Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro."

Transcript

1 Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro.

2

3 Cambiamento nella vita professionale. La previdenza dopo lo scioglimento del rapporto di lavoro. Inizio di un nuovo impiego entro 30 giorni. Copertura assicurativa Cosa deve fare la persona assicurata? AVS/AI ( per la vecchiaia e per i superstiti/ per l invalidità) LPP/Cassa pensioni (Legge sulla previdenza professionale) LAINF ( obbligatoria contro gli infortuni) complementare contro gli infortuni (assicurazione facoltativa) Finché la persona assicurata risiede in Svizzera, non risultano lacune previdenziali né riduzioni delle prestazioni dovute a periodi di contribuzione mancanti. La persona assicurata ha diritto alla prestazione d uscita ai sensi della LPP risp. del regolamento di previdenza. Dopo l uscita dal servizio il dipendente rimane assicurato contro i rischi decesso e invalidità per un mese se non risulta già affiliato all istituzione di previdenza del nuovo datore di lavoro. La copertura assicurativa delle persone assicurate occupate per almeno 8 ore lavorative alla settimana termina dopo 30 giorni dalla data in cui cessa il diritto ad almeno la metà del salario. Per le persone assicurate che lavorano a tempo parziale, occupate per meno di 8 ore lavorative alla settimana, la copertura assicurativa per le malattie e gli infortuni professionali (incl. il tragitto fino al luogo di lavoro), termina l ultimo giorno di lavoro, non appena hanno percorso il tragitto di ritorno dal luogo di lavoro. In base alla LAINF, queste persone non sono assicurate contro gli infortuni non professionali nemmeno quando esercitano la loro attività lucrativa. Di regola trovano applicazione le stesse disposizioni valide per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni. All inizio della nuova attività, deve presentare il suo certificato d assicurazione AVS al nuovo datore di lavoro. Il dipendente comunica il nome dell istituzione di previdenza del nuovo datore di lavoro al precedente datore di lavoro risp. alla sua istituzione di previdenza, affinché possa versare la prestazione d uscita. Secondo la normativa in materia, la prestazione d uscita deve essere apportata interamente (ambito obbligatorio e sovraobbligatorio LPP) alla nuova istituzione di previdenza. Per le persone occupate per almeno 8 ore lavorative alla settimana la copertura assicurativa degli infortuni professionali e di quelli non professionali inizia a decorrere con l assunzione dell impiego convenuta; in ogni caso a partire dal momento in cui la persona si reca per la pri ma volta sul posto di lavoro. La persona assicurata può protrarre sino a 180 giorni l assicurazione contro gli infortuni non professionali con l assicurazione mediante accordo convenuta con l assicuratore contro gli infortuni del precedente datore di lavoro. Essa deve essere stipulata prima che la copertura assicurativa ordinaria termini. I dipendenti con un orario lavorativo inferiore a 8 ore settimanali devono provvedere loro stessi alla copertura assicurativa necessaria contro gli infortuni non professionali. Si consiglia di stipulare un assicurazione individuale presso un assicuratore privato o una cassa malati (quale complemento alle altre prestazioni della cassa). Se il nuovo datore di lavoro ha stipulato a titolo facoltativo un assicurazione complementare contro gli infortuni, trovano applicazione le stesse disposizioni valide per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni. Non è, tuttavia, consentito concludere un assicurazione medi an te accordo speciale, come previsto per l ambito obbligatorio, nell ambito di un assicurazione complementare LAINF. Il dipendente può inoltre chiedere all assicuratore contro gli infortuni del precedente datore di lavoro il passaggio all assicurazione individuale oppure di stipulare un assicurazione individuale o complementare presso un assicuratore privato o una cassa malati. Egli deve presentare tale richiesta entro 30 giorni dall uscita dal servizio. continua alla pagina seguente

4 continuazione Copertura assicurativa Cosa deve fare la persona assicurata? aziendale di indennità giornaliera in caso di malattia collettiva delle spese di cura La copertura assicurativa di un assicurazione aziendale termina all uscita dal servizio. In caso di eventi assicurati subentrati prima di tale data e non ancora conclusi al momento dell uscita, in genere le prestazioni vengono ancora versate per un periodo limitato contrattualmente definito nell ambito dell assicurazione di indennità giornaliera in caso di malattia. La copertura assicurativa di un eventuale assicurazione aziendale termina all uscita dal servizio. Se il nuovo datore di lavoro ha stipulato un assicurazio ne d indennità giornaliera malattia, la copertura assicurativa inizia il giorno in cui il dipendente comincia l attività stabilita contrattualmente (eventualmente viene richiesta una domanda d affiliazione all assicurazione d indennità giornaliera di malattia separata). Se il nuovo datore di lavoro non ha concluso tale assicurazione, il dipendente può chiedere all assicuratore di indennità giornaliera del precedente datore di lavoro di passare all assicurazione individuale. Egli deve presenta re tale richiesta entro 30 giorni dall uscita dal servizio. Qua le alternativa, il dipendente può stipulare un assi curazione individuale presso un assicuratore privato o una cassa malati. Se il nuovo datore di lavoro ha stipulato un assicurazio ne collettiva delle spese di cura, l ammissione all assicurazione avviene con un esame del rischio. Se il dipendente non vi può essere affiliato immediatamente e definitivamente, bisogna chiedere a tempo debito all assicuratore malattie del precedente datore di lavoro di continuare temporaneamente l assicurazione (in genere, mediante il passaggio all assicurazione individuale). Se il nuovo datore di lavoro non ha stipulato l assicurazione delle spese di cura, il dipendente può chiedere all assicuratore malattia del precedente datore di lavoro di passare all assicurazione individuale. Egli deve presenta re tale richiesta entro 30 giorni dall uscita dal servizio. Inizio di un nuovo impiego dopo un periodo d interruzione di oltre 30 giorni. Copertura assicurativa Cosa deve fare la persona assicurata? AVS/AI ( per la vecchiaia e per i superstiti/ per l invalidità) Finché la persona assicurata risiede in Svizzera, non risultano lacune nella copertura assicurativa. L obbligo di pagare i contributi va le anche per le persone senza attività lucrativa. Le persone che non esercitano un attività lucrativa in modo continuato (per es. interruzione dell attività per un certo periodo dell anno) adempio no all obbligo di contribuzione se i contributi derivanti dal loro reddito di lavoro (compresi i contributi del datore di lavoro) corrispondono al me no alla metà dell importo che deve versare una persona senza attività lucrativa in base alla sua situazione patrimoniale (compreso un eventuale reddito sotto forma di rendita). Le indennità di disoccupazione percepite vengono conteggiate dalla cassa disoccupazione come sala rio, insieme all AVS. Se fosse il caso, la persona assicurata deve annunciarsi come persona senza attività lucrativa presso la cassa di compensazione dell AVS del suo cantone o del suo comune di domicilio. Tutte le persone senza attività lu c rativa (compresi i beneficiari di rendite dell AI) devono versare contributi fino al raggiungimento dell età di pensionamento ordinaria. Se solo uno dei due coniugi esercita un attività lucrativa, l obbligo di pagare i contributi è considerato adempito se i contributi versati in base al reddito di lavoro corrispondono almeno al doppio del contributo minimo. continua alla pagina seguente

5 continuazione Copertura assicurativa Cosa deve fare la persona assicurata? LPP/Cassa pensioni (Legge sulla previdenza professionale) LAINF ( obbligatoria contro gli infortuni) complementare contro gli infortuni (assicurazione facoltativa) aziendale di indennità giornaliera in caso di malattia collettiva delle spese di cura La persona assicurata ha diritto alla prestazione d uscita ai sensi della legge risp. del regolamento di previdenza. Essa può esigere il pagamento in contanti della prestazione d uscita se: lascia definitivamente la Svizzera, da comprovare mediante l attestato di partenza ufficiale o in altro modo; l importo della prestazione d uscita è inferiore all importo del suo contributo annuo. Dal 1 giugno 2007 il pagamento in contanti della prestazione d uscita è limitato se la persona assicurata lascia la Svizzera e si stabilisce in un Paese della Comunità europea o dell Associazione europea di libero scambio e vi continua ad essere assicurata contro i rischi vecchiaia, decesso e invalidità. Il divieto di pagamento in contanti vale nell ambito del regime obbligatorio LPP e dell obbligo assicurativo (vecchiaia, decesso, invalidità) nel relativo Stato. Nel regime sovraobbligatorio il pagamento in contanti è ammesso alle condizioni consuete. Dopo l uscita dal servizio il dipendente rimane assicurato per le prestazioni di rischio (decesso e invalidità) per un mese. La copertura assicurativa delle persone assicurate occupate per almeno 8 ore lavorative alla settimana termina dopo 30 giorni dalla data in cui cessa il diritto ad almeno la metà del salario. Per le persone assicurate che lavorano a tempo parziale, occupate per meno di 8 ore lavorative alla settimana, la copertura assicurativa per le malattie e gli infortuni professionali (incl. il tragitto fino al luogo di lavoro), termina l ultimo giorno di lavoro, non appena hanno percorso il tragitto di ritorno dal luogo di lavoro. In base alla LAINF, queste persone non sono assicurate contro gli infortuni non professionali nemmeno quando esercitano la loro attività lucrativa. Di regola si applicano le stesse disposizioni valide per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni. La copertura assicurativa di un assicurazione aziendale termina all uscita dal servizio risp. alla cessazione dell attività lucrativa. In caso di eventi assicurati subentrati prima di tale data e non ancora conclusi al momento dell uscita, in genere le prestazioni vengono ancora versate per un periodo limitato contrattual mente definito nell ambito dell assicurazione di indennità giornaliera in caso di malattia. La copertura assicurativa di una eventuale assicu razione aziendale termina all uscita dal servizio. La prestazione d uscita può essere utilizzata per finanziare una polizza d uscita o essere trasferita su un conto d uscita. La rispettiva domanda va presentata a un assicuratore privato risp. a un istituto bancario. Per il fabbisogno previdenziale non coperto è possibile stipulare un assicurazione nel quadro del pilastro 3b (previdenza libera). In caso di pagamento in contanti: richiesta di pagamento in contanti dichiarazione di partenza emessa dall autorità competente o documento equivalente È possibile protrarre sino a 180 giorni l assicurazione con tro gli infortuni non professionali con l assicurazione mediante accordo convenuto con l assicuratore contro gli infortuni del precedente datore di lavoro. L assicurazione mediante accordo deve essere stipulata prima che la copertura assicurativa ordinaria termini. È inoltre possibile chiedere all assicuratore LAINF dell ultimo datore di lavoro di passare all assicurazione individuale (eccezione: SUVA) oppure di stipulare un assicurazione individuale o un assicurazione complementare presso un assicuratore privato o una cassa malati. Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall usci ta dal servizio. È possibile chiedere all assicuratore contro gli infortuni del precedente datore di lavoro di passare all assicurazione individuale oppure di stipulare un assicurazione individuale risp. complementare presso un assicuratore privato o una cassa malati. Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall uscita dal servizio. È possibile chiedere all assicuratore per l indennità giornaliera del precedente datore di lavoro di passare all assicurazione individuale oppure di stipulare un assicurazione individuale presso un assicuratore privato o una cassa malati. Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall uscita dal servizio. Entro 30 giorni dall uscita dal servizio è possibile chiedere all assicuratore malattia dell ultimo datore di lavoro di passare all assicurazione individuale.

