v.2 (Servizi per Comunità d Affari)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aff@ri v.2 (Servizi per Comunità d Affari)"

Transcript

1 v.2 (Servizi per Comunità d Affari) Informazioni Generali Ed. 0.4 Giulio Beltrami Architettura dei Sistemi Informativi 20/7/2004..Libertà non è uno spazio libero, Libertà è partecipazione... Giorgio Gaber La Libertà 1973 Sommario: 1 Requisiti e obiettivi di 2 2 Peculiarità di Approccio concettuale Rivoluzione copernicana del sistema informativo Paradigma cognitivo autopoietico d impresa Criteri progettuali Info-struttura organica Tecno-struttura compatta Applicazioni di Vetrina/cruscotto della comunità Ciclo di vita del software per la comunità AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 1 of 15 21/07/2004

2 1 Requisiti e obiettivi di è una piattaforma software (Community Business Server), in grado di supportare efficacemente l intero ciclo di vita: Progettazione Sviluppo Avviamento e addestramento all utilizzo Esercizio e utilizzo Manutenzione correttiva ed evolutiva, intesa come riprogettazione continua di servizi di telelavoro a 360 per comunità digitali (e-community) costituite da: Applicazioni Informatiche Altre Comunità Imprese Persone Persone fisiche (singoli e famiglie) Persone giuridiche (organizzazioni pubbliche e private) Applicazioni informatiche (servizi di elaborazione automatica dei dati) Comunità esterne (creabili o assorbibili). a geometria variabile, come ad esempio: Impresa estesa, con i suoi Partner (Agenti, Appaltatori, ecc.) ed i suoi Clienti e Fornitori. Distretto produttivo di piccole e medie Imprese, con il suo Mercato. Bacino territoriale di di micro Imprese, con i loro Clienti. Ente o Enti della Pubblica Amministrazione Locale o Centrale AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 2 of 15 21/07/2004

3 e dedite a qualsiasi tipo di affari (e-business), tipicamente a godimento condiviso: e-government e-learning Help-desk e-service e-r&d e-manifacturing e-publishing e-entertainment Addestramento e formazione (e-learning) Assistenza alla soluzione di problemi (help-desk) Ricerca di base ed applicata (e-r&d) Editoria ed intrattenimento (e-publishing, e-entertainment) Progettazione, produzione, confezione, utilizzo e manutenzione di materiali (e-manifacturing) Concezione, sviluppo, avviamento, fruizione, revisione di servizi pubblici (e-government) e privati (e-service) In particolare Gestisce direttamente ogni aspetto della collaborazione/competizione (copetition) fra i soggetti partecipanti alla comunità (persone fisiche e applicazioni informatiche, organizzate in imprese), nell ambito di prassi (organigrammi, norme e procedure) pubbliche e condivisibili. Delega invece gli aspetti inerenti alla comunicazione sincrona/asincrona fra persone ed alla integrazione applicativa a piattaforme e infrastrutture ICT universali e/o standard industriale, come WEB-Server, -Server e WEB-Service. Delega pure le funzioni applicative di back-office e/o specifiche al settore merceologico della comunità di imprese a pacchetti commerciali già disponibili sul mercato (paghe e stipendi, contabilità, business intelligence, gestione produzione, gestione magazzino e quant altro). Da ultimo, ma non meno importante, risolve i problemi di riproduzione e allevamento di quella strana bestia che è il software; approcciando il sistema informativo (hardware & software & dati) come un organismo cognitivo, necessariamente soggetto ad una evoluzione naturale, piuttosto che come un artefatto ingegneristico, tendenzialmente stabile 1. 1 v. memorandum Sofhware la conoscenza/coscienza artificiale emergente dal cyberspazio AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 3 of 15 21/07/2004

