EURO IN FORMAZIONE ON LINE ANNO I MATERIA: FRANCESE LEZIONE I. La pronuncia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EURO IN FORMAZIONE ON LINE ANNO I MATERIA: FRANCESE LEZIONE I. La pronuncia"

Transcript

1 La pronuncia Le parole francesi non si pronunciano come si scrivono, ma hanno precise regole di pronuncia che sono diverse da quelle dell italiano. Per apprendere la corretta pronuncia della lingua francese, studiate l alfabeto fonetico descritto nella tabella sottostante. 1

2 n.b. Attenzione ai seguenti suoni: e = suono chiuso come in cesta ε = suono aperto come in vento EURO IN il francese ha dei suoni che non esistono in italiano: i suoni nasali; non si pronuncia mai la consonante che segue questi suoni: ã = è il suono della parola lent che si pronuncia lã e di empêcher s = è il suono dolce di sale z = è il suono duro di asola ʃ = è il suono di scimmia (in italiano si scrive sc, in francese si scrive ch, sch ) g = è il suono duro di gallo ƒ = è il suono dolce di giallo r = non corrisponde al suono italiano, ma si tratta della cosiddetta erre moscia, che non prevede vibrazione della lingua sul palato Le consonanti d, p, s, t, z, x, r e la vocale e non si pronunciano mai se in posizione finale della parola: la mère (la madre) = la mεr le père (il padre) = le pεr une (una) = yn ils aiment (essi amano) = ilz εm I seguenti gruppi vocalici hanno una pronuncia diversa da quella italiana: ai/ei = ε au = o ou = u 2

3 L articolo indeterminativo EURO IN un (masch. sing.) un, uno une (fem. sing.) una, un des (masch. e fem. plurale) dei, delle Il partitivo Il partitivo esprime la quantità. Si usa davanti a nomi non numerabili per indicarne una parte. du (masch. sing.) de la (fem. sing.) des (masch. e fem. plurale) Esempi : Il avait apporté du lait, de la farine et de l eau minérale ( aveva portato del latte, della farina e dell acqua minerale) ; Dans la première salle j ai vu des tableaux de Picasso (nella prima sala ho visto dei quadri di Picasso). n.b. Nelle frasi negative si usa sempre pas de sia con i nomi singolari che con i nomi plurali: Il ne bois pas de café (non beve caffé) ; Je ne mangerai jamais plus de frites (non mangerò mai più patatine fritte). Espressioni di quantità (un) peu de un peu de sable (un po di sabbia) / peu de sable (poca sabbia) 3

4 assez de ( pas assez de) pas mal de beaucoup de trop de assez de sel (abbastanza sale) pas mal de problèmes (un bel po di problemi) beaucoup de tomates (molti pomodori) trop de pluie (troppa pioggia) L articolo determinativo le (masch. sing.) il la (fem. sing.) la l l ( seguito da vocale o h muta) les (masch. e fem. plurale) i, le Il plurale - generalmente il plurale si forma aggiungendo la s (non pronunciata) al singolare delle parole: une fleur (un fiore) des fleurs un loup (un lupo) des loups un sou (un soldo) des sous Eccezioni : bijou (gioiello) bijoux genou (ginocchio) genoux pou (pidocchio) poux hibou (gufo) hiboux chou (cavolo) - choux travail (lavoro) travaux corail (corallo) - coraux 4

5 - le parole che terminano in au, eau, eu formano il plurale con l aggiunta di x (non pronunciata): un chapeau (un cappello) des chapeaux un lieu (un luogo) des lieux beau (bello) beaux eccezioni : pneu (gomma) pneus bleu (blu) bleus n.b. oeil (occhio) - yeux - le parole che terminano in al formano il plurale in aux: animal (animale) - animaux général (generale) généraux principal (principale) principaux eccezioni : bal (ballo) bals festival (festival) festivals final (finale) finals banal (banale) banals - le parole che terminano in s, x, z rimangono invariate: pays (paese) pays voix (voce) voix nez (naso) nez français (francese) français heureux (felice) heureux 5

6 - i nomi composti: 1. NOME + NOME, NOME + AGGETTIVO: entrambi gli elementi si mettono al plurale Chou-fleur (cavolfiore) choux-fleurs Monsieur (signore) messieurs Madame (signora) mesdames Coffre-fort (cassaforte) coffres-forts 2. VERBO + COMPLEMENTO: rimane invariato Porte-monnaie (portamonete) porte-monnaie Abat-jour (paralume) abat-jour I numeri N.B. vingt e cent si accordano in numero. Esempio: quatre-vingts, deux cents, se non sono seguiti da un altro aggettivo numerale. Se sono seguiti da un altro numero non prendono la s. Esempio: deux cent quatorze dopo 20, 30, 40, 50, 60, 70, si aggiunge la congiunzione et prima della 1 unità (1) Esempio: 21 vingt et un; 71 soixante et onze 6

7 per le unità da 2 a 9 si aggiunge un trattino allo scritto. Esempio: 22 vingt-deux, 72 soixante-douze non si pronuncia la consonate finale di cinq, six, huit, dix se sono davanti ad una consonante Esempio: huit mois Regole generale del plurale Per quantificare più di un oggetto/persona si usa il plurale. Il plurale si forma spesso aggiungendo una s al sostantivo singolare. Esempio: un chat trois chats des chats La «s» finale non si pronuncia. Ma se il sostantivo inizia con vocale o h muta, bisogna legare il determinante con il sostantivo nella pronuncia. Esempio: les chats les enfants 7

Insegnare la pronuncia del francese: un'esperienza nella Scuola Secondaria di 1 grado.

Insegnare la pronuncia del francese: un'esperienza nella Scuola Secondaria di 1 grado. SCUOLA INTERATENEO DI SPECIALIZZAZIONE PER LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SIS PIEMONTE Via Carlo Alberto, 10 10125 Torino INDIRIZZO LINGUE STRANIERE FRANCESE - A045/A046 Anno Accademico

Dettagli

PROGRAMMA DI FRANCESE A.S. 2014-2015 CLASSE: 1G LING.

PROGRAMMA DI FRANCESE A.S. 2014-2015 CLASSE: 1G LING. Prof.ssa Caterina Carlini PROGRAMMA DI FRANCESE A.S. 2014-2015 CLASSE: 1G LING. Libro in adozione: Eiffel en ligne 1 vol. cideb Materiale Livre de l élève et Cahier Vol 1 ebook + audio Obiettivi specifici

Dettagli

Unité d apprentissage 1

Unité d apprentissage 1 Unité d apprentissage 1 Classe 1ª Titolo: Les copains et moi Attività interdisciplinari: socializzazione del gruppo classe Apprendimento unitario da promuovere Mettersi in relazione con coetanei, presentandosi,

Dettagli

LINGUA FRANCESE - CURRICOLO

LINGUA FRANCESE - CURRICOLO LINGUA FRANCESE - CURRICOLO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA Comunicazione nelle lingue straniere: Comprendere espressioni di uso frequente. Pronunciare un repertorio di parole e frasi di uso comune. Conoscere

Dettagli

Francese per principianti : PRESENTARSI : La famiglia Toussaud

Francese per principianti : PRESENTARSI : La famiglia Toussaud 1 Francese per principianti : PRESENTARSI : La famiglia Toussaud Vogliamo cominciare proprio ora a leggere e parlare francese conoscendo la famiglia Toussaud, la quale vive in Francia. La famiglia Toussaud

Dettagli

NUCLEO classe OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI, ATTIVITA, INIZIATIVE

NUCLEO classe OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI, ATTIVITA, INIZIATIVE Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo Scuola Secondaria di I grado TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (I traguardi sono riconducibili

Dettagli

LICEO LINGUISTICO. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI FRANCESE Tutte le classi

LICEO LINGUISTICO. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI FRANCESE Tutte le classi LICEO LINGUISTICO PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI FRANCESE Tutte le classi CLASSE PRIMA ( Libro di testo A vrai dire pas à pas 1- Unità 1-metà 5) Gli articoli determinativi e indeterminativi Gli

Dettagli

RUBRICA DI VALUTAZIONE di FRANCESE

RUBRICA DI VALUTAZIONE di FRANCESE 1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE - ANDRIA 2 CD DON BOSCO SANTO - SM MANZONI DISTRETTO SCOLASTICO N.3 Piazza San Giovanni Bosco, 9-76123 ANDRIA (BT) BAIC86000B - CF. 90090920720 - Tel. 0883/246309 Fax 0883/566491

Dettagli

Lezione. SEQUENZA 1 la mia giornata

Lezione. SEQUENZA 1 la mia giornata Lezione SEQUENZA 1 la mia giornata Lunedì 7 settembre Coller fiches «L'alfabeto italiano» «Il serpente di parole». Les mots à retrouver sont : mano, serpente, nove, orecchi, piedi, coniglio, occhio, gomma,

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

SECONDA LINGUA E CULTURA STRANIERA FRANCESE o SPAGNOLO

SECONDA LINGUA E CULTURA STRANIERA FRANCESE o SPAGNOLO SECONDA LINGUA E CULTURA STRANIERA FRANCESE o SPAGNOLO PRIMO BIENNIO LICEO ECONOMICO-SOCIALE Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della seconda lingua straniera dovrà procedere lungo

Dettagli

Al bar UNITÀ 2. Ciao Carla, come va? Ciao Giulia, come stai? Buongiorno, come va? Benissimo, grazie e tu? Non c è male e Lei, signor Fabbri, come sta?

Al bar UNITÀ 2. Ciao Carla, come va? Ciao Giulia, come stai? Buongiorno, come va? Benissimo, grazie e tu? Non c è male e Lei, signor Fabbri, come sta? chiedere a una persona come sta dire come stiamo e ringraziare esprimere desideri (vorrei + infinito) parlare al telefono ordinare al bar il verbo stare i numeri da 0 a 9 i sostantivi al singolare l articolo

Dettagli

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA 1 RICEZIONE ORALE 1. Familiarizzare coi primi suoni della lingua inglese 2. Comprendere semplici espressioni di uso quotidiano, pronunciate chiaramente. 3. Comprendere,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE FINALITA L insegnamento della lingua straniera deve tendere, in armonia con le altre discipline, ad una formazione

Dettagli

Vitamines 3 -- Programmazione per il terzo anno della scuola secondaria di primo grado

Vitamines 3 -- Programmazione per il terzo anno della scuola secondaria di primo grado Vitamines 3 -- Programmazione per il terzo anno della scuola secondaria di primo grado Obiettivi disciplinari Abilità Competenze Conoscenze Obiettivi educativi/comportamentali Indicazioni di carattere

Dettagli

Obiettivo Conoscere e confrontarsi sui temi della Campagna Cibo per tutti e della Carta di Milano 2015 attraverso una cena interattiva.

Obiettivo Conoscere e confrontarsi sui temi della Campagna Cibo per tutti e della Carta di Milano 2015 attraverso una cena interattiva. Obiettivo Conoscere cos è la Caritas diocesana e di cosa si occupa. Attività Ai ragazzi divisi in squadre viene consegnato un cartellone con un alfabeto: la squadra deve scrivere per ogni lettera dell

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE L2 RACCORDO TRA LE COMPETENZE (AREA SOCIO AFFETTIVA E COGNITIVA) L2 COLLEGAMENTO TRA LE COMPETENZE DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Il Quadro Comune di riferimento Europeo distingue

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE FINE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA FINE CLASSE QUINTA SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA J.F.KENNEDY VADO PIANO DI STUDIO. DISCIPLINA LINGUA FRANCESE a.s. 2014/2015 INSEGNANTE PROF.SSA ALESSANDRA ZOTTI CLASSE 1 A

SCUOLA SECONDARIA J.F.KENNEDY VADO PIANO DI STUDIO. DISCIPLINA LINGUA FRANCESE a.s. 2014/2015 INSEGNANTE PROF.SSA ALESSANDRA ZOTTI CLASSE 1 A SCUOLA SECONDARIA J.F.KENNEDY VADO PIANO DI STUDIO DISCIPLINA LINGUA FRANCESE a.s. 2014/2015 INSEGNANTE PROF.SSA ALESSANDRA ZOTTI CLASSE 1 A AUSILI A SUPPORTO DELLA DIDATTICA Libri di testo e di lettura

Dettagli

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI MORFOLOGIA = STUDIO DELLA FORMAZIONE DELLA LINGUA. SINTASSI = STUDIO DEI RAPPORTI CHE LE PAROLE HANNO TRA LORO, DEI LORO RUOLI ALL INTERNO DELLA FRASE LA MORFOLOGIA GUARDA

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA J.F.KENNEDY MONZUNO PIANO DI STUDIO. DISCIPLINA LINGUA FRANCESE a.s. 2014/2015 INSEGNANTE PROF.SSA ALESSANDRA ZOTTI CLASSE 1 C

SCUOLA SECONDARIA J.F.KENNEDY MONZUNO PIANO DI STUDIO. DISCIPLINA LINGUA FRANCESE a.s. 2014/2015 INSEGNANTE PROF.SSA ALESSANDRA ZOTTI CLASSE 1 C SCUOLA SECONDARIA J.F.KENNEDY MONZUNO PIANO DI STUDIO DISCIPLINA LINGUA FRANCESE a.s. 2014/2015 INSEGNANTE PROF.SSA ALESSANDRA ZOTTI CLASSE 1 C AUSILI A SUPPORTO DELLA DIDATTICA Libri di testo e di lettura

Dettagli

Fiche 2 et des lettres

Fiche 2 et des lettres Des chiffres Fiche 2 et des lettres 1. Les lettres 1. Jouer avec les mots 1. Les lettres 2. Les nombres 1. Keno 2. Comparaison des prix 3. Assurance maladie 4. Températures 5. Des nombres 6. Grève dans

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE ANNO SCOLASTICO INSEGNANTI TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I Ricezione orale (ascolto) Comprendere semplici istruzioni,

Dettagli

Gita alla fattoria. Gli animali (cavallo, cane, mucca ) Elementi naturali (fiore, albero, prato...)

Gita alla fattoria. Gli animali (cavallo, cane, mucca ) Elementi naturali (fiore, albero, prato...) Funzioni comunicative Lessico Morfosintassi Esprimere e motivare preferenze riguardo agli animali (Il mio animale preferito è... perché ) Raccontare un evento accaduto nel passato Comprendere un testo

Dettagli

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini LA favola È un racconto breve ha come protagonisti degli animali che parlano e si comportano come gli uomini un linguaggio semplice frasi brevi molti dialoghi una morale cioè un insegnamento hanno pregi

Dettagli

a. Scrivete almeno tre parole italiane che conoscete. Se non sapete come si scrivono chiedetelo all'insegnante.

a. Scrivete almeno tre parole italiane che conoscete. Se non sapete come si scrivono chiedetelo all'insegnante. Ciao! UNITÀ 1 1. L'Italia per me è a. Scrivete almeno tre parole italiane che conoscete. Se non sapete come si scrivono chiedetelo all'insegnante. Esempio: A Come si scrive pizza? a pi-i-zeta-zeta-a c

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Contenuti - temi - attività didattiche CLASSE PRIMA

Contenuti - temi - attività didattiche CLASSE PRIMA Corrisponde a un nucleo tematico della disciplina, a un argomento forte della disciplina; caratterizza ASCOLTO Grado scolastico: Scuola Secondaria di 1 grado Comprende brevi dialoghi con un lessico limitato,

Dettagli

Indicazioni per i docenti

Indicazioni per i docenti Indicazioni per i docenti Generale WordQuiz è un programma piuttosto elementare che si basa sull accostamento di due caselle di testo. Ciò significa, praticamente, che ogni carattere della casella da completare

Dettagli

Livello Principiante. Grammatica. Lessico. Civiltà. Fonologia. Funzioni. Grammatica. Lessico Numeri da O a 20. Civiltà. Fonologia.

Livello Principiante. Grammatica. Lessico. Civiltà. Fonologia. Funzioni. Grammatica. Lessico Numeri da O a 20. Civiltà. Fonologia. Livello Principiante Unità 1 in viaggio Affermare. Negare. Salutare. Presentarsi. Chiedere e dire la nazionalità e la provenienza. Chiedere e dire il nome. Chiedere e dire come si scrive una parola. Ringraziare.

Dettagli

IC T. CROCI PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE QUARTA SCUOLA PRIMARIA INGLESE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

IC T. CROCI PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE QUARTA SCUOLA PRIMARIA INGLESE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria INGLESE Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria comprende brevi messaggi orali e scritti, relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice,

Dettagli

IN QUESTURA UNITÁ 7. Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio

IN QUESTURA UNITÁ 7. Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio IN QUESTURA Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio stranieri non è qui; che cosa deve fare? Asare: Devo fare il permesso di soggiorno. Impiegato:

Dettagli

------------------------------------------- Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine) PIANO DI LAVORO

------------------------------------------- Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine) PIANO DI LAVORO ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometri Liceo Linguistico/Linguistico

Dettagli

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 6 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni Invito alla ricerca In portoghese c è un proverbio che dice: «gosto não se discute». Cercate il corrispondente in italiano

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

CANZONI NEL CERCHIO I VOLUME

CANZONI NEL CERCHIO I VOLUME CANZONI NEL CERCHIO I VOLUME 1. IL SERPENTE FILIBERTO 2. BUONGIORNO 3. IL TORO NASO D ORO 4. LA RANA 5. IL LUPO DANTE 6. IL GATTO FIFONE 7. SE VUOI CUCINARE 8. IL PICCOLO SEMINO IL SERPENTE FILIBERTO Il

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI

FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN RELAZIONI INTERNAZIONALI Insegnamento di Lingua e Traduzione Lingua Francese SSD L-LIN/04 9 CFU - A.A. 2014-2015 Docente: prof. Carlo MIRABELLI

Dettagli

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO di lingua francese. Classi: 1^ 2^ 3^ Sezioni: A- E Insegnante: De Caro Marino Anno scolastico 2015/2016

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO di lingua francese. Classi: 1^ 2^ 3^ Sezioni: A- E Insegnante: De Caro Marino Anno scolastico 2015/2016 PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO di lingua francese Classi: 1^ 2^ 3^ Sezioni: A- E Insegnante: De Caro Marino Anno scolastico 2015/2016 Testo in adozione: Quelle chance! Autori: R. Bruneri B. Durbano M. Vico

Dettagli

Olimpiadi della Lingua Italiana (Grammatica) 1a Edizione (2007 2008) Prove per la classe Quinta di Scuola primaria

Olimpiadi della Lingua Italiana (Grammatica) 1a Edizione (2007 2008) Prove per la classe Quinta di Scuola primaria GISCEL Molise Università degli Studi del Molise Centro Linguistico di Ateneo Olimpiadi della Lingua Italiana (Grammatica) 1a Edizione (2007 2008) Prove per la classe Quinta di Scuola primaria Parole variabili

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO. via Sidoli 10 10135 Torino tel. 011.31.71.096 fax 011.61.90.117 PROGRAMMAZIONE ANNUALE LINGUA STRANIERA FRANCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO. via Sidoli 10 10135 Torino tel. 011.31.71.096 fax 011.61.90.117 PROGRAMMAZIONE ANNUALE LINGUA STRANIERA FRANCESE PROGRAMMAZIONE ANNUALE LINGUA STRANIERA FRANCESE A. S. 2014/2015 1 FRANCESE - CLASSE PRIMA INTERAGIRE IN LINGUA FRANCESE PER CONOSCERE SE STESSO E GLI ALTRI. FAMILIARIZZARE CON LE STRUTTURE CHE PROMUOVONO

Dettagli

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 6 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni Invito alla ricerca In portoghese c è un proverbio che dice: «gosto não se discute». Cercate il corrispondente di questo proverbio

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO. Classe/i: 1) Disciplina:FRANCESE

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO. Classe/i: 1) Disciplina:FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO Da Vinci VILLAMASSARGIA PIANO DI STUDIO ANNUALE per le discipline Scuola Primaria - Scuola Secondaria di 1 grado - A.S. 2013-2014 Docente: Scuola: Classe/i: Discipline riportate: CHESSA

Dettagli

I n d i c e 105 151 165 181

I n d i c e 105 151 165 181 I n d i c e 9 Introduzione 13 UNITÀ 1 33 UNITÀ 2 Il nome 59 UNITÀ 3 L aggettivo 83 UNITÀ 4 Il pronome 105 UNITÀ 5 Il verbo 151 UNITÀ 6 La congiunzione 165 UNITÀ 7 La preposizione 181 UNITÀ 8 L avverbio

Dettagli

Lezione 3. Coordinatrice didattica: Paola Baccin

Lezione 3. Coordinatrice didattica: Paola Baccin Lezione 3 Coordinatrice didattica: Paola Baccin IL VERBO PIACERE La professoressa Roberta Ferroni, alla fine della lezione scorsa, ci ha fatto notare che una delle difficoltà degli studenti brasiliani

Dettagli

High Spirits 1 Classi 1 A, 1 B, 1 C Plesso Mameli

High Spirits 1 Classi 1 A, 1 B, 1 C Plesso Mameli II Istituto comprensivo Ardigò Padova Ciclo di Istruzione Secondaria di 1 Grado Programmazione didattica di Lingua Inglese a.s 2011-2012 High Spirits 1 Classi 1 A, 1 B, 1 C Plesso Mameli Learning Unit

Dettagli

FRANCESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

FRANCESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO FRANCESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado per la seconda lingua comunitaria (I traguardi sono riconducibili al Livello

Dettagli

Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo. Scuola Secondaria di I grado

Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo. Scuola Secondaria di I grado Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo Scuola Secondaria di I grado TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (I traguardi sono riconducibili

Dettagli

LE PREPOSIZIONI ITALIANE

LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI SEMPLICI Esempi: DI A DA IN CON SU PER TRA FRA Andiamo in citta`. Torniamo a Roma. Viene da Palermo. LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE Preposizione + articolo determinativo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI EDOLO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE - SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA. Conoscere alcuni vocaboli in inglese di uso comune.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI EDOLO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE - SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA. Conoscere alcuni vocaboli in inglese di uso comune. ISTITUTO COMPRENSIVO DI EDOLO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE - SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA NUCLEO FONDANTE COMPETENZE ATTESE CONOSCENZE E ABILITA' AMBIENTE DI APPRENDIMENTO (Quadro Comune Riferimento Europeo)

Dettagli

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia.

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia. FRANCESE FINE CLASSE TERZA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI I pronomi relativi rappresentano un nome o un intero concetto e mettono in relazione tra loro due proposizioni. I principali pronomi relativi sono: CHE, IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI, CUI, CHI,

Dettagli

DISCIPLINA : LINGUE COMUNITARIE - INGLESE : CLASSE PRIMA PRIMARIA

DISCIPLINA : LINGUE COMUNITARIE - INGLESE : CLASSE PRIMA PRIMARIA DISCIPLINA : LINGUE COMUNITARIE - INGLESE : CLASSE PRIMA PRIMARIA TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. 3^ primaria) L alunno riconosce se ha o meno capito messaggi verbali orali e semplici testi

Dettagli

Incontri di animazione Alcotra 2014-2020. Torino 23-07-2015 SYNERGIE CTE

Incontri di animazione Alcotra 2014-2020. Torino 23-07-2015 SYNERGIE CTE Incontri di animazione Alcotra 2014-2020 Torino 23-07-2015 SYNERGIE CTE 1 Agenda Synergie CTE: introduzione e presentazione del contesto Inserimento di un progetto: elementi principali Assistenza 2 Introduzione

Dettagli

PARTE PRIMA - MORFOLOGIA 1. ALFABETO E FONETICA

PARTE PRIMA - MORFOLOGIA 1. ALFABETO E FONETICA 6 morfologia PARTE PRIMA - MORFOLOGIA 1. ALFABETO E FONETICA 1.1 ALFABETO Tabella 1.1 Stampato Pronuncia Nome della lettera À à Á á Â â Ã ã Ä ä Å å Æ æ Ç È É ç è é Ê ê Ë ë Ì ì Í í Î î Ï ï Ð ð Ñ ñ Ò ò Ó

Dettagli

Il Molo. 1 Per me al mondo non v ha un più caro e fido. 2 luogo di questo. Dove mai più solo. 3 mi sento e in buona compagnia che al molo

Il Molo. 1 Per me al mondo non v ha un più caro e fido. 2 luogo di questo. Dove mai più solo. 3 mi sento e in buona compagnia che al molo Il Molo 1 Per me al mondo non v ha un più caro e fido 2 luogo di questo. Dove mai più solo 3 mi sento e in buona compagnia che al molo 4 San Carlo, e più mi piace l onda a il lido? 5 Vedo navi il cui nome

Dettagli

Italiano Test d ingresso

Italiano Test d ingresso Nome: Nazione: Nr. di telefono / E-mail : Come é venuto/a a conoscenza della F+U? Italiano Test d ingresso 1. Rispondere alle domande Come si chiama?. Di che nazionalità è?.. Ha già studiato l italiano?...

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE. Anno scolastico 2015-2016 Classi Prime Disciplina: Lingua Francese

PIANO DI LAVORO ANNUALE. Anno scolastico 2015-2016 Classi Prime Disciplina: Lingua Francese MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco Cod. Mec.RMIC82200R - C.F. 97198300580 - Municipio V Via Casal

Dettagli

LINGUA E CIVILTA' RUSSA TERZA LINGUA COMUNITARIA CLASSE 1 A A.S. 2014-2015

LINGUA E CIVILTA' RUSSA TERZA LINGUA COMUNITARIA CLASSE 1 A A.S. 2014-2015 LINGUA E CIVILTA' RUSSA TERZA LINGUA COMUNITARIA CLASSE 1 A A.S. 2014-2015 Libro di testo: A.V. Golubeva-N. Berdichevskij, Kontakty, Zlatoust, San Pietroburgo, 2014 Utilizzati anche il testo di appoggio

Dettagli

Parole e lettere. 1 Osservate le foto. Cos è l Italia per voi? 2 Lavorate in coppia. Abbinate le foto numerate a queste parole.

Parole e lettere. 1 Osservate le foto. Cos è l Italia per voi? 2 Lavorate in coppia. Abbinate le foto numerate a queste parole. Parole e lettere 1 Osservate le foto. Cos è l Italia per voi? 2 1 3 4 5 6 8 7 2 Lavorate in coppia. Abbinate le foto numerate a queste parole. musica spaghetti espresso cappuccino opera arte moda cinema

Dettagli

PROGRAMMAZIONE LINGUA FRANCESE A.S. 2013/2014 CLASSI SECONDE CORSI A-B-C

PROGRAMMAZIONE LINGUA FRANCESE A.S. 2013/2014 CLASSI SECONDE CORSI A-B-C 1 UDA1 Moi et mon milieu 7 : Des vacances en péniche! PROGRAMMAZIONE LINGUA FRANCESE A.S. 2013/2014 CLASSI SECONDE CORSI A-B-C Periodo Competenze Conoscenze Abilità Traguardi Settemb re/ottob re. 1 Ascolto

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA FORMATIVA CAPITALIZZABILE LINGUA SPAGNOLA (SECONDA LINGUA) PRIMO BIENNIO

UNITÀ DIDATTICA FORMATIVA CAPITALIZZABILE LINGUA SPAGNOLA (SECONDA LINGUA) PRIMO BIENNIO - 1 -Progetto 274006 Realizzazione di percorsi innovativi per riqualificazione dell offerta didattica attraverso l integrazione tra diversi sistemi di istruzione, formazione tecnica, professionale, universitaria

Dettagli

CHIAVI DEGLI ESERCIZI

CHIAVI DEGLI ESERCIZI Lycée Blaise-Cendrars/ sr + cr Febbraio 2012 Unità 1 : 1. Completa con il verbo essere. 2. sono 3. Siamo 4. Siete 5. Sei 6. Sono CHIAVI DEGLI ESERCIZI 2. Metti le frasi dell esercizio 1 alla forma negativa.

Dettagli

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III ANNO SCOLASTICO II QUADRIMESTRE ALUNNO/A PROVE DI VERIFICA PERIODO: SECONDO

Dettagli

Dipartimento di Lingue Straniere

Dipartimento di Lingue Straniere Dipartimento di Lingue Straniere Scheda di consultazione Obiettivi minimi LINGUA FRANCESE - OBIETTIVI MINIMI PROGRAMMATI Classi prime Salutare, presentarsi, chiedere e dare informazioni. Presentare la

Dettagli

Progettare un unità di apprendimento di lingua straniera (francese)

Progettare un unità di apprendimento di lingua straniera (francese) Progettare un unità di apprendimento di lingua straniera (francese) Progettare un unità di apprendimento - insegnamento di lingua straniera, significa, individuato un bisogno di apprendimento, per una

Dettagli

Facoltà di Lettere efilosofia, Cagliari

Facoltà di Lettere efilosofia, Cagliari L alfabeto greco L alfabeto greco consta di 24 lettere: 7 vocali e 17 consonanti. Maiuscola Minuscola Nome della lettera Trascrizione latina Pronuncia Α α Alfa a [a] es. amico Β β Beta b [b]es. base Γ

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

SCUOLA MEDIA R. GASPARINI - NOVI (MO) A.S 2011/12

SCUOLA MEDIA R. GASPARINI - NOVI (MO) A.S 2011/12 SCUOLA MEDIA R. GASPARINI - NOVI (MO) A.S 2011/12 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE DI FRANCESE - CLASSE SECONDA B -Ripassa sul libro (vol. 1 e 2) e sul quaderno tutto il lessico, le funzioni comunicative,

Dettagli

Dai 3 anni Bene In parte No Comprende semplici consegne e risponde utilizzando prevalentemente codici extralinguistici

Dai 3 anni Bene In parte No Comprende semplici consegne e risponde utilizzando prevalentemente codici extralinguistici 1. Comunicare oralmente:comprensione e produzione Dai 3 anni Bene In parte No Comprende semplici consegne e risponde utilizzando prevalentemente codici extralinguistici Risponde fisicamente a semplici

Dettagli

Cenni sulla pronuncia dell antico francese

Cenni sulla pronuncia dell antico francese Cenni sulla pronuncia dell antico francese Questa guida si riferisce alla pronuncia dell antico francese intorno ai secoli XII e XIII, periodo in cui la lingua era in evoluzione e dunque non facilmente

Dettagli

LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE. L'alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE Nuclei fondanti Competenze Contenuti Abilità Metodologia e strumenti Ascolto Parlato Lettura Utilizzare

Dettagli

Programma recupero di lingua spagnola

Programma recupero di lingua spagnola ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE - CUORGNÈ Indirizzo Turistico Anno scolastico 2014/2015 Classe 1 A Disciplina: LINGUA E CIVILTÀ SPAGNOLA Docente: Prof.ssa Marcelina C. Alderete Libro di testo:

Dettagli

PROF... PORRINI LUCIA.. MATERIA: INGLESE...

PROF... PORRINI LUCIA.. MATERIA: INGLESE... PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF.... PORRINI LUCIA.. MATERIA: INGLESE... CLASSE 1 A T.P.. DATA DI PRESENTAZIONE: 30-11-2013 OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA COMPRENSIONE

Dettagli

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4)

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) ompilate le prime tre righe e aspettate le istruzioni dell insegnante Nome Cognome Classe Punti (Totale ) Percentuale Promosso/respinto (Per

Dettagli

Inhalt 0.4 Il singolare maschile dei nomi e degli aggettivi 4 0.5 Il singolare femminile dei nomi e degli aggettivi 5

Inhalt 0.4 Il singolare maschile dei nomi e degli aggettivi 4 0.5 Il singolare femminile dei nomi e degli aggettivi 5 Inhalt 0.4 Il singolare maschile dei nomi e degli aggettivi 4 0.5 Il singolare femminile dei nomi e degli aggettivi 5 0.6 Che cos è? Di che colore è? 6 Che cosa sono? Di che colore sono? 6 3 Das Lehrbuch

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Le Jardin, monument vivant. Pédagogie du patrimoine des jardins en Europe

Le Jardin, monument vivant. Pédagogie du patrimoine des jardins en Europe Le Jardin, monument vivant. Pédagogie du patrimoine des jardins en Europe Un Comenius interessante e arricchente, bello e colorato FUNCHAL 21-25 FEBBRAIO 2011 Maria Silvia Pigozzi LICEO SCIENTIFICO STATALE

Dettagli

IL COMPLEANNO DI FATIMA

IL COMPLEANNO DI FATIMA IL COMPLEANNO DI FATIMA Oggi è la mia festa: compio 12 anni. Sono nata a Rabat, in Marocco, il 9 gennaio 1993. Ho un fratello più grande di me: si chiama Ahmed e ha 20 anni. Poi ho una sorella più piccola,

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE a.s. 2015/2016 ARESTI VALERIA SPAGNOLO. Tavola di sintesi delle unità di apprendimento da svolgere nel corrente a.s.

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE a.s. 2015/2016 ARESTI VALERIA SPAGNOLO. Tavola di sintesi delle unità di apprendimento da svolgere nel corrente a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 3 Via Don Minzoni, 244 S.Anna - 55100 LUCCA 0583/584388-0583/581457 mail: luic84600n@istruzione.it pec: luic84600n@pec.istruzione.it sito web: www.lucca3.gov.it PROGETTAZIONE

Dettagli

ALLEGATO E 2 SCUOLA PRIMARIA INGLESE - CLASSE 1^ -

ALLEGATO E 2 SCUOLA PRIMARIA INGLESE - CLASSE 1^ - ALLEGATO E 2 SCUOLA PRIMARIA Il presente allegato contiene: - PIANI DI STUDIO DI LINGUA INGLESE DALLA 1^ ALLA 5^ INGLESE - CLASSE 1^ - Formule di saluto Espressioni per chiedere e dire il proprio nome

Dettagli

IC MONTE SAN PIETRO Scuola Media Cassani Lusvardi INGLESE- Prof.ssa Vanessa Cortello PROGRAMMAZIONE a.s. 2013-2014

IC MONTE SAN PIETRO Scuola Media Cassani Lusvardi INGLESE- Prof.ssa Vanessa Cortello PROGRAMMAZIONE a.s. 2013-2014 IC MONTE SAN PIETRO Scuola Media Cassani Lusvardi INGLESE- Prof.ssa Vanessa Cortello PROGRAMMAZIONE a.s. 2013-2014 CLASSE:Prima B LIBRI DI TESTO: Bowen, Delaney High Spirits Starter Book e High Spirits

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 Scuola Sec. di 1 grado Classe 1 - sez. B Disciplina/e Inglese Ins. Apetri Norica N di alunni 21, di cui 9 maschi e 12 femmine.

Dettagli

PROVA D ITALIANO Collège Sismondi 1ITC

PROVA D ITALIANO Collège Sismondi 1ITC COGNOME :... NOME :... DATA :... CLASSE :... PUNTI :.../ pts ENSEIGNANT : Iacoviello P. PROVA D ITALIANO Collège Sismondi 1ITC 1) Completa il dialogo tra un cliente e un cameriere con le parole riportate

Dettagli

LINGUA INGLESE PROGRAMMA INTEGRATO DA CONOSCENZE, ABILITA E COMPETENZE CLASSI 1^M E 1^P

LINGUA INGLESE PROGRAMMA INTEGRATO DA CONOSCENZE, ABILITA E COMPETENZE CLASSI 1^M E 1^P LINGUA INGLESE PROGRAMMA INTEGRATO DA, ABILITA E COMPETENZE CLASSI 1^M E 1^P Libro di testo: NETWORK 1, Paul Radley (OUP) Student s Book e Workbook, Student s Audio CD, Class Audio CDs, My Digital Book

Dettagli

Séance 1: Alcuni luoghi per passare le vacanze

Séance 1: Alcuni luoghi per passare le vacanze SEQUENCE "A la découverte de l Italie à travers pes parcs naturels" Manuels utilisés: Azione 2, Tutto Bene Seconde, Strada Facendo Niveau: 1 ère LV2 (début d année) ; 1 ère LV3 (fin d année) ; 2 nde LV2

Dettagli

SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO

SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO 6 POTENZIAMENTO SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO Slip Slap è un piccolo cane che gironzola per il quartiere a caccia di gatti da rincorrere, ma sogna di diventare un cane poliziotto. Un giorno vede un ladruncolo

Dettagli

Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012

Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 Ordine di scuola Campo di esperienza-disciplina Scuola Primaria Lingua inglese Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali

Dettagli

soggettive.notebook November 20, 2014

soggettive.notebook November 20, 2014 PROPOSIZIONI SOGGETTIVE sono dette anche completive, perché completano il senso della frase reggente. L'informazione contenuta nella proposizione soggettiva è il soggetto della frase reggente COMPONI due

Dettagli

EL ABECEDARIO /L ALFABETO. A si legge a come in italiano J si legge jota suono di gola R si legge erre. B si legge be K si legge ca S si legge ese

EL ABECEDARIO /L ALFABETO. A si legge a come in italiano J si legge jota suono di gola R si legge erre. B si legge be K si legge ca S si legge ese EL ABECEDARIO /L ALFABETO L alfabeto spagnolo è formato dalle seguenti lettere: A si legge a come in italiano J si legge jota suono di gola R si legge erre B si legge be K si legge ca S si legge ese C

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA - LINGUA INGLESE (Classe 1ª)

SCUOLA PRIMARIA - LINGUA INGLESE (Classe 1ª) SCUOLA PRIMARIA - LINGUA INGLESE (Classe 1ª) COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi. Ascolto (comprensione orale) Comprendere vocaboli,

Dettagli

Curricolo di inglese scuola primaria a.s. 2013-2014 - Istituto Comprensivo Assisi 2

Curricolo di inglese scuola primaria a.s. 2013-2014 - Istituto Comprensivo Assisi 2 DISCIPLINA INGLESE (classe prima) La comunicazione nella madrelingua 1. l alunno comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari. 2. descrive oralmente, in modo semplice, aspetti del proprio

Dettagli

Lucato Marina, Osio Cristina, Trichies, Colella Norma, Beretta

Lucato Marina, Osio Cristina, Trichies, Colella Norma, Beretta CLASSI PRIME Lucato Marina, Osio Cristina, Trichies, Colella Norma, Beretta ASCOLTO ( comprensione orale) Conoscere, comprendere ed eseguire semplici istruzioni. Conoscere e comprendere forme di saluto,

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

LA NARRAZIONE UTILIZZO INDICATORI TEMPORALI A cura dell ins. LAMPIS MARIA BERNARDA ELENA

LA NARRAZIONE UTILIZZO INDICATORI TEMPORALI A cura dell ins. LAMPIS MARIA BERNARDA ELENA LA NARRAZIONE UTILIZZO INDICATORI TEMPORALI A cura dell ins. LAMPIS MARIA BERNARDA ELENA COMPETENZE DA PERSEGUIRE da parte dell alunno non italofono: Esprimersi in modo chiaro e corretto: - Forma semplici

Dettagli

1. I SUONI (pronuncia e ortografia)

1. I SUONI (pronuncia e ortografia) suoni 5 1. I SUONI (pronuncia e ortografia) 1.1 L ALFABETO L alfabeto francese, a differenza di quello italiano, è formato da 26 lettere: 5 vocali a, e, i, o, u una semivocale Y (i+i) e 20 consonanti.

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

Sede Operativa accreditata presso la Regione Lombardia ID. Operatore 2005607 ID. Sede 61787 Servizi Formativi 2 SF2

Sede Operativa accreditata presso la Regione Lombardia ID. Operatore 2005607 ID. Sede 61787 Servizi Formativi 2 SF2 CORSO DI LINGUA INGLESE DI BASE CATALOGO FORMAZIONE A SCELTA INDIVIDUALE BRITISH LIVELLO BASE Codice Corso n 3153 IL SISTEMA DELLA FORMAZIONE A SCELTA INDIVIDUALE DELLA REGIONE LOMBARDIA IL VOUCHER FORMATIVO

Dettagli

I suoni del sanscrito: alfabeto in trascrizione e pronuncia delle parole. Giulio Geymonat website: www.sanscrito.it

I suoni del sanscrito: alfabeto in trascrizione e pronuncia delle parole. Giulio Geymonat website: www.sanscrito.it I suoni del sanscrito: alfabeto in trascrizione e pronuncia delle parole Giulio Geymonat website: www.sanscrito.it i www.sanscrito.it I suoni del sanscrito: trascrizione e pronuncia ii Indice 1 La trascrizione

Dettagli