Visione Artificiale nell Automotive

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Visione Artificiale nell Automotive"

Transcript

1 Visione Artificiale nell Automotive Una presenza diffusa

2 Introduzione Nell ultimo decennio, la necessità di controlli automatici sempre più accurati ha portato ad un intensa integrazione dell industria automobilistica con il mondo della visione artificiale. Questa evoluzione ha delineato lo sviluppo di applicazioni negli ambiti di: Produzione industriale Applicazioni di controllo in cui la visione artificiale tende a focalizzarsi su problematiche di carattere industriale finalizzate al controllo di qualità.questo implica che i sensori di visione e il sistema di controllo sono spesso integrati con il processo di elaborazione delle immagini per avere efficienti prestazioni realtime HW/SW. Applicazioni a bordo veicolo Applicazioni per l individuazione di condizioni di pericolo correlate con la riduzione dell efficienza del guidatore (stati di affaticamento) o conduzione potenzialmente rischiosa. Monitoraggio e controllo del traffico Applicazioni di carattere ambientale in cui l attenzione si focalizza sulla scena 3D ottenuta da una o più immagini. Il metodo è basato su assunzioni più o meno complesse formulate sulla scena che, in generale, rappresenta eventi di tipo dinamico.

3 Produzione industriale APPLICAZIONI DELLA VISIONE NELL INDUSTRIA Il controllo di qualità del processo produttivo industriale automobilistico coinvolge la visione industriale nelle seguenti operazioni: ISPEZIONE LETTURA CODICI MISURA GUIDA ROBOT Presenza/Assenza Rilevamento Difetti Verifica Assemblaggio Datacode 2D Codice a Barre 1D OCR / OCV Misura 3D Misura 2D Misura 1D Pick & Place

4 Produzione industriale ISPEZIONE PRESENZA/ASSENZA

5 Produzione industriale ISPEZIONE RILEVAMENTO DIFETTI

6 Produzione industriale ISPEZIONE VERIFICA ASSEMBLAGGIO

7 Produzione industriale LETTURA CODICE 2D DATACODE

8 Produzione industriale LETURA CODICE 1D BARCODE

9 Produzione industriale LETTURA CODICE OCR/OCV

10 Produzione industriale MISURA

11 Produzione industriale MISURA MISURA 1D/2D

12 Produzione industriale GUIDA ROBOT Rilevamento oggetti Calibrazione Camera HandEye Transformazione Sistema di Coordinate PICK & PLACE

13 Applicazioni a bordo veicolo SISTEMI DI SUPPORTO ALLA GUIDA E NAVIGAZIONE AUTOMATICA Obiettivi di sviluppo: Conduzione automatica dei veicoli Rilevamento di situazioni potenzialmente pericolose Approccio model-driven al rilevamento in real-time delle linee di delimitazione delle corsie: Il sistema è basato su una conoscenza a priori dei profili da individuare e utilizza una videocamera monoculare monocromatica per l identificazione dei contorni mediante la sovrapposizione di filtri basati su gradient threshold e sulla prospettiva geometrica. (A. Brogli, S.Bertè, Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Università di Parma).

14 Applicazioni a bordo veicolo IMPIEGO DI SISTEMI DI VISIONE PER L IDENTIFICAZIONE DI STATI DI AFFATICAMENTO DURANTE LA GUIDA Approccio Rilevamento di indicatori fisici di affaticamento Valutazione delle prestazioni nella guida Rilevamento di comportamenti genericamente pericolosi Parametri rilevati Tracking degli occhi e direzione sguardo Posizione delle palpebre Frequenza di chiusura palpebre Posizione del capo Tracking di contorni corsie di marcia e confronto con input di guida Immagini del percorso e acquisizione accelerazioni per post-analisi del comportamento Tracking della sede stradale per analisi in real-time di comportamenti a rischio facelab TM

15 Applicazioni a bordo veicolo SENSORI OTTICI PER APPLICAZIONI AUTOMOTIVE Sono attualmente disponibili soluzioni basate su sensori ottici, videocamere speciali e software di visione, destinati alla gestione e monitoraggio di eventi altamente dinamici. Le applicazioni riguardano: Acquisizione in tempo reale di veicoli in avvicinamento e sorpasso, tramite sensori di movimento annegati negli specchietti retrovisori rilevamento integrato multi-sensore di condizioni ambientali (nebbia, pioggia, abbagliamenti, oscuramento del parabrezza) identificazione dei contorni della sede stradale controllo frontale e laterale dei veicoli rilevamento della posizione passeggeri identificazione di ostacoli

16 Monitoraggio e controllo del traffico MONITORAGGIO E CONTROLLO DEL TRAFFICO STRADALE L impiego dei sistemi vision-based al monitoraggio del traffico include: rilevamento e monitoraggio in punti di intersezione significativi conteggio e classificazione dei veicoli monitoraggio e controllo delle velocità di percorrenza occupazione delle corsie rilevamento delle code monitoraggio delle condizioni ambientali (pioggia, neve, nebbia) controllo attivo/selettivo di attuatori (barriere, segnali luminosi)

17 Monitoraggio e controllo del traffico SMART-CAMERA PER MONITORAGGIO E CONTROLLO Vantaggi collegati all impiego di Smart-camera: Semplicità di installazione rispetto a sensori di altro tipo Flessibilità in funzione degli obiettivi Capacità di eseguire elaborazioni locali con riduzione del carico di lavoro sul destinatario delle informazioni (Centri Controllo) Problemi: Occlusione in condizioni di traffico congestionato(soluzioni: multicamera ) Falsi rilevamenti dovuti a ombre di veicoli (algoritmi di eliminazione) Acquisizioni notturne

18 Monitoraggio e controllo del traffico CONTEGGIO DEI VEICOLI Algoritmi Virtual Inductive Loop (VIL) Gli algoritmi VIL simulano, mediante l analisi di porzioni di immagini acquisite da videocamere, l impiego di spire induttive annegate nell asfalto per il rilevamento del transito di autoveicoli. Vantaggi rispetto all impiego di trasduttori fisici Numero e dimensioni dei VL possono essere modificati per affinare l accuratezza di rilevamento. Il rateo di failure associato con un induttore fisico è annullato I costi di installazione e manutenzione sono minimi, non essendo richiesto l intervento sul manto stradale I Virtual Loop possono essere rilocati in funzione delle esigenze di flessibilità e dell accuratezza richiesta. (E. Varani DEIS Dip. di Elettronica, Informatica e Sistemistica dell Università di Bologna)

19 Monitoraggio e controllo del traffico TRACKING L analisi delle immagini catturate consente l estrapolazione di informazioni significative sull evoluzione tipica del traffico in nodi di particolare interesse (densità, profili di velocità, ecc.). Acquisizione immagini Analisi ed estrapolazione dei dati significativi (progetto ENVIMON - VTT Technical Research Centre Finlandia)

20 Monitoraggio e controllo del traffico RILEVAMENTO DEI DATI DI FLUSSO Halcon: una fra le librerie più complete attualmente disponibili, per l image processing e il rilevamento dei vettori velocità in immagini acquisite da videocamere

21 Grazie dell attenzione! La mia mail:

Giornata ANIPLA Introduzione alla visione industriale 3D. Milano, 14 giugno 2012 www.vblab.it R. Sala - remo.sala@polimi.it

Giornata ANIPLA Introduzione alla visione industriale 3D. Milano, 14 giugno 2012 www.vblab.it R. Sala - remo.sala@polimi.it Giornata ANIPLA Introduzione alla visione industriale 3D Milano, 14 giugno 2012 www.vblab.it R. Sala - remo.sala@polimi.it La visione delle macchine: 35 anni di storia Il testo Digital image processing

Dettagli

La Nabla Quadro s.r.l.

La Nabla Quadro s.r.l. La Nabla Quadro s.r.l. Nasce dall iniziativa di ingegneri con esperienza decennale nell ambito dello studio e controllo delle ricadute ambientali dovute alla costruzione e all esercizio di infrastrutture

Dettagli

Il controllo qualità con GOM nel settore Automotive

Il controllo qualità con GOM nel settore Automotive Il controllo qualità con GOM nel settore Automotive La riduzione dei tempi di sviluppo prodotto e la riduzione dei costi forzano le aziende ad aumentare la loro efficienza. Parte importante di questo sforzo

Dettagli

Il Centro di controllo del traffico. Fabio Cartolano Comune di Bologna

Il Centro di controllo del traffico. Fabio Cartolano Comune di Bologna Il Centro di controllo del traffico di Bologna Fabio Cartolano Comune di Bologna Veicoli equipaggiati con GPS/GPRS Centro di controllo flotta autobus Telecamere ITS a Bologna Insieme di strumenti per la

Dettagli

DIESSE VISION. Sistema di ispezione per controllo di qualità e di processo

DIESSE VISION. Sistema di ispezione per controllo di qualità e di processo Automation & Supervision Industrial Team DIESSE VISION Sistema di ispezione per controllo di qualità e di processo La soluzione più veloce ed affidabile per l automazione delle ispezioni di qualità e di

Dettagli

Case study City of Rome

Case study City of Rome Case study City of Rome aggio 2012 OVERVIEW Go-Mobility è una società che si occupa di pianificazione del traffico e indagini di mobilità. È tra le prime società in Italia ad utilizzare il sistema innovativo

Dettagli

Sistema di video conteggio automatico per la rilevazione dei flussi di persone e veicoli. un sistema by 1. 2. 3. Veicoli. Visitatori.

Sistema di video conteggio automatico per la rilevazione dei flussi di persone e veicoli. un sistema by 1. 2. 3. Veicoli. Visitatori. Sistema di video conteggio automatico per la rilevazione dei flussi di persone e veicoli un sistema by 1. 2. 3. Veicoli Visitatori Passeggeri AViCS Artificial Vision Counting System Il sistema di conteggio

Dettagli

VISIONE PER COMPETERE

VISIONE PER COMPETERE Workshop VISIONE PER COMPETERE Innovare i prodotti e i processi con le nuove tecnologie di visione artificiale Giovedì 14 Aprile 2011 ore 14.30 17.30 Presso Soilmec Gruppo Trevi Via Dismano 5819 Pievesestina

Dettagli

Strumenti avanzati per lo studio della sicurezza stradale

Strumenti avanzati per lo studio della sicurezza stradale Strumenti avanzati per lo studio della sicurezza stradale Francesco Frendo, Riccardo Bartolozzi, Francesco Bucchi Dipartimento di ingegneria Meccanica, Nucleare e della Produzione (DIMNP) - Università

Dettagli

La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia. Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara.

La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia. Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara. La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara. 12/1/2010 Francesco Capuano 1 Articolazione strutturale dei Servizi

Dettagli

EDUCAZIONE STRADALE IL TRIANGOLO DELLA SICUREZZA GUIDA CONSAPEVOLE

EDUCAZIONE STRADALE IL TRIANGOLO DELLA SICUREZZA GUIDA CONSAPEVOLE EDUCAZIONE STRADALE IL TRIANGOLO DELLA SICUREZZA GUIDA CONSAPEVOLE GUIDA SICURA GUIDA ECOLOGICA PER LE CLASSI MEDIE SUPERIORI 3^ 4^ E 5^ CON 2 e 4 RUOTE OBIETTIVI Il progetto ha l obiettivo di valorizzare

Dettagli

MECCANICA DELLE MACCHINE

MECCANICA DELLE MACCHINE UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Incontro U to A 4 Marzo 2011 MDM GRUPPO DI MECCANICA DELLE MACCHINE www.dipmec.univpm.it/meccanica MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE PROGETTAZIONE MECCANICA FUNZIONALE

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

Monitoraggio Stradale Droni, quando i dati piovono dal cielo. Tecnologie&Sistemi. 12/2014 lestrade

Monitoraggio Stradale Droni, quando i dati piovono dal cielo. Tecnologie&Sistemi. 12/2014 lestrade 320 Monitoraggio Stradale Droni, quando i dati piovono dal cielo UN ANALISI DELLE CARATTERISTICHE Della mobilità su strada automatica ed effettuata a partire da un punto di vista un tempo fantascientifico,

Dettagli

AUTOMOTIVE. Nel processo produttivo di componenti dell'industria automobilistica deve essere garantita la

AUTOMOTIVE. Nel processo produttivo di componenti dell'industria automobilistica deve essere garantita la Per quanto concerne l'industria automobilistica, l'approccio è orientato all'ottenimento di prestazioni di prim'ordine con la fornitura di una tecnologia in grado di ridurre al minimo i margini di errore

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

DANCOM s.r.l. Soluzioni Video Intelligenti

DANCOM s.r.l. Soluzioni Video Intelligenti Pagina 1 di 7 Soluzioni Video Intelligenti Le soluzioni video intelligenti aggiungono ai sistemi di videosorveglianza la caratteristica di essere attivi, cioè la capacità di elaborare le immagini in tempo-reale

Dettagli

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI INDIRIZZO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI Utilizzare consapevolmente gli strumenti

Dettagli

Gestione della Telelettura dei contatori grandi utenze 18/12/2008

Gestione della Telelettura dei contatori grandi utenze 18/12/2008 Gestione della Telelettura dei contatori grandi utenze 18/12/2008 Gestione della Telelettura dei contatori - Pag 2 / 7 Sommario 1. Introduzione 3 2. Realizzazione del sistema di Telelettura 4 3. Ruolo

Dettagli

Safety Tutor UN SISTEMA PER LA SICUREZZA STADALE. Principi opera+vi, pun+ di forza ed efficacia del sistema

Safety Tutor UN SISTEMA PER LA SICUREZZA STADALE. Principi opera+vi, pun+ di forza ed efficacia del sistema 1 Safety Tutor UN SISTEMA PER LA SICUREZZA STADALE Principi opera+vi, pun+ di forza ed efficacia del sistema SafetyTutor Idea di base Il sistema nasce in stretta collaborazione con la Polizia Stradale

Dettagli

Ing Giovanni Mannara Vicepresidente STRAGO SpA Responsabile area RS e monitoraggio 05/04/2013

Ing Giovanni Mannara Vicepresidente STRAGO SpA Responsabile area RS e monitoraggio 05/04/2013 Ing Giovanni Mannara Vicepresidente STRAGO SpA Responsabile area RS e monitoraggio 05/04/2013 20037 Milano Via Marzabotto, 51 Paderno Dugnano Tel: 02 91084571 Fax: 02 99103882 STRAGO in LEW Stato di avanzamento

Dettagli

Procedura per elaborare una graduatoria attraverso un sistema di lettura ottica.

Procedura per elaborare una graduatoria attraverso un sistema di lettura ottica. Procedura per elaborare una graduatoria attraverso un sistema di lettura ottica. Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 PREPARAZIONE DEI DOCUMENTI... 4 3 LETTURA OTTICA... 5 4 ELABORAZIONE DELLE GRADUATORIE... 6

Dettagli

Attenti ai vetri. di Federica Conti

Attenti ai vetri. di Federica Conti STORIe 128 Attenti ai vetri I vetri costituiscono un elemento di grande importanza in un automobile, sia per quanto riguarda il comfort che per l estetica. Per garantirne la qualità e il corretto assemblaggio,

Dettagli

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO Dipartimento di Ingegneria dell Informazione ed Ingegneria Elettrica Università degli Studi di Salerno ESIGENZE ATTUALI Aumento delle funzioni/prestazioni

Dettagli

Analisi e Ricostruzione di Incidenti Stradali

Analisi e Ricostruzione di Incidenti Stradali CIRSS Centro Interdipartimentale di Ricerche sulla Sicurezza Stradale Università di Pavia Analisi e Ricostruzione di Incidenti Stradali Ing. Sillo Mattia Incidente Stradale Raccolta delle Informazioni

Dettagli

LARER Laboratorio di Automazione della Regione E.R.

LARER Laboratorio di Automazione della Regione E.R. LARER Laboratorio di Automazione della Regione E.R. Le vie della innovazione a Bologna Bologna, 5 Luglio 2006 Relatore Prof. Cesare Fantuzzi Università di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria di

Dettagli

Osservatorio per l'innovazione e il Trasferimento tecnologico sul software Open Source

Osservatorio per l'innovazione e il Trasferimento tecnologico sul software Open Source Osservatorio per l'innovazione e il Trasferimento Tecnologico sul www.oitos.it software Open Source Presentazione al Seminario info@oitos.it dell'innovazione Forlì, 28 Settembre 2006 Progetto finanziato

Dettagli

XVI CONVEGNO TECNICO PROGETTAZIONE STRADALE E SICUREZZA DI ESERCIZIO

XVI CONVEGNO TECNICO PROGETTAZIONE STRADALE E SICUREZZA DI ESERCIZIO XVI CONVEGNO TECNICO PROGETTAZIONE STRADALE E SICUREZZA DI ESERCIZIO Il miglioramento della gestione con un nuovo segnalamento stradale Roberto Arditi SINA (Gruppo ASTM-SIAS) Roma 18-19 febbraio 2005 Crescente

Dettagli

L IDENTIFICAZIONE STRUTTURALE

L IDENTIFICAZIONE STRUTTURALE e L IDENTIFICAZIONE STRUTTURALE I problemi legati alla manutenzione e all adeguamento del patrimonio edilizio d interesse storico ed artistico sono da alcuni anni oggetto di crescente interesse e studio.

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

L approccio Elsag Datamat

L approccio Elsag Datamat Le tecnologie innovative per la sicurezza partecipata L approccio Elsag Datamat Carlo Gualdaroni Amministratore Delegato Elsag Datamat Elsag Datamat Elsag Datamat è il centro di eccellenza Finmeccanica

Dettagli

L analisi video Gli algoritmi più diffusi e interessanti

L analisi video Gli algoritmi più diffusi e interessanti L analisi video Gli algoritmi più diffusi e interessanti Serie vol. 0805/2010 Cos e l analisi Video? Con il termine Analisi Video si intende genericamente la capacità di un sistema di controllo video (detto

Dettagli

Il sistema del trasporto privato

Il sistema del trasporto privato Il sistema del trasporto privato 1. Introduzione e inquadramento generale "La Provincia attraverso il PTCP definisce la dotazione di infrastrutture per la mobilità di carattere sovracomunale, ed individua

Dettagli

LaSIS. Infrastrutture. Laboratorio per la Sicurezza e l Infortunistica Stradale. La struttura. News-Magazine n 6

LaSIS. Infrastrutture. Laboratorio per la Sicurezza e l Infortunistica Stradale. La struttura. News-Magazine n 6 Infrastrutture LaSIS Laboratorio per la Sicurezza e l Infortunistica Stradale Il Laboratorio per la Sicurezza e l Infortunistica Stradale (LaSIS) è un Unità di Ricerca dell Università di Firenze, costituita

Dettagli

: I sensori di visione - Introduzione e applicazioni Ing. Marco Catizone SICK Spa. SAVE Expo - 12 Ottobre 2010

: I sensori di visione - Introduzione e applicazioni Ing. Marco Catizone SICK Spa. SAVE Expo - 12 Ottobre 2010 Ing. Marco Catizone SICK Spa SAVE Expo - 12 Ottobre 2010 Presentazione Marco Catizone Product Manager Sistemi di visione - Sick Spa :Sensori per automazione industriale :Sistemi di sicurezza :Strumentazione

Dettagli

ALMASpace space to your business

ALMASpace space to your business L'ARTE di INNOVARE La Cultura dell'innovazione 2009 Castrocaro Terme Grand Hotel Terme OUTLINE L azienda ALMASat-1 e ALMASat-EO Prodotti e Servizi Settore Aerospaziale Settore Industriale, Ambientale,

Dettagli

WHITE PAPER. Perché Sony per la qualità delle immagini?

WHITE PAPER. Perché Sony per la qualità delle immagini? WHITE PAPER Perché Sony per la qualità delle immagini? Introduzione Perché Sony per la qualità delle immagini? Il futuro della videosorveglianza IP punta decisamente verso il Full HD. Molti produttori

Dettagli

Sistemi e schedulazione in tempo reale

Sistemi e schedulazione in tempo reale Sistemi e schedulazione in tempo reale 1 Sistemi in tempo reale Sistemi di calcolo in cui la correttezza del funzionamento dipende criticamente dal tempo in cui i risultati sono prodotti. Possibili campi

Dettagli

ARCHITETTURA. Rubrica Infografica

ARCHITETTURA. Rubrica Infografica RICOSTRUZIONE/Empler 26-07-2007 13:06 Pagina 47 PROGETTARE ARCHITETTURA Tommaso Empler* Rubrica Infografica Ricostruzione infografica di una situazione ambientale urbana Dopo aver illustrato le procedure

Dettagli

Alberto Stella EICAS Automazione S.p.A.

Alberto Stella EICAS Automazione S.p.A. Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente Imprese, università, organismi di ricerca, associazioni e enti territoriali: insieme per la crescita del Manifatturiero Alberto Stella EICAS Automazione

Dettagli

Informazioni sulla verifica di codici a barre 1D e 2D mediante l'elaborazione elettronica delle immagini

Informazioni sulla verifica di codici a barre 1D e 2D mediante l'elaborazione elettronica delle immagini Informazioni sulla verifica di codici a barre 1D e 2D mediante l'elaborazione elettronica delle immagini Nozioni fondamentali sulla verifica della leggibilità dei codici a barre per una maggiore affidabilità

Dettagli

Master in Computer Game Dev. Interaction Design

Master in Computer Game Dev. Interaction Design Master in Computer Game Dev Interaction Design Il Docente Umberto Castellani (PhD) Ricercatore del Dipartimento di Informatica Università di Verona VIPS (Vision, Image Processing & Sound) (http://vips.sci.univr.it)

Dettagli

STUDIO DEL COMPORTAMENTO DINAMICO SU STRADA DELLA VETTURA ASTURA

STUDIO DEL COMPORTAMENTO DINAMICO SU STRADA DELLA VETTURA ASTURA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI MECCANICHE, NUCLERI, AERONAUTICHE E DI METALLURGIA

Dettagli

crisalli@ing.uniroma2.it

crisalli@ing.uniroma2.it corso di Teoria e Tecnica della Circolazione + Trasporti e Territorio a.a. 2012-2013 ITS Intelligent t Transport Systems TRAFFIC ENFORCEMENT SYSTEMS ( il TUTOR ) Prof. Ing. Umberto Crisalli Dipartimento

Dettagli

IsoStereo 3D: il sistema generale ed automatizzato per ricostruzione tridimensionale

IsoStereo 3D: il sistema generale ed automatizzato per ricostruzione tridimensionale IsoStereo 3D: il sistema generale ed automatizzato per ricostruzione tridimensionale Isomorph srl, Giugno 2008 Caratteristiche del programma: IsoStereo 3D elabora immagini stereoscopiche e ricostruisce

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

La Visione Artificiale. La vis ione delle macchine La vis ione umana Acquis izione di immag ine

La Visione Artificiale. La vis ione delle macchine La vis ione umana Acquis izione di immag ine La Visione Artificiale La vis ione delle macchine La vis ione umana Acquis izione di immag ine Copyright Alcune slide sono tratte dal testo: Digital Image Processing Materiale didattico relativo si trova

Dettagli

TECHNOAWARE RICERCA E REALIZZA FONDATA NEL 2003 TECHNOAWARE NASCE DALLA COMPETENZA

TECHNOAWARE RICERCA E REALIZZA FONDATA NEL 2003 TECHNOAWARE NASCE DALLA COMPETENZA TECHNOAWARE RICERCA E REALIZZA TECNOLOGIE, PRODOTTI E SOLUZIONI PER LA VIDEO ANALISI E L INTELLIGENZA DI AMBIENTE FONDATA NEL 2003 TECHNOAWARE NASCE DALLA COMPETENZA DEL GRUPPO DI RICERCA ISIP40 DELL UNIVERSITÀ

Dettagli

«VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA»

«VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA» «VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA» SISTEMI DI INFORMAZIONE I sistemi di informazione sono apparati costituiti da strumentazione connessa

Dettagli

Piano di Lavoro. di STA (Scienze e Tecnologie Applicate) Primo Biennio

Piano di Lavoro. di STA (Scienze e Tecnologie Applicate) Primo Biennio Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail:

Dettagli

Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013 P.O.N. FSE A.S. 2013/2014 SCHEDA PROGETTUALE MODULO MECCANICA, MECCATRONICA, ENERGIA

Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013 P.O.N. FSE A.S. 2013/2014 SCHEDA PROGETTUALE MODULO MECCANICA, MECCATRONICA, ENERGIA ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE GUGLIELMO MARCONI Piazza Poerio 2, 70126 Bari - Tel.080-5534450 Fax.080-5559037 - www.marconibari.it - info@marconibari.it Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013

Dettagli

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza.

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. Promelit DiMavision Video OverIP DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. DiMavision. Il sofware per gestire il sistema di videosorveglianza in modo facile, efficace, distribuito

Dettagli

INNOVATION CASE. Soluzione software per l analisi forense dei filmati di videosorveglianza

INNOVATION CASE. Soluzione software per l analisi forense dei filmati di videosorveglianza Soluzione software per l analisi forense dei filmati di videosorveglianza INNOVARE: COSA? L IDEA Sempre più spesso i fi lmati di videosorveglianza sono un elemento chiave per le indagini. Essi possono

Dettagli

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011 La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech Torino 16/11/2011 Agenda Presentazione Autostrade // Tech Autostrade // Tech: Il ruolo nella mobilità I Bus turistici e la mobilità urbana Prospettive a livello nazionale

Dettagli

Caratterizzazione acustica di alcune tipologie di dossi

Caratterizzazione acustica di alcune tipologie di dossi Caratterizzazione acustica di alcune tipologie di dossi P. Cicoira a, P. Miori b, P. Simonetti c a Libero professionista - Trento b Comune di Trento c Provincia autonoma di Trento Fra gli interventi di

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITÀ E IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Dai processi aziendali ai sistemi informativi

Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Dai processi aziendali ai sistemi informativi Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Dai processi aziendali ai sistemi informativi di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, febbraio

Dettagli

Nuove tecnologie e autismo: il progetto MICHELANGELO Filippo Muratori IRCCS Stella Maris, Pisa Silvio Bonfiglio FIMI Barco, Saronno Gli obiettivi clinici del progetto Utilizzare le Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Intraprendenza, la dote di chi non teme il rischio.

Intraprendenza, la dote di chi non teme il rischio. La CRB Software Division sostiene e traduce in realtà idee innovative con: Intelligenza, la capacità di comprendere, ideare e fare; Intuito, l'abilità di interpretare le varie opportunità tecnologiche

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

>>>>>>>>>> >>>>>>>>>> La ragione in magazzino. mobile. connect. control

>>>>>>>>>> >>>>>>>>>> La ragione in magazzino. mobile. connect. control La ragione in magazzino Warehouse è la soluzione dedicata alla gestione delle attività di magazzino che integra in un unica piattaforma informatica le tecnologie per l identificazione Automatica dei Dati:

Dettagli

Introduzione alla visione artificiale (computer vision) Alberto Borghese

Introduzione alla visione artificiale (computer vision) Alberto Borghese Introduzione alla visione artificiale (computer vision) Alberto Borghese Copyright N.A. Borghese Università di Milano 19/03/2003 http:\\homes.dsi.unimi.it\ borghese 1/20 Parleremo di: Introduzione & Applicazioni

Dettagli

ITS Intelligent Transport Systems

ITS Intelligent Transport Systems corso di Teoria e Tecnica della Circolazione + Trasporti e Territorio a.a. 2013-2014 ITS Intelligent Transport Systems TRAFFIC ENFORCEMENT SYSTEMS (sistemi di accertamento automatico delle infrazioni)

Dettagli

GESTIONE DELLA QUALITA TOTALE DEFINIZIONE DI QUALITA IL CONCETTO DI QUALITA. Prof.ssa Federica Murmura. a.a. 2014-2015

GESTIONE DELLA QUALITA TOTALE DEFINIZIONE DI QUALITA IL CONCETTO DI QUALITA. Prof.ssa Federica Murmura. a.a. 2014-2015 GESTIONE DELLA QUALITA TOTALE a.a. 2014-2015 1 DEFINIZIONE DI QUALITA La norma UNI EN ISO 9000: 2005 definisce la qualità come «l insieme delle caratteristiche intrinseche di un prodotto/ servizio che

Dettagli

Conteggi alle intersezioni semaforizzate

Conteggi alle intersezioni semaforizzate Conteggi alle intersezioni semaforizzate La GO-Mobility s.r.l. si avvale di sistemi automatici di conteggio di veicoli e pedoni basati su tecnologia di riconoscimento video degli oggetti in movimento.

Dettagli

Leica Application Suite

Leica Application Suite Leica Application Suite Macro Editor e Macro Runner Personalizzato e automatizzato A scelta, le istruzioni possono essere messe in attesa nel caso in cui la routine viene eseguita per interagire con le

Dettagli

Luca Mari. Gallarate, 16.3.07

Luca Mari. Gallarate, 16.3.07 Sistemi RFId: perché oggi? Luca Mari Gallarate, 16.3.07 Introduzione Il confine tra innovazione incrementale e radicale è sovente sfumato Un esempio classico: carrozza a cavalli automobile pre-ford modello

Dettagli

Istituto di Vigilanza Privata. Servizi integrati di sicurezza, teleallarmi e controllo satellitare

Istituto di Vigilanza Privata. Servizi integrati di sicurezza, teleallarmi e controllo satellitare Istituto di Vigilanza Privata Servizi integrati di sicurezza, teleallarmi e controllo satellitare Servizi di vigilanza e sorveglianza Professionalità e sicurezza Servizio di Vigilanza Fissa Pattugliamento

Dettagli

TRACKING SYSTEM TO WELD Guida e controllo qualità dei processi relativi alle attività di saldatura

TRACKING SYSTEM TO WELD Guida e controllo qualità dei processi relativi alle attività di saldatura CKG YM WD Guida e controllo qualità dei processi relativi alle attività di saldatura 1 BV G CC W biettivi idea progettuale prevede la definizione di strumenti e metodi per l assicurazione della qualità

Dettagli

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing.

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 1 Introduzione al Corso Ruolo del Disegno Nell ambito dell ingegneria industriale ed in particolar

Dettagli

Algoritmo per il rilevamento di targhe

Algoritmo per il rilevamento di targhe Algoritmo per il rilevamento di targhe 19 maggio 2008 Nell affrontare il problema del riconoscimento delle targhe sono stati sviluppati due algoritmi che basano la loro ricerca su criteri differenti. Lo

Dettagli

È l ora della videosorveglianza basata su FPGA

È l ora della videosorveglianza basata su FPGA È l ora della videosorveglianza basata su FPGA Kambiz Khalilian, Strategic marketing manager Lattice Semiconductor Le preoccupazioni crescenti per la sicurezza hanno costretto i governi e le istituzioni

Dettagli

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica Corso di Laurea Triennale in Storia, Scienze e Tecniche dell Industria Culturale sede di Brindisi Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08 Materiale didattico Testo adottato D.P. Curtin, K. Foley, K. Suen,

Dettagli

Jungheinrich WMS. Warehouse Management System. Semplifichiamo il vostro lavoro.

Jungheinrich WMS. Warehouse Management System. Semplifichiamo il vostro lavoro. Jungheinrich WMS. Warehouse Management System. Semplifichiamo il vostro lavoro. Ottimizzare il flusso dei materiali è un compito complesso. Molte sono le esigenze che quotidianamente dovete gestire e soddisfare:

Dettagli

ELETTRONICA PER IL TESSILE

ELETTRONICA PER IL TESSILE ELETTRONICA PER IL TESSILE MADE IN ITALY AZIENDA LA NOSTRA STRUTTURA La OMG, da cinquant anni sul mercato della progettazione e della costruzione di macchine speciali e di attrezzature meccaniche, è un

Dettagli

TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA

TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA TEBIS Viewer TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA in tempi sempre più ridotti, con tecnologie sempre più all avanguardia e con costi produttivi sempre più contenuti I sistemi Viewer

Dettagli

Il trasferimento all industria

Il trasferimento all industria L INNOVAZIONE TECNOLOGICA IN SANITÀ: dalla ricerca all impresa Ospedale Galliera 28 Novembre 2007 Il trasferimento all industria Antonella Giuni, Genova Robot Srl Genova Robot è una spin-off del Dipartimento

Dettagli

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto Olga Landolfi TTS Italia I Trasporti in Italia Dati Nazionali 2004 (CNT 2004) Traffico passeggeri interno: 947.205 milioni di passeggeri km all

Dettagli

SOLUZIONI DI SICUREZZA INTEGRATA

SOLUZIONI DI SICUREZZA INTEGRATA Quando un idea creativa genera progresso, allora si parla di innovazione. Se l innovazione si traduce in un agire concreto capace di portare dei risultati tangibili, allora siamo nel raggio dell, oggetto

Dettagli

rilevazione incendi peculiarità sistemi autronica

rilevazione incendi peculiarità sistemi autronica www.sispasicurezza.it rilevazione incendi peculiarità sistemi autronica Distributore esclusivo per i marchi 1 indice 1. CARATTERISTICHE UNICHE DI AUTRONICA 4 2. CARATTERISTICHE COMUNI ALLE MIGLIORI MARCHE

Dettagli

SPERIMENTAZIONE (TESTING) LA SPERIMENTAZIONE INDOOR (1)

SPERIMENTAZIONE (TESTING) LA SPERIMENTAZIONE INDOOR (1) SPERIMENTAZIONE (TESTING) Intro Laboratorio Carsim 1 LA SPERIMENTAZIONE INDOOR (1) Banchi e sale prova il 4 poster rig per la dinamica verticale ripetibilità ok (cond. ambientali poco rilevanti) condizioni

Dettagli

Cool Gray 9C CMYK: 30-23 - 17-58 302C CMYK: 100-49 - 12-58. www.robotronix.it

Cool Gray 9C CMYK: 30-23 - 17-58 302C CMYK: 100-49 - 12-58. www.robotronix.it Cool Gray 9C CMYK: 30-23 - 17-58 302C CMYK: 100-49 - 12-58 RGB: 116 RGB: 0-6 INDICE PROFILO... 5 PROJECT MANAGEMENT... 7 PARTNERSHIP... 9 AREE DI INTERVENTO... 10 5 PROFILO RobotroniX S.r.l. è una società

Dettagli

Presentazione del Presidente della Provincia di Parma Dott. Vincenzo Bernazzoli

Presentazione del Presidente della Provincia di Parma Dott. Vincenzo Bernazzoli Presentazione del Presidente della Provincia di Parma Dott. Vincenzo Bernazzoli Programma Integrato per la Costruzione di una Cultura della Sicurezza Stradale. È in questo progetto, risultato fra i più

Dettagli

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu 02 L Informatica oggi Dott.ssa Ramona Congiu 1 Introduzione all Informatica Dott.ssa Ramona Congiu 2 Che cos è l Informatica? Con il termine Informatica si indica l insieme dei processi e delle tecnologie

Dettagli

SqueezeX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

SqueezeX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SqueezeX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SqueezeX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SQUEEZEX è una macchina d ispezione visiva per il

Dettagli

PhoeniX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

PhoeniX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali PhoeniX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali PhoeniX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali Phoenix è l ultima evoluzione della macchina d ispezione

Dettagli

Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015

Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015 Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015 Obiettivi di progetto (1/2) Il Comune di Genova nell ambito del progetto LO.SE, ha perseguito l obiettivo legato all

Dettagli

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE SIMUL ATORE LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE Il modulo di simulazione virtuale sviluppato dalla Tebis a partire dalla versione V 3.3 trasferisce integralmente la Vs. officina sulla Vs.

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD 407 Introduzione Il termine CAD sta per Computer-aided Design. L interpretazione corretta del termine è quella di progettazione assistita dal calcolatore (e non di disegno assistito

Dettagli

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dr. Dario Maggiorini, Dr. Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

500 MW. CHECK UP YOUR PLant PV APPLICATION MORONI & PARTNERS. www.checkupyourplant.it

500 MW. CHECK UP YOUR PLant PV APPLICATION MORONI & PARTNERS. www.checkupyourplant.it 500 MW DI ESPERIENZA CHECK UP YOUR PLant PV APPLICATION MORONI & PARTNERS www.checkupyourplant.it CHECK UP YOUR PLant PV APPLICATION MORONI & PARTNERS M&P CHECK UP YOUR PLANT Moroni & Partners da sempre

Dettagli

La selezione dei brevetti più interessanti

La selezione dei brevetti più interessanti La selezione dei brevetti più interessanti # Titolo del brevetto Ambito applicativo 1 Dispositivo e procedimento di misurazione sonora e segnalazione 2 Sistema e metodo per misurare distanze, spostamenti

Dettagli

Monitoraggio Geotecnico

Monitoraggio Geotecnico Padova 19-04-2013 Monitoraggio Geotecnico Introduzione ai Sistemi di monitoraggio Il problema Conoscere i fenomeni Raccogliere dati ed informazioni significative Progettare, strutturare e realizzare l

Dettagli

Mappatura dei Descrittori di Dublino negli Insegnamenti previsti dal Corso di Studi

Mappatura dei Descrittori di Dublino negli Insegnamenti previsti dal Corso di Studi Dipartimento di Ingegneria Navale, Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni (DITEN) Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica Classe LM-28 Mappatura dei Descrittori di Dublino negli Insegnamenti

Dettagli

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT. radiology ahead

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT. radiology ahead Linea Dentale Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT radiology ahead l innovazione nell imaging dentale Un sistema 3-in-1, dotato della tecnologia Cone Beam Sistema aggiornabile con braccio cefalometrico

Dettagli

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico XVII CONVEGNO TECNICO ACI LA STRADA PER KYOTO Roma, 16-17 febbraio 2006 SESSIONE C Le strategie di intervento: gli attori del successo Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico Ing.

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica Caratteristiche Applicabilità Piattaforma Logistica Versione 2.0-2011 Azioni semplici o strutturate Risorse umane e materiali Tempi e Luoghi La Piattaforma WOLT è una soluzione progettata per rispondere

Dettagli

Sistema sperimentale di monitoraggio e comunicazione per il miglioramento della sicurezza stradale in contesto montano

Sistema sperimentale di monitoraggio e comunicazione per il miglioramento della sicurezza stradale in contesto montano Sistema sperimentale di monitoraggio e comunicazione per il miglioramento della sicurezza stradale in contesto montano Seconda versione 3 dicembre 2012 Partner del progetto Fondazione per l Università

Dettagli