ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig."

Transcript

1 stepbystep Tecnica chirurgica Impianto post-estrattivo a carico immediato Q1 D.A. Di Stefano a, G. Greco, F. Giuzio a Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano Introduzione Eseguire un impianto post-estrattivo a protesizzazione immediata alla luce delle recenti acquisizioni scientifiche deve essere oggi considerato un trattamento serenamente praticabile, ma di elezione. Di elezione perché l atto chirurgico in questione presenta un grado di difficoltà maggiore rispetto al protocollo tradizionale che si applica nei siti già guariti. In particolare, la modalità flapless riduce la visibilità e la presenza di un alveolo post-estrattivo complica l ottenimento di una sufficiente stabilità primaria. Tale tecnica deve essere quindi riservata ai casi nei quali sarebbe molto difficile, se non impossibile, approntare un provvisorio esteticamente valido e accettato dal paziente durante la fase di attesa che precede il carico nel protocollo tradizionale. Serenamente praticabile perché l esperienza clinica suggerisce già da qualche anno che per tale procedura è predicibile con alta percentuale di successo. I vantaggi che questa tecnica vorrebbe avocare a sé sono: la preservazione 1. Tecnica chirurgica 1.1. Valutazione clinica, radiografica e anestetica La clinica mostra una frattura coronale in seguito a trauma senza coinvolgimento dei tessuti molli né dislocazione di quelli duri (fig. 1). Oltre alla classica OPT, si può eseguire una radiografia preoperatoria endorale in grado di offrire più fini dettagli per pianificare sia l estrazione sia il successivo posizionamento implantare. Nel caso in esame era presente una frattura a becco di flauto non facilmente diagnosticabile radiograficamente per del riassorbimento osseo crestale, il mantenimento della morfologia papillare e il notevole risparmio di tempo, data la riduzione delle fasi chirurgiche e protesiche. Indicazione a questa procedura sono tutti i casi in cui l elemento dentario deve essere estratto per frattura radicolare non recuperabile, lesioni endodontiche non ritrattabili, riassorbimenti radicolari o malattia parodontale, in osso la cui qualità e quantità sia sufficientemente valida da non imporre procedure rigenerative. Controindicazioni sono cavità alveolari residue che richiedono rigenerazione ossea dove la stabilità implantare primaria non raggiunge valori di torque superiori a 25 N/cm, soprattutto se su impianto singolo, processi infiammatori acuti in situ, tabagismo importante e patologie sistemiche degne di nota, oltre al bruxismo. Inutile sottolineare che questi interventi devono essere riservati a pazienti il cui grado di compliance è adeguatamente sufficiente e abbiano la capacità di mantenere una qualità di igiene orale appropriata. Fig. 1 ITALIAN ORAL SURGERY 2009;8(5):1-6 1

2 sovrapposizione del terzo medio radicolare (fig. 2). Si procede per l arcata superiore ad anestesia plessica con vasocostrittore; per l inferiore nei settori posteriori si può associare un intralegamentosa o una tronculare Estrazione dentale Si procede all estrazione sempre con grande rispetto dei tessuti duri e molli, senza sollevare lembi. Dopo un accurata pulizia della cavità residua, si sondano con attenzione le quattro pareti ossee per valutare eventuali fenestrazioni o deiscenze. Nota imprescindibile della tecnica è un avulsione assolutamente atraumatica e particolarmente rispettosa dalla compagine ossea vestibolare, la quale, soprattutto nelle regione frontale a più alta valenza estetica, è particolarmente sottile (fig. 3). Una traumatizzazione della cresta ossea vestibolare porterebbe a una guarigione in minus con facili inestetismi. La radice estratta ci aiuta a confermare la lunghezza implantare e conferma la diagnosi di frattura (fig. 4). Fig. 2 Fig. 3 Fig. 4 2 ITALIAN ORAL SURGERY 5/2009

3 Impianto post-estrattivo a carico immediato 1.3. Posizionamento implantare Fig. 5 Grande attenzione deve essere prestata al posizionamento implantare, che deve trovare il massimo della stabilità all apice, quindi deve avvitarsi nell osso almeno per 3 mm oltre la lunghezza della radice precedentemente asportata. Si produce così quel grip all inserimento dell impianto ottenendo la stabilità desiderata. Si può a tal fine anche sotto-preparare o preparare a mano per migliorare la compattezza ossea, ove necessario. Si intuisce l importanza di utilizzare un impianto la cui macromorfologia sia conica e filettata. Tale accortezza permetterà di raggiungere quel torque all avvitamento implantare imprescindibile per procedere con la protesizzazione immediata. Nel caso in esame, la radice estratta era lunga 11,5 mm e si decide per un impianto lungo 15 mm con diametro di 3,8 mm (xive, Dentsply). Il corpo dell impianto deve avere il rapporto più intimo possibile con l alveolo preesistente, ma l asse maggiore deve collocarsi il più palatino/linguale possibile proprio per non nuocere alla parete ossea vestibolare onde evitare ischemizzazioni e compressioni nocive al mantenimento della sua normale morfologia, compatibilmente con un profilo protesico idoneo (fig. 5). All emergenza crestale, il collo implantare deve avere una distanza dalla parete ossea 2 mm, altrimenti bisognerà procedere a rigenerazione tissutale (fig. 6). L affondamento dell impianto, in genere 1 mm sottocrestale, deve essere adeguatamente parametrato tanto da ottenere idealmente una profondità di solco post-maturazione tissutale di 2-3 mm circa. Il razionale di ciò sta nel fatto che il livello osseo crestale nel caso di un impianto post-estrattivo immediato si modificherà, riassorbendosi, in percentuale maggiore di un sito già guarito e che ha già subito il fisiologico rimodellamento dovuto all atrofia delle fibre coronali del legamento parodontale. La distanza dalle radici contigue dei denti naturali non deve essere <1,5 mm, per garantire un adeguato trofismo ai tessuti situati tra corpo implantare e radicolare. 2. Protesizzazione temporanea Dopo il posizionamento implantare, si ribasa un provvisorio preformato (fig. 7) al di sopra del mount o con un moncone provvisorio, in base alla sistematica, eseguendo una modellazione del profilo di emergenza idonea a sostenere i tessuti molli vestibolari, ma senza applicarvi un eccessiva compressione, che potrebbe indurre retrazione nei successivi mesi di maturazione (fig. 8). Si preferisce, per non inserire stimoli irritativi, un provvisorio avvitato. Si lascia un sufficiente spazio alla papilla, con un punto di contatto disegnato in base alla morfologia sia ossea sia gengivale Fig. 6 Fig. 7 ITALIAN ORAL SURGERY 5/2009 3

4 Fig. 8 Fig. 9 del sito (fig. 9). È sicuramente auspicabile mantenere il provvisorio in infraocclusione neutralizzando qualsiasi contatto statico o dinamico con gli elementi antagonisti: ciò serve a mettere al riparo l impianto singolo dalle forze più intense. Ovviamente, permarranno i carichi funzionali derivanti da labbra, lingua e bolo alimentare. Si consiglia una protessizzazione immediata avvitata, onde evitare che eventuali sbuffi di cemento possano inficiare la guarigione. A fine intervento, una radiografia endorale contribuirà a confermere la bontà dell atto operatorio (fig. 10) Dimissioni e raccomandazioni Si dimette la paziente instaurando una copertura antibiotica per una settimana, tre giorni di antidolorifico e una fase di tre ore di crioterapia. Le raccomandazioni sono di proteggere la zona da qualsiasi insulto meccanico, soprattutto nei primi giorni fino alla rimozione dell eventuale sutura (circa 7 giorni) e non spazzolare la parte, ma detergere con collutori a base di clorexidina allo 0,20% tre volte al giorno e spray o gel topico sempre della stessa molecola almeno dopo ogni lavaggio. Importante è evitare la masticazione dalla parte impiantata, osservare una dieta particolarmente morbida per il primo mese e normalizzarla gradualmente. Nel frattempo, la paziente verrà controllata settimanalmente per le prime quattro settimane e successivamente a cadenza mensile fino al quinto mese, quando si comincerà la fase protesica definitiva. Fig ITALIAN ORAL SURGERY 5/2009

5 Impianto post-estrattivo a carico immediato 3. Finalizzazione protesica Fig. 12 A sei mesi dalla prima fase si procede alla finalizzazione protesica. Si esegue una Rx per valutare il buon rimodellamento osseo (fig. 11) e si svitano le componenti valutando una buona maturazione dei tessuti molli (fig. 12) indotta dal disegno del provvisorio, oltre che dalla lucidatura scrupolosa della resina a contatto con la mucosa. Dopo le normali procedure protesiche di presa dell impronta e prova delle componenti, si finalizza il caso mediante un moncone in zirconio (fig. 13), opportunamente rettificato, e una corona di buona precisione e adeguato profilo di emergenza per sostenere il tessuto (fig. 14). Fig. 11 Fig. 13 Fig. 14 ITALIAN ORAL SURGERY 5/2009 5

6 Caso iniziale dove gli elementi 2.1 e 2.3 mostrano fratture della corona e 2.2 in situ con frattura radicolare (fig. 15); caso finalizzato dove la corona in zirconio/ceramica e le cure conservative restituiscono integrità morfo-funzionale all arcata (fig. 16). 4. Follow-up, discussione e conclusione I controlli saranno programmati a una settimana, a un mese, a sei mesi e progressivamente ogni anno. Si consiglia una scrupolosa igiene orale mediante l utilizzo dello spazzolino e del filo interdentale. A riabilitazione ultimata, l estetica rosa e grigia appare soddisfacente. La corona in zirconio posizionata su abutment estetico si integra nel contesto morfologico e occlusale del cavo Fig. 15 Fig. 16 orale. Questa procedura opportunamente gestita è in grado di produrre il risultato implanto-protesico desiderato garantendo comfort e soddisfazione al paziente. Conflitto di interessi Gli autori dichiarano di essere esenti da conflitto di interessi. 6 ITALIAN ORAL SURGERY 5/2009

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità 05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità Approccio multidisciplinare nella sostituzione dell elemento dentale singolo in zona a valenza estetica Dott.ssa

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di odontoiatria, Ospedale Civile

Dettagli

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Dott.ssa Irene Frezzato, Dott. Alberto Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Parole chiave corona singola, fase unica, follow

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10 05.2010- ANNO 7-N.10 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE line micro-macroporous biphasic calcium phosphate L efficienza della semplicità Sostituto Osseo Sintetico Dott. Alberto Frezzato Libero professionista

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine ImPIANtI dentali LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine 1. Sorriso & funzione Nei rapporti di ogni giorno il sorriso ci aiuta a comunicare: è il miglior modo di dimostrare affetto, aiuta a socializzare,

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

Anamnesi prossima e remota

Anamnesi prossima e remota è la guida chirurgica per interventi implantari da 1 o 2 impianti anche contigui, che non necessitano della realizzazione della dima radiologica. Anamnesi prossima e remota Pag. 29 Visita odontoiatrica

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

IMPIANTI TRANSMUCOSI ED ESTETICA. CASO CLINICO

IMPIANTI TRANSMUCOSI ED ESTETICA. CASO CLINICO IMPIANTI TRANSMUCOSI ED ESTETICA. CASO CLINICO Dott. Virgilio Masini Libero Professionista, Roma Gli impianti transmucosi offrono una serie di vantaggi rispetto a quelli bifasici; anzitutto la necessità

Dettagli

Capitolo 12 - rassegna di casi clinici

Capitolo 12 - rassegna di casi clinici Capitolo 12 - rassegna di casi clinici Capitolo 12 rassegna di casi clinici a cura di Gianni Lazzarato Giovanni Morassi Guido Novello 259 Implantologia Pratica 260 Capitolo 12 - rassegna di casi clinici

Dettagli

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE 10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE Indicazioni cliniche di utilizzo degli impianti conometrici Exacone Max Stability Dott. Alberto Frezzato, Dott.ssa Irene Frezzato Liberi

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO DIAGNOSTICA CLINICA E RADIOLOGIA QUOTA EMPAM 13% TOTALE ARROTONDAMENTO VISITA ODONTOIATRICA Ogni seduta finalizzata a: riscontro della

Dettagli

Novità. Il carico immediato in implantologia.

Novità. Il carico immediato in implantologia. Novità. Il carico immediato in implantologia. FAQ Che cosa è il carico immediato? Come è possibile rimettere i denti in prima seduta sugli impianti endoossei? Che possibilità dà al paziente il carico immediato?

Dettagli

Capitolo 8 - Impianti post estrattivi. Capitolo 8. impianti post estrattivi. a cura di Guido Novello

Capitolo 8 - Impianti post estrattivi. Capitolo 8. impianti post estrattivi. a cura di Guido Novello Capitolo 8 - Impianti post estrattivi Capitolo 8 impianti post estrattivi a cura di Guido Novello 153 Implantologia Pratica Introduzione Parlando di prevenzione, si era vista la possibilità di prevenire

Dettagli

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Mario Pala & Edierre Implant System S.p.A Organizzano DOTT. PAOLO TRISI IMPLANTOLOGIA CONSAPEVOLE. Capire cosa facciamo e perchè? In terza giornata la

Dettagli

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE La garanzia copre le seguenti prestazioni: VISITE Visita unica o prima in ambulatorio Visita specialistica ANESTESIA Anestesia di superficie Anestesista locale o

Dettagli

Casi clinici di: Caso clinico 1.

Casi clinici di: Caso clinico 1. Casi clinici di: Protesi totale superiore: il paziente ha perduto tutti i denti della arcata superiore, e vuole sostituirli semplicemente con una estetica dentiera removibile, e Situazione C2: il paziente

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI 06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI Dr. Alberto Frezzato, Dr.ssa Irene Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Riabilitazione

Dettagli

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Lo studio Deodato organizza con il patrocinio Bari Fare per imparare.. a ben fare Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Imparare con la guida di un esperto dove il vero protagonista è il partecipante

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

Chirurgia guidata: verifica della congruenza tra posizionamento virtuale e clinico

Chirurgia guidata: verifica della congruenza tra posizionamento virtuale e clinico Chirurgia guidata: verifica della congruenza tra posizionamento virtuale e clinico Case report Dott. Roberto Evangelista Libero professionista a San Giorgio a Liri (Fr) Parole chiave pianificazione 3D,

Dettagli

TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA

TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA DIAGNOSTICA Euro VISITA 24 VISITA DI CONTROLLO 20 VISITA ODONTOIATRICA URGENTE 50 ALTRA RADIOGRAFIA ENDORALE (per ogni radiogramma aggiuntivo) 15 RADIOGRAFIA

Dettagli

I principi parodontali fondamentali per il protesista

I principi parodontali fondamentali per il protesista I principi parodontali fondamentali per il protesista Relatore Dott. Roberto Pontoriero Controrelatore Dott. Attilio Bedendo La relazione descrive i principi parodontali che sono alla base del posizionamento

Dettagli

NOMENCLATORE ODONTOIATRIA

NOMENCLATORE ODONTOIATRIA NOMENCLATORE ODONTOIATRIA VISITA SPECIALISTICA 70GN01 ANALISI GNATOLOGICA 70OR01 VISITA SPECIALISTICA ORTODONTICA COMPRENSIVA DI PIANO DI CURE 70VI01 PRIMA VISITA COMPRENSIVA DELLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA

Dettagli

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia Chirurgia e Parodontologia APICECTOMIA (ESCLUSA CURA CANALARE) 86,00 Rx post cura ASPORTAZIONE CISTI 100,00 Incompatibile con estrazione Rx pre cura Foto intra operatorie ASPORTAZIONE EPULIDE 85,00 Foto

Dettagli

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Dott. Andrea Tedesco Specialista in Chirurgia Odontostomatologica Responsabile dell U.O. Trattamento delle gravi atrofie mascellari

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro Forza e stabilità che conquistano Il Foro L impianto transmucoso con cui gestire le specificità dei settori distali, favorendone la protesizzazione. 1 Gestire i settori distali 2 Sicurezza e affidabilità

Dettagli

casi clinici informazioni su: con esame tridimensionale kodak 3d Dr. Alessandro Veronesi

casi clinici informazioni su: con esame tridimensionale kodak 3d Dr. Alessandro Veronesi Studio dentistico Dr. Alessandro Veronesi Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia casi clinici con esame tridimensionale kodak 3d informazioni su: impianti a carico immediato impianto post-estrattivo

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale Patient Education Le informazioni inserite in questo opuscolo sono materiale informativo redatto da Zimmer Dental, azienda leader nel campo della innovazione biomedica per impianti e protesi dentali. Per

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

Descrizione prestazione

Descrizione prestazione Descrizione prestazione CONSERVATIVA Sigillatura (per ogni dente) Cavità di 5ª classe di BLACK Cavità di 1ª classe di BLACK Cavità di 2ª classe di BLACK Cavità di 3ª classe di BLACK Cavità di 4ª classe

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX S I S T E M A P E R L I M P L A N T O L O G I A D E N TA L E HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia d

Dettagli

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA www.cooperazionesalute.it IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA Il Network Odontoiatrico di Cooperazione Salute è disponibile grazie alla collaborazione con Blue Assitance.

Dettagli

TARIFFARIO STUDIO DOTT. FABOZZI DESCRIZIONE DOCUMENTAZIONE. VISITA SPECIALISTICA GN0 1 ANALISI GNATOLOGICA Una volta 150,00

TARIFFARIO STUDIO DOTT. FABOZZI DESCRIZIONE DOCUMENTAZIONE. VISITA SPECIALISTICA GN0 1 ANALISI GNATOLOGICA Una volta 150,00 TARIFFARIO STUDIO DOTT. FABOZZI ID DESCRIZIONE DOCUMENTAZIONE TARIFFA VISITA SPECIALISTICA GN0 1 ANALISI GNATOLOGICA Una volta 150,00 OR01 VI 01 VISITA SPECIALISTICA ORTODONTICA COMPRENSIVA DI PIANO DI

Dettagli

La libertà di sorridere

La libertà di sorridere Impianti da vivere just smile La libertà di sorridere Il sorriso apre le porte, dà fiducia, a chi lo fa e a chi lo riceve, migliora le relazioni. Una dentatura sana è sinonimo di positività, di vitalità,

Dettagli

Tariffario 2014 da scontare del 20%

Tariffario 2014 da scontare del 20% Diagnostica Visita 50 GRATUITA Rx endorale 10 Igiene Orale Ablazione tartaro con Istruzione e motivazione all'igiene orale 60 Rimozione macchie con getto di bicarbonato 20 Levigatura radicolare (a quadrante)

Dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli KaVo Modelli didattici e denti Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli Modelli didattici e denti Incredibilmente umani. Modelli didattici e denti Modelli didattici completi

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO MASTER Brochure Modelguide 16 pagine 2012.indd 1 02/10/12 12:32 2012 Copyright Bionova srl - All rights Reserved Modelguide è un marchio di proprietà

Dettagli

Data del corso: 03-04-05 Giugno 2013. Data edizione successiva: data in programmazione.

Data del corso: 03-04-05 Giugno 2013. Data edizione successiva: data in programmazione. 1 CORSO DI CHIRURGIA ORALE, ESTRATTIVA, COMUNICAZIONI OROSINUSALI E RIGENERAZIONE OSSEA CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale 539-): 15 CREDITI ECM PARTE B (Codice

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO 2013 Copyright Bionova srl - All rights Reserved Modelguide è un marchio di proprietà di Bionova srl ModelGuide Protocollo clinico ModelGuide rappresenta

Dettagli

prima Situazione iniziale

prima Situazione iniziale ...nel bel mezzo... prima Situazione iniziale Circa dieci anni fa mi sono stati estratti i miei ultimi denti. Mi furono inserite due protesi totali, che all inizio avevano una buona tenuta e che mi permettevano

Dettagli

Chirurgia - Exodonzia

Chirurgia - Exodonzia Descrizione della Procedura applicata ai servizi Odontoiatrici prestati dallo Studio in ambito: Chirurgia - Exodonzia Indice CHIRURGIA - EXODONZIA... 3 1.1 PROTOCOLLO PRE E POST CHIRURGICO... 3 1.2 EXO

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN

CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA ODONTOIATRICA Direttive 2009 LEGGE PROVINCIALE 22/2007 NOTE: * Quota indicativa se e in quanto dovuta rispetto al grado di coinvolgimento della competenza odontotecnica.

Dettagli

TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE

TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE DIAGNOSI Visita 80,00 La seduta comprende il riscontro della situazione clinica, acquisizione di elementi diagnostici (rx endorali, bite wings

Dettagli

ModelGuide edentulia Totale

ModelGuide edentulia Totale Anamnesi prossima e remota Pag. 15 Visita odontoiatrica Pag. 16 Realizzazione modello di gesso Pag. 17 Realizzazione della dima diagnostica/radiologica Pag. 18 Assemblaggio della dima radiologica con l

Dettagli

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fesal El Zoobi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria,

Dettagli

CURE ODONTOIATRICHE CHIRURGIA E PARODONTOLOGIA Codice Descrizione Tariffa Casagit

CURE ODONTOIATRICHE CHIRURGIA E PARODONTOLOGIA Codice Descrizione Tariffa Casagit Tariffario - Profilo UNO CURE ODONTOIATRICHE CHIRURGIA E PARODONTOLOGIA '19020122 APICECTOMIA (ESCLUSA CURA CANALARE) 172,00 Rx post-cura '19020242 ASPORTAZIONE CISTI 200,00 Incompatibile con estrazione

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO. edentulia parziale edentulia totale easy

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO. edentulia parziale edentulia totale easy REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO edentulia parziale edentulia totale easy ModelGuide Protocollo clinico ModelGuide rappresenta un metodo di realizzazione guide chirurgiche per l intervento

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

Sez. 4/1 PROTESI FISSA

Sez. 4/1 PROTESI FISSA Sez. 4/1 PROTESI FISSA La protesi fissa è un manufatto posizionato su denti preparati che una volta fissato può essere disinserito dall'odontoiatra mediante decementazione. E' definita protesi fisiologica

Dettagli

SCHEDA di INFORMAZIONE

SCHEDA di INFORMAZIONE Milano, 7 Febbraio 2014 sul TRATTAMENTO IMPLANTO-PROTESICO - 1 - Gentile Paziente, con questa scheda informativa si riportano alla Sua attenzione, in forma scritta, i concetti espressi nel precedente colloquio,

Dettagli

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite Guida per il paziente Gengivite e parodontite La parodontite è più comune di quanto tu possa immaginare. Circa il 40% degli adulti soffre di questa patologia - spesso senza esserne a conoscenza. Le condizioni

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Igiene Implantare. in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Igiene Implantare. in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in Igiene Implantare in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO DIRETTORE SCIENTIFICO: PROF. ANNAMARIA GENOVESI COMITATO SCIENTIFICO E ORGANIZZATIVO

Dettagli

CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: PER COMPETERE

CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: PER COMPETERE CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: semplificare PER COMPETERE 50 CREDITI ECM 18/19/20 GIUGNO 23/24 OTTObRE 13/14 NOVEMbRE 27/28 NOVEMbRE SEDE DEL CORSO: NH MARINA HOTEL MOLO PONTE CALVI, NR 5 16124 GENOVA

Dettagli

Studio Associato di Odontoiatria Onorario

Studio Associato di Odontoiatria Onorario PARTE GENERALE Appuntamento saltato senza preavviso 30,00 Bite in resina 400,00 Cementazione 30,00 Molaggio selettivo 70,00 Radiografia bite-wing 30,00 Radiografia endorale 30,00 Rilievo impronte e modelli

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

Smart Primary Packaging

Smart Primary Packaging Smart Primary Packaging DENTAL IMPLANT SYSTEM 1977-2012 Caratteristiche e Vantaggi Ampolla trasparente: consente di visualizzare i dispositivi al proprio interno e di valutarne la condizione prima dell

Dettagli

Studio Dentistico Associato Dr.i Calcagnile Pasquale, Federica e Filippo

Studio Dentistico Associato Dr.i Calcagnile Pasquale, Federica e Filippo Studio Dentistico Associato Dr.i Calcagnile Pasquale, Federica e Filippo TARIFFARIO 2015 DIAGNOSI COSTO Visita 50,00 Modelli studio 30,00 Rx endorale 20,00 Ortopantomografia 50,00 Teleradiografia 60,00

Dettagli

Impianto post-estrattivo in zona estetica

Impianto post-estrattivo in zona estetica Impianto post-estrattivo in zona estetica Le chiavi per un successo predicibile e stabile nel tempo Autori_P. Borelli* & U. Marchesi**, Italia Fig. 1 *Odontoiatra, libero professionista in Torino **Odontoiatra,

Dettagli

La Scelta dei Migliori

La Scelta dei Migliori La Scelta dei Migliori I prodotti di riferimento Geistlich Biomaterials * abbinati nel Geistlich Combi-Kit Collagen > Ideale per la preservazione della cresta e per i piccoli incrementi > Ottima biocompatibilità

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con aminobisfosfonati, sarebbe opportuno

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati

RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati RACCOMANDAZIONI per la SALUTE ORALE nei pazienti in cura con bisfosfonati Caro paziente, se sei in procinto di iniziare o hai già effettuato un trattamento terapeutico con farmaci quali aminobisfosfonati,

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO BNX 3D GUIDE Protocollo clinico BNX 3D GUIDE rappresenta un metodo di realizzazione guide chirurgiche per l intervento implantoprotesico dentale attraverso

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare...

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare... ANTHOGYR Guiding System Lasciatevi guidare... TÀ I V O N 2 L Esperienza anthogyr, fornitore di soluzioni globali per l implantologia, offre un approccio innovativo alla chirurgia guidata. ANTHOGYR Guiding

Dettagli

Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale

Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale Clinica Odontostomatologica Scuola di Specializzazione in Chirurgia Orale Master in Medicina Orale

Dettagli

Scheda Anamnestica Odontoiatrica

Scheda Anamnestica Odontoiatrica Scheda Anamnestica Odontoiatrica Da inviare in allegato al MODULO DI RICHIESTA RIMBORSO SPESE ODONTOIATRICHE compilato dal medico Odontoiatra e alla FATTURA dettagliata per costo e prestazioni. POLIZZA

Dettagli

COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi

COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi Studio Carlo Ghezzi ~ Settimo Milanese La chirurgia ricostruttiva ha subito notevoli modifiche nelle tecniche e nei materiali

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL MASTER

PRESENTAZIONE DEL MASTER PRESENTAZIONE DEL MASTER Questo innovativo ed esclusivo Master biennale in Implantologia si propone di offrire ai sedici partecipanti che saranno ammessi, per titoli (Pubblicazioni - Corsi - Frequenze

Dettagli

Informativa Estrazioni Dentarie

Informativa Estrazioni Dentarie Informativa Estrazioni Dentarie Motivazioni: Le motivazioni che inducono il medico all estrazione di uno o più elementi dentari qualsiasi siano possono essere: Motivi ortodontici Fratture e traumi dentari

Dettagli

RELATORE: DOTT. PAOLO GUAZZI 24 GIUGNO 2016 - ORARI: 9.00-18.00 INFO E PRENOTAZIONI: 0422 412670 MEDICALTRAINING@ADRSRL.IT

RELATORE: DOTT. PAOLO GUAZZI 24 GIUGNO 2016 - ORARI: 9.00-18.00 INFO E PRENOTAZIONI: 0422 412670 MEDICALTRAINING@ADRSRL.IT LA RIABILITAZIONE FULL ARCH IMPLANTO-SUPPORTATA A CARICO IMMEDIATO. REVISIONE ED APPLICAZIONE DELLA METODICA ALL ON 4/6 SU ARCATE EDENTULE O CON DENTATURA RESIDUA. RELATORE: DOTT. PAOLO GUAZZI 24 GIUGNO

Dettagli