6 Inizio di un attività lucrativa indipendente. Copertura assicurativa Cosa deve fare la persona assicurata? AVS/AI ( per la vecchiaia e per i superstiti/ per l invalidità) Particolarità del l assicurazione contro la disoccupazione LPP/Cassa pensioni (Legge sulla previdenza professionale) L assicurazione viene mantenuta con l obbligo di pagare i contributi. La persona assicurata passa dalla categoria delle persone con attività lucrativa dipendente a quella delle persone con attività lucrativa indipendente. L indipendente non è assicurato contro la dis occupazione e non può assicurarsi contro questo rischio, nemmeno a titolo facoltativo. Dopo l uscita dal servizio la persona assicurata rimane assicurata per le prestazioni di rischio (decesso e invalidità) fino all inizio dell attività lucrativa indipendente, ma al massimo per un mese se essa non risulta già affiliata ad una nuova istituzione di previdenza (cfr. terzo paragrafo, lettere a c). In conformità alla legge risp. al regolamento di previdenza, la persona assicurata ha diritto a una prestazione d uscita alla fine del rapporto di lavoro. Se non desidera assicurarsi a titolo facoltativo, essa può esigere che la prestazione d uscita venga: a) impiegata per finanziare una polizza d uscita o trasferita su un conto d uscita; b) pagata in contanti (prova dell attività lucrativa indipendente con decisione sulla contribuzione dell AVS). Se invece desidera assicurarsi a titolo facoltativo, la prestazione d uscita può essere impiegata come segue: a) se è membro di un associazione professiona le: trasferita all istituzione di previdenza di detta associazione (se esiste); b) se ha degli impiegati alle sue dipendenze: trasferita all istituzione di previdenza a favore dei suoi dipendenti, se l ammissione del datore di lavoro è prevista dal regolamento*; c) se le condizioni di cui alle lettere a) e b) non sono adempiute: trasferita all istituto collettore LPP (solo per la previdenza obbligatoria secondo la LPP). Occorre notificare l inizio dell attività lucrativa indipendente alla cassa di compensazione cantonale com - pe ten te. Se la prestazione d uscita non viene utilizzata per un assicurazione facoltativa è possibile: a) costituire una polizza d uscita presso un assicuratore privato o accendere un conto d uscita presso un istituto bancario; b) chiedere il pagamento in contanti all istituzione di previdenza dell ultimo datore di lavoro (fornendo la prova dell attività indipendente, p.es. mediante la decisione dell AVS concernente il pagamento dei contributi). Alla scadenza del periodo di copertura se si desidera un assicurazione a titolo facoltativo: a) dichiarazione di adesione personale risp. notifica all assicurazione collettiva presso l istituzione di pre videnza della propria associazione professionale e trasferimento della prestazione d uscita; b) dichiarazione di adesione personale risp. notifica all assicurazione collettiva presso l istituzione di previdenza del personale e trasferimento della prestazione d uscita*; c) notifica presso l ufficio regionale competente dell istituto collettore LPP e trasferimento della prestazione d uscita nell ambito della LPP. I fondi previdenziali derivanti dal regime sovraobbligatorio vanno integrati in una polizza di libero passaggio o versati su un conto di libero passaggio. Conclusione di un assicurazione personale nell ambito del 3 pilastro: previdenza vincolata beneficiante di agevolazioni fisca li (pilastro 3a; l ammontare dei contributi fiscalmente deducibili dipende dall appartenenza a un istituzione di previdenza del 2 pilastro) e/o previdenza libera (pilastro 3b) * Se desidera costituire un istituzione di previdenza propria della ditta o affiliarsi a una delle nostre fondazioni collettive o comuni, i nostri consulenti sono volentieri a sua disposizione ( ). continua alla pagina seguente

7 continuazione Copertura assicurativa Cosa deve fare la persona assicurata? LAINF ( obbligatoria contro gli infortuni) complementare contro gli infortuni (assicurazione facoltativa) aziendale di indennità giornaliera di malattia (stipulata presso un assicuratore privato) collettiva delle spese di cura La copertura assicurativa delle persone assicurate occupate per almeno 8 ore lavorative alla settimana termina dopo 30 giorni dalla data in cui cessa il diritto ad almeno la metà del salario. Per persone assicurate (dipendenti impiegati a tempo parziale) che lavorano meno di 8 ore settimanali la copertura assicurativa viene meno per infortuni professionali (incl. il tragitto per recarsi al lavoro), nonché per le malattie professionali. Secondo la LAINF esse non sono assicurate contro gli infortuni non professionali. Di regola si applicano le stesse disposizioni valide per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni. La copertura assicurativa di un assicurazione aziendale termina all uscita dal servizio. In caso di eventi assicurati subentrati prima di tale data e non ancora conclusi al momento dell uscita, in genere le prestazioni vengono ancora versate per un periodo limitato contrattualmente definito nell ambito dell assicurazio ne di indennità giornaliera malattia. La copertura assicurativa di un eventuale assicurazione aziendale termina all uscita dal servizio. È possibile chiedere all assicuratore LAINF dell ultimo datore di lavoro di passare all assicurazione individuale (eccezione: SUVA). Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall uscita dal servizio. L indipendente può assoggettarsi all assicurazione facoltativa ai sensi della LAINF oppure stipulare un assicurazione individuale. Entrambe queste assicurazioni posso no essere convenute presso un assicuratore privato o presso una cassa malati (quale complemento alle altre prestazioni della cassa). È possibile chiedere all assicuratore contro gli infortuni dell ultimo datore di lavoro di passare all assicurazione individuale. Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall uscita dal servizio. L indipendente può aderire all assicurazione collettiva contro gli infortuni (assicurazione complementare) oppure concludere un assicurazione individuale contro gli infortuni presso un assicuratore privato o presso una cassa malati (quale complemento alle altre prestazioni della cassa). È possibile chiedere all assicuratore per l indennità giornaliera dell ultimo datore di lavoro di passare all assicurazione individuale. Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall uscita dal servizio. L indipendente può aderire all assicurazione collettiva di indennità giornaliera stipulata oppure concludere un assicurazione individuale presso un assicuratore privato o una cassa malati. È possibile chiedere all assicuratore malattia dell ultimo datore di lavoro il passaggio all assicurazione individua le. Tale richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dall uscita dal servizio. L indipendente può aderire all assicurazione collettiva delle spese di cura stipulata per la sua azienda o concludere un assicurazione individuale.

8 Swiss Life AG Hauptsitz General-Guisan-Quai 40 Postfach, 8022 Zürich Telefon Swiss Life SA Prévoyance Entreprises Suisse Romande Avenue de Rumine 13 Case postale Lausanne Téléphone Swiss Life SA Previdenza Imprese Svizzera Italiana Via Cantonale 18 Casella postale 6928 Manno Telefono

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015

Guida all assicurazione sociale per i dipendenti. Edizione 2015 Guida all assicurazione sociale per i dipendenti Edizione 2015 Indice Introduzione...3 Cambiamento di impiego...4 Disoccupazione...6 Congedo non pagato, perfezionamento professionale, soggiorni linguistici,

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 1. Ordinamento dei beneficiari I contratti del pilastro 3a devono comprendere obbligatoriamente

Dettagli

3000 Bern 14. Geschäftsstelle. Sicherheitsfonds BVG. Postfach 1023

3000 Bern 14. Geschäftsstelle. Sicherheitsfonds BVG. Postfach 1023 Sicherheitsfonds BVG Geschäftsstelle Postfach 1023 3000 Bern 14 Tel. +41 31 380 79 71 Fax +41 31 380 79 76 Fonds de garantie LPP Organe de direction Case postale 1023 3000 Berne 14 Tél. +41 31 380 79 71

Dettagli

6.02 Stato al 1 gennaio 2010

6.02 Stato al 1 gennaio 2010 6.02 Stato al 1 gennaio 2010 Indennità in caso di maternità Aventi diritto 1 Hanno diritto all indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino: esercitano un attività lucrativa

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di

Dettagli

La Cassa pensioni Posta

La Cassa pensioni Posta La Cassa pensioni Posta Perché un opuscolo? Con questo opuscolo desideriamo aiutarla a comprendere meglio la complessa materia della previdenza professionale e del regolamento di previdenza. L opuscolo

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Valido dal 1 o gennaio 2015 Indice Art. 1 Regolamento

Dettagli

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2014

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2014 Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2014 Prima parte: piano di previdenza R A partire dal 1 gennaio 2014 entra in vigore per le persone assicurate nei piani il presente ordinamento per la previdenza

Dettagli

Promemoria. Assicurazioni

Promemoria. Assicurazioni Promemoria Assicurazioni Giocatori tesserati Regio League Swiss Ice Hockey Association, Hagenholzstrasse 81, P.O. Box, CH-8050 Zürich Pagina 1 su 6 1. Indice Indice 2 Introduzione 2 1. Assicurazione delle

Dettagli

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF

Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF 6.05 Stato al 1 gennaio 2008 Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF Obbligo d assicurazione per salariati in Svizzera 1 Tutti i salariati occupati in Svizzera devono essere assicurati contro

Dettagli

del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008)

del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008) Ordinanza sul «Fondo di garanzia LPP» (OFG) 831.432.1 del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 56 capoversi 3 e 4, 59 capoverso 2 e 97 capoverso 1 della

Dettagli

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2009

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2009 Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2009 Prima parte: piano di previdenza R A partire dal 1 gennaio 2009 entra in vigore per le persone assicurate nei piani R1 R3 il presente ordinamento per

Dettagli

Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1

Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1 Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1 tra (Nome, cognome, data di nascita, via, NAP, luogo) rappresentata/o da (Nome, cognome, via, NAP, luogo) e (Nome, cognome, data di nascita, via, NAP, luogo)

Dettagli

La Sua Assicurazione svizzera. 1/6 Helvetia Assicurazione collettiva di persone Opuscolo

La Sua Assicurazione svizzera. 1/6 Helvetia Assicurazione collettiva di persone Opuscolo Assicurazione collettiva di persone. Un unità armonica. Previdenza professionale, assicurazione d indennità giornaliera in caso di malattia e assicurazione infortuni dell Helvetia La Sua Assicurazione

Dettagli

Disoccupazione e infortunio L ABC dell assicurazione

Disoccupazione e infortunio L ABC dell assicurazione Disoccupazione e infortunio L ABC dell assicurazione Le persone disoccupate con diritto all'indennità di disoccupazione sono assicurate contro gli infortuni alla Suva. In caso di infortunio è opportuno

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Valida dal 1 gennaio 1994. Stato: 1 gennaio 2005. 318.102.07 i 6.07

Valida dal 1 gennaio 1994. Stato: 1 gennaio 2005. 318.102.07 i 6.07 Circolare sui contributi dovuti all AVS AI e IPG, dalle persone esercitanti un attività lucrativa che hanno raggiunto l età conferente il diritto alla rendita di vecchiaia Valida dal 1 gennaio 1994 Stato:

Dettagli

Testo originale. Art. 1

Testo originale. Art. 1 Testo originale 0.831.109.454.21 Accordo aggiuntivo alla Convenzione tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica Italiana relativa alla sicurezza sociale del 14 dicembre 1962 Conchiuso il 4 luglio 1969

Dettagli

01.2008 REGOLAMENTO RIGUARDANTE LA LIQUIDAZIONE PARZIALE O TOTALE DI ISTITUTI DI PRVIDENZA

01.2008 REGOLAMENTO RIGUARDANTE LA LIQUIDAZIONE PARZIALE O TOTALE DI ISTITUTI DI PRVIDENZA 01.2008 REGOLAMENTO RIGUARDANTE LA LIQUIDAZIONE PARZIALE O TOTALE DI ISTITUTI DI PRVIDENZA Pax, Fondazione per il promoviemento della previdenza in favore del personale Edizione 01.2008 Regolamento riguardante

Dettagli

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN 21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN Inhalt Decisione sulle prestazioni 1 Domanda definitiva 1 Verifica della decisione sulle prestazioni 2 Contributo di risparmio LPP

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza nelle arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza KU33a A partire dal 1 luglio 2013 per tutte le

Dettagli

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro.

Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Con la previdenza privata. Come ottimizzare la previdenza privata con il terzo pilastro. Pronti per il futuro. Affinché i vostri sogni e i vostri desideri diventino un giorno realtà,

Dettagli

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA)

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA) Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità giornaliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sul contratto d assicurazione (CAA/LCA) Edizione 1.7.2005 www.egk.ch Condizioni aggiuntive per l assicurazione

Dettagli

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A valido a partire dal 1 gennaio 2003 INDICE DISPOSIZIONI GENERALI PAGINA 1. Campo d applicazione 4 DISPOSIZIONI

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI 5.2.5 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, marzo 2010 CIRCOLARE N. 5/2010 Abroga la circolare n. 5/2003 del gennaio 2003 TRATTAMENTO FISCALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI DELLE ASSICURAZIONI

Dettagli

4.13 Stato al 1 gennaio 2012

4.13 Stato al 1 gennaio 2012 4.13 Stato al 1 gennaio 2012 Assegni per grandi invalidi dell AI In generale 1 Un assicurato è considerato grande invalido se, a causa di un danno alla salute, ha bisogno costantemente dell aiuto di terzi

Dettagli

2.08 Stato al 1 gennaio 2011

2.08 Stato al 1 gennaio 2011 2.08 Stato al 1 gennaio 2011 Contributi all assicurazione contro la disoccupazione L assicurazione contro la disoccupazione è obbligatoria 1 Come l assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS),

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

La previdenza professionale in sintesi.

La previdenza professionale in sintesi. La previdenza professionale in sintesi. Una panoramica completa sulla Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP). All insegna della modernizzazione.

Dettagli

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 Modifiche concernenti contributi e prestazioni in vigore dal 1 gennaio 2011 Indice Cifra Contributi 1-5 Prestazioni dell AVS 6-7 Prestazioni dell AI 8-9 Prestazioni complementari

Dettagli

1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività

1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività 2.05 Stato al 1 gennaio 2009 Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Obbligo di versare contributi AVS 1 Per principio, qualsiasi retribuzione derivante da un attività dipendente viene considerata

Dettagli

Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza. Fondazione collettiva per la previdenza professionale

Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza. Fondazione collettiva per la previdenza professionale Perspectiva: previdenza professionale con lungimiranza Fondazione collettiva per la previdenza professionale Un futuro sereno grazie a Perspectiva Sfruttare completamente le opportunità di rendimento e

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

Assicurazioni di persone per la vostra azienda Soluzioni previdenziali e assicurative da un solo fornitore

Assicurazioni di persone per la vostra azienda Soluzioni previdenziali e assicurative da un solo fornitore Assicurazioni di persone per la vostra azienda Soluzioni previdenziali e assicurative da un solo fornitore Assicurazioni di persone una vasta copertura Voi siete responsabili della vostra impresa e dei

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2011

2.06 Stato al 1 o gennaio 2011 2.06 Stato al 1 o gennaio 2011 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di capitale valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI 3 AVERI 3 3 LIVELLI PREVIDENZIALI 3 4 VERSAMENTI VOLONTARI 4 5 PRESTAZIONI

Dettagli

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 06.06.2011 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

3.03 Stato al 1 gennaio 2011

3.03 Stato al 1 gennaio 2011 3.03 Stato al 1 gennaio 2011 Rendite per superstiti dell AVS Rendite per superstiti 1 Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, del padre o della madre, i superstiti

Dettagli

Insieme per una migliore assicurazione.

Insieme per una migliore assicurazione. Insieme per una migliore assicurazione. Cassa di compensazione / Cassa assegni familiari / Previdenza professionale PROMEA 1 Assicurazioni sociali PROMEA. Con lo scopo di poter mettere a disposizione un

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2009) Il Consiglio

Dettagli

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) Il presente documento, che completa il prospetto informativo sul primato delle prestazioni,

Dettagli

Questionario per associato/a della società di persone

Questionario per associato/a della società di persone Questionario per associato/a della società di persone Si prega di inviare il questionario di ogni associato/a insieme al Questionario per l affiliazione di società di persone. 1 Dati personali dell associato/a

Dettagli

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG

2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG 2.03 Contributi Contributi delle persone senza attività lucrativa all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2016 In breve L assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI)

Dettagli

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia.

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia. Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale importanti per tutti coloro che lavorano a tempo parziale e allevano figli o assistono familiari. sull AVS, l AI, la previdenza professionale, nonché sull

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate

Previdenza professionale delle persone disoccupate EDIZIONE 2014 Informazione complementare all Info-Service «Disoccupazione» Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP OSSERVAZIONI Il presente

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di risparmio supplementare valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI... 3. Cerchia delle persone assicurate... 3. Scopo... 3.3

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI FORME DI PREVIDENZA E ASSISTENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI SPOTORNO APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 10 DEL

Dettagli

Come compilare la dichiarazione del reddito e della sostanza

Come compilare la dichiarazione del reddito e della sostanza Dipartimento federale delle finanze DFF Centrale di compensazione CdC Cassa svizzera di compensazione CSC Assicurazione facoltativa Contributi Come compilare la dichiarazione del reddito e della sostanza

Dettagli

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ A prima vista il certificato della cassa pensione sembra incomprensibile. Basta però qualche nozione in più per sapersi districare fra tutti

Dettagli

Titolo I Disposizioni generali. Traduzione 1. (Stato 9 maggio 2000)

Titolo I Disposizioni generali. Traduzione 1. (Stato 9 maggio 2000) Traduzione 1 0.831.109.418.11 Accordo amministrativo concernente l applicazione della Convenzione di sicurezza sociale del 4 giugno 1996 tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica di Ungheria Concluso

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa.

Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa. Il vostro capitale più grande e più importante: I collaboratori della vostra impresa. Una guida sulla previdenza professionale (secondo pilastro): Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni secondo

Dettagli

13 lezione il sistema della previdenza

13 lezione il sistema della previdenza 13 lezione il sistema della previdenza Legislazione sociale del lavoro Legislazione sociale preventiva PREVIDENZA assistenza Statuto dei lavoratori Privacy Sicurezza 1 La previdenza sociale è una branca

Dettagli

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 3 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2007

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 3 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2007 Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia Aggiunta 3 al Regolamento 2005 In vigore dal 1 luglio 2007 1 Preambolo 1. A seguito della decisione del 3 maggio 2007, il Consiglio di fondazione della

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

La salute ha tante sfaccettature

La salute ha tante sfaccettature La salute ha tante sfaccettature La nostra offerta assicurativa: protezione ottimale per ogni azienda. Helsana Business Salary Oggetto Indennità giornaliera di malattia secondo la LCA Malattia Parto (solo

Dettagli

Validità e durata dell assicura zione obbligatoria contro gli infortuni Assicurazione mediante convenzione

Validità e durata dell assicura zione obbligatoria contro gli infortuni Assicurazione mediante convenzione Validità e durata dell assicura zione obbligatoria contro gli infortuni Assicurazione mediante convenzione Sommario 1. Assicurazione contro gli infortuni professionali (AIP) 3 2. Assicurazione contro gli

Dettagli

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite 3.06 Stato al 1 o gennaio 2007 Calcolo anticipato della rendita Informazioni sulla rendita futura 1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite AVS/AI a cui si avrà verosimilmente diritto.

Dettagli

Cognome * Indirizzo / N. * Telefono. Nome * Casella postale Cellulare. Data di nascita (gg.mm.aaaa) NPA * / Luogo * Indirizzo elettronico

Cognome * Indirizzo / N. * Telefono. Nome * Casella postale Cellulare. Data di nascita (gg.mm.aaaa) NPA * / Luogo * Indirizzo elettronico Rekurskommission EDK/GDK Commission de recours CDIP/CDS Commissione di ricorso CDPE/CDS Istanza di gratuito patrocinio 1 Parte richiedente Cognome * Indirizzo / N. * Telefono me * Casella postale Cellulare

Dettagli

Swiss Life 3a Start. Risparmio bancario 3a con copertura flessibile dell obiettivo di risparmio

Swiss Life 3a Start. Risparmio bancario 3a con copertura flessibile dell obiettivo di risparmio Swiss Life 3a Start Risparmio bancario 3a con copertura flessibile dell obiettivo di risparmio Scegliete il binomio risparmio bancario nel pilastro 3a e copertura flessibile dell obiettivo di risparmio.

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio

Dettagli

Ingresso e soggiorno in Europa

Ingresso e soggiorno in Europa Ingresso e soggiorno in Europa CH-4501 Soletta Dornacherstrasse 28A Casella postale 246 Telefono 032 346 18 18 Telefax 032 346 18 02 info@ch-go.ch www.ch-go.ch Indice Introduzione... 3 1. Entrata in Europa...

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE Risposte alle domande più frequenti (FAQ) Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE 1. Dal 2014, l aliquota di conversione legale LPP all età di 65 anni è del 6,8%. È ammissibile

Dettagli

Ordinanza sugli obblighi di attestazione per le partecipazioni di collaboratore

Ordinanza sugli obblighi di attestazione per le partecipazioni di collaboratore Ordinanza sugli obblighi di attestazione per le partecipazioni di collaboratore (Ordinanza sulle partecipazioni di collaboratore, OParC) del 27 giugno 2012 Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli

Dettagli

Promemoria. Assicurazioni

Promemoria. Assicurazioni Promemoria Assicurazioni Club Regio League Swiss Ice Hockey Association, Hagenholzstrasse 81, P.O. Box, CH-8050 Zürich Pagina 1 su 6 Indice Indice 2 Introduzione 2 1. Assicurazione delle persone 2 1.1.

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2016 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

Diritto alle prestazioni per gli Svizzeri e le Svizzere all estero. Informazione complementare all Info-Service «Disoccupazione»

Diritto alle prestazioni per gli Svizzeri e le Svizzere all estero. Informazione complementare all Info-Service «Disoccupazione» Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2011 Informazione complementare all Info-Service «Disoccupazione» Un opuscolo per i disoccupati Diritto alle prestazioni per gli Svizzeri e le Svizzere

Dettagli

4.14 Stato al 1 gennaio 2012

4.14 Stato al 1 gennaio 2012 4.14 Stato al 1 gennaio 2012 Contributo per l assistenza dell AI In generale 1 Il contributo per l assistenza permette ai beneficiari di un assegno per grandi invalidi che desiderano vivere a domicilio

Dettagli

Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U

Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Cassa pensione Macellai (proparis - Previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO 2009 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale descritta nelle Disposizioni

Dettagli

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE Informazioni generali sull assicurazione contro la disoccupazione 1. Disdetta del rapporto di lavoro 2. Annuncio 3. Diritto alle indennità 4. Informazioni varie 1.

Dettagli

LA CASSA FORENSE CARATTERISTICHE DELLA CASSA

LA CASSA FORENSE CARATTERISTICHE DELLA CASSA LA CASSA FORENSE CARATTERISTICHE DELLA CASSA La Cassa è stata istituita con legge 8 gennaio 1952 ed è stata trasformata, a decorrere da 1 gennaio 1995, in fondazione con personalità giuridica di diritto

Dettagli

Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale. Edizione 2013 Consigli e suggerimenti

Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale. Edizione 2013 Consigli e suggerimenti Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale Edizione 2013 Consigli e suggerimenti 2 Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale Informazioni generali Informazioni

Dettagli

Pertanto, se Lei non aderiva già a Fondo Pensione, il T.F.R. maturato sino al 31.12.2006 resterà in azienda.

Pertanto, se Lei non aderiva già a Fondo Pensione, il T.F.R. maturato sino al 31.12.2006 resterà in azienda. LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE IN 13 DOMANDE OVVERO I FONDI PENSIONE DALL 1.1.2007 NELLE AZIENDE CON ALMENO 50 DIPENDENTI **** 1. Cosa succederà del mio TFR maturato sino al 31.12.2006? La Riforma entra in

Dettagli

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.»

Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Entusiasmo? «Soluzioni particolari per esigenze particolari.» Helvetia Previdenza per i quadri. Un complemento brillante alla previdenza professionale. La Sua Assicurazione svizzera. 1/8 Helvetia Previdenza

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 4 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2008

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 4 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2008 Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia Aggiunta 4 al Regolamento 2005 In vigore dal 1 luglio 2008 1 Preambolo 1. A seguito della decisione del 7 maggio 2008, il Consiglio di fondazione della

Dettagli

Helsana non vi abbandona.

Helsana non vi abbandona. Helsana non vi abbandona. Affidabile competente impegnata. Copertura assicurativa su misura grazie a soluzioni modulari. Assicuriamo le aziende e i loro collaboratori contro le conseguenze di malattia

Dettagli

(ORPMCE) del 3 luglio 2001 (Stato 1 gennaio 2012)

(ORPMCE) del 3 luglio 2001 (Stato 1 gennaio 2012) Ordinanza sulla riduzione dei premi nell assicurazione malattie per beneficiari di rendite residenti in uno Stato membro della Comunità europea, in Islanda o in Norvegia 1 (ORPMCE) del 3 luglio 2001 (Stato

Dettagli

IL NUOVO TFR, GUIDA ALL USO A cura di Tommaso Roberto De Maria

IL NUOVO TFR, GUIDA ALL USO A cura di Tommaso Roberto De Maria LIBERA Confederazione Sindacale Li.Co.S. Sede nazionale Via Garibaldi, 45-20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.: 02 / 39.43.76.31. Fax: 02 / 39.43.75.26. e-mail: sindacatolicos@libero.it IL NUOVO TFR, GUIDA

Dettagli

2.06 Contributi. Lavoro domestico. Stato al 1 gennaio 2015

2.06 Contributi. Lavoro domestico. Stato al 1 gennaio 2015 2.06 Contributi Lavoro domestico Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Chi occupa lavoratori domestici è tenuto a versare contributi alle assicurazioni sociali, anche se il salario in denaro o in natura è

Dettagli

Ordinanza sull assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e l indennità per insolvenza

Ordinanza sull assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e l indennità per insolvenza Ordinanza sull assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e l indennità per insolvenza (Ordinanza sull assicurazione contro la disoccupazione, OADI) Modifica del 24 novembre 1999 Il Consiglio

Dettagli