Signor Ministro, Signori rappresentanti dei Paesi dell Area Mediterranea, Gentili Signore e Signori,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Signor Ministro, Signori rappresentanti dei Paesi dell Area Mediterranea, Gentili Signore e Signori,"

Transcript

1 URelzione Rettore Prof. Schmid 19 gennio 2005 Signor Ministro, Signori rppresentnti dei Pesi dell Are Mediterrne, Gentili Signore e Signori, Delle quttro zioni indicte nell 1P PConferenz di Ctni per l relizzzione di uno spzio euro-mediterrneo di lt formzione e ricerc, due soltnto sono stte pprofondite sviluppte nel corso del 2004: l costituzione di un rete di centri di eccellenz ll interno dell qule promuovere un mobilità di studenti, docenti e ricerctori e lo sviluppo di un sistem di insegnmento distnz per l Are Mediterrne. Le ltre due zioni richiedono, inftti, uno sviluppo preliminre di queste prime due. In questo mio intervento riferirò sullo sviluppo del progetto di rete di Centri di Alt Formzione e Ricerc, ricordndo, come premess, che nell 1P PConferenz di Ctni, il gruppo di lvoro su questo tem vev foclizzto l propri ttenzione principlmente sul problem dell lt formzione, proponendo come modello di riferimento l Scuol in Scienz e Tecnologi dei Medi ttivt Tunisi nell mbito di un Convenzione tr l Università di Tunisi e l Università di Pvi. Il modello proposto er dunque quello di un Scuol di Mster ttivt in un settore di prticolre interesse per il pese ospitnte e 1

2 destint formre, ogni nno, degli esperti nelle vrie problemtiche concernenti quel settore. L docenz dell Scuol srebbe stt in prte nzionle, in prte proveniente di pesi dell UE, in primo luogo dll Itli. Ciscun Scuol, dovev vere, per l prte orgnizztiv, due Università di riferimento: un del pese ospitnte ed un itlin. Entrmbe dovevno essere individute in bse lle competenze già mnifestte nel settore. L Università del pese ospitnte srebbe poi stt l sede dell Scuol. Er inteso, ed è questo un punto che v ribdito molto chirmente, che l progetto di Scuol ed ll relizzzione dei corsi vrebbero poi prtecipto nche ltre Università del pese ospitnte e di ltri pesi dell Are Mediterrne, in prticolre itline, in modo d ssicurre d ogni progrmm didttico l miglior competenz possibile. In quest prim fse, poco si è prlto di ricerc, pur essendo tutti pienmente conspevoli che non vi può essere un Centro di Alt Formzione livello post-universitrio che non bbi finco e supporto uno specifico mbiente di ricerc. Le proposte discusse nel corso del 2004 hnno invece preso in considerzione nche questo spetto. Lo schem di Centro di Alt Formzione e Ricerc (Center for Advnced Studies nd Reserch: CAS&R) è stto pertnto il seguente: 2 CAS&R Adm. Bord

3 SAS Ed. Council Res. Units Scientific Bord P Mster Progr. PhD Progr. Joint Lbs Il Centro è rticolto in due settori, uno reltivo ll didttic e l ltro ll ricerc, che intergiscono tr loro livello di progrmmi di PhD. Ciscun settore h un proprio orgno di progrmmzione ed entrmbi rispondono d un bord di mministrzione dell intero Centro. Ovvimente questo schem di bse può subire delle vrinti in relzione ll specific ntur del Centro e dell re in cui si intende operre. Non è inoltre detto che per tutti i Centri, formzione e ricerc bbino inizilmente lo stesso peso. Con riferimento llo schem di bse, le proposte sono stte vlutte considerndo i seguenti elementi: 1. interesse del tem per un plurlità di pesi dell Are Medio-Orientle e del Sud del Mediterrneo; 2. esistenz presso l Università proponente di qulificti progrmmi di studi universitri nel settore in cui si intende ttivre il Centro; 3

4 3. esistenz di strutture di ricerc, che, eventulmente potenzite, possno portre joint lbortories dove sviluppre progetti comuni, nche sostegno di progrmmi di dottorto. Con queste premesse e prim di pssre d esminre le prospettive di sviluppo dell rete sull bse delle proposte presentte nel 2004 (ltre sono stte sollecitte), vorrei segnlre i risultti ottenuti dll prim di queste inizitive: l Scuol in Scienz e Tecnologi dei Medi di Tunisi. Avvit nel 2002 l Scuol h già completto due cicli di mster in due distinti settori dell grnde re dell Scienz e Tecnologi dei Medi. Per ciscun corso, fronte di un offert di 30 posti destinti lureti tunisini, sono stte presentte circ 600 domnde. L mmissione è dunque vvenut ttrverso un rigoros selezione. I corsi sono stti conclusi con periodi di stge di 3-4 mesi in Tunisi o in Itli. Al 2 corso sono stti mmessi nche un pio dei lureti itlini. L Scuol si è nche preoccupt di iutre gli studenti d entrre nel mondo del lvoro. Sotto questo profilo v segnlto l iuto dto d un gruppo di diplomti, due rgzzi e due rgzze, per l strt up di un inizitiv nel settore dell comuniczione. L novità del bndo reltivo l terzo ciclo, rigurdnte l comuniczione multicnle, è l pertur tutti i pesi del Mgreb. C è d spettrsi un numero ncor mggiore di domnde e quindi un selezione ncor più forte. Tutto questo comporterà un 4

5 vlorizzzione sempre mggiore del cpitle umno, per un professionlità sempre più elevt d utilizzre nel pese d origine. Pssndo or lle nuove proposte, possimo ncor rimnere, per l prim di queste, nell re del Mghreb e precismente in Mrocco, con un inizitiv nch ess pert ll inter re. L inizitiv, che consiste nell relizzzione di un Centro di Competenze in e-business Mngement con nness un Scuol Mediterrne di Studi Avnzti secondo le indiczioni dell 1P PConferenz di Ctni, è stt propost dll Institute for Advnced Interdisciplinry Studies (ISUFI) dell Università di Lecce con l Università di Al Akhwyn di Csblnc. Il presupposto di quest inizitiv è che, per molti pesi dell Are Mediterrne, l inserimento nel mondo dell globlizzzione e dell economi digitle richiede di superre l brrier del cosiddetto digitl divide. Il Mrocco h messo punto un mbizios strtegi nzionle, l strtegi e-mroc, vente come obiettivo primrio l preprzione di tutte le condizioni necessrie ll inserimento del Pese nell società dell conoscenz. Tr queste condizioni vi è l possibilità di formre un élite di esperti nel settore del e-business. Sull ltr spond del Mediterrneo, l Università di Lecce con il suo Institute for Advnced Interdisciplinry Studies (ISUFI), h cquisito un posizione di ledership in questo settore di formzione post-universitri. È combinndo queste due condizioni che si è relizzto il presupposto 5

6 per l crezione di un Centro di lt formzione e ricerc nello spirito dell rete di eccellenz definit nell 1P Ctni. PConferenz di Il Centro che le Università di Lecce e di Al Akhwyn intendono relizzre si propone, tr ltri, i seguenti obiettivi: Rinforzre il livello di competenz e qulificzione professionle reltivo l e-business ed lle Nuove Tecnologie dell Informzione e dell Comuniczione (NTIC) delle due rive del Mediterrneo. Assicurre l diffusione delle nuove teorie e prtiche mngerili fondte sul binomio mngement-tecnologie. Verificre l pplicbilità di nuovi modelli economici e di business bsti sulle tecnologie digitli ed i prdigmi dell economi dell conoscenz. Promuovere e sostenere il lncio di progetti pilot in settori prioritri delle economie trdizionli. Promuovere l gestione del cmbimento in questi settori. Fvorire l mobilità di studenti e docenti nell Are Mediterrne. Per rggiungere questi obiettivi il Centro rticolerà l propri ttività ttivndo: 6

7 P - Progrmmi di Mster - Progrmmi di Dottorto - Progrmmi di Formzione Mngerile - Scuole estive - Progetti di ricerc di bse e pplict. Sono previsti progetti pilot in: e-tourism, e.agri-food, e- Government. Per relizzre questo nodo dell rete euromediterrne di lt formzione e ricerc è stto sottoscritto, in occsione di quest 2P Conferenz di Ctni, un pposito Memorndum of Understnding. Assieme i due Rettori delle due Università, desidero ringrzire il prof. Aldo Romno che h curto l mess punto del progetto. L Usecond nuov propostu rigurd l costituzione di un Centro di Alt Formzione e Ricerc nel settore gro-limentre. Anche questo settore, con prticolre riferimento i problemi rigurdnti l gricoltur nei territori ridi e le biotecnologie grrie, è di grnde interesse per molti pesi del sud e dell est del Mediterrneo. Nei confronti dell UE questi pesi sono nche interessti conoscere gli stndrd e le condizioni che consentno l esportbilità dei loro prodotti verso l Europ. In questo mbito è stto firmto uno specifico ccordo tr il Governo itlino e quello egizino, denominto Green Corridor. 7

8 Tenuto conto di questo ccordo e delle qulificte competenze esistenti nelle Università egizine in quest mteri e in quell d ess conness dell gestione delle risorse idriche nei territori poveri di quest risors, l propost è stt rivolt ll Egitto, che vev già mnifestto nell 1P PConferenz di Ctni un interesse prtecipre l progetto dell rete. Un precis disponibilità è stt poi dichirt dll Università di Ain Shms, un delle mggiori istituzioni egizine di insegnmento superiore e ricerc nel settore dell gricoltur in generle e dell gricoltur nei territori ridi in prticolre. D prte itlin, l Fcoltà di Agrri dell Università Sttle di Milno, con il suo polo di biotecnologie grrie di Lodi, e l Istituto Itlino per l Genetic delle Pinte di Mccrese (Rom), dove verrà tr poco ttivt un Scuol internzionle di dottorto sull biodiversità vegetle, hnno ccettto di rppresentre i referenti itlini per l inizitiv, precisndo che per l su relizzzione chiedernno l collborzione delle ltre Fcoltà di Agrri itline. L stess pertur è stt dichirt d prte dell Università di Ain Shms nei confronti delle ltre Università egizine. Nello spirito dell 1P PConferenz di Ctni nche l pporto di esperti di ltri pesi dell Are Mediterrne srà benvenuto. I settori presi in considerzione per i progrmmi di mster e di dottorto e per i progrmmi di ricerc sono: - wter resources engineering - soil utiliztion nd fertility 8

9 - plnt physiology nd biochemistry - genetic improvement nd biotechnology (nd so on) - biodiversity - dvnced gronomy - food qulity nd EC regultion - mechnistion - economics nd mrketing Un volt definito il progrmm per formre un specific professionlità, i moduli di insegnmento srnno opportunmente combinti e per ciscuno di essi verrnno ricercte le migliori competenze disponibili. Il progetto h riscosso l interesse nche dell Fondzione itlin Bussoler Brnc che nel pssto h già finnzito importnti progetti di ricerc nel settore gro-limentre. Anche in questo cso le due Università di riferimento hnno firmto, in occsione di quest 2P PConferenz di Ctni, uno specifico Memorndum of Understnding. Ringrzio pertnto i Rettori delle due Università. Il ringrzimento viene esteso i Presidi delle due Fcoltà di Agrri ed l Presidente dell Fondzione Bussoler-Brnc, tutti presenti quest 2P PConferenz. 9

10 È noto tutti che lcune regioni dell Are Mediterrne sono d lto rischio sismico e lo testimonino lcuni disstrosi eventi verifictisi nche in tempi recenti. L riduzione del rischio sismico (o meglio dei rischi sismici visto che questi eventi producono conseguenze di vri ntur) è dunque un priorità nell Are Mediterrne ed er pertnto necessrio tenerne conto nel progettre l nostr rete. Poiché un Pese prticolrmente esposto questi eventi è l Turchi, che proprio per questo h sviluppto importnti strutture didttiche e di ricerc nel settore, è pprso del tutto nturle fre riferimento questo Pese e in prticolre ll Middle Est Technicl University (METU) di Ankr, che già offre corsi grdute in ingegneri sismic, sismotecnic e gestione delle ctstrofi nturli. L METU h inoltre ttivi importnti centri di ricerc, quli lo Erthquke Engineering Reserch Center ed il Disster Mngement Center. L METU h inoltre prtecipto d lcuni importnti progetti vviti dopo il recente disstroso terremoto in Turchi. Infine, l METU prtecip d un grnde progetto europeo su Risk Mitigtion for Erthqukes nd Lndslides (LESSLOSS), coordinto dll Università di Pvi, progetto l qule prtecipno istituzioni pubbliche e privte di ben 15 pesi. Sul versnte itlino, si è ftto riferimento ll Università di Pvi e ll Istituto Universitrio di Studi Superiori, dove è ttiv d nni un Scuol di Studi Avnzti in Riduzione del Rischio Sismico, con progrmmi di mster e dottorto crtterizzti dll presenz di 10

11 docenti e studenti provenienti d tutto il mondo. A Pvi h inoltre sede lo Europen Center for Trining nd Reserch in Erthqukes Enginneering (Eucentre), l qule prtecipno l Istituto Nzionle di Geofisic e Vulcnologi e il Diprtimento dell Protezione Civile. Pvi f inoltre prte di un rete nzionle di lbortori, che nel loro insieme offrono possibilità di ricerc sperimentle ssolutmente confrontbili con quelle dei migliori lbortori mericni e gipponesi. Infine, Pvi è coordintrice di un progrmm ERASMUS Mundus in Erthquke Engineering nd Engineering Seismology l qule prtecipno le Università di Grenoble e di Ptrsso e l Imperil College di Londr. All ipotesi di relizzre presso l METU un Centro di Alt Formzione e Ricerc, come polo dell Rete euromediterrne, hnno derito, con vivo interesse, il Diprtimento dell Protezione Civile itlin, che si è incontrto d Ankr con l corrispondente struttur turc, e l Istituto Nzionle di Geofisic e Vulcnologi. Unendo le forze delle Istituzioni che si sono già impegnte relizzre il Centro ed vvlendosi dell importnte rete di collborzioni già esistenti con ltre Università mediterrnee, europee ed extr-europee, è quindi possibile relizzre un struttur di sicuro richimo per l inter Are del Mediterrneo, in un settore di drmmtic ttulità. Un Memorndum of Understnding è stto firmto tr l Middle Est Technicl University, l Università di Pvi-IUSS, il Diprtimento dell Protezione Civile itlin e l Istituto itlino di 11

12 Geofisic e Vulcnologi. È previsto che le ttività didttiche e di ricerc inizino nel L ultim nuov propost già formlizzt rigurd un settore di vlenz strtegic per lo sviluppo tecnologico nell società dell conoscenz: le nnotecnologie. L propost di costituire un Centro di Alt Formzione e ricerc in questo settore è stt vnzt dll Università di Lecce con riferimento ll Istituto Superiore di Formzione Interdisciplinre e dll Università Herklion di Cret con riferimento ll Foundtion for Reserch nd Technology of Hells. Il centro vrà dunque sede nel cuore del Mediterrneo e svolgerà progrmmi di lt formzione (corsi di mster e di dottorto) e di ricerc nell re delle nnoscienze e nnotecnologie, in cui il Lbortorio Nzionle di Nnotecnologie dell Università di Lecce rppresent un punto di eccellenz internzionle. Le ttività didttiche rigurdernno: - progrmmi di mster con ttività prtiche svolte in lbortori delle due Università; - progrmmi di PhD d svolgersi per il 50% presso un Università e per il 50% nell ltro; - borse post-doc con liber mobilità tr i lbortori delle due Università; - orgnizzzione di scuole nnuli sulle nnoscienze e nnotecnologie perte tutti i pesi dell Are Mediterrne e con docenti di fm internzionle; 12

13 Le ttività di ricerc fnno ovvimente riferimento lle linee di ricerc già ttivte presso i due lbortori e srebbe qui troppo complicto indicrne nche solo i nomi. L obiettivo è quello di relizzre un joint lbortory secondo il modello concepito dll Unione Europe come infrstruttur comune di ricerc, un modello che l rete dovrebbe dottre come bse dell mobilità dei propri ricerctori. Anche in questo cso è stto sottoscritto uno specifico Memorndum of Understnding e ringrzio il prof. Cingolti per quest inizitiv. Sebbene non si stto possibile, per vrie rgioni, sottoscrivere un protocollo d intes prim di quest Conferenz, vi sono tuttvi due ltre importnti inizitive, che dovrebbero portre in tempi brevi ll relizzzione di due nuovi Centri: uno Dmsco nell re dell Archeologi e del resturo e conservzione dei beni culturli, con prticolre riferimento ll cultur e rchitettur islmic; l ltro nei territori plestinesi nell re dell Cooperzione llo sviluppo. Già nel febbrio 2001 er stto firmt Dmsco d prte dell llor Ministro Hssn Risheh e dl Direttore Generle per il Mediterrneo e Medio-Oriente del Ministero itlino degli Esteri, Amb. Bdini, un dichirzione di intenti che prevedev, tr l ltro, l ttivzione Dmsco di un Centro di lt formzione e ricerc 13

14 nel settore indicto, secondo il modello poi dottto nell 1P PConferenz di Ctni. Le due Università di riferimento erno l Università di Dmsco e l Università di Rom L Spienz. L interesse per l inizitiv è stto recentemente confermto; in prticolre il Rettore dell Università di Rom L Spienz, ricordndo l qurntennle ttività rcheologic del suo Ateneo in Siri, sotto l guid del prof. Polo Mtthie, si è dichirto pronto d vvire l stesur di un Memorndum of Understnding secondo lo schem seguito per gli ltri centri dell rete. Infine, per qunto rigurd l Plestin, occorre ricordre le intense relzioni che d lcuni nni esistono tr lcune Università itline e le Università plestinesi di Betlemme, di Bir Zeit e di An Njh. L mggior prte di questi rpporti di collborzione sono nti e si sono sviluppti ll interno del Progrmme indicto con l cronimo P.E.A.C.E., vvito nel 1991 con l lto ptronto dell UNESCO e dell Commissione Europe. Al Progrmme hnno dto, nel tempo, l loro desione numerose Università itline e del resto dell Europ. Presidente del Progrmme è il Rettore dell Università di Betlemme e vice-presidente il Direttore dell Scuol Europe in Cooperzione llo Sviluppo dello IUSS di Pvi, Prof. Vggi. Tr le inizitive di formzione ssunte in questi ultimi nni v ricordto un Corso di Mster in Cooperzione, Sviluppo e Innovzione, finnzito dl nostro Ministero e orgnizzto dll Università di Pvi con le Università plestinesi prim citte. Con l Accdemi dei Lincei, lo IUSS h nche orgnizzto, nei mesi 14

15 P Conferenz scorsi, un corso intensivo post-grdute su Quntittive Methods for Socil nd Economics Anlysis. Il corso er rivolto giovni studiosi plestinesi e h vuto pieno successo. Infine lcune Università europee ed itline hnno presentto con l Università di Betlemme un progetto Tempus Med che, se ccolto, dovrebbe rfforzre i legmi ccdemici con le Università plestinesi. Esistono dunque tutti i presupposti per relizzre in Plestin, un nodo dell nostr rete con riferimento l tem dell cooperzione llo sviluppo. Se ne è già discusso in occsione di quest 2P PConferenz di Ctni, dove è presente uno specifico gruppo di lvoro. Dl 25 l 27del prossimo mese di febbrio si terrà Betlemme un sessione plenri del Progrmme P.E.A.C.E. e srebbe quest l occsione per nnuncire l inizitiv e per perfezionre un Memorndum of Understnding. Questo, Signor Ministro e Signori Rppresentnti dei vri Pesi dell Are Mediterrne, è lo stto di vnzmento del progetto di un rete euromediterrne di centri di lt formzione e ricerc. Nell 1P di Ctni si trttv di un bell ide e di un grnde spernz. Oggi è un impegno preciso e domni srà un importnte reltà. I gruppi di lvoro, ssociti ciscun inizitiv si sono inftti impegnti definire tutti gli spetti orgnizztivi e ricercre le risorse necessrie per essere opertivi ll inizio del Dl cnto mio posso rinnovre l impegno 15

16 coordinre scientificmente il progetto in modo d ssicurre che tutte le inizitive rispondno i medesimi criteri e requisiti di eccellenz. Per questo srebbe forse necessrio ttivre un piccol segreteri ll qule i vri Centri possno fre riferimento in modo continuo. Concludo, Signor Ministro, ringrzindol sincermente per l fiduci che h voluto ccordrmi e consegnndole copi dei protocolli d intes reltivi lle vrie inizitive che Le ho descritto. Grzie per l vostr ttenzione. 16

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5 Scritto d Dlil Bellcicco Lunedì 25 Mrzo 2013 07:15 Due clssi dell Istituto Comprensivo Crno - Mzzini diretto dl professor Antonio Pvone - 5 e l 4 C, e nel corso dell premizione nche l 5 C - hnno prtecipto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Via Boito, n 27 41053 Maranello Tel. 0536/941110 - fax 0536/945162. Anno Scolastico 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Via Boito, n 27 41053 Maranello Tel. 0536/941110 - fax 0536/945162. Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Vi Boito, n 27 41053 Mrnello Tel. 0536/941110 - fx 0536/945162 Anno Scolstico 2014/2015 Scuole dell Infnzi Sorelle Agzzi e C.Cssini L Scuol dell Infnzi, sttle

Dettagli

Il quadro di riferimento. Modalità, criteri e aspetti fiscali per la stipula dei contratti di ricerca e borse di studio

Il quadro di riferimento. Modalità, criteri e aspetti fiscali per la stipula dei contratti di ricerca e borse di studio Il qudro riferimento Modlità, criteri e spetti fiscli stipu dei contrtti ricerc e borse stuo Teres Cltbino Are del Ricerc Ctni, 9 cembre 2010 Incremento ttrzione fon esterni: essenzile il finnzimento delle

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali

REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. Troccoli SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Ministero dell Istruzione dell Università e dell Ricerc Vi Felicizz n. 22-870 Frz. Luropoli di CASSANO ALL

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO DI ANIMAZIONE 2014/2015

PROGRAMMA SOCIO EDUCATIVO DI ANIMAZIONE 2014/2015 PROGRMM SOCIO EDUCTIVO DI NIMZIONE 2014/2015 PRESENTZIONE DELLE TTIVIT' EDUCTIVE INTEGRTE ORDINRIE MENSILI - SETTIMNLI ED EXTR ORDINRIE DI NIMZIONE. Relazione e comunicazione : interventi educativi individuali

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

Sintesi del Programma Operativo F. S. E. 2007-2013

Sintesi del Programma Operativo F. S. E. 2007-2013 Sintesi del Progrmm Opertivo F. S. E. 2007-2013 REGIONE BASILICATA Diprtimento Formzione, Lvoro, Cultur, Sport p_fuccell Sintesi del Progrmm Opertivo Bsilict F. S. E. 2007-2013 INDICE 1. L strtegi generle

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo)

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo) Ctlogo ettglito elle prestzioni 2015 (cfr. rt. 14 el regolmento el fono) Prestzioni e gli OML reg. e cnt. (Slute e) Socile : Sviluppo e mntenimento i un sistem completo i formzione professionle i bse e

Dettagli

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA

UDA N 2 Scienze e Tecnologie Applicate: Indirizzo INFORMATICA Sch ed di pro gettzion e d elle Un ità d i App rend imento nu mero 1 UDA N 1 Scienze e Tecnologie Applicte: Indirizzo INFORMATICA UdA N 1 Disciplin Riferimento Titolo The incredibile mchine! informtic

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

Università di Pisa Dipartimento di Economia e Management Anno accademico 2012-2013. Consiglio del 22/02/2013 Indice

Università di Pisa Dipartimento di Economia e Management Anno accademico 2012-2013. Consiglio del 22/02/2013 Indice Anno ccdemico 212-213 Consiglio del 22/2/213 Indice 1.1 - Approvzione verble dell sedut del 3/1/213... 5 2.1 - Comuniczioni... 5 3.1 - Rtific provvedimento d urgenz n. 4 del 12/2/213: rinnovo ssegno di

Dettagli

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi Un evento promosso d Powered by Medi Prtner Seguici e condividi Indice 4 Perchè scegliere Mtching 5 Le novità 2014 Le Aree 11 L Mpp 13 Il Progetto di Allestimento 20 Le Formule di Adesione 21 L Pittform

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

Questionario customer satisfaction Career Day 2014

Questionario customer satisfaction Career Day 2014 Questionrio customer stisfction Creer Dy 2014 INTRODUZIONE Attrverso il softwre Survey System è stto sottoposto un questionrio gli/lle studenti/studentesse e lureti/e dell'università di Mcert che hnno

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

nelle aziende del Gruppo Comune di Roma 10. Pari opportunità di genere 10.1 Obiettivi dell analisi

nelle aziende del Gruppo Comune di Roma 10. Pari opportunità di genere 10.1 Obiettivi dell analisi 10. Pri opportunità di genere nelle ziende del Gruppo Comune di Rom 10.1 Obiettivi dell nlisi Il 2007 è stto proclmto d prte dell Unione Europe, con decisione n. 771/2006/CE, nno per le pri opportunità

Dettagli

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007 SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008 Associzione Genitori Scuole Cttoliche 5 ottobre 2007 Proseguendo nell trdizione formtiv dell Associzione Genitori Scuole Cttoliche,

Dettagli

Convenzione europea relativa al risarcimento delle vittime di reati violenti

Convenzione europea relativa al risarcimento delle vittime di reati violenti Serie dei Trttti Europei - n 116 Convenzione europe reltiv l risrcimento delle vittime di reti violenti Strsurgo, 24 novemre 1983 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli Stti memri del

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a.

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a. Al Comune di Cursi Pizz Pio XII, snc 73020 CURSI (LE) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/ nto/ il residente

Dettagli

Prot. n. 7993/PON Francavilla Fontana, lì, 30 novembre 2013

Prot. n. 7993/PON Francavilla Fontana, lì, 30 novembre 2013 1 Istituto Comprensivo A. MORO P. VIRGILIO MARONE Frncvill Fontn (BR) Vi Ortorio dell Morte, -4 C.M. BRIC83100D C.F. 9107130074 tel. 0831/84187 fx 0831/09901 Scuol Secondri di 1 grdo d INDIRIZZO MUSICALE

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto:

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto: io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Io sottoscritto/ Cod. 02020101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

LANGUAGYM è la prima palestra linguistica del distretto ceramico.

LANGUAGYM è la prima palestra linguistica del distretto ceramico. LANGUAGYM è l prim plestr linguistic del stretto cermico. Corsi moderni e ttività fuori ul per fvorire l uso delle lingue nell vit quotin e nel lvoro. CHI SIAMO CERFORM è l Associzione Riconosciut per

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmte.org SIDEWEB è un società di servizi nt dll entusismo e dll esperienz pluriennle di coloro che hnno operto per nni nelle orgnizzzioni di tutel individule e collettiv, contribuendo con l propri

Dettagli

COMITATO REGIONALE CAMPANO SCACCHI c/o Circolo IncontrArci Via Arco 132 80043 S. Anastasia http://www.campaniascacchi.org

COMITATO REGIONALE CAMPANO SCACCHI c/o Circolo IncontrArci Via Arco 132 80043 S. Anastasia http://www.campaniascacchi.org COMITATO REGIONALE CAMPANO SCACCHI c/o Circolo IncontrArci Vi Arco 132 80043 S. Anstsi http://www.cmpnisccchi.org F.S.I. C.O.N.I. ORGANIZZA IL 19 CAMPIONATO REGIONALE A SQUADRE TORNEO OMOLOGABILE PER VARIAZIONI

Dettagli

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez.

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez. Fcoltà di Economi - Università di Sssri Anno Accdemico 2004-2005 Dispense Corso di Econometri Docente: Lucino Gutierrez Algebr Linere Progrmm: 1.1 Definizione di mtrice e vettore 1.2 Addizione e sottrzione

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2 S NZI NI S L NO - 2 LEGEND :. NUOV S NZINI. INGRESSO PRINIPLE. INGRESSO ENTRO DIURNO E NOTTURNO D. PRHEGGI E. INGRESSO VEIOLRE UTORIMESS F. ORTE G. GIRDINO OMUNE H. GIRDINO PROTETTO D + 0.00 H + 6.50 G

Dettagli

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA io chiedo l pensione di vecchii P R O T O C O L L O I N P D A P All'Inpdp sede di 0 1 0 1 0 1 0 1 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento.

Dettagli

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ)

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ) PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everydy Memory Questionnire - EMQ) Drio Slmso e Giuseppin Viol CNR-Psicologi, Vile Mrx 15-00137 ROMA) L'EMQ (Sunderlnd et l., 1983) si propone

Dettagli

Lo diceva Douglas Adams ;) adesso è tempo di sofware libero

Lo diceva Douglas Adams ;) adesso è tempo di sofware libero Lo dicev Dougls Adms ;) desso è tempo di sofwre libero fvi (dot) mrzno (t) gmil (dot) com htps://ilnuovomondodiglte.fles.wordpress.com/2009/03/clessidr.jpg?w=461 L nostr btgli? Direi di no htps://encrypted-tbn0.gsttc.com/imges?q=tbn:and9gcr_ix0vzdxuon79_kcwvjbuvfidnritewyimyd56ppaloe6lsh4

Dettagli

io chiedo la pensione di vecchiaia

io chiedo la pensione di vecchiaia io chiedo l pensione di vecchii PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp sede di 01010101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

c) la quaresima d) la trigesima N51 a) utilitaria b) proletaria c) dignitaria d) societaria N52 a) mandate b) spostate c) manovre d) spostature

c) la quaresima d) la trigesima N51 a) utilitaria b) proletaria c) dignitaria d) societaria N52 a) mandate b) spostate c) manovre d) spostature N47/48 Quest nno (47) il icentenrio dell nscit di Giuseppe Verdi: il grnde musicist vide inftti (48) Busseto nel 1813. N47 ) ricorre ) risle c) ritorn d) rimont N48 ) l luce ) i gliori c) il lume d) l

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contbilità L guid prtic contbile N. 21 04.06.2014 Rtei e risconti Ctegori: Bilncio e contbilità Sottoctegori: Registrzioni contbili Con riferimento lle scritture di ssestmento ssume prticolre importnz

Dettagli

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 Allegto ll D.G. n. 20 del 20 febbrio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 1 Sommrio 1. Dti d pubblicre... 3 2. Modlità di pubbliczione

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici ALLEGATO A) Disciplinre del Fondo per l Progettzione degli Interventi Strtegici 1. Finlità del fondo Al fine di rzionlizzre e ccelerre l spes per investimenti pubblici, con prticolre rigurdo ll relizzzione

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Cm er dei D eputti 81 Sen to dell R epubblic XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE PAGINA BIANCA Cm er dei D eputti - 83 - S en to dell R epubblic

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO LEGGERE IL TERRITORIO, ABITARE I TEMPI

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO LEGGERE IL TERRITORIO, ABITARE I TEMPI ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO LEGGERE IL TERRITORIO, ABITARE I TEMPI ENTE PROPONENTE: CENTRO DI CULTURA SOCIALE E DI RICERCHE ARCHEOLOGICHE, STORICHE E AMBIENTALI ONLUS TITOLO DEL PROGETTO:

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e )

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e ) C O M U N E D I F U C E C C H I O ( P r o v i n c i d i F i r e n z e ) SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE ALLEGATO A VERBALE DI ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AL PER IL RILASCIO DI N. 4 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

A.S.D. ATLETICA SALETTI A.S.D. BAILA CONMIGO. A.S.D. BAZ SNOW & RACE e A.S. SNOW TIME. CAI - sezione di Nembro

A.S.D. ATLETICA SALETTI A.S.D. BAILA CONMIGO. A.S.D. BAZ SNOW & RACE e A.S. SNOW TIME. CAI - sezione di Nembro stgione 2014-2015 A.S.D. ATLETICA SALETTI Corso di vvimento ll Atletic Legger per i bmbini dell 1 e 2 elementre il corso si terrà il VENERDI dlle 17.00 lle 18.00 per i bmbini di 3, 4 e 5 elementre il corso

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Prova n. 1 LEGER TEST

Prova n. 1 LEGER TEST Prov n. 1 LEGER TEST Descrizione L prov si svolge su un percorso delimitto d due coni, posti ll distnz di 20 mt l uno dll ltro. Il cndidto deve percorrere spol l distnz tr i due coni, pssndo dll velocità

Dettagli

Curriculum attività accademica e professionale MAURIZIO DEASTRI

Curriculum attività accademica e professionale MAURIZIO DEASTRI 2ìw rzbre Curriculum ttività ccdemic e professionle MAURIZIO DEASTRI Vt firo iii soc. I JJ Res;:t. Cr:ne 00078, Vicolo defl Spr 2t Rom) t)zefi1) Coli. :3356245!27 murizio. decstri(dunirom2.it RUOLI E INCARICHI

Dettagli

Corniola Kordia Ferrovia

Corniola Kordia Ferrovia Il 14 Giugno in occsione dell Fest dell Ciliegi di S.Crlo è stto orgnizzto d APROCCC ed effettuto in collborzione con IBIMET CNR un consumer test con ssggio di tre vrietà prodotte loclmente, ssocito d

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

D.A.M.S. Legge sulla privacy D.Lgs 196/2003 e Codice della Privacy in merito alle misure di sicurezza per la protezione dei dati personali

D.A.M.S. Legge sulla privacy D.Lgs 196/2003 e Codice della Privacy in merito alle misure di sicurezza per la protezione dei dati personali D.A.M.S. Legge sull privcy D.Lgs 196/2003 e Codice dell Privcy in merito lle misure di sicurezz per l protezione dei dti personli Il presente documento intende fornire un prim vlutzione sui criteri tecnici

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Rugby Boarding School

Rugby Boarding School Photo Gllery 153 Rugby Bording School Rugby School n Info su Rugby Rugby è un cittdin dell conte del Wrwickshire, è un città fmos in tutto il mondo per essere stt il luogo di nscit dello sport del rugby.

Dettagli

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione Il sistem itlino dei confidi: tr stori ed evoluzione Corso di investment bnking nd rel estte finnce Università degli Studi di Prm Prm, lì 25 febbrio 2014 I punti di nlisi L stori dei confidi: gli interventi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Alcune nostre realizzazioni

Alcune nostre realizzazioni L nostr stori L Mistem di Pelizzri M. & C snc. relizz impinti ed utomzioni elettriche, impinti fotovoltici, impinti domotici, clen-rooms. Nostro impertivo è quello di diventre l unico intermedirio elettrico

Dettagli

ALLEGATO 6 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO

ALLEGATO 6 DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO ALLEGATO DEL CUCIND DEL 18 MAGGIO 2012 POLITECNICO DI BARI CLASSE LM-33 INGEGNERIA MECCANICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING (2 ND DEGREE

Dettagli

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

UN ESPERIENZA DIDATTICA IN UNA SECONDA CLASSE DI LICEO SCIENTIFICO: I RADICALI IN R

UN ESPERIENZA DIDATTICA IN UNA SECONDA CLASSE DI LICEO SCIENTIFICO: I RADICALI IN R ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA Sede di Bologn Scuol di Specilizzzione per l Insegnmento Secondrio Indirizzo Fisico Informtico Mtemtico Clsse A047 Direttore dell Scuol: Prof. Roberto Greci Direttore

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

La contabilizzazione dei contributi pubblici alle imprese

La contabilizzazione dei contributi pubblici alle imprese L contbilizzzione dei contributi pubblici lle imprese Forlì, 23 mggio 2007 Fbrizio Bv Università di Torino 2007 Fbrizio Bv 2 Documenti di di riferimento Documenti di riferimento: Principio contbile nzionle

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

CARTA DEGLI STUDENTI

CARTA DEGLI STUDENTI Regolmento ggiornto fino lle ultime modifiche ( ottobre 22) CARTA DEGLI STUDENTI Liceo G. Ferrris - Trnto. RICONOSCIMENTO DEI CREDITI FORMATIVI E ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO SEZIONE I ATTRIBUZIONE

Dettagli

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere Anlisi del ciclo di vit del sistem di gestione rifiuti in Lombrdi Milno 8 Mggio 212 LCA e prevenzione dei rifiuti: cso di studio sull cqu d bere S. Nessi Politecnico di Milno DIIAR Sezione mbientle Obiettivo

Dettagli

e residente a provo _ Cod. fiscale recapito abituale tel. cell. e-mail

e residente a provo _ Cod. fiscale recapito abituale tel. cell. e-mail .,.dij:% di Reggio Clbri ZIONE DI RESPONSABILE DI LISTA (llegto A) (primo finntrio di list) nto il -------- ------ ---- e residente --- ------------ ------ --------- -- iscritto per l'.. 2009-2010 li Fcolt

Dettagli

Emozioni da abitare.

Emozioni da abitare. Emozioni d bitre. L o s p i t l i t à, l n o s t r p s s i o n e Fre dell ccoglienz e dell ttenzione l cliente il proprio obiettivo professionle. Proprio su questi spetti si concentr, d sempre, l impegno

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Charterhouse. Charterhouse. 158 Inghilterra. n Info sul Surrey

Charterhouse. Charterhouse. 158 Inghilterra. n Info sul Surrey Photo Gllery 157 Chrterhouse Chrterhouse n Info sul Surrey Il Surrey è un conte dell Inghilterr sud orientle densmente popolt cus dell su strett vicinnz Londr; nonostnte ciò è l conte con più zone boschive

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

8. I servizi culturali

8. I servizi culturali 8. I servizi culturli Tr le innovzioni introdotte nell mbito dell Relzione Annule, un prticolre importnz ssume tr gli pprofondimenti settorili l introduzione di un nuovo cpitolo intermente dedicto l settore

Dettagli

Prefettura di A/essan dria Ilfficio Territoriale del Governo

Prefettura di A/essan dria Ilfficio Territoriale del Governo Prefettur di A/essn dri Ilfficio Territorile del Governo PROTOCOLLO DI INTESA PER LA îorì ;TTTRA DI DATI E L'INTERSCAIUIBIO DI INîORMAZIONI stii RAPP}RTI DI I.AvoRo DEI CITTADINI S?RANrERI TRA LA PREFETTURA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS STRUTTURE DI LEWIS SIMBLI DI LEWIS ELETTRI DI VALEZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsbili principli delle proprietà chimiche di un tomo e quindi dell ntur dei legmi chimici che vengono

Dettagli

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA Fcoltà di Architettur Ing. Luc Srto Le regole per l efficienz l energetic livello nzionle e l più recente disciplin dell Regione Lombrdi. L certificzione energetic degli edifici: stto dell rte e prospettive

Dettagli

mhtml:file://c:\users\segreteria\desktop\file DA TRASFERIRE\Testi e documenti...

mhtml:file://c:\users\segreteria\desktop\file DA TRASFERIRE\Testi e documenti... Pgin 1 di 5 HOME CHI SIAMO MATERIALI BLOG AGITPROP MAPPA DEL SITO LOGIN REGISTER Per un politic cpce di futuro P D F S t m p E - m i l Per un politic cpce di futuro Segnvi per un processo di rigenerzione

Dettagli

DBGTXPA. struttura tecnica di supporto del CISIS CPSG. 18 Conferenza Nazionale ASITA Sessione speciale del CISIS. Firenze 16 ottobre 2014

DBGTXPA. struttura tecnica di supporto del CISIS CPSG. 18 Conferenza Nazionale ASITA Sessione speciale del CISIS. Firenze 16 ottobre 2014 DBGTXPA Presentzione del seminrio di formzione: Produzione, gestione ed utilizzzione dei Dtbse Geotopogrfici conformi lle regole tecniche del DM 10 novembre 2011 struttur tecnic di supporto del CISIS CPSG

Dettagli

tt,rs H# H,È+a see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà"#g $$=.rts

tt,rs H# H,È+a see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà#g $$=.rts uceù scr {înco 9tr4LÉ tt,rs H# H,È+ see in#ffilp'.r pffiàin,mmr.ofèiitl*nà"#g $$=.rts R-fidfihàni D i stretto S co I sti co n" 43 LICEO SCIENTIFICO STATALE..ELIO VITTORINI'' www.el iovittori n i n pol

Dettagli

Il Database Topografico Regionale

Il Database Topografico Regionale Il Dtbse Topogrfico Regionle Stefno Olivucci Stefno Bonretti Servizio Sttistic ed Informzione Geogrfic Il Dtbse Topogrfico Regionle Rppresent il nucleo portnte dell infrstruttur regionle reltiv i dti territorili

Dettagli

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione.

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione. Aquer LINEA Aquer Soluzioni modulri di griglie di drenggio e ventilzione. L'mbiente urbno è prte integrnte dell nostr società modern. Questo h portto d un incremento delle zone edificte crtterizzte d superfici

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA AREA R'SORSE UMANE E ORGANIZAZONE S ERVIZI O ORG AN IZZAZI O N E E I N N OVAZI ON E Plzzo del Mino - Vi Mentn,4-27100 Pvi Telefono 0382 984966-4969- 4979 - fx 0382 984970 Responsbile: Dott.ss llen POMICI

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ NELL ATENEO DI BOLOGNA

LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ NELL ATENEO DI BOLOGNA L Qulità negli Atenei Modelli, esperienze confronto e prospettive LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ NELL ATENEO DI BOLOGNA Università degli Studi di Perugi 9 novembre 2004 Mssimo Rudn Gruppo di Lvoro per l

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli