Ai genitori di Pierluca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ai genitori di Pierluca"

Transcript

1 Ai genitori di Pierluca Questa pubblicazione deriva dalla volontà di rendere visibile quel grande patrimonio umano che Pierluca Pancotto ha lasciato per sempre in noi.

2 Le emozioni non si fermano mail UN LIBRO VERITÀ SU CHI VIVE CON L HIV. A cura di PATRIZIA SGARZINI e PAOLO NANNI

3 In ordine rigorosamente alfabetico, si ringraziano: Comitato Scientifico (in ordine alfabetico): Dott. Fabio Biondi ex Consulente dell AUSL 9 di Macerata; Dott. Giuliano Centioni Resp.le del Servizio Qualità Marketing e Formazione AUSL 9 di Macerata; Dott. Piero Ciccarelli Commissario Straordinario dell AUSL 9 di Macerata; Dott.ssa Anna Menghi Biblioteca Scientifica dell Ospedale di Macerata; Dott.ssa Patrizia Offidani Medico curante di Pierluca Pancotto ; Avv. Gennaro Picarelli Presidente Regionale dell Associazione ANLAIDS Onlus sezione Marche; Dott. Carlo Urbani Medico World Health Organization; Dott. Giancarlo Veronesi ex Direttore Generale dell AUSL 9 di Macerata; il Personale dell Ospedale di Aviano; il Personale dell Ospedale di Pordenone; il Personale dell Unità Operativa Dipendenze Patologiche dell AUSL 9 di Macerata; il Personale dell Unità Operativa Malattie Infettive dell AUSL 9 di Macerata; il Comitato Scientifico della pubblicazione e in particolare tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo libro. Dott.ssa Francesca Caldarelli Psicologo convenzionato U.O. Malattie Infettive AUSL 9 di Macerata; Dott. Giampiero Carosi Direttore Clinica Malattie Infettive e Tropicali Università di Brescia; Dott.ssa Paula Castelli Medico U.O. Malattie Infettive AUSL 9 di Macerata; Dott. Alessandro Chiodera Primario U.O. Malattie Infettive AUSL 9 di Macerata; Dott.ssa Laura Germani Psicologo responsabile Gruppo C AUSL 9 di Macerata; Dott. Gianni Giuli Direttore Unità Operativa Dipendenze Patologiche AUSL 9 di Macerata; Sig. Paolo Nanni Esperto in comunicazione convenzionato con l AUSL 9 di Macerata; Dott.ssa Patrizia Sgarzini Responsabile del Servizio Progetti Speciali AUSL 9 di Macerata.

4 Introduzione Questo libro è stato realizzato per tutti noi. Per chi vive a stretto contatto con l HIV, per chi non ci vive, per chi si illude di starci a chilometri di distanza. È un libro che corre sul filo delle emozioni certo, ma che dà notizie e consigli pratici scritti da specialisti della AUSL 9 di Macerata. L obiettivo finale è arrivare tanto a chi vive a contatto con l HIV (malati, familiari, amici, partners ecc.) quanto a quella vasta platea che ha un idea generica dell Aids, vulnerabile a false informazioni e pregiudizi. Le che leggerete sono testimonianze reali. Sensazioni, vissuti, sfoghi che in Internet hanno trovato il mezzo ideale, capace di arrivare in ogni angolo del Paese, capace di dare protezione all identità di chi appartengono. Sono arrivate a noi, e ora a voi. Come ciò sia successo è giusto ripercorrerlo. Le premesse derivano dalla competenza che l Azienda AUSL 9 ha acquisito lavorando per anni nella prevenzione dell HIV oltre che per la cura dell Aids, coinvolgendo tutte le professionalità e i reparti, venendo incontro con elasticità ai bisogni della popolazione. Dal 97 agisce il Gruppo C, un unità che si occupa di screening e counselling dell HIV, in parole povere permette di fare il test in modo anonimo e gratuito, fornendo inoltre consulenza e sostegno. Dal 2000 ci siamo dotati di una Biblioteca scientifica, all interno della quale è stato inserito (grazie ad una convenzione con L Anlaids) Pierluca Pancotto, una persona malata di Aids, una persona che per le sue qualità umane si è pensato bene di utilizzare nel rapporto con i malati ricoverati per Aids. Spesso l impatto con l Ospedale può essere problematico, ancor di più lo è per un sieropositivo che si trova catapultato all improvviso nella fase conclamata della malattia. È difficile entrare nella dimensione delle terapie, creare un rapporto di empatia e fiducia con il personale medico e paramedico. Eppure anche queste sono premesse importanti perché le cure siano efficaci. È così che a Pierluca è stato affidato un ruolo da mediatore, capace di filtrare le situazioni, i rapporti con il personale medico, e trasmettere agli ammalati di Aids il suo ottimismo terapeutico (come egli stesso l ha chiamato). Anche grazie al suo ruolo è stato poi possibile attivare gruppi di autoaiuto. La collaborazione si è sviluppata fino al salto più innovativo e ambizioso, quando il ruolo da mediatore è stato rivestito da Pierluca anche nel suo sito internet (www.pierluca.net) che, a dif- ferenza di tanti altri, aveva già un impronta spiccatamente umana oltre che informativa, il che ne aveva determinato il successo. Cosicché il supporto della AUSL si trasformava in servizi per comunicare (forum, chat, mailing list), in strumenti di ascolto e sostegno. Attraverso questi Pierluca ha risposto a centinaia di contenenti richieste, opinioni, sfoghi, con la sua carica di umanità ed empatia unita alla competenza dei nostri medici e psicologi. Tra le tante ne abbiamo selezionate 36, all interno delle quali ci sono tutte le tematiche che ruotano attorno alla sieropositività, all Aids. Esse sono servite ai nostri esperti per sviluppare ogni tema in modo semplice, pratico, immediatamente fruibile; l obiettivo finale è dare consigli a chi vive a contatto con l HIV, e informare adeguatamente tutti gli altri. L Aids è ancora oggi una malattia che troppo spesso invece che ispirare solidarietà, emargina. È anche il sieropositivo che frequentemente pensa questo dell Aids, e così deve lottare con sé stesso per uscire allo scoperto, e ancora di più deve lottare per capire che la sua vita in mezzo agli altri non è finita. Invece chi non ha l HIV vive indifferente verso un virus che spesso sembra una minaccia solo per pochi, svogliato nell imparare e applicare comportamenti adeguati per evitare il pericolo di trasmissione salvo poi vivere grandi paure nell attesa del test. Purtroppo Pierluca è venuto a mancare prima che potesse vedere pubblicato questo libro. Le emozioni non si fermano mail è il traguardo meritato del suo coraggio, il tentativo concreto di realizzare il suo sogno di vedere sieropositivi e sieronegativi dalla stessa parte della barricata.

5 Guida alla lettura 1. Le parti del libro Le che abbiamo selezionato per questa pubblicazione sono alcune brevissime e senza risposta, altre molto articolate. Solitamente sono inviate direttamente a Pierluca, ma ve ne sono anche alcune spedite alle mailing list alle quali Pierluca è iscritto. Le risposte nascono dalla sua naturale empatia, affiancata dai pareri dei professionisti dell AUSL. I tre capitoli in cui sono raggruppate le sono il frutto di un tentativo di dividere gli argomenti nelle tre tappe salienti della vita del sieropositivo: 1. Ora so - la scoperta di essere HIV-positivo, con tutte le problematiche che ne conseguono; 2. La cura - le terapie e le precauzioni, il rapporto con i medici; 3. Mai solo - il problema delle relazioni con gli altri che diventano difficili, apparentemente impossibili. Alla fine di ogni capitolo sono presentati gli esperti che hanno preso spunto dalle tematiche affrontate nelle per tracciare un percorso di commenti, spiegazioni, consigli pratici riuniti in brevi capitoli, nei quali il lettore può trovare risposte, per quanto possibile nette, ai quesiti che possono emergere dal testo. Chi legge si troverà spesso di fronte a ripetizioni nelle risposte di Pierluca, visto che egli è spesso costretto a ripercorrere alcuni temi, come la descrizione della sua storia personale o dei servizi del suo sito, ma d altro canto ciò favorisce una lettura casuale delle parti del libro, che non obbliga quindi a leggere in modo sequenziale. Inoltre c è da dire che per non snaturare lo stile a getto che caratterizza il linguaggio dell , abbiamo tendenzialmente lasciato inalterati messaggi e risposte, anche nei casi in cui punteggiatura o sintassi non fossero proprio perfette. Tutti i nomi di luoghi e persone sono stati cambiati per evidenti motivi di tutela della privacy. Spesso si troveranno le abbreviazioni s+ e s- che nel linguaggio della rete significano rispettivamente sieropositivo e sieronegativo. Ci sono anche le classiche abbreviazioni ed emoticons (faccette) che frequentemente sono utilizzate da chi chatta o utilizza la posta elettronica. I commenti che seguono ad alcune sono a cura della Dott.ssa Francesca Caldarelli, Psicologo convenzionato presso l Unità Operativa Malattie Infettive di Macerata. Infine, capiterà in qualche di trovare a posto di Pierluca altri nomi con cui è conosciuto in rete: Luca, Panko o Panco. 2. Come sono state costruite le risposte? Molti addetti ai lavori noteranno che il modo con il quale Pierluca risponde alle è quello tipico che caratterizza una disciplina clinica estremamente efficace nella gestione di queste problematiche che è la RET, la Terapia Razionale Emotiva. Abbiamo infatti creduto che seguire questo approccio nella stesura delle risposte potesse risultare estremamente utile ed efficace. La Terapia Razionale Emotiva (RET) è stata fondata da Albert Ellis nel 1955, ed è una terapia cognitivo-comportamentale che si basa sull idea che tanto le emozioni, quanto i comportamenti, siano il prodotto delle convinzioni di un individuo e della sua interpretazione della realtà (Ellis, 1962). Il quadro fìlosofìco della RET si basa principalmente sulla premessa che: il disturbo emotivo non è creato dalle situazioni, ma dalle interpretazioni di tali situazioni (Epicteto, I sec. d.c., citato da Lega, 1995). Se si osserva da vicino il modo con il quale sono state costruite le risposte ci si renderà conto che il modello utilizzato ha come fulcro principale il modo di pensare della persona, la maniera in cui la persona interpreta il suo ambiente, e le connessioni e le convinzioni che ha sviluppato su se stesso, sulle altre persone e sul mondo in generale (Ellis, 1975). Si è cercato pertanto di tenere il più possibile in considerazione la meta principale della RET che consiste nell assistere la persona nell identificazione dei suoi pensieri irrazionali e dei disturbi, aiutarlo a rimpiazzare tali pensieri con altri più razionali o reali, che gli permettano di raggiungere con più efficacia, obiettivi di tipo personale, quali essere felice, stabilire relazioni con altre persone.

6 Mi presento Mi chiamo Pierluca Pancotto, sono un neo quarantenne nato e residente a Montecosaro. Ho una qualifica professionale come elettricista. Ho svolto molti lavori nella mia vita. Così come mi sono sempre interessato del sociale. Nella mia vita c è stata anche una parentesi con le droghe. L Aids invece arriva nel luglio del 1989, data in cui faccio il test, per poi evolvere nel 1997 in Aids conclamato. Io credevo che di Aids si potesse solo morire, e non bene. Io come molti, nascosi la mia malattia a tutti, compresa famiglia, che poi è la prima a poterci aiutare se fosse messa a conoscenza della realtà. Ho nascosto a tutti (salvo pochi intimi amici) la mia malattia fino a quando, in Aids conclamato, non potei più farlo. Così come evitai meticolosamente di essere coinvolto in relazioni sentimentali e/o sessuali. Ma inaspettatamente, anche se lo desideravo, con il conquistare la mia visibilità (come dicevo costretto dalle circostanze), mi accorsi di ricavarne solo vantaggi e contribuì a migliorare la mia qualità di vita e le relazioni sociali. Nella mia esperienza vissuta in un paesino di 5000 abitanti, Montecosaro, mi resi conto che le persone normali non fuggivano né si lasciavano andare ad atteggiamenti di panico. Piuttosto notai un grosso bisogno di conoscere, di sapere. Riuscito a buttare alle ortiche il fardello dell anonimato sono riuscito anche ad avere una relazione sentimentale, che oramai è finita per mille motivi indipendenti della malattia. Superare il bisogno di nascondersi non è stato comunque un processo indolore, né semplice, ma grazie anche agli immediati successi, riuscii a farlo. L essere divenuto malato di Aids conclamato (che brutta parola, forse anche anacronistica) fu una svolta della mia vita. Dovevo ricominciare, cercare di progettare la mia vita, cosa potevo fare fino a che punto potevo osare, erano i pensieri che affollavano la mia mente. La prima cosa che mi venne spontanea fare, fu cercare di dare il mio contributo a qualche associazione di volontariato e possibilmente che si occupasse di Aids. Così a Macerata costituimmo l Unità Provinciale dell ANLAIDS. Ciò fu possibile grazie all impegno della dottoressa Paula Castelli, attuale dirigente nonché mio medico. In seguito divenni rappresentante delle Marche nel Gruppo Nazionale Persone Sieropositive di ANLAIDS. Il mio impegno come volontario si esplica nel collaborare alle iniziative dell Unità Provinciale, svolgo consulenze presso il reparto di Malattie Infettive, facendo visita ai pazienti ricoverati e non. La mia figura funge in ospedale nel fare da mediatore tra pazienti e operatori. Inoltre collaboro con la Biblioteca Scientifica dell ospedale di Macerata, fin dalla sua nascita. Sono appassionato di computer e Internet. Questa mia passione per il computer mi ha portato a scoprire e a capire l importanza che Internet può avere. Internet fonte di informazioni a volte incontrollate, ma anche luogo di incontri. Chi ha l HIV o vive vicino a persone con HIV sa quanto è importante mantenere l anonimato, quanta paura c è a parlarne e anche a chiedere aiuto. Internet dà la possibilità di parlare di sé restando anonimi. Su Internet ho scoperto molti servizi per sieropositivi, e devo dire che sono ottimi. Per le persone sieropositive poter comunicare LIBERAMENTE con altre persone che hanno la stessa malattia aiuta molto. Pensando che la creazione di gruppi omogenei sia un primo passo importante, ma non definitivo, ho immaginato che ci fosse bisogno di nuovi servizi che potessero completare il percorso di crescita e consapevolezza delle persone con HIV, ma anche delle persone normali verso l HIV. Così, d accordo con medici e dirigenti dell AUSL di Macerata nasce l idea di realizzare servizi che abbiano come obbiettivo il far incontrare persone sieropositive con persone sieronegative, favorire e contribuirne alla conoscenza, della malattia, abbattere i grandi o piccoli muri di pregiudizi eretti sia da un lato che dall altro. Iniziai a sviluppare l idea di un sito che potesse offrire un opportunità di incontro tra persone sieronegative e sieropositive. Il progetto si concretizzò con il sito che un po alla volta si è arricchito di servizi, con la costante proficua collaborazione con la AUSL 9 di Macerata, sensibile a questi temi e lungimirante nel cogliere le opportunità che Internet offre. Il mio operare presso la AUSL 9 a Macerata è stato reso possibile grazie alla creazione di modalità operative non convenzionali per un ente pubblico, che ha formalizzato il mio rapporto di lavoro attraverso la stipula di una convenzione con L AN- LAIDS della Regione Marche.

7 Nasce come sito personale, una sorta di diario in cui annotare le varie esperienze del vissuto di una persona con HIV. Mi sono accorto che al fianco di siti ricchi di informazioni scientifiche (seri e meno) c era l'esigenza di raccogliere il vissuto quotidiano, di offrire al navigatore informazioni pratiche del vivere di tutti i giorni. Essendo l'aids una malattia che porta a nascondere la propria condizione da parte di chi ne è stato contagiato, il sito offre l'opportunità, spesso per la prima volta, di comunicare la propria condizione o quella di un conoscente, garantendo la propria e altrui privacy. E se è vero che servizi di aiuto per persone con HIV già se ne trovano, è vero pure che a differenza di altri io ho intenzione di fare del mio sito un punto di incontro non solo tra s+, ma anche tra persone s+ e persone s-. Convinto come sono che il confronto aiuti a capire, a conoscere, a evitare comportamenti a rischio così come a evitare stupidi comportamenti di esclusione (spesso auto-esclusione) o emarginazione. E un progetto del genere non poteva essere completo ed efficace se non si affiancava al mio vissuto un supporto medico-scientifico. Questo supporto è arrivato grazie alla collaborazione dell'ausl 9 di Macerata. Attualmente il progetto si sta realizzando senza snaturare il mio sito (www.pierluca.net) che rimane per sua natura il diario di una persona sieropositiva, bensì ampliando i servizi che offre, grazie, come detto, alla fattiva collaborazione con l'azienda AUSL e l'associazione ANLAIDS. Il sito ad oggi dispone di servizi quali chat e forum, e possibilità di scrivere all'autore, e in più ci sono vari documenti da poter scaricare. La chat del sito sta vivendo un momento di crescita. Dopo vari tentativi e opzioni ho deciso per l'uso di un canale IRC e in specifico il canale #pierlucachat accessibile dai maggiori server IRC italiani e non solo. La scelta è maturata per favorire l'accesso al canale indipendentemente dal sito (favorendone la fruizione). Al canale è possibile accedere tramite programmi appositi per IRC o direttamente da Browser. Nel sito si trovano le istruzioni dettagliate per come accedere al canale con le varie modalità. Inizialmente invitavo i navigatori ad accedere al canale in giorni determinati e proponendo temi alle serate. Ma ben presto dalle serate dedicate si è passati all'accesso quotidiano, serale 22/24 senza temi prestabiliti. La necessità e la voglia di comunicare, di parlare di sé e non necessariamente della malattia favorisce la comprensione tra persone diverse tra loro, centrando l'obbiettivo generale del sito. Attualmente il canale vede una frequentazione media di 8/10 persone. L'accesso è essenzialmente serale. Ci sono frequentatori abituali e non. I frequentatori abituali della chat stanno organizzando un incontro per potersi finalmente conoscere e consolidare il rapporto istauratosi. Alla chat si affianca il forum. Anche per il forum sono state fatti vari tentativi, decidendo per l'uso di un Forum offerto dal sito Il forum ha come caratteristica di essere totalmente in italiano, è semplice da usare e completo di funzioni quali ricerca dei messaggi archiviati. Non richiede iscrizioni, garantendo in questo modo l assoluto anonimato. Il sito ha una frequentazione giornaliera mediamente di circa 10 contatti. Io ricevo decine di mail giornaliere di varia natura. Nei primi tre mesi del 2002 ho risposto a circa 300 mail. Pierluca Pancotto. (n.d.r. Pierluca scrisse questa presentazione prima della sua morte avvenuta a causa di un tumore non direttamente correlato all Aids il 17 ottobre 2002.)

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La Sieropositività come condizione cronica

La Sieropositività come condizione cronica La Sieropositività come condizione cronica Alcune parti sono state tratte da: Vivere con HIV: malattia e terapia, nuove speranze e nuove difficoltà Di Maria Bolgiani Centro psicoanalitico di studio dei

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

PERCHE FARE FORMAZIONE sull accompagnamento al morire.

PERCHE FARE FORMAZIONE sull accompagnamento al morire. UNA PROPOSTA FORMATIVA: il parere del geriatra Evelina Bianchi * LA FORMAZIONE Ho consultato la Treccani, enciclopedia della lingua italiana, alla voce formazione: deriva dal latino formatio, -onis e indica

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI

L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI Workshop n. 10 L APPRENDIMENTO AL TEMPO DI INTERNET TRA NUOVI LINGUAGGI E APPARTENENZE VIRTUALI Introducono il tema e coordinano i lavori - Simona Cherubini, Lega delle Cooperative - Giancarlo Pasinetti,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI Nell ambito delle attività previste dal servizio di Counseling Filosofico e di sostegno alla genitorialità organizzate dal nostro Istituto, si propone l avvio di un nuovo progetto per l organizzazione

Dettagli

IL SUPPORTO DOMICILIARE AL PAZIENTE: IL RUOLO DELL INFERMIERE

IL SUPPORTO DOMICILIARE AL PAZIENTE: IL RUOLO DELL INFERMIERE VI Incontro Formativo LA VISIONE OLISTICA DELLA CURA: IL MALATO LA LESIONE CUTANEA CRONICA IL SUPPORTO DOMICILIARE AL PAZIENTE: IL RUOLO DELL INFERMIERE Coordinatore Infermieristico Cure Domiciliari ASL

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

Resoconto Attività 2010-2011. 20 dicembre 2011

Resoconto Attività 2010-2011. 20 dicembre 2011 Resoconto Attività 2010-2011 20 dicembre 2011 Programma! Benvenuto Prof. Alessandro Albisetti Preside Facoltà di Giurisprudenza! Un anno di attività Paolo Gambarini! Testimonianze CTiF Dott.ssa Luisa Della

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

In occasione della Giornata della Memoria, Green Cross Italia raccoglie le riflessioni del vicepresidente nazionale dell Aned

In occasione della Giornata della Memoria, Green Cross Italia raccoglie le riflessioni del vicepresidente nazionale dell Aned In occasione della Giornata della Memoria, Green Cross Italia raccoglie le riflessioni del vicepresidente nazionale dell Aned Gli anni della persecuzione nazista Dario Venegoni li ha vissuti attraverso

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

GRUPPO SCOUT MELEGNANO 1

GRUPPO SCOUT MELEGNANO 1 GRUPPO SCOUT MELNANO 1 PROGETTO EDUCATIVO 2011 2014 Cos è il Progetto Educativo Il progetto educativo è uno strumento per la comunità capi utile a produrre dei cambiamenti nel gruppo scout. E stato pensato

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015 Internet istruzioni per l uso Marcallo, 29 Aprile 2015 Conoscere per gestire il rischio La Rete, prima ancora di essere qualcosa da giudicare, è una realtà: un fatto con il quale bisogna confrontarsi Internet

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Su ali di farfalla. Trasforma la tua vita e vola verso la felicità

Su ali di farfalla. Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Su ali di farfalla Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Schemi realizzati dall autrice. Laura Freni SU ALI DI FARFALLA Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Manuale www.booksprintedizioni.it

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

20 GENNAIO 2011 SCHEMA DELLA RELAZIONE DEL

20 GENNAIO 2011 SCHEMA DELLA RELAZIONE DEL 20 GENNAIO 2011 SCHEMA DELLA RELAZIONE DEL DOTT. ANDREA TOSI Chi sono i miei interlocutori Quale è il mio ruolo Quale situazione devo affrontare Quale richiesta mi viene effettuata Cosa faccio io di fronte

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

CONCORSO MED COMPUTER s.r.l. I.T.I.S. E. Divini. San Severino Marche

CONCORSO MED COMPUTER s.r.l. I.T.I.S. E. Divini. San Severino Marche CONCORSO MED COMPUTER s.r.l. I.T.I.S. E. Divini San Severino Marche Paciaroni Sara e Zega Michela - 1 - Titolo Some news in Med. Lasciatevi travolgere dalle nuove tecnologie. Abstract Oggi sono molte le

Dettagli

30 anni di HIV/AIDS. La parola delle persone con HIV. A cura di NPS Emilia Romagna Onlus

30 anni di HIV/AIDS. La parola delle persone con HIV. A cura di NPS Emilia Romagna Onlus 30 anni di HIV/AIDS La parola delle persone con HIV A cura di NPS Emilia Romagna Onlus Chi siamo NPS Emilia Romagna si è costituita come associazione Onlus il 13-03-2010 a Faenza, ma già da anni era attiva

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Collana PROMUOVERE IL BENESSERE PSICOLOGICO A cura di Dott.ssa Sabina Godi 5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Roberto è un uomo di 40, lavora come impiegato in una azienda farmaceutica. Da ormai 20 anni

Dettagli

Il telefono in Pediatria:

Il telefono in Pediatria: Il telefono in Pediatria: criteri di efficacia nella comunicazione e nella relazione Mario Maresca mario.maresca@nexolution.it www.nexolution.it Relazione e Comunicazione La comunicazione è un processo

Dettagli

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili Fondazione Ariel 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili La Paralisi Cerebrale Infantile Una malatti a non prevenibile In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da

Dettagli

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere Studi clinici tutto quello che bisogna sapere Prefazione Questo opuscolo intende fornire ai pazienti, ai loro familiari e a tutti coloro che se ne prendono cura, gli elementi fondamentali per comprendere

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici

Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici I nostri focus sono la persona, l occupazione, l ambiente, la partecipazione alle attività della nostra vita quotidiana: essi rappresentano gli ambiti nel

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

IL COLLOQUIO DI COUNSELING

IL COLLOQUIO DI COUNSELING IL COLLOQUIO DI COUNSELING Università LUMSA di Roma Anno accademico 2014/2015 Dott. P. Cruciani Dott.ssa P. Szczepanczyk Testo di riferimento: Il colloquio di counseling di Vincenzo Calvo Cos è il Counseling

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Presentazione Mai Soli.

Presentazione Mai Soli. Presentazione Mai Soli. Libretto per genitori in Oncoematologia Pediatrica presso la Sede della Fondazione Cassa di Risparmio Di Ferrara Via Cairoli, 13 - Ferrara Rassegna Stampa Associazione di Volontariato

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Calendario. di Padì - Parole Discrete A.R.T. 2000. Il 2011 è l Anno Europeo del Volontariato. Scopriamo insieme quanto è bello essere volontari!

Calendario. di Padì - Parole Discrete A.R.T. 2000. Il 2011 è l Anno Europeo del Volontariato. Scopriamo insieme quanto è bello essere volontari! Il 2011 è l Anno Europeo del Volontariato. Scopriamo insieme quanto è bello essere volontari! Calendario di - Parole Discrete A.R.T. 2000 onlus 2011 Con il mio Calendario 2011 visiteremo tanti luoghi del

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Un progetto Fa.Ce. - Famiglie Cerebrolesi Associazione Provinciale di Reggio Emilia bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Fotografie

Dettagli

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico Chi siamo Associazione nata a Brugherio nel 2000 da un gruppo di persone che ha vissuto l esperienza del tumore, convinti della necessità di dare risposta alle molteplici e complesse problematiche che

Dettagli

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO Ricostruire la Propria Identità attraverso la Determinazione e la Libertà di Scelta 2 Titolo MOTIVATORE DI ME STESSO Autore Marco Antuzi Editore Bruno Editore Sito

Dettagli

Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno

Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno A cura di Francesca Merzagora Ginevra, 5-6 febbraio 2010 Contenuti della presentazione 1. Le origini dei movimenti

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Piano regionale di lotta alla diffusione delle infezioni sessualmente trasmesse e dell HIV/AIDS

Piano regionale di lotta alla diffusione delle infezioni sessualmente trasmesse e dell HIV/AIDS ALLEGATO A Piano regionale di lotta alla diffusione delle infezioni sessualmente trasmesse e dell HIV/AIDS LE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE E L INFEZIONE DA HIV/AIDS IN PIEMONTE Con l introduzione dei

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE:

L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE: L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE: CARATTERISTICHE, SIGNIFICATO E POTENZIALITA' Villa d Almè, ottobre-novembre 2015 Maria Coelli 1 La supervisione e l'intervisione -Per supervisione

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale

Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale SCUOLA PRIMARIA GIOTTO CARPI Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale Anno Scolastico 2011-2012 Insegnanti

Dettagli

MOTIVAZIONE DEL SOCCORRITORE

MOTIVAZIONE DEL SOCCORRITORE Lunedì 17 Febbraio 2014 Misericordia nel Comune di Lari Corso di Formazione di livello Base e Avanzato ASPETTI RELAZIONALI NELL APPROCCIO AL PAZIENTE RELATORE Benedetto Deri, F.M.R.T. Misericordia nel

Dettagli

Progetto Exploring Houses N 509987-LLP-1-2010-1-TR GRUNDTVIG-GMP WP 7 Knowledge Base. Metodologia dell intervista. FAQ

Progetto Exploring Houses N 509987-LLP-1-2010-1-TR GRUNDTVIG-GMP WP 7 Knowledge Base. Metodologia dell intervista. FAQ Progetto Exploring Houses N 509987-LLP-1-2010-1-TR GRUNDTVIG-GMP WP 7 Knowledge Base. Metodologia dell intervista. FAQ Introduzione Le attività previste dal WP 7 Knowledge Base, permettono al progetto

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Roberto Farnè Università di Bologna

Roberto Farnè Università di Bologna Roberto Farnè Università di Bologna Ora l apertura della parte scientifica a questi lavori, per capire innanzitutto il senso di questo appuntamento. Non abbiamo bisogno, nessuno di noi credo abbia bisogno

Dettagli

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro La capacità di comunicare e di negoziare è il principale

Dettagli

ASSOCIAZIONE GRUPPO VOLONTARI UNITI E SOLIDALI PER CONVIVERE CON IL PARKINSON - ONLUS GR.VOL.PARK. - ONLUS

ASSOCIAZIONE GRUPPO VOLONTARI UNITI E SOLIDALI PER CONVIVERE CON IL PARKINSON - ONLUS GR.VOL.PARK. - ONLUS ASSOCIAZIONE GRUPPO VOLONTARI UNITI E SOLIDALI PER CONVIVERE CON IL PARKINSON - ONLUS GR.VOL.PARK. - ONLUS Padova 9 Marzo 2013 PERCHÉ È STATA COSTITUITA L ASSOCIAZIONE GR.VOL.PARK. ONLUS? per dare una

Dettagli

Strategia di ricerca Come costruire un Curriculum vitae appetibile Come ci si presenta ad un colloquio di lavoro

Strategia di ricerca Come costruire un Curriculum vitae appetibile Come ci si presenta ad un colloquio di lavoro PERCORSO FORMATIVO PER VOLONTARI SERVIZI AL LAVORO V SESSIONE Ricerca attiva del lavoro Strategia di ricerca Come costruire un Curriculum vitae appetibile Come ci si presenta ad un colloquio di lavoro

Dettagli

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Profilo dello studente Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola,

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project TWUM-ANTWI KWUKU Età: 29 anni Ho finito la scuola superiore 5 anni fa nella regione Ashanti con un buon punteggio ma, per mancanza di denaro, non ho potuto continuare a studiare. Ho deciso quindi di lavorare

Dettagli

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA Cosa vuol dire R&D? R&D significa prima di tutto innovazione, nuove tecnologie, nuove idee. Ma concretizzare le innovazioni richiede investimenti a volte

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

La relazione di aiuto con il paziente e la famiglia nella sedazione palliativa

La relazione di aiuto con il paziente e la famiglia nella sedazione palliativa La relazione di aiuto con il paziente e la famiglia nella sedazione palliativa Dott.ssa Amanda Panebianco Psicologa psicoterapeuta Servizio di psicologia ospedaliera ASL TO4 L inizio della relazione d

Dettagli

LA TERAPIA DELLA RICONCILIAZIONE

LA TERAPIA DELLA RICONCILIAZIONE Premise 1 LA TERAPIA DELLA RICONCILIAZIONE Ci sono varie forme di riconciliazione, così come ci sono varie forme di terapia e varie forme di mediazione. Noi qui ci riferiamo alla riconciliazione con una

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione Corso di scrittura creativa Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici Prima Lezione Come nasce una storia Il materiale necessario ad uno scrittore Il corso che viene presentato, di

Dettagli

UNA SCUOLA PER AMARE

UNA SCUOLA PER AMARE UNA SCUOLA PER AMARE L iniziativa UNA SCUOLA PER AMARE vuole essere una chiave d accesso per entrare nelle scuole, ma soprattutto nella sfera affettiva dei giovani, alla quale durante il percorso scolastico

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHEFORTE! Nasce nel 2011 TARGET: Mamme con bambini dai 3 ai 13 anni. Content Labs Presenza sul mercato di siti e blog quasi esclusivamente

Dettagli

Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo

Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo Siamo piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo RACCONTO PER LE SCUOLE 28 febbraio 2013 Malattie Rare senza Frontiere Dedicato a Luigi Pio Memeo Siamo Piccoli ma cresceremo... e ci sposeremo a cura dell

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

SEMINARIO INTENSIVO di

SEMINARIO INTENSIVO di SEMINARIO INTENSIVO di LINGUAGGIO DEL CORPO L uomo non vive la realtà e la comunicazione in modo diretto. Schemi sociali, stereotipi, pregiudizi e lo stesso impiego della parola fanno da filtro per tutto

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli