INFORMA SAN CESAREO. Cari concittadini, ad un anno esatto. L AMMINISTRAZIONE DI IL COMUNE A CASA TUA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMA SAN CESAREO. Cari concittadini, ad un anno esatto. www.comune.sancesareo.rm.it L AMMINISTRAZIONE DI IL COMUNE A CASA TUA"

Transcript

1 NOTIZIARIO COMUNALE DI SAN CESAREO L AMMINISTRAZIONE DI SAN CESAREO INFORMA IL COMUNE A CASA TUA Il saluto del Sindaco Cari concittadini, ad un anno esatto dall uscita del primo numero di San Cesareo Informa e sulla scia del consenso manifestato da molti di voi per questa nostra iniziativa, anche quest anno entriamo nelle vostre case per fare il punto sull attività comunale, visto che purtroppo non è sempre facile avere un contatto diretto con tutti. Uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati ad inizio mandato era proprio quello di assicurare trasparenza di operato e piena informazione sugli interventi effettuati o in fase di attuazione nel territorio comunale, e con la pubblicazione di questo notiziario comunale intendiamo tener fede alla promessa fatta. Sono passati due anni e otto mesi dall inizio di questa avventura amministrativa ed è doveroso ringraziare ancora tutti coloro che ci hanno accordato tanta fiducia esprimendo il proprio voto a nostro favore. Ringrazio tutti gli eletti nel Consiglio comunale confidando nella continuativa e fattiva collaborazione, fondamentale e necessaria per poter raggiungere gli obiettivi prefissati. Nelle pagine interne del giornale troverete notizie ed informazioni sull attività dell Amministrazione comunale, vi invito a leggerle e ad inviarci le vostre osservazioni, i vostri suggerimenti e anche le vostre critiche. Magari attraverso il modulo di invio del sito internet del Comune. Serviranno certamente a migliorare e a rendere più efficace il nostro operato. Non voglio rubare altro spazio, ringrazio ancora una volta tutti: Consiglieri comunali, sia di maggioranza che di minoranza, il personale del Comune e voi cittadini, per il notevole aiuto che quotidianamente mi date nel mandare avanti questa Amministrazione comunale, perchè io la rappresento, ma l Amministrazione comunale siete tutti voi. Mi permetto di porgere a tutti voi i miei più sinceri Auguri affinché il nuovo anno sia all insegna della Salute e della Serenità. Pietro Panzironi Anno 2 numero 1 dicembre 2010 Comune di San Cesareo Giornalino amministrativo a distribuzione gratuita

2 LA GIUNTA COMUNALE Pietro Panzironi Sindaco Alessandra Sabelli Pubblica Istruzione, Assistenza scolastica, Trasporto Scolastico, Mensa Scolastica ed altri servizi in ambito scolastico Edilizia Scolastica Politiche di Pari Opportunità femminile Protezione Civile Vittorio Paglia Servizi alla Persona Politiche Sanitarie, Politiche Sociali con riferimento all Infanzia e alla Devianza Sociale Giovanile, Servizi di Prevenzione e Riabilitazione, Assistenza Sociale, Strutture Residenziali e Ricovero per Anziani Concessione contributi a indigenti e persone svantaggiate Rapporti con il Centro Sociale Anziani, la Croce Rossa ed altre associazioni con fini sociali Francesco Tufi Lavori pubblici Gestione, Tutela e Manutenzione del Patrimonio Parcheggi pubblici e procedure Espropriative Massimo Mattogno Vicesindaco Affari Generali, Istituzionali e Legali Bilancio e Programmazione Economico Finanziaria Politiche di Organizzazione, di Gestione, Formazione del personale ed Occupazionali Rapporti con Società Partecipate Gestione Farmacia comunale Biblioteca comunale Innovazione Tecnologica e Sistemi informatici, Anagrafe ed Urp Gestione Concessione contributi ad enti ed associazioni Adriano Bianchi Attività Produttive e Commercio Agricoltura Caccia e Pesca Fiere e Mercati Programmazione e Disciplina dei Circhi Equestri e degli Spettacoli Viaggianti Achille Mastracci Sport ed Organizzazione di eventi sportivi - Manutenzione, Gestione ed uso di tutte le strutture e gli impianti sportivi comunali IL SEGRETARIO E DIRETTORE GENERALE Avv. Alfonso Migliore CONSIGLIO COMUNALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Filippo Mariani PERIODICO DEL COMUNE DI SAN CESAREO In attesa di registrazione presso il Tribunale Civile di Tivoli DIRETTORE RESPONSABILE Laura Ferri REDAZIONE La Giunta Comunale Stefano Roma Michele Rossi Salvatore Schiano Luciana Scipioni Arianna Bellia Antonio Bianchi Ilaria Ienne Angelo Pera Settimio Sabelli IMPAGINAZIONE GRAFICA E STAMPA Grafomedia s.r.l. Giorgio Vinciguerra Si ringrazia la fotografa Serenella Loreti per le immagini gentilmente concesse 2 San Cesareo INFORMA

3 2011: L ANNO DELLA SVOLTA PROSEGUE A GONFIE VELE IL PROGRAMMA DI MANDATO di Pietro Panzironi Il 2011 rappresenterà un anno decisivo perché costituirà il vero e proprio banco di prova che l Amministrazione stessa deve affrontare per verificare ciò che in soli due anni e otto mesi di governo è riuscita a realizzare, ponendo solide fondamenta per il futuro. Obiettivo fondamentale della nostra azione di governo è soprattutto quello di erogare ai cittadini tutti i servizi essenziali di cui hanno bisogno, migliorandone l offerta sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo; il tutto condìto con l introduzione di considerevoli novità all interno del sistema comunale, nel rispetto delle vigenti norme di legge, anche a costo di decisioni politiche particolarmente forti, al fine di abbellire la nostra ridente cittadina, sviluppare l offerta sotto il profilo ambientale e turistico, regalare al paese un aspetto pulito, ordinato, piacevole. Ed infatti il rispetto della cosa pubblica deve rappresentare un obiettivo di tutti, amministrazione e cittadinanza, perché la migliore forma di controllo è quella sociale, quella dei cittadini che con senso civico aiutano coloro che sono deputati a controllare il rispetto delle norme di comportamento. Colgo allora l occasione per ringraziare di cuore quei cittadini che in quest anno hanno collaborato con noi, fornendoci notizie e segnalazioni sui trasgressori della mia ordinanza emanata in materia di igiene urbana. Anche grazie a queste azioni di buon senso civico è stato possibile comminare sanzioni amministrative a chi sporca la città senza rispetto. Ma il 2011 sarà anche l anno della raccolta differenziata perché è in corso di espletamento la gara d appalto per individuare la ditta che si occuperà di questo essenziale servizio, che ci consentirà di fare un ulteriore salto di qualità, migliorando gli standards qualitativi e quantitativi a beneficio della cittadinanza, che però dovrà collaborare e condividere la decisione. Così come importante dal punto di vista ambientale è il nostro obiettivo di puntare alle energie rinnovabili. Abbiamo infatti commissionato ad un consorzio universitario la redazione di un piano di intervento per la produzione di energia da fonti rinnovabili che consentirà a San Cesareo di divenire una realtà modello per le politiche in campo energetico - ambientale. San Cesareo deve trasformarsi nel cuore pulsante del nostro comprensorio, divenendo un fiore all occhiello per tutta la comunità; ciò grazie anche al nuovo piano regolatore su cui stiamo lavorando alacremente, nonostante le continue modifiche legislative che stanno intaccando gli ambiti di competenza dei soggetti deputati ad approvare i piani regolatori dei comuni. Sempre in materia urbanistica abbiamo inoltre adottato il piano di zonizzazione acustica, consultabile anche attraverso il nostro sito internet, e provveduto ad informatizzare la cartografia urbanistica comunale rendendola accessibile a tutti attraverso lo stesso sito. Nella prospettiva di concludere questa trasformazione nel più breve tempo possibile, il paese sta diventando un cantiere aperto rispettando programmi e tempi di attuazione, come descriverò brevemente nelle pagine che seguono, nonostante che a volte la necessità di acquisire pareri o nullaosta da enti sovraordinati allunghi l inizio dei lavori. Ma non solo grandi opere: sarà nostra cura guardare anche e soprattutto agli interventi di abbellimento della città, convinti che i piccoli lavori di arredo urbano migliorano il rapporto con il cittadino. In un momento di profonda crisi, però, l attenzione sarà sempre rivolta alle famiglie e ai giovani, anche cercando di creare delle nuove opportunità di lavoro, seppure a tempo determinato, secondo i bisogni e le disponibilità economiche dell Ente; a ciò si aggiunge il costante impegno del settore Politiche Sociali, che periodicamente sfocia nell attivazione di progetti particolarmente validi che riescono a dare un attimo di sollievo alle famiglie che vivono situazioni di disagio. L Amministrazione deve affrontare delle problematiche di natura strettamente economica. I comuni stanno infatti vivendo difficoltà gravissime, in particolare quelli, come il nostro, soggetti al patto di stabilità interno, i cui vincoli e limitazioni sono ormai divenuti insopportabili. Quello che viene motivato e comunicato a livello centrale come taglio agli sprechi, in realtà sta intaccando servizi essenziali, come i servizi alla persona. Sono pure a rischio attività fondamentali per la crescita sociale e il normale sviluppo delle relazioni interpersonali, quali quelle culturali, sportive, ricreative e d intrattenimento, fondamentali per tenere insieme una collettività. Pur avendo un bilancio sano e la disponibilità di sufficienti risorse finanziarie, siamo stati costretti a rinviare pagamenti, o addirittura, posticipare scelte importanti per la città e la sua vivibilità. Ma nonostante ciò, proprio grazie alla virtuosità del nostro bilancio, abbiamo beneficiato degli effetti del Patto di Stabilità Regionalizzato ottenendo un bonus di 1milione e 800mila euro, somma che ci ha consentito di pagare gran parte dei corrispettivi dovuti ai fornitori e appaltatori, e quindi di onorare gli obblighi assunti. Ma non finisce qui perché l Amministrazione intende perseguire il potenziamento dell organizzazione interna, sia attraverso la valorizzazione delle valide professionalità presenti all interno della macchina amministrativa, favorendo sempre di più la partecipazione a corsi di formazione altamente qualificanti, nonché portando a compimento le procedure concorsuali in atto per la copertura dei posti vacanti, come l assunzione dei due operai comunali, che permetteranno all ente di gestire in economia servizi indispensabili per la comunità, con conseguenti e notevoli risparmi per il bilancio comunale. Siamo infatti e per questo la nostra attenzione è massima sulle politiche del personale, ben consci che è necessario puntare su strutture organizzative flessibili e sul principio dell intercambiabilità dei ruoli, in modo da consolidare un sistema gestionale interno stabile, ossia in grado di reggere ad ogni circostanza di cambiamento sopravvenuta. La crescita organizzativa ci ha indotto anche a prevedere la realizzazione di un nuovo palazzo comunale, moderno e confortevole sia per i cittadiniutenti che per i dipendenti, che dovrebbe essere realizzato nel Così come si rende necessario lavorare per l istituzione di un istituto scolastico superiore secondario, oramai indispensabile per una realtà in espansione come San Cesareo. Anche questo è un mio progetto per il quale mi batterò in tutte le sedi. Vi saluto tutti, nell auspicio che i comuni tornino al più presto ad essere protagonisti del loro territorio, vedendosi restituita quell autonomia ancora garantita dalla Costituzione Italiana.Vi saluto tutti, nella certezza che, alla conclusione del mandato ricevuto, anche grazie alla Vostra collaborazione di idee e partecipazione, questa amministrazione potrà comunicare con orgoglio di aver contribuito a migliorare la città e il territorio che amiamo. San Cesareo INFORMA 3

4 SCUOLA: INAUGURATI I MODULI ABITATIVI Sono stati inaugurati il 4 ottobre scorso, alla presenza del vescovo Mons. Domenico Sigalini, i moduli abitativi della scuola dell Infanzia. Le nuove aule, realizzate seguendo scrupolosamente tutte le norme di sicurezza, sono molto spaziose, con soffitti alti tre metri, ciascuna dotata di servizi igienici a misura di bambino, come indicato dal metodo Montessori. La struttura, per una superficie complessiva di 420mq, si compone di quattro aule con relativi servizi igienici, uno spazio comune per i giochi di 60mq, un locale di servizio, un bagno per i docenti, un bagno per disabili e un locale tecnico con deposito. Sul fronte sicurezza nulla è stato lasciato al caso con porte d emergenza ovunque, comprese le aule, dotate di cicalini che avvisano con un allarme l apertura accidentale della porta da parte dei bambini, un sistema antincendio con rilevatore di fumi, luci di emergenza, prese ed interruttori con alveolo protetto e strutture portanti in acciaio con sovrapponibilità a tre livelli e antisismici. Tutti gli spazi sono stati studiati per accogliere al meglio alunni ed insegnanti. Nonostante i continui tagli e il regime di ristrettezze imposti dal Governo, contrariamente alle scelte adottate da altri comuni della provincia, afflitti dai medesimi problemi di emergenza scolastica, abbiamo ritenuto opportuno soddisfare tutte le richieste facendo una scelta politica ben precisa che privilegia il settore scolastico e l educazione delle giovani generazioni. La mia più grande emozione è stata quella di vedere i genitori soddisfatti e contenti dell operato di questa amministrazione. NUOVO DEPURATORE E CENTRO PARROCCHIALE A PRATO RINALDO Un altra opera a cui teniamo molto, e che era ferma da anni, è la realizzazione dell impianto fognario e depuratore in località Prato Rinaldo. Grazie all intesa raggiunta con il Comune di Zagarolo è in fase di pubblicazione la gara d appalto per l aggiudicazione dei lavori. L opera, per un importo complessivo di 769mila euro, servirà circa 1200 utenti, risolvendo definitivamente il grave problema igienico sanitario di scarico al suolo. Ma le novità per Prato Rinaldo non finiscono qui. Abbiamo approvato, infatti, lo studio di fattibilità del nuovo Complesso Parrocchiale, facendo richiesta di contributo alla Regione Lazio. Il primo stralcio del progetto, già inserito nel Programma delle Opere Pubbliche , prevede la realizzazione di un edificio polifunzionale di 350mq articolato su due livelli, che sarà a servizio della parrocchia per attività legate al mondo dell associazionismo e della cultura, ed un ampio parcheggio di 35 posti auto. L area circostante sarà lasciata a verde con la messa a dimora di nuove alberature compatibili con il contesto paesaggistico nel quale è inserito l intervento. La progettazione è stata redatta prevedendo la possibilità di un futuro ampliamento per la costruzione di un edificio di culto. La scelta di realizzare il nuovo Complesso Parrocchiale nell area compresa tra via Sciarria e via Anzuini, che verrà attuata in coincidenza della concessione regionale, è stata ponderata prendendo in analisi la convenienza localizzativa sia in termini di centralità rispetto al nucleo abitato della località in questione sia in termini di accessibilità. Prato Rinaldo presenta una forte carenza di spazi destinati ad attività di volontariato e di aggregazione culturale e sociale, pertanto il centro parrocchiale risponderà appieno a tali esigenze. 4 San Cesareo INFORMA

