Il CONAI: dal riciclo alla circular economy

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il CONAI: dal riciclo alla circular economy"

Transcript

1 Il CONAI: dal riciclo alla circular economy Walter Facciotto Direttore Generale CONAI Green Public Procurement A che punto siamo? Milano, 3 aprile 2017

2 Il Sistema CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi SISTEMA PRIVATO, ISTITUITO PER LEGGE, COSTITUITO DA PRODUTTORI E UTILIZZATORI DI IMBALLAGGI. Consorzio senza fini di lucro Garantisce il raggiungimento degli obiettivi di legge di riciclo/recupero dei materiali di imballaggio immessi sul territorio nazionale Indirizza l attività di 6 Consorzi di Filiera (dei produttori), uno per ogni materiale di imballaggio Determina il valore del Contributo Ambientale, impiegandolo prioritariamente per sostenere i maggiori oneri della raccolta differenziata 2

3 La strategia di azione per CONAI: «dalla culla alla culla» 1 Prevenzione a monte 2 Raccolta differenziata di qualità - Utilizzo della leva contributiva - Sviluppo quali-quantitativo della raccolta differenziata - Azioni di sensibilizzazione e formazione per le aziende (es. - Focus sulle aree in ritardo: sostegno tecnico-economico per gli Linee Guida sulla progettazione, Iniziative di valorizzazione dei Enti Locali casi di successo, ) - Attività di comunicazione locale 4 Prodotti del riciclo 3 Industria del riciclo - Innovazione e ricerca per utilizzo di materiale riciclato - Potenziamento GPP - Maggiori flussi a selezione e riciclo - Finanziamento di progetti di Ricerca con CNR, Stazione Sperimentale del Vetro ed Università per processi di riciclo di frazioni complesse 3

4 1 - Prevenzione a monte Identificare la migliore sintesi tra funzioni del packaging e impatto ambientale 4

5 Leve strutturali di prevenzione adottate da CONAI negli anni 1 Prevenzione a monte 5

6 2 - Raccolta differenziata di qualità Promuovere la crescita quali-quantitativa della RD finalizzata al riciclo 6

7 L Accordo Quadro ANCI CONAI 2 Raccolta differenziata di qualità Il principale strumento a disposizione del sistema CONAI Consorzi per il perseguimento degli obiettivi di riciclo e recupero è l Accordo Quadro ANCI-CONAI. L Accordo Quadro è nato con l obiettivo di assicurare il ritiro dei rifiuti di imballaggio conferiti al servizio pubblico di raccolta differenziata, favorendo inoltre la crescita omogenea della raccolta su tutto il territorio nazionale e garantendo l avvio a riciclo dei materiali raccolti. I PRINCIPI CARDINE DELL ACCORDO Accordo volontario Garanzia di ritiro dei rifiuti di imballaggio su tutto il territorio nazionale a corrispettivi predefiniti, legati a quantità e qualità Impegno per lo sviluppo delle raccolte differenziate nelle Aree in ritardo (prevalentemente del Sud) 7

8 La diffusione delle convenzioni conferma l Accordo Quadro quale valido strumento di riferimento per i 2 Raccolta differenziata di qualità Comuni Dati 2015 Nel 2015, 3,8 milioni di ton di conferimenti ai Consorzi di Filiera Dati preliminari 2016 in ulteriore crescita (+2,3%) Fonte: CONAI - Consorzi di Filiera 8

9 3 Industria del riciclo Accrescere i materiali di imballaggio che diventano nuove materie prime secondarie 9

10 Risultati 2015 in ulteriore crescita 3 Industria del riciclo Immesso al consumo: +2,6% 12,3 Milioni di ton Totale rifiuti di imballaggio avviati a riciclo: +4,9% 8,2 Milioni di ton (tasso di riciclo: 66,9%) La gestione diretta dei Consorzi di Filiera riguarda il 48% dei rifiuti a riciclo. Di cui, Rifiuti di imballaggio avviati a riciclo da rifiuti urbani: 4,2 Milioni di ton (+4,9%) La gestione diretta dei Consorzi di Filiera riguarda il 75% dei rifiuti di imballaggio urbani a riciclo. Previsioni di chiusura 2016: ulteriori miglioramenti, con il riciclo al 67,2% Dati aggiornati al Programma Generale di Prevenzione e Gestione Relazione generale consuntiva 2015 e Piano Specifico di Prevenzione

11 Superato il target di riciclo complessivo e per materiale 3 Industria del riciclo % obiettivi in vigore % % 50% ,9 73,4 69,9 79,7 70,9 26% 40,7 61,1 35% 10 0 Totale acciaio alluminio carta vetro plastica legno risultati di riciclo Il 66,9% degli imballaggi immessi al consumo è stato avviato a riciclo, pari a oltre 8,2 milioni di ton Fonte: CONAI - Consorzi di Filiera 11

12 L impegno di tutti ha prodotto, negli imballaggi, 3 Industria del riciclo un Italia diversa 2015 vs 1998: 4,9 milioni di ton in più di rifiuti di imballaggio a riciclo L Italia risulta essere in cima alle classifiche europee per incremento delle tonnellate di rifiuti di imballaggio a riciclo (2013 vs. 1998) Fonte: CONAI-Consorzi 12

13 E se si considera anche il recupero di energia: 9,6 milioni le ton recuperate 3 Industria del riciclo ERANO 1 SU 3 NEL

14 4 Prodotti del riciclo Promuovere l utilizzo dei materiali da riciclo sia nel settore privato sia in quello pubblico 14

15 Materiale recuperato per. 4 Prodotti del riciclo i RIprodotti 15

16 Le aziende della filiera sono particolarmente attive: 46 innovazioni sul tema riciclo nell ultimo triennio 4 Prodotti del riciclo Il 12% dei 381 interventi promossi sul packaging nell ultimo triennio e monitorati da CONAI è indirizzato al tema del riciclo! 1) l utilizzo di materiale riciclato - compatibilmente con le norme specifiche 2) progettazione di imballi pensati per essere poi riciclati 16

17 Acquisti verdi quale strumento per la transizione all economia circolare nazionale: cosa fare ora? (1/2) Mercato delle MPS: Regole chiare e univoche Razionalizzazione della normativa in vigore (EoW, sottoprodotti, scarti di produzione) Sistema di tracciabilità e garanzia dei flussi; standard di qualità elevati Strumenti di riforma fiscale ecologica 17

18 Acquisti verdi quale strumento per la transizione all economia circolare nazionale: cosa fare ora? (2/2) Acquisti Green e Ri-Prodotti Diffusione di una nuova cultura presso la P.A. - per comprensione e rispetto dei Criteri Ambientali Minimi (CAM); per adozione dell approccio, nella valutazione del costo, basato sui costi del ciclo di vita (LCA e LCC) Diffusione di una nuova cultura presso le PMI: non sono ancora abbastanza informate e preparate per partecipare alle gare Aggiornamento dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) anche attraverso un coinvolgimento delle imprese più eco-innovative a partecipare alla definizione e qualificazione dei CAM, affinchè siano realmente applicabili; Definizione di un metodo di verifica dei CAM che consenta una facile verifica da parte delle PA Diffusione di linee guida e di buone pratiche per facilitare la P.A; Sistema di monitoraggio per gli appalti verdi per una raccolta dei dati omogenea, per rendere confrontabili i risultati ottenuti e per verificare l applicazione delle norme introdotte dal Codice degli Appalti 18

19 Grazie per l attenzione

Il ruolo di Conai nella filiera del riciclo

Il ruolo di Conai nella filiera del riciclo Perugia, 10 marzo 2014 Il ruolo di Conai nella filiera del riciclo Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio I rifiuti di imballaggi rappresentano il 22% dei rifiuti urbani e solo il 4% di tutti

Dettagli

Il recupero degli imballaggi come leva per la raccolta differenziata

Il recupero degli imballaggi come leva per la raccolta differenziata Obiettivo 65% Basta alibi per la raccolta differenziata Il recupero degli imballaggi come leva per la raccolta differenziata Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio Genova, 16 aprile 2015 Gli

Dettagli

RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2009

RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2009 RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2009 Risultati di riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio Accordo quadro ANCI-CONAI per lo sviluppo della raccolta differenziata e dell avvio

Dettagli

Recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio in Italia: stato dell arte e prospettive. Walter Facciotto Direttore Generale Perugia, 14 maggio 2011

Recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio in Italia: stato dell arte e prospettive. Walter Facciotto Direttore Generale Perugia, 14 maggio 2011 Recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio in Italia: stato dell arte e prospettive Walter Facciotto Direttore Generale Perugia, 14 maggio 2011 La gestione dei rifiuti di imballaggio La Direttiva Rifiuti

Dettagli

Serve fare la raccolta differenziata?

Serve fare la raccolta differenziata? XVI Assemblea dei Circoli di Legambiente Rispescia, 1 novembre 2014 Serve fare la raccolta differenziata? Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio SI, perché? Valore NORMATIVO Valore AMBIENTALE

Dettagli

Il percorso degli IMBALLAGGI in ACCIAIO dalla Raccolta al Riciclo. Desenzano del Garda, 24 giugno 2015

Il percorso degli IMBALLAGGI in ACCIAIO dalla Raccolta al Riciclo. Desenzano del Garda, 24 giugno 2015 Il percorso degli IMBALLAGGI in ACCIAIO dalla Raccolta al Riciclo Desenzano del Garda, 24 giugno 2015 CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, è un Consorzio privato

Dettagli

Azioni per l attuazione delle misure di prevenzione dell impatto ambientale degli imballaggi

Azioni per l attuazione delle misure di prevenzione dell impatto ambientale degli imballaggi Azioni per l attuazione delle misure di prevenzione dell impatto ambientale degli imballaggi Fondazione Eni Enrico Mattei Milano, 17 maggio 2005 Amanda Fuso Nerini CONAI, Area R&S Rimini, 6 novembre 2013

Dettagli

Forum Rifiuti Rev. del Roberto De Santis Presidente CONAI

Forum Rifiuti Rev. del Roberto De Santis Presidente CONAI Forum Rifiuti Rev. del 16.06.2016 Roberto De Santis Presidente CONAI CONAI, una istituzione privatistica di interesse pubblico Obbligatorietà «a carattere residuale» Sentenza Consiglio di Stato n. 04475/2015

Dettagli

Le opportunità della nuova normativa europea sui rifiuti. Raccolta differenziata e Recupero

Le opportunità della nuova normativa europea sui rifiuti. Raccolta differenziata e Recupero Le opportunità della nuova normativa europea sui rifiuti. Raccolta differenziata e Recupero Elisabetta Bottazzoli Area Rapporti con il Territorio CONAI Orvieto, 24 giugno 2011 La gestione dei rifiuti di

Dettagli

Venezia, 21 giugno 2017 Economia circolare, Green Public Procurement e rifiuti

Venezia, 21 giugno 2017 Economia circolare, Green Public Procurement e rifiuti Venezia, 21 giugno 2017 Economia circolare, Green Public Procurement e rifiuti ARPAV Osservatorio Regionale Rifiuti Stefania Tesser OSSERVATORIO REGIONALE RIFIUTI Linear economy TAKE MAKE DISPOSE Produzione

Dettagli

SCENARI ECONOMICI DEL RICICLO DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGIO IN UN OTTICA DI CIRCULAR ECONOMY

SCENARI ECONOMICI DEL RICICLO DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGIO IN UN OTTICA DI CIRCULAR ECONOMY SCENARI ECONOMICI DEL RICICLO DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGIO IN UN OTTICA DI CIRCULAR ECONOMY Edoardo Croci Francesco Colelli Federico Pontoni IEFE-Università Bocconi 03 Ottobre 2017 Il settore degli imballaggi

Dettagli

Scenario Attuale: tipologie di imballaggio Primario: imballaggio che può costituisce l unità di vendita per l utente finale, o per il consumatore. È a

Scenario Attuale: tipologie di imballaggio Primario: imballaggio che può costituisce l unità di vendita per l utente finale, o per il consumatore. È a POLITECNICO DI TORINO Disegno industriale Packaging e conseguenze sull ambiente e sull economia Dott. Seminario EDEN: "Packaging eco-sostenibile" 20 settembre 2012 Centro Congressi Torino Incontra Via

Dettagli

SCENARI ECONOMICI DEL RICICLO DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGIO IN UN OTTICA DI CIRCULAR ECONOMY

SCENARI ECONOMICI DEL RICICLO DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGIO IN UN OTTICA DI CIRCULAR ECONOMY SCENARI ECONOMICI DEL RICICLO DEI RIFIUTI DA IMBALLAGGIO IN UN OTTICA DI CIRCULAR ECONOMY Edoardo Croci Francesco Colelli Federico Pontoni IEFE-Università Bocconi 03 Ottobre 2017 Il settore degli imballaggi

Dettagli

Il recupero degli imballaggi in acciaio

Il recupero degli imballaggi in acciaio Il recupero degli imballaggi in acciaio 28 settembre 2016 Auditorium Federchimica -MILANO Premessa: Il Consorzio RICREA gestisce il «fine-vita» degli imballaggi in acciaio, coordinando le fasi di raccolta,

Dettagli

Francesca Perotti Area Rapporti con il Territorio

Francesca Perotti Area Rapporti con il Territorio Gestione efficace ed efficiente dei rifiuti e degli imballaggi Francesca Perotti Area Rapporti con il Territorio Bologna 9 luglio 2007 Il sistema Conai-Consorzi di Filiera 2 CONAI - Consorzio Nazionale

Dettagli

Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica CHI È COMIECO

Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica CHI È COMIECO La gestione degli imballaggi cellulosici Eliana Farotto Responsabile Ricerca & Sviluppo Milano, 18 giugno 2009 0 CHI È COMIECO E il Consorzio Nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi cellulosici

Dettagli

Politiche di prevenzione e recupero. L esperienza di Conai. Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio. Bologna, 14 dicembre 2010

Politiche di prevenzione e recupero. L esperienza di Conai. Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio. Bologna, 14 dicembre 2010 Politiche di prevenzione e recupero. L esperienza di Conai Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio Bologna, 14 dicembre 2010 1 Chi siamo L attività di prevenzione Focus sulla regione Emilia Romagna

Dettagli

Sostenibilità e prevenzione: packaging, impresa, società. Piero Perron Presidente CONAI. Milano, 21 ottobre 2010

Sostenibilità e prevenzione: packaging, impresa, società. Piero Perron Presidente CONAI. Milano, 21 ottobre 2010 Sostenibilità e prevenzione: packaging, impresa, società Piero Perron Presidente CONAI Milano, 21 ottobre 2010 1 Chi siamo L attività di prevenzione 2 Chi siamo ONAI E UN SISTEMA PRIVATO, ISTITUITO PER

Dettagli

COREPLA. Antonio Furiano Bologna, 19 Giugno 2017

COREPLA. Antonio Furiano Bologna, 19 Giugno 2017 COREPLA Antonio Furiano Bologna, 19 Giugno 2017 1 IDENTITA : Consorzio per il recupero e riciclo degli imballaggi in plastica COnsorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il REcupero degli Imballaggi

Dettagli

Giancarlo Longhi Direttore Generale Conai

Giancarlo Longhi Direttore Generale Conai La raccolta differenziata degli imballaggi: azioni di incentivazione e supporto Giancarlo Longhi Direttore Generale Conai Bologna 16 ottobre 2007 Il sistema Conai-Consorzi di Filiera 2 CONAI - Consorzio

Dettagli

Il Sistema CONAI Consorzi di Filiera. Luca Piatto

Il Sistema CONAI Consorzi di Filiera. Luca Piatto Il Sistema CONAI Consorzi di Filiera Luca Piatto Bergamo, 18 novembre 2009 Fondamenti normativi 2 La gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio: riferimenti normativi Direttiva 1994/62/CE e

Dettagli

AUDIZIONE PRESSO LA XIII COMMISSIONE TERRITORIO, AMBIENTE E BENI AMBIENTALI

AUDIZIONE PRESSO LA XIII COMMISSIONE TERRITORIO, AMBIENTE E BENI AMBIENTALI AUDIZIONE PRESSO LA XIII COMMISSIONE TERRITORIO, AMBIENTE E BENI AMBIENTALI POSIZIONE DEL CONSORZIO VOLONTARIO CO.RI.PET SUL PACCHETTO ECONOMIA CIRCOLARE DA RIFIUTI ROMA, 22 marzo 2016 Chi è CO.RI.PET

Dettagli

La Regione EMILIA-ROMAGNA in persona del (di seguito Regione)

La Regione EMILIA-ROMAGNA in persona del (di seguito Regione) ALLEGATO PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E CONSORZIO NAZIONALE IMBALLAGGI PER LO SVILUPPO DI ATTIVITÀ E LO SCAMBIO DI DATI RELATIVI ALLA GESTIONE DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO PER INCREMENTARNE

Dettagli

Remade in Italy e le aziende dell Economia circolare. A&T Fiera Internazionale per l Industria Manifatturiera 4 maggio 2017 OVAL LINGOTTO TORINO

Remade in Italy e le aziende dell Economia circolare. A&T Fiera Internazionale per l Industria Manifatturiera 4 maggio 2017 OVAL LINGOTTO TORINO Remade in Italy e le aziende dell Economia circolare A&T Fiera Internazionale per l Industria Manifatturiera 4 maggio 2017 OVAL LINGOTTO TORINO ECONOMIA CIRCOLARE L Economia circolare è un economia pensata

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA Raccolta differenziata, riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio

PROTOCOLLO D INTESA Raccolta differenziata, riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio PROTOCOLLO D INTESA Raccolta differenziata, riciclo e recupero dei rifiuti di imballaggio TRA LA REGIONE SARDEGNA di seguito denominata Regione, codice fiscale n. 80002870923, rappresentata dall Assessore

Dettagli

Prevenzione e sostenibilità nella produzione dei rifiuti: l'importante ruolo degli imballaggi

Prevenzione e sostenibilità nella produzione dei rifiuti: l'importante ruolo degli imballaggi Prevenzione e sostenibilità nella produzione dei rifiuti: l'importante ruolo degli imballaggi Fiorella Perrucci Centro Studi Area Prevenzione CONAI Milano, 28 gennaio 2016 Il Sistema CONAI, Consorzio Nazionale

Dettagli

Presentazione del 7 Rapporto. Con il patrocinio di

Presentazione del 7 Rapporto. Con il patrocinio di Presentazione del 7 Rapporto Con il patrocinio di Materiali secondari da recupero dei rifiuti Marco Botteri, Ecocerved Verso un economia circolare Lo studio si inquadra nel percorso di transizione dal

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Scuola Politecnica e delle Scienze di Base

Università degli Studi di Napoli Federico II. Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Università degli Studi di Napoli Federico II Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale Corso di Laurea Triennale in: INGEGNERIA PER L AMBIENTE ED

Dettagli

Focus Report Sulle tracce dei rifiuti 2014 LAB&LAB Ravenna,18 maggio 2016

Focus Report Sulle tracce dei rifiuti 2014 LAB&LAB Ravenna,18 maggio 2016 Focus Report Sulle tracce dei rifiuti 2014 LAB&LAB Ravenna,18 maggio 2016 Non solo Bilancio di Sostenibilità Sulle tracce dei rifiuti Scopri dove va a finire la tua raccolta differenziata Report sulla

Dettagli

Sulle tracce dei rifiuti 2015

Sulle tracce dei rifiuti 2015 Sulle tracce dei rifiuti 2015 Non solo Bilancio di Sostenibilità Sulle tracce dei rifiuti Scopri dove va a finire la tua raccolta differenziata Report sulla destinazione della raccolta differenziata e

Dettagli

L esperienza di Conai nel campo della prevenzione. Roberto Magnaghi Responsabile Area Tecnica CONAI

L esperienza di Conai nel campo della prevenzione. Roberto Magnaghi Responsabile Area Tecnica CONAI L esperienza di Conai nel campo della prevenzione Roberto Magnaghi Responsabile Area Tecnica CONAI Genova, 26 novembre 2010 1 Chi siamo L attività di prevenzione Una proposta per il futuro Focus sulla

Dettagli

Dalla carta alla carta senza sprechi: l ottimizzazione degli imballaggi cellulosici

Dalla carta alla carta senza sprechi: l ottimizzazione degli imballaggi cellulosici Dalla carta alla carta senza sprechi: l ottimizzazione degli imballaggi cellulosici ELIANA FAROTTO Responsabile Ricerca e Sviluppo Comieco KyotoClub, 21 novembre 2016 Dalla carta alla carta senza sprechi:

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI NEL MEZZOGIORNO: I RITARDI E 10 PROPOSTE PER SUPERARLI

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI NEL MEZZOGIORNO: I RITARDI E 10 PROPOSTE PER SUPERARLI 0 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI NEL MEZZOGIORNO: I RITARDI E 10 PROPOSTE PER SUPERARLI 1 LE 5 REGIONI DEL SUD IN RITARDO NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI Raccolta differenziata

Dettagli

Audizione RILEGNO. Senato della Repubblica, 13 Commissione. Roma, 9 maggio 2017

Audizione RILEGNO. Senato della Repubblica, 13 Commissione. Roma, 9 maggio 2017 1 Audizione RILEGNO Senato della Repubblica, 13 Commissione Roma, 9 maggio 2017 Rilegno 2 Il Consorzio rappresenta la filiera industriale degli imballaggi in legno destinati al consumo sul territorio nazionale.

Dettagli

L ECONOMIA DEL RICICLO DEI RIFIUTI: dimensioni economiche, problematiche e proposte di sviluppo

L ECONOMIA DEL RICICLO DEI RIFIUTI: dimensioni economiche, problematiche e proposte di sviluppo L ECONOMIA DEL RICICLO DEI RIFIUTI: dimensioni economiche, problematiche e proposte di sviluppo Rimini, 5 Novembre 2014 Avv. Filippo Bernocchi, Delegato ANCI Energia e Rifiuti Produzione Rifiuti Urbani

Dettagli

Il recupero dei rifiuti nella Regione Veneto

Il recupero dei rifiuti nella Regione Veneto Il recupero dei rifiuti nella Regione Veneto Giuliano Vendrame - Assessorato Ambiente Regione Veneto Treviso, 10 dicembre 2009 DOVE SIAMO ARRIVATI Raccolta differenziata target conseguiti 1.800.000 1.600.000

Dettagli

Presentazione del 7 Rapporto

Presentazione del 7 Rapporto Presentazione del 7 Rapporto Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile Con il patrocinio di La raccolta differenziata dei rifiuti urbani (%) Percentuale di raccolta differenziata

Dettagli

APPALTI PUBBLICI IN EDILIZIA E CRITERI AMBIENTALI. 17 maggio 2017 CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Palazzo Turati, via Meravigli 9/B, Milano

APPALTI PUBBLICI IN EDILIZIA E CRITERI AMBIENTALI. 17 maggio 2017 CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Palazzo Turati, via Meravigli 9/B, Milano APPALTI PUBBLICI IN EDILIZIA E CRITERI AMBIENTALI 17 maggio 2017 CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Palazzo Turati, via Meravigli 9/B, Milano CRITERI AMBIENTALI IN EDILIZIA MEZZI DI PROVA PER GLI APPALTI VERDI

Dettagli

Il recepimento della direttiva 2008/98 possibili scenari. Agata MILONE. Torino 22 novembre 2010

Il recepimento della direttiva 2008/98 possibili scenari. Agata MILONE. Torino 22 novembre 2010 Il recepimento della direttiva 2008/98 possibili scenari Agata MILONE Torino 22 novembre 2010 Iter di approvazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani Nel 2005 è stato avviato l aggiornamento

Dettagli

3 CONVEGNO NAZIONALE DELL IMBALLAGGIO DI LEGNO

3 CONVEGNO NAZIONALE DELL IMBALLAGGIO DI LEGNO 3 CONVEGNO NAZIONALE DELL IMBALLAGGIO DI LEGNO Rifiuti di legno: riciclo e recupero, andamento del sistema Dott. Marco Gasperoni, Direttore 3 aprile 2009 Chi è Rilegno Nato nel 1997, a seguito delle disposizioni

Dettagli

ECONOMIA CIRCOLARE E GESTIONE SOSTENIBILE DEI RIFIUTI NELLE MARCHE. Francesca Damiani REGIONE MARCHE Dirigente PF Ciclo rifiuti

ECONOMIA CIRCOLARE E GESTIONE SOSTENIBILE DEI RIFIUTI NELLE MARCHE. Francesca Damiani REGIONE MARCHE Dirigente PF Ciclo rifiuti ECONOMIA CIRCOLARE E GESTIONE SOSTENIBILE DEI RIFIUTI NELLE MARCHE Francesca Damiani Dirigente PF Ciclo rifiuti 27 gennaio 2017 UNICAM- Grandinetti srl Progetto LIFE ECO-TILES Civitanova Marche ECONOMIA

