\r.é-vl. J Ntl. .: liltflillfllillllillll]illllllltil. -l/ (\--\ if..

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "\r.é-vl. J Ntl. .: liltflillfllillllillll]illllllltil. -l/ (\--\ if.."

Transcript

1 !\ r0tl0 c. sro-ràfr-r -00 K RACINC. ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA.: liltflillfllillllillll]illllllltil ATTO COSTITUTIVO DIASSOCIAZIONESPORTIVA DILETTANTISTICA J Ntl \ "{' t' \r.é-vl \.''' if.. -l/ (\--\ L Il giorno 30, , allc ore ì7,00 in Pcsaro (PU), Ga eria dei Fonditori n. 3, p. 8. si sono riunili, per cosliluire rìn Associaziorre Sportiva DilellaDtistìca d'ora ir avanli dcnol]linnla anchc ' \ S D.. i.esr'cnri.ii:nl,ri, rlrtn t rrrdlnr iljlijrì. I quali I :ì 4. BELLÌA ROGER RoBERTo nato a Soletta (Svizzera), I 21/05/1963, residente a S. ASostino di Albignaseeo PD) in Via 6iorgione 2/A, C.F. BLL LRR 63E212133R; carlnl EUNO, nato a lvaceraìa (MC), il06/ , residente a Macerata (Mc) in vìa Roma n. 70, C,F. CRN NEU E783X CARINI FRANCESCO MlCHlA, nato ad Ancona iì O5/A9/813, RESIDENTE AO Osimo (AN), in vla Cesare Romiti Ub, C.F. CRN FNC 73P05 A271N PoLCì SIMONA, nata a Macerata (Mc), il 22104/1970, residente a Tolentino in Viale Giovanni xxlll' n. 46, C.F. PLC SMN E7831 SERRANI RENZo, nato a Macerata il 24106/1956, residente a Tolentino {MC) in Viale GiovanniXXlll" n.46 C.F.5RR RNZ 56H24 E7834 convengono quanto seguc: E' costitùira nà Associlzione Sponi\,a l)ilettantistica. ai sensi c per gli cllttti deìl'all 90. L. :89/2002 e degli ar e segg. c.c.. denomin ta '^ssociazione Sportiva Dilc antistica ( RACING". ìn brel : "ASD K RACING"i L associazione ia sedc jn Tolenlilo (t{c) attualncnle ir) Vialc Ciolannì xxil'n.46; L'àssociazionc ò uù ce,ìlro pelm0ncnlc di vila associativa a calattere vollnrtario e dcrnocratiru, ispiralo ai nrincipi della Cosliluìouc della RcpLrbblica ltàliara e dìsciplinalo dagli altt.36 c scgrenti dcl Codicc (lìvile e dall'.r L. :39/2002. c successive orodificazioni cd inlesrr/ori: L'associazione ha pcr scopo jlpcrseguimenlo delle segucnti finalilà: - l'eserci/io, la prornozìoue. lo sviluppo e la dìffusìolc dcll'ati\ila sportiva dilcttantislica. srr a livclìo rgonìstìco chc rmcto alc. compresa l rttività didattica. ìn riferìnedto aglì sporr!ìotorislici, ed ìn pariicolare alla disciplinà dcl KaÉing cd nlrre allivitrì aulomobilistichc nc]]'nrnbi10 dclle Fedcrazioli SDortìve Nazionalì ed Enri dl Promozions Spofliva che coroscolo e djsciplinnno lali spccialìtà cd aì quali richiederà l 0t'fiìiazionc, qualc l'att(,'c di lonna?ionc c di benessc'c psico-fisico. moralc e socialc del citradino, al scnizio del Pacse e dclìo Sporr Nrzionale c senz-r discriminazioni codnessc alla razzà- aì sesso. àl censo. alìa religionc, alìa nazionrlitii, all'cl.ì, alle condizioni sociali c alle convinzionimoralir - l'organizzazione di,rttivirà mororie. psicoìnotorie e di al-"iamcnlo allo spoì1, per l)ambirìi ed adultii - l'opcro di sensibilizzazionc dci ciitadini cdelleaut itr'r nei conlìorti dcllo spon dilcttantislico, con parlicolare ril-crimento agli spod molorislici. aifln.hé \ n8flno istituiti c rìììgliorati. rell'area socialc in cui ol)em. scnizi shbilj per la pratica e l'assistena o:ll'atljv;rà sportila: - oqni nllra lòrlna di auività sportìvr, ricreatìvr ed assistcnzialè. ritenulà idonea c utile al complelarnenlo sporlivo ed cducalil,o dcllo persona. con pnticolarc riièrirìeuto ai gioviìni. ad al migliore utrhzo dcl rempo hbcro dei profri so, i. us5ociitt e nrnccipinl;. 5. L'assocìazionc è retta da uno Strtulo. conrposlo dj n. 37 aficoli, chc ne disponc te rcgole cd iì luizionaùcnlo ed è allegato al presente atto coslituiil,o per fams parte illlcgrante e sostanzjfllc; Lo Sr$Urn sribili\ce irì prnrcolare che I as-r i:rzione:

2 li ;.; ;l K-RACING. ASSOCIAZIONE SPORT1VA DILET]'ANTIS'IICA - è apoìì1ica. apatitica, no si prefiggc scopi di nlr1xl.r retigiosc; non hr iìne dj llrcro. In parljcolare, è fatlo divreb dj dìstibuir.e sotro qualsiasi fbnna. rnctìe jn ùodo ind;rctio sia nel corso della vira associativa clìc att,atto del suo scioglirnerìro, provertì, utili o avanti di gestionc. nonclìe londi, riserve o crpitaìe ed ò prclisro l,obbligo di dcvdvere il pafimorjo.csiduo all'rìtlo dcllo scioglimenlo ad altiìl assoc;azi i avcntc tìnatità analoghe o comunquc a finj dì pubblì.0 nlilità sportiva, sentito l'orgànis»ro di conrrollo di cri ai,2rl. 3. co tg}.t.23/t2/199(,l 662_ (.u(... \i\c nìudrli(x,,ioa..j r rl<rr,/.or,ii - si ispiè aì principi di panecipaziore votonrarìr. democralicità de[a srbllura- so1ìdarjetà e plurl iisrìro, ìibera eleggibilità degli organi nmmbìslrativi, sovranirà dell,asscnrblea dei soci. inl.asmissibìlilà della quota ò cortrib to ass {irtivo e rrasfrcnza anìmiiisrrativa, con l,obbligo di ri:rligere ed approrar.c annualmenlc un trilancio (rcndiconto economico e ilnanziario) secondo te disposizjori slaluiarie; ti. l,'associazi.)ne llx durala iìlinìitaliì. Cti esercìzi socìa]i deconeranro dal l" geùnaio aì ll Dìccmbrc di ogni anno.ll pnmo esercjz;o si clìi derà il:lì112i2014. L II lo do dj dotazionc deìì'xssociazìonc è i,izialmcnrc determinàto jn t 500,00 (cililneccnto/00), cor sirondcnle alle quote indìviduali di (cento/00) ciascnna vcrs e dai soci tondatori. ^ questo punto j socj Fondàiori dcìiberano di n(,minare il pimo Consigtio Diretrivo codrpos.o da n. 3 (lre) membri a foìmar. il quals vengono elcui a lomponenrì i selrìentj Sigrori: - Prcsidentc: Siq. Scnani Renzo - Viae-Presidente: S;g. Cirini I rancescoi - iie!rciario: Si!.r.ì lolci Simona: il Consiglio Direttivo rimelrà in carica, ai scnsi di Slalulo. per qrìnlrro ese.citi_ con scadenza corrispordentc allx dàla dcll'assenìblea ctìe approvcrà il bitancio ctillso a] I t/t:/20 t8: Lerlo, conlòrmato e sottoscrilio I Soci fondrtoì i BELLIA ROGEIì ROBIìRTo PARIN I POLCI SI}TONA ] STR RENZO..J,1111, 2sa loa 11.A$0..m1 1 Du40 " Mle fi"^^v4," raì.,.i!i i......,. rotrip e?*1.9a... tiir i riri l; iriiiiuiliilrlil -,'.. "ùsiri3)'

3 I( RACING - ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILEI'TAN'TISTICA KRACING ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA STATUTO iniinirrlrfl iiifl liiriirf,llrfll':

4 KRACING, ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA INDICE: TIIOLO I: DISIOSIZIONI CENER{LI ART.l) Denominazjone, Sede ART.2) Crndtcrisriche, fìnalità c scopo ART.I) Oggetto c.nività sociafi ART.4) P.i,cipi ispi..tori Du.ara e anno socialc ^RL5) ART.6) e ncor$scìmcnti ai lini sportn i TITOL0 ^fìliazioni ti: ASSOCIATI D TESSERATI ART.7) Liberti di associdzionc cd irtrasfe.ibilirùdclla qùota.ssociativa ART.8) Calegorie di associati ART.g) Norrnc pcr l ammissione deglilssociali ART.10) Perdita deì1.ì qualifica di assocìato e pro!ryedimentl dilciplìnari ART.11) D;.ilti desli associ.rli ART.l2) Do\ rì degli associati ART. I 3) Tcsscrati ART.14)Nomr per l'amùjssione dci teserarì ART.t5l Norùe connn,i ai tcsq..,i ART. l 6) Quota e co Libuti associalivi 'titolo III: ORCANI SOCIALI ART. l7) Clàssilìcazione organi sociali I 8) Assènbìea dcgli lssociati ^RT. ART. l9) l-umioran nto dell'asscmblea ART.20) Asse,nb:ea o.dinaria I ) Assenbìea straordimria ^RT.2 ART.22) CoNisìio direttivo FùMio!ì deì corsiglio dircnivo ART.2,1) ^RT.2i) Prcsid.nic c vice-presidenre Segelario c tcsoricre ^RT.25) TIIOLO IY: ENmATO, BILANCIO, ESERCIZTO IINANT,IARIO E pamimotlo SOCIALE Art 26) Entfttc delì'assocjazionc Arr.28) Esercizio fìùanziario e bilaocio At.29l Ccstioùè d.!l! tcsor.rì, TIIOLO Y: INC^RICltl OPXIATIYL LIBRT SOCIALI, SI]Z,IONI OPERATIyE ID incoìvi?atibilita, Art. l0) Assegnaziorc degli iùcarichi Art.3 1) lncompatibilit) Àr't.l2i Sczion: tcritoriali olorativc Ar!.31ì Libd srcilli TITOLO \:II: CAI,USOLA COMPROMISSORIA E DISPOSIZIONI ninali Arl.34) Clausoìa conprodissoria 4n.35) Cause di s.ioglinenlo 4r..36) Modalila di liquidazionc Arl.3?) Dìsposizioni finaìi

5 K RACING. ASSOCIÀZIONE SPORIIVA DILETTANTIS'NC^ & tu H,r"-.-Jrrllc. Dl 8lllr0 t16.00,è."r.,: sorau0o- TITOLO I: DISPOSIZIO:!l (;E.\.'ERA,l ufi tti r rii rrifl Ìliif, r rfrtfi r ilrr Art. l) Dcno'nin,zione, Scdo L E eostituita Lrn'associazione stnxliva dììetlantìstica denomin t! Asociazionc Sporliva t)iletlaùtistica K R-{CINC". in b.e\e: ASD K RACINC". con sede a in Tol.nrioo (N{O axlalmcdrc io Vìalc Giovarìni Xxlll" n..12 I La varirìzionc dì scdc ncìl.mhilo dcl mcdesiho coùùrc non conituiscc modilica dcl prcscnlc SlaLulo nrcntrc h dcoisi ìc in ordinc rìlo slost0rncnto delìa sc(lc so.i.lc h rlko comùnc è di romlctcnz d.ll'asscnrblca slrior{huria dei socil l. Il Coosislio Dircni\o può istituirc sèdi secondariù c s.zk)nr. &tr dclibcrr thè do!fr csscrc..hessà, pcr la ratitìca, alla prinr asscrnhlea dei soci. Càrattcfttiche, lin ali(à c scopo ^r1.2) L L'.ssocinzioÌc è un cent.o lcrìnancnre di!,1a òsociatìve a caraxere volonlario e dcnmcr.rico. Lslrrau,.,i princilidelìi Costituzionc dell. RcpLrbblica lr.liana e disciplìnalo dagìiù4r.36 c $sùcnrì (lcl Codicc Ci'iìè e dall'an. 90L. 239/1002. cru.ccssìvc modilìcazìonicdinleeraziuri. 2. L assooì0zioùc ha pcr scopo il pcrscgu;ncnto delìc scgùctrti fin0lil,i - l'rscrejzio. 1a prorno2ionc, lo svilùp to.ld (liffusionc dtllùrti\.ità sportiva dilclllnrislic.. sr t li!cllo agonisti.o cìrc rnr lo.ialc,.onlprcsi l'axìvità didatiiea. in rilennrcnto.gli s ì( motorlilti. cd nr p.flìcolarc all. disriplim dcl Kading cd allrc.ttivìlà aùlonobilistichc llcll'anbito deìle fcdùteioni Sl1otile Nazìonali cdlnndi I'romozione Sporriva chc ricoooscono c discipheno rli spccialnà cd ai quuli chiederà l rffiliszìone, qu lc 1ìltore di foflm?ìonc c di benesserc Isico tìsico. rnoralc. socialc del ciuxdi,lo. al scn'izio drl Pàcsc c deuo Sfoit Nszionalc c senzo dlscriniin zioni connossc 0lla rrza. al scsso,!l ccnso. alìa religknì.. alìa naziolùlìrà, aìl età, al]c eondizbni sociali c rllc convinzìoni rno.rli: - I'organizzazionc diattivilà motoric. psicomotoric c di awìamenlo allo spod, per bambini cd.drlli: - l'opcm di sentibilizz.zione dci cntadini e delle aùtoritì nei conlronti delìo storl dilc$.ntislico. cotr pa[icolare rifcrinrcnlo agìi slxrl DD(rrìslicì. difidché \,cngano ìstituili c rrrigliorulj. ncìl'ar.a socialc in oui opcrf,. setvìzi sl.ìbili per ìa prrticr. 1'assislenzà dcll lhività sporlila: ' ùgni altra iìflna di attilità snori\,.. ricreatili cd nssìstenziaìc- ritcnuta idonca c utile aì conplctarncnto sporrno cd cducrrivo dèlln pcrsonr. con panicolùrc rifenmctrto aì -eiovani. ad!l mì-elio.c ulilizo dcl rcnpo lib.rn de, n,, n,'.ucr. rsocralr c nxfl..rtjnfi 0ggel10 c rttività sociàli ^rt.3) 1. L'assoriazione hr perogsetto lo lvolgimeùto dellc scguentiauivira: r) ì. pratica.la dilìu\n,nc de8li spon,notoristicic drì kartints ii pàrticololc. ùncb attrartrsd lu costiluzionc di squadre dj rrlcri agonislìctu cd anblo.ìlli. L.ssociazioDc poùi inoltrc s\oìgere la propria alti\ilà i. rrllzione s qualsidsi altm discitnin. spoltì\a dilcttantìstic{. sia a caràllsrc asonidico chc arrat(ìri l. ricrcxti!,,: b) Ia tarlecipazionc a, e l'organìzazione di g rc, manileshzionicd e!enlì slmlli!i- coù I ru(rizazione dcìle Fcdcr.izioni Sponivc \azionrli c lnlemuion li o dcglì linli di P«rnozìon Sporti!à riconon'nli dal C.O.N.l cui l'associazioùc dclibererà di adcrirc: c) Iu pr tica c la diftusìo,e di qlralsias' alk 0tlivitì sporri!a dilcnanri icr. sia. livcllo.gonìsrico chc ainu(rialc e rìcrcativo. di ogrìi Bcncr. di tliviiil.ntoriil c non idonc r ronn$vorc Ia pr.ticit c h difl! ionc deììospoddìlcltantisticor d) l'aitilitù dìdattic.r per I'ayyio. I'aggiomanrrno èd il pcrlèzrona:ncnto nclìo svolgi,ncnlò dcllc nxilxà sponilc. ed in panicolàre dello sfolt deì karting c d.lle diriplinc aùtondbilistìche e mot)ristiche. c quiùdi orgrnrzzarc scuolc, corsi di aryiunìento allo on. corsi di isolrzionc lccnica c di coordirìancnto dcllc xtlivilà istìtuznrlxlii 2. pcril lcrscguimenlo dcgli scopi di cui al comhu prcccd.nte l'^ssocì.zionc potiì. a titolo cscmpliticalilo. non csilustivù: i. costi(ùirc. gestìrc c coddurrc, a qullsi.si trolo, inpiadti. strutu.c sllortiv. ed in!,articolarc axbdromi è kartodrolii, finllizzar; dìl'csplcr.nlen(o dcllc.ttìvità sportirc dr cri sopra. iì L i insrli!' slri tr ioliloriamenrc rhcrvdto ai soci drìl'asocìa/ioic cd!i resseralì de,le Fedcrazjoni sl)orlivc Nrzìoìrnli e/o dcgli Lntì di Pl(nnozionc Sponi!a cuila stcsr si aflìlìcràr ìi. slolgcr..rtilità ricrcativa!n irvorc dci propri ioci c lcsscr.ìn. aìlèstirc c gc«ire. all inicmo della propri. sede c,o dcsli nrpianti spònivi gesriti, ba.. pu.li di.istoro. e attìlità' crcrtitc. rìccui\c. pcr pcflrl(ltcrc l'aegrctsazionc c lo s!ilùppo dcllc rcì.zìonì inrorpcrsonali, risc,va.do vin prìorila.ia lc sotrnlìnisrflzioni rìlrutrisocie ll:sscéti: 4ar*,t<Z"^ - (,-r/." (;( \,LICI LL ), -i-. t-

6 K R^CING. ASSOCIAZIONE SPOI{TIVA OILDTTANTISTICA aii èsercihrc. coo finalirù di aulolimnziamenro, ir vi. marginrlc è snz, scopi di lucro, aniviià di nrì(rr connnercialc, ivi conrpresd, d ùlolo sscnpìilìcrlivo c non rs usiivo. l'arililà conrnìersirlc di!e.diu ii anicoli cll altczz tìre sportivc. ivi com!rcsi bhiglituncnto cd attrczzxtura lccnica. ncl rispctto drllc rofl,..1,\ r Jr1'nr, 'srfiri\c \ fi.cil,ircn,.: iv..ftìttù.rc raecolt. pubblichc o..asìondìi dìtòndii \ adcric ad rllrè associnzioìi o *ìciclà avenli lìnnlirù an.ìogtìc rllcpmpric:!i \voìgcrc attiviià (li allc ìnenn) c gcstione di ìnizirtivc, se.!izicd. ivilù culturaìì. turistichc e 'i.rc,rlivc Ìegate c/o (ollcgate aìl'nrtivìii sportivr diletia tktica. o!!erc ljnalizzati illa prornozione dci valorl delkl spon dilcrtrntistico ed ulla conoscèna dcllc disciplinè sporri\.e. conrprcsi con!èstri, scnrinà.i, mostrc cd eventi(lisprllacokr: vii $dgcrc txtte le auiliè ùeessa.ìc o ùtili àl peacguimcùto degìi scopi sociali. -{rt. 4) Irhcipi ispirolori l. l.'^ssociazione è!!oìitica, apànilicu. rìod sìprefiggc scopidi n!utra rcligiosa e( ò rctta dai sclucnri princifi - asscnza dìscopo dilucro ediliclo di distrib!7aonc, anche indircni. di ulili. pro!.ntio avanti di gcstionè; - dcnrocftrticnn dèl!, rlluttù.a; - unì1orìnilà dcl rappoao associativo, lddcipio d.l voto sjngolo r uguagìirna dei diritli di tlìtli glì ds$ci1ìtii ' sov.unilri dcìl assernblea dci sosii - libera clcggìbiliti e gratuità d.ìle cdrichc assocratirei - i rasnìissibìlità dclla quoh nssmiarivae no. rilalurabilirn dcìln srcssri - trasparcuz^ ahminislruli!. e obbligatorielà dclbilanciò (rcnlliconto..onoììico c lìnrn,iurio): - obbljgo dide\duzionc 0ilinj $ortivi dcl taù inronio.llo srloglirncnto dcll ussoci,ziorìc. 2. in considerazìonc dcll'assen?a di ogdi scopo di luc, è,:ìssarilalnentc csclusa ogni lòrffa di disrrìbuzione..nhè rndirclta, di ùlili, prcvcnli o ayadzi di g.nionc, nonc di lòndi, riscnc o capilalc dùiinre la lita dcll arsocirzionc, sllo che la d.slinazionc o distribuzionc non siaao inposlc dalìa leggc. ll lirrnnonìo rcsiduo rllo scioglinrnro dcll'assùcirzione. da qùalunqùe carlsr dcrùnrìnab, dovrn esscr'c dcvoluto rd alhc Socictl o Associazio.i Sp(n1ivc Dilenantisrich. rvcnti rìnxlìln rnakjghc, owcrc ud aìlri fini di prbbljcd ulìliliì inonhiri' sportivo. sentito Ioryanis o di cont.ollo di cui.ìl'anicolo 3, comnra I90, dcli. L. 23 di.cmbre I 996 D. 662,. salvo d ivcrsa dcsr ina zione irnposta dalla l.gqci l. le cnfichc clcui\e sono oraruìlè. cosi conrè lc prcsruzioni svoltc dàgli associali in falore dcll rssocia,ìonq ì componenli drgii orgarìi nlsocialivi, così cone gli lssoci.lr, hrnnò tùrtr!ì! dirìtlo al r; bsrso dcllc cse sost nulc pcr ìiesplctanrcnlo dellc propric fùùioni ir favorc dell',rssociùzonc. Il Consiglio Dircitivo potnl inoltrc stabìlirè, ovc nc ricomno i nrespposri, I'crog.ziorc di indennità c rimborsi sl)cse fodc$.ri pcr I csplcla'.cnto di panieolai anililà sportive dilcnantislichc c/o pù rollabo zioni di nrllrra annèinistrntivogeslionlle. rèlilive ad arlività dislinlè dalla carica.lcfiiq ed enlro i hrili dcl cònpcrso rrrsi,ro tlrcvisru 11a1ìr lcggu:l 4. lìrgano rmnnlistativo dòvrà ìnrrlprcndcrc ogni inizilrilr ltilc a g..anlirc lu massnrà trusparcrzr dcud gestion. e h più lasta c coosapevolc pinecipàzionè dcr.ocralica nlla visla sociale. sì. d.i so(i che deì Icskrati. Lc rcgole dcll'nsociazionc c la condolh degli organi sociali si dèyono schpre ispi.are I principio di denoc.azia intedìa c dì I rrccitazìonc ll afti\'ìlà spottiva, lccnicu e dirigcnziale dr paae di ùonini i do De in condi,ionc dì ùgulglirnza e parì oppò unilà. 5. lutti i soci cd associrti f,r ggiorennì tuìnno ta.i diritto di el.tlordro rnivo c fassivo. Tùti i soci hanno dirilro di panecipu.c crertivamcntc all vita dell'^ssoci.zidrc c di frunc d.i sèn.izi dclìà stcss, s.condo ìe ru8olè nrbìlile d l Consiglio Dircnito o dal rcgolanrento intcmo. ole i$ituiro Arr. 5) Dultl c csercizio sochle l. La duralr dcll'associ,rzìolr. è illimitflla c l.r stcss! pot.sscrc sciolta solo eor ìa dcliberu dclì.sscmblca slrào uraria dctsl; asocirìti; :. l'.s.rcizio sociùle d.corrc drl l'gcnrnìoctc.nnnoilil(tènluoo)djce'ìbrcdiognianno. r!r1.6) Amliazioni r riconosclnrcnli ailitri $o ivi I.lnualncrtc ap.r. l0 on.le n 615 e dàld.l.:l erueno n.219, cònyenio drlh ls8gc I nlrosto ù.335 r suutcssive modiiclr0 ul integrazioni.!er il pres cnrc del collegio sirdrcàlc dcllc socìetà pr Aziotri. così dnc ric ìlmarì dall'ùn 10. comir ar.ldr. c)dùl(1.lgs n 4611'l')97. Lo.ozz-,fu,Q*, ) -r. $,!*.\'ì.-.).!,,o

7 K RACING - ASSOCIAZIONE SPORTIVA DI LEITANIISTIC}., q., uflrrirfiilifr iiiiriliriiiirrlrr 1 L'associazionc richìedcrà il rìconoscnrcnto ai fini sr)oflili dal ('ONI, ai scnsi dcrlc orsl,u-",",,, ". -5èvige i, prevìa atliìiazione!ì1. Fcdcrazioni sporlile nazionali ob Inri di Pron)ziotu: storiiva cui dclib.rcrà d, 2. lr socictà.ìocctto incondrzionrlflrncntc di confhnla.si allc nolnc e dircitivc dcl C.!.O.. d.l CONI. dcllc Iredetuzioni NirzionÀli ed Inìemazì,)naii o degìi Lnli di Prlnozion! Sporlit cui risultcrà amliata e fimpesna rd a.ccuxrc evcrrluaìì Drowcdirrcnti re8olamcniari c discidioari che Sìi orfani spodili conrpelcnti dolesscro ldorhro a ccrìco dcìh socicrà noncha lc dccisioni chc lc autorilà lcllemìi dovcsscrc prcnderc irì luttc lc vcrtcnz di caralèrctccnicocdisciplinarcauinlnti I atti\ìrìspo.trv.i 3. cosri(riscono, qui.di, larrc inte8rntc del prcscnre slaluto te nonrìc contcrute ncglì slatili c nei rcgolamcnii lcdcrali nclla fartc reìaliva all'organizraziore e àlls gcstìonc dclle soci.1.ì lìffiliatci 4. ln parti.olàrc. I^ssociarìonc rccepisc. c la propi lprincipi di cùi xìla Lcsse 14 dicenrbrc 2000, n. 376 "Discilrina dclla tulcl sanilari. deìlc dniliri Ìortì\'c e dclto lùllr contro il dopiì1g" c successi!c nìodificuzioni cd intcgrrzloni, rcccpcndo in prrticoìaro lc sanztuni c le frocc.ìùr,,: disciplinuri prc!i«c drlle F.S.!. c EP.S. cuì l'associazionc delibcr.ra di allilìlrsi nei corfrontidci lcs.erali in caso didopì.9 o dirìlìuto di sottoposi ai conlrclli, e sì impegn ad adcguarc i propri rcgolùncnti, olc tecc\sario. allc cvenlùnli variazioni cd innovlzioni dì tulc lesèc. 5. l Associ,rzione si integna à garantin lo svolsi cnto dcllc.s-sèinhlcc dei propd atlctì tes$.ali e lecnici al finc di lorìinarc il loro rapprcsenllntc con dìino di volo ncìle sscmblce fcdcmli. TITOLO 1I: ASSoCIA'Il E TESSSRA'I'I Art. 7) Liberta di assocl zionc ed iùtrasfcribilita dcll, quotr atsodatir0 L II nurncro dei socl è iìli,ùitalo. L'associa,ionc cònccdc Ia qu lilica di lssociio a lrrtì coloro Pesorc Fis:che. So.ierà cd Enli ' cne condividono gli scopi assocrativic si itrrpcgoano a rcnlizzarli. partcci!^ndo alle tti!i1à associalivc, s. stortlvc chc riù'eatiyc, accctlano lc fiùalnà ed jl nrcbdo dcll'assoei Tionc c reeèno ir1 condnuiià il proprio contribùto; 2. I'adesionc all'3ssociazionc è a lcnrpo indctcnninato c non può csserc dislosti pcr un pcriodo tcnrporanoo: vlcnc cstrcssarrcntc cscluso ogni l;nitc sia lcnrpordìc chc operativo rll, qu.ìifica di assocìrto.d nl.llìr Lto associutilo, lrrnlo resluudo. in ognimomcnlo, ildiritto dircccsso: l. la qualifica di socio È inrrasfèribilc sia pèr ano lra rili chc ld,,/ò.d64'. La quoh associuliva non è l sfcribilr c non ò.iralrì1abilc. ^rt.6) Calegorlc di associàti l. I soci dcll'associazionc sì luddividono nclle scgùcnli calcgori : 4l Soci Fondalori: coloro chc hunno costiturto l Associazione: U SÒci ordinari: cohro ch adcriscono all asociazione n.l cogo dcll:ì sùa esìstctrza ( e nnt(sncnù i vcrsùrc Ia qlrùtl associativ3 ordinrridi O Soci Sosrcnirori: colo,'o chc. c lìtolo liberalc c seizil acquisirc alcun djritto purticohr(. sr rnrncgnuù a Len;arc uo quotl associatira mag-siorùla; O Soci Onorari: ooìorc chc. anchc da non as$ciati. abbiano lalidaùrcnlc contribuito!ll'alfcrnazionc cro dl coìnoìidamcnto dcu'assocìlzion. xd.senrtio allrnvcrso ìdtcdìmcnto dì rìsultati sponi!ì di pàrlicolnrc prcsrigio. cssi sono dichiarari t.ì,dall assemblc. dei soci sìr proposta dcl(onsiglio Dircni\ o- È) Soci coloro chc svolgono atlìvilà agorinìca nì dìlèsa dci colori socjali A gi[(ìizù del tonsì&lio l)ircltivo ^detìr cssi possono Fgarc ua quota associxliva ridotta ovve.o. anch. id coniidcrunjnc di p.rticolari situàzioni soggcftivc o di,nc.ito, possoùo venirc esrurud dalflaganento d.lìe qoolc.\\o. irt,\ (: 2. Perisoci atlcti linrpcgno ò subordjrllo nllc nornr lcderrlj. Tuni isoci alìdi c s.ci amrlori dcvono csscrc tcssera(i a cura d.lla Com.lission. Spo(i!a Auromobilistica lt.ìli{n. owcm àll'rntc di Prornozionc Sporlila cui l'associazionc dovessc dclibcrurc di adcrire. 3. I soci ^llcli dclono ottcncrc il ccrtificanr mcdico annualc pcr lo srolgìrnc,ìlo dcll alrilità sf,rtiva agotristica Il Dneturc Sporlivo ed gli aìlenatori/ilrrut kri sono rcsponsrbiìi dìrctt.nìenle deììiìsscrvanza dì laìc nonna Ari.9) n-orme pcr l'rmmissionc degli a3socisti l. I'cr oxcn.rc ìa qullifica dir$ociuh ognissìr;.nle dolràl. pre$ntare donuqdi di am,nissione nll associaronc. Per i sosi minora di ctà la donìad, dolrà csscre rcscntala d{ uno dci getrilori o da chi ne cscrcita In patria polcslài. ess.rc di splcchiata rnoralirà c dnnostràrc un, ireprsnsibiìe condotla ciliìc c ùnnti\.a. 2. L'aspiiìntc socio, finrrndo ln domand0 dì amnìissionc. dichi0ra di posscdeè lìrtri.eiluisili richics.' pcr l'!ùxìissbnc r sòcio dcll A!$ci.zioic. di conosccrc c dì a.ccnlrr il prcslntc Slrlulo c di condividcrc l.

8 I( IìACINC. ASSOCIAZIONÈ SPORTIVA DILDTTANTISTICA lìnalìia associalh.c. si impcgn. a risfo(.rc i f,rcclti, le condizionì e le indìuzionì p.cvisle dallo Statìit(, e du eycnxeli rcsoìam nti idlcrninonché le.lèlibcrc d.lcodsiglio Direllivo cdell'^s$nbìe. dci$cr, 3. il (iènilorc chc sorlù$nyc la domandn rappresntr il minorc a tu gli cèìtti ei coniionli dell'associlzione c rispordc vcmo lr stcssa pcr tùttc le obblig zion' deìl ùssociato minorc.nei,1. t.a dollund. di anrmissione è sottoposta aìu condi2ir) e sospcnsila dell tccoglimcnro da la.tc del consiglìo diretrivo. il qrnlc delibcru in nrenro all'ùrr.issionc dcsli.ipirnnri so.j. e disponc l ilcrizione dell aspimnre. lihro soci cd ilrilascio dcll0 tesseru sociale..ìln conscgrì. de!la qnah la qulifica di socio div iene opcmliva. 5. l cvcntullc gtrdizio ncgntivo del Consigli(r Dìr.tlivo dcle esscrc scmpr! moìiv.to! lotiticaro ùll'iricrcssalo cntro selt! giùnìi. Conlro tulc decisìonc ò.mmesso pnllo alì'assernblca Cenctuìc dei socì la qùàle dclibc.! in menlo. rcnrìro tl CollLsro dcr Proh'rrn, olc rr,n,iù' Arl.l0) Pcrdit. dellà qrdific. di {isocialo e prowednnenti discipliìori 1. Lr qullìllca dì socio si pei(lc: r) pcr rc.esso (dinìssnìni), da prcscrìrarsi!.r isoritlòi il reccsso ha elfieucir decorsi rcnt. giomi drll dùta.elìr qurlc il ConsìSlio Dirclrilo ricc\r la nolifica, neì corso dci qu.li il socio re.dcnte è comunqùe obbl:grb all osserlanzr dcgli obblighi lss.,ci.tivi c dcgli impcgni assunti, sillo il caso dì reccsso molì\,!to da giusrx c,rusa, jlcùi cfieuo è imdcdialò: b) per rxdiuzionc..he vicnc pronuncida daì Q)nsìglio Dirc(ilo a m.ggìò rza assollu dci fbtri mcmbri cont.o l ns$ciàro chc commcttc nzioni ilcnurc disonorclolienùo c 1ì!oÌi del!'associazione o che. con la sun condorra. costituisca ostacolo nlbuon rndanìcnro dell associazìù.e:, )cr morosilri. a caùsa dcl ritardo supcrio.e. qùallfti Ìncsi nel l)lgrìncolo dcllx qùora assorri!\d: 2. l lcrdìta di qudlirà di socio, da qù.hiasi motivo detemrinata. non conlcrisce al so.io ù$ccntc aìcun diritto di rimborso delvalon dclìa quota stessr o dciconl.ihuti lcbari; l- l'esclusionc pcr mdiaziorìr hr effetto dal lrentesinro grùmo successivo uìla nor;t.a del prc\aeditncnto di cschsionc, ìl qùatè de!. coote.ere lc nìolivàzìoni pcr lè qulli l'esclusnrnc sir slàt! dcliberata.. Neì crso chc l'cscluso non condivida lc ftgionidcll'csclusio.0 può adirc ìl Collcsnr dei l,robìviri olvcnr. in sua rsseita, jl (irlegjo dì.uirlprescùtc Statlno; in 1.1 crso I'clficicia dclla delìhcruione di crcìlìsione ù sospesa lino alla ^rbilrale pronùocia dcl ( olhgio Ste o. Il pnr\\cdimcnto di radrxz'one drvù n olni crso cs*rc flrlificalo dall'assedb,ca ordinaria. Ncl core d; rale ass.nrbìeu si p.ocedèrà in contoddittorio con I inicrcssato. chc delc e scrc ppositrnrcntc corr!ùcato, ad!na disamina dcgli addebìlì; 4. liì nohlìca dol prowcdirrcnlo di csclusionc e lc rhc prcccdurc ptrviltc in ciso dì ftìdi.tzìonc non sono oc.essari in (xso di csclosionc per norositi di cui rì comùn l, lexcr " ", i cùi ellctti opeìnno in ria An. I l) Diritti dcgli rssòcian l. l-u qudiificil di socio d! diritb r lruirc dci se.vizi s delle nrizirìr,e dcll'rìss.,ciazione, ccondo lc nìodalità stabiìite dll (onsiglìo Dircttivo o dall'apposiro regolàmcnb. ln pdrti.olare ò dirilto diognì iicqucnmre la scdc dcll assùciazionc r Sli aù:rianti dillà srcssr ùrilizzati ne; SbEi e ncllc ore slabilitc dal Conri-rlio Dircnivo. o dul Dirello.c SlÒnilo, olc romiùlto. chc dovmrno comunque d0rc prìoriliì fllle csigenzc dci soci 2. lutti ì soci. pu. hé in rcgoh corì il pag.nlento delle quote asso.intivc, godono. sin dal momenkì dcll'rmmissioè. d.l diriuo dipadecifzione allc rssè,nblcc dcll'.rsociazionc, neìl'àrnbilò dellc qrlali rulli i soci,ùrggn»cnni avrurùro diritlo di vot(ì in rclaziodc a qùalsiasi argomcnto poslo a,l'o«tinc dèl Ciorno, ili con»resi Iapprovazìoùc c lc modificazioni dcllo statrro c dci regoìlnbnti c h nònrina dcgìi orgnni direltivì.l0ll associarionc. Taìe diritto verrà.utorrnrìcamcnl. rcqxisilò dal socio minorcnnc alla p m asscmhlc, rì1i. voìhsi dopo rl l.ggiungimcnro dèlla nì ggiorc ciài l. ai ì.i maggiorenni è aìr.csi.i.onoscilrlo il dìritlo nlì'ete[omto anivo, cioè il diri[o ud ùsserc nonrin o i,r(r,!rrrc,ir..h(locili.ll rnrcrncdcil s',(ialronl,,1. ognì socio potd esp.ìncre!l Consiglio Direxi!o irdicazioni. osseruazionì o $ggerinìcnti rìgù0rdanli l! rtlivìtà aslocirtive. Art.l2) Dorer! dcgli rssociati Tultiìsoci hanno ildovere di: a) tìcccrl{rc cd osservdrc lo Slnnrto, i regoluncùtie lc dclibetu2io d gli Org{ni Sooialij b) osscrldrc un conpoftamenlo cor.exo. (lignitoso c rispettoso dcgìiahri soci. dei collaboiatiri dcll ssocìazione c d.i dirigcnlidèlla slcssa; i'). * (-

9 t4 t{t!o tl6;oo Sl0IlUlo - K RACING. ASSOCIAZIOI\[ SPORTIVA DII,ETTANl.ISTICA c) coùisfondcrc pxntral,ncutc le!ùòlc assòciatìve dctcnni.te dal Consigln, I)h.ftilo ed ì coltìbrìtr snàordrnan dctcminalirìall'as$mblc!ì rinwiando, pcrcssi. a qualsiasi prctsa di rcstihruùne: d) coopc.arc ativamcnlc alla rbnnaziorc sportirn dcicdnsocicd a I pcrseguinìcnrù degli scopidell'associàzione: e) difcndcre il buon nomc dclla soc,.rà c divulgarc. o-qnuno scr'on.ld lc!rcpric possibililri, lc finalrlà c gli stopi t) rispcùarc lc deìibe.àzioni dell'asscùrb lca, degìi Or8.nì Associàrili c deglì rìl.n!rori. 1. Si ìrteùdono pcr tcscrali isoggctli, non soci. nnnressi u iìcqù.nlarc lc strutturc c gli i,npianlì s ortili dcil'associrìzioùc. al fi c di praiicrrc 0 pcr laftccilarc alle (ività stodi!. dilctirnlisrirhr c ricrcrìtilc di cui aìl'oggetto sociile, in possesso di idon.o tesseradìcnto c di evcntu.li Iicen/e prcsso Lìna dellc ìrcdcraznrni Sportale Nazionali. Disciplinc S oni!c Associatc ù Enridi Protnozione Sponn. cùi l associnziotr. d.cidcri di rfiil:arsì. ia dtlm\cnò ì'associuìione chc lrcr il tr.nlile (li rlrrc.ssociuio sportivc di,ctlunlisli.hc o circolì affiliiti alla mrdosinra orranilzazìo,c nazioiale; 2. t!ìt1i i lcsscrati godòno dci nrd.sirni dìdhi c sono s,rggttti!i mcdcsn1i dovsri delcnninutì dalìe notn]c c d.i rcgolamc.ri dcllc aulorità sponivc c, pc. quànlo riguarda h part{ipazaonc alla \ila dcll'associazione c t utilizo dclle slnrdurc sponìlc tlclla stessr, all apposìto rcgolamcnto chc dovrà cssere.m naro con d.'iher-,i,.nc d.ll s\er.1hl-" J 'gh rssocrjr'. 3. l Orgatu Annni strrlivo curoà la tenull dcl libro dei tcsscroti, ch. pol cssere $oslitlrilo. ovc possìbilc, dall clcnco dei esscrati rilasciato dlgliorganisfri Spomili.ui la socilli i alrllinla. Art. l4) Norme per l'àmmission( dei tesser{ti L Condizjonc lrìdispenssbilr p$ esscrc tcss.raro pcr i1 trdnìite dell'associrìzione è u nrcprensibilo condorta nìo.!lc, ci!ilc c sportiva. ì.'assocìaziorc richicdclà il telscr.mcnto pr.ss) lu Fcdetazì ìc Sporli!à Nlzionalc o prcss llìntc di Pro,tozionc Sportivx cùi dclibcreè di afiilidrsi e del quàlc.iconoscc la girìnsdizionc sportiy.r a (lisciplioare, nrpcgnandosi!ìlrcsì a pagarc lc quolù di tesscramcnto feder lii 2. pcr oiienerc l'dnnn'ssbne ogni aspirarìtc tcsscralo dòlrà prcscntarc amosiu domanda tìll associrzì(»c. Pcr -eìi àsliranli rìinori dì crì lx domanda dov$ esscrc prcsenlxta du uno rlcì gènjtori o da chi nc cscrcìh a palri! l. I'aspirnnlc tc\scrato. firnìando la dornand. di ammiss,onc, dichiarerà di posscderc tulli Nqùisni richicsti,)e. lamnlissionc a tale qxrlifrca. di coròscere c di accelicte ircgolsrrnli Fcderali c sprlì!i chc ne rcgolanr.nluno l'attività, c(l il prcscnrc Srahrto, dicondividore lc finalilà (lell'associazi,'n( c \i irrnegn.r, Lispettarc i prc.eltì. lc con(lirionj c lo ìndicazioni!ruvisle dal proscnl. Stalulo. da evenlu!li r.goìarl.nti idtcnri nonché ìe d(libcrr degli orglnisociaìi c diquelìi sfjìti\.i; 4. ll g..irorc'chc sotoscrilc ì! domandu mtlprescnr il ninorc a runi gli ercrti nci.onfrorri de,l a\sociazione e rìspo.de! so l. stessa Dcrtutte lc obtrljaazioni dcl nrino.ennc. Art. I5) -. ìonne comutri ni tcsscrali I l. feflbo rcstando l'cnlirnindo regoladenkr..h0 conl.ril una disci ina haggionnente Jusn\a u lìarlicnlar(!!rrri. t re(s!,i,rr hanno,linrro'..d a!.tu h tcssera locirlc cd a lrcqucùtare i kjcali. ìc atlrezz tu.c c gli ìrnpianli slonivi csp.$sùncntc lor) dcsiirdti dall'sssocìczionci. a pmlicare gli spon socirli dtt nendosì!llc roflre!revlstc dai regolarrenli dcllc sìngolc sczioni:.a prendcrc paré con icolori soci^li. rìl,i eompetizioni cd allc mnn'tèstazìorìi t,.n,\. nrornòn( dall'.ssociuionc o da rltrìentii :. ]i1li itcsscrìli hamo il tlolcre di:. accel&rc cd osservarc lo Sia(rto- i rcgolamcnri e le d.ìibcr{zioni degli Organi Sociali. noncha ìo st.trlo. i Ègolamcnlie Iè sporriv. cmanatè drlla fsn o EPS cni I as$ciazionc ò affilishi 'onnc.ùmportamento coflexo. digritoso e rìslctloso deì dnigcnli. dci soci, e dei collabora(tri,l(ll.'s5ocrì/,onl. r,onjh:.lr;li -ltr. r('.rrru..co spo dcrc pùntux ìrcitc lc qirotc di lc'scrrlncnto tlclcrnieìtc dàl (lonsiglio l)hctlivo.inunziaddo, ltr esse- a q(ikiasiprèrt r di rcsiituionc: ^rt. I 6) - Qùotc c con tribur i nssociativi l. _lutli gìi assooidli c i tcssrratì soùo lcnùi a corrìsfond.re ùrr quola dì iscrizionc s. ualc cd un conldhuto d: pir'lccipaziòrrc all'altiyità spo.tiva cscrcit.ta n.lìn nìisùra dctctnlinat. dallbrgnno annrinisnji\o. :. I'associato o il tesse.oto mn in regoln con il pagamefllo dclla qùola assocìativa o dclli quota di iscriziore annualc o dclcontnbìrb dip tccitaziùrc aìl'.flililà sporti\.a non posono cscrcilarc idìriri spelt.li8li.orne 0^ - \l-- 4aa,7Z./^ 2;*fu,r \ì,/-,-_k rilllllrll]flililtil1tiltilil t "l- {

10 K RACING. ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA I il Consiglio t)irc.ttiyò totrà d.liherarc dj.ichicalcrc ai $d c lcsse ri agonisti un codrribukì per il concobo rlle spcsc soslcnut. i. relazionc alìa loro attililà. TlloLO III: ORGTTNI soalall Ad. r7) Cli organi soclali Gli orga i attnrvcso illu li l'^s$cirronc csìrlica lc su. furzioni sono:.) Liìsscùrbìea gencraìc degìi asso.ìalil b) Il Consigìio Dirctlivoj d) ll vicc Presidenr. \'icano ll \(gr(rario o\ù nùmin.ru d.'lcon.iélro Dircfli\ o. n ll rèr.rirrl,,\ c n^r'rnjro J1l Crnsrtl.n Dirèrrn o: L elezionc dcgìi oìganl dellìssoci zione non può esscrc tu lcun rnodo vincoldt! o lirrirara cd è ì lilmta a critcrì di nru \nm.r Iib{d:lL d, pan((rn.7one rll (llltoraru.i0 i, e paitri!.. Art.l8) Assemblca dogli àssodrtl 1. Llìsscinblea gcncnle è cornposlada tulti gìi assocìririadercntì rìl'associaz;onc inrcgoìa con ilpagamcnlo deìle quolc issocirlivc e non s(,ggetli a pì\rwedihenti discipìin rì in corso di csccuzionc cd è lorgano sovbno drll'associationci 2. I'ar*nlblca. rcbolamcntc conlocata c.ostiluit4,appresenta l'univcmlità degli associrti, c delibcrazioni da css! legittìmamontc adottute obbligano lùllì gli asociati, anchr sc non inlerlennli o dnsenzicntii 'e 3. Ilìsscìnbled è ordnlùria o snnoftìinaria, ln rclazion. aglirrgonrcnri ull odine dcl Ciomoj 4. ìldìrìxo di \oto a riscnalo ri soli soci maggiorenni. Ogni socio ha di.itto ad rìn solo voio. Fl ammesso ilvoto ncr delè8 nclìrrni\radi CIì..Ql'L dcl(rhr pcrosn' \ocro:. 5. la conlocrzionc dcll'assemblc. dei so(i dèle ayvcnnc almcno quindici giomi pnn. dcllu data fissatn pèr la rirìnr.fie mcdiflrìle affissdnc dì lwiso rìclln scdc soeì lc owe.o mcdianre co unicazx,re asli lssociali nlcz,o, xllsrnatrvxnìtntc, di osh ordinaria, clctlroni.a, iar. leìeg.lmmr è/o consegn.ì d;.i.. La cònlocuionc porrà awenne aolhc a nrezzo dipubbhcazione dcll'alliso su uno opii' dciqlrofidiani locali dimagsìore dirusionè: 6. I awiso di conlocazione drll assenrblca dere.ontcneè I'Ordine dclcio.no. il hogo e l-orn (ì(ll-adùnamr, c la drlù pre\isla pcr I'evcntualc recodda.onvocrzione. chc non lotlì csse'c fissala ncllo sresso gionlo dcua l)r'i!ha: 7- l ss.,nì,ìea dcvc esserc oulmcata!.csso la s.dc dcll associazionc ovvcro in uìtro tlogo ncl coùunc in cui ha scdc l rsso!tuzione idotrco rì garantirc la nussima Frlccip.ztunc dcgliassoci.ti l9) - Fuù?ionamcnro dell'i semblca: ^rr. 1. l.c asscnìbìcc sono Fesicdute dalpresìdcnè dcìl'rssociazione owcro, in caso di rh assenza. drl!icc presjdrntc o, lrìcònt. d,rl socio con nìnggiore anzìurìità di isorizionc prcscntc ìn.sscnlblclì. IlPrcsid. rc dirige e rcgol. Ie discussio.i c opone lc nrodrlità c I ordìnc dcìlc lonlzionil 2. ì'asscmblei, sr proposta drì P.esidcnÌc, Nrninem àkrcsi ùù segrchrio c due scrutatori scctti tì? i soci prcrùni. Ncllc assemblcc con iunzioni ctctlivr in ordine alln designazn)ne dcltc carichc socillj non poranno cssere nonri.aliscrularori i c.ndìdoli,ncdcsj ie carlche: 3. di ognj alscmblrtr si dovù rcdigere ^lle il vcrhalr firm.lo drl Presidcntc, drl scgrcla o c dagti scnìtalori ùtilizz ndo. tìlì uopo. un apposito libro,.rnche lògl; rnobili. CopiJ del rerbrle deve csserc rncs$ ù disl,osizìon. di tùni gti {ssoci.ii,.nmlcrso.ftissionc alla hachccu soci.lc, o\lcro con lc tò.ralnrì rirenur,e più idonèe dat Consietìo Direni\.!Einnrinr j.: m!r.irr1d,filriore. Art. 20) - Assembleà Ordinlrir: 1. L assemblcn ordinnria è lalidamentc co«ituita, ù prnu convoc zaonè, con lc prcs.zà dclr hetà più uno dci soci rlcnri dirirro al!ok. cd in scond conoc zionc qurlùnqùc sia it nùn)crc dei prcserìri; cssa dctibcra a mrìggioraua deiprcscnri, in profrio o pcrdclcga. 2. llìssehbl.a ordindl. è cotrvocxta dal ( olsiglio Dircuivo aìncno ùna loltl lanno enlro quauro mc$i dalla chìusutu delì c$rcizio eocìfllc!cr l appro!.zione del bilanctu consunri$ (rcndìconro economicò c tìnanzirrio)j 3. h co.\ocazionc dcll'asserblca o.irirorir p!ò ùsscrc rìchicsm dal Prcsidentè, dll conisìio Dirctrilo con dclibcra a maggioranzu delìo stesso, drìl c.:ìegìo dci revisori - o!è nominatu ù da ranri soci chc rapllrdcnrino ulnrno Lrn dcoìdb debli alcnr, diritto sl volo.. chc dò!runno prescntarc.loll]anda xl p.csìdc c dctta Società. proturendo I Ordine dcì (ìiornor in txl caso ì'asscmblca dòvn cssere.on!o.!ra onrro!.nri gionri dalìd riccziorc dclìu domndn d{ parte dclprcsidentc. 4. Soùcompili dsll ^ssmbhr Odinariai N i.r {)*'aaz'

11 & s K RACINC, ASSOCIAZIONE SPORTIVA DII,I]TTAN1'ISTICA ^rt. tlìtùrfifr rliiilf,iirtilirirfi r a) deliberarc susìi indirizzi o srlìe (iìrcitìve soneraìì d.ll'ass(iciazioncr b) el.ggcrc ogni 4 (qualtro) l'1ni, il Consigliù Dircili\r e lc alrr! carichc socialir c) app.olurc i rcgolahenti rcdarli dal Consiglio Dinttivo. d) pprolurc la rel:'zione. mo.rlc c spo ivu, dcl Consiglio Dircltivo srll attìvità svolta ncll'lnno $cialc c) appro\,rrc iì bilancio consùnlivo c la relazione $onomica rcd.tti dal Co.riglio Dnerrno: 0 d.libcrarc nì ùrc ro allc opetuziodi di richicsra di!fidanc.tì bancari. di cqnisro. lcddirn c rtfirro di beni imdrobili c azièndc. dì sripuìa di convenzioni.on cnt!ùbblici pcr ìà gcstione di irntianri sportivi: s) dclibcràrc ìn nlerito a turli Eli argòrncùii nhinc ila litacd i mlporii deìl'rssociitìonc chc non rierlrxno nellc compercnze dcll assemblca srrlold]raria. nonchi su trìrlc lc questioni che il Consiglio Dncttil,o ritcrrà opponuno solùnoflc ollà sua atrcnzion. e Rr qùcllc proposlc dai soci. 2l ) - Assenrblca Strnordinaria: 1. L asseinhlca srrlordinarià ò lalidamc.te costituna co. la prcscnzn dei duc t rzl dcgli avcnli dirì1ro I volo in prida ronyocaznrc cd in s6or a conocazionc qmlun$e s al nùmcro dei prcsenti; cse dclibcr. rìraggòranza (lci prercnlii per lc delibcrazionr co.cerncnti lo scioglìrnenlo dcìla socictà è dcfiièsla ùlln maggior n,a qudlificata dcil/5 dcgliassocilti prescnti. 2. L.skmhlci.rrurdtrrcfla dclrber sulle s.tsucnrr nrjlcric: a) Drodificazionì deìlo Staluto socìalc: b) delibcra2ioniin oilìnc IIà dccadenza dclconsiglio Drcrtivo c d.sli.ln iorg ni i. c) scioghd.aro dcll associazione c nrodalnà di liquid.lzionc: ^ssoci!ri\ 3. l.a convoc.iziodc dcllass mblca slflrordinrria!uò cserc richìesl.l dàl Ilcsidcnìc. dal (ìnriglìo I)ircttilo a rnxggiorrnzaassoluta dcì propri mcmbn e d. tanli sociche ralprcsenlino rlnrcno ùn lsrzo dcglì avcntidìrilto Lìì voro, e chc dovanno present rc domanda al Prcsìdènte dcll associazione. nroponcnilo I Ordine dcl (ìiomo: in lal caso l asscrnblca dovrà esscrc convocrta cntro trcnra giorni dxlh ricezionc dclla donxnda da pat1c dll 11.22) - Consiglio I)ir tlivo 1. ll.consiglio Di.c(i!o è 1'orgsno ahdinisfativo c dnerì!o dell'asvrciazionca isuoj comfl,nonli. scclti esckbilamùtc th i soci. lcngono ùorìinàlì dall'ass.rblea, dumno ì. caricn qùatlro nnni, fino alìn dala di rppro! zioft dcl bilancio relalivo al quarlo nnm dcl,nandnro. è srno rìelcggihili; 2. tosono rjcoprn'c cnriche so.iaìl solo i soci maggìorcùùi in rc_eola con ìl pagln1e.to dcììe qlrotc associative, chc non.icoprlno ìa n)cdcsirm caricà in aìtc societi od associaziooi spottn! dìl.llar1tisticl. ncll'àmtito dellà mcdesima fedcr zione spo.tiva nazionalc o dìs'i ina,poaitu ussoci tu rìconoscìutc dul CONI owcm rcll'anrbil(ì delh nìcdcsirra discì!hra sfflni ià..nlc capo nd un l:ntc Ji l,rornorìonc Spo(iv., non lbbìr.o riponato ro8danrìc passatc in giùdicato perdclihinon colposic non siano nar i asegtscirati da partc drlconì o di una q!.lsiasi dclìe Fcdffùzioni stonìvc o enri dì Piomozionc Stortivu ad csso.ìdcrcnti! squalifiche o soslclsiori perlcdodi conrpìessìvrmcnic supernri rdùn rnnor 3. jl Consiglio Dnruivo è iònnato d0 un nunero dispari dì compodenti. con il linrite minimo di rrc Èd i: Iinirc nussinro disetlcr 4. lc dclibtrazioni dcl Consislio Dircttivo sono validc qu$ndo rllc riùnroni ò p.csc.re la nragsioranza dci consiglierì in c.rica c $no prcse con il lolo fà\orcvolc della n).ggioranta dci prescnii Pcr lc deìibcntioni di straordinari. unnn,ìislrrzionc occorrc il voro farorevolc dcua masgioranza d.i sonsigììcrì in coricx. Oijnì consigìierc lu dilitlo ad ud volo. comploso il Presidcnte: in caso di arità di voti, la qùcstionc dollà csscru rimcisa all'assmblca dei soci: 5. di o-qni sedula del Consìglio Dircltivo vcri rcdaxo apposib vc.b!ìc ìrlilizzando, all uopo..rpposilo ìibrc. snchc a iòglì mdbiìì. Copia del vcrbalc deve csscr mcsso a disposìzion. di luttì gli associcli ahr.vcryr aflissionc alla bàchda sociale owe.o.on le ìònnalir. rircnù1c piu,doncc daì Consiglio Dire{ivo a garan!.nc la nrìssiìra dimrsionc; 6. icornloncntì dcl Corsiglio Dlreltivo nonrilano ncl 1ùo anbito il Pres(cntc e ll Vice Prcsidcnlc Vicario. Possno no inare.ìtrcsi Iì scgrcllrio c il cassicr,: (csoricrc), che possono anchc non essrc r.cdbri dcl (bnsiglio Dìrel1ìvoi 7. in caso di morlc. decadcnzr o di dirnissilni di consiglìerì prinìa dclla scàdsnza dcl nìindaro, qùesti vcranno sostituìri dd chi. cll'rllirna cd in ordinc di voti, ha sèluito gìi clctti. I consiglicri così clctli rimangoro in carica sìno alla ^sscnblca, snccessi\" Asscmblca Ordiraria. Qualora pcr qùrlsxìsi rìodlo vensn rneno In nìaggiorlnza dcì Consigli.ri I inicro Consiglio Dirctljlo ò conidcrxlo dec uto c devc cssere rinnovahi 8.!èrilicando.i il cuso di cui.ì prntù prcccdcnle. dota csscrc convocata inrmedirirnrnt. c sc.1a indùgio

12 K RACINC. ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA li italamrnlc agli afìàri di ordinaria arnministlazioè e,o lrgenli le lùozbni snranno svslt! drì consigliò 9. il CoDsiBliù Dircftiro sìriluìiscc nònftldc,te una volta al,resc, su convocxzionc deìprcsidcnre. d,ì cftittu^rsi n rn.zzo di tix, po ta clctroni.., conscgn. diretra o,ìlùe ftxiiiità di convocrzione chc girànisca Ì-eflbltivira dslla conìunic0zìone. Pot riù.;si. inolt.e. ogii qurl voltr ìl Prcsideùle Io ritcnga opportuno o quaùdò ne vènga tana ichìèsk. anchc sen,a pn(icolari lonnalhà, dn un rcrzo dei consiglierii 10. iconsigl;crì chc si rcrtdono ascnli senz! girslifisrb nrotivo pcr d.quc rìu.ioni cons.cutilc si intcndono dccadulì alla càrica e saranno sosliluìli u nonìa dci conrmi preccdctrli. AÉ.2l) - Iu'uio,l del Consiglio Direttivo: Al (osiglio Direltivo sono rltribuirc lc lìnzioni incr,)nli la gcstione dell'lssociazionc in ogri suo.sp.uo c sccondo gli indirazzi dehrcari d.lì'asscnìbl.a dàgìì nssociati- Il (onsiglio poxà delibèarc sù nrfli glì tti da alìnninàlrùzrrc sìa ordinrrìa chc slr.ordinaria co. Iuuico linnlc rrpprcsentalo dcllc disposizioùì dcì prcscùte Stnluroovycro daeventualì dispòsiziooi dell ssscmblcrì degìi asnrcirìli. ln Iarticolare, alconsìgìio Dircltivo sono altribuìte Ie conrpcenzc rclaiivc!: a) l. dcicflni czionc dclle quoè ussciative c dcllc quorè mcnsili di frequcnza. da llanc dci soci i dci rcssèratirll. a1lianà dcll'rs$cinzione: b) la deliber!,iurc nèrente qurlsiasi qucsliode di o.dinc ccono,nìco c fiùanziarrc chc non si0 dalls legge o dalìo st.tuto riseruh rll.ssembler dcisoci: c) I'.penuru c la chiusura di dc bancari, la stilula di coìtrrtti di lavoro è di collaborazione, di inon\orizzlzrone d) 0 s) h) i) j) k) l csamc delìe domandc diannrissione o dnnissiooe dei soci c ìc dclibe.azioni in orlìnc allc srcssc: I rdoziorc di provvedirnenlì discipìinarir lu rcdazlone del progetto di bilatrcìo o'cndiconto economìco e finanzisrìo), nonché della rolazione mo.nlc e rporliva. da sonopòre all' pprovazionc all -Assemblca; là ltnutn deilibri $i,li: l0 nodina. ovc ritcnnlo ulilc od olponuno, dcl Dircttorè SDo ivo, che lùò csserc scclto inchc al dì linri dcl Consìglio Dircttivo. In ttìl caso trrtecipo a U. ritrniori dcl consiglio con lo1o con$rti\,o. l dpprov.ziotrc dcl progr.nrma per h prcpàraziolc tccnica degli ailctì e qu.llo slbnivo dell'ussocjazionr; lu convocazrjne dcllc asscmblcc deglì associali: Ir redazionc d.i.egolam0nti intenrì da prùporrc all'assemblea dei soci per l approla/ionc è dcllc norme, oo,nlorta cnluìi c finanzirrie, pc, l\rso dcgìi inui ntj sporlivi.deua scdc soci.rlc e por iscnizl rcsi agli l) l'isrn.zione. qudlora lo rit.nga utile rlla geslionc sociale, di spcciali quoè di abbona'ìcnio ai.on soci pe. l utiìizn dcgli inrpianli sponi!ì c pcr l'.lnnnissior. allc m.nilesozioni orgaflizzare dall associ,zioncr Ìn) tulle Ic qucslionici! i.leressano ì'arsoci.zione. glì ssòciatied itesserati. -A.rt.2.1ì - I'residr tc e VicÈPresident. 1. llprèsidentc dirigè l-associazion e ne conrotìa il iuùzionàmqìto nèl nspcfto dell!ùlonomi! degli a,rri organi $ciali, cd è il Lcgale l{lppresenlantc d lìr stcssa d ìontc ai ter/i cd in giudizìoi 2..l Presnlenlc dell'ssociazionc compcrc. sùlla basc dclìs dircttive emanalc dul Consiglio Direfi,o, rt qìratc comdqùe il Plrsidenrc rìlèrisce eirce l'rllività conuiuta, ì'ordinrrià anminisrr ;one dell lssocilrzionct in olsì ec.cziorulì di ncccssità.d ùrgenz0 il Prèsnlentc può compicrc anchc.xi Lli strnodinllrh r,nniinurr:rzionc, ma in lal caso dc\.c senza indugio conloca.è i: Consiglio Direttilo pc.la ratifica delxro operatoj 2. il Prèsidcntc onvoca. p.esil'dc ì'asscmblea, il Consiglio Dirdrilo e il Coftiraro Esecutivo. o\e iirihuro. cum l'esecuziont dtllc.cldlivc dclìbc.ariori, Òneglia il buon andamenro unmnrish rivo dclliìssociazione,!critlci l osservanta delìo Slùrto e dci rcgolanlcnli e ne pronuove lu rilorillr ovc se e presenli l8 necessjlà: 3. il Vice P.esidcùte vcùio soslìruisce ilì,rcsidentc in casodj su rìssenz, o imf,cdimènto \:d ìn qùelìc nìansioni nelle quali \ie È cspr.ssamenl. dèìegato. Art.2 ) - Scgretarlo c Tesoriere, 1. Il Scgrctario da csecù2nrnc alle dclibcmrioni dcl llcsklcntc e dcl Corsiglio Direxilo, rcdige i vcrbali dctlc riurioni. n(lcndc alla eorrispondcnzs, lro\rycde!l nornuìc funzionurncnto d.llarsocirzione c dirse l'arninislraznrc ecialc. coo panicolarè riferimcnto aue pmriche rclaùvc ai m»oni co. le FcdcmTioni Spor.ile. lli Cotidì Pro ozionc Sporlila. il Qrnitalo Rcgionalc. i t.sseramcnti degli all.ri, ctc.; 2. il lesodcre, o cassiere, si incarica dclla.ìscossio c delle cntratc, dclla tenùtt dei conti sociali c dei lìbri contabili. Prolvede alln conservuzione dcllc.ltivitl dru'assùciazione ed allc spesc, da prgasi $r mandlto del Prcsidcnt o dicl,i nc fa lc vcci: ln,. - -L., ) : I *.' \ t l..v-ur^,l /.Zz-azyaz[/- k4'l4ù*", / \],-{'.--^.-^

13 sss..- [f.ùk";ar^---{,rtu Dr ti{lo &[ ti.t:..f,16#_ ASSOCIAZIONts SPORTIVA DILIì1'TANl'IS1'ICA tllirri r rirf, rri ilfr iilr riirlfi fu 3. il ScSretario cd il lcsorie.e Wsono css.re nooinati anchc tìa i non soci Lc dùr,.,,-.,-.rssu c anclìo.lalla ùedcsima!ùson0. Tt IO[,O IV: E)iTRA I E, BIT,A\CIO. IiSHRCIZIO fl\^nzlaillo E PATRItrlOìIO SOC IALE ^rt. 26) - Entrate dcll'rssociazk ne Lc jint.arc dcll'assocìlzionc sono costituitc: ) da!ìe qùolc associarirc c di lesscrrnnrìrùi b) (l.lla ris.ossionc diqùorc pùla frcqrìcnza o lcrvjzi orsanizzati pù isoc;. gliarìliaticd ire\ictutir c) dallc cvcntuali clargìzrcni c cont buti ctogati d soci o te,7i: 11) dall'litivnà finanzìa.ia dcri!arte dallìtrgadizzatiodc dclìc rrànièn.zioni sporrive agonistrche o rìcrcrti\e: c) dal siklo positiv. dell cvcrluale gcstione di inpi uisportiyi. brr opunlidirislùo: 0 dlllìrtile dcllc crenlùrli iniziative comùrc.cialì intip.ese pcr il lìnanzijnlcrlo delì (ivnò sloni!. comtrcsi clcnluàli co ntra(i d i sponsorizzdzione È pu bblic inì, apìirolati dal C.D. g) d^ trlle lc cntr.tc chc possano conoorrcrc ad nrcrcrncirlarc i fondi associali!i h relazionè aìl'rttivirà sponna. 27) - l'àtrimonl0 ^rt l. Il Pahmonio dcll associrrzionc è cos(ituito da tutli i bcdi nnbili c indrol,ìli di fropriclà dcll Associazione. dri crcdìti, dai sxldi anivì dcì.lc bancrri. daìla liqlr rti presenlo rn cassa r da e!èntrali altre altivilà di n.tura tifanzirìria. il lullo alnctto (lci dcbiti roc.si!cr l escr.izio dcll rui!ità: L in ciso di scioglimento dcll associazionr il patridrt)nio netto rcsiduo dopo at.rc pagiro i dcbiri deìl associazionc erà d.rcluto, sccoddo lc dclibeezioni.ssemblcarì, ad altra as$ciaztune sporli\'à dilcttinrisrica r\,cnte lì,alirà rnaloshc. olverc ad aìrr fiùalik di pubblic! u(ililà sloniyc. scdtiro l orbadisno di controllo dicui.ll'art.3. loùrma I90. ì,. 2l/l2ll 196 n. 662, c titta s.lv! dilcrsa denirrzione ìrìrìhsla daìla lcggci 3. ò in ogni cuso lrìssltiva,ncùtc csclusa. sia nrl corso dclla lil! ussocìùxlr chc nì caso di s.ioglinrcnlo. qualsiasi distribù2i,)nc rìa gli ssociati, rnchc in nodo indircuo, dibcni. urili o ahnai di gcstione. non.bé fondì. tserlc o quorc dicaprralc. Ara.28) - I,:sercizio ìfinatrz:aio e Bilaù.io 1. L'csercizio lìnantia.io dtll associrzionc conincir ìll)ìr0l elcnrimiìll/l2diogniannoi 2 cnlro quat$o me.i dal lenninc dcll'escrcizio fin ùziario il Consiglio DiL-ni\o prcsenr. nll npprolrzione dcll'asscrnblca ordì.uria il bilancio codsuntivo trcudiconlo cconomico c lìnarriffio) dcll'cs.rcizìo finxùia.io 3- il biìaocio dcvc olìrirc una chianì cd idoù.a intònmznrnc cnc. lù situa,n ic cconomica. lìnamiarir deìl'associflziònr, co, sef,lrar! indicrzìo.e dèll'cvcnlùàle ahililà c(dmc.cialc posa nr cssce xccanto a quclla istituz'onalc: ciò alrchc artralcrso.nruali rchzònì di accompagmmenro; 4. il lilan.io dcvc essrrc rcdfltlo con cfiiirczza c precisionc. (lc!c r.pfcscrìhre in m.nieru vcritieft c corr.flr ìa rcaìe sìluazionc ccononric0 c finantiari dcll associaznrne. ncl rispclk, dci]]rincipì dclla lrasparenz! c cùrlctlczza rìci confronti ([gìi associrli: 5. ir ciso di rcsidui atlivi di gesriùnc gli rtcssi do$inno obbìigaroi Bnle.sscre accanton ri a tòndo di.is.r!x ed csscrc inte.rnrcntc rcinvcstiti neglicscrcizi sùcccssi!ipcr ilferscguimeiro dcllc a(ìriìà sfùriv. istillr/iodaìii 6. il,ilanci dcbhòno cssclc conùuricirì al tloìlegìo dci Rclisori. ole nomiìì.ì(. lln.no l5 giomi prinr di quello tìssiro lcr l'0ssemblca dèi s('.i c devono rcstare dcpositàiì nclla sede dcll-assòciaznr.e nci s {cinqnc) eiomi.h. pr...dono l'ass.orblc cor!..ata per h loro.ppmuzione, a disposizionc di rulli colo«, chc abbiano DoÌiv to inreresse nlla loro lc$ìùa. l.a richiesta dicopie è soddisfàta (lull assocìlzione à slcse del ri.hi.denrc 7. il lriladcio corsuniilo approvaro drll'asemblca dovrà csscrc riportato sul libro deì voùaìi dellc nssefiblce utritamcrlc ul lcrlaìe di tprovazionc dclìo stcsso c pot..ì csscr'c consuli.to (h ognj sociu.i. nc flccitr richl.stà r1"c,!er.ho (.r. fred\',{o d,.inqr,c g,^mi. A11. 29) - Cestiotrc dellà tesorcrià Ì 1òndi occorcnlì pcr l'ordii r geslionc sar..no dcpositatì in ùn conlo corrcnle trcs$ ùn istituto dìcrrdilo scello drl ftnliglio Dirc(ivo. ftlc c/c slrà movimcùtato dsl Prcsidenlc,r drl Vicc Prcsidentc, non.hi d l lc«r.icrc, s. norìrinato. cui sfìcltà per dclcga l'annnlnisrra/ionc dcll associazione. TITOLO v: INC.\RIClII OPURATÌvl - LIIIRI SOCITILI - Sl.lZlONI -!NCOITIPATTBILIT^' Art.30) -,\s. grrrioncdcgli inclricli 1. P$ lì]iganizzrziotre dcu'r ività dclì associazionc possoùo esscrc aifidati incxrichi a \ lrio fiolo anchc a personc chc ron ril_csl(ìno l. qualili di socio. lìcsta tultatìn lirnd il crilcrìo prcfcrc!/irlc di assesoarc priòrir.lrijnrntc '- f..- ' - /^',r.,'f z)t >)'.' 4, (i t

14 I(RAC]NC ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANl'IS'I'ICA ai soci loìoìttri un ruolo atlivo ncgli ìncarichi connessì con l'aaìvirà assocìaliva. fiùatìzzala, t.x l.lbo..l conicnimcnro dellè pesei 2. il Presidcnte e.ì ìl Coùsiglio Direitivo. ùel 0onfcrirc ogn: incàrico, dcyono prc.jsùrne j camtrcri. 1x nrlura..oncl'd ì elentùxlc rcnndemzio,ìe. fenna rcstando ìa graluilà dceli incarictri degti alnùlnìstraroù Art.l1) hìcomprtibilità 1. l.à qualific{ dì De,nbro dcì Consiglio Direttivo è incoruutìbilc con qùalsiasi evùntuaìc rappoflo talorativo con I associazionc, sia csso di lavoro s bordillntr- di coìlabonzionc auronomd, di c,rnsutenz0 o alxoi 2. iì me,nbri del Co.slg:io Direttivo ed ai soci chc prestano lauìvànìenrc la propria opem in ti\orr delì'associazione spèth luttuvi! iì rìmbo.so dellc spcs. sostcnùre per ìespl rrmcnto dcl pro! o in.! co. l1 rimborso dcllc sp.se avverà a piè di liso sùlìa bas di nota spese da conscgnarc aì teso.icrc co. alì.salì i docù'nenti giuslilicativi dclle spese sostenute. Il Consiglio Diretrìvo tox.à jnolrìc dclibcra.e ì,erogazionc dcllc indcònià e de; rinboxi ugli sportivi dilltlanti ed ai collaboraio.i amnììnìsx.arilo-g.stiodali nei l;inn; prcvisti dillc vlgcntìnorm.tive Iiscali (afualnrnt alt.67. comna ] ìe(. m DPR917/86). 3. h l rzion. di mcmbro del Consiglio Dircttjlo ò nrcompatibììe con nttiviti in corùasro con le fi.alità associative. II simili clenlualilà è com!ito d.lì'interessaro, dicno rilbicsh dcl CD., optarc. Cxsi di perdurantc ìù.onrpaiibiìita non risoìtr sono!assìbi1i di rad iazione. Art- 32) Sezioni territoliàli ed operutivc ll Coùsigììo Direttivo può delibe.urc la costìtuio.c di {posjle scziori, tcfl.ito.ì.1ì od opcratilc, incaricarè di prowcdere a slccifichc.ttìvirà dcll xssooiazionc. Ogni sezione!a.à regolarr da un apposìlo rcgolamerto che.ìovrà cssereproposlo da,consiglio Dir.divo e ratincato dall assemblc. dcisoci. Art. Sli - Libri socirli 1. Costihris.o.o ìibrisoci.ìiobbìigltori dcll associ^znre. h cùitctrutn ò onere deìconsiglio Dircnivo:. 1l lìb.o dci socl:. il lìbro vcrbali deìle aseiiblcc;. il tìbro vcrbaìi del Consiglio Dircttìvo:. evcnlùali liòriconrabììi e fis.ali richicsti dà pa, ticotrri disposizione dì tegge; 2. ì libri sociali devono cssc.. teùuli in manic.i chiùn cd ordiùata, possono esere icrud nr tuml! libcra. ar.hs a logli mobili, c de\ono essere consenati nella sedc soclaìe owero presso attro hìogo lndi.aro daì Cofsiglio Dircltilo Delìr rceolarit dcll. Io'o ienuta sono r.sponsabiii solidancnle il p,.esidcnre.d it seg.erìrio; l. i lìbri dell'assocaazi.nc posso e$ere visronari da qualsilsj socio che ne àcci. richiesta; tè copie richìeste sono iàuc dall'asùjcìù7ione a spcsc deì richi.dcntc. 'IIIOLO YIl: C[,AU OLA COMITROMIS ORIA EDISPOSIZIONI FINALI Art.34) CliusohConlpromissoria l. I $ci si iùp.gnùnò a Don ldìle h nes$rn caso le vie tegati lcr cvcùruxìi divergcnze che dovcsscro sorgc.e ra essi soci o nci confrontj dcll associaziùtrc. Di consegìénza.si si impùgnàno a dcvo:lerc tali diverscùzi ad ùn Colìegio.mìchevolc.omposilorc, costihrato sccondo Le rcgote previste dalc FÈderazioùi StorLive e1o drgli enti ^rbirale, di Proìnozio.e Sporli!3 lui siatnìierà l'as$ciszionei I in tutti i casi irì cùi, pe. qualsiasi nlorivo, lon losse possjbilc colrpor. iì collcgio arbitralc sccondo jl coma p.eccdeùte. l1\ssocirzione ed i suoi socj si impcbnrno J rim(ilcre dd LI gruni/iu!rbrrratc ifirualc la risòìuzione dcllc controveaie r.a.ssi ìnsorle, che.on siano o.ìginrtc dala ìod.uività slortivà o associadu e.trc ùod d.ntrnù nella cornpdepi norrnalc dcgli Organi di Ciustizia Sponivs olv.ro nclla.o,nperenza dcl clu.lice odni.rlo,!d un Colìegìo Arbitnle ai senli dcll'arr. 806 e segucnri dcl Codicc di procedu.a Civilc. sem!.e chc tmrtasi di co,rtrolcrsic pcr ìc quali là lcggc nor crcluda la con[oncltibilità in arbih.i: 3. il Collegìo Arbirraìe giud\ch.tà 6 bono., aatb,i, vìa initù!ìc c ta sua decisìonc sa.à lirìcoìanre pe. te parti, che sì ìmpegnatro ad acccrhrh qmte espr.ssionc detegara dèlld loro lotono Scdc delì,arbitraro sarà. xaìvo dne.sc pr.visiori federali. 1l corrune in cui ha scde ìa società..1. ìa,nancat.r acccttaziore e/o.sccuzìone dll lodo compone.à, pcr il so.io nrldcnpienre, la slmioùc dela -{rt.35) - Càuse d:srioglimeùto 1. Lo scìoglinrcnro deìl'assocj3zionc può.wcnirc pcr dclibera dell'tlsscmblea st.aordira.ia dcì soci con loto favorevole di talti soci che rapprcseùtino i 315 dcitrcsenrì atl,asscùblc.; 2. ìo scìogìincnro dell'associazionc poù.à inotrrc aw.nirc..ipso jure. pcr: a) dnu.ciaa:là quditica o decadenzr di tuh:isocir

15 K RACING. ASSOCIAZIONI] SPORTIVA DILI]'ITANTTSTICA b) mancaia.icosliturìon degli organi sociati a c!ùsa deìla.cijcrata irpossibilirà di lunziou.nrento dell'.ssenblc!; Art.36) - Modalilà di liquidnziotre In caso dj soioslime.ro dell'rìssocinzionc la li.ìuìdazionc dwcrà con le scsucnli modàlita: L,.ssenùlca o. s'bonlinàlanentc, iì Presidcnlc uscclle, o, fficoru ìn subordìne,l.ùltimo socio ordina*o nnunzianlc oppure itlirì anziano dci rinuuianti nomila un liquidatore deì latrinonio dc 'assocjnzionc, cuì resi<tuo, clopo avne onoriro lulti i dcbitì. dovrà esscrc dcvoìuro ai fini prcvìsti daì precedcnrc a.r. 27. c. 2. Art.l?) - Disposizioni Fitrali Lc nonne dcl prcs.nt. Slatuto lossono essere intcgrstc dxlt elentualc rcgolamento p.cdìsposto daì Consiglio Dircttivo ed approulo dall ass.nrbìea gcùcralc dci $cìi Per quaùto troo Prelisto ncl prcscnic Slaluto si applicino lc notre dcl codice civile ìù nrarcria di associèzjori non ri.onosciut. e dàìl'ir1.90, L.289/2002. sùcccssive ùodilìclzionied inregrazioni, nonché, in qunto applicabilì, ì rcsolamcùti dcl CONI c dcllc F.derazioni Spodivc Nùjona:i o tjnti di p.o,nozionc Sportiv. cui I'associnzionc si afilììerà. Pesaro.li 30/0?/2014 BELLIA ROGER RORERTO --.l/. U*fr&* àffiru CARINI I E RR^ $n,^, nirrri r ririr ril iiliiiirh tiiiilitti tt,-, ai :

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

CAPITOLO I - COSTITUZIONE

CAPITOLO I - COSTITUZIONE CAPITOLO I - COSTITUZIONE ART. 1- FONDAZIONE E' fondata per coloro che aderiscono e aderiranno al presente statuto, che prende vigore immediato, un' associazione per la pratica e la diffusione del Viet

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ISCRIZIONE DI UN ASSOCIAZIONE AL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO

LINEE GUIDA PER L ISCRIZIONE DI UN ASSOCIAZIONE AL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO LINEE GUIDA PER L ISCRIZIONE DI UN ASSOCIAZIONE AL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO Giunta Regionale d Abruzzo Ufficio Pari Opportunità Via Leonardo da Vinci, 6-67100 L Aquila Tel. 0862.363374 3424

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA STATUTO FEDERALE CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA APPROVATO CON DELIBERA PRESIDENTE CONI N. 130/56 E RATIFICATO DALLA GIUNTA C.O.N.I. IL 4/9/2012 INDICE

Dettagli

La modulistica per le organizzazioni di volontariato

La modulistica per le organizzazioni di volontariato Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Bologna La modulistica per le organizzazioni di volontariato ST RUMENTI PER IL VOLONT ARIAT O La modulistica per le organizzazioni di volontariato

Dettagli

TITOLO I. Regolamento Organico F.I.N. INDICE CAPO I CAPO II CAPO III

TITOLO I. Regolamento Organico F.I.N. INDICE CAPO I CAPO II CAPO III Regolamento Organico F.I.N. INDICE TITOLO I CAPO I LE SOCIETA Art. 1 Affiliazione pag. 1 Art. 2 Domanda di affiliazione pag. 1 Art. 3 Domanda di riaffiliazione pag. 2 Art. 4 Accettazione della domanda

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

STATUTO della "Cooperativa Edilizia POLIZIA Società Cooperativa a r.l. TITOLO I COSTITUZIONE, SEDE E DURATA DELLA COOPERATIVA ARTICOLO 1

STATUTO della Cooperativa Edilizia POLIZIA Società Cooperativa a r.l. TITOLO I COSTITUZIONE, SEDE E DURATA DELLA COOPERATIVA ARTICOLO 1 STATUTO della "Cooperativa Edilizia POLIZIA Società Cooperativa a r.l. TITOLO I COSTITUZIONE, SEDE E DURATA DELLA COOPERATIVA ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E SEDE E' costituita con sede nel Comune di BOLOGNA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO

REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO Parte I Attribuzioni, struttura e organizzazione del Settore Tecnico Art. 1 Attribuzioni e funzioni 1. Il Settore Tecnico della F.I.G.C., tenuto anche conto delle esperienze

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento dei concorsi e delle altre modalità di accesso agli impieghi

Regolamento per lo svolgimento dei concorsi e delle altre modalità di accesso agli impieghi Regolamento per lo svolgimento dei concorsi e delle altre modalità di accesso agli impieghi Delibera del Consiglio direttivo 22 settembre 1998, n. 74 Testo aggiornato alle disposizioni del D. Lgs. 31.3.1998,

Dettagli

Emittente: Exprivia S.p.A Sito Web: www.exprivia.it AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I.

Emittente: Exprivia S.p.A Sito Web: www.exprivia.it AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I. Statuto sociale con evidenza delle modifiche approvate (AI SENSI DELL ART. IA.2.3.1, CO. 2 DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I.) Emittente:

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

NORMATIVA GENERALE AFFILIAZIONI E TESSERAMENTI NORMATIVA ATTIVITA PROPAGANDA

NORMATIVA GENERALE AFFILIAZIONI E TESSERAMENTI NORMATIVA ATTIVITA PROPAGANDA NORMATIVA GENERALE AFFILIAZIONI E TESSERAMENTI * * * * NORMATIVA ATTIVITA PROPAGANDA E SCUOLE NUOTO FEDERALI * * * * STAGIONE 2014 2015 APPROVATA CON DELIBERA C.F. 7/7/2014 AGGIORNATA AL 07/10/2014 INDICE

Dettagli

1 Soggetti obbligati alla presentazione del Modello UNICO Enti non commerciali ed equiparati 7 2 Compilazione del frontespizio 10

1 Soggetti obbligati alla presentazione del Modello UNICO Enti non commerciali ed equiparati 7 2 Compilazione del frontespizio 10 genzia ntrate UNICO Enti non commerciali ed equiparati 2014 Dichiarazione degli enti non commerciali residenti e delle società ed enti non residenti equiparati soggetti all Ires - Periodo d imposta 2013

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SENATO

REGOLAMENTO DEL SENATO REGOLAMENTO DEL SENATO 95 96 REGOLAMENTO DEL SENATO 97 REGOLAMENTO DEL SENATO Testo approvato dall Assemblea il 17 febbraio 1971 (Gazzetta Ufficiale, Suppl. ord. n. 53 del 1º marzo 1971) e successive modificazioni

Dettagli

GLI ENTI NO PROFIT: Norme giuridiche e fiscali ed adempimenti amministrativi. Ufficio Centrale Orientamento e Formazione Professionale dei Lavoratori

GLI ENTI NO PROFIT: Norme giuridiche e fiscali ed adempimenti amministrativi. Ufficio Centrale Orientamento e Formazione Professionale dei Lavoratori GLI ENTI NO PROFIT: Norme giuridiche e fiscali ed adempimenti amministrativi Ufficio Centrale Orientamento e Formazione Professionale dei Lavoratori 1 INDICE Prefazione Parte prima ENTI NO PROFIT secondo

Dettagli

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali le agevolazioni fiscali aggiornata con la normativa in vigore al 30 novembre 2007 INDICE 1. PREMESSA 2 2. LE LIBERALITÀ ALLE ONLUS 4 La deducibilità dal reddito delle erogazioni liberali alle ONLUS 4 La

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Titolo primo L Associazione Italiana Arbitri Capo primo: Natura, funzioni e poteri. Art. 1 Natura e funzione 1.L Associazione Italiana Arbitri (AIA) è l associazione

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri. La società tra professionisti

Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri. La società tra professionisti Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri La società tra professionisti (c.r.385) Roma, maggio 2013 Ing. Armando Zambrano Ing. Fabio Bonfà Ing. Gianni Massa Ing. Riccardo Pellegatta Ing. Michele Lapenna

Dettagli

STATUTO di ROMA CAPITALE. (approvato dall Assemblea Capitolina con deliberazione n. 8 del 7 marzo 2013)

STATUTO di ROMA CAPITALE. (approvato dall Assemblea Capitolina con deliberazione n. 8 del 7 marzo 2013) STATUTO di ROMA CAPITALE (approvato dall Assemblea Capitolina con deliberazione n. 8 del 7 marzo 2013) SEGRETARIATO-DIREZIONE GENERALE Direzione Giunta e Assemblea Capitolina Approvato con deliberazione

Dettagli

STATUTO DEL COMUNE DI RAGUSA

STATUTO DEL COMUNE DI RAGUSA - STATUTO DEL COMUNE DI RAGUSA TESTO DEFINITIVO CON LE MODIFICHE APPROVATE DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 63 DELL 08 OTTOBRE 2007, N. 36 DEL 7 APRILE 2010 E N. 85 DEL 5 OTTOBRE

Dettagli

CSV Daunia CENTRO SERVIZI VOLONTARIATO

CSV Daunia CENTRO SERVIZI VOLONTARIATO CSV Daunia CENTRO SERVIZI VOLONTARIATO Guida pratica alle domande ricorrenti nel mondo del volontariato Indice: Introduzione pag. 6 Nota del Curatore 7 Come si fa a costituire un associazione? 8 Come

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE. MA.RIS. Cooperativa Sociale

STATUTO DELLA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE. MA.RIS. Cooperativa Sociale STATUTO DELLA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE MA.RIS. Cooperativa Sociale TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE E DURATA NORME APPLICABILI Articolo 1 Costituzione e sede sociale E' costituita la società cooperativa

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI 00187 Roma Via di San Basilio, 72 Tel. +39 06.42.00.84 Fax +39 06.42.00.84.44/5 www.cnpi.it cnpi@cnpi.it C.F. 80191430588 Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli