Guida per amministratori Seagate Business Storage NAS da 1, 2 e 4 alloggiamenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida per amministratori Seagate Business Storage NAS da 1, 2 e 4 alloggiamenti"

Transcript

1 Guida per amministratori Seagate Business Storage NAS da 1, 2 e 4 alloggiamenti

2 Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 2013 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati di Seagate Technology LLC o di una delle società affiliate. Tutti gli altri marchi o marchi registrati sono di proprietà dei rispettivi detentori. Un gigabyte, o GB, equivale a un miliardo di byte, mentre un terabyte, o TB, equivale a mille miliardi di byte se riferito alla capacità di un'unità disco rigido. Inoltre, una parte della capacità indicata viene utilizzata per la formattazione e per altre funzioni; pertanto non sarà disponibile per l'archiviazione dei dati. Gli esempi di utilizzo quantitativo delle varie applicazioni vengono forniti a scopo indicativo. Le quantità effettive variano in base a diversi fattori, tra cui dimensione dei file, formato dei file, funzioni e software applicativo. Seagate si riserva il diritto di modificare senza preavviso le offerte o le specifiche tecniche del prodotto. Seagate Technology LLC S. De Anza Boulevard Cupertino, CA U.S.A

3 Sommario 1. Introduzione Informazioni sulla Guida Contenuto del kit Requisiti di sistema Software Browser Web supportati Requisiti hardware Ulteriori informazioni Informazioni su Seagate Business Storage NAS Introduzione Componenti principali di NAS Seagate Configurazione del NAS Seagate Collegamento del NAS e installazione del software Esecuzione della configurazione Operazioni iniziali Esecuzione delle operazioni di configurazione di base Esecuzione delle operazioni di protezione Distribuzione di informazioni agli utenti del NAS Seagate Personalizzazione del NAS Seagate Utilizzo dei volumi Creazione di nuovi volumi Caratteristiche della tecnologia RAID Configurazione di NAS Seagate come server multimediale Personalizzazione delle impostazioni di rete Configurazione di LAN/Indirizzo IP Impostazione della modalità di rete Abilitazione del server DNS Configurazione della dimensione MTU Configurazione dei filtri IP Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 3

4 Configurazione dei servizi Web Modifica da gruppo di lavoro a membro di dominio Personalizzazione della impostazioni del DNS (Domain Name System) dinamico Aggiunta di un gestore stampanti Aggiunta di ulteriori elementi di sicurezza a NAS Seagate Aggiungere certificato e chiave SSL al server Reimpostazione della chiave di cifratura del volume Configurazione del consumo energetico Configurazione di un gruppo di continuità UPS (Uninterruptible Power Supply) Configurazione di Wake on LAN Abilitazione della modalità di risparmio energetico Pianificazione di accensioni/spegnimenti Abilitazione della virtualizzazione (iscsi) Monitoraggio e gestione del NAS Seagate Monitoraggio di NAS Seagate Linee guida per la sicurezza e la manutenzione dell'hardware Monitoraggio dello stato mediante i LED del NAS Monitoraggio dello stato generale dell'unità Monitoraggio dello stato generale del NAS Gestione di NAS Seagate Aggiornamento del firmware Gestione dell'utilizzo dello spazio di archiviazione Gestione dei download Web Recupero di file eliminati Migrazione di dati Reimpostazione di NAS Seagate Risoluzione dei problemi Suggerimenti per la risoluzione di problemi generali Problemi e soluzioni comuni Impossibile eseguire la connessione al NAS sulla rete locale Impossibile eseguire la connessione al NAS sul Web Impossibile aprire NAS Manager Impossibile eseguire l'accesso a NAS Manager Impossibile accedere a una cartella condivisa Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 4

5 Impossibile accedere a un file presente in una cartella condivisa Impossibile archiviare altri file su un volume condiviso perché tale volume è pieno Aggiornamento del firmware non riuscito Un volume è danneggiato Impossibile eseguire lo streaming di file musicali dal NAS Seagate Glossario Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 5

6 Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 6

7 Introduzione Informazioni sulla Guida 1. Introduzione Informazioni sulla Guida Contenuto del kit Requisiti di sistema Ulteriori informazioni Informazioni sulla Guida La presente Guida per amministratori è rivolta a quegli operatori che eseguono la configurazione iniziale del NAS Seagate Business Storage, e creano account utente, cartelle condivise, account gruppo, ecc. Essa fornisce informazioni utili a realizzare una configurazione di base del NAS, e illustra inoltre i modi per personalizzarne le impostazioni avanzate. L'applicazione NAS Manager (ovvero, l'applicazione di interfaccia utente Web precaricata sul NAS Seagate) rappresenta l'interfaccia principale per tutte le funzioni del NAS Seagate. La maggior parte delle informazioni qui contenute è anche disponibile nella Guida contestuale dell'applicazione NAS Manager. La presente guida descrive le operazioni che devono eseguire gli amministratori di NAS Seagate da 1, 2 e 4 alloggiamenti. Per gli utenti della rete è invece disponibile la Guida utente di Seagate Business Storage NAS da 1, 2, 4 alloggiamenti, che contiene informazioni sulle attività riservate agli utenti, quali la connessione alla rete, l'accesso al NAS, l'esecuzione del backup dei dati presenti sul proprio computer, la trasmissione in streaming di contenuti multimediali e la condivisione di dati. Contenuto del kit Il kit del NAS Seagate include: NAS Seagate Business Storage (1 alloggiamento, 2 alloggiamenti o 4 alloggiamenti) Alimentatore Cavo Ethernet DVD di installazione, in cui sono inclusi software e informazioni sulla garanzia Guida di avvio rapido di Seagate Business Storage NAS Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 7

8 Introduzione Requisiti di sistema Requisiti di sistema I computer che devono accedere al NAS Seagate devono soddisfare questi requisiti: Software Computer Microsoft Windows o Apple Macintosh con uno dei seguenti sistemi operativi: Windows XP, Windows Vista, Windows 7 o Windows 8, con il Service Pack più recente Mac OS X o versione successiva Browser Web supportati Microsoft Internet Explorer 8 o versione successiva Apple Safari 3, 4 o versioni successive (Windows o Mac) Mozilla Firefox 3 o versioni successive (Windows o Mac) Requisiti hardware Rete LAN (Local Area Network) o WLAN (Wireless LAN) Switch o router di rete, con almeno una porta Ethernet 10/100/1000 disponibile Connessione a Internet (per l'accesso remoto al NAS e agli aggiornamenti del software e del firmware) PC provvisto di porta Ethernet Ulteriori informazioni Per ulteriori informazioni sul NAS Seagate vedere: Guida in linea di NAS Manager Guida di Seagate Business Storage NAS Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS da 1, 2 e 4 alloggiamenti Guida utente di Seagate Business Storage NAS da 1, 2 e 4 alloggiamenti Guida utente di Seagate Global Access Per ulteriori informazioni visitare il sito Web Seagate all'indirizzo Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 8

9 Informazioni su Seagate Business Storage NAS Introduzione 2. Informazioni su Seagate Business Storage NAS Introduzione Componenti principali di NAS Seagate Introduzione NAS Seagate è un file server che consente di archiviare e condividere tutti i tipi di file utilizzando una rete locale. In generale, il NAS Seagate consente di effettuare le seguenti operazioni: Creare un punto di archiviazione centrale per i file che si desidera condividere con altri utenti nella rete locale o tramite Internet. Creare e gestire copie di backup automatiche di tutti i file, compresi i sistemi operativi. Condividere i file (contratti, presentazioni aziendali, report di stato e così via) sulla rete locale o con i clienti tramite Internet. Eseguire un ripristino di emergenza, ad esempio a seguito dell'eliminazione accidentale di file importanti, per un errore dell'unità disco, a causa della perdita o del furto del computer. Accedere ai contenuti del proprio NAS Seagate su Internet da qualsiasi parte del mondo. Condividere una stampante USB con altri utenti sulla rete locale. Creare un server multimediale per consentire a tutti gli utenti della rete locale di ascoltare la musica e visualizzare le foto e i video di cui è stato eseguito il download. Attivare il servizio itunes per consentire agli utenti di eseguire lo streaming di file musicali direttamente verso un computer di rete in cui è installato itunes. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 9

10 Informazioni su Seagate Business Storage NAS Componenti principali di NAS Seagate Componenti principali di NAS Seagate NAS Seagate include quattro componenti principali: Seagate Business Storage NAS: hardware contenente le unità disco che consentono di archiviare e proteggere i file. Seagate NAS Discovery: software che consente di individuare e collegare NAS Seagate al computer. NAS Manager: un'applicazione integrata in NAS Seagate che consente di configurare, modificare e monitorare il NAS dal computer locale o da una postazione remota tramite un browser Web. Seagate NAS Backup: software che consente di eseguire il backup di file, applicazioni e sistemi operativi nel NAS. È inoltre possibile ripristinare il sistema e i dati utilizzando questo software. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 10

11 Configurazione del NAS Seagate Collegamento del NAS e installazione del software 3. Configurazione del NAS Seagate NAS Seagate viene fornito con diversi valori predefiniti per renderne più rapida la configurazione e poter iniziare subito a proteggere e condividere i propri dati. Collegamento del NAS e installazione del software Prima di iniziare, verificare che: il computer soddisfi i requisiti elencati a pagina 8. Il NAS poggi su una superficie solida, piana e stabile in un ambiente adeguatamente ventilato. Le ventole del NAS non siano coperte o bloccate e che il NAS si trovi lontano da fonti di calore. Il NAS non possa venire a contatto con liquidi. 1. Utilizzare il cavo Ethernet incluso nel kit per collegare il NAS Seagate a uno switch o a un router presente sulla rete locale. Collegare il cavo Ethernet alla porta LAN. 2. Utilizzare l'alimentatore incluso nel kit per collegare il NAS Seagate a una presa di corrente dotata di messa a terra. Il NAS viene attivato automaticamente e gli indicatori LED presenti sul pannello frontale del server si accendono. 3. Inserire il DVD di installazione nel computer. Il software rileva il sistema operativo installato sul proprio computer, lanciando quindi il software opportuno. In caso di difficoltà, rivedere i passaggi riportati nella Guida di avvio rapido in proprio possesso o visitare il sito Le informazioni contenute nel DVD guidano l'utente alla scoperta del proprio NAS Seagate, aiutandolo a effettuare una configurazione iniziale: Installazione del software Seagate (Discovery, Backup e Rescue Media Builder): Seagate consiglia di eseguire l'installazione di tutti i software forniti sul DVD. Una volta terminata l'installazione del software, il sistema chiederà se si desidera lanciare il software Discovery. Alla scoperta del proprio NAS Seagate: quando si lancia il software Discovery, questo cerca sulla propria LAN tutti i NAS Seagate connessi. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 11

12 Configurazione del NAS Seagate Esecuzione della configurazione Esecuzione della configurazione guidata: dopo avere selezionato il NAS che si desidera configurare, fare clic su Next (Avanti). NAS Manager si avvia automaticamente e inizia una configurazione guidata che si compone di tre fasi, ovvero 1) modifica della password amministratore, 2) esecuzione di una configurazione generale (selezione di un protocollo Web, del fuso orario e della data e dell'ora attuali), e 3) configurazione della propria rete. SUGGERIMENTO: In tutte le pagine dell'applicazione NAS Manager è disponibile la Guida in linea. Fare clic sul collegamento Learn more (Ulteriori informazioni) per ottenere informazioni dettagliate su ciascuna pagina. Esecuzione della configurazione NAS Seagate viene fornito con diversi valori predefiniti per renderne più rapida la configurazione e poter iniziare subito a proteggere e condividere i propri dati. La tabella seguente elenca i valori predefiniti che è possibile accettare durante la configurazione di NAS Seagate. Tabella 1: Valori predefiniti di NAS Seagate Da 1 alloggiamenti Da 2 alloggiamenti Da 4 alloggiamenti 1 account amministratore 1 account amministratore 1 account amministratore 1 LAN 1 preselezionata (Local Area Network 1). 1 LAN 1 preselezionata (Local Area Network 1). Due LAN disponibili 1 LAN 1 preselezionata (Local Area Network 1). Due LAN disponibili Modalità di rete DHCP Modalità di rete DHCP Modalità di rete DHCP 2 cartelle condivise: Download e Pubblico 2 cartelle condivise: Download e Pubblico 2 cartelle condivise: Download e Pubblico 1 Volume 1 Volume 1 Volume Protezione RAID non disponibile Protezione RAID 1 Protezione RAID 5 Importante: Le righe ombreggiate indicano un percorso critico per l'esecuzione della configurazione. Qualora si desideri personalizzare il proprio NAS modificando le configurazioni predefinite di Volume e RAID, è necessario cambiare tali valori durante la configurazione e prima di archiviare i dati. Nel caso si eseguano queste modifiche dopo l'archiviazione dei dati, questi ultimi andranno persi. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 12

13 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Se si desidera accettare le impostazioni predefinite per il proprio NAS Seagate, è necessario eseguire le Operazioni iniziali a pagina 13. Tali impostazioni comportano l'utilizzo dei valori di Volume e RAID predefiniti. Qualora si desideri aggiungere altri volumi o cambiare il RAID, per apportare subito tali modifiche vedere Personalizzazione del NAS Seagate a pagina 23. SUGGERIMENTO: Nel caso in cui non si conoscano alcuni dei termini utilizzati nella presente guida, consultare il Glossario a pagina 45. Il Dashboard di NAS Manager dispone di un pannello Getting Started (Operazioni iniziali) che aiuta l'utente a eseguire in sequenza le operazioni raccomandate per la configurazione del NAS. Operazioni iniziali Le operazioni da eseguire sono organizzate in quattro categorie: Operazioni di base: configurazione di utenti, cartelle condivise, gruppi, accesso globale e notifiche . Protezione: configurazione del NAS per backup locali, backup da NAS a NAS, e trasferimenti USM/USB/NAS. Servizio: configurazione del NAS come server multimediale. Impostazioni avanzate: aggiunta di nuovi volumi, modifica delle impostazioni RAID, attivazione delle impostazioni di risparmio energetico, attivazione della virtualizzazione (iscsi) e aggiunta di stampanti. Per eseguire la configurazione iniziale del NAS, è necessario prima completare le operazioni di base e di protezione. Per sapere come configurare NAS Seagate quale server multimediale ed eseguire altre impostazioni avanzate, vedere Personalizzazione del NAS Seagate a pagina 23. Esecuzione delle operazioni di configurazione di base Per configurare il NAS è necessario eseguire le operazioni indicate di seguito. Per consultare le informazioni relative a queste operazioni in NAS Manager, selezionare Home (Pagina iniziale) > Getting Started (Operazioni iniziali). Fare clic su uno dei collegamenti presenti nella pagina Getting Started (Operazioni iniziali) per accedere direttamente all'operazione che si desidera eseguire. Creazione di account utente Il NAS Seagate include soltanto un account amministratore. È quindi necessario utilizzare l'applicazione NAS Manager per creare singoli account utente. Nota: Quando si creano account, occorre anche assegnare ciascun utente alle cartelle condivise predefinite (Download e Pubblico) o a nuove cartelle eventualmente aggiunte. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 13

14 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali In NAS Manager, selezionare Users & Groups (Utenti e gruppi) > Users (Utenti) e fare clic su Add User (Aggiungi utente). Per ogni account utente creato occorre fornire le seguenti informazioni. Nome utente: il nome che l'utente immette quando effettua l'accesso a NAS Manager. Diritti di amministratore: è possibile assegnare i diritti di amministratore ad altri utenti, in modo da facilitare il monitoraggio e la gestione delle attività su NAS Seagate. Nome completo: il nome e il cognome dell'utente. Password e Conferma password: immettere fino a 16 caratteri alfanumerici. Appartenenza al gruppo: se esistono dei gruppi, assegnare ogni utente a un gruppo. Vedere Creazione di gruppi di utenti a pagina 16. Crea condivisione privata utente: è possibile creare rapidamente una condivisione privata (cartella condivisa) per ogni utente. La condivisione privata ha lo stesso nome del nome utente, e per accedervi viene richiesta una password. Una condivisione privata può essere utilizzata (ad esempio) da ciascun utente per eseguire il backup dei propri dati locali, salvare fotografie e video, ecc. Volume: se sono presenti più volumi, consente di specificare quello in cui deve essere creata la condivisione privata. Servizi: tipo o tipi di servizi file che devono essere supportati dalla condivisione privata: CIFS (Common Internet File System): più utenti di diversi computer Windows possono condividere file senza dover installare software specifici. FTP (File Transfer Protocol): consente la condivisione sicura dei file in Internet tra NAS Seagate e altri computer. NFS (Network File System): consente la condivisione di file con computer che eseguono sistemi operativi Linux o UNIX o con computer che eseguono il software client NFS. AFP (Apple Filing Protocol): protocollo di rete proprietario in grado di offrire servizi file per Mac OS X e Mac OS nativo. WebDAV (sistema distribuito di creazione e controllo delle versioni basato su Web): estensione HTTP (Hypertext Transfer Protocol) che agevola la collaborazione tra utenti nella modifica e nella gestione di documenti e file archiviati su server World Wide Web. RB (servizio Cestino): funzione che, se abilitata, consente di salvare i file eliminati dalla cartella condivisa in modo da poterli recuperare. Servizio multimediale: funzione che consente di abilitare il NAS come server multimediale. Impostare una cartella condivisa per scaricare automaticamente i file multimediali in posizioni predefinite sul server multimediale. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 14

15 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Creazione di cartelle condivise Una cartella condivisa può essere pubblica, ovvero aperta a tutti gli utenti (con alcune restrizioni) o privata, ovvero riservata solo a certi account utente. Cartelle condivise pubbliche: le cartelle condivise pubbliche non sono sottoposte a limitazioni, gli utenti del NAS possono pertanto attivare/mappare tutte le condivisioni pubbliche necessarie. NAS Seagate viene fornito con due condivisioni pubbliche preconfigurate denominate: Download e Pubblico. Cartelle condivise private: per impostazione predefinita, una cartella condivisa privata è associata a un unico account utente e possono accedervi soltanto gli utenti in possesso dell'autorizzazione necessaria. Utilizzando Seagate Global Access, il proprietario della cartella condivisa può inoltre consentire ad altri utenti l'accesso a tutti i file presenti in essa o solo ad alcuni di questi. Nota: Per attivare/mappare più di una condivisione privata per volta, ciascuna di esse deve avere le stesse credenziali di accesso. In qualità di amministratore, è possibile creare, modificare o eliminare condivisioni in qualsiasi momento, in base alle specifiche esigenze. Si tenga presente, tuttavia, che l'eliminazione di una condivisione determina la perdita di tutti i file in essa contenuti. L'eliminazione di condivisioni dal NAS Seagate è quindi un'operazione da eseguire con la massima cautela. Nota: Qualora si desideri configurare NAS Seagate come server multimediale, non eliminare la cartella condivisa Pubblico. Si tratta infatti della cartella condivisa predefinita utilizzata per archiviare contenuti multimediali; non può essere configurata nel server multimediale. In NAS Manager, selezionare Storage (Archiviazione) > Shared Folders (Cartelle condivise), quindi fare clic su Add Shared Folder (Aggiungi cartella condivisa). Per ogni cartella condivisa creata occorre fornire le seguenti informazioni: Nome della cartella condivisa: inserire un nome facile da ricordare per la nuova cartella condivisa. Descrizione: immettere una descrizione della cartella condivisa. Servizi: fare clic sul o sui servizi richiesti per la nuova cartella condivisa. Nota: Consultare una spiegazione dettagliata in Creazione di account utente a pagina 13. Volume: selezionare il volume in cui creare la cartella condivisa. Servizio cestino: consente di proteggere i file sulla condivisione dall'eliminazione accidentale. I file cancellati possono essere ripristinati dall'amministratore. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 15

16 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Servizio multimediale: consente di utilizzare NAS Seagate per condividere foto, musica e video digitali con altri utenti presenti sulla rete locale e per eseguire lo streaming di file musicali da itunes. Cifra cartella condivisa: consente di proteggere la cartella condivisa in modo che sia possibile accedere ad essa soltanto utilizzando una chiave di cifratura. La chiave di protezione viene caricata in un'unità USB dell'utente collegata al server NAS. Se il NAS è spento, è necessario inserire l'unità USB nella porta NAS per sbloccare la condivisione protetta. L'unità USB può essere rimossa dopo la cifratura della condivisione, tuttavia deve essere nuovamente utilizzata in caso di riavvio del server NAS. Accesso cartella condivisa: imposta il controllo di accesso dopo la creazione di questa cartella condivisa. In NAS Manager, selezionare Users & Groups (Utenti e gruppi) > Shared Folder Permissions (Autorizzazioni cartella condivisa) per impostare il controllo di accesso. Fare clic sull'icona Edit (Modifica) accanto alla cartella condivisa che si desidera modificare. Accertarsi che la casella Public Access (Accesso pubblico) non sia selezionata. Le opzioni visualizzate consentono di: concedere l'accesso soltanto a utenti specificati. Concedere ad alcuni utenti l'accesso in sola lettura. Se autorizzato all'accesso in sola lettura, un utente può visualizzare i file presenti nella cartella condivisa, ma non può modificarli né caricare file in tale cartella. Concedere l'accesso completo alla cartella condivisa, che permette agli utenti di modificare i file presenti nella cartella condivisa, salvare ed eseguire il backup dei propri file, nonché scaricare file dalla cartella condivisa nel proprio computer o in un'unità USB/USM collegata al NAS. Creazione di gruppi di utenti Per semplificare e rendere più rapida la gestione dell'accesso alla cartella condivisa, è possibile ordinare gli utenti del NAS Seagate in gruppi. In NAS Manager, selezionare Users & Groups (Utenti e gruppi) > Groups (Gruppi). Fare clic su Add Group (Aggiungi gruppo). Per ogni gruppo creato occorre fornire le seguenti informazioni. Nome gruppo: specificare un nome descrittivo per facilitare l'identificazione del gruppo. Gli spazi non sono consentiti. Descrizione: indicare la descrizione del gruppo (ad esempio, una funzione comune, una posizione comune all'interno del reparto o l'accesso a condivisioni comuni). Utenti: selezionare gli utenti da aggiungere al gruppo. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 16

17 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Abilitazione di Seagate Global Access Seagate Global Access consente agli utenti di accedere ai contenuti archiviati nel proprio server NAS Seagate da un browser Web o eventualmente da un dispositivo mobile. In qualità di amministratore, è necessario dapprima abilitare Seagate Global Access sul proprio NAS Seagate. Quindi, occorre creare un account utente (il proprio account amministratore non è registrato con il servizio di Seagate Global Access). È possibile abilitare Seagate Global Access per ciascun utente sul proprio NAS, oppure chiudere a ognuno di effettuare tale abilitazione. In NAS Manager, selezionare Users & Groups (Utenti e gruppi) > Global Access. Per creare un nuovo account Seagate Global Access procedere come segue Fare clic sulla casella di controllo Enable (Attiva). Inserire le informazioni seguenti: Utente: consente di scegliere il nome utente dall'elenco a discesa. inserire l'indirizzo . Ogni utente riceverà tramite una notifica che gli consentirà di completare la configurazione del proprio account per Seagate Global Access. Password: inserire una password. Si tratta della password che verrà utilizzata dall'utente per accedere in remoto a Seagate Global Access. Fare clic su Submit (Invia) per creare l'account. Registrare un account TappIn esistente con Seagate Global Access Fare clic sulla casella di controllo Enable (Attiva). Inserire le informazioni seguenti: Utente: consente di scegliere il nome utente dall'elenco a discesa. inserire l'indirizzo utilizzato per creare l'account TappIn. L'utente riceverà tramite una notifica che gli consentirà di completare la registrazione del proprio account per Seagate Global Access. Password: inserire una password. Si tratta della password utilizzata dall'utente per configurare il proprio account TappIn. Fare clic su Submit (Invia) per creare l'account. Nota: Facendo clic su Submit (Invia), si associa il nome utente su NAS Seagate con un account TappIn esistente allo scopo di ottenere l'accesso a Seagate Global Access. Seagate Global Access supporta dispositivi Android e ios. Per consultare le Guide di avvio rapido e le Guide utente per Seagate Global Access mobile, andare a Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 17

18 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Impostazione delle notifiche Le notifiche consentono all'utente di monitorare e gestire le attività di NAS Seagate. Inoltre, è possibile aggiungere altri utenti come destinatari di notifiche . In NAS Manager, selezionare System (Sistema) > Administration (Amministrazione). Per configurare le notifiche per il server NAS Seagate fare clic su Enable (Attiva). Inserire le informazioni seguenti: Destinatari consente di inserire gli indirizzi dei destinatari delle notifiche inviate dal server NAS. Per aggiungere una nuova riga, fare clic sull'icona +. Fare clic su Send Test Mail (Invia messaggio di prova) per verificare che le informazioni immesse siano complete e corrette. Quando il test viene completato correttamente, fare clic su Save (Salva). Le notifiche vengono impostate e verranno inviate se si verificano particolari eventi. Complimenti! Se è stata eseguita la configurazione delle operazioni di base, si può dire di avere configurato NAS Seagate per oltre l'80%. La fase successiva consiste nel pianificare le operazioni di protezione, ovvero programmare i backup per i computer locali, i backup da NAS a NAS e i trasferimenti OneTouch. Esecuzione delle operazioni di protezione Esistono vari modi in cui proteggere i dati tramite NAS Seagate. In qualità di amministratore è possibile proteggere il proprio PC o Mac in locale. Per effettuare il backup di dati su PC: installare sul PC il software di backup fornito nel DVD. Per effettuare il backup di dati su Mac: abilitare NAS Seagate come destinazione del backup di Apple Time Machine. Quindi, dal Mac, procedere come segue: Avviare Time Machine e fare clic su Select Disk (Seleziona disco). Selezionare.TMBACKUP Immettere nome utente e password del NAS Seagate. La procedura di backup si avvia automaticamente. SUGGERIMENTO: La Guida utente di Seagate Business Storage NAS offre agli utenti istruzioni specifiche che li aiutano a installare il software necessario per il backup dei loro computer, accedere al NAS, trasmettere in streaming contenuti multimediali, ecc. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 18

19 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Creazione di un processo di backup da NAS a NAS È possibile impostare il backup da NAS a NAS, ovvero creare un collegamento permanente tra il proprio NAS Seagate e un altro NAS Seagate presente nella rete, affinché vengano eseguiti automatici e continui backup del proprio NAS Seagate. La creazione costante di backup costituisce la migliore protezione contro la perdita di dati o i guasti dei dispositivi, specialmente se il secondo NAS Seagate si trova in un altro edificio o in una zona diversa della città o del paese in cui è presente il proprio NAS Seagate. Per configurare il collegamento permanente, è necessario definire dapprima le informazioni relative al NAS di destinazione (ovvero, il server in cui si desidera salvare i propri backup). Occorre pertanto creare un nome e una password di autenticazione, identificando quindi degli alias. In NAS Manager, selezionare Protect (Protezione) > Protect Server Settings (Impostazioni server di protezione). Selezionare il NAS di destinazione (dall'elenco a discesa Server posto alla sommità dell'applicazione NAS Manager), e creare un nome e una password di autenticazione. Nel creare il processo di backup dal NAS di origine, è necessario fornire nome e password di autenticazione per poter scrivere i dati nel NAS di destinazione. Questo livello di sicurezza impedisce che soggetti non autorizzati possano sovrascrivere i dati sul NAS di destinazione. L'alias è il nome associato a un volume. Questo nome viene utilizzato nella creazione del processo di backup. Una volta completate le impostazioni di protezione del server, selezionare Protect (Protezione) > Protect Job Manager (Gestore processi di protezione), quindi scegliere la scheda NAS-NAS Backup (Backup NAS-NAS). Fare clic su New Protect Job (Nuovo processo di protezione). SUGGERIMENTO: Accertarsi di avere selezionato il NAS di origine (dall'elenco a discesa Server posto alla sommità dell'applicazione NAS Manager). Inserire le informazioni seguenti: Selezione server backup: tutti i server NAS Seagate della rete devono essere visualizzati nell'elenco a discesa. Si supponga di voler selezionare il server di destinazione specificato in Impostazioni server di protezione. Indirizzo IP: consente di digitare eventualmente l'indirizzo IP del server NAS che si desidera utilizzare come destinazione per le operazioni di backup. Nome alias: consente di scegliere un alias per il processo di backup prescelto. Il nome alias rappresenta una specifica cartella condivisa in cui verranno copiati i dati di backup. Nome e password di autenticazione: consente di digitare il nome e la password di autenticazione per il server di destinazione. Nome processo: inserire un nome per il processo di backup. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 19

20 Configurazione del NAS Seagate Operazioni iniziali Origine: consente di selezionare una o più cartelle condivise sul server di origine per eseguire le copie di backup nel server di destinazione. Destinazione: consente di selezionare la destinazione del processo di backup. Frequenza/Ora backup: consente di selezionare una pianificazione per i processi di backup. Creazione di un processo di trasferimento Creare uno o più processi per il trasferimento dei dati da o verso NAS Seagate, da o verso l'unità USM oppure da o verso il dispositivo USB collegato. Facendo clic sul pulsante OneTouch da un NAS Seagate da 1 e da 2 alloggiamenti, il processo di trasferimento OneTouch selezionato si avvia in modo automatico, indipendentemente da eventuali pianificazioni. Per avviare un processo di trasferimento OneTouch da un NAS Seagate a 4 alloggiamenti, utilizzare invece i comandi sullo schermo LCD. In NAS Manager, selezionare Protect (Protezione) > Protect Job Manager (Gestore processi di protezione), quindi scegliere la scheda NAS-USM-USB Transfer (Trasferimento NAS-USM-USB). Fare clic su New Transfer Job (Nuovo processo di trasferimento). Inserire le informazioni seguenti: Selezionare una direzione di trasferimento: da USB a NAS, da NAS a USB, da USM a NAS, da NAS a USM. Nome processo: consente di inserire un nome per il processo di trasferimento. Origine: consente di selezionare le o la cartella condivisa da trasferire. Destinazione: consente di selezionare la cartella condivisa in cui trasferire i dati. Ora/Frequenza trasferimento: consente di configurare una pianificazione per il processo di trasferimento. Per configurare un processo di trasferimento OneTouch predefinito, selezionare un processo di trasferimento dalla tabella, quindi fare clic su OneTouch Default (OneTouch predefinito). Nota: È possibile impostare un solo processo di trasferimento OneTouch predefinito per ogni NAS. Complimenti! Le operazioni per la configurazione di base e di protezione sono state completate. Ora è possibile iniziare a proteggere i propri dati con NAS Seagate. Guida per amministratori di Seagate Business Storage NAS 20

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida utente di Seagate Central

Guida utente di Seagate Central Guida utente di Seagate Central Modello SRN01C Guida utente di Seagate Central 2014 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e Seagate Media sono marchi

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

ReadyNAS per reti domestiche

ReadyNAS per reti domestiche ReadyNAS per reti domestiche Manuale del software Modelli: Serie Ultra (2, 4, 6) Serie Ultra Plus (2, 4, 6) Pro Pioneer NVX Pioneer 350 East Plumeria Drive San Jose, CA 95134 USA Dicembre 2010 202-10764-01

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida dell utente di Synology NAS

Guida dell utente di Synology NAS Guida dell utente di Synology NAS Basata su DSM 5.0 ID Documento Syno_UsersGuide_NAS_20140522 Contenuti Capitolo 1: Introduzione Capitolo 2: Introduzione a Synology DiskStation Manager Installazione Synology

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

Guida dell'utente di Synology DiskStation

Guida dell'utente di Synology DiskStation Guida dell'utente di Synology DiskStation Documento n. Syno_UsersGuide_DS_20130130 Contenuti Capitolo 1: Introduzione Capitolo 2: Introduzione a Synology DiskStation Manager Installazione di Synology DiskStation

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale

NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale NAS 321 Hosting di più siti web in un host virtuale Hosting di più siti web e abilitazione del servizio DDNS A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 Informazioni sul copyright e sui marchi.... 7 Creazione di un nuovo account MediaJet Lo Spazio di archiviazione online personale è

Dettagli