PIANO DI MANUTENZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DI MANUTENZIONE"

Transcript

1 1

2 PIANO DI MANUTENZIONE rete fognaria Il presente Piano di Manutenzione della rete fognaria è stato redatto ai sensi dell art. 16, comma 5 (Attività di Progettazione) della Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni, secondo i contenuti stabiliti dal regolamento di cui all art. 3. Ciò allo scopo di: 1. Prevedere gli interventi di necessari con particolare riferimento alle opere di progetto, alle modalità di realizzazione delle stesse ed ai materiali impiegati; 2. Pianificare gli interventi di nel senso di dare indicazione delle scadenze temporali da prevedersi per ciascun ambito manutentivo o delle varie parti di opera da realizzare; 3. Programmare prevedendo le necessarie risorse alle scadenze definite in fase di pianificazione per l effettuazione degli interventi manutentivi. Per mantenere in buono stato di conservazione ed efficienza il patrimonio dei manufatti idraulici è necessario provvedere alle seguenti attività che essere così riassunti: Espurgo di materiali di qualsiasi natura e consistenza, comprese le materie luride, con impiego di canal-jet o analoghi sistemi ad aria compressa, eseguito in canali coperti, fogne e cunicoli; Rimozione delle ostruzioni dei condotti, costituite da corpi grossolani, a mezzo di spazzole per la pulizia, dotate di aste snodate e successivo lavaggio del tratto di fogna; tale operazione potrà essere effettuata, nel caso non ci fosse in prossimità alcun pozzetto di lavaggio, predisponendo in corrispondenza di alcuni pozzetti di ispezione di opportune sedi in cui far scorrere una paratoia manuale; l operazione da effettuare pertanto consiste nell abbassare la paratoia limitando il deflusso per un tempo più o meno lungo in modo da raccogliere a monte il volume d acqua necessario per il lavaggio. Tali manufatti potranno essere di grande utilità anche per il lavaggio ordinario delle fogne nelle successive fasi di gestione; Rimozione e trasporto a discarica dei sedimenti presenti nei manufatti della rete, tale operazione potrà essere eseguita, a seconda dell accessibilità e delle dimensioni dell opera, con l ausilio di mezzi meccanici od a mano, ai fini del ripristino della perfetta funzionalità idraulica del manufatto stesso; Particolare attenzione andrà posta alla pulizia della caditoie stradali, quest ultime infatti, sono destinate a raccogliere il materiale sabbioso pesante proveniente dalla strada impedendo che giunga in fognatura; Riparazione di tratti di condotta o manufatti, particolarmente e gravemente danneggiati, tali da pregiudicare la pubblica incolumità, come ad esempio perdite che possano danneggiare direttamente o indirettamente i fabbricati, manufatti gravemente lesionati, o con ferri di armatura fortemente ossidati. Nelle tabelle successive si riassumono i principali interventi di previsti. 2

3 Frequenza degli espurghi DIAMETRO PENDENZA TIPOLOGIA DI CONDOTTE FREQUENZA (gg) < = 600 < = 0,8 Separate 180 < = 600 < = 0,8-1,5> Separate 180 < = 600 > = 1,5 Separate 365 > 600 < = 0,8 Separate 365 > 600 < = 0,8-1,5> Separate 365 > 600 > = 1,5 Separate 600 Lavori di Opera oggetto di 1. Manutenzione ordinaria impianti: Attrezz ature in esercizi o a) fognature d) impianto elettrico 3. Manutenzione ordinaria locali, edifici e manufatti: Pulizia e disostruzione caditoie e pozzetti Sostituzione fusibili delle lampade spia, piccole manutenzioni ai componenti e controllo rifasatore cosφ sei mesi secondo indicazione ditte costruttrici urti, gas vapori elettrico Scale alla marinara nei pozzetti Autocarro, attrezzi comuni (pala, secchio, cazzuola), usare DPI comune Usare DPI Verificare condizioni scale, Segnalare immediatamente eventuali danni riscontrati nei cavi elettrici a) locali con presenza apparecchiature. Pulizia locali ed apparecchiature; derattizzazione. In relazione al tipo di locale ed apparecchiatura; derattizzazione cadenza tre mesi con urti, polveri, tagli Apparecchi aspiranti per pulizie, attrezzi uso comune. Nei locali con presenza di fluidi a rischio esplosione, usare apparecchi per pulizia idonei

4 Opera oggetto di 4. Manutenzione Attrezz ature in esercizi o programmata opere elettromeccaniche 4.1 Pompe Pompe sommergibili Cambio olio; Controllo anello usura e girante; Controllo entrata cavi e isolamento morsettiera; 1000 ore 1000 ore elettrico, tagli, getti, schizzi, allergeni Passerell e e parapetti presenti sulle strutture Autocarro, scale semplici o doppie, apparecchi di sollevamento, attrezzi di uso comune. La scala va poggiata su base stabile e piana; effettuare corretta imbracatura materiale da sollevare. 4.2 Valvole e paratoie: a) Saracinesca a corpo piatto e vite Lubrificazione e manovra 30 giorni esterna b)valvole di non ritorno a clapet C) Paratoie e) Sistemi di fine corsa Smontaggio e verifica usura perno del clapet Controllo e pulizia gargame e sua guarnizione; Controllo e taratura; verifica corretta riproduzione segnale nel quadro elettrico di interfaccia; 30 giorni 30 giorni tagli, getti, allergeni, cadute dall alto e a livello, schiacciame nto; Scale semplici o doppie, apparecchi di sollevamento, attrezzi di uso comune. Gli addetti devono lavorare in modo coordinato con idonee attrezzature (leva..) 4.3 Motori: a) motori elettrici b) motori a combustione - Controllo isolamento scatola morsettiera; - sostituzione cuscinetti aperti e chiusi; - ingrassaggio cuscinetti; - controllo e ripristino serraggio bulloneria della morsettiera: Sostituzione olio, pulizia filtri olio aria controllo gioco valvole; controllo cinghia 9000 ore elettrico, tagli, contatti con organi in movimento, rumore; elettrico, tagli, comune, scale semplici o doppie, apparecchi di sollevamento, usare DPI comune, scale semplici o doppie, apparecchi di Non rimuovere le protezioni; segnalare immediatamente eventuali danni ai cavi elettrici Seguire le istruzioni cercando di non venire a contatto con i prodotti utilizzati; indossare

5 Opera oggetto di trapezoidale; verifica pressione acqua circuito raffr; controllo tubazioni e manicotti raccordo circuito raffr.; verifica stato batteria; sostituzione candele; verifica tenuta ad anello scorrevole pompa acqua di raffreddamento; controllo carburatore (membrane,valvola a farfalla); controllo pulizia valvole gas naturale; pulizia e disincrostazione scambiatore di calore d emergenza; controllo distanza tra ferro giunto elettromagnetico; controllo usura spazzole giunto elettromagnetico; controllo spazzole alternatore motorino d avviamento; sostituzione ten.paraolio; 24 ore 15 giorni 24 ore 5000 ore 5000 ore ore contatti con organi in movimento, rumore, oli minerali e derivati Attrezz ature in esercizi o sollevamento, usare DPI indumenti protettivi. Non disperdere gli oli in ambiente.

6 Opera oggetto di Attrezzature in esercizio 4.4 Trasmissioni a) a catena b) a cinghia Controllo tensioni ed ingrassaggio; controllo usura ed eventuale sostituzione maglie catena e ruota dentata; Controllo tensioni e ripristino; controllo allineamento puleggie e usura cinghie; 3000 ore 150 ore 600 ore tagli, urti, contatti con organi in movimento, comune, scale semplici o doppie, apparecchi di sollevamento, usare DPI Controllo tensioni e ingrassaggio; c) a fune controllo serraggio morsetti; sostituzione fune. 4.5 Gruppi elettrogeni Livelli olio e acqua; livello elettrolita e stato carica batteria; sostituzione olio nel filtro d aria e coppa; pulizia filtro a bicchiere del combustibile; verifica tensione cinghia comando ventilatore; sostituzione cinghia; controllo pompa acqua ed alternatore; sostituzione cartucce filtro olio e combustibile; contr. Gioco valvolebilancieri; lavaggio circuito raffreddamento, pulizia iniettori e pulizia e verifica stato alternatore motorino avviamento; pulizia serbatoio carburante; verifica funzionamento quadro intervento automatico. 300 ore 1000 ore 9000 ore 24 ore 100 ore 400 ore 1000 ore 1 anno 15 giorni Contati con le rumore, scoppio, oli minerali e derivati, elettrici, comune, utensili elettrici, scale semplici o doppie. Non disperdere gli oli in ambiente.

7 Opera oggetto di Attrezzature in esercizio 4.6 Quadri elettrici Verifica e ripristino serraggio viterie delle morsettiere; controllo stato usura contatti; controllo stato di conservaz. Trasformatori ; pulizia generale interno del quadro; controllo taratura interruttori generali. Contati con le elettrici, Attrezzature di uso comune, utensili elettrici. Segnalare eventuali danni riscontrati nei cavi elettrici. 4.8 Gruppi di continuità Verifica livello elettrolita e stato di carica batterie; verifica funzionamento mediante simulazione mancanza tensione; effettuazione della scarica controllata della batteria a corrente costante mediante apposita apparecchiatura; 5.3 Pulizia vasche Svuotamento e pulizia comparti 5.4 Collettori a gravità Controllo collettori con particolare attenzione a paratoie, impianti sollevamento e misuratori di portata; ispezione pozzetti collettori; pulizia pozzetti; 100 ore con oli minerali e derivati, elettrici. secondo necessità Caduta dall alto, schizzi, allergeni. 1 mese 1 anno urti, gas vapori Scale alla marinara nei pozzetti Attrezzature di uso comune, utensili elettrici portatili, apparecchiatura per l effettuazione della scarica controllata delle batterie a corrente costante. comune, impalcature, trabattelli. Usare DPI Autocarro, attrezzi comuni (pala, secchio, cazzuola), usare DPI Segnalare eventuali danni riscontrati nei cavi elettrici. Verificare condizioni scale,

8 LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E DI EVENTUALE AMPLIAMENTO Opera oggetto di 1. Manutenzione straordinaria impianti incaric. Attrezzature in esercizio Detti lavori sono riferiti specificatamente alle opere elettromeccaniche, agli impianti elettrici e/o idraulici, alle componenti meccaniche e di manovra ed alle componenti di carpenteria. Gli interventi avranno lo scopo di: Garantire la perfetta funzionalità della rete; Evitare danni agli impianti o circostanze tali da pregiudicarne il buon funzionamento; Migliorare il rendimento della rete fognaria Il tipo di prestazioni da effettuare e la cadenza saranno decise dal Gestore in accordo alle indicazioni di manuali operativi delle singole apparecchiature.

Manuale di manutenzione Opere elettromeccaniche

Manuale di manutenzione Opere elettromeccaniche Manuale di manutenzione Opere elettromeccaniche N Opera oggetto di manutenzione Risorse necessarie per l intervento manutentivo Livello minimo delle prestazioni Anomalie riscontrabili personale comune

Dettagli

Impianti elettrici ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA

Impianti elettrici ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA Impianti elettrici All. E ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA CABINE DI TRASFORMAZIONE Verifiche e controlli almeno semestrale con annotazione sull apposito registro specifico

Dettagli

- Verifica funzionalità, pulizia e controllo connessioni altro tipo di trasformatori

- Verifica funzionalità, pulizia e controllo connessioni altro tipo di trasformatori Impianto elettrico Cabine elettriche Quadri elettrici media e bassa tensione e c.c Interruttori media e bassa tensione Trasformatori Batteria di rifasamento Impianto di Protezione contro le scariche atmosferiche

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA DI MACCHINARI-MEZZI-ATTREZZATURE IN DOTAZIONE ALL IMPIANTO

PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA DI MACCHINARI-MEZZI-ATTREZZATURE IN DOTAZIONE ALL IMPIANTO PROVINCIA DELL OGLIASTRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI URBANI PER LA PRODUZIONE DI COMPOST DI QUALITA IN LOCALITA QUIRRA-OSINI PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE

Dettagli

committenza SAL S.r.l. Via dell Artigianaton 1/3 Loc. San Grato 26900 Lodi (Lo) comune COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO

committenza SAL S.r.l. Via dell Artigianaton 1/3 Loc. San Grato 26900 Lodi (Lo) comune COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO Via Paolo Gorini, 12 26900 LODI (LO) Tel.: 0371/549372 STUDIO TECNICO Fax: 0371/588158 E-mail ing.bergomi@libero.it DI INGEGENRIA CIVILE Dott. Ing. GIUSEPPE BERGOMI Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA

PROVINCIA DELL OGLIASTRA PROVINCIA DELL OGLIASTRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI URBANI PER LA PRODUZIONE DI COMPOST DI QUALITA IN LOCALITA QUIRRA-OSINI MANUTENZIONE PROGRAMMATA MEZZI

Dettagli

Schede Attività Programmate

Schede Attività Programmate Servizi di manutenzione integrata edifici-impianti degli immobili istituzionali della Scuola Normale Superiore Schede Attività Programmate Pisa, lì 13 gennaio 2014. Piazza dei Cavalieri, 7 56126 Pisa-Italy

Dettagli

ALLEGATO - C ATTIVITA' DI CONDUZIONE IMPIANTI

ALLEGATO - C ATTIVITA' DI CONDUZIONE IMPIANTI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA CONDUZIONE E DELLA MANUTENZIONE DEL MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ALLEGATO - C Generatore di acqua

Dettagli

Allegato B.15 - Schede interventi di manutenzione preventiva per Gruppi Elettrogeni Sede coinvolta: Via Scarsellini 40 (Lastrico Solare)

Allegato B.15 - Schede interventi di manutenzione preventiva per Gruppi Elettrogeni Sede coinvolta: Via Scarsellini 40 (Lastrico Solare) Allegato B.15 - Schede interventi di manutenzione preventiva per Gruppi Elettrogeni Sede coinvolta: Via Scarsellini 40 (Lastrico Solare) Questi interventi di manutenzione preventiva, già elencati nella

Dettagli

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi Edificio 03 Scuola elementare Barbusi Quadro sinottico delle attività Mese di Giugno Anno 2015

Dettagli

SCHEDA II-1 Misure preventive e protettive in dotazione dell opera ed ausiliarie

SCHEDA II-1 Misure preventive e protettive in dotazione dell opera ed ausiliarie Tipologia dei lavori: INTERVENTI DI CONTROLLO E REVISIONE CODICE SCHEDA C 01 DISTRIBUZIONE ACQUA FREDDA E CALDA. VERIFICA FUNZIONAMENTO TERMINALI E RUBINETTI, VERIFICA DEGLI SCARICHI, VERIFICA DELLE TUBAZIONI

Dettagli

Elbana Servizi Ambientali s.p.a.

Elbana Servizi Ambientali s.p.a. REGISTRO DI MANUTENZIONE CABINA MT/bt (CEI 0-15) Elbana Servizi Ambientali s.p.a. Sede Legale: Viale Elba, 9 Portoferraio (LI) Sede Impianto: Località Literno, sn Campo nell'elba (LI) ANNO 20 - N cabina

Dettagli

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO Le check-list riportate di seguito riassumono, per ciascuna delle figure coinvolte nei controlli

Dettagli

Impianto idroelettrico con derivazione dal Torrente Mondalavia, localizzato nel Comune di Bene Vagienna (CN) Progetto definitivo

Impianto idroelettrico con derivazione dal Torrente Mondalavia, localizzato nel Comune di Bene Vagienna (CN) Progetto definitivo REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO Comune di Bene Vagienna Impianto idroelettrico con derivazione dal Torrente Mondalavia, localizzato nel Comune di Bene Vagienna (CN) Progetto definitivo PIANO DI GESTIONE

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE UFFICIO UNICO dei comuni di CAPOLONA, CASTIGLION FIBOCCHI e SUBBIANO Provincia di AREZZO PIANO DI MANUTENZIONE OGGETTO: COMMITTENTE: LOCALI DESTINATI AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Capitolato Speciale INDICE

Capitolato Speciale INDICE INDICE INDICE... 2 Art. 1 Descrizione attività di manutenzione... 3 Art. 2 Centraline oleodinamiche... 3 Art. 3 Sgrigliatori... 4 Art. 3.1 Sgrigliatori mobili... 4 Art. 3.2 Sgrigliatori fissi... 5 Art.

Dettagli

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO SIGLA E IDENTIFICAZIONE CARATTERISTICHE CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO MANUTENZIONE - OLIO PRESCRITTO - RIFORNIMENTI ELIMINAZIONE INCONVENIENTI INGOMBRI COPPIE DI SERRAGGIO

Dettagli

Manutenzione delle attrezzature

Manutenzione delle attrezzature Manutenzione delle attrezzature Allegato 3 al Bando di gara per l'appalto dei servizi sei anni da Settembre 2012 ad Agosto 2018 Conforme alla norma UNI 11407:2011 Pagina 1 di 13 Indice 1. Premessa...3

Dettagli

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO TRASFERIBILE E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO TRASFERIBILE E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO TRASFERIBILE E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO [Articolo 71 comma 8 D.Lgs. 81/08 e s.m.i.] Le check-list riportate di seguito riassumono,

Dettagli

COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO allegato alla determinazione n. 5057 del 28 luglio 2015 f.to Luigina Marchini CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO

Dettagli

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag. ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.1 di 12 1A) QUADRO ELETTRICO GENERALE QUADRO ELETTRICO GENERALE DI BASSA TENSIONE SEZIONATORI

Dettagli

Amministrazione Provinciale Ogliastra. Progetto per la realizzazione di impianto fotovoltaico da 17,95 kwp nel Liceo Scientifico

Amministrazione Provinciale Ogliastra. Progetto per la realizzazione di impianto fotovoltaico da 17,95 kwp nel Liceo Scientifico Amministrazione Progetto per la realizzazione di impianto fotovoltaico da 17,95 kwp nel Liceo Scientifico PIANO DI MANUTENZIONE PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO Luglio 29 SOTTOPROGRAMMA DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

Lista di controllo revisione generatore neve. ÔÔCompressore Kaeser: pulire il filtro d aspirazione e il materassino filtrante con aria compressa

Lista di controllo revisione generatore neve. ÔÔCompressore Kaeser: pulire il filtro d aspirazione e il materassino filtrante con aria compressa PULIZIA o SOSTITUZIONE Scarico (sfera per chiusura) compressore Scarico (sfera per chiusura) corona ugelli e corona raffredd. aria solo M90/M20 Scarico (sfera per chiusura) gruppo acqua centralizzata solo

Dettagli

Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione.

Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione. ALLEGATO A Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione. A) Ascensore: 1) forza motrice e illuminazione; 2) manutenzione ordinaria e piccole riparazioni;

Dettagli

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 AVVERTENZE TECNICHE DI SICUREZZA SULL' ASSISTENZA MANUTENTIVA Questo Manuale d'uso

Dettagli

D e s c r i z i o n e i n t e r v e n t o N OPERAZ. ORE LAV. 28 SOSTITUZIONE MOTORINO AVVIAMENTO 29 S.R. MOTORINO AVVIAMENTO E REVISIONE

D e s c r i z i o n e i n t e r v e n t o N OPERAZ. ORE LAV. 28 SOSTITUZIONE MOTORINO AVVIAMENTO 29 S.R. MOTORINO AVVIAMENTO E REVISIONE ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA SERVIZIO TERRITORIALE DI NUORO VIA A. DEFFENU N 9 T e m p a r i o V e i c o l i I n d u s t r i a l i 2012 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 ESECUZIONE TAGLIANDO CON: SOST.NE FILTRO

Dettagli

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura Scheda n. 1 Generatore di calore di potenza tra 35 kw e 350 kw e relativo impianto di Centrale. Pulizia generale della Centrale Termica, ovvero del locale di installazione, con verifica ed eventuale adeguamento

Dettagli

INDICE. 1. Scopo del piano di manutenzione pag. 2. 2. Azioni di manutenzione pag. 2

INDICE. 1. Scopo del piano di manutenzione pag. 2. 2. Azioni di manutenzione pag. 2 INDICE 1. Scopo del piano di manutenzione pag. 2 2. Azioni di manutenzione pag. 2 2.1 Azioni di manutenzione preventiva pag. 3 2.1.1 Ingrassaggio e lubrificazione organi in movimento pag. 3 2.1.2 Manutenzione

Dettagli

SOTTO CENTRALI TELERISCALDAMENTO

SOTTO CENTRALI TELERISCALDAMENTO Presidio Azzolini SOTTO CENTRALI TELERISCALDAMENTO gennaio febbraio marzo libreti di impianto e registrazione al CURIT agosto lavaggio chimico scambiatori di calore controllo dispositivi di regolazione

Dettagli

"Frequenze e modalità di esecuzione dei controlli e della manutenzione. L'importanza del registro di controllo."

Frequenze e modalità di esecuzione dei controlli e della manutenzione. L'importanza del registro di controllo. Venerdì 02 ottobre 2015 - ore 14,00 GIS PIACENZA CONVEGNO La manutenzione e l aggiornamento dei requisiti di sicurezza: Indicazioni normative e obblighi giuridici. "Frequenze e modalità di esecuzione dei

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE CABINA MT/BT

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE CABINA MT/BT PROGRAMMA DI MANUTENZIONE CABINA MT/BT L esercizio e la manutenzione delle cabine hanno come scopo quello di assicurarne un elevata affidabilità (intesa come pronta individuazione delle anomalie,della

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

Comune di Cologna Veneta - Rifacimento dell impianto termico della scuola sec.ria di 1 grado Dante Alighieri PIANO DI MANUTENZIONE...

Comune di Cologna Veneta - Rifacimento dell impianto termico della scuola sec.ria di 1 grado Dante Alighieri PIANO DI MANUTENZIONE... I N D I C E PIANO DI MANUTENZIONE... 2 RISORSE PER GLI INTERVENTI MANUTENTIVI... 2 IMPIANTI TERMOMECCANICI E FRIGORIFERI... 2 Linea adduzione gas metano... 2 Caldaia a metano ad acqua calda... 3 Canna

Dettagli

2/14 Progetto Esecutivo Sistema Rete Radio Adeguamento Siti Radio Piano di Manutenzione dell Opera

2/14 Progetto Esecutivo Sistema Rete Radio Adeguamento Siti Radio Piano di Manutenzione dell Opera 2/14 Progetto Esecutivo Sistema Rete Radio Adeguamento Siti Radio Piano di Manutenzione dell Opera INDICE 1. INDICAZIONI GENERALI... 5 1.1. MANUTENZIONE ORDINARIA... 6 1.2. MANUTENZIONE STRAORDINARIA...

Dettagli

SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...2 2. DESCRIZIONE SINTETICA DELLE ATTREZZATURE E DEI SISTEMI PREVISTI PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DELLE OPERE..

SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...2 2. DESCRIZIONE SINTETICA DELLE ATTREZZATURE E DEI SISTEMI PREVISTI PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DELLE OPERE.. SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...2 2. DESCRIZIONE SINTETICA DELLE ATTREZZATURE E DEI SISTEMI PREVISTI PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DELLE OPERE..2 3. MODALITÀ DI USO CORRETTO DELLE OPERE...4 4. LIVELLO MINIMO

Dettagli

3. SERVIZIO DI GESTIONE

3. SERVIZIO DI GESTIONE AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE MEDIANTE PROJECT FINANCING CON DIRITTO DI PRELAZIONE DA PARTE DEL PROMOTORE PER LA PROGETTAZIONE, COSTRUZIONE E GESTIONE DI N 2 IMPIANTI DI DEPURAZIONE, UNO NELLA FRAZIONE DI

Dettagli

FASCICOLO DELLA MANUTENZIONE Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91)

FASCICOLO DELLA MANUTENZIONE Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91) Comune di Atrani Provincia di SA FASCICOLO DELLA MANUTENZIONE Per la prevenzione e protezione dai rischi (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 91) OGGETTO: SEDE E NUCLEO DI PROTEZIONE CIVILE COMMITTENTE: A.R.C.A.D.I.S.

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE Prima dell utilizzo: controlli da effettuare - Efficienza impianto freni di servizio (assenza di giochi anomali, puntamenti o aria nell impianto) - Efficienza impianto freni ausiliario

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

COMUNE DI PORTO TOLLE Provincia Di Rovigo AREA TECNICA

COMUNE DI PORTO TOLLE Provincia Di Rovigo AREA TECNICA COMUNE DI PORTO TOLLE Provincia Di Rovigo AREA TECNICA ALLEGATO A Traccia delle operazioni richieste di manutenzione ordinaria Programmata preventiva e straordinaria AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO INERENTE LA

Dettagli

E ASSISTENZA TECNICA ESEMPIO DI SECONDA PROVA

E ASSISTENZA TECNICA ESEMPIO DI SECONDA PROVA ISTITUTO PROFESSIONALE Settore INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo: MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA ESEMPIO DI SECONDA PROVA di TECNOLOGIE E TECNICHE DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDIRIZZO: IPE9 - MANUTENZIONE

Dettagli

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO Indice 1 REGOLE E AVVERTENZE DI SICUREZZA... 3 2 DATI NOMINALI LEONARDO... 4 3 MANUTENZIONE... 5 3.1 PROGRAMMA DI MANUTENZIONE... 6 3.1.1 Pulizia delle griglie di aerazione

Dettagli

FASCICOLO GENERALE E PIANO PER LA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO IPPICO COMUNALE E DELLE IPPOVIE

FASCICOLO GENERALE E PIANO PER LA MANUTENZIONE E CONDUZIONE DEL CENTRO IPPICO COMUNALE E DELLE IPPOVIE COMUNE DI NORMA (Provincia di LATINA) PSR del Lazio 2007-2013 Attuativo Reg. (CE) n 1968/05 PIT "Piano Strategico dei Monti Lepini" Promotore XIII COMUNITA' MONTANA DEI LEPINI-AUSONI MISURA 313 Azione

Dettagli

ALLEGATO F PIANO DI MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE

ALLEGATO F PIANO DI MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE ALLEGATO F PIANO DI MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE Data: Aprile 14 Il Documento è composto di n 15 pagine pag.1di pag totali.15 Il piano manutenzione attrezzature ha lo scopo di definire, nel dettaglio

Dettagli

PROVINCIA DI LECCO Settore Viabilità e Grandi Infrastrutture PIANO DI MANUTENZIONE

PROVINCIA DI LECCO Settore Viabilità e Grandi Infrastrutture PIANO DI MANUTENZIONE Generalità Il presente documento viene redatto con lo specifico scopo di programmare gli interventi di manutenzione, di carattere ordinario, da attuare successivamente alla realizzazione delle opere previste

Dettagli

COMUNE DI MESAGNE Provincia di Brindisi

COMUNE DI MESAGNE Provincia di Brindisi COMUNE DI MESAGNE Provincia di Brindisi SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI ELENCO PREZZI Appalto per l affidamento del servizio di manutenzione degli impianti fognanti, delle fontanine pubbliche e della

Dettagli

Seminario: Sicurezza delle PLE

Seminario: Sicurezza delle PLE Seminario: Sicurezza delle PLE Importanza della manutenzione e delle verifiche periodiche L'importanza della manutenzione P t t d M P t i h P TWG IPAF R Q lità Si CTE S A Presentato da: Mauro Potrich -

Dettagli

ALLEGATO A7 CABINE MT/BT

ALLEGATO A7 CABINE MT/BT ALLEGATO A CABINE MT/BT N PROGRESSIVO Esame del fabbricato SCHEDA F NB: Gli interventi Muri e tetto relativi alla cabina - Verifiche/interventi: integrità dei muri, degli intonaci e del tetto, infiltrazioni

Dettagli

SCHEDE DI MANUTENZIONE

SCHEDE DI MANUTENZIONE Comune di Bologna Provincia di Bologna pag. 1 SCHEDE DI MANUTENZIONE OGGETTO: Lavori di manutenzione da eseguirsi presso gli stabili di proprietà della Cassa siti in Strada Maggiore, 53 e Via Fondazza,

Dettagli

JETSON. Pompa JET AUTO-ADESCANTI ACCIAIO INOX AISI 304 Modelli: standard, portatile, automatica 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

JETSON. Pompa JET AUTO-ADESCANTI ACCIAIO INOX AISI 304 Modelli: standard, portatile, automatica 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 5 m 3 /h Prevalenza max: 50 mc.a. Pressione d esercizio max: 8 bar Altezza d aspirazione max: 8 m Temperatura fluido max: +35 C Temperatura ambiente max: +40 C DN Attacchi:

Dettagli

Guida di manutenzione programmata per Gilera Runner 125-200 (180) OGNI 2 ANNI

Guida di manutenzione programmata per Gilera Runner 125-200 (180) OGNI 2 ANNI Guida di manutenzione programmata per Gilera Runner 125-200 (180) OGNI 2 ANNI Filtro aria secondaria (esterno /interno) - pulizia liquido di raffreddamento - sostituzione Olio freni - sostituzione OGNI

Dettagli

Allegato C - Operazioni di manutenzione programmata

Allegato C - Operazioni di manutenzione programmata IPA - ILLUMINAZIONE PUBBLICA - APPARECCHIO ILLUMINANTE Mensile Ispezione notturna mensile per impianti non telecontrollati sorveglianza sistematica dell'efficienza dei corpi illuminanti, necessaria per

Dettagli

PREMESSA MANUALE D USO MANUALE DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE 1/17

PREMESSA MANUALE D USO MANUALE DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE 1/17 PREMESSA MANUALE D USO QUADRO ELETTRICO E LINEE DI DISTRIBUZIONE TERMINALI : PRESE IMPIANTI RILEVAZIONE E ALLARME INCENDIO IMPIANTO TELEFONICO IMPIANTO DI MESSA A TERRA UPS GRUPPO DI CONTINUITA IMPIANTO

Dettagli

Progettare la demolizione

Progettare la demolizione Progettare la demolizione Bologna 24 Ottobre 2014 Docente: Michela Arezzini Consulente sicurezza nei luoghi di lavoro Perché progettare le demolizioni SICUREZZA AMBIENTE COSTI La pianificazione della sicurezza

Dettagli

Manutenzione impianti fotovoltaici

Manutenzione impianti fotovoltaici Manutenzione impianti fotovoltaici 39 Domande che vengono fatte L impianto produce quanto dovrebbe? Devo fare la pulizia? Quando? Posso farlo da solo? Ci sono altre operazioni da fare? Cosa fare per prevenire

Dettagli

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NOTE TECNICHE RELATIVE ALL EROGAZIONE DEL SERVIZIO Tea acque srl assume ogni responsabilità per le attività e conduzione degli impianti oggetto del servizio. CONDUZIONE: intesa

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Suballegato 1. Interventi di manutenzione preventiva

CAPITOLATO TECNICO Suballegato 1. Interventi di manutenzione preventiva CAPITOLATO TECNICO Suballegato 1 Interventi di manutenzione preventiva APPALTO DI MANUTENZIONE E CONDUZIONE IMPIANTI E MANUTENZIONE STRUTTURE EDILI agli immobili utilizzati dalla società Lottomatica S.p.A.

Dettagli

Controlli e verifiche periodiche della illuminazione di emergenza

Controlli e verifiche periodiche della illuminazione di emergenza Controlli e verifiche periodiche della illuminazione di emergenza Ing. Roberto Vinchi Associazione Imprese di Impianti tecnologici Unione Industriale di Torino D.Legs. 81/08 e s.m.i. CAPO III - Gestione

Dettagli

PULITORE SISTEMA DI ASPIRAZIONE E CARBURATORE

PULITORE SISTEMA DI ASPIRAZIONE E CARBURATORE PULITORE INIETTORI BENZINA Pulitore intenso del sistema di alimentazione benzina, da usare con inject flebo. Elimina i depositi sugli iniettori. Riduce le emissioni di CO e HC. Elimina le difficoltà di

Dettagli

I Controlli degli ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

I Controlli degli ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO I Controlli degli Relatore: Sig. Giuseppe VEZZOLI Brescia, 23 Marzo 2015 1 - DEFINIZIONE Secondo la Direttiva Macchine 2006/42/CE un Accessorio di Sollevamento è definito come: componente o attrezzatura

Dettagli

ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222

ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222 ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222 Art. 4 VERIFICHE PERIODICHE 4.1 Generalità Per l esecuzione delle verifiche periodiche deve essere resa disponibile la documentazione tecnica relativa all impianto, compresa

Dettagli

Allegato V Schede Offerta Manutenzione programmata parte edile e Schede Offerta Manutenzione programmata parte impiantistica

Allegato V Schede Offerta Manutenzione programmata parte edile e Schede Offerta Manutenzione programmata parte impiantistica Allegato V Schede Manutenzione programmata parte edile e Schede Manutenzione programmata parte impiantistica NOTE GENERALI ALLA COMPILAZIONE: L allegato V comprende tutte le Schede Offerte relative alle

Dettagli

14 Piano di manutenzione delle opere

14 Piano di manutenzione delle opere PROGETTO ESECUTIVO DEI LAVORI PER LA DISTRIBUZIONE IRRIGUA NELL AREA SANTERNO - SENIO IN DESTRA DEL C.E.R. 3 STRALCIO - 1 LOTTO PERIZIA DI VARIANTE PER IL DISTRETTO IRRIGUO VILLA SAN MARTINO NEI COMUNI

Dettagli

D.Lgs. 81/08 TITOLO III CAPO I USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E RISCHIO ELETTRICO

D.Lgs. 81/08 TITOLO III CAPO I USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E RISCHIO ELETTRICO Dipartimento Sanità Pubblica SERVIZI PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO DALLA SCUOLA UN LAVORO SICURO Corso L ABC della Sicurezza e Igiene sul Lavoro STOP DALLA SCUOLA UN LAVORO SICURO Corso L ABC

Dettagli

FORNITURE - Elenco delle categorie di specializzazione

FORNITURE - Elenco delle categorie di specializzazione ALLEGATO N. 2 FORNITURE - Elenco delle categorie di specializzazione 1) Fornitura di attrezzature e macchine varie Attrezzature per laboratorio F.01.01; Attrezzature per lavori idraulici F.01.02; Attrezzature

Dettagli

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE MODELLI ST100 / ST200 / ST500 / ST500 DUO Le stazioni di sollevamento prefabbricate costituiscono un'efficace ed economica soluzione per la raccolta e il rilancio delle

Dettagli

Manuale di istruzioni Sega a muro EX

Manuale di istruzioni Sega a muro EX Manuale di istruzioni Sega a muro EX Indice 005 10989048 it / 10.05.2010 Congratulazioni! Con TYROLIT Hydrostress avete scelto un apparecchio di sperimentata efficacia costruito secondo standard tecnologici

Dettagli

LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE

LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE La norma CEI 64 8 per impianti elettrici utilizzatori prevede che prima di

Dettagli

Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw

Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw Allegati alla Dichiarazione di conformità n data Committente. Le presenti istruzioni d uso e manutenzione dell

Dettagli

BONIFICA ACUSTICA DI MACCHINE, ATTREZZATURE E IMPIANTI. Bonifica acustica_moduloa_rev_3_10_03

BONIFICA ACUSTICA DI MACCHINE, ATTREZZATURE E IMPIANTI. Bonifica acustica_moduloa_rev_3_10_03 BONIFICA ACUSTICA DI MACCHINE, ATTREZZATURE E IMPIANTI CRITERI GENERALI Aspetti tecnici Lo schema di generazione, trasmissione e ricezione di un suono, schematizzato in figura costituisce un utile riferimento,

Dettagli

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4 Sommario 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2 2. Descrizione degli interventi... 4 2.1 Impianto protezione idrica antincendio... 4 2.1.1 Rete idranti... 4 2.1.2 Sostituzione del gruppo di pressurizzazione

Dettagli

Gru Serie CT - CTT City - CTT Manutenzione Generale 1 MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DELLA MACCHINA 1.1 GENERALITA 1.2 REQUISITI PER LA MANUTENZIONE DELLA GRU 1.3 PRECAUZIONI DI SICUREZZA 1.4 GRUPPI SOGGETTI

Dettagli

Funzionamento del motore 4 tempi I componenti fondamentali del motore 4 tempi I componenti ausiliari del motore 4 tempi La trasmissione del moto Le innovazioni motoristiche L influenza dell aerodinamica

Dettagli

Impianti Elettrici. di Balsamo Salvatore & C. SAS ANALISI TERMOGRAFICHE

Impianti Elettrici. di Balsamo Salvatore & C. SAS ANALISI TERMOGRAFICHE + ANALISI TERMOGRAFICHE Impianti elettrici La nostra società è Lieta di presentare i nostri servizi di supporto tecnologico indispensabile per la manutenzione utilizzando un metodo sicuro ed efficace basato

Dettagli

Nel presente piano di manutenzione le opere sono state suddivise in due distinti capitoli:

Nel presente piano di manutenzione le opere sono state suddivise in due distinti capitoli: PREMESSA Il presente Piano di manutenzione, redatto ai sensi dell art 38 del D.P.R. 207/2010, ha lo scopo sia di dare indicazione sul corretto utilizzo delle opere effettivamente realizzate, che di pianificare

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI. Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico

PIANO DI MANUTENZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI. Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico PINO DI MNUTENZIONE IMPINTI FOTOVOLTICI Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico PREMESS Il presente elaborato ha lo scopo di pianificare e programmare l attività

Dettagli

IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SITO IN BARLETTA BAT- VIA REGINA MARGHERITA, (PV NI010613) RIMOZIONE IMPIANTO RELAZIONE TECNICA

IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SITO IN BARLETTA BAT- VIA REGINA MARGHERITA, (PV NI010613) RIMOZIONE IMPIANTO RELAZIONE TECNICA IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI SITO IN BARLETTA BAT- VIA REGINA MARGHERITA, (PV NI010613) RIMOZIONE IMPIANTO RELAZIONE TECNICA INDICE 1. OGGETTO... 3 2. MOTIVAZIONE... 3 3. DESCRIZIONE DELL'ATTIVITÀ...

Dettagli

3. DESCRIZIONE DEI MATERIALI E DELLE SOSTANZE UTILIZZATE 5. INFORMAZIONI SULLE PORTATE DI MASSIMA DI STRUTTURE SIGNIFICATIVE

3. DESCRIZIONE DEI MATERIALI E DELLE SOSTANZE UTILIZZATE 5. INFORMAZIONI SULLE PORTATE DI MASSIMA DI STRUTTURE SIGNIFICATIVE INDICE 1. ANAGRAFICA DELL'OPERA ESEGUITA 2. INTERVENTI PREVENZIONALI IN FASE DI PROGETTO 3. DESCRIZIONE DEI MATERIALI E DELLE SOSTANZE UTILIZZATE 4. SCHEDE DESCRITTIVE PER LE MANUTENZIONI SCHEDA A - Interventi

Dettagli

Capitolo 1 - FABBRICATO STAZIONE DI SOLLEVAMENTO

Capitolo 1 - FABBRICATO STAZIONE DI SOLLEVAMENTO Capitolo 1 - FABBRICATO STAZIONE DI SOLLEVAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELL'OPERA Scheda n. l Lavori di revisione IMPIANTI ELETTRICI DI PERTINENZA DELL'EDIFICIO MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

Capitolato Manutenzione Impianto Elettrico

Capitolato Manutenzione Impianto Elettrico Capitolato Manutenzione Impianto Elettrico Si descrivono le parti dell impianto elettrico e di trasformazione che sono presenti presso l incubatore di Catania Impianto Elettrico - Cabina Trasformazione

Dettagli

Documento: Revisione: 0 MANUTEN NZIONE E. Pagina: 1 di

Documento: Revisione: 0 MANUTEN NZIONE E. Pagina: 1 di 1 PROGETTO DI MANUTEN NZIONE E CONDUZIONE Documento: Revisione: 0 Data: Pagina: 1 di Progetto esecutivo di Manutenzione e Conduzione Infrastrutture ed Impianti Meccanici Elettrici e Speciali dellaa Nuova

Dettagli

REGISTRO DELLA MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI MACCHINE ED ATTREZZATURE IN EDILIZIA

REGISTRO DELLA MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI MACCHINE ED ATTREZZATURE IN EDILIZIA REGISTRO DELLA MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI MACCHINE ED ATTREZZATURE IN EDILIZIA N Verifica Addetto al controllo 1 Gru a torre Verifica dei comandi, funi, freni, lubrificazione e microswitch di fine corsa

Dettagli

MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011

MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011 MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011 INDICE INSTALLAZIONE...3 INTERRUTTORE DI SICUREZZA...3 SCHEMA ELETTRICO...4 GRAFICI PORTATE......5

Dettagli

APPALTO DI MANUTENZIONE RETI E SERVIZI DEL CICLO IDRICO INTEGRATO. SCHEDE DI SUPPORTO Pagina 1 di 4

APPALTO DI MANUTENZIONE RETI E SERVIZI DEL CICLO IDRICO INTEGRATO. SCHEDE DI SUPPORTO Pagina 1 di 4 SCHEDE DI SUPPORTO Pagina 1 di 4 Schede di supporto A Sicurezza generale B Sicurezza di fase A4 Installazione e smantellamento cantiere A7 Moti del terreno A8 Cadute di masse di terreno A10 Vento A11 Reti

Dettagli

MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A.

MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A. MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A. 1 - Il modello di Manutenzione e Gestione di SIAT Energy S.p.A. I servizi proposti da SIAT Energy S.p.A. hanno l obiettivo di assicurare il programma e le azioni necessarie

Dettagli

Resistente, facile, intelligente. Affidabilità d avanguardia nella gestione dell aria compressa..

Resistente, facile, intelligente. Affidabilità d avanguardia nella gestione dell aria compressa.. DRC 40-60 DRD 75-100 DRE 100-120 Trasmissione coassiale Compressori a vite ad iniezione di olio Velocità fissa e variabile Resistente, facile, intelligente. Affidabilità d avanguardia nella gestione dell

Dettagli

1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE

1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE 1) QUALI BENI MOBILI SONO INTERESSATI DALLA MESSA A NORMA? 2) QUALI SONO LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO TECNICO CHE RIGUARDANO LA VENDITA DEI MACCHINARI? Pagina 1 di 18 Convegno fallimentare - 9 novembre

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE DEI CORPI STRADALI

PROGETTO ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE DEI CORPI STRADALI ELABORATO A.4 SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO PROGETTAZIONE E COSTRUZIONI STRADALI S.P. n 569 DI VIGNOLA COMPLETAMENTO DELLA VARIANTE GENERALE ALLA S.P. N 569 E REALIZZAZIONE DELLE VARIANTI ALLA S.P.

Dettagli

1. Manutenzione dell opera

1. Manutenzione dell opera PREMESSA Il piano di manutenzione dell opera e delle sue parti deve prevedere, pianificare e programmare l attività di manutenzione dell opera, al fine di mantenere nel tempo la funzionalità, le caratteristiche

Dettagli

IMPRESA SICURA s.r.l.

IMPRESA SICURA s.r.l. REGISTRO DEI CONTROLLI E DELLA MANUTENZIONE ANTINCENDIO ai sensi del D.P.R. 151/2011 IMPRESA SICURA s.r.l. Via N. Bixio n. 6 47042 - Cesenatico (FC) Tel. 0547.675661 - Fax. 0547.678877 e-mail: info@impresasicurasrl.it

Dettagli

Istruzioni per la manutenzione

Istruzioni per la manutenzione Istruzioni per la manutenzione Caldaie murali a condensazione CGB-75 CGB-100 Caldaia solo riscaldamento Caldaia solo riscaldamento Wolf Italia S.r.l. Via 25 Aprile, 17 20097 S. Donato Milanese (MI) Tel.

Dettagli

Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845

Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845 Allegato A05 - Impianti idrici-antincendio Scheda n. 1 Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845 02.01 Lettura manometri acqua, condotte principali. Ispezione visiva

Dettagli

2.4.16 Isola robotizzata D.Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN ISO 10218:2006

2.4.16 Isola robotizzata D.Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN ISO 10218:2006 2.4.16 Isola robotizzata D.Lgs. 81/08 All. V e VI, DPR 459/96 All. I, UNI EN ISO 10218:2006 Macchina o insieme di macchine asservite nella manipolazione del materiale o nell esecuzione delle lavorazioni

Dettagli

Quadri elettrici. Quadri elettrici: controlli mensili indispensabile con cadenza ogni 30 giorni

Quadri elettrici. Quadri elettrici: controlli mensili indispensabile con cadenza ogni 30 giorni Quadri elettrici Quadri elettrici: controlli mensili indispensabile con cadenza ogni 30 giorni - strumentazione: controllo funzionamento strumenti indicatori; - interruttori su carrello: controllo motori

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE ART. 1 Il Servizio della distribuzione dell acqua potabile, nelle zone di Aquileia ove tale servizio è in funzione, è assunto in privativa dall Amministrazione

Dettagli

Mezzi Soccorso Bremach Eex

Mezzi Soccorso Bremach Eex Mezzi Soccorso Bremach Eex Presidi DPI Eliminazione Innesco Cause Innesco Contatto Fiamma Libera Contatto Scariche Elettriche Contatto Superfici Calde Contatto Scintille Zona Avanzamento Eliminazione Innesco

Dettagli

Libretto di informazioni Per realizzare l allacciamento alla pubblica fognatura. Scarichi Acque Reflue Domestiche

Libretto di informazioni Per realizzare l allacciamento alla pubblica fognatura. Scarichi Acque Reflue Domestiche Libretto di informazioni Per realizzare l allacciamento alla pubblica fognatura Scarichi Acque Reflue Domestiche 1- Informazioni per le opere di allacciamento alla pubblica fognatura 2- Procedura Edifici

Dettagli

KIT DI SOCCORSO IDRAULICO

KIT DI SOCCORSO IDRAULICO KIT DI SOCCORSO IDRAULICO CAMPO D IMPIEGO E utilizzato per tagliare, divaricare, tirare, piegare, spostare,aprire varchi. Particolarmente indicato negli incidenti stradali. COMPONENTI un motore primo un

Dettagli

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE COD. 11131104-11131106 INDICE NORME GENERALI DI SICUREZZA 3 SPECIFICHE 4 PROCEDURA STANDARD PER IL RECUPERO DI FLUIDI/VAPORI 4 PROCEDURA DI SCARICO AUTOMATICO

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli