Internazionalizzazione delle imprese

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Internazionalizzazione delle imprese"

Transcript

1 Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 24 Febbraio 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst

2 Dopo un 2013 difficile, le esportazioni di beni italiane hanno segnato un miglioramento lo scorso anno 25,0 Esportazioni ed Importazioni italiane di beni (tasso annuo di variazione a valori correnti) 15,0 var. % annua 5,0-5,0-15,0 Esportazioni di beni Importazioni di beni -25, Esportazioni di beni 11,2 9,0 0,9-21,1 15,3 12,8 3,5 0,3 1,7 Importazioni di beni 14,4 5,4 1,9-22,1 23,4 10,0-5,3-5,1-1,9 1 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

3 Il miglioramento è avvenuto soprattutto nella seconda metà del 2014 Esportazioni ed Importazioni italiane di beni (indici base valori correnti) gen-08 apr-08 lug-08 ott-08 gen-09 apr-09 lug-09 ott-09 gen-10 apr-10 lug-10 ott-10 gen-11 apr-11 lug-11 ott-11 gen-12 apr-12 lug-12 ott-12 gen-13 apr-13 lug-13 ott-13 gen-14 apr-14 lug-14 ott-14 2 Esportazioni Importazioni Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

4 LE ESPORTAZIONI NELLA PROVINCIA DI BERGAMO

5 L industria manifatturiera bergamasca nel 2014 Produzione e fatturato sono cresciuti più che a livello nazionale Nel 2014 la produzione manifatturiera della provincia di Bergamo è cresciuta dell 1,9% rispetto all anno precedente, un dato superiore a quello registrato sia a livello regionale (+1,5%) che a livello nazionale (-0,6%). Nel 2014 il fatturato delle imprese manifatturiere della provincia di Bergamo è cresciuto del 2,5% rispetto all anno precedente, un dato superiore a quello registrato a livello nazionale (-0,2%). 4 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

6 L estero ha trainato la crescita del fatturato Il fatturato estero è cresciuto a velocità doppia Nel 2014 il fatturato estero delle imprese manifatturiere della provincia di Bergamo è cresciuto ad un tasso annuale del 4,3% mentre il fatturato interno ha registrato un tasso annuale di crescita del 2,2%. 5 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

7 Ordini in ripresa Gli ordini sono in ripresa sia all interno che all estero Nell ultimo trimestre del 2014 gli ordini interni sono cresciuti in base a dati destagionalizzati del 2,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,0% rispetto allo stesso trimestre del Gli ordini esteri sono cresciuti del 3,8% rispetto al trimestre precedente e dell 1,6% rispetto allo stesso trimestre del Fonte: Camera di Commercio Bergamo

8 Attese in ripresa per la domanda estera Migliora la dinamica attesa della domanda estera Nell ultimo trimestre del 2014 sono migliorate le attese delle imprese manifatturiere della provincia di Bergamo riguardanti la dinamica della domanda estera, mentre sono lievemente peggiorate quelle relative alla domanda interna. 7 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

9 Le esportazioni della provincia di Bergamo Esportazioni in crescita del 4,7% nei primi nove mesi del 2014 Nei primi nove mesi del 2014 la provincia di Bergamo ha realizzato esportazioni per 10,3 miliardi di euro (+4,7% rispetto allo stesso periodo del 2013) e importazioni per 6 miliardi (+6,0%). Il saldo è stato pari a 4,2 miliardi di euro, in linea con quello dell anno precedente. 8 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

10 Le esportazioni verso l Unione Europea Esportazioni in crescita del 5,7% nei primi nove mesi del 2014 Nei primi nove mesi del 2014 la provincia di Bergamo ha realizzato esportazioni verso i Paesi dell Unione Europea per 6,4 miliardi di euro (+5,7% rispetto allo stesso periodo del 2013, un dato superiore al +3,6% rilevato a livello nazionale) e importazioni per 4,3 miliardi (+7,1%, un dato nettamente superiore a quello nazionale per l assenza di importazioni significative di prodotti energetici nella provincia di Bergamo). 9 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

11 Le esportazioni verso i Paesi extra-unione Europea Esportazioni in crescita del 3,0% nei primi nove mesi del 2014 Nei primi nove mesi del 2014 la provincia di Bergamo ha realizzato esportazioni verso i Paesi extra-ue per 3,7 miliardi di euro (+3,0% rispetto allo stesso periodo del 2013, contro un calo dell 1,1% rilevato a livello nazionale) e importazioni per 1,7 miliardi (+3,3 contro un calo del 5,3% a livello nazionale per l assenza di importazioni significative di prodotti energetici nella provincia di Bergamo). 10 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

12 I principali Paesi dell interscambio commerciale per la provincia di Bergamo Esportazioni, importazioni e saldo nei primi nove mesi del 2014 per i primi dieci mercati uro milioni Esportazioni Variaz % annua Importazioni Variaz % annua Saldo Germania Francia Regno Unito Stati Uniti Spagna Paesi Bassi Polonia Cina Svizzera Austria Germania, Francia e Regno Unito sono i principali mercati di sbocco delle esportazioni per le imprese manifatturiere della provincia di Bergamo, ma cresce l importanza degli Stati Uniti 11 Fonte: Camera di Commercio Bergamo

13 Le esportazioni dei principali settori della provincia di Bergamo Meccanica uro milioni Variazione annuale Esportazioni % di cui area UE 1.4% area extra-ue 10.8% Esportazioni in crescita del 6,0% nei primi nove mesi del 2014 Metalli e prodotti in metallo uro milioni Variazione annuale Esportazioni % di cui area UE 2.7% area extra-ue -1.1% Esportazioni in crescita dello 0,7% nei primi nove mesi del Fonte: Camera di Commercio Bergamo

14 Le esportazioni dei principali settori della provincia di Bergamo Chimica uro milioni Variazione annuale Esportazioni % di cui area UE 9.7% area extra-ue 1.1% Esportazioni in crescita del 7,5% nei primi nove mesi del 2014 Gomma e plastica uro milioni Variazione annuale Esportazioni % di cui area UE 9.7% area extra-ue -3.7% Esportazioni in crescita del 6,2% nei primi nove mesi del Fonte: Camera di Commercio Bergamo

15 Le esportazioni dei principali settori della provincia di Bergamo Mezzi di trasporto uro milioni Variazione annuale Esportazioni % di cui area UE 8.3% area extra-ue 6.9% Esportazioni in crescita dell 8,0% nei primi nove mesi del 2014 Sistema moda uro milioni Variazione annuale Esportazioni % di cui area UE 4.2% area extra-ue -3.3% Esportazioni in crescita dell 1,3% nei primi nove mesi del Fonte: Camera di Commercio Bergamo

16 LE PREVISIONI DELL EXPORT ITALIANO

17 I volumi degli scambi commerciali internazionali sono previsti in accelerazione nel periodo var. % annu ua Scambi manifatturieri e PIL mondiale, var. annue a valori costanti 15,0 10,0 5,0 0,0-5,0 previsioni -10,0 PIL mondiale commercio mondiale -15, F2016F PIL mondiale 4,9 5,6 5,7 3,0 0,0 5,4 4,1 3,1 3,1 3,0 3,4 3,6 commercio mondiale 7,6 9,2 8,1 3,0-10,6 12,6 6,7 2,9 2,9 2,7 4,3 5,0 16 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream e previsioni Prometeia

18 Le esportazioni italiane sono previste in decisa accelerazione per i prossimi anni Proiezioni export italiano e crescita del commercio internazionale (tasso annuo di variazione a valori costanti) var. % annu ua 6,0 5,0 4,0 3,0 2,0 1,0 0,0-1,0-2,0 previsioni Export industria manif. Italia commercio mondiale F 2016F Export industria manif. Italia -1,4-0,2 1,9 3,8 3,4 commercio mondiale 2,9 2,9 2,7 4,3 5,0 17 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream e previsioni Prometeia

19 Nella composizione dell export italiano crescerà la quota verso Asia, Nord America ed Europa ex-ue Proiezioni composizione dell export italiano per mercati di destinazione Composizione storica nel 2013 Composizione prevista nel ,05% 8,78% 10,87% 7,74% 48,06% 3,20% 9,49% 11,63% 8,04% 45,64% 21,51% 22,01% 18 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati SACE, Rapporto export

