ROSSS S.p.A. Sede in Viale Kennedy, Scarperia e San Piero - FI Capitale sociale Euro ,00 Codice Fiscale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROSSS S.p.A. Sede in Viale Kennedy, Scarperia e San Piero - FI Capitale sociale Euro ,00 Codice Fiscale"

Transcript

1 Reg. Imp. Firenze Rea CCIAA di Firenze n ROSSS S.p.A. Sede in Viale Kennedy, Scarperia e San Piero - FI Capitale sociale Euro ,00 Codice Fiscale RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA NOMINA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE POSTA ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI, REDATTA AI SENSI DELL ART. 125-ter DEL D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998, N. 58 predisposta ai sensi dell art. 125-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e successive modificazioni ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI convocata per i giorni 9 maggio 2016 in prima convocazione e 11 maggio 2016 in seconda convocazione Signori Azionisti, con avviso pubblicato sul quotidiano Italia Oggi del 30/3/2016, è stata convocata l Assemblea ordinaria degli azionisti di Rosss S.p.A. in Borgo San Lorenzo (FI) presso Park Hotel Ripaverde, viale Giovanni XXIII n. 36, il giorno 9 maggio 2016, ore 8:30, in prima convocazione e, occorrendo, il giorno 11 maggio 2016, stessa ora e luogo, in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente Ordine del giorno 1. Approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2015 e presentazione del Bilancio consolidato al 31 dicembre 2015; Relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione. 2. Relazione sulla remunerazione. Deliberazione sulla prima sezione della Relazione sulla remunerazione, ai sensi del comma 6 dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/ Nomina del Consiglio di Amministrazione, previa determinazione del numero dei suoi componenti e della durata in carica. Determinazione dei compensi spettanti agli Amministratori. 4. Nomina del Collegio Sindacale e del suo Presidente. Determinazione dei compensi. 5. Conferimento dell incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi dal 2016 al 2024

2 Signori Azionisti, Vi ricordiamo che, in occasione dell Assemblea ordinaria chiamata ad approvare il bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2015, che si terrà in data 9 maggio 2016 ore 8.30, presso Park Hotel Ripaverde, Via Giovanni XXIII n. 36, in prima convocazione e, ove necessario, in seconda convocazione, per il giorno 11 maggio 2016 stesso luogo ed ora (di seguito, l Assemblea ), giungerà a scadenza il mandato al Consiglio di Amministrazione della Società. PREMESSA L articolo 125-ter del D.Lgs 24 febbraio 1998, n. 58 (il TUF ) dispone che, ove non già richiesto da altre disposizioni di legge, l organo di amministrazione, entro il termine di pubblicazione dell avviso di convocazione dell assemblea, metta a disposizione del pubblico presso la sede sociale, sul sito internet della Società e con le altre modalità previste dalla CONSOB con regolamento, una relazione sulle materie all ordine del giorno. Con riferimento al suddetto obbligo, si precisa che la presente relazione (di seguito: la Relazione ) redatta ai sensi dell articolo 125-ter del TUF, fa riferimento al 3 punto all ordine del giorno dell Assemblea relativo alla Nomina del Consiglio di Amministrazione. Si segnala che la presente Relazione è messa a disposizione del pubblico presso la sede sociale, sul sito internet della società all indirizzo nella sezione Investor Relations/Assemblee, nonché presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info all indirizzo nei termini previsti dall articolo 125-ter del TUF, con facoltà per gli Azionisti di chiederne copia. Determinazione del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione Con riferimento alla determinazione del numero dei Consiglieri, Vi rammentiamo che, ai sensi dell art. 17 dello Statuto, l Assemblea prima di procedere alla elezione del Consiglio di Amministrazione, è tenuta a determinare il numero dei componenti dell organo di amministrazione, in numero compreso fra cinque e undici. Il Consiglio di Amministrazione in scadenza si astiene dal formulare specifiche proposte in merito e Vi invita pertanto a determinare il numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione, entro i predetti limiti, sulla base delle proposte che potranno essere formulate dagli Azionisti anche nel corso dell Assemblea. Determinazione della durata del mandato del Consiglio di Amministrazione Con riferimento alla determinazione della durata del mandato del Consiglio di Amministrazione, Vi ricordiamo che, ai sensi dell art. 17 dello Statuto, il Consiglio di Amministrazione dura in carica per il periodo stabilito al momento della sua nomina e comunque non oltre tre esercizi. Gli amministratori scadono alla data dell'assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'ultimo esercizio della loro carica. Essi sono rieleggibili. Il Consiglio di Amministrazione in scadenza si astiene dal formulare specifiche proposte in merito e Vi invita pertanto a determinare la durata del mandato, sulla base delle proposte che potranno

3 essere formulate dagli Azionisti anche nel corso dell Assemblea. Nomina dei componenti il Consiglio di Amministrazione Alla nomina del Consiglio di Amministrazione della Società si procede nel rispetto di quanto previsto dall art. 18 dello Statuto. Spetta all'assemblea ordinaria la nomina degli amministratori, nel rispetto della disciplina di legge pro tempore vigente in materia di equilibrio tra generi, sulla base di liste di candidati presentate da soci, secondo le modalità di seguito indicate, fatta comunque salva l applicazione di diverse e ulteriori disposizioni previste da inderogabili norme di legge e regolamentari. Hanno diritto di presentare una lista di candidati tanti soci che posseggano, da soli o unitamente ad altri soci, la quota di partecipazione del capitale sociale costituito da azioni aventi diritto di voto in Assemblea ordinaria pari al 2,5%. Ogni socio, nonché i soci appartenenti ad uno stesso gruppo (per tale intendendosi il soggetto, anche non societario, controllante ai sensi dell art. 93 del D.Lgs. n. 58/1998 nonché le società controllate da e le collegate al medesimo soggetto), ovvero che aderiscano ad un patto parasociale ai sensi dell art. 122 del D.Lgs. n. 58/1998, non possono presentare né votare, direttamente, per interposta persona, o tramite società fiduciaria, più di una lista. Ciascuna lista dovrà indicare distintamente i candidati, ordinati progressivamente e in numero non superiore a quello dei membri da eleggere, e ciascun candidato dovrà manifestare la propria disponibilità ad accettare l eventuale nomina. Ogni candidato potrà candidarsi in una sola lista, a pena di ineleggibilità. Ciascuna lista dovrà includere un numero di candidati in conformità con quanto previsto dalla normativa vigente in possesso dei requisiti di indipendenza prescritti dalle disposizioni di legge e regolamentari vigenti indicandoli distintamente ed inserendo uno di essi al primo posto della lista. Le liste che presentino un numero di candidati pari o superiore a tre devono essere composte da candidati di genere diverso, in modo che appartenga al genere meno rappresentato una quota di candidati pari a quella prescritta dalla disciplina di legge pro tempore vigente in materia di equilibrio tra generi per la composizione del Consiglio di Amministrazione medesimo, pertanto almeno un terzo dei candidati dovrà appartenere al genere meno rappresentato. Le liste sottoscritte dagli azionisti che le hanno presentate dovranno essere depositate presso la Società, o inviate mediante notifica elettronica all indirizzo certificato almeno 25 giorni prima di quello fissato per l Assemblea in prima convocazione (14 aprile 2016), con il contenuto e alle condizioni stabilite dallo statuto e dalla normativa vigente e dovranno essere corredate (i) dalle dichiarazioni con le quali i singoli candidati accettano la propria candidatura e dichiarano sotto la propria responsabilità l inesistenza di cause di ineleggibilità e di incompatibilità e la sussistenza dei requisiti previsti dalla legge; (ii) dal curriculum vitae di ciascun candidato ove sia riportata un esauriente informativa circa le caratteristiche personali e professionali dello stesso, con l eventuale indicazione degli incarichi di amministrazione e controllo ricoperti presso altre società e, dell idoneità a qualificarsi come indipendente. Le liste saranno rese disponibili presso la sede sociale e presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info, all indirizzo nonché sul sito internet della Società all indirizzo

4 Investor Relations, Assemblee, almeno 21 giorni prima della data dell Assemblea in prima convocazione (18 aprile 2016). Al fine di comprovare la titolarità del numero delle azioni necessarie alla presentazione delle liste, i soci devono contestualmente presentare presso la sede sociale, con le modalità e nei termini previsti dalla normativa primaria e secondaria vigente, l apposita comunicazione rilasciata ai sensi della vigente normativa da intermediario finanziario abilitato. Il deposito, effettuato conformemente a quanto sopra, è valido anche per la seconda e la terza convocazione, ove previste. Non saranno accettate liste presentate e/o voti esercitati in violazione delle suddette prescrizioni. Alla elezione degli amministratori si procederà come segue: a) dalla lista che ha ottenuto in Assemblea il maggior numero di voti sono tratti, in base all ordine progressivo con il quale sono elencati nella lista, tutti membri del Consiglio di Amministrazione, quanti siano di volta in volta deliberati dall Assemblea, tranne uno; b) dalla lista che ha ottenuto in Assemblea il secondo maggior numero di voti e che non è collegata, neppure indirettamente, secondo i criteri stabiliti dalla legge o dai regolamenti di volta in volta in vigore, con i soci che hanno presentato o votato la lista di cui alla lettera a) che precede, è tratto un membro del Consiglio di Amministrazione nella persona del primo candidato, come indicato in base all ordine progressivo con il quale i candidati sono elencati in tale lista. Ai fini del riparto degli amministratori da eleggere, non si terrà conto delle liste che non hanno conseguito una percentuale di voti almeno pari alla metà di quella richiesta per la presentazione delle stesse. In caso di parità di voti tra diverse liste, si procederà a una seconda votazione tra di queste da parte dell Assemblea, risultando eletta quale lista di maggioranza quella che ottenga il maggior numero di voti. In caso di ulteriore parità di voti risulteranno eletti i candidati più anziani per età. Qualora, inoltre, i candidati eletti con le modalità sopra indicate non assicurino una composizione del Consiglio di Amministrazione conforme alla disciplina di legge pro tempore vigente in materia di equilibrio tra generi, il candidato del genere più rappresentato eletto come ultimo in ordine progressivo nella lista che ha riportato il maggior numero di voti sarà sostituito dal primo candidato del genere meno rappresentato non eletto della stessa lista secondo l ordine progressivo. A tale procedura di sostituzione si farà luogo sino a che non sia assicurata la composizione del Consiglio di Amministrazione conforme alla citata disciplina pro tempore vigente in materia di equilibrio tra generi. Qualora infine detta procedura non assicuri il risultato da ultimo indicato, l assemblea, seduta stante, con le maggioranze di legge, procederà a sostituire l amministratore appartenente al genere più rappresentato individuato con i criteri di cui sopra con il candidato appartenente al genere meno rappresentato indicato da coloro che avevano presentato la lista dalla quale era stato tratto il soggetto da sostituire. In caso di presentazione o ammissione di una sola lista di candidati tutti gli amministratori saranno eletti in ordine progressivo nell'ambito di tale lista, purché la medesima ottenga la maggioranza relativa dei voti.

5 In caso di mancata presentazione di liste ovvero qualora non fosse possibile procedere alla nomina di uno o più amministratori con il metodo del voto di lista, l'assemblea delibera con le maggioranze di legge. Determinazione del compenso dei componenti il Consiglio di Amministrazione Vi ricordiamo, da ultimo, che, ai sensi dell art. 24 dello Statuto, siete chiamati a determinare il compenso da corrispondere al Consiglio di Amministrazione. Si ricorda che il compenso annuo lordo del Consiglio di Amministrazione attualmente in carica e con riferimento all esercizio 2015, determinato con delibera dell Assemblea del 13 maggio 2013, è pari a complessivi euro di cui euro come compensi fissi e gli ulteriori euro , da attribuirsi in base a raggiungimento di obiettivi fissati (e poi verificati) dall organo amministrativo, oltre un gettone di presenza per gli amministratori indipendenti di euro 500 (cinquecento) ciascuno per ogni seduta a cui parteciperanno, oltreché un rimborso delle spese sostenute per la carica. Il Consiglio di Amministrazione in scadenza si astiene dal formulare specifiche proposte a tal riguardo e Vi invita pertanto a determinare il compenso annuo complessivo da corrispondere ai membri del Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell art. 2389, comma 1, cod. civ. da destinare agli Amministratori e da ripartire tra i suoi componenti in conformità alle deliberazioni che saranno assunte in proposito dal Consiglio stesso, sulla base delle proposte che potranno essere formulate dagli Azionisti anche nel corso dell Assemblea. Tutto ciò premesso, si invitano i sig.ri Azionisti a presentare le candidature alla carica di Amministratore, in conformità alla disciplina normativa e statutaria sopra richiamata e, sulla base delle candidature proposte, a procedere alla votazione per: I. l elezione degli Amministratori previa fissazione del numero dei componenti e della durata in carica; II. fissare l emolumento annuo complessivo da corrispondere ai membri del Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell art. 2389, comma 1, cod. civ. da destinare agli Amministratori e da ripartire tra i suoi componenti in conformità alle deliberazioni che saranno assunte in proposito dal Consiglio stesso. Scarperia, 29 marzo 2016 Per il Consiglio di Amministrazione Il Presidente Stefano Bettini

Signori Azionisti, 1. Nomina dell Organo Amministrativo; deliberazioni inerenti e conseguenti.

Signori Azionisti, 1. Nomina dell Organo Amministrativo; deliberazioni inerenti e conseguenti. Innovatec S.p.A. Sede in Milano, via Bisceglie 76 Capitale sociale pari ad Euro 5.027.858 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano al n. 08344100964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

predisposta ai sensi dell art. 125-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e successive modificazioni convocata per i giorni

predisposta ai sensi dell art. 125-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e successive modificazioni convocata per i giorni RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA NOMINA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE POSTA ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI, REDATTA AI SENSI DELL ART. 125-ter DEL

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO Assemblea dei Soci del 29 aprile 2014 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEI

Dettagli

CALTAGIRONE S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA BARBERINI N. 28 CAPITALE SOCIALE EURO 120.120.000. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 28 Aprile 2011 9 maggio 2011

CALTAGIRONE S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA BARBERINI N. 28 CAPITALE SOCIALE EURO 120.120.000. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 28 Aprile 2011 9 maggio 2011 CALTAGIRONE S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA BARBERINI N. 28 CAPITALE SOCIALE EURO 120.120.000 ASSEMBLE ORDINARIA DEL 28 Aprile 2011 9 maggio 2011 RELAZIONI ILLUSTRATIVE E PROPOSTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA. 30 aprile 2014

AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA. 30 aprile 2014 AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA 30 aprile 2014 1 Relazione sui punti 1,2 e 3 dell Ordine del Giorno Relazione illustrativa redatta

Dettagli

ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 12 MAGGIO 2016 UNICA CONVOCAZIONE

ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 12 MAGGIO 2016 UNICA CONVOCAZIONE Pubblicata il 7 aprile 2016 ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 12 MAGGIO 2016 UNICA CONVOCAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA

Dettagli

VIANINI LAVORI S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 43.797.507. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 21 aprile 2011 6 maggio 2011

VIANINI LAVORI S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 43.797.507. ASSEMBLE ORDINARIA DEL 21 aprile 2011 6 maggio 2011 VIANINI LAVORI S.P.A. SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 43.797.507 ASSEMBLE ORDINARIA DEL 21 aprile 2011 6 maggio 2011 RELAZIONI ILLUSTRATIVE E PROPOSTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI redatta ai sensi dell art. 3 D.M. Giustizia n. 437/1998 all ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI convocata per i giorni 20 aprile 2010 e 22 aprile 2010 FullSix S.p.A. Sede

Dettagli

a) Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione e della durata in carica nonché del relativo compenso

a) Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione e della durata in carica nonché del relativo compenso NOMINA DEGLI ORGANI SOCIALI a) Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione e della durata in carica nonché del relativo compenso con l odierna Assemblea scade il nostro mandato;

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione Assemblea Ordinaria 3 e 4 luglio 2013 (I e II conv.) Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione Ordine del giorno: 1. Integrazione del Consiglio di Amministrazione. Deliberazioni inerenti

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DEL 26 APRILE 2005

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DEL 26 APRILE 2005 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DEL 26 APRILE 2005 Mediolanum S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea Ordinaria degli Azionisti

Dettagli

Assemblea ordinaria degli Azionisti di Mid Industry Capital S.p.A.

Assemblea ordinaria degli Azionisti di Mid Industry Capital S.p.A. Assemblea ordinaria degli Azionisti di Mid Industry Capital S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione sulle proposte concernenti le materie all ordine del giorno Prima Convocazione: 15 luglio 2015

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Relativamente alle proposte concernenti le materie di cui ai punti all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria dei Soci convocata per il giorno 30 marzo 2016, in prima convocazione

Dettagli

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers.

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. ASTALDI Società per Azioni Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65 Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. Iscritta nel Registro delle Imprese di Roma al numero di Codice Fiscale

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 26 gennaio 2015 in unica convocazione

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 26 gennaio 2015 in unica convocazione ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 26 gennaio 2015 in unica convocazione RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (redatta ai sensi dell art. 125-ter del Decreto Legislativo

Dettagli

19 MAGGIO 2016 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DI PARTE ORDINARIA

19 MAGGIO 2016 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DI PARTE ORDINARIA ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 19 MAGGIO 2016 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DI PARTE ORDINARIA SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO

Dettagli

REDATTA AI SENSI DELL ART. 3 DEL DECRETO DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA N. 437/1998

REDATTA AI SENSI DELL ART. 3 DEL DECRETO DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA N. 437/1998 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL 25 FEBBRAIO 2010 SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO PARTE ORDINARIA REDATTA AI SENSI DELL ART.

Dettagli

VIANINI INDUSTRIA S.P.A.SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 30.105.387

VIANINI INDUSTRIA S.P.A.SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 30.105.387 VIANINI INDUSTRIA S.P.A.SEDE SOCIALE IN ROMA-VIA MONTELLO N.10 CAPITALE SOCIALE EURO 30.105.387 ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 20 Aprile 2016 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E PROPOSTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL QUINTO ARGOMENTO DI PARTE ORDINARIA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL QUINTO ARGOMENTO DI PARTE ORDINARIA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL QUINTO ARGOMENTO DI PARTE ORDINARIA Nomina dei componenti il Consiglio di Amministrazione. Signori Azionisti, siete chiamati a procedere alla nomina dei componenti

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea Ordinaria degli azionisti di Luxottica Group S.p.A.

Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea Ordinaria degli azionisti di Luxottica Group S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea Ordinaria degli azionisti di Luxottica Group S.p.A. 29,30 Aprile 2009 Luxottica Group S.p.A., Via Cantù, 2, 20123 Milano - C.F. Iscr. Reg. Imp.

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DEL 29 APRILE 2014 3. Signori Azionisti, come noto, a seguito della dichiarazione resa dal Consigliere Piero

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO Assemblea degli Azionisti 23 aprile 2013 Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Nomina del Consiglio di Amministrazione, previa determinazione del numero dei componenti e del periodo di durata della carica; determinazione dei compensi. Delibere

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA OLIDATA S.p.A. in liquidazione CAPITALE SOCIALE INTERAMENTE VERSATO Euro 2.346.000,00. SEDE LEGALE IN PIEVESESTINA DI CESENA (FC) VIA FOSSALTA 3055 ISCRITTA PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE DI FORLI N.

Dettagli

Vi ricordiamo i disposti dell'art. 14 dello Statuto Sociale che, per comodità, qui di seguito integralmente riportiamo:

Vi ricordiamo i disposti dell'art. 14 dello Statuto Sociale che, per comodità, qui di seguito integralmente riportiamo: DETERMINAZIONE DEL NUMERO DEGLI AMMINISTRATORI, NOMINA DEI COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PER GLI ESERCIZI 2014-2016 E DETERMINAZIONE DEI RELATIVI COMPENSI Signori Azionisti, siete chiamati

Dettagli

F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 22 luglio 2015 - unica convocazione

F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 22 luglio 2015 - unica convocazione F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 22 luglio 2015 - unica convocazione Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulle proposte concernenti

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA L Assemblea degli Azionisti è convocata per il giorno 23 ottobre 2015 alle ore 10,30, in unica convocazione, in Torino presso lo Juventus Stadium Corso Gaetano Scirea n.

Dettagli

GRUPPO CERAMICHE RICCHETTI S.p.A.

GRUPPO CERAMICHE RICCHETTI S.p.A. GRUPPO CERAMICHE RICCHETTI S.p.A. RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI redatta ai sensi dell art. 3 del D.M. Giustizia n. 437/1998 ALL ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L 11 E 14 DICEMBRE

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE

AVVISO DI CONVOCAZIONE SALINI IMPREGILO S.p.A. Società sottoposta all attività di direzione e coordinamento di Salini Costruttori S.p.A. Sede legale Milano Via dei Missaglia n. 97 Capitale sociale euro 544.740.000,00 interamente

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL TERZO ARGOMENTO DELL ASSEMBLEA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL TERZO ARGOMENTO DELL ASSEMBLEA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL TERZO ARGOMENTO DELL ASSEMBLEA Nomina di tre componenti del Consiglio di Amministrazione ai sensi dell art. 2386 c.c. Deliberazioni relative Signori Azionisti,

Dettagli

RENDICONTO SINTETICO DELLE VOTAZIONI SUI PUNTI ALL ORDINE DEL GIORNO

RENDICONTO SINTETICO DELLE VOTAZIONI SUI PUNTI ALL ORDINE DEL GIORNO RENDICONTO SINTETICO DELLE VOTAZIONI SUI PUNTI ALL ORDINE DEL GIORNO PARTE ORDINARIA 1. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2010. Relazioni del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della

Dettagli

ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE E 5 MAGGIO 2011 RISPETTIVAMENTE IN PRIMA E SECONDA CONVOCAZIONE

ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE E 5 MAGGIO 2011 RISPETTIVAMENTE IN PRIMA E SECONDA CONVOCAZIONE ENI S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE E 5 MAGGIO 2011 RISPETTIVAMENTE IN PRIMA E SECONDA CONVOCAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL RINNOVO DELLE CARICHE SOCIALI E LA DETERMINAZIONE

Dettagli

GUIDA AGLI AZIONISTI. Assemblea degli Azionisti 24 aprile 2012. Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati

GUIDA AGLI AZIONISTI. Assemblea degli Azionisti 24 aprile 2012. Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati Assemblea degli Azionisti 24 aprile 2012 Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati INDICE 1. Ordine del giorno Pag. 2 2. Informazioni sul capitale sociale Pag. 3 3. Proposte in materia

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 14 e 15 Aprile 2008

Assemblea degli Azionisti 14 e 15 Aprile 2008 Assemblea degli Azionisti 14 e 15 Aprile 2008 (Relazione illustrativa sulle proposte concernenti le materie poste all ordine del giorno) Prysmian S.p.A. Sede Legale Viale Sarca, 222 20126 Milano Phone

Dettagli

Avviso di convocazione di assemblea ordinaria

Avviso di convocazione di assemblea ordinaria Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Capitale sociale Euro 90.250.000 i.v. Sede Legale in Bologna Via Triumvirato, 84 Codice fiscale/p.iva e Iscrizione nel Registro delle Imprese di Bologna n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE CARICHE SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE CARICHE SOCIALI REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE CARICHE SOCIALI UNICA Società Cooperativa di Abitazione Viale Gramsci, 53 50121 FIRENZE PRINCIPI GENERALI Articolo 1 Contenuto del Regolamento Il presente Regolamento stabilisce

Dettagli

Assemblea degli Azionisti ordinaria e straordinaria 26 aprile 2016 e 12 maggio Scheda esercizio voto per corrispondenza

Assemblea degli Azionisti ordinaria e straordinaria 26 aprile 2016 e 12 maggio Scheda esercizio voto per corrispondenza Assemblea degli Azionisti ordinaria e straordinaria 26 aprile 2016 e 12 maggio 2016 Scheda esercizio voto per corrispondenza Il presente fascicolo è disponibile sul sito Internet all indirizzo: www.elengroup.com

Dettagli

TESMEC S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 30 APRILE 2013 IN UNICA CONVOCAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE PRESENTATE ALL

TESMEC S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 30 APRILE 2013 IN UNICA CONVOCAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE PRESENTATE ALL TESMEC S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 30 APRILE 2013 IN UNICA CONVOCAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE PRESENTATE ALL ASSEMBLEA Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

IREN SPA. i documenti contabili o informativi sono stati inviati a Borsa Italiana tramite il circuito NIS e depositati presso la Sede Sociale;

IREN SPA. i documenti contabili o informativi sono stati inviati a Borsa Italiana tramite il circuito NIS e depositati presso la Sede Sociale; IREN SPA Premessa: Il presente documento è redatto ai sensi dell art. 54 del Regolamento Emittenti 11971/99 e successive modifiche ed integrazioni. Per ogni documento o informazione è indicata la natura

Dettagli

società PricewaterhouseCoopers S.p.A.. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

società PricewaterhouseCoopers S.p.A.. Deliberazioni inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SEAT PAGINE GIALLE S.P.A. REDATTA AI SENSI DELL ART. 125 TER, D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998, N. 58 SULLE MATERIE PREVISTE ALL ORDINE DEL GIORNO IN

Dettagli

Assemblea ordinaria di ISAGRO S.p.A.

Assemblea ordinaria di ISAGRO S.p.A. Assemblea ordinaria di ISAGRO S.p.A. Relazione illustrativa sulle materie all ordine del giorno dell Assemblea ordinaria ex art. 125-ter del D.Lgs. n. 58/1998 28 aprile 2016 (unica convocazione) h. 9.30

Dettagli

UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA:

UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA: LA LEGGE ELETTORALE (ELEZIONI PER IL SINDACO E PER IL CONSIGLIO COMUNALE) UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA: elettorale@italiaunica.it - 06 85569223 1 PERIODO DI SVOLGIMENTO DELLE ELEZIONI artt. 1 e 2, Legge

Dettagli

SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 27 /28 APRILE 2006. Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sul punto 1

SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 27 /28 APRILE 2006. Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sul punto 1 Società per Azioni Sede Legale in San Donato Milanese Via Martiri di Cefalonia 67 Capitale Sociale Euro 441.410.900 i.v. Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale 00825790157 Partita IVA: 00825790157

Dettagli

Assemblea degli Azionisti del 27 ottobre 2014 ore 15:00

Assemblea degli Azionisti del 27 ottobre 2014 ore 15:00 Assemblea degli Azionisti del 27 ottobre 2014 ore 15:00 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla nomina degli organi sociali posta all ordine del giorno dell Assemblea degli Azionisti,

Dettagli

RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA E ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA E ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA E ORDINARIA DEGLI AZIONISTI 13 APRILE 2011 1a CONVOCAZIONE 14 APRILE 2011 2a CONVOCAZIONE 1 RECORDATI INDUSTRIA

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ENEL GREEN POWER S.P.A. 8 MAGGIO 2015

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ENEL GREEN POWER S.P.A. 8 MAGGIO 2015 Enel Green Power S.p.A. Sede legale in Roma, Viale Regina Margherita, n. 125 Capitale Sociale euro 1.000.000.000,00 interamente versato Partita I.V.A., C.F. e Registro delle Imprese di Roma n. 10236451000

Dettagli

RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI (13 APRILE 2016 UNICA CONVOCAZIONE)

RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI (13 APRILE 2016 UNICA CONVOCAZIONE) RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI (13 APRILE 2016 UNICA CONVOCAZIONE) Relazione sul punto 3 all ordine del giorno e relativa proposta

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE ASSEMBLEE ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELL EMILIA ROMAGNA

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE ASSEMBLEE ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELL EMILIA ROMAGNA REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE ASSEMBLEE ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELL EMILIA ROMAGNA 1 DIRITTO DI VOTO NELLA ASSEMBLEA PARZIALE DELLE SEZIONI PROVINCIALI ALLEVATORI (SPA) 1) In caso di allevamenti

Dettagli

KME Group S.p.A. Documento di informazione annuale

KME Group S.p.A. Documento di informazione annuale KME Group S.p.A. Sede in Firenze Via dei Barucci n. 2 Registro delle Imprese di Firenze n. 00931330583 Documento di informazione annuale redatto ai sensi dell art. 54 del Regolamento CONSOB adottato con

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Banca IFIS S.p.A. Sede legale in Venezia - Mestre, Via Terraglio 63 Capitale sociale euro 53.811.095 i.v. C.F. e n. di iscriz. al Reg. Imprese di Venezia 02505630109 Partita IVA 02992620274 Iscritta all

Dettagli

Nota 1) Articolo 19 in vigore fino alla data di cessazione del Consiglio di Amministrazione attualmente in carica. Articolo 19 La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione (il Consiglio

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO Edison Spa Sede Legale 20121 Milano Tel. +39 02 6222.1 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO I signori azionisti titolari di azioni di risparmio Edison SpA sono convocati

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo N. 20662/2011 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2011, nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4

Dettagli

PROPOSTE, RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI E LISTE PRESENTATE DAGLI AZIONISTI

PROPOSTE, RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI E LISTE PRESENTATE DAGLI AZIONISTI PROPOSTE, RELAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI E LISTE PRESENTATE DAGLI AZIONISTI Assemblea degli azionisti del 2 e 3 aprile 2008 INDICE Convocazione di assemblea 1 Avviso di convocazione 1 Proposta di destinazione

Dettagli

1. Società i cui strumenti finanziari sono oggetto del Patto

1. Società i cui strumenti finanziari sono oggetto del Patto Estratto di patto parasociale contenente le informazioni essenziali ai sensi degli artt. 122 del D.Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF ) e 130 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971 del 14

Dettagli

Assemblea degli Azionisti di Banca Intermobiliare SpA del 19.04.2011. - Conferimento di delega -

Assemblea degli Azionisti di Banca Intermobiliare SpA del 19.04.2011. - Conferimento di delega - Assemblea degli Azionisti di Banca Intermobiliare SpA del 19.04.2011 - Conferimento di delega - Il/La Sottoscritto/a nato/a a, il, in qualità di: socio titolare di n. azioni ordinarie Banca Intermobiliare

Dettagli

4.1 Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione.

4.1 Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione. 4) Nomina del Consiglio di Amministrazione. 4.1 Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione. 4.2 Determinazione della durata dell incarico del Consiglio di Amministrazione.

Dettagli

Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO

Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO SOMMARIO 1. Definizioni 2. Elenco 3. Diritto al voto maggiorato 4. Legittimazione alla richiesta di iscrizione 5. Modalità per richiedere l iscrizione

Dettagli

RELAZIONE SUI PUNTI DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE 2016 (UNICA CONVOCAZIONE), REDATTA AI SENSI DELL ART.

RELAZIONE SUI PUNTI DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE 2016 (UNICA CONVOCAZIONE), REDATTA AI SENSI DELL ART. BOLZONI S.p.A. Sede in Podenzano (Piacenza), Località I Casoni Capitale sociale pari ad Euro 6.498.478,75 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Piacenza al n. 00113720338 RELAZIONE

Dettagli

AEROPORTO GUGLIELMO MARCONI DI BOLOGNA S.P.A.

AEROPORTO GUGLIELMO MARCONI DI BOLOGNA S.P.A. AEROPORTO GUGLIELMO MARCONI DI BOLOGNA S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER L ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DI AEROPORTO GUGLIELMO MARCONI DI BOLOGNA S.P.A. ("ADB" O LA "SOCIETÀ") DEL

Dettagli

GUIDA AGLI AZIONISTI. Assemblea degli Azionisti 23 aprile 2013. Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati

GUIDA AGLI AZIONISTI. Assemblea degli Azionisti 23 aprile 2013. Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati Assemblea degli Azionisti 23 aprile 2013 Copyright Datalogic S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati INDICE 1. Ordine del giorno Pag. 2 2. Informazioni sul capitale sociale Pag. 4 3. Proposte in materia

Dettagli

a maggioranza assoluta. rappresentato in assemblea. SECONDA E TERZA CONVOCAZIONE rappresentato in assemblea. NOMINA DEGLI AMMINISTRATORI

a maggioranza assoluta. rappresentato in assemblea. SECONDA E TERZA CONVOCAZIONE rappresentato in assemblea. NOMINA DEGLI AMMINISTRATORI STATUTO ARTICOLO 11 PRIMA CONVOCAZIONE L Assemblea ordinaria in prima convocazione è regolarmente costituita con la presenza di tanti soci che rappresentino almeno la metà del capitale sociale e delibera

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TUF, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TUF, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AI SENSI DELL ART. 125-TER DEL TUF, SUL QUARTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI DI MOLEKSINE S.P.A., CONVOCATA

Dettagli

CREDITO VALTELLINESE Società Cooperativa

CREDITO VALTELLINESE Società Cooperativa CREDITO VALTELLINESE Società Cooperativa Sede sociale in Sondrio - Piazza Quadrivio 8 Codice fiscale e Registro delle Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle banche n. 489 - Capogruppo del Gruppo

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA DIASORIN SPA. 22 aprile, 2013 (1 convocazione) 24 aprile, 2013 (2 convocazione)

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA DIASORIN SPA. 22 aprile, 2013 (1 convocazione) 24 aprile, 2013 (2 convocazione) ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA DIASORIN SPA 22 aprile, 2013 (1 convocazione) 24 aprile, 2013 (2 convocazione) RELAZIONE E PROPOSTE DI DELIBERA SUGLI ARGOMENTI ALL ORDINE DEL GIORNO (redatta in ottemperanza

Dettagli

5 settembre 2016 CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI

5 settembre 2016 CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI 5 settembre 2016 1. Come si procede ad identificare il numero di professionisti che compongono il Consiglio dell Ordine? E successivamente come

Dettagli

in seconda convocazione per il giorno 22 giugno 2013, alle ore 9.00, presso Fiera Milano - Pad. 2 e 4 s.s. Sempione n.

in seconda convocazione per il giorno 22 giugno 2013, alle ore 9.00, presso Fiera Milano - Pad. 2 e 4 s.s. Sempione n. REVOCA DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA In esecuzione della deliberazione del Consiglio di Gestione del 10 maggio 2013, viene revocato l avviso di convocazione pubblicato in data 27 marzo 2013

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento,

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, N. protocollo 2012/87956 Individuazione di determinate situazioni oggettive in presenza delle quali è consentito disapplicare le disposizioni sulle società in perdita sistematica di cui all articolo 2,

Dettagli

ASSEMBLEA STRAORDINARIA. 30 agosto 2012 (Prima convocazione) 31 agosto 2012 (Seconda convocazione) 3 settembre 2012 (Terza convocazione)

ASSEMBLEA STRAORDINARIA. 30 agosto 2012 (Prima convocazione) 31 agosto 2012 (Seconda convocazione) 3 settembre 2012 (Terza convocazione) SINTESI SOCIETA DI INVESTIMENTI E PARTECIPAZIONI S.p.A. Sede in Milano, Via Solferino n. 7 Capitale sociale sottoscritto e versato Euro 120.000,00 Registro delle Imprese di Milano n. 00849720156 Sito Internet:

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Uff.

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Uff. Prot.AOODRSA.REG.UFF.n. 3049 Cagliari, 20/03/2015 All Ufficio V VI VII VIII Ambito territoriale per la provincia di CAGLIARI-SASSARI-NUORO- ORISTANO Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine

Dettagli

Piano operativo di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie. (L. 190/2014 art. 1 commi 611-614)

Piano operativo di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie. (L. 190/2014 art. 1 commi 611-614) ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE C.C. NR. 03 DD. 22.03.2016. IL SINDACO f.to Andrea Varesco IL SEGRETARIO COMUNALE f.to dr. Alessandro Visintainer Piano operativo di razionalizzazione delle società e delle

Dettagli

Assemblea straordinaria 25.4.2014. Informazioni per gli azionisti

Assemblea straordinaria 25.4.2014. Informazioni per gli azionisti Assemblea straordinaria 25.4.2014 Informazioni per gli azionisti Società per Azioni - Banca fondata nel 1891 Sede Legale e Direzione Generale in Bergamo, Largo Porta Nuova, 2 Capitale Sociale 185.180.541

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO ARGOMENTO DELL ASSEMBLEA. Adeguamento del corrispettivo della società di revisione

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO ARGOMENTO DELL ASSEMBLEA. Adeguamento del corrispettivo della società di revisione RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO ARGOMENTO DELL ASSEMBLEA Adeguamento del corrispettivo della società di revisione Signori Azionisti, l Assemblea ordinaria degli azionisti del 27 aprile

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITÀ E LA TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE PUBBLICHE ELETTIVE E DI GOVERNO

REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITÀ E LA TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE PUBBLICHE ELETTIVE E DI GOVERNO REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITÀ E LA TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE PUBBLICHE ELETTIVE E DI GOVERNO (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 89 del 12.08.2013 modificato

Dettagli

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici.

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici. Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici. Art. 1... 2 Ambito di applicazione... 2 Art. 2... 2 Obblighi per gli amministratori... 2 Art.

Dettagli

Relazione degli Amministratori, ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sul secondo e terzo punto all ordine del giorno dell

Relazione degli Amministratori, ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sul secondo e terzo punto all ordine del giorno dell Relazione degli Amministratori, ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sul secondo e terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea degli azionisti del 12, 13 e 14 Aprile 2011, parte

Dettagli

FAC SIMILE VERBALI PER A.S.D.

FAC SIMILE VERBALI PER A.S.D. FAC SIMILE VERBALI PER A.S.D. sul sito www.figt.it è quindi necessario confrontarlo con lo Statuto registrato dalla vostra Asd e nel caso adeguarlo. VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO Associazione

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3

REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte I 6.12.2006 - pag. 701 REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3 Regolamento per l attuazione della legge regionale 11 maggio 2006 n. 11 (istituzione

Dettagli

Oggetto: ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL'ART. 23 DELLO STATUTO.

Oggetto: ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL'ART. 23 DELLO STATUTO. COMUNE DI BUCINE Provincia di AREZZO COPIA CONFORME ALL ORIGINALE Deliberazione numero 43 CONSIGLIO COMUNALE seduta del 13-07-2009 Il Consiglio comunale, regolarmente convocato in sessione straordinaria,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2016/51240 Approvazione del modello e delle relative istruzioni per l istanza di computo in diminuzione delle perdite pregresse dai maggiori imponibili nell ambito dell attività di accertamento,

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER L ORGANIZZAZIONE, GLI AFFARI GENERALI, L INNOVAZIONE, IL BILANCIO ED IL PERSONALE Servizio V

DIREZIONE GENERALE PER L ORGANIZZAZIONE, GLI AFFARI GENERALI, L INNOVAZIONE, IL BILANCIO ED IL PERSONALE Servizio V In data 11/12/012 è stata sottoscritta l ipotesi di accordo integrativo relativo al personale dirigente di 2^ fascia dell area 1^ concernente il fondo dei dirigenti per l anno 2011. L ipotesi di accordo

Dettagli

UNIONE DI BANCHE ITALIANE S.p.A.

UNIONE DI BANCHE ITALIANE S.p.A. UNIONE DI BANCHE ITALIANE S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo, Iscritta all Albo delle Banche al n. 5678 - ABI n. 3111.2 Capogruppo

Dettagli

Obbligatorietà della trasmissione telematica, con modello unico informatico catastale, per la presentazione degli atti di aggiornamento.

Obbligatorietà della trasmissione telematica, con modello unico informatico catastale, per la presentazione degli atti di aggiornamento. N. prot. 2015/35112 Obbligatorietà della trasmissione telematica, con modello unico informatico catastale, per la presentazione degli atti di aggiornamento. IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni

Dettagli

MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO

MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO Parte 1 di 2 MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO L Avv. Gianfranco Veneziano, nato a Saronno il 25 luglio 1971, domiciliato presso lo Studio Legale Bonelli Erede Pappalardo in Milano, via Barozzi 1,

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico 10 marzo 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 23 aprile 2015, n. 94, recante

Dettagli

ALLEGATO 5-BIS. Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui all articolo 148-bis, comma 1, del Testo unico

ALLEGATO 5-BIS. Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui all articolo 148-bis, comma 1, del Testo unico ALLEGATO 1 ALLEGATO 5-BIS Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui all articolo 148-bis, comma 1, del Testo unico Schema 1 Informazioni da trasmettere alla Consob,

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA IMPREGILO S.p.A. Società sottoposta all attività di direzione e coordinamento di Salini S.p.A. Sede legale Milano - Via dei Missaglia, 97 Capitale sociale euro 718.364.456,72 interamente versato Codice

Dettagli

BANCA CARIGE Cassa di Risparmio di Genova e Imperia

BANCA CARIGE Cassa di Risparmio di Genova e Imperia @ BANCA CARIGE Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Relazione degli Amministratori all'assemblea in sede ordinaria degli azionisti convocata per i giorni 29 aprile 2010 in prima convocazione e, occorrendo,

Dettagli

SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 21 /28 APRILE 2008. Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sui punti 1 e 2

SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 21 /28 APRILE 2008. Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sui punti 1 e 2 SAIPEM S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 21 /28 APRILE 2008 Proposta di deliberazione del Consiglio di Amministrazione sui punti 1 e 2 all Ordine del Giorno. 1) BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007,

Dettagli

Prot. n. 70420 Terni, 26/05/2015

Prot. n. 70420 Terni, 26/05/2015 GENERALI CONSILIARE COMUNE DI TERNI DIREZIONE AFFARI II COMMISSIONE UFFICIO DI PRESIDENZA P.zza Mario Ridolfi, 1-05100 Terni Tel. Fax+39 0744.549.534 comune.terni@postacert.umbria.it Prot. n. 70420 Terni,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DELLA CONSULTA DEGLI UTENTI

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DELLA CONSULTA DEGLI UTENTI REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DELLA CONSULTA DEGLI UTENTI 1 Indice TITOLO I Disposizioni Generali 3 Premessa 3 Art. 1 - Istituzioni, Sede e durata della Consulta degli Utenti 3 Art. 2 - Finalità 3 TITOLO

Dettagli

COMUNE DI ROVATO REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEL SINDACO, DEGLI ASSESSORI E DEI CONSIGLIERI COMUNALI

COMUNE DI ROVATO REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEL SINDACO, DEGLI ASSESSORI E DEI CONSIGLIERI COMUNALI COMUNE DI ROVATO REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEL SINDACO, DEGLI ASSESSORI E DEI CONSIGLIERI COMUNALI (ai sensi dell'art. 41Bis del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267)

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO ASSEMBLEA ORDINARIA Punto 2 all ordine del giorno Proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione

Dettagli

Esempi di attribuzione dei seggi

Esempi di attribuzione dei seggi Esempi di attribuzione dei seggi Al fine di chiarire il funzionamento dei meccanismi previsti per l attribuzione dei seggi e l ordine delle relative operazioni, vengono presentati due esempi di attribuzione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Milano, 29 dicembre 2015

COMUNICATO STAMPA Milano, 29 dicembre 2015 COMUNICATO STAMPA Milano, 29 dicembre 2015 ISCRIZIONE DELLA DELIBERA ASSEMBLEARE MODIFICATA LA DENOMINAZIONE SOCIALE IN ALBA S.P.A. DECORRENZA DEL DIRITTO DI RECESSO FORMALITA PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO

Dettagli

A. Composizione liste elettorali

A. Composizione liste elettorali NOTA DI ORIENTAMENTO (4 APRILE 2014) IN MATERIA DI COMPOSIZIONE DELLE LISTE ELETTORALI, CONSIGLI COMUNALI E GIUNTE COMUNALI CON LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL DDL DELRIO Per l entrata in vigore delle nuove

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. protocollo 2008/23681 Individuazione di determinate situazioni oggettive in presenza delle quali è consentito disapplicare le disposizioni sulle società di comodo di cui all articolo 30 della legge

Dettagli

pro toc oll o di a principi onomia per la SElEZionE dei candidati alle cariche Sociali in SociEta QuotatE

pro toc oll o di a principi onomia per la SElEZionE dei candidati alle cariche Sociali in SociEta QuotatE PRINCIPI PER LA SELEZIONE DEI CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI IN SOCIETA QUOTATE Autoregolamentazione 1 1 - Requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza 1.1 I candidati alle cariche sociali

Dettagli

COMUNE DI PALMI. Art. 1 Ambito di applicazione

COMUNE DI PALMI. Art. 1 Ambito di applicazione COMUNE DI PALMI REGOLAMENTO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE CONCERNENTI I COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento disciplina le modalità per

Dettagli

REDATTA AI SENSI DELL ART. 3 DEL DECRETO DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA N. 437/1998

REDATTA AI SENSI DELL ART. 3 DEL DECRETO DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA N. 437/1998 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL 26 FEBBRAIO 2009 SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO PARTE ORDINARIA REDATTA AI SENSI DELL ART.

Dettagli