MODIFICHE ALLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODIFICHE ALLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI"

Transcript

1 MODIFICHE ALLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI Il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 18 settembre 2003, ha approvato le modifiche alle Istruzioni del Regolamento dei Mercati di seguito riportate. 1. Certificates sottoposti a condizione risolutiva Ai fini di una migliore gestione dei certificates sottoposti a condizione risolutiva, sono modificate le Istruzioni prevedendo in particolare: - l impegno dell emittente a comunicare, senza indugio, a Borsa Italiana l ora, il minuto e il secondo in cui si è verificata la condizione risolutiva; - la sospensione delle negoziazioni del certificates al momento in cui Borsa Italiana riceve la comunicazione dell emittente; - la cancellazione da parte di Borsa Italiana degli eventuali contratti conclusi sul certificates a partire dal momento in cui si è verificata la condizione risolutiva; - l applicazione a tali strumenti della procedura straordinaria per la gestione errori. 2. Esonero dagli obblighi di quotazione su covered warrant e certificates Si prevede che, in caso di richiesta di esonero dagli obblighi di quotazione ai sensi degli artt. IA.5.11 e IA.6.2.3, gli operatori specialisti indichino puntualmente gli strumenti finanziari per i quali viene chiesto l esonero indicando il codice alfanumerico identificativo degli strumenti. 3. Regole di validazione del prezzo di apertura sul mercato MOT Si riduce il valore del parametro PQA (rapporto percentuale tra la quantità scambiabile e la maggiore tra la quantità totale in acquisto o in vendita) dall 1% allo 0,01% (art. IA.7.5, comma 1, lettera a) delle Istruzioni). Ciò consentirà di ridurre il numero dei titoli (in particolar modo titoli di Stato) che, giornalmente, non sono trasferiti alla successiva fase di negoziazione continua. Si riporta, inoltre, il nuovo indirizzo della Markets Supervision Unit (Art. IA ). avviso_istr_fine sett03_2 1

2 Il testo aggiornato delle Istruzioni sarà disponibile sul sito Internet della Borsa Italiana, all indirizzo anche in una versione che evidenzia le modifiche apportate. Le modifiche entreranno in vigore il 13 ottobre Milano, 2 ottobre 2003 avviso_istr_fine sett03_2 2

3 ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI SEZIONE IA.1.1 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE DI BORSA Tavola 5: covered warrant e certificates Alla domanda di ammissione di covered warrant o certificates deve essere allegata la seguente documentazione: 2.00 I covered warrant e i certificates oggetto dell ammissione 5. Relativamente ai certificates che prevedono condizioni risolutive al raggiungimento di determinati livelli di prezzo dell attività sottostante, impegno dell emittente a comunicare senza indugio a Borsa Italiana l ora, il minuto e il secondo in cui si è verificata la condizioni risolutiva programma di emissione di covered warrant o certificates PARTE A: Giudizio di ammissibiltà 2.00 Covered warrant e certificates 1. Relativamente ai certificates che prevedono condizioni risolutive al raggiungimento di determinati livelli di prezzo dell attività sottostante, impegno dell emittente a comunicare senza indugio a Borsa Italiana l ora, il minuto e il secondo in cui si è verificata la condizioni risolutiva. TITOLO IA.5 MERCATO DEI COVERED WARRANT Articolo IA.5.4 (Interventi sulla negoziazione di certificates soggetti a condizione risolutiva) 1. Borsa Italiana, ricevuta la comunicazione dell emittente contenente l orario (ora, minuto e secondo) del raggiungimento del livello di prezzo che determina il verificarsi della condizioni risolutiva, sospende la negoziazione dei certificates sottoposti a tale condizione e ne dispone la revoca dalle negoziazioni. avviso_istr_fine sett03_2 3

4 2. Borsa Italiana, ricevuta la comunicazione di cui al comma 1, cancella gli eventuali contratti conclusi sui certificates successivamente all orario ivi indicato, compresi quelli conclusi nel secondo nel quale si è verificata la condizione risolutiva stessa. Articolo IA.5.12 IA.5.11 (Esonero dagli obblighi di quotazione) 1. Borsa Italiana può esonerare temporaneamente gli operatori dagli obblighi di spread su richiesta motivata degli stessi, nei seguenti casi: a) per covered warrant su strumenti finanziari negoziati in mercati non gestiti da Borsa Italiana, sospensione delle negoziazioni dello strumento finanziario sottostante; b) qualora il sottostante sia costituito da un indice, sospensione delle negoziazioni di una percentuale di rilievo degli strumenti finanziari componenti l indice; c) in presenza di aumenti anomali della volatilità o del differenziale denaro-lettera sullo strumento finanziario sottostante, ovvero in presenza di aumenti anomali della volatilità dell indice sottostante; d) nei giorni di chiusura del mercato in cui è quotato il titolo sottostante. Nella richiesta, gli operatori devono indicare il codice alfanumerico identificativo degli strumenti finanziari per i quali è richiesto l esonero. 2. Borsa Italiana può esonerare temporaneamente gli operatori specialisti dagli obblighi di quotazione di cui all articolo del Regolamento, su richiesta motivata degli stessi, in presenza di ogni situazione che impedisca il regolare svolgimento dell attività dello specialista. Nella richiesta, gli operatori devono indicare il codice alfanumerico identificativo degli strumenti finanziari per i quali è richiesto l esonero. TITOLO IA.6 MERCATO TAH Capo IA.6.1 Modalità di negoziazione Articolo IA (Interventi sulla negoziazione di certificates soggetti a condizione risolutiva) 1. Borsa Italiana, ricevuta la comunicazione dell emittente contenente l orario (ora, minuto e secondo) del raggiungimento del livello di prezzo che determina il verificarsi della condizioni risolutiva, sospende la negoziazione dei certificates sottoposti a tale condizione e ne dispone la revoca dalle negoziazioni. avviso_istr_fine sett03_2 4

5 2. Borsa Italiana, ricevuta la comunicazione di cui al comma 1, cancella gli eventuali contratti conclusi sui certificates successivamente all orario ivi indicato, compresi quelli conclusi nel secondo nel quale si è verificata la condizione risolutiva stessa. Capo IA Negoziazione degli strumenti finanziari con l intervento dell operatore specialista nel mercato TAH Articolo IA (Obblighi degli operatori specialisti su covered warrant e certificates) 1. Ai fini della valutazione degli obblighi di quotazione di cui all articolo 4.3.1, comma 2, del Regolamento, Borsa Italiana calcola su base mensile e per ciascun operatore specialista l indicatore ε TAH, definito nel modo seguente: ε TAH (%) = 0,6 * P_ratio + 0,4 * Q_ratio dove: P_ratio è calcolato come rapporto tra numero di minuti di rispetto degli obblighi di quotazione in via continuativa rispetto al numero totale di minuti di esposizione previsti Q_ratio è calcolato come rapporto tra numero di minuti di rispetto degli obblighi di quotazione di quantitativi minimi rispetto al numero totale di minuti di esposizione previsti. 2. Con cadenza mensile, Borsa Italiana calcola una graduatoria degli operatori specialisti su covered warrant e certificates sulla base dei valori dell indicatore ε TAH e comunica a ciascun operatore il valore dell indicatore raggiunto e la relativa posizione nella graduatoria. 3. Borsa Italiana, ai fini della valutazione di eventuali violazioni degli obblighi di quotazione di cui all articolo del Regolamento, tiene conto, fra l altro, di valori dell indicatore ε TAH inferiori al 90%. 4. Borsa Italiana può esonerare temporaneamente gli operatori specialisti dagli obblighi di quotazione di cui all articolo 4.3.1, comma 2, del Regolamento, su richiesta motivata degli stessi, in presenza di ogni situazione che impedisca il regolare svolgimento dell attività dello specialista. Nella richiesta, gli operatori devono indicare il codice alfanumerico identificativo degli strumenti finanziari per i quali è richiesto l esonero. 5. Le proposte immesse in adempimento degli obblighi di quotazione di cui all articolo 4.3.1, comma 2, del Regolamento devono essere contrassegnate dall apposito indicatore che consenta l individuazione delle quotazioni immesse. 6. Gli obblighi di spread non si applicano alle quotazioni immesse dagli operatori specialisti sul mercato TAH. avviso_istr_fine sett03_2 5

6 TITOLO IA.7 MERCATO MOT Articolo IA.7.5 (Parametri di controllo e limiti di variazione dei prezzi) 1. Ai fini del controllo automatico della regolarità delle contrattazioni sono stabilite le seguenti condizioni di negoziazione (parametri): a) il rapporto percentuale di cui all articolo 4.4.4, comma 5, lettera a), del Regolamento è pari allo 0,01% 1%; b) la differenza percentuale di cui all articolo 4.4.4, comma 5, lettera b), del Regolamento è determinata per classi di strumenti definite in base alla vita media finanziaria di ciascuno strumento ( duration ) ed è indicata nelle colonne a) della seguente tabella; qualora siano trascorsi 15 giorni di borsa aperta senza negoziazioni, la stessa differenza assume i valori indicati nelle colonne b) della medesima tabella. Differenza (prezzo asta ultimo prezzo ufficiale) / ultimo prezzo ufficiale (%) Classi di duration BOT BTP, CTZ, CCT Zero coupon Altri strumenti Indicizzati Non indicizzati Indicizzati Non indicizzati a) b) a) b) a) b) a) b) a) b) a) b) (6 mesi) 0,25 0,5 0,25 0,5 0,25 0,5 0,5 1 0,5 1 0, (1 anno) 0,5 1 0,5 1 0,5 1 0,75 1,5 0,75 1,5 0,75 1, (2 anni) - - 0, ,25 2, ,25 2, (3 anni) - - 1,5 3 2,5 5 3, (5 anni) - - 1,5 3 2, , (7 anni) - - 1, , (10 anni) - - 1,5 3 3, , (15 anni) - - 1,5 3 3, , e oltre - - 1,5 3 3, , avviso_istr_fine sett03_2 6

7 TITOLO IA.11 VIGILANZA SUI MERCATI Capo IA.11.1 Gestione errori Articolo IA (Principi generali) Le comunicazioni, le richieste di correzione degli errori da parte degli operatori che li hanno commessi e le relative autorizzazioni delle controparti di cui al presente Titolo possono essere effettuate a) telefonicamente, purché le telefonate stesse siano registrate, da parte di Borsa Italiana, su nastro magnetico o su altro supporto equivalente; oppure b) previo contatto telefonico con l ufficio di vigilanza di Borsa Italiana, tramite invio di un apposita richiesta scritta al seguente indirizzo di posta elettronica: ; oppure c) previo contatto telefonico con l ufficio di vigilanza di Borsa Italiana, tramite invio di un apposita richiesta scritta al seguente numero di telefax (++39) Le richieste effettuate tramite e telefax devono contenere gli estremi delle operazioni, come da modelli allegati. Le stesse informazioni devono essere espressamente specificate nella registrazione telefonica Articolo IA (Procedura straordinaria) La procedura straordinaria di cui al presente articolo non si applica agli errori di immissione di proposte di negoziazione sui covered warrant del segmento strutturati/esotici di cui all articolo IA.5.2 delle Istruzioni e sui certificates che prevedono condizioni risolutive o la modifica delle caratteristiche contrattuali originarie al raggiungimento di determinati livelli di prezzo dell attività sottostante. avviso_istr_fine sett03_2 7

TITOLO IA.7 MERCATO MOT

TITOLO IA.7 MERCATO MOT STRALCIO DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. DEL 21 GIUGNO 2004 (da pag. 256 a pag. 270) NOTA BENE - Il presente stralcio viene fornito con finalità

Dettagli

TITOLO IA.3 PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI AI MERCATI

TITOLO IA.3 PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI AI MERCATI MODIFICA DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO IDEM AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DEL CONTRATTO FUTURES SUL GRANO DURO SUL NUOVO SEGMENTO AGREX ISTRUZIONI TITOLO IA.3 PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI

Dettagli

STRALCIO DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. DEL 21 GIUGNO 2004 (da pag. 125 a pag. 134)

STRALCIO DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. DEL 21 GIUGNO 2004 (da pag. 125 a pag. 134) STRALCIO DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. DEL 21 GIUGNO 2004 (da pag. 125 a pag. 134) NOTA BENE - Il presente stralcio viene fornito con finalità meramente informative;

Dettagli

Gestione errori sul MT-GAS

Gestione errori sul MT-GAS Pagina 1 di 6 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell articolo 4 della Disciplina del mercato del gas naturale, approvata con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 6 marzo 2013,

Dettagli

AVVISO DI AVVENUTA PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI ai sensi dell art.

AVVISO DI AVVENUTA PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI ai sensi dell art. AVVISO DI AVVENUTA PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI ai sensi dell art. 9 del Regolamento Delegato (UE) 2016/301 del 30 novembre 2015 e degli artt.

Dettagli

ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO TLX

ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO TLX ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO TLX 16 settembre 2008 Istruzioni al Regolamento del mercato TLX - 16.09.2008 Pag. 1/142 PRIMA PARTE Istruzioni al Regolamento del mercato TLX - 16.09.2008 Pag. 2/142

Dettagli

Nuovo MOT vs Vecchio MOT - UN CONFRONTO -

Nuovo MOT vs Vecchio MOT - UN CONFRONTO - Nuovo MOT vs Vecchio MOT - UN CONFRONTO - Borsa Italiana SpA 21 giugno 2004 Milano Nuovo MOT - La migrazione sulla piattaforma MTA Il 21/06/2004 il mercato MOT è stato migrato sulla stessa infrastruttura

Dettagli

BANCA D ITALIA - CONSOB

BANCA D ITALIA - CONSOB BANCA D ITALIA - CONSOB Modifiche al provvedimento 22 febbraio 2008, recante «Disciplina dei servizi di gestione accentrata, di liquidazione, dei sistemi di garanzia e delle relative società di gestione».

Dettagli

ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO TLX

ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO TLX ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEL MERCATO TLX 23 aprile 2008 Istruzioni al Regolamento del mercato TLX - 23.04.2008 Pag. 1/142 PRIMA PARTE Istruzioni al Regolamento del mercato TLX - 23.04.2008 Pag. 2/142

Dettagli

TITOLO IA.1 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

TITOLO IA.1 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE TITOLO IA.1 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE MODELLI DI DOMANDA PER EMITTENTE NON AVENTE STRUMENTI FINANZIARI AMMESSI ALLA QUOTAZIONE IN BORSA ITALIANA SUCCESSIVAMENTE

Dettagli

Il mercato dei derivati IDEM

Il mercato dei derivati IDEM Il mercato dei derivati IDEM Laura Fiorot Derivatives Markets Borsa Italiana Spa 8 Maggio 2004 Milano Trading Online Expo Il mercato dei derivati IDEM Contenuti I prodotti derivati del mercato IDEM Le

Dettagli

Presentazione delle offerte

Presentazione delle offerte Pagina 1 di 8 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell articolo 4 della Disciplina del mercato del gas naturale, approvata con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 6 marzo 2013,

Dettagli

1 di 5 05/02/ Filtri di prezzo

1 di 5 05/02/ Filtri di prezzo 1 di 5 05/02/2009 15.40 Filtri di Borsa Italiana Secondo quanto dal Regolamento della Borsa Italiana,al fine di prevedere un ordinato svolgimento delle negoziazioni, Fineco predispone e mantiene attivi

Dettagli

Regolamento emittenti

Regolamento emittenti E Regolamento emittenti Adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 Allegato 6 - Comunicazione alla Consob e la diffusione al pubblico delle informazioni relative alle operazioni effettuate da soggetti

Dettagli

SOCIÉTÉ GÉNÉRALE con sede legale Sede sociale a 29, boulevard Haussmann Parigi

SOCIÉTÉ GÉNÉRALE con sede legale Sede sociale a 29, boulevard Haussmann Parigi Le presenti Condizioni Definitive sono state redatte in conformità alla Direttiva 2003/71/CE (la "Direttiva Prospetto") e al Regolamento 2004/809/CE e, unitamente al Documento di Registrazione (Incluso

Dettagli

EXTRAMOT MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI

EXTRAMOT MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI EXTRAMOT MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI VERSIONE 6.0 9 MAGGIO 2011 TITOLO 1 MERCATO TELEMATICO ExtraMOT Articolo 1 (Strumenti negoziabili) 1. Nel mercato ExtraMOT possono essere ammessi alle negoziazioni gli

Dettagli

SeDeX, MOT ed EuroMOT. Mauro Giangrande Borsa Italiana Divisione FI&CW Markets

SeDeX, MOT ed EuroMOT. Mauro Giangrande Borsa Italiana Divisione FI&CW Markets SeDeX, MOT ed EuroMOT Mauro Giangrande Borsa Italiana Contenuti SeDeX MOT EuroMOT 2 Contenuti SeDeX MOT EuroMOT 3 Mercato SeDeX SeDeX: il mercato telematico dei securitised derivatives SeDeX è il mercato

Dettagli

1 FEBBRAIO IstrBIt 01_02_2010 senzza evid

1 FEBBRAIO IstrBIt 01_02_2010 senzza evid 1 FEBBRAIO 2010 IstrBIt 01_02_2010 senzza evid I N D I C E TITOLO IA.1 - DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE... 6 MODELLI DI DOMANDA PER EMITTENTE NON AVENTE STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

Domanda di ammissione degli strumenti finanziari alle negoziazioni e Lettera di impegno dell operatore Specialista

Domanda di ammissione degli strumenti finanziari alle negoziazioni e Lettera di impegno dell operatore Specialista Mercato TAH Borsa Italiana Equity MTF Domanda di ammissione degli strumenti finanziari alle negoziazioni e Lettera di impegno dell operatore Specialista Allegato 1 Allegato 2 ALLEGATO 1 Domanda di ammissione

Dettagli

Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO

Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO SOMMARIO 1. Definizioni 2. Elenco 3. Diritto al voto maggiorato 4. Legittimazione alla richiesta di iscrizione 5. Modalità per richiedere l iscrizione

Dettagli

PROGRAMMA COVERED WARRANTS AVVISO INTEGRATIVO CONTENENTE LE CONDIZIONI DEFINITIVE

PROGRAMMA COVERED WARRANTS AVVISO INTEGRATIVO CONTENENTE LE CONDIZIONI DEFINITIVE I. MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE Deutsche Bank PROGRAMMA COVERED WARRANTS AVVISO INTEGRATIVO CONTENENTE LE CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di Base concernente l ammissione a quotazione di

Dettagli

Proposte di modifica al Testo Integrato della Disciplina del Mercato Elettrico - Mercato dei certificati verdi

Proposte di modifica al Testo Integrato della Disciplina del Mercato Elettrico - Mercato dei certificati verdi Proposte di modifica al Testo Integrato della Disciplina del Mercato Elettrico - Mercato dei certificati verdi L introduzione di una struttura di mercato improntata sul principio di indifferenza di controparte

Dettagli

Reddito Fisso: Proseguendo il trend del 2003, nel corso del 2004 il MOT e l EuroMOT hanno registrato. I mercati del.

Reddito Fisso: Proseguendo il trend del 2003, nel corso del 2004 il MOT e l EuroMOT hanno registrato. I mercati del. I mercati del Reddito Fisso: MOT ed EuroMOT Proseguendo il trend del 23, nel corso del 24 il MOT e l EuroMOT hanno registrato buone performance dal punto di vista degli scambi realizzati sul mercato. Per

Dettagli

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI VERSIONE 1.0 TITOLO 1 MERCATO TELEMATICO AIM ITALIA Articolo 1 (Strumenti negoziabili) 1. Nel mercato AIM Italia si negoziano, per qualunque quantitativo, strumenti

Dettagli

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. 2 4 o t t o b r e 2 0 1 6 I N D I C E TITOLO IA.1... DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

Dettagli

04 Giugno Oggetto : Modifiche al Regolamento AIM Ialia/Mercato Alternativo del Capitale: migrazione millennium/

04 Giugno Oggetto : Modifiche al Regolamento AIM Ialia/Mercato Alternativo del Capitale: migrazione millennium/ AVVISO n.10622 04 Giugno 2012 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Regolamento AIM Ialia/Mercato

Dettagli

Università Aperta - Imola. Saperne di più sui mercati azionari Luciano Messori 4 aprile 2017

Università Aperta - Imola. Saperne di più sui mercati azionari Luciano Messori 4 aprile 2017 Università Aperta - Imola Saperne di più sui mercati azionari Luciano Messori Le azioni Un azione è l unità minima di partecipazione di un socio al capitale di una società; Le azioni sono un investimento

Dettagli

COVERED WARRANT EURIBOR CAP SERIE 597

COVERED WARRANT EURIBOR CAP SERIE 597 Banca Aletti & C.S.p.A. (l Emittente ) Offerta al Pubblico dei Covered Warrant COVERED WARRANT EURIBOR CAP 08.02.2010 08.02.2030 SERIE 597 Codice ISIN IT0004561350 Soggetto Collocatore: Il/la sottoscritto/a......

Dettagli

VADEMECUM PER I CORSISTI A.S. 2016/ SEGMENTO QUALIFICAZIONE - PIANI DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

VADEMECUM PER I CORSISTI A.S. 2016/ SEGMENTO QUALIFICAZIONE - PIANI DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE VADEMECUM PER I CORSISTI A.S. 201/2017 I corsi sono organizzati sulla base degli obiettivi di cui al DM 435/2015, art. 23, comma 1, lett. b) [ formazione del personale ATA destinatario dell'attribuzione

Dettagli

Reddito Fisso: Gli strumenti del reddito fisso presenti sui mercati regolamentati di Borsa Italiana. I mercati del. MOT ed EuroMOT

Reddito Fisso: Gli strumenti del reddito fisso presenti sui mercati regolamentati di Borsa Italiana. I mercati del. MOT ed EuroMOT I mercati del Reddito Fisso: MOT ed EuroMOT Gli strumenti del reddito fisso presenti sui mercati regolamentati di Borsa Italiana sono, a seconda delle loro caratteristiche, quotati e negoziati in due diversi

Dettagli

3. 2. Gli operatori non consentono l Interconnessione al Segmento Professionale del mercato MIV

3. 2. Gli operatori non consentono l Interconnessione al Segmento Professionale del mercato MIV REGOLAMENTO DEI MERCATI TITOLO 2.1 DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 2.1.1 (Ambito di applicazione) 1. La presente Parte del Regolamento disciplina l ammissione alla quotazione su domanda dell emittente dei

Dettagli

Migrazione MTA su TradElect

Migrazione MTA su TradElect Migrazione MTA su TradElect I mercati azionari di Borsa Italiana migrano su TradElect, la piattaforma di trading del London Stock Exchange utilizzata per i mercati azionari di Londra e Johannesburg. Questa

Dettagli

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.

Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Le presenti istruzioni entrano in vigore in concomitanza con la migrazione del sistema di regolamento di Monte Titoli

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 26 aprile 2007 e approvato dalla Consob con delibera n. 15996 del 26 giugno

Dettagli

RISANAMENTO NAPOLI S.p.A. CODICE DI COMPORTAMENTO (INTERNAL DEALING)

RISANAMENTO NAPOLI S.p.A. CODICE DI COMPORTAMENTO (INTERNAL DEALING) RISANAMENTO NAPOLI S.p.A. CODICE DI COMPORTAMENTO (INTERNAL DEALING) istituito ai sensi dell art. 2.6.3. del Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. Approvato dal Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 21 dicembre 2005 e approvato dalla Consob con delibera n. 15319 dell 8 febbraio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana S.p.A. del 23 settembre 2004 e approvato dalla Consob con delibera n. 14735 del 12 ottobre

Dettagli

Politica di valutazione e pricing per le obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Mozzanica

Politica di valutazione e pricing per le obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Mozzanica Politica di valutazione e pricing per le obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo di Mozzanica ( adottata ai sensi delle linee guida interassociative per l applicazione delle misure Consob

Dettagli

Banca Popolare di Milano 19 Aprile 2013/2016 Tasso Misto,

Banca Popolare di Milano 19 Aprile 2013/2016 Tasso Misto, CONDIZIONI DEFINITIVE al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA BANCA POPOLARE DI MILANO S.C.r.l. OBBLIGAZIONI PLAIN VANILLA Banca Popolare di Milano 19 Aprile 2013/2016 Tasso Misto, ISIN IT000490637 3 Obbligazioni

Dettagli

NECCHI Società per Azioni CODICE DI COMPORTAMENTO SULL INTERNAL DEALING

NECCHI Società per Azioni CODICE DI COMPORTAMENTO SULL INTERNAL DEALING NECCHI Società per Azioni CODICE DI COMPORTAMENTO SULL INTERNAL DEALING NECCHI Società per Azioni: visto il Regolamento dei Mercati Organizzati e gestiti da BORSA ITALIANA S.p.A. e le relative Istruzioni

Dettagli

DIGITAL360 S.P.A. PROCEDURA OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE AL NOMAD

DIGITAL360 S.P.A. PROCEDURA OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE AL NOMAD DIGITAL360 S.P.A. PROCEDURA OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE AL NOMAD Premessa La presente procedura (la Procedura ) riassume gli obblighi informativi nei confronti del Nomad legati all ammissione alle negoziazioni

Dettagli

AVVISO n Marzo 2008 MTA Standard 1

AVVISO n Marzo 2008 MTA Standard 1 AVVISO n.4848 13 Marzo 2008 MTA Standard 1 Mittente del comunicato : V.I.I.T. Veicolo Italiano Investimenti Tecnologici Societa' oggetto : SIRTI dell'avviso Oggetto : OPA con adesioni raccolte in Borsa

Dettagli

) E DEFINIZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI DEGLI ESERCENTI

) E DEFINIZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI DEGLI ESERCENTI DETERMINAZIONE CONVENZIONALE DEI PROFILI DI PRELIEVO DELL ENERGIA ELETTRICA PER I CLIENTI FINALI IL CUI PRELIEVO NON VIENE TRATTATO SU BASE ORARIA (LOAD PROFILING) E DEFINIZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI

Dettagli

SOCIÉTÉ GÉNÉRALE con sede legale Sede sociale a 29, boulevard Haussmann Parigi

SOCIÉTÉ GÉNÉRALE con sede legale Sede sociale a 29, boulevard Haussmann Parigi Le presenti Condizioni Definitive sono state redatte in conformità alla Direttiva 2003/71/CE (la "Direttiva Prospetto") e al Regolamento 2004/809/CE e, unitamente al Documento di Registrazione (incluso

Dettagli

OPENJOBMETIS S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO REGOLAMENTO DELL ELENCO DELLE PERSONE AVENTI ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE

OPENJOBMETIS S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO REGOLAMENTO DELL ELENCO DELLE PERSONE AVENTI ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE OPENJOBMETIS S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO REGOLAMENTO DELL ELENCO DELLE PERSONE AVENTI ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE (Edizione Novembre 2016) 1 INDICE Articolo 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 Articolo

Dettagli

AVVISO n Aprile 2017 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n Aprile 2017 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.6724 06 Aprile 2017 MOT - EuroMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Regno di Spagna Oggetto : 'EuroMOT' - Inizio negoziazioni 'Regno di Spagna' Testo del

Dettagli

IL DIRETTORE. Visto il Decreto legislativo 29 marzo 2010, n. 48, recante attuazione della Direttiva 2008/118/CE;

IL DIRETTORE. Visto il Decreto legislativo 29 marzo 2010, n. 48, recante attuazione della Direttiva 2008/118/CE; Prot. n. 24211/RU IL DIRETTORE Vista la Direttiva 2008/118/CE del 16 dicembre 2008 del Consiglio, relativa al regime generale delle accise, che abroga la Direttiva 92/12/CEE del Consiglio del 25 febbraio

Dettagli

lì (luogo) (data) (il richiedente) (timbro e firma del soggetto incaricato del collocamento)

lì (luogo) (data) (il richiedente) (timbro e firma del soggetto incaricato del collocamento) SCHEDA DI PRENOTAZIONE N. OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DELLE OBBLIGAZIONI DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO "BANCA IMI 2007/2011 CEDOLA REALE PIÙ 1 A EMISSIONE" Codice ISIN: IT0004190127 sottoscritto/a

Dettagli

La struttura del mercato mobiliare italiano

La struttura del mercato mobiliare italiano La struttura del mercato mobiliare italiano (Gianni Nicolini) Novembre 2007 1 Il mercato mobiliare Definizione Incontro tra domanda e offerta di strumenti mobiliari 2 Il mercato mobiliare Elementi costitutivi

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO CONCERNENTE LE OPERAZIONI COMPIUTE DA PERSONE RILEVANTI SU STRUMENTI FINANZIARI EMESSI DA HOLDING SPA INTERNAL DEALING PREMESSA Il presente Codice di Comportamento (il "Codice")

Dettagli

Orientamenti Calibrazione degli interruttori di circuito e pubblicazione delle sospensioni di negoziazioni ai sensi della direttiva MiFID II

Orientamenti Calibrazione degli interruttori di circuito e pubblicazione delle sospensioni di negoziazioni ai sensi della direttiva MiFID II Orientamenti Calibrazione degli interruttori di circuito e pubblicazione delle sospensioni di negoziazioni ai sensi della direttiva MiFID II 27/06/2017 ESMA70-872942901-63 IT Indice 1 Campo d applicazione...

Dettagli

OFFERTA IN OPZIONE DI AZIONI ORDINARIE GreenergyCapital S.p.A. EX ART. 2441 C.C.

OFFERTA IN OPZIONE DI AZIONI ORDINARIE GreenergyCapital S.p.A. EX ART. 2441 C.C. OFFERTA IN OPZIONE DI AZIONI ORDINARIE GreenergyCapital S.p.A. EX ART. 2441 C.C. Il/La sottoscritto/a cognome, nome o denominazione sociale codice fiscale/p. IVA nato/a il cittadinanza / nazionalità residente

Dettagli

REGOLAMENTO EMITTENTI

REGOLAMENTO EMITTENTI REGOLAMENTO EMITTENTI Allegato 5-ter Incarichi di revisione A CURA DELLA DIVISIONE RELAZIONI ESTERNE UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO MAGGIO 2007 Allegati al regolamento concernente gli emittenti Allegato

Dettagli

KME Group S.p.A. Procedura in materia di internal dealing. Aggiornamento: testo aggiornato al 9 novembre 2007.

KME Group S.p.A. Procedura in materia di internal dealing. Aggiornamento: testo aggiornato al 9 novembre 2007. KME Group S.p.A. Procedura in materia di internal dealing Aggiornamento: testo aggiornato al 9 novembre 2007. 1 Premessa KME Group SpA (di seguito per brevità denominata KME GROUP oppure la società ),

Dettagli

AVVISO n Settembre Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n Settembre Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.18285 30 Settembre 2016 --- Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifica al Regolamento dei Mercati e alle Istruzioni/Amendment of Market Rules

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A

Cerved Information Solutions S.p.A Cerved Information Solutions S.p.A Sede legale in Milano, Via San Vigilio n. 1 capitale sociale euro 50.450.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA: 08587760961 REA MI-

Dettagli

Informazione Regolamentata n

Informazione Regolamentata n Informazione Regolamentata n. 0092-51-2016 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2016 11:19:42 MTA Societa' : INVESTIMENTI E SVILUPPO Identificativo Informazione Regolamentata : 79369 Nome utilizzatore : INVESVIN02

Dettagli

EUROTLX SIM S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI

EUROTLX SIM S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI EUROTLX SIM S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI Dati del Cliente Nome / Denominazione Sociale...(di seguito, il Cliente ) Appartenente al Gruppo... con sede legale in (Stato)..... Indirizzo CAP... Telefono Tipologia

Dettagli

NOVITA IVA a cura di Maurizio Barone

NOVITA IVA a cura di Maurizio Barone NOVITA IVA 2015 a cura di Maurizio Barone ART. 20 DICHIARAZIONI D INTENTO Il D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175, c.d. Decreto Semplificazioni, ha previsto una serie di semplificazioni fiscali. La prima novità

Dettagli

Avviso integrativo di emissione

Avviso integrativo di emissione UniCredito Italiano S.p.A. Sede Legale: Genova, Via Dante, 1 - Direzione Centrale: Milano, Piazza Cordusio 2 - Capitale Sociale 3.158.168.076,00 interamente versato - Banca iscritta all'albo delle Banche

Dettagli

1. Gli obiettivi della gestione del debito.

1. Gli obiettivi della gestione del debito. Linee guida per la gestione del debito pubblico nel 2004-2005 1. Gli obiettivi della gestione del debito. La gestione del debito deve assicurare la copertura del fabbisogno pubblico e il rinnovo dei titoli

Dettagli

AIM ITALIA REGOLAMENTO DEGLI OPERATORI 3 MAGGIO 2010

AIM ITALIA REGOLAMENTO DEGLI OPERATORI 3 MAGGIO 2010 AIM ITALIA REGOLAMENTO DEGLI OPERATORI 3 MAGGIO 2010 AIM Italia Regolamento degli operatori Indice Introduzione al Regolamento Glossario Disposizioni generali 1000 Modalità di negoziazione 2000 Disposizioni

Dettagli

AVVISO n Gennaio 2017 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso BIRS

AVVISO n Gennaio 2017 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso BIRS AVVISO n.558 12 Gennaio 2017 MOT - EuroMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : KfW BIRS Oggetto : 'EuroMOT' - Inizio negoziazioni 'KfW, BIRS' Testo del comunicato Si

Dettagli

AVVISO n Giugno 2016 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso INTERNATIONAL FINANCE CORPORATION

AVVISO n Giugno 2016 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso INTERNATIONAL FINANCE CORPORATION AVVISO n.11228 06 Giugno 2016 MOT - EuroMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : BEI INTERNATIONAL FINANCE CORPORATION Oggetto : 'EuroMOT' - Inizio negoziazioni 'INTERNATIONAL

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 04 rev. 4 MPE

Disposizione tecnica di funzionamento n. 04 rev. 4 MPE Pagina 1 di 6 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell articolo 4 del Testo integrato della Disciplina del mercato elettrico, approvato con decreto del Ministro delle Attività Produttive 19

Dettagli

AVVISO n Maggio 2009

AVVISO n Maggio 2009 AVVISO n.9250 26 Maggio 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento dei Mercati dal 01/06/2009 Amendments to the Instructions

Dettagli

Avviso integrativo di emissione relativo ai Certificates Benchmark emessi da UniCredito Italiano su indici azionari S&P/MIB scad

Avviso integrativo di emissione relativo ai Certificates Benchmark emessi da UniCredito Italiano su indici azionari S&P/MIB scad Avviso integrativo di emissione. Il presente Avviso va letto congiuntamente alla Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 19.06.2003, a seguito di nullaosta

Dettagli

BORSA ITALIANA S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI. Nome/Denominazione Sociale...(di seguito, il Cliente ) appartenente al Gruppo.

BORSA ITALIANA S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI. Nome/Denominazione Sociale...(di seguito, il Cliente ) appartenente al Gruppo. BORSA ITALIANA S.P.A. - RICHIESTA DI SERVIZI Dati del Cliente Nome/Denominazione Sociale........(di seguito, il Cliente ) appartenente al Gruppo. con sede legale in (Stato)...... Indirizzo CAP... Telefono

Dettagli

AVVISO n Maggio 2015 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n Maggio 2015 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.9292 21 Maggio 2015 MOT - EuroMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : BNP PARIBAS ARBITRAGE ISSUANCE Oggetto : AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI ED AVVIO DELLA FASE

Dettagli

Lezione Gli strumenti di debito, i Titoli di Stato

Lezione Gli strumenti di debito, i Titoli di Stato Lezione Gli strumenti di debito, i Titoli di Stato Obiettivi Classificare i titoli di debito e analizzare le loro caratteristiche Strumenti di debito Il titoli di debito sono strumenti rappresentativi

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO N.P.A. CONVOCATA PER IL GIORNO 21 APRILE 2017 IN UNICA CONVOCAZIONE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO N.P.A. CONVOCATA PER IL GIORNO 21 APRILE 2017 IN UNICA CONVOCAZIONE TECHNOGYM S.P.A. SEDE LEGALE IN CESENA, VIA CALCINARO, 2861 CAPITALE SOCIALE EURO 10.000.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI FORLÌ-CESENA 315187

Dettagli

Soggetto Collocatore:.. (l"intermediario") Il/la sottoscritto/a... Residente a. Via... n... tel. C.F...

Soggetto Collocatore:.. (lintermediario) Il/la sottoscritto/a... Residente a. Via... n... tel. C.F... Offerta Pubblica di Sottoscrizione dei seguenti Strumenti Finanziari Covered Warrant Euribor Cap 04.09.2012 04.09.2017 SERIE 1035 (Codice ISIN IT0004838923) ( Strumenti Finanziari ) emessi da Aletti &

Dettagli

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A

dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Regolamento 8 NOVEMBRE 2010 dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A Deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 16 luglio 2010 e approvato dalla Consob con delibera n. 17467 del 7

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing)

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Pirelli & C. S.p.A. Vademecum per l eventuale esercizio del Diritto di Recesso da parte degli Azionisti di Risparmio

Pirelli & C. S.p.A. Vademecum per l eventuale esercizio del Diritto di Recesso da parte degli Azionisti di Risparmio Pirelli & C. S.p.A. Vademecum per l eventuale esercizio del Diritto di Recesso da parte degli Azionisti di Risparmio Il presente vademecum è predisposto da Pirelli & C. S.p.A. ("Pirelli" o la "Società")

Dettagli

Sintesi della Politica in materia di conflitti di interesse e Documento informativo sugli incentivi

Sintesi della Politica in materia di conflitti di interesse e Documento informativo sugli incentivi Sintesi della Politica in materia di conflitti di interesse e Documento informativo sugli incentivi nella prestazione di servizi di investimento e accessori SINTESI DELLA POLITICA IN MATERIA DI CONFLITTI

Dettagli

AVVISO n Aprile 2017 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n Aprile 2017 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.6726 06 Aprile 2017 MOT - EuroMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : REPUBBLICA D'IRLANDA Oggetto : 'EuroMOT' - Inizio negoziazioni 'REPUBBLICA D'IRLANDA'

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO relativo all offerta in opzione, agli azionisti ordinari e di risparmio, di azioni ordinarie Banca Carige e all ammissione a quotazione nel Mercato Telematico Azionario organizzato

Dettagli

FASE 1 FASE 2 FASE 3 FASE 4 FASE 5 FASE 6 FASE 7

FASE 1 FASE 2 FASE 3 FASE 4 FASE 5 FASE 6 FASE 7 DESCRIZIONE PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO SEZIONE COLLOCAMENTO RESPONSABILE DI SEZIONE: Maria Rosanna Salucci mail: mariarosanna.salucci@pa.sm tel: 0549 882064 fax: 0549882190 CAPO SEZIONE: Paola Troni mail:

Dettagli

BANCA INTESA SPA CODICE DI COMPORTAMENTO

BANCA INTESA SPA CODICE DI COMPORTAMENTO BANCA INTESA SPA CODICE DI COMPORTAMENTO CONCERNENTE LE OPERAZIONI COMPIUTE DA PERSONE RILEVANTI SU STRUMENTI FINANZIARI EMESSI DA BANCA INTESA SPA E DA SOCIETA DEL GRUPPO INTERNAL DEALING (Approvato dal

Dettagli

LAPOLISMILE S.S.D. A R.L

LAPOLISMILE S.S.D. A R.L LAPOLISMILE S.S.D. A R.L. 2017-2018 Il/ La sottoscritto/a, C.F.. Nato il / / a, Provincia Residente in, Via, CAP, Provincia Genitore di, C.F. Chiede l iscrizione all attività di: Us Acli UISP FIP FIPAV

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA BANCA POPOLARE DI MILANO S.c.r.l. OBBLIGAZIONI PLAIN VANILLA Banca Popolare di Milano 31 Marzo 2016/2019 Tasso Fisso 1,00%, ISIN IT0005163123 Obbligazioni

Dettagli

ALLEGATO 6. c) dall emittente quotato e dai soggetti rilevanti per la diffusione al pubblico;

ALLEGATO 6. c) dall emittente quotato e dai soggetti rilevanti per la diffusione al pubblico; ALLEGATO N. 7 ALLEGATO 6 Istruzioni per la comunicazione alla Consob e la diffusione al pubblico delle informazioni relative alle operazioni effettuate da soggetti rilevanti e da persone strettamente legate

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 13 luglio 2011 - ARG/gas 95/11 Disposizioni in materia di modalità economiche di offerta presso il mercato regolamentato delle capacità e del gas di aliquote del prodotto di giacimenti di

Dettagli

AVVISO n Maggio 2013 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n Maggio 2013 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.10174 27 Maggio 2013 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : MOVIEMAX MEDIA GROUP Oggetto : DomesticMOT: inizio negoziazioni obbligazioni "MOVIEMAX

Dettagli

Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi

Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Circolare n. 18/14 contenente disposizioni applicative ai sensi dell art. 128-quater, comma 7 del

Dettagli

PROCESSO PER LA DETERMINAZIONE DEI PREZZI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI...2

PROCESSO PER LA DETERMINAZIONE DEI PREZZI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI...2 Processo per la determinazione dei prezzi degli Strumenti Finanziari - ESTRATTO - I N D I C E PROCESSO PER LA DETERMINAZIONE DEI PREZZI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI...2 1.- Fasi di applicazione del modello...2

Dettagli

GUIDA ALL USO DELLA NUOVA PROCEDURA

GUIDA ALL USO DELLA NUOVA PROCEDURA GUIDA ALL USO DELLA NUOVA PROCEDURA A partire da aprile 2013 tutti gli adempimenti amministrativi relativi alla maggiorazione delle borse di Dottorato per missioni all estero sono gestiti da una procedura

Dettagli

AVVISO n.11032. 23 Giugno 2015 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso RICOSTRUZIONE E LO SVILUPPO BEI

AVVISO n.11032. 23 Giugno 2015 MOT - EuroMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso RICOSTRUZIONE E LO SVILUPPO BEI AVVISO n.11032 23 Giugno 2015 MOT - EuroMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : BANCA EUROPEA PER LA RICOSTRUZIONE E LO SVILUPPO BEI Oggetto : 'EuroMOT' - Inizio negoziazioni

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE (L OFFERTA PUBBLICA ) ENAV S.P.A.

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE (L OFFERTA PUBBLICA ) ENAV S.P.A. Modulo di adesione B (Scheda riservata ai Dipendenti) Scheda N. OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE (L OFFERTA PUBBLICA ) ENAV S.P.A. Il /La sottoscritto/a Codice Fiscale di aver preso conoscenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO

REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO Sede Legale: in Milano (MI), via privata Giovanni Bensi, n. 12/3 Capitale sociale sottoscritto e versato pari a Euro 93.902.051,17 Iscritta la Registro delle imprese di Milano al n. 00471800011 REGOLAMENTO

Dettagli

Aedes SIIQ S.p.A. Via Morimondo n. 26 edificio Milano Tel Fax

Aedes SIIQ S.p.A. Via Morimondo n. 26 edificio Milano Tel Fax Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A. sulla autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi e per gli effetti degli artt. 2357 e 2357-ter del

Dettagli

Presentazione delle offerte

Presentazione delle offerte Pagina 1 di 5 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell articolo 4 del Regolamento della Piattaforma per il bilanciamento del gas, approvato dall Autorità per l energia elettrica, il gas e il

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA AVVISO RELATIVO ALLA PROROGA DEI TERMINI PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ESPLETAMENTO DI UNA PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL ART. 36, C. 2, LETT. B), E C. 6 DEL D. LGS. 18 APRILE 2016 N. 50,

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze GLI SPECIALISTI IN TITOLI DI STATO

Ministero dell Economia e delle Finanze GLI SPECIALISTI IN TITOLI DI STATO Allegato al Decreto Dirigenziale N. 140483 del 29 dicembre 2005 Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro - Direzione II GLI SPECIALISTI IN TITOLI DI STATO CRITERI DI VALUTAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO di EuroTLX

REGOLAMENTO di EuroTLX REGOLAMENTO di EuroTLX 23 GIUGNO 2008 Approvato dal Direttore Generale in data 23 giugno 2008. Data di entrata in vigore: 1 luglio 2008. Regolamento di EuroTLX del 23.06.2008 Pagina 1-49 INDICE TITOLO

Dettagli

2... nato a.. il. ... DICHIARANO

2... nato a.. il. ... DICHIARANO Provincia di CGIL EBITER Istanza di certificazione dei contratti di lavoro 1 Raccomandata a.r. / Consegnata a mano I sottoscritti: Alla Commissione di Certificazione c/o ENTE BILATERALE DEL COMMERCIO DEL-

Dettagli

CODICE DI INTERNAL DEALING

CODICE DI INTERNAL DEALING CODICEDIINTERNALDEALING CODICE DI INTERNAL DEALING Premessa Il presente Codice di comportamento Internal Dealing (il Codice ), approvato dal Consiglio di Amministrazione di Mediobanca, è adottato ai sensi

Dettagli

Banca Popolare di Milano S.C. a r.l. (l Emittente )

Banca Popolare di Milano S.C. a r.l. (l Emittente ) Banca Popolare di Milano S.C. a r.l. (l Emittente ) Offerta al pubblico di obbligazioni del prestito denominato Banca Popolare di Milano 17 Maggio 2013/2016 Tasso Misto (codice ISIN IT000490930 2) Il/la

Dettagli