4 2 Peculiarità di Per peculiarità si intende ogni caratteristica di che, differenziandolo da altre soluzioni, assicuri un vantaggio competitivo alla comunità di imprese che l adotti, come strumento e metodo, per condurre i propri affari. Invero è originale sia nell approccio concettuale e sia per i criteri progettuali adottati, come chiarito nei capitoli che seguono. 2.1 Approccio concettuale L approccio concettuale adottato riguarda sia gli aspetti metodologici e sia quelli paradigmatici di Rivoluzione copernicana del sistema informativo La metodologia di approccio al sistema informativo aziendale, prevede che: Comunità relazioni anagrafe risorse Impresa Invece di partire dalla rilevazione della organizzazione (organigrammi, prodotti, procedure, cespiti, ecc.), per stabilire uno schema preconcetto - esaustivo ma rigido - della base dati dell impresa. Si parta dall analisi delle relazioni d affari nella comunità d appartenenza, per concepire uno schema aperto e dinamico di deposito (anagrafe) per tutti e soli i fattori gestionali (risorse) comuni e/o persistenti, rispetto alla dinamica degli affari passati, correnti e futuri (previsti) dell impresa. Tale approccio, basato sulle relazioni comunitarie (Community Relationship Planning), sostituisce quello tradizionale, basato sulle risorse aziendali (Enterprise Resource Planning) AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 4 of 15 21/07/2004

5 2.1.2 Paradigma cognitivo autopoietico d impresa adotta il seguente paradigma cognitivo autopoietico per le imprese della comunità: COSA? Norme RISORSE COME? Procedure Ontologia FA Entità/Relazioni Citazioni Addetti Esecutori Risultati AutoPoiesi Contenuti COSA PRATICHE HA Procedimenti FATTO Fattori/Atti/Effetti Poiesi Le risorse dell impresa (ontologia) sono il personale addetto e le norme e procedure previste, per trattare gli affari di interesse e competenza dell impresa. Le pratiche dell impresa (poiesi) consistono in procedimenti (atti) riguardanti contenuti (fattori ex-ante ed effetti ex-post del procedimento stesso), intesi come istanza-assunzioneesecuzione di procedure e come attuazione di norme, da parte degli addetti. I contenuti possono riguardare (citare) risorse interne o esterne (interlocutori) all impresa. L impresa migliora spontaneamente (autopoiesi), man mano che l espletamento delle pratiche crea nuove risorse e ne valorizza le relazioni alla luce dei risultati conseguiti. Invero il rapporto fra comunità d affari ed affari della comunità sembra problematico, come quello fra l uovo e la gallina; in quanto la comunità esiste in funzione dei suoi affari e gli affari richiedono adeguate risorse delle imprese della comunità. In realtà ogni comunità si sviluppa a partire da una comunità nativa, che comprende almeno una impresa promotrice con un primo imprenditore, autorizzato a coaptare altre imprese ed a creare altre comunità. Per altro concepisce in modo piuttosto originale gli affari della comunità servita: Le relazioni d affari sono intese fra partecipanti alla comunità, piuttosto che fra utenti del sistema informatico (players vs users). Gli affari di ogni impresa si svolgono e hanno effetto in base a norme prescrittive ed a procedure esecutive esplicite (clear business rules), che attestano quindi qualità, servizio, sicurezza, riservatezza, ecc. dell impresa stessa. I profili (cliente, fornitore, ecc.) dei partecipanti non sono precostituiti ma basati sul tipo, numero e valore economico delle relazioni d affari intervenute; rilevate e valutate, in tempo reale, dal modulo integrato BAM (Business Activity Monitoring). L utilizzo del sistema, a partire dalla fase di avviamento, non richiede attività e risorse per l addestramento, al di fuori della comunità e del sistema stesso (self-learning). L accesso al sistema è intrinsecamente sicuro, poiché gli utenti possono espletare solo le pratiche di loro competenza/pertinenza, secondo le norme/procedure vigenti (self-control). La manutenzione correttiva ed evolutiva del software è curata dalla stessa comunità per cui opera, tramite imprese a ciò preposte (self-maintenance). AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 5 of 15 21/07/2004

6 2.2 Criteri progettuali I criteri progettuali adottati riguardano sia gli aspetti funzionali/organizzativi (info-struttura) e sia quelli propriamente tecnologici/architettonici (tecno-struttura) di Info-struttura organica. Il modello informativo di consiste in una base comunitaria di conoscenza ed esperienza: Governano le Pratiche ESPERIENZA Risorse Pratiche CONOSCENZA Sviluppano le Risorse Interazioni che prevede la cooperazione virtuosa fra un lobo della conoscenza delle risorse e un lobo dell esperienza delle pratiche; che i partecipanti alla comunità utilizzano, per mandare avanti i loro affari, interagendo con la società ed il mercato, come descritto nel seguito. Invero la base comunitaria conserva le informazioni riguardanti ogni aspetto degli affari passati, correnti e futuribili della comunità servita, entro tali lobi finemente interconnessi, che sono tecnicamente denominati: Anagrafe delle Risorse Giornale delle Pratiche Conserva lo stato e la storia della risorse della comunità, ovverosia dei soggetti (persone e imprese) appartenenti (partecipanti attivi o semplici corrispondenti) e delle norme e procedure adottate dalle imprese della comunità Registra sistematicamente lo stato e la storia degli affari della comunità, in termini di pratiche, ovverosia di procedimenti attivati/correnti/espletati, con i relativi fascicoli dei contenuti prodotti Ciò che permette di: Organizzare le risorse (resources) necessarie (o anche solo utili) per governare (pianificare, abilitare, regolare, controllare, ecc.) gli affari (business) tipici di ogni impresa della comunità. Registrare le pratiche (business) della comunità, tracciando lo stato di avanzamento/esito dei relativi procedimenti (process) e fascicolando i contenuti (dossier) prodotti per attivare, espletare e certificare tali procedimenti. AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 6 of 15 21/07/2004

7 secondo una sorta di metabolismo organico d impresa qui illustrato: Anagrafe delle Risorse COSA? NORME ATTUANO COME? PROCEDURE RIGUARDANO CHI? INCARICANO PRESCRIVONO PARTECIPANTI INSTANZIANO RIGUARDANO ESECUTORI ESEGUONO CONTENUTI RISULTATI PRODUCONO Giornale delle Pratiche PROCEDIMENTI ATTIVITA RISORSE Chi fa Cosa e Come nell impresa Partecipanti Personale dell Impresa, per lo più inquadrato in Settori di Impresa Norme Modelli dei Contenuti che l Impresa intende produrre Procedure Modelli dei Procedimenti produttivi i Contenuti, in termini di Settori incaricati, Norme prescrittive, scadenze, ecc. PRATICHE Attività dell impresa con i Risultati conseguiti Procedimenti Produzione di Contenuti secondo le Procedure vigenti Contenuti Risultati dai Procedimenti a Norma, organizzati in Documenti e Fascicoli A cui si aggiunge la capacità di collaborazione fra imprese diverse della stessa comunità, intesa come servizi collaborativi esercitati fra pratiche clienti e pratiche fornitori inter-allacciate (supply chain). AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 7 of 15 21/07/2004

8 2.2.2 Tecno-struttura compatta. prevede un architettura software orientata agli oggetti e adotta la piattaforma Cachè 5 di Intersystems (www.intersystems.com), per semplificare il middleware richiesto: Programs Tables Object Scripting WEB Query Forms Object Repository Object Interface Hierarchies Documents EDI BUSINESS STORAGE BUSINESS PROCESSING BUSINESS INTERFACES Infatti, la scelta di varie tecnologie che vanno per la maggiore come: RDBMS (Relational Data Base Management System DMS (Document Management System) DS (Directory Services) OOP (Object Oriented Programming) ASP (Active Service Pages) Ecc.. richiederebbe l integrazione di molteplici paradigmi e componenti tecnologici: 3xBusiness Storage 3xBusiness Processor 3xBusiness Interface table/document/hierarchie query/program/form WEB/ASP, /SMTP-POP-MIME, EDI mentre l utilizzo intensivo ed estensivo del paradigma ad oggetti, tramite uno specifico prodotto, riduce di un terzo il numero di componenti middleware che è necessario integrare: 1xBusiness Storage 1xBusiness Processor 1xBusiness Interface Cachè-Object-Repository Cachè-Methods/Routines Cachè-CSP AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 8 of 15 21/07/2004

9 Business storage v.2 implementa la base di conoscenza ed esperienza, per qualsiasi volume di comunità, con la tecnologia Cachè 5 Multidimensional Data Base di Intersystems (www.intersystems.com); per la facilità e l efficienza con cui questa gestisce strutture dati comunque complesse, sebbene tendenzialmente gerarchiche, fornendo automaticamente all applicazione, in ogni circostanza, il contesto informativo richiesto. Peraltro la possibilità di accedere al Data Base anche in modo relazionale standard SQL abilita qualsiasi forma di integrazione applicativa a basso livello (schema dei dati). AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 9 of 15 21/07/2004

10 Business processing La logica applicativa è implementata da metodi e routines Cachè/Basic ObjectScript, preferibilmente integrati nel Data Base, piuttosto che nelle Pagine CSP (Cachè Server Page), per ottimizzare le prestazioni generali del sistema e per minimizzare il traffico sulla rete. Inoltre il metodo di creazione dei contenuti nella base di esperienza dell impresa, è accurato nel garantire l integrità transazionale (ACID) ed efficace nel facilitare l integrazione applicativa, tramite l originale tecnologia XIPO (extensible Input Processing Output): LEGGE Base di <Conoscenza/Esperienza< Comunitaria SCRIVE (commit) Adapter Pre-Elaborazione CachèScript CITA Post-Elaborazione CachèScript Adapter INPUT (CSP-FORM) Parte Connesso OUTPUT (CSP-FORM) Annesso Applicazione or Allegato Edit Esecutore In particolare l esecuzione di ogni procedimento prevede: 1. La proposta in input all esecutore di contenuti (CSP-FORM) secondo la norma prevista dalla procedura, istanziata dalla base di conoscenza dell impresa. 2. La registrazione in un colpo solo (commit), nella base di esperienza dell impresa, di tali contenuti (CSP-FORM), una volta che siano stati elaborati e messi in output dall esecutore 3. La possibilità di pre-elaborare l input, con una procedura CachèScript, che può accedere alla base di conoscenza oppure a un applicazione o un WEB Service remoti. 4. La possibilità di post-elaborare l output, con una procedura CachèScript, che può alimentare la base di conoscenza oppure un applicazione o un WEB Service remoti. 5. La possibilità di estendere il contenuto, annettendo un allegato o una applicazione qualsiasi, rispettivamente elaborabile o eseguibile sul posto di lavoro, dall interno del contenuto stesso. 6. La possibilità di estendere il contenuto, connettendo una risorsa della base di conoscenza della comunità, citatabile come parte in causa del contenuto stesso La possibilità che, non specificando l addetto alla procedura, l elaborazione del contenuto sia completamente automatica (job automation). Garantendo la proprietà e la riservatezza del lavoro svolto, in ogni impresa della comunità: I contenuti sono registrati nella base di esperienza dell impresa e l esecutore (e l eventuale procedura di pre-elaborazione) accede solo ai contenuti dei procedimenti di sua competenza. 2 La possibilità di referenziare risorse organizzative nei contenuti generati chiude logicamente il sistema, fornendogli la capacità di autorganizzarsi. AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 10 of 15 21/07/2004

11 Business interface Governa l interazione del partecipante (umano o informatico) con la comunità di attraverso protocolli sincroni e asincroni. In particolare l interfaccia umana rende disponibile sul WEB, con la tecnologia Caché Server Page (CSP), una sorta di cruscotto degli affari, con cui il partecipante, dopo essersi identificato e autenticato (chiave) in uno dei ruoli assegnatoli nella comunità e nell impresa d appartenenza, può eseguire tutte e sole le pratiche di sua competenza, con la possibilità di consultare oltre la base di conoscenza & esperienza della propria impresa, secondo i propri gradi d accesso (esecutore, amministratore, ispettore, imprenditore), anche la base di conoscenza delle altre imprese della comunità: Identità/Posizione del Partecipante Lavori del Partecipante Conoscenza Esperienza Chiave di Accesso Selezione Partecipante/Posizione Gradi di Accesso Oltre all interfaccia WEB, di dialogo col, e di presentazione dati al, partecipante, provvede anche un interfaccia asincrona, implementata con le classi SMTP e POP3 di Cachè, per la ricezione di messaggi dal e per la notificazione di avvisi e solleciti allo stesso, tramite un MAIL SERVER esterno. L interfaccia con i partecipanti informatici alla comunità (procedure client) è infine implementata come WEB-Service, sfruttando le apposite classi di Cachè, tramite un MESSAGE BUS esterno. AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 11 of 15 21/07/2004

12 3 Applicazioni di gestisce in modo flessibile ed estensibile, quantunque assistito e controllato, le varie attività produttive concomitanti (work-management) dei partecipanti alle imprese della comunità servita: CHI? ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE personale In tempo! work NORME PRESCRITTIVE fa contenuti COSA? COME? PROCEDURE ESECUTIVE allo scopo di raggiungere i risultati voluti al tempo previsto (just in time), indipendentemente dalla natura degli affari trattati e dalla collocazione geografica dei partecipanti. prevede diverse forme di collaborazione cliente/fornitore (filiera), fra imprese della stessa comunità e con imprese esterne, in ordine decrescente di integrazione organizzativa: I. Condivisione di prassi (practice sharing) per cui il cliente sfrutta certe norme e procedure, rese pubbliche dall organizzazione del fornitore, mentre le pratiche restano di proprietà del cliente. II. Incarico al fornitore (supply assignment) di fungere da addetto di un settore funzionale del cliente; per cui le pratiche restano ancora di proprietà del cliente. III. Servizio interno (internal service), fra due imprese della stessa comunità, basato su norme e procedure condivise (concordate e messe a disposizione della comunità stessa), che veicolano richieste del cliente al fornitore e risposte in senso contrario; per cui la pratica fornitore integra la pratica cliente in una logica di servizio reso, restando le proprietà delle pratiche distinte, ma con una certa visibilità reciproca. IV. Servizio esterno (external service), fra un impresa della comunità e un impresa esterna, basato su norme e procedure condivise (concordate e messe a disposizione della comunità stessa), che veicolano richieste del cliente al fornitore e risposte in senso contrario, attraverso un protocollo di corrispondenza con l esterno, manuale ( , fax, lettera) o automatico (EDI); in questo caso non esiste ovviamente alcuna visibilità sulla pratica dell impresa esterna. intende la collaborazione fra imprese in modo flessibile, mettendo a disposizione di ogni comunità i protocolli operativi, i livelli d integrazione organizzativa ed i criteri di riservatezza o trasparenza che più gli aggradano. Nel seguito si descrivono alcuni esempi di applicazioni di tipo orizzontale (cross-industry). AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 12 of 15 21/07/2004

13 3.1 Vetrina/cruscotto della comunità è fonte, naturale e immediata, di ogni informazione desiderata (dalla società e dal mercato) e permessa (dalle leggi e dalle consuetudini imprenditoriali), sulla comunità d imprese servite: Qualità Privacy SLA SOGGETTI Sanità Sicurezza PROCEDURE Pagine Verdi (COME?) Pagine Bianche (CHI?) Pagine Gialle (COSA?) NORME Ambiente Paghe Pagine Blu (ATTI!) PROCEDIMENTI Pagine Arancio (FATTI!) CONTENUTI Contollo Gestione Contabilità Archiviazione attraverso il Catalogo delle Risorse organizzative della comunità: Pagine Bianche Soggetti CHI? siano le persone e le imprese della comunità Pagine Gialle Norme COSA? le imprese stiano facendo e intendano fare Pagine Verdi Procedure COME? le imprese stiano operando e intendano operare ed il Giornale delle Pratiche esecutive della comunità: Pagine Blu Procedimenti ATTI! che ogni impresa sta compiendo o ha compiuto, in base alle sue procedure Pagine Arancio Contenuti FATTI! che ogni impresa sta realizzando o ha realizzato, in base alle sue norme Tutto ciò contemperando esigenze di riservatezza e opportunità di collaborazione, attraverso una politica d accesso a tre livelli: INTRANET I partecipanti alla comunità accedono alle pratiche della propria impresa, nei limiti stabiliti dai propri gradi d accesso e ruoli procedurali EXTRANET I partner possono consultare le pratiche di altre imprese, che siano interallacciate a quelle della propria impresa, in termini di servizi chiesti o resi (filiera) INTERNET Chiunque può consultare le risorse di ogni impresa della comunità, per informarsi e valutare a ragion veduta le opportunità di collaborazione o competizione AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 13 of 15 21/07/2004

14 In questo modo solleva le imprese della comunità dal carico crescente di incombenze e di adempimenti accessori, pretesi dalla società e dal mercato: Redazione e manutenzione del Manuale di Qualità Redazione e manutenzione della Carta dei Servizi (SLA) Trattamento dei dati sensibili per la sicurezza e privatezza Controlli sanitari Controlli ambientali Ecc. permettendogli di concentrarsi sugli affari di proprio primario interesse e competenza e fornendo nel contempo le informazioni atte ad integrare sistemi/procedure gestionali esterni, come: Paghe e stipendi Fatturazione/bollettazione Contabilità Generale/Tributaria Contabilità Analitica Pianificazione Strategica Controllo della Produzione Controllo di Gestione (Reporting) Supporto Decisionale (OLAP, Data Mining) Archiviazione Documentale di Legge Ecc. AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 14 of 15 21/07/2004

15 3.2 Ciclo di vita del software per la comunità. prevede una strategia di implementazione continua del software, che ovviamente si avvale delle prestazioni gestionali dello stesso Le NORME sono l argomento delle PROCEDURE Metodi per produrre/servire Requisiti del prodotto/servizio Specifiche del prodotto /servizio Confezione del prodotto /servizio Fornitura del prodotto /servizio Addestramento al prodotto /servizio Amministrazione del prodotto /servizio Manutenzione del prodotto /servizio Apprendere Mantenere Analizzare Esercire Progettare Addestrare Sviluppare Consegnare Il paradigma adottato è quello della manutenzione evolutiva, intesa come rilevazione sistematica dei requisiti emergenti dalla comunità, per motivare/propiziare gli ulteriori sviluppi In particolare: a) Lo sviluppo e manutenzione, in modalità Open Source, del software di base è effettuato sul sito di sviluppo & test, da una ristretta comunità di analisti, progettisti e tester, che operano senza vincoli geografici. b) Lo sviluppo e la manutenzione del software applicativo che consiste in routine (Cachè o Basic ObjectScript) di pre/post-elaborazione di contenuti e/o di applicazioni esterne annesse a contenuti, sono, in prima istanza, a carico del settore sviluppo software dell impresa, che prevede le norme e procedure che richiamano tali routine/applicazioni. c) Spesso è preferibile coaptare nella comunità una impresa che curi lo sviluppo/integrazione e la manutenzione del software applicativo per le altre imprese, in base a particolari norme & procedure, per la fornitura di tale software e dei relativi servizi accessori (rilevazione requisiti, analisi, ordine, formazione utenti, avviamento, fatturazione, ecc.). Di regola la comunità include almeno una software house, in grado di ascoltare le esigenze e di curare il software applicativo, per le imprese della comunità medesima. N.B. Il software applicativo sviluppato con Cachè può essere realizzato da remoto, in tempo reale e senza interruzioni del servizio, disponendo delle appropriate licenze Cachè. AFFARI2-GEN-IT-J-04.doc Page 15 of 15 21/07/2004

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4 Appendice 1: Allegato Tecnico Servizio di consulenza specialistica e dei servizi di sviluppo, manutenzione ed evoluzione dei sistemi di Business Process Management (BPM) e di Business Intelligence (BI)

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Pacchetto verticale vitivinicolo

Pacchetto verticale vitivinicolo Pacchetto verticale vitivinicolo Descrizione della soluzione Pag. 1 La Cooperativa Seled ha realizzato una completa copertura delle procedure informatiche per Cooperative Vitivinicole in ambiente Windows,

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Business Process Management applicato ai flussi della PA

Business Process Management applicato ai flussi della PA tecnologie vicine Business Process Management applicato ai flussi della PA Antonio Palummieri Resp. Area Mercato Luciano Sulis - BPM Solution Specialist Milano, 24 novembre 2011 Popolazione comuni: Italia

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli