Via/p.zza n. Sezione censuaria di Foglio n. Mappali. I sottoscritt dichiara altresì che le opere avranno inizio a decorrere dal giorno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Via/p.zza n. Sezione censuaria di Foglio n. Mappali. I sottoscritt dichiara altresì che le opere avranno inizio a decorrere dal giorno"

Transcript

1 Comune di Tradate E dilizia P rivata/servizi U rbanistici COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 27 comma A della L.R. 12/2005 e art. 6 comma 1 del D.P.R. 380/01 modificato dalla Legge n. 73/10 PRATICA EDILIZIA n. INTESTATA A I sottoscritt (1) nat a il codice fiscale residente a via n. tel. cell. fax in qualità di Che eseguirà i seguenti interventi edilizi: C O M U N I C A interventi di manutenzione ordinaria; interventi volti alla eliminazione delle barriere architettoniche che NON comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell edificio; opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato; movimenti di terra strettamente pertinenti all esecio dell attività agricola e che le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari; le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell attività agricola. DESTINAZIONI D USO ATTUALI DELL IMMOBILE: commerciale Direzionale Ricettiva Agricola Attrezzature pubbliche di interesse generale Opere cimiteriali Altro (1) in caso di più aventi titolo compilare anche la pagina 3/10. 1/10

2 UBICAZIONE DELL IMMOBILE: Via/p.zza n. Sezione censuaria di Foglio n. Mappali DESCRIZIONE SINTETICA DELLE OPERE: I sottoscritt dichiara altresì che le opere avranno inizio a decorrere dal giorno L esecuzione delle opere avviene sotto la personale responsabilità del committente, sia per quanto riguarda la classificazione delle opere come manutenzione ordinaria, ai sensi dell art. 5 del Regolamento Edilizio, sia per garantire il rispetto delle norme regolamentari di edilizia e di igiene vigenti nel Comune, nonché il rispetto delle norme di sicurezza ed ambientali, sia nel rispetto dei diritti dei terzi, con totale sollievo di ogni responsabilità del Comune. In caso di compresenza o successione conseguenziale di interventi diversi su uno stesso immobile, si unifica la procedura riassorbendo gli interventi nella categoria superiore: a tal fine il Comune si riserva di valutare ogni singolo documento o comunicazione di intervento in connessione con precedenti domande o comunicazioni presentate negli ultimi cinque anni per la medesima unità edilizia. SI ALLEGA: dichiarazione di conformtià degli impianti idraulico ed elettrico ai sensi del D.M. 37/08 (qualora prevista); documenatzione fotografica a colori per gli interventi relativi agli esterni (facciate, tetti, cornicioni ecc..) autorizzazione ad eseguire i lavori, sottoscritta da tutti i soggetti, titolari di diritti reali sull immobile oggetto d intervento (esmpio verbale assemblea condominiale..); dichiarazione o eventuale verifica per la rispondenza delle opere ai requisiti minimi previsti dal Decreto Legislativo n. 192/05 (nel caso di opere relative agli impianti di riscaldamento e/o termico). Estratto di mappa e PRG. IN OGNI CASO GLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON POTRANNO COMPRENDERE MODIFICAZIONI AL NUMERO E ALL ESTENSIONE DEI VANI E DELLE UNITA IMMOBILIARI. Tradate lì Firma del Richiedente 2/10

3 Elenco dei nominativi degli altri aventi titolo (1) Sig. nato a il Codice fiscale residente a Via n. tel. in qualità di Firma Sig. nato a il Codice fiscale residente a Via n. tel. in qualità di Firma Sig. nato a il Codice fiscale residente a Via n. tel. in qualità di Firma 3/10

4 Al fine di rendere più agevole la procedura si elencano gli interventi previsti dall art. 5 del Regolamento Edilizio: ALLARGAMENTO PORTE INTERNE Demolizione di porzioni di tavolato per allargamento porte interne: spostamento di una porta interna da una posizione all altra della stessa unità immobiliare. APERTURA INTERNA Apertura vano porta o spostamento apertura all interno della stessa unità immobiliare. ANDRONE Rifacimento conservando caratteristiche (materiali,sagoma) uguali a quelle ANTENNA Installazione o sostituzione di antenna singola o centralizzata. RESTA IL DIVIETO di apporre antenne o antenne paraboliche o altri impianti di ricezione satellitare sulle facciate degli edifici. RESTA IL DIVIETO di apporre antenne per il ricevimento e la trasmissione via etere che dovranno avere le prescritte autorizzazioni ed essere conformi alle leggi in materia. RESTA L OBBLIGO di impianti centralizzati sul tetto o nell area di pertinenza dell immobile, in ogni caso utilizzando materiali o accorgimenti tali da minimizzare l impatto visivo degli impianti, mimetizzabili con l ambiente circostante. BALCONI Riparazione parti murarie anche con posa di frontalini, sostituzione di parapetti e ringhiere conservando caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelli presenti. BOX Riparazioni varie e sostituzione di parti non strutturali conservando caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelle CABINA ASCENSORE E PORTE Sostituzione con altra avente le stesse caratteristiche (materiali, sagoma) interne ed esterne. CALORIFERI E TUBATURE Sostituzione con altri anche di diverso tipo e riparazioni diverse. Nuova installazione per nuovo impianto riscaldamento autonomo se limitato ad una sola unità immobiliare. CAMINO Riparazione, sostituzione o nuova installazione all interno dell unità immobiliare. Rifacimento all esterno, conservando caratteristiche e materiali CANALIZZAZIONE FOGNARIA Riparazione o rifacimento fognatura all interno dell unità immobiliare fino al limite della proprietà del fabbricato (senza modifiche al percorso ed alle preesistenti dimensioni). CANCELLETTO INTERNO DI SICUREZZA A SOFFITTO 4/10

5 Sostituzione o nuova installazione anche sul balcone. CANCELLI ESTERNI Riparazioni o sostituzioni di qualsiasi tipo di cancelli, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelli CANNA FUMARIA Riparazioni o rifacimento, interne ed esterne, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma) CANTINE Riparazioni varie, consolidamento tavolati, riparazioni e sostituzioni porte senza modificarne le caratteristiche (materiali, sagoma) CAVEDIO Riparazione o parziale rifacimento, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma) preesistenti (interno/esterno). CENTRALE IDRICA Riparazioni varie interne ed esterne, anche con sostituzione di alcune parti, conservando la distribuzione interna preesistente, sagoma e materiali. CENTRALE TERMICA Riparazioni varie, anche con sostituzione di alcune parti, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelle preesistenti (opere murarie). CITOFONI Sostituzione o nuova installazione con relative opere murarie, occorrenti per l installazione degli stessi. COMIGNOLI Rifacimento o nuova installazione con relative opere murarie. COPERTURE (TETTO) Riparazione con sostituzione di parti di listelli, travetti e tegole o coppi, conservando le caratteristiche preesistenti (pendenza, falde e profili) sono esclusi i rifacimenti. CORNICI FINESTRE Riparazione o sostituzione cornici, aperture, conservando caratteristiche (materiali, sagoma) CORNICIONE Rifacimento conservando caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelle DAVANZALI E FINESTRE Riparazioni o sostituzione conservando le caratteristiche (materiali, sagoma) DECORAZIONI Decorazioni, rivestimenti esterni degli edifici, che non modifichino le caratteristiche 5/10

6 preesistenti e con esclusione degli interventi da realizzare in edifici tutelati ai sensi della Legge 1 giugno 1939, n. 1089, nonche' tutte le tinteggiature esterne degli edifici; il Comune si riserva la facolta' di non consentire quegli interventi che siano incompatibili con esigenze di carattere estetico, morfologico ed ambientale dell'agglomerato urbano. DOCCIA Nuova installazione con o senza cabina all'interno dell'unita' immobiliare senza modifiche ai tavolati. Sostituzione vasca da bagno con piatto doccia. FACCIATA Piccola apertura per sfiatatoio gas. Aerosabbiatura e rappezzi con materiali uguali a quelli FALDA DEL TETTO Riparazione o sostituzione di una falda conservando materiali e pendenza FINESTRA E PORTA FINESTRA Sostituzione anche con materiali diversi purche' non venga modificata la sagoma preesistente e l'uniformità di facciata. FIORIERA Su balconi, terrazzi e cortili. Nuova installazione come elemento ornamentale dell'edifcio, purche' non costituisca situazione di pericolo. FRONTALINI Nuova installazione o sostituzione dei preesistenti anche con caratteristiche (materiali e sagoma) diverse (purche' non alterino eccessivamente l'estetica della facciata). GABINETTI INTERNI Riparazioni e sostituzioni di tutti gli apparecchi sanitari, tubazioni, piastrelle e quanto altro necessario all'interno del servizio igienico, compresa la sostituzione della vasca da bagno con piatto doccia e viceversa, che non comportino comunque la costruzione o la destinazione ex novo di locali per servizi igienici. GARAGE Riparazioni interne ed esterne, conservando per queste ultime, caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelle GRADINI SCALE Sostituzione gradini uguali a quelli preesistenti, interni od esterni. GRONDAIE Nuova installazione o sostituzione di quelle preesistenti anche modificando i materiali purchè non pregiudichino le caratteristiche morfologiche e cromatiche dell'originario edificio o ambiente. IMPIANTI Riparazioni e sostituzioni di impianti idraulici, igienico-sanitari e relative tubazioni, di 6/10

7 impianti elettrici, di riscaldamento e ventilazione, di fornitura del gas, nonche' delle canne fumarie e relative opere murarie, tutte poste all'interno della costruzione e sempreche' non comportino la costruzione o la destinazione ex-novo di locali per servizi igienici e tecnologici. INFERRIATA FISSA Sostituzione di quelle preesistenti senza modificare la sagoma. INFISSI ESTERNI Riparazione o sostituzione, anche con materiali diversi, conservando sagoma uguale a quella preesistente e l'uniformità della facciata. INFISSI INTERNI Sostituzione con altri anche con materiali e sagoma diversi da quelli INGRESSO EDIFICIO Rifacimento conservando sagoma e materiali uguali a quelli INTERCAPEDINE Nuova realizzazione. INTONACI ESTERNI: FACCIATA Rifacimento intonaci esterni conservando materiali uguali a quelli INTONACI INTERNI Rifacimento intonaci e tinteggiatura interna senza limitazione di materiali e colori. ISOLAMENTI TERMICI ED ACUSTICI Isolamenti termici ed acustici interni all'edificio che non comportino diversa destinazione dei locali. LIVELLAMENTO TERRENO Movimenti di terra, di modesta entità, senza alcuna opera muraria o edile. LUCERNARI Sostituzioni con altri aventi le stesse caratteristiche (sagoma) di quelle MARCAPIANO Riparazione o rifacimenti conservando caratteristiche (dimensioni, materiali) uguali a quelle MARCIAPIEDE Su suolo privato: rifacimento come il precedente. MONTACARICHI Riparazione o sostituzione conservando caratteristiche (sagoma, se interni; materiali, sagoma se esterni) uguali a quelle 7/10

8 PARAPETTO BALCONE E SCALE Riparazione o rinforzo struttura conservando caratteristiche (sagoma, dimensioni) uguali a quelle preesistenti fatta salva l'altezza di cui allo specifico articolo. PASSERELLA DI COLLEGAMENTO Riparazione o sostituzione conservando caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelle preesistenti fatta salva la misura di cui allo specifico articolo. PAVIMENTAZIONE ESTERNA Riparazione e manutenzioni con materiali aventi le stesse caratteristiche di quelli preesistenti, dei manti e delle pavimentazioni delle coperture piane e delle pavimentazioni esterne dei cortili, cavedi e simili. Sono esclusi i rifacimenti e le ricostruzioni. PAVIMENTAZIONE INTERNA Nuova installazione o sostituzione con altra senza alcuna limitazione, esclusi interventi che investano ristrutturazioni o rifacimenti di strutture orizzontali. PENSILINA DISTRIBUZIONE CARBURANTI Rifacimento conservando le stesse caratteristiche di quella preesistente (sagoma, materiali). PENSILINA PROTEZIONE INGRESSO Sostituzione con materiale e sagoma uguale a quelli PERGOLATO Sostituzione o nuova installazione solo come elemento ornamentale. PERSIANA Sostituzione conservando le caratteristiche preesistenti (sagoma). PISCINA ALL'APERTO Riparazione o rinforzo strutture, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma) PILASTRI CANCELLO Riparazioni o opere di rinforzo conservando materiali, sagoma e dimensioni uguali a quelli PLUVIALE Sostituzione o nuova installazione, purche' gli scarichi non siano in contrasto con il Regolamento Edilizio e di fognatura. PORTE BASCULANTI Sostituzione con altre aventi le stesse caratteristiche (sagoma e colori) nel rispetto del Regolamento d'igiene. POSTI MACCHINA Spazi riservati, segnati con strisce sul suolo, purche' non creino ostacolo per altre manovre alla viabilita' e non esistano contrasti per l'utilizzazione del suolo. 8/10

9 RAPPEZZI Su parti della facciata, anche per eliminare situazioni di pericolo, conservando caratteristiche (materiali) uguali a quelli RECINZIONI In ferro o muratura. Riparazioni o sostituzioni conservando caratteristiche (sagoma, materiali) Sono esclusi parziali o totali rifacimenti. RIVESTIMENTI PARETI SCALE INTERNE Rifacimento con qualsiasi tipo di materiale e colore (anche formazione di nuovo rivestimento). RIVESTIMENTO ESTERNO Rifacimento conservando materiali uguali a quelli preesistenti, sempre che siano compatibili con le Norme Tecniche di P.R.G. di zona. SARACINESCA Sostituzione con altra piena o a maglia purche' vengano conservate dimensioni uguali a quelle SCALA ESTERNA Riparazione conservando pendenza - posizione, sagoma, materiali uguali ai SCALA INTERNA Riparazione conservando pendenza e sagoma - posizione SCOSSALINE Sostituzione o nuova installazione di qualsiasi tipo. SERRA Riparazione e irrobustimento conservando caratteristiche (materiali, sagoma e posizione) SERVOSCALA Sostituzione del preesistente. TAVOLATI INTERNI Riparazione o rifacimento nella stessa posizione, anche con materiali diversi. TERRAZZI Riparazione pavimentazione e impermeabilizzazione conservando le caratteristiche (dimensioni e piano preesistenti). TETTOIA PER COPERTURA, ATTREZZATURA ATTIVITA' INDUSTRIALE Riparazione o rifacimento parziale conservando le caratteristiche (dimensioni, sagoma) TETTOIA PER RICOVERO AUTO Riparazione o rifacimento parziale conservando dimensioni, sagoma, posizione e materiali 9/10

10 TETTOIA PER USO DEPOSITO MERCI Riparazione o parziale rifacimento conservando caratteristiche (materiali, sagoma) TINTEGGIATURA ESTERNA Rifacimento con materiali e colori uguali a quelli preesistenti, che non risultino in contrasto con eventuali norme specifiche (nelle zone del centro storico dovrà essere effettuato preventiva compianatura dimensioni minime mt x 1.00). TINTEGGIATURA INTERNA Nessun limite per materiali e colori. VANI PORTA Apertura e chiusura di vani porta all'interno dell'alloggio nel rispetto dei rapporti aereoilluminanti del Regolamento Edilizio e d'igiene. Sono esclusi interventi di demolizione e costruzione di pareti o tavolati totali. VANO ASCENSORE ESTERNO Riparazione o parziale rifacimento, conservando dimensioni - sagoma, uguali a quelli VERANDA Rifacimento parziale conservando caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelli VETRI DOPPI INTERNI Messa in opera di doppi vetri interni. VETRINA NEGOZI Riparazioni e rinforzo struttura conservando caratteristiche (materiali, sagoma) uguali a quelli ZANZARIERA Installazione nuova zanzariera o sostituzione di quella preesistente, anche con materiale diverso da quello preesistente. ZOCCOLO ESTERNO FACCIATA Rifacimento conservando caratteristiche (materiali, sagoma, dimensioni) MONUMENTI FUNEBRI CAMPI COMUNI Posa monumento come da schema della Delibera Consiliare. 10/10

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6 D.P.R. 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6 D.P.R. 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6 D.P.R. 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni Al fine di rendere più agevole la procedura si elencano gli interventi previsti dall art. 5 del Regolamento

Dettagli

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Allargamento porte Allargamento porte e finestre esterne Allarme finestre esterne Ampliamento con formazione di volumi tecnici Apertura interna Ascensore

Dettagli

Detraibile. Installazione di macchinari esterni

Detraibile. Installazione di macchinari esterni INTERVENTI SULLE SINGOLE UNITA' IMMOBILIARI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali o di altre unità Spostamento di alcuni locali da una unità immobiliare ad altra o anche

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

COSA SI PUO' DETRARRE

COSA SI PUO' DETRARRE COSA SI PUO' DETRARRE Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità alle normative edilizie locali. INTERVENTI

Dettagli

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione TIPO DI INTERVENTO MODALITÀ TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA PRESCRIZIONI Abbaini Costruzione di nuovi abbaini Denuncia Inizio Attività Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Accorpamenti

Dettagli

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI L'eventuale presenza di vincoli normativi può comportare modifiche al titolo edilizio di base specificato nel seguente Abaco. Nel caso si rimanda alla specifica normativa

Dettagli

Interventi ammessi alla detrazione irpef del 36%

Interventi ammessi alla detrazione irpef del 36% CARTONGESSO CONTROSOFFITTI SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMOACUSTICO TINTEGGIATURE Ufficio: Magazzino: Via Fistomba 8/II Cap. 35131 PADOVA Via Lisbona 8/A Cap. 35127 Z.I. PADOVA P. Iva : 02933440790 P. Iva.

Dettagli

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI 4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali spostamento di alcuni locali da

Dettagli

Il proprietario dell immobile può effettuare l intervento senza effettuare nessuna comunicazione al Comune

Il proprietario dell immobile può effettuare l intervento senza effettuare nessuna comunicazione al Comune Utilizzando la tabella sotto riportata è possibile verificare per ogni singolo intervento quale procedura adottare per procedere all esecuzione dei lavori. Manutenzione Ordinaria Il proprietario dell immobile

Dettagli

ATTI BILITANTI ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

ATTI BILITANTI ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI ATTI BILITANTI ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI TIPOLOGIA DESCRIZIONE STRUMENTO Abbaino Accorpamento di locali o altre unità immobiliari Adeguamento Antisismico Adeguamento igienicofunzionale Alberatura

Dettagli

Allegato A Interventi liberi Interventi ammissibili con D.I.A. Interventi ammissibili con Permesso di costruire

Allegato A Interventi liberi Interventi ammissibili con D.I.A. Interventi ammissibili con Permesso di costruire Allegato A Interventi liberi Interventi ammissibili con D.I.A. Interventi ammissibili con Interventi Titolo abilitativo Ampliamento di locali - senza aumento della Slp (spostamento di tavolati interni

Dettagli

TIPI DI TITOLI ABILITATIVI NECESSARI PER L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

TIPI DI TITOLI ABILITATIVI NECESSARI PER L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI TIPI DI TITOLI ABILITATIVI NECESSARI PER L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI Manutenzione Ordinaria Il proprietario dell immobile può effettuare l intervento senza effettuare nessuna comunicazione al Comune.

Dettagli

Scopri i dettagli sul sito Elmec4You e prenotati per partecipare all incontro informativo.

Scopri i dettagli sul sito Elmec4You e prenotati per partecipare all incontro informativo. i d o s e.. p l i. i e t r i a l r g u To rutt t s i! r E S E P S E L A C I R A SC Il 6 giugno scorso sono stati confermati i meccanismi di detrazione fiscale per determinati interventi che rientrano nella

Dettagli

Prontuario dei Lavori Edili

Prontuario dei Lavori Edili TIPOLOGIA DESCRIZIONE STRUMENTO Abbaino Accorpamento di locali o altre unità immobiliari Adeguamento Antisismico Adeguamento igienico -funzionale Alberatura Realizzazione senza aumento di volume e coerente

Dettagli

ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI -

ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI - ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI - Intervento Manutenzione ordinaria (articolo 6, comma 1, lettera a: articolo 3, comma 1, lettera a) Libero Titolo Eliminazione di barriere architettoniche che

Dettagli

MANUTENZIONE ORDINARIA EDILIZIA LIBERA 12

MANUTENZIONE ORDINARIA EDILIZIA LIBERA 12 2 Al Comune di BARLASSINA SUAP SUE P.zza Cavour, 3 20825 BARLASSINA (MB) PEC / comune.barlassina@pec.regione.lombardia.it CIAL da compilare a cura del SUE/SUAP MANUTENZIONE ORDINARIA EDILIZIA LIBERA 12

Dettagli

Manutenzione ordinaria

Manutenzione ordinaria Manutenzione ordinaria Allarme (impianto) Androne Antenna Balconi Caldaia Caloriferi condizionatori Cancelli esterni Canna fumaria Cantine e Riparazione senza innovazioni o con sostituzione di alcuni elementi

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA Palazzo Mantegna Via Indipendenza, 41 35013 Cittadella (PD) P.I 00731540282 C.F. 81000370288 Tel. 049-9413411 Fax 049-9413419 4 SETTORE EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA

Dettagli

INDICE. Presentazione... Introduzione...

INDICE. Presentazione... Introduzione... Presentazione... Introduzione... INTERVENTI EDILIZI... Interventi subordinati a permesso di costruire... Interventi subordinati a denuncia di inizio attività... Attività edilizia libera... LEGISLAZIONE

Dettagli

costruttivi mantenendo le caratteristiche preesistenti - opere di modifica con variazione delle caratteristiche preesistenti - nuova costruzione

costruttivi mantenendo le caratteristiche preesistenti - opere di modifica con variazione delle caratteristiche preesistenti - nuova costruzione CASISTICA DEGLI INTERVENTI E RELATIVO REGIME AUTORIZZATIVO OPERA INTERVENTO REGIME ALBERATURE - piantumazione o abbattimento - potatura (*) AMPLIAMENTO EDIFICI opere di ristrutturazione e di modifica che

Dettagli

ELENCO DELLE OPERE EDILIZIE ED I RELATIVI TITOLI ABILITATIVI

ELENCO DELLE OPERE EDILIZIE ED I RELATIVI TITOLI ABILITATIVI CITTA DI GUIDONIA MONTECEIO Provincia di Roma AREA IV URBANISTICA E ASSETTO DE TERRITORIO EENCO DEE OPERE EDIIZIE ED I REATIVI TITOI ABIITATIVI Elenco delle opere edilizie con l' indicazione della procedura

Dettagli

Art. 9 Manutenzione ordinaria

Art. 9 Manutenzione ordinaria Comune di Padova Settore Edilizia Privata Settore Pianificazione Urbanistica Piano Regolatore Generale Nuovo Regolamento Edilizio Comunale (Approvato con Deliberazione del C.C. n. 41 del 05/06/2006) Specifiche

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER RISTRUTTURAZIONI (50%)

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER RISTRUTTURAZIONI (50%) LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER RISTRUTTURAZIONI (50%) pag. 1/8 DESCRIZIONE L agevolazione è applicabile alle abitazioni facenti parte di edifici interamente ristrutturati dal 1 Gennaio 2008 al 31 Dicembre

Dettagli

ELENCO DESCRITTIVO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON RIFERIMENTO AL TITOLO ABILITATIVO A CUI SONO ASSOGGETTATI

ELENCO DESCRITTIVO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON RIFERIMENTO AL TITOLO ABILITATIVO A CUI SONO ASSOGGETTATI Comune di VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CAABRIA 2015 AREA TECNICA SETTORE URBANISTICA CARTA DEI SERVIZI EENCO DESCRITTIVO DEGI INTERVENTI EDIIZI CON RIFERIMENTO A TITOO ABIITATIVO A CUI SONO ASSOGGETTATI

Dettagli

ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO

ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO In alcuni casi, pur non necessitando di alcun titolo abilitativo, la consistenza o le modalità dell

Dettagli

Allarme (Sistema di segnalazione acustico e/o visivo di tentativi di furto, scasso, ecc.)

Allarme (Sistema di segnalazione acustico e/o visivo di tentativi di furto, scasso, ecc.) Accorpamento di unità immobiliari Adeguamento antisismico Interventi edilizi e titoli abilitativi L elenco di seguito riportato individua il titolo abilitativo necessario per l esecuzione di ciascuna delle

Dettagli

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA MODELLO A ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Comune di L Aquila Settore Edilizia ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6, comma 1 e 2, lettere a-b-c-d-e DPR 380/2001 così come modificato dalla Legge 73/10 Visto Arrivare

Dettagli

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L.

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L. TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI ordinaria manutenzione D.P.R. 380/01 art. 6 e L.R. 12/05 art. 27 gli interventi edilizi che riguardano le opere

Dettagli

COMUNE DI MALCESINE aggiornato a dicembre 2015

COMUNE DI MALCESINE aggiornato a dicembre 2015 COMUNE DI MALCESINE aggiornato a dicembre 2015 Si evidenzia che: PRONTUARIO DEGLI INTERVENTI EDILIZI E DEI TITOLI ABILITATIVI - Tutte le modifiche dell aspetto esteriore dello stato dei luoghi necessitano

Dettagli

NORMATIVA e PROCEDURE per INTERVENTI EDILIZI

NORMATIVA e PROCEDURE per INTERVENTI EDILIZI NORMATIVA e PROCEDURE per INTERVENTI EDILIZI Normativa di riferimento Attività libera e Comunicazione Inizio Attività Legge n. 73 del 22 maggio 2010 che riscrive l art. 6 del DPR 380/2001 Comunicazione

Dettagli

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura.

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura. COMUNE DI FERRARA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI E TITOLI EDILIZI RICHIESTI Principali casistiche per gli interventi sull edilizia esistente, a partire dal 1 luglio 2008

Dettagli

COMUNICAZIONE DI OPERE NON SOGGETTE AD ATTO ABILITATIVO ( art. 6 comma 1 lett. a), b),c),d),e) DPR 380/2001 e s.m.i.)

COMUNICAZIONE DI OPERE NON SOGGETTE AD ATTO ABILITATIVO ( art. 6 comma 1 lett. a), b),c),d),e) DPR 380/2001 e s.m.i.) Prot. COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo Via Casolini, n. 7-24030 Terno d Isola (BG) Tel. 035/49.40.001 - fax 035/90.44.98 www.comune.ternodisola.bg.it tecnico@comune.ternodisola.bg.it PRATICA

Dettagli

Opera Intervento Regime DPR Intervento Allegati vedi sottotetto accorpamento di locali o di altre unita' immobiliari alberi. vedi unita' immobiliare

Opera Intervento Regime DPR Intervento Allegati vedi sottotetto accorpamento di locali o di altre unita' immobiliari alberi. vedi unita' immobiliare abbaino Opera Intervento Regime DPR Intervento Allegati vedi sottotetto accorpamento di locali o di altre unita' immobiliari alberi A vedi unita' immobiliare piantumazione DIA C 14 A 01 e normative potatura

Dettagli

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA DEL COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA DEL COMUNE DI BASSANO DEL GRAPPA Protocollo Municipale ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Art. 6 del DPR. n. 380/2001 - per interventi edilizi relativi ai lavori di: OGGETTO ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I

S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I AL COMUNE DI T O R T O N A S P O R T E L L O U N I C O P E R L E D I L I Z I A C O M U N I C A Z I O N E D I A T T I V I T A D I E D I

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COLORE (ALLEGATO 1 AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE)

REGOLAMENTO DEL COLORE (ALLEGATO 1 AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE) Regione Piemonte Provincia di Alessandria Comune di SALA MONFERRATO Via Roma n.1 - C.A.P. 15030 - Tel. 0142/48.67.21 - Fax 0142/48.67.73 REGOLAMENTO DEL COLORE (ALLEGATO 1 AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE)

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

VADEMECUM PER L APPLICAZIONE DELLE DIVERSE PROCEDURE EDILIZIE SEMPLIFICATE, IN FUNZIONE DEL TIPO DI INTERVENTO PREVISTO

VADEMECUM PER L APPLICAZIONE DELLE DIVERSE PROCEDURE EDILIZIE SEMPLIFICATE, IN FUNZIONE DEL TIPO DI INTERVENTO PREVISTO COMUNE DI PIADENA Provincia di Cremona Sede Municipale: Piazza Garibaldi n. 3 - Tel. 0375.98125 - Fax n. 0375.98733 VADEMECUM PER L APPLICAZIONE DELLE DIVERSE PROCEDURE EDILIZIE SEMPLIFICATE, IN FUNZIONE

Dettagli

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio ISTRUZIONI PER L USO PARTE EDILE Sala «Arturo Succetti» Sondrio 18 luglio 2013 OPERE EDILI PER LE QUALI SPETTANO LE AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI MOD. 1 CIL COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI COMUNE DI MELITO DI NAPOLI (Provincia di Napoli) SETTORE V - ASSETTO E SVILUPPO DEL TERRITORIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SERVIZIO TRASFORMAZIONI EDILIZIE Riservato

Dettagli

ELENCO DESCRITTIVO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON RIFERIMENTO AL TITOLO ABILITATIVO A CUI SONO ASSOGGETTATI

ELENCO DESCRITTIVO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON RIFERIMENTO AL TITOLO ABILITATIVO A CUI SONO ASSOGGETTATI CARTA DEI SERVIZI CITTÀ DI FARA IN SABINA PROVINCIA DI RIETI 2013 SETTORE PIANIFICAZIONE ED ASSETTO DE TERRITORIO SPORTEO UNICO PER EDIIZIA - UFFICIO URBANISTICA CARTA DEI SERVIZI EENCO DESCRITTIVO DEGI

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video Quarto video 1 Nel primo video abbiamo parlato di: Le agevolazioni fiscali per la tua casa 1. introduzione alle agevolazioni fiscali; 2. in cosa consiste 3. chi può usufruirne, 4. cumulabilità con altre

Dettagli

Ai Gentili Clienti Loro sedi

Ai Gentili Clienti Loro sedi Consulenza Tributaria, del lavoro e gestionale Centro elaborazione dati contabili Elaborazione cedolini paga Scheda n. 28 del 20 ottobre 2006 Ai Gentili Clienti Loro sedi L IVA AGEVOLATA IN EDILIZIA Il

Dettagli

C O M U N E D I S A N T O R S O Piazza Aldo Moro n. 8 - Cap 36014 - Cod. Fiscale 00280750241 UFFICIO EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA

C O M U N E D I S A N T O R S O Piazza Aldo Moro n. 8 - Cap 36014 - Cod. Fiscale 00280750241 UFFICIO EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA Timbro di registrazione al Protocollo Comunale Marca da bollo in vigore RICHIEDENTE: DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA (la richiesta deve essere compilata in ogni sua parte) Il sottoscritto nato

Dettagli

SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE ABBATTIMENTO ALBERI

SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE ABBATTIMENTO ALBERI SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE ABBATTIMENTO ALBERI Deve essere presentata comunicazione relativa all abbattimento degli alberi. Solo nel caso in cui le piante interessate

Dettagli

INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA

INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA QUALIFICAZIONE GIURIDICA DEGLI INTERVENTI Art.31 L.457/1978 Allegato L.R. 31/2002 IDENTIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI Titolo abilitativo Dichiarazione sostitutiva

Dettagli

Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali

Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali ACQUISTO IMMOBILI RISTRUTTURATI IVA AGEVOLATA MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI - BONIFICO domusblog.com IL BLOG DELL ENERGIA VERDE Introduzione La detrazione

Dettagli

Al Comune di TRICASE Sportello Unico per l Edilizia -SUE

Al Comune di TRICASE Sportello Unico per l Edilizia -SUE Al Comune di TRICASE Sportello Unico per l Edilizia -SUE Pratica edilizia n del ATTIVITA EDILIZIA LIBERA COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI art.6, comma 1, del d.p.r. 6 giugno 2001 n.380 TITOLARE: TECNICO: IMPRESA:

Dettagli

Prontuario dell attività edilizia 2005

Prontuario dell attività edilizia 2005 COMUNE DI MIRANO Camera Commercio Industria Artigianato Agricoltura Venezia Prontuario dell attività edilizia 2005 Sindaco Gianni Fardin Assessore Edilizia Privata Giancarlo Boccotti Assessore Urbanistica

Dettagli

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Monza, lì 25/09/06 A tutti i Clienti Loro Sedi Oggetto: Aliquote IVA nell edilizia Detrazione fiscale del 36% per manutenzione di immobili Riferimenti normativi:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA

RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO CON PIANO DI RECUPERO RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA Ristrutturazione edilizia con cambio di destinazione d uso e recupero del sottotetto Fabbricato sito

Dettagli

PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01

PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01 PdC PROCEDURE EDILIZIE: INTERVENTI EDILIZI RIFERIMENTI NORMATIVI dicembre 2011 art. 10 comma 1 DPR 380/01 art. 10 c.1 DPR 380/01 art. 3 comma 1 lett. e) DPR 380/01 [art.27 lett. e) LR 12/05] a) gli interventi

Dettagli

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro Domanda di Permesso di costruire BOLLO Prot. n. Spett. Comune di RANCO Piazza PARROCCHIALE n. 4 21020 - RANCO Li gg mese anno Il/la sottoscritto/a quale rappresentante legale dell impresa (ove necessario)

Dettagli

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

ATTIVITA EDILIZIA LIBERA ATTIVITA EDILIZIA LIBERA AL COMUNE DI MONOPOLI Sportello per unico per l edilizia Via B. Isplues 14/a 70043 MONOPOLI (BA) Il/I/La sottoscritto/i/a ai sensi dell articolo 6, comma 2, d.p.r. 6 giugno 2001,

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO PRATICA CAEL N DEL COMUNICAZIONE ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA (Art 6 DPR 380/2001 Art 80 LRT 1/2005) AL COMUNE DI GAVORRANO Ufficio Edilizia privata Piazza Buozzi, 16 Il sottoscritto nato a il Codice Fiscale

Dettagli

COMUNICAZIONE DI OPERE NON SOGGETTE AD ATTO ABILITATIVO ( art. 6 comma 2 lett. b),c),d),e) DPR 380/2001 e s.m.i.)

COMUNICAZIONE DI OPERE NON SOGGETTE AD ATTO ABILITATIVO ( art. 6 comma 2 lett. b),c),d),e) DPR 380/2001 e s.m.i.) Prot. COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo Via Casolini, n. 7-24030 Terno d Isola (BG) Tel. 035/49.40.001 - fax 035/90.44.98 www.comune.ternodisola.bg.it tecnico@comune.ternodisola.bg.it PRATICA

Dettagli

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO * Definiscono gli interventi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che nel rispetto

Dettagli

PRONTUARIO DEI TITOLI EDILIZI (aggiornato al 23 novembre 2014)

PRONTUARIO DEI TITOLI EDILIZI (aggiornato al 23 novembre 2014) PRONTUARIO DEI TITOLI EDILIZI (aggiornato al 23 novembre 2014) LEGENDA: AEL : Attività Edilizia Libera CIL : Comunicazione Inizio Lavori CILA : Comunicazione Inizio Lavori Asseverata SCIA : Segnalazione

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO. Cognome Nome Codice fiscale nato a il, residente a Prov. CAP in via n. Civ. tel. fax. cell. Casella Posta Elettronica o PEC @

IL SOTTOSCRITTO. Cognome Nome Codice fiscale nato a il, residente a Prov. CAP in via n. Civ. tel. fax. cell. Casella Posta Elettronica o PEC @ Comune di Cavaion Veronese Provincia di Verona Ufficio Tecnico Edilizia Privata Piazza G.Fracastoro, 8 37010 Cavaion Veronese www.comunecavaion.it - ediliziaprivata@comunecavaion.it Tel. lunedì mercoledì

Dettagli

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA ATTENZIONE: la risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all' epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se

Dettagli

La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA

La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA Comune di Jesi Sportello Unico Edilizia Incontro con i professionisti 26 maggio 2015 La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA LEGGE REGIONALE 20 APRILE 2015

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA LOGO COMUNE TIMBRO PROTOCOLLO Nominativo del dichiarante (1).... SI altri titolari oltre al presente dichiarante NO.. (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda anagrafica per ogni singolo soggetto)

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 182 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

Prontuario dell attività edilizia 2004

Prontuario dell attività edilizia 2004 ORDINE DEGLI ARCHITETTI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA DIREZIONE CENTRALE SPORTELLO UNICO ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA I.R. Prontuario dell attività edilizia 2004 Assessore Urbanistica

Dettagli

PRONTUARIO DEI TITOLI EDILIZI

PRONTUARIO DEI TITOLI EDILIZI PRONTUARIO DEI TITOLI EDILIZI (aggiornato al 21/07/2013) Di seguito la tabella, non esaustiva, degli interventi edilizi e dei relativi titoli abilitativi necessari. LEGENDA: CIL : Attività Edilizia Libera

Dettagli

Allegato alla determinazione DU n. 6 del 08/04/2013

Allegato alla determinazione DU n. 6 del 08/04/2013 PRONTUARIO DEGLI INTERVENTI EDILIZI, DEI TITOLI ABILITATIVI E DELLE SANZIONI Tipologia di intervento edilizio Descrizione Titolo Abilitativo Sanzione 1 - Abbaino Creazione di aperture nella copertura in

Dettagli

Variante al Reg. Edilizio Testo vigente

Variante al Reg. Edilizio Testo vigente CITTA DI ERACLEA PROVINCIA DI VENEZIA VARIANTE PARZIALE AL PRG N. 37 ai sensi dell art. 48, comma 1, della L.R. 11/04 Variante al Reg. Edilizio Testo vigente ART. 6 - OPERE NON SOGGETTE A PERMESSO DI COSTRUIRE

Dettagli

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE AGI COMUNE DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE MODULO DI RICHIESTA AGIBILITÀ PROTOCOLLO GENERALE Marca da Bollo 16,00 NUMERO PROTOCOLLO AGIBILITÀ ANNO 201 AL SINDACO DEL COMUNE DI GUSPINI

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 143 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

Amministrazione Condomini. Ripartizione spese. Balconi Chi paga Tipo di ripartizione. Frontalini: per usura o vetustà dell'edificio Condominio al 100%

Amministrazione Condomini. Ripartizione spese. Balconi Chi paga Tipo di ripartizione. Frontalini: per usura o vetustà dell'edificio Condominio al 100% Amministrazione Condomini Ripartizione spese Balconi Chi paga Tipo di ripartizione Balconi sporgenti: manutenzione ordinaria struttura, pavimentazione, parapetti e ringhiere Proprietario singolo Balconi

Dettagli

PROVVEDIMENTI SUE - SUAP DESCRIZIONE LAVORI

PROVVEDIMENTI SUE - SUAP DESCRIZIONE LAVORI 3 02/01/2015 SCIA - VARIANTE IN CORSO D'OPERA NON SOSTANZIALE ALLA POS. 193/12 53 07/01/2015 SCIA - SANATORIA L.R. 23/2004 ART. 18 COMMA 2 PER CAMBI DI DESTINAZIONE D'USO DI VANI CON OPERE IN EDIFICIO

Dettagli

Dato Immobiliare (direzionale e terziario)

Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente e caratteristiche

Dettagli

AL COMUNE DI TRIESTE AREA CITTA TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO

AL COMUNE DI TRIESTE AREA CITTA TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO 01/04/2014 comune di trieste piazza Unità d'italia 4 34121 Trieste tel. 040 6751 www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 ORIGINALE DEL MODULO da consegnare al PROTOCOLLO GENERALE, sito al pianoterra

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA COMUNE DI MONTIGLIO MONFERRATO Provincia di ASTI- OGGETTO : Progetto per la manutenzione straordinaria di edificio scolastico con interventi di adeguamento a normative vigenti PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

COMUNE DI OLBIA PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO

COMUNE DI OLBIA PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO COMUNE DI OLBIA PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO ALLEGATO A SCHEDE DI VALUTAZIONE OBBLIGATORIE PER LA RICHIESTA DI QUALUNQUE INTERVENTO QUADRO A. DATI GENERALI TITOLARE DELL INTERVENTO Il Signore / La Signora

Dettagli

COME SCEGLIERE LA PROCEDURA EDILIZIA CORRETTA

COME SCEGLIERE LA PROCEDURA EDILIZIA CORRETTA COME SCEGLIERE LA PROCEDURA EDILIZIA CORRETTA Per facilitare l'individuazione del procedimento più appropriato si forniscono di seguito alcune indicazioni di carattere generale, sottolineando che con l'entrata

Dettagli

D.L. 21/06/2013 n 69 Decreto del fare convertito in legge dalla L. 09/08/2013 n 98

D.L. 21/06/2013 n 69 Decreto del fare convertito in legge dalla L. 09/08/2013 n 98 D.L. 21/06/2013 n 69 Decreto del fare convertito in legge dalla L. 09/08/2013 n 98 a) «interventi di manutenzione ordinaria», gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento

Dettagli

PIANO DEL COLORE (compilazione obbligatoria per interventi nel centro storico) A - Documentazione da allegare

PIANO DEL COLORE (compilazione obbligatoria per interventi nel centro storico) A - Documentazione da allegare COMUNE DI SAN GIOVANNI LIPIONI PIANO DEL COLORE (compilazione obbligatoria per interventi nel centro storico) allegati A Scheda da allegare alla richiesta di Permesso di costruire SCIA o CIL A - Documentazione

Dettagli

COME SI RIPARTISCONO LE SPESE CONDOMINIALI. Abbaini e finestre (apertura) Singolo proprietario Millesimi di proprietà

COME SI RIPARTISCONO LE SPESE CONDOMINIALI. Abbaini e finestre (apertura) Singolo proprietario Millesimi di proprietà COME SI RIPARTISCONO LE SPESE CONDOMINIALI STRUTTURE CHI PAGA RIPARTIZIONE Abbaini e finestre (apertura) Singolo proprietario Antenna privata Proprietario Al 100% Antenna centralizzata In parti uguali

Dettagli

COMUNE DI FERRARA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE SERVIZIO QUALITÀ EDILIZIA SPORTELLO UNICO EDILIZIA. NP 3534/10 Ferrara 15.06.

COMUNE DI FERRARA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE SERVIZIO QUALITÀ EDILIZIA SPORTELLO UNICO EDILIZIA. NP 3534/10 Ferrara 15.06. COMUNE DI FERRARA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE SERVIZIO QUALITÀ EDILIZIA SPORTELLO UNICO EDILIZIA NP 3534/10 Ferrara 15.06.2010 Agli Uffici del Servizio Qualità e del SUE OGGETTO Conversione in

Dettagli

Provvedimento Paesaggistico con procedura semplificata ai sensi del D.P.R. 09.07.2010, n. 139 e dell art. 146 del D.Lgs. n. 42/2004 e s.m.i.

Provvedimento Paesaggistico con procedura semplificata ai sensi del D.P.R. 09.07.2010, n. 139 e dell art. 146 del D.Lgs. n. 42/2004 e s.m.i. AL COMUNE DI TRIUGGIO SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PRIVATA Via V. Veneto, 15-20844 (MB) PROTOCOLLO MARCA DA BOLLO Cat. 6 Cl. 3 Fasc. P.E. n. Provvedimento Paesaggistico con procedura

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa

Le agevolazioni fiscali per la tua casa Nel primo video abbiamo parlato di: Introduzione alle agevolazioni fiscali In cosa consiste Chi può usufruirne Cumulabilità con altre agevolazioni Aliquota IVA applicabile 1 Cosa vediamo nel secondo video

Dettagli

RELAZIONE TECNICA COMUNE DI ZOCCA MODULO PER RELAZIONE TECNICA ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI: PERMESSO DI COSTRUIRE

RELAZIONE TECNICA COMUNE DI ZOCCA MODULO PER RELAZIONE TECNICA ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI: PERMESSO DI COSTRUIRE COMUNE DI ZOCCA 1 MODULO PER RELAZIONE TECNICA RELAZIONE TECNICA ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI: PERMESSO DI COSTRUIRE PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA - ART. 13 LEGGE 47/85 DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA LOCALIZZAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Allegato A ETS0148 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice ETS0148 Via Rota, 9 TRIESTE

Dettagli

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU)

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) protocollo BOLLO PRATICA N PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice

Dettagli

Periodico informativo n. 103/2015

Periodico informativo n. 103/2015 Periodico informativo n. 103/2015 OGGETO: Alberghi: bonus per ristrutturazioni e riqualificazione energetica Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

Città di CANOSA. Quadro riepilogativo degli Interventi Edilizi di cui al. - D.P.R. n. 380/2001. Testo Unico dell'edilizia (T.U.E.)

Città di CANOSA. Quadro riepilogativo degli Interventi Edilizi di cui al. - D.P.R. n. 380/2001. Testo Unico dell'edilizia (T.U.E.) ALLEGATO A alla Deliberazione di C.C. n. 45 del 02.07.2013 Città di CANOSA Quadro riepilogativo degli Interventi Edilizi di cui al - D.P.R. n. 380/2001 Testo Unico dell'edilizia (T.U.E.) CC: contributo

Dettagli

COMUNE DI PRIZZI. Provincia di Palermo. Settore Tecnico Ufficio Edilizia Privata

COMUNE DI PRIZZI. Provincia di Palermo. Settore Tecnico Ufficio Edilizia Privata COMUNE DI PRIZZI Provincia di Palermo Settore Tecnico Ufficio Edilizia Privata Il presente regolamento, che si compone di n art icoli, è stato approvato con deliberazione consiliare n del, pubbl icata

Dettagli

RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia

RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia Il sottoscritto cognome e nome nato/a a provincia il

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA. Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA. Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529 COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529 Marca da bollo Internet: http://sportelloedilizia.comune.brescia.it E-mail:

Dettagli

ELENCO DEGLI INTERVENTI DELEGATI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI O UNIONI DEI COMUNI

ELENCO DEGLI INTERVENTI DELEGATI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI O UNIONI DEI COMUNI Allegato A alla Delibera G.R. n. 13/5 del 28 marzo 2012 ELENCO DEGLI INTERVENTI DELEGATI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI O UNIONI DEI COMUNI TABELLA PER ZONE URBANISTICHE Relative ai seguenti procedimenti

Dettagli

agenzia adiconsum anno 12 - n. 7 14 febbraio 2000

agenzia adiconsum anno 12 - n. 7 14 febbraio 2000 agenzia anno 12 - n. 7 14 febbraio 2000 1473 - casa Le agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie (art. 6 finanziaria 2000) Finalmente più benefit che stangate: la detrazione Irpef nella Finanziaria

Dettagli

Studio Rag. De Blasio Giuseppe Alessandro

Studio Rag. De Blasio Giuseppe Alessandro CONDOMINIO: L ATTRIBUZIONE DELLE SPESE Tipo di parte comune e opere necessarie Chi paga Tipo di ripartizione Strutture Muri maestri: struttura, intonaco esterno, coperture esterne, colonne, archi portici

Dettagli

UFFICIO COMUNE DEL PAESAGGIO Comuni di Muggia e San Dorligo della Valle. SKUPNI URAD ZA KRAJINSKO NAČRTOVANJE Občin Milje in Dolina

UFFICIO COMUNE DEL PAESAGGIO Comuni di Muggia e San Dorligo della Valle. SKUPNI URAD ZA KRAJINSKO NAČRTOVANJE Občin Milje in Dolina UFFICIO COMUNE DEL PAESAGGIO Comuni di Muggia e San Dorligo della Valle SKUPNI URAD ZA KRAJINSKO NAČRTOVANJE Občin Milje in Dolina Da allegarsi alla richiesta di autorizzazione paesaggistica semplificata

Dettagli

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi Con questo articolo si intende fornire un riepilogo, alla luce della normativa nazionale vigente dopo l entrata in vigore

Dettagli

COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como

COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E LA POSA DI IMPIANTI SOLARI E FOTOVOLTAICI (da 1 a 5 Kwp) (approvato con deliberazione c.c. numero 21 del 30.06.2011) Pagina 1 di 5

Dettagli

Comune di MONTOPOLI IN VAL D'ARNO. (Provincia di Pisa) Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopol i in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.

Comune di MONTOPOLI IN VAL D'ARNO. (Provincia di Pisa) Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopol i in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98. Comune di MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Provincia di Pisa) Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopol i in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.49) Visto Sett.III Settore 3- Servizi Tecnici Edilizia Privata

Dettagli

Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico

Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico All Ufficio Tecnico del Comune di GESSATE Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico P.zza Municipio 1-20060 Gessate (MI) Tel. 02.959299.551 -Fax 02.95382853 P.I.

Dettagli

TITOLI EDILIZI, PROCEDIMENTI E ONEROSITÀ DOPO LO SBLOCCA ITALIA E LA LEGGE SUL CONSUMO DI SUOLO

TITOLI EDILIZI, PROCEDIMENTI E ONEROSITÀ DOPO LO SBLOCCA ITALIA E LA LEGGE SUL CONSUMO DI SUOLO TITOLI EDILIZI, PROCEDIMENTI E ONEROSITÀ DOPO LO SBLOCCA ITALIA E LA LEGGE SUL CONSUMO DI SUOLO Mauro Cavicchini Consulente di urbanistica e di edilizia marzo 2015 PRIMA DELLA CURA Attività edilizia libera

Dettagli