Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :"

Transcript

1 Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa) 2) Programmare il caso protesico( fare una buona ceratura) 3) Preparare una chiave di analisi e discutere con il clinico la eventuale possibilità di differenti creste ossee del paziente. 4) Sezionare il modello in gesso dividendo in due il dente modellato in cera 5) Disegnare sul gesso la possibile cresta ossea e simulare la radice del dente in rapporto alla lunghezza della vita che si vorrà usare. 6) Ora si deve simulare la chirurgia sul gesso per dare all odontoiatra una dima con la quale possa posizionare la vite in relazione al dente 7) Preparare il moncone protesico e il provvisorio, considerando le eventuali possibilità di spostamento che potrebbero avvenire in fase chirurgica. 8) Eseguire la chirurgia, inserire il moncone, provare il provvisorio, accertarsi della corretta posizione, eventualmente modificare il provvisorio o spostare il pilastro, quindi suturare. 9) Attendere la guarigione dei tessuti duri e molli. 10) Rimuovere il provvisorio eseguire una impronta e finalizzare con una nuova corona. Questi studi preliminari protesici possono essere più precisi sé vengono fatti utilizzando una tac. un dentan-scan o una analisi fatta al calcolatore ( centro servizi e progetti ing.luigi Paracchini)

2 situazione iniziale del caso in cui verrà inserito un impianto

3 Con del silicone si copiano i tessuti molli,la mascherina ci servirà successivamente per riprodurre le parti molli che verranno eliminate per il posizionamento della prima fase chirurgica. Modellazione del dente in cera posizione, volume, altezza, sono determinati dal suo antagonista.

4 elemento in resina trasparente pronto per la realizzazione della chiave di analisi

5 Dia 6 Al,interno del box in cera si cola della resina per unire il dente alla placca

6 Il modello viene sezionato nella metà del dente in cera, quello che Ne deriva e la visione di ingombro In rapporto ai tessuti duri e molli Visione di alcune possibili differenti situazioni ossee che potrebbero esserci in fase chirurgica

7 Visione laterale della quantità di ingombro vestibolo palatino che occupa il dente da applicare. Prendendo in riferimento l,asse del dente in rapporto alle possibili situazioni ossee e congiungendo il limite vestibolare con quello palatino in un punto del,asse lungo del dente ne ricaviamo una presunta radice. Questa è l,analisi protesica ottimale per la posizione della vite implantare.

8 L,analisi e ancora più precisa sé accostiamo al disegno alcuni tipi di differenti viti o delle guide angolate capiamo subito come dovrà essere costruita la chiave di analisi per la chirurgia

9 la guida di analisi viene svuotata nel suo interno viene lasciato il volume periferico del dente.

10 Per controllare lo stop vestibolare della guida possiamo usare un semplice goniometro, oppure dei componenti per il parallelismo.

11 Impianto a carico istantaneo

12 visione della chiave di analisi inserita per la chirurgia

13 Visione della fase chirurgica e preparazione della sede protesica,

14 Il moncone protesico scelto viene segnato nella lunghezza che necessita, inserito nell apposito supporto viene rifinito e preparato nella forma desiderata.

15 Nel modello deve è stata costruita la chiave di analisi si simula la fase chirurgica, viene preparato il moncone e costruita una corona provvisoria.

16 Visione del provvisorio che verrà inserito in prima fase chirurgica.

17 visione del provvisorio dopo la sutura

18 sostituzione del provvisorio dopo guarigione dei tessuti molli e duri

19 Impianto a carico immediato

20 Visione della chiave di analisi durante le fasi della chirurgia e del trasferimento al laboratorio.

21 Fasi di laboratorio del trasferimento della fase chirurgica nel modello master

22 Trasferimento e riproduzione della seconda fase chirurgica

23 Visione delle varie fasi di costruzione del pilastro e della corona Provvisoria.

24 Varie fasi della applicazione del provvisorio e del moncone.

25

26

27

28

29

30 caso iniziale di mono sostituzione

31 la chiave di analisi ora e guidata per richiesta clinica.

32 visione della chiave di analisi in bocca.

33 il pilastro protesico precedentemente preparato in laboratorio viene applicato alla fixture.

34 controllo della corretta posizione con una seconda chiave.

35 inserimento del provvisorio.

36 visione dei passaggi clinici

37 visione di alcuni passaggi di laboratorio

38 Rientro dopo la guarigione

39 visione durante le prove cliniche

40 visione della guarigione guidata dei tessuti

41

42 TECNICA INDIRETTA 1) Eseguire una impronta il più estesa possibile e relativo antagonista con la cera di centrica. 2) Sviluppare i modelli e fare la ceratura del caso. 3) Duplicare la ceratura con delle mascherine in silicone. 4) Sezionare il modello per la verifica dei siti implantari in relazione alle situazione ossee. 5) Sviluppare la chiave di analisi in resina trasparente e eseguire gli stop per la chirurgia. 6) Eseguire la fase chirurgica, prima di passare alla sutura si deve applicare un pin di impronta inserire la chiave di analisi e bloccare i pin con del materiale di impronta o resina. Togliere la chiave di analisi suturare e inviare la chiave di analisi al laboratorio. Non servono altre impronte per proseguire nella costruzione della protesi. 7) Applicare le repliche di laboratorio alla chiave di analisi, preparare il modello iniziale per la gessatura delle repliche, con la mascherina in silicone dei tessuti molli fatta precedentemente si replica la finta gengiva. 8) Con le mascherine della ceratura si preparano i monconi definitivi le strutture metalliche e i provvisori. 9) Rientro seconda fase chirurgica: per centrare la vite implantare si può modificare la chiave di analisi inserendo nella sede un centratore per il mocotomo.eseguita la mucotomia o aperto il lembo, si applicano i pilastri con una chiave di posizione,sicuri della posizione si applicano i provvisori e si passa alla sutura. 10 Si attende la guarigione dei tessuti molli si passa alla prova delle strutture metalliche precedentemente fatte, per un lavoro complesso si eseguono le impronte definitive e si procede con i normali passaggi di protesi e la finalizzazione del lavoro.

43 Dia 3 situazione iniziale del caso in cui verrà inserito un impianto

44 Dia 4 Con del silicone si copiano i tessuti molli,la mascherina ci servirà successivamente per riprodurre le parti molli che verranno eliminate per il posizionamento della prima fase chirurgica. Modellazione del dente in cera posizione, volume, altezza, sono determinati dal suo antagonista.

45 Dia 5 elemento in resina trasparente pronto per la realizzazione della chiave di analisi

46 Dia 6 Al,interno del box in cera si cola della resina per unire il dente alla placca

47 Dia 7 Il modello viene sezionato nella metà del dente in cera, quello che Ne deriva e la visione di ingombro In rapporto ai tessuti duri e molli Visione di alcune possibili differenti situazioni ossee che potrebbero esserci in fase chirurgica

48 Dia 9 Visione laterale della quantità di ingombro vestibolo palatino che occupa il dente da applicare. Prendendo in riferimento l,asse del dente in rapporto alle possibili situazioni ossee e congiungendo il limite vestibolare con quello palatino in un punto del,asse lungo del dente ne ricaviamo una presunta radice. Questa è l,analisi protesica ottimale per la posizione della vite implantare.

49 DIA 10 L,analisi e ancora più precisa sé accostiamo al disegno alcuni tipi di differenti viti o delle guide angolate capiamo subito come dovrà essere costruita la chiave di analisi per la chirurgia

50 Dia 11 la guida di analisi viene svuotata nel suo interno viene lasciato il volume periferico del dente.

51 Dia 12 Per controllare lo stop vestibolare della guida possiamo usare un semplice goniometro, oppure dei componenti per il parallelismo.

52

53 Dia 14 visione della chiave di analisi inserita per la chirurgia

54 DIA 15 Dopo la chirurgia viene inserito un pin di impronta e fissato alla guida

55

56 Dia 16 Visione della guida chirurgica dopo il trasferimento al laboratorio e il suo inserimento nel modello maestro.

57 Dia 17 La mascherina preparata per iniettare Il silicone rosa per la finta gengiva Modello maestro dove è stata posizionata la prima fase chirurgica. ora abbiamo tutto il tempo della Osteo-integrazione per eseguire i componenti necessari nella seconda fase chirurgica, oppure eseguire subito il provvisorio per un carico immediato.

58 DIA 17 Il moncone protesico viene segnato nella lunghezza che necessita, inserito nell apposito supporto viene rifinito e preparato nella forma desiderata.

59 Dia 19 Con le mascherine fatte sulla ceratura viene ora stampato il composito.

60 Dia 20 visione del provvisorio finito

61 Il provvisorio e stato morfologicamente costruito per modificare i tessuti molli.

62 Rientro dopo osteointegrazione

63 Modello della prima fase chirurgica che serve per preparare la chiave di analisi in guida per il mucotomo.

64 Chiave di analisi dalla quale è stato tolto il pin di impronta e posizionato nel modello master per inserire il mucotomo.

65 Visione del mucotomo

66 Mucotomo inserito con l asta guida, pronto per sviluppare il canale guida. La posizione viene trovata inserendo il modello in parallelometro e cercando l asse tramite l impianto gia posizionato nel modello master con la chiave di analisi.

67 Resinatura del canale guida

68 Visione del canale guida dopo aver asportato il mucotomo

69 Guida pronta per essere utilizzata

70 Guida con mucotomo inserito

71 Guida inserita e pronta per la mocotomia

72 Mucotomia avvenuta si nota il tappo di chiusura. Il collo dell impianto e normalmente sommerso dall osso e si deve procedere all osteotomia per eseguire la sede della parte protesica.

73 osteotomo

74 I osteotomo viene posizionato nella sede con l asta guida, poi viene avvitata la ghiera per la fase manuale.

75 Visione dell osteotomo assemblato.

76 Tecnica diretta. Dopo mucotomia e osteotomia si può operare in tecnica diretta, si inserisce un pilastro della forma e dimensione desiderata, si procede alla rifinitura e impronta del moncone.

77 Tecnica indiretta. Dopo le fasi di rientro viene inserito un moncone di transizione che può essere modificato nella forma desiderata, (moncone in policarbonato) si attende la guarigione dei tessuti molli e si esegue una impronta per la corona definitiva con i pin transfert o con un moncone protesico. Visione della guarigione guidata dei tessuti.

78 Dopo la guarigione dei tessuti molli si può eseguire una impronta per la tecnica indiretta con pin avvitati.

79 Moncone per protesi avvitata che utilizzeremo come transfer di impronta. vediamo le sue tre parti.

80 Il sistema come viene assemblato

81 Procedure cliniche simulate in laboratorio. Scopertura della vite implantare. Guarigione dei tessuti molli.

82 Inserimento del pilastro

83 Visione del coping di posizione

84 Il tutto viene bloccato con una vite lunga

85 Per avere la stessa posizione segnare con un pennarello la vite e il copping. in questo modo avremo la stessa posizione della partenza della vite. Non è importane per la tecnica Bicon ma importantissimo per le tecniche avvitate.

86 Si esegue una impronta con cucchiaio individuale facendo uscire parte del coping. Per maggiore precisione lo stesso dovrebbe essere fissato al cucchiaio con della resina.

87 Visione di un particolare della impronta.

88 Dopo aver svitato la vite di bloccaggio si rimuove l impronta il pilastro rimane inserito all impianto, ora si rimuove il moncone e lo si connette all analogo di laboratorio.

89 Il tutto ora viene avvitato al copping che si trova fissato all impronta.

90 Sé vogliamo avere la stessa posizione della vite è sufficiente ruotare l analogo finche i segni collimano.

91 Si sviluppa l impronta e a indurimento avvenuto si svita la vita di fissaggio si toglie l impronta e il moncone deve rimanere fisso all analogo di laboratorio.

92 Si rimuove il moncone per la tecnica avvitata e si è pronti per il lavoro.

93

94 Dia 33 Chiave di analisi chirurgica dia871

95 Montaggio con denti radio opachi Con la vecchia protesi Dia 33 bis visione di prova della protesi Con la nuova situazione

96 Dia 34 visione del Dental Scan del rapporto creste dente

97 Uso della tac e dei reticoli implantari

98 La mandibola 3D

99 La grande libertà durante la fase chirurgica Dia 35 La prova della chiave di analisi

100 DIA 36 Visione dei pilastri inseriti nella seconda fase. La possibilità di eseguire un carico immediato tramite l utilizzo della protesi radiopaca, o di un provvisorio ricavato da essa nella fase di rientro.

101 Dia 37 Visione della impronta e del nuovo modello.

102 Dia 38 Le cerature del montaggio denti in articolatore

103 Dia 39 I pilastri individuali con la chiave di posizione. Le cappe di passivazione

104 Dia 40 Visione delle varie fasi cliniche con impronta di posizione per finalizzare il lavoro

105 Dia 41 Visione occlusale e frontale del lavoro finito. Si nota i passivatori in fase di cementazione degli stessi all interno della struttura secondari

106 Dia 42 Visione del paziente e del caso finito

107

108

109

110

111

112

113

114 Dia 23 visione del sito protesico dopo la gestione dei tessuti molli

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Esecuzione dispositivo e Case Report Andrea De Benedetto - Dentalmaster - 22/02/2007 Modello in gesso riproducente

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

giovedì 11 aprile 13

giovedì 11 aprile 13 Oggi il supporto del computer si e esteso a vari ambiti dell odontoiatria, finanche all ambito della chirurgia orale. Sulla base delle attuali tecnologie Alyante ha sviluppato un sistema proprietario di

Dettagli

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi Il programma per realizzare splendidi sorrisi Software Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un sistema di

Dettagli

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE 10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE Indicazioni cliniche di utilizzo degli impianti conometrici Exacone Max Stability Dott. Alberto Frezzato, Dott.ssa Irene Frezzato Liberi

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

Anamnesi prossima e remota

Anamnesi prossima e remota è la guida chirurgica per interventi implantari da 1 o 2 impianti anche contigui, che non necessitano della realizzazione della dima radiologica. Anamnesi prossima e remota Pag. 29 Visita odontoiatrica

Dettagli

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants Easy and quick rehabilitation with 4 implants 3 Applicazione della cappa di guarigione La cappa è unica per tutti gli abutment easy-on-four. Applicare le cappe e fissarle con le apposite viti, avvitandole

Dettagli

Pianificazione implantare 3D. computer assistita con software Winmed protesicamente guidata con Galileo e Safe & Fast

Pianificazione implantare 3D. computer assistita con software Winmed protesicamente guidata con Galileo e Safe & Fast Pianificazione implantare 3D computer assistita con software Winmed protesicamente guidata con Galileo e Safe & Fast PRESA D IMPRONTA Il clinico procede con la precisa presa d impronta del paziente, corredata

Dettagli

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici ANDI ANTLO BARI 11-12 12-13- NOVEMBRE BENVENUTI X DENTAL LEVANTE II Memorial Giuseppe Sfregola Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici Fabio

Dettagli

Casi clinici di: Caso clinico 1.

Casi clinici di: Caso clinico 1. Casi clinici di: Protesi totale superiore: il paziente ha perduto tutti i denti della arcata superiore, e vuole sostituirli semplicemente con una estetica dentiera removibile, e Situazione C2: il paziente

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO PROTESI MOBILE

PROTOCOLLO OPERATIVO PROTESI MOBILE PROTESI MOBILE FASE 1 Inizio del trattamento 1.1. Compilazione della prescrizione medica in tutte le sue parti (colore manufatto, tipo di lega da utilizzare se si richiede retina) 1.2. Prendere impronta

Dettagli

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie Alberto Bonaca La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica facilita la realizzazione di soluzioni protesiche individuali, anche in casi

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli KaVo Modelli didattici e denti Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli Modelli didattici e denti Incredibilmente umani. Modelli didattici e denti Modelli didattici completi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

Controindicazioni. Ponte convenzionale

Controindicazioni. Ponte convenzionale Che cos'è l'implantologia dentale L'implantologia dentale consiste nell'inserimento nell'osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali che, una volta integrati

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica

Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Caso clinico realizzato

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

Novità. Il carico immediato in implantologia.

Novità. Il carico immediato in implantologia. Novità. Il carico immediato in implantologia. FAQ Che cosa è il carico immediato? Come è possibile rimettere i denti in prima seduta sugli impianti endoossei? Che possibilità dà al paziente il carico immediato?

Dettagli

IMPLANTOLOGIA NEL SETTORE ESTETICO. GESTIONE PREDICIBILE NEI CASI SEMPLICI E COMPLESSI.

IMPLANTOLOGIA NEL SETTORE ESTETICO. GESTIONE PREDICIBILE NEI CASI SEMPLICI E COMPLESSI. Organizzatore: J&B S.r.l. U. Indirizzo: VIA PIEMONTE 12 Città: 87036 RENDE Telefono: 0984/837852 Fax: 0984/830987 Referente: Dott. DANIELE PERRELLI - WEB - www.jbprof.com info@jbprof.com Rif. Organizzatore

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

ModelGuide edentulia Totale

ModelGuide edentulia Totale Anamnesi prossima e remota Pag. 15 Visita odontoiatrica Pag. 16 Realizzazione modello di gesso Pag. 17 Realizzazione della dima diagnostica/radiologica Pag. 18 Assemblaggio della dima radiologica con l

Dettagli

Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE INTERNO F01 INTERNO F02 INTERNO F03 INTERNO F04. Controllo impronta. Controllo modello. Controllo articolatore

Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE INTERNO F01 INTERNO F02 INTERNO F03 INTERNO F04. Controllo impronta. Controllo modello. Controllo articolatore Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE TEMPO MINUTI TIPO CONTROLLO DATA ATTIVAZIONE DATA DISATTIVAZIONE Controllo impronta F01 Controllare: compressioni, stiramenti, bolle, bordi, colletti, con occhiali ingranditori

Dettagli

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA www.teamwork-media.com 7 Concorso KunstZahnWerk 2011 Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito ogni due anni dalla ditta svizzera Candulor.

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

La libertà di sorridere

La libertà di sorridere Impianti da vivere just smile La libertà di sorridere Il sorriso apre le porte, dà fiducia, a chi lo fa e a chi lo riceve, migliora le relazioni. Una dentatura sana è sinonimo di positività, di vitalità,

Dettagli

Corso Base Pratico di IMPLANTOLOGIA in tre fasi Teoria Pratica su cadavere Pratica su paziente

Corso Base Pratico di IMPLANTOLOGIA in tre fasi Teoria Pratica su cadavere Pratica su paziente Corso Base Pratico di IMPLANTOLOGIA in tre fasi Teoria Pratica su cadavere Pratica su paziente Obiettivo del corso è formare Odontoiatri in grado di trattare casi implantologici di base, che si presentano

Dettagli

Modulo Abutment per Ceramill Mind

Modulo Abutment per Ceramill Mind Modulo Abutment per Ceramill Mind IT 2 by Oral Design Ulrich Werder by Knut Miller by Knut Miller by Oral Design Ulrich Werder Modulo per Abutment per Ceramill Mind Abutment indivuali e ponti avvitati

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

Implantologia Dentale Osteointegrata

Implantologia Dentale Osteointegrata Implantologia Dentale Osteointegrata Dott.Guido Gandini Odontoiatra Via Zuretti,47/B 20125 Milano Via S.Martino,22 20035 Lissone Cell.+393920472663 Email guido.gandini@fastwebnet.it Che cosa si intende

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO MASTER Brochure Modelguide 16 pagine 2012.indd 1 02/10/12 12:32 2012 Copyright Bionova srl - All rights Reserved Modelguide è un marchio di proprietà

Dettagli

IL MODELLO IN GESSO PER LA SALDATURA LASER

IL MODELLO IN GESSO PER LA SALDATURA LASER Alcuni consigli pratici per realizzare un modellino in gesso, da utilizzare nella saldatura al laser, partendo dagli elementi di un ponte bloccati in resina. Il materiale utilizzato Perni in ottone tipo

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

PROTOCOLLO CHIRURGICO PER ESPANSORI

PROTOCOLLO CHIRURGICO PER ESPANSORI E S P A N S O R I E O S T E O T O M I ESPANSORI BTLocK 4 mm Gli espansori sono dei dispositivi utili all implantologo per creare siti osteotomici di difficile realizzazione con le procedure chirurgiche

Dettagli

Riparazioni di protesi provvisorie

Riparazioni di protesi provvisorie Indicazioni: è il nuovo materiale fotopolimerizzabile in basi preformate che permette di realizzare in modo rapido protesi provvisorie e dime chirurgiche: un risparmio di tempo di 50 minuti rispetto alla

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO. edentulia parziale edentulia totale easy

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO. edentulia parziale edentulia totale easy REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO edentulia parziale edentulia totale easy ModelGuide Protocollo clinico ModelGuide rappresenta un metodo di realizzazione guide chirurgiche per l intervento

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO 2013 Copyright Bionova srl - All rights Reserved Modelguide è un marchio di proprietà di Bionova srl ModelGuide Protocollo clinico ModelGuide rappresenta

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, ) ANNO SCOLASTICO: 2014 /2015 MATERIA: Esercitazioni Pratiche di Odontotecnica INSEGNANTE: Calamano Giovanni CLASSE: 5^ A sez. Odont. FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende la disciplina):

Dettagli

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato Attacchi a pulsante Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato da un notevole sviluppo delle tecniche implantari e delle nuove tecnologie, come i sistemi CAD CAM, le barre fresate,

Dettagli

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI 06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI Dr. Alberto Frezzato, Dr.ssa Irene Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Riabilitazione

Dettagli

Thursday, March 13, 14

Thursday, March 13, 14 Il Corso della durata di 11 Incontri rappresenta un esperienza a 360 gradi per il Clinico che Voglia avvicinarsi alla protesi su denti naturali e pilastri implantari Sabato 29 Marzo Venerdi 11 Aprile Sabato

Dettagli

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Lo studio Deodato organizza con il patrocinio Bari Fare per imparare.. a ben fare Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Imparare con la guida di un esperto dove il vero protagonista è il partecipante

Dettagli

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM

La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM Autori_M. Bazzoli* & A. Bertoni**, Italia *Medico dentista dello Studio associato Bazzoli, Mainetti, Treccani in Brescia.

Dettagli

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo annuale teorico-pratico in PROTESI FISSA Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in PROTESI FISSA Teoria PROGRAMMA DEL CORSO 1 incontro Il piano

Dettagli

Ancoraggio scheletrico. Un metodo sicuro per applicare le viti BENEfit

Ancoraggio scheletrico. Un metodo sicuro per applicare le viti BENEfit Ancoraggio scheletrico. Un metodo sicuro per applicare le viti BENEfit BENEfit System Ancoraggio scheletrico in ortodonzia. Un supporto alternativo ed efficace nel trattamento ortodontico. I Mini-Impianti

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Associazione Italiana Odontoiatri Sezione Provinciale di Bologna PROTESI FISSA CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica

Dettagli

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Dott. Andrea Tedesco Specialista in Chirurgia Odontostomatologica Responsabile dell U.O. Trattamento delle gravi atrofie mascellari

Dettagli

white teeth and beautiful smile immediately Solo se sorridi scoprirai che vale ancora la pena vivere C.Chaplin

white teeth and beautiful smile immediately Solo se sorridi scoprirai che vale ancora la pena vivere C.Chaplin SERVICE EASYFOR white teeth and beautiful smile immediately Solo se sorridi scoprirai che vale ancora la pena vivere C.Chaplin Viviamo troppo poco per Powerpoint non avere Templates un bel sorriso Page

Dettagli

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Il sistema protesico ZX 27 è un nuovo strumento che consente la realizzazione di protesi interamente fisse grazie all

Dettagli

Scansione In-lab di NobelProcera Implant Bar Overdenture

Scansione In-lab di NobelProcera Implant Bar Overdenture Scansione In-lab di NobelProcera Implant Bar Overdenture Guida rapida versione 2 NobelProcera introduce una nuova ed efficiente funzionalità: la scansione In-lab delle barre per overdenture. Grazie a questa

Dettagli

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici INDICE 1. Protesi parziale rimovibile Definizione Costituenti essenziali delle PPR Scopi della PPR Ripristino estetico-fonetico Ripristino di una accettabile capacità masticatoria Ripristino di un corretto

Dettagli

Nuove tecnologiche e protocolli operativi, per la realizzazione di protesi complete a supporto implantare

Nuove tecnologiche e protocolli operativi, per la realizzazione di protesi complete a supporto implantare il nuovo laboratorio odontotecnico I broglio: protesi completa Nuove tecnologiche e protocolli operativi, per la realizzazione di protesi complete a supporto implantare Marco Broglio Titolare laboratorio

Dettagli

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli)

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122

Dettagli

Stazionamento di una montatura equatoriale

Stazionamento di una montatura equatoriale Stazionamento di una montatura equatoriale Autore: Focosi Stefano Strumentazione: Celestron SCT C8 su Vixen SP (Super Polaris) Sistema di puntamento: Vixen SkySensor 2000 Sito osservativo: Loc. Molin Nuovo,

Dettagli

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Il seguente documento descrive la procedura di utilizzo di SurgiGuide supportate da mucosa in chirurgia orale. Il manuale contiene informazioni sia

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2015 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2015 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in PROTESI FISSA Anno 2015 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in PROTESI FISSA PROGRAMMA DEL CORSO Teoria 1 incontro Il piano di trattamento

Dettagli

Una vita di sorrisi 1

Una vita di sorrisi 1 Una vita di sorrisi 1 Cosa succede quando perdiamo un dente? La perdita di un dente ha come conseguenza il riassorbimento osseo. Col passare del tempo, la struttura dell osso si modifi ca (altezza e ampiezza)

Dettagli

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline. GUIDA ALLA SCELTA MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.com MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

Sono passati oltre 50 anni dalle prime sperimentazioni scientifiche. http://www.dentistaitaliano.it/documents/formigginirisn.3-1947.

Sono passati oltre 50 anni dalle prime sperimentazioni scientifiche. http://www.dentistaitaliano.it/documents/formigginirisn.3-1947. Sono passati oltre 50 anni dalle prime sperimentazioni scientifiche. http://www.dentistaitaliano.it/documents/formigginirisn.3-1947.pdf La Nostra esperienza Implantologica risale al 1982 col Professor

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS ) ISTITUTO STATALE MAZZINI-DA VINCI - Savona Sede: via Aonzo, 2 (ingresso provvisorio via Manzoni, 5) tel. 019824450 - fax 019825966 Succursale: via Oxilia, 26 tel. 019804749 fax 0198428454 Succursale: via

Dettagli

PalaMeter. Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170. That s prosthetics.

PalaMeter. Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170. That s prosthetics. PalaMeter Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170 PalaMeter è stato sviluppato in collaborazione tra Heraeus Dental e il Dr. Andreas Polei. Contact in Italy Heraeus Kulzer

Dettagli

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA Accademia Belle Arti di Venezia TESI FINALE PAS C130 (Percorsi Abilitanti Speciali) ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA di Benedetta Gentilucci SCENARIO Istituto Professionale di Stato

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA

INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA Pg.1 INDICE INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA Esame e pianificazione del trattamento Diametri e lunghezze implantari Sequenza di fresaggio Procedure cliniche step by step PROCEDURA PROTESICA Possibilità

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA GESTIONE BUDGET

ISTRUZIONI PER LA GESTIONE BUDGET ISTRUZIONI PER LA GESTIONE BUDGET 1) OPERAZIONI PRELIMINARI PER LA GESTIONE BUDGET...1 2) INSERIMENTO E GESTIONE BUDGET PER LA PREVISIONE...4 3) STAMPA DIFFERENZE CAPITOLI/BUDGET.10 4) ANNULLAMENTO BUDGET

Dettagli

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali PowerPoint Come costruire una presentazione PowerPoint 1 Introduzione! PowerPoint è uno degli strumenti presenti nella suite Office di Microsoft! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video

Dettagli

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC DEUTSCH INDICE 4 1.1 Scansioni TC 4 1.1.1 Preparazione 4 1.1.2 Posizionamento del paziente 5 1.1.3 Processo di scansione 6 1.1.4 Archiviazione

Dettagli

Docenti e Ricercatori

Docenti e Ricercatori Manuale operativo per la costruzione del Catalogo delle Pubblicazioni Scientifiche di Ateneo Docenti e Ricercatori Gruppo di Lavoro Sistema Informativo della Ricerca UNISA istituito con D.D. 628 del 02/03/2006

Dettagli

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm O-ball spianato in testa per eliminare il carico masticatorio Quadro esagonale smussato per il massimo comfort del paziente Collare liscio sopra e

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica Consiglio regionale della Toscana Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica A cura dell Ufficio Informatica Maggio 2006 Indice 1. Regole di utilizzo della posta elettronica... 3 2. Controllo

Dettagli

1) GESTIONE DELLE POSTAZIONI REMOTE

1) GESTIONE DELLE POSTAZIONI REMOTE IMPORTAZIONE ESPORTAZIONE DATI VIA FTP Per FTP ( FILE TRANSFER PROTOCOL) si intende il protocollo di internet che permette di trasferire documenti di qualsiasi tipo tra siti differenti. Per l utilizzo

Dettagli

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti 1 Per le sovrastrutture su impianti, il servizio di produzione cara Heraeus Digital Service (HDS) è a vostra disposizione per quasi

Dettagli

Manuale NetSupport v.10.70.6 Liceo G. Cotta Marco Bolzon

Manuale NetSupport v.10.70.6 Liceo G. Cotta Marco Bolzon NOTE PRELIMINARI: 1. La versione analizzata è quella del laboratorio beta della sede S. Davide di Porto, ma il programma è presente anche nel laboratorio alfa (Porto) e nel laboratorio di informatica della

Dettagli

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO

REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO REALIZZAZIONE GUIDE CHIRURGICHE PROTOCOLLO CLINICO BNX 3D GUIDE Protocollo clinico BNX 3D GUIDE rappresenta un metodo di realizzazione guide chirurgiche per l intervento implantoprotesico dentale attraverso

Dettagli

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Un kit per tutte le esigenze di cementazione In molti casi, la tenuta delle protesi totali è insoddisfacente.

Dettagli

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

Essemme Components S.r.l. esclusivista del marchio ITS info@itsitaly.it www.itsdentalimplants.net. Nuovo sorriso, Nuova vita.

Essemme Components S.r.l. esclusivista del marchio ITS info@itsitaly.it www.itsdentalimplants.net. Nuovo sorriso, Nuova vita. Essemme Components S.r.l. esclusivista del marchio ITS info@itsitaly.it www.itsdentalimplants.net Nuovo sorriso, Nuova vita. L importanza del sorriso. Il sorriso è il modo più semplice per comunicare con

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 01/01/2016

CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 01/01/2016 CALABRODENTAL LISTINO UFFICIALE IN VIGORE DAL 01/01/2016 Descrizione Nuovo Listino Convenzionati -11% CONSERVATIVA Trattamento conservativo (otturazione o ricostruzione) di I, II e III Classe in Composito

Dettagli

La riabilitazione di arcate totalmente edentule con protesi

La riabilitazione di arcate totalmente edentule con protesi Implant Bridge: un protocollo semplice e predicibile Vito Minutolo, Antonello Di Felice, Fabio Galli Introduzione La riabilitazione di arcate totalmente edentule con protesi fisse supportate da impianti

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI Con l installazione automatica dei driver ormai questa procedura non dovrebbe più servire, in quanto fa riferimento alla disinstallazione dei driver dopo aver effettuato questi in modalità manuale. Comunque

Dettagli

TELAI ALLUMINIO MONOCOLORE SENZA CONTROTELAIO

TELAI ALLUMINIO MONOCOLORE SENZA CONTROTELAIO GUIDA AL MONTAGGIO TELAI ALLUMINIO MONOCOLORE SENZA CONTROTELAIO DIBI PORTE BLINDATE S.R.L. Sede Legale e Amministrativa: Via Einaudi, 2 (Zona Industriale) Stabilimento: Via Toniolo, 13/A (Zona Industriale)

Dettagli

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Autore_J.N. Hasson, J. Hassid & D. Fricker, Francia Figg. 1a-c_Il posizionamento preciso degli impianti è fondamentale per

Dettagli

SKYplanX Manuale per la realizzazione di una dima radiologica per TAC/VOLUMETRICA. Pianificazione implantare 3D

SKYplanX Manuale per la realizzazione di una dima radiologica per TAC/VOLUMETRICA. Pianificazione implantare 3D Pianificazione implantare 3D SKYplanX Manuale per la realizzazione di una dima radiologica per TAC/VOLUMETRICA Trasformazione in dima chirurgica. Realizzazione di una protesi provvisoria in resina avvitata

Dettagli