Dettagli

IL NUOVO MONDO DEI RIFIUTI VENEZIANI:

IL NUOVO MONDO DEI RIFIUTI VENEZIANI: IL NUOVO MONDO DEI RIFIUTI VENEZIANI: Legalità, Trasparenza, Qualità & Ambiente Nel corso del 2016 Veritas, coinvolgendo tutte le aziende del Gruppo, ha condotto delle originali attività di ricerca, analisi

Dettagli

La Banca Dati dei Comuni italiani III Rapporto Raccolta Differenziata e Riciclo. Roma, 30 ottobre 2013

La Banca Dati dei Comuni italiani III Rapporto Raccolta Differenziata e Riciclo. Roma, 30 ottobre 2013 La Banca Dati dei Comuni italiani III Rapporto Raccolta Differenziata e Riciclo Roma, 30 ottobre 2013 La Banca Dati ANCI-CONAI Lo scopo principale della Banca Dati è di rendere disponibili ai Comuni, tramite

Dettagli

Gli Acquisti della P.A. dovranno essere Verdi : introdotto l obbligo di applicare i «criteri minimi ambientali» nelle gare d appalto pubbliche

Gli Acquisti della P.A. dovranno essere Verdi : introdotto l obbligo di applicare i «criteri minimi ambientali» nelle gare d appalto pubbliche LA FINESTRA SUL PVC N 143 18.05.2016 Gli Acquisti della P.A. dovranno essere Verdi : introdotto l obbligo di applicare i «criteri minimi ambientali» nelle gare d appalto pubbliche I criteri minimi ambientali

Dettagli

il riciclo degli imballaggi in plastica tra servizio e mercato Davide Pollon

il riciclo degli imballaggi in plastica tra servizio e mercato Davide Pollon il riciclo degli imballaggi in plastica tra servizio e mercato Davide Pollon 2 Produttori Utilizzatori Importatori di imballaggi Audit e controlli Comuni Operatori di raccolta delegati dai Comuni Aziende

Dettagli

L esperienza della Regione Emilia Romagna

L esperienza della Regione Emilia Romagna Dal Green Procurement al Circular Green Procurement L esperienza della Regione Emilia Romagna Bologna, 01 giugno 2016 Patrizia Bianconi 1 Il Piano di Azione della Regione Emilia Romagna per lo sviluppo

Dettagli

IL PIANO STRAORDINARIO PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA E CARTONE AL SUD

IL PIANO STRAORDINARIO PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA E CARTONE AL SUD 1 IL PIANO STRAORDINARIO PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA E CARTONE AL SUD 2 La raccolta di carta e cartone al Sud è in crescita; nel 2015 ha avuto il miglior tasso di crescita per area L andamento

Dettagli

Comieco e l'uso innovativo del cartone

Comieco e l'uso innovativo del cartone Comieco e l'uso innovativo del cartone Eliana Farotto Responsabile Ricerca e Sviluppo Firenze, 27 giugno 2012 www.comieco.org Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli 0 Imballaggi a base Cellulosica

Dettagli

CONSORZIO NAZIONALE IMBALLAGGI PLASTICA

CONSORZIO NAZIONALE IMBALLAGGI PLASTICA CONSORZIO NAZIONALE IMBALLAGGI PLASTICA CON LE CASSE CO.N.I.P. IL FUTURO È SOSTENIBILE IL CO.N.I.P. Il CO.N.I.P. Consorzio Nazionale Imballaggi in plastica è il più grande Consorzio di produttori di

Dettagli

L IMBALLAGGIO di DOMANI

L IMBALLAGGIO di DOMANI L IMBALLAGGIO di DOMANI Materiali per riciclo e recupero: Normativa Nazionale ed Europea Oreste Pasquarelli - UNIPLAST 1 DIRETTIVE del PARLAMENTO EUROPEO e del CONSIGLIO Le Direttive che riguardano specificamente

Dettagli

Quale strada? Roma 9 aprile 2014, ATIA ISWA. Valter Facciotto Direttore Generale CONAI

Quale strada? Roma 9 aprile 2014, ATIA ISWA. Valter Facciotto Direttore Generale CONAI Raggiungere in Italia il 50% di riciclo Quale strada? Roma 9 aprile 2014, ATIA ISWA Valter Facciotto Direttore Generale CONAI L ESPERIENZA DEL SETTORE IMBALLAGGI La Direttiva 1994/62 CE e la Direttiva

Dettagli

Il Progetto pilota nel Comune di POGGIO RENATICO

Il Progetto pilota nel Comune di POGGIO RENATICO Il Progetto pilota nel Comune di POGGIO RENATICO Il progetto Il Comune di Poggio Renatico, d intesa con la Provincia di Ferrara, l Agenzia di Ambito per i servizi pubblici di Ferrara (ATO 6) e il gestore

Dettagli

Le attività di riciclo e recupero: la realtà toscana verso la raccolta del. del monomateriale vetro»

Le attività di riciclo e recupero: la realtà toscana verso la raccolta del. del monomateriale vetro» Le attività di riciclo e recupero: la realtà toscana verso la raccolta del «multimateriale leggero e del monomateriale vetro» Area Rapporti con il Territorio CONAI Livorno, 13 dicembre 2012 La nuova normativa

Dettagli

Nuovi scenari contributivi CONAI negli imballaggi in plastica

Nuovi scenari contributivi CONAI negli imballaggi in plastica Nuovi scenari contributivi CONAI negli imballaggi in plastica Giorgio Quagliuolo Presidente COREPLA 30 settembre 2008 Assago Milanofiori IL CONSORZIO IL SISEMA IN ATTO: FLUSSI DI MATERIALI E FINANZIARI

Dettagli

I vantaggi ambientali, sociali ed economici del recupero degli imballaggi. Presidente CONAI Roberto De Santis Verona, 16 giugno 2015

I vantaggi ambientali, sociali ed economici del recupero degli imballaggi. Presidente CONAI Roberto De Santis Verona, 16 giugno 2015 I vantaggi ambientali, sociali ed economici del recupero degli imballaggi Presidente CONAI Roberto De Santis Verona, 16 giugno 2015 CONAI, il Consorzio Nazionale Imballaggi Riferimenti normativi: D.Lgs

Dettagli

GIORNATE DELLA SOSTENIBILITA

GIORNATE DELLA SOSTENIBILITA GIORNATE DELLA SOSTENIBILITA La raccolta differenziata fa la differenza: l importanza dei comportamenti per dare nuova vita a materiali ancora potenzialmente utili 20 Novembre 2013 Il riciclo e la sostenibilità

Dettagli

CONSORZIO VALORIZZAZIONE RIFIUTI 14

CONSORZIO VALORIZZAZIONE RIFIUTI 14 CONSORZIO VALORIZZAZIONE RIFIUTI 14 AREA SERVIZI AMBIENTALI Determinazione N - 78 del 9/03/2011 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON LA SOCIETÀ DEMAP s.r.l. DI BEINASCO DELLA PRESELEZIONE DEGLI IMBALLAGGI

Dettagli

L imballaggio cellulosico contro lo spreco di cibo dopo Expo 2015

L imballaggio cellulosico contro lo spreco di cibo dopo Expo 2015 L imballaggio cellulosico contro lo spreco di cibo dopo Expo 2015 Eliana Farotto Responsabile Ricerca e Sviluppo Comieco Lucca, 20 gennaio 2016 1 www.comieco.org Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo

Dettagli

Presentazione di Edo Ronchi

Presentazione di Edo Ronchi Presentazione di Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile Roma, 28 Ottobre 2010 Il Rapporto l Italia del riciclo 2010 Fornisce un quadro complessivo del riciclo dei rifiuti in

Dettagli

L impegno di Comieco per lo sviluppo della raccolta differenziata al Sud.

L impegno di Comieco per lo sviluppo della raccolta differenziata al Sud. L impegno di Comieco per lo sviluppo della raccolta differenziata al Sud. Castel Volturno, 28 settembre 2015 1 Obiettivo RD 50% 1985-2015 Comieco motore dello sviluppo della raccolta della carta e cartone

Dettagli

L.R. 19.12.2007, n. 45 Norme per la gestione integrata dei rifiuti e s.m.i. Approvazione del 4 Rapporto sulle raccolte differenziate 2008

L.R. 19.12.2007, n. 45 Norme per la gestione integrata dei rifiuti e s.m.i. Approvazione del 4 Rapporto sulle raccolte differenziate 2008 D.G.R. n. 588 del 26/07/2010. L.R. 19.12.2007, n. 45 Norme per la gestione integrata dei rifiuti e s.m.i. Approvazione del 4 Rapporto sulle raccolte differenziate 2008 LA GIUNTA REGIONALE PREMESSO che

Dettagli

Il Terremoto nel Centro Italia: Il contributo della ricerca nell'emergenza e nella ricostruzione

Il Terremoto nel Centro Italia: Il contributo della ricerca nell'emergenza e nella ricostruzione Il Terremoto nel Centro Italia: Il contributo della ricerca nell'emergenza e nella ricostruzione Sistema Green di gestione della frazione organica tramite il compostaggio di comunità/prossimità ENEA Sede

Dettagli

GPP ed economia circolare: le novità del collegato ambientale e il ruolo dei criteri ambientali minimi

GPP ed economia circolare: le novità del collegato ambientale e il ruolo dei criteri ambientali minimi DAL GREEN PROCUREMENT AL CIRCULAR GREEN PROCUREMENT GPP ed economia circolare: le novità del collegato ambientale e il ruolo dei criteri ambientali minimi Bologna, 1 giugno 2016 Alessandra Mascioli I CRITERI

Dettagli

La gestione dei rifiuti di imballaggio ed il ruolo di Conai e dei CdF

La gestione dei rifiuti di imballaggio ed il ruolo di Conai e dei CdF Seminario per la gestione dei rifiuti in regione Liguria La gestione dei rifiuti di imballaggio ed il ruolo di Conai e dei CdF Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio La Spezia, 28 novembre 2012

Dettagli

L Accordo Quadro Anci-Conai e la valorizzazione dei rifiuti di imballaggio

L Accordo Quadro Anci-Conai e la valorizzazione dei rifiuti di imballaggio Levanto, 9 luglio 2015 L Accordo Quadro Anci-Conai e la valorizzazione dei rifiuti di imballaggio Pierluigi Gorani Area Rapporti con il Territorio Gli imballaggi Una parte del problema 2 La crescita del

Dettagli

La raccolta e il riciclo dell alluminio

La raccolta e il riciclo dell alluminio La raccolta e il riciclo dell alluminio Giuseppina Carnimeo Consorzio Imballaggi Alluminio Taranto, 24 maggio 2011 Il Sistema CiAl 211 imprese consorziate 15 fonderie per il riciclo oltre 370 operatori

Dettagli

L economia circolare: definizione, politiche e principi economici

L economia circolare: definizione, politiche e principi economici L economia circolare: definizione, politiche e principi economici Giovanni Marin IRCrES-CNR giovanni.marin@ircres.cnr.it Regional Discussion Forum 2016 L economia Circolare: cos è e a cosa serve. E perché

Dettagli

REMADE IN ITALY. ReMade in Italy. L Associazione La certificazione Il Green Public Procurement

REMADE IN ITALY. ReMade in Italy. L Associazione La certificazione Il Green Public Procurement REMADE IN ITALY ReMade in Italy L Associazione La certificazione Il Green Public Procurement ReMade in Italy L'Associazione delle imprese della Circular Economy "Economia circolare" significa innanzitutto

Dettagli

Raccolta differenziata comunale e riciclo degli imballaggi in Italia e in Emilia Romagna Dora Rigoni Area Riciclo & Recupero

Raccolta differenziata comunale e riciclo degli imballaggi in Italia e in Emilia Romagna Dora Rigoni Area Riciclo & Recupero Raccolta differenziata comunale e riciclo degli imballaggi in Italia e in Emilia Romagna Dora Rigoni Area Riciclo & Recupero Bologna, 16 ottobre 07 Produttori e utilizzatori: il sistema consortile CONAI

Dettagli

Potenzialità di recupero di materie prime da

Potenzialità di recupero di materie prime da Industria del riciclo: Tecnologie e approcci per il recupero di raw materials da prodotti complessi a fine vita Potenzialità di recupero di materie prime da prodotti complessi a fine vita Rimini 7 novembre

Dettagli

Workshop B I centri di riuso come punto d incontro tra iniziative sociali ed ambiente: esperienze ed iniziative in Emilia-Romagna

Workshop B I centri di riuso come punto d incontro tra iniziative sociali ed ambiente: esperienze ed iniziative in Emilia-Romagna Workshop B I centri di riuso come punto d incontro tra iniziative sociali ed ambiente: esperienze ed iniziative in Emilia-Romagna Il punto di vista della Regione Emilia-Romagna Le politiche europee Nelle

Dettagli

La filiera dell organico

La filiera dell organico CREARE VALORE DAL TERRITORIO PER IL TERRITORIO La filiera dell organico Come creare valore dal Territorio per il Territorio Il gruppo Renovo 2 Renovo S.p.A. Chi siamo UNA HOLDING ITALIANA CHE SVILUPPA

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITA CONVEGNO E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia

NUOVE OPPORTUNITA CONVEGNO E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia GIOVEDI 5 MAGGIO 2015 l POSTO SALA CITTA Il Piano Nazionale GPP ed i Criteri Ambientali Minimi per l

Dettagli

L Italia del Riciclo

L Italia del Riciclo L Italia del Riciclo 2012 Credits L Italia del Riciclo 2012 Realizzato da FONDAZIONE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE FISE UNIRE Unione Nazionale Imprese Recupero Responsabili Progetto Edo Ronchi Maria Letizia

Dettagli

FORMULAZIONE VOCI DI CAPITOLATO per l uso nelle opere di ingegneria civile degli aggregati riciclati sciolti ai fini del rispetto delle norme relative all introduzione dei c.d. acquisti verdi avente voce

Dettagli

Rifiuti: imprese riciclo, mancano sbocchi per gli scarti

Rifiuti: imprese riciclo, mancano sbocchi per gli scarti Rifiuti: imprese riciclo, mancano sbocchi per gli scarti Redazione ANSA ROMA 19 ottobre 201719:43 ANSA Assorecuperi e Fise Unire (Associazioni delle imprese del settore del riciclo) evidenziano "gravi

Dettagli

La riduzione della produzione dei rifiuti: l esperienza di CONAI. Roberto Magnaghi Responsabile Settore Tecnico Modena, 22 novembre 2005

La riduzione della produzione dei rifiuti: l esperienza di CONAI. Roberto Magnaghi Responsabile Settore Tecnico Modena, 22 novembre 2005 La riduzione della produzione dei rifiuti: l esperienza di CONAI Roberto Magnaghi Responsabile Settore Tecnico Modena, 22 novembre 2005 La prevenzione secondo la normativa europea Le Direttive europee

Dettagli

sulla raccolta differenziata di carta e cartone

sulla raccolta differenziata di carta e cartone 21 Rapporto sulla raccolta differenziata di carta e cartone CARLO MONTALBETTI Direttore Generale Comieco Roma, 14 luglio 2016 0 0 www.comieco.orgconsorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi

Dettagli

Il nuovo ciclo dei rifiuti in Puglia: nuovi indirizzi di Piano e riforma della governance del ciclo integrato

Il nuovo ciclo dei rifiuti in Puglia: nuovi indirizzi di Piano e riforma della governance del ciclo integrato Il nuovo ciclo dei rifiuti in Puglia: nuovi indirizzi di Piano e riforma della governance del ciclo integrato Dott. Giovanni Campobasso Dirigente Servizi Ciclo dei Rifiuti e Bonifica Regione Puglia Rimini

Dettagli

PACK IN CARTA E CARTONE: INNOVAZIONI SOSTENIBILI. Simona Fontana Area Tecnica CONAI

PACK IN CARTA E CARTONE: INNOVAZIONI SOSTENIBILI. Simona Fontana Area Tecnica CONAI Dossier Prevenzione CONAI PACK IN CARTA E CARTONE: INNOVAZIONI SOSTENIBILI Simona Fontana Area Tecnica CONAI Il Sistema CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi E un consorzio di diritto privato, senza fini

Dettagli

Ministero dell'ambiente e della tutela del Territorio e del Mare Roma 28 Marzo 2017

Ministero dell'ambiente e della tutela del Territorio e del Mare Roma 28 Marzo 2017 Gli aspetti strategici degli impianti di compostaggio di piccola scala in determinati contesti territoriali e di assetto della gestione dei rifiuti rispetto agli impianti di grande scala Ministero dell'ambiente

Dettagli

A B. Mettiamo in circolo materia nuova. Le linee di trattamento

A B. Mettiamo in circolo materia nuova. Le linee di trattamento D C A B Mettiamo in circolo materia nuova SRI è il punto di avvio di un ciclo di valorizzazione che consente la creazione di nuove materie prime. Qui gli imballaggi da rifiuto pre e post consumo iniziano

Dettagli

REMADE IN ITALY. ReMade in Italy. L Associazione La certificazione Il Green Public Procurement

REMADE IN ITALY. ReMade in Italy. L Associazione La certificazione Il Green Public Procurement REMADE IN ITALY ReMade in Italy L Associazione La certificazione Il Green Public Procurement ReMade in Italy L'Associazione delle imprese della Circular Economy "Economia circolare" significa innanzitutto

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA, UNA BUONA PRATICA SEMPRE PIÙ DIFFUSA Ivan Stomeo Delegato ANCI nazionale Energia e Rifiuti

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA, UNA BUONA PRATICA SEMPRE PIÙ DIFFUSA Ivan Stomeo Delegato ANCI nazionale Energia e Rifiuti LA RACCOLTA DIFFERENZIATA, UNA BUONA PRATICA SEMPRE PIÙ DIFFUSA Ivan Stomeo Delegato ANCI nazionale Energia e Rifiuti DEFINIZIONE All interno della direttiva europea sui rifiuti, la raccolta differenziata

Dettagli

IMBALLAGGI E RIFIUTI DI IMBALLAGGIO

IMBALLAGGI E RIFIUTI DI IMBALLAGGIO CAPITOLO 4 IMBALLAGGI E RIFIUTI DI IMBALLAGGIO 4.1 L ACCORDO ANCI-CONAI Il nuovo accordo ANCI-CONAI, valido sino al 31 marzo 2019, prevede, in analogia al precedente accordo, la possibilità per i Comuni,

Dettagli

Il principio di prossimità per una Nuova legislazione ambientale regolamentazione nella gestione dei rifiuti urbani

Il principio di prossimità per una Nuova legislazione ambientale regolamentazione nella gestione dei rifiuti urbani Il principio di prossimità per una Nuova legislazione ambientale regolamentazione nella gestione dei rifiuti urbani Cagliari Hotel Panorama 27 maggio 2016 h.9:00 Relatore: Dott.ssa Daniela Barsanti Presidente

Dettagli

Il nuovo pacchetto europeo sull economia circolare

Il nuovo pacchetto europeo sull economia circolare Il nuovo pacchetto europeo sull economia circolare di Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile Ferrara, 21 settembre 2016 Il cambiamento verso la circular economy A fronte di

Dettagli

La raccolta dei rifiuti nel Piano regionale di gestione dei. rifiuti urbani

La raccolta dei rifiuti nel Piano regionale di gestione dei. rifiuti urbani La raccolta dei rifiuti nel Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani Deliberazione Giunta regionale n. 69/15 del 23.12.2016 Cagliari, 21 Settembre 2017 Salvatore Pinna Gerarchia dei rifiuti Elemento

Dettagli

Progetto Sistema integrato di gestione dei rifiuti

Progetto Sistema integrato di gestione dei rifiuti Il Programma Regionale di Sviluppo 2014-2019 Progetto Sistema integrato di gestione dei rifiuti Disegno di legge sulla gestione integrata dei rifiuti urbani Perequazione tariffaria e ottimizzazione impiantistica

Dettagli

Progetto Sistema integrato di gestione dei rifiuti

Progetto Sistema integrato di gestione dei rifiuti Il Programma Regionale di Sviluppo 2014-2019 Progetto Sistema integrato di gestione dei rifiuti Disegno di legge sulla gestione integrata dei rifiuti urbani Perequazione tariffaria e ottimizzazione impiantistica

Dettagli

Il Piano regionale Rifiuti della Regione Emilia-Romagna

Il Piano regionale Rifiuti della Regione Emilia-Romagna Il Piano regionale Rifiuti della Regione Emilia-Romagna Sabrina Freda Assessore Ambiente, Riqualificazione urbana 1 Il Sistema Emilia-Romagna: demografia regionale 2 A partire dalla metà degli anni novanta

Dettagli

REMADE IN ITALY. ReMade in Italy. L Associazione La certificazione per il riciclo made in Italy Il Green Public Procurement

REMADE IN ITALY. ReMade in Italy. L Associazione La certificazione per il riciclo made in Italy Il Green Public Procurement REMADE IN ITALY ReMade in Italy L Associazione La certificazione per il riciclo made in Italy Il Green Public Procurement ReMade in Italy L'Associazione delle imprese della Circular Economy "Economia circolare"

Dettagli

Green Public Procurement (GPP). Vincoli e opportunità per imprese e pubbliche amministrazioni

Green Public Procurement (GPP). Vincoli e opportunità per imprese e pubbliche amministrazioni Green Public Procurement (GPP). Vincoli e opportunità per imprese e pubbliche amministrazioni Referente di progetto: Dott.ssa Anna Bonfante Coordinatore scientifico: Prof. Fabio Pranovi Dicembre 2015 2/12

Dettagli

Dalla carta alla carta il modello circolare della filiera cellulosica

Dalla carta alla carta il modello circolare della filiera cellulosica Dalla carta alla carta il modello circolare della filiera cellulosica Roberto Di Molfetta Responsabile Riciclo e Recupero Comieco 20 giugno 2017 1 La produzione cartaria italiana ha sviluppato una propria

Dettagli

Alessandro Giambanco. Rifiuti, come un problema diventa una risorsa

Alessandro Giambanco. Rifiuti, come un problema diventa una risorsa Alessandro Giambanco Rifiuti, come un problema diventa una risorsa Verso l economia circolare L economia circolare rappresenta una parte importantissima della Green Economy volta a garantire un maggiore

Dettagli

Il ruolo della frazione organica nel percorso di evoluzione strategica di AMA

Il ruolo della frazione organica nel percorso di evoluzione strategica di AMA Il ruolo della frazione organica nel percorso di evoluzione strategica di AMA Daniele Fortini Roma, 10 Marzo 2016 Agenda La situazione attuale e i risultati raggiunti Il piano industriale di sviluppo 2

Dettagli

Il ruolo della Chimica per un Economia sostenibile e circolare. Ravenna 24 giugno 2016

Il ruolo della Chimica per un Economia sostenibile e circolare. Ravenna 24 giugno 2016 Il ruolo della Chimica per un Economia sostenibile e circolare Ravenna 24 giugno 2016 Sviluppo Sostenibile La sfida globale: soddisfare i bisogni dell uomo nei limiti delle risorse del pianeta Impronta

Dettagli

SEMINARIO DI STUDIO: I BIO-

SEMINARIO DI STUDIO: I BIO- 1 SEMINARIO DI STUDIO: I BIO- DISTRETTI, NUOVO MODELLO DI SVILUPPO RURALI ROMA 1 DICEMBRE 2016 Valorizzazione ambientale dei prodotti e delle filiere produttive italiane Riccardo Rifici - Ministero Ambiente

Dettagli

avanzate e personalizzate per costruire insieme a voi una strategia ambientale vincente basata su:

avanzate e personalizzate per costruire insieme a voi una strategia ambientale vincente basata su: Company profile Chi siamo Ecoinnovazione s.r.l fornisce servizi e soluzioni avanzate e personalizzate per costruire insieme a voi una strategia ambientale vincente basata su: analisi degli impatti ambientali

Dettagli

BANDO SMART LIVING. Sono a disposizione del bando ,00. Tipologia di Attività. Sviluppo sperimentale 40% 40% 40%

BANDO SMART LIVING. Sono a disposizione del bando ,00. Tipologia di Attività. Sviluppo sperimentale 40% 40% 40% BANDO SMART LIVING VOCE DI COSA SI TRATTA CHI PUÒ PARTECIPARE QUALI BENEFICI/QUANTI FONDI SONO MESSI A DISPOSIZIONE DESCRIZIONE Il Bando Smart Living si propone di sostenere con un contributo a fondo perduto

Dettagli