Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese"

Transcript

1 Roma 5 luglio 2016 Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese le evoluzioni recenti

2 riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e può dar luogo a fraintendimenti. Sono proibite riproduzioni, anche parziali, del contenuto di questo documento senza la previa autorizzazione scritta di Prometeia. copyright 2016 prometeia riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 2

3 obiettivi studio analizzare il contributo che le imprese dei settori dell Aerospazio, Difesa e Sicurezza (AD&S) apportano al Paese in termini di: valore aggiunto occupazione gettito fiscale monitorare nel tempo la dinamica del comparto promuovere una riflessione sulle politiche di innovazione industriale lo scorso anno sono stati presentati i primi risultati dello studio; oggi si approfondiscono le evidenze relative al periodo riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 3

4 analisi di impatto perimetro di analisi Imprese PMI AIAD esportatrici Impatti indotti Impatti indiretti Filiera core AD&S Leonardo-Finmeccanica e JV Fincantieri Avio (space) Iveco (divisione Defence) Elettronica spa GE AVIO Piaggio AERO Industries Vitrociset spa Fabbrica d Armi Pietro Beretta S.p.a. MBDA Italia perimetro di interesse 1) grandezze economiche generate in Italia società italiane no controllate all estero al netto delle transazioni intra-gruppo 2) nel segmento AD&S aerospazio civile e militare comparto navale militare comparto terrestre militare sicurezza sistemi elettronici riconducibili ai settori sopra riportati lo studio analizza la fase industriale del sistema difesa (non comprende quindi tutti i contributi derivanti dalle attività del ministero della difesa legate al personale, alle spese correnti, ) riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 4

5 filiera core la produzione e l export produzione (milioni ) 13,278 13,389 13,825 13,942 Var.% 2015/ % 8,794 9,062 9,424 9, % -1.5% mercato domestico export Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat dopo la crescita sostenuta nel biennio 2013/14, la produzione nel 2015 aumenta a ritmo moderato; più dinamico l andamento dell export (che rappresenta oltre i 2/3 del mercato) riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 5

6 filiera core il valore aggiunto valore aggiunto (milioni ) Var.% 2015/2012 4,268 4,129 4,408 4,463 AD&S manifattura +4.6% +4.3% economia +1.4% Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat il valore aggiunto generato nella fase diretta supera i 4.4 miliardi, in aumento rispetto ai livelli del 2012 la dinamica è stata di poco superiore a quella fatta registrare dalla manifattura italiana riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 6

7 filiera core la produttività produttività del lavoro nel settore AD&S (valore aggiunto per addetto - migliaia ) Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat 2015 i processi di ristrutturazione volti a incrementare l efficienza si riflettono nell aumento della produttività del lavoro; rimane ancora da colmare un gap con i principali competitor europei riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 7

8 filiera core ottica di lungo periodo intensità capitale fisso 2014 (immobilizzazioni % produzione) 69.3 durata della produzione assicurata in mesi (media ) AD&S farma automotive 8.7 manifattura Italia imm. materiali AD&S imm. immateriali manifattura moda Fonte: elaborazioni su dati di bilancio 3.9 elettronica il settore è capital intensive e caratterizzato da cicli di investimento lunghi; elevata è anche la quota di immobilizzazioni immateriali (R&S, brevetti, software, ) necessaria allo sviluppo dei prodotti. Maggiore complessità e incertezza da gestire influenzano le performance del business Fonte: elaborazioni su dati Istat riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 8

9 filiera core la R&S sviluppata (1/2) AD&S spesa totale in R&S 1.5 miliardi per ogni 100 euro di fatturato si spendono in ricerca e sviluppo*. 12.5% della spesa business in Italia* 10 AD&S componenti elettronici 3 automotive il settore AD&S è il secondo settore in Italia per dimensione dopo l automotive Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat *spesa intra-muros in Italia 2 1 farmaceutica manifattura riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 9

10 filiera core la R&S sviluppata (2/2) quota di finanziamenti ottenuti dalle imprese italiane nel programma Horizon 2020 (%) word cloud dei progetti Horizon 2020 delle imprese AD&S Totale Sicurezza Spazio Fonte: elaborazioni su dati Horizon 2020 capacità elevata di fare network e di ottenere finanziamenti su temi tecnologici strategici riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 10

11 analisi di impatto metodo stima degli impatti diretti, indiretti, indotti impatto diretto valore aggiunto generato dalle aziende AD&S core in Italia occupati delle aziende AD&S core in Italia tasse pagate dalle aziende AD&S core in Italia impatto indiretto acquisti delle aziende AD&S core da fornitori italiani acquisti dei fornitori italiani da aziende in Italia impatto indotto valore aggiunto, occupazione e gettito fiscale indotto dalla spesa per consumi dei lavoratori delle aziende di tutta la filiera AD&S impatto totale (moltiplicatore) =impatto diretto+ indiretto+indotto valore aggiunto occupazione tasse riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 11

12 impatti totali valore aggiunto 2015 valore aggiunto (mln ) 4,463 4,643 2,486 diretto indiretto indotto Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat il valore aggiunto per occupato diretto è di 100 mila 67% in più rispetto alla media dell economia italiana il valore aggiunto totale rappresenta lo 0.8% del pil italiano moltiplicatore totale valore aggiunto= 2.6 ogni 1 valore aggiunto creato dalle imprese AD&S genera 1.6 addizionali di valore aggiunto nell economia valore aggiunto totale 11.6 miliardi AD&S = aerospazio difesa e sicurezza riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 12

13 impatti indiretti pmi specializzate nell AD&S +13% fatturato rispetto al 2012 crescita mercati esteri propensione all export dal 33% al 37.5% PMI* specializzate nell AD&S intensità di capitale immateriale > di 5 punti rispetto alla manifattura Fonte: elaborazioni su dati di bilancio innovazione efficienza *PMI associate ad AIAD con prevalenza di fatturato nel settore AD&S fornitrici delle imprese capofila ROI > di 3 punti rispetto alla manifattura riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 13

14 impatti totali occupati 2015 occupati (numero) 44,464 73,211 41,209 i 44 mila occupati della filiera core del settore AD&S sostengono oltre 110 mila occupati nell intera economia diretto indiretto indotto Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat moltiplicatore totale occupazione= occupati in AD&S in Italia sostengono 26 occupati addizionali nell economia totale occupati AD&S = aerospazio difesa e sicurezza riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 14

15 impatti totali gettito fiscale 2015 gettito fiscale (mln ) 2,073 1,788 1,024 diretto indiretto indotto Fonte: elaborazioni su dati imprese, Istat, Eurostat nel gettito fiscale sono state considerate: le imposte indirette le imposte dirette i contributi sociali l iva sui consumi pagata dai dipendenti e dagli occupati lungo la filiera quasi 1.8 miliardi generati direttamente dalle imprese AD&S in Italia moltiplicatore gettito= di tasse pagate dalle imprese AD&S in Italia genera 1.7 di gettito fiscale addizionale nell economia totale gettito fiscale 4.9 miliardi AD&S = aerospazio difesa e sicurezza riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 15

16 gli impatti sintesi italia-2015 nel gettito fiscale sono state considerate le imposte indirette, le imposte dirette, i contributi sociali, l iva sui consumi pagata dai dipendenti e dagli occupati lungo la filiera gettito fiscale (miliardi ) moltiplicatore =2.7 il valore aggiunto totale rappresenta lo 0.8% del pil italiano valore aggiunto (miliardi ) ) moltiplicatore =2.6 quasi 1.8 miliardi di gettito generato direttamente dalle imprese in Italia complessivamente supporta lo 0.7% del totale occupati (migliaia) moltiplicatore =3.6 la produttività del lavoro (diretto) è di , 67% in più della media dell economia italiana più del 10% dell intera R&S delle imprese italiane riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 16

17 prometeia via g. marconi 43, bologna tel , fax italia uffici a milano, roma, beirut, istanbul, londra, mosca, parigi, douala, lagos riservato e confidenziale 5 luglio 2016 il sistema industriale della difesa per il sistema Paese 17

QUANTO VALE LA DIPLOMAZIA ECONOMICA ITALIANA L impatto economico del sostegno della Farnesina alle imprese italiane

QUANTO VALE LA DIPLOMAZIA ECONOMICA ITALIANA L impatto economico del sostegno della Farnesina alle imprese italiane QUANTO VALE LA DIPLOMAZIA ECONOMICA ITALIANA L impatto economico del sostegno della Farnesina alle imprese italiane ALESSANDRA LANZA PARTNER PROMETEIA ROMA, 31 GENNAIO 2017 Il supporto all internazionalizzazione

Dettagli

Prometeia per AIAD. Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese. Risultati 2015

Prometeia per AIAD. Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese. Risultati 2015 Prometeia per AIAD Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese Risultati 2015 AIAD, la federazione Aziende Italiane per l'aerospazio, la Difesa e la Sicurezza, accoglie la quasi totalità dell

Dettagli

Scenari e previsioni per la provincia di Piacenza per il prossimo triennio

Scenari e previsioni per la provincia di Piacenza per il prossimo triennio Unioncamere Emilia-Romagna Prometeia Scenario economico provinciale novembre 2014 Scenari e previsioni per la provincia di Piacenza per il prossimo triennio riservatezza Questo documento è la base per

Dettagli

rapporto sull economia della provincia di Rimini

rapporto sull economia della provincia di Rimini Rimini 31 marzo 2014 rapporto sull economia della provincia di Rimini Massimo Guagnini riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

gli scenari per l economia della Lombardia

gli scenari per l economia della Lombardia Milano 3 maggio 2016 conferenza stampa indagine congiunturale industria lombarda gli scenari per l economia della Lombardia riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la

Dettagli

gli scenari per l economia della Lombardia

gli scenari per l economia della Lombardia Milano 9 febbraio 2016 conferenza stampa indagine congiunturale industria lombarda gli scenari per l economia della Lombardia riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza

Dettagli

Evoluzione dei modelli di servizio bancassicurativi: l advisory sulla protezione

Evoluzione dei modelli di servizio bancassicurativi: l advisory sulla protezione Evoluzione dei modelli di servizio bancassicurativi: l advisory sulla protezione stefano frazzoni Forum Bancassicurazione Roma - 9 ottobre 2015 riservatezza Questo documento è la base per una presentazione

Dettagli

Guido Corbetta. Irene Dagnino. Mario Minoja. Giovanni Valentini

Guido Corbetta. Irene Dagnino. Mario Minoja. Giovanni Valentini Il settore farmaceutico in Italia: Posizionamento e fattori di crescita Guido Corbetta Irene Dagnino Mario Minoja Giovanni Valentini Centro di Ricerca Imprenditorialità e Imprenditori (EntER) Università

Dettagli

gli scenari per l economia della Lombardia

gli scenari per l economia della Lombardia Milano 10 febbraio 2015 conferenza stampa indagine congiunturale industria lombarda gli scenari per l economia della Lombardia riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza

Dettagli

il CDMO farmaceutico: un eccellenza dell industria in Italia

il CDMO farmaceutico: un eccellenza dell industria in Italia Milano, Circolo della Stampa 12 febbraio 2016 il CDMO farmaceutico: un eccellenza dell industria in Italia principali risultati dello studio alessandra benedini CDMO: un eccellenza italiana obiettivi dello

Dettagli

Roma 13 luglio 2015 Il sistema industriale della. difesa per il sistema Paese

Roma 13 luglio 2015 Il sistema industriale della. difesa per il sistema Paese Roma 13 luglio 2015 Il sistema industriale della difesa per il sistema Paese riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e può

Dettagli

La nuova finanza d impresa per la crescita del Piemonte Startup, medie imprese, private equity, aggregazioni per rilanciare la crescita

La nuova finanza d impresa per la crescita del Piemonte Startup, medie imprese, private equity, aggregazioni per rilanciare la crescita La nuova finanza d impresa per la crescita del Piemonte Startup, medie imprese, private equity, aggregazioni per rilanciare la crescita Giovanni Foresti Direzione Studi e Ricerche Torino, 4 aprile 2016

Dettagli

rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini

rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini rapporto sull economia rimini 1 aprile 2008 della provincia di Rimini 2007-2008 riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e

Dettagli

Premessa e obiettivo del progetto (1/4)

Premessa e obiettivo del progetto (1/4) Premessa e obiettivo del progetto (1/4) Premessa 1995 2015 Nel corso degli ultimi 20 anni le Valutazioni Aziendali vengono effettuate non più solamente da un punto di vista economico, ma considerando congiuntamente

Dettagli

gli scenari per l economia della Lombardia

gli scenari per l economia della Lombardia Milano 28 luglio 2016 conferenza stampa indagine congiunturale industria lombarda gli scenari per l economia della Lombardia riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la

Dettagli

Industria 4.0 dentro alle smart factories. Milano 24 maggio 2016

Industria 4.0 dentro alle smart factories. Milano 24 maggio 2016 Industria 4.0 dentro alle smart factories Milano 24 maggio 2016 Industria 4.0 in cerca di una definizione La diffusione di Internet delle Cose e dei Servizi, l evoluzione delle tecnologie digitali ed elettroniche

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli. Farmaceutica e biotecnologie

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli. Farmaceutica e biotecnologie Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA Farmaceutica e biotecnologie Milano, 30 gennaio 2013 Dr.ssa Maria Luisa Nolli Assobiotec PROFILO DEL SETTORE Grandezze dell Industria

Dettagli

industria 4.0: a che punto siamo?

industria 4.0: a che punto siamo? XXVI Giornata Momigliano «Ripensare la Politica Industriale Oggi» Milano, 13 aprile 2016 industria 4.0: a che punto siamo? digitalmanufacturing e performance delle imprese del made in italy alessandra

Dettagli

gli scenari per l economia della Lombardia

gli scenari per l economia della Lombardia Milano 3 novembre 2015 conferenza stampa indagine congiunturale industria lombarda gli scenari per l economia della Lombardia riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza

Dettagli

Scenari e previsioni per la. provincia di Forlì-Cesena per il prossimo triennio. Massimo Guagnini. Forlì-Cesena 16 marzo 2009

Scenari e previsioni per la. provincia di Forlì-Cesena per il prossimo triennio. Massimo Guagnini. Forlì-Cesena 16 marzo 2009 Scenari e previsioni per la Forlì-Cesena 16 marzo 2009 rapporto sull economia della provincia di Forlì- Cesena nel 2008 provincia di Forlì-Cesena per il prossimo triennio Massimo Guagnini riservatezza

Dettagli

Dove va la spesa delle. famiglie italiane. Angelo Tantazzi. Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. Venezia 27 gennaio 2012

Dove va la spesa delle. famiglie italiane. Angelo Tantazzi. Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. Venezia 27 gennaio 2012 Dove va la spesa delle Venezia 27 gennaio 2012 famiglie italiane Angelo Tantazzi Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza

Dettagli

Riforme europee, rischi per l Italia

Riforme europee, rischi per l Italia Riforme europee, rischi per l Italia RAPPORTO CONFINDUSTRIA 28 Giugno 2017 Lorenzo Forni Università degli Studi di Padova e Segretario Generale Associazione Prometeia Spinta alle riforme europee: il contesto

Dettagli

rapporto sull economia della provincia di Rimini

rapporto sull economia della provincia di Rimini rimini 18 marzo 2016 rapporto sull economia della provincia di Rimini Massimo Guagnini riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

L industria farmaceutica in Italia: un valore che cresce con l Hi-Tech. Pierluigi Petrone

L industria farmaceutica in Italia: un valore che cresce con l Hi-Tech. Pierluigi Petrone L industria farmaceutica in Italia: un valore che cresce con l Hi-Tech Pierluigi Petrone I numeri dell industria farmaceutica in Italia Struttura dell industria farmaceutica in Italia per nazionalità del

Dettagli

Centro Studi FederSalus

Centro Studi FederSalus Centro Studi FederSalus Indagine di settore 2016 La filiera italiana degli integratori alimentari Executive Summary Anticipazione dei risultati Fatturato, occupazione e struttura dell offerta Il comparto

Dettagli

Rapporto sull economia. della provincia di Rimini Massimo Guagnini. Rimini 27 marzo 2009

Rapporto sull economia. della provincia di Rimini Massimo Guagnini. Rimini 27 marzo 2009 Rapporto sull economia Rimini 27 marzo 2009 della provincia di Rimini 2008-2009 Massimo Guagnini riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

gli scenari per l economia della Lombardia

gli scenari per l economia della Lombardia Milano 29 luglio 2014 conferenza stampa indagine congiunturale industria lombarda gli scenari per l economia della Lombardia riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la

Dettagli

2

2 1 2 3 4 5 COSTA CROCIERE: MSC: Royal Caribbean: Capacità da 1.700 a 3.800 pax Lunghezze: fino a 290 mt. Larghezze: fino a 35,5 mt. Pescaggi: fino a 8,2 mt. Capacità da 1.500 a 4.000 pax Lunghezze: fino

Dettagli

Internazionalizzazione delle imprese

Internazionalizzazione delle imprese Internazionalizzazione delle imprese italiane: contesto ed opportunità 24 Febbraio 2015 Business Analysis Pio De Gregorio, Responsabile Anna Tugnolo, Senior Analyst Dopo un 2013 difficile, le esportazioni

