Soldi per l affitto ai bamboccioni perché se ne vadano di casa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soldi per l affitto ai bamboccioni perché se ne vadano di casa"

Transcript

1 22 CRONACHE IL GIORNO - Il Resto del Carlino - LA NAZIONE MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE 2011 Soldi per l affitto ai bamboccioni perché se ne vadano di casa Toscana: la Regione darà da 150 a 350 euro al mese ai giovani sotto i 34 anni Sandro Bennucci «NON VOGLIO che i ragazzi toscani siano considerati bamboccioni, come dice un ministro: così offro loro un contributo per l affitto, fino a 350 euro al mese, per aiutarli a lasciare il tetto familiare». Enrico Rossi annuncia così il bando, per complessivi 45 milioni di euro, che sarà aperto dalla Regione nei primi giorni di novembre per garantire un aiuto ai giovani fra 25 e 34 anni, residenti in Toscana da almeno cinque anni, che vivono in famiglia e vogliono provare a essere autonomi. Fra i requisiti, un reddito Irpef non superiore a 35 mila euro e appartenenza a un nucleo familiare con un reddito non superiore a 40 mila euro (certificazione Isee) al momento della presentazione della domanda. IL CONTRIBUTO varierà da a euro l anno un minimo di 150 e un massimo di 350 euro al mese e sarà assegnato a chi stipula un regolare contratto d affitto in Toscana, singolarmente o in qualunque forma di convivenza, con priorità per le coppie con figli. Significa che fra gli obiettivi c è quello di «liberare» le famiglie che hanno dovuto cedere una stanza della casa, in genere la più grande e la meglio esposta, al figlio o alla figlia che si sono sposati, o che convivono con la compagna o il compagno, perché si sono ritrovati con un bambino. E vero che cambiano le generazioni e anche le mentalità: è statisticamente provato che negli anni Settanta, un ragazzo e una ragazza diventati giovane padre e giovane madre avevano più spinta a lasciare il tetto paterno. Oggi, invece, il figlio è spesso unico. E il posto si trova, magari rinunciando al salotto. Più difficile, in seguito, far sloggiare la nuova famiglia. Ma il contributo, precisiamolo, è destinato anche ai single. E perfino a gruppi di ragazzi che decidono di vivere insieme. Anzi, su una previsione di circa contributi per l affitto, i giovani «solitari» sono considerati la maggioranza. Il limite del finanziamento? Che durerà al massimo tre anni. Una Immigrato sbanca il Gratta e Vinci Colpo da un milione e 740mila euro PIEVE S. STEFANO(Arezzo) VAALBAR per un caffé e acquista un biglietto della serie «Turista per sempre». E quanto successo a un operaio straniero forse di un Paese dell Est che dopo pranzo ha varcato la soglia del Bar Europa a Pieve Santo Stefano, conosciuta come la città dei Diari e da oggi anche come il paese della «Dea Bendata». L uomo sui trent anni di Caprese Michelangelo mentre sorseggiava il caffè, con una moneta ha tolto la patina dorata dalle caselle. Alla fine ha scoperto che con cinque euro si stava portando a casa un milione e settecentomila euro. Una vincita che offre subito 200 mila euro e per venti anni un vitalizio di seimila euro al mese e un bonus finale di centomila euro. sorta di «svezzamento». Poi si suppone che il giovane sia diventato adulto e possa pagarsi l affitto intero. Magari passando a un altro finanziamento regionale: quello per comprare casa. Fra qualche mese, Rossi completerà il «pacchetto giovani», con un contributo per l acquisto. Ma il governatore pensa sia meglio illustrare il pacchetto a «puntate». Intanto, altri dati si possono avere sul sito Giovani sì. O chiamando il numero verde Ma in serata scoppia la polemica. Stefania Fuscagni (Pdl) attacca: «Rossi fa carta straccia della Costituzione, che riconosce l unicità della famiglia. Il provvedimento garantisce sostegno a coppie anche dello stesso sesso e a gruppi. Si vogliono riesumare le comuni?». IN BREVE SCIPPO. Vince 115mila euro alle slot machine ma le rubano il biglietto MASSA - Ha vinto 115mila euro alle slot-machine, ma uscendo dalla ricevitoria le è stata scippata la borsa con il biglietto vincente. E la donna, 40 anni, cliente abituale della sala slot, è rimasta a lungo sotto choc. E accaduto a Massa, intorno alle di lunedì. Il ladro non potrà ritirare la vincita perché il «ticket» riporta i dati della signora che potrà far valere anche le riprese della telecamera della macchina da gioco.. STALKING. Amante lo lascia e lui la minaccia a ripetizione Impiegato condannato AREZZO - Un impiegato è stato condannato a un anno e quattro mesi di reclusione per stalking dal gup di Arezzo: è accusato di aver tempestato di telefonate e sms minatorie una ex amante, una trentenne sudamericana. Secondo il racconto della donna, la persecuzione era iniziata quando, stanca delle false promesse del quarantenne, lei lo aveva lasciato, iniziando a ricevere telefonate e sms minatori. La trentenne, in sede di incidente probatorio, aveva poi riferito di essere stata anche violentata. MULTA.Perannihadato da mangiare ai piccioni Ora deve pagare 10mila euro LA SPEZIA - I nodi sono venuti al pettine per un insegnante sessantenne che aveva contravvenuto una miriade di volte l ordinanza del sindaco Massimo Federici che vieta di dare da mangiare ai piccioni. La donna, infatti, tutti i giorni andava in giro per la città col mangime e tantissime volte è stata multata dai vigili urbani. Alla fine si è vista presentare un conto di 10mila euro, che ha pagato per il rischio di vedersi pignorare l appartamento. PRESENTATI AL POLO UNIVERSITARIO FIORENTINO I PROGETTI DEI RICERCATORI CHE POTREBBERO CREARE POSTI DI LAVORO Dagli alberi alle cartelle cliniche, idee d impresa in culla Sandra Nistri GIULIO è un dottorando, Chiara e Stefano due giovani ricercatori, Alberto un docente referente per un gruppo. Hanno qualcosa in comune, tra loro e con qualche decina di colleghi: sono coinvolti in una serie di nuovi progetti di impresa ammessi dall Incubatore dell università di Firenze e presentati nella struttura del polo scientifico universitario. In pratica di tratta di spin-off, attualmente in fase di pre-incubazione per il supporto allo sviluppo del progetto ed eventuale avvio, che potrebbero costituirsi in imprese in grado di dare lavoro a molti giovani ricercatori. Magari con la sponsorizzazione di qualche importante azienda privata: non a caso ieri in sala c era anche Confindustria. Creare impresa in un periodo di crisi è complicato, ma qualcuno c è riuscito: dei 21 progetti ammessi l anno scorso cinque sono già diventati aziende. Chiara Pettenati Giulio Lenzi LE NUOVE idee di impresa spaziano fra i campi più diversi: dall agraria all ingegneria, dalla chimica alla geologia con una incursione anche in campo umanistico per progetti scientifici applicati alla ricerca archeologica: «Il nostro gruppo - spiega Stefano Vaglio - ha sviluppato un progetto che mira alla riduzione dell anidride carbonica in atmosfera attraverso la piantumazione di alberi, in Italia ma soprattutto nei paesi dell Africa, per l assorbimento di Co2. Fra l altro con queste pratiche è possibile ottenere i cosiddetti crediti di carbonio che possono essere commercializzati, diventando una risorsa per i paesi più poveri». Chiara Pettenati, insieme ad altri colleghi, ha sviluppato un progetto per la predisposizione di sistemi hardware e software per gestire le cartelle cliniche dei pazienti in ospedale e evitare errori che possono essere letali. Un giovane dottorando Giulio Lenzi opera nel progetto Noise che lavora su un doppio binario, quello dell abbattimento del rumore ma anche della riconoscibilità del suono: «Ci sono aziende che producono motociclette con cui siamo in contatto - spiega ad esempio - che sarebbero interessate a far sì che il rumore dei propri mezzi possa essere riconoscibile e immediatamente percepibile dagli utenti, un po come ha fatto, per prima, la Harley Davidson». C è poi chi, sotto la guida del professor Alberto Brandi, sta lavorando per arrivare alla produzione di biodiesel attraverso scarti alimentari e oli esausti. «Lo scenario - ha sottolineato il rettore Alberto Tesi- è completamente diverso da quando mi sono laureato io: all epoca la formazione si faceva in azienda mentre oggi si chiedono persone formate e questo arricchimento può avvenire in ambito universitario. La ricerca applicata può dare concrete possibilità del lavoro».

