treviso, Fondazione Benetton Studi Ricerche, 27 novembre. Seminario È pronto!!! chi ascolta? Tavola rotonda apparecchiata per educatori lettori, Bassano del Grappa, 12 dicembre. Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. 13

16 Daniela Peretto Corso di formazione regionale per bibliotecari Le REICAT con particolare riferimento alla loro applicazione in SBN, Mestre, 12 e 13 giugno. Corso di formazione regionale per bibliotecari Libri antichi e collezioni. Trattamento descrittivo e gestionale degli elementi paratestuali, Padova, 16 e 17 ottobre. Marina Pilati Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. SERVIZIO MUSEI Federica Millozzi Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 30 ottobre. Convegno La gestione associata dei servizi culturali e lo sviluppo integrato del territorio, II Giornata Regionale per Musei, Archivi e Biblioteche del Veneto, Borgoricco, 10 novembre. Convegno Il futuro della tutela. Che fare?, Università Ca Foscari, Venezia, 19 novembre. Trasparenza e Integrità l. 190/2012 e sua applicazione, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 15 dicembre. Roberto Dalle Nogare Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. Marco De Paoli Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. SERVIZIO CULTURA E ARCHIVIO STORICO Donata Grandesso Armonizzare i sistemi contabili della P.A. locale: d.lgs 118/11, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 23 gennaio. La gestione del servizio archivistico, a cura della Direzione regionale Beni culturali in collaborazione con A.N.A.I. Veneto, Venezia, 24 e 25 marzo. 12 seminario di archivistica Doti e contratti matrimoniali nel Medioevo ed in età moderna, con lettura di documenti medioevali, Bassano del Grappa, Archivio di Stato, 8 incontri, 25 marzo - 20 maggio. convegno Opportunità per il turismo nel centenario della Grande Guerra, Gorizia 23 maggio. Nuovi controlli interni di regolarità amministrativa sugli atti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 27 maggio. La nuova disciplina dei procedimenti amministrativi, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 10 giugno. seminario La conservazione degli archivi. Condizioni ambientali ottimali, disinfestazione e prevenzione degli incendi, Archivio di Stato di Vicenza, Vicenza 30 ottobre. Attivazione del flusso informatizzato delle firme digitali, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 30 ottobre. 14

17 seminario Il Museo e la Rete. Linee guida per una comunicazione innovativa per i musei, a cura della Direzione regionale Beni culturali in collaborazione con Fondazione Fitzcarraldo, Venezia 13 novembre. seminario La conservazione degli archivi. Situazioni di emergenza negli istituti e negli archivi sorvegliati e vigilati, Archivio di Stato di Vicenza, Vicenza 13 dicembre. L'attuazione della legge anticorruzione (L. 190/2012), organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 15 dicembre. Giorgio Detogni Corso antincendio rischio elevato, Bassano del Grappa, Vicenza, 4, 10 e 18 dicembre. SERVIZIO NATURALISTICO Magda Biasiolo Conferenza, I grandi carnivori ritornano, Museo di storia Naturale di Venezia, 29 marzo. Firma digitale di documenti, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 24 ottobre. Trasparenza e Integrità l. 190/2012 e sua applicazione, organizzato dal Comune di Bassano del Grappa, sede municipale, 15 dicembre. ATTIVITÀ DEI SERVIZI E SCIENTIFICA DIRIGENTE Giuliana Ericani Presidente del Comitato Internazionale ICFA (International Committee for Museums and Collections of Fine Arts) di ICOM (triennio ). Coordinatore ICOM dei Musei del Veneto. Membro della Commissione tecnico-scientifica Polo Museale Santa Chiara. Direttore dell Istituto internazionale di ricerca per gli studi su Canova e il Neoclassicismo. Membro del Comitato per l'edizione Nazionale delle Opere di Antonio Canova. Membro del gruppo di lavoro per il Centenario della Grande Guerra. Membro del Comitato per il Disciplinare della Ceramica artistica e tradizionale della Città di Bassano del Grappa. Membro del gruppo di coordinamento per le attività culturali ed espositive. Membro della Commissione disciplinare del Comune di Bassano del Grappa. Presidente Commissioni premi Tesi di laurea Bassano, Baccin, Chini. Membro della giuria Giardini a Bassano. I costruttori dei giardini, Bassano del Grappa, aprile - maggio. Contratto di insegnamento in Corso di Gestione museale e istituzioni espositive. Scuola di specializzazione Beni Storico Artistici presso Dipartimento per i Beni Culturali e Musica dell'università degli Studi di Padova, a.a Presentazione Doni Comodati restauri. Bassano del Grappa, Centro Giovanile, 19 gennaio. Presentazione I dipinti dell'ospedale. Bassano del Grappa, Ospedale S Bassiano, 17 15

18 gennaio. Conferenza Francesco e Leandro Bassano: l eredità paterna, Vicenza, Palazzo Thiene, 2 febbraio. Convegno Il Giardino Parolini rivive per la città, Bassano del Grappa, 22 marzo. Presentazione mostra Il paesaggio nella pittura del Museo di Bassano del Grappa. Quinto Vicentino, Municipio 9 maggio. Curatela mostra Michelangelo inciso. Palazzo Sturm, Museo Remondini, maggio agosto. Presentazione mostra Veronese inciso. Venezia, Palazzo Ducale, 24 giugno. Conferenza Veronese inciso. Bassano del Grappa, Palazzo Sturm 13 settembre. Conferenza Veronese inciso. Un paradosso? Padova, Museo civico degli Eremitani 29 settembre. Intervento Le mostre su Canova nel Novecento, XIII settimana di studi, Canova e il contemporaneo. Bassano del Grappa, Sala Chilesotti, 23 ottobre. Intervento Le vicende della non conservazione dei modelli in gesso dei cavalli di Antonio Canova, XIII settimana di studi, Canova e il contemporaneo. Bassano del Grappa, Sala Chilesotti, 21 ottobre. Conferenza La ceramica nel bassanese. Immagini di Ieri. Produzione di oggi, Bassano del Grappa, Museo Civico, 27 ottobre. Intervento New and old outfittings in the Fine Arts Museums, in Meeting 2015 ICOM ICFA. Palermo, Museo RISO, 3 novembre. Conferenza I musei di Bassano del Grappa. Castelfranco Veneto, Casa Giorgione, 8 novembre. Conferenza, Il museo Remondini e Veronese inciso, Verona, Palazzo della Gran Guardia, 11 dicembre. Consulenze e pareri scientifici: 10 Visite guidate ai musei ed alle mostre: 19 SEGRETERIA Antonio Facci Membro del gruppo di lavoro per il PAES Piano Azione Energia Sostenibile. SERVIZIO AMMINISTRATIVO Caposervizio Laura Campesato Sostituzione del dirigente nelle mansioni di non stretta pertinenza dirigenziale (v. art 107 del d.lgs 267/00), in caso di assenza o impedimento dello stesso. Partecipazione al progetto europeo Trace Net- European Traditional Ceramic Network (programma Europe for Citizen), Montelupo Fiorentino 26 giugno/1 marzo. Partecipazione incontro organizzato da ICOM Veneto per discussione due proposte di legge regionale relative alla cultura, studio ed elaborazione di una proposta di modifica/integrazione dei testi medesimi. Venezia, Museo di storia naturale, 28 gennaio Membro della commissione di valutazione del Premio Baccin Membro della commissione di valutazione del Premio per una tesi di laurea su Bassano ed il Bassanese

19 Francesco Naglieri Membro del comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG). Incarico di insegnamento del corso Museologia e storia del collezionismo presso l UP Università popolare di Castelfranco Veneto. Intervento Il progetto di crowdfunding per il restauro del gesso del Cavallo di Ferdinando I, XIII settimana di studi, Canova e il contemporaneo. Bassano del Grappa, Sala Chilesotti, 21 ottobre. SERVIZIO BIBLIOTECA Caposervizio Stefano Pagliantini Ripensare gli spazi urbani, sottrarli alla commercializzazione, farne luoghi di incontro, di scambio, di azione collettiva. La biblioteca pubblica, a lungo ignorata dalla politica e oggi minacciata da internet nel suo ruolo informativo, può diventare un territorio aperto a gruppi e associazioni, un centro di riflessione e di condivisione dei saperi, il nodo centrale di una rete con altre istituzioni culturali. In un Paese sempre più ignorante, che rischia di restare ai margini dell economia della conoscenza, la biblioteca pubblica deve diventare parte di un progetto di rinascita dell Italia, un luogo di libertà e di creatività per ogni cittadino. Partendo da questi spunti e suggestioni, teorizzate da studiosi di vaglia come Antonella Agnoli, la biblioteca di Bassano ha mirato, anche per il 2014, a diventare sempre più una piazza del sapere, luogo di democrazia e laboratorio di cittadinanza, sede di aggregazione, spazio ideale per costruire azioni culturali che sono anche autentici strumenti di superamento di questa crisi epocale, così come ha suggerito anche l'unesco nel Forum Internazionale sulla Cultura tenutosi a settembre 2014 a Firenze. A questi principi si unisce la consapevolezza che la Biblioteca di Bassano del Grappa è, secondo la definizione di Mauro Guerrini, una biblioteca ibrida nella quale convivono documenti su supporto cartaceo, ottico, magnetico e su pellicola, insieme ai documenti digitali; è un istituto costituito inoltre da documenti posseduti e resi disponibili localmente, e da documenti non posseduti e resi accessibili in remoto. E prima ancora di tutto questo, l istituzione bassanese è un importante biblioteca di conservazione, con fondi di estrema rilevanza cui si rivolgono studiosi di tutto il mondo, che necessitano di opportuni e complessi sistemi di tutela e pratiche di conservazione e monitoraggio costante. Il 2014 ha segnato per la Biblioteca un anno di grande impegno e di intensificazione delle attività che si sono orientate in molteplici direzioni: - la cura e la valorizzazione del patrimonio - la promozione del servizio presso la cittadinanza - lo sviluppo di soluzione tecnologiche in linea con le aspettative dell utenza, soprattutto quella più giovane (APP della Biblioteca, utilizzo dei social network) - la cura della comunicazione attraverso una molteplicità di canali (social network, sito internet dei Musei, comunicati stampa, APP, prodotti a stampa) - l intensificazione delle attività di promozione alla lettura rivolte alle famiglie - lo sviluppo di attività ed iniziative rivolte a pubblici differenziati (adulti, scuole, adolescenti, bambini) 17

20 - la strutturazione di innovativi percorsi di sensibilizzazione alla lettura con enti esterni (ASL, Associazione Anni d Argento - Centro Diurno Anziani, scuole cittadine). Cura e valorizzazione del patrimonio Il personale del servizio nel corso dell anno ha provveduto alle consuete pratiche per la corretta conservazione del patrimonio attraverso il monitoraggio dei parametri ambientali, le operazioni di spolvero manuale e il controllo della corretta fruizione del patrimonio bibliografico da parte degli utenti. Grazie all approvazione e al finanziamento del Progetto Nazionale di Servizio Civile Volontario Biblioteca on line, è stato possibile impiegare due persone professionalmente preparate per avviare un importante lavoro di recupero delle collocazioni del catalogo cartaceo (che comprende materiale acquisito dalla biblioteca prima del 1963) e l inserimento nel catalogo on line, rendendolo in questo modo consultabile in remoto. Sono stati messi in rete nel corso del 2014 n documenti. Il progetto di servizio civile, avviato il 7 gennaio 2014, è terminato il 5 gennaio Nel corso del 2014 è stato presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri un nuovo progetto, che attualmente è in attesa di valutazione, che dovrebbe consentire il prosieguo dell attività. Un altro progetto di notevole rilevanza è quello riguardante il fondo Gamba. La biblioteca è entrata a far parte del progetto internazionale che coinvolge il Centro Interdipartimentale di Storia della Medicina dell Università di Padova, la Medical University di Vienna e la Faculty of History dell Università di Oxford per lo studio e la diffusione delle lettere componenti la collezione Gamba. Le lettere saranno descritte, digitalizzate e caricate nel portale EMLO (Early Modern Letters Ondine), basato presso la biblioteca Bodleiana di Oxford. La comunicazione Sono proseguite le attività di informazione e di comunicazione volte a promuovere l utilizzo dei servizi offerti dalla nuova biblioteca e le molte iniziative proposte, unitamente alla creazione e al consolidamento di una rete di collaborazioni con le realtà associative e le istituzioni cittadine. In particolare: - newsletter periodica inviata a tutti gli iscritti alla biblioteca (circa iscritti) - pagina Facebook della Biblioteca con segnalazione quotidiana di eventi ed iniziative (al 31/12/2014 n mi piace alla pagina della biblioteca; n. 390 post pubblicati) - bollettino mensile delle novità - promozione di numerose iniziative (di seguito descritte), molte in collaborazione con associazioni cittadine - bibliografie tematiche mensili per adulti, ragazzi e bambini - messaggistica attraverso la APP della Biblioteca. La biblioteca nel corso del 2014 è comparsa due volte nella stampa nazionale per i progetti realizzati e le iniziative proposte ( Il miracolo delle biblioteche con più iscritti ai tempi del digitale di Paolo di Stefano, Il Corriere della Sera, 6 settembre 2014; A Bassano del Grappa l arte di leggere ai figli di Lorenza Castagneri, La Stampa, 17 novembre 2014). Le iniziative di promozione della lettura Nel corso del 2014 sono continuate le consuete attività di servizio al pubblico: l'aggiornamento delle raccolte e la catalogazione informatizzata delle nuove acquisizioni, il rinnovo degli abbonamenti ai periodici, la catalogazione informatizzata in SBN di volumi di 18

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 Statuto del Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 1 Art. 1 Denominazione e sede del museo Per iniziativa del Comune di Zavattarello è costituito il del

Dettagli

Regolamento di organizzazione e funzionamento del MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE DI SCHILPARIO

Regolamento di organizzazione e funzionamento del MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE DI SCHILPARIO Regolamento di organizzazione e funzionamento del MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE DI SCHILPARIO Premessa Il MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE di Schilpario successivamente indicato solamente come MUSEO ETNOGRAFICO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI Il Museo civico è, lo specchio della storia sociale, economica, culturale, religiosa ed artistica del territorio cuneese. Il suo patrimonio

Dettagli

Vivere il museo 2013

Vivere il museo 2013 OBIETTIVI DEL PROGETTO: 1. ACQUARIO CIVICO (Sede 91334) Scheda progetto Vivere il museo 2013 apporre migliorie alle vasche espositive del percorso interno supportando il lavoro dei biologi acquaristi nella

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome BERNI CLAUDIA

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome BERNI CLAUDIA F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERNI CLAUDIA Telefono 06.67665226 Fax 06.67665282 E-mail c.berni@provincia.roma.it Data di nascita 02.05.1951

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche BILANCIO PREVENTIVO 2015 Linee programmatiche Il 2014 ha rappresentato, così come nelle intenzioni del Consiglio, un anno di forte rilancio delle attività della Fondazione e conseguentemente di ampliata

Dettagli

Regolamento del Museo di 'Palazzo Corte Metto' del Comune di Auronzo di Cadore. Premessa

Regolamento del Museo di 'Palazzo Corte Metto' del Comune di Auronzo di Cadore. Premessa Regolamento del Museo di 'Palazzo Corte Metto' del Comune di Auronzo di Cadore Premessa Il Museo Palazzo Corte Metto (ex Museo della Flora, Fauna e Mineralogia) farà parte della costituenda rete museale

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO DI CAMAIORE

REGOLAMENTO DEL CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO DI CAMAIORE Comune di Camaiore 12 REGOLAMENTO DEL CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO DI CAMAIORE Approvato con deliberazione del C.C. n 50 del 26.07.2005 Ripubblicato il Regolamento dal 26/08/2005 al 09/09/2005 REGOLAMENTO

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali. CARTA DEI SERVIZI Museo di Palazzo Reale, Genova

Ministero per i Beni e le Attività Culturali. CARTA DEI SERVIZI Museo di Palazzo Reale, Genova Ministero per i Beni e le Attività Culturali CARTA DEI SERVIZI Museo di Palazzo Reale, Genova 2013 PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi risponde all esigenza di fissare principi

Dettagli

Marketing / Orientamento (Processo Principale) INDICE

Marketing / Orientamento (Processo Principale) INDICE INDICE 1 di 1 Istituto di Istruzione Superiore J.C. Maxwell Marketing / Orientamento (Processo Principale) Codice PQ 010 MARKETING / ORIENTAMENTO INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE 1.3 RESPONSABILITÀ

Dettagli

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2015

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2015 PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2015 Denominazione Ente: MART MUSEO D ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO Indirizzo: CORSO BETTINI, 43 38068 ROVERETO (TN) Recapito telefonico: 0464/454119

Dettagli

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO

RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO CONFERENZA STAMPA IL FUTURO DI QUARTO, A CHE PUNTO SIAMO 6 FEBBRAIO 2015, ORE 12:00, SALA GIUNTA NUOVA RIGENERAZIONE URBANA EX OSPEDALE PSICHIATRICO DI QUARTO UN DIALOGO INTER-ISTITUZIONALE APERTO ALLA

Dettagli

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI Informazioni generali Strutture, spazi e attrezzature Consistenza e disponibilità

Dettagli

BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE FIRENZE CARTA DEI SERVIZI

BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE FIRENZE CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE FIRENZE CARTA DEI SERVIZI SECONDA EDIZIONE LA CARTA DEI SERVIZI E l impegno scritto che prendiamo con i nostri utenti e riguarda i servizi ed i progetti di miglioramento L

Dettagli

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale Articolo 1 Istituzione...

Dettagli

COMUNE DI PALAGIANO. Provincia di Taranto. Regolamento DEL MUSEO CIVICO NARRACENTRO

COMUNE DI PALAGIANO. Provincia di Taranto. Regolamento DEL MUSEO CIVICO NARRACENTRO COMUNE DI PALAGIANO Provincia di Taranto Regolamento DEL MUSEO CIVICO NARRACENTRO Approvato con Delibera di C.C. n. 12 del 19 marzo 2012 ART. 1 Denominazione e sede Il Museo Civico di Palagiano denominato

Dettagli

Museo Archeologico Ambientale

Museo Archeologico Ambientale STATUTO del MUSEO ARCHEOLOGICO AMBIENTALE di SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO) Art. 1 Denominazione e sede Il Museo Archeologico Ambientale è una struttura di cui Ente titolare è il Comune di San Giovanni

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001 PRESENTAZIONE TITOLO PRIMO: Finalità del servizio TITOLO SECONDO: Direzione, personale e

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE NATURALISTICO DEL LAZIO - RESINA

REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE NATURALISTICO DEL LAZIO - RESINA REGOLAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE NATURALISTICO DEL LAZIO - RESINA Art. 1 - Istituzione del Sistema 1. Il Sistema Museale Naturalistico del Lazio RESINA è istituito ai sensi dell art. 22 della L.R. 42/97

Dettagli

Roma Capitale: Open Data come nuova frontiera della comunicazione tra istituzioni e cittadini

Roma Capitale: Open Data come nuova frontiera della comunicazione tra istituzioni e cittadini Roma Capitale: Open Data come nuova frontiera della comunicazione tra istituzioni e cittadini Roma, 13 Novembre 2013 Ing. Carolina Cirillo Direttore Servizi Informatici e Telematici Agenda Perché l Open

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

SERVIZI OFFERTI Il Museo della Città eroga i seguenti servizi:

SERVIZI OFFERTI Il Museo della Città eroga i seguenti servizi: CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI Settore Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico Macro categoria attività Museo della Città Finalità attività Il Museo della Città, è il luogo

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

Allegato C Scheda progetto ENTE. Denominazione ANCI Lombardia. Città MILANO. Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121. Codice di accreditamento NZ00504

Allegato C Scheda progetto ENTE. Denominazione ANCI Lombardia. Città MILANO. Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121. Codice di accreditamento NZ00504 Allegato C Scheda progetto ENTE Denominazione ANCI Lombardia Città MILANO Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121 Codice di accreditamento NZ00504 Iscrizione all albo regionale ALBO REGIONALE REGIONE LOMBARDIA

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. MACULA - Centro Internazionale di Cultura Fotografica

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. MACULA - Centro Internazionale di Cultura Fotografica STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE MACULA - Centro Internazionale di Cultura Fotografica Art. 1. È costituita l Associazione culturale denominata MACULA - Centro Internazionale di Cultura Fotografica.

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01) TITOLO DEL PROGETTO: Storiche biblioteche crescono ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETT e Area di Intervento: Patrimonio artistico e culturale (D)- cura e conservazione biblioteche (01) OBIETTIVI DEL

Dettagli

REGOLAMENTO MUSEO LABORATORIO DELLA MENTE ASL ROMA E REGIONE LAZIO. Maggio 2012

REGOLAMENTO MUSEO LABORATORIO DELLA MENTE ASL ROMA E REGIONE LAZIO. Maggio 2012 REGOLAMENTO MUSEO LABORATORIO DELLA MENTE ASL ROMA E REGIONE LAZIO Maggio 2012 Il museo denominato Museo Laboratorio della Mente (d ora in avanti MLM) con sede a Roma Piazza S. Maria della Pietà n.5, Padiglione

Dettagli

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi La Carta dei servizi La Carta dei servizi precisa ciò che gli utenti possono attendersi dai Servizi bibliotecari dell Università di Bergamo e le attese

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO (Provincia di Siena) REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO PINACOTECA CROCIANI

COMUNE DI MONTEPULCIANO (Provincia di Siena) REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO PINACOTECA CROCIANI COMUNE DI MONTEPULCIANO (Provincia di Siena) REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO PINACOTECA CROCIANI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 29.03.2013 Indice: Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE...3

Dettagli

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Centro Rete e Biblioteca per ragazzi

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Centro Rete e Biblioteca per ragazzi Servizio Centro Rete e Biblioteca per ragazzi D. Lgs. 33/2013 Art. 32 - costi dei servizi di Reference prestito promozione della lettura Biblioteca per Ragazzi reference, iscrizione, consultazione e prestito

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013

BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 BANDO 6ARTISTA. PROGETTO PER I GIOVANI ARTISTI 4. EDIZIONE 2013 Premessa L Associazione Civita, in collaborazione con la Fondazione Pastificio Cerere, bandisce la IV edizione del Premio 6ARTISTA, finalizzato

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279. Istituzione della rete dei musei nazionali di scienza e tecnica (REMUNAST)

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279. Istituzione della rete dei musei nazionali di scienza e tecnica (REMUNAST) Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 279 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa delle senatrici CARLONI e CHIAROMONTE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Istituzione della rete dei musei nazionali

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 389 / 2014 Area A3 - Cultura e Museo OGGETTO: AMPLIAMENTO DEL MUSEO CIVICO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE PER L'ACQUISIZIONE DI STAMPATI

Dettagli

OGGETTO: interrogazioni con risposta scritta prot. n. 125339/10 e prot. n. 7673/11 sul Museo del Risorgimento

OGGETTO: interrogazioni con risposta scritta prot. n. 125339/10 e prot. n. 7673/11 sul Museo del Risorgimento L' Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della città Data 4 aprile 2011 Prot. n. PG 39623 Al Consigliere Comunale Michele Barcaiuolo Gruppo Consigliare PDL c/o Ufficio Supporto Attività Consigliari

Dettagli

COMUNE DI VALSTAGNA BIBLIOTECA CIVICA STATUTO

COMUNE DI VALSTAGNA BIBLIOTECA CIVICA STATUTO COMUNE DI VALSTAGNA BIBLIOTECA CIVICA STATUTO Art. 1 È istituita la Biblioteca pubblica comunale di Valstagna, aperta a tutti i cittadini con l intento di raccogliere, conservare e mettere in valore i

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 Negli ultimi anni le amministrazioni pubbliche, e in particolar modo le Regioni, sono coinvolte in un processo di forte cambiamento dettato dalla

Dettagli

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i

salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzate anche al conseguimento di una preparazione multidisciplinare in grado di consentire a i CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI 15 BORSE DI STUDIO PER GLI STUDENTI DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA A.A. 2015-16 TRA L Università Ca Foscari

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie ICT per l Istruzione e la Cultura

PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie ICT per l Istruzione e la Cultura Dipartimento per la Programmazione Ministeriale del Bilancio, delle Risorse Umane e dell Informazione Direzione Generale per i Sistemi Informativi PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie

Dettagli

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO DEL MUSEO E DELLE MOTO E DEI CICLOMOTORI DEMM

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO DEL MUSEO E DELLE MOTO E DEI CICLOMOTORI DEMM COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO DEL MUSEO E DELLE MOTO E DEI CICLOMOTORI DEMM Approvato con D.G.C. n. 50 del 18/05/09 Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI

MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI MASTER IN MANAGEMENT DEI BENI MUSEALI E SUCCESSIVA GESTIONE DEL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI VILLA CROCE Un innovativo progetto di alta formazione manageriale dedicato ai giovani per l ideazione di nuovi

Dettagli

Gonzati Annalisa. Contrà Riale 13 36100 Vicenza. catalogazione@bibliotecabertoliana.it

Gonzati Annalisa. Contrà Riale 13 36100 Vicenza. catalogazione@bibliotecabertoliana.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Numero civico, strada o piazza, codice postale, città, paese Gonzati Annalisa Telefono / cellulare

Dettagli

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA Premessa Nel marzo 2007 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO TITOLO I Denominazione - durata - sede - scopi ART 1. Per iniziativa dello Sma (Sistema Museale d'ateneo) e del Museo di Palazzo Poggi, è costituita l Associazione

Dettagli

MUSEOLOGIA. Prof. Francesco Morante

MUSEOLOGIA. Prof. Francesco Morante MUSEOLOGIA Prof. Francesco Morante I.C.O.M. International Council of Museum Organizzazione internazionale non governativa che ha sede presso l UNESCO. Fondata nel 1948, coordina le attività museali in

Dettagli

Ministero per i beni e le attività culturali. Biblioteca Nazionale Centrale Firenze. Carta dei servizi

Ministero per i beni e le attività culturali. Biblioteca Nazionale Centrale Firenze. Carta dei servizi Centrale di Firenze Pagina 1 di 10 Ministero per i beni e le attività culturali Biblioteca Nazionale Centrale Firenze Carta dei servizi Biblioteca nazionale centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIVICO ORTO BOTANICO DI BERGAMO LORENZO ROTA

REGOLAMENTO DEL CIVICO ORTO BOTANICO DI BERGAMO LORENZO ROTA 34 REGOLAMENTO DEL CIVICO ORTO BOTANICO DI BERGAMO LORENZO ROTA ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 15/I93197/2003 P.G. NELLA SEDUTA DEL 02/02/2004 Art. 1 Premessa Il presente regolamento

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

IMMAGINE. L anno duemilaquattordici addì. del mese di febbraio, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. del..

IMMAGINE. L anno duemilaquattordici addì. del mese di febbraio, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. del.. CONVENZIONE PER L ACCOGLIENZA A FINI EDUCATIVI E CULTURALI SUL TERRITORIO COMUNALE DA PARTE DEI VOLONTARI dell ARCHEOCLUB D ITALIA SEDE DI MONDOLFO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO COMUNALE ECOMUSEO DI MONDOLFO

Dettagli

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf

cultura ambiente comunicazione dal 1990 per la cultura e l ambiente saf cultura ambiente comunicazione saf dal 1990 per la cultura e l ambiente chi siamo SAF per la Cultura e l Ambiente (SAFca), costituita nel 1990, è divenuta operativa come struttura dedicata alla promozione,

Dettagli

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA UNA LIM PER TUTTI PREMESSA Nelle scuole dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d Elsa si è venuta rafforzando negli ultimi anni la collaborazione tra scuola e famiglie. La nascita del Comitato

Dettagli

l identità aziendale

l identità aziendale l identità aziendale i valori cooperativi Crediamo nella CULTURA come valore di tutti. Crediamo che la COOPERAZIONE sia la forma d impresa più innovativa e funzionale alla creazione di un nuovo modello

Dettagli

Città di Candelo Gemellata con La Roche sur Foron

Città di Candelo Gemellata con La Roche sur Foron REGIONE PIEMONTE Città di Candelo Gemellata con La Roche sur Foron PROVINCIA DI BIELLA Ricetto - Uno dei borghi più belli d Italia Centro Documentazione Ricetti Ricetto di Candelo (BI) Piano di Programmazione:

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI, IL BILANCIO, LE RISORSE UMANE E LA FORMAZIONE

Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI, IL BILANCIO, LE RISORSE UMANE E LA FORMAZIONE IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, e successive modificazioni; VISTO il decreto legislativo 8 gennaio 2004, n. 3; VISTO il decreto legislativo 22 gennaio 2004,

Dettagli

Istituto Superiore Regionale Etnografico COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Istituto Superiore Regionale Etnografico COMITATO TECNICO SCIENTIFICO Regione Autonoma della Sardegna Istituto Superiore Regionale Etnografico COMITATO TECNICO SCIENTIFICO DIRETTIVE SCIENTIFICHE PER IL TRIENNIO 2006/2008 E PROGRAMMA ANNUALE DI ATTIVITÀ 2006 Direttive scientifiche

Dettagli

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 PRESENTAZIONE Gruppo R è una cooperativa sociale di tipo A, costituita ai sensi della legge 381/91. Come tale è quindi un soggetto in continua

Dettagli

La Carta dei servizi costituisce lo strumento attraverso cui il Museo comunica con i propri utenti e si confronta con loro.

La Carta dei servizi costituisce lo strumento attraverso cui il Museo comunica con i propri utenti e si confronta con loro. CARTA DEI SERVIZI CHE COS è LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi costituisce lo strumento attraverso cui il Museo comunica con i propri utenti e si confronta con loro. La Carta individua i servizi

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Corso di Aggiornamento Professionale Coordinatori dei Processi di AutoValutazione PREMESSA

Dettagli

COMUNE DI BUTTRIO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MUSEO DELLA CIVILTA ' DEL VINO - CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LABORATORIO DI RICERCA

COMUNE DI BUTTRIO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MUSEO DELLA CIVILTA ' DEL VINO - CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LABORATORIO DI RICERCA COMUNE DI BUTTRIO P R O V I N C I A D I U D I N E REGOLAMENTO COMUNALE DEL MUSEO DELLA CIVILTA ' DEL VINO - CENTRO DI DOCUMENTAZIONE LABORATORIO DI RICERCA Approvato con deliberazione consiliare n 35/2000

Dettagli

Piccolo Atlante della corruzione

Piccolo Atlante della corruzione Piccolo Atlante della corruzione Laboratorio d indagine sulla corruzione Progetto didattico per le Scuole Statali Secondarie di 2 grado Anno Accademico 2014/2015 Proposta di ampliamento su scala nazionale

Dettagli

Mantova e il suo territorio: un anno di servizio civile nell area culturale 2012

Mantova e il suo territorio: un anno di servizio civile nell area culturale 2012 Scheda progetto Mantova e il suo territorio: un anno di servizio civile nell area culturale 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo

Dettagli

COMUNE DI FOSSO Provincia di Venezia

COMUNE DI FOSSO Provincia di Venezia COMUNE DI FOSSO Provincia di Venezia R E G O L A M E N T O DELLA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO PRIMO Finalità Funzionamento e gestione Articolo 1 - Finalità La Biblioteca Comunale è organismo dell Ente Locale

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

Programma di attività di IBACN - ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI. Versione: 4/2015 (02/11/2015) Stato: Approvato

Programma di attività di IBACN - ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI. Versione: 4/2015 (02/11/2015) Stato: Approvato Programma di attività di IBACN - ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI Versione: 4/2015 (02/11/2015) Stato: Approvato Responsabile: ZUCCHINI ALESSANDRO Email: DirezioneIbc@regione.emilia-romagna.it

Dettagli

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II Presentazione Un Master per i mestieri della cultura Un anno dopo la triennale, con una forte componente professionale,

Dettagli

Francesca Velani. Direttore del progetto Vicepresidente Promo PA Fondazione

Francesca Velani. Direttore del progetto Vicepresidente Promo PA Fondazione Francesca Velani Direttore del progetto Vicepresidente Promo PA Fondazione L Archivio di Lido di Camaiore L Archivio di Lido di Camaiore conserva la memoria del Maestro Galileo (Firenze, 1873-1956) attraverso

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Area E Sito internet

Area E Sito internet W Sito internet ebarea E ( Bilancio Sociale 2007 2012 r Sezione 3. Risultati per Aree di attività r Area E. Sito internet 115 Sito internet Presentazione La Fondazione, da decenni impegnata nella promozione

Dettagli

FOMULARIO L. R. DELLA CALABRIA N. 8/88 ISTANZE CONTRIBUTI COMUNI PER CENTRI POLIVALENTI GIOVANI SCADENZA 30 MARZO 2012

FOMULARIO L. R. DELLA CALABRIA N. 8/88 ISTANZE CONTRIBUTI COMUNI PER CENTRI POLIVALENTI GIOVANI SCADENZA 30 MARZO 2012 COMUNE DI LONGOBARDI ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI Con delibera di giunta n. 25 del 29 marzo 2012, il comune di Longobardi, di cui è sindaco Giacinto Mannarino, ha presentato istanza alla Regione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI RANZANICO PROVINCIA DI BERGAMO SEDE: PIAZZA DEI CADUTI, 1 - C.A.P. 24060 - CODICE FISCALE E PARTITA I.V.A. 00579520164 TEL. (035) 829022 - FAX (035) 829268 - E-MAIL: info@comune.ranzanico.bg.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO E CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE IN FAENZA

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO E CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE IN FAENZA - Fondazione Allegato a) alla decisione n. 23/PR del 8.03.2006 REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO E CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE IN FAENZA Art. 1 - Istituzione

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

CONVENZIONE SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI DELLA BASILICATA LICEO ARTISTICO CARLO LEVI DI MATERA TRA TRIENNIO 2012-2015

CONVENZIONE SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI DELLA BASILICATA LICEO ARTISTICO CARLO LEVI DI MATERA TRA TRIENNIO 2012-2015 LICEO ARTISTICO STATALE MATERA CONVENZIONE TRA SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI DELLA BASILICATA E LICEO ARTISTICO CARLO LEVI DI MATERA TRIENNIO 2012-2015 Soprintendenza per i beni

Dettagli

1. Servizio / Ufficio! Politiche giovanili. 2. Dirigente! Isabella Magnani. 4. Referente per la comunicazione! Antonella Muccioli

1. Servizio / Ufficio! Politiche giovanili. 2. Dirigente! Isabella Magnani. 4. Referente per la comunicazione! Antonella Muccioli [65] 1. Servizio / Ufficio! Politiche giovanili 2. Dirigente! Isabella Magnani 3. Account! Paolo Angelini 4. Referente per la comunicazione! Antonella Muccioli 5. Referente sito web! Elena Malfatti I.

Dettagli

anai L archivista d impresa Corso di formazione Modulo base

anai L archivista d impresa Corso di formazione Modulo base In collaborazione con Si ringrazia anai ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHIVISTICA ITALIANA L archivista d impresa Corso di formazione Modulo base Mercoledì 20 giugno 2012 ore 9.30-18.00 Archivio Centrale dello

Dettagli

E N T E P R O V I N C I A L E P E R I L T U R I S M O B E N E V E N T O D E L I B E R A Z I O N E C O M M I S S A R I O S T R A O R D I N A R I O

E N T E P R O V I N C I A L E P E R I L T U R I S M O B E N E V E N T O D E L I B E R A Z I O N E C O M M I S S A R I O S T R A O R D I N A R I O E N T E P R O V I N C I A L E P E R I L T U R I S M O B E N E V E N T O D E L I B E R A Z I O N E C O M M I S S A R I O S T R A O R D I N A R I O N. 15 DEL REG. DATA: 09/07/2013 OGGETTO: Decreto Lgs.vo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali www.itinerari.conform.it Il corso Gli obiettivi Il percorso formativo Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 124 del 25/02/2015 Proposta: DAL/2015/128 del 24/02/2015 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

Alternanza Scuola Lavoro ( Art. 4, L. 53/2003 D.LGS. 77/2005) Anno scolastico 2012/2013

Alternanza Scuola Lavoro ( Art. 4, L. 53/2003 D.LGS. 77/2005) Anno scolastico 2012/2013 ALLEGATO 1 Progettazione del percorso Alternanza Scuola Lavoro ( Art. 4, L. 53/2003 D.LGS. 77/2005) Anno scolastico 2012/2013 1. Analisi dei bisogni formativi. Il progetto Alternanza scuola-lavoro è un

Dettagli

ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo:

ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo: ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo: Roma Capitale - Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici,

Dettagli

DAL LOCALE AL GLOBALE: l esperienza di rete dei Centri di documentazione europea attraverso il WIKI dei CDE italiani

DAL LOCALE AL GLOBALE: l esperienza di rete dei Centri di documentazione europea attraverso il WIKI dei CDE italiani R DAL LOCALE AL GLOBALE: l esperienza di rete dei Centri di documentazione europea attraverso il WIKI dei CDE italiani Isolde Quadranti - CDE Università degli Studi di Verona Coordinatrice dei CDE italiani

Dettagli

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 -

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - 1. AZIONI DI PROTEZIONE delle persone anziane con fragilità fisiche e sociali: Azione 1.1 Consolidamento del Call

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Venezia interculturale: percorsi per diventare cittadini del mondo SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale attività interculturali

Dettagli

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa Promozione dei percorsi inerenti l educazione alla legalità, alla democrazia, alla cittadinanza responsabile, al contrasto della criminalità organizzata per il triennio 2013-2015 PREMESSO CHE: La Regione

Dettagli

PINACOTECA COMUNALE DI FAENZA PROPOSTA PROGRAMMA ATTIVITA 2010

PINACOTECA COMUNALE DI FAENZA PROPOSTA PROGRAMMA ATTIVITA 2010 PINACOTECA COMUNALE DI FAENZA PROPOSTA PROGRAMMA ATTIVITA 2010 La presente relazione di programma annuale compilata sulla base dell articolo 3 Principi di gestione del regolamento della Pinacoteca Comunale

Dettagli

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE LA CONFERENZA DEI PRESIDI

Dettagli

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO SCUOLA E VOLONTARIATO

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO SCUOLA E VOLONTARIATO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO D I R E Z I O N E G E N E R L E P E R L O S T A T U S D E L L O S T U D E N T E, L E P O L I T I C H E G I O V A N I L I E L E A T T I V I T A M O T O R I E

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014. V SETTORE Scuola, Cultura, Turismo, Comunicazione, Urp

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014. V SETTORE Scuola, Cultura, Turismo, Comunicazione, Urp PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 V SETTORE Scuola, Cultura, Turismo, Comunicazione, Urp Programma del SERVIZIO COMUNICAZIONE DEL SERVIZIO: Promuovere l immagine e le iniziative del Comune, promozione e

Dettagli

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Finalità e compiti Art. 3 - Sede e patrimonio

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI SCHEDA SERVIZIO CULTURA E SPETTACOLO SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE

COMUNE DI CAGLIARI SCHEDA SERVIZIO CULTURA E SPETTACOLO SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE COMUNE DI CAGLIARI SCHEDA SERVIZIO CULTURA E SPETTACOLO SERVIZIO BIBLIOTECARIO COMUNALE In vigore dal 2012 Servizio Cultura e Spettacolo - rev 2 Servizio CULTURA E SPETTACOLO Servizio Bibliotecario Comunale

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2655 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GASPARINI, CASATI, CIMBRO, COVA, FIANO, LAFORGIA, MAL- PEZZI, MARZANO, MAURI, PELUFFO, PICCOLI

Dettagli

VERSO UN NUOVO MIBACT LA RIORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

VERSO UN NUOVO MIBACT LA RIORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO VERSO UN NUOVO MIBACT LA RIORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO La riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MIBACT) trae

Dettagli

A STIPULARSI TRA. il MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA (di seguito MIUR ), rappresentato dal Capo Dipartimento, Marco MANCINI,

A STIPULARSI TRA. il MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA (di seguito MIUR ), rappresentato dal Capo Dipartimento, Marco MANCINI, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ACCORDO ATTUATIVO dell Accordo di collaborazione per la valorizzazione e l integrazione

Dettagli

Facility Management come strumento per la valorizzazione dei Beni Culturali L'esperienza della Fondazione Musei Civici di Venezia

Facility Management come strumento per la valorizzazione dei Beni Culturali L'esperienza della Fondazione Musei Civici di Venezia Strutture Museali di pertinenza della Fondazione Musei Civici Palazzo Ducale Museo Correr Torre dell Orologio Ca Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano Museo del Vetro Museo del Merletto Museo di Storia

Dettagli

www.cittainvisibili.org

www.cittainvisibili.org Iniziativa realizzata in collaborazione con Vice Presidenza e Assessorato alla Cultura Regione del Veneto www.cittainvisibili.org Presentazione «Vola solo chi osa farlo» Luis Sepúlveda Città Invisibili

Dettagli