Dettagli

Incontri con gli studenti sulle principali funzioni della Banca d Italia

Incontri con gli studenti sulle principali funzioni della Banca d Italia Incontri con gli studenti sulle principali funzioni della Banca d Italia Università Kore Enna, aprile - maggio 2016 L economia siciliana e la lunga crisi Giuseppe Ciaccio Divisione Analisi e ricerca economica

Dettagli

Chi è CONAD? v La più grande Cooperativa di Imprenditori Associati: soci e oltre persone occupate tra soci e dipendenti

Chi è CONAD? v La più grande Cooperativa di Imprenditori Associati: soci e oltre persone occupate tra soci e dipendenti Chi è CONAD? v La più grande Cooperativa di Imprenditori Associati: 2.723 soci e oltre 50.000 persone occupate tra soci e dipendenti v La seconda Catena del Mercato Distributivo (11,7% di Quota) e leader

Dettagli

Domenico Mauriello Centro Studi Unioncamere

Domenico Mauriello Centro Studi Unioncamere Domenico Mauriello Centro Studi Unioncamere Roma, 14 giugno 2016 LE MEDIE IMPRESE: OPPORTUNITÀ E VINCOLI PER ACCOMPAGNARE LE FILIERE ITALIANE NELL INDUSTRIA 4.0 2014 3.334 L evoluzione recente e le previsioni

Dettagli

Milano città S.T.E.A.M.

Milano città S.T.E.A.M. Milano città S.T.E.A.M. Assemblea straordinaria 15 giugno 2015 Relazione del Presidente Gianfelice Rocca I consuntivi 2014 e le previsioni 2015 di fatturato delle imprese milanesi Consuntivi fatturato

Dettagli

scenari internazionali: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa

scenari internazionali: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa scenari internazionali: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa economia mondiale in rallentamento evoluzione del Pil mondiale (tassi di crescita medi di periodo) fonte: Prometeia, Aggiornamento

Dettagli

Un Nord-Est che si apre per valorizzare le specificità locali

Un Nord-Est che si apre per valorizzare le specificità locali FESTIVAL CITTA -IMPRESA 2017 Nord-Est, Milano, Torino: un unico racconto Un Nord-Est che si apre per valorizzare le specificità locali Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Vicenza, 31 marzo 2017

Dettagli

Festival CittàImpresa Le medie imprese vincenti: l identikit di 140 nuove «locomotive» del made in Italy

Festival CittàImpresa Le medie imprese vincenti: l identikit di 140 nuove «locomotive» del made in Italy Festival CittàImpresa Le medie imprese vincenti: l identikit di 140 nuove «locomotive» del made in Italy Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Vicenza, 1 aprile 2016 PIL italiano in ripresa per

Dettagli

Gregorio De Felice Responsabile Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

Gregorio De Felice Responsabile Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Gregorio De Felice Responsabile Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo La crisi ha rallentato gli investimenti in R&S, creando un ostacolo alla ripresa Tra il 2009 e il 2013 crescita prossima a zero,

Dettagli

Nuove energie per l economia italiana

Nuove energie per l economia italiana Women Value Company 2017 Nuove energie per l economia italiana Gregorio De Felice Milano, 4 maggio 2017 Italia in ripresa, ma ancora in ritardo nel confronto internazionale 1 Crescita cumulata del PIL

Dettagli

Indice. Lo scenario economico globale. Il posizionamento dell Italia. Le imprese italiane e l internazionalizzazione. Focus Emilia-Romagna e Rimini

Indice. Lo scenario economico globale. Il posizionamento dell Italia. Le imprese italiane e l internazionalizzazione. Focus Emilia-Romagna e Rimini 1 2 Indice Lo scenario economico globale Il posizionamento dell Italia Focus Emilia-Romagna e Rimini Le imprese italiane e l internazionalizzazione 3 Evoluzione dell economia globale previsioni 8, Dinamica

Dettagli

LE IMPRESE DEL CONTO TERZI FARMACEUTICO IN ITALIA: NETWORK E DIGITALIZZAZIONE

LE IMPRESE DEL CONTO TERZI FARMACEUTICO IN ITALIA: NETWORK E DIGITALIZZAZIONE LE IMPRESE DEL CONTO TERZI FARMACEUTICO IN ITALIA: NETWORK E DIGITALIZZAZIONE ALESSANDRA BENEDINI GRUPPO PRODUTTORI CONTO TERZI MILANO, 6 OTTOBRE 2017 CDMO farmaceutico: un eccellenza che si rafforza con

Dettagli

PRESENTAZIONE DI MASSIMO SCACCABAROZZI 6^ FORUM MERIDIANO SANITÀ. Villa d Este - Cernobbio

PRESENTAZIONE DI MASSIMO SCACCABAROZZI 6^ FORUM MERIDIANO SANITÀ. Villa d Este - Cernobbio Un iniziativa sostenuta da Pfizer, Eli Lilly Italia, PhRMA/IAPG PRESENTAZIONE DI MASSIMO SCACCABAROZZI AL ^ FORUM MERIDIANO SANITÀ Villa d Este - Cernobbio 7 novembre 11 Riprodotta da The European House-Ambrosetti

Dettagli

PRODUTTIVITÀ, COMPETITIVITÀ, RICERCA, INNOVAZIONE L Italia è un Paese poco attraente?

PRODUTTIVITÀ, COMPETITIVITÀ, RICERCA, INNOVAZIONE L Italia è un Paese poco attraente? PRODUTTIVITÀ, COMPETITIVITÀ, RICERCA, INNOVAZIONE L Italia è un Paese poco attraente? Intervento di Marco Fortis (Fondazione Edison) ASSEMBLEA DI FARMINDUSTRIA 2016 Fondazione Edison 1 PRODUTTIVITÀ: UN

Dettagli

Assinform. Anteprima del Rapporto 2008 Giancarlo Capitani. Amministratore Delegato NetConsulting. Milano, 17 marzo 2008

Assinform. Anteprima del Rapporto 2008 Giancarlo Capitani. Amministratore Delegato NetConsulting. Milano, 17 marzo 2008 Assinform Anteprima del Rapporto 2008 Giancarlo Capitani Amministratore Delegato NetConsulting Milano, 17 marzo 2008 17 marzo 2008 Slide 0 Mercato mondiale dell ICT (2004-2007) Valori in Mld $ e variazioni

Dettagli

Giuliano Busetto Presidente ANIE Automazione

Giuliano Busetto Presidente ANIE Automazione Giuliano Busetto Presidente ANIE Automazione Indice della presentazione Chi è ANIE Automazione Il quadro Macroeconomico mondiale e italiano e l Industria Manifatturiera Automazione Industriale in Italia,

Dettagli

La visione del settore automotive da parte del mondo bancario

La visione del settore automotive da parte del mondo bancario La visione del settore automotive da parte del mondo bancario Prof. Gian Maria Gros-Pietro Presidente del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Torino, 7 aprile 2017 Ufficio del Presidente del

Dettagli

Il sistema della subfornitura artigiana per il settore dei mezzi di trasporto terrestre in Toscana

Il sistema della subfornitura artigiana per il settore dei mezzi di trasporto terrestre in Toscana Laboratorio di Economia dell Innovazione Keith Pavitt Il sistema della subfornitura artigiana per il settore dei mezzi di trasporto terrestre in Toscana Regione Toscana Sala Pegaso P.zza del Duomo, 10

Dettagli

I numeri dell industria farmaceutica in Italia. Giugno 2016

I numeri dell industria farmaceutica in Italia. Giugno 2016 I numeri dell industria farmaceutica in Italia Giugno 2016 I numeri dell industria farmaceutica in Italia (% sul totale) Circa associate a Farmindustria, che rappresentano oltre il 90% del valore industriale

Dettagli

Si prevede infine una diminuzione della produttività del lavoro, pari al 2,9%, passando da 56,8 a 55,2 migliaia euro nel periodo considerato.

Si prevede infine una diminuzione della produttività del lavoro, pari al 2,9%, passando da 56,8 a 55,2 migliaia euro nel periodo considerato. C. 26 Attività Manifatturiere: fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e di orologi i La Tabella 1 illustra le previsioni concernenti,

Dettagli

Obiettivo della ricerca e oggetto di analisi

Obiettivo della ricerca e oggetto di analisi Analisi dei comportamenti imprenditoriali ed organizzativi delle imprese del comparto del materiale rotabile nella realtà produttiva pistoiese e definizione di di politiche di di intervento a sostegno

Dettagli

I numeri dell industria farmaceutica in Italia. Giugno 2016

I numeri dell industria farmaceutica in Italia. Giugno 2016 I numeri dell industria farmaceutica in Italia Giugno 2016 I numeri dell industria farmaceutica in Italia Struttura dell industria farmaceutica in Italia per nazionalità del capitale (% sul totale) 40%

Dettagli

Evoluzione dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane

Evoluzione dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane Evoluzione dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane Economia globale contesti divergenti, politiche eterogenee Martedì 11 Novembre 2014 Gianpaolo Bruno Direttore, pianificazione strategica,

Dettagli

Un Sud che può ripartire

Un Sud che può ripartire PIU IMPRESA AL SUD PIU FORZA ALLA RIPRESA Rapporto PMI Mezzogiorno 2016 Un Sud che può ripartire Massimo DEANDREIS Direttore Generale SRM 20 aprile 2016 Agenda 1 L economia meridionale al 2015 2 Le caratteristiche

Dettagli

L industria farmaceutica: le sperimentazioni cliniche

L industria farmaceutica: le sperimentazioni cliniche Comitato etico Regione Liguria: organizzazione, prospettive e potenzialità L industria farmaceutica: le sperimentazioni cliniche Daniel Lapeyre Vice Presidente Farmindustria Genova, 25 novembre 2013 L

Dettagli

STRUTTURA E COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA DELLE IMPRESE INDUSTRIALI E DEI SERVIZI

STRUTTURA E COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA DELLE IMPRESE INDUSTRIALI E DEI SERVIZI 27 novembre 2014 Anno 2012 STRUTTURA E COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA DELLE IMPRESE INDUSTRIALI E DEI SERVIZI Nel 2012, le imprese attive dell industria e dei servizi di mercato sono 4,4 milioni e occupano

Dettagli

Padova Treviso e Vicenza nel nuovo contesto competitivo internazionale Assise Generali 2016 Confindustria Padova Treviso e Vicenza

Padova Treviso e Vicenza nel nuovo contesto competitivo internazionale Assise Generali 2016 Confindustria Padova Treviso e Vicenza Padova Treviso e Vicenza nel nuovo contesto competitivo internazionale Assise Generali 2016 Confindustria Padova Treviso e Vicenza Ufficio Industry Economisti sul Territorio Direzione Studi e Ricerche

Dettagli

L industria italiana del Tessile-Moda: consuntivi 2014 e scenario 2015

L industria italiana del Tessile-Moda: consuntivi 2014 e scenario 2015 L industria italiana del Tessile-Moda: consuntivi 2014 e scenario 2015 Milano, 9 giugno 2015 L industria italiana del Tessile-Moda: consuntivi 2014 Secondo il bilancio settoriale elaborato da Sistema Moda

Dettagli

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * *

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * * IL SETTORE TERMALE Caratteristiche strutturali e performance * * * Federterme Rimini, 12 maggio 2011 Numero delle imprese termali per aree geografiche al 31/12/2010 378 Imprese 259 Società di capitali

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i dati della filiera

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i dati della filiera Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i dati della filiera Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 15 febbraio 2012 Filiera della carta 2012 Alessandro Nova 1 La filiera della carta, editoria,

Dettagli

Quarto capitalismo. Fulvio Coltorti Roma, FULM 30 settembre 2010

Quarto capitalismo. Fulvio Coltorti Roma, FULM 30 settembre 2010 Quarto capitalismo Fulvio Coltorti Roma, FULM 30 settembre 2010 1 Classificazione per gruppo proprietario 117.000 società italiane (metodo Mediobanca) Manifattura Gruppi maggiori ital. No società di capitale

Dettagli

Il sistema della conoscenza

Il sistema della conoscenza Lo sviluppo rurale in Veneto Schede informative 24 Il sistema della conoscenza La ricerca & sperimentazione in agricoltura La ricerca & sviluppo Con l entrata in vigore della Decisione (CE) 1608/23 del

Dettagli

Il benessere equo e sostenibile in Emilia-Romagna: un confronto temporale con l Italia. Ricerca e innovazione

Il benessere equo e sostenibile in Emilia-Romagna: un confronto temporale con l Italia. Ricerca e innovazione Il benessere equo e sostenibile in : un confronto temporale con l Ricerca e innovazione Giugno 16 N.B. Per agevolare la lettura, nei casi in cui il grafico presenti indicatori chiaramente connotati in

Dettagli

Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere. Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche

Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere. Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Le nuove imprese vincenti: le leve strategiche per tornare a crescere Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Casale Monferrato, 8 giugno 2016 1 Premessa 2 I nuovi protagonisti della crescita 3 Focus

Dettagli

l'industria italiana di fronte alle nuove frontiere tecnologiche: sfide e opportunità

l'industria italiana di fronte alle nuove frontiere tecnologiche: sfide e opportunità XXV Giornata Momigliano «Ripensare la Politica Industriale Oggi» Milano, 5 marzo 2015 l'industria italiana di fronte alle nuove frontiere tecnologiche: sfide e opportunità prospettive del manifatturiero

Dettagli

2. La descrizione dell indotto farmaceutico

2. La descrizione dell indotto farmaceutico Sintesi del primo rapporto annuale 1. Introduzione L industria farmaceutica rappresenta uno dei più importanti settori manifatturieri del nostro Paese, in quanto è fonte di occupazione molto qualificata,

Dettagli

LEGGE 46/82 ART. 14 (FONDO ROTATIVO PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA)

LEGGE 46/82 ART. 14 (FONDO ROTATIVO PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA) LEGGE 46/82 ART. 14 (FONDO ROTATIVO PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA) BANDO TEMATICO PER L INNOVAZIONE DI PRODOTTO NEI SETTORI DI ALTA E MEDIO/ALTA TECNOLOGIA DA PARTE DI PICCOLE IMPRESE O DI IMPRESE IN FASE

Dettagli

LE IMPRESE DI FAMIGLIA NELL ECONOMIA ITALIANA Specificità delle dinamiche occupazionali nelle imprese di famiglia. Convegno 30 ottobre 2013

LE IMPRESE DI FAMIGLIA NELL ECONOMIA ITALIANA Specificità delle dinamiche occupazionali nelle imprese di famiglia. Convegno 30 ottobre 2013 LE IMPRESE DI FAMIGLIA NELL ECONOMIA ITALIANA Specificità delle dinamiche occupazionali nelle imprese di famiglia Convegno 30 ottobre 2013 LA DEFINIZIONE DI IMPRESA FAMILIARE: IL CUORE DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE

Dettagli

Il reddito reale di ogni italiano è tornato sui livelli del 1997: indietro di 20 anni

Il reddito reale di ogni italiano è tornato sui livelli del 1997: indietro di 20 anni Ufficio Studi Il Pil pro capite (1960=100) 1 400 350 300 250 350 331 312 311 311 285 294 200 150 100 1960 1990 1997 2007 2010 2015 Germania Italia Stati Uniti Il reddito reale di ogni italiano è tornato

Dettagli

CAPITOLO I. Evoluzione del settore farmaceutico

CAPITOLO I. Evoluzione del settore farmaceutico CAPITOLO I Evoluzione del settore farmaceutico EVOLUZIONE DEL SETTORE FARMACEUTICO Nel 2008 l industria farmaceutica ha attraversato una fase di riorganizzazione a livello internazionale, resa più complessa

Dettagli

Per la prima volta in 10 anni mercato farmaceutico totale in contrazione

Per la prima volta in 10 anni mercato farmaceutico totale in contrazione Per la prima volta in 10 anni mercato farmaceutico totale in contrazione 18% 16% 14% 12% 10% 8% 6% 4% 2% 0% -2% -4% -6% Var % rispetto all anno precedente (spesa pubblica e privata a prezzi ex factory)

Dettagli

Le politiche per l economia e il lavoro della Regione Toscana nella crisi

Le politiche per l economia e il lavoro della Regione Toscana nella crisi Le politiche per l economia e il lavoro della Regione Toscana nella crisi 2008-2013 Attivazione degli investimenti diretti Supporto al credito delle imprese Innovazione nel sistema delle imprese Il sostegno

Dettagli

Lo scenario macroeconomico e il private equity

Lo scenario macroeconomico e il private equity Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Lo scenario macroeconomico e il private equity Innocenzo Cipolletta Presidente, Bologna, 9 maggio 2014

Dettagli

Scenari dell'economia italiana

Scenari dell'economia italiana Conferenza AIAF Scenari dell'economia italiana Paolo Guida, Vice Presidente AIAF Milano, 28 marzo 2014 Economia in ripresa Si sono fatti più concreti quei segnali di ripresa già evidenziati a metà dello

Dettagli

INVESTIMENTI E FINANZA IN ITALIA SFIDE E OPPORTUNITÀ. Investimenti, innovazione e produttività. Matteo Bugamelli Banca d Italia

INVESTIMENTI E FINANZA IN ITALIA SFIDE E OPPORTUNITÀ. Investimenti, innovazione e produttività. Matteo Bugamelli Banca d Italia INVESTIMENTI E FINANZA IN ITALIA SFIDE E OPPORTUNITÀ Investimenti, innovazione e produttività Matteo Bugamelli Banca d Italia Presentazione del rapporto BEI Investment and Investment Finance in Europe

Dettagli

La centralità delle filiere produttive in Italia e in Piemonte

La centralità delle filiere produttive in Italia e in Piemonte La centralità delle filiere produttive in Italia e in Giovanni Foresti Direzione Studi e Ricerche Torino, 9 maggio 2017 al 3 posto in Italia per avanzo commerciale 1 Avanzo commerciale nel settore manifatturiero

Dettagli

La spesa per R&S delle imprese appare concentrata in quelle più grandi (con oltre 500 addetti) che coprono oltre il 70% del totale.

La spesa per R&S delle imprese appare concentrata in quelle più grandi (con oltre 500 addetti) che coprono oltre il 70% del totale. Oltre il 50 per cento della spesa nazionale in Ricerca e Sviluppo (R&S) e sostenuta dalle imprese. Questo e quanto emerso dal rapporto La Ricerca e Sviluppo in Italia nel 2005, diffuso oggi dall Istat,

Dettagli

Analisi Fabbisogni Settore Biotecnologico

Analisi Fabbisogni Settore Biotecnologico Analisi Fabbisogni Settore Biotecnologico I recenti dati pubblicati dall Istat e dalla Banca d Italia concordano nel confermare come in Italia il settore farmaceutico sia al primo posto nel panorama manifatturiero

Dettagli

Emilia Romagna DATI REGIONALI. Panorama economico. Osservatorio dei consumi 2015 Analisi dei mercati con focus regionali

Emilia Romagna DATI REGIONALI. Panorama economico. Osservatorio dei consumi 2015 Analisi dei mercati con focus regionali Emilia Romagna Sebbene non abbia registrato un aumento particolarmente intenso, il reddito per abitante nel 2014 si conferma inferiore solo a quello della Valle d Aosta. La spesa destinata ai beni durevoli

Dettagli

Lombardia Statistiche Report

Lombardia Statistiche Report Lombardia Statistiche Report N 6 / 2017 5 luglio 2017 Congiuntura economica in Lombardia. I trimestre 2017 Il 2016 è stato un anno positivo per l economia lombarda. Questo dato sembra trovare conferma

Dettagli

Audizione 10 Commissione Senato

Audizione 10 Commissione Senato Audizione 10 Commissione Senato Ing. G. Zampini Ansaldo Energia SpA 2 Febbraio 2010 Finmeccanica in breve Un gruppo industriale multinazionale e multiculturale con una forte presenza industriale negli

Dettagli

C. 12 Attività Manifatturiere: industria del tabacco i

C. 12 Attività Manifatturiere: industria del tabacco i C. 12 Attività Manifatturiere: industria del tabacco i La Tabella 1 illustra le previsioni concernenti, il quadro economico e del mercato del lavoro con riferimento al settore delle Attività Manifatturiere.

Dettagli

I produttori piemontesi di macchinari 4.0: i risultati di un indagine ad hoc. Gregorio De Felice Chief Economist Direzione Studi e Ricerche

I produttori piemontesi di macchinari 4.0: i risultati di un indagine ad hoc. Gregorio De Felice Chief Economist Direzione Studi e Ricerche I produttori piemontesi di macchinari 4.0: i risultati di un indagine ad hoc Gregorio De Felice Chief Economist Direzione Studi e Ricerche Torino, 17 luglio 2017 Prospettive di crescita mondiale positive,

Dettagli

PRIMA RICOGNIZIONE DELLE IMPRESE OPERANTI NEL CAMPO DELLE RISORSE GENETICHE

PRIMA RICOGNIZIONE DELLE IMPRESE OPERANTI NEL CAMPO DELLE RISORSE GENETICHE UTILIZZATORI DI RISORSE GENETICHE IN ITALIA: I RISULTATI DELLE PRIME INDAGINI CONOSCITIVE PRIMA RICOGNIZIONE DELLE IMPRESE OPERANTI NEL CAMPO DELLE RISORSE GENETICHE DOMENICO MAURIELLO, Responsabile Centro

Dettagli

C. 14 Attività Manifatturiere: confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia i

C. 14 Attività Manifatturiere: confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia i C. 14 Attività Manifatturiere: confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia i La Tabella 1 illustra le previsioni concernenti, il quadro economico e del mercato

Dettagli

C. 28 Attività Manifatturiere: fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca i

C. 28 Attività Manifatturiere: fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca i C. 28 Attività Manifatturiere: fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca i La Tabella 1 illustra le previsioni concernenti, il quadro economico e del mercato del lavoro con riferimento al settore

Dettagli

La ricerca energetica in Italia

La ricerca energetica in Italia La ricerca energetica in Italia e in Europa Edgardo Curcio Presidente Fondazione Energia Roma, 9 dicembre 2013 1 Indice 1. La ricerca in Europa 1.1 Spesa di R&S (totale) in Europa; 1.2 Stima sulla spesa

Dettagli

Bologna, 22 marzo 2016 COMPETITIVITA E SVILUPPO DELL AGROALIMENTARE ITALIANO DENIS PANTINI. Direttore Area Agroalimentare - NOMISMA spa

Bologna, 22 marzo 2016 COMPETITIVITA E SVILUPPO DELL AGROALIMENTARE ITALIANO DENIS PANTINI. Direttore Area Agroalimentare - NOMISMA spa Bologna, 22 marzo 2016 COMPETITIVITA E SVILUPPO DELL AGROALIMENTARE ITALIANO DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare - NOMISMA spa OUTLINE Evoluzione dei mercati e reazione dell industria alimentare

Dettagli

IDENTIKIT DELLE IMPRESE E DELLE FILIERE DEL BELLO E BEN FATTO

IDENTIKIT DELLE IMPRESE E DELLE FILIERE DEL BELLO E BEN FATTO IDENTIKIT DELLE IMPRESE E DELLE FILIERE DEL BELLO E BEN FATTO Giovanni Barbieri Direttore statistiche strutturali su imprese ed istituzioni, commercio estero e prezzi al consumo Stefano Menghinello Dirigente

Dettagli

Campobasso - 10 giugno Presentazione del Rapporto. L economia del Molise

Campobasso - 10 giugno Presentazione del Rapporto. L economia del Molise Campobasso - 10 giugno 2014 - Presentazione del Rapporto L economia del Molise Prodotto interno lordo Nel 2013 l economia molisana si è ancora contratta. Le stime di Prometeia indicano una riduzione del

Dettagli

Crisi e ripresa dell economia, resilienza del sistema delle imprese e nuove informazioni statistiche a supporto delle policy

Crisi e ripresa dell economia, resilienza del sistema delle imprese e nuove informazioni statistiche a supporto delle policy Crisi e ripresa dell economia, resilienza del sistema delle imprese e nuove informazioni statistiche a supporto delle policy Roberto Monducci Istat Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le

Dettagli

LO SCENARIO DI RIFERIMENTO: POVERTÀ E DISOCCUPAZIONE Tiziano Barone Direttore Veneto Lavoro

LO SCENARIO DI RIFERIMENTO: POVERTÀ E DISOCCUPAZIONE Tiziano Barone Direttore Veneto Lavoro LO SCENARIO DI RIFERIMENTO: POVERTÀ E DISOCCUPAZIONE Tiziano Barone Direttore Veneto Lavoro Pubblica utilità e cittadinanza attiva Venezia, 11 aprile 2017 SCENARIO ECONOMICO Nel 2016 i Paesi dell area

Dettagli

L economia della Lombardia

L economia della Lombardia Presentazione Rapporto Mantova 21 giugno 211 L economia della Lombardia MAMU Centro Congressi Mantova Multicentre Indice della presentazione La congiuntura La reazione delle imprese manifatturiere alla

Dettagli

Recupero crediti, attività economica ed effetti occupazionali

Recupero crediti, attività economica ed effetti occupazionali Recupero crediti, attività economica ed effetti occupazionali Prof. Stefano Gatti Prof. Manuela Geranio Università Bocconi Dipartimento di Finanza Roma, 12 Maggio 2016 Obiettivi dell intervento Gli effetti

Dettagli

Il sistema produttivo culturale nella provincia di Roma

Il sistema produttivo culturale nella provincia di Roma Il sistema produttivo culturale nella provincia di Roma Alessandro Rinaldi, Dirigente Area Studi CamCom Universitas Mercatorum Roma, 19 aprile 2013 Ricerca della Realizzata con la collaborazione di gli

Dettagli

ABILITÀ Le abilità abilità del del Veneto Venezia, 4 luglio 2017

ABILITÀ Le abilità abilità del del Veneto Venezia, 4 luglio 2017 ABILITÀ ABILITÀ Si acquisiscono! Si perdono! individuali talento nel combinare attitudini proprie e conoscenze di sistema creare le condizioni e rimuovere gli ostacoli affinché ciascuno esprima le proprie

Dettagli

GLI SCENARI PER L ECONOMIA LOMBARDA MASSIMO GUAGNINI PARTNER

GLI SCENARI PER L ECONOMIA LOMBARDA MASSIMO GUAGNINI PARTNER GLI SCENARI PER L ECONOMIA LOMBARDA MASSIMO GUAGNINI PARTNER MILANO, 27 LUGLIO 2017 Il quadro informativo Lo scenario per l'economia lombarda si basa sulle informazioni più recenti disponibili a livello

Dettagli

Rallentamento strutturale del commercio mondiale

Rallentamento strutturale del commercio mondiale Rallentamento strutturale del commercio mondiale Nuovi modelli di sviluppo industriale Aumentano gli investimenti nel biennio 2015-2016 2016 - anno positivo per esportazioni e investimenti in Italia Principali

Dettagli

L industria chimica in Toscana. Giugno 2016

L industria chimica in Toscana. Giugno 2016 L industria chimica in Toscana Giugno 2016 Il comparto chimico in Italia Perchè la chimica è importante? Con 52 miliardi di euro prodotti la chimica italiana si colloca al 3 posto in Europa (al 10 nel

Dettagli

CRISI E SCENARI DI RIPRESA NEL COMPARTO DELLE COSTRUZIONI: L IMPATTO DI EXPO 2015

CRISI E SCENARI DI RIPRESA NEL COMPARTO DELLE COSTRUZIONI: L IMPATTO DI EXPO 2015 CRISI E SCENARI DI RIPRESA NEL COMPARTO DELLE COSTRUZIONI: L IMPATTO DI EXPO 2015 LA CRISI NELLE COSTRUZIONI. L IMPATTO DELL EXPO 2015. A cura dell Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia 13 Settembre

Dettagli

Il valore aggiunto del turismo in Piemonte. Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte

Il valore aggiunto del turismo in Piemonte. Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte Il valore aggiunto del turismo in Piemonte Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte 22 maggio 2008 Il valore aggiunto del turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona - Istituto di Ricerche Economico

Dettagli

L andamento congiunturale in Emilia-Romagna

L andamento congiunturale in Emilia-Romagna L andamento congiunturale in Emilia-Romagna Secondo trimestre 2016 Quadro internazionale Futuro (2016-2018) Elaborazione Unioncamere Emilia- Romagna su dati Fondo Monetario Internazionale(5 ottobre 2016)

Dettagli