Mailconnect L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA. Guida Utente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mailconnect L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA. Guida Utente"

Transcript

1 Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Guida Utente Mailconnect

2

3 Benvenuto in Mailconnect La funzione principale di Mailconnect è la gestione della posta elettronica ovvero la capacità di inviare e ricevere comunicazioni elettroniche mantenendo un registro delle comunicazioni e dei contatti. Rispetto ad un tradizionale sistema di posta elettronica con protocollo POP3, non c è necessità di memorizzare i messaggi sul dispositivo impiegato, ma grazie alla disponibilità del protocollo IMAP, è possibile memorizzare i messaggi sul server e recuperarli on-line mediante la connessione disponibile (xdsl, dial-up, oppure mediante la connessione offerta dal proprio PDA o Smartphone). Nelle note seguenti sono illustrate le principali caratteristiche funzionali, le opzioni e le procedure per impostare i parametri dell interfaccia webmail di Mailconnect. Attenzione Per impiegare le funzionalità offerte agli utenti dalla soluzione Mail.2 anche con l interfaccia webmail di Mailconnect si raccomanda di consultare, oltre alla specifica Guida Utente Mail.2, anche questa guida. L interfaccia web Mailconnect è infatti utilizzabile anche dall utenza della soluzione Mail.2 e consente di impostare molti parametri non direttamente raggiungibili dall interfaccia Mail.2 sviluppata in tecnologia flash.

4

5 1. Accesso a Mailconnect La pagina di accesso ai servizi di posta MC-link si presenta come segue. In linea di principio può essere possibile accedere in due diversi modi. Non tutte le soluzioni di posta elettronica MC-link prevedono che l utente abbia la possibilità di accedere all interfaccia flash. Area di login per l accesso all interfaccia html Area di accesso all interfaccia flash (non supportata in tutte le soluzioni) Opzioni di login Al di sotto della finestra di login, che comprende i campi Indirizzo e Password, come si può vedere nella figura riportata nella pagina successiva, si trovano due campi che di default non sono selezionati e che necessitano di un chiarimento. Per l autenticazione è necessario inserire l indirizzo in forma completa, ovvero accompagnato dal dominio. 1

6 Entrambe le opzioni (Disattiva controllo indirizzo rete e Disattiva Cookie) non vengono memorizzate. Disattiva controllo indirizzo di rete Tra le Preferenze, nella finestra Generale esiste la possibilità di selezionare Richiedi indirizzo di connessione fisso (il default è NO). Questa opzione impedisce l accesso al servizio se effettuato da un indirizzo IP diverso da quello utilizzato quando è stata selezionata l opzione stessa. Nel caso in cui si abbia necessità di accedere al servizio da un indirizzo IP diverso da quello solito è necessario selezionare questa opzione. Disattiva Cookie È consigliato selezionare questa casella nel caso in cui si effettui il login mediante un browser che non supporta i cookie. 2

7 2. Riepilogo dell interfaccia html Una volta effettuato il login nell interfaccia html all utente si presenta una schermata denominata Riepilogo. Non tutti i campi visibili in questa schermata saranno sempre visualizzabili dall utente. Come già indicato in precedenza, in relazione alla soluzione, MC-link fornisce funzionalità differenziate per il Calendario o le Attività (Tasks) ed altre caratteristiche del prodotto. Inoltre, se non ci sono bozze (Drafts) salvate, il campo relativo non appare (come nella schermata di riepilogo proposta qui sopra). Dalla schermata di riepilogo si accede, usando dei link, alle diverse funzionalità del prodotto. Menù a tendina per la creazione di nuovi elementi Gruppo di collegamenti alle funzioni principali Gruppo di collegamenti alle funzioni di configurazione Gruppo di collegamenti alla struttura delle cartelle Tali link si trovano in tutte le pagine del prodotto e permettono di raggiungere rapidamente tutte le funzionalità partendo da qualsiasi schermata. 3

8 2.1.1 Menù a tendina Permette di effettuare direttamente una delle seguenti azioni: Compilare di una nuova (Par. 3.5) Fissare un nuovo Evento (Par ) Assegnare a se stessi o ad altri un Attività (Task - Par. 6.2) Aggiungere un nuovo Contatto alla rubrica (Par. 4.2) Creare un Gruppo di Contatti (Mailing List - Par. 4.3) Scrivere una Nota (Par. 8.2) Gruppo di link alle funzioni principali Permette di accedere alle directory relative a: Posta in arrivo (INBOX - Par.3.2) Calendario (Cap. 6) Tasks/Attività (Cap. 7) Rubrica (Contacts - Cap. 5) Gruppo di link alle funzioni di configurazione Il tasto Preferenze er en apre un ampia interfaccia a sua volta divisa per link, come nella figura seguente, relativa alla gestione delle funzionalità generali, alla composizione della posta, alla struttura delle directory, alla struttura della rubrica, alla struttura del calendario, alla sicurezza delle mail. Tale interfaccia è relativa alla gestione delle preferenze per i seguenti argomenti: Funzionalità generali ( Par. 4.1) Struttura delle cartelle ( Par. 4.2) Composizione dei messaggi di posta ( Par. 4.4) Preferenze per il calendario ( Par. 6.3) Preferenze per la rubrica dei contatti ( Par. 5.4) Il tasto apre l interfaccia di gestione delle caratteristiche del servizio (http://www.mclink.it/servizi), mediante la quale è possibile operare la selezione di una serie di parametri tra i quali anche la modifica della password di accesso. Mediante la gestione account è inoltre possibile definire l intervallo di archiviazione automatica dei messaggi offerta dal sistema. Il valore predefinito è di 3 mesi dalla data di ricezione 4

9 o spedizione del singolo messaggio. La soglia di archiviazione può variare da uno a dodici mesi, semplicemente cambiandone il valore mediante un menù a tendina Il tasto permette di impostare quanto segue: Messaggi di risposta automatici in caso di assenza ( Par. 11.1) Reindirizzamento dei messaggi in arrivo ( Par. 11.2) Configurazione dell antispam ( Par. 11.3) Configurazione delle regole per i messaggi in arrivo ( Par. 11.4) Il tasto permette di gestire la rubrica dei contatti relativi al servizio di instant messaging associato ad alcuni prodotti (Cap. 10). Per finire, permette di abbandonare l applicazione Gruppo di link alla struttura delle cartelle Permette di: Accedere alla struttura delle cartelle del prodotto ( Cap. 3) Accedere alla struttura delle cartelle dei file condivisibili tramite il prodotto (Cap. 9) Accedere alla cartella delle note personali ( Cap. 8) Accedere al cestino 5

10 6

11 3. La struttura delle cartelle Per capire il funzionamento del prodotto è necessario comprendere come vengono organizzate le caselle di posta e le altre istanze, come contatti, attività, eventi ecc. Cliccando su Cartelle in alto a destra si accede alla pagina mostrata nella figura. Alcune cartelle sono contraddistinte da icone speciali perché non sono delle semplici cartelle per dei messaggi di posta: contraddistingue le cartelle di tipo Calendario; contraddistingue le cartelle di tipo Contacts/Rubrica; contraddistingue le cartelle di tipo Note; contraddistingue le cartelle di tipo Task/attività; contraddistingue il cestino Creare nuove cartelle Mediante il campo Management a sinistra è possibile creare cartelle di cinque tipi: Rubrica Calendario Nota Attività 7

12 All interno di tali tipologie di cartella si troveranno rispettivamente: Messaggi di posta inviati o ricevuti Informazioni relative ai contatti della rubrica Eventi Note Attività da effettuare o assegnate ad altri. Per creare una sottocartella di una cartella già esistente bisogna scriverne il percorso (path) nella forma cartella/sottocartella Per creare una nuova cartella digitarne il nome nello spazio apposito, scegliere la tipologia con il menù a tendina e cliccare su Creare Cancellare una cartella esistente Per cancellare una cartella esistente bisogna accedere all interfaccia di configurazione denominata Preferenze Cartelle (Par. 3.3) della relativa cartella. Il fatto che sia possibile creare cartelle di differenti tipologie significa che è possibile per lo stesso utente avere più calendari, più rubriche di contatti, più attività separate, e scegliere quale usare a seconda delle sue esigenze. La mail però è un po differente, perché esiste una casella di posta nella quale vengono diretti i messaggi in arrivo (a meno che non siano stati attivati dei filtri che agiscono altrimenti). Ovviamente questa casella di posta per default è INBOX. 3.2 Le cartelle per i messaggi di posta elettronica ( ) Le cartelle per i messaggi di posta elettronica sono tutte simili a INBOX, il cui aspetto è mostrato nell immagine all inizio della pagina seguente. Ricordiamo che ad INBOX si può accedere sia direttamente cliccando sul link INBOX presente in tutte le schermate, sia passando per Cartelle. Le funzionalità illustrate di seguito per la cartella INBOX valgono anche per le altre cartelle dei messaggi di posta elettronica. 8

13 3.2.1 Modificare l ordine dei messaggi Per modificare l ordine dei messaggi basta semplicemente cliccare sul nome della colonna corrispondente all attributo che si desidera ordinare. Ad esempio, cliccando su Da si ordinano i messaggi in ordine alfabetico rispetto al nome del mittente (in ordine alfabetico crescente cliccando una volta, decrescente cliccando due volte); cliccando su Oggetto si ordinano i messaggi in ordine alfabetico secondo l oggetto; cliccando su Grandezza si ordinano i messaggi secondo la loro dimensione; cliccando su Ricevuto si ordinano i messaggi secondo la data di ricezione Accedere ai messaggi Per accedere ai messaggi di posta bisogna cliccare sui link presenti nella colonna Da, oppure sui link della colonna Ricevuto. Il contenuto del massaggio viene visualizzato come descritto nel Par Modificare il numero di messaggi visualizzati Il menù a tendina seguente permette di modificare il numero massimo di messaggi visualizzati in ciascuna schermata (il valore di default è 20). 9

14 3.2.4 Ricerca all interno dei messaggi di una cartella Inserendo una parola all interno del campo Cerca e premendo invio si effettua una ricerca della parola stessa all interno dei messaggi. Per ritornare alla vista senza effettuare la ricerca cancellare la parola dal campo e premere invio Selezionare uno o più messaggi I messaggi devono essere selezionati per poter procedere ad una delle operazioni elencate di seguito. La selezione avviene cliccando nella casellina a sinistra di ogni mail visualizzata nell elenco Selezionare tutti i messaggi visibili Per selezionare tutti i messaggi visibili nella schermata cliccare sul tasto Selezionare tutti Contrassegnare i messaggi come letti-non letti Un messaggio selezionato può essere contrassegnato come letto o non letto utilizzando i pulsanti illustrati di seguito Contrassegnare i messaggi come importanti Un messaggio selezionato può essere contrassegnato come importante utilizzando i pulsanti illustrati di seguito Cancellare un messaggio Un messaggio selezionato viene spostato nel Cestino (Trash) 10

15 cliccando sul tasto Cancella Se ci si trova nella cartella Trash questa azione determina la definitiva eliminazione del messaggio. Queste impostazioni possono essere modificate nelle Preferenze relative alle Cartelle Copiare o spostare un messaggio Un messaggio selezionato può essere copiato o spostato in un altra cartella. La copia conserva il messaggio nella cartella corrente, lo spostamento elimina il messaggio dalla cartella corrente. La cartella di destinazione viene scelta mediante il menù a tendina visibile nella seguente immagine Reindirizzare o inoltrare un messaggio di posta Un messaggio selezionato può essere reindirizzato o inoltrato verso uno o più indirizzi di posta per mezzo della sezione apposita. La differenza tra reindirizzamento e inoltro è che, nel caso del reindirizzamento, il ricevente non si rende conto in maniera evidente del fatto che tra il primo mittente primo e lui si trova un intermediario, nel caso dell inoltro, invece, il messaggio appare come inviato da chi effettua l inoltro stesso (inoltre al subject del messaggio viene aggiunto all inizio FWD: oppure I: ). 11

16 3.3 L interfaccia Preferenze Cartelle per le cartelle di tipo L interfaccia Preferenze Cartelle si raggiunge, partendo da una data Cartella, cliccando sul link - indicato in figura - normalmente posizionato nella parte inferiore della finestra. Permette di configurare, per la Cartella, delle regole di accesso ad altri utenti del dominio, di cancellare la Cartella o di rinominarla. L interfaccia si presenta come nella figura. La finestra è prevalentemente occupata dalle regole di accesso. Cancellazione e cambiamento del nome si trovano nella parte bassa della finestra stessa. Non è possibile cancellare la cartella INBOX Cancellazione di una Cartella Per cancellare una cartella accedere all interfaccia Preferenze Cartelle di tale cartella e cliccare sul pulsante Cancella cartella. Se si cancella la cartella trash questa viene automaticamente ricreata nel momento in cui si cancella un messaggio qualsiasi. 12 Il riquadro di selezione Cancella sottocartella è selezionato di default ed implica la cancellazione di tutte le sottocartelle della cartella che si sta cancellando. Se si vuole evitare ciò, è necessario deselezionarlo. Se si cancella una cartella senza can-

17 cellare le sue sottocartelle si otterrà come conseguenza che il nome della cartella cancellata continuerà a comparire nella finestra Cartelle, ma non sarà possibile accedervi. Ad esempio, se inizialmente tra le nostre cartelle si trovano la cartella Test e la sua sottocartella Test/Sottocartella, vale a dire se tra le nostre cartelle si trova la situazione rappresentata nella figura seguente. Cancellando la cartella Test senza che il campo Cancella sottocartella sia selezionato otteniamo la situazione rappresentata nella figura seguente. La cartella Test è ancora presente apparentemente, ma in realtà non è possibile accedervi (se si prova a farlo si entra nella finestra Preferenze cartella in cui appare il messaggio Cartella non esistente Cambiamento del nome di una Cartella Per cambiare il nome di una cartella accedere all interfaccia Preferenze Cartelle di tale cartella, scrivere il nuovo nome della cartella nel campo apposito e cliccare su Rinomina cartella. Se si rinomina la cartella INBOX una nuova cartella INBOX viene creata automaticamente. Anche in questo caso l opzione Rinomina sottocartelle è selezionata di default. Se tale opzione viene deselezionata ci troveremo in una situazione in cui appare una cartella a cui non è possibile accedere. Riprendendo l esempio precedente, se inizialmente tra le nostre cartelle si trovano la cartella Test e la sua sottocartella Test/Sottocartella, vale a dire se tra le nostre cartelle si trova la situazione seguente: Rinominando Test II la cartella Test senza che il campo Rinomina sottocartelle sia selezionato, otterremo la situazione seguente: 13

18 In cui la cartella Test è apparentemente ancora presente, ma in realtà non è possibile accedervi (se si prova a farlo si entra nella finestra Preferenze cartella in cui appare il messaggio Cartella non esistente Cancellazione di tutti i messaggi in una cartella Per cancellare tutti i messaggi presenti in una data cartella accedere all interfaccia Preferenze Cartelle di tale cartella, e cliccare su Cancella tutti i messaggi Le regole di accesso alla cartella È possibile fare in modo che una cartella appartenente ad un dato utente sia accessibile anche ad altri utenti dello stesso dominio. Le regole di accesso permettono di decidere: Quali utenti possono accedere ad una data cartella Quali azioni tali utenti possono intraprendere nei riguardi del contenuto di tale cartella. Condizione necessaria per abilitare la condivisione di una cartella è selezionare obbligatoriamente le funzioni di Ricerca e Selezione. Diversamente, la cartella, pur se condivisa, non è accessibile dalla persona autorizzata. Nel caso si abiliti la condivisione di una sottocartella, perché la condivisione funzioni è indispensabile abilitare almeno la funzione Ricerca per la cartella di livello superiore. 14 La procedura che un utente deve seguire per ottenere l accesso ad una cartella condivisa da un altro utente è descritta nella sezione dedicata alle Preferenze, sottosezione Cartelle (Par ) Come si vede dalla schermata sopra, per ciascun utente del dominio di appartenenza a cui è consentito l accesso alla cartella è possibile definire con grande dettaglio quali azioni sono permesse e quali no. 3.4 I messaggi di posta L aspetto dei messaggi di posta può essere modificato nella apposita sezione delle Preferenze (Par...). Di default i messaggi di posta hanno l aspetto mostrato nell immagine della pagina seguente.

19 La pagina mostrata sopra offre tutta una serie di link e di campi che permettono di effettuare delle operazioni sul messaggio. Tralasciando la parte superiore della pagina, che è già stata trattata nel Cap. 2, abbiamo un gruppo di link, al di sopra dell intestazione del messaggio a sinistra. La funzione svolta da tali link è illustrata di seguito. Il primo link ci riporta alla cartella nella quale è contenuto il messaggio (nel nostro esempio è identificata con INBOX, in generale sarà il nome della cartella in cui è contenuto il messaggio che stiamo leggendo). Il secondo link, Prossimo Non letto ci sposta nel prossimo messaggio della cartella che è contrassegnato come non letto. Se la cartella non contiene messaggi contrassegnati come non letti ci riporta alla vista della cartella. Il terzo link Rispondi apre la pagina di composizione (Vedi Par. ) e permettere di rispondere al messaggio inviando la risposta al solo mittente. Il quarto link Rispondi a tutti apre la pagina di composizione (Vedi Par. ) e permette di rispondere al messaggio inviando la risposta al mittente e a tutti coloro che hanno ricevuto il messaggio. Il quinto link Inoltra apre la pagina di composizione (Vedi Par. ) e permette di inoltrare il messaggio a terzi. Nella parte superiore destra della finestra troviamo il seguente gruppo di campi. 15

20 Il primo campo, Cancella, invia il messaggio nella cartella Trash. Il secondo campo, Marcare contrassegna il messaggio con una bandierina rossa. Se il messaggio è già contrassegnato con una bandierina rossa al posto del campo Marcare appare la dicitura Togliere marcatura. Il terzo link Chiudi come non letto ci riporta alla cartella nella quale è contenuto il messaggio al tempo stesso contrassegnando il messaggio come non letto. L ultimo link, identificato con il simbolo della stampante, apre, in altra finestra o in un altro tab del browser, una vista del messaggio limitata al solo corpo, come si vede nell immagine seguente: Sull estrema destra della finestra, appare l ultimo gruppo di link superiori al corpo del messaggio, appena al di sotto del gruppo sopra descritto. Le icone permettono di visualizzare l intestazione, oppure di visualizzare il messaggio completo (compresi gli allegati) in formato testo. In tal caso se il messaggio originario era in html viene visualizzato il codice sorgente e gli allegati vengono mostrati in formato testo utilizzando la codifica base Copiare o spostare il messaggio di posta Per copiare o spostare un messaggio di posta aperto si usa il campo mostrato nell immagine seguente. 16

21 Analogamente a quanto visto in precedenza (par ) la copia conserva il messaggio anche nella cartella presente, lo spostamento elimina il messaggio dalla cartella presente. La cartella di destinazione va scelta mediante il menù a tendina prima di cliccare il pulsante Copia in o il pulsante Sposta in Registrare l indirizzo del mittente del messaggio di posta Per salvare l indirizzo del mittente di un messaggio di posta aperto si fa uso del campo indicato di seguito. Si noti che il menù a tendina permette di registrare il messaggio in più luoghi differenti. Come si evince dalla figura precedente è possibile memorizzare l indirizzo selezionandone la destinazione. (Mio dominio) è l elenco di tutti gli indirizzi di posta del dominio di appartenenza del ricevente il messaggio. In generale non è possibile salvare l indirizzo di posta del mittente in tale area. Se ci si prova si riceve un messaggio di avvertimento del tipo Diritti d accesso per l elenco insufficienti. Contacts l indirizzo viene salvato nella cartella Contacts (Cap. 5), ed è accessibile tramite il link Cartelle (Cap. 3). Nel caso in cui fossero presenti altre cartelle di tipo Rubrica nella struttura di directory anche queste apparirebbero nel menù a tendina e sarebbe possibile inserire l indirizzo del mittente anche in 17

22 tali cartelle. Quando l inserimento va a buon fine appare il messaggio L indirizzo è stato aggiunto alla rubrica [Bloccato], [Indirizzi risposti], [Rubrica] corrispondono a rubriche particolari che non sono accessibili come cartelle, ma sono accessibili nel momento in cui si compone un messaggio (Vedi Par ) Aprire o salvare gli allegati del messaggio di posta Come si vede dall immagine seguente gli allegati del messaggio di posta sono rappresentati dal simbolo della graffetta seguito dai nomi degli allegati stessi. I nomi degli allegati sono anche dei link mediante i quali si può aprire l allegato o salvarlo, secondo le modalità utilizzate dal browser che si sta utilizzando per visualizzare la posta. Il messaggio reindirizzato apparirà al ricevente come se fosse stato inviato direttamente dal mittente, senza che sia immediatamente chiaro che in realtà c è stato un intermediario. Inoltre non viene aperta la finestra di composizione e quindi non è possibile modificare il messaggio. Questa è la differenza fondamentale del comando Reindirizza a rispetto al comando Inoltra Rendirizzare il messaggio di posta Nella parte centrale in basso del corpo del messaggio si trova il campo dedicato al rendirizzamento del messaggio. Per utilizzarlo scrivere l indirizzo o gli indirizzi a cui si desidera reindirizzare il messaggio nello spazio apposito e cliccare il pulsante Rendirizza a Rendere pubblici gli allegati al messaggio di posta oppure salvarli in un area privata È possibile spostare gli allegati del messaggio di posta nelle cartelle descritte nel Cap. 9. Il campo mostrato nell immagine della pagina successiva permette di pubblicare l allegato del messaggio di posta. 18

23 L opzione mostrata nella figura della pagina seguente consente di salvare l allegato in un area privata, visibile solo all utente del servizio. Se tra le cartelle pubbliche, visibili tramite il menù a tendina, c è una cartella dal nome shared, l allegato della casella di posta salvato in tale cartella apparirà all utente come nella schermata seguente. Gli utenti della soluzione Mail.2 potranno rendere pubblico il contenuto della cartella tramite un link che porta ad una pagina web con il seguente aspetto Eliminare gli allegati del messaggio di posta Per eliminare gli allegati cliccare sul pulsante Rimuovi file. Si noti che gli allegati così eliminati possono essere sia eliminati definitivamente sia spostati nella cartella Trash a seconda di quanto impostato nelle preferenze. ATTENZIONE! Tutti i contenuti resi pubblici sono visibili, comprese eventuali sottocartelle, a chiunque conosca il percorso completo dell indirizzo (URL) dei file condivisi. Un utente internet non autenticato può così visionare tutti i contenuti, salvo quelli presenti nell area privata. Perciò, è buona norma inserire nell area pubblica solo file per uso pubblico, privi di informazioni riservate; diversamente, i contenuti, essendo visibili a tutti, saranno rintracciabili anche attraverso i maggiori motori di ricerca (ad es. Google). 19

24 3.4.7 Messaggi in formato draft (o bozza) L aspetto di un messaggio in formato draft (o bozza) è del tutto simile a quello di un messaggio normale, se non che al posto dei link Rispondi e Rispondi a tutti si ha un link Modifica bozza che apre la pagina di composizione e permette di modificare il draft. 3.5 Comporre messaggi di posta Alla pagina di composizione dei messaggi di posta si può accedere sia cliccando direttamente sul link del menù a tendina presente in tutte le pagine (Vedi Cap. 2), sia partendo da un messaggio aperto, mediante i link Rispondi, Rispondi a tutti, Inoltra (Vedi Par. 3.4). Si accede alla pagina di composizione anche mediante il link Modifica bozza nel caso di una bozza aperta (Vedi Par ) Preferenze per la pagina di composizione dei messaggi di posta Le preferenze per la pagina di composizione dei messaggi di posta possono essere trovate nella sezione Preferenze sottosezione Componi (Par. 4.4). Di default la pagina di 20

25 composizione dei messaggi si presenta come segue. Nella finestra di composizione sono presenti i campi: A: per l indirizzo del destinatario o o gli indirizzi dei destinatari del messaggio. Soggetto: per una breve descrizione del contenuto del messaggio. Cc: (sta per Carbon copy, Copia carbone) per gli indirizzi che si desidera ricevano il messaggio in copia ma non sono i destinatari principali. Ccn: (Carbon copy nascosta) per gli indirizzi che si desidera ricevano il messaggio in copia ma senza che gli altri riceventi sappiano di tale invio Accedere alle rubriche degli indirizzi Si può accedere alle varie rubriche degli indirizzi (Vedi Par ) mediante il menù a tendina nella parte superiore della pagina. Dapprima si clicca sul menù a tendina in modo che tutte le varie rubriche siano visibili. 21

26 Dal menù a tendina si sceglie una delle voci (nell esempio mostrato si sceglie Contacts ) e quindi si clicca sul pulsante Mostra. Appare un nuovo menù a tendina in cui sono mostrati tutti gli indirizzi dei contatti salvati nella rubrica scelta. Mediante questo menù gli indirizzi possono essere utilizzati semplicemente selezionandoli (sono possibili selezioni multiple tramite i tasti Shift e Ctrl ) e quindi premendo i pulsanti A, Cc o Ccn Cancellare o aggiungere in modo veloce un indirizzo I tasti Cancella e Aggiungi: appaiono quando si mostra una rubrica. Permettono di cancellare uno o più degli elementi nella rubrica visualizzata, oppure aggiungerne, il tutto on the fly, mentre si sta compilando il messaggio Il campo in cui scrivere il messaggio Il campo in cui scrivere il messaggio, rappresentato nell immagine in alto nella pagina successiva, ha come default una larghezza di 72 colonne. Questo valore è abbastanza piccolo, ma può essere modificato nelle Preferenze per essere adattato alla dimensione dello schermo. Compilare messaggi in formato html è consentito, ma bisogna ricordarsi di spuntare l apposito riquadro nelle opzioni (Par ). 22

27 3.5.5 Aggiungere allegati al messaggio di posta I campi mostrati nella figura permettono di inserire gli allegati. Cliccando su uno dei pulsanti Sfoglia si accede ad una interfaccia che permette di selezionare dal proprio disco locale i file che si vogliono allegare. È bene allegare i file solo quando tutti gli altri campi del messaggio sono stati compilati. Infatti un altra azione sulla finestra di composizione, ad esempio la richiesta di mostrare i nomi di una rubrica (Vedi Par ), azzera i campi degli allegati Le opzioni di invio dei messaggi di posta Il campo seguente permette di specificare le opzioni di invio. Salva inviati in: Una cartella - nell esempio la cartella Sent Items - è selezionata di default. Fa in modo che il messaggio sia salvato nella cartella 23

28 selezionata nelle Preferenze come archivio per i messaggi inviati. Nell esempio la cartella di default è Sent Items, ma potrebbe essere qualsiasi altra cartella (Vedi Preferenze, Componi Par...). Il messaggio di notifica di lettura viene inviato solo se il ricevente ne autorizza l invio. Notifica: Alla ricezione - prevede che, all atto della consegna al server di destinazione del messaggio di posta, il mittente riceva un messaggio di notifica. Se letto - prevede che, all atto della lettura da parte del ricevente del messaggio, il mittente riceva un messaggio di notifica. Formato: Html consente l invio del messaggio di posta in formato html. Priorità: Consente.di definire la priorità del messaggio, scegliendo tra le quattro possibilità offerte dal menù a tendina Inviare il messaggio di posta o salvarlo come bozza/draft Quando il messaggio è pronto, completo di indirizzi del o dei destinatari, testo e allegati, per inviarlo non si deve fare altro che cliccare sul pulsante Invia. Se il messaggio non è ancora completo e lo si vuole conservare per completarlo in seguito, cliccare su Salva in Drafts. Lo si troverà, nello stato in cui lo si lasciato, nella cartella Drafts. 24

29 3.5.8 Recuperare un messaggio di posta salvato come bozza/draft Quando un messaggio di posta è stato salvato come bozza per recuperarlo e riprenderne la composizione è necessario aprire la cartella Bozze (Drafts). Come si vede nell immagine seguente la cartella Bozze è, per molti aspetti, del tutto simile alle altre cartelle di posta. L icona draft. contrassegna i messaggi salvati nella cartella bozza/ Si noti che, nonostante siano presenti, i pulsanti Attiva e Disattiva che contrassegnano un messaggio di posta come letto o non letto non hanno alcun effetto sulle bozze/draft, mentre invece lo hanno i pulsanti che contrassegnano un messaggio selezionato con una bandierina rossa. Si noti un aspetto importante dei messaggi salvati come bozza/draft: se nel corso della compilazione non è stato inserito l indirizzo del destinatario, la colonna A non riporta nulla. Per aprire un messaggio senza indirizzo del destinatario l unico modo a disposizione è quello di cliccare sul link della data nella colonna Ricevuto. Per ulteriori informazioni sui messaggi memorizzati in formato bozza/draft consultare il Par

30 26

31 4. Le Preferenze per le cartelle e per i messaggi di posta 4.1 Le Preferenze Generali L accesso alle Preferenze si trova tra i pulsanti che abbiamo precedentemente denominato funzioni di configurazione. Cliccando su Preferenze si accede alla finestra seguente. Se non si accede direttamente a questa pagina è sempre possibile arrivarci mediante il link Generale della barra Preferenze. In questa finestra è possibile scegliere alcune configurazioni di utilizzo generale Scelta della lingua dell interfaccia web Il primo menù a tendina della finestra delle Preferenze Generali permette di scegliere la lingua nella quale viene visualizzata l interfaccia del prodotto. In linea di principio è possibile scegliere tra 19 lingue oltre all italiano (che è il valore predefinito) Scelta del fuso orario La scansione temporale degli eventi che vengono gestiti dal prodotto dipende dall ora del giorno, che a sua volta dipende dal fuso orario. Questo può essere modificato tramite lo specifico menù a tendina. 27

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Gestione della posta elettronica e della rubrica.

Gestione della posta elettronica e della rubrica. Incontro 2: Corso di aggiornamento sull uso di internet Gestione della posta elettronica e della rubrica. Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it Tel: 0332-286367

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Gestione della E-mail Ottobre 2009 di Alessandro Pescarolo Fondamenti di Informatica 1 CAP. 5 GESTIONE POSTA ELETTRONICA 5.1 CONCETTI ELEMENTARI Uno dei maggiori vantaggi

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

La Posta con Mozilla Thunderbird

La Posta con Mozilla Thunderbird La Posta con Mozilla Thunderbird aggiornato alla versione di Thunderbird 1.5 versione documento 1.0 06/06/06 I love getting mail. It's just another reminder you're alive. Jon Arbuckle, Garfield April 16

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone PRIMI PASSI Se è la prima volta che aprite l'applicazione MAIL vi verrà chiesto di impostare o creare il vostro account di posta e le gli step

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Indice. Pannello Gestione Email pag. 3. Accesso da Web pag. 4. Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6. Microsoft Outlook pagg.

Indice. Pannello Gestione Email pag. 3. Accesso da Web pag. 4. Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6. Microsoft Outlook pagg. POSTA ELETTRONICA INDICE 2 Indice Pannello Gestione Email pag. 3 Accesso da Web pag. 4 Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6 Microsoft Outlook pagg. 7-8-9 Mail pagg. 10-11 PANNELLO GESTIONE

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda mailto:beable@beable.it http://www.beable.it 1 / 33 Questo tutorial è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Versione 08/07/2014 themix Italia srl tel. 06 35420034 fax 06 35420150 email info@themix.it LOGIN All avvio il

Dettagli