Determinazione Dirigenziale n. 866 del 13/10/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Determinazione Dirigenziale n. 866 del 13/10/2015"

Transcript

1 N. P. 66 del 10/10/2015 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX Settore Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale n. 866 del 13/10/2015 Oggetto:Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi del D.P.R. n. 59/2013 alla Ditta Ascot Industrial Srl avente sede legale in Zona Industriale 3 Strada - Gela (CL). Modifica sostanziale. Stabilimento per la fabbricazione di motori, generatori e trasformatori elettrici sito in Zona Industriale 3 Strada - Gela (CL) - Foglio di mappa n. 150, part.lle n. 175 e n. 577 nel territorio del Comune di Gela. Rappresentante Legale della Ditta Ascot Industrial Srl: Greca Luigi nato a Enna il 07/11/1941. IL DIRIGENTE Visto lo Statuto della Regione Siciliana; Vista la Legge Regionale n.2 del ; Vista la Legge Regionale n. 39 del ; Vista la Legge Regionale n.78 del ; Visto il DPR n. 59 del 13 Marzo 2013; Visto il D.Lgs. 152/2006 e ss.mm. e ii.; Vista la Legge 7 Agosto 1990 n. 241; Vista la Legge Regionale n.27 del 15 Maggio 1986; Visto il D.P.R. n. 227 del 19/10/2011; Vista la Legge 26 Ottobre 1995, n. 447; Visto il D. P. C.M. 1 Marzo 1991; Visto il D. P. C.M. 14 novembre 1997; Visto il D. R. S. n. 305 del 18/05/2011 con il quale l Assessorato Regionale al Territorio ed Ambiente ha autorizzato, ai sensi dell art. 269 del D. Lgs 152/06 e ss. mm. ii. la Ditta Ascot Industrial Srl alle emissioni in atmosfera derivanti dall impianto di verniciatura per la produzione e commercializzazione di gruppi elettrogeni; Vista l istanza di Autorizzazione Unica Ambientale e la documentazione allegata, prodotta dalla Ditta Ascot Industrial srl, trasmessa a questo Ente a mezzo pec dal SUAP del Comune di Gela con nota Prot. n del 09/10/2014, consistente nella realizzazione di una nuova cabina di verniciatura e saldatura da realizzare nell impianto di produzione e commercializzazione di gruppi elettrogeni; Viste la nota Prot. n del 04/11/2014 e la nota Prot. n del 10/11/2014 entrambe di questo Ente con le quali è stato richiesto di produrre documentazione integrativa; Vista la documentazione integrativa, prodotta dalla Ditta Ascot Industrial srl e trasmessa a mezzo pec dal SUAP del Comune di Gela il 23/03/2015 ed assunta al protocollo di questo Ente al n del 23/03/2015; Vista la Determina n. 8 del 15/04/2015 del Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela trasmessa a mezzo pec con nota Prot. n del 15/04/2015 con la quale si rilascia parere favorevole con condizioni sullo scarico;

2 Visto il verbale della Conferenza dei servizi tenutasi il 29/04/2015 durante la quale è stata richiesta documentazione tecnica integrativa; Vista la nota Prot. n del 28/04/2015 del SUAP del Comune di Gela, trasmessa a mezzo pec il 05/05/2015 con la quale sono stati trasmessi i seguenti pareri : 1. Provvedimento Prot. n del 28/04/2015 rilasciato dal Dirigente del Settore Urbanistica. Grandi Eventi; 2. Parere favorevole Prot. n del 28/04/2015 rilasciato dal Dirigente del Settore istruzione e Ambiente; Visto il provvedimento Prot. n del 28/04/2015 rilasciato dal Dirigente del Settore Urbanistica. Grandi Eventi il quale esprimeva parere favorevole condizionato all acquisizione di parere di altro Ente; Visto il parere favorevole in merito alle emissioni in atmosfera e all impatto acustico espresso dal Dirigente del Settore Istruzione e Ambiente con nota Prot. n del 28/04/2015 ; Vista la nota n del 12/05/2015 del Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela con la quale è stata trasmessa, tramite pec del , la seguente documentazione : 1. Determina n. 10 del 12/05/2015 di rettifica della Determina n. 8 del 15/04/2015 ; 2. Copia del progetto per il rinnovo dell AUA; 3. Copia della richiesta di allaccio fognario; Vista la documentazione integrativa inoltrata dalla Ditta Ascot Industrial Srl e trasmessa dal SUAP del Comune di Gela con nota Prot. n del 14/05/2015; Vista la nota del Comune di Gela Settore urbanistica, grandi eventi Prot. n del 20/05/2015, assunta al Prot. generale dell Ente con il n del 03/06/2015, con la quale si comunica che il parere Prot. n del 28/04/2015 si intende espresso favorevolmente sotto il profilo urbanistico edilizia senza condizione; Visto il parere endoprocedimentale favorevole e le relative prescrizioni, espresso dall Ufficio Periferico U.O. S2.3 di Caltanissetta durante la seduta del 15/07/2015 e trasmesso con nota Prot. n.216 del 15/07/2015 ed assunto al Prot. generale dell Ente con il N del 20/07/201 relativamente al sistema di contenimento delle emissioni proposto; Vista la ricevuta del bollettino di C. C. P. del 05/02/2015 attestante il pagamento della tassa sulla concessione governativa regionale ; Esaminati gli atti d'ufficio, DETERMINA ART.1 Adottare il provvedimento di Autorizzazione Unica Ambientale, ai sensi del D.P.R. 59/2013, relativamente ai titoli abilitativi di cui all art. 3, comma 1 lettera a), c) ed e), intestato alla Ditta Ascot Industrial Srl avente sede legale in Zona Industriale 3 Strada - Gela (CL) per lo stabilimento per la fabbricazione di motori, generatori e trasformatori elettrici sito in Zona Industriale 3 Strada - Gela (CL) - Foglio di mappa n. 150, part. lle n. 175 e n. 577 nel territorio del Comune di Gela(CL), il cui Rappresentante Legale è il Sig. Greca Luigi nato a Enna il 07/11/1941, residente a Gela (CL) in Via Marmolada n. 6. La presente Autorizzazione Unica Ambientale ricomprende i seguenti titoli abilitativi: Autorizzazione alle emissione in atmosfera, ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006 Parte Quinta, secondo le prescrizioni contenute nell Allegato A che è parte integrante del presente atto; Autorizzazione allo scarico nella rete fognaria consortile delle acque nere sanitarie provenienti esclusivamente dai servizi igienici e delle acque bianche meteoriche di cui al parere favorevole espresso con Determina n. 8 del 15/04/2015, rettificato con Determina n. 10 del 12/05/2015, dal Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela, nel rispetto di tutte le condizioni e prescrizioni ivi riportate e di quelle dettagliatamente contenute nell Allegato B che è parte integrante del presente atto; Presa d atto della Comunicazione di cui all art. 8, comma 4, della Legge 26 Ottobre 1995 n. 447, secondo il contenuto dell Allegato C che è parte integrante del presente atto.

3 ART.2 Subordinare la validità della presente Autorizzazione Unica Ambientale al rispetto di tutte le condizioni e prescrizioni tecniche, strutturali e gestionali, elencate negli Allegati A, B e C alla presente determinazione, quali parti integranti e sostanziali, pena l irrogazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente. ART. 3 Stabilire che la presente Autorizzazione Unica Ambientale ha durata pari a quindici anni, come previsto dal comma 6 dell art. 3 del DPR 59/2013, a decorrere dalla data di notifica del titolo abilitativo da parte del SUAP del Comune di Gela. Dalla data di notifica del titolo abilitativo l autorizzazione alle emissioni in atmosfera contenuta nel D. R. S. n. 305 del 18/05/2011 rilasciata dall ARTA perde efficacia. La Ditta dovrà presentare, come previsto dall art. 5 del DPR 59/2013, eventuale domanda di rinnovo della presente autorizzazione corredata dalla documentazione necessaria almeno sei mesi prima della scadenza. ART. 4 Dare atto che con la presente Autorizzazione Unica Ambientale sono fatti salvi i diritti di terzi e le norme, i regolamenti comunali e le autorizzazioni in materia urbanistica, prevenzione incendi, sicurezza e tutte le altre disposizioni di pertinenza, anche non espressamente indicate nel presente atto e previste dalla normativa vigente, così come gli specifici e motivati interventi più restrittivi o integrativi in campo ambientale che dovessero intervenire. ART. 5 Trasmettere il presente provvedimento allo Sportello Unico per le Attività Produttive territorialmente competente per i provvedimenti consequenziali. Il rilascio del titolo abilitativo da parte del SUAP di Gela, come previsto dal DPR 59/2013, potrà avvenire solo dopo che lo stesso SUAP avrà espletato i procedimenti di competenza e verificato anche che la Ditta Ascot Industrial Srl abbia provveduto alla regolarizzazione della documentazione con la normativa sul bollo. Il SUAP provvederà a trasmettere copia del provvedimento conclusivo all Autorità Competente e agli altri soggetti competenti e titolari di competenze di controllo. La Ditta Ascot Industrial srl è obbligata a comunicare all Autorità Competente ed agli altri soggetti coinvolti e titolari di competenze di controllo qualsiasi variazione dell assetto societario e qualsiasi modifica impiantistica e strutturale dello stabilimento, per i provvedimenti conseguenti.. ART. 6 Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR e ricorso straordinario al Presidente della Regione, rispettivamente entro 60 giorni ed entro 120 giorni dalla notifica. ART. 7 Dare atto che : a) il Responsabile del presente procedimento è il Dott. Ing. Francesco Toscano; b) il presente provvedimento viene pubblicato nel sito istituzionale dell Ente- Albo pretorio on line; c) non sussiste conflitto di interesse tra questa dirigenza ed il destinatario del presente provvedimento; d) la presente Determinazione non comporta impegno di spesa. Caltanissetta Il Funzionario Biologo ( D.ssa Ivana Dell Utri) f.to Dell Utri Il Funzionario incaricato di P.O. Il Dirigente di Settore ( Dott. Ing. Francesco Toscano) (D.ssa Giulia Cortina) f.to Toscano f.to Cortina

4 ALLEGATO A Visto il D.A. n.31/17 del , col quale sono stati individuati i contenuti delle relazioni di analisi, nonché le condizioni e le modalità di effettuazione dei campionamenti, le metodiche e l esposizione dei risultati analitici; Visto il D.M. del Aggiornamento dei metodi di campionamento analisi e valutazione degli inquinanti ai sensi del D.P.R. 203/88 ; Visto il Decreto ARTA 09/08/07-175/GAB - Nuove procedure in materia di autorizzazione alle emissioni in atmosfera ; Visto il Decreto ARTA 09/08/07-176/GAB - Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente ; ART.1: Ai sensi dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006 e ss. mm. ii. è concessa l autorizzazione per le emissioni in atmosfera derivanti dall impianto di verniciatura già autorizzate con DRS n. 305 del 18/05/2011 e da quelle derivanti dall impianto di verniciatura e saldatura previsto nell istanza di modifica sostanziale, alla Ditta Ascot Industrial srl avente sede legale e sede impianto in Zona Industriale 3 Strada - Gela (CL) - Foglio di mappa n. 150, part.lle n. 175 e n. 577 nel territorio del Comune di Gela il cui Rappresentante Legale è il Sig. Greca Luigi nato a Enna il 07/11/1941, residente a Gela (CL) in Via Marmolada n. 6. Costituisce parte integrante del presente allegato A la sotto elencata documentazione : All. A1: Documentazione tecnica allegata al DRS n. 305 del 18/05/2011 limitatamente a: 1. Relazione tecnico-illustrativa e schede tecniche; 2. Schede di sicurezza materie prime utilizzate; 3. Elaborati grafici; 4. Relazione integrativa e schede tecniche. All. A2: Documentazione trasmessa a mezzo pec con nota Prot. n del 09/10/2014 del SUAP del Comune di Gela (CL) ed assunta al Prot. generale n del 10/10/2014 limitatamente a : 1. Informazioni generali; 2. Planimetria catastale e IGM. All. A3: Documentazione trasmessa a mezzo pec del 23/03/2015 del SUAP del Comune di Gela (CL) ed assunta al Prot. generale n del 23/03/2015 limitatamente a : 1. Relazione tecnica; All. A4: Documentazione trasmessa dal SUAP del Comune di Gela (CL) con nota Prot. n del 14/05/2015 ed assunta al Prot. generale n del 18/05/2015 limitatamente a: 1. Integrazioni per l impianto autorizzato con DRS 305/2011; ; 2. Planimetria generale; 3. Piante, sezioni, prospetti e profili capannone industriale A1; 4. Piante, sezioni, prospetti e profili capannone industriale A2; 5. Integrazioni nuovo impianto di verniciatura e saldatura.

5 Una copia degli allegati denominati All. A1, All. A2, All. A3 ed All. A4 rimane agli atti di questo Ente presso il Settore Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa, un altra copia viene allegata al provvedimento da trasmettere al SUAP di Gela per gli adempimenti successivi. ART. 2: La presente autorizzazione è concessa per i seguenti punti di emissione e nel rispetto dei relativi limiti e prescrizioni sotto riportati : a) Limiti alle emissioni: Punto di Emissione E1 Sgrassaggio E4 E12 Forni di polimerizzazione E5 Verniciatura E8 Verniciatura E13 Saldatura Sostanza Limite mg/nm 3 Acido Fosforico ( H3PO4) 0,3 Sostanze di cui alla Tab. D del punto 4 della Parte II dell All I alla Parte V del D. Lgs 152/06 Polvere di vernice < 1,56 Polvere di vernice < 1,03 Polveri totali < 11,7 20 al raggiungimento della soglia di rilevanza Ni ++ < 0,33 NO x espressi come NO 2 < 500 E13 Saldatura Elementi di cui alle tabelle A1 e B della Parte II dell All. I alla Parte V del D. Lgs 152/06 Come previsto dal 1.1 e 2 della parte II dell All.I alla parte V del D. Lgs. 152/06 b) Una volta all anno dovrà essere eseguita l analisi delle polveri per la speciazione dei metalli contenuti al fine di rispettare i limiti del D. Lgs 152/06, allegati I, parte II, punto 2, tabella B come Classe I (Cd e suoi composti ) 0,2 mg/nm 3, Classe II (Ni) 1mg/Nm 3,Classe III (Cr III, Mn) 5 mg/nm 3. La Ditta Ascot Industrial Srl nella propria attività deve utilizzare come prodotti vernicianti solo vernici a polvere.

6 Per gli inquinanti non specificatamente individuati nella presente determinazione dovranno essere rispettati i valori limite previsti nella parte II dell Allegato I alla parte V del D.Lgs. 152/06. Tutti i punti di emissione di cui alla tabella precedente dovranno essere dotati di idonea predisposizione per il campionamento, a norma di legge, e dovranno essere resi raggiungibili ed ispezionabili nel rispetto delle norme in materia di sicurezza. Per tutti i camini dovranno essere rispettate le norme tecniche costruttive e le metodiche di campionamento vigenti. L altezza minima dei punti di emissione dovrà superare di almeno un metro il colmo del tetto e qualsiasi ostacolo o struttura distante meno di dieci metri, e comunque dovrà essere non inferiore all altezza del filo superiore delle aperture più alte dei locali abitati nel raggio di 50 metri. Per le eventuali emissioni diffuse prodotte devono essere rispettate le prescrizioni e le direttive di cui all Allegato V della parte V del D. Lgs 152/06 e il rispetto di quanto previsto dal D. A. n. 409/17 del 14/07/1997. ART.3: Il Gestore-Rappresentante Legale o suo delegato dovrà adottare un registro dove annotare ogni interruzione del normale funzionamento dei sistemi di abbattimento a disposizione dell Autorità Competente per il controllo, nel rispetto di quanto previsto nel par. 2.8 dell Allegato VI alla Parte V del D.Lgs. 152/06 e ss. mm. e ii.. E fatto salvo l obbligo di adeguamento degli impianti con l eventuale evolversi della normativa di settore. ART.4: Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato, conformemente a quanto disposto dal punto 5 dell art. 269 del D.Lgs. 152/06, dovrà, almeno quindici giorni prima di dare inizio alla messa in esercizio degli impianti nuovi darne comunicazione a questo Ente e alla Struttura Territoriale di Caltanissetta - ARPA Sicilia. La messa a regime coinciderà con la messa in esercizio. Nei dieci giorni successivi alla messa in esercizio la Ditta Ascot Industrial Srl provvederà ad effettuare per i punti di emissione degli impianti di nuova realizzazione due prelievi in giorni non consecutivi stabiliti ed indicati nella comunicazione di preavviso, nel rispetto di quanto previsto nell allegato VI alla parte quinta del D.Lgs. 152/06 e ad eseguire le relative analisi. Entro quindici giorni dalla data del prelievo, verranno comunicati ai suddetti Enti i dati relativi alle emissioni di cui al comma precedente. ART.5: Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato dovrà continuare ad effettuare con periodicità annuale la misurazione di tutte le emissioni, che per gli impianti di nuova realizzazione decorre dalla data di messa in esercizio degli stessi, dandone preavviso di almeno quindici giorni a questo Ente ed alla Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA. Sicilia e comunicando agli stessi, entro sessanta giorni dal campionamento, i risultati delle analisi in conformità a quanto disposto dal D.A. n 31/17 del 25/01/99 dell' A.R.T.A. in merito al contenuto delle relazioni di analisi alle emissioni in atmosfera. I metodi analitici ed i criteri per la valutazione della conformità dei valori misurati ai valori limite sono quelli di cui al D.M ed all allegato VI parte V del D.Lgs. 152/06 ed eventuali aggiornamenti alle norme UNI, ISO ed EN. La misurazione delle emissioni inquinanti dovrà essere effettuata con gli impianti funzionanti a pieno regime.

7 E fatto salvo l obbligo di adeguamento degli impianti con l eventuale evolversi della normativa di settore. ART.6: Gli Organi di controllo, Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta e Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA Sicilia, nell ambito delle rispettive competenze, effettueranno con periodicità almeno annuale la verifica del rispetto di quanto previsto dalle norme vigenti e dalla presente Determinazione, anche in concomitanza con gli autocontrolli a carico della Ditta. Il primo controllo avverrà entro sei mesi dal rilascio e relativa notifica del titolo abilitativo da parte del SUAP del Comune di Gela (CL) ai sensi del comma 6 dell art. 269 del D.Lgs. 152/2006 e ss. mm. ed ii.. ART.7: Il Gestore-Rappresentante Legale o suo Delegato dovrà trasmettere alla Struttura Territoriale di Caltanissetta ARPA Sicilia, ai fini del corretto svolgimento delle attività di controllo, copia degli elaborati progettuali, vistati e timbrati, costituenti parte integrante del presente provvedimento. ART.8: Tutte le comunicazioni dirette a questo Ente vanno inoltrate con plico raccomandato o con posta elettronica certificata.

8 ALLEGATO B ART.1: E concessa l autorizzazione allo scarico nella rete fognaria consortile delle acque nere sanitarie provenienti dai servizi igienici e delle acque bianche meteoriche della Ditta Ascot Industrial Srl, avente sede legale e sede impianto in Zona Industriale 3 Strada - Gela (CL) - Foglio di mappa n. 150, part. lle n. 175 e n. 577 nel territorio del Comune di Gela il cui Rappresentante Legale è il Sig. Greca Luigi nato a Enna il 07/11/1941, residente a Gela (CL) in Via Marmolada n. 6. ART. 2: Costituisce parte integrante del presente allegato B la seguente documentazione: All. B1 : Determina n. 8 del 15/04/2015 inerente il parere favorevole espresso dal Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela(CL) trasmessa con nota Prot. n del 15/04/2015 ; All. B2: Relazione tecnica; All. B3: Elaborati : Planimetrie, piante, prospetti, sezioni e particolari costruttivi; All. B4: Determina n. 10 del 12/05/2015 di rettifica della Determina n. 8 del 15/04/2015 trasmessa con nota Prot. n del 12/05/2015 dal Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela(CL); ART.3: La presente autorizzazione è concessa alle seguenti condizioni riportate nel parere rilasciato dal Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Caltanissetta di cui alla Determina n. 8 del 15/04/2015 e n. 10 del 12/05/2015: a) Vengano scaricate in fognatura esclusivamente acque nere sanitarie così come ipotizzato nella relazione tecnica allegata all istanza per un massimo di 300 mc/anno; b) Vengano scaricate in fognatura esclusivamente acque bianche meteoriche prive di ogni elemento inquinante; c) La società dovrà garantire il rispetto dei limiti di accettabilità allo scarico nel rispetto della vigente normativa nonchè del D. R. S. 513/2007 e s. m. i.. d) Prima dell invio dei reflui in fognatura si dovrà produrre un certificato analitico, firmato da un professionista abilitato avente specifiche competenze in materia, da parte della società ASCOT INDUSTRIAL srl ; e) Le tabelle sulla quantità e qualità del refluo che verrà inviato al sistema di ricezione dovranno essere verificate con cadenza di almeno una volta all anno con firma del tecnico abilitato avente specifiche competenze in materia da parte della società ASCOT INDUSTRIAL srl, entro il mese di Gennaio di ogni anno; f) La società dovrà comunicare al Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela e alla Raffineria di Gela le risultanze analitiche e quantitative che annualmente dichiarerà di smaltire al sistema ricettivo entro il mese di Gennaio di ogni anno; g) Rispettare le prescrizioni del Regolamento per il servizio di Fognatura e Depurazione del Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela e a versare gli oneri di fognatura e depurazione come da tariffa Consortile, nonché a versare gli oneri di fognatura e Depurazione delle acque di prima pioggia allorquando sarà realizzato l impianto consortile di trattamento acque di prima pioggia. Inoltre, deve essere presente un pozzetto di ispezione per ogni linea di acque meteoriche ed un separato pozzetto di ispezione per ogni linea di acque nere, tutti collocati subito a monte

9 dei rispettivi punti di allaccio alle reti; lo scarico dovrà essere adeguato alle norme tecniche generali ed a quelle integrative di attuazione, anche se più restrittive, che saranno eventualmente emanate dalle competenti autorità. Ogni altro refluo liquido che si dovesse originare dall attività dello stabilimento andrà gestito e smaltito nel rispetto della normativa vigente in materia di rifiuti. ART.4: La Ditta ASCOT INDUSTRIAL srl dovrà richiedere nuova autorizzazione allo scarico per ogni diversa destinazione dell insediamento, in caso di ampliamento e/o ristrutturazione. ART. 5: La Ditta ASCOT INDUSTRIAL srl dovrà notificare a questo Ente ed al Consorzio ASI in Liquidazione - Gestione Separata IRSAP di Gela ogni eventuale trasferimento della gestione e/o della proprietà dell insediamento e richiedere nuova autorizzazione allo scarico. ART.6: Il Consorzio ASI in Liquidazione Gestione Separata IRSAP di Gela è autorizzato a fare eseguire, all interno dell insediamento produttivo, tutte le ispezioni ritenute necessarie all accertamento delle condizioni che danno luogo alla formazione degli scarichi. Una copia degli allegati denominati All.B1, All. B2, All. B3 e All. B4 rimane agli atti di questo Ente presso il Settore Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa, un altra copia viene allegata al provvedimento da trasmettere al SUAP di Gela per gli adempimenti successivi.

10 ALLEGATO C Si prende atto della seguente documentazione : 1. Relazione di perizia fonometrica in ambiente esterno, redatta ai sensi della Legge n. 447/1995, dal tecnico abilitato, Dott. Giuseppe Mazza, trasmessa dal SUAP del Comune di Gela (CL) con nota prot. n del 14/05/2015 ed assunta al Prot. generale n del 18/05/2015; 2. Relazione integrativa del 28/04/2015 sottoscritta dal tecnico abilitato, Dott. Giuseppe Mazza. Entrambe costituiscono parte integrante del presente allegato, per le quali il Comune di Gela (CL) ha espresso parere favorevole con nota Prot. n del 28/04/2015. L attività potrà essere effettuata solo nelle ore diurne ( ore ), dal momento che le misure di rumore sono state effettuate solo in dette ore. Una copia della Relazione di perizia fonometrica e della relazione integrativa rimane agli atti di questo Ente presso il Settore Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa, un altra copia viene allegata al provvedimento da trasmettere al SUAP di Gela per gli adempimenti successivi.

11

12 CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Visto l attestato del responsabile della tenuta dell Albo Pretorio on-line, si certifica che una copia del presente atto è pubblicata all Albo Pretorio per giorni 15 dal 19/10/2015 al 02/11/2015. La stessa ha valore di pubblicità notizia. Caltanissetta, Il Segretario Generale

Determinazione Dirigenziale n. 426 del

Determinazione Dirigenziale n. 426 del N. P. 36 del 30.05.2016 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 987 del

Determinazione Dirigenziale n. 987 del N. P. 81 del 13.11.2015 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta N. P. 73 del 28.10.2015 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 329 del 20.04.2016

Determinazione Dirigenziale n. 329 del 20.04.2016 N. P. 31 del 19.04.2016 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta N. P. 12 del 24.01.2018 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta V SETTORE Territorio e Ambiente Determinazione Dirigenziale n. 53 del 25.01.2018

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO Fascicolo N / /2010 Registro Raccolta N /2010_ PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO AREA AMBIENTE DIREZIONE CONTROLLO E PREVENZIONE AMBIENTALE UFFICIO CONTROLLO INQUINAMENTO ATMOSFERICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 839 del 17/06/2014

Decreto Dirigenziale n. 839 del 17/06/2014 Decreto Dirigenziale n. 839 del 17/06/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 5 - Direzione Generale per l'ambiente e l'ecosistema U.O.D. 17 - UOD Autorizzazioni

Dettagli

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE OGGETTO: DPR N. 59/2013 - AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DELLA DITTA INDIVIDUALE TAPPEZZERIA

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORIZZAZIONE

PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORIZZAZIONE PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORIZZAZIONE SETTORE AMBIENTE E TERRITORIO, POLITICHE COMUNITARIE E ATTIVITA' NEGOZIALE Proposta n. 1820/2013 Determ. n. 1582 del

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 130 del 07/06/2012

Decreto Dirigenziale n. 130 del 07/06/2012 Decreto Dirigenziale n. 130 del 07/06/2012 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 6 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - CE -

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO Fascicolo N / /2010 Registro Raccolta N /2010_ PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO AREA AMBIENTE DIREZIONE CONTROLLO E PREVENZIONE AMBIENTALE UFFICIO CONTROLLO INQUINAMENTO ATMOSFERICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-3164 del 20/06/2017 Oggetto D.P.R. 13 marzo

Dettagli

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: DPR N. 59/2013 - AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE. DITTA TRIO SRL (C.F. 03490830266),

Dettagli

COMUNE DI FORLI' Area Servizi al Territorio SERVIZIO INNOVAZIONE IMPRESE E PROFESSIONISTI UNITA' SUAP

COMUNE DI FORLI' Area Servizi al Territorio SERVIZIO INNOVAZIONE IMPRESE E PROFESSIONISTI UNITA' SUAP Imposta di bollo assolta con mod. F23 COMUNE DI FORLI' Area Servizi al Territorio SERVIZIO INNOVAZIONE IMPRESE E PROFESSIONISTI UNITA' SUAP Rif. a Prot. Gen. n. 79767/2013 Fascicolo 2013/06.09/117 Oggetto:

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-102 del 11/01/2017 Oggetto D.P.R. 13 marzo

Dettagli

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta V SETTORE Territorio e Ambiente

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta V SETTORE Territorio e Ambiente N. P. 62 del 17.08.2017 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (L.r.15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta V SETTORE Territorio e Ambiente Determinazione Dirigenziale n. 611 del 18.08.2017

Dettagli

Comune di Villafranca di Verona PRO VINCIA DI VE RO NA

Comune di Villafranca di Verona PRO VINCIA DI VE RO NA Comune di Villafranca di Verona PRO VINCIA DI VE RO NA AREA 4 - SERVIZI TECNICI UNITA' ECOLOGIA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE N. 2322 DEL 25/08/2017 Oggetto: DITTA LAMACART SPA-UNITA' LOCALE DI VIA I MAGGIO

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-4426 del 22/08/2017 Oggetto Determina adozione

Dettagli

Provincia di Forlì-Cesena

Provincia di Forlì-Cesena Provincia di Forlì-Cesena AMBIENTE E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Fascicolo n. 2014/09.02.05/000262 DETERMINAZIONE N. 3788 del 15/12/2014 OGGETTO: D.P.R. 13 MARZO 2013 N 59 - LA CART S.R.L. CON SEDE LEGALE

Dettagli

6^ Settore DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 44 del Il Dirigente di Settore

6^ Settore DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 44 del Il Dirigente di Settore COPIA CONFORME ALL ORIGINALE 6^ Settore 4^ SERVIZIO - TUTELA AMBIENTALE Oggetto: Autorizzazione Unica Ambientale, ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n.59. Ditta: Soc. Coop. Agricola "SAN FRANCESCO DI PAOLA"

Dettagli

AMBIENTE Autorizzazione unica ambientale

AMBIENTE Autorizzazione unica ambientale Numero 2151 Reg. Determinazioni Registrato in data 21/11/2017 AMBIENTE Autorizzazione unica ambientale Dirigente: CLAUDIO CONFALONIERI OGGETTO DPR 13.03.2013 N 59, AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DITTA

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-1845 del 15/06/2016 Oggetto D.P.R. 13 marzo

Dettagli

18 24/01/

18 24/01/ DECRETO DIRIGENZIALE AREA GENERALE DI COORDINAMENTO A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile COORDINATORE DIRIGENTE SETTORE Dr. Palmieri Michele Dr.ssa Pagnozzi Lucia

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-2547 del 19/05/2017 Oggetto Atto di adozione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria Proposta nr. 113 del 29/10/2013 - Determinazione nr. 2563 del 29/10/2013 OGGETTO: D.P.R. 59/2013 e D.Lgs. 152/06 e s.m.i.

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 87 del 16/05/2013

Decreto Dirigenziale n. 87 del 16/05/2013 Decreto Dirigenziale n. 87 del 16/05/2013 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 6 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - CE -

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale. Dipartimento 04 Servizio 04. Procedimenti integrati e sanzioni ambientali

Città Metropolitana di Roma Capitale. Dipartimento 04 Servizio 04. Procedimenti integrati e sanzioni ambientali Città Metropolitana di Roma Capitale Dipartimento 04 Servizio 04 Procedimenti integrati e sanzioni ambientali e-mail: p.camuccio@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3115 del 03/07/2015 RIFERIMENTI

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 546 del 24.06.2015

Determinazione Dirigenziale n. 546 del 24.06.2015 N. P. 34 del 16/06/2015 Provincia Regionale di Caltanissetta ora Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 8/2014) IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 190 del 11/07/2011

Decreto Dirigenziale n. 190 del 11/07/2011 Decreto Dirigenziale n. 190 del 11/07/2011 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 7 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - Napoli

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-4999 del 13/12/2016 Oggetto D.P.R. 13 marzo

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 163 del 21/07/2011

Decreto Dirigenziale n. 163 del 21/07/2011 Decreto Dirigenziale n. 163 del 21/07/2011 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 6 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - CE -

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-952 del 08/04/2016 Oggetto AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Autorità Idrica Toscana Destinatario Sig. MARES SRL (P.IVA ) Sede legale: Via Tuffarelli II n. 70 nel Comune di San Giorgio a Cremano (NA)

Autorità Idrica Toscana Destinatario Sig. MARES SRL (P.IVA ) Sede legale: Via Tuffarelli II n. 70 nel Comune di San Giorgio a Cremano (NA) Autorità Idrica Toscana Destinatario Sig. MARES SRL (P.IVA 03083751218) Sede legale: Via Tuffarelli II n. 70 nel Comune di San Giorgio a Cremano (NA) Oggetto: Parere A.U.A. per lo scarico di acque reflue

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N IN DATA

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N IN DATA PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 2599 IN DATA 28-09-2010 Oggetto: Aggiornamento dell Autorizzazione Integrata Ambientale

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-4629 del 22/11/2016 Oggetto DPR n. 59/2013,

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-1054 del 15/04/2016 Oggetto ALI spa CARPIGIANI

Dettagli

Parere n. 319/AUA del 10/06/2015. Il Responsabile

Parere n. 319/AUA del 10/06/2015. Il Responsabile Autorità Idrica Toscana Destinatario Sig. ALESSIO CIAMPI CIAMPI ALESSIO (P.IVA 05405590489) Sede legale: Via Provinciale di Mercatale n. 8/10 nel Comune di Vinci (FI) Oggetto: Parere A.U.A. per lo scarico

Dettagli

REGIONE TOSCANA DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA SETTORE AUTORIZZAZIONI AMBIENTALI Il Dirigente Responsabile: MIGLIORINI SIMONA Decreto non soggetto a controllo ai sensi della D.G.R. n. 548/2012 Numero interno

Dettagli

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE Imposta di bollo n. identificativo 01160053437199 (Decr.Inter 10.11.2011) COMUNE DI TAGGIA PROVINCIA DI IMPERIA Via San Francesco n. 441 - CAP 18018 Tel. 0184/476222 - Fax 0184/477200 http:www.taggia.it.

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 330 del 22/04/2016

Determinazione Dirigenziale n. 330 del 22/04/2016 N. P. 32 del 22/04/2016 Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 15/2015) già Provincia Regionale di Caltanissetta IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-5192 del 28/09/2017 Oggetto D.P.R. 13 Marzo

Dettagli

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI AREA ECOLOGIA TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE DIREZIONE AMMINISTRATIVA

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI AREA ECOLOGIA TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE DIREZIONE AMMINISTRATIVA CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI AREA ECOLOGIA TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL AMBIENTE DIREZIONE AMMINISTRATIVA CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI Prot. Inf. n. Prot. int. n. DETERMINAZIONE N. DEL Oggetto: Autorizzazione

Dettagli

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE OGGETTO: DOMANDA UNICA N. 39782 - DPR N. 59/2013 E S.M.I. - AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-861 del 21/02/2017 Oggetto D.P.R. 13 MARZO

Dettagli

NOTE INFORMATIVE DA LEGGERE CON ATTENZIONE

NOTE INFORMATIVE DA LEGGERE CON ATTENZIONE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE Richiesta titolo abilitativo di cui alla lett. a) co.1 art.3 del D.P.R. n.59/2013: - autorizzazione allo scarico in fognatura di acque reflue industriali e/o di prima pioggia

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE. SU PROPOSTA del Direttore della Direzione Regionale Attività Produttive e Rifiuti;

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE. SU PROPOSTA del Direttore della Direzione Regionale Attività Produttive e Rifiuti; OGGETTO: Mattucci S.r.l. - Autorizzazione unica ai sensi dell art. 208 del D. Lgs. n. 152/2006 Modifica di un impianto (esistente) di gestione di rifiuti speciali pericolosi e non, sito in località Monna

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO

PROVINCIA DI ORISTANO PROVINCIA DI ORISTANO PROVÌNTZIA DE ARISTANIS SETTORE AMBIENTE E SUOLO UFFICIO EMISSIONI IN ATMOSFERA ED INQUINAMENTO ACUSTICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 299 del 26/02/2016 Oggetto: AUTORIZZAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO TERRITORIO. SU PROPOSTA del Dirigente dell Area Rifiuti, della Direzione regionale Energia, Rifiuti, Porti e Aeroporti ;

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO TERRITORIO. SU PROPOSTA del Dirigente dell Area Rifiuti, della Direzione regionale Energia, Rifiuti, Porti e Aeroporti ; del 21.04.2010, B2232 OGGETTO: Eco X S.r.l. Autorizzazione all esercizio di un impianto di gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, ai sensi dell articolo 210 del D.Lgs. 152/06 e e dell

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 258 del 11/10/2011

Decreto Dirigenziale n. 258 del 11/10/2011 Decreto Dirigenziale n. 258 del 11/10/2011 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 7 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - Napoli

Dettagli

PROVINCIA SUD SARDEGNA

PROVINCIA SUD SARDEGNA Regolamento per il rilascio delle autorizzazioni allo scarico delle acque reflue fuori dalla pubblica fognatura, approvato con delibera del Consiglio provinciale del 23 novembre 2016, n. 20 PREMESSA La

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-639 del 15/03/2016 Oggetto CMB srl con sede

Dettagli

REGIONE TOSCANA DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA SETTORE AUTORIZZAZIONI AMBIENTALI. Responsabile di settore: RAFANELLI ANDREA

REGIONE TOSCANA DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA SETTORE AUTORIZZAZIONI AMBIENTALI. Responsabile di settore: RAFANELLI ANDREA REGIONE TOSCANA DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA SETTORE AUTORIZZAZIONI AMBIENTALI Responsabile di settore: RAFANELLI ANDREA Decreto non soggetto a controllo ai sensi della D.G.R. n. 553/2016 Numero interno

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 1073 del 22/12/2014

Determinazione Dirigenziale n. 1073 del 22/12/2014 N. P. 76 del 16/12/2014 Provincia Regionale di Caltanissetta ora Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 8/2014) IX SETTORE Territorio, Ambiente e Gestione Amministrativa Determinazione Dirigenziale

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 280 del 08/10/2010

Decreto Dirigenziale n. 280 del 08/10/2010 Decreto Dirigenziale n. 280 del 08/10/2010 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 7 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - Napoli

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA TUTELA DEL SUOLO E RIFIUTI Proposta nr. 265 del 02/12/2015 - Determinazione nr. 2836 del 02/12/2015 OGGETTO: DPR n. 59/2013 Modifica per volturazione

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SETTORE AMBIENTE E TERRITORIO, POLITICHE COMUNITARIE E ATTIVITA' NEGOZIALE Proposta n. 2612/2013 Determ. n. 2312 del 30/10/2013 Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE COMUNE DI CASTELLANA GROTTE Provincia di Bari V SETTORE URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA- SUAP - Il Dirigente Sportello Unico Attività Produttive Autorizzazione Unica Ambientale n. 1/2015 Oggetto: Provvedimento

Dettagli

Autorità Idrica Toscana

Autorità Idrica Toscana Grosseto 05/04/2013 Prot. P. or. Spett. Unione Comuni Montani Colline del Fiora Sig. Daniele Magnapane P.or Spett. Dipartimento ARPAT Grosseto Dr. Fabio Anedda P.or Spett. Acquedotto del Fiora S.p.A. Ing.

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-46 del 28/01/2016 Oggetto DPR 13 MARZO 2013

Dettagli

Spettabile ACQUE NORD s.r.l. Via San Bernardino n VERBANIA Alla cortese attenzione del Presidente

Spettabile ACQUE NORD s.r.l. Via San Bernardino n VERBANIA Alla cortese attenzione del Presidente 1 REVISIONE 05 - del 03.01.2012 Spettabile ACQUE NORD s.r.l. Via San Bernardino n. 50 28922 VERBANIA Alla cortese attenzione del Presidente OGGETTO: D.Lgs n. 152/2006 e ss.mm.ii., L.R. 48/93, D.P.G.R.

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-2808 del 01/06/2017 Oggetto DPR n. 59/2013,

Dettagli

Area 3. (Area )

Area 3. (Area ) Area 3 U.O. Aria - Energia - A.U.A. Determinazione n REGDE / 660 / 2015 Lodi 21-08-2015 (Area 3-131 - 2015) OGGETTO: INOXFUCINE SPA SEDE LEGALE IN COMUNE DI MILANO, VIA ALBERTO DA GIUSSANO,1 ED INSEDIAMENTO

Dettagli

OGGETTO: Istanza per il rilascio dell autorizzazione unica ambientale ai sensi del D.P.R. n. 59 del legale in Via

OGGETTO: Istanza per il rilascio dell autorizzazione unica ambientale ai sensi del D.P.R. n. 59 del legale in Via MARCA DA BOLLO (schema di istanza per il rilascio dell autorizzazione unica ambientale ai sensi del D.P.R. n. 59 del 13.03.2013) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Territorialmente competente

Dettagli

Soggetto competente: Servizio Qualità dell Aria della Provincia di Pordenone

Soggetto competente: Servizio Qualità dell Aria della Provincia di Pordenone ALLEGATO B Autorizzazione alle emissioni in atmosfera Soggetto competente: Servizio Qualità dell Aria della Provincia di Pordenone 1. DOCUMENTAZIONE TECNICA ISTRUITA - relazione tecnica sull attività produttiva

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-1819 del 13/06/2016 Oggetto Adozione di Autorizzazione

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-1018 del 14/04/2016 Oggetto AGGIORNAMENTO

Dettagli

AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE Titolo abilitativo: autorizzazione allo scarico in fognatura di acque reflue industriali e/o di prima pioggia

AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE Titolo abilitativo: autorizzazione allo scarico in fognatura di acque reflue industriali e/o di prima pioggia AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE Titolo abilitativo: autorizzazione allo scarico in fognatura di acque reflue industriali e/o di prima pioggia NOTE A CHIARIMENTO DA LEGGERE CON ATTENZIONE - ai fini dell

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE

IL DIRIGENTE DEL SETTORE Prot. n. 78040 del 20.11.2014 OGGETTO: Autorizzazione Unica Ambientale D.P.R. n. 59 del 13/03/2013. Richiedente: LA CITTA DEL DIVERTIMENTO S.r.l. Attività/Impianto: Parco giochi acquatici, attività ludiche,

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 138 del 27/05/2011

Decreto Dirigenziale n. 138 del 27/05/2011 Decreto Dirigenziale n. 138 del 27/05/2011 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 7 Settore provinc.ecologia,tutela dell'amb.,disinquinam.,protez.civ. - Napoli

Dettagli

AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE MODIFICA NON SOSTANZIALE (Art. 29-nonies del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.)

AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE MODIFICA NON SOSTANZIALE (Art. 29-nonies del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.) AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE MODIFICA NON SOSTANZIALE (Art. 29-nonies del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.) Il sottoscritto nato/a a Prov. il in qualità di Gestore Legale Rappresentante delegato della Ditta

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-1701 del 30/03/2017 Oggetto D.P.R. 13 Marzo

Dettagli

Oggetto: D.P.R. 59/ AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE -

Oggetto: D.P.R. 59/ AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE - provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: D.P.R. 59/2013 - AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE - EURO&PROMOS LAUNDRY SRL (C.F.

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2017-4716 del 06/09/2017 Oggetto Atto di adozione

Dettagli

Prot. n del 19/10/2016. Registro di Settore n.301 del 19/10/2016 1/5

Prot. n del 19/10/2016. Registro di Settore n.301 del 19/10/2016 1/5 Prot. n. 52999 del 19/10/2016 OGGETTO: Autorizzazione Unica Ambientale D.P.R. n. 59 del 13/03/2013 - Richiedente: GRUPPO ECO IMBALLAGGI S.R.L. Attività/Impianto: Gestione rifiuti non pericolosi Localizzazione:

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-3668 del 04/10/2016 Oggetto Art. 272 comma

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE ASSESSORATO TERRITORIO E AMBIENTE DIPARTIMENTO TERRITORIO E AMBIENTE DIREZIONE AMBIENTE SERVIZIO TUTELA DELLE ACQUE DALL'INQUINAMENTO E GESTIONE DEI RIFIUTI PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE OGGETTO : MODIFICA

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA

PROVINCIA DI GORIZIA PROVINCIA DI GORIZIA 34170 Gorizia - Corso Italia, 55 - tel. 0481/385277 - FAX 0481/385251 - cod. Fisc e P.IVA 00123060311 DIREZIONE SVILUPPO TERRITORIALE E AMBIENTE Servizio Tutela del Territorio e Ambiente

Dettagli

D.R.S. n 322 Concessione n /2017 REPUBBLICA ITALIANA

D.R.S. n 322 Concessione n /2017 REPUBBLICA ITALIANA D.R.S. n 322 Concessione n /2017 Repertorio n del REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO 3 Gestione tecnico

Dettagli

Regione Umbria DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DEL 28/03/2017

Regione Umbria DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DEL 28/03/2017 Regione Umbria Giunta Regionale DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA, AMBIENTE, ENERGIA, CULTURA, BENI CULTURALI E SPETTACOLO Servizio Autorizzazioni ambientali (AIA e AUA) DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2922

Dettagli

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE OGGETTO: DOMANDA UNICA N. 44716 - DPR N. 59/2013 E S.M.I. - AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO Dipartimento Ambiente e Territorio Unità di Servizio 2.2 Tutela dell Ambiente

PROVINCIA DI LIVORNO Dipartimento Ambiente e Territorio Unità di Servizio 2.2 Tutela dell Ambiente PROVINCIA DI LIVORNO Dipartimento Ambiente e Territorio Unità di Servizio 2.2 Tutela dell Ambiente SCHEMI PROCEDURALI PER LA GESTIONE DELLE PRATICHE INERENTI L AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Il giorno

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-2022 del 27/06/2016 Oggetto Autorizzazione

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 86 del 25/07/2014

Decreto Dirigenziale n. 86 del 25/07/2014 Decreto Dirigenziale n. 86 del 25/07/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 5 - Direzione Generale per l'ambiente e l'ecosistema U.O.D. 16 - UOD Autorizzazioni

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-1927 del 20/06/2016 Oggetto Autorizzazione

Dettagli

ALLEGATO (ATTIVAZIONE EMISSIONE EC22)

ALLEGATO (ATTIVAZIONE EMISSIONE EC22) ALLEGATO (ATTIVAZIONE EMISSIONE EC22) PRESCRIZIONI SPECIFICHE PER L ATTIVAZIONE DELL EMISSIONE 1. Ai sensi del D.Lgs. 152/2006, art. 269, co. 5, il periodo intercorrente tra la data di messa a in esercizio

Dettagli

Tariffe e addebiti vari

Tariffe e addebiti vari REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Parte II Fognatura e Depurazione Allegato Tariffe e addebiti vari Regolamento del Servizio Idrico Integrato Parte II 1/14 Elaborato A CONTRIBUTO FISSO AI FINI

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-2067 del 29/06/2016 Oggetto D.P.R. 13 marzo

Dettagli

AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA COMUNE DI CAPANNORI Numero di Pratica / AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Protocollo DOMANDA DI AUT-ASILI-NIDO con linee guida aprile 2014 Inviare esclusivamente

Dettagli

Prot. n Del 06/10/2016. Registro di Settore n. 279 del 06/10/2016 1/5

Prot. n Del 06/10/2016. Registro di Settore n. 279 del 06/10/2016 1/5 Prot. n. 50473 Del 06/10/2016 OGGETTO: Autorizzazione Unica Ambientale D.P.R. n. 59 del 13/03/2013. Richiedente: GELIT S.R.L. Attività/Impianto: Produzione di prodotti alimentari surgelati Localizzazione:

Dettagli

COMUNE DI ARENZANO PROVINCIA DI GENOVA AREA II - Sviluppo Economico SERVIZIO: S.U.A.P. N.14 del 18/12/2014

COMUNE DI ARENZANO PROVINCIA DI GENOVA AREA II - Sviluppo Economico SERVIZIO: S.U.A.P. N.14 del 18/12/2014 COMUNE DI ARENZANO PROVINCIA DI GENOVA AREA II - Sviluppo Economico SERVIZIO: S.U.A.P. ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE RILASCIATO DALLA PROVINCIA DI GENOVA ALLA ECO ERIDANIA

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA

PROVINCIA DI GORIZIA PROVINCIA DI GORIZIA 34170 Gorizia- Corso Italia, 55 - tel. 0481/385277 - FAX 0481/385251 - cod. Fisc e P.IVA 00123060311 DIREZIONE SVILUPPO TERRITORIALE E AMBIENTE Servizio Tutela del Territorio e Ambiente

Dettagli

Il Responsabile Servizio Edilizia Privata -SUAP

Il Responsabile Servizio Edilizia Privata -SUAP di Pesaro Determinazione Servizio Ufficio SUAP Determinazione n 585 del 06/04/2016 documento n. 682 Oggetto: APPROVAZIONE DEI VERBALI RELATIVI ALLE SEDUTE DELLA CONFERENZA DI SERVIZI PER AMPLIAMENTO AL

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-2089 del 01/07/2016 Oggetto D.LGS. 152/06

Dettagli

Le procedure previste dal D.P.R. 59/2013 ed i portali per la presentazione della domanda

Le procedure previste dal D.P.R. 59/2013 ed i portali per la presentazione della domanda Mantova, 10 maggio 2017 Le procedure previste dal D.P.R. 59/2013 ed i portali per la presentazione della domanda Dott. Ing. Sandro Bellini Responsabile Servizio Acque e Suolo, Protezione Civile Ing. Lara

Dettagli

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPAE Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-1792 del 13/06/2016 Oggetto Adozione di Autorizzazione

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 100 del 03/09/2014

Decreto Dirigenziale n. 100 del 03/09/2014 Decreto Dirigenziale n. 100 del 03/09/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 5 - Direzione Generale per l'ambiente e l'ecosistema U.O.D. 16 - UOD Autorizzazioni

Dettagli

COMUNE DI TREZZANO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO Via IV Novembre, 20090

COMUNE DI TREZZANO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO Via IV Novembre, 20090 COMUNE DI TREZZANO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO Via IV Novembre, 20090 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 901 / 2016 Prop. n. 2417 OGGETTO: PIANO RISANAMENTO ACUSTICO AZIENDA S.I.I.T SRL PER INSEDIAMENTO

Dettagli

IL DIRIGENTE. Vista la sotto riportata Relazione del Responsabile del Procedimento:

IL DIRIGENTE. Vista la sotto riportata Relazione del Responsabile del Procedimento: 19/06/2017 09:06, registrato nel sistema documentale del Comune di Cesena con ID 171345 - Delibera di Giunta 2017/35 del esecutiva dal OGGETTO: Art. 269 del D.Lgs 152/06 s.m.i. - Autorizzazione alle emissioni

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORIZZAZIONE

PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORIZZAZIONE PROVINCIA REGIONALE di A G R I G E N T O DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE AUTORIZZAZIONE SETTORE AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE COMUNITARIE E ATTIVITA' NEGOZIALE Proposta n. 618/2013 Determ. n. 562 del 08/03/2013

Dettagli

Libero Consorzio Comunale di Trapani (ex art. 1 della L.R. n. 8 del 24/03/2014) già Provincia Regionale di Trapani

Libero Consorzio Comunale di Trapani (ex art. 1 della L.R. n. 8 del 24/03/2014) già Provincia Regionale di Trapani Libero Consorzio Comunale di Trapani (ex art. 1 della L.R. n. 8 del 24/03/2014) già Provincia Regionale di Trapani SETTORE Territorio, Ambiente, Riserve Naturali, Protezione Civile, Sviluppo Economico

Dettagli