5 A COLLE MARCELLI IL PRIMO CIMITERO DEL PAESE Nel mese di novembre abbiamo stipulato in Comune il contratto di concessione per la realizzazione e gestione del cimitero comunale di San Cesareo. Un importante obiettivo raggiunto ed atteso da tempo dalla cittadinanza. Si tratta di una grande opera che sarà realizzata a costo zero. Infatti, nessun esborso graverà sulle casse del Comune, né di progettazione, né di costruzione e né di gestione, essendosi l Amministrazione avvalsa della moderna e complessa procedura di project financing. L opera, che comporta un investimento di circa 10 milioni di euro, sarà realizzata in località Colle Marcelli, avrà una superficie di circa mq e prevede una capienza di loculi, 12 cappelle, 102 edicole funerarie, 1984 ossari/urne e 456 sepolture a terra. In fase di progettazione sono state individuate anche le possibili linee di ampliamento del cimitero in previsione del fabbisogno futuro. Il cimitero di San Cesareo sarà inoltre dotato di un impianto di cremazione, di camere mortuarie e sala autopsia, oltre che di tutti i servizi richiesti dalle normative vigenti in materia. Siamo davvero orgogliosi di poter consegnare alla cittadinanza un opera attesa da anni. L iter è stato piuttosto complesso, e non privo di intoppi ma alla fine ce l abbiamo fatta. I cittadini avranno finalmente un luogo proprio dove poter assicurare una degna sepoltura ai loro congiunti senza doversi servire dei camposanti dei comuni limitrofi. Coloro i quali sono interessati a prenotare le concessione di loculi o di altre tipologie cimiteriali possono recarsi presso gli uffici del concessionario (Co.Ge.Go. S.p.a.), siti in via Filippo Corridoni n. 152/A Tel , dove potranno ricevere tutte le informazioni del caso. UN MODERNO CENTRO POLIFUNZIONALE Attualmente San Cesareo manca di una struttura al coperto in grado di ospitare eventi da grandi numeri e di un certo rilievo. Il nuovo Teatro Auditorium e la rinnovata Biblioteca comunale, benché rappresentino già dei fiori all occhiello del nostro comune, hanno però una capienza piuttosto limitata. Per questo abbiamo deciso di realizzare in via Maremmana III Inferiore, sull area attualmente occupata dai capannoni in disuso, denominati Ex CPO un nuovo edificio da adibire a sala mostre, convegni, eventi e manifestazioni pubbliche. I lavori, già iniziati, prevedono la demolizione del vecchio immobile e la realizzazione di un nuovo edificio delle stesse dimensioni, ma moderno e funzionale, e, soprattutto, adattabile alle diverse necessità dell Amministrazione. Il fabbricato, che si articolerà su un unico livello, sarà edificato con strutture di tipo prefabbricato e pilastri in cemento armato, mentre la copertura sarà in legno lamellare. La nuova struttura, che avrà un costo complessivo di 900mila euro, fungerà dunque da polo culturale, rispondendo in maniera adeguata alle attuali esigenze della popolazione. San Cesareo INFORMA 5

6 SCUOLA DELL INFANZIA A COLLE LA NOCE È finalmente del moderno ed attrezzato parco giochi, sempre più frequentato dai bambini. aperto il cantiere dei lavori per la realizzazione della nuova Scuola dell Infanzia di Colle la Noce. La scuola, che comporterà una spesa complessiva di ,00 euro, ospiterà tre sezioni in grado di contenere un totale di 90 bambini e sarà dotata di diverse aree verdi, di spazi per attività a tavolino e attività speciali, di luoghi per la mensa e per l assistenza, oltre ad un ampio parcheggio per genitori ed insegnanti. Il progetto preliminare era stato uno dei primi provvedimenti approvati dalla Giunta Panzironi, segno del forte interesse dell Amministrazione comunale alle esigenze sociali ed educative dei bambini, nonché ai bisogni delle famiglie. Un intervento che inoltre testimonia quanto l amministrazione tenga a cuore il miglioramento degli standards qualitativi della zona 167 di Colle la Noce, come dimostrano i già conclusi interventi di sistemazione delle aree a verde e di realizzazione Realizzare una scuola materna a Colle la Noce, in zona 167 è un atto dovuto nei confronti della popolazione, cresciuta negli ultimi anni in maniera esponenziale. Le famiglie potranno finalmente contare su servizi di qualità e nuovi ambienti, dove far crescere i propri figli oltre ad una didattica e una formazione d eccellenza. La nuova Scuola dell Infanzia andrà così a sopperire a quella carenza di aule scolastiche per i piccoli di San Cesareo, che si era già presentata per l anno scolastico in corso e alla quale abbiamo risposto in maniera seria e puntuale con la realizzazione dei nuovi moduli abitativi. Si tratta di un ulteriore segnale di concretezza di questa Amministrazione che dimostra un attenzione costante nei confronti del mondo della Scuola, autentico centro di gravità per un equilibrata crescita culturale e sociale del nostro paese. TANGENZIALE IN ARRIVO Il 2011, come già anticipato, sarà un anno decisivo per la viabilità con la realizzazione della Tangenziale. I lavori saranno suddivisi in due fasi: in un primo stralcio verranno collegate via Monte di Casa e la SR Casilina, mentre, successivamente, con un secondo intervento verrà realizzato l ulteriore tratto che collegherà la stessa via Monte di Casa al casello dell autostrada MI-NA, decongestionando definitivamente il traffico nell intera area. L opera, finanziata dalla Regione Lazio per un importo pari a 1 milione e 635 mila euro, consentirà una definitiva soluzione al problema degli incolonnamenti che affliggono questo importante nodo per molte ore al giorno, dando continuità alla mobilità di transito e consentendo ai veicoli una percorribilità più veloce e sicura. Si tratta di un infrastruttura che garantirà di rafforzare il ruolo e l importanza di San Cesareo, sempre più centro nevralgico di tutta l area a Sud di Roma. L opera in questione prevede la riqualificazione di via della Pitocchiosa, di via di Colle Nobeletto e la realizzazione di un nuovo tratto in via Colle delle Capanne. Nel progetto sono previsti inoltre ampi marciapiedi che, oltre a consentire una migliore percorribilità del tratto viario anche ai pedoni, contribuiranno a conferire un aspetto gradevole all intera opera. DUE ROTATORIE PER SNELLIRE IL TRAFFICO Realizzare una mobilità più snella, fluida e soprattutto sicura non è un utopia. Per risolvere l atavico problema del traffico veicolare su via Casilina realizzeremo due rotatorie, eliminando definitivamente due incroci classificati a rischio. Le rotatorie, oltre a garantire un migliore deflusso del traffico in entrata ed uscita dal paese, avranno la funzione di rimodellare il transito viario disciplinando le precedenze, per una migliore tutela di pedoni e automobilisti. La rotatoria al Km 29,800, in particolare, comporterà la riqualificazione dell intera area ex Cotral con la realizzazione di pubblica illuminazione, marciapiedi ed arredi urbani, migliorando notevolmente, anche sotto l aspetto del decoro urbano, uno dei principali accessi al centro cittadino. 6 San Cesareo INFORMA

7 11 APRILE UN COMPLEANNO INDIMENTICABILE VENTI ANNI DI AUTONOMIA, E FESTA GRANDE IN PAESE L 11 aprile 2010, San Cesareo ha spento le sue prime venti candeline. Sono passati venti anni infatti, da quell agognata autonomia ottenuta a suon di proteste e barricate su via Casilina. E la legge regionale n.32 del 23 marzo 1990, a decretare il distacco ufficiale di San Cesareo dal comune di Zagarolo. Un indipendenza che per la comunità sancesarese ha rappresentato una conquista importante, visto che tanto si era adoperata affinché questa entità avesse un proprio gonfalone, un proprio stemma, un proprio statuto e divenisse così un Comune a se e non un aggregato del comune di Zagarolo. Del villaggio di capanne sorto intorno al 1700 per mano dei contadini di Capranica Prenestina, che ne lavoravano le terre per conto della famiglia Rospigliosi Pallavicini, oggi ne rimane qualche piccola testimonianza. Grazie anche all alacre impegno profuso dalle amministrazioni succedutesi negli anni e vantando anche una strategica posizione geografica, San Cesareo è divenuta un importante e ridente cittadina dell agro romano proiettata verso i 15mila abitanti, ricca di storia e tradizioni, con un centro industriale solido e produttivo. Un anniversario importante dunque, che l amministrazione comunale ha festeggiato in grande stile con ospiti d eccezione del calibro di Sabrina Ferilli e Valerio Scanu. È stato un compleanno indimenticabile, d altro canto le immagini parlano da sole San Cesareo INFORMA 7

8 di Massimo Mattogno Raccontare in poche righe il lavoro di un anno non è semplice. Dalle attività della biblioteca alla lotta all evasione fiscale, dall istituzione del Centro Orientamento al Lavoro al sito internet del Comune, per finire con il bilancio preventivo appena approvato, sono stati mesi intensi, di impegno concreto ma allo stesso tempo di grandi soddisfazioni. Il ruolo di Vicesindaco con delega al Bilancio, al Personale e all Innovazione tecnologica, che ricopro in questa Amministrazione, mi pone ogni giorno a stretto contatto con gli altri assessorati e con il personale comunale per un lavoro dietro le quinte di ausilio all attività dell intera Amministrazione. Elencare tutte le attività svolte sarebbe davvero difficile in questo breve spazio nonché di noiosa lettura. Mi limiterò pertanto a parlare in breve di alcune tra le principali iniziative ed attività svolte in questo anno direttamente dal mio assessorato, con l augurio che voi cittadini approviate l operato e continuiate a comunicare con noi amministratori per esporre critiche, segnalazioni e suggerimenti o direttamente presso i nostri uffici comunali o attraverso l comune.sancesareo.rm.it a cui si può accedere anche attraverso il sistema di segnalazioni attivo sul nostro sito web. Crediamo, infatti, che il dialogo tra istituzioni e i cittadini e la partecipazione civica siano non solo il sale della democrazia, ma il mezzo indispensabile per costruire una comunità coesa, sicura e solidale. Capace, cioè, di affrontare in modo sereno e costruttivo le sfide del futuro. Buon 2011 a tutti! AFFRONTARE INSIEME LE SFIDE DEL FUTURO CONSIGLIO TRIBUTARIO, LOTTA ALL EVASIONE FISCALE E COL NUOVI REGOLAMENTI ICI E TARSU Nell ambito di una complessiva operazione di rivisitazione e aggiornamento della regolamentazione in materia di tributi di propria competenza, in sede di Consiglio abbiamo approvato i nuovi regolamenti in materia di ICI e TARSU. L approvazione dei regolamenti trova la sua giustificazione non solo nel fatto che fosse necessario, dopo rispettivamente 12 e 17 anni dall entrata in vigore dei precedenti, aggiornarli e renderli più snelli, ma anche nell ottica dell obiettivo postoci di realizzare un Progetto di riordino delle entrate comunali affidandone la gestione ad un unico concessionario (AIPA). La loro approvazione è frutto di un lavoro continuo e costante, finalizzato all adeguamento della struttura amministrativa, che la rende più conforme alle normative nazionali vigenti e vuole venire incontro alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione. Oltre alle detrazioni previste per legge abbiamo voluto introdurre ulteriori agevolazioni alle fasce economicamente più deboli della popolazione contrariamente a quanto stabilito da altri comuni del territorio. In merito alla disciplina dell ICI, tra le principali novità è stata confermata l esenzione per i possessori dei fabbricati concessi in comodato gratuito ai parenti, sebbene solo a quelli in linea retta e collaterale fino al secondo grado. Anche le nuove disposizioni TARSU prevedono interventi a favore dei nuclei familiari più bisognosi con una riduzione tariffaria del 50% per le abitazioni principali, e sempre del 50% per i SITO INTERNET: IL TUO COMUNE SUL WEB Dal 1 gennaio al 1 dicembre 2010 oltre 41mila visitatori provenienti da 65 paesi del mondo, 147mila le visualizzazioni di pagina, il 57.47% in più di nuovi visitatori rispetto al 2009 e circa un centinaio le segnalazioni dei cittadini effettuate attraverso il modulo online: sono questi i numeri del sito web istituzionale del Comune. Una sfida che ho voluto lanciare e che stiamo vincendo, visti i risultati ottenuti in breve tempo. è uno strumento utile, pratico e versatile, in grado di rispondere, per la facilità e rapidità con cui può essere aggiornato, a tutte le esigenze di informazione dei cittadini e dei visitatori. contribuenti nel cui nucleo familiare siano presenti invalidi gravi. Rivista, inoltre, la riduzione tariffaria per le aziende che producono rifiuti speciali non assimilati, unificandola al 30%. Confermata inoltre la possibilità di pagare in quattro rate. L Amministrazione ha fatto la sua parte, ora spetta ai singoli contribuenti fare la loro, rispettando le scadenze e regolarizzando, laddove necessario, eventuali incongruenze al fine di evitare accertamenti più onerosi, che dal prossimo anno saranno effettuati a tappeto dalla società incaricata AIPA. Il sito vuole essere un ulteriore canale di comunicazione tra l Amministrazione e voi tutti, cittadini e non, interessati ad avere informazioni, notizie, conoscenza di bandi e annunci, modulistica e tutto ciò di cui potete aver bisogno. A partire da gennaio 2011 renderemo disponibili sul web le più importanti deliberazioni di Giunta e Consiglio, fornendo così un servizio ancora più completo. Proprio perché il nostro sito vuole essere uno strumento essenzialmente utile per voi, vi chiediamo di inviarci ogni vostra segnalazione o suggerimento per migliorarlo ancora, in modo da rispondere in maniera più completa alle vostre esigenze di informazione ed aggiornamento. Buona navigazione a tutti! 8 San Cesareo INFORMA

9 LOTTA ALL EVASIONE FISCALE Nella seduta del 9 settembre 2010, abbiamo approvato il regolamento per l istituzione e il funzionamento del Consiglio Tributario, così come previsto dalla recente manovra finanziaria estiva varata dal Governo. Si tratta di un nuovo ed importante organismo di partecipazione per la lotta all evasione fiscale e San Cesareo è tra i primi Comuni ad essersi dotato di tale strumento. Quest anno abbiamo inoltre affidato all AIPA, attraverso un bando europeo, il servizio di accertamento e riscossione di tutte le entrate comunali. La ditta incaricata, con sede in via Filippo Corridoni, 148 di fronte al palazzo comunale, e aperto al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle e martedì, mercoledì e giovedì dalle alle 17.30, si occupa di raccogliere i pagamenti effettuati dai contribuenti, supportandoli nelle attività di versamento con servizi di consulenza. L obiettivo è dunque quello di promuovere l equità fiscale, recuperando i tributi locali inevasi derivanti da mancanze o irregolarità dei contribuenti, con l obiettivo di far pagare tutti in modo che tutti potremo pagare meno. Le entrate comunali così recuperate, saranno reinvestite in opere e servizi utili a totale vantaggio dei cittadini. LA BIBLIOTECA CHE VIVE La Biblioteca Comunale è uno dei fiori all occhiello del nostro comune. Ubicata in una delle zone più belle e verdi di San Cesareo, in località la Villetta, è frequentata da giovani e meno giovani e sta diventando un punto di incontro per un numero crescente di persone. Il segreto di tanto successo sta nella nuova concezione di biblioteca: si tratta di una struttura che vive secondo i canoni delle più moderne biblioteche, cioè quelle di pronta fruizione, più che di conservazione e pur mantenendo la sua vocazione principale di spazio accogliente e tecnologicamente avanzato adibito alla lettura e alla ricerca, conferma il suo ruolo di sala espositiva e punto di incontro di tutta la comunità ospitando spesso mostre d arte e convegni. Le letture animate con Fatafantasia per i bambini della Scuola dell Infanzia, il convegno Viaggio intorno alla coppia, il concorso fotografico Gli Scorci di San Cesareo, Più leggo più mi diverto, la mostra d arte di Franco Costa, l incontro con l autore Massimiliano Maiucchi e le giornate dedicate alle associazioni locali: sono soltanto alcuni dei numerosi eventi organizzati in biblioteca in questo E in corso di definizione il programma 2011 che siamo certi saprà rispondere pienamente alle aspettative di voi cittadini. Vi invito pertanto a partecipare numerosi e a rendere sempre più viva la nostra biblioteca. APRE IL C.O.L. TROVA LAVORO Tenuto conto del grave periodo di crisi in cui ci troviamo e soprattutto delle difficoltà del mondo del lavoro, ho ritenuto utile ed opportuno attivare nel nostro comune un Centro Orientamento al Lavoro. Il C.O.L. è uno sportello per Lavoro e Formazione Professionale, il quale, operando in sinergia con le Agenzie Interinali, con l Informagiovani, altri COL e con i Centri per l Impiego presenti sul territorio, svolge la funzione di favorire l incontro tra domanda ed offerta di lavoro mediante segnalazione di opportunità lavorative, corsi di formazione, seminari e workshop a studenti, disoccupati o persone che intendano cambiare lavoro. Nello specifico fornisce una serie servizi consistenti nell assistenza nella redazione di un Curriculum Vitae, nel monitoraggio del mercato del lavoro, analisi del bilancio di competenze attraverso colloqui mirati personalizzati, attività di orientamento ed informazione relativamente a Corsi di Formazione ed offerte di lavoro, inoltro del cv on line ad Aziende ed Enti Pubblici. Responsabile del C.O.L. del comune di San Cesareo è il dott. Guglielmo Rocco, un professionista con esperienza pluriennale nell ambito delle Risorse Umane e della Selezione del Personale. Il C.O.L. ubicato all interno della sede della Biblioteca Comunale di San Cesareo, è aperto al pubblico il lunedì, il mercoledì ed il venerdì mattina, ore 9/13 BONUS BEBE Un contributo economico per aiutare le neomamme e i neopapà residenti a San Cesareo a sostenere le spese da affrontare con l arrivo dei figli. È questo l obiettivo del Bonus bebè, erogato anche quest anno per i bimbi nati nel 2008 iscritti in anagrafe per nascita e tutt ora residenti nel Comune di San Cesareo. A beneficiarne sono state ben 167 famiglie, che dopo essere avvisate a mezzo posta, a marzo di quest anno hanno potuto ritirare l assegno circolare di 250 euro. Erogato il bonus anche per i nati nel 2009, a beneficio di 151 famiglie. PIÙ SICUREZZA In attuazione del Piano esecutivo di Gestione, è entrato in vigore lo scorso 3 novembre 2010 il Piano di zonizzazione del paese che prevede la suddivisione del territorio in 6 zone e 5 subzone. Attraverso la presenza quotidiana di una pattuglia della Polizia Municipale in ogni zona del paese, e l attivazione del sistema di videosorveglianza intendiamo fornire una risposta concreta in materia di sicurezza ai nostri cittadini. Gli agenti della municipale, diventano dunque vigili di quartiere con l obiettivo di assicurare un servizio fondato su un controllo del territorio di tipo conoscitivo in una logica di sempre maggiore condivisione con il contesto sociale di riferimento. Le tredici telecamere di videosorveglianza, operative dal primo dicembre, oltre a fornire un supporto tecnologico sia al locale Comando dei Vigili Urbani, da anni sottodimensionato, che alla locale Stazione dei Carabinieri, saranno un valido deterrente per scoraggiare eventuali malitenzionati dal commettere azioni criminali. Senza dimenticare che abbiamo già previsto di raddoppiare le attuali tredici telecamere in modo da estendere le azioni di controllo su tutto il territorio comunale. San Cesareo INFORMA 9

10 DIDATTICA E SICUREZZA INVESTITO UN MILIONE DI EURO PER LE SCUOLE di Alessandra Sabelli La scuola è una fase importantissima nella vita di ognuno, e non solo perché si impara a leggere, a scrivere, a fare i conti e, andando avanti, ad approfondire le proprie conoscenze nelle varie materie. In classe si imparano anche le regole della convivenza, del confronto, del rispetto per gli altri, si costruisce giorno dopo giorno l esperienza su cui si baserà la vita futura. Nella veste di assessore alla Pubblica Istruzione sento il dovere morale e civile di lavorare affinchè il contesto delle nostre scuole sia quanto più possibile adeguato alle esigenze dei ragazzi, sostenendo tutti quei processi necessari a promuovere una fattiva collaborazione tra i protagonisti in gioco: alunni, genitori e personale docente. In questi due anni ed otto mesi di mandato l Amministrazione Comunale ha fatto tanto per la scuola, investendo oltre 1milione di euro per la sicurezza e messa a norma degli edifici comunali, e realizzando i nuovi moduli abitativi che hanno permesso di assorbire i 76 bambini rimasti fuori dalla graduatoria per la scuola dell Infanzia. Si tratta di un altro importante tassello nell interesse che abbiamo verso i nostri bambini e rappresenta una nuova scommessa e un grande impegno, che abbiamo deciso di sostenere per il bene dei più piccoli. Grazie ai nuovi moduli abitativi i bambini trascorrono le ore scolastiche in un luogo accogliente, familiare e soprattutto sicuro. È un percorso che di certo non si esaurisce qui ma che deve continuare e la realizzazione della futura scuola Materna di Colle la Noce, per la quale tra l altro sono già stati appaltati i lavori, ne è un chiaro esempio. Siamo a lavoro per una città dei bambini, questa è la scuola che vogliamo realizzare e lasciare ai nostri figli. L augurio che desidero rivolgere agli alunni, alle famiglie, al personale docente e a tutti i cittadini è di trascorrere un felice Natale e un sereno Anno Nuovo circondati dall amore e dagli affetti più cari. PREMIAMO GLI ALUNNI MODELLO E GLI ALUNNI IDEALI IL PRE E POST SCUOLA Seguire ed assistere alunni e genitori anche al di fuori dell attività scolastica è tra le priorità del mio impegno verso i cittadini. Per questo anche quest anno ho voluto sostenere rendendoli effettivi due importanti progetti. Si tratta del Pre e Post scuola, studiato per rispondere alle esigenze delle famiglie della scuola Primaria e dell Infanzia nelle quali entrambe i genitori lavorano, e lo Sportello di Ascolto che offre un sostegno psicologico agli alunni e ai genitori dell Istituto Comprensivo di San Cesareo. Avvicinare i ragazzi alle istituzioni e sensibilizzarli verso temi di grande attualità, attraverso due concorsi rivolti alle scuole di San Cesareo. Con questi obiettivi, l Assessorato alla Pubblica Istruzione ha indetto anche per quest anno la seconda edizione del premio Alunno modello, rivolto agli alunni della scuola primaria e secondaria di I grado. Il tema scelto, e su cui i partecipanti si cimenteranno in produzioni scritte e graficopittoriche, è quello di suggerire iniziative a favore dei giovani su cui l Amministrazione Comunale può lavorare. Le produzioni valutate da un apposita commissione d esame, composta da insegnanti in pensione premieranno gli alunni risultati meritevoli. Vista la risposta positiva della scuola a questa iniziativa ho voluto lanciare un nuovo concorso: l Alunno Ideale. In questo caso saranno direttamente le scuole a fornire al Comune i nominativi degli alunni delle classi quinte della scuola Primaria e delle classi terze della scuola media inferiore, che hanno riportato votazione 10. Gli alunni ideali riceveranno una borsa studio da spendere a scelta per l acquisto di libri, spese scolastiche o come contributo per frequentare un corso di lingua straniera. Si provvederà all erogazione dei relativi premi in base alle disponibilità di Bilancio. IL CENTRO ESTIVO Tra le attività rivolte ai ragazzi, quella del Centro Ricreativo Estivo comunale è senza dubbio quella che conta un partecipazione maggiore. Ogni anno, infatti, un numero sempre crescente di bambini di età compresa tra i tre ed i quattordici anni prende parte alle attività del CREST. Il servizio è particolarmente apprezzato dai genitori che hanno l esigenza di conciliare le attività loro lavorative con le vacanze scolastiche dei figli. 10 San Cesareo INFORMA

11 PREVENZIONE DALLE DIPENDENZE A SCUOLA A giugno oltre 100 ragazzi delle classi terze della scuola media Cesare Pavese sono stati coinvolti in una vera e propria campagna di educazione, prevenzione, informazione e sensibilizzazione contro l uso dell alcool e di tutte le sostanze stupefacenti. L iniziativa che si è svolta presso la palestra comunale Alessio Martinucci ha preso forma in uno spettacolo, un misto tra concerto, recitazione e cabaret, al termine del quale i ragazzi sono stati coinvolti in un interessante dibattito sull alcool e l uso di droghe. A fornire spiegazioni in merito il dott. Massimo Persia, direttore del SERT di Tivoli. L obiettivo del progetto nasce da un esigenza ben precisa: far conoscere ai più giovani gli effetti negativi e i danni provocati dall uso delle droghe. ARRIVANO I BURATTINI Migliorare la scuola non significa soltanto garantire edifici scolastici a norma e strutture adeguate alle esigenze dei più piccoli. Il momento educativo-formativo, quello più delicato e complesso nell educazione del bambino, è svolto con particolare attenzione e cura dalle insegnanti qualificate e preparate e verso le quali voglio esprimere la mia profonda stima. Credo però che sia importante unire all attività puramente didattica, momenti di svago e divertimento per i più piccoli. Per questo a ridosso della chiusura estiva delle scuole abbiamo voluto regalare loro uno spettacolo di burattini davvero divertente e coinvolgente. I bambini della scuola materna di San Cesareo hanno assistito divertiti alla rappresentazione, messa in scena dalla compagnia del Teatro Nazionale dei Burattini di Mauro Apicella. Applausi meritatissimi a fine spettacolo con palloncini e zucchero filato per tutti. PROTEZIONE CIVILE I DONI DI BABBO NATALE Anche quest anno si rinnova il tradizionale appuntamento con Babbo Natale nelle scuole del paese. L ultimo giorno prima delle vacanze natalizie, Babbo Natale farà visita agli alunni delle scuole comunali dell Infanzia e Primarie per distribuire piccoli doni. EDILIZIA SCOLASTICA I nostri ragazzi trascorrono gran parte della giornata all interno della scuola, è necessario dunque garantire loro strutture sicure e confortevoli. Per questo abbiamo deciso di puntare tutto sulla sicurezza attuando una serie di opere riguardanti l edilizia scolastica per un investimento di oltre 1milione di euro. Tra i lavori più importanti voglio ricordare l adozione di dispositivi antincendio in tutti i plessi scolastici; l installazione di una scala di emergenza e la sostituzione degli infissi presso la scuola elementare; la realizzazione di porte di uscita di emergenza e un nuovo impianto elettrico presso il piano terra e ammezzato della scuola media e infine l ampliamento del locale mensa con razionalizzazione degli spazi presso la scuola materna. Un saluto ed un augurio di buone feste a tutti i volontari del gruppo di Protezione Civile. Il 2010 è stato un anno di grande impegno per voi. Sempre presenti e pronti a fronteggiare ogni emergenza avete dato prova di grande professionalità e di questo vi è grata la comunità intera. Sono sicura che, anche in futuro, si rafforzerà la collaborazione con l Amministrazione Comunale, tesa a realizzare sinergie tra personale e attrezzature a tutto vantaggio della comunità sancesarese. Per questo abbiamo in programma il potenziamento del parco automezzi e stiamo predisponendo anche il nuovo Piano di Protezione Civile. Siete la dimostrazione concreta, nel nostro paese, di buona volontà, di altruismo e di operosità. Grazie ragazzi, grazie di cuore. San Cesareo INFORMA 11

12 QUALITÀ NEI LAVORI PUBBLICI VIABILITA, ILLUMINAZIONE ED EDILIZIA PUBBLICA PER MIGLIORARE IL NOSTRO PAESE di Francesco Tufi I lavori pubblici sono lo snodo di una politica amministrativa e la base di sviluppo anche morfologico di una comunità. Gran parte della mia attività come amministratore in questo paese è finalizzata alla ricerca di risorse dagli Enti superiori, attraverso una rete che consenta di migliorare il nostro paese. La mia personale sfida che ho lanciato ad inizio mandato era quella di sviluppare un modello di assessorato ai lavori pubblici che non ruoti solo sulle opere strutturali ma che ponga al centro delle attività amministrative il cittadino e i suoi bisogni, e credo di esserci riuscito. Ogni decisione presa si è basata sulla partecipazione, sulla condivisione delle scelte, in un percorso che vede gli interessi generali e dei cittadini tra le priorità assolute. Un numero così alto di cantieri aperti e opere ormai realizzate a San Cesareo non se ne vedevano da anni, per questo ritengo utile fare il punto, visto che si tratta di una pluralità di interventi che interessano diversi settori, per dare a voi cittadini una panoramica a tutto tondo dei principali lavori pubblici che ci hanno visti impegnati negli ultimi mesi. Giunga da parte mia a tutti voi gli auguri sinceri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo. VIABILITÀ E PUBBLICA ILLUMINAZIONE La sicurezza dei cittadini è uno dei punti del programma di mandato che più stanno a cuore a questa Amministrazione e in questa voce rientrano a pieno titolo l illuminazione pubblica e la ristrutturazione viaria. Grazie ad un finanziamento della Regione Lazio di 352mila euro abbiamo provveduto alla ristrutturazione e messa in sicurezza di alcune vie periferiche di San Cesareo particolarmente dissestate con la realizzazione dell asfalto in via dell Ombrello, via Aniene, via Valle Casa Romana, via del Tasso, via Vigne Nuove e via Colle Chiuso. 94mila euro sono serviti invece per la manutenzione e messa in sicurezza di via Colle della Cisterna. Parallelamente a questi interventi abbiamo messo mano anche all illuminazione viaria con il completamento e l ampliamento della Pubblica Illuminazione in via Po, via Brenta e via Ticino grazie ad un finanziamento regionale di 67mila euro, e il potenziamento della Pubblica illuminazione in via Tevere, via Biella e via Lodi utilizzando fondi comunali per un importo complessivo di 36mila euro. Interventi di adeguamento della pubblica illuminazione, realizzati grazie ad un finanziamento regionale di 184mila euro, hanno inoltre interessato via Giordani, Piazza Giulio Cesare, via Nazzario Sauro, via delle Capanne, via della Resistenza, via Gramsci e via Trento. 12 San Cesareo INFORMA

13 MANUTENZIONE SCUOLE Sul fronte scuole quest anno abbiamo proceduto alla messa a norma di tutti gli edifici scolastici per un importo totale di 750mila euro, a cui vanno ad aggiungersi 50mila euro per opere varie di manutenzione ordinaria e straordinaria; altri 50mila euro ci hanno permesso invece di istallare una scala di emergenza presso la scuola media Cesare Pavese, mentre 200mila euro li abbiamo utilizzati per i moduli abitativi in località La Villetta. SUPERIAMO LE BARRIERE La San Cesareo che abbiamo in mente e che stiamo trasformando a piccoli passi è a misura di cittadino, di tutti i cittadini con particolare attenzione verso i diversamente abili. Per questo abbiamo ritenuto opportuno abbattere le barriere architettoniche a partire dalla sede comunale con l istallazione di un ascensore. RISCATTO AREE PEEP Novità importanti per i residenti di Colle la Noce. I cittadini assegnatari degli alloggi Peep (Piano Edilizia Economica Popolare), potranno diventare pieni proprietari della loro abitazione riscattando l area ed eliminando i vincoli attraverso il pagamento di un corrispettivo agevolato. Si tratta di un opportunità per i cittadini e non di un obbligo. Il diritto di superficie consente di disporre per un periodo limitato nel tempo dell immobile realizzato sull area di proprietà del Comune. Alla scadenza di 99 anni, se INTERVENTI VARI Sono in fase di svolgimento i lavori di ristrutturazione e ammodernamento del piano terra della sede comunale per 300 mila euro, che renderanno più confortevoli gli ambienti di URP, Anagrafe, Stato Civile e gli Uffici tecnici; abbiamo realizzato un pozzo di captazione a Colle San Pietro a servizio della Protezione Civile per un importo di 15mila euro; è stato completato il parco giorchi di Colle la Noce; stipulato, infine, un contratto di pronto intervento del patrimonio comunale per 140 mila euro per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. la concessione non è rinnovata a fronte di un corrispettivo, gli alloggi diventano di proprietà del Comune. I proprietari degli immobili avranno dunque la possibilità di mutare la propria condizione patrimoniale con un diritto più solido ed un conseguente incremento di valore. Chiunque fosse interessato alla proposta comunale può accedere a tutte le informazioni del caso attraverso lo Sportello speciale attivato dal Comune, in via Colle del Noce n.47, o telefonicamente al , oppure via mail scrivendo a: Lavori in corso piano terra del Palazzo Comunale San Cesareo INFORMA 13

14 POLITICHE MIRATE PER LO SVILUPPO CINQUE REGOLAMENTI COMUNALI APPROVATI NEL 2010 di Adriano Bianchi I l 2010 è stato un anno di lavoro intenso per il mio assessorato. Le azioni che stiamo mettendo in campo per sostenere le attività produttive e commerciali del paese vanno nella giusta direzione di dare risposte sia ad una particolare fase congiunturale che sta condizionando le imprese, sia alle prospettive di sviluppo di un sistema come quello economico che necessita di una duratura programmazione nel tempo. San Cesareo è un comune in continua espansione, con tassi di crescita demografica in costante crescita. L ampliamento del polo industriale, con l insediamento di nuove ed importanti realtà imprenditoriali ha favorito l occupazione, con l inserimento lavorativo di numerosi giovani del territorio. Alla crescita del paese deve corrispondere però l adeguamento dei servizi offerti e delle attività commerciali presenti sul territorio. Per questo, nel corso dell anno che stiamo per lasciare abbiamo approvato ben cinque regolamenti comunali per dare priorità alla qualità dell offerta, ma anche favorire le scelte che promuovono l affermazione sul territorio dei principi comunitari di libera concorrenza, di libertà di circolazione dei servizi, di tutela dei consumatori, dei cittadini e degli utenti. Si tratta di documenti importanti per il futuro che mirano a regolamentare e ad arricchire l offerta commerciale del nostro paese. Anche quest anno, in accordo con i commercianti, la NACA San Cesareo e il consigliere Salvatore Schiano abbiamo adottato una serie di iniziative per il Natale finalizzate ad incentivare l acquisto dei regali presso i negozi di San Cesareo. Giunga l augurio più sincero a tutti Voi e alla Vostre Famiglie per un sereno Natale ed un Prospero Anno Nuovo. NUOVO PIANO DELLE EDICOLE Data la notevole espansione demografica del paese, con l ampliamento della zona 167 ad edilizia sovvenzionata e del polo industriale di San Cesareo si è ritenuto opportuno incrementare i punti vendita di carta stampata. Il Piano riguardante la localizzazione dei punti vendita di giornali, quotidiani e periodici rappresenta un notevole passo in avanti mosso da questa amministrazione, verso le esigenze della popolazione. La mancata liberalizzazione delle licenze per le edicole, ci ha portati ad effettuare uno studio sul territorio con la suddivisione del comune in otto aree e la rilevazione della situazione esistente. Attraverso il piano sono stati individuati sei nuovi punti vendita disponibili, di cui quattro esclusivi e due non. Anche per questo piano abbiamo coinvolto Associazioni di categoria locali e non, alcune delle quali hanno presentato osservazioni al piano che sono state in parte accolte. CENTRO COMMERCIALE NATURALE Dopo numerose problematiche relative alla concessione del finanziamento per conto della Regione Lazio, parte il Centro Commerciale Naturale di San Cesareo. Il progetto prevede la realizzazione di una campagna pubblicitaria, un sito dedicato, lavori di adeguamento dell arredo urbano che comprendono un chiosco informazioni e uno digitale, oltre alla realizzazione del viale alberato in via Filippo Corridoni. Si tratta di interventi volti a rivitalizzare un settore, quello del commercio, fortemente penalizzato dalla crisi economica. 14 San Cesareo INFORMA

15 TRATTENIMENTO E SVAGO il regolamento relativo agli apparecchi di trattenimento e svago siamo tra i primi comuni del Lazio a Con regolamentare questo genere di attività, andando ad applicare norme regionali già esistenti. Purtroppo, la crisi economica globale, al posto di indurre ad una sobrietà dei consumi, crea forme illusorie di guadagno, dove in tanti cercano di ricavare uno spazio di risparmio basato sulla vincita al videopoker e slot machine. L obiettivo è quindi quello di dare un freno al gioco d azzardo e al rischio sociale conseguente. Nella redazione del regolamento decisivi sono stati gli incontri con la NACA e le Associazioni di categoria di San Cesareo. ATTIVITÀ DI ACCONCIATORE Con questo regolamento abbiamo disciplinato l esercizio delle attività di acconciatore sul territorio comunale. In particolare vengono definiti i luoghi in cui si può esercitare la professione che possono essere sia esercizi aperti al pubblico che luoghi non aperti al pubblico quali case di cura, ospedali, clubs, palestre, circoli privati, luoghi di detenzione, caserme o altri luoghi per i quali siano stipulate convenzioni con pubbliche amministrazioni, mentre è fatto divieto di svolgere l attività in forma ambulante o di posteggio. L attività può essere esercitata previo possesso della qualificazione professionale di acconciatore conseguita ai sensi della Legge Regionale n. 26 del 20 novembre ESTETISTA, TATUAGGI, PIERCING E ONICOTECNICA Il Regolamento disciplina l esercizio dell attività di estetista, di tatuaggio, di piercing e di onicotecnico sul territorio comunale. Non è consentito l esercizio dell attività ai soggetti non iscritti all albo delle imprese artigiane e può essere esercitata in esercizi aperti al pubblico o in luoghi non aperti al pubblico quali case di cura, ospedali, clubs, palestre, circoli privati. L attività può inoltre essere svolta, al di fuori dei predetti esercizi e luoghi, a favore di persone impegnate in attività inerenti la moda e/o lo spettacolo, persone malate, disabili, soltanto dagli operatori del settore aventi attività in sede fissa ovvero da personale loro dipendente. L attività di estetista può essere esercitata previo possesso della qualificazione professionale, rilasciata dalla Commissione Provinciale Artigianato, conseguita con le modalità di cui alla legge 4 gennaio 1990, n. 1. I locali ove viene svolta l attività, nonché le attrezzature, devono essere conformi ai requisiti urbanistici ed igienico sanitari vigenti. COMMERCIO IN AREE PUBBLICHE Grazie al Regolamento relativo al Nuovo Piano Commercio in aree pubbliche. Il mercato è stato rivisto con un incremento dei posti da 51 a 55. Prevista inoltre la realizzazione di servizi igienici, di un chiosco e due licenze di postazioni fuori mercato che ospiteranno la vendita di fiori in previsione della realizzazione del vicino cimitero comunale. San Cesareo INFORMA 15

16 PROTEZIONE ALLE FASCE DEBOLI UN AZIONE INTEGRATA PER IL WELFARE LOCALE di Vittorio Paglia attività svolta dal mio assessorato è legata ad un solo principio ispiratore: migliorare la qualità della vita L intera delle persone più fragili, prestando costante e puntuale attenzione ai loro bisogni ed esigenze e facendo delle Associazioni di Volontariato gli interlocutori privilegiati di questo processo. La filosofia di fondo che accompagna il mio lavoro nel sociale è lo spirito di servizio e il sentimento di vicinanza a chi vive quotidianamente in difficoltà. Gli interventi a favore di chi ha bisogno sono sia a livello economico, attraverso l attivazione di contributi, che a livello di confronto e di relazione con la gente, e questo, quando mi è possibile, mi prefