Investire in Fondi. Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Febbraio Anno 9 N. 1 semestrale - Prezzo euro 0,92

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Investire in Fondi. Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Febbraio 2011. Anno 9 N. 1 semestrale - Prezzo euro 0,92"

Transcript

1 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Febbraio 2011 Anno 9 N. 1 semestrale - Prezzo euro 0,92

2 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Editoriale Gentile Cliente, siamo lieti di darle il benvenuto al consueto appuntamento con Investire in Fondi, il periodico di approfondimento dedicato alle gamme lussemburghesi di Pioneer Investments. Il 2010 è stato il secondo anno consecutivo positivo per gli investimenti, con quasi tutte le tipologie di titoli che hanno o erto rendimenti interessanti. Un trend che però non è stato totalmente percepito e sfruttato da molti risparmiatori, i cui portafogli, come dimostrano molte ricerche, sono ancora concentrati su pochi titoli domestici, obbligazionari o azionari. A questo proposito la borsa italiana, in un contesto molto positivo per le borse, ha registrato una perdita di circa il 13%, penalizzando chi avesse investito solo sul mercato domestico. Come ormai avviene da alcuni anni, per poter sfruttare appieno le opportunità dei mercati occorre diversi care i propri investimenti con un approccio sempre più globale. Nel 2010, infatti, la ripresa economica mondiale è stata guidata soprattutto dagli Stati Uniti e dai Paesi Emergenti, che si stanno sempre più a ermando come i nuovi motori della crescita mondiale. Il contesto di riferimento ha favorito prevalentemente le azioni e le obbligazioni dei Paesi Emergenti e i titoli emessi dalle aziende, con soddisfazione per i risparmiatori che li hanno inseriti nelle proprie scelte d'investimento. Meno favorevole, invece, il bilancio per i Titoli di Stato che hanno risentito, soprattutto a maggio e a novembre, delle tensioni legate ad alcuni Paesi dell area euro con i conti pubblici in di coltà come Grecia, Irlanda e Portogallo. Anche per questa tipologia di investimento, comunque, l anno si chiude con variazioni leggermente positive. Nel complesso, dovendo fare una sintesi estrema, possiamo dire che anche in un anno generalmente positivo come il 2010, i mercati nanziari sono stati interessati da una variabilità molto elevata, quella che in gergo chiamiamo volatilità, che riteniamo possa caratterizzare anche il L anno che si apre infatti sarà cruciale per capire se le economie saranno in grado di crescere autonomamente, col venire meno delle ingenti politiche messe in atto dai Governi e dalle Banche Centrali per fronteggiare la crisi. Noi crediamo che ciò sia possibile e che, quindi, lo scenario sia ancora positivo per le azioni e le obbligazioni societarie nel 2011, anche se non possiamo escludere che in qualche momento dell anno si possano registrare oscillazioni rilevanti dei mercati. In questo contesto, poter contare su strumenti d investimento adeguati, in grado di contenere il rischio e di consentire un appropriata partecipazione alle dinamiche di medio termine dei mercati, a nostro avviso è fondamentale per a rontare le scelte di investimento in modo consapevole e sereno. Fra questi va sicuramente menzionato il Piano di Accumulo, o PAC. Con il PAC è possibile costruire nel tempo un capitale attraverso versamenti periodici su fondi comuni d investimento, attenuando le oscillazioni di breve periodo dei mercati e riducendo il rischio di concentrare l investimento nel momento meno opportuno. Un aiuto per contrastare gli alti e i bassi dei mercati viene anche dalle innovative tecniche di gestione dei prodotti a rendimento assoluto, in gergo chiamati Absolute Return. Queste hanno l obiettivo di conseguire un rendimento positivo nel medio termine, tutelando il capitale nelle fasi di ribasso e consentendo la partecipazione alle fasi positive dei mercati. A tal proposito desideriamo segnalarle che nel 2011 la nostra o erta si arricchisce di nuove soluzioni Absolute Return di cui potrà trovare un maggiore dettaglio nelle pagine che seguono, unitamente ad altri approfondimenti sul mondo degli investimenti e alle schede relative ai Comparti da Lei sottoscritti. Nel ringraziarla per l attenzione Le porgiamo i migliori saluti. Buona lettura! La redazione di Investire in Fondi 1

3 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Indice Investire in Fondi Periodico di Edizioni Gra che Mazzucchelli S.r.l. Corso Matteotti, 10 - Milano Registrazione del Tribunale di Milano N 145 del 10/03/2003 Direttore Responsabile: Andrea Benzoni Redazione: Claudia Bertino Marcello Calabrò Michela Migozzi Sonia Bel ore Stefano Santamaria Vincenzo Schembri Francesca Uber Sonia Vitali Editore: Edizioni Gra che Mazzucchelli S.r.l. Corso Matteotti, 10 - Milano R.O.C. n 1625 Stampa: Gra che Mazzucchelli Roto-O set S.p.A. Via Cà Bertoncina, Seriate - (BG) Editoriale Un nuovo ordine economico Diversificare gli investimenti per cogliere le opportunità Puntare al rendimento assoluto con Pioneer Investments Novità: in arrivo il nuovo sito Pioneer Investments Italia Guida alla lettura Pioneer Funds Comparti Monetari Pioneer Euro Liquidity Pioneer Euro Short-Term Pioneer Euro Cash Plus Pioneer Euro Corporate Short-Term Pioneer U.S. Dollar Short-Term Comparti Obbligazionari Pioneer Euro Bond Pioneer Euro Aggregate Bond Pioneer Euro Corporate Bond Pioneer U.S. Dollar Aggregate Bond Pioneer Global Aggregate Bond Pioneer Euro Strategic Bond Pioneer Euro High Yield Pioneer Strategic Income Pioneer U.S. High Yield Pioneer Global High Yield Pioneer Emerging Markets Bond Local Currencies Pioneer Emerging Markets Bond Comparti Azionari Europei Pioneer Euroland Equity Pioneer Core European Equity Pioneer European Research Pioneer Top European Players Pioneer European Equity Value Pioneer European Potential Pioneer Italian Equity Comparti Azionari Americani Pioneer U.S. Pioneer Funds Pioneer U.S. Research Pioneer U.S. Research Value Pioneer U.S. Fundamental Growth Pioneer U.S. Mid Cap Value Pioneer North American Basic Value Comparti Azionari Pacifico e Mercati Emergenti Pioneer China Equity Pioneer Asia (Ex Japan) Equity Pioneer Japanese Equity Pioneer Emerging Markets Equity Pioneer Latin American Equity Pioneer Emerging Europe and Mediterranean Equity Pioneer Indian Equity Comparti Azionari Globali e Tematici Pioneer Global Balanced Pioneer Global Select Pioneer Global Diversi ed Equity Pioneer Global Ecology Pioneer Gold and Mining Comparti Absolute Return Pioneer Absolute Return Bond Pioneer Absolute Return Multi-Strategy Pioneer Absolute Return Multi-Strategy Growth Pioneer Absolute Return Currencies Comparti Commodities Pioneer Commodity Alpha Pioneer S.F. Pioneer S.F. Euro Curve 1-3 year Pioneer S.F. Euro Curve 3-5 year Pioneer S.F. Euro Curve 7-10 year Pioneer S.F. Euro Curve 10+ year Pioneer S.F. Global Curve 1-3 year Pioneer S.F. Global Curve 7-10 year Pioneer S.F. Euro Commodities Pioneer P.F. Pioneer P.F. Global Defensive

4 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Un nuovo ordine economico: guardare ai mercati emergenti con orizzonte di medio termine Ormai da qualche anno i Paesi cosiddetti Emergenti, cioè quelli caratterizzati da grandi potenzialità di crescita, concentrati principalmente in Asia, America Latina ed Europa dell Est, ricoprono un ruolo molto importante nella scena economica internazionale e di conseguenza anche sul fronte degli investimenti nanziari. Tassi di sviluppo a doppia cifra, debito pubblico generalmente contenuto e fattori demogra ci e di urbanizzazione sono solo alcuni dei motivi che ci portano oggi a ritenere che l area emergente diventerà nei prossimi anni il vero traino della crescita mondiale. sviluppate, questi Paesi non sono gravati da un debito pubblico ingente e durante la crisi del 2008 la maggior parte di essi ha subito solo un rallentamento della normale crescita. Essere già stati in passato protagonisti di crisi economiche ha insegnato loro a gestire i conti pubblici in modo e ciente, al punto da poter impiegare risorse per stimolare la ripresa senza le stesse conseguenze dei Paesi sviluppati. Anche alcuni fattori demogra ci e strutturali che caratterizzano l economia di quei Paesi ci fanno essere positivi sul potenziale di queste economie nel medio lungo termine. a quello di aziende dei Paesi più sviluppati. Molte di queste aziende, grazie a partnership commerciali in tutto il mondo e alla forte competitività che le caratterizza, presentano buone opportunità di creare valore nel tempo. Inoltre, anche le aziende europee ed americane si rivolgono sempre più alle aree emergenti come mercati di sbocco, con la conseguenza di essere meno dipendenti dalle economie domestiche e più orientate alla crescita mondiale. Si pensi ad esempio che oggi oltre il 20%* dei ricavi delle aziende dell indice azionario S&P 500, l indice rappresentativo delle prime 500 aziende americane, proviene proprio dai Mercati Emergenti. Fonte: elaborazione Pioneer Investments su Capital IQ. Paesi Emergenti: aumenta il peso sull'economia mondiale Peso % sul PIL mondiale 33% 27% 21% 15% +28% +24% Dic 80 Dic 84 Dic 88 Dic 92 Dic 96 Dic 00 Dic04 Dic 10 Contributo Paesi Emergenti Contributo Stati Uniti Fonte: World Bank, Bloomberg al 10 dicembre Crediamo che stia nascendo un vero e proprio Nuovo Ordine Economico, in cui i Paesi di queste aree saranno sempre più protagonisti nella scena mondiale, superando in alcuni casi anche le economie sviluppate. Alcuni dati di questo fenomeno si intravedono già oggi: ad esempio, le famiglie in Brasile, Russia, India e Cina (i Paesi che appartengono al gruppo identi cato con l acronimo BRIC) contribuiscono a una quota rilevante dei consumi mondiali e come motori della crescita globale si sono sostituite negli ultimi mesi alle famiglie americane, ancora impegnate a ridurre il loro pesante indebitamento. Inoltre, a di erenza delle economie più La forte presenza di una popolazione giovane che nei prossimi anni raggiungerà l età lavorativa, il processo di urbanizzazione e il conseguente incremento della produzione industriale porteranno ad un aumento della domanda interna e ad un forte bisogno di materie prime di cui questi Paesi sono ricchi, rendendo anche molto interessante l investimento in queste aree. Molte delle aziende che operano nei Paesi Emergenti, soprattutto quelle della Cina o di aree ad essa limitrofe, godono di buona salute, presentando dei bilanci solidi con indebitamento verso le banche molto limitato e sicuramente di gran lunga inferiore 3

5 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Quali sono le implicazioni per gli investimenti? Investire nei Paesi Emergenti signi ca diversi care in mercati ben posizionati per cogliere le principali tendenze di crescita di medio lungo termine soprattutto in settori come quello tecnologico o dei nanziari in cui sono presenti aziende sane e destinate a registrare un incremento del loro valore e per questo motivo oggi non dovrebbero mancare in un portafoglio di un investitore. Poiché occorre sempre ricordare che alla elevata redditività di un investimento bisogna sempre associare anche il corrispondente grado di rischio, per investire nelle aree emergenti è indispensabile conoscere sia le condizioni economiche e politiche dei Paesi sia la posizione nanziaria delle singole società. Un insieme di informazioni che di cilmente un investitore fai da te riesce a reperire con tempestività e a tenere costantemente sotto controllo. Pertanto per a rontare questo investimento è consigliabile a darsi a professionisti con competenze speci che su questi mercati o a prodotti che permettono di limitare il rischio grazie alla diversi cazione dell investimento come i fondi comuni. Inoltre, visto che questi mercati possono essere soggetti ad oscillazioni anche rilevanti nel breve periodo un approccio graduale negli investimenti, come quello o erto dai Piani di Accumulo, consente di a rontare questa scelta con maggiore serenità, contenendo il rischio di entrare sui mercati nel momento meno opportuno e di essere in uenzati all andamento di breve periodo. I PAC consentono di entrare gradualmente sui Mercati Emergenti contenendo il rischio di sbagliare il momento dell'investimento. Pioneer Funds che investono nei Paesi Emergenti Fondo Pioneer Funds - Emerging Markets Bond Descrizione Portafoglio che investe in obbligazioni sia governative che societarie dei Paesi Emergenti. Pioneer Funds - Emerging Markets Bond Local Currencies Portafoglio che investe in obbligazioni denominate in valuta locale prevalentemente governative dei Paesi Emergenti. Pioneer Funds - Emerging Europe and Mediterranean Equity Portafoglio composto prevalentemente da titoli azionari emessi da società dei paesi europei in via di sviluppo compresi i paesi del bacino del Mediterraneo. Pioneer Funds - Emerging Markets Equity Portafoglio diversi cato che investe in società che risiedono nei Mercati Emergenti. Pioneer Funds - China Equity Portafoglio diversi cato composto prevalentemente da titoli azionari emessi da società quotate nella Repubblica Popolare Cinese, o a Hong Kong o che svolgono parte preponderante della propria attività economica in Cina. Pioneer Funds - Latin American Equity Portafoglio diversi cato di titoli azionari emessi da società che svolgono parte preponderante della propria attività economica nei paesi dell America Latina quali ad esempio: Brasile, Messico, Cile e Argentina. Pioneer Funds - Indian Equity Portafoglio diversi cato composto da titoli azionari emessi da società aventi sede legale o che svolgono parte preponderante della propria attività economica in India. 4

6 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Diversificare gli investimenti per cogliere le opportunità. Con il Piano di Accumulo è meglio Nei tempi recenti gli scenari economici mondiali si sono modi cati rapidamente, creando un nuovo contesto in cui i mercati nanziari sono spesso caratterizzati da grande variabilità, ma dove nascono interessanti opportunità di investimento. Succede spesso però che gli investitori, a fronte di queste dinamiche, siano portati a mantenere il proprio portafoglio investito su strumenti poco rischiosi ma anche meno remunerativi (un classico esempio è quello dei BOT) rinunciando così a interessanti prospettive di rendimento nel medio termine. Diversi care conviene Per creare valore nel tempo è importante orientare le proprie scelte verso investimenti con maggiori potenzialità, servendosi di principi e strumenti che consentano al contempo di contenere il rischio. In questo modo è possibile cogliere le tendenze di crescita dei mercati riducendo contemporaneamente il rischio di fare una scelta sbagliata. Diversi care l investimento su più strumenti premia nel medio periodo. Un esempio concreto può aiutarci a capire meglio. Abbiamo confrontato su un orizzonte di 5 anni un portafoglio concentrato su Titoli di Stato e sulla liquidità con uno diversi cato su comparti che investono anche sulle obbligazioni societarie e sulle azioni dei Paesi Emergenti. Pur in un contesto di cile per i mercati nanziari come gli ultimi 5 anni il portafoglio diversi cato ottiene una performance decisamente maggiore di quello non diversi cato. Perchè diversificare Più opportunità Ripartire l investimento su più strumenti e mercati consente di cogliere le tendenze e incrementare il potenziale di rendimento. Controllo del rischio Maggiori sono gli strumenti inseriti in portafoglio minore è l eventualità di fare una scelta di investimento sbagliata. Il portafoglio diversi cato batte quello concentrato a 5 anni: Concentrato Diversificato 10% 10% 40% 10% 60% 30% 40% Liquidità Indice Titoli di Stato Italiani 7-10 Anni Obbligazioni Internazionali (Pioneer Strategic Income Hedge) Obbligazioni Euro high Yield (Pioneer Euro High Yield) Azioni Mercati Emergenti (Pioneer Emerging Markets Equity) Rendimento +15% Rendimento +26% Fonte: Bloomberg, Pioneer Investments. Dati mensili dal 30 dicembre Liquidità = Indice Eonia; Titoli di Stato Italiani 7-10 anni Bloomberg. Le performance dei fondi sono relative alle classi E in euro. Performance al netto delle commissioni di gestione e al lordo della fiscalità e delle commissioni di ingresso. I comparti utilizzati sono Pioneer Funds Strategic Income (Hedge), Pioneer Funds Euro High Yield e Pioneer Funds Emerging Markets Equity. Meglio con il PAC Se la diversi cazione premia nel tempo non dobbiamo dimenticare che investire su strumenti più redditizi, e quindi più rischiosi come le azioni o le obbligazioni societarie, può portare a maggiori oscillazioni soprattutto nel breve periodo. Per controllare il rischio è pertanto importante entrare sui mercati in maniera graduale. Per sua natura, il Piano di Accumulo (PAC) è lo strumento ideale. Infatti, grazie alla modalità di investire in modo periodico e ricorrente, in alcuni casi si acquisterà a valori bassi, in altri casi a prezzi più elevati, ma nel complesso si ridurrà il rischio di acquistare nel momento sbagliato. Un esempio può aiutarci a capire: due risparmiatori decidono di investire il loro patrimonio di nel Il primo sceglie di investire tutto in una volta: 40% Titoli di Stato Italiani (scadenza 7-10 anni), 10% di liquidità, 50% in Fondi (30% Pioneer Strategic Income Hedge, 10% Pioneer Euro High Yield e 10% Pioneer 5

7 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Emerging Markets Equity). Il secondo, invece, parte con un approcio più cauto: 40% Titoli di Stato e 60% Liquidità, ma avvia un PAC di 500 al mese che indirizza gradualmente la liquidità verso gli stessi Comparti Pioneer (300 Pioneer Strategic Income Hedge, 100 Pioneer Euro High Yield e 100 Pioneer Emerging Markets Equity). Confrontiamo questo caso con quello dell investitore che investe il portafoglio diversi cato tutto nello stesso momento. Dopo 5 anni la situazione è la seguente: Entrambi gli investitori registrano una performance complessiva del 26%. L investitore che utilizza il Piano di Accumulo però attenua in modo signi cativo le oscillazioni del mercato: l altro investitore, a fronte di rendimento nale analogo, subisce una variabilità molto più pronunciata, registrando in corrispondenza dei minimi di mercato una perdita che arriva a toccare quasi il 16% (solo 7% nel caso del PAC). A conti fatti, il PAC attenua le oscillazioni del mercato evidenziando una variabilità del capitale quasi dimezzata. Maggiore stabilità con il PAC Variabilità annua del capitale 6,3% 3,7% Rendimento PIC/PAC +26% Max perdita -16% Dic 05 Dic 06 Dic 07 Dic 08 Dic 09 Dic 10 Perchè scegliere i Piani di Accumulo Accessibilità Bastano solo 50 per aprire un PAC. Flessibilità Puoi scegliere l importo dei versamenti, la periodicità e la durata, e modi carle nel tempo. Nessun vincolo Il piano può essere sospeso, i versamenti incrementati a piacimento ed è possibile disinvestire in qualsiasi momento, senza costi aggiuntivi. I PAC di Pioneer Investments O rono una possibilità in più: cambiare il fondo o comparto di investimento durante la vita del piano, puntando sulle soluzioni più adatte per cogliere via via le evoluzioni dei mercati. Portafoglio diversi cato (PIC) Portafoglio diversi cato (PAC) Fonte: Bloomberg, Pioneer Investments. Dati mensili dal 30 dicembre Liquidità = Indice Titoli di Stato Italiani 7-10 anni Bloomberg. Le performance dei fondi sono relative alle classi E in euro. Performance al netto delle commissioni di gestione e al lordo della fiscalità e delle commissioni di ingresso. Al via la 2 edizione del Salone del Risparmio. Il 6, 7 e 8 aprile 2011 si terrà a Milano la nuova edizione del Salone della Gestione del Risparmio, il più importante evento italiano interamente dedicato al settore del risparmio gestito. L edizione 2011 si svolgerà a Milano presso l Edi cio Grafton, il nuovo centro congressi dell Università Commerciale L. Bocconi. Un punto di riferimento economico e culturale per la città e per la comunità nanziaria, dove i visitatori avranno libero accesso ad oltre 60 ore di seminari, conferenze e corsi di formazione per approfondire tematiche legate ai mercati nanziari e conoscere le novità in merito ai prodotti. Il Salone o rirà spunti interessanti per chi vuole approfondire il tema della gestione dei propri risparmi e conoscere le opportunità d investimento per il prossimo decennio. Promuovere la cultura nanziaria e la formazione è da sempre un impegno di Pioneer Investments e questo evento rappresenta un occasione unica per conoscere le novità o erte dal settore e per acquisire maggiore consapevolezza nella scelta dei propri investimenti APRILE MIL ANO UNIVERSITÀ BOCCONI EDIFICIO GRAFTON - VIA ROENTGEN, 1 OPPORTUNITÀ DI INVESTIMENTO PER IL PROSSIMO DECENNIO OLTRE 6000 PARTECIPANTI ATTESI, OLTRE 150 RELATORI, OLTRE 70 MARCHI PRESENTI, OLTRE 40 CONFERENZE, SEMINARI E CORSI DI FORMAZIONE Per registrarti visita il nostro sito Ti aspettiamo, vieni a trovarci presso il nostro stand! 6

8 Novità Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Puntare al rendimento assoluto con Pioneer Investments Il mondo Absolute Return Negli ultimi anni, complici anche le forti oscillazioni sui mercati, si è via via a ermata l esigenza di molti risparmiatori di poter contare su prodotti d investimento in grado di conseguire nel medio termine un rendimento positivo, poco legato all andamento dei mercati stessi. In altre parole, prodotti che non puntano a superare un indice di riferimento (benchmark) come molti fondi tradizionali, ma che mirano a ottenere performance positive su un orizzonte di medio termine delegando al gestore la possibilità di investire in determinate tipologie di strumenti nanziari. L innovazione nanziaria e l evoluzione del contesto normativo, che ha de nito in maniera più puntuale le caratteristiche di questi fondi, hanno reso possibile lo sviluppo di questi nuovi prodotti, che in gergo tecnico vengono chiamati Absolute Return (letteralmente rendimento assoluto). Questi fondi si caratterizzano per un approccio gestionale decisamente evoluto, in cui il gestore ha un ampia essibilità per la composizione del portafoglio e utilizza tutti gli strumenti disponibili sui mercati nanziari (titoli, derivati, ETF etc.). Proprio per questa varietà di strumenti e tecniche utilizzate, il mondo dei fondi absolute return non si presenta in maniera omogenea. Ogni fondo infatti ha delle caratteristiche molto peculiari e il gestore può usare leve diverse per ottenere il suo risultato. Ad esempio un fondo absolute return obbligazionario può prendere posizioni fra diverse tipologie di titoli obbligazionari (Titoli di Stato, o emessi da società), con diverse scadenze e emessi da una pluralità di nazioni, senza fare riferimento a un indice di mercato. Questo non vuol dire che il gestore operi senza limiti, al contrario. La maggiore essibilità viene controbilanciata da una rigorosa disciplina su tutte le posizioni prese, per mantenere sotto controllo il rischio complessivo di portafoglio e salvaguardare il capitale investito nel medio lungo termine. L orizzonte temporale di riferimento è un elemento importante, perché la capacità di questi prodotti di ottenere un rendimento positivo va misurata nel medio lungo termine, mentre nel breve si possono veri care anche variazioni negative del valore della quota. Le proposte di Pioneer Investments Pioneer Investments ha lavorato in maniera approfondita sullo sviluppo di un o erta dedicata al mondo Absolute Return e da dicembre ha rivisto completamente la gamma dei comparti a rendimento assoluto proponendo ai risparmiatori nuove soluzioni, in grado di soddisfare le diverse esigenze. Ecco di seguito le nuove o erte: La nuova gamma dei Fondi Absolute Return di Pioneer Investments Fondo AR Bond Obiettivo Il fondo punta a conseguire un rendimento assoluto positivo attraverso l investimento in un portafoglio diversi cato composto da strumenti obbligazionari. Cliente ideale Investitori con un orizzonte di investimento di medio lungo periodo che desiderano investire nei mercati obbligazionari con obiettivo di rendimento assoluto. AR Currencies Il fondo punta a conseguire un rendimento positivo investendo principalmente in un portafoglio diversi cato di valute internazionali. Investitori con un orizzonte d investimento di medio lungo termine che desiderano diversi care il portafoglio sui mercati valutari e che ricercano un investimento con oscillazione del capitale contenuta. AR Multi Strategy ll fondo punta a conseguire un rendimento positivo investendo nelle principali tipologie di investimento, (azioni, obbligazioni, materie prime, etc.). Investitori con un orizzonte d investimento di medio lungo termine che in un unico prodotto possono trovare esposizione alle diverse tipologie di titoli e mercati. AR Multi Strategy Growth ll fondo punta a conseguire un ritorno positivo investendo nelle principali asset class. Strategia di gestione analoga al Multi-Strategy con posizioni più rilevanti. Investitori con un orizzonte d investimento di medio lungo termine che in un unico prodotto possono trovare esposizione alle diverse tipologie di titoli e mercati. Per maggiori informazioni sulle caratteristiche dei Fondi Absolute Return di Pioneer Investments La invitiamo a contattare il Suo consulente di ducia presso la Sua Banca o a visitare il sito internet 7

9 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Novità: in arrivo il nuovo sito Pioneer Investments Italia A partire dalla prossima primavera, sarà online il nuovo sito internet di Pioneer Investments Italia Il nuovo sito si presenterà con una veste gra ca completamente rinnovata e ricco di strumenti e approfondimenti sul mondo degli investimenti. Funzionalità a portata di click al nuovo strumento di ricerca avanzata fondi sarà possibile visualizzare in maniera semplice e immediata le caratteristiche, i dati di portafoglio e di rendimento dei propri investimenti, personalizzando i risultati della ricerca. Inoltre, con la funzione di valorizzazione del portafoglio, inserendo il numero di quote detenute su uno o più fondi, si saprà sempre quanto vale il proprio investimento. Ma non è tutto. Sul nuovo sito potrete trovare interviste, approfondimenti, articoli e video per conoscere più da vicino il mondo di Pioneer Investments, e per a rontare gli investimenti in maniera sempre più consapevole Area di accesso riservato dedicata agli aderenti al fondo pensione UniCredit Previdenza. Accesso rapido alla documentazione di prodotto e alle quotazioni di tutti i fondi. 5 3 Sezione multimediale con video ed interviste. 2 4 Ricerca fondi avanzata per nome, per asset class, per rating Temi d investimento interviste a specialisti di prodotto & gestori. 6 Il Blog sezione interattiva su temi d investimento e di prodotto. 8

10 Investire in Fondi Notiziario sui Pioneer Funds, Pioneer S.F. e Pioneer P.F. Guida alla lettura La carta d identità: Descrizione del fondo/comparto che riporta: la nalità del fondo e la politica di investimento dei mercati e titoli in cui investe; il benchmark, l indice di riferimento con cui il fondo/comparto si confronta; il livello di rischio e il KILOVAR, gli indicatori delle possibili oscillazioni della quota; la data di inizio e la durata del fondo/comparto; il patrimonio e il valore della quota. Il Kilovar: Data nascita Durata del fondo 27/10/ /12/2050 Il KILOVAR è una misura statistica che cambia 100% BarCap Euro Aggregate Index dinamicamente ogni giorno in relazione Valore quota 6,521 al 31 Dicembre 2010 all evoluzione dei mercati e degli emittenti. Morningstar Rating Duration (espressa in 5,50 anni) Esso indica il livello di rischio connesso ad uno strumento nanziario. Obbligazioni Area Euro 100,03 Obbligazioni Intl. 0,03 Liquidità -0,06 Duration: Per i fondi/comparti obbligazionari e bilanciati viene riportata la duration di portafoglio. Per duration si intende la durata nanziaria media dei titoli obbligazionari in portafoglio. Asset Allocation: L Asset Allocation consente di visualizzare la composizione del portafoglio tra le varie attività nanziarie al Il Fondo è finalizzato alla graduale crescita del capitale investito Patrimonio netto (Mln) 2.228,0 Kilovar 5 Il Fondo è investito in strumenti finanziari di natura obbligazionaria e di natura monetaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. L investimento in depositi bancari è consentito fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in Euro. PIC e PAC Medio Numero di titoli 162 Categoria Assogestioni: Obbligazionari Altre Specializzazioni Andamento del fondo rispetto al (100) Pioneer Obbligazionario Euro a distribuzione 1 Mese YTD 1 Anno Ultimi 3 anni Ultimi 5 anni Fondo % -0,50 4,21 4,21 3,48 2,53 % -0,50 6,06 6,06 4,20 3,35 Bundesrepub. Deutschland AAA 5,63 11,8 5,0 European Investment Bank AAA 3,75 0,8 3,4 France (Govt Of) AAA 3,25 5,5 3,3 Republic Of Italy A+ 0,95 0,8 2,8 Bundesrepub. Deutschland AAA n.d. 7,7 2,8 Caisse D'amort Dette Soc AAA 3,13 0,5 2,7 France (Govt Of) AAA 3,75 2,8 2,7 Republic Of Italy A+ 4,25 2,5 2,5 France (Govt Of) AAA 4,25 7,4 2,4 Netherlands Government n.d. 4,00 5,6 2,4 Ripartizione per rating % AAA 53,0 AA 15,8 A 24,1 BBB 2,4 BB 0,2 Senza rating 4,4 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 22,2 1-3 Anni 12,8 3-5 Anni 9,2 5-7 Anni 19, Anni 14,8 > 10 Anni 22,02, Ripartizione per emittente % Governativi 49,0 Corporate 24,6 Agenzie 14,0 Asset Backed 7,0 Sovranazionali 5,4 Andamento fondo/comparto rispetto al benchmark: Rappresenta un confronto tra le performance conseguite dal fondo/comparto negli ultimi 12 mesi rispetto al benchmark. Si riportano inoltre le performance annualizzate del fondo e del benchmark negli ultimi 3 e 5 anni. YTD indica la performance da inizio anno a ne Rating Cedola % Durat. % Germania 25,4 Francia 25,0 Italia 20,9 Sovranazionali 5,4 Belgio 3,6 Austria 3,6 Olanda 3,5 Spagna 3,1 Norvegia 2,3 Altri 7,1 Le principali 10 posizioni: I primi 10 titoli azionari e obbligazionari presenti in portafoglio con l indicazione del peso in percentuale sull intero patrimonio del fondo/comparto (NAV). Portafoglio Obbligazionario: Per la componente obbligazionaria del fondo o del comparto viene rappresentata la ripartizione del portafoglio per scadenza dei titoli, secondo la scala di rating Standard & Poor s e per tipologia di emittente. Portafoglio Azionario: Per i fondi/comparti azionari e bilanciati la tabella mostra la suddivisione per settore di appartenenza dei titoli, secondo la classi cazione Morgan Stanley. Inoltre per i fondi/comparti internazionali è presente anche la ripartizione per aree geogra che. 9

11 Pioneer Funds Euro Liquidity dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 1.954,8 Kilovar 1 Data nascita 12/08/2008 Valore quota 5,108 Duration (espressa in anni) 0,10 L obiettivo di questo Comparto è ottenere una rivalutazione del capitale coerente con il mantenimento dello stesso ll Comparto investe in un portafoglio diversificato di strumenti del mercato monetario denominati in euro e depositati presso istituti di credito. Medio basso 100% EONIA Total Return Index Obbligazioni Area Euro 50,16 Liquidità 50,00 Numero di titoli 21 Primi 10 titoli sul patrimonio 49,5% Categoria Assogestioni: Liquidità Area Euro Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Liquidity Class E Comparto E % 0,02 0,12 0,12 n.d. n.d. % 0,04 0,44 0,44 n.d. n.d. Rating Cedola % Durat. % Republic Of Austria AAA 5,25 n.d. 11,3 Republic Of Italy AA- n.d. 0,1 10,2 France (Govt Of) AAA n.d. 0,2 7,7 Republic Of Italy A+ n.d. 0,2 5,9 Republic Of Italy AA- n.d. 0,2 5,1 Kingdom Of Spain AA+ 0,94 0,0 2,8 France (Govt Of) AAA n.d. n.d. 2,6 Kingdom Of Spain AA+ n.d. 0,0 2,6 Republic Of Italy AA- n.d. 0,0 1,4 Republic Of Italy AA- n.d. 0,1 0,2 Ripartizione per rating % AAA 21,7 AA 22,7 A 6,1 Senza rating 49,5 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 97,1 1-3 Anni 2,9 Altri 49,5 Italia 72,9 Austria 11,3 Francia 10,4 Spagna 5,4 Germania 0,0 Ripartizione per emittente % Governativi 100,0 10 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti. A partire dal il comparto ha incorporato Pioneer S.F. - Euro Liquidity.

12 Pioneer Funds Euro Short-Term dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 3.439,5 Kilovar 1 Valore quota 6,260 Morningstar Rating Duration (espressa in anni) -0,20 L'obiettivo del Comparto è la generazione di reddito e il mantenimento di un valore stabile nel medio-lungo termine. principalmente in un portafoglio diversificato di titoli di debiti denominati in euro e strumenti finanziari ad essi collegati emessi da governi europei. Il Comparto può investire fino al 30% in titoli di credito e strumenti finanziari ad essi collegati emessi da società costituite, con sede centrale o che hanno la loro attività principale in Europa, denominati in Euro o in altra valuta liberamente convertibile, a condizione che il rischio sottostante di cambio sia coperto rispetto all'euro Basso Data nascita 28/06/ % MTS BOT lordo Obbligazioni Area Euro 99,69 Obbligazioni Intl. 0,03 Liquidità 0,27 Numero di titoli 66 Primi 10 titoli sul patrimonio 57,3% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Altre Specializzazioni Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Short-Term Class E Ripartizione per rating % AAA 8,8 AA 56,3 A 33,5 BBB 0,3 Senza rating 1,0 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 84,0 1-3 Anni 11,6 3-5 Anni 0,8 > 10 Anni 3,7 Comparto E % 0,30 0,35 0,35 1,66 1,82 Comparto F % 0,28 0,00 0,00 1,31 1,47 % 0,28 0,76 0,76 2,23 2,70 Rating Cedola % Durat. % Republic Of Italy AA- n.d. 0,2 12,6 Republic Of Italy AA- n.d. 0,1 7,6 Republic Of Italy AA- n.d. 0,2 7,2 Republic Of Italy A+ 5,25 0,6 5,6 Republic Of Italy A+ 3,50 0,2 5,3 Republic Of Italy A+ 3,75 0,1 4,4 Republic Of Italy AA- n.d. 0,1 4,4 Republic Of Italy AA- n.d. 0,2 3,8 Bundesrepub. Deutschland AAA 2,25 2,2 3,5 Republic Of Italy A+ 1,50 0,3 2,9 Italia 82,4 Spagna 4,9 Germania 3,5 Danimarca 3,0 Olanda 2,2 Irlanda 1,0 Francia 0,8 USA 0,8 UK 0,7 Altri 0,8 Ripartizione per emittente % Governativi 89,8 Asset Backed 3,7 Corporate 3,5 Agenzie 3,0 11 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

13 Pioneer Funds Euro Cash Plus dicembre 2010 almeno il 75% del proprio patrimonio in un portafoglio diversificato composto da titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati vengono denominati in euro, nonché Strumenti del Mercato Monetario. Il Comparto può investire fino al 25% del proprio patrimonio in titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati denominati in altre valute liberamente convertibili. Non più del 5% sarà investito in titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati subinvestment grade. Patrimonio netto (Mln) 1.501,8 Kilovar 2 Valore quota 60,973 Morningstar Rating Duration (espressa in anni) 0,00 L'obiettivo del Comparto è il conseguimento di una rivalutazione del capitale nel medio-lungo termine. Basso Data nascita 24/02/ % Euribor 3M Index Obbligazioni Area Euro 97,39 Obbligazioni Intl. 1,14 Obbligazioni America 1,33 Liquidità 0,14 Numero di titoli 115 Primi 10 titoli sul patrimonio 33,0% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Altre Specializzazioni Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Cash Plus Class E Ripartizione per rating % AAA 5,3 AA 30,5 A 50,9 BBB 10,5 BB 1,2 B e inferiori 0,4 Senza rating 1,2 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 28,4 1-3 Anni 43,5 3-5 Anni 4,2 5-7 Anni 18, Anni 0,4 > 10 Anni 5,3 Comparto E % 0,40 2,02 2,02 3,31 2,96 % 0,09 0,73 0,73 2,40 2,90 Rating Cedola % Durat. % Republic Of Italy AA- n.d. 0,6 6,6 Republic Of Italy AA- n.d. 0,3 5,4 Republic Of Italy A+ 5,25 0,6 4,2 Hsbc Bank PLC AA 1,46 0,0 3,3 Sampo Bank PLC A- 1,28 0,2 3,2 Dnb Nor Bank Asa A+ 1,70 0,3 2,2 Banca Intesa Spa A 1,30 0,1 2,1 Siemens Financieringsmat A+ 5,25 0,9 2,1 Absa Bank Ltd A1 1,36 0,0 1,9 Merrill Lynch & Co A 1,33 0,2 1,9 Italia 29,0 Francia 14,1 UK 12,1 Spagna 6,3 USA 5,0 Olanda 4,8 Svezia 4,6 Finlandia 3,6 Norvegia 2,9 Altri 17,7 Ripartizione per emittente % Corporate 72,8 Governativi 20,1 Asset Backed 7,1 12 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

14 Pioneer Funds Euro Corporate Short-Term dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 1.513,1 Kilovar 2 Data nascita 12/10/2005 Valore quota 5,565 Duration (espressa in anni) 0,00 L'obiettivo di questo Comparto è la rivalutazione del capitale e la generazione di reddito nel mediolungo termine. principalmente in un portafoglio diversificato composto da titoli obbligazionari societari Investment Grade denominati in euro e titoli di debito, compresi commercial paper, certificati di deposito e altri strumenti del Mercato Monetario così come nonchè titoli garantiti da attività. Medio basso 100% J.P. Morgan EMU Cash Index 6m Obbligazioni Area Euro 96,67 Obbligazioni Intl. 0,71 Obbligazioni America 2,36 Liquidità 0,26 Numero di titoli 111 Primi 10 titoli sul patrimonio 26,2% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Euro Corporate Investment Grade Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Corporate Short-Term Class E Comparto E % 0,18 2,22 2,22 2,13 2,12 Comparto F % 0,15 1,86 1,86 1,77 n.d. % 0,12 1,12 1,12 3,04 3,31 Rating Cedola % Durat. % Republic Of Italy AA- n.d. 0,6 6,5 Hsbc Bank PLC AA 1,46 0,0 3,3 La Banque Postale A 1,23 0,2 2,4 Hypo Real Estate Int AG BBB 1,24 0,1 2,3 Standard Chartered Bank A- 1,31 0,2 2,1 Compagnie De St Gobain BBB 1,22 0,0 2,0 Bnp Paribas AA- 1,21 0,0 1,9 Dnb Nor Bank Asa A 1,23 0,2 1,9 Sparebanken Midt-norge A1 1,19 0,1 1,9 Fortis Bank Sa/Nv AA- 1,24 0,0 1,8 Ripartizione per rating % AAA 1,7 AA 25,4 A 54,8 BBB 15,3 BB 1,3 B e inferiori 0,4 Senza rating 1,1 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 25,5 1-3 Anni 43,5 3-5 Anni 3,7 5-7 Anni 24, Anni 2,4 > 10 Anni 0,6 Italia 19,1 Francia 18,7 UK 13,4 Spagna 5,8 Germania 5,5 Olanda 5,3 Norvegia 5,2 USA 4,5 Danimarca 4,0 Altri 18,5 Ripartizione per emittente % Corporate 84,6 Governativi 13,3 Asset Backed 1,6 Agenzie 0,5 13 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

15 Pioneer Funds U.S. Dollar Short-Term dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 174,1 Kilovar 17 Data nascita 28/06/2000 Valore quota 4,622 Duration (espressa in anni) 0,60 L obiettivo di questo Comparto è la generazione di reddito e il mantenimento di un valore stabile nel medio-lungo termine. principalmente in titoli di debito in dollari e strumenti finanziari ad essi collegati o titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati denominati in un'altra valuta liberamente convertibile, a condizione che il rischio di cambio sottostante sia principalmente coperto in dollari USA. Medio 95% JPM Cash Index 6 Month USD, 5% JPM Cash Index 6 Month Euro Obbligazioni Area Euro 2,95 Obbligazioni Intl. 0,16 Obbligazioni America 90,64 Liquidità 6,25 Numero di titoli 313 Primi 10 titoli sul patrimonio 18,8% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Dollaro Governativi Breve Termine Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds U.S. Dollar Short-Term Class E Comparto E % -2,76 12,27 12,27 3,93-0,12 Comparto F % -2,78 11,88 11,88 3,56-0,47 % -2,75 7,61 7,61 5,69 1,32 Rating Cedola % Durat. % Fannie Mae Remics Aa1 0,83 21,4 4,1 Intl Bk Recon & Develop AAA 1,25 0,4 2,2 Slma A6b Frn AAA 0,63 2,2 1,9 Fnr Fg Frn AAA 0,55 3,1 1,8 Us Treasury N/B AAA 1,00 0,6 1,7 Fannie Mae Remics Frn AAA 0,59 22,6 1,7 FANNIE MAE REMICS n.d. 0,56 23,8 1,6 FREDDIE MAC REMICS AAA 6,50 11,2 1,3 Us Treasury N/B AAA 1,00 0,8 1,3 Trav Ins Co Instit Frn AA- 0,78 0,0 1,2 Ripartizione per rating % AAA 50,9 AA 18,1 A 8,6 BBB 10,0 BB 2,7 B e inferiori 4,5 Senza rating 5,4 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 15,2 1-3 Anni 13,5 3-5 Anni 1,8 5-7 Anni 2, Anni 3,6 > 10 Anni 63,2 USA 86,5 UK 4,6 Internazionali 2,3 Isole Cayman 1,6 Lussemburgo 1,3 Spagna 1,1 Olanda 0,9 Germania 0,6 Bermuda 0,3 Altri 0,6 Ripartizione per emittente % Asset Backed 69,2 Corporate 25,3 Governativi 5,6 14 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

16 Pioneer Funds Euro Bond dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 2.184,3 Kilovar 4 Valore quota 7,691 Morningstar Rating Duration (espressa in anni) 4,50 L'obiettivo del Comparto è il conseguimento di una rivalutazione del capitale nel medio-lungo termine. principalmente in un portafoglio diversificato composto da titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati denominati in euro ed emessi da governi europei. Il Comparto può investire fino al 30% in titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati emessi da società costituite, con sede centrale o che svolgono la loro attività principale in Europa.. Medio basso Data nascita 28/06/ % JPM EMU Govt Bond Obbligazioni Area Euro 99,78 Obbligazioni Intl. 0,02 Liquidità 0,21 Numero di titoli 119 Primi 10 titoli sul patrimonio 27,2% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Euro Governativi Medio/Lungo Termine Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Bond Class E Comparto E % 0,08 2,15 2,15 4,95 2,55 Comparto F % 0,04 1,59 1,59 4,37 1,99 % -0,48 1,17 1,17 4,90 3,22 Rating Cedola % Durat. % Republic Of Italy Aa2 3,50 3,1 4,2 Kingdom Of Spain AA 4,20 2,4 3,2 Republic Of Italy A+ 5,00 14,0 2,8 Kingdom Of Spain AA 3,80 5,1 2,8 Kingdom Of Spain AA 2,30 2,2 2,7 Republic Of Italy Aa2 5,00 9,6 2,4 Republic Of Italy A+ 3,75 2,7 2,3 Republic Of Italy A+ 7,25 9,7 2,3 France (Govt Of) AAA 4,25 5,9 2,3 Bundesrepub. Deutschland AAA 4,75 16,9 2,2 Ripartizione per rating % AAA 41,9 AA 31,1 A 26,6 BBB 0,5 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 3,0 1-3 Anni 16,3 3-5 Anni 15,0 5-7 Anni 18, Anni 17,0 > 10 Anni 29,9 Italia 28,5 Francia 18,8 Spagna 16,9 Germania 10,7 Olanda 6,2 Belgio 5,8 Austria 4,3 Svezia 3,3 UK 2,2 Altri 3,4 Ripartizione per emittente % Governativi 79,1 Agenzie 8,0 Corporate 7,1 Asset Backed 5,8 15 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

17 Pioneer Funds Euro Aggregate Bond dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 699,7 Kilovar 3 Data nascita 13/02/2008 Valore quota 5,937 Duration (espressa in anni) 4,20 L'obiettivo del Comparto è la rivalutazione del capitale nel medio-lungo periodo. principalmente in un portafoglio Investment Grade diversificato composto da titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati denominati in euro. Medio basso 100% BarCap Euro Aggregate Index Obbligazioni Area Euro 95,17 Obbligazioni Intl. 3,61 Obbligazioni America 1,03 Liquidità 0,19 Numero di titoli 207 Primi 10 titoli sul patrimonio 19,1% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Altre Specializzazioni Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Aggregate Bond Class E Comparto E % 0,24 2,89 2,89 n.d. n.d. Comparto F % 0,20 2,48 2,48 n.d. n.d. % -0,44 2,18 2,18 n.d. n.d. Rating Cedola % Durat. % Bundesrepub. Deutschland AAA 1,50 4,9 4,8 Kingdom Of Sweden AAA 3,50 4,6 3,6 Republic Of Italy A+ 5,00 14,0 2,9 Standard Chartered PLC A 3,63 4,5 1,2 Kingdom Of Spain AA 6,15 1,8 1,1 Bnp Paribas Covered AAA 4,50 3,1 1,1 France (Govt Of) AAA 4,00 2,7 1,1 Caisse D'amort Dette Soc AAA 4,00 3,5 1,1 Bk Nederlandse Gemeenten AAA 4,00 1,1 1,1 Landwirtsch. Rentenbank AAA 3,88 1,1 1,1 Ripartizione per rating % AAA 49,9 AA 14,0 A 27,1 BBB 6,7 BB 2,1 B e inferiori 0,3 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 0,7 1-3 Anni 17,0 3-5 Anni 22,4 5-7 Anni 19, Anni 16,1 > 10 Anni 24,5 Francia 22,6 Italia 17,7 Germania 16,9 Spagna 10,5 Olanda 7,2 Svezia 6,3 UK 4,5 Belgio 3,7 Norvegia 2,4 Altri 8,3 Ripartizione per emittente % Governativi 49,1 Corporate 27,6 Agenzie 21,6 Asset Backed 1,2 Sovranazionali 0,4 16 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

18 Pioneer Funds Euro Corporate Bond dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 1.503,8 Kilovar 3 Valore quota 7,234 Morningstar Rating Duration (espressa in anni) 3,40 L'obiettivo di questo Comparto è il conseguimento della rivalutazione del capitale e di rendimento nel medio-lungo periodo. principalmente in un portafoglio diversificato di titoli di debito societari e strumenti finanziari ad essi collegati Investment Grade denominati in euro. In via accessoria, il Comparto può investire anche in titoli di debito governativi e strumenti finanziari ad essi collegati. Medio Data nascita 01/10/ % Bofa Merrill Lynch EMU Corp. Bonds Large Cap Index, 5% JPM Cash 1 Mnth Obbligazioni Area Euro 98,23 Obbligazioni Intl. 0,52 Obbligazioni America 1,07 Liquidità 0,18 Numero di titoli 140 Primi 10 titoli sul patrimonio 18,8% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Euro Corporate Investment Grade Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Euro Corporate Bond Class E Ripartizione per rating % AAA 1,5 AA 16,3 A 48,7 BBB 25,0 BB 5,8 B e inferiori 1,3 Senza rating 1,4 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 1,6 1-3 Anni 8,8 3-5 Anni 19,5 5-7 Anni 35, Anni 16,4 > 10 Anni 17,2 Altri 0,6 Comparto E % 0,26 5,01 5,01 4,66 2,41 Comparto F % 0,18 3,88 3,88 3,58 1,53 % -0,36 4,54 4,54 5,22 3,29 Rating Cedola % Durat. % Hsbc Bank PLC AA 3,75 5,2 2,2 Windermere Cmbs A 1,24 0,0 2,1 Standard Chartered Bank A- 3,63 1,0 2,1 Daimlerchrysler AG A3 4,63 3,3 1,9 Electricite De France A+ 4,63 9,9 1,9 Svenska Handelsbanken A- 1,32 0,2 1,8 Svenska Handelsbanken AA- 3,75 5,3 1,7 Telecom Italia Spa BBB 6,75 2,0 1,7 Urenco Finance NV A- 5,38 3,8 1,6 Republic Of Italy A+ 5,00 14,0 1,6 Italia 18,6 Francia 14,7 UK 14,0 Germania 9,6 USA 7,9 Svezia 6,4 Olanda 5,5 Australia 4,7 Svizzera 2,8 Altri 15,8 Ripartizione per emittente % Corporate 94,5 Asset Backed 3,9 Governativi 1,6 17 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

19 Pioneer Funds U.S. Dollar Aggregate Bond dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 176,4 Kilovar 18 Valore quota 5,815 Morningstar Rating Duration (espressa in anni) 4,00 L obiettivo di questo Comparto è il conseguimento della rivalutazione del capitale nel medio-lungo termine. principalmente in un portafoglio diversificato di titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati Investment Grade denominati in dollari USA. Medio Data nascita 27/02/ % BarCap US Aggregated Bond Index Obbligazioni Area Euro 0,49 Obbligazioni America 97,56 Azioni Nord America 1,68 Liquidità 0,27 Numero di titoli 438 Primi 10 titoli sul patrimonio 14,3% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Dollaro Governativi Medio/Lungo Termine Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds U.S. Dollar Aggregate Bond Class E Comparto E % -3,71 16,04 16,04 9,71 n.d. Comparto F % -3,76 15,39 15,39 9,12 n.d. % -4,01 13,94 13,94 8,97 n.d. Rating Cedola % Durat. % FANNIE MAE POOL AAA 4,00 6,0 4,7 Fnma Pool# AAA 4,53 4,2 1,5 Us Treasury N/B AAA 4,63 16,1 1,1 Fnma Pool #ac1533 AAA 4,50 4,2 1,1 COUNTRYWIDE ASSET-BA FRN AA+ 0,88 22,6 1,1 Us Treasury N/B AAA 4,38 16,5 1,1 Gnma Pool# AAA 6,00 3,3 1,1 First Nlc Trust AAA 0,73 0,8 1,0 WELLS FARGO MORTGAGE FRN A3 2,88 17,3 1,0 PETROHAWK ENE B+ 7,25 4,6 0,8 Ripartizione per rating % AAA 38,9 AA 6,0 A 12,7 BBB 24,7 BB 8,2 B e inferiori 8,5 Senza rating 1,0 Ripartizione per scadenza % < 1 Anno 0,4 1-3 Anni 3,6 3-5 Anni 6,0 5-7 Anni 7, Anni 23,7 > 10 Anni 57,1 Altri 1,7 USA 87,8 Lussemburgo 2,0 Canada 1,2 Isole Vergini 1,0 Qatar 0,8 Bermuda 0,8 Australia 0,7 Francia 0,6 UK 0,5 Altri 4,4 Ripartizione per emittente % Asset Backed 50,3 Corporate 41,3 Governativi 8,4 18 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

20 Pioneer Funds Global Aggregate Bond dicembre 2010 Patrimonio netto (Mln) 252,7 Kilovar 11 Data nascita 13/02/2008 Valore quota 6,424 Duration (espressa in anni) 4,40 L obiettivo di questo Comparto è il conseguimento di una rivalutazione del capitale nel medio-lungo termine. principalmente in un portafoglio diversificato in titoli di debito e strumenti finanziari ad essi collegati Investment Grade denominati in qualsiasi valuta di uno Stato membro dell'ocse o in altre monete liberamente convertibili. Medio 100% BarCap Global Aggregate Index Obbligazioni Area Euro 43,19 Obbligazioni Intl. 30,05 Obbligazioni America 24,17 Liquidità 2,59 Numero di titoli 147 Primi 10 titoli sul patrimonio 27,9% Categoria Assogestioni: Obbligazionari Altre Specializzazioni Andamento del comparto rispetto al (100) Pioneer Funds Global Aggregate Bond Class E Comparto E % -0,96 12,78 12,78 n.d. n.d. Comparto F % -0,98 12,33 12,33 n.d. n.d. % -1,70 12,88 12,88 n.d. n.d. Rating Cedola % Durat. % Bundesrepub. Deutschland AAA 1,50 4,9 8,9 Kingdom Of Sweden AAA 3,50 4,6 4,2 Canadian Government AAA 4,00 5,6 2,7 Bayerische Landesbank AAA 1,40 2,2 2,1 Republic Of Italy A+ 5,00 14,0 2,0 Japan Government AA 2,20 15,0 1,9 Japan Government AA 1,00 11,9 1,7 Japan Government AA 1,50 7,1 1,5 Vodafone Group PLC A- 6,25 4,1 1,4 Japan Government AA 1,70 6,2 1,4 Ripartizione per rating % AAA 45,2 AA 15,3 A 25,0 BBB 12,2 BB 1,0 B e inferiori 0,4 Senza rating 0,9 Ripartizione per scadenza % 1-3 Anni 9,3 3-5 Anni 21,4 5-7 Anni 23, Anni 9,9 > 10 Anni 36,3 USA 23,3 Germania 16,1 Giappone 12,5 UK 9,7 Italia 8,5 Francia 7,1 Svezia 5,2 Canada 3,3 Spagna 2,9 Altri 11,4 Ripartizione per emittente % Governativi 53,7 Corporate 33,9 Asset Backed 8,6 Agenzie 3,8 19 benchmark. I dettagli di portafoglio non contemplano gli strumenti derivati eventualmente presenti.

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 Roma, 26 giugno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi kpmg.com/it Indice 1 Lo scenario di riferimento 4 2 Le opportunità del Decreto Sviluppo 2012 6 Obiettivi e finalità generali Strumenti di

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli