Online Help StruxureWare Data Center Expert

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Online Help StruxureWare Data Center Expert"

Transcript

1 Online Help StruxureWare Data Center Expert Version 7.2.7

2 Novità in StruxureWare Data Center Expert 7.2.x Informazioni sulle nuove funzioni disponibili nella versione 7.2.x di StruxureWare Data Center Expert. Schermata iniziale Client Web: La pagina iniziale di StruxureWare Central è stata sostituita da StruxureWare Data Center Expert del server. Lo stato, i registri e l'accesso al server per scaricare il client completo StruxureWare Data Center Expert sono ora disponibile nel client Web. Pagine personalizzate del client Web: La possibilità di visualizzare solo le informazioni del server StruxureWare Data Center Expert rilevanti per l'utente è ora presente nella scheda Home del client Web. È possibile utilizzare la versione desktop per aggiungere i seguenti gadget per la personalizzazione delle pagine a un dashboard in modo da visualizzare immediatamente i dati desiderati: Riepilogo allarmi: visualizza il numero e la gravità degli allarmi attivi per il server StruxureWare Data Center Expert con un'opzione per includere gli allarmi nascosti. Allarmi attivi: visualizza l'elenco degli allarmi attivi per il server StruxureWare Data Center Expert con un'opzione per includere gli allarmi nascosti. Sensori: visualizza i dati per un massimo di dieci sensori selezionati e per i sensori numerici include una sparkline che rappresenta il grafico associato. Telecamera: visualizza la miniatura di una telecamera, alla frequenza di aggiornamento di destinazione scelta, e l'accesso per visualizzare i dettagli del dispositivo. Da parziale a completo: visualizza un grafico a barre standard o grafico di Pareto con i dati ordinati in base alla percentuale per un massimo di dieci sensori di un determinato tipo. Tracciato dispersione rapida: visualizza un tracciato di dispersione rapida per un massimo di 75 sensori di un determinato tipo. Grafico a barre: visualizza un grafico a barre standard con i dati ordinati in base alle unità per un massimo di dieci sensori di un determinato tipo. Grafico a linee: visualizza un grafico a linee standard per un sensore in base alla frequenza di aggiornamento e all'intervallo di tempo scelti. Grafici e rapporti del client Web: è ora possibile visualizzare nel client Web i rapporti salvati sotto forma di grafico generati sul server StruxureWare Data Center Expert. È possibile visualizzare solo i grafici contenenti meno di 25 sensori numerici con un massimo di 2 assi. È possibile effettuare le operazioni riportate di seguito: Spostare e trascinare il cursore per visualizzare i punti dati per ciascun sensore. Selezionare l'intervallo di tempo per la visualizzazione dei dati. Esportare i grafici in formato *.png, *.pdf *.svg o *.csv. Registro eventi del client Web: è ora disponibile un registro di sistema, solo sul client Web, per visualizzare gli eventi di sistema, gli eventi di configurazione e di controllo eseguiti dall'utente e gli eventi di autenticazione degli utenti, inclusi i tentativi di accesso non riusciti. Ricerca sul client Web: è ora possibile individuare gli allarmi attivi, i sensori, i dispositivi e i gruppi di dispositivi per il server StruxureWare Data Center Expert nel client Web. La vista di ricerca fornisce esempi su come utilizzare la sintassi delle query per filtrare i risultati per categoria o attributo. Nota: I campi di ricerca presenti nel client Web supportano solo l'inglese. Le lettere e i caratteri accentati che non appartengono all'inglese non vengono restituiti tra i risultati della ricerca. 2

3 Rilevamento dispositivi da parte degli utenti Amministratori dispositivo: gli utenti con il ruolo Amministratore dispositivo possono ora eseguire il rilevamento dei dispositivi nei gruppi di dispositivi a cui hanno accesso. Rilevamento dispositivi in un gruppo di dispositivi: nella procedura guida Rilevamento dispositivo è ora disponibile una schermata aggiuntiva che consente di selezionare un gruppo di dispositivi in cui inserire i dispositivi SNMPv1, Modus o NetBotz Appliance rilevati. Supporto PX avanzato: è ora possibile controllare le schede PX di accesso al rack dal client StruxureWare Data Center Expert tramite SNMP. 3

4 Informazioni sulla Guida La Guida è disponibile in qualsiasi momento e può essere visualizzata e richiamata in diversi modi. Gli argomenti correlati possono essere stampati dalla finestra del browser Guida. Per aprire la Guida in una finestra separata del browser della Guida, selezionare Contenuti della Guida nel menu Guida. In alternativa, è possibile scegliere di aprire la vista Guida per la vista attiva al momento selezionando Guida dinamica nel menu Guida o premendo F1. Dalla vista Guida è possibile accedere alle informazioni direttamente correlate alla vista selezionata. Se viene selezionata una vista diversa, la vista della Guida viene aggiornata automaticamente per consentire l'accesso alle informazioni della Guida relativa alla nuova vista. La Guida sensibile al contesto è disponibile anche nelle schermate. Fare clic sul pulsante con il punto di domanda (?) nell'angolo inferiore sinistro per aggiungere alla schermata una versione della vista Guida che consente di accedere alle informazioni direttamente correlate alla schermata attiva. Menu della Guida Le opzioni di questo menu consentono di accedere alla Guida online in un browser della Guida separato, di eseguire ricerche e visualizzare una Guida dinamica in una vista Guida e di ottenere informazioni su versione e copyright. Contenuti della Guida Cerca nella Guida Guida dinamica Informazioni su StruxureWare Data Center Expert Consente di aprire la Guida online in una finestra separata del browser della Guida. Consente di aprire la funzione di ricerca nella vista Guida. Consente di aprire la vista Guida e di accedere a informazioni contestuali relative alla vista attualmente selezionata. Apre la schermata "Informazioni su StruxureWare Data Center Expert" che fornisce le informazioni su copyright e versione, l'indirizzo MAC e il numero di serie del server StruxureWare Data Center Expert. Schermata "Informazioni su StruxureWare Data Center Expert" In questa schermata, accessibile selezionando Informazioni su nel menu Guida, sono riportati i numeri di versione software e build, l'indirizzo MAC e il numero di serie del server StruxureWare Data Center Expert nonché le informazioni sul copyright. Nota: Si consiglia di tenere a disposizione i numeri di versione software e build, l'indirizzo MAC del server StruxureWare Data Center Expert quando si contatta il servizio di assistenza APC. 4

5 Caratteristiche della console Il server StruxureWare Data Center Expert crea una vista consolidata del livello dell'infrastruttura fisica di rete. Il monitoraggio in tempo reale dei dispositivi, la possibilità di ottenere rapporti personalizzati, la gestione di una rete privata, la protezione avanzata e la notifica immediata degli eventi sono tutte caratteristiche che consentono di valutare e risolvere rapidamente le situazioni di criticità. La console StruxureWare consente al client StruxureWare Data Center Expert di accedere a funzioni e caratteristiche del server. La console è costituita dagli elementi indicati di seguito. Una barra delle applicazioni che consente di accedere alle prospettive e viste Monitoraggio, Sorveglianza, Configurazione allarme, Rapporti, e Risparmio energia Sette menu principali ( File, Dispositivo, Configurazione allarme, Aggiornamenti, Sistema, Finestra e Guida) Nota: Nelle prospettive e nelle viste sono inoltre disponibili i menu visualizzabili con il pulsante destro del mouse. Una barra di stato nella parte inferiore della schermata. Prospettive e viste La console utilizza prospettive e viste per fornire informazioni e consentire l'accesso alle principali funzioni. È possibile scegliere cinque prospettive per la console, come indicato di seguito. Monitoraggio: consente di accedere ai dati e alle funzioni utilizzabili per monitorare e gestire i dispositivi. Sorveglianza: consente di accedere ai dati e alle funzioni utilizzabili per monitorare e gestire le apparecchiature di sorveglianza dei dispositivi monitorati. Nota: Per la funzione di sorveglianza viene fornita una licenza separata. La licenza relativa deve essere immessa nel server StruxureWare Data Center Expert utilizzando Codici licenza nella schermata "Impostazioni amministrazione server", cui si accede da Impostazioni amministrazione server nel menu Sistema. Configurazione allarme include le opzioni che consentono di configurare le modalità di notifica delle condizioni di allarme da parte del server StruxureWare Data Center Expert. Rapporti consente di accedere ai rapporti sui dispositivi monitorati dal server StruxureWare Data Center Expert. Risparmio energia consente di accedere a PowerLogic ION Enterprise WebReach e WebReports (disponibili solo quando l'integrazione ION Enterprise con il server StruxureWare Data Center Expertè attivata). Quando si accede al server StruxureWare Data Center Expert, viene aperta la console con la prospettiva Monitoraggio visualizzata; i pulsanti Monitoraggio, Sorveglianza, Configurazione allarme e Rapporti posti sotto ai menu principali consentono di passare da una prospettiva all'altra. 5

6 Monitoraggio Per impostazione predefinita, all'apertura di questa prospettiva vengono visualizzate cinque viste. Vista Gruppi di dispositivi: in questa prospettiva consente di creare gruppi di dispositivi ai quali possono essere assegnati i dispositivi monitorati e di selezionare un gruppo per visualizzarne o gestirne i dispositivi. Vista dispositivi: contiene l'elenco dei dispositivi assegnati al gruppo selezionato nella vista Gruppi di dispositivi, fornisce informazioni su tali dispositivi e consente di avviare le applicazioni di gestione di alcuni di essi. Vista mappa: visualizza le icone dei dispositivi del gruppo selezionato nella vista Gruppi di dispositivi. Ogni icona consente l'accesso rapido alle informazioni relative ai valori dei sensori del dispositivo. Le icone, visualizzate su uno sfondo definibile dall'utente, possono essere riposizionate e ridimensionate. Vista Allarmi attivi: fornisce informazioni relative agli allarmi disponibili per i dispositivi assegnati al gruppo selezionato nella vista Gruppi di dispositivi. Vista Sensori virtuali: permette agli utenti con accesso Amministratore dispositivo o Amministratore server di visualizzare, creare, modificare e cancellare i sensori virtuali. Il menu Finestra consente di aggiungere altre viste alla prospettiva Monitoraggio. Vista Cronologia allarmi: consente di esaminare gli allarmi che si sono verificati durante un periodo di tempo specifico per tutti i dispositivi all'interno di un gruppo selezionato o per un dispositivo o un insieme di dispositivi selezionato in quel gruppo. Vista Editor proprietà personalizzate: consente di aggiungere, modificare o rimuovere i codici proprietà personalizzata e di modificarne il valore sui dispositivi e i sensori selezionati nella Vista dispositivi o nella Vista mappa. Nota: Il valore di un codice proprietà personalizzata deve essere modificato su un dispositivo o sensore alla volta. Vista Rilevamenti salvati: consente di eseguire o pianificare processi eseguiti in precedenza o nuovi per rilevare e aggiungere dispositivi all'elenco di quelli monitorati dal server StruxureWare Data Center Expert. Vista Stato aggiornamento firmware: consente di visualizzare le informazioni relative allo stato dei processi di aggiornamento in corso per i dispositivi SNMP e i NetBotz Appliance monitorati. Vista Stato configurazione dispositivo: consente di visualizzare le informazioni relative allo stato dei processi di configurazione in corso per i dispositivi SNMP e i NetBotz Appliance monitorati. Vista Stato della migrazione di InfraStruxure Manager: consente di visualizzare i messaggi relativi allo stato di una migrazione di InfraStruxure Manager in corso sotto forma di tabella. Sorveglianza Per impostazione predefinita, all'apertura di questa prospettiva vengono visualizzate due viste. Nota: Per maggiori informazioni sull'utilizzo delle viste identificate per le funzioni di sorveglianza, vedere la prospettiva Sorveglianza. Vista Miniature: fornisce viste in miniatura e informazioni di identificazione per le apparecchiature di sorveglianza. Vista Gruppi di dispositivi: in questa prospettiva consente principalmente di selezionare un gruppo di dispositivi per visualizzare le miniature relative alle apparecchiature di sorveglianza di quel gruppo. 6

7 Configurazione allarme Per impostazione predefinita, all'apertura di questa prospettiva vengono visualizzate due viste. Vista Navigazione : fornisce un elenco dei gruppi di dispositivi e dei dispositivi monitorati dal server StruxureWare Data Center Expert; consente inoltre di creare soglie per dispositivo o per gruppo di dispositivi e di aggiungerle ai criteri di notifica. Vista Configurazione allarmi soglie: fornisce un elenco delle soglie associate al gruppo di dispositivi o al dispositivo selezionato nella vista Navigazione ; consente inoltre di modificare le soglie per tipo o per dispositivo e di aggiungerle ai criteri di notifica. Vista Configurazione allarmi dispositivo: fornisce un elenco degli allarmi dispositivo associati al gruppo di dispositivi o al dispositivo selezionato nella vista Navigazione ; consente inoltre di modificare gli allarmi per tipo oppure sul dispositivo che notifica l'allarme. Vista Criteri di notifica: consente di creare e modificare i criteri utilizzati dal server StruxureWare Data Center Expert per generare notifiche avviso e visualizzare le soglie aggiunte a tali criteri. Rapporti Per impostazione predefinita, all'apertura di questa prospettiva viene visualizzata la vista Rapporti disponibili, con incluse le voci Rapporti cronologia sensori, Rapporti istantanei e Rapporti sensori salvati. Quando viene generato un rapporto disponibile, tale rapporto compare nella relativa vista. Rapporti istantanei include: Età batteria Inventario tipo di dispositivo Umidità ambientale Temperatura ambientale Runtime UPS Risparmio energia Questa prospettiva consente di accedere a PowerLogic ION Enterprise WebReach e Web Reporter. Se l'integrazione ION Enterprise è stata attivata sul server StruxureWare Data Center Expert, in base alla versione selezionata nella schermata Impostazioni ION Enterprise, nella vista del server ION Enterprise verrà visualizzato WebReach (versione 5.6 o precedenti), con accesso di sola lettura, o la finestra di dialogo di login del server PowerLogic ION Enterprise (versione 6.0 e successive). Menu principali 7

8 Nella barra dei menu posta sotto quella del titolo della console sono disponibili sette menu, con opzioni che consentono di controllare o configurare le caratteristiche e le funzioni di StruxureWare Data Center Expert. File Menu Dispositivo Opzioni Cambia server: consente di chiudere la sessione e di accedere alla schermata "Accesso a StruxureWare Data Center Expert". Riavvia server: riavvia il server StruxureWare Data Center Expert. Nota: Una volta terminato il riavvio, agli utenti con ruolo di StruxureWare Data Center Expert Amministratore viene inviato un messaggio che include un indirizzo come parte delle relative credenziali utente. Chiudi server: consente di chiudere il server StruxureWare Data Center Expert. Preferenze client: consente di accedere a impostazioni specifiche del client StruxureWare Data Center Expert in uso. Esci: consente di chiudere il client StruxureWare Data Center Expert. Aggiungi dispositivi: consente di accedere alla procedura guidata "Rilevamento dispositivo" utilizzata dai processi di rilevamento dei dispositivi. Crea sensore virtuale accede alle opzioni per la creazione di un sensore virtuale utilizzato per monitorare il valore medio o totale di più sensori numerici dello stesso tipo. Impostazioni comunicazione dispositivo SNMP: consente di accedere alle opzioni utilizzate per configurare diverse funzioni per la modalità di comunicazione del server StruxureWare Data Center Expert con i dispositivi SNMP e del relativo monitoraggio. Impostazioni comunicazione dispositivo Modbus: consente di accedere alle opzioni utilizzate per configurare diverse funzioni per la modalità di comunicazione del server StruxureWare Data Center Expert con i dispositivi Modbus e del relativo monitoraggio. Nota: Per il supporto Modbus viene fornita una licenza separata. Impostazioni comunicazione NetBotz Appliance: consente di accedere alle opzioni utilizzate per configurare diverse funzioni per la modalità di comunicazione del server StruxureWare Data Center Expert con i dispositivi NetBotz Appliance e del relativo monitoraggio. Configurazione NetBotz Appliance: consente di accedere all'opzione Impostazioni avviso utilizzata per definire le notifiche di avviso generate da ciascun NetBotz Appliance monitorato, nonché opzioni utilizzate per configurare diverse funzioni sui NetBotz Appliance monitorati. Configurazione dispositivo SNMP APC: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per selezionare un dispositivo SNMP APC o un file di configurazione salvato e di utilizzarlo per configurare impostazioni sugli altri dispositivi SNMP APC monitorati dal server StruxureWare Data Center Expert. Gestione codici proprietà personalizzata: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per creare, modificare o rimuovere codici proprietà creati dall'utente per dispositivi monitorati. Impostazioni sorveglianza: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per configurare diverse funzioni dei dispositivi di sorveglianza dei NetBotz Appliance monitorati. 8

9 Menu Configurazio ne allarme Opzioni Nota: Per il supporto di sorveglianza viene fornita una licenza separata. Definisce come il server StruxureWare Data Center Expert esegue notifiche quando vengono attivati gli allarmi dei dispositivi e superate le soglie per i relativi dispositivi monitorati. Crea soglie: consente di accedere alle opzioni utilizzate per definire gli allarmi delle soglie per i dispositivi monitorati dal server StruxureWare Data Center Expert. Crea criterio di notifica: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per creare un criterio di notifica utilizzato dal server StruxureWare Data Center Expert per generare notifiche di allarme. Gestione azioni allarmi: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per creare, modificare ed eliminare azioni allarme dal server StruxureWare Data Center Expert. Integrazione NMS: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per permettere al server StruxureWare Data Center Expert di inviare trap SNMPv1/SNMPv3 a console del sistema NMS (Network Management System) definite per allarmi che si verificano sui dispositivi SNMP, Modbus e NetBotz Appliance monitorati e sui dispositivi associati. Servizi di monitoraggio remoto: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per registrare il server StruxureWare Data Center Expert per il supporto Servizi monitoraggio remoto (Remote Monitoring Service, RMS) disponibile presso APC e per selezionare i dispositivi da monitorare da parte di RMS. Rapporti Include opzioni che consentono di creare rapporti di cronologia sensori e rapporti istantanei e gestire le configurazioni per l'esportazione pianificata dei rapporti. Crea rapporto cronologia sensori: consente di accedere alla schermata "Criteri rapporto" utilizzata per generare rapporti cronologia sensori e rapporti cronologia sensori personalizzati. Rapporti istantanei: consente di generare i rapporti istantanei selezionati per i gruppi di dispositivi specificati. Aggiornamen ti Gestisci pianificazione dell'esportazione: consente di accedere alla schermata utilizzata per programmare l'esportazione automatica dei rapporti. Include opzioni che consentono di aggiornare il server StruxureWare Data Center Expert e i relativi dispositivi NetBotz Appliance e SNMP monitorati. Applica aggiornamenti firmware: consente di accedere alla schermata "Seleziona aggiornamenti dispositivo" utilizzata per scaricare gli aggiornamenti del firmware per i dispositivi SNMP o NetBotz Appliance monitorati. Applica aggiornamenti server: consente di accedere alla schermata "Applica aggiornamento server" utilizzata per aggiornare il server StruxureWare Data Center Expert. Pianifica controlli aggiornamento: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per pianificare quando si desidera che vengano controllati gli aggiornamenti del firmware dei dispositivi APC mediante il server StruxureWare Data Center Expert. Sistema Impostazioni amministrazione server: consente di accedere alle opzioni utilizzate per configurare una vasta gamma di funzioni del server StruxureWare Data Center Expert. Utenti e accesso al gruppo di dispositivi: consente di accedere alla schermata "Utenti e accesso al gruppo di dispositivi", utilizzata per la gestione degli utenti, del 9

10 Menu Finestra Opzioni tipo di accesso di monitoraggio e di sorveglianza ai gruppi di dispositivi di cui quegli utenti dispongono e dei server di autenticazione che forniscono accesso remoto al server StruxureWare Data Center Expert. Impostazioni sistema BMS: consente di accedere alle impostazioni utilizzate per configurare il supporto del modulo di output MODBUS TCP che permette a un sistema BMS di monitorare lo stato per i dispositivi SNMP gestiti dal server StruxureWare Data Center Expert. Nota: Per il supporto del modulo di output MODBUS TCP viene fornita una licenza separata. Impostazioni ION Enterprise: identifica le impostazioni utilizzate per accedere a PowerLogic ION Enterprise WebReach e Web Reporter sul server ION Enterprise. Utility di migrazione di InfraStruxure Manager: consente di accedere all'utility per la migrazione delle impostazioni da InfraStruxure Manager a un nuovo server StruxureWare Data Center Expert. Ripristina layout schermata predefinito: consente di ripristinare le viste e il layout predefinito della prospettiva selezionata. Sono inoltre presenti cinque categorie di opzioni che consentono di accedere a viste con lo stesso nome utilizzato nelle prospettive Monitoraggio, Sorveglianza e Configurazione allarme. Allarmi: Allarmi attivi e Cronologia allarmi Configurazione allarme: Navigazione, Criteri di notifica, Configurazioni allarmi soglie e Configurazioni allarmi dispositivi Dispositivo: Gruppi di dispositivi, Vista dispositivi, Vista mappa, Sensori virtuali, Rilevamenti salvati, Editor proprietà personalizzate, Stato configurazione dispositivo e Stato aggiornamento firmware. Sorveglianza: solo Miniature Migrazione di InfraStruxure Manager: solo Stato della migrazione di InfraStruxure Manager? Include opzioni che consentono di accedere alla Guida e a informazioni relative all'applicazione. Contenuti della Guida: consente di aprire la Guida in una finestra separata con la prima voce del sommario selezionata. Cerca nella Guida: consente di aprire la funzione di ricerca nella vista Guida. Guida dinamica: consente di aprire la vista Guida con informazioni sulla vista selezionata nella prospettiva Monitoraggio, Sorveglianza, Configurazione allarme Rapporti o Risparmio energia. Informazioni su StruxureWare Data Center Expert : Apre la schermata che fornisce le informazioni su versione software e build, l'indirizzo MAC e il numero di serie del server StruxureWare Data Center Expert nonché le informazioni sul copyright. Barra di stato Riporta informazioni relative al server StruxureWare Data Center Expert. È possibile fare clic su ciascun tipo di informazione per accedere a una vista o una schermata correlata. 10

11 Informazioni Stato dispositivo Dispositivi Rilevamenti dispositivo in corso Utente Indicatore di avanzamento Numero dei dispositivi con un avviso o una condizione critica. Fare clic su questa area per accedere alla vista Allarmi attivi. Il numero di dispositivi che il server StruxureWare Data Center Expert sta monitorando. Fare clic su questa area per accedere a Vista dispositivi. Numero di processi di rilevamento attualmente in corso. Fare clic su questa area per accedere alla vista Rilevamenti salvati. Nome utente utilizzato per effettuare l'accesso e nome host o indirizzo IP del client StruxureWare Data Center Expert. Fare clic su questa area per accedere alla schermata "Utenti che hanno effettuato l'accesso" nella quale sono identificati tutti gli utenti che hanno effettuato l'accesso al server. Nota: Un'icona a forma di lucchetto viene visualizzata nella barra di stato quando l'utente ha effettuato l'accesso utilizzando SSL. Visualizza lo stato di caricamento degli allarmi, dei sensori, delle soglie dei dispositivi e di altri servizi all'avvio del client StruxureWare Data Center Expert. Schermata "Utenti che hanno effettuato l'accesso" Questa schermata consente di esaminare le informazioni relative agli utenti ( Nome utente), all'ora in cui hanno effettuato l'accesso ( Ora accesso) e al nome host o all'indirizzo IP dei relativi client StruxureWare Data Center Expert ( Client). Opzioni visualizzabili con il pulsante destro del mouse comuni a tutte le viste Tutte le viste condividono alcune opzioni accessibili facendo clic con il pulsante destro del mouse all'interno del bordo superiore di una vista. Queste opzioni influiscono fisicamente su una vista, ma non sulle informazioni fornite dalla vista. Disancorata Ripristina Opzione Consente di disancorare la vista, rendendola mobile. Attualmente disattivata. 11

12 Sposta Dimensioni Consente di spostare una vista in qualsiasi punto della prospettiva selezionata. Evidenzia il lato della vista che si desidera utilizzare per ridimensionare la vista. Destra, Sinistra, In alto o In basso. Nota: Le uniche opzioni attive sono quelle che si riferiscono ai lati della vista che possono effettivamente essere utilizzati per l'operazione di ridimensionamento. Schermata "Configura colonne" Utilizzare questa schermata, accessibile tramite l'icona ( visualizzate nelle diverse viste e schermate disponibili. ), per identificare le colonne 12

13 Requisiti di installazione iniziali È necessario che durante l'installazione del server StruxureWare Data Center Expert siano state eseguite le operazioni indicate di seguito. Il server è stato installato fisicamente. Il server è stato collegato a una sorgente di alimentazione. Sul server sono state definite le impostazioni pubbliche e private della LAN (Local Area Network). Nota: È possibile verificare se queste impostazioni sono state definite correttamente selezionando Impostazioni amministrazione server nel menu Sistema, quindi selezionando Impostazioni rete nella schermata "Impostazioni amministrazione server". Una volta eseguite queste operazioni, è possibile accedere al client completo StruxureWare Data Center Expert e configurare il server per utilizzare tutte le funzioni e caratteristiche del server StruxureWare Data Center Expert al fine di monitorare e gestire i dispositivi dell'infrastruttura fisica dell'intera azienda, nonché altri dispositivi APC, NetBotz e di terze parti presenti nelle proprie reti. È possibile quindi usare un browser per avviare il server StruxureWare Data Center Expert inserendo il relativo indirizzo IP o nome host e per accedere alla schermata Client Web StruxureWare Data Center Expert, che fornisce una panoramica in tempo reale degli alarmi attivi e dei dettagli dei dispositivi per quel server su un computer, una tavoletta o un dispositivo mobile. Requisiti minimi di installazione Per configurare il server in modo da eseguire le funzioni di base necessarie per monitorare i dispositivi SNMP e Modbus e i NetBotz Appliance, occorre effettuare numerose operazioni. 1. Se il client StruxureWare Data Center Expert è installato sul proprio computer, andare al passaggio 3. In caso contrario, eseguire la procedura descritta di seguito. a. Avviare il server inserendone l'indirizzo IP o il nome host in un browser. b. Accedere al StruxureWare Data Center Expert client Web utilizzando il nome utente e la password ( apc /apc) predefiniti dell'amministratore e fare clic su Scarica client nell'angolo in alto a destra. 2. Fare clic su Accetto per accettare il contratto di licenza software e seguire le istruzioni a video per installare il client StruxureWare Data Center Expert. 3. Avviare il client e accedere al server StruxureWare Data Center Expert utilizzando il nome utente e la password ( apc /apc) predefiniti dell'amministratore. 4. Per iniziare a monitorare più di 25 dispositivi, immettere le licenze di StruxureWare Data Center Expert oppure utilizzare la funzione Sorveglianza con licenza separata. In caso contrario, andare al passaggio 5. a. Selezionare Impostazioni amministrazione server > Codici di licenza nel menu Sistema. b. Immettere i codici licenza. Nota: È possibile anche immettere i numeri di licenza per altre funzioni con licenze separate, oltre a Sorveglianza. 5. Accertarsi che le credenziali dell'amministratore includano l'indirizzo della persona che si desidera avvisare tramite notifica in caso di condizioni di allarme direttamente correlate alle operazioni del server StruxureWare Data Center Expert. 13

14 a. Selezionare Utenti e accesso al gruppo di dispositivi nel menu Sistema. b. Selezionare l' amministratore StruxureWare Data Center Expert ( apc per impostazione predefinita) nella sezione Dettagli utente e gruppo di utenti della scheda Utenti e fare clic su Modifica utente. c. Modificare la credenziale Indirizzo , se necessario. Nota: È inoltre possibile modificare i valori predefiniti di Nome utente e Password. 6. Definire le impostazioni che verranno utilizzate dal server StruxureWare Data Center Expert per inviare all'amministratore un' di notifica in caso di condizioni di allarme correlate alle operazioni del server. a. Selezionare Impostazioni amministrazione server > Impostazioni nel menu Sistema. b. Definire le impostazioni delle schede Principale e Secondaria in base alle necessità. 7. Attivare la funzione del server SOCKS che consente di comunicare con qualsiasi dispositivo da monitorare presente sulla LAN privata, se necessario. a. Selezionare Impostazioni amministrazione server > Accesso server nel menu Sistema. b. Attivare l'opzione Server SOCKS nella scheda Proxy SOCKS. 8. Aggiungere un repository condiviso NFS o Windows remoto utilizzabile dal server StruxureWare Data Center Expert in alternativa al repository locale. a. Selezionare Impostazioni amministrazione server > Impostazioni archiviazione nel menu Sistema. b. Utilizzare la scheda Repository per aggiungere un repository remoto. c. Utilizzare la scheda Elimina impostazioni per definire le impostazioni di eliminazione da utilizzare con il repository. 9. Definire almeno una posizione di condivisione NFS o Windows da utilizzare per i file di backup dei dati di configurazione del server StruxureWare Data Center Expert o i relativi dati di configurazione e repository. a. Selezionare Impostazioni amministrazione server nel menu Sistema. b. Selezionare Backup/ripristino server nella schermata "Impostazioni amministrazione server". c. Identificare la posizione di condivisione di NFS o Windows nella quale verranno salvati i file di backup. d. Pianificare la frequenza con cui questi file verranno creati automaticamente. Nota: Per impostazione predefinita, i file di backup verranno creati ogni venerdì alle ore 1: Rilevare i dispositivi SNMPv1, SNMPv3, Modbus e NetBotz Appliance che si desidera monitorare tramite il server. Nota: I quattro tipi di dispositivi richiedono ognuno un processo di rilevamento specifico, non solo sulla LAN pubblica, ma anche sulla LAN privata. a. Selezionare Aggiungi dispositivi nel menu Dispositivo o fare clic sull'icona con il + verde in Vista dispositivi. b. Selezionare il tipo di dispositivo che si desidera rilevare (SNMPv1, SNMPv3, NetBotz Appliance o TCP Modbus), quindi fare clic su Avanti. c. Definire i parametri da utilizzare per il processo di rilevamento. d. Eseguire il processo di rilevamento. e. Ripetere i passi da a a d, se necessario, per rilevare tutti i tipi di dispositivi che si desidera monitorare con il server StruxureWare Data Center Expert (SNMPv1, SNMPv3, NetBotz Appliance o TCP Modbus), su LAN sia pubbliche che private. 11. Definire le notifiche di allarme che si desidera rendere disponibili per il server StruxureWare Data Center Expert per qualsiasi dispositivo SNMPv1, SNMPv3 e Modbus rilevato durante l'esecuzione del passaggio 9. 14

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis SAP BusinessObjects Process Analysis XI3.1 Service Pack 3 windows Copyright 2010 SAP AG. Tutti i diritti riservati.sap, R/3, SAP NetWeaver, Duet,

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Per iniziare con Parallels Desktop 9

Per iniziare con Parallels Desktop 9 Per iniziare con Parallels Desktop 9 Copyright 1999-2013 Parallels Holdings, Ltd. and its affiliates. All rights reserved. Parallels IP Holdings GmbH. Vordergasse 59 CH8200 Schaffhausen Switzerland Tel:

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft

Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Guida Così si aggiornano i programmi Microsoft Informazione Navigare in Internet in siti di social network oppure in siti web che consentono la condivisione di video è una delle forme più accattivanti

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

CONFERENCING & COLLABORATION

CONFERENCING & COLLABORATION USER GUIDE InterCall Unified Meeting Easy, 24/7 access to your meeting InterCall Unified Meeting ti consente di riunire le persone in modo facile e veloce ovunque esse si trovino nel mondo facendo sì che

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli