COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI. Via Dante n

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI. Via Dante n. 2-08030 www.comune.escolca.ca.it"

Transcript

1 COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI Via Dante n BANDO DI GARA, MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO, PER MESI 12, DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DEGLI ANZIANI IN GRAVI DIFFICOLTA, CON AGGIUDICAZIONE ALL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA (D. L.vo 163/2006 artt. 55 e 83) Tipo di appalto Servizi Allegato IIB- Categoria 25- CPC 93- CPV Cod. CIG Z310C1B892 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO in esecuzione della determinazione n 403 del RENDE NOTO che il giorno 27 NOVEMBRE, alle ore 10,00, presso gli uffici del Servizio amministrativo del Comune di Escolca, Via Dante 2, verrà espletata la gara d appalto per l affidamento del SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE L appalto verrà aggiudicato conformemente a quanto previsto dall art. 20 del D.Lgs. n. 163/2006, con l applicazione dei soli artt. 68,65,225. La procedura scelta per l individuazione degli operatori economici che possono presentare offerte è quella aperta, di cui all art. 55 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n Il criterio di aggiudicazione prescelto è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 dello stesso Decreto. IMPORTO A BASE D ASTA: ,46 (al netto di Iva al 4%) per 12 mesi, da gennaio 2014 a dicembre 2014, per circa 721 ore di servizio. L importo orario a base d asta è fissato in netti per la figura dell assistente domiciliare generica prevista per la gestione del servizio domiciliare in oggetto. L importo annuale LORDO complessivo, incluso ogni onere, è pari a , AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE DI ESCOLCA - Via DANTE ESCOLCA Tel. 0782/ Fax 0782/ profilo del committente: 2. CATEGORIA DEL SERVIZIO e OGGETTO DEL SERVIZIO

2 Il Servizio di assistenza domiciliare è identificato nella Categoria 25 - CPC 93 Servizi sanitari e sociali di cui all allegato II B del D.Lgs. n. 163/2006. Gli interventi del servizio domiciliare sono destinati agli anziani in condizione di gravi difficoltà. Nell ambito del presente bando di gara sono richiamate specifiche disposizioni del Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 163/2006), individuate come applicabili in analogia a singole fasi della procedura di aggiudicazione dell appalto. In ogni caso il Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 163/2006) non deve intendersi come integralmente applicabile alla procedura di aggiudicazione del presente appalto. Ove non diversamente specificato, il quadro normativo essenziale della procedura di aggiudicazione del presente appalto di servizi è definito dalle disposizioni del presente Bando di gara e dal Capitolato Speciale di Appalto. 3. MODALITA DI FINANZIAMENTO Il servizio è finanziato con le risorse del fondo unico previste a questo scopo nella Scheda comunale dei servizi sociali e con la quota derivante dalla contribuzione dell utenza al costo del servizio. Costi per la sicurezza derivanti da rischi interferenziali: 0,00 4. CAUZIONE E GARANZIE RICHIESTE a. Cauzione provvisoria L offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione provvisoria del 2% dell importo di gara, secondo quanto previsto dall art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006, pari ad 230,77. La cauzione provvisoria può essere costituita da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del d.lgs. n.385/1993; La garanzia deve prevedere espressamente, a pena di esclusione, la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all articolo 1957, comma 2, del codice civile, nonché l operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. La garanzia deve avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta e deve essere corredata dall impegno del fideiussore a rilasciare la cauzione definitiva per l esecuzione del contratto, di cui all articolo 113 del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163, qualora l offerente risultasse affidatario. La garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell aggiudicatario. Sarà motivo di esclusione dalla gara la mancanza della cauzione provvisoria. b. Cauzione definitiva Il concorrente aggiudicatario sarà tenuto a costituire cauzione definitiva dell importo pari al 10% dell importo di aggiudicazione da costituire con le stesse modalità previste per l aggiudicazione provvisoria. c. Polizza responsabilità civile L impresa aggiudicataria deve essere in possesso di polizza assicurativa per danni di esecuzione e responsabilità civile, con un massimale di ,00 (cinquecentomila/00). Il contraente dovrà trasmettere alla stazione appaltante copia della suddetta polizza prima dell inizio del servizio. d. Copia del Durc di data non anteriore ai 30 giorni precedenti la data di aggiudicazione dell appalto. Tale documento potrà essere sostituito in sede di gara da autocertificazione del rappresentante legale.

3 5. LUOGO DI ESECUZIONE Il servizio dovrà essere svolto presso il domicilio dell assistito o dove si trovi a dimorare temporaneamente. 6. DURATA DELL APPALTO Il contratto d appalto avrà la durata di 12 mesi, da gennaio 2014 a dicembre La stazione appaltante si riserva la facoltà di prorogare il termine di scadenza del contratto, nelle more della individuazione di un nuovo eventuale contraente. 7. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE E ATTRIBUZIONE PUNTEGGI Le offerte saranno valutate secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 del citato D. Lgs., da apposita commissione, come stabilito nell art. 84 D.Lgs. 163/06. L aggiudicazione avverrà in favore del concorrente che conseguirà il punteggio complessivo più alto. Nell ipotesi in cui le ditte concorrenti conseguissero uguale punteggio, prevarrà la ditta che nella valutazione dell offerta qualitativa avrà ottenuto il punteggio più elevato. Nel caso di ulteriore parità si procederà mediante sorteggio. Sono ammesse solo offerte in ribasso. L appalto sarà aggiudicato anche in caso di presentazione di una sola offerta, purché adeguata. Le offerte qualitative che a seguito di valutazione non raggiungessero un punteggio minimo di 35/100 rispetto al punteggio massimo attribuibili di 70/100 saranno escluse dalla gara in quanto non coerenti con gli standard qualitativi attesi dall amministrazione appaltante. L aggiudicazione si intende definitiva per l Amministrazione soltanto dopo le approvazioni intervenute a termini di legge, mentre la ditta aggiudicataria rimarrà vincolata fin dal momento della aggiudicazione. A. OFFERTA QUALITATIVA Max Punti 70 B. OFFERTA ECONOMICA Max punti 30 TOTALE 100 L attribuzione del punteggio sarà effettuata dalla commissione di gara secondo le modalità e i criteri qui di seguito riportati.

4 A. OFFERTA QUALITATIVA (max 70 punti) CRITERI DI VALUTAZIONE 1. Capacità progettuale e organizzativa a. Descrizione del progetto di gestione del servizio (obiettivi e risultati perseguiti; modalità organizzative) VALUTAZIONE INSUFFICIENTE SUFFICIENTE BUONO OTTIMO ATTRIBUZIONE PUNTI b. Strumenti e metodologie per la verifica, valutazione e monitoraggio servizio. INSUFFICIENTE SUFFICIENTE BUONO OTTIMO c. Proposte aggiuntive migliorative del servizio (no animazione) INSUFFICIENTE SUFFICIENTE BUONO OTTIMO B. OFFERTA ECONOMICA (max 30 punti) Criterio di valutazione Leggenda Punti attribuibili Ai fini dell attribuzione del punteggio per l offerta economica, sarà usata la seguente formula: P = PmxOp O O = offerta più vantaggiosa per l Ente Pm= punteggio massimo (30) Op= offerta presentata dal concorrente P= Punteggio da attribuire Max 30 punti 8. COMMISSIONE GIUDICATRICE E SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI DI GARA: L esame e la valutazione delle offerte e la proposta di aggiudicazione verrà affidata ad apposita Commissione di gara nominata con determinazione del Responsabile del Servizio e composta dal Presidente e due componenti scelti tra i dipendenti del comune di Escolca. Tutte le operazioni si svolgeranno il giorno indicato per lo svolgimento della gara. La commissione procederà: - in seduta pubblica, alla verifica dei plichi (in ordine di arrivo al protocollo dell ente) e all'esame

5 della documentazione amministrativa, ammettendo alla gara soltanto i concorrenti che risulteranno in possesso dei requisiti e delle condizioni richieste e la cui presentazione dell offerta sia avvenuta in osservanza di quanto indicato nel presente bando (1^fase). Chiunque può presenziare alle sedute pubbliche di gara, ma soltanto i legali rappresentanti delle ditte partecipanti alla stessa, ovvero i soggetti da essi designati con delega formale da esibire su richiesta della Commissione giudicatrice, avranno il diritto di parola e il diritto di chiedere che vengano poste a verbale le proprie dichiarazioni; - in seduta segreta, all esame ed alla valutazione dell offerta qualitativa con la relativa attribuzione dei punteggi sulla base dei criteri e parametri di valutazione riportati nel bando (2^ fase). Successivamente, e in seduta pubblica, la Commissione darà lettura dei punteggi attribuiti alle singole offerte qualitative e procederà all apertura della busta contenente l offerta economica e all attribuzione del relativo punteggio (3^ fase). Quindi la Commissione attribuirà a ciascun concorrente il punteggio complessivo relativo derivante dalla somma dei punteggi conseguiti nell offerta qualitativa e nell offerta economica e redigerà la graduatoria di merito. La stazione appaltante si riserva comunque la facoltà di non procedere all aggiudicazione qualora nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all oggetto dell appalto. L aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta purché valida. L aggiudicazione provvisoria non costituisce accettazione dell offerta da parte del Comune, né determina l obbligo di procedere all aggiudicazione definitiva, restando salva la possibilità di esercitare i poteri di autotutela di cui è titolare la stazione appaltante. L Amministrazione procederà quindi ad effettuare le verifiche in capo al soggetto aggiudicatario circa il possesso dei requisiti richiesti. 9. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE 9.a) requisiti generali Possono partecipare alla gara gli operatori economici di cui all art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006. Sono inoltre ammesse le ONLUS, le Cooperative sociali, le Associazioni di promozione sociale. Non saranno ammesse a partecipare le imprese tra le quali vi siano forme di controllo, ai sensi dell art c.c. o che abbiano in comune il titolare per le imprese individuali, uno dei soci per le società di persone, uno degli amministratori con poteri di rappresentanza per le società di capitali. Saranno inoltre esclusi dalla gara i concorrenti per i quali si accerti, sulla base di univoci elementi, che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Non è consentito ad uno stesso concorrente di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo, consorzio ordinario di concorrenti o di partecipare alla gara in forma individuale qualora partecipi alla stessa in raggruppamento temporaneo o consorzio. In caso di consorzi di cui all art. 34, comma 1, lettere b) e c) del D.Lgs. 163/2006, ai consorziati per i quali il consorzio concorre è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla gara. In caso di violazione saranno esclusi dalla gara sia il consorzio che il consorziato. I soggetti di cui sopra devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale previsti dall art. 38 come riformulato dalla L. 12 luglio 2011 n. 106; dei requisiti di idoneità professionale previsti dall art. 39; della capacità economico finanziaria di cui all art. 41 e della capacità tecnica e professionale di cui all art. 42 del D.Lgs: 163/2006. In particolare, nel caso di Raggruppamento Temporaneo di Concorrenti, Consorzi di imprese: i requisiti di ordine generale dovranno essere posseduti da ciascuna delle imprese componenti il raggruppamento, mentre il requisito di capacità economica e finanziaria dovrà essere posseduto dalla capogruppo nella misura minima del 60% e da ciascuna delle mandanti nella misura

6 minima del 20%. In ogni caso il raggruppamento nel suo complesso dovrà possedere i requisiti nella misura del 100%. Ai consorzi di cui all art. 34, comma 1, lett. b) e c), del D.Lgs. n.163/2006 s.m.i. si applica il disposto di cui all articolo 35 del D.Lgs. n.163/2006 s.m.i. 9.b) requisiti di idoneità professionale Sono ammessi a partecipare alla gara, ai sensi dell articolo 39 citato, - per tutti partecipanti iscrizione, per l attività di cui al presente Bando, nel Registro delle Imprese tenuto presso la C.C.I.A.A. territorialmente competente ovvero; - per tutti i partecipanti possesso di idonea Certificazione del sistema di qualità rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme europee; - per le Società Cooperative o Consorzi di cui all articolo 34, comma 1, lett. b), del D.Lgs. n.163/2006 s.m.i. iscrizione al Registro Prefettizio delle Cooperative Sociali; - per le ONLUS iscrizione all Anagrafe Unica presso il Ministero delle Finanze, ai sensi dell articolo 11 del D.Lgs. n.460/1997, per la categoria corrispondente a quella del servizio; - per le Cooperative Sociali iscrizione all Albo Regionale delle Cooperative Sociali di cui alla L.R. n.16/1997 o in Albi equivalenti nell ambito della propria Regione di appartenenza o di altri Stati della Comunità Europea, per categoria adeguata all oggetto dell appalto; - p e r le Associazioni di Promozione Sociale di cui alla L. n.383/2000 atto costitutivo o statuto con fini istituzionali corrispondenti a quelli oggetto del servizio in appalto e iscrizione nel registro di cui alla L. 383/2000 e nel Registro regionale delle Associazioni ai sensi della L.R. 23/2005; 9.c) Requisiti di capacità tecnica e professionale ed economico- finanziaria Sono ammessi a partecipare alla gara: - i soggetti che nel triennio antecedente la data di pubblicazione all albo pretorio del presente bando abbiano svolto, per conto di enti pubblici, almeno due servizi della stessa fattispecie di quello oggetto della presente gara e di importo non inferiore a ,00, quale valore complessivo per i due servizi appunto. - i soggetti che hanno la disponibilità della figura professionale richiesta con esperienza nel campo dei servizi in favore degli anziani in difficoltà di almeno un anno. Il possesso dei requisiti di cui sopra dovrà essere attestato attraverso dichiarazione sostitutiva, in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445, da rendersi esclusivamente utilizzando il modello allegato al presente Bando. Le ditte inoltre devono essere in possesso della certificazione del sistema di qualità aziendale secondo le norme della serie UNI EN ISO 9000 rilasciata da organismo accreditato e allegarne copia conforme all originale nella Documentazione amministrativa. 10. AVVALIMENTO E' ammesso l avvalimento nelle forme e nei limiti previsti dall articolo 49 del D.Lgs. n.163/2006 In questo caso l impresa ausiliata dovrà presentare, a pena di esclusione, anche i documenti qui di seguito indicati: a) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante, attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti di cui si è carenti, l entità degli stessi e la ragione sociale dell impresa ausiliaria; b) il contratto, in originale o copia autentica ai sensi dell articolo 18 del D.P.R. n.445/2000, in

7 virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti dell offerente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie, dettagliatamente indicate, per tutta la durata dell appalto; Nel caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo, in luogo del contratto può essere presentata dichiarazione sostitutiva sottoscritta dal legale rappresentante attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo. L impresa ausiliaria dovrà presentare, a pena di esclusione, i documenti relativi ai requisiti di ordine generale e speciale richiesti dal bando di gara per l impresa ausiliata, da presentarsi, pena l esclusione, con le identiche modalità previste per l impresa ausiliata, nonché copia conforme della certificazione di qualità. Inoltre, l impresa ausiliaria dovrà presentare, pena l esclusione dalla gara: a) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante con cui l impresa attesta, ai sensi dell articolo 2359 del C.C., che non partecipa alla medesima gara in altre forme e che non si trova in una delle situazioni di controllo con una delle altre imprese che partecipano alla gara; c) dichiarazione di non sussistenza di cause ostative e di esclusione ai sensi dell articolo 38 del D.Lgs. n.163/2006 s.m.i., redatto conforme alle indicazioni in esso contenute e per i soggetti per i quali tale dichiarazione è dovuta; d) non è consentito, ai sensi dell articolo 49, comma 8, del D.Lgs.n.163/2006, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un offerente. E altresì vietata la partecipazione alla medesima gara dell impresa ausiliaria e dell impresa che si avvale dei requisiti. Non è ammesso l'avvalimento per l'attestazione del possesso dei requisiti di ordine generale e di idoneità professionale. 11. TERMINE DI RICEZIONE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE I partecipanti alla gara dovranno far pervenire il plico contenente l offerta, adeguatamente chiuso (no ceralacca) e controfirmato sui lembi di chiusura (a pena di esclusione) al Comune di Escolca Ufficio protocollo- via Dante , entro le ore 13:00 del giorno 26 novembre 2013, tramite il servizio postale, o corriere autorizzato, e dovrà recare la dicitura: Contiene documenti ed offerta per la gara del 27 novembre 2013 ore 10.00, relativa all affidamento, per mesi 12, del SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DEGLI ANZIANI IN GRAVI DIFFICOLTA. e recare l intestazione del mittente (denominazione, ragione sociale, sede, partita IVA, codice fiscale, n. di telefono e fax). Il plico deve contenere al suo interno, a pena di esclusione dalla gara, tre buste così formate: 1. BUSTA A, sulla quale dovrà essere apposta la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA, adeguatamente chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura e recante l intestazione del mittente e la dicitura sopradetta; 2. BUSTA B, sulla quale dovrà essere apposta la dicitura OFFERTA QUALITATIVA, adeguatamente chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura e recante l intestazione del mittente. Tale busta deve contenere la documentazione inerente la proposta tecnica organizzativa per lo svolgimento del servizio; 3. BUSTA C, sulla quale dovrà essere apposta la dicitura OFFERTA ECONOMICA, adeguatamente chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura e recante l intestazione del mittente e la

8 dicitura sopradetta, contenente l offerta economica espressa in cifre e in lettere, redatta secondo il modello allegato (in bollo), sottoscritta in forma leggibile dal legale rappresentante o dal procuratore del soggetto concorrente. BUSTA A DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA Nella busta A DOCUMENTAZIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA devono essere contenuti, a pena di esclusione dalla gara, i seguenti documenti: 1) Domanda di partecipazione alla gara (Modello A ), redatta, a pena di esclusione, conformemente all allegato relativo e sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente o suo procuratore, di cui all art. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e corredata da copia fotostatica di valido documento di riconoscimento. Nel caso in cui l istanza sia rilasciata da un procuratore, dovrà essere allegato l originale o la copia autentica della procura e fotocopia del documento d identità. - In caso di RTI costituende, l istanza, a pena di esclusione, deve essere sottoscritta e timbrata dai legali rappresentanti di tutte le imprese che costituiscono il raggruppamento; - Nel caso di imprese che partecipano in RTI o in Consorzi la dichiarazione sostitutiva deve essere redatta, a pena di esclusione, conformemente all allegato previsto dal bando e sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto concorrente ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e corredata, a pena di esclusione, da copia fotostatica di valido documento d identità; 2) Dichiarazione sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/2006 (Modello B ), che deve essere resa, a pena di esclusione, conformemente al modello allegato al Bando e sottoscritta dal legale rappresentate della ditta concorrente, dell Ati o del Consorzio; Le dichiarazioni di possesso dei requisiti di cui all art. 38 devono essere rese: per le imprese individuali dal solo titolare e dall eventuale direttore tecnico se non dovesse coincidere col titolare; da tutti i soci e dall eventuale direttore tecnico per le società in nome collettivo; da tutti i soci accomandatari e dall eventuale direttore tecnico per le società in accomandita semplice. Per ogni altro tipo di società/consorzio/cooperativa/ente/associazione, dal loro legale rappresentante. 3) Dichiarazione sostitutiva (artt. 46 e 47 del D.P.R , n. 445) secondo il Modello C allegato al bando di gara. 4) Capitolato d appalto, siglato in ogni pagina e sottoscritto in calce per accettazione; 5) Cauzione provvisoria, ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006 e art. 6 del presente bando di gara pari a 230,77; 6) Certificato o copia autentica di iscrizione all Albo regionale delle Cooperative Sociali, ai sensi della L.R. 16/1997- alla sezione A, o all Albo di cui alla Legge 381/91 per attività corrispondenti a quelle oggetto del presente appalto; 7) Certificato o copia autentica di iscrizione alla Camera di Commercio 8) Copia autentica della procura, nel caso in cui il dichiarante sia un procuratore;

9 10) Certificato UNI EN ISO 9000 rilasciato da organismo accreditato; 11) Copia fotostatica di documento d identità valido del sottoscrittore BUSTA B sulla quale dovrà essere apposta la dicitura "OFFERTA QUALITATIVA ", che dovrà contenere tutte le indicazioni e/o attestazioni utili al fine di permettere la valutazione dell offerta, secondo i criteri riportati in precedenza e meglio esplicitati nel Capitolato d appalto. L offerta dovrà essere redatta in forma di relazione (max 10 pagine formato A4 carattere Arial 12) ed illustrare in modo puntuale la progettualità e le modalità con cui il concorrente intende attuare il servizio indicato nel Capitolato d Appalto, nonché le proposte migliorative che intende offrire. BUSTA C, sulla quale dovrà essere apposta la dicitura "OFFERTA ECONOMICA", dovrà contenere l'offerta economica secondo lo schema allegato (Modello D ); essere sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentante del soggetto partecipante con firma leggibile e per esteso e con l'indicazione del luogo e della data di nascita del firmatario. L offerta dovrà contenere altresì tutti i dati utili per la corretta individuazione del soggetto partecipante (denominazione, ragione sociale, sede, partita IVA e codice fiscale, n. di telefono e fax) e dovrà riportare il ribasso percentuale, in cifre e in lettere, sull'importo a base d'asta. Non saranno ammesse offerte subordinate, anche indirettamente, a riserve e/o condizioni. N.B. Non si procederà all'apertura dei plichi che non risultino pervenuti entro il termine fissato, anche se sostitutivi o aggiuntivi di offerte già pervenute, e/o sui quali non sia stato chiaramente indicato l oggetto del presente appalto. Il recapito della busta rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo, non escluso il caso fortuito, la forza maggiore ed il fatto di terzi, non giunga a destinazione in tempo utile. Non verrà giustificata l'inosservanza del termine, anche se la stessa fosse determinata da disguidi postali. L'Amministrazione si riserva la facoltà di verificare, anche ai fini penali, la veridicità di tutte le dichiarazioni. Ai fini della stipula del contratto saranno poi richieste, a conferma delle suddette dichiarazioni, le necessarie ed opportune certificazioni. 12. RISERVA DI AGGIUDICAZIONE La Stazione Appaltante si riserva di differire, spostare o revocare il presente procedimento di gara, senza alcun diritto dei concorrenti a rimborso spese o quant altro. 13. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 13 del D.Lgs 30 giugno 2003, n. 196, si informa che i dati forniti in ordine alla società e a quelli personali dei titolari, dei direttori tecnici, degli accomandatari, degli amministratori e di tutti i componenti la società, e a quelli che verranno forniti successivamente, saranno oggetto, da parte del Comune di trattamento nel rispetto della norma citata e degli obblighi di sicurezza. I dati trattati saranno comunicati agli istituti previdenziali, assistenziali ed assicurativi, all Amministrazione finanziaria dello Stato e agli Enti ed Associazioni eventualmente autorizzati, nei limiti delle previsioni legislative, regolamentari e contrattuali e per le finalità esclusivamente connesse alle obbligazioni derivanti dal rapporto contrattuale.

10 L eventuale rifiuto a conferire i dati richiesti può comportare per il Comune l oggettiva impossibilità di osservare gli obblighi di legge in materia, con le relative conseguenze che tale impossibilità comporterà. 14. ADEMPIMENTI A CARICO DELL AGGIUDICATARIO L aggiudicatario dovrà: costituire cauzione definitiva ai sensi, modalità ed effetti di cui all art. 113 del D.Lgs. n. 163/2006, pari al 10% dell importo esitato dalla gara d appalto e presentare le coperture assicurative secondo quanto previsto dal capitolato. L importo del deposito sarà precisato nella lettera di comunicazione dell aggiudicazione della gara. L importo della garanzia sarà ridotto del cinquanta per cento qualora ricorrano le condizioni di cui all art. 75 c. 7 D.Lgs. n. 163/2006 s.m.i.; firmare il contratto, che verrà stipulato conformemente a quanto disposto dall'art.11 comma 13, del codice dei contratti pubblici D.Lgs. n.163/2006, così come modificato dal D.L. 18 ottobre 2012, n.179, convertito con Legge 17 dicembre 2012, n.221. nel giorno e nell ora che verranno indicati con comunicazione scritta. 15. AVVERTENZE PER L AGGIUDICATARIO Si avverte che il mancato adempimento a quanto richiesto al precedente punto comporterà la decadenza dall aggiudicazione, che fino a tale momento deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa. Si avverte, altresì, che qualora a seguito delle verifiche effettuate risultasse che il soggetto concorrente non fosse in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara, si determinerà la decadenza dall aggiudicazione, che dunque fino a tale momento deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa. Nel caso di decadenza dall aggiudicazione il servizio sarà aggiudicato al concorrente che segue nella graduatoria. In caso di fallimento o di risoluzione del contratto per grave inadempimento dell originario appaltatore, il Comune potrà interpellare il secondo classificato al fine di stipulare un nuovo contratto. Il contratto potrà essere sciolto, oltre che per le cause ammesse dalla legge, anche per il mutuo consenso delle parti, ai sensi dell art C.C. 16. CONTROVERSIE Per la risoluzione delle eventuali controversie che dovessero insorgere nell'esecuzione del servizio, non definibili in via breve tra le parti contraenti, il Foro competente è quello di Cagliari. E escluso il ricorso all arbitrato. 17. TRATTAMENTO DEI DATI Il concorrente, con la presentazione dell offerta, consente il trattamento dei propri dati, anche personali, ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003, per tutte le esigenze procedurali. 18. OBBLIGHI DELL APPALTATORE SULLA TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI L appaltatore assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all art. 3 della Legge 13 Agosto 2010, n 136 e successive modifiche. Pertanto, entro 7 giorni dalla sottoscrizione del contratto, comunicherà al Comune di Escolca gli estremi identificativi dei conti correnti dedicati, nonché le generalità e il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di essi. L appaltatore

11 dovrà inserire, nei contratti sottoscritti con gli eventuali subcontraenti, una apposita clausola con la quale gli stessi assumono gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge 136/2010. L appaltatore si impegna a dare immediata comunicazione alla stazione appaltante ed alla prefettura ufficio territoriale del governo della provincia ove ha sede la stazione appaltante, della notizia dell inadempimento della propria controparte (subappaltatore/subcontraente) agli obblighi di tracciabilità finanziaria. 19. NORMA DI RINVIO Per tutto quanto non previsto dal presente bando di gara si rinvia al capitolato d oneri ed alla normativa, sia generale che speciale in materia. 20. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Responsabile unico del procedimento è la dott.ssa Ass. Soc. G. Orgiu. Tel. 0782/ / fax 0782/ PUBBLICITA DELLA GARA Albo pretorio del Comune; Sito del Comune di Escolca: Sito Regione Sardegna Bandi e Gare Escolca Il responsabile del Servizio amministrativo Dottor Giuseppe Loddo

12

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE Agosto 2015 A. PREMESSA Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di beni affidati da soggetto rientrante nell ambito dei settori speciali, di importo inferiore

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE In esecuzione della determina n.879 del 30.12.2005 RENDE NOTO

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: Indagine di mercato propedeutica alle procedure per l affidamento del Servizio di trasporto alunni scuola dell obbligo con scuolabus ai sensi dell art. 125, comma 11,

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB Comune di MONSERRATO Comunu de PAULI Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE di GALATINA Corso Umberto I, 40 73013 Galatina (LE) Tel. 0836/633111 Fax 0836/561543, ogni

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (da restituire in carta libera debitamente compilata e sottoscritta)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (da restituire in carta libera debitamente compilata e sottoscritta) ALLEGATO B (da inserire nella busta A ) AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE: Al fine di garantire maggiore speditezza nell esame della documentazione amministrativa e soprattutto al fine di ridurre al minimo

Dettagli

Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova)

Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova) Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova) AREA AFFARI GENERALI Ufficio Segreteria Via Canonica, 4 TEL. 049-9374720 Cod.fiscale 00682290283 FAX 049-9374712 Centralino 049-9374711 35010

Dettagli

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI

GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI GRUMO APPULA COMUNE CAPOFILA COMUNE DI GRUMO APPULA - CAPOFILA GESTORE DELL AREA SALUTE MENTALE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI MENTALI 1) STAZIONE APPALTANTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE-PIAZZA

Dettagli

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006)

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006) BANDO DI GARA 1. Amministrazione appaltante: Comune di Lanciano Avvocatura Comunale Servizio Appalti Forniture e Servizi P.zza Plebiscito, 1 66034 Lanciano telefono 0872/707602-707227 Fax 0872/717573 sito

Dettagli

Consiglio Superiore della Magistratura

Consiglio Superiore della Magistratura GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA SANITARIA PER IL PERSONALE DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA CIG 06449841A2 ****** DISCIPLINARE DI GARA Pag 1

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD).

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD). Spett.le Ditta Oggetto: invito a gara a evidenza pubblica a mezzo procedura ristretta, per l affidamento del servizio di noleggio e di lavaggio, dei capi di vestiario da lavoro del personale che opera

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO IN GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Ente appaltante: Comune di Donori, Piazza Italia n. 11, 09040 DONORI Responsabile

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A.

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A. R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE Prot. n. Data Oggetto: Procedura di cottimo fiduciario per l affidamento in economia di servizi assicurativi : Polizza ALL RISK Polizza RC PATRIMONIALE - Polizza

Dettagli

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO COMUNE DI LUSERNA SAN GIOVANNI Provincia di Torino BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO In esecuzione della D.C.C. n. 28 del 30/07/2015 e della determinazione n. 274 del 21/09/2015 si rende noto che il Comune

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia-Tempio

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia-Tempio COMUNE DI OLBIA Provincia di Olbia-Tempio ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI, PARI OPPORTUNITA, POLITICHE SANITARIE E TUTELA DEGLI ANIMALI BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO Comunità di Accoglienza

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO Pagina 1 di 7 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio assicurativo della responsabilità civile

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile A V V I S O P U B B L I C O Affidamento incarico di Responsabile esterno del Servizio di Prevenzione e Protezione di cui al D.Lgs.vo.

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione -

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione - Allegato 5 SCHEMA DI DOMANDA DI AMMISSIONE in bollo Stazione Appaltante: Comune di Ovindoli Via Dante Alighieri 67046 OVINDOLI (AQ) GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO GESTIONE DI BAGNI

Dettagli

Lettera di invito (avente valore di disciplinare di gara)

Lettera di invito (avente valore di disciplinare di gara) Spett.le ditta Prot.n. 104 del 18.04.2013 OGGETTO: Procedura negoziata - art. 125 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i., per l affidamento dei Servizi di installazione e manutenzione

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano)

COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano) BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA CIG 3022985622 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Telefono 39 0293967206 Posta elettronica: ragioneria@comune.pregnana.mi.it

Dettagli

C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a

C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a CODICE FISCALE/PARTITA IVA 00853850105 sito: www.comune.serraricco.ge.it tel.0107267331 fax.010752275 e-mail : personale@comune.serraricco.ge.it

Dettagli

COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina

COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina COMUNE DI PACE DEL MELA Provincia di Messina BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO ALUNNI SCUOLE INFANZIA,PRIMARIA,SECONDARIA DI I GRADO. ANNO SCOLASTICO 2015/2016.

Dettagli

4. PROCEDURA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Procedura aperta, da aggiudicarsi utilizzando il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa.

4. PROCEDURA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Procedura aperta, da aggiudicarsi utilizzando il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa. BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA PER L AFFIDAMENTO A TITOLO GRATUITO DELLA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO ALMALAUREA PERIODO 01.01.2014-31.12.2017

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato F GARA EUROPER DISCIPLINARE Premessa

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

2) Categoria di servizio 6 alleg. II A - decreto legislativo 12.4.2006, n. 163; 3) Luogo di esecuzione: Roccaspinalveti

2) Categoria di servizio 6 alleg. II A - decreto legislativo 12.4.2006, n. 163; 3) Luogo di esecuzione: Roccaspinalveti COMUNE DI ROCCASPINALVETI (CHIETI) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROCCASPINALVETI-PERIODO 01/01/2012-31/12/2016 IN ESECUZIONE DELLA DETERMINAZIONE A CONTRATTARE

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

COMUNE DI MONSERRATO

COMUNE DI MONSERRATO COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A al bando di gara 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

Città di La Maddalena

Città di La Maddalena Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Sport www.comune.lamaddalena.ot.it dirigente.malu@comunelamaddalena.it BANDO DI GARA PER LA GESTIONE

Dettagli

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013

Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 Prot. N. 5228/C38 Torino, 12/09/2013 OGGETTO: PROCEDURA SELETTIVA, AI SENSI DELL ART.125 COMMI 9-11 DEL D. LGS 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO DEL LICEO STATALE REGINA MARGHERITA

Dettagli