Letteria Spuria. Mondi digitali: tra realtà e virtualità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Letteria Spuria. Mondi digitali: tra realtà e virtualità"

Transcript

1 Letteria Spuria Mondi digitali: tra realtà e virtualità Le brevi considerazioni di seguito esposte sono state sollecitate dal tema di riflessione proposto dalle note introduttive al Seminario di Studi Idee per la Rappresentazione, dalla rilettura della nuova edizione del noto saggio Reale e Virtuale di Tomás Maldonado 1, dall incessantemente navigazione, da osservatore e (talvolta) da protagonista, attraverso i mondi digitali (reali e virtuali) dello spazio 3W 2, alla ricerca di nuove idee per la rappresentazione. Lo spazio 3W è il luogo in cui flussi digitali di scene tridimensionali si incontrano, sovrappongono, confondono e contaminano, assottigliando e, talvolta, annullando i confini tra ciò che è una rappresentazione digitale virtuale (ossia, una scena fotorealistica di paesaggi e architetture appartenenti a un mondo sintetico) e ciò che è una rappresentazione digitale reale (ossia, una scena iperrealistica di paesaggi e architetture appartenenti al mondo corrente). L uomo-osservatore/protagonista esplora interattivamente (percorrendo o sorvolando) mondi e paesaggi digitali (reali e virtuali) alternando repentinamente (o utilizzando contemporaneamente) viste zenitali e viste immersive. In entrambi i casi, l azione è quella della navigazione on-line, solitaria, in cui non contano il tempo, la distanza da coprire e il percorso da seguire, ma soltanto la posizione di partenza, quella di arrivo e (eventualmente) le posizioni degli altri internauti. È come se l homo hypertechnologicus dell era della microelettrica e dell informatica, immerso in uno spazio di cui non riesce a percepire la geografia e i confini, si aggrappi a una mappa digitale, vera soltanto per quel particolare viaggio virtuale. Nel dettaglio, il mondo e i paesaggi digitali reali ai quali si fa riferimento sono quelli dei Globi 3D, quelli virtuali appartengono al mondo sintetico di Second life. Navigare attraverso gli uni o l altro 258

2 LETTERIA SPURIA Fig. 1. Mappa di valori sull uso di Virtual Earth. In evidenza i luoghi virtualmente più visitati. è, dal punto di vista tecnico, pressoché equivalente; le finalità della navigazione, però, sono, in linea generale, diametralmente opposte: si percorrono paesaggi digitali reali per conoscere, appropriarsi e usare il mondo corrente; viceversa, si percorrono paesaggi digitali virtuali per evadere dalla realtà che ci circonda e crearne una alternativa. Globi 3D I Globi 3D sono rappresentazioni digitali interattive e iperrealistiche della superficie della terra che consentono di visualizzare e veicolare on-line informazioni di tipo geografico su una base cartografica e fotografica tridimensionale; quest ultima simula la morfologia del globo, deriva da rilievi satellitari condotti per l osservazione sistematica della terra e, pertanto, è costantemente aggiornata. La possibilità di accedere a una pressoché illimitata mole di informazioni geografiche e, contestualmente, di produrre e condividere (attraverso lo standard KML) conoscenza georeferenziata, è senza dubbio una delle più grandi rivoluzioni innescate dalla rappresentazione, nello spazio 3W, dei dati acquisiti con le nuove tecnologie per il rilievamento del territorio. Se da un lato questa corsa globale a rilevare, fotografare, interpretare e modellare la realtà che ci circonda per riempire il globo virtuale di contenuti, porta inevitabilmente a riflettere circa l effettiva utilità di un modello iperrealistico che invece di semplificare la lettura del mondo reale, può, alla lunga, confonderla; dall altro, è pur vero che i Globi 3D regalano immagini suggestive del pianeta, riuscendo a trasmettere efficacemente una nuova consapevolezza su argomenti di grande attualità; si pensi, ad esempio, alle rappresentazioni sull avanzamento della desertificazione 259

3 I CONTRIBUTI e del disboscamento, sull espandersi delle megalopoli, sull evoluzione dell influenza aviaria. Ovviamente, non volendo entrare nel merito degli indubbi benefici dovuti alla veloce alfabetizzazione geografica innescata a livello globale da tali modelli, è inevitabile riflettere, per chi fa ricerca nell ambito del rilievo e della rappresentazione per orientare la modificazione del territorio, sulla rivoluzione settoriale innescata da queste tecnologie. Le modellazioni in ambiente web-gis sono, infatti, un supporto di indubbia efficacia per integrare basi di dati descrittive e ottenere rappresentazioni tematiche, riproduzioni tridimensionali, simulazioni e immagini direttamente ancorate alla geometria del territorio, che richiedono ancora al disegno ampliare le proprie pertinenze e rivedere il suo tradizionale ruolo di atto espressivo e di comunicazione dell idea. I Globi 3D on-line sono numerosi; i più noti sono quelli di Google (Earth e Maps), della Microsoft (Virtual Earth) e della NASA (World Wind): i primi due orientati al grande pubblico, l ultimo realizzato per fini di ricerca e di didattica. Su tutti i Globi 3D si naviga ruotando virtualmente la terra con un colpo di mouse e puntando, a caso, su una qualsiasi località da scoprire attraverso le sue rappresentazioni zenitali e tridimensionali e attraverso le immagini e le informazioni aggiunte dagli altri internauti; oppure, si digita una località e si vola (virtualmente e istantaneamente) verso la stessa. Qualunque sia la modalità di Fig. 2. Viste immersive in Virtual Earth. Le cascate del Niagara, New York. Fig. 3. Viste immersive in Virtual Earth e in Second life. New York. 260

4 LETTERIA SPURIA navigazione adottata, sullo schermo sono sempre visualizzati le informazioni circa l elevazione assunta rispetto alla superficie della terra, le coordinate geografiche del punto occupato e la bussola. Recenti applicazioni consentono, inoltre, di visualizzare su una mappa di valori sia le posizioni assunte nel mondo reale dagli altri Icaro digitali che quelle assunte dagli stessi nel mondo virtuale, forse per sentirsi meno soli. Second life Second life è un mondo digitale tridimensionale sintetico immaginato, creato e di proprietà dei suoi residenti 3, una sorta di illusione digitale collettiva; ovviamente, alle spalle c è una società di grafica e animazione 3D con sede in San Francisco, la Linden Lab, nata nel 1999 con l obiettivo di connettere tutti a un mondo virtuale che, nelle intenzioni, avrebbe dovuto migliorare la condizione umana 4. On-line dal 2003, attualmente Second life conta oltre 8 milioni di residenti in cerca di compagnia, di un identità più affine ai propri desideri 5, di una vetrina con cui pubblicizzare la propria attività reale, di una fonte di guadagno o, come nel caso di chi scrive, semplicemente di nuove idee per la rappresentazione. In questi cinque anni il mondo di Second life ha, però, sempre più assunto i contorni di quello reale e il confine tra i due si è ormai assottigliato. Sono già in atto, nel mondo reale, querelle legali sui diritti di proprietà intellettuale degli oggetti virtuali sviluppati dagli avatar, e, nel mondo virtuale, è da qualche mese comparsa la mafia, la prostituzione e la droga. Missione fallita. Nascere in Second life è un esperienza forte, che disorienta. Occorre, prima di tutto, creare un account, scegliere l identità (nome, età, sesso), l apparenza (ragazzo/a della porta accanto, city chic, harajuku, cibergoth, furry, nigthclub) e connettersi al mondo virtuale. Il proprio avatar viene teletrasportato in una regione-limbo di neo-residenti, cloni tra loro e dei modelli proposti, che imparano a camminare, a modellare digitalmente il proprio corpo virtuale, a volare, Fig. 4. Vista zenitale di alcune regioni di Second life (visualizzazione terrain e objects). In A è localizzato l avatar. Il punto scuro a destra indica la nuova destinazione. 261

5 I CONTRIBUTI a comunicare, a percepire e ad orientarsi. Dopo aver acquisito consapevolezza di sé e padronanza del proprio corpo, si cerca di comprendere la geografia del luogo, la propria localizzazione nello spazio virtuale, anche in relazione a quella degli altri residenti, ricorrendo a mappe tematiche multilayer. Si riescono, così, a individuare i luoghi più frequentati e scegliere una nuova destinazione (cliccando interattivamente con il mouse sulla mappa o digitando il nome di una località, proprio come avviene per i Globi 3D), teletrasportando, infine, il proprio avatar nel luogo scelto. La sensazione di disorientamento provata alla nascita si ripete ogni volta che cambia lo scenario di riferimento: in pochi istanti il corpo virtuale si materializza in una regione deserta, dalla morfologia più o meno complessa, su cui compaiono progressivamente i volumi degli edifici, le strade, gli alberi, le auto, l arredo urbano, i manifesti, le installazioni, le vetrine, gli altri residenti, ecc., fino al completamento della scena e all inizio di una nuova esperienza di vita virtuale. Fig. 5. Vista immersiva in Second life correlata alla posizione A, precedentemente individuata. Il fascio di luce indica la nuova destinazione. Il mondo di Second life si sviluppa su un piano. Il piano è articolato come una scacchiera con regioni quadrate occupate in parte da terra e in parte da mare che, talvolta, simulano, interpretandole, le località del mondo reale. Ogni regione è un mondo virtuale a sé con un suo sistema di coordinate locali, in cui l origine coincide con il primo punto in basso a sinistra della regione stessa. Si naviga nel mondo virtuale seguendo costantemente la propria posizione e la direzione principale di osservazione su una mappa zenitale; si raggiungono i limiti delle regioni e (non sempre) si oltrepassano giungendo in quelle contigue; la sensazione di attraversare una soglia si avverte, anche realmente. Si modellano oggetti, si socializza, si fanno acquisti, si costruiscono case, si seguono concerti, infine, si chiude la connessione e si torna al mondo reale, tirando un sospiro di sollievo, per cercare nuove idee per la rappresentazione. Se per virtuale si intende illusorio, lo spazio 3W non è sicuramente uno spazio virtuale (o, almeno, non soltanto), bensì un estensione digitale di quello reale e di quello onirico; è un filtro permeabile che consente di passare dall uno all altro e di lasciare indizi di cose reali nel mondo virtuale (e viceversa), in un meccanismo di continua ibridazione. I flussi di rappresentazioni che transitano in questa sconfinata zona franca digitale, non sono altro che la risposta dell era della microelettrica e dell informatica all insita necessità dell homo depictor di 262

6 LETTERIA SPURIA rappresentare il mondo reale e di «immaginare, raffigurare e produrre mondi illusori» 6. Nulla di nuovo, dunque, se non una tecnica di rappresentazione figlia del mondo contemporaneo, per comprendere le potenzialità della quale occorre anche impadronirsi delle possibilità applicative offerte dalle tecnologie e dai software in commercio, ampliare il campo di ricerca e indagine del disegno per trovare, appunto, nuove idee per la rappresentazione, condividendo, però, l assunto che la «tecnologia non è un fattore determinante, bensì condizionante dei processi culturali» 7. Note 1 Tomás Maldonado, Reale e virtuale, Milano, Feltrinelli, 2005 (nuova edizione). 2 Per spazio 3W si intende lo spazio del Word Wide Web. 3 «Second life is a 3D digital world, imagined, created & owned by its residents», in 4 «Vision and Mission: To connect us all to an online world that advances the human condition», in 5 Alcuni psicoanalisti supportano la propria terapia seguendo la vita del paziente anche in Second life, per conoscere come il paziente si immagina e come vorrebbe essere. Altri, invece, reputano il ricorso al mondo virtuale un gioco pericoloso, soprattutto in soggetti affetti da disturbi psicologici. 6 Tomás Maldonado, cit., p Ivi, p Riferimenti bibliografici T. MALDONADO, Reale e virtuale, Milano, Feltrinelli, A. DECIO BATTAGLIA, Un viaggio tra i globi 3D. Prima parte, in maggio A. DECIO BATTAGLIA, Un viaggio tra i globi 3D. Seconda parte, in maggio S. LEONARDI, A. DECIO BATTAGLIA, L impero di Google, in Mondogis, n. 16, 2006, pp

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA L alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali. Muoversi consapevolmente nello spazio circostante,

Dettagli

A SCUOLA INSIEME: ESPERIENZE DI CONTINUITA TRA SCUOLA D INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA. 1. SCENEGGIATURA

A SCUOLA INSIEME: ESPERIENZE DI CONTINUITA TRA SCUOLA D INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA. 1. SCENEGGIATURA A SCUOLA INSIEME: ESPERIENZE DI CONTINUITA TRA SCUOLA D INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA. 1. SCENEGGIATURA DOCENTE TITOLO UNITA DIDATTICA (termine generico per indicare un attività didattica omogenea e congruente,

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo di file KML (Google Earth) con Software dei navigatori satellitari TELE System

Istruzioni per l utilizzo di file KML (Google Earth) con Software dei navigatori satellitari TELE System Istruzioni per l utilizzo di file KML (Google Earth) con Software dei navigatori satellitari TELE System 1. Introduzione KML file... 1 2. Creazione e condivisione dei file KML usando Google Earth... 1

Dettagli

Io edito il mondo. GEOGRAFIA * Io vivo sulle carte Tutorial Classi IV-V * Io edito il mondo

Io edito il mondo. GEOGRAFIA * Io vivo sulle carte Tutorial Classi IV-V * Io edito il mondo Di Luisanna Fiorini fiorluis@tin.it Io edito il mondo In questa proposta di lavoro utilizziamo i software: Google Maps, The Gimp, Impress (OpenOffice 3.0). Vediamo insieme come pianificare e utilizzare

Dettagli

Geografia Competenze TRAGUARDI DELLE COMPETENZE

Geografia Competenze TRAGUARDI DELLE COMPETENZE Geografia Competenze TRAGUARDI DELLE COMPETENZE SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO - Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come avanti/dietro,

Dettagli

istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth

istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth Google Earth è un software che permette una navigazione virtuale della Terra. Il programma deve essere installato sul proprio computer e, per poterlo utilizzare

Dettagli

Università di Camerino. Utilizzo dei mondi virtuali nella didattica delle Scienze della Terra 27 marzo 2014

Università di Camerino. Utilizzo dei mondi virtuali nella didattica delle Scienze della Terra 27 marzo 2014 Università di Camerino Utilizzo dei mondi virtuali nella didattica delle Scienze della Terra 27 marzo 2014 Dott.ssa Annalisa Boniello Dottorato in Teaching Earth Science School of Science and Technology

Dettagli

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA GEOGRAFIA - TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE si orienta nello spazio conosciuto colloca elementi dell ambiente conosciuto secondo criteri spaziali si orienta nello spazio

Dettagli

Uffizi Virtual Experience

Uffizi Virtual Experience Uffizi Virtual Experience Da Giotto a Caravaggio 21 GENNAIO - 10 MARZO 2016 FABBRICA DEL VAPORE MILANO 1 La prima mostra virtuale interattiva in Italia Uffizi Virtual Experience è una mostra virtuale interattiva

Dettagli

COMUNICARE LA CULTURA: IL SITO WEB

COMUNICARE LA CULTURA: IL SITO WEB MUSEOLOGIA E CONSERVAZIONE DEI BENI MUSEALI COMUNICARE LA CULTURA: IL SITO WEB PAOLO CAVALLOTTI Responsabile Internet e Media interattivi 13 GENNAIO 2014 01.1 UN TERMINE ABUSATO IL MUSEO VIRTUALE Esistono

Dettagli

Rappresentazioni grafiche della Rete Sismica Permanente: Creazione di files kmz

Rappresentazioni grafiche della Rete Sismica Permanente: Creazione di files kmz Prot. int.n UFS 2005/008 Rappresentazioni grafiche della Rete Sismica Permanente: 1.Introduzione: Creazione di files kmz Graziano Larocca Come coordinatore del Gruppo RSP BB digitale satellitare, mi trovavo

Dettagli

CURRICOLO CLASSI I II III IV - V SCUOLE PRIMARIE IC PORTO MANTOVANO

CURRICOLO CLASSI I II III IV - V SCUOLE PRIMARIE IC PORTO MANTOVANO ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

GEOGRAFIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

GEOGRAFIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali;

Dettagli

Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it. Contenuti del Corso

Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it. Contenuti del Corso WEB & GIS Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Contenuti del Corso 1. Introduzione 2. Internet e Tecnologia Web 3. Il server web: IIS, Apache, IIS 4. Il

Dettagli

3D e Realtà Virtuale

3D e Realtà Virtuale 3D e Realtà Virtuale Modello 3D La costruzione di un modello 3D, così come la realizzazione di un plastico tradizionale, necessita di grande precisione e attenzione conoscitiva. Tale modello convoglia

Dettagli

GRIGLIA N 1 - ORIENTAMENTO COMPETENZA/E CHIAVE DI CITTADINANZA DA PROMUOVERE. Imparare ad imparare. Progettare. Comunicare. Collaborare e partecipare.

GRIGLIA N 1 - ORIENTAMENTO COMPETENZA/E CHIAVE DI CITTADINANZA DA PROMUOVERE. Imparare ad imparare. Progettare. Comunicare. Collaborare e partecipare. IC SIGNA- Curricolo verticale di Geografia (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) GRIGLIA N 1 - ORIENTAMENTO COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base. Lezione 4 Reti informatiche

Modulo 1 Concetti di base. Lezione 4 Reti informatiche Modulo 1 Concetti di base Lezione 4 Reti informatiche 1 Che cos è una rete di computer? E un insieme di computer vicini o lontani che possono scambiarsi informazioni su un cavo, sulla linea telefonica,

Dettagli

GEOGRAFIA. Disciplina di insegnamento: TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

GEOGRAFIA. Disciplina di insegnamento: TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Disciplina di insegnamento: GEOGRAFIA COMPETENZE (dal profilo dello studente) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE

Dettagli

Guida per il partecipante

Guida per il partecipante CORSO DI ALFABETIZZAZIONE DIGITALE PER CITTADINI Primo Livello COMPUTER/TABLET Guida per il partecipante Indice dei contenuti Introduzione al corso... 2 Destinatari dei Corsi... 2 Obiettivi del corso...

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA sono da rivedere alcuni aspetti del curricolo di Istituto SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA sono da rivedere alcuni aspetti del curricolo di Istituto SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA sono da rivedere alcuni aspetti del curricolo di Istituto SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria. L alunno

Dettagli

LASER Navigation srl WWW.RADIONAV.IT

LASER Navigation srl WWW.RADIONAV.IT 3DCarto è il punto di arrivo di un progetto ad ampio respiro, che si compone di varie sezioni che svolgono diverse funzioni. Costruzione di modelli tridimensionali di vaste aree di territorio a partire

Dettagli

Obiettivi di apprendimento Definire la posizione di elementi presenti nello spazio vissuto.

Obiettivi di apprendimento Definire la posizione di elementi presenti nello spazio vissuto. CURRICOLO DISCIPLINARE DI GEOGRAFIA CLASSE PRIMA Disciplina GEOGRAFIA Traguardi delle competenze (prescrittivi) L alunno si orienta circostante vissuto, cogliendone gli elementi e la relazioni. Obiettivi

Dettagli

I.C. "L.DA VINCI" LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 GEOGRAFIA

I.C. L.DA VINCI LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 GEOGRAFIA GEOGRAFIA Osservare gli spazi circostanti Saper distinguere sopra-sotto, davantidietro etc. svolgendo semplici percorsi sul foglio e attraverso giochi di psicomotricità (AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA)

Dettagli

A - ORIENTAMENTO COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI

A - ORIENTAMENTO COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI GEOGRAFIA CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA A - ORIENTAMENTO Riconosce e indica la propria posizione e quella di oggetti dati, nello spazio vissuto, rispetto a diversi punti di riferimento. a1) Riconoscere

Dettagli

Il Gioco : programmazione, realtà virtuale e Second Life

Il Gioco : programmazione, realtà virtuale e Second Life 128 Il Gioco : programmazione, realtà virtuale e Second Life Recentemente si sta animando la discussione su un argomento dove gioco, programmazione e realtà virtuale fanno da parole chiave. La stretta

Dettagli

Cercare è per metà trovare

Cercare è per metà trovare Introduzione Cercare è per metà trovare Cercare su Internet Un Web nella Rete Struttura del libro I n t r o d u z i o n e La prima edizione del libro che avete tra le mani nasceva nel 2005. Si trattava

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO Progettazione annuale a.s. 2015/2016 CLASSI QUINTE Disciplina: GEOGRAFIA

DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO Progettazione annuale a.s. 2015/2016 CLASSI QUINTE Disciplina: GEOGRAFIA DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO Progettazione annuale a.s. 2015/2016 CLASSI QUINTE Disciplina: GEOGRAFIA Profilo d uscita L alunno: Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola

Dettagli

COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI

COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI COME USARE LA PIATTAFORMA ALLA LARGA DAI PERICOLI ASPETTI GENERALI La piattaforma, per l anno scolastico 2013/2014, prevede l implementazione dei temi legati al solo rischio sismico. Per gli anni successivi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 COMPETENZE CHIAVE Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 GEOGRAFIA - imparare a imparare - competenze

Dettagli

GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA

GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE L alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici, punti cardinali e coordinate

Dettagli

Modulo 2.3. Rappresentare visualmente i dati

Modulo 2.3. Rappresentare visualmente i dati Modulo 2.3 Rappresentare visualmente i dati M2.3 Rappresentare visualmente i dati Con l aumentare della quantità di dati e informazioni che si trovano a disposizione sul web, diventa sempre più importante

Dettagli

Alveo KML connector. Uno strumento per la pubblicazione di dati geografici in Google Earth.

Alveo KML connector. Uno strumento per la pubblicazione di dati geografici in Google Earth. Alveo KML connector Uno strumento per la pubblicazione di dati geografici in Google Earth. Autori Francesco Marucci, Claudio Zoppellari Settore GIS Cooperativa Alveo, Territorio e geoinformatica via Guerrazzi,

Dettagli

5 semplici passaggi per trovare un docente partner per. il suo progetto etwinning

5 semplici passaggi per trovare un docente partner per. il suo progetto etwinning 5 semplici passaggi per trovare un docente partner per il suo progetto etwinning Desideriamo che riesca a trovare un partner di progetto perfettamente idoneo per lei, la sua classe e la sua scuola. Qui

Dettagli

Informatica. Classe Prima

Informatica. Classe Prima Informatica Classe Prima Obiettivo formativo Conoscenze Abilità Conoscere e utilizzare il computer per semplici attività didattiche Conoscere i componenti principali del computer. o Distinguere le parti

Dettagli

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano Luigi De Rosa. ENEA, luigi.derosa@enea.it Parole chiave: VGI; Emergenze urbane; smart city; sicurezza ABSTRACT Obiettivo di

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO GEOGRAFIA DELIBERATO ANNO SCOL 2015/2016

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO GEOGRAFIA DELIBERATO ANNO SCOL 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DELIBERATO ANNO SCOL 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA 2. Illustrare graficamente un percorso. 1.ORIENTAMENTO 1.1 Muoversi consapevolmente nello spazio circostante. Riconoscere

Dettagli

Mappe elettroniche. La visione di TomTom

Mappe elettroniche. La visione di TomTom Mappe elettroniche La visione di TomTom Introduzione 24 / 08 / 2007 Amsterdam La qualità di un sistema di navigazione si misura dalle sue mappe. In questo documento sono illustrati lo sviluppo e il funzionamento

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

GEOGRAFIA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

GEOGRAFIA SECONDARIA DI PRIMO GRADO GEOGRAFIA PRIMARIA GEOGRAFIA L ALUNNO SI ORIENTA NELLO SPAZIO CIRCOSTANTE E SULLE CARTE GEOGRAFICHE, UTILIZZANDO RIFERIMENTI TOPOLOGICI E PUNTI CARDINALI. UTILIZZA IL LINGUAGGIO DELLA GEO-GRAFICITÀ PER

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Classe prima

SCUOLA PRIMARIA Classe prima OBIETTIVI FORMATIVI COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO RACCORDI INTERDISCIPLI NARI 1 bimestre 2 bimestre 3 bimestre 4 bimestre ADEGUAMENTI SCUOLA PRIMARIA Classe prima ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

GEOGRAFIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: GEOGRAFIA DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE

GEOGRAFIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: GEOGRAFIA DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE GEOGRAFIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: GEOGRAFIA DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 TRAGUARDI ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE CIVICA Alla ricerca del cittadino perduto

PROGETTO EDUCAZIONE CIVICA Alla ricerca del cittadino perduto PROGETTO EDUCAZIONE CIVICA Alla ricerca del cittadino perduto SOGGETTO PROPONENTE MUBA nasce nel 1995 con l'obiettivo di realizzare un Museo dei Bambini a Milano e per primo ha proposto con successo mostre

Dettagli

Benedetta Castiglioni Dipartimento di Geografia, Università di Padova

Benedetta Castiglioni Dipartimento di Geografia, Università di Padova Benedetta Castiglioni Dipartimento di Geografia, Università di Padova EDUCAZIONE AL PAESAGGIO: DALLA CONOSCENZA LA CREATIVITA Bologna, 7 novembre 2011 Il Montello è una collina piena di gioia! In 3KCL

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE GEOGRAFIA

CURRICOLO VERTICALE GEOGRAFIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITÀ CONOSCENZE Orientarsi nello spazio circostante utilizzando riferimenti

Dettagli

CURRICOLO DI GEOGRAFIA. Scuola dell Infanzia Campo di esperienza: La conoscenza del mondo SPAZIO-NATURA

CURRICOLO DI GEOGRAFIA. Scuola dell Infanzia Campo di esperienza: La conoscenza del mondo SPAZIO-NATURA CURRICOLO DI GEOGRAFIA Scuola dell Infanzia Campo di esperienza: La conoscenza del mondo SPAZIO-NATURA - Indicatori topologici - Relazioni topologiche - Posizioni e direzioni - Punti di vista e posizioni

Dettagli

centro servizi per la famiglia Mediazione Familiare e Laboratori Espressivi.

centro servizi per la famiglia Mediazione Familiare e Laboratori Espressivi. centro servizi per la famiglia Mediazione Familiare e Laboratori Espressivi. PERCHÈ LA MEDIAZIONE FAMILIARE Nella storia della coppia la separazione, anche se non prevista, qualche volta è inevitabile.

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: DESIGN ARREDAMENTO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE E QUARTE

Dettagli

LA REALTÀ È AUMENTATA

LA REALTÀ È AUMENTATA LA REALTÀ È AUMENTATA Dal reale al virtuale L A F I L I E R A D I G I TA L E D E I B E N I C U LT U R A L I 3DResearch è una società Spin-Off dell Università della Calabria che si occupa di ricostruzioni

Dettagli

NEW SKILLS 10 TREND EMERGENTI PER IL SETTORE ASSICURATIVO OSSERVATORIO REPUTATIONAL & EMERGING RISK

NEW SKILLS 10 TREND EMERGENTI PER IL SETTORE ASSICURATIVO OSSERVATORIO REPUTATIONAL & EMERGING RISK NEW SKILLS 10 TREND EMERGENTI PER IL SETTORE ASSICURATIVO OSSERVATORIO REPUTATIONAL & EMERGING RISK 1 10 NEW SKILLS Guerra dei talenti e gestione Intangibles e Capitale Umano I principali trend emergenti,

Dettagli

REALTA AUMENTATA BROWSE YOUR LIFE

REALTA AUMENTATA BROWSE YOUR LIFE REALTA AUMENTATA BROWSE YOUR LIFE E YO READY TO CHANGE? UN NUOVO MODO DI COMUNICARE La realtà aumentata ha portato una ventata di innovazione e tecnologia virtuale nel panorama dell'advertising e della

Dettagli

Cristiano Giorda I GIS per insegnare la geografia

Cristiano Giorda I GIS per insegnare la geografia Cristiano Giorda I GIS per insegnare la geografia Le indicazioni Nazionali richiedono in tutti i gradi di scuola l inserimento dei GIS nella didattica della geografia: primo ciclo di istruzione Il raffronto

Dettagli

Il curricolo geografico nella scuola primaria

Il curricolo geografico nella scuola primaria Il curricolo geografico nella scuola primaria 1 La crisi dell insegnamento della geografia in Italia Curricolare (la geografia come transdisciplina) Epistemologica (quale sia il vero obiettivo dell insegnamento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA A.S. 2013/2014 CURRICOLO GEOGRAFIA Ambito disciplinare GEOGRAFIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Dettagli

GEOGRAFIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (dalle Indicazioni Nazionali) AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

GEOGRAFIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (dalle Indicazioni Nazionali) AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA GEOGRAFIA CLASSE 1 a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DEL- LE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INDICATORI DI VALUTAZIONE (Stabiliti dal Collegio Docenti) AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA AL TERMINE DELLA

Dettagli

Turismo 2.0 - Scoprire la Grecia Dynamic Packaging / Mobile App / Digital Signage

Turismo 2.0 - Scoprire la Grecia Dynamic Packaging / Mobile App / Digital Signage Turismo 2.0 - Scoprire la Grecia Dynamic Packaging / Mobile App / Digital Signage IDEA :-) La Grecia non è solo Mare e Cultura, la Grecia è anche Natura, Welness, Enogastronomia, Turismo Religioso, Turismo

Dettagli

Scuola primaria. Obiettivi di apprendimento. Orientamento

Scuola primaria. Obiettivi di apprendimento. Orientamento Geografia Scuola primaria classe 1^ Competenze chiave Traguardi per lo sviluppo della competenza Obiettivi di apprendimento Conoscenze Abilità Comunicazione nella madrelingua Competenze di base in campo

Dettagli

GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services. Manuale d'uso

GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services. Manuale d'uso GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services Manuale d'uso Indice generale Visualizzatore GREASE...1 Toolbar...3 FUNZIONI DI BASE...3 Annulla selezione...4 Aggiornamento...4 Stampa...4

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE GEOGRAFIA

CURRICOLO VERTICALE GEOGRAFIA CURRICOLO VERTICALE GEOGRAFIA Pag.1 GEOGRAFIA SCUOLA DELL INFANZIA Competenza chiave Europea CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE L alunno Individua le posizioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

A Gioia, la realtà è aumentata.

A Gioia, la realtà è aumentata. A Gioia, la realtà è aumentata. Nasce Visit Gioia Lab, la piattaforma integrata di servizi multilingue per promuovere e valorizzare il territorio e le attività ricettive di Gioia del Colle. Finalista Premio

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GEOGRAFIA

AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GEOGRAFIA AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E DI GEOGRAFIA 1- IDEA, SVILUPPO E RAPPRESENTAZIONE DELLO SPAZIO CLASSE 1^ CURRICOLO - Uso corretto dei principali indicatori topologici Riconoscere la propria posizione

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale dell Istruzione Elementare Servizio per la Scuola Materna Coordinamento per le Attività degli Studenti PROGETTO OR.M.E. Guida al Sito Internet www.bdp.it/orme

Dettagli

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola nazionale dell infanzia e del primo ciclo d istruzione, passim.

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola nazionale dell infanzia e del primo ciclo d istruzione, passim. FINALITA La geografia è la scienza che studia l'umanizzazione del nostro pianeta e, quindi, i processi attivati dalle collettività nelle loro relazioni con la natura. Tali processi nel corso del tempo

Dettagli

Cittadinanza e Costituzione

Cittadinanza e Costituzione Cittadinanza e Costituzione Anno Scolastico 20010/11 Progetto di Cittadinanza e Costituzione Finalità Essere cittadini di un mondo in continuo cambiamento ha come premessa il conoscere e il porre in atto

Dettagli

Identità e videogiochi: essere qualcuno nei mondi virtuali

Identità e videogiochi: essere qualcuno nei mondi virtuali Identità e videogiochi: essere qualcuno nei mondi virtuali Prof. Michela De Luca Corso di Cyberpsicologia- Lumsa Dott.Massimiliano Marzocca Psicologo Psicoterapeuta massimilianomarzocca.blogspot.it www.massimilianomarzocca.it

Dettagli

L ipertesto multimediale o ipermedia

L ipertesto multimediale o ipermedia Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:45 Pagina 19 multimediale o ipermedia Il programma di scrittura Word, che già conosci, ti permette anche di creare ipertesti multimediali o ipermedia. R Cerchiamo

Dettagli

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato A SCUOLA CON JUMPC Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli studenti che hanno partecipato Roma, 20 aprile 2009 Indice dei contenuti Gli esiti del sondaggio

Dettagli

La scuola ha bisogno di cambiare

La scuola ha bisogno di cambiare Oggi il modo di comunicare è cambiato. La Rivoluzione digitale ha innescato nuove dinamiche di relazione e di condivisione delle informazioni. Il flusso continuo di conoscenze ha creato la necessità di

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA E compito della tecnologia quello di promuovere nei bambini e nei ragazzi forme di pensiero e atteggiamenti che preparino e sostengano

Dettagli

Client - Server. Client Web: il BROWSER

Client - Server. Client Web: il BROWSER Client - Server Client Web: il BROWSER Il client Web è un applicazione software che svolge il ruolo di interfaccia fra l utente ed il WWW, mascherando la complessità di Internet. Funzioni principali Inviare

Dettagli

Scheda Progetto. Dati generali. Nome progetto. Il mondo intorno a noi. Ordine scolastico. Professionale. Proponenti. Marco Lega

Scheda Progetto. Dati generali. Nome progetto. Il mondo intorno a noi. Ordine scolastico. Professionale. Proponenti. Marco Lega Scheda Progetto Dati generali Nome progetto Il mondo intorno a noi Ordine scolastico Professionale Proponenti Marco Lega Data Inizio 15/01/2015 Data Fine 19/03/2015 Destinatari 27 studenti classe 2N Ipia

Dettagli

Modulo1. Ricercare nelle mappe

Modulo1. Ricercare nelle mappe Modulo1 Ricercare nelle mappe La ricerca in Google Maps 1. TROVARE LOCALITÀ, DISTANZE E ITINERARI N.B. la seguente presentazione è stata realizzata sulla nuova versione di Google Maps (2014) vedere novità

Dettagli

GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA. GEOGRAFIA - CLASSI PRIME Scuola Primaria. GEOGRAFIA CLASSI SECONDE Scuola Primaria

GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA. GEOGRAFIA - CLASSI PRIME Scuola Primaria. GEOGRAFIA CLASSI SECONDE Scuola Primaria GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici

Dettagli

Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave

Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave 1 ACCESSIBILITA AL SISTEMA 3 2 VISUALIZZAZIONE ED ATTIVAZIONE DEI LIVELLI CARTOGRAFICI 4 2.1 Visualizzazione del singolo livello cartografico 4 2.2 Accensione/spegnimento

Dettagli

GEOGRAFIA CLASSE PRIMA

GEOGRAFIA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L alunno/a si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali. ORIENTAMENTO Collocare se stesso e gli oggetti in uno spazio

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (Campi di esperienza: La conoscenza del mondo, Il corpo e il movimento)

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (Campi di esperienza: La conoscenza del mondo, Il corpo e il movimento) CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (Campi di esperienza: La conoscenza del mondo, Il corpo e il movimento) ANNI TRE Traguardi per lo sviluppo delle competenze. (alla fine del triennio)

Dettagli

ARCHITETTURA VIRTUALE [AVR]

ARCHITETTURA VIRTUALE [AVR] corso master ARCHITETTURA VIRTUALE [AVR] Spazio e materia si dispiegano e danno corpo all idea architettonica. La luce diviene sintesi essenziale, i materiali adattati e permutati, il virtuale diviene

Dettagli

PROGETTO INFORMATICA

PROGETTO INFORMATICA PROGETTO INFORMATICA DIVERTIAMOCI CON UN CLIK! Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide, anzi è una macchina stupida che funziona solo nelle mani delle persone intelligenti.

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita

Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita fare Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita fareretail è una soluzione di by www.fareretail.it fareretail fareretail è la soluzione definitiva per la Gestione dei Clienti e l Organizzazione

Dettagli

MANUALE UTENTE DELLA BIBLIOTECA VIRTUALE

MANUALE UTENTE DELLA BIBLIOTECA VIRTUALE MANUALE UTENTE DELLA BIBLIOTECA VIRTUALE Il sistema di ricerca della biblioteca virtuale permette di accedere in maniera rapida ai materiali didattici di interesse degli studenti presenti all interno del

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd Scuola dell Infanzia qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd GEOGRAFIA qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd Istituto Comprensivo Castell Arquato qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasd

Dettagli

Flow!Works Manuale d uso

Flow!Works Manuale d uso Flow!Works Manuale d uso Questa guida ti sarà utile per comprendere le informazioni e le diverse funzioni del software, in modo da permetterti un corretto utilizzo nella più completa autonomia. Smartmedia

Dettagli

GEOGRAFIA : quadro sinottico delle COMPETENZE PER CIASCUN GRADO SCOLASTICO. Scuola primaria

GEOGRAFIA : quadro sinottico delle COMPETENZE PER CIASCUN GRADO SCOLASTICO. Scuola primaria GEOGRAFIA : quadro sinottico delle COMPETENZE PER CIASCUN GRADO SCOLASTICO Scuola dell infanzia Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio. Segue un percorso correttamente sulla base di indicazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA - SECONDO BIENNIO (4^- 5^)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA - SECONDO BIENNIO (4^- 5^) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA - SECONDO BIENNIO (4^- 5^) COMPETENZE 1.Comprendere il legame uomo/territorio, origine della cultura antropologica. 2. Riconoscere l importanza culturale e sociale delle

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: ARCHITETTURA E AMBIENTE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE

Dettagli

Giocare con le api robot

Giocare con le api robot Giocare con le api robot Maurizio Zambarda Scuola primaria Romanzollo, IC Arco (Tn) (Facebook) Premessa Due insegnanti di scuola primaria che si conoscono solo grazie alla rete hanno avuto modo di portare

Dettagli

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Microsoft PowerPoint 2003 Tutorial Author Kristian Reale Rev. 2011 by Kristian Reale Liberamente distribuibile

Dettagli

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE 1 INTRODUZIONE Il presente documento contiene le informazioni di base necessarie per consentire una agevole

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

NETTUNO IV PROGETTO IN CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA L ABC DEL PC INSEGNANTE: MASSICCI PAOLA

NETTUNO IV PROGETTO IN CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA L ABC DEL PC INSEGNANTE: MASSICCI PAOLA ISTITUTO COMPRENSIVO NETTUNO IV PROGETTO IN CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA L ABC DEL PC INSEGNANTE: MASSICCI PAOLA MOTIVAZIONE Molti bambini di oggi vivono in un contesto esperienziale

Dettagli

SCHEMA DI SCENEGGIATURA. Bruzzi Alessandra, Guardincerri Patrizia, Montesissa Giuliana, Giorgi Donatella, Vilardo Mariarosa

SCHEMA DI SCENEGGIATURA. Bruzzi Alessandra, Guardincerri Patrizia, Montesissa Giuliana, Giorgi Donatella, Vilardo Mariarosa SCHEMA DI SCENEGGIATURA DOCENTE/I TITOLO UNITA (termine generico per indicare un attività didattica omogenea e congruente, a scelta dei docenti può trattarsi di una singola unità, di più unità, di un modulo)

Dettagli

La formazione a distanza di Arci Servizio Civile

La formazione a distanza di Arci Servizio Civile La formazione a distanza di Arci Servizio Civile Arci Servizio Civile. prevede un percorso di formazione generale al servizio civile della durata di 42 ore. Di queste, 32 saranno erogate mediante 4 giornate

Dettagli