Banca, Mercati. e Risparmio. Saggi in onore ditancredi Bianchi B Marina Brogi (a cura di) Volume 3. Prefazione di Corrado Faissola

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Banca, Mercati. e Risparmio. Saggi in onore ditancredi Bianchi B 374813. Marina Brogi (a cura di) Volume 3. Prefazione di Corrado Faissola"

Transcript

1 NCA E MERCATI; Marina Brogi (a cura di) Banca, Mercati e Risparmio Saggi in onore ditancredi Bianchi Volume 3 Prefazione di Corrado Faissola B BANCARIA EDITRICE

2 Prefazione Corrado Faissola Presentazione dell'opera Mario Comana, Marina Brogi Introduzione Marina Brogi v * XV XVII XXI Parte Prima EVOLUZIONE DEL MERCATO Borse, intermediari e investitori: chi guida l'integrazione nel mercato mobiliare europeo? 3 Alessandro Carretta, danni Nicolini 1. Premessa 3 2. Stakeholders e percorsi di integrazione 4 3. L'integrazione del mercato mobiliare in Europa 6 4. L'analisi del mercato Gli interessi predominanti Conclusioni 18 Bibliografia 20 I riflessi della crisi finanziaria sul funzionamento del mercato elettronico dei depositi interbancari 21 Francesco Cesarmi 1. Premessa L'insorgere della crisi e i primi interventi delle Autorità I principali riflessi della crisi sul mercato interbancario L'impatto sugli scambi multilaterali della piattaforma e-mid Verso un trade off confidenzialità/trasparenza delle negoziazioni interbancarie 29 La crisi finanziaria globale: teoria e realtà a confronto 31 Pier Luigi Fabrizi 1. Premessa 31

3 2. La valutazione del rischio d'insolvenza Gli intermediari creditizi e i mercati mobiliari L'equilibrio finanziario e la liquidità bancaria L'innovazione finanziaria e i controlli pubblici La politica di vigilanza e la politica monetaria Conclusioni 47 Bibliografia 49 Aziende quotate e buyback azionari: politiche di remunerazione degli azionisti o meccanismi di segnalazione? 53 Vincenzo Capizzi, Stefano Bonini, Renato Giovannini 1. Premessa Le motivazioni a sostegno dell'acquisto di azioni proprie: un'analisi dei principali filoni teorici buyback e le scelte di politica finanziaria I buyback e le scelte di politica di remunerazione degli azionisti I buyback e le scelte di creazione-diffusione di valore Le modalità di acquisto delle azioni proprie L'evoluzione del quadro normativo di riferimento in tema di acquisto di azioni proprie nelle società quotate L'analisi empirica II campione di società analizzate e le prime risultanze empiriche L'analisi attraverso event study I risultati dell'analisi tramite event study: le motivazioni ( sottostanti agli annunci I risultati dell'analisi empirica: le determinanti dei rendimenti anomali Conclusioni, 81 Bibliografia 83 I report degli analisti finanziari: metodi di valutazione e raccomandazioni d'investimento / 87 Giorgio Bertinetti, Elìsa Cavezzali, Ugo Rigoni 1. Premessa: gli analisti finanziari e la loro funzione nel sistema finanziario Analisi della letteratura Ipotesi di ricerca e metodologia d'indagine Le ipotesi di ricerca Selezione e descrizione del dataset I criteri di classificazione dei metodi Metodologia d'indagine Risultati metodi di valutazione utilizzati dagli analisti I fattori che determinano la raccomandazione d'investimento Conclusioni 109 Bibliografia 111 VI

4 II premio per il controllo nel settore bancario italiano 113 Gian Marco Chiesi, Eugenio Pavarani 1. Assetti proprietari, benefici privati e premi per il controllo: riferimenti alla letteratura e obiettivi del lavoro I premi per il controllo nel settore bancario italiano nel periodo premi per il controllo nel periodo I premi per il controllo nel periodo Premi per il controllo, normativa sulle OPA e contendibilità delle banche Conclusioni 125 Bibliografia 127 News macro e volatilità implicita delle opzioni. Evidenza empirica delle relazioni 129 Michele Patanè, Rosangela Mastronardi 1. Premessa Volatilità implicita e annunci macroeconomici Descrizione dei dati: volatilità implicita delle opzioni su S&P500 (Vix) e su DAX30 (VDAX) Il modello di regressione multipla e la metodologia di analisi Variabili macroeconomiche e volatilità implicita delle opzioni: relazioni e interazioni tra mercati Conclusioni 142 Appendice 145 Bibliografia 146 Rischio e valore di un'emissione strutturata: un'analisi metodologica 149 Rosa Cocozza 1. Premessa Il set delle opportunità accettabili Il contratto equity-linked Mappatura dei flussi di cassa e portafoglio perfettamente replicante La copertura imperfetta La computazione del risultato La procedura computazionale I risultati Conclusioni 169 Bibliografia 169 II possibile utilizzo degli interest rate swap nel monitoraggio del rischio di tasso 171 Paola Fondello 1. Premessa 171 VII

5 2. Le principali forme di interest rate swap nella gestione del rischio di tasso La struttura plain vanilla Le strutture cap & floor La struttura a periodic cap ^ _ Il monitoraggio progressivo nella correzione della gestione dei flussi di tasso L'unbundling dei contratti e i costi di sostituzione II significato dell'unbundling per i contratti strutturati Alcune forme di unbundling per le diverse strutture presentate II contratto plain vanilla L'unbundling delle strutture cap & floor L'unbundling per il contratto contenente un periodic cap Sulla determinazione del valore del contratto "replicante" Conclusioni 185 Bibliografia 185 La tutela dell'investitore e gli strumenti di debito: riflessioni critiche 187 Alberto Banfi, Fiorenzo Di Pasquali 1. Premessa Le definizioni L'articolazione dei parametri di riferimento I mercati secondari e la qualità dei prezzi Conclusioni 202 Bibliografia 203 Parte Seconda REGOLAMENTAZIONE * Evoluzione e prospettive della regolamentazione finanziaria e della vigilanza nell'unione europea 207 Elisabetta Gualandri 1. Premessa L'evoluzione del contesto regolamentare e di vigilanza La regolamentazione finanziaria nella Uè FSAP e post-fsap Comitology Architettura delle Autorità di Vigilanza Conclusioni 218 Bibliografia 220 I riflessi della Direttiva Mino sull'economia delle banche 223 Antonio Dell'Atti 1. Premessa 223 Vili

6 2. Le innovazioni Le prospettive della Direttiva 232 Bibliografia 235 Attuazione della MIFID. Cultura della compliance e consulenza finanziaria "diffusa": i rischi di una contraddizione 237 Ruggero Bertelli 1. Premessa: comportamento degli intermediari, ruolo della compliance e protezione dell'investitore al dettaglio nell'unione europea La cultura della compliance e la fiducia degli investitori Le informazioni alla clientela e la relazione con il cliente nella prestazione dei servizi di investimento e accessori Informazioni alla clientela I conflitti di interesse Livello qualitativo del servizio di investimento e libere scelte del consumatore "protetto" La consulenza finanziaria diffusa e.i rischi di compliance Conclusioni \ 256 Bibliografia ' 258 MIFID e Regulation NMS: aspetti comparativi 261 Rita Moroni 1. Premessa Evoluzione e convergenza delle strutture di mercato L'esperienza statunitense L'esperienza europea Analogie e divergenze fra le due riforme II problema comune della frammentazione La best execution La trasparenza Alcune conseguenze su operatori e mercati Conclusioni 283 Bibliografia 284 II patrimonio di vigilanza delle banche e il ruolo degli strumenti ibridi debt-equity 287 Pierpaolo Ferrari 1. Premessa La composizione del patrimonio di vigilanza delle banche Gli strumenti ibridi debt-equity utilizzabili dalle banche Le tipologie di strumenti ibridi debt-equity Le caratteristiche degli strumenti ibridi debt-equity Gli strumenti di capitale computabili nel tier Gli strumenti ibridi di patrimonializzazione I prestiti subordinati ordinari 301 IX

7 3.6 I prestiti subordinati a copertura dei rischi di mercato L'utilizzo degli strumenti ibridi debt-equity nelle banche dell'unione europea La descrizione del campione e della base dati Le caratteristiche degli strumenti ibridi emessi dalle banche dell'unione europea Conclusioni 311 Bibliografia 315 Tipologie di trasferimento del rischio assicurativo e disciplina di vigilanza 317 Sergio Paci 1. Premessa Le forme di trasferimento assicurativo \ La riassicurazione tradizionale La riassicurazione proporzionale La riassicurazione non proporzionale Nuove forme di trasferimento riassicurativo La finite reinsurance Forme di trasferimento dei rischi assicurativi sul mercato dei capitali La disciplina di vigilanza La disciplina ante Direttiva sulla riassicurazione Le compagnie dirette Le compagnie di riassicurazione La disciplina dopo la Direttiva sulla riassicurazione La Proposta di Direttiva di Solvency II Conclusioni 333 Bibliografia 333 Strategie competitive e creazione di valore nell'exchange industry: profili regolamentari e di governance 335 Maurizio Polato, Josanco Floreani 1. Premessa Aggregazioni cross border e diversificazione produttiva nell'exchange industry Economia dei gruppi conglomerali Assetti proprietari e governance dei gruppi Disciplina di mercato e regolamentazione di trasparenza nell'exchange industry Conclusioni 355 Bibliografia 356

8 Parte Terza GESTIONE DEL RISPARMIO Wealth management: centralità del cliente, personalizzazione e standard di comportamento 361 Paola Musile Tanzi 1. Premessa La scelta del livello di personalizzazione del servizio L'esternalizzazione di funzioni essenziali nell'erogazione del servizio Conclusioni 373 Bibliografia 374 Perché si quotano i fondi di private equity? 375 Giancarlo Forestieri 1. Premessa Le diverse modalità di accesso del private equity ai mercati di borsa fondi closed-end Le Business Development Companies Le strutture complesse degli ultimi anni Un breve approfondimento di due casi emblematici Lo scopo della quotazione dei fondi di private equity Lo scenario in cui si sviluppa la tendenza alla quotazione del private equity L'attivismo dei fondi e il ruolo degli hedge funds L'adozione da parte delle società quotate del modello del private equity Le operazioni di Private Investment in Public Equity Le innovazioni nel private equity per stabilizzare i rendimenti e creare liquidità II mercato secondario del private equity Lo sviluppo del private equity e il delisting Le strutture di private equity: come migliorare la liquidità e il processo di disinvestimento La competizione diretta tra public e private: l'esempio del dual track L'alternativa tra circuiti quotati e non quotati: l'impatto della quotazione del private equity Conclusioni 395 Bibliografia 396 La struttura finanziaria dei fondi immobiliari italiani: principi, caratteristiche ed evidenze empiriche 399 Claudio Giannotti, Gianluca Mattaroccì 1. Premessa I limiti normativi del ricorso ai finanziamenti 399 XI

9 3. I vantaggi e i rischi del ricorso all'indebitamento vantaggi della leva finanziaria v I rischi della leva finanziaria Le caratteristiche tecniche ed economiche dell'indebitamento finanziario La politica di indebitamento dei fondi immobiliari italiani Conclusioni 421 Bibliografia 423 I Sovereign Wealth Funds e il loro ruolo nei mercati finanziari internazionali 425 Stefano Gatti, Alessio Masiero 1. Premessa Un inquadramento del fenomeno dei SWF II peso finanziario globale dei SWF Strategie di investimento dei SWF L'asset allocation dei SWF Investimenti strategici e legami con l'industria del private equity Un settore particolare di investimento: i marchi del lusso SWF e implicazioni di politica industriale per i governi occidentali Conclusioni 445 Bibliografia 447 Struttura e peculiarità dei family office Usa: i risultati di un sondaggio 451 Marco Orioni, Margherita Locatelli 1. Premessa Composizione del campione Sintesi dei principali risultati del sondaggio I multi family office: un fenomeno in forte crescita Conclusioni 462 Bibliografia 464 II costo delle commissioni di incentivo applicate dai fondi comuni di investimento italiani 465 Donilo Drago, Valter Lazzari, Marco Navone 1. Premessa La struttura delle commissioni di incentivo Le commissioni di incentivo applicate dai fondi comuni italiani Valutazione delle commissioni di incentivo asimmetriche Analisi di sensibilità Il costo ex ante delle commissioni di incentivo applicate dai fondi italiani Sensibilità alle condizioni di mercato L'effetto della regolamentazione della Banca d'italia 482 XII

10 6. Conclusioni 483 Bibliografia 484 Le commissioni di incentivo e la performance dei fondi comuni: il caso dei fondi flessibili 487 Paolo Antonio Cucurachi 1. Premessa La categoria dei fondi flessibili La valutazione della performance Le commissioni di incentivo Conclusioni 507 Bibliografia 508 II rendimento nelle scelte di investimento azionario di lungo periodo: Pie e PAC a confronto 509 Rosa Adamo 1. Premessa \ L'asset allocation: riferimenti di teoria e pratica Gli strumenti finanziari: i fondi comuni e le modalità di sottoscrizione Pie e PAC La costruzione simulata di un portafoglio titoli I risultati della simulazione Conclusioni 525 Appendice 527 Bibliografia 530 Asset allocation e risk diversification: un ossimoro? 533 Claudio Boido, Giovanni Falci 1. Premessa Da Markowitz alla gestione attiva Risk budgeting nella costruzione di portafoglio Dati e metodologia di analisi Asset allocation e contribuzioni marginali al rischio di portafoglio Conclusioni 553 Bibliografia 554 II ruolo del benchmark tra passato é futuro 557 Enrica Bolognesi, Roberto Tasca 1. La centralità del benchmark nella gestione La rappresentatività di un benchmark L'omogeneità del benchmark Gestione attiva e behavioral finance Irrazionalità negli indici di mercato. Un esempio dei corporate bonds Conclusioni 566 Bibliografia 568 XIII

11 Le tecniche di assicurazione del portafoglio 571 Raoul Pisani ^ 1. Premessa " I primi schemi di assicurazione di portafoglio Gli schemi classici L'evoluzione degli schemi classici Problemi aperti e prospettive di ulteriori approfondimenti 580 Bibliografia 583 Elenco degli Autori 585 XIV

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII Prefazione, di Tancredi Bianchi Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XIII XVII Parte prima Il mercato, le istituzioni e gli strumenti di valutazione 1 Il sistema finanziario e

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

19.4. La riserva di elasticità

19.4. La riserva di elasticità INTRODUZIONE ALLA FINANZA 1.OBIETTIVI AZIENDALI E COMPITI DELLA FINANZA, di M. Dallocchio e A. Salvi 1.1. Creazione di valore come idea-guida 1.2. Creazione di valori per l impresa o per gli azionisti?

Dettagli

XV Introduzione XXI Profili degli autori. 3 Parte prima - Profili istituzionali. 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri

XV Introduzione XXI Profili degli autori. 3 Parte prima - Profili istituzionali. 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri XV Introduzione XXI Profili degli autori 3 Parte prima - Profili istituzionali 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri 5 1.1 Premessa: l attività bancaria e il moltiplicatore

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE

CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE Laureato in Economia Aziendale all Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano il 2 giugno 1981 con una tesi su Le prospettive del mercato monetario italiano. Problemi

Dettagli

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione Indice Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione di Paola Musile Tanzi XI XIII 1 L approccio al mercato private: scelte di posizionamento nel wealth management e modalità di gestione di Paola

Dettagli

XI Autori XIII Presentazione. 3 Parte prima L assetto istituzionale dei mercati finanziari

XI Autori XIII Presentazione. 3 Parte prima L assetto istituzionale dei mercati finanziari INDICE XI Autori XIII Presentazione 3 Parte prima L assetto istituzionale dei mercati finanziari 5 Capitolo primo L intermediazione finanziaria: teoria, organizzazione dei mercati e emissione di strumenti

Dettagli

Nato a Milano il 16 novembre 1957 e ivi residente in Piazza del Carmine, 4.

Nato a Milano il 16 novembre 1957 e ivi residente in Piazza del Carmine, 4. CURRICULUM VITAE DI IGNAZIO BASILE Nato a Milano il 16 novembre 1957 e ivi residente in Piazza del Carmine, 4. Laureato in Economia Aziendale all Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano il 23 giugno

Dettagli

Banca, Credito. e Rischi. Saggi in onore ditancredi Bianchi B 374812. Mario Comana (a cura di) Volume 2. Prefazione di Corrado Faissola

Banca, Credito. e Rischi. Saggi in onore ditancredi Bianchi B 374812. Mario Comana (a cura di) Volume 2. Prefazione di Corrado Faissola tnca E MERCATI, Mario Comana (a cura di) Banca, Credito e Rischi Saggi in onore ditancredi Bianchi Volume 2 Prefazione di Corrado Faissola B 374812 BANCARIA EDITRICE Prefazione Corrado Faissola Presentazione

Dettagli

IL PROGRAMMA. Libertà di stabilimento e di prestazione di servizi da parte degli intermediari comunitari

IL PROGRAMMA. Libertà di stabilimento e di prestazione di servizi da parte degli intermediari comunitari IL PROGRAMMA Modulo I I soggetti e il contesto operativo e regolamentare 1 2 dicembre 2011 - ore 15.00-19.00 Gli intermediari finanziari di cui al Titolo V del TUB a) La nascita della regolamentazione

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Indice Prefazione Autori XI XV Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Capitolo 1 Compiti ed evoluzione della funzione finanziaria 3 1.1 Compiti e finalità della funzione finanziaria

Dettagli

2 La microeconomia... 29 2.1 Domanda e offerta di beni e servizi... 29 2.2 La produzione... 30

2 La microeconomia... 29 2.1 Domanda e offerta di beni e servizi... 29 2.2 La produzione... 30 Parte I Fondamenti di analisi economica 1 La macroeconomia............................................. 3 1.1 La contabilità nazionale e la bilancia dei pagamenti.............. 3 1.2 Domanda aggregata,

Dettagli

Indice. Presentazione, di Paolo Mottura e Sergio Paci

Indice. Presentazione, di Paolo Mottura e Sergio Paci Indice Presentazione, di Paolo Mottura e Sergio Paci Evoluzione dei modelli della banca e dell assicurazione, di Paolo Mottura e Sergio Paci I modelli dell intermediazione bancaria. Premessa.2 Il modello

Dettagli

Bisogno di investimento del risparmio

Bisogno di investimento del risparmio Bisogno di investimento del risparmio Domanda e Offerta di strumenti di investimento del risparmio Bisogno di investimento Strumenti bancari (contratti bilaterali) depositi tempo; PcT; CD Strumenti di

Dettagli

Maria Crìstina Quirici IL MERCATO MOBILIARE. L'evoluzione strutturale e normativa. Prefazione di Roberto Caparvi. FrancoAngeii

Maria Crìstina Quirici IL MERCATO MOBILIARE. L'evoluzione strutturale e normativa. Prefazione di Roberto Caparvi. FrancoAngeii Maria Crìstina Quirici IL MERCATO MOBILIARE L'evoluzione strutturale e normativa Prefazione di Roberto Caparvi FrancoAngeii INDICE Prefazione di Roberto Caparvi pag. XIII I. La disciplina del mercato mobiliare

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione Indice Presentazione di Pier Luigi Fabrizi pag. XIII 1 L economia del mercato mobiliare di Pier Luigi Fabrizi» 1 1.1 Premessa» 1 1.2 L esercizio semantico» 1 1.3 La collocazione della disciplina» 4 Bibliogra

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione Presentazione di Pier Luigi Fabrizi pag. XIII 1 LÕeconomia del mercato mobiliare di Pier Luigi Fabrizi È 1 1.1 Premessa È 1 1.2 LÕesercizio semantico È 1 1.3 La collocazione della disciplina È 4 Bibliografia

Dettagli

Gli Autori. Simbologia. Presentazione. Introduzione INDICE XIII XVII XIX

Gli Autori. Simbologia. Presentazione. Introduzione INDICE XIII XVII XIX INDICE XIII XV XVII XIX Gli Autori Simbologia Presentazione Introduzione 3 Parte prima: Corporate Finance e creazione di valore 5 Capitolo 1 Introduzione alla Corporate Finance: significato, ruolo ed obiettivo

Dettagli

Indice. Capitolo 1 La securities industry in Italia: profili introduttivi

Indice. Capitolo 1 La securities industry in Italia: profili introduttivi Presentazione XI Capitolo 1 La securities industry in Italia: profili introduttivi 1.1. Articolazione del capitolo 1 1.2. Alcune definizioni preliminari 2 1.2.1. Premessa 2 1.2.2. Valori mobiliari, strumenti

Dettagli

Indice 3 PREFAZIONE. 29 Premessa

Indice 3 PREFAZIONE. 29 Premessa Indice 3 PREFAZIONE 5 INTRODUZIONE - Tendenze evolutive del rapporto banca-impresa 5 I.1 Premessa 6 I.2 Le recenti riforme dell ordinamento bancario 9 I.2.1 Le direttive del Comitato di Basilea 12 I.2.2

Dettagli

Global Wealth Advisory SIM SpA

Global Wealth Advisory SIM SpA Global Wealth Advisory SIM SpA Multi Family Office Indice Introduzione 3 Team 4 Offerta 5 Benchmark 6 Asset Allocation 7 Reporting 8 Performance Attribution 9 Risk Management 10 Conclusioni 11 Contatti

Dettagli

INDICE. Premessa... Notizie sugli autori... Parte I L ORGANIZZAZIONE PUBBLICA E LA VIGILANZA

INDICE. Premessa... Notizie sugli autori... Parte I L ORGANIZZAZIONE PUBBLICA E LA VIGILANZA INDICE Premessa... Notizie sugli autori... pag. XVII XXI Parte I L ORGANIZZAZIONE PUBBLICA E LA VIGILANZA Capitolo I PRINCIPI «COSTITUZIONALI», POTERI PUBBLICI E FONTI NORMATIVE IN TEMA DI MERCATI FINANZIARI

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

Le fusioni cross-border nell exchange industry: la misurazione del valore. Josanco Floreani, Maurizio Polato

Le fusioni cross-border nell exchange industry: la misurazione del valore. Josanco Floreani, Maurizio Polato Le fusioni cross-border nell exchange industry: la misurazione del valore Josanco Floreani, Maurizio Polato agenda Le fusioni nell exchange industry: La ratio Opportunità e minacce I driver del valore

Dettagli

Il Laboratorio di Finanza Immobiliare

Il Laboratorio di Finanza Immobiliare Dottorato di ricerca in Banca e Finanza Il Laboratorio di Finanza Immobiliare Claudio Giannotti Università LUM 1 Gli obiettivi Il Laboratorio si propone di realizzare ricerche che siano rigorose sul piano

Dettagli

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015 Presentazione ai nuovi consiglieri 2011-2015 Comitato Nazionale dei Delegati Roma, 14-15 ottobre 2010 Protocollo: DFI/10/267 Indice Asset Allocation Strategica 2010: le deliberazioni del CND del 12-13

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

SOMMARIO. Indice autori... 5. La nozione di mercato più pertinente. Criterio di collegamento

SOMMARIO. Indice autori... 5. La nozione di mercato più pertinente. Criterio di collegamento SOMMARIO Presentazione... Introduzione... Indice autori... VII XIII XV CAPITOLO 1 Introduzione al quadro normativo dopo la direttiva MiFID 1. Preambolo... 3 2. Il quadro normativo anteriore al novembre

Dettagli

Sommario. Presentazione Giancarlo Forestieri. Introduzione Vincenzo Cupizzi

Sommario. Presentazione Giancarlo Forestieri. Introduzione Vincenzo Cupizzi Presentazione Giancarlo Forestieri Introduzione Vincenzo Cupizzi 1. Il settore dei servizi di investment banking in Italia: confini, dimensione e trend di mercato 1.1 Premessa 1.2 I1 settore dell investment

Dettagli

Anno Accademico 2010/2011 Presente in: L LT N.O-LT Canale: Unico Numero di crediti: 9 Tipologia: SSD: SECS-P/11

Anno Accademico 2010/2011 Presente in: L LT N.O-LT Canale: Unico Numero di crediti: 9 Tipologia: SSD: SECS-P/11 Corso di Economia e tecnica dei mercati finanziari Anno Accademico 2010/2011 Presente in: L LT N.O-LT Canale: Unico Numero di crediti: 9 Tipologia: SSD: SECS-P/11 Titolare Prof.ssa Marina Brogi OBIETTIVI

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore. Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore. Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1 Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XV XVII XXI Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1 Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 Eugenio Pavarani 1.1 Il sistema dei pagamenti 3 1.2 La moneta

Dettagli

Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1

Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1 Indice Prefazione Introduzione XIII XV Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1 1.1 Definizione e tipologie di investimento 1 1.1.1 Caratteristiche degli investimenti produttivi 3 1.1.2 Caratteristiche

Dettagli

Introduzione di Vincenzo Capizzi

Introduzione di Vincenzo Capizzi Indice Prefazione di Stefano Caselli XIII Introduzione di Vincenzo Capizzi XVII 1 Il quadro della crisi d impresa in Italia: evidenze empiriche in tema di mortalità e procedure fallimentari nel contesto

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Istituzionali. Consulenza Finanziaria Indipendente

Istituzionali. Consulenza Finanziaria Indipendente Istituzionali Consulenza Finanziaria Indipendente Chi siamo Consultique SIM S.p.A. è stata fondata nel 2001 da Cesare Armellini, responsabile della finanza del Gruppo Armellini, componente di una importante

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo I IL MERCATO FINANZIARIO

INDICE SOMMARIO. Capitolo I IL MERCATO FINANZIARIO INDICE SOMMARIO Premessa... XVII Introduzione... XIX Capitolo I IL MERCATO FINANZIARIO 1. Il concetto di mercato... 1 2. Segmenti tradizionali del mercato finanziario e l attenuarsi del significato della

Dettagli

Comunicazione per l investitore

Comunicazione per l investitore JPMORGAN FUNDS 16 SETTEMBRE 2015 Comunicazione per l investitore Gentile Investitore, con la presente desideriamo informarla in merito ad alcune modifiche sostanziali apportate a JPMorgan Funds - Global

Dettagli

INDICE EMITTENTI. 2. INDIVIDUAZIONE DELLE MODALITÀ DI NOMINA CON VOTO DI LISTA DEI COMPONENTI L ORGANO DI CONTROLLO di Francesco Saverio Martorano

INDICE EMITTENTI. 2. INDIVIDUAZIONE DELLE MODALITÀ DI NOMINA CON VOTO DI LISTA DEI COMPONENTI L ORGANO DI CONTROLLO di Francesco Saverio Martorano Introduzione, di Francesco Capriglione... XIII EMITTENTI 1. DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE LISTE PER LA NOMINA DEGLI AMMINISTRATORI di Andrea Zoppini 1. Il voto

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1 SOMMARIO Introduzione... 1 CAPITOLO 1 I SERVIZI E LE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO 1. L elenco dei servizi (e delle attività) di investimento... 9 2. Gli strumenti finanziari... 10 3. La nozione di prodotto

Dettagli

BANCA AKROS. Una costante attività di analisi finanziaria è alla base dei servizi specializzati che Banca Akros offre alla propria clientela.

BANCA AKROS. Una costante attività di analisi finanziaria è alla base dei servizi specializzati che Banca Akros offre alla propria clientela. BANCA AKROS Banca Akros, banca d investimento e di private banking del gruppo Banca Popolare di Milano, è un punto di riferimento per investitori istituzionali, aziende e privati che operano sui mercati

Dettagli

Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1. Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3

Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1. Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 Indice Prefazione Gli Autori XI XV Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1 Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 di Eugenio Pavarani 1.1 Il sistema dei pagamenti 3 1.2 La moneta 6 1.3 Le esigenze

Dettagli

Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1

Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1 00_caparrelli 20-01-2004 13:10 Pagina VII Prefazione XIII Parte prima I prodotti del mercato monetario e obbligazionario 1 Capitolo 1 I prodotti del mercato monetario 3 1.1 Introduzione al mercato monetario

Dettagli

la finanza senza sorprese

la finanza senza sorprese ap equity asset allocation interest rate options risk management alth management dcf advisory etc value at risk commodities rrencies hedging covered bond benchmark fed funds fair value igation alternative

Dettagli

Indice. Parte Prima Credito al consumo e sovraindebitamento del consumatore: scenari economici

Indice. Parte Prima Credito al consumo e sovraindebitamento del consumatore: scenari economici Indice Premessa XI Parte Prima Credito al consumo e sovraindebitamento del consumatore: scenari economici I consumi finali delle famiglie a livello trimestrale Giulio Cainelli 1. Introduzione 3 2. I metodi

Dettagli

Il Pricing nel Settore Finanziario: Tendenze e problemi aperti

Il Pricing nel Settore Finanziario: Tendenze e problemi aperti Il Pricing nel Settore Finanziario: Tendenze e problemi aperti La prospettiva dell offerta delle assicurazioni di Sergio Paci Università Bocconi 1 Il tema del pricing è molto complesso e articolato anche

Dettagli

Indice. Parte 1 Assicurazioni 1. Capitolo 1 I rischi e il risk management 3. Capitolo 2 Richiami di matematica delle assicurazioni 19

Indice. Parte 1 Assicurazioni 1. Capitolo 1 I rischi e il risk management 3. Capitolo 2 Richiami di matematica delle assicurazioni 19 Indice Profilo degli Autori e dei collaboratori Prefazione Ringraziamenti dell editore In questo volume XI XIII XVII XIX Parte 1 Assicurazioni 1 Capitolo 1 I rischi e il risk management 3 1.1 Il rischio:

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Alla fine del 211 la ricchezza netta delle famiglie, ossia la somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie,

Dettagli

Analisi e Consulenza Indipendente

Analisi e Consulenza Indipendente La Consulenza Finanziaria Indipendente Analisi e Consulenza Indipendente 2016 ARGOMENTI Indice Avviare uno studio/società di consulenza indipendente: l'inizio dell'attività La consulenza mifid compliant:

Dettagli

GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI

GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI ASPETTI GENERALI E IL CASO DEI FONDI COMUNI Lezione 17, CAPITOLO 19 1 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTA DOMANDA? Supponete di avere deciso d iniziare a risparmiare per la pensione,

Dettagli

Presentazione. Ringraziamenti

Presentazione. Ringraziamenti Indice Presentazione Prefazione Ringraziamenti xi xiii xvii 1 Introduzione 1 1.1 Perché studiare l economia internazionale 1 1.2 Perché adottare una prospettiva europea 3 1.3 Uno sguardo d insieme 3 Parte

Dettagli

Il Risk Management nelle SGR immobiliari tra regole e best practice

Il Risk Management nelle SGR immobiliari tra regole e best practice Il Risk Management nelle SGR immobiliari tra regole e best practice Gallipoli, Venerdì 2 luglio 2010 Claudio Giannotti Università LUM Laboratorio di Finanza immobiliare Dottorato di Ricerca in Banca e

Dettagli

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività.

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività. Glossario finanziario Asset Allocation Consiste nell'individuare classi di attività da inserire in portafoglio al fine di allocare in maniera ottimale le risorse finanziarie, dati l'orizzonte temporale

Dettagli

Tra i sottoscritti. - di seguito denominato il Cliente -

Tra i sottoscritti. - di seguito denominato il Cliente - CONTR ATTO DI MAN DATO DI GESTIONE PATRIMONI ALE Ver. 2.0 GP/2014 CONTR ATTO DI MAN DATO DI GESTIONE PATRIMONI ALE Tra i sottoscritti - e - di seguito denominato il Cliente - Gamma Capital Markets Limited,

Dettagli

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Logo azienda Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Nicola Carcano, Chief Investment Officer, MVC & Partners e Docente presso l Università

Dettagli

INDICE-SOMMARIO II. L OFFERTA DI MERCATO. I FINANCIAL PRODUCTS E L APPELLO AL PUBBLICO RISPARMIO. MODI E FINALITÀ DELLA PUBBLICA VIGILANZA

INDICE-SOMMARIO II. L OFFERTA DI MERCATO. I FINANCIAL PRODUCTS E L APPELLO AL PUBBLICO RISPARMIO. MODI E FINALITÀ DELLA PUBBLICA VIGILANZA I. L INVESTIMENTO FINANZIARIO. LA MATERIA E LE SUE REGOLE. IL DIRITTO DEI MERCATI MOBILIARI 1. Lo scenario di insieme e l oggetto di studio. Un primo passo da orientare nella giusta direzione... 1 2. Che

Dettagli

Le banche e le assicurazioni

Le banche e le assicurazioni IV 1 La redditività delle banche quotate Nei primi nove mesi del 213 la redditività delle principali banche quotate, misurata rispetto agli attivi ponderati per il rischio (RWA), è stata connotata da andamenti

Dettagli

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Convegno di presentazione delle attività di ricerca e incontro con gli operatori Claudio Giannotti Direttore del Laboratorio Università LUM giannotti@lum.it

Dettagli

CONSULENZA AVANZATA Obiettivi e evoluzione del modello organizzativo. Convegno Sec - 22 ottobre 2010

CONSULENZA AVANZATA Obiettivi e evoluzione del modello organizzativo. Convegno Sec - 22 ottobre 2010 CONSULENZA AVANZATA Convegno Sec - 22 ottobre 2010 - Indice - - Premessa e benchmark di mercato - Come cambia il modello di relazione con il cliente - Come cambia il raccordo tra direzioni centrali e rete

Dettagli

Prefazione. Parte I 1

Prefazione. Parte I 1 Indice Prefazione Gli Autori XI XVII Parte I 1 1 Instabilità dei mercati, propensione al rischio e politiche d intervento: effetti dell incertezza indotta dai cambiamenti strutturali nei mercati globali

Dettagli

I certificati: strumenti duttili per esigenze complesse. Alexandre Vecchio Société Générale CIB

I certificati: strumenti duttili per esigenze complesse. Alexandre Vecchio Société Générale CIB I certificati: strumenti duttili per esigenze complesse Alexandre Vecchio Société Générale CIB A prima vista le esigenze non sono così complesse... Fonte AIPB: Terza indagine sulla clientela Private 22/10/2008

Dettagli

Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo.

Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo. INDICE SOMMARIO Presentazione... Legenda delle abbreviazioni, acronimi ed espressioni di uso comune utilizzate nel testo. V XVII Introduzione LA DISCIPLINA DEL MERCATO FINANZIARIO TRA RIFORME E CONTRORIFORME

Dettagli

Gestione patrimoniale e finanziaria

Gestione patrimoniale e finanziaria Gestione patrimoniale e finanziaria Investimenti e disponibilità Operatività svolta nel corso del 2013 Durante il 2013 le politiche di investimento adottate dall area finanza hanno perseguito, in un ottica

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE MINI BOND ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE CONTESTO DI RIFERIMENTO Nelle imprese italiane sono sovente riscontrabili bassi livelli di patrimonializzazione. Questo fenomeno porta quasi sempre a una

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

Documento adottato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 21/12/2010

Documento adottato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 21/12/2010 Policy di Valutazione e Pricing e Regole Interne per la negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi dal Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. coop. (ai sensi delle Linee guida interassociative

Dettagli

www.bankingdiploma.it

www.bankingdiploma.it www.bankingdiploma.it Le aziende partecipanti 2 Il profilo dei partecipanti 52% Maschi 48% Femmine alle precedenti edizioni I numeri del Banking & Financial Diploma 17 edizioni 4.800 già diplomati titolo

Dettagli

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo interno. INFORMAZIONI

Dettagli

asset management wealth management family office

asset management wealth management family office asset management wealth management family office asset management wealth management family office 03 05 06 09 14 15 16 Chi siamo Punti distintivi Team Wealth Management Family Office Asset Management Finlabo

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE DEL 1^A MATTINA ORE 9:20 Nominativo PROF. PORTERI ANTONIO PROF. PANTEGHINI PAOLO PROF. SCARPA CARLO PROF. FERRARI PIERPAOLO PROF. MENONCIN FRANCESCO PROF. SAVONA

Dettagli

Global Wealth Advisory SIM SpA

Global Wealth Advisory SIM SpA Global Wealth Advisory SIM SpA Multi Family Office Indice Introduzione 3 Team 4 Offerta 5 Benchmark 7 Asset Allocation 8 Reporting 9 Performance Attribution 10 Risk Management 11 Conclusioni 12 Contatti

Dettagli

L euro e l integrazione dei mercati bancari e finanziari

L euro e l integrazione dei mercati bancari e finanziari EURO 6 L euro e l integrazione dei mercati bancari e finanziari Giovanni Berneschi Dopo anni di attesa e di preparazione, a partire dal 1 gennaio 2002 l Euro ha preso il posto di dodici monete nazionali

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

Disciplina degli investimenti dei fondi pensione e la revisione del DM 703/96. Mauro Marè Mefop

Disciplina degli investimenti dei fondi pensione e la revisione del DM 703/96. Mauro Marè Mefop Disciplina degli investimenti dei fondi pensione e la revisione del DM 703/96 Mauro Marè Mefop A che punto siamo? Situazione degli iscritti al 31.12.2008 * Il dato si riferisce ai Pip nuovi adeguati e

Dettagli

Prefazione Gli Autori. Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1. Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 di Eugenio Pavarani

Prefazione Gli Autori. Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1. Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 di Eugenio Pavarani v-xvi/00/munari 1-09-2005 9:35 Pagina v Prefazione Gli Autori xi xv Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1 Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 di Eugenio Pavarani 1.1 Il sistema dei pagamenti

Dettagli

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive Stefano Bestetti, director Hedge Invest Sgr 26 settembre 2013, Milano Investimenti

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Aggiornamenti al documento Edizione Descrizione Settembre 2008 Approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 25/9/2008

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR Validità 2 gennaio 2015 Elenco fondi del presente regolamento: Symphonia

Dettagli

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione SDA Bocconi School of Management seconda edizione l obiettivo del progetto formativo Creare condivisione, costruire e rafforzare l alleanza tra management della banca e direttori di filiale, fondata sulla

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Aggiornamenti al documento Edizione Descrizione Settembre 2008 Approvata dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 25/9/2008

Dettagli

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228)

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) Catalogo Corsi 2015 Progetti formativi Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) AREA REGOLAMENTAZIONE (Rischi, Bilancio, Controlli e Legale) a) Normativa antiriciclaggio e terrorismo

Dettagli

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio?

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Fabio Innocenzi CEO UBS Italia S.p.A. 8 Giugno 2012 QFinPanel, Politecnico di Milano Gli effetti della crisi economica sul

Dettagli

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. 1. PREMESSE La presente politica di investimento è stata approvata dall assemblea

Dettagli

Politica di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini

Politica di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini Politica di Trasmissione ed Esecuzione degli ordini Consiglio di Amministrazione del 18 dicembre 2014 INDICE PREMESSA... 3 1 AMBITO DI RIFERIMENTO... 3 2 FATTORI DETERMINANTI PER L INDIVIDUAZIONE DEI NEGOZIATORI...

Dettagli

Prof. Carlo Salvatori 1. UNA VISIONE D ASSIEME 5. BANCA VERSUS MERCATO. UniversitàdegliStudidiParma

Prof. Carlo Salvatori 1. UNA VISIONE D ASSIEME 5. BANCA VERSUS MERCATO. UniversitàdegliStudidiParma UniversitàdegliStudidiParma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 5. BANCA VERSUS MERCATO 1. Una visione d assieme 2. I mercati: le tipologie 3. I mercati creditizi: gli intermediari 4. Gli intermediari in

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Parte I del Prospetto Completo - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione

Pioneer Fondi Italia. Parte I del Prospetto Completo - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione Pioneer Fondi Italia Parte I del Prospetto Completo - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione La Parte I del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare

Dettagli

www.bankingdiploma.it

www.bankingdiploma.it www.bankingdiploma.it 2 A partire dal 2015 è aperto alla partecipazione di professional di Aziende ICT, Società di consulenza e Studi professionali, che prestano attività e servizi a supporto delle aziende

Dettagli

La realtà di Banca Aletti

La realtà di Banca Aletti CAPIRE CAPIRE E GESTIRE GESTIRE I RISCHI RISCHI FINANZIARI FINANZIARI Sistemi di risk management a confronto: La realtà di Banca Aletti Christian Donati Milano, 7 Novembre 2011 - Sala Convegni S.A.F. SCUOLA

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

di negoziazione Roberto Caparvi (a cura di) IL MERCATO MOBILIARE Strategie e tecniche dei prodotti finanziari

di negoziazione Roberto Caparvi (a cura di) IL MERCATO MOBILIARE Strategie e tecniche dei prodotti finanziari Roberto Caparvi (a cura di) IL MERCATO MOBILIARE Strategie e tecniche di negoziazione dei prodotti finanziari Scritti di Federico Cartel Maria Cristina Ouirici Piero Bellandi Luca Lazzeretti FrancoAngeSi

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARCA (OICVM ITALIANI)

REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARCA (OICVM ITALIANI) REGOLAMENTO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARCA (OICVM ITALIANI) ARCA RR DIVERSIFIED BOND ARCA BOND CORPORATE ARCA BOND GLOBALE ARCA BOND PAESI EMERGENTI Valuta Locale

Dettagli

Skandia Unipersonal 1

Skandia Unipersonal 1 1 Skandia Unipersonal 1. Un prodotto taylor made 2. Valenze assicurative 3. Caratteristiche e modalità di apertura del contratto 4. Il fondo interno assicurativo: personalizzazione su strutture e sottostanti

Dettagli

Presentazione istituzionale

Presentazione istituzionale Presentazione istituzionale Novembre 2014 Milano Via Turati, 9-20121 info@advamsgr.com tel. 02 620808 fax 02 874984 www.advamsgr.com Indice La carta d identità La storia e le competenze La governance e

Dettagli

Parte I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI

Parte I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI INTRODUZIONE 1. IL BINOMIO CRISI E RISANAMENTO D IMPRESA 1.1. Il binomio crisi e risanamento pag. 5 1.2. Cause della crisi e ruolo del management pag. 7 1.3. Indicatori di performance e previsione della

Dettagli

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

L economia del mercato mobiliare: contenuti e metodi. di Pier Luigi Fabrizi, Università Luigi Bocconi, Milano

L economia del mercato mobiliare: contenuti e metodi. di Pier Luigi Fabrizi, Università Luigi Bocconi, Milano L economia del mercato mobiliare: contenuti e metodi di Pier Luigi Fabrizi, Università Luigi Bocconi, Milano 1. Premessa La sessione da me coordinata era intitolata: L economia dei mercati finanziari e

Dettagli

Mercati e Investimenti Mobiliari

Mercati e Investimenti Mobiliari Mercati e Investimenti Mobiliari Prof.ssa Giuliana Borello E-mail: giuliana.borello@unicatt.it 1 Orario lezioni Lezione Data Orario 1 Lunedì 30 settembre 15:00-18:00 2 Martedì 1 Ottobre 9:00-11:00 3 Martedì

Dettagli