20 Nell export italiano crescerà il peso del settore dei beni di investimento Proiezioni composizione dell export italiano per macrosettori Composizione storica nel 2013 Composizione prevista nel ,3% 8,8% 37,8% 24,2% 39,4% 24,3% 29,7% 27,5% 19 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati SACE, Rapporto export

21 La propensione ad esportare dell Italia ha raggiunto un nuovo massimo 32,0% 30,0% Propensione ad esportare e grado di penetrazione delle importazioni dell Italia (valori costanti) previsioni 28,0% 26,0% 24,0% 22,0% Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q1 2015F Q3 2015F Grado di penetrazione delle importazioni (rapporto tra importazioni di beni e servizi e domanda nazionale) Propensione ad esportare (rapporto tra esportazioni di beni e servizi e PIL) 20 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream e su stime Prometeia

22 La crescita dell export e la marcata riduzione dell import hanno determinato un significativo miglioramento della bilancia commerciale italiana Saldo della bilancia commerciale italiana (in milioni di euro correnti e in % del PIL) milioni di euro corren nti previsioni 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% -1,0% -2,0% -3,0% Q Q Q Q Q in % del PIL Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q Q4 2014F Q1 2015F Q2 2015F Q3 2015F Q4 2015F in valore (milioni di euro correnti) in % del PIL 21 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

23 Il contributo positivo delle esportazioni nette deriva interamente dal crollo delle importazioni ITALIA: variazione delle componenti del PIL dal 2007 al 2014 (valori costanti in miliardi di euro) -74 variazione del PIL -8,6% Contributo alla crescita Consumi Privati -4,4% Consumi Pubblici -0,4% Investimenti -5,6% Esportazioni Nette 3,4% Scorte -1,5% (-58) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati Var. Consumi Pubblici Var. Investimenti Var. Esportazioni Nette Var. Scorte PIL finale (2014F) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati var. Consumi Pubblici var. Investimenti var. Esportazioni var. Importazioni var. Scorte PIL finale (2014F) 22 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

24 Le esportazioni in Germania sono aumentate del 17% nel periodo GERMANIA: variazione delle componenti del PIL dal 2007 al 2014 (valori costanti in miliardi di euro) variazione del PIL 5,0% Contributo alla crescita Consumi Privati 3,3% Consumi Pubblici 1,7% Investimenti 0,9% Esportazioni Nette 0,0% Scorte -1,0% (+188) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati Var. Consumi Pubblici Var. Investimenti Var. Esportazioni Nette Var. Scorte PIL finale (2014f) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati var. Consumi Pubblici var. Investimenti var. Esportazioni var. Importazioni var. Scorte PIL finale (2014F) 23 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

25 Nonostante il contributo netto sia stato negativo, l export francese è cresciuto FRANCIA: variazione delle componenti del PIL dal 2007 al 2014 (valori costanti in miliardi di euro) variazione del PIL 2,3% Contributo alla crescita Consumi Privati 1,6% Consumi Pubblici 2,7% Investimenti -1,5% Esportazioni Nette -0,3% Scorte -0,2% (+60) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati Var. Consumi Pubblici Var. Investimenti Var. Esportazioni Nette Var. Scorte PIL finale (2014F) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati var. Consumi Pubblici var. Investimenti var. Esportazioni var. Importazioni var. Scorte PIL finale (2014F) 24 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

26 La Spagna ha fatto leva sull export per rilanciare la crescita economica SPAGNA: variazione delle componenti del PIL dal 2007 al 2014 (valori costanti in miliardi di euro) variazione del PIL -5,0% Contributo alla crescita Consumi Privati -5,8% Consumi Pubblici 0,6% Investimenti -12,0% Esportazioni Nette 11,0% Scorte 1,2% (-77) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati Var. Consumi Pubblici Var. Investimenti Var. Esportazioni Nette Var. Scorte PIL finale (2014F) PIL iniziale (2007) var. Consumi Privati var. Consumi Pubblici var. Investimenti var. Esportazioni var. Importazioni var. Scorte PIL finale (2014F) 25 Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

27 La propensione all export dell Italia è molto inferiore a quella della Germania ma superiore a quella di Francia, Stati Uniti e Giappone 50% Propensione all esportazione (rapporto % tra esportazioni di beni e servizi e PIL, a prezzi 2005) 45% 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% Italia Francia Germania Spagna Regno Unito Stati Uniti Giappone Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati T.R. Datastream

28 A parità dimensionale, le PMI italiane sono meno propense a varcare i confini nazionali 250% 200% 150% Propensione all internazionalizzazione (% delle aziende esportatrici per classe dimensionale) Spagna Germania Italia 85% 95% 100% 48% 68% 80% 50% 0% 47% 29% 49% 54% Aziende dipendenti Aziende dipendenti Aziende > 250 dipendenti 27 Fonte: SACE su dati Eurostat

29 Con una maggiore propensione all export, l economia italiana avrebbe notevoli benefici Impatto al 2018 se livello Export/Pil 2013 tedesco livello Export/Pil 2013 spagnolo media export/pil 2013 tra Germania e Spagna Maggior Export annuo ( ) Maggior Pil al 2018 ( ) Incrmento Pil (%) Maggior occupazione al mld 198 mld 14,10% 2,7 mln 13 mld 43 mld 3,10% 0,6 mln 39 mld 125 mld 8,90% 1,8 mln 28 Fonte: SACE

30 Esportazioni per classe di valore: le PMI italiane esportano ancora poco Esportazioni per classe di valore (anno 2013) Imprese Esportazioni Classe di valore delle esportazioni (migliaia di euro) numero peso % valori peso % % cumulata , ,6 0, , ,1 1, , ,6 4, , ,5 10, , ,2 17, , ,1 31, , ,9 51,0 oltre , ,0 100,0 TOTALE Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati ISTAT

31 Le imprese italiane con maggiore vocazione internazionale hanno fronteggiato meglio la crisi Distribuzione delle imprese italiane (indagine su unità con più di 20 dipendenti) FATTURATO NAZIONALE Variazione IN CR RESCITA IN CALO 13% 18% 36% 33% Il 51% delle imprese (58% del valore aggiunto) è cresciuto sui mercati esteri anche durante la crisi IN CALO IN CRESCITA FATTURATO ESTERO Variazione Fonte: SACE su dati Istat

32 La performance del fatturato delle imprese esportatrici è migliore di quelle meno orientate all export Variazione annuale del fatturato cluster in base alla quota delle esportazioni (valori % a prezzi costanti 2013 indici base 100 = anno 2009) ,7% -0,8% +2,5% +2,6% ,6% 6,7% 1,9% -4,0% -0,7% +2,2% ,3% 0,3% -2,5% 0,3% 3,8% Export = Meno di un terzo Export = Tra un terzo e due terzi Export = Oltre due terzi Totale imprese industriali 31 Fonte: Banca d Italia, Indagine sulle imprese industriali e dei servizi Luglio 2014

33 Il risultato d esercizio per cluster di imprese secondo la quota esportata Risultato di esercizio cluster in base della quota delle esportazioni (in % del numero delle imprese) Anno 2012 Anno ,5% 15,5% 27,3% 22,8% 11,0% 10,9% ,8 23, ,7 17,5 13, ,0% 61,7% 66,3% ,5 58,8 62,9 0 Export = Meno di un terzo Export = Tra un terzo e due terzi Export = Oltre due terzi 0 Export = Meno di un terzo Export = Tra un terzo e due terzi Export = Oltre due terzi Perdita Pareggio Utile Perdita Pareggio Utile 32 Fonte: Banca d Italia, Indagine sulle imprese industriali e dei servizi Luglio 2014

34 Le imprese maggiormente esportatrici hanno ridotto meno gli investimenti Variazione annuale degli investimenti - cluster in base alla quota delle esportazioni (valori % a prezzi costanti 2013 indici base 100 = anno 2009) ,8% 1,1% 0,8% -4,0% -4,3% -2,5% -4,4% -10,7% -1,8% +6,8% -1,5% -3,5% 80-12,1% -6,4% 0,8% Export = Meno di un terzo Export = Tra un terzo e due terzi Export = Oltre due terzi Totale imprese industriali 33 Fonte: Banca d Italia, Indagine sulle imprese industriali e dei servizi Luglio 2014

35 Le imprese maggiormente esportatrici hanno ridotto meno l occupazione Variazione annuale dell occupazione media - cluster in base alla quota delle esportazioni (valori % a prezzi costanti 2013 indici base 100 = anno 2009) ,7% ,3% -2,8% -0,2% -0,8% -0,7% -0,3% -1,4% -0,5% -1,3% -1,1% ,7% -0,7% -0,3% -1,4% Export = Meno di un terzo Export = Tra un terzo e due terzi Export = Oltre due terzi Totale imprese industriali 34 Fonte: Banca d Italia, Indagine sulle imprese industriali e dei servizi Luglio 2014

36 L instabilità geopolitica è considerata il principale rischio per la crescita economica globale Le 5 potenziali minacce alla crescita economica mondiale per i prossimi 12 mesi (% di risposte) rispetto al precedente sondaggio rispetto al precedente sondaggio 35 Fonte: McKinsey Global Survey

37 ALIMENTARE E BEVANDE

38 Performance Settore Alimentare e Bevande Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) indici base 100 su media mobile a 12m dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 8,0% 7,0% 6,0% 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% -1,0% -2,0% 2,7% 1,9% 6,9% 4,9% 4,7% 6,4% 1,3% 0,3% 7,2% -0,2% -1,1% ,0% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) Breakdown miliardi di euro 140,0 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 116,4 16,5 122,1 123,7 123,4 17,6 18,9 19,8 99,8 104,5 104,8 103,6 estero interno miliardi di euro 140,0 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 116,4 14,2% 122,1 123,7 123,4 14,4% 15,3% 16,1% 85,8% 85,6% 84,7% 83,9% estero interno 20,0 20, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

39 Settore Alimentare e Bevande Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 4,2% (anno 2013) (27%) (19%) (13%) (42%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (3,7%) (3,0%) (1,0%) (6,5%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 6,0% 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 1,0% 1,0% 4,8% 3,8% ,0% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

40 TESSILE, ABBIGLIAMENTO E PELLETTERIA

41 Performance Settore Tessile, Abbigliamento e Pelli indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 6,5% 4,0% 10,4% 5,7% 3,2% 10,5% -4,6% -9,1% 3,2% 3,5% -0,4% -2,9% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) Breakdown miliardi di euro 90,0 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 82,3 77,9 78,5 78,2 26,9 29,7 30,6 31,7 51,0 52,6 47,8 46,5 estero interno miliardi di euro 90,0 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 82,3 77,9 78,5 78,2 34,5% 36,1% 39,0% 40,6% 65,5% 63,9% 61,0% 59,4% estero interno 10,0 10, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

42 Settore Tessile, Abbigliamento e Pelli Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 7.1% (anno 2013) (32%) (17%) (36%) (14%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (4,6%) (10,8%) (2,5%) (9,9%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 3,0% 2,5% 2,0% 1,5% 1,0% 0,5% 0,7% 1,3% 2,5% 2,0% ,0% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

43 LEGNO, CARTA, STAMPA, GOMMA E PLASTICA

44 Performance Settore Legno, Carta e Stampa indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 5,2% 3,8% 12,0% 0,9% 0,9% 1,2% -8,0% -9,1% -1,9% -3,0% -3,7% ,4% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 60,0 Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) 60,0 Breakdown miliardi di euro 50,0 40,0 30,0 20,0 48,5 48,9 7,5 7,6 45,0 43,6 7,4 7,4 41,0 41,3 37,6 36,2 estero interno miliardi di euro 50,0 40,0 30,0 20,0 48,5 48,9 15,4% 15,4% 45,0 43,6 16,5% 17,0% 84,6% 84,6% 83,50% 83,0% estero interno 10,0 10, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

45 Performance Settore Gomma e Plastica indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 4,1% 1,7% 11,9% 3,2% 0,9% 10,3% -8,3% -11,2% -0,4% -3,0% -4,6% ,1% Totale Interno Estero Breakdown miliardi di euro Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 90,0 76,3 78,8 80,0 72,2 70,1 70,0 18,7 20,7 60,0 20,6 20,8 50,0 40,0 57,6 58,1 51,6 49,2 30,0 20,0 estero interno Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) miliardi di euro 90,0 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 76,3 78,8 24,5% 26,2% 75,5% 73,8% 72,2 28,5% 70,1 29,7% 71,5% 70,3% estero interno 10,0 10, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

46 Settore Beni Intermedi (legno, carta, gomma e plastica) Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 3,8% (anno 2013) (27%) (20%) (13%) (39%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (5,8%) (1,3%) (1,0%) (6,3%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 3,5% 3,0% 2,5% 2,0% 1,5% 1,0% 0,5% 0,0% 3,0% 2,8% 1,8% 0,6% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

47 APPARECCHIATURE ELETTRICHE

48 Performance Settore Apparecchiature Elettriche indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 11,8% 10,1% 15,4% 4,8% 1,7% 6,6% -6,6% -12,3% 1,3% -4,0% -9,5% ,1% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) Breakdown miliardi di euro 45,0 40,0 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 38,3 39,7 15,8 16,8 17,1 22,5 22,9 20,1 37,1 35,8 17,6 18,2 estero interno miliardi di euro 45,0 40,0 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 38,3 39,7 41,3% 42,4% 45,9% 58,7% 57,6% 54,1% 37,1 35,8 49,2% 50,8% estero interno 5,0 5, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

49 Settore Elettrotecnica Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 2,8% (anno 2013) (25%) (34%) (29%) (12%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (0,8%) (6,4%) (1,2%) (5,2%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% 4,2% 4,1% 2,2% 1,4% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

50 Settore Elettrodomestici Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 6,1% (anno 2013) (35%) (11%) (15%) (39%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (9,8%) 459 (1,6%) 249 (3,0%) (9,4%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 3,5% 3,0% 2,5% 2,0% 1,5% 1,0% 0,5% 0,0% 3,0% 3,2% 2,8% 0,9% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

51 ELETTRONICA

52 Performance Settore Elettronica indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% 12,7% 11,9% 14,5% 1,8% 0,3% -0,5% 1,3% -2,6% -2,7% -4,8% -6,2% -8,2% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) Breakdown miliardi di euro 25,0 20,0 15,0 10,0 22,6 8,4 21,8 8,5 20,8 20,7 8,6 8,3 14,2 13,3 12,2 12,4 estero interno miliardi di euro 25,0 20,0 15,0 10,0 22,6 37,2% 21,8 39,1% 20,8 20,7 41,2% 40,3% 62,8% 60,9% 58,8% 59,7% estero interno 5,0 5, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

53 Settore Elettronica Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 0,4% (anno 2013) (26%) (48%) (20%) (6%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani 908 (1,0%) 850 (0,1%) 538 (0,1%) (1,4%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 6,0% 4,0% 2,0% 0,0% -2,0% -4,0% -6,0% -8,0% 4,9% 3,9% -5,5% -2,4% F 2015F 2016F (100) (200) (151) Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

54 METALLURGIA E PRODOTTI IN METALLO

55 Performance Settore Metallurgia e Prodotti in Metallo indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 25,0% 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 21,3% 20,0% 16,4% 8,9% 6,4% 16,3% -9,0% 2,1% -3,9% -5,5% -6,2% -13,0% Totale Interno Estero Breakdown miliardi di euro Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 160,0 140,0 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 147,6 135,5 134,2 33,6 101,9 39,1 108,5 39,9 126,8 38,3 94,3 88,5 estero interno miliardi di euro Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) 160,0 140,0 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 147,6 135,5 134,2 24,8% 75,2% 26,5% 73,5% 29,7% 126,8 30,2% 70,3% 69,8% estero interno 20,0 20, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

56 Settore Metallurgia Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 3,6% (anno 2013) (25%) (27%) (36%) (12%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (5,5%) (0,8%) (0,9%) (6,9%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Previsioni 6,0% 4,0% 2,0% 0,0% -2,0% -4,0% -6,0% -8,0% -10,0% -12,0% Variazioni % dell export italiano, costanti -9,8% 0,9% 3,5% F 2015F 2016F 3,5% Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

57 Settore Prodotti in Metallo Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 5,6% (anno 2013) (27%) (19%) (15%) (39%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (2,1%) (1,7%) (9,3%) (8,8%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% 4,0% 3,1% 0,4% 0,0% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

58 MECCANICA

59 Performance Settore Meccanica indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 10,0% 3,9% 15,2% 6,6% 0,3% 13,4% -4,7% 3,5% -1,2% -5,1% -13,2% ,9% Totale Interno Estero Breakdown miliardi di euro Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 20,0 106,1 99,5 101,1 99,9 47,7 54,2 51,8 51,9 45,1 56,1 57,1 42,8 estero interno Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) miliardi di euro 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 20,0 106,1 99,5 101,1 99,9 48,0% 51,1% 52,0% 48,9% 55,4% 57,2% 44,6% 42,8% estero interno Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

60 Settore Meccanica Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 7.1% (anno 2013) (27%) (30%) (29%) (15%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (3,9%) (5,3%) (11,9%) (9,5%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% -1,0% -2,0% -3,0% -4,0% 3,9% 3,5% 1,7% -2,9% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

61 MEZZI DI TRASPORTO

62 Performance Settore Mezzi di Trasporto indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 4,7% -3,7% 14,9% 3,2% 0,4% 7,4% -6,1% -8,1% -3,2% -4,0% -12,6% ,5% Totale Interno Estero Breakdown miliardi di euro Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 90,0 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 77,9 75,5 73,1 30,3 32,5 31,5 45,2 45,3 41,7 70,3 33,9 36,4 estero interno Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) miliardi di euro 90,0 80,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 77,9 75,5 73,1 40,2% 41,8% 59,8% 58,2% 43,0% 57,0% 70,3 48,2% 51,8% estero interno 10,0 10, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

63 Settore Autoveicoli e moto Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 2,8% (anno 2013) (33%) (19%) (34%) (13%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani 3,147 (1,0%) (3,9%) (1,4%) (4,9%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 6,0% 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 3,8% 4,1% 4,6% 4,9% ,0% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

64 MOBILI

65 Performance Settore Mobili indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% -15,0% 3,6% -1,2% 15,1% -2,4% -6,5% 7,1% -9,4% -0,4% -2,4% -2,3% -3,4% -12,9% Totale Interno Estero Breakdown miliardi di euro Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 25,0 21,6 21,1 19,1 20,0 18,6 6,5 6,9 6,8 15,0 6,8 15,1 10,0 14,1 12,3 11,9 estero interno Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) miliardi di euro 25,0 20,0 15,0 10,0 21,6 30,1% 21,1 33,0% 69,9% 67,0% 19,1 18,6 35,5% 36,3% 64,5% 63,7% estero interno 5,0 5, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

66 Settore Mobili Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 7,1% (anno 2013) (38%) (11%) (11%) (40%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (2,7%) (14,1%) 478 (4,0%) (10,3%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 4,0% 3,5% 3,0% 2,5% 2,0% 1,5% 1,0% 0,5% 0,0% 3,6% 2,4% 0,8% 1,0% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

67 FARMACEUTICA

68 Performance Settore Farmaceutica indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 8,0% 6,0% 4,0% 2,0% 0,0% -2,0% -4,0% 3,3% 2,1% 7,0% 2,2% -0,5% 5,5% 5,3% 0,8% -2,9% 2,8% -0,6% ,5% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) Breakdown miliardi di euro 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 26,4 27,0 27,2 27,9 11,6 12,2 12,9 13,7 14,8 14,8 14,3 14,2 estero interno miliardi di euro 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 26,4 27,0 27,2 27,9 43,8% 45,3% 47,3% 49,0% 56,2% 54,7% 52,7% 51,0% estero interno 5,0 5, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

69 Settore Farmaceutica Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 4,8% (anno 2013) (26%) (12%) (12%) (51%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (4,0%) (3,1%) (2,6%) (6,4%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% 16,0% 5,9% 3,0% 3,9% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

70 PRODOTTI CHIMICI

71 Performance Settore Prodotti Chimici indici base 100 su media mobile a 12m Indici del fatturato totale, domestico ed estero (base 100 = 2010) dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 dic-10 apr-11 ago-11 dic-11 apr-12 ago-12 dic-12 apr-13 ago-13 dic-13 apr-14 ago-14 dic-14 Totale Domestico Estero Variazione del fatturato totale, domestico ed estero (var % annua) var. % annua 35,0% 30,0% 25,0% 20,0% 15,0% 10,0% 5,0% 0,0% -5,0% -10,0% 19,0% 14,0% 31,2% 4,2% 2,3% 8,0% -0,2% -2,7% -3,9% -3,6% -5,6% ,2% Totale Interno Estero Valore del fatturato domestico ed estero (miliardi di euro) 60,0 Composizione del fatturato domestico ed estero (in % del fatturato totale) 60,0 Breakdown miliardi di euro 50,0 40,0 30,0 20,0 50,4 48,4 49,0 47,3 15,7 17,0 17,0 17,0 32,6 33,4 32,1 30,3 estero interno miliardi di euro 50,0 40,0 30,0 20,0 50,4 48,4 49,0 47,3 32,5% 33,8% 34,6% 35,9% 67,5% 66,2% 65,4% 64,1% estero interno 10,0 10, Fonte: elaborazioni UBI Banca su dati Istat

72 Settore Prodotti Chimici Valore del commercio internazionale: milioni di euro correnti (anno 2013) Quota di mercato dell export italiano: milioni di euro correnti = 2,1% (anno 2013) (31%) (24%) (34%) (10%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani (0,9%) (4,6%) (0,7%) (3,4%) Maturi vicini Emergenti vicini Maturi lontani Emergenti lontani Variazioni % dell export italiano, costanti Var. assolute dell export italiano (mln costanti) Previsioni 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% -1,0% -2,0% 4,2% 2,1% 3,4% -1,2% F 2015F 2016F Fonte: UBI Banca su dati ICE-Prometeia

73

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità Vicenza, 19 Maggio 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst LE ESPORTAZIONI DI VICENZA E

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 3 Marzo 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

Indice. Lo scenario economico globale. Il posizionamento dell Italia. Le imprese italiane e l internazionalizzazione. Focus Emilia-Romagna e Rimini

Indice. Lo scenario economico globale. Il posizionamento dell Italia. Le imprese italiane e l internazionalizzazione. Focus Emilia-Romagna e Rimini 1 2 Indice Lo scenario economico globale Il posizionamento dell Italia Focus Emilia-Romagna e Rimini Le imprese italiane e l internazionalizzazione 3 Evoluzione dell economia globale previsioni 8, Dinamica

Dettagli

Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa

Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa Esportare perché? Fatturato trainato dall export indici mensili del fatturato nel settore manifatturiero (2010=100)

Dettagli

Previsioni (variazioni %)

Previsioni (variazioni %) Previsioni (variazioni %) 1 dollari per barile; 2 livelli; 3 valori percentuali Elaborazioni CSC su dati Eurostat, Fmi, Cpb, TR Elaborazioni CSC su dati Fmi Paesi Emergenti: Pil (variazione % e peso sul

Dettagli

Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa

Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa Esportare perché? Fatturato trainato dall export indici mensili del fatturato nel settore manifatturiero (2010=100)

Dettagli

Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese marchigiane. Alessandra Lanza, Prometeia spa

Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese marchigiane. Alessandra Lanza, Prometeia spa Il quadro del commercio mondiale: opportunità per le imprese marchigiane Alessandra Lanza, Prometeia spa Esportare perché? Fatturato trainato dall export indici mensili del fatturato nel settore manifatturiero

Dettagli

L interscambio commerciale con l estero della provincia di Bergamo nel primo trimestre 2014

L interscambio commerciale con l estero della provincia di Bergamo nel primo trimestre 2014 L interscambio commerciale con l estero della provincia di Bergamo nel primo trimestre 2014 Servizio Studi della Camera di Commercio di Bergamo 26/06/2014 Le esportazioni originate dalla provincia di Bergamo

Dettagli

il Commercio Estero in Friuli Venezia Giulia anno 2016

il Commercio Estero in Friuli Venezia Giulia anno 2016 il Commercio Estero in Friuli Venezia Giulia anno 2016 maggio 2017 Via Morpurgo 4-33100 Udine - Tel. +39 0432 273200 273219 - fax +39 0432 509469 - email: statistica@ud.camcom.it Indice Il contesto internazionale

Dettagli

IL COMMERCIO ESTERO IN PROVINCIA DI UDINE anno 2015

IL COMMERCIO ESTERO IN PROVINCIA DI UDINE anno 2015 Centro Studi Ufficio Statistica e Prezzi IL COMMERCIO ESTERO IN PROVINCIA DI UDINE anno 2015 Aprile 2016 Via Morpurgo 4-33100 Udine - Tel. +39 0432 273223 273224 - fax +39 0432 512408 - email: unioncamerefvg@ud.camcom.it

Dettagli

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Claudio Colacurcio, Prometeia spa

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Claudio Colacurcio, Prometeia spa Scenari internazionali: opportunità per le imprese Claudio Colacurcio, Prometeia spa Premessa export strategia necessaria Fatturato interno ed estero dell industria italiana (indice) mercato estero dal

Dettagli

IL COMMERCIO ESTERO DELL ITALIA NEL I TRIMESTRE 2012

IL COMMERCIO ESTERO DELL ITALIA NEL I TRIMESTRE 2012 IL COMMERCIO ESTERO DELL ITALIA NEL I TRIMESTRE 212 Nei primi tre mesi del 212 il valore delle esportazioni italiane di merci è aumentato del 5,5 per cento rispetto allo stesso periodo del 211 per un totale

Dettagli

3. Il Commercio Internazionale

3. Il Commercio Internazionale 27 Bollettino di Statistica 3. Il Commercio Internazionale Aumenta l export napoletano Nei primi nove mesi del 2011 il valore a prezzi correnti delle esportazioni della provincia di Napoli ammonta ad oltre

Dettagli

Settore manifatturiero regionale. Dati aggiornati e previsioni

Settore manifatturiero regionale. Dati aggiornati e previsioni Al servizio di gente unica Settore manifatturiero regionale Dati aggiornati e previsioni Direzione Generale Le imprese manifatturiere Il 10,3% delle imprese attive è manifatturiero per un totale di 9.649

Dettagli

Rallentamento strutturale del commercio mondiale

Rallentamento strutturale del commercio mondiale Rallentamento strutturale del commercio mondiale Nuovi modelli di sviluppo industriale Aumentano gli investimenti nel biennio 2015-2016 2016 - anno positivo per esportazioni e investimenti in Italia Principali

Dettagli

VOLUME Suddivisione per Macroregioni e Macrosettori

VOLUME Suddivisione per Macroregioni e Macrosettori 2 Marzo 215 FOCUS VOLUME Suddivisione per Macroregioni e Macrosettori VOLUME VOLUME Volumi - per area geografica di destinazione (var. % gen- Paesi UE 6,9 2,6 Paesi extra UE 4,2-1,7 Mondo 5,4,6 Volumi

Dettagli

DELLE ESPORTAZIONI. La provincia di Modena ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6%

DELLE ESPORTAZIONI. La provincia di Modena ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6% indicatori 35 In positivo indicatori il bilancio DELLE ESPORTAZIONI 2013 La provincia di ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6% MAURA MONARI Sia Prometeia sia il Bollettino Economico

Dettagli

L industria chimica in Toscana. Giugno 2016

L industria chimica in Toscana. Giugno 2016 L industria chimica in Toscana Giugno 2016 Il comparto chimico in Italia Perchè la chimica è importante? Con 52 miliardi di euro prodotti la chimica italiana si colloca al 3 posto in Europa (al 10 nel

Dettagli

COMMERCIO ESTERO MARCHE TUNISIA

COMMERCIO ESTERO MARCHE TUNISIA COMMERCIO ESTERO MARCHE TUNISIA DATI GEN SET 2010 Sistema Informativo Statistico REGIONE MARCHE 1 Esportazioni Marche vs Tunisia periodo Nel periodo Gennaio Settembre 2010 la regione Marche ha esportato

Dettagli

Opportunità e strategie dell ICE per le imprese - Focus Veneto

Opportunità e strategie dell ICE per le imprese - Focus Veneto Venezia, 24 novembre 2016 EVOLUZIONE DEL COMMERCIO CON L ESTERO PER AREE E SETTORI Opportunità e strategie dell ICE per le imprese - Focus Veneto Riccardo Landi Direttore Ufficio di Supporto per la Pianificazione

Dettagli

LA CONGIUNTURA ECONOMICA IN LOMBARDIA 2 trimestre 2017

LA CONGIUNTURA ECONOMICA IN LOMBARDIA 2 trimestre 2017 In collaborazione con le Associazioni regionali dell Artigianato Confartigianato, CNA, Casartigiani e CLAAI LA CONGIUNTURA ECONOMICA IN LOMBARDIA 2 trimestre 2017 27 luglio 2017 LA CONGIUNTURA LOMBARDA

Dettagli

I MPR P ESE S I TA T L A IAN A E E MERCA C T A I T E MERGENT N I T Fabio Cassia

I MPR P ESE S I TA T L A IAN A E E MERCA C T A I T E MERGENT N I T Fabio Cassia 15. IMPRESE ITALIANE E MERCATI EMERGENTI Fabio Cassia Esportazioni: quote dell Italia in volume e a valore Fonte: ICE, 2009. 2 Esportazioni: quote dell Italia in volume e a valore Selezione delle imprese

Dettagli

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa Scenari internazionali: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa premessa export strategia necessaria fatturato interno ed estero dell industria italiana indice mercato estero dal 2009

Dettagli

Flash Industria

Flash Industria 30 luglio 2015 Flash Industria 2.2015 Nel secondo trimestre 2015, sulla base dell indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato un incremento del +1,8 per cento rispetto al corrispondente

Dettagli

Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy

Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy Milano, 15 novembre 01 EVOLUZIONE DEL COMMERCIO CON L ESTERO PER AREE E SETTORI Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy Presidente Michele Scannavini Export traino per la crescita italiana,0 3,0

Dettagli

Industria (escl.costruzioni) Settore Automotive* Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29

Industria (escl.costruzioni) Settore Automotive* Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29 La produzione industriale cresce a giugno 2017 del 5,3% su giugno 2016. L industria manifatturiera registra un aumento tendenziale del 4,9%. Bene il settore automotive, +15,4% la crescita tendenziale di

Dettagli

Alla ricerca della crescita perduta: opportunità e ritorni di un Italia più internazionale.

Alla ricerca della crescita perduta: opportunità e ritorni di un Italia più internazionale. Alla ricerca della crescita perduta: opportunità e ritorni di un Italia più internazionale. roma, 19 novembre 2014 Roberta Marracino Direttore Area Studi e Comunicazione SACE Ognuno prende i limiti del

Dettagli

LE ESPORTAZIONI AGRICOLE E DELL INDUSTRIA ALIMENTARE DELL EMILIA-ROMAGNA. Gennaio 2016

LE ESPORTAZIONI AGRICOLE E DELL INDUSTRIA ALIMENTARE DELL EMILIA-ROMAGNA. Gennaio 2016 LE ESPORTAZIONI AGRICOLE E DELL INDUSTRIA ALIMENTARE DELL EMILIA-ROMAGNA Gennaio 2016 DATI CONGIUNTURALI: I PRIMI NOVE MESI DEL 2015 2 LE ESPORTAZIONI REGIONALI NEL 2015 Nei primi nove mesi del 2015 l

Dettagli

La bilancia commerciale agroalimentare nazionale. gennaio-settembre 2017

La bilancia commerciale agroalimentare nazionale. gennaio-settembre 2017 La bilancia commerciale agroalimentare nazionale gennaio-settembre 2017 Roma, 21/12/2017 La bilancia agroalimentare nazionale nel periodo gennaio-settembre 2017 Le esportazioni agroalimentari italiane

Dettagli

Economia italiana e settori industriali

Economia italiana e settori industriali OPEN DAY ATTIVITÀ INTERNAZIONALI ANIE Economia italiana e settori industriali Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Milano, 6 dicembre 2016 La crescita del PIL mondiale è diventata strutturalmente

Dettagli

COMMERCIO CON L ESTERO

COMMERCIO CON L ESTERO 16 aprile 2012 Febbraio 2012 COMMERCIO CON L ESTERO A febbraio si rileva un aumento dello 0,1% rispetto al mese precedente per le esportazioni, determinato da una crescita dello 0,5% delle vendite verso

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 26/2017

COMUNICATO STAMPA 26/2017 AI GIORNALI E CORRISPONDENTI DELLE PROVINCE DI BIELLA E VERCELLI LORO SEDI COMUNICATO STAMPA 26/2017 EXPORT: NEL 1 TRIMESTRE 2017 AUMENTO SOSTENUTO PER BIELLA E VERCELLI Le vendite all'estero crescono

Dettagli

COMMERCIO ESTERO MARCHE RUSSIA - DATI 2012

COMMERCIO ESTERO MARCHE RUSSIA - DATI 2012 COMMERCIO ESTERO MARCHE RUSSIA - DATI 2012 Elaborazioni Marzo 2013 Fonte dei dati import export : ISTAT COEWEB REGIONE MARCHE Sistema Informativo Statistico e-mail: Funzione.SIStatistico@regione.marche.it

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 01 2016 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

Il contesto economico nel 2013

Il contesto economico nel 2013 Il contesto economico nel 2013 Gran parte del mondo è ancora alle prese con i problemi e le cicatrici ereditate dalla crisi Gli Stati Uniti si interrogano sulla sostenibilità di lungo periodo della politica

Dettagli

: il decennio in prospettiva

: il decennio in prospettiva 1999-2008: il decennio in prospettiva Camera di Commercio di Parma Bilancio di mandato, 1999-2008 Fabio Sdogati (fabio.sdogati@polimi.it) Gianluca Orefice Andrej Sokol Davide Suverato 1 luglio 2009 1 Indice

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2015

Annuario Istat-Ice 2015 Annuario Istat-Ice 2015 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività internazionali delle imprese Roberto Monducci Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche economiche Istituto

Dettagli

Commercio estero e attività internazionali delle imprese 2014

Commercio estero e attività internazionali delle imprese 2014 Commercio estero e attività internazionali delle imprese 2014 L'edizione 2014 dell'annuario statistico realizzato dall'istat e l'ice fornisce un quadro aggiornato sulla struttura e la dinamica dell'interscambio

Dettagli

La sfida dell economia globale alle economie locali

La sfida dell economia globale alle economie locali La sfida dell economia globale alle economie locali Paolo Onofri 21 novembre 26 Contributi percentuali alla crescita del commercio mondiale 5 4 3 2 1 1979/1975 1989/1979 1999/1989 25/1999 Asia escluso

Dettagli

VOLA IL MADE IN ITALY NEL MONDO: NEL 2015 HA REALIZZATO UN SALDO COMMERCIALE DI 122 MILIARDI DI EURO

VOLA IL MADE IN ITALY NEL MONDO: NEL 2015 HA REALIZZATO UN SALDO COMMERCIALE DI 122 MILIARDI DI EURO VOLA IL MADE IN ITALY NEL MONDO: NEL 2015 HA REALIZZATO UN SALDO COMMERCIALE DI 122 MILIARDI DI EURO Il saldo commerciale del 2015* (dato dalla differenza tra l export e l import) dei prodotti ascrivibili

Dettagli

Esportazioni 3 trimestre Var.% Imp. 2016/2015. Italia ,9% +0,5% Puglia Brindisi

Esportazioni 3 trimestre Var.% Imp. 2016/2015. Italia ,9% +0,5% Puglia Brindisi L interscambio commercialee della provincia di Brindisi, archivia il 3 trimestre 2016 con una aumento dei flussi esportativi (rispetto al 3 trimestre 2015) del (+15,7%) al contrario, i dati relativi alle

Dettagli

Il legno-arredo italiano: visioni e sfide del comparto per vincere sui mercati a più alto potenziale

Il legno-arredo italiano: visioni e sfide del comparto per vincere sui mercati a più alto potenziale Il legno-arredo italiano: visioni e sfide del comparto per vincere sui mercati a più alto potenziale Giovanni Foresti Direzione Studi e Ricerche Udine, 8 giugno 2017 Agenda 1 1 L evoluzione delle quote

Dettagli

Focus 03/2017 ITALIA PRODUZIONE INDUSTRIALE

Focus 03/2017 ITALIA PRODUZIONE INDUSTRIALE Segno positivo per la produzione industriale a marzo 2017: +2,8%. Bene anche il settore automotive, che continua la sua crescita: +12,9%. Produzione industriale Secondo i dati diffusi da ISTAT, a marzo

Dettagli

3. L interscambio con l estero 3. L INTERSCAMBIO CON L ESTERO

3. L interscambio con l estero 3. L INTERSCAMBIO CON L ESTERO 3. L INTERSCAMBIO CON L ESTERO 22 3.1 L interscambio e il saldo della bilancia commerciale I dati Istat complessivi riferiti al commercio estero del 2014 confermano la ripresa dell interscambio commerciale.

Dettagli

Scheda riassuntiva Francia.

Scheda riassuntiva Francia. Scheda riassuntiva Francia. Quadro generale. Totale importazioni 2006 533.972 (milioni di dollari) Totale esportazioni 2006 488.884 (milioni di dollari) Totale importazioni dall'italia 33.688 (milioni

Dettagli

Presentazione Annuario Istat-Ice 2016

Presentazione Annuario Istat-Ice 2016 Presentazione Annuario Istat-Ice 2016 Commercio estero ed attività internazionali delle imprese Giorgio Alleva Presidente dell Istituto Nazionale di Statistica Outline Le principali novità dell Annuario

Dettagli

Evoluzione dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane

Evoluzione dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane Evoluzione dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane Economia globale contesti divergenti, politiche eterogenee Martedì 11 Novembre 2014 Gianpaolo Bruno Direttore, pianificazione strategica,

Dettagli

Padova Treviso e Vicenza nel nuovo contesto competitivo internazionale Assise Generali 2016 Confindustria Padova Treviso e Vicenza

Padova Treviso e Vicenza nel nuovo contesto competitivo internazionale Assise Generali 2016 Confindustria Padova Treviso e Vicenza Padova Treviso e Vicenza nel nuovo contesto competitivo internazionale Assise Generali 2016 Confindustria Padova Treviso e Vicenza Ufficio Industry Economisti sul Territorio Direzione Studi e Ricerche

Dettagli

RISULTATI DELL INDAGINE CONGIUNTURALE RELATIVA AL II TRIMESTRE 2012

RISULTATI DELL INDAGINE CONGIUNTURALE RELATIVA AL II TRIMESTRE 2012 RISULTATI DELL INDAGINE CONGIUNTURALE RELATIVA AL II TRIMESTRE 2012 La produzione industriale per Paesi/1 230 Indice destagionalizzato della produzione industriale (Anno 2000=100) 220 Anni 2000-2012 210

Dettagli

Cruscotto congiunturale

Cruscotto congiunturale La dinamica dell economia italiana a cura della Segreteria Tecnica n. 3 23 dicembre 2015 Cruscotto congiunturale Pil e occupazione Nel terzo trimestre l attività produttiva conferma i risultati positivi

Dettagli

Variazione % tendenziale 2017/2016. Industria (escl.costruzioni) Settore Automotive* Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29

Variazione % tendenziale 2017/2016. Industria (escl.costruzioni) Settore Automotive* Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29 Segno positivo per la produzione industriale a febbraio 2017: +1,9%. Bene anche il settore automotive, che continua la sua crescita: +6,4%. Produzione industriale Secondo i dati diffusi da ISTAT, a febbraio

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Abruzzo INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Abruzzo Occupazione e disoccupazione in Abruzzo LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI: LE ULTIME TENDENZE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI: LE ULTIME TENDENZE L INDUSTRIA ITALIANA UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI: LE ULTIME TENDENZE Centro Studi & Cultura di Impresa I PRINCIPALI PRODUTTORI NEL 2015 Cina 19.910 +8,4% Giappone Germania

Dettagli

Nota sull andamento dell interscambio commerciale nel primo quadrimestre 2014

Nota sull andamento dell interscambio commerciale nel primo quadrimestre 2014 Nota sull andamento dell interscambio commerciale nel primo quadrimestre 2014 I dati Eurostat relativi al primo quadrimestre 2014 indicano un calo dell'interscambio tra Italia e rispetto allo stesso periodo

Dettagli

COMMERCIO ESTERO MARCHE Ù BRASILE COMMERCIO ESTERO MARCHE. DATI GENN SETT 2010 Sistema Informativo Statistico REGIONE MARCHE

COMMERCIO ESTERO MARCHE Ù BRASILE COMMERCIO ESTERO MARCHE. DATI GENN SETT 2010 Sistema Informativo Statistico REGIONE MARCHE COMMERCIO ESTERO MARCHE Ù BRASILE COMMERCIO ESTERO MARCHE DATI GENN SETT 2010 Sistema Informativo Statistico REGIONE MARCHE 1 Esportazioni Marche vs Brasile periodo Genn Export vs Brasile Migl. Euro Var.

Dettagli

Resta vivace il ciclo delle esportazioni modenesi nel 2 trimestre del 2006 I quantitativi esportati settore per settore ed i mercati di destinazione

Resta vivace il ciclo delle esportazioni modenesi nel 2 trimestre del 2006 I quantitativi esportati settore per settore ed i mercati di destinazione Modena, 26 settembre 2006 Prot. 20/06 Agli Organi di informazione COMUNICATO STAMPA Resta vivace il ciclo delle esportazioni modenesi nel 2 trimestre del 2006 I quantitativi esportati settore per settore

Dettagli

Le dinamiche economiche provinciali nel Dott. Silvio Di Lorenzo Presidente Camera di Commercio di Chieti

Le dinamiche economiche provinciali nel Dott. Silvio Di Lorenzo Presidente Camera di Commercio di Chieti Le dinamiche economiche provinciali nel 2010 Dott. Silvio Di Lorenzo Presidente Camera di Commercio di Chieti Analisi dell andamento dell economia economia provinciale, attraverso i principali indicatori

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Calabria

Bollettino Mezzogiorno Calabria Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Calabria INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Calabria 1.2 Occupazione e disoccupazione in Calabria LE IMPRESE 2.1 Struttura e

Dettagli

L economia del Piemonte nella relazione annuale dell Ires. Intervento di Vittorio Ferrero

L economia del Piemonte nella relazione annuale dell Ires. Intervento di Vittorio Ferrero L economia del Piemonte nella relazione annuale dell Ires Intervento di Vittorio Ferrero La ripresa molto lenta Fonte: IMF, Istat e Prometeia Un inversione nelle dinamiche della crescita mondiale Rallentamento

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sardegna

Bollettino Mezzogiorno Sardegna Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Sardegna INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Sardegna Occupazione e disoccupazione in Sardegna LE IMPRESE 2.1 2.2 Struttura

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Basilicata Occupazione e disoccupazione in Basilicata LE IMPRESE 2.1 Struttura

Dettagli

COMMERCIO ESTERO SINTESI SULL EXPORT DELL EMILIA-ROMAGNA. Anno 2015

COMMERCIO ESTERO SINTESI SULL EXPORT DELL EMILIA-ROMAGNA. Anno 2015 COMMERCIO ESTERO SINTESI SULL EXPORT DELL EMILIA-ROMAGNA Anno 2015 Bologna, 7 aprile 2016 Fonte principale Elaborazioni Confindustria ER su dati ISTAT Sono riportati alcuni dati di fonte CSC, Unioncamere

Dettagli

Import-export della provincia di Brindisi

Import-export della provincia di Brindisi Import-export della provincia di Brindisi (Dati al I trimestre 2014) L export brindisino nel primo trimestre 2014 registra un +0,7% rispetto al primo trimestre 2013 mentre la regione Puglia registra un

Dettagli

Segno negativo per la produzione industriale a gennaio 2017: -0,5%. Rallenta anche il settore automotive, ma mantiene il segno positivo: +0,5%.

Segno negativo per la produzione industriale a gennaio 2017: -0,5%. Rallenta anche il settore automotive, ma mantiene il segno positivo: +0,5%. Segno negativo per la produzione industriale a gennaio 2017: -0,5%. Rallenta anche il settore automotive, ma mantiene il segno positivo: +0,5%. Produzione industriale Secondo i dati diffusi da ISTAT, a

Dettagli

Industria (escl.costruzioni) Settore Automotive* 6,6. Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29

Industria (escl.costruzioni) Settore Automotive* 6,6. Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29 Nel 2016, negli stabilimenti italiani prodotti oltre 1,1 milioni di autoveicoli: +8,8%. La domanda interna ed estera hanno trainato finora l industria automotive, una delle attività manifatturiere che

Dettagli

Variazione % tendenziale 2,8. Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29

Variazione % tendenziale 2,8. Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29 La produzione industriale cresce a maggio 2017 del 2,8% su maggio 2016. L industria manifatturiera registra un aumento tendenziale del 3,1%. Bene il settore automotive, +11,4% la crescita tendenziale a

Dettagli

Le medie imprese industriali italiane Edizione Fulvio Coltorti, Ufficio Studi Mediobanca Milano, 11 marzo 2010

Le medie imprese industriali italiane Edizione Fulvio Coltorti, Ufficio Studi Mediobanca Milano, 11 marzo 2010 Le medie imprese industriali italiane Edizione 2010 Fulvio Coltorti, Ufficio Studi Mediobanca Milano, 11 marzo 2010 Indice I. Il territorio II. Le dinamiche III. La finanza IV. Indagine sulle medie imprese

Dettagli

Flash Industria

Flash Industria 23 maggio 2013 Flash Industria 1.2013 Nel primo trimestre 2013, sulla base dell indagine VenetoCongiuntura, la ha mantenuto un trend negativo con un calo del -2, per cento rispetto allo stesso periodo

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sicilia

Bollettino Mezzogiorno Sicilia Bollettino Mezzogiorno 01 2016 Sicilia INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

Comunicato stampa del 24 marzo 2017

Comunicato stampa del 24 marzo 2017 Comunicato stampa del 24 marzo 2017 Brusca frenata dell export in Sardegna: tengono le esportazioni nei Paesi dell Ue grazie al siderurgico, ma la domanda di prodotti sardi è in caduta libera Il 2016 si

Dettagli

Il commercio estero in provincia di Cremona Dati trimestrali in milioni di euro provvisori per il 2016 ed il

Il commercio estero in provincia di Cremona Dati trimestrali in milioni di euro provvisori per il 2016 ed il Il commercio estero di beni nella provincia di Cremona 2 trimestre 2017 Dati generali I dati di fonte Istat del secondo trimestre 2017 sul commercio estero, ancora provvisori, indicano che nel periodo

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Mezzogiorno

Bollettino Mezzogiorno Mezzogiorno Bollettino Mezzogiorno 02 2015 Mezzogiorno INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

Elaborazione flash. Alcuni dati sul Settore della Meccanica in Lombardia FOCUS PROVINCIA DI VARESE

Elaborazione flash. Alcuni dati sul Settore della Meccanica in Lombardia FOCUS PROVINCIA DI VARESE Elaborazione flash Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia 29/06/2016 Alcuni dati sul Settore della Meccanica in Lombardia FOCUS PROVINCIA DI VARESE HIGHLIGHTS SETTORE MECCANICA DEL TERRITORIO DI VARESE

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-marzo 2002 Anno V - n 2 giugno 2002 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

L export italiano nel contesto internazionale. UBI Banca Area Global Transaction e Operations / Sergio Passoni 15 giugno 2016

L export italiano nel contesto internazionale. UBI Banca Area Global Transaction e Operations / Sergio Passoni 15 giugno 2016 L export italiano nel contesto internazionale UBI Banca Indice Da Open Day a Open Day: lesson learned I punti chiave dello scenario futuro Focus Italia Focus Lombardia La globalizzazione ci stimola su

Dettagli

Il settore agroalimentare: tendenze recenti e prospettive

Il settore agroalimentare: tendenze recenti e prospettive Il settore agroalimentare: tendenze recenti e prospettive Gregorio De Felice Chief Economist Roma, 30 maggio 2017 Agenda 1 1 Un biennio positivo 2 Le sfide per il futuro 2015-16: valore aggiunto in lieve

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sardegna

Bollettino Mezzogiorno Sardegna Bollettino Mezzogiorno 01 2014 Sardegna INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Sardegna 1.2 Occupazione e disoccupazione in Sardegna LE IMPRESE 1.3 Struttura e

Dettagli

RAPPORTO SULL ECONOMIA DI PARMA NEL 2015

RAPPORTO SULL ECONOMIA DI PARMA NEL 2015 RAPPORTO SULL ECONOMIA DI PARMA NEL 2015 Parma, 19 febbraio 2016 Giordana Olivieri Responsabile Ufficio Studi Camera di Commercio di Parma Scenario internazionale Previsioni crescita PIL (var. % annue)

Dettagli

Variazione % tendenziale 1,0. Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29

Variazione % tendenziale 1,0. Elaborazioni Anfia su dati ISTAT *Codici Ateco 29 Con due giorni lavorativi in meno, la produzione industriale cresce ad aprile 2017 solo dell 1% su aprile 2016. L industria manifatturiera registra un aumento tendenziale dello 0,7%, ma il settore automotive

Dettagli

Elena Porta. Ufficio Studi e Statistica Unioncamere Piemonte

Elena Porta. Ufficio Studi e Statistica Unioncamere Piemonte Elena Porta Ufficio Studi e Statistica Unioncamere Piemonte Indagini monografiche La trilogia delle Geografie: filone di analisi territoriali realizzato in collaborazione con la Regione Piemonte, che comprende

Dettagli

Flash Industria

Flash Industria 8 novembre 2016 Flash Industria 3.2016 Nel terzo trimestre 2016, sulla base dell indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato un incremento del +2 per cento rispetto al corrispondente

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale PARAGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale PARAGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale PARAGUAY Gennaio 2011 Nel 2010 l economia paraguaiana ha registrato una eccellente performance presentando cifre storiche di crescita. Secondo

Dettagli

IL COMMERCIO ESTERO DELL ITALIA NEL 2011

IL COMMERCIO ESTERO DELL ITALIA NEL 2011 IL COMMERCIO ESTERO DELL ITALIA NEL 211 I dati più recenti diffusi dall Istat rivelano che nel quarto trimestre 211 il prodotto interno lordo dell Italia ha subito una flessione dello,7 per cento rispetto

Dettagli

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Claudio Colacurcio, Prometeia spa

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Claudio Colacurcio, Prometeia spa Scenari internazionali: opportunità per le imprese Claudio Colacurcio, Prometeia spa premessa export strategia necessaria fatturato interno ed estero dell industria italiana indice mercato estero dal 2009

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL QUADRO ECONOMICO E SOCIALE DELLA SARDEGNA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL QUADRO ECONOMICO E SOCIALE DELLA SARDEGNA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL QUADRO ECONOMICO E SOCIALE DELLA SARDEGNA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LA DEMOGRAFIA... 3 LA RICCHEZZA PRODOTTA... 3 L APERTURA

Dettagli

LA CONGIUNTURA ECONOMICA IN LOMBARDIA 4 trimestre 2017

LA CONGIUNTURA ECONOMICA IN LOMBARDIA 4 trimestre 2017 In collaborazione con le Associazioni regionali dell Artigianato Confartigianato, CNA, Casartigiani e CLAAI LA CONGIUNTURA ECONOMICA IN LOMBARDIA 4 trimestre 2017 6 febbraio 2018 Variazione % LA CONGIUNTURA

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 02 2017 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del PIL 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-giugno 2002 Anno V - n 3 settembre 2002 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

Esportazioni Importazioni Saldi. Gen-Ago Gen-Ago

Esportazioni Importazioni Saldi. Gen-Ago Gen-Ago Scambi per settori - Tavola 1 Paese dichiarante: Italia Mercato selezionato: Kazakistan Periodo: Gennaio - Agosto (valori in migliaia di euro) Settori Predefiniti 2005 Esportazioni Importazioni Saldi Var.%

Dettagli

IL CONTRIBUTO DELL ITALIA ALLO SVILUPPO ECONOMICO DEL BRASILE

IL CONTRIBUTO DELL ITALIA ALLO SVILUPPO ECONOMICO DEL BRASILE IL CONTRIBUTO DELL ITALIA ALLO SVILUPPO ECONOMICO DEL BRASILE 1 Tra il 2003 e il 2013 l interscambio tra l Italia e il Brasile è cresciuto del 211% 12 11,7 10,8 10,8 10 9,4 9,1 8 6 4 3,6 4 5 5,5 6,4 7,8

Dettagli

COMMERCIO CON L ESTERO

COMMERCIO CON L ESTERO 17 febbraio 015 Dicembre 014 COMMERCIO CON L ESTERO Rispetto al mese precedente, a dicembre 014 si registra un aumento dell export (+,6%) e una diminuzione dell import (-1,6%). L aumento congiunturale

Dettagli

LA SIDERURGIA ITALIANA. Osservatorio Congiunturale Milano, 14 ottobre 2016

LA SIDERURGIA ITALIANA. Osservatorio Congiunturale Milano, 14 ottobre 2016 LA SIDERURGIA ITALIANA Osservatorio Congiunturale Milano, 14 ottobre La produzione mondiale Produzione mondiale Produzione mondiale 1800 1600 1400 1200 1000 800 600 400 1995 1996 1997 1998 1999 Tasso di

Dettagli

Il mercato siderurgico. Osservatorio congiunturale Bologna, 21 novembre 2013

Il mercato siderurgico. Osservatorio congiunturale Bologna, 21 novembre 2013 Il mercato siderurgico Osservatorio congiunturale Bologna, 21 novembre 2013 Produzione Fonte: Elaborazioni su dati WorldSteel Gennaio - Ottobre 2013 M.t. 2012 M.t. var. 2013/2012 Unione Europea 138,4 143,3-3,4%

Dettagli

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Roberto Strocco Coordinatore Area Studi e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte Lo scenario internazionale

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Molise

Bollettino Mezzogiorno Molise Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Molise INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil nel Mezzogiorno 1.2 Occupazione e disoccupazione nel Mezzogiorno LE IMPRESE 2.1 Struttura

Dettagli

La filiera del mobile del Friuli Venezia Giulia: buone indicazioni dai dati di bilancio e dal commercio estero

La filiera del mobile del Friuli Venezia Giulia: buone indicazioni dai dati di bilancio e dal commercio estero La filiera del mobile del Friuli Venezia Giulia: buone indicazioni dai dati di bilancio e dal commercio estero Anna Maria Moressa Direzione Studi e Ricerche Udine, 20 novembre 2017 Agenda 1 1 Il traino

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Abruzzo INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Abruzzo 1.2 Occupazione e disoccupazione in Abruzzo LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica

Dettagli

Il Gruppo Metalmeccanico di Unindustria Reggio Emilia nel 2016

Il Gruppo Metalmeccanico di Unindustria Reggio Emilia nel 2016 Il Gruppo Metalmeccanico di Unindustria Reggio Emilia nel 2016 428 imprese metalmeccaniche 26.587 addetti nel 2016 COMPOSIZIONE BASE ASSOCIATIVA Grandi (> 250) 5% Medie (50 < 250) 21% Micro (< 10) 18%

Dettagli

Belluno. Movimento turistico per struttura ricettiva e provenienza. Variazione percentuale su Anno 2012

Belluno. Movimento turistico per struttura ricettiva e provenienza. Variazione percentuale su Anno 2012 TURISMO Belluno. Movimento turistico per struttura ricettiva e provenienza. Variazione percentuale su 2011. Anno 2012 Struttura ricettiva var. % degli arrivi var. % delle presenze italiani stranieri totale

Dettagli

Bollettino Economico AppEndicE statistica numero 51 Gennaio 2008

Bollettino Economico AppEndicE statistica numero 51 Gennaio 2008 Bollettino Economico Appendice statistica Numero 51 Gennaio 2008 AVVERTENZE Le elaborazioni, salvo diversa indicazione, sono eseguite dalla Banca d Italia. Segni convenzionali: il fenomeno non esiste;...

Dettagli