LA CATENA DI SICUREZZA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CATENA DI SICUREZZA"

Transcript

1 2 Corso ASE Prati di Tivo 4 giugno 2016 LA CATENA DI SICUREZZA ANE Latino BAFILE 1

2 SENTIERO ATTREZZATO NORMATIVA KIT DA FERRATA PROGRESSIONE SU CAVO IMBRACATURA CASCO ANE Latino BAFILE 2

3 SENTIERO ATTREZZATO Sentiero escursionistico nel quale i tratti pericolosi ed esposti, sono stati posti in sicurezza tramite corrimano, cavi d acciaio, catene,ecc.; Di norma, non sono presenti tratti verticali; E classificato con la dicitura EEA - escursionisti esperti con attrezzatura. ANE Latino BAFILE 3

4 ESPOSIZIONE SENTIERO esprime quanto il tracciato si proietta nel vuoto; e incide fortemente sulla difficoltà del sentiero; ANE Latino BAFILE 4

5 CAVO E l elemento principale dell attrezzatura dei Sentieri attrezzati E collegato direttamente alla roccia tramite degli ancoraggi (infissi); E usato come punto di collegamento dei moschettoni e costituisce un valido aiuto nella progressione. ANE Latino BAFILE 5

6 ANE Latino BAFILE 6

7 ANE Latino BAFILE 7

8 NORME U.U.I.A. (Unione Internazionale Associazioni Alpinistiche): Organismo privato svizzero nato nel 1932 e costituito da oltre 97 Associazioni Alpinistiche (tra cui il CAI per l Italia) di 68 Paesi. Seppure riconosciute internazionalmente, hanno carattere volontario e quindi il fabbricante può anche decidere di non aderirvi. Il marchio nasce nel Riguardano solo i «materiali alpinistici» E.N. Norme previste dal Parlamento Europeo e quindi obbligatorie (hanno valore legale) in Europa a partire dal 1995 (data dalla quale non è più permesso, legalmente, produrre o commercializzare dispositivi di protezione individuali privi del marchio CE previsto dalla norma EN). Sono quasi sempre una traduzione delle norme UUIA con alcuni aggiornamenti e miglioramenti. Riguardano TUTTI i dispositivi che prevengono le cadute dall alto ANE Latino BAFILE 8

9 "CERTIFICAZIONE : la procedura per attestare la rispondenza ai requisiti essenziali di sicurezza imposti da direttive europee o specifiche tecniche nazionali, prima della messa in commercio di un prodotto o prima della messa in servizio di un impianto. "MARCATURA" è il contrassegno che attesta la presunzione di rispondenza di un prodotto a determinate specifiche tecniche di sicurezza nazionali (certificazioni nazionali) o ai requisiti essenziali di sicurezza delle direttive europee (marchio CE). Apponendo il marchio CE su un prodotto, il produttore dichiara di rispettare tutti i requisiti previsti per ottenere il marchio stesso, assumendosi la responsabilità della sua commercializzazione entro lo spazio economico europeo OMOLOGAZIONE" ai fini di sicurezza di un prodotto industriale si intende la procedura tecnico amministrativa con la quale viene provata e certificata la rispondenza del tipo o del prototipo di prodotti prima della produzione e immissione sul mercato ANE Latino BAFILE 9

10 CATENA DI ASSICURAZIONE (CdA) o di sicurezza La CdA consiste in una serie di attrezzature e accorgimenti che hanno lo scopo di ridurre al minimo le conseguenze di un eventuale caduta. Nel sentiero attrezzato (e nella Via Ferrata), la CdA è composta da: 1. Attrezzatura metallica posizionata sul percorso; 2. Set da ferrata; 3. Imbracatura; ANE Latino BAFILE 10

11 SET DA FERRATA E un D.P.I. (Dispositivo di Protezione Individuale); E un ASSORBITORE DI ENERGIA, che ha la funzione di assorbire e conseguentemente dissipare energia (nello specifico, l energia cinetica provocata dalla caduta): per attrito (e quindi per calore disperso); oppure per strappo (attraverso la rottura controllata di una cucitura) E regolato dalla norma UNI EN-958, corrispondente alla UUIA-128. Esso è composto da: Spezzoni di corda, opportunamente collegati tra di loro; Dissipatore; Connettori (o moschettoni); ANE Latino BAFILE 11

12 D I S S I P A T O R E E l elemento più importante del Set. Serve a ridurre al minimo la botta che si prende quando si vola, prescindendo da eventuali urti contro la parete. La dissipazione dell energia cinetica può avvenire per: 1. ATTRITO: mediante il passaggio forzato di uno spezzone di corda attraverso fori calibrati, praticati in una piastrina metallica (dissipatore meccanico); 2. STRAPPO: Fettuccia ricucita su se stessa con un sistema a bassa resistenza, in modo tale che, se sottoposta a un determinato carico, si "apre" lentamente rallentando la caduta (dissipatore a lacerazione o strappo); ANE Latino BAFILE 12

13 DISSIPATORI per attrito (tipologie principali attualmente in commercio) ANE Latino BAFILE 13

14 DISSIPATORE A STRAPPO ANE Latino BAFILE 14

15 SET DA FERRATA A V E costituito da un unico spezzone di corda che passa nel dissipatore Ai due capi della corda, sono presenti i 2 connettori. Il dissipatore si trova a metà dello spezzone di corda, da cui il nome di forma a V. A B Dissipatore TASSATIVO collegare al cavo sempre UNO SOLTANTO dei due moschettoni. Da non confondere con questa moderna tipologia di SET, simile nella forma ma di diversa concezione ANE Latino BAFILE 15

16 SET DA FERRATA A Y E composto da due spezzoni di corda opportunamente collegati, ma solo uno di essi passa nel dissipatore. Corretto utilizzo: entrambi i moschettoni devono essere collegati alla linea di sicurezza. TASSATIVO lasciare libero da impedimenti e nodi, il tratto di corda uscente dal dissipatore, che viene normalmente definito lasco. 2 1 ANE Latino BAFILE 16

17 ANE Latino BAFILE 17

18 CONNETTORI o MOSCHETTONI La normativa europea che regola l omologazione dei moschettoni è la EN (corrispondente a UUIA- 121) e prevede sette tipi di moschettoni diversi, identificati con le lettere A, B, D, H, K, Q e X. E costituito da un corpo (normalmente in lega di alluminio), e da un dito apribile (a gancio, a baionetta, a vite, a ghiera, ecc.). 1. H (HMS) (uso specifico per assicurazione in cordata, dove interessa che il dito resti chiuso, ottimizzato per il «mezzo barcaiolo»); 2. K (più robusti e utilizzati per le vie ferrate). ANE Latino BAFILE 18

19 Nel tipo a ghiera, bisogna: CONNETTORE TIPO K (Klettersteig) (specifico per Via ferrata) 1. Abbassare la ghiera ; 2. Premere la leva d'apertura verso l interno del corpo del moschettone leva ghiera ANE Latino BAFILE 19

20 CONNETTORE TIPO K (Klettersteig) (specifico per Via ferrata) Nel tipo a DOPPIA LEVA (forma ergonomica), bisogna: 1. Premere, con il palmo della mano, la leva posteriore (che sostituisce la ghiera); 2. Premere verso l interno, la leva di sgancio. 2 > leva di sgancio 1 > Leva posteriore ANE Latino BAFILE 20

21 FRAZIONAMENTO ANE Latino BAFILE 21

22 Il moschettone a ghiera va collegato al cavo con il meccanismo di apertura/chiusura a vista ANE Latino BAFILE 22

23 FRAZIONAMENTO Connettore con leva posteriore ANE Latino BAFILE 23

24 Connettori HMS (a pera) HMS è un acronimo (dal tedesco HalbMastwurfSicherung) che significa «assicurazione con mezzo barcaiolo». E ottimizzato per le manovre di corda VANTAGGI: ampia apertura della leva (c è più spazio per lo scorrimento della corda e per il mezzo barcaiolo) ANE Latino BAFILE 24

25 IMBRACATURA (o imbraco) Norma EN (corrispondente UUIA-105) L'imbracatura viene utilizzata per assicurare l'arrampicatore in caso di caduta, distribuendo (nel modo il più possibile uniforme) la forza applicata al corpo durante la caduta e senza comprimere organi vitali; E composta da strisce di tessuto (fettuccia) con una larghezza minima, opportunamente cucite tra di loro; In base alla forma, può essere di tre tipi: BASSA (cintura e cosciali); COMPLETA (cintura, cosciali, bretelle); COMBINATA (imbraco basso + pettorale); ANE Latino BAFILE 25

26 TIPOLOGIE IMBRACATURA In base all utilizzo, ne esistono di vari tipi: 1. da arrampicata (regolabile e non regolabile); 2. da speleologia; 3. da torrentismo; 4. professionale (per lavori esposti ); Per le Vie ferrate e/o Sentieri attrezzati, si utilizzano le imbracature da arrampicata. ANE Latino BAFILE 26

27 Bassa, regolabile: sui cosciali sono presenti delle fibbie che permettono di stringere o allargare gli stessi; Bassa, non regolabile (più leggera); ANE Latino BAFILE 27

28 BASSA per scialpinismo, progressione su ghiacciaio (cintura e cosciali più sottili, meno imbottiti, molto leggera); ALTA impedisce il ribaltamento in caso di caduta con zaino sulle spalle (come quella combinata); ANE Latino BAFILE 28

29 PETTORALE Da abbinare all imbracatura bassa; ANE Latino BAFILE 29

30 Collegamento imbraco Nodo «bocca di lupo» ANE Latino BAFILE 30

31 Collegamento all imbraco NODO a OTTO INFILATO ANE Latino BAFILE 31

32 CASCO Ha lo scopo di assorbire parte dell urto che può verificarsi durante un incidente in montagna e quindi evitare, o almeno ridurre, eventuali traumi alla testa (ad esempio da caduta di pietre o ghiaccio, da urti contro la parete o altri ostacoli, dalle conseguenze di una manovra errata o di una caduta, ecc.). ANE Latino BAFILE 32

33 CASCO - STRUTTURA COSTRUTTIVA Calotta esterna: è di materiale plastico resistente agli urti e ai colpi (in genere in policarbonato, HDPE o poliammide rinforzata con fibre aramidiche); La ventilazione è un requisito indispensabile e quindi è necessario che la calotta sia dotata di diverse feritoie di aerazione; ANE Latino BAFILE 33

34 Struttura interna: in quelli da alpinismo è di norma regolabile, in modo da adattarsi alla forma della testa; Fettuccia Sottogola: permette la chiusura del casco impedendone fastidiose rotazioni. Deve essere regolabile tramite fibbie facili, da usare anche con i guanti indossati. ANE Latino BAFILE 34

35 KIT DA FERRATA COMPLETO ANE Latino BAFILE 35

36 Grazie per l attenzione!! Grazie per l attenzione!! ANE Latino BAFILE 36

I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni

I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni Corso di Escursionismo I nodi, l'uso di corda, cordini, imbracatura e moschettoni a cura di Stefano Cambi Istruttore di Alpinismo I I nodi, l'uso di corda e cordini Imbracatura Programma della serata Progressione

Dettagli

Materiale da ferrata e progressione

Materiale da ferrata e progressione Ferrate e attrezzature Materiale da ferrata e progressione I gradini : sono molto utilizzati specialmente per superare le placche. a cura di Stefano Cambi Istruttore di Alpinismo Il cavo: Può essere una

Dettagli

Il fattore di caduta H _ altezza _ di _ caduta Fattore _ di _ caduta = L _ lunghezza _ di _ corda

Il fattore di caduta H _ altezza _ di _ caduta Fattore _ di _ caduta = L _ lunghezza _ di _ corda Il fattore di caduta Fattore _ di _ caduta = H _ altezza _ di _ caduta L _ lunghezza _ di _ corda Il nostro obiettivo è sempre quello di ridurre il più possibile il FATTORE DI CADUTA H _ altezza _ di _

Dettagli

I CORSO ARRAMPICATA LIBERA (AL1)

I CORSO ARRAMPICATA LIBERA (AL1) I CORSO ARRAMPICATA LIBERA (AL1) EQUIPAGGIAMENTO &. MATERIALI COSA SERVE? MARCHIATURA Normative sui Materiali NORMATIVE SUI MATERIALI Tutti gli attrezzi che vengono utilizzati per l'arrampicata sono considerati

Dettagli

Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa.

Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa. UNI EN 341 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi di discesa. UNI EN 353-1 UNI EN 353-2 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto. Dispositivi

Dettagli

No. ARTICOLO taglia articolo confezione fr./pz fr./pz unica

No. ARTICOLO taglia articolo confezione fr./pz fr./pz unica - SICUREZZA ANTICADUTA KAPRIOL IMBRAGO 2 ATTACCHI Imbragatura facile e veloce da indossare grazie alla diversa colorazione delle fettucce. Ideale per ogni tipo di lavoro che richiede sistemi anticaduta.

Dettagli

Tipi di progressione della cordata Calata con corda doppia

Tipi di progressione della cordata Calata con corda doppia Scuola di Alpinism Apertura sede: giovedì sera dalle 21.30 alle 23.00 FALC Tel. +39 339 4898952 e-mail: info@falc.net Internet: http://www.falc.net CORSO DI Il/la sottoscritto/a ALPINISMO (nome e cognome)

Dettagli

Formazione della cordata su ghiacciaio e sistema di legatura con i nodi a palla

Formazione della cordata su ghiacciaio e sistema di legatura con i nodi a palla Formazione della cordata su ghiacciaio e sistema di legatura con i nodi a palla Esistono due tipi di cordata: la cordata da 2 e da 3 persone. La cordata più consigliata è quella composta da tre elementi

Dettagli

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti

Cordata a due componenti Cordata a tre componenti LA PROGRESSIONE IN GHIACCIAIO Nella progressione in cordata su ghiacciaio sono fondamentali alcuni accorgimenti utili a trattenere la caduta accidentale in un crepaccio. Parte fondamentale di tali accorgimenti

Dettagli

L utilizzo dei materiali alpinistici

L utilizzo dei materiali alpinistici L utilizzo dei materiali alpinistici Argomenti I cordini Fettucce Moschettoni Blocchi e friend Imbracature I cordini I cordini Il nodo riduce il carico di rottura I cordini Il cordino è soggetto all effetto

Dettagli

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA

Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA Scuola Nazionale di Alpinismo Emilio Comici Della Società Alpina delle Giulie Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano LA CATENA DI SICUREZZA Sommario Il movimento della cordata La caduta Metodi di

Dettagli

Corso AG1 Lucca 2015/16. Scuola di Alpinismo, Scialpinismo E Arrampicata Libera CAI Lucca. Le soste. Tipologie di sosta a confronto.

Corso AG1 Lucca 2015/16. Scuola di Alpinismo, Scialpinismo E Arrampicata Libera CAI Lucca. Le soste. Tipologie di sosta a confronto. Corso AG1 Lucca 2015/16 Scuola di Alpinismo, Scialpinismo E Arrampicata Libera CAI Lucca Le soste Tipologie di sosta a confronto Giovanni Fazzi Vincola in maniera sicura la cordata alla parete (dalla sua

Dettagli

CDR. Imbragatura intera: L imbragatura combinata (cosciale + pettorale) realizzata in un pezzo unico, è chiamata imbragatura intera.

CDR. Imbragatura intera: L imbragatura combinata (cosciale + pettorale) realizzata in un pezzo unico, è chiamata imbragatura intera. CDR L E D ISPENSE DEL C ORSO D I R OCCIA E QUIPAGGIAMENTO E MATERIALI PER IL C ORSO CARATTERISTICHE TECNICHE DEL MATERIALE RICHIESTO PER LE LEZIONI PRATICHE DEL CORSO DI ROCCIA Imbragatura Lo scopo dell

Dettagli

Attrezzature per i Lavori in Quota

Attrezzature per i Lavori in Quota Attrezzature per i Lavori in Quota Abinata a LA01 Linea di ancoraggio temporanea a nastro LA01-10 10 m LA01-20 20 m UNI-EN 795-B LA02 Linea di ancoraggio temporanea a fune LA02-10 10 m LA02-20 20 m UNI-EN

Dettagli

VieNormali.it - www.vienormali.it

VieNormali.it - www.vienormali.it VieNormali.it - www.vienormali.it Progressione a Y Nodi e Progressione in Via Ferrata di Alberto Bernardi Per chi va in montagna e non si improvvisa Alpinista è bene avere dimestichezza con i nodi qui

Dettagli

SULLE VIE FERRATE. Commissione per l escursionismo

SULLE VIE FERRATE. Commissione per l escursionismo Commissione per l escursionismo Veneto Friuli Venezia Giulia SICUREZZA E PROGRESSIONE SULLE VIE FERRATE con la collaborazione del C.A.I. - Centro Studi Materiali e Tecniche - Padova per i supporti didattici

Dettagli

La catena di assicurazione

La catena di assicurazione 55 corso di roccia La catena di assicurazione Relatore: Alessandro Miot CHE COS È? È l insieme degli elementi che, collegati tra loro, concorrono alla sicurezza della cordata in caso di caduta QUAL E IL

Dettagli

DPI III CAT. ED ATTREZZATURE SPECIALISTICHE PER LAVORI IN QUOTA

DPI III CAT. ED ATTREZZATURE SPECIALISTICHE PER LAVORI IN QUOTA DPI III CAT. ED ATTREZZATURE SPECIALISTICHE PER LAVORI IN QUOTA Apt Services rivenditore autorizzato C.A.M.P. Vi propone un ampia scelta di soluzioni per qualsiasi tipologia di lavoro in altezza. Leggerezza,

Dettagli

P-01-S IMBRACATURA DI SICUREZZA P-01 IMBRACATURA DI SICUREZZA. XXL 650 g. M - XL 630 g. Taglia Peso 0082 EN 361

P-01-S IMBRACATURA DI SICUREZZA P-01 IMBRACATURA DI SICUREZZA. XXL 650 g. M - XL 630 g. Taglia Peso 0082 EN 361 P-01 FIBBIA PLASTICA IMBRACATURA DI SICUREZZA FIBBIA PLASTICA CINGHIA SOTTOGLUTEALE 630 g 650 g Imbracatura con punto d ancoraggio dorsale Fibbie di regolazione sui cosciali Colore arancione con cucirini

Dettagli

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI

CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI CONNETTORI E ANCORAGGI MOBILI FETTUCCIA AZ-900 EN 354 PINZA PER TUBI AZ-200 EN 362 AZ-200-01 lungh.: 340 mm - apertura 80 mm AZ-200-02 lungh.: 390 mm - apertura 125 mm AZ-200-03 lungh.: 440 mm - apertura

Dettagli

Attrezzature per i Lavori in Quota

Attrezzature per i Lavori in Quota Attrezzature per i Lavori in Quota Abinata a LA01 Linea di ancoraggio temporanea a nastro 20 m ancoraggi da almeno 15 KN 110,00 LA02 Linea di ancoraggio temporanea a fune 20 m Dispositivo anticaduta guidato

Dettagli

PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS

PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS PROTECCIÓN CABEZA Y ANTICAÍDAS SISTEMI DI POSIZIONAMENTO, ANTICADUTA E PROTEZIONE DEL CAPO IMBRAGATURA KOALA 3/1 Cod. N002 Imbragatura anticaduta in materiale 100% poliammide con punti di ancoraggio sternale

Dettagli

Catena di assicurazione. Pietro Lamiani - Scuola di Scialpinismo M. Righini

Catena di assicurazione. Pietro Lamiani - Scuola di Scialpinismo M. Righini Catena di assicurazione 30 marzo 217 Pietro Lamiani - Scuola di Scialpinismo M. Righini Catena di assicurazione È costituita da tutti quegli elementi che concorrono alla sicurezza della cordata in caso

Dettagli

USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali)

USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali) USCITE DIDATTICHE (nodi e materiali) I materiali portati in uscita possono permetterci di affrontare difficoltà impreviste che si siano presentate lungo il percorso, ma anche di affrontare in sicurezza

Dettagli

PONTEGGI E SISTEMI ANTICADUTA

PONTEGGI E SISTEMI ANTICADUTA PONTEGGI E SISTEMI ANTICADUTA PREMESSA Il presente volume ha lo scopo di fornire i criteri teorici e pratici di esecuzione e le misure di sicurezza per lo svolgimento dei lavori temporanei in quota per

Dettagli

ACCESS EN EN 813 EN 361 EN 813

ACCESS EN EN 813 EN 361 EN 813 ACCESS 18.02.13 ACCESS Imbracatura "Access Sit" Art.1962.01 Pettorale "Access Chest" Art.1962.02 Attacco mobile "Access Bridge" Art.1962.03 Seggiolino "Access Swing" Art.1963 La prima imbracatura per sospensione

Dettagli

CORSO LAVORI IN QUOTA DPI III^cat. DPI e SISTEMI ANTICADUTA

CORSO LAVORI IN QUOTA DPI III^cat. DPI e SISTEMI ANTICADUTA CORSO LAVORI IN QUOTA DPI III^cat. DPI e SISTEMI ANTICADUTA Caratteristiche tecniche e modalità d impiego MARCATURA Tutti i DPI di qualsiasi categoria devono riportare una marcatura (CE) che li identifica

Dettagli

Lezione abbigliamento ed attrezzatura

Lezione abbigliamento ed attrezzatura Scuola Alpinismo "Cosimo Zappelli" CAI Viareggio Lezione abbigliamento ed attrezzatura ura di: Cristiano Cavalletti-Aspirante Istruttore Sezionale Alpinismo Gli argomenti La Normativa Corde Cordini, Kevlar

Dettagli

Catena dinamica di assicurazione e Materiali

Catena dinamica di assicurazione e Materiali Scuola di Alpinismo Scialpinismo e Arrampicata Libera Cai - Lucca Corso di AR1 2016 Catena dinamica di assicurazione e Materiali Lucca 22 Aprile 2016 Pietro del Frate L essenza dell alpinismo può essere

Dettagli

TREE ACCESS

TREE ACCESS TREE ACCESS 15.02.13 216201 TREE ACCESS Imbracatura da tree-climbing di ultima generazione: concepita da tree-climbers, testata da tree-climbers ed approvata da tree-climbers! Struttura ed imbottiture

Dettagli

Corso di arrampicata su roccia

Corso di arrampicata su roccia Corso di arrampicata su roccia organizzato presso la Sezione di Reggio Emilia del Club Alpino Italiano Scuola Intersezionale di Alpinismo Scialpinismo e Arrampicata Libera BISMANTOVA L alpinismo è l arte

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA LINEA DI VITA. a Norma EN 795-C. Travspring. DA 144 A 159 OK :44 Pagina 10

SISTEMI DI SICUREZZA LINEA DI VITA. a Norma EN 795-C. Travspring. DA 144 A 159 OK :44 Pagina 10 DA 144 A 159 OK 8-01-2007 12:44 Pagina 10 SISTEMI DI SICUREZZA a Norma EN 795-C 154 6 LINEA DI VITA 5 1 Travspring La linea di vita Travspring e una linea di vita flessibile orizzontale, montata su supporti

Dettagli

GUANTO IN POLIAMMIDE SPALMATO POLIURETANO VE 703N GUANTO IN COTONE POLIESTERE SPALMATO LATTICE VE 740

GUANTO IN POLIAMMIDE SPALMATO POLIURETANO VE 703N GUANTO IN COTONE POLIESTERE SPALMATO LATTICE VE 740 GUANTO IN POLIAMMIDE SPALMATO POLIURETANO VE 703N 08 100% poliammide Guanti in maglia a filo continuo senza cuciture in poliammide, con spalmatura in poliuretano. polsino elasticizzato e la parte superiore

Dettagli

La catena di assicurazione

La catena di assicurazione 56 corso di roccia La catena di assicurazione 2 parte relatore: Barbara Ferrario Volo diretto sulla sosta Con la corda bloccata la stessa FdA che si esercita sull alpinista, si esercita anche sulla sosta

Dettagli

Club Alpino Italiano. Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Sergio Nen. Organizza. 8 maggio 3 luglio 2014 CORSO ROCCIA AR1

Club Alpino Italiano. Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Sergio Nen. Organizza. 8 maggio 3 luglio 2014 CORSO ROCCIA AR1 Club Alpino Italiano Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera Sergio Nen Organizza 8 maggio 3 luglio 2014 CORSO ROCCIA AR1 Corso di arrampicata in montagna, rivolto a chi vuole conoscere

Dettagli

ACCESSORI PER IMBRACATURE FETTUCCIA EN 795 Fettuccia chiusa in poliestere, per creare un punto di ancoraggio su di qualunque struttura. cod. AM450 (FA

ACCESSORI PER IMBRACATURE FETTUCCIA EN 795 Fettuccia chiusa in poliestere, per creare un punto di ancoraggio su di qualunque struttura. cod. AM450 (FA IMBRACATURE CERTIFICATE EN361 IMBRACATURA HT 22 Imbracatura anticaduta con 2 punti di ancoraggio sternale e dorsale, cinghie in poliestere da 45 mm con colore differenziato tra spalle e cosciali, con 5

Dettagli

CESTELLO PORTA PERSONE RAMOTER PER CARRELLI ELEVATORI

CESTELLO PORTA PERSONE RAMOTER PER CARRELLI ELEVATORI CESTELLO PORTA PERSONE RAMOTER PER CARRELLI ELEVATORI CONTENITORE IN RETE PER LA MANUTENZIONE AEREA STRAORDINARIA Siamo distributori e noleggiatori di carrelli elevatori da oltre 40 anni e in questo settore

Dettagli

Metodi di assicurazione I CDR 2007

Metodi di assicurazione I CDR 2007 Metodi di assicurazione I CDR 2007 Metodi di assicurazione I Decelerazione in caduta Catena di sicurezza Componenti della catena di sicurezza Forza d arresto e Fattore di caduta Carichi sulla catena Cenni

Dettagli

Simulazione della progressione della cordata

Simulazione della progressione della cordata Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera C.A.I. Lucca Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio - AG1 2015-2016 Simulazione della progressione della cordata Lucca 02 Febbraio 2016 Massimo Tardelli

Dettagli

In collaborazione con CENTRO STUDI MATERIALI E TECNICHE

In collaborazione con CENTRO STUDI MATERIALI E TECNICHE In collaborazione con CENTRO STUDI MATERIALI E TECNICHE La sicurezza sui sentieri attrezzati: materiali e tecniche Con la collaborazione del Centro Studi Materiali e Tecniche. Questo documento riporta

Dettagli

CORSO SA2 LUCCA 2008. USO della CORDA

CORSO SA2 LUCCA 2008. USO della CORDA CORSO SA2 LUCCA 2008 USO della CORDA 1 Bibliografia [1] Manuale CAI, Alpinismo su Ghiaccio e Misto (sito Focolaccia). [2] Manuale CNGAI, Autosoccorso (biblioteca Focolaccia). [3] Manuale CNGAI, Sicurezza

Dettagli

Campo d attività: principi generali

Campo d attività: principi generali Campo d attività: principi generali Elenco delle vigenti direttive e norme applicabili per i dispotisitivi di protezione individuale (DPI) per i dispositivi di protezione contro le cadute dall'alto Ente

Dettagli

Scuola Nazionale d Alta Montagna A.Parravicini LA CATENA DI ASSICURAZIONE

Scuola Nazionale d Alta Montagna A.Parravicini LA CATENA DI ASSICURAZIONE Scuola Nazionale d Alta Montagna A.Parravicini LA CATENA DI ASSICURAZIONE Scuola Naz. d Alta Montagna A. Parravicini SICUREZZA Inerente materiali, tecniche e normative Scuola Naz. d Alta Montagna A. Parravicini

Dettagli

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo Progressione in CONSERVA CORTA INTRODUZIONE Il presente lavoro, in riferimento alla progressione in conserva corta, è stato

Dettagli

Professione Chi siamo Un po' di storia La Guida alpina L'Aspirante Guida alpina L'Accompagnatore m.m. La Guida vulcanologica Corsi di formazione

Professione Chi siamo Un po' di storia La Guida alpina L'Aspirante Guida alpina L'Accompagnatore m.m. La Guida vulcanologica Corsi di formazione Professione Chi siamo Un po' di storia La Guida alpina L'Aspirante Guida alpina L'Accompagnatore m.m. La Guida vulcanologica Corsi di formazione Profili professionali Linee Guida Organizzazione Il Collegio

Dettagli

ATTIVITA IN MONTAGNA. di Valerio Bozza

ATTIVITA IN MONTAGNA. di Valerio Bozza ATTIVITA IN MONTAGNA di Valerio Bozza Escursionismo Escursionismo Escursionismo è camminare nella natura al di fuori delle strade asfaltate. L escursionismo si svolge quasi sempre in ambiente montano (bassa

Dettagli

PROGRESSIONE IN FERRATA CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA FERRATA MONORAMO. Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013

PROGRESSIONE IN FERRATA CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA FERRATA MONORAMO. Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013 PROGRESSIONE IN CON MINORI UTILIZZO DEL KIT DA MONORAMO Scuola AG - VFG Aggiornamento AAG Arco 25-26 maggio 2013 PROGRESSIONE IN CON OBIETTIVI DELL AGGIORNAMENTO: MINORI Presentare le tecniche di progressione

Dettagli

SISTEMI DI PROTEZIONE

SISTEMI DI PROTEZIONE ITALIAN LIFESTYLE ITALIAN LIFESTYLE ANTICADUTA SISTEMI DI PROTEZIONE ATTACCATI A SOLIDI PRINCIPI DI SICUREZZA. Sul lavoro, il nostro obiettivo è permettervi di lavorare a mani libere in completa sicurezza,

Dettagli

Esecuzione del mezzo barcaiolo sia in recupero che sotto carico NODO MEZZO BARCAIOLO

Esecuzione del mezzo barcaiolo sia in recupero che sotto carico NODO MEZZO BARCAIOLO Nodi Semplici NODO BARCAIOLO Esecuzione del mezzo barcaiolo sia in recupero che sotto carico NODO MEZZO BARCAIOLO NODO DI GIUNZIONE PER LA MANOVRA IN CORDA-DOPPIA (NODO GALLEGGIANTE) NODO DOPPIO-INGLESE,

Dettagli

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Marzo MP

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Marzo MP PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Marzo 2017- MP COLLEGAMENTO DELLA CORDATA Nodo delle guide con frizione Detto anche nodo Savoia o Otto ripassato. Deve essere eseguito il più vicino possibile all'imbrago

Dettagli

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile MP

PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile MP PER RIPASSARE NODI E MANOVRE ESSENZIALI Aprile 2016- MP COLLEGAMENTO DELLA CORDATA Nodo delle guide con frizione Detto anche nodo Savoia o Otto ripassato. Deve essere eseguito il più vicino possibile all'imbrago

Dettagli

ANCORAGGI CLASSE TIPOLOGIA ESEMPIO

ANCORAGGI CLASSE TIPOLOGIA ESEMPIO Dispositivi di ancoraggio EN 795 GENERALITA I punti di ancoraggio possono ritenersi sicuri se realizzati con ancoraggi conformi alla norma EN 795, o con ancoraggi di maggior sicurezza e resistenza oltre

Dettagli

CODICE: CODICE:

CODICE: CODICE: UNI EN 795:2002 Dispositivo che utilizza una linea di ancoraggio rigida con un inclinazione sull asse orizzontale non superiore a 15 (misurato tra gli ancoraggi di estremità e gli ancoraggi intermedi in

Dettagli

Protezione Anticaduta. Imbracatura anti-caduta. Sistemi di mantenimento sul lavoro. Cordini. Anti-caduta assorbitori di energia

Protezione Anticaduta. Imbracatura anti-caduta. Sistemi di mantenimento sul lavoro. Cordini. Anti-caduta assorbitori di energia Protezione Anticaduta Safety Expert Imbracatura anti-caduta Sistemi di mantenimento sul lavoro Cordini Anti-caduta assorbitori di energia Anti-caduta su supporto di fissaggio Dispositivi d ancoraggio Connettori

Dettagli

EN 358/1999 Peso: 500 gr.

EN 358/1999 Peso: 500 gr. nastro in poliestere da 45 mm rosso, Work positioning belt with 2 ancoring points Cintura di posizionamento con cordino di posizionamento integrato Peso: 1050 gr Work positioning belt with 2 ancoring points

Dettagli

Cinture e cordini per il posizionamento sul lavoro Cinture con cosciali

Cinture e cordini per il posizionamento sul lavoro Cinture con cosciali DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO EN 341 Dispositivi di discesa EN 353-1 Dispositivi anticaduta di tipo guidato su una linea di ancoraggio rigida EN 353-2 Dispositivi anticaduta

Dettagli

Può essere usato come: cordino di sicurezza aggiungendo l assorbitore d energia ABM (solo per LB ) cordino di trattenuta

Può essere usato come: cordino di sicurezza aggiungendo l assorbitore d energia ABM (solo per LB ) cordino di trattenuta CORDINO FISSO LB-101 Il cordino universale può essere dotato di uno dei seguenti moschettoni: ASOLE FUNE CON GUAINA Ø 10,5 mm ATTENZIONE: Non usare come cordino anticaduta! Può essere usato come: cordino

Dettagli

Corso di escursionismo avanzato (E2) Sezione di Pontedera CATENA DI SICUREZZA. a cura di Claudio Luperini

Corso di escursionismo avanzato (E2) Sezione di Pontedera CATENA DI SICUREZZA. a cura di Claudio Luperini Corso di escursionismo avanzato (E2) Sezione di Pontedera CATENA DI SICUREZZA a cura di Claudio Luperini Stasera parleremo di: - Catena di sicurezza e fattore di caduta - Uso dell imbrago e del set da

Dettagli

Autosoccorso della cordata - parte 1 - Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG

Autosoccorso della cordata - parte 1 - Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG Scuola di Alpinismo, Scialpinismo Arrampicata Libera C.A.I. Lucca Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG1 2015-2016 Autosoccorso della cordata - parte 1 - Lucca 30 Novembre 2016 Massimo Tardelli Italo

Dettagli

Corso ghiaccio. La catena di assicurazione

Corso ghiaccio. La catena di assicurazione Corso ghiaccio La catena di assicurazione 07/09/2004 OBIETTIVI : Presentare la problematica Definire le caratteristiche degli elementi in gioco Definire gli strumenti di base Acquisire uno schema comportamentale

Dettagli

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA

Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo. Progressione in CONSERVA CORTA Scuola Centrale di Alpinismo e Arrampicata Libera Scuola Centrale di Scialpinismo Progressione in CONSERVA CORTA Progressione in Conserva Corta INTRODUZIONE Il presente lavoro, in riferimento alla progressione

Dettagli

DPI CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

DPI CONTRO LE CADUTE DALL ALTO DPI CONTRO LE CADUTE DALL ALTO ALTO PRINCIPALI LAVORAZIONI A RISCHIO DEMOLIZIONI LAVORI SULLE COPERTURE MONTAGGIO PREFABBRICATI MONTAGGIO SMONTAGGIO PONTEGGI Dipartimento della Prevenzione Formazione per

Dettagli

Spazi confinati. Protezione anticaduta A C A C TREPPIEDE VERRICELLO RECUPERATORE MANHANDLER MN

Spazi confinati. Protezione anticaduta A C A C TREPPIEDE VERRICELLO RECUPERATORE MANHANDLER MN Spazi confinati TREPPIEDE Benefici: facilmente installabile da una sola persona autobloccante e regolabile Treppiede in alluminio. Le gambe completamente regolabili si bloccano in sicurezza in posizione

Dettagli

Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268L. Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268M. Anticaduta - Imbracatura Art. *ANC0106

Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268L. Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268M. Anticaduta - Imbracatura Art. *ANC0106 Anticaduta - Cintura Art. *ANC1268L Descrizione prodotto: Cintura di Posizionamento mis. L Cintura di posizionamento sul lavoro. Per l utilizzo da solo o in abbinamento alle imbracature qualora previsto.

Dettagli

Catena di sicurezza e nodi

Catena di sicurezza e nodi Catena di sicurezza e nodi Assicurazione e progressione su corda fissa Catena di sicurezza/fattore di caduta/nodi Progressione su sentiero attrezzato e via ferrata (parte 1) Progressione su neve - nodi

Dettagli

TECNICHE DI ASSICURAZIONE IN PARETE

TECNICHE DI ASSICURAZIONE IN PARETE TECNICHE DI ASSICURAZIONE IN PARETE Indice della serata: PROGRESSIONE IN CORDATA Ancoraggi di sosta e intermedi Collegamento degli ancoraggi Tecniche di assicurazione PROGRESSIONE IN CONSERVA Considerazioni

Dettagli

CINTURE DI POSIZIONAMENTO RICAMBI - CINTURE DI POSIZIONAMENTO

CINTURE DI POSIZIONAMENTO RICAMBI - CINTURE DI POSIZIONAMENTO CINTURE ANT ANTINFORTUNISTICHE DI SICUREZZA COMPLETE DI ACCESSORI ANT/CP/S1 (FA 10 402 00 FA 40 900 20) ANT/CP/S1N (FA 10 402 00 FA 40 901 20) CINTURE DI POSIZIONAMENTO Cintura di Posizionamento sul lavoro

Dettagli

Carrucole. Trovate le descrizioni complete di tutti i prodotti sul sito Due fattori determinano il rendimento di una carrucola:

Carrucole. Trovate le descrizioni complete di tutti i prodotti sul sito  Due fattori determinano il rendimento di una carrucola: 106 Carrucole Attaching caged ladders to a derrick boat. vuedici.org / Profil Energy Due fattori determinano il rendimento di una carrucola: La dimensione della puleggia: più è grande il diametro della

Dettagli

AFFARI SAFETY. prezzi IVA ESCLUSA

AFFARI SAFETY. prezzi IVA ESCLUSA AFFARI SAFETY prezzi IVA ESCLUSA INDICE PRODOTTI Imbracature 03 Dissipatori di energia: cordini anticaduta 07 Dispositivi anticaduta retrattili e su corda 10 Ancoraggio 13 Connettori 17 Kit soccorso 19

Dettagli

PROGRESSIONE DELLA CORDATA

PROGRESSIONE DELLA CORDATA CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI SEREGNO SCUOLA DI ALPINISMO RENZO CABIATI FASI DI PROGRESSIONE DELLA CORDATA MARZO 2006 FASI DI PROGRESSIONE DI UNA CORDATA Le note seguenti riportano in maniera schematica

Dettagli

NEW. à ANTICADUTA JAG SYSTEM JAG JAG TRAXION. Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Kit di recupero

NEW. à ANTICADUTA JAG SYSTEM JAG JAG TRAXION. Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Kit di recupero JAG SYSTEM Kit di recupero NEW Moschettone con ghiera di bloccaggio automatico Am D TRIACT-LOCK (vedi pag. 33) Polivalenza d uso: permette di sganciare l infortunato, realizzare un ancoraggio sbloccabile,

Dettagli

DISPOSITIVI ANTICADUTA

DISPOSITIVI ANTICADUTA DISPOSITIVI ANTICADUTA I DPI presentati dalla SOCIM SpA su questo catalogo sono in grado, se utilizzati correttamente, di risolvere la totalità dei problemi derivanti dai lavori in zone pericolose a grande

Dettagli

GIOVEDI 9 GENNAIO 2014 Serata di Presentazione dei corsi di: Sci Alpinismo (SA1) Sci Alpinismo Avanzato (SA2) Cascate di Ghiaccio (AGC1)

GIOVEDI 9 GENNAIO 2014 Serata di Presentazione dei corsi di: Sci Alpinismo (SA1) Sci Alpinismo Avanzato (SA2) Cascate di Ghiaccio (AGC1) CLUB ALPINO ITALIANO - Sezione di Bozzolo Scuola di Alpinismo e SciAlpinismo Sesto Gnaccarini GIOVEDI 9 GENNAIO 2014 Serata di Presentazione dei corsi di: Sci Alpinismo (SA1) Sci Alpinismo Avanzato (SA2)

Dettagli

ABM-2T 0082 EN 355 EN 354

ABM-2T 0082 EN 355 EN 354 CORDINO ANTICADUTA DOPPIO CON L assorbitore di energia con cordino fisso doppio universale può essere dotato di uno dei seguenti moschettoni: -2T ARTICOLI STANDARD -2T-22 con 3 moschettoni AZ-002-2T-222-2T-223-2T

Dettagli

LEZIONE DI MATERIALI

LEZIONE DI MATERIALI LEZIONE DI MATERIALI SCOPO della LEZIONE Mostrare una sintesi dei materiali usati nell alpinismo moderno. L ultima diapositiva mostra i componenti essenziali per l arrampicata su roccia. Sommario 1 - NORME

Dettagli

DISPOSITIVI ANTICADUTA FALL PREVENTION EQUIPMENT

DISPOSITIVI ANTICADUTA FALL PREVENTION EQUIPMENT DISPOSITIVI ANTICADUTA FALL PREVENTION EQUIPMENT Cinture E Imbracature Work positioning belt PR8420 Cintura di posizionamento, schienalino termoformato blu, nastro in poliestere da 45 mm rosso, 2 ancoraggi

Dettagli

Protezione anti-caduta

Protezione anti-caduta 286 Protezione anti-caduta GUIDA ALLA SCELTA _ p. 288 Imbracatura anti-caduta... _ p. 290 Sistema di mantenimento sul lavoro _ p. 295 Anti-caduta a richiamo automatico... _ p. 296 Anti-caduta assorbitori

Dettagli

RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA

RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA Rischio di Caduta Il tempo di esposizione a tale rischio senza protezioni deve essere uguale a zero RISCHIO DI CADUTA E USO DEI SISTEMI ANTICADUTA Rischi

Dettagli

AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA

AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo Scuola Centrale di Alpinismo Scuola Centrale di Sci Alpinismo AGGIORNAMENTO SU TECNICHE E MANOVRE DI CORDA pprovato dalla

Dettagli

IMBRACATURA IL DISSIPATORE

IMBRACATURA IL DISSIPATORE una cartina specifica della zona.alla relazione anche una lampada tutto il necessario per affrontare la classica escursione di trekking come abbigliamento specifico tenendo conto anche di improvvise variazioni

Dettagli

Ambiti Operativi - Attività

Ambiti Operativi - Attività Ambiti Operativi - Attività Il Soccorso in Terreni in Pendenza (SALVATAGGIO) Tecniche e strumenti per raggiungere e recuperare in collaborazione con altri enti vittime da terreni accidentati e scoscesi

Dettagli

SISTEMI ANTICADUTA. Assorbitori di energia AN245200CDD AN235200CD AN240CDD AN230CD

SISTEMI ANTICADUTA. Assorbitori di energia AN245200CDD AN235200CD AN240CDD AN230CD Assorbitori di energia AN500CDD AN3500CD Lunghezza Connettore AN500CDD Anticaduta assorbitore di energia a cinghia doppia (Y). Terminali capocorda a treccia. Lunghezza m. moschettone e connettori. AN3500CD

Dettagli

TECNICA D ACCESSO SU TRALICCIO CON CORDA

TECNICA D ACCESSO SU TRALICCIO CON CORDA Il traliccio di arrampicata è costituito da due torri aventi altezza di 6 metri. Questi sono formati da vari elementi metallici e collegati tra loro mediante perni e/o bulloni e staffe. All interno delle

Dettagli

l esperienza dei gestori dopo più di 3 anni

l esperienza dei gestori dopo più di 3 anni MEETING DEI PARCHI AVVENTURA ITALIANI POLIGNANO A MARE (BA) 26 E 27 GENNAIO 2017 Moschettoni intelligenti e LVC: l esperienza dei gestori dopo più di 3 anni I parchi nascono con i DPI (Dispositivi di Protezione

Dettagli

BRACA DI SICUREZZA E DISPOSITIVO ANTICADUTA

BRACA DI SICUREZZA E DISPOSITIVO ANTICADUTA CA-1 Pag. 1 di 11 Dispositivo anticaduta retrattile Cintura di posizionamento Braca di sicurezza RIFERIMENTI NORMATIVI NORME TECNICHE UNI EN 354 UNI EN 36 UNI EN 361 UNI EN 363 - UNI EN 365 RIF. LEGISLATIVI

Dettagli

NOVITA BLOCFOR 10 AES LISTINO 2013

NOVITA BLOCFOR 10 AES LISTINO 2013 DISPOSITIVI ANTICADUTA EN360 A RIAVVOLGIMENTO AUTOMATICO CON ASSORBITORE DI ENERGIA OMOLOGATI PER L USO VERTICALE ED ANCHE ORIZZONTALE BLOCFOR 10 AES VANTAGGI: - Presa di trasporto più ergonomica - Facilmente

Dettagli

Protezione del capo e del viso

Protezione del capo e del viso ELMETTI IN POLITENE PAG. 37 ELMETTI IN ABS PAG. 37 ELMETTO IN POLIETILENE E BERRETTO PAG. 38 ACCESSORI PER ELMETTI PAG. 38 ELMETTO BOSCAIOLO PAG. 39 VISIERE DI PROTEZIONE PAG. 39 SEMICALOTTE CON VISIERA

Dettagli

CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure

CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO. Scuola di alpinismo e arrampicata Gianni Calcagno, Finale Ligure CALATA DI EMERGENZA DA UN SOLO ANCORAGGIO sequenze di operazioni da effettuare per calarsi in caso di emergenza da un solo ancoraggio secondo la tipologia dell'ancoraggio stesso MATERIALE OCCORRENTE un

Dettagli

SISTEMI ANTICADUTA. Anticaduta su corda FENNEC. Accessorio consigliato per un corretto utilizzo di questo prodotto : 1 connettore AM002 FENNEC AN06330

SISTEMI ANTICADUTA. Anticaduta su corda FENNEC. Accessorio consigliato per un corretto utilizzo di questo prodotto : 1 connettore AM002 FENNEC AN06330 SISTEMI ANTICADUTA Anticaduta su corda FENNEC 11 Accessorio consigliato per un corretto utilizzo di questo prodotto : 1 connettore AM00 FENNEC AN010 FENNEC AN00 10 m Anticaduta scorrevole di tipo non apribile

Dettagli

La catena di assicurazione. a cura di Stefano Cordola (IA)

La catena di assicurazione. a cura di Stefano Cordola (IA) La catena di assicurazione a cura di Stefano Cordola (IA) Premessa Se nella pratica dell arrampicata non sussistesse il rischio di caduta, non avrebbe senso parlare di catena di assicurazione. La catena

Dettagli

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche

ANCORAGGI. Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche 112 Alpic Accès Difficiles, Gorges du Borne, France Petzl / Lafouche Ancoraggi roccia e calcestruzzo Elementi che consentono la realizzazione di ancoraggi fissi smontabili o installati permanentemente.

Dettagli

CORDINO DI POSIZIONAMENTO SUL LAVORO

CORDINO DI POSIZIONAMENTO SUL LAVORO CORDINO DI POSIZIONAMENTO SUL LAVORO Il cordino universale regolabile può essere Cordino PROT-11 Cordino di posizionamento con lunghezza di 2 m, regolabile anche sotto carico tramite apposito dispositivo

Dettagli

TECNICA DI ROCCIA. Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed. arrampicata libera

TECNICA DI ROCCIA. Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed. arrampicata libera TECNICA DI ROCCIA Manuale ad uso dei principianti dei corsi di alpinismo ed arrampicata libera Generalità Le discese in corda doppia sono molto utilizzate in arrampicata, ma sono anche tra le manovre più

Dettagli

Francesco Giberti Presidente ASSOSIC Associazione Italiana fabbricanti e commercianti prodotti antinfortunistici

Francesco Giberti Presidente ASSOSIC Associazione Italiana fabbricanti e commercianti prodotti antinfortunistici Francesco Giberti Presidente ASSOSIC Associazione Italiana fabbricanti e commercianti prodotti antinfortunistici SPAZI ED AMBIENTI CONFINATI Venerdì 28 ottobre 2011 CHI SIAMO ASSOSIC è l associazione nata

Dettagli

SEMINARIO L INSTALLAZIONE DELLE LINEEVITA

SEMINARIO L INSTALLAZIONE DELLE LINEEVITA SEMINARIO L INSTALLAZIONE DELLE LINEEVITA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO- UNI EN 795 CPT PAVOVA 26 Giugno 2012 Relatore: Dott. Ing. Simona Spinaci OBIETTIVI: 1. UNI EN 795:2002 2. DPI ANTICADUTA 3. INSTALLAZIONE

Dettagli

Modulo di iscrizione a 29 CORSO ROCCIA mod. 1B - 1C 2009

Modulo di iscrizione a 29 CORSO ROCCIA mod. 1B - 1C 2009 Modulo di iscrizione a 29 CORSO ROCCIA mod. 1B - 1C 2009 Cognome Nome data di nascita luogo di nascita prov. indirizzo n. cap. città telefono casa telefono mobile e-mail n. tessera CAI rilasciata il Sezione

Dettagli

LA SICUREZZA NEI CANTIERI: LAVORI IN QUOTA CORSO DPI III CATEGORIA CADUTE DALL'ALTO. Tipologie di di caduta LAVORI IN QUOTA

LA SICUREZZA NEI CANTIERI: LAVORI IN QUOTA CORSO DPI III CATEGORIA CADUTE DALL'ALTO. Tipologie di di caduta LAVORI IN QUOTA LA SICUREZZA NEI CANTIERI: LAVORI IN QUOTA CORSO DPI III CATEGORIA CADUTE DALL'ALTO LAVORI IN QUOTA Per l esecuzione di lavori temporanei in quota devono essere scelte soluzioni dando priorità alle misure

Dettagli

VERIFICA EMERGENZE 1. MOTOSEGHE. n. motoseghe a 2 mani osservate di cui non idonee (** vedi allegato 1)

VERIFICA EMERGENZE 1. MOTOSEGHE. n. motoseghe a 2 mani osservate di cui non idonee (** vedi allegato 1) VERIFICA EMERGENZE 1. MOTOSEGHE n. motoseghe a 2 mani osservate di cui non idonee (** vedi allegato 1) n. motoseghe a 1 mano osservate di cui non idonee addetti dedicati o DPI (** vedi allegato 2) - casco

Dettagli

MATERIALI SACCA EVACUAZIONE IMPIANTI A FUNE PER MANOVRE TIPO A - B

MATERIALI SACCA EVACUAZIONE IMPIANTI A FUNE PER MANOVRE TIPO A - B MATERIALI SACCA EVACUAZIONE IMPIANTI A FUNE PER MANOVRE TIPO A - B NUMERO DI RIFERIMENTO NELLE FOTO DELLA DISPENSA ARTICOLO PRODOTTO TIPO D'IMPIEGO CARATTERISTICHE TECNICHE NORMATIVA EN DA SODDISFARE N

Dettagli

III Corso Avanzato di Escursionismo (E2) 2017

III Corso Avanzato di Escursionismo (E2) 2017 III Corso Avanzato di Escursionismo (E2) 2017 PROGRAMMA LEZIONI TEORICHE Saluto del Presidente della Sezione Equipaggiamento e materiali 1 13/03/2017 - Equipaggiamento e materiali specifici per l escursionismo

Dettagli