2. Componen1 di un sistema informa1vo aziendale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2. Componen1 di un sistema informa1vo aziendale"

Transcript

1 Corso di Laurea in Matema1ca Dipar9mento di Matema9ca e Fisica per l elaborazione delle informazioni 2. Componen1 di un sistema informa1vo aziendale Dispense del corso IN530 prof. Marco Liverani Stru;ura di un organizzazione complessa: il caso dell azienda ACME ACME Co.: a quanto pare non significa A Company that Makes Everythings È presente sul mercato da decenni, come tes9moniano produzioni cinematografiche 9 alto livello, come Looney Tunes Road Runner, Wile E. Coyote, Monty Python Il senso della vita, Sergio Leone Il buono, il bru[o, il ca\vo, ecc. È un azienda industriale, che produce e vende sul mercato soluzioni innova9ve per risolvere quasi ogni problema: bombe, trappole, colla, ombrelli, aeroplani, ecc. Dispone di diversi stabilimen9 in cui proge[a, sperimenta, produce, immagazzina i propri prodo\ e di una rete di distribuzione capillare per poi portarli sul mercato (a[raverso i pun9 vendita della grande distribuzione o il proprio sito web di e- commerce) Si avvale di terze par9, fornitori e partner per i vari aspe\ della propria a\vità M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 1

2 Stru;ura organizza1va di ACME U9lizzeremo la ACME come esempio- gioca,olo per proge[arne e studiarne il sistema informa9vo Per proge[are corre[amente il sistema informa9vo dell azienda: dobbiamo conoscere l organizzazione dell azienda sapere da quali stru;ure organizza1ve è composta sapere quali mansioni e quali responsabilità hanno le singole stru[ure organizza9ve come interagiscono fra di loro in ul9ma analisi, dobbiamo sapere quali siano le loro esigenze di cara;ere informa1vo Stru;ura organizza1va di ACME Consiglio di amministrazione (CdA) Amministratore Delegato (AD) Generale (DG) Amministra1vo Produzione Commerciale Affari Generali Contabilità e Finanza Factory Presales Ufficio Selezione Ufficio Acquis1 Controllo di Ges1one Delivery Ufficio Gare Sviluppo e Formazione Logis1ca Paghe e S1pendi Ricerca e Sviluppo Ingegneria Offerta Ufficio Legale Sales Force Informa1vi Aziendali M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 2

3 Amministratore Delegato È il legale rappresentante dell azienda, amministra l azienda sulla base delle linee di indirizzo definite dal CdA e avvalendosi opera9vamente di un Dire[ore Generale Risponde al CdA del successo o dell insuccesso dell impresa Amministra1vo Contabilità e Finanza Produzione Stru;ura organizza1va di ACME Consiglio di amministrazione (CdA) Amministratore Delegato (AD) Generale (DG) Consiglio di amministrazione Rappresenta la proprietà dell azienda, delibera sulle proposte dell amministratore e sugli indirizzi strategici aziendali Generale A;ua opera1vamente le decisioni del CdA Affari Commerciale e garan9sce il corre[o Generali funzionamento dell impresa nell ambito del budget da lui richiesto e deliberato dal CdA Ufficio Coordina l atvità Selezione delle direzioni aziendali Factory Presales Ufficio Acquis1 Controllo di Ges1one Delivery Ufficio Gare Sviluppo e Formazione Logis1ca Paghe e S1pendi Ricerca e Sviluppo Ingegneria Offerta Ufficio Legale Sales Force Informa1vi Aziendali Stru;ura organizza1va di ACME Consiglio di amministrazione (CdA) Amministratore Delegato (AD) Generale (DG) Direzione Amministra1va Si occupa degli aspet economico- finanziari dell azienda, degli incassi e dei pagamen9, compresi quelli per i compensi dei dipenden9 Direzione Produzione Amministra1vo Contabilità e Finanza Controllo di Ges1one Produzione Factory Delivery Commerciale Presales Ufficio Gare Ufficio Realizza il prodo;o dell azienda e lo colloca presso i clien9 Affari (delivery), occupandosi della Generali consegna, dell installazione, della configurazione e della manutenzione dei prodo\ Selezione Svolge a\vità di ricerca Ufficio e sviluppo Acquis1 A volte è denominata Direzione Opera7ons Sviluppo e Formazione Logis1ca Paghe e S1pendi Ricerca e Sviluppo Ingegneria Offerta Ufficio Legale Sales Force Informa1vi Aziendali M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 3

4 Stru;ura organizza1va di ACME Direzione Commerciale Si occupa della presentazione dei prodo\ e delle soluzioni, partecipa alle gare d appalto definisce i prezzi dei prodo\ ed effe;ua le vendite e il presidio del mercato Consiglio di amministrazione (CdA) Amministratore Delegato (AD) Generale (DG) Direzione Definisce il posizionamento dei prodot sul mercato, promuove prodo\ e soluzioni dell azienda Amministra1vo Produzione Commerciale Affari Generali Contabilità e Finanza Factory Presales Ufficio Selezione Ufficio Acquis1 Controllo di Ges1one Delivery Ufficio Gare Sviluppo e Formazione Logis1ca Paghe e S1pendi Ricerca e Sviluppo Ingegneria Offerta Ufficio Legale Sales Force Informa1vi Aziendali Stru;ura organizza1va di ACME Direzione Cura la selezione e l assunzione del personale, la formazione e la crescita professionale A volte è denominata Direzione HR Human Resources Consiglio di amministrazione (CdA) Amministratore Delegato (AD) Generale (DG) Amministra1vo Produzione Commerciale Affari Generali Contabilità e Finanza Factory Presales Ufficio Selezione Ufficio Acquis1 Direzione Affari Generali Controllo di Ges1one Delivery Cura gli aspet di servizio per l opera9vità dell azienda: gli acquis9 (materiali, strumen9, Paghe e ecc.), la Ricerca e S1pendi Sviluppo logis9ca, gli affari legali a tutela dell azienda stessa e i sistemi informa1vi aziendali Ufficio Gare Ingegneria Offerta Sales Force Sviluppo e Formazione Logis1ca Ufficio Legale Informa1vi Aziendali M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 4

5 Possibili variazioni organizza1ve La stru[ura organizza9va di ACME è solo un esempio: per questa azienda il core business è cos9tuito dalla produzione e dalla vendita di qualcosa (dei prodo=) I sistemi informa1vi sono una u7lity e dunque sono relega9 ad una funzione del tu[o marginale; quando assumono maggiore rilevanza, viene creata una direzione ad- hoc con una sua stru[ura organizza9va interna anche molto ar9colata (es.: grandi aziende come ENI, FIAT, Alitalia, grandi en9 pubblici come INPS, INAIL, una Regione, un grande comune, ecc.) In base alla dimensione dell azienda (in termini di fa,urato o di numero di adde\ coinvol9) la stru;ura può variare, ampliando determinate funzioni o aggregandone altre: grande azienda: la stru[ura è simile a quella di ACME, spesso con una suddivisione ulteriore in business unit dedicate ad uno specifico mercato media azienda: la stru[ura è simile a quella di ACME, ma spesso le direzioni sono degli uffici di dimensione rido[a; il marke9ng è spesso aggregato alla Direzione Commerciale; la ricerca e sviluppo è spesso parte del processo produ\vo e commerciale (basato su opportunità di business) piccola azienda: spesso il top management (CdA, AD, DG) coincidono con la stessa persona, che spesso è anche il proprietario dell azienda; il responsabile amministra9vo si avvale di uno o due collaboratori al massimo; la stru[ura commerciale accorpa le varie funzioni nelle figure degli stessi commerciali/venditori; la selezione e la ges9one del personale è affidata ad una sola persona (spesso il dire[ore generale o il proprietario) che si avvale della collaborazione di altri singolo consulente/professionista: tu[e le funzioni dell azienda, rido[e dras9camente in proporzione, vengono svolte da una sola persona che si occupa di vendere la propria professionalità, promuoverla, svolgere il lavoro assegnato, curare il proprio aggiornamento professionale e farsi pagare dai clien9 Possibili variazioni organizza1ve Stru[ure organizza9ve più ar9colate, in aziende di dimensione medio/grande, prevedono degli uffici di servizio tra i quali possiamo citare i seguen9: Collegio dei Sindaci, collabora con il CdA e l Amministratore Delegato, per la verifica della corre[a ges9one del bilancio aziendale Ufficio del Responsabile del Sistema di Ges1one per la Qualità (RSGQ), spesso alle dire[e dipendenze del Dire[ore Generale, sviluppa, man9ene e verifica l a[uazione del Sistema di Ges9one per la Qualità (SGQ) Ufficio del Responsabile del Sistema per la Sicurezza delle Informazioni (RSSI), spesso alle dire[e dipendenze del Dire[ore Generale, a volte alle dipendenze del Responsabile del Sistema Informa9vo Aziendale, definisce le poli9che per l accesso alle informazioni e la protezione delle stesse Ufficio del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), opera autonomamente per garan9re la sicurezza sul lavoro Organismo di Vigilanza (OdV), opera in completa autonomia e vigila sull osservanza del modello organizza9vo e di controllo al fine di prevenire rea9 commessi nell interesse dell azienda o dei singoli (violazioni di norma9ve per ridurre i cos9, corruzione, ecc.) M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 5

6 Direzione Informa1vi Aziendali Quando la stru[ura organizza9va e la dimensione dell azienda lo consentono, viene ar9colata come una vera e propria Direzione aziendale l area dedicata alla proge[azione, allo sviluppo e alla ges9one dei sistemi informa9vi aziendali, so[o la direzione del Responsabile dei Informa1vi: Ges9one dei sistemi e del CED Ges9one della rete e delle telecomunicazioni Ges9one delle infrastru[ure client Ges9one sistemi applica9vi Ges9one basi da9 Ges9one della sicurezza Ges9one dei fornitori e degli acquis9 Proge[azione e sviluppo infrastru[ure e sistemi applica9vi Help desk e supporto agli uten9 La maggior parte delle funzioni tecnico- informa9che aziendali sono di cara[ere ges9onale: il compito è la ges1one di sistemi (installazione, configurazione, presidio, manutenzione) e non lo sviluppo di soaware, anche se le competenze di sviluppo sojware sono spesso u9li per chi si occupa di ges9re sistemi IT Nelle aziende di informa1ca è invece la Direzione Produzione che si occupa proprio di realizzare prodo\ e soluzioni IT, per cui lo sviluppo soaware e l integrazione di sistemi diventa un aspe[o centrale per l a\vità dell azienda Esigenze informa1ve delle stru;ure di ACME Tu[e le stru[ure aziendali hanno esigenze di cara[ere informa9vo per poter svolgere il proprio lavoro; alcune producono informazioni che sono condivise con altre stru[ure in forma anali9ca o sinte9ca Consiglio di Amministrazione (CdA) Richiede da9 di sintesi sulle prospe\ve di business Richiede il bilancio consun9vo dell anno passato, con una relazione da parte dell AD Richiede l ipotesi di budget per l anno futuro Amministratore Delegato (AD) Accede periodicamente a da9 di sintesi di cara[ere economico e finanziario Accede periodicamente a da9 di sintesi ineren9 le vendite e le inizia9ve di sviluppo del business Accede periodicamente a da9 di sintesi rela9vi alla produzione Accede periodicamente a bilanci parziali dello stato dei con9 dell azienda Generale (DG) Accede periodicamente a crusco\ di sintesi e report anali9ci sullo stato delle a\vità di ciascuna direzione Verifica periodicamente lo stato di consun9vo rela9vo ai budget defini9 M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 6

7 Esigenze informa1ve delle stru;ure di ACME Direzione Amministra1va ges9sce i da9 rela9vi ai clien9 per il ciclo a\vo (incassi) e rela9vi ai fornitori per il ciclo passivo (pagamen9); definisce il cash flow e le esigenze di finanziamento dalla proprietà o dalle banche analizza i da9 rela9vi alle entrate e alle uscite per valutare misure di contenimento dei cos9 e la reddi9vità dei clien9 ges9sce i da9 rela9vi al personale, anche rela9vamente ad eventuali premi e rimborsi, per il pagamento dei compensi Direzione Produzione ges9sce da9 rela9vi allo stato processo produ\vo u9lizza da9 rela9vi ai clien9 e alle commesse a\ve ges9sce da9 rela9vi alle esigenze in termini di forniture per lo svolgimento del processo produ\vo u9lizza da9 rela9vi al personale adde[o alla produzione e agli strumen9 u9lizza9 Direzione Commerciale ges9sce da9 rela9vi al mercato, alle richieste e ai potenziali clien9 ges9sce da9 rela9vi ai clien9 e alle commesse a\ve e concluse ges9sce da9 rela9vi alle gare d appalto e alle offerte commerciali ges9sce da9 rela9vi ai contra\ con i clien9 u9lizza da9 rela9vi alle cara[eris9che dei prodo\ aziendali Esigenze informa1ve delle stru;ure di ACME Direzione u9lizza i da9 rela9vi ai prodo\ e ai servizi offer9 dall azienda analizza i da9 di mercato rela9vi all ambito di a\vità dell azienda (cara[eris9che di prodo\ e servizi analoghi, offer9 da aziende concorren9) analizza la tendenza del mercato nell ambito delle a\vità dell azienda (prospe\ve future per i prodo\ e si servizi offer9 dall azienda) definisce cara[eris9che macroscopiche e posizionamento commerciale dei prodo\ e dei servizi dell azienda Direzione del ges9sce i CV dei candida9 per l assunzione u9lizza i da9 rela9ve alle esigenze di personale delle diverse Direzioni aziendali ges9sce i CV dei dipenden9 dell azienda, anche in termini di competenze ed esperienze maturate ges9sce i da9 rela9vi ai percorsi di formazione e di cer9ficazione delle competenze del personale Direzione Affari Generali ges9sce da9 rela9vi ai fornitori u9lizza da9 rela9vi ai contra\ con i clien9, i collaboratori, i dipenden9 e i fornitori ges9sce i da9 rela9vi agli impian9 e alle infrastru[ure IT aziendali ges9sce i da9 per l accesso alle diverse componen9 del sistema informa9vo aziendale da parte dei dipenden9 M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 7

8 Esigenze informa1ve delle stru;ure di ACME Direzione del dei CV della contabilità Direzione Amministrativa del personale dei clienti dei progetti dei contratti Direzione Produzione dei prodotti dei fornitori Direzione Commerciale Finalità del sistema informa1vo della ACME Il sistema informa9vo aziendale è il complesso di strumen9 informa9ci (hardware, sojware, networking) che supporta l opera9vità dell azienda Il sistema informa9vo aziendale assolve alle seguen9 esigenze: rende disponibile e accessibile l informazione alle diverse stru[ure organizza9ve aziendali fornisce gli strumen1 per operare sulle informazioni e sui da1 sulla base delle regole e delle modalità definite internamente all azienda rende disponibili informazioni specifiche, di cara[ere pubblico o riservato a fornitori, partner, clien9 e potenziali clien9 dell azienda consente l accesso ad informazioni rese disponibili da sogge\ esterni alle diverse stru[ure organizza9ve aziendali consente e semplifica la comunicazione interna all azienda e tra le stru[ure aziendali e sogge\ esterni (clien9, fornitori, partner, ecc.) fornisce strumen1 opera1vi per lo svolgimento di specifiche a\vità previste per le diverse stru[ure organizza9ve aziendali garan9sce la sicurezza delle informazioni in termini di disponibilità, integrità e riservatezza M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 8

9 Stru;ura del sistema informa1vo ACME Rete Internet Portale Internet Sistema di Posta Elettronica Infrastruttura di sicurezza perimetrale Infrastrutture di controllo degli accessi e delle autorizzazioni Strumenti di sicurezza locale Client per gli utenti Client specifici client/server Emulatori terminale applicativi centralizzati Database Web Browser Intranet aziendale di archiviazione Strumenti office autom. Repository documentali Stru;ura del sistema informa1vo ACME Uten9 che opera via Internet, esterno all azienda (es.: un cliente) Utente esterno Rete Pubblica Rete Privata Virtuale (VPN) CED / Area DMZ (demilitarized zone) Utente interno remoto Un dipendente dell azienda collegato in VPN: opera quasi come se fosse sulla rete interna Appara9 server che eseguono servizi e applicazioni fruibili dall esterno (es.: portale web, e- commerce, prenotazioni, e- mail, ecc.) Appara9 server che eseguono servizi ed applicazioni, accessibili dalla rete interna CED / Area Protetta Uten9 che operano dalla sede aziendale (dipenden9 dell azienda) Local Area Network (LAN) Local Area Network (LAN) Personal computer, notebook e altri disposi9vi collega9 alla rete aziendale interna (LAN) Utenti interni Ufficio A Utenti interni Ufficio B M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 9

10 Componen1 del sistema informa1vo ACME Il sistema informa9vo aziendale è quindi composto da elemen1 fisici: disposi1vi hardware di 1po server: eseguono le applicazioni (i programmi) che erogano servizi agli uten9 interni e agli uten9 esterni, ges9scono le banche da9 (database, file server, directory server) aziendali disposi1vi hardware di 1po client: sono gli strumen9 u9lizza9 dagli uten9 per elaborare i da9, localmente o collega9 ad un server applica9vo; possono essere personal computer, worksta9on, notebook, tablet, smartphone, stampan9, scanner, telefoni VOIP, ecc. disposi1vi hardware di networking: garan9scono la connessione dei disposi9vi server e client, ges9scono il traffico della rete garantendone l efficienza, la disponibilità e la protezione; sono 9picamente appara9 router, firewall, network switch, network hub, hot- spot wi- fi, sonde, terminatori, antenne di ricezione o di trasmissione di segnali, centralini telefonici VOIP, ecc. disposi1vi hardware di automazione e sensori: macchine a controllo numerico collegate a computer per la produzione industriale, robot, a[uatori per l apertura di porte, telecamere di videosorveglianza, sensori di presenza, sensori an9ncendio, sensori di allagamento, sistemi per la con9nuità ele[rica, ecc. I disposi9vi server e di networking sono disloca9 presso i CED (Centro Elaborazione Da7), talvolta distribui9 su sedi geograficamente distan9 l una dall altra il CED è un area ad accesso controllato, sorvegliata, clima7zzata, con sistemi che garan7scono la con7nuità ele,rica I disposi9vi client sono colloca9 nelle stanze dove lavorano i dipenden9 dell azienda I disposi9vi di automazione sono colloca9 nei locali di produzione industriale Componen1 del sistema informa1vo ACME Il sistema informa9vo è anche cos9tuito da numerosissime componen1 soaware, distribuite sugli appara9 server e sui disposi9vi client Soaware client: sistema opera9vo (9picamente Microsoj Windows, più di rado Linux o Apple OS X) sojware an9virus client posta ele[ronica e groupware strumen9 di office automa9on (9picamente Microsoj Office o prodo\ equivalen9) sojware specifico client- based (programmi CAD, sojware di calcolo scien9fico, ambien9 di sviluppo sojware, programmi di ges9one stand- alone, ecc.) web browser e componen9 client di accesso a sistemi client/server emulatori di terminale per l accesso a sistemi server (SSH client, remote desktop, ecc.) Soaware server: sistemi opera9vi server (9picamente Microsoj Windows Server, Linux, IBM Z- OS, Oracle Solaris) sistemi di auten9cazione e autorizzazione degli uten9, sistemi di raccolta e analisi log sistemi per la ges9one di banche da9 (RDBMS, data warehouse), file server, directory server web applica9on server con web applica9ons proprietarie o di mercato applicazioni ges9onali server proprietarie o di mercato (in ambiente mainframe o dipar9mentale) workflow manager sistemi di analisi da9, business intelligence M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 10

11 Componen1 del sistema informa1vo ACME Di fondamentale importanza per il funzionamento del sistema informa9vo è la rete Senza la rete non può realizzarsi un moderno sistema informa9vo aziendale Oggi il 99% delle re9 aziendali sono basate sul protocollo TCP/IP (transmission control protocol/internet protocol); in passato erano abbastanza diffusi altri protocolli: SNA, Novell Netware, Apple Talk, ecc. Il protocollo TCP/IP ado[a il modello ISO/OSI che perme[e l implementazione del protocollo su media fisici molto differen9: mezzi ele;rici: cavi di rete Ethernet, cavi coassiali, doppini telefonici, ecc. mezzi otci: fibra o\ca, infrarossi, raggi laser, ecc. mezzi wireless (senza cavo ): onde ele[romagne9che (radio o satellite) Alcune componen1 soaware del sistema informa1vo ACME Sistema informa1co contabile/ges1onale, sistema ERP (Enterprise Resource Planning) ha frequentemente un archite[ura client/server, con applicazioni client specifiche installate sulle postazioni di lavoro del personale che si occupa di determinate a\vità ges9onali e componen9 server installate su macchine server prote[e e ad accesso riservato ges9sce le informazioni core per il corre[o funzionamento dell impresa: contabilità e bilancio fa[urazione, acquis9 e pagamen9 s9pendi e paghe, rilevazione presenze e assenze (mala\e, ferie, ecc.) ges9one degli asset aziendali (cespi9, beni materiali e immateriali) ges9one del magazzino Sistema CRM (Customer Rela4onship Management) spesso si tra[a di sistemi web based ad accesso riservato, a volte con componen9 client di 9po mobile per la forza vendita distribuita sul territorio, che non opera presso le sedi aziendali ges9scono i da9 rela9vi ai clien9 e le azioni di comunicazione e di vendita svolte dall azienda nei loro confron9; tracciano gli interven9 di assistenza post- vendita, i reclami, le a\vità per lo sviluppo del business; tengono traccia degli ordini e delle consegne che però sono ges9te dal sistema ERP Data warehouse e sistema per l analisi dei da1 di business (Business Intelligence) archivio storico di tu\ i da9 che cara[erizzano i diversi aspe\ del business aziendale, non per finalità opera9ve e ges9onali, ma per analizzare i trend e tracciare l andamento del passato sono cos9tui9 da un data warehouse (le[eralmente: magazzino dei da9 ) e da un sistema web based di elaborazione da9 (sta9s9che e aggregazioni di sintesi e esplorazione dei da9 anali9ci) M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 11

12 Alcune componen1 soaware del sistema informa1vo ACME Sistema groupware è un sistema che offre il servizio integrato di posta ele[ronica, messaggis9ca (9po bacheca o chat), un calendario condiviso per coordinare il lavoro di team, l archivio degli indirizzi aziendali (clien9, dipenden9, fornitori, partner, consulen9, ecc.) opera su un insieme di appara9 server (a volte anche in outsourcing su infrastru[ure cloud di terze par9, anche in modalità as a service ); lato client offre interfacce web based e client mul9- pia[aforma per personal computer e disposi9vi mobili Sistema intranet aziendale è un portale web riservato, accessibile con un web browser solo per i dipenden9 e i collaboratori dell azienda; talvolta è accessibile solo dalla rete aziendale e non via Internet offre informazioni u9li a tu\ i dipenden9 (circolari, regolamen9 interni, norma9ve u9li, modelli per i documen9, documentazione marke9ng, ecc.), applicazioni di uso interno (richiesta ferie, rendicontazione delle a\vità, strumen9 di supporto, ecc.), offre l accesso a strumen9 di lavoro informa9ci web based (applicazioni ges9onali o di altro 9po) File server, sistema di ges1one documentale è un repository della documentazione non stru[urata (da9 non residen9 su database e non ges99 tramite applicazioni aziendali) prodo[a nell ambito dei processi di lavoro; è organizzato con una stru[ura ad albero di directory e so,o- directory, secondo la metafora della cartella in cui possono essere custodi9 i documen9; è realizzato mediante share di rete accessibili dire[amente dal sistema opera9vo client, oppure mediante applicazioni web di document management (che offrono funzionalità evolute di ricerca e di autorizzazione) con la funzione di dematerializzazione delle informazioni Alcune componen1 soaware del sistema informa1vo ACME Protocollo informa1co per l iden9ficazione univoca, sulla base della norma9va vigente, della documentazione in ingresso e in uscita dall azienda (es.: offerte, fa[ure, le[ere commerciali, le[ere per il personale, ecc.) sono applicazioni stand alone o web based, spesso integrate con il sistema di ges9one documentale aziendale, o con il file server aziendale Portale Internet è lo strumento con cui l azienda si presenta al resto del mondo, pubblicando informazioni promozionali e che descrivono la mission e l organizzazione macroscopica aziendale; possono presentare delle aree riservate solo ai partner, ai fornitori o a sogge\ specifici che cooperano con l azienda sono ges99 mediante applicazioni (riservate al back- office) denominate Content Management Systems (CMS) di auten1cazione, autorizzazione e accoun1ng (AAA) l accesso alle applicazioni e ai da9 deve essere controllato in modo da garan9re la riservatezza dei da9 e mi9gare il rischio di frodi ai danni dell azienda o di fughe di informazioni cri9che i sistemi di auten9cazione e autorizzazione spesso sono implementa9 mediante veri e propri sistemi di Iden7ty and Access Management (IAM); vengono implementa9 sistemi di audit, di log management, di Governance Risk and Compliance (GRC), sistemi di raccolta e analisi dei da9 provenien9 dai sistemi informa9ci e di networking (SIEM, Security Informa7on Event Management) M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 12

13 Ambien1 opera1vi del sistema informa1vo aziendale Un sistema informa9vo aziendale ben stru[urato è organizzato su ambien9 dis9n9, in modo da rendere possibile la corre[a manutenzione ed evoluzione del sistema informa9vo stesso, senza provocare interruzioni del servizio prolungate, che potrebbero avere un impa[o nega9vo sul business aziendale Ambiente di sviluppo è un ambiente in cui sono replica9 in forma rido[a alcuni sistemi informa9ci, in modo da consen9re lo sviluppo di nuove funzionalità da parte dei programmatori; i da9 presen9 nell ambiente di sviluppo sono da9 di fantasia, non reali, se non nel formato delle informazioni Ambiente di test è un ambiente in cui è possibile effe[uare test unitari e di integrazione tra i sistemi informa9ci sviluppa9 dai programmatori ed altri sistemi presen9 in azienda; sono replica9 tu\ i sistemi aziendali, su un archite[ura analoga a quella di produzione; i da9 sono di fantasia, eventualmente di grande quan9tà per consen9re l esecuzione di test di carico o di performance Ambiente di collaudo è l ambiente in cui si può effe[uare il collaudo realis9co delle applicazioni e dei sistemi, eseguendo dei test che riproducono situazioni di funzionamento effe\vo delle applicazioni e dei sistemi; l archite[ura è iden9ca a quella dell ambiente di produzione; i da9 sono estra\ dall ambiente di produzione e resi anonimi mediante apposi9 tool Ambiente di produzione o di esercizio è l ambiente u9lizzato dagli uten9 del sistema informa9vo; su questo ambiente non devono essere eseguite prove o test di funzionamento del sistema stesso, se non nella fase di messa in opera dell ambiente; questo ambiente è cara[erizzato dalla ridondanza degli appara9 al fine di garan9re la con9nuità del servizio e performance adeguate alle esigenze degli uten9; deve essere posta la massima a[enzione sulla sicurezza di questo ambiente e dei da9 in esso contenu9 Olive=: personal computer, worksta7on e mini computer UNIX LSX Olive= è stata una grande realtà industriale italiana, in grado di innovare e di competere a livello internazionale nel se,ore dell informa7ca Quest ul7ma linea di prodo= sposava un modello di archite,ura aperta, denominata OSA M. Liverani - Dispense del corso IN530 - per l'elaborazione delle informazioni 13

Product Overview. ITI Apps Enterprise apps for mobile devices

Product Overview. ITI Apps Enterprise apps for mobile devices Product Overview ITI Apps Enterprise apps for mobile devices ITI idea, proge2a e sviluppa apps per gli uten6 business/enterprise che nell ipad, e nelle altre pia2aforme mobili, possono trovare un device

Dettagli

Soluzioni e Proge-! Datakey Software Engineering Srl 1

Soluzioni e Proge-! Datakey Software Engineering Srl 1 Soluzioni e Proge- 1 Datakey 30 anni di SoSware Datakey nasce Nel 1985, avente ad ogge0o l a2vità di proge0azione di servizi informa:ci opera trasformazioni orientate alla crescita; E cer:ficata ISO 9001

Dettagli

inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h;p//www.inxpire.it commerciale@inxpire.it

inxpire S.r.l.s. Tel 039 2847673 Fax 039 3305120 h;p//www.inxpire.it commerciale@inxpire.it CRM inxpire Un mercato che cresce a passo doppio Da il sole 24 ore: Il business delle soluzioni so4ware di customer rela9onship management è des9nato a sorpassare quest'anno gli 8,9 miliardi di dollari

Dettagli

Specialis nell Energy Saving

Specialis nell Energy Saving Specialis nell Energy Saving LA STORIA Geicolender S.p.a., società dall'esperienza ventennale nei se!ori della ges one e manutenzione di impian tecnologici ed edifici complessi, nell'aprile 2011 incomincia

Dettagli

Variatec BX PRO. soware per le aziende su commessa con SAP Business One

Variatec BX PRO. soware per le aziende su commessa con SAP Business One Variatec BX PRO soware per le aziende su commessa con SAP Business One Variatec BX PRO : l edizione SAP Business One per aziende su commessa Variatec BX PRO fa di SAP Business One la scelta ideale per

Dettagli

Mutui Connect La piattaforma informativa per l erogazione e la portabilità dei mutui

Mutui Connect La piattaforma informativa per l erogazione e la portabilità dei mutui Mutui Connect La piattaforma informativa per l erogazione e la portabilità dei mutui Vincenzo Gunnella Notaio Angelo Peppetti - ABI Organo collegiale Mutui Conncet 1 dicembre 2014 Ø La collaborazione ABI

Dettagli

Accesso all'informazione da Mobile

Accesso all'informazione da Mobile Accesso all'informazione da Mobile nel Document Management e nell'informa2on Management Pino Grimaldi Technical Office Manager ICT Trade 22 Maggio 2013 Cosmic Blue Team CBT - Cosmic Blue Team è la capo

Dettagli

Società del Gruppo. Valorizza i tuoi. processi

Società del Gruppo. Valorizza i tuoi. processi Società del Gruppo Valorizza i tuoi processi Overview Gruppo FDM nasce alla fine del 1999, diventando rapidamente punto di riferimento per la ges:one degli archivi cartacei ed ele

Dettagli

RUBRICA ERP L implementazione e la gesone di un ERP può seguire i principi dell IT Governance? L IT Governance applicata ai sistemi ERP

RUBRICA ERP L implementazione e la gesone di un ERP può seguire i principi dell IT Governance? L IT Governance applicata ai sistemi ERP RUBRICA ERP L implementazione e la gesone di un ERP può seguire i principi dell IT Governance? L IT Governance applicata ai sistemi ERP INDICE Introduzione Intervista all Ing. Paolo Di Mar!no, Responsabile

Dettagli

Product Presenta-on. O"obre 2012 marke.ng@esqogito.com

Product Presenta-on. Oobre 2012 marke.ng@esqogito.com Product Presenta-on O"obre 2012 marke.ng@esqogito.com Funzioni per la Ges.one dei clien. ges.one mul- sede (gerarchia Aziende) ges.one tra0a-ve commerciali (modulo Opportunità) su anagrafica possibilità

Dettagli

Moduli conjectfm www.fmpool.it 1

Moduli conjectfm www.fmpool.it 1 8.0 / 3.12 Gestione, utilizzo e ottimizzazione superfici e spazi Analisi delle superfici secondo la Norma DIN 277 o altre norme in vigore Acquisizione automaca dei da degli spazi da analizzare araverso

Dettagli

Il Valore Aggiunto del Sistema dei Controlli Interni Integrato

Il Valore Aggiunto del Sistema dei Controlli Interni Integrato Il Valore Aggiunto del Sistema dei Controlli Interni Integrato La vista dell Organizzazione e la vista dell Audit Milano, 24 Aprile 2015 LA VISTA DELL ORGANIZZAZIONE Massimo Barazzetta, Responsabile Direzione

Dettagli

La cartella web del dolore cronico non oncologico. Do#. Marco Viscon. Presidente Commissione Informa.ca ANCoM

La cartella web del dolore cronico non oncologico. Do#. Marco Viscon. Presidente Commissione Informa.ca ANCoM La cartella web del dolore cronico non oncologico Do#. Marco Viscon. Presidente Commissione Informa.ca ANCoM Il proge#o IMPACT prevede da parte dei Medici di Famiglia la registrazione di un set di da.

Dettagli

Case study: sistema di video sorveglianza integrato

Case study: sistema di video sorveglianza integrato Case study: sistema di video sorveglianza integrato Teletronica è presente nel se3ore degli impian' di sicurezza per sistemi di produzione di energia con richieste e realizzazioni legate a impian' di grandi

Dettagli

Gare di appalto della PA per forniture so2ware. Alessandra Donnini

Gare di appalto della PA per forniture so2ware. Alessandra Donnini Gare di appalto della PA per forniture so2ware Alessandra Donnini Premesse Forniture so2ware Punto di vista del fornitore Valutazioni qualita;ve sui documen; di gara Sono escluse le aste ele?roniche 2

Dettagli

Il CRM in pratica: scopriamo insieme SugarCRM

Il CRM in pratica: scopriamo insieme SugarCRM Il CRM in pratica: scopriamo insieme SugarCRM Giugno 2012 Iniziative strategiche e CRM Alcuni inizia+ve appaiono assolutamente prioritarie per le aziende, anche PMI: Ado

Dettagli

Do#Com. Bagne, StampaOffice

Do#Com. Bagne, StampaOffice Do#Com Bagne, StampaOffice La Vision Customer first! L impera

Dettagli

Oltre la Nuvola. L azienda e la sua offerta.

Oltre la Nuvola. L azienda e la sua offerta. Oltre la Nuvola. 100% Cloud 100% Canale 100% Italia Mario Pellegrini Responsabile marketing di canale Chi Indice siamo. SIAMO IL CLOUD SERVICE PROVIDER TUTTO ITALIANO CHE PROPONE SOLUZIONI SPECIFICHE PER

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre - Corso di Laurea in Matema9ca. Corso di Laurea in Matema1ca Dipar9mento di Matema9ca e Fisica

Università degli Studi Roma Tre - Corso di Laurea in Matema9ca. Corso di Laurea in Matema1ca Dipar9mento di Matema9ca e Fisica Corso di Laurea in Matema1ca Dipar9mento di Matema9ca e Fisica Sistemi per l elaborazione delle informazioni 6. Data warehouse Dispense del corso IN530 prof. Marco Liverani Sistemi operazionali e informazionali

Dettagli

Fenice Web. Domande frequen. #6 - Luglio 2015

Fenice Web. Domande frequen. #6 - Luglio 2015 Spe.le Cliente, ecco il sesto numero di questo noziario. Questo noziario verrà spedito automacamente a tu i Clien di Fenice. Se qualcuno desidera NON riceverlo deve semplicemente comunicare la propria

Dettagli

UNICA ACADEMY. Programma

UNICA ACADEMY. Programma UNICA ACADEMY Programma Formativo 2015 1 UNICA.ACADEMY LA FORMAZIONE DA PROFESSIONISTA A PROFESSIONISTA Unica Academy, il se'ore forma-vo di Unicanetwork Srl, nasce dalle esperienze maturate nel campo

Dettagli

Specialis nel Building Automa on e Impian Speciali

Specialis nel Building Automa on e Impian Speciali Specialis nel Building Automa on e Impian Speciali LA STORIA Geicolender S.p.a., società dall'esperienza ventennale nei se!ori della ges one e manutenzione di impian tecnologici ed edifici complessi, nell'aprile

Dettagli

Introduzione alla ges0one delle risorse umane

Introduzione alla ges0one delle risorse umane Introduzione alla ges0one delle risorse umane Logiche, principi, a/ori Marco Briolini Cos è la ges5one delle risorse umane Strategia e ges5one Il modello di riferimento: i principi della ges5one le dimensioni

Dettagli

I sistemi informa-vi operazionali

I sistemi informa-vi operazionali I sistemi informa-vi operazionali Sistemi informativi aziendali struttura e applicazioni Cap.3, 4 e 5 - I sistemi operazionali di base: concetti generali Maurizio Pighin, Anna Marzona Finalità dei sistemi

Dettagli

Proge&are un sito Web

Proge&are un sito Web Proge&are un sito Web 1 Sommario Comprendere il processo di sviluppo di un sito Web. Creare le specifiche del sito. Iden:ficare gli obie

Dettagli

CHI SIAMO INTRODUZIONE

CHI SIAMO INTRODUZIONE Tali cara4eris>che perme4ono quindi l allineamento degli obie=vi della clientela con quelli della società, in quanto al raggiungimento di al> livelli di reddi>vità per la clientela, Zeus Capital persegue

Dettagli

ISO 27036. Information technology Security techniques Information security for supplier relationships. Ing. Bruno Bernardi Padova 29/04/2015

ISO 27036. Information technology Security techniques Information security for supplier relationships. Ing. Bruno Bernardi Padova 29/04/2015 ISO 27036 Information technology Security techniques Information security for supplier relationships Ing. Bruno Bernardi Padova 29/04/2015 THIENE ROMA PARMA CUNEO BARI TRENTO SASSARI UK POLAND CROATIA

Dettagli

Dall Intranet al Cloud Content Management

Dall Intranet al Cloud Content Management Dall Intranet al Cloud Content Management Dallo sviluppo su pia+aforme all u1lizzo di servizi. È possibile e sostenibile? Chi ci guadagna e chi ci perde? Come cambia lo scenario per il fornitore? Quale

Dettagli

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP L OUTSOURCING È uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto maggiore espansione nel corso dell ultimo decennio e che continuerà

Dettagli

SOLUZIONI EVOLUTE PER L'AZIENDA CHE CAMBIA COMPANY PROFILE. GENNAIO 2013 GM Servizi S.r.l - Informatica per il business e le telecomunicazioni.

SOLUZIONI EVOLUTE PER L'AZIENDA CHE CAMBIA COMPANY PROFILE. GENNAIO 2013 GM Servizi S.r.l - Informatica per il business e le telecomunicazioni. SOLUZIONI EVOLUTE PER L'AZIENDA CHE CAMBIA COMPANY PROFILE GENNAIO 2013 GM Servizi S.r.l - Informatica per il business e le telecomunicazioni. GM - Servizi 3 COMPANY PROFILE AZIENDA E SERVIZI 01. Chi

Dettagli

Un successo internazionale

Un successo internazionale Un successo internazionale Case History Sediarreda Un caso di successo di E-commerce nel contesto di un distretto in crisi 2 Il cliente: Sediarreda oggi Tra i maggiori distributori italiani di prodo1 per

Dettagli

Fenice Newsle er La nuova versione 6.0.01.01 #1 - Fa ura di interessi per ritardato pagamento Genera fa ura di interessi

Fenice Newsle er La nuova versione 6.0.01.01 #1 - Fa ura di interessi per ritardato pagamento Genera fa ura di interessi Spe.le Cliente, noi di SEI - Servizi Informaci siamo molto lie (e un po orgogliosi) di iniziare la pubblicazione di questo noziario, denominato Fenice Newsleer, entro il quale troverete le ulme novità

Dettagli

VoIP. Voice-Over-Internet La Soluzione CBT Aziende per Comunicare in Rete. E voi liberi di pensare al business. Goodmorning business

VoIP. Voice-Over-Internet La Soluzione CBT Aziende per Comunicare in Rete. E voi liberi di pensare al business. Goodmorning business VoIP Voice-Over-Internet La Soluzione CBT Aziende per Comunicare in Rete. E voi liberi di pensare al business. Goodmorning business La soluzione VoIP di CBT per tutte le aziende con traffico voce locale

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

Social Museum and Smart Tourism

Social Museum and Smart Tourism Social Museum and Smart Tourism Cluster Smart Communi3es Ing. Marco Ber-ni - MICC- Media Integra-on and Communica-on Centre - Univ. di Firenze marco.ber.ni@unifi.it www.micc.unifi.it 1 The Social Museum

Dettagli

9. Principi di ingegneria del so9ware

9. Principi di ingegneria del so9ware Corso di Laurea in Matema1ca Dipar9mento di Matema9ca e Fisica Sistemi per l elaborazione delle informazioni 9. Principi di ingegneria del so9ware Dispense del corso IN530 prof. Marco Liverani Scopo dell

Dettagli

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. NETVAL Winter School 27 marzo 2015

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. NETVAL Winter School 27 marzo 2015 Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014 NETVAL Winter School 27 marzo 2015 Smart&Start Italia Per favorire la diffusione di nuova imprenditorialità legata all economia digitale, per sostenere le poli3che

Dettagli

"Sanità Ele,ronica e Innovazione delle Re5"

Sanità Ele,ronica e Innovazione delle Re5 Angelo Lino Del Favero Presidente Angelo di Lino Federsanità Del Favero ANCI Dire9ore Is:tuto Superiore di Sanità Presidente di Federsanità ANCI Direttore Istituto Superiore di Sanità Slide 1 "Sanità Ele,ronica

Dettagli

EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO SONO IL NOSTRO FUTURO SOSTENIBILE

EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO SONO IL NOSTRO FUTURO SOSTENIBILE ETC nasce nel 1999 dall esperienza maturata dal suo fondatore all interno del comparto dirigenziale di una mulnazionale operante nell ambito delle tecnologie avanzate. Da quindici anni ETC fornisce servizi

Dettagli

NUOVA ENERGIA PER L INTEGRAZIONE IT

NUOVA ENERGIA PER L INTEGRAZIONE IT NUOVA ENERGIA PER L INTEGRAZIONE IT Dalla consulenza alla systems integration, alla completa gestione delle soluzioni IT, LUNACOM guida le performance del vostro business. REGOLA NUMERO UNO: COMPRENDERE

Dettagli

Basta fare i con-, con enuvola è TUTTO INCLUSO!

Basta fare i con-, con enuvola è TUTTO INCLUSO! CLOUD STORAGE FIREWALL Basta fare i con-, con enuvola è TUTTO INCLUSO! SERVIZI INCLUSI - Segreteria Telefonica - Servizio Chi è - Ultime Chiamate ricevute - Dettaglio Chiamate - Statistiche per centri

Dettagli

Regolamento. Sodalitas Social Innovaon è un progeo di Fondazione Sodalitas www.socialinnovaon.sodalitas.it www.sodalitas.it

Regolamento. Sodalitas Social Innovaon è un progeo di Fondazione Sodalitas www.socialinnovaon.sodalitas.it www.sodalitas.it Regolamento Sodalitas Social Innovaon è un progeo di Fondazione Sodalitas www.sodalitas.it Regolamento L iniziava Sodalitas Social Innovaon (SSI) è stata ideata da Fondazione Sodalitas allo scopo di: supportare

Dettagli

REGISTRAZIONE AL SITO E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

REGISTRAZIONE AL SITO E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Le presen( Condizioni Generali disciplinano il rapporto tra 3GWEB (di seguito denominata 3GWEB) ed il Cliente, in ordine all'acquisto di prodo? e servizi di telecomunicazioni della società H3G S.p.A. (di

Dettagli

IL VALORE DEL CLIENTE NELLA GESTIONE DEI PROCESSI AZIENDALI. Ing. Andrea Giaconi

IL VALORE DEL CLIENTE NELLA GESTIONE DEI PROCESSI AZIENDALI. Ing. Andrea Giaconi IL VALORE DEL CLIENTE NELLA GESTIONE DEI PROCESSI AZIENDALI Ing. Andrea Giaconi Il cliente chi è? È il giudice ul=mo della mia impresa Stringe relazioni Il suo comportamento varia nel tempo Per ges=rlo

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

Presentazione. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.)

Presentazione. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Presentazione Gennaio 2013 Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Sede Legale: Via La Spezia, 6 00182 Roma Sede Operativa: Via Tre Cannelle, 5 00040 Pomezia (RM) - Tel. +39.06.91997.1 - Fax +39.06.91997.241

Dettagli

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI 1 di 8 INDICE I Valori di Solutiva pag. 3 La Mission Aziendale pag. 4 La Manutenzione Hardware pag. 5 Le Soluzioni Software pag. 6 Il Networking pag. 7 I

Dettagli

Metodi, tecniche e strumen0 del problem solving. Temi: Problem Solving: Metodo e approccio, Tecniche e strumenti Concetti base di statistica

Metodi, tecniche e strumen0 del problem solving. Temi: Problem Solving: Metodo e approccio, Tecniche e strumenti Concetti base di statistica EQDL Start Metodi, tecniche e strumen0 del problem solving Temi: Problem Solving: Metodo e approccio, Tecniche e strumenti Concetti base di statistica Syllabus da 3.3.1.1 a 3.3.3.3 La patente europea della

Dettagli

CHI SIAMO. NOVIGOS in pillole ENERGY' 'SERVIZI'DI'ENERGY'MANAGEMENT'PER'IL'RISPARMIO'ENERGETICO'

CHI SIAMO. NOVIGOS in pillole ENERGY' 'SERVIZI'DI'ENERGY'MANAGEMENT'PER'IL'RISPARMIO'ENERGETICO' CHI SIAMO NOVIGOS' ENGINEERING' È' UN' TEAM' di Professionis, che proge1ano da oltre 14' ANNI' SOLUZIONI' PER' LA' GESTIONE' DEI' PROCESSI' DELLE'MEDIE'E'GRANDI'IMPRESE.' NOVIGOS in pillole ' BIM' 'ANAGRAFICA'TECNICA'CON'DOPPIO'OUTPUT'

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 11 suppl. del 23 01 2015 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 Apprendistato per la qualifica professionale

Dettagli

I finanziamen* agevola* eroga* da Veneto Sviluppo Spa

I finanziamen* agevola* eroga* da Veneto Sviluppo Spa a cura di I finanziamen* agevola* eroga* da Veneto Sviluppo Spa I finanziamen* agevola* per le piccole e medie imprese operan* nella Regione Veneto sono finanziamen* eroga* a condizioni agevolate in favore

Dettagli

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing azienda Projest nasce nel 1999 per iniziativa di un gruppo di professionisti con esperienza decennale quali responsabili di funzioni operative in aziende medio-grandi e con solide competenze nell approccio

Dettagli

Fashion La soluzione per il calzaturiero

Fashion La soluzione per il calzaturiero Fashion La soluzione per il calzaturiero La soluzione per il Introduzione generale La ges5one di un impresa, specie nel fashion, deve porsi obie

Dettagli

Realizzazione di prodo- combina1 Offset + Digitale. L esperienza di CSQ. IFRA ITALIA 2013 Bergamo 26 giugno 2013

Realizzazione di prodo- combina1 Offset + Digitale. L esperienza di CSQ. IFRA ITALIA 2013 Bergamo 26 giugno 2013 Realizzazione di prodo- combina1 Offset + Digitale. L esperienza di CSQ. IFRA ITALIA 2013 Bergamo 26 giugno 2013 LO SCENARIO DI RIFERIMENTO. Negli ul(mi anni il sistema industriale dei quo(diani e dei

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

ACG Enterprise. Il nuovo gestionale aziendale: evoluzione, rinnovamento, performance. L innovazione ACG TeamSystem su tecnologia IBM Power Systems

ACG Enterprise. Il nuovo gestionale aziendale: evoluzione, rinnovamento, performance. L innovazione ACG TeamSystem su tecnologia IBM Power Systems ACG Enterprise Il nuovo gestionale aziendale: evoluzione, rinnovamento, performance L innovazione ACG TeamSystem su tecnologia IBM Power Systems 1 Indice TeamSystem 2 ACG 4 POLYEDRO 6 ACG Enterprise 10

Dettagli

An#ntrusione: sicuri di farla bene?

An#ntrusione: sicuri di farla bene? An#ntrusione: sicuri di farla bene? La prima cosa che si deve fare per realizzare un sistema an5ntrusione è essere sicuri di ciò che si sta facendo, dal punto di vista norma5vo e da quello dell uso delle

Dettagli

So.ware. Insieme di programmi che perme6ono al calcolatore di eseguire determinate funzionalità Si dis,ngue tra:

So.ware. Insieme di programmi che perme6ono al calcolatore di eseguire determinate funzionalità Si dis,ngue tra: Sistemi opera,vi So.ware Insieme di programmi che perme6ono al calcolatore di eseguire determinate funzionalità Si dis,ngue tra: So.ware di sistema: Sistema Opera,vo So.ware applica,vo: Applicazioni Programma

Dettagli

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Telex telecomunicazioni Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Agenda 1 azienda 2 organizzazione 3 offerta 4 partner 5 referenze Storia Azienda Nasce 30 anni fa Specializzata

Dettagli

Modello ISO- OSI. Modelli di re* Livelli (L5, L6) Livelli (L3, L4) A. Ferrari

Modello ISO- OSI. Modelli di re* Livelli (L5, L6) Livelli (L3, L4) A. Ferrari Modello ISO- OSI Modelli di re* A. Ferrari L OSI (Open System Interconnec*ons) è un progeao formulato dall ISO (Interna*onal Standard Organiza*on) alla fine degli anni 70 con lo scopo di proporre un modello

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

work force management

work force management nazca work force management UN UNICO PARTNER PER MOLTEPLICI SOLUZIONI Nazca WFM Un unica piattaforma che gestisce le attività e i processi di business aziendali, ottimizzando tempi, costi e risorse Nazca

Dettagli

Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità.

Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità. Attraverso l esperienza ed il continuo aggiornamento, operiamo con competenza e professionalità. LA SOCIETÀ COMPETENZE SERVIZI CONSULENZA E METODOLOGIA APPLICATA ASSISTENZA TECNICA CONNETTIVITÀ E SICUREZZA

Dettagli

Marco Bechini Corporate Business Development Dire>ore scien?fico ADAPT. Expo Milano 09/06/2015

Marco Bechini Corporate Business Development Dire>ore scien?fico ADAPT. Expo Milano 09/06/2015 Marco Bechini Corporate Business Development Dire>ore scien?fico ADAPT Expo Milano 09/06/2015 Il Consorzio Proge&o ammesso al finanziamento da parte del MIUR nel contesto di Smart Ci:es Nazionali D.D.

Dettagli

PRIMEUR: LA NOSTRA MISSION

PRIMEUR: LA NOSTRA MISSION PRIMEUR: LA NOSTRA MISSION Essere il Partner di riferimento per i propri Clien2 nella realizzazione di soluzioni su misura integrabili con le infrastru7ure presen2, per rispondere al meglio alle loro sfide

Dettagli

Smart City nel mondo, in Italia e a Roma. Prof. Dott. Ing. Fabio Pompei

Smart City nel mondo, in Italia e a Roma. Prof. Dott. Ing. Fabio Pompei Smart City nel mondo, in Italia e a Roma Prof. Dott. Ing. Fabio Pompei Execu6ve Summary Obie:vo è quello di presentare lo stato a?uale della ricerca Smart City in Europa e nel mondo Indice Execu6ve Summary

Dettagli

A quali domande deve rispondere il PM

A quali domande deve rispondere il PM La WBS A quali domande deve rispondere il PM Su cosa siamo tu. d accordo circa i contenu4? Che cosa si deve realizzare con il proge=o? Come si deve realizzare il proge=o? La WBS risponde a tali domande

Dettagli

POLYEDRO. La migliore piattaforma tecnologica di sempre per EMBYON, l evoluzione dell ERP Metodo

POLYEDRO. La migliore piattaforma tecnologica di sempre per EMBYON, l evoluzione dell ERP Metodo POLYEDRO La migliore piattaforma tecnologica di sempre per EMBYON, l evoluzione dell ERP Metodo 1 Indice Chi siamo La tecnologia POLYEDRO EMBYON 4 8 12 Siamo nati in Italia, siamo leader in Italia. TeamSystem

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA CONDUZIONE

Dettagli

L evoluzione della normativa tecnica. Antonio Panvini - CTI Ettore Piantoni - CT 202 «Uso razionale e gestione dell energia»

L evoluzione della normativa tecnica. Antonio Panvini - CTI Ettore Piantoni - CT 202 «Uso razionale e gestione dell energia» L evoluzione della normativa tecnica Antonio Panvini - CTI Ettore Piantoni - CT 202 «Uso razionale e gestione dell energia» 1 Come opera il CTI 2 La legislazione di riferimento Decreto Legisla.vo n. 115/08

Dettagli

EQDL Start. Approccio per processi. Temi: Individuazione e descrizione dei processi. Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6

EQDL Start. Approccio per processi. Temi: Individuazione e descrizione dei processi. Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6 EQDL Start Approccio per Temi: Individuazione e descrizione dei Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6 La patente europea della Qualità - EQDL START European Quality Driving Licence MOD 3 Start: APPROCCIO PER PROCESSI

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

MOBILE IS SERIOUS. Paolo Angelucci. Presidente e CEO di CBT Cosmic Blue Team

MOBILE IS SERIOUS. Paolo Angelucci. Presidente e CEO di CBT Cosmic Blue Team MOBILE IS SERIOUS Paolo Angelucci Presidente e CEO di CBT Cosmic Blue Team Mobile for Business: Components Vodafone Device & Connec-vity Networks Devices OS s Platforms Office - Collabora-on Sales e Field

Dettagli

Interven' per il miglioramento delle infrastru4ure del contante. BaseNet: il portale della compliance

Interven' per il miglioramento delle infrastru4ure del contante. BaseNet: il portale della compliance Interven' per il miglioramento delle infrastru4ure del contante. BaseNet: il portale della compliance Ba.Se. Chi siamo Backoffice Opera'vi 60 Risorse Servizi Fiduciari 10% Fa4urato 2013 85 Ml Vigilanza

Dettagli

La tecnologia nelle comunicazioni con la clientela

La tecnologia nelle comunicazioni con la clientela La tecnologia nelle comunicazioni con la clientela RISCHI ED OPPORTUNITA Roberto Perata - Kantor Consul2ng 1 In questo workshop 1. Rifle=eremo sui conce@ di riservatezza nelle comunicazioni 2. Analizzeremo

Dettagli

8. Sicurezza dei sistemi informa1vi

8. Sicurezza dei sistemi informa1vi Corso di Laurea in Matema1ca Dipar9mento di Matema9ca e Fisica Sistemi per l elaborazione delle informazioni 8. Sicurezza dei sistemi informa1vi Dispense del corso IN530 prof. Marco Liverani Sicurezza

Dettagli

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione BANCA VIRTUALE/1 Il termine indica un entità finanziaria che vende servizi finanziari alla clientela tramite le tecnologie dell informazione e della comunicazione, senza ricorrere al personale di filiale

Dettagli

AGENDA. q Gli obie0vi delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car list mul@nazionali

AGENDA. q Gli obie0vi delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car list mul@nazionali Analisi e scelte di car policy per le flotte multinazionali Laura Echino Membro del Comitato Dire0vo A.I.A.G.A. Corporate General Services Manager Lavazza A.I. A. G. A. Associazione Italiana Acquiren4

Dettagli

VALUTARE IL BENEFICIO DELL IMPLEMENTAZIONE DI ITIL Analisi di Andrea Cavazza, Manager di HSPI Adoare ITIL: un inves mento u le?

VALUTARE IL BENEFICIO DELL IMPLEMENTAZIONE DI ITIL Analisi di Andrea Cavazza, Manager di HSPI Adoare ITIL: un inves mento u le? ANALISI 3 oobre 2011 VALUTARE IL BENEFICIO DELL IMPLEMENTAZIONE DI ITIL Analisi di Andrea Cavazza, Manager di HSPI Adoare ITIL: un inves mento u le? Nell auale periodo di crisi economica, è sempre maggiore

Dettagli

UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Snellimento organizzativo, egovernment, servizi ai cittadini: il rinnovamento della PA trova slancio nelle tecnologie e soluzioni per la gestione dei

Dettagli

La Cartella Clinica Ele-ronica Mobile e Paperless

La Cartella Clinica Ele-ronica Mobile e Paperless Ivo Saccardo Marke-ng & Presales Manager Dedalus ivo.saccardo@dedalus.eu La Cartella Clinica Ele-ronica Mobile e Paperless Agenda La cartella clinica Finalmente la Cartella Clinica Ele?ronica Quali scenari

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel FATTURAZIONE ELETTRONICA Fa# PA è il servizio online di fa/urazione ele/ronica semplice e sicuro

Dettagli

ALYANTE Enterprise. Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta

ALYANTE Enterprise. Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta ALYANTE Enterprise Il sistema ERP più flessibile, nella sua versione più evoluta Con l esperienza del canale ACG per gestire Dimensione e Complessità aziendale 1 Indice TeamSystem 2 ACG 4 POLYEDRO 6 ALYANTE

Dettagli

IL WEB NON SI LIMITA A COLLEGARE MACCHINE.

IL WEB NON SI LIMITA A COLLEGARE MACCHINE. IL WEB NON SI LIMITA A COLLEGARE MACCHINE. CONNETTE DELLE PERSONE PROPONENTI Egidio Murru, CEO, Founder, Comunica1on Manager Elia Con/ni, CTO, Founder, User Expirience Designer / Front End Engineer Sassari,

Dettagli

Il lavoro d ufficio e la rete

Il lavoro d ufficio e la rete Il lavoro d ufficio e la rete Quale parola meglio rappresenta e riassume il secolo XX appena trascorso? La velocità Perché? L evoluzione della tecnologia ha consentito prima la contrazione del tempo poi

Dettagli

Presentazione ELLEGI Consulenza S.p.A.

Presentazione ELLEGI Consulenza S.p.A. Presentazione ELLEGI Consulenza S.p.A. è una società di consulenza cos0tuita nel 2006 che opera prevalentemente nei se9ori della previdenza complementare e della sanità integra0va. L esperienza dei nostri

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE In un momento di importante trasformazione economica, il Voice Management

Dettagli

La Ripar(zione Informa(ca nel prossimo triennio. A5lio Santocchia Perugia 18.04.2013

La Ripar(zione Informa(ca nel prossimo triennio. A5lio Santocchia Perugia 18.04.2013 La Ripar(zione Informa(ca nel prossimo triennio A5lio Santocchia Perugia 18.04.2013 I grandi proge5 Il sistema U- GOV G- Pod è morto I verbali degli esami online Il sistema documentale integrato L anello

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Regolamento. Sodalitas Social Innovaon è un progeo di Fondazione Sodalitas www.socialinnovaon.sodalitas.it www.sodalitas.it

Regolamento. Sodalitas Social Innovaon è un progeo di Fondazione Sodalitas www.socialinnovaon.sodalitas.it www.sodalitas.it Regolamento Sodalitas Social Innovaon è un progeo di Fondazione Sodalitas www.sodalitas.it Regolamento L iniziava Sodalitas Social Innovaon (SSI) si propone l obievo di: aiutare il Nonprofit a sviluppare

Dettagli

SOMMARIO. 1. Quali esigenze? 2. Perché scegliere un ERP. 3. Cosa blocca una PMI. 4. Questo è il momento giusto. 5. Vantaggi. 6. Perché SAP è Leader

SOMMARIO. 1. Quali esigenze? 2. Perché scegliere un ERP. 3. Cosa blocca una PMI. 4. Questo è il momento giusto. 5. Vantaggi. 6. Perché SAP è Leader Perché sceglierlo? SOMMARIO 1. Quali esigenze? 2. Perché scegliere un ERP 3. Cosa blocca una PMI 4. Questo è il momento giusto 5. Vantaggi 6. Perché SAP è Leader 7. Perché SAP Business One è Leader Quali

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

EyesACS. Your Business Management System. Soluzioni Informatiche

EyesACS. Your Business Management System. Soluzioni Informatiche EyesACS Your Business Management System Soluzioni Informatiche Cos è EyesACS E un Sistema che lavora sincronizzando più MODULI autonomi e indipendenti per la gestione della vita interna e della contabilità

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev. 12/12/2012. Digital Style Informatica www.digital-style.it info@digital-style.it +393293998966

CARTA DEI SERVIZI. Rev. 12/12/2012. Digital Style Informatica www.digital-style.it info@digital-style.it +393293998966 CARTA DEI SERVIZI Rev. 12/12/2012 Networking Rack Allestimento di Armadi di Permutazione con Patch Panel, Switch, Router, UPS, Server su slitte, Server Blade e dispositivi di Storage. Switching Configurazione

Dettagli

Elemen= generali del nuovo CAD

Elemen= generali del nuovo CAD Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i ci;adini, adempimen= per le amministrazioni Palermo, 5 aprile 2011 Elemen= generali del nuovo CAD Ing. Elena Tabet Riforma del CAD Impostazione

Dettagli

Data Center Affidabilità e Business Continuity per il Data Center

Data Center Affidabilità e Business Continuity per il Data Center Cloud Computing Virtual Office Cloud Mail - Cloud Box - Cloud Docs - Cloud App Virtual Hosting VPS - Windows/Linux On Demand Security Backup Geografico - Active Directory Disaster Recovery - Remote Network

Dettagli