2 iltirreno Extra - Il giornale in edicola Pagina 1 di 1 12/10/2011 MERCOLEDÌ, 12 OTTOBRE 2011 Pagina 2 - Pontedera Già venduto l outlet che verrà I nuovi padroni sono lombardi, ma il progetto non cambia di una virgola FRANCESCA SUGGI CRESPINA. Ancora sulla carta. E già venduto. Con un passaggio milionario di diritti a costruire, autorizzazioni commerciali, regionali, concessione dei terreni. Cambiano i volti dietro l operazione outlet di Crespina, ma la sostanza non si sposta di una virgola. Anzi. Entro il 30 novembre i nuovi investitori lombardi garantiscono il via libera con i tanto attesi lavori di urbanizzazione su quei 250mila metri quadri di territorio nella frazione industriale di Lavoria, a due passi dalla superstrada Fi-Pi-Li. «Siamo subentrati alla Crespina Investimenti e tutto adesso fa capo alla Versilia Investimenti srl che abbiamo creato ad hoc lo scorso giugno». E direttamente il presidente e amministratore delegato della società con sede a Brescia, Andrea Pirani, a raccontare le novità di quella cittadella della moda che, veramente, adesso fa sul serio. Sono 15 i mesi di cantiere previsti per portare a termine la prima parte del progetto, che corrisponde a 17mila metri quadri di superficie coperta, con un centinaio di negozi che saranno inaugurati a Pasqua «Entro la fine dell anno la Regione Toscana dovrebbe finalmente integrare il progetto con i 7mila metri quadri mancanti. L intero outlet per un totale di 140 negozi, sarà pronto a Natale 2013», va nei dettagli il presidente. E la necessità di operare in 2 parti, sebbene una di seguito all altra, riapre la ferita inferta dalla Regione 3 anni fa, quando l iniziale progetto tarato per 15mila metri quadri venne gambizzato dalle tabelle sulla grande distribuzione di soli 5mila metri, proprio da Firenze. Taglio che obbligò gli investitori a rimodulare il piano, spendere altri soldi, tardare. Tanto che l intera operazione fu ad un passo dal baratro. Adesso la nuova linfa arriva sia dalla Versilia Investimenti che dalla banca austriaca Raiffeisen Bank, l altra partner coinvolta. A regime saranno circa seicento le nuove assunzioni qualificate che saranno assorbite dalla maxi cittadella. Un investimento da quasi 70milioni di euro in cui gli imprenditori lombardi credono. Nessuno dei soci è toscano. Eppure alla nostra regione hanno dedicato il nome della società. «Per noi del nord la Versilia rappresenta un po la Toscana, da qui la scelta del nome. E comunque sarà l outlet di riferimento anche per quella zona», chiude Pirani.

3 iltirreno Extra - Il giornale in edicola Pagina 1 di 1 12/10/2011 MERCOLEDÌ, 12 OTTOBRE 2011 Pagina 2 - Pontedera IL SINDACO Comune pronto ad incassare gli oneri di urbanizzazione CRESPINA. A breve le casse comunali incasseranno i tanto agognati oneri di urbanizzazione, insieme alla fideiussione. Entro la fine di novembre, quindi, gli investitori ritireranno i permessi a costruire. E l Outlet Park di Lavoria finalmente mette le ali. Questa volta sul serio, dopo tanti anni di attesa e ritardi determinati da burocrazia e scelte politiche. Non certo quelle dell amministrazione di Crespina, che da 3 anni a questa parte appoggia l intera operazione. Anche perché la particolarita dell investimento milionario è proprio il carattere pubblico-privato di quel che sorgerà. All interno del parco della moda, infatti, sarà riservato un ampio spazio al polo fieristico voluto dal Comune. Là dentro saranno promossi i prodotti e le tipicità del territorio, sia locali, sia quelle dei comuni confinanti. «Finalmente la compagine degli investitori è decisa a fare passi concreti. Noi sosteniamo il progetto e loro», sottolinea il sindaco Thomas D Addona. E come sempre dichiara, anche questa volta non perde occasione per ribadire un concetto. «Continuo a sostenere che per me il progetto completo è quello iniziale e mi auspico che la Regione veramente in tempi brevi riassegni quei 5mila metri quadri tagliati 3 anni fa», precisa. All interno di quello che D Addona chiama, a ragione, il progetto iniziale c è anche la vetrina pubblica. «L expo rappresenta la peculiarità dell intero investimento - rincara -. Bisogna che la politica a tutti i livelli sostenga gli imprenditori che, di questi tempi, si mettono in gioco, investono e danno occupazione». Intanto, nella prima tranche dei lavori che saranno terminati a Pasqua 2013 è inclusa una piccola parte di polo fieristico comunale. Saranno 500 i metri dedicati che cresceranno insieme alla fine definitiva del cantiere, prevista sempre per Natale dello stesso anno. F.S.

4 30 ECONOMIA& FINANZA IL GIORNO - Il Resto del Carlino - LA NAZIONE MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE 2011 La sferzata del presidente della Regione Rossi agli industriali, invitati a rischiare i loro patrimoni ha provocato reazioni. La prima da Antonella Mansi, vertice di Confindustria Sandro Bennucci «FORSE LA CRISI degli ultimi tre anni ha condizionato il modo del presidente Rossi di valutare gli imprenditori. Sappia che chi ha un azienda, piccola o grande che sia, ci mette l anima, oltre ai beni mobili e immobili. Io sono testimone diretta dei rischi che si accollò mio padre...». Antonella Mansi, presidente di Confindustria Toscana, parla al telefono tenendo sul tavolo la pagina de La Nazione di ieri col titolo che sa di sfida: «Mettete in campo i vostri patrimoni». E l articolo che spiega: «La Regione è pronta a concedere sostegni agevolati alle imprese che investono, ma a condizione che si faccia una verifica sullo stato patrimoniale ell imprenditore, beni mobili e immobili, e su quanto del proprio patrimonio intenda rischiare». Presidente Mansi: è indignata, arrabbiata o soltanto sorpresa? «Da tempo ho imparato a non lasciarmi trascinare dalla foga polemica. Sono pronta a discutere, a LA REPLICA DEL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA TOSCANA, MANSI «Chi ha un azienda rischia tutto per salvarla» «Rossi sbaglia, mio padre impegnò la casa per la Solmine» patto però che quello del governatore non sia un approccio ideologico. Prima di tutto mettiamo in chiaro un principio...». Quale? «Gli imprenditori veri rischiano tutto. Ho visto gente con le lacrime agli occhi, disposta a impegnare anche l ultimo anellino della moglie pur di salvare l azienda. Gente pronta a qualsiasi sacrificio pur di pagare gli stipendi e i fornitori e continuare a lavorare, a produrre, a rilanciare...». Ma ci sono anche imprenditori che hanno speculato... «Non sono veri imprenditori, ma solo opportunisti. Non fanno parte della nostra categoria, spesso si tratta di persone di passaggio. Però Rossi, da attento presidente della Regione, non può dare un giudizio complessivo prendendo come esempio una minoranza». Lei accennava alla scommessa imprenditoriale del suo babbo... «La nostra azienda, la Solmine, che produce acido solforico, venne privatizzata dall Eni nel Il mio babbo, Luigi, insieme ad altri soci, decise di rilevarla. Impegnò la casa, quella dove vivevamo, e che rappresentava tutto il nostro avere. Era una scommessa forte: ricordo che la mamma lo IMPRENDITORI VERI «Nonsipuògiudicareinbase aunaminoranza.ilveronodo resta il ruolo di Fidi Toscana» guardava con fiducia, sapeva che ce l avrebbe fatta. E i risultati lo dimostrano: oggi l azienda ha un fatturato di 100 milioni l anno e dà lavoro a circa 200 persone». E una storia comune, in Toscana, anche a tanti imprenditori più piccoli... «Certo. Ed è per questo che ho faticato a comprendere le parole del governatore. Che fra l altro non precisa a quali sostegni fa riferimento. Per esempio, il contributo per abbattere lo spread non è un affare pubblico, ma rientra nella trattativa fra aziende e banche. Di agevolazioni, onestamente, non ne abbiamo tante». Probabilmente Rossi si riferivaalfatto chenonpochi industriali hanno robusti conti correnti. Si sussurra che a Prato, nonostante la crisi, le banche trabocchino di denaro... «A me risulta che tanti imprenditori abbiano realmente dato fondo ai loro averi, soprattutto per far fronte alla crisi degli ultimi anni. Io invito Rossi a un confronto serio e gli chiedo di rispondere a una domanda: quanto intende impegnare la Regione a favore delle aziende?». Lo sa che è pronto un contributo di 5 milioni e mezzo per i Confidi? «Non è tanto. La Regione Piemonte e la Camera di commercio di Torino hanno già messo 30 milioni. Qui si centellina. E resiste un problema sostanziale: Fidi Toscana. Unica nel suo genere. Che alla fine si trova in concorrenza con i nostri Confidi. Secondo me, sul fronte del credito, la Regione confonde la sua mission». Che cosa serve alle imprese toscane per battere la crisi e garantire i posti di lavoro? «Sostegni concreti. Ma distribuiti secondo criteri economici, cioè in base alla presentazione di piani industriali seri. Altre regole, dove si mescolano filosofie e ideologie fanno solo perdere l obiettivo. Che dev essere quello di riprendere in pieno la corsa produttiva, agganciando una ripresa che tarda: ma che arriverà e premierà soprattutto serietà e impegno». Antonella Mansi MASSIMO CAPORALI HA RILEVATO L IMPRESA DI MARMELLATE DOPO IL FALLIMENTO Chiaverini, rinascita di un marchio «Ho messo il mio sogno nei barattoli» A LUCCA SI ALZA IL SIPARIO SUL MIAC Carta, polo da due miliardi La mostra diventa maggiorenne LUCCA NOVITA all insegna dei seminari sugli scarti industriali e dei convegni sulla technology conferenze sono quelle che si apprestano ad inaugurare l edizione 2011 del Miac, la mostra internazionale dell industria cartaria che apre oggi alle al Polo Fiere di Sorbano del Giudice a Lucca e che durerà tre giorni. Una full immersion nel comparto cartotecnico con tutte le ultime novità che riguardano un settore che a Lucca si conferma leader italiano con oltre 2 miliardi di fatturato. Il Miac compie quest anno i suoi primi 18 anni e lo fa con numeri di grande livello: lo spazio stand è tutto esaurito per la manifestazione ufficiale di Assocarta e dell Associazione Industriali lucchese: 5mila i visitatori previsti. Attesi clienti e operatori da Cina, Medio Oriente, Germania e Est Europa. Ben 130 gli espositori, 150 le case rappresentate di cui il 30% dall estero. Gli espositori potranno contare su uno stuolo di addetti agli stand. Oltre al seminario sugli scarti industriali (oggi ore 13.45), le novità di quest anno sono costituite anche dal convegno technology conference (focus sui macchinari per produzione e trasformazione della carta) e, alle 19.45, dal grande concerto lirico al Teatro del Giglio con il soprano Eva Mei e il baritono Cengiz Sayin accompagnati dal pianista Andrea Severi (ingresso gratuito). Cristiano Consorti Gigi Paoli ILSUOLAVORO è uguale ai sogni dei bambini. Chi vuol fare l astronauta, chi la ballerina e chi vuole vivere in un mondo tutto di dolci. Lui, Massimo Caporali (nella foto), c è riuscito. Ha raccolto dalle ceneri di una procedura fallimentare la Fratelli Chiaverini, il paradiso della marmellata in cui era entrato nel 1972, ne è diventato il proprietario nel Natale del Adesso sorride felice dall alto di un fatturato da due milioni di euro all anno per un milione di barattoli sfornati dalla sede di via Locatelli a Firenze. «Ma a gennaio sposteremo la produzione, compresa una nuova marmellata senza zucchero, nel nuovo stabilimento. E un investimento da mezzo milione di euro». Caporali si muove con entusiasmo in un mondo di zucchero e frutta dopo essere risalito dal baratro in cui erano finiti il nome e il prestigio di un azienda nata nel 28. «Siamo stati mesi senza prendere lo stipendio, poi per fortuna è arrivato lui...» sorride uno degli 11 dipendenti indicando Caporali mentre gira una pala in un pentolone pieno di more. «Sono di rovo, selvatiche, vere», le coccola con lo sguardo Caporali. Consapevole che la forza della Chiaverini è proprio qui: il procedimento di cottura delle marmellate è lo stesso dal Niente computer, niente tasti da pigiare. Braccia e cuore. E l orgoglio di essere stato l anima della resurrezione di un azienda storica strappata all inglobamento di qualche multinazionale grazie al coraggio di un rappresentante che si è fatto imprenditore. «Sono entrato qui nel 72 racconta Caporali e sono sempre stato un rappresentante. NEL2000 la famiglia che ha dato il nome all azienda vendette ad altri imprenditori che non sapevano molto di marmellate. Andò male». Male vuol dire circa 4 milioni di euro di buco e presentazione di un istanza fallimentare nel maggio E qui c è la svolta. «Mi chiamarono i commercialisti. Nel 2004 ci avevo messo soldi miei e per quattro anni non avevo più ricevuto i soldi delle provvigioni. Nessuno veniva più pagato. Trovammo un accordo: mi affittarono l azienda per cinquemila euro al mese». Ma per risalire bisogna toccare il fondo: «Alla fine la Chiaverini fallì, era l ottobre E io continuai a versare i miei cinquemila euro al mese al curatore fallimentare perché il contratto d affitto durava tre anni. Altri cercarono di mettere le mani sull azienda ma io riuscii a trovare l accordo col curatore e il 23 dicembre 2010 mi fu assegnato il marchio». LA RIPRESA era già cominciata. «I primi sei mesi di affitto d azienda furono durissimi ricorda anche perché tutti mi aspettavano al varco per darmi fiducia: quindi dovevo pagare tutto e subito ai fornitori. E aspettare che gli altri pagassero me. Ma sapevo che cosa era quest azienda, quel che poteva rendere». La soddisfazione e l orgoglio: «Sono entrato qui da ragazzino, poi rappresentante, ho vissuto la sofferenza e ora l azienda va bene. Tutto questo mi ripaga al di là dei risultati che, alla fine, erano quasi scontati». Nuova sede e marmellate sugli scaffali dei supermercati di tutta Italia: la Chiaverini diventa sempre più grande? «Alt, la nostra fortuna è quella di restare piccini. Ogni tanto qualcuno mi chiama per parlare di marketing e io rispondo che non mi serve: il mio magazzino è vuoto perché vendo tutto. Così mi dicono che potrei vendere di più, ma non mi interessa. Ai nostri clienti andiamo bene così». Piccolo, dolce, bello.

5 SILVANO 2 PRIMO PIANO PISA MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE 2011 SOLDI,SOLDI,SOLDI... PIACENTINI «LE IMPRESE CHIEDONO SCORTE INVESTIMENTI O REINTEGRO DELLA LIQUIDITÀ AZIENDALE» Mutui, rate e finanziamenti: pisani Tantissime le offerte di banche e negozi a colpi di sconti sulle operazioni. IL CONSIGLIO ATTENZIONE ALLE CLAUSOLE VOLETE acquistare a rate una tv o un divano-letto? Ecco alcuni elementari consigli. A darli è Giacomo Orsucci, responsabile giuridico Adiconsum. Il primo: «Il venditore vi sottoporrà un documento. Leggetelo con attenzione e, laddove trovate passaggi che non vi sono chiari, chiedete spiegazioni. Se non siete convinti, prendete tempo, chiedete una copia e fatevi assistere da un associazione dei consumatori». «Leggete tutto il documento (in diversi casi i caratteri sono così piccoli che l operazione non è facile) insiste Orsucci perché apponendo la firma in calce a quel contratto, ne accettate tutte le condizioni». «CAPITA spesso che, dopo avervi spiegato i contenuti della prima parte del documento per cui vi si chiede una firma, velocemente il venditore passa a chiedervi una seconda firma: attenzione, raramente questa è per la privacy, in diversi casi contiene clausole sfavorevoli all acquirente». Il diritto di recesso: «Avete alcuni giorni, dopo l acquisto, per riportare il prodotto a chi ve l ha venduto. Ancora: se l acquirente deve lasciare un acconto, fatevi fare una ricevuta. Pagate con assegno o carta di credito». di ANTONIA CASINI NON E più tempo di galline dalle uova d oro. Eppure, i pisani continuano ad acquistare, anche quando il limite è stato superato. L allarme è del centro anti-usura della Misericordia. Molti, infatti, si indebitano sempre di più fra mutui, pagamenti rateali e accessi al credito. Anche se gli addetti al settore assicurano che le attività delle finanziarie si stanno riducendo. Le offerte in negozi e centri commerciali sono tante. E si gioca tutto su tassi e sconti. «Fino a poco tempo fa spiega Davide Bellaccini (Fiba Cisl) le normative sulle condizioni di tasso zero erano meno stringenti di oggi. Di fronte ad un Tan (ovvero al tasso di interesse annuale legato al finanziamento) dello 0%, il venditore poteva far pagare al cliente un Taeg (ovvero il tasso annuo effettivo globale) del 3 o 4%, comprendente le spese di inserimento o di gestione della pratica, le spese di istruttoria o di incasso della rata. Oggi non è più così: chi propone il tasso zero non può chiedere al cliente un centesimo in più della cifra del prodotto venduto. E infatti la proposta di tassi zero è in calo». CHE COSA SERVE Una dichiarazione dei redditi, olabustapaga più i documenti con le finalità LE RATE. Un sistema che è ancora di moda all ombra della Torre. Lo propongono piccoli negozi e le catene, come la Media World. «Abbiamo appena terminato una promozione - 10 rate a partire da un importo complessivo di 299 euro - con un tasso zero vero, non finto», spiegano dalla direzione pisana (il punto vendita è in via Matteucci). «Anche le spese di bollo sono a carico nostro». Da «Che Meraviglia!», in via Di Sterpulino acquisto oggi, ricevo a casa il prodotto dopo un mese dalla consegna della pratica e inizio a pagare a Pasqua. Il minimo da cui si parte è 500 euro, l opportunità è valida fino alla fine di ottobre. All Ipercoop di Navacchio «il cliente può utilizzare la finanziaria per il pagamento e ha a disposizione una carta revolving (che contiene una riserva di denaro da spendere, ndr): ciò che si acquista viene addebitato il mese dopo. Nessuna vendita a rate, però. «Ci pare poco etico», dicono dall ufficio comunicazione. «Il credito al consumo? Negli ultimi mesi si è decisamente contratto»: ne è convinto Bellaccini. «L umore dei consumatori, volge al pessimismo». «Un tempo gli fa eco Luca Scatena, segretario provinciale dei bancari Cisl quando il consumatore aveva fiducia in un futuro migliore, non rinunciava ad acquistare, ricorrendo alle aziende specializzate in credito al consumo. Oggi è più prudente. E anche le finanziarie vendono meno». «Aziende, non c è credito senza Confidi» «PICCOLE e Medie Imprese: non c è credito senza Confidi». A sostenerlo è la Confcommercio che insiste:«in un quadro economico in cui l economia italiana ha recuperato soltanto 2 dei 7 punti percentuali di Pil persi durante la crisi, l evoluzione del credito continua a risentire delle incertezze che ancora gravano sulla ripresa». Federico Pieragnoli, Ascom:«I ridotti volumi di attività che caratterizzano fasce estese del settore produttivo si riflettono sulla redditività delle impreseesullaqualitàdelcredito.nonacaso,neiprimitremesidel 2011 le banche hanno continuato a registrare consistenti flussi di sofferenze e i crediti alle imprese in difficoltà rimangono elevati, prossimi al 6% dei finanziamenti in corso». I Consorzi Fidi «svolgono un importante funzione nel facilitare l accesso al credito, soprattutto delle Pmi. La stessa Banca d Italia«ha mostrato come la mediazione dei Confidi rappresenti un efficace strumento nel migliorare le condizioni di accesso ai prestiti e nell aumentare la qualità del credito». Le«imprese associate ai Confidi ottengono finanziamenti a tassi di interesse più bassi». LA VOCE delle banche. «Ogni anno nella provincia di Pisa, fanno richiesta di finanziamento alla Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno oltre famiglie e imprese», racconta il vicedirettore Silvano Piacentini. «Le prime richiedono mutui o credito al consumo, mentre le seconde si rivolgono alla Cassa per finanziamenti finalizzati a investimenti, scorte o reintegro della liquidità aziendale». Rispetto all anno precedente «i mutui alle famiglie ed il credito al consumo registrano una leggera contrazione, mentre per quello che riguarda le imprese i dati sono sostanzialmente stabili, con variazioni nelle finalità dell intervento». Come fare. Le famiglie che vogliono richiedere un finanziamento devono presentare la dichiarazione dei redditi e/o busta paga, e la documentazione attestante la finalità dell investimento. Per quello che riguarda le imprese, l iter di istruttoria di una pratica di affidamento richiede al cliente l esibizione del bilancio aggiornato e della documentazione comprovante l investimento da finanziare. «Negli ultimi dodici mesi (da ottobre 2010) nella provincia di Pisa, il Monte dei Paschi di Siena ha erogato 46,6 milioni di euro sottoforma di mutui (finanziamenti di medio termine) a privati (l età media è di 43 anni), nello stesso periodo si sono perfezionati finanziamenti ad aziende per un importo complessivo di 46,8 milioni di euro», afferma Rosario D Amato, direttore Area territoriale Toscana Ovest (che presidia, tra gli altri, il territorio della provincia di Pisa. All ombra della Torre detiene il 15% del totale degli sportelli bancari presenti) di Mps. «Rispetto al periodo precedente continua abbiamo notato una tendenziale diminuzione per effetto di una forte frenata degli investimenti, sia privati che aziendali». Con il pacchetto «Combatti la crisi, 438 famiglie pisane, da gennaio 2010 ad oggi, hanno beneficiato della sospensione del pagamento delle rate del mutuo, per un valore complessivo di circa 41 milioni di euro». Stessi interventi nel comparto delle imprese, per la ristrutturazione finanziaria delle aziende in crisi.

6 MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE 2011 PRIMO PIANO PISA ROSARIO D AMATO LUCA SCATENA MUTUI, SONO 438 LE FAMIGLIE IL CONSUMATORE CHE DA GENNAIO 2010 PRIMA AVEVA PIU FIDUCIA HANNO SOSPESO IL NEL FUTURO E SPENDEVA PAGAMENTO semprepiù indebitati «Il tasso zero devo essere davvero tale» 3 CRISI Scadenze e compere. Come gestisci i tuoi risparmi? Clicca su QUANDO I CONTI NON TORNANO Molti privati accumulano più rate insieme fino a non poter più saldare la cifra dovuta «Troppi acquisti con le carte Le famiglie rischiano l usura» AL VERDE Molti pisani fanno fatica ad arrivare alla fine del mese anche per i troppi impegni extra presi Salvadanaio Secondo l ultimo sondaggio di Findomestic, è in calo il numero dei consumatori che vogliono comprare, nei prossimi tre mesi, unpcovacanze.inaumento chi vuole ristrutturare casa Il suggerimento Quando, per l acquisto diunprodotto,cisirivolge ad una finanziaria, magari convenzionata con il centro commerciale dove si fa l acquisto, valutare bene i pacchetti proposti LE VITTIME Accumulano pagamenti dilazionati nel tempo STRISCI la carta e via. Ci si pensa il prossimo mese. Ma poi, il mese successivo arriva prima del previsto, subentrano altre spese e si dimenticano gli acquisti precedenti. O, meglio, l importo. Così si aggiungono debiti su debiti. Non si riesce più a pagare. Con le scadenze e le altre urgenze, è facile cercare un modo per tappare il buco, che mano a mano, diventa una voragine. Il rischio, poi, in questa ricerca continua di liquidità è incappare in tassi da usura. Un quadro lo dà il centro prevenzione che ha sede alla Misericordia (in via Gentile da Fabbiano 1A al Cep, numero di telefono , segreteria , fax cordiapisa.org, tutte le mattine 8-14 e il pomeriggio su appuntamento). Dal 2001 al 2010 sono state ascoltate 324 persone. Che continuano ad aumentare. «Il nostro intervento chiarisce subito Giuseppe De Risi è sottoposto alla legge 108 del 1996». «L anno scorso è stato erogato un milione e 100mila euro circa di finanziamenti con le nostre garanzie». Si va da un minimo di mille, duemila euro fino ad un massimo di mila. Se esistono i presupposti si compilano i moduli e si spediscono a Siena, dove la fondazione delle Misericordie che gestisce il fondo rilascia la fideiussione. L ultima parola, però, spetta alle banche che fanno parte della rete. LE VITTIME. «Sono single o pensionati che si sono indebitati avendo di base un mutuo e comprando a rate divani, tv e mobili». O famiglie che hanno fatto male i conti. «I privati aggiunge De Risi fanno spesso estremo ricorso al credito al consumo che viene concesso con facilità. Essendo di estrazione bancaria (come molti degli altri dieci volontari del centro, fra cui si trovano anche rappresentanti dell Inail e dell ispettorato del lavoro, ndr) dico che se venissero fatte indagini di tipo bancario, molti prestiti non verrebbero erogati. Molte rate, infatti, sono superiori al reddito». Il vortice. «Ho urgenza di coprire lo scoperto, vengo tirato per la giacchetta. Ecco, lo tacito ma apro un altra buca. E così via. Un fenomeno che, rispetto al passato, si è incrementato. Sono molte le situazioni del genere. Alcune società, oltre che fare prestiti, concedono anche carte per acquisti». Tra le più pericolose. Lo sportello alla Misericordia ha contatti mensili. «Non facciamo nuova finanza ma sistemiamo il pregresso. Valutiamo la condizione di reddito per far fronte all impegno e di serietà, naturalmente. Poi chiudiamo il rilascio della garanzia con fondi regionali. La banca è libera di accettare o meno. Ma a volte capita che siano gli stessi istituti che, quando vedono che qualcuno è indifficoltà, lo indirizzano da noi». an. cas.

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

FAQ BUONO SCUOLA. 3) D _ Nella tabella in cui vengono elencati tutti i componenti la famiglia con quale ordine bisogna inserire i componenti?

FAQ BUONO SCUOLA. 3) D _ Nella tabella in cui vengono elencati tutti i componenti la famiglia con quale ordine bisogna inserire i componenti? FAQ BUONO SCUOLA DATI ANAGRAFICI 1) D Siamo genitori separati con residenze diverse, quale indirizzo indicare nella domanda? R _ Quello del genitore richiedente. COMPOSIZIONE DELLA FAMIGLIA 1) D _ Mio

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO I PRESTITI AGEVOLATI SONO DELLE FORME DI FINANZIAMENTO (

Dettagli

Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it

Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it Modulo di richiesta di finanziamento Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it OGGETTO: Programma di microcredito con il sostegno del FONDO SPES

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

a) 1670 b) 2285 c) 4520 d) 1300 b a) 865000 b) 640000 c) 725000 d) 645000 d a) 1 b) 2 c) 3 d) Non è possibile calcolarlo

a) 1670 b) 2285 c) 4520 d) 1300 b a) 865000 b) 640000 c) 725000 d) 645000 d a) 1 b) 2 c) 3 d) Non è possibile calcolarlo RB00001 Una banca offre un interesse sui suoi conti correnti a) 1.5 euro b) 3 euro c) 150 euro d) 300 euro b dello 0.05% annuo in capitalizzazione semplice. Quanto si ottiene di interessi investendo per

Dettagli

Guida per i venditori

Guida per i venditori Guida per i venditori Vendere un azienda può essere complicato e impegnativo ed è generalmente un evento che si presenta una volta nella vita. Vi preghiamo di leggere con attenzione i seguenti paragrafi.

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI I pensionati vivono meglio e più a lungo. Sono sempre più una parte rilevante della popolazione italiana, un segmento demografico fiorente,

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO... GUIDA SUI MUTUI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...7 MUTUO A DUE TIPI DI TASSO...8 MUTUO A TASSO

Dettagli

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO II I destinatari del diritto Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

www.regione.lombardia.it LA CASA PER LE FAMIGLIE LOMBARDE

www.regione.lombardia.it LA CASA PER LE FAMIGLIE LOMBARDE www.regione.lombardia.it LA CASA PER LE FAMIGLIE LOMBARDE Ascolto, attenzione, accompagnamento verso il bisogno primario della casa. Questo è l impegno costante che Regione Lombardia garantisce alle giovani

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI

BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI 1 PREVENIRE I RISCHI si può? Sì, prima di avviare l impresa, con realismo e piedi per terra business plan (fatto da soli, vedi sito www. pd.camcom.it, miniguide) 2 PREVENIRE

Dettagli

Premessa. Gilberto Pichetto Presidente del gruppo regionale

Premessa. Gilberto Pichetto Presidente del gruppo regionale Settembre 2014 Premessa Se prima la difficoltà abitativa era un problema, ora è una vera e propria emergenza. Il perdurare della crisi economica rende le famiglie sempre più povere ed insostenibili i costi

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI Economia aziendale è una disciplina che studia l azienda; è un insieme di persone e di beni con un organizzazione e uno scopo: SODDISFARE I BISOGNI. Le aziende si

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Vuoi far decollare la tua attività professionale ma sei stanco delle solite soluzioni?

Vuoi far decollare la tua attività professionale ma sei stanco delle solite soluzioni? Vuoi far decollare la tua attività professionale ma sei stanco delle solite soluzioni? Valore Professioni sostiene i liberi professionisti con una gamma di prodotti dedicati. Il Gruppo UniCredit è uno

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

L anno 2009, il giorno 9 del mese di Aprile, in Arezzo, presso la Sede della Provincia di Arezzo, sono presenti:

L anno 2009, il giorno 9 del mese di Aprile, in Arezzo, presso la Sede della Provincia di Arezzo, sono presenti: PROTOCOLLO D INTESA PER IL SOSTEGNO AI LAVORATORI DELLA PROVINCIA DI AREZZO CHE HANNO MATURATO IL DIRITTO ALLA CORRESPONSIONE DA PARTE DELL INPS DEL TRATTAMENTO DI MOBILITA O DI CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 PREAMBOLO... 1. 1 CAPO I - Oggetto... 2. 2 Art. 1 - Oggetto... 2

4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 PREAMBOLO... 1. 1 CAPO I - Oggetto... 2. 2 Art. 1 - Oggetto... 2 4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 Legge regionale 2 agosto 2013, n. 45 famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale. Interventi di sostegno finanziario

Dettagli

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane COMUNICATO STAMPA Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Aumentano gli ottimisti sulle prospettive dell Italia e calano i pessimisti In attesa che la ripresa

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS

VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS VERIFICATE IL VOSTRO MODELLO DI BUSINESS Chiarimenti per applicare questa monografia? Telefonate al nr. 3387400641, la consulenza telefonica è gratuita. Best Control Milano www.best-control.it Pag. 1 Dovete

Dettagli

Come ottenere prestiti dalle banche anche se protestati e cattivi pagatori SOLUZIONI RAPIDE

Come ottenere prestiti dalle banche anche se protestati e cattivi pagatori SOLUZIONI RAPIDE Come ottenere prestiti dalle banche anche se protestati e cattivi pagatori 6 SOLUZIONI RAPIDE Cari lettori, in questa dura, durissima contingenza economica in cui ci troviamo a vivere, sono molte le persone

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci.

Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci. Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci. Debiti verso fornitori Importi dovuti ai fornitori. Crediti

Dettagli

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO BIKE TO WORK Di Giulio Valesini FUORI CAMPO Se andate a lavoro in bicicletta il comune vi paga. L ha proposto ai suoi cittadini il sindaco di Massarosa. Un paese in provincia di Lucca, che indossa di diritto

Dettagli

RELAZIONE AL PROGETTO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA LEGGE SUL DIRITTO ALLO STUDIO

RELAZIONE AL PROGETTO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA LEGGE SUL DIRITTO ALLO STUDIO RELAZIONE AL PROGETTO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA LEGGE SUL DIRITTO ALLO STUDIO Ecc.mi Capitani Reggenti, On.li Membri del Consiglio Grande e Generale Con il provvedimento che sottoponiamo al Consiglio Grande

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA Factoring tour: Brescia - Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa (10 ottobre 2006 ) Giuseppe Masserdotti - Stefana S.p.A. Il factoring come soluzione ad alcune problematiche

Dettagli

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro.

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro. FAQ (frequently asked questions) DOMANDE GENERICHE! Cosa è IntesaBridge? È un nuovo servizio che i Politecnici propongono ai propri studenti: un prestito personale (sotto forma di scoperto di conto corrente)

Dettagli

Verificate il vostro modello di business

Verificate il vostro modello di business Verificate il vostro modello di business a cura di Luigi Pavan Best Control www.best-control.it Dovete predisporre il modello di business per la vostra nuova attività o dovete verificare se quello esistente

Dettagli

No, grazie! Si nota una certa tensione nel mercato immobiliare mondiale, quello italiano sembra resistere egregiamente. A cura di Donato Palombella

No, grazie! Si nota una certa tensione nel mercato immobiliare mondiale, quello italiano sembra resistere egregiamente. A cura di Donato Palombella CRISI NEL MERCATO immobiliare? No, grazie! Si nota una certa tensione nel mercato immobiliare mondiale, quello italiano sembra resistere egregiamente. A cura di Donato Palombella 36 CRISI NEL MERCATO IMMOBILIARE?

Dettagli

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa...

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa... Hai riscontrato che accendere un mutuo oggi è piuttosto complicato e non sempre conveniente? Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa... Immagina di poter: entrare subito nella

Dettagli

Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45

Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45 Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45 Interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale. Pubblicata

Dettagli

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005.

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005. Il chicco di caffè Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005 Ins. Silvia e Martina ci parlano del caffè Noi acquistiamo il caffè al supermercato: lo troviamo sotto forma di confezioni

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

IN FUTURO LA TUA CASA. RISPARMIO CASA.

IN FUTURO LA TUA CASA. RISPARMIO CASA. IN FUTURO LA TUA CASA. RISPARMIO CASA. 1 Indice 1. Che cos è il Risparmio Casa?...3 2. Come funziona il Risparmio Casa?...4 3. Come ottenere un Mutuo Risparmio Casa?... 5 4. Come restituire il Mutuo Risparmio

Dettagli

DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING

DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING DAVIDE COLONNELLO LE BASI DEL FOREX TRADING Guida Pratica per Evitare gli Errori da Principianti e Imparare a Guadagnare con il Forex 2 Titolo LE BASI DEL FOREX TRADING Autore Davide Colonnello Editore

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

ALLA FINE DEL MESE Storie di persone, difficoltà e vie d uscita. www.ambulatorioantiusura.it

ALLA FINE DEL MESE Storie di persone, difficoltà e vie d uscita. www.ambulatorioantiusura.it ALLA FINE DEL MESE Storie di persone, difficoltà e vie d uscita www.ambulatorioantiusura.it Perché leggere questo opuscolo? Tre storie diverse, lo stesso problema Negli ultimi anni la fascia di soggetti

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Il Gruppo Banca Sella vince il Cerchio d Oro dell Innovazione Finanziaria

Il Gruppo Banca Sella vince il Cerchio d Oro dell Innovazione Finanziaria Il Gruppo Banca Sella vince il Cerchio d Oro dell Innovazione Finanziaria Il nuovo sistema di mobile payment UP Mobile si aggiudica il riconoscimento promosso dall Associazione Italiana Financial Innovation

Dettagli

AVVISO COMUNE. Tutto quello che è utile sapere

AVVISO COMUNE. Tutto quello che è utile sapere AVVISO COMUNE Tutto quello che è utile sapere Per aiutare le piccole e medie imprese del paese a contrastare le difficoltà finanziarie collegate alla crisi, arrivando al momento della ripresa nelle migliori

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e anche

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI - 2 - Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA

PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA In data 2013 in Torino tra Provincia di Torino (di seguito Provincia ) Unicredit Banca (di seguito

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM?

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? LA MEDIAZIONE CIVILE COSTA DI PIU O DI MENO DI UNA CAUSA NORMALE? Costa molto di meno. Per una mediazione relativa ad una lite

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Non riflette la qualità dell insegnamento Ma tornando adesso allora a chi sono i Contadini di adesso

Non riflette la qualità dell insegnamento Ma tornando adesso allora a chi sono i Contadini di adesso Intervistato: Sebastiano Villani, Dirigente Scolastico di Stigliano e Aliano Soggetto: «Luigini» e «Contadini» oggi Luogo e data dell intervista: Stigliano, agosto 2007 Audio file: Villani Il problema

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

www.regione.lombardia.it LA CASA PER LE FAMIGLIE LOMBARDE

www.regione.lombardia.it LA CASA PER LE FAMIGLIE LOMBARDE www.regione.lombardia.it LA CASA PER LE FAMIGLIE LOMBARDE AGEVOLAZIONI ALLE GIOVANI COPPIE PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA Regione Lombardia e ABI, in collaborazione con Finlombarda S.p.a., supporta le

Dettagli

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi MATCHING 24 / 11 /2009 Seminario Studiare I consumi: Imparare dalla crisi Quanto più la ripresa sarà lenta, tanto più la selezione delle aziende sul mercato sarà rapida. È fondamentale uscire dalle sabbie

Dettagli

UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin. Lettura della storia

UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin. Lettura della storia UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin Lettura della storia La famiglia Ratti vive in un ripostiglio di una bella casa. In questa famiglia i ruoli sono chiari: il padre va a lavorare ogni mattina e la

Dettagli

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile!

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! Pagina 1 di 6 Search PENSIONI blog Europa Informazioni Notizie Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2014-08:24 RSS In Notizie Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! 29 marzo 2014-08:24

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione

FRANCHISING DI: commercializzazione prodotti Erogazione di servizi produzione SCHEDA PROGETTO E PROFILO RICHIESTO PER L AVVIO DELL INIZIATIVA Le informazioni riportate in questo documento sono fornite dal franchisor e costruite sull analisi storica dell andamento dei punti vendita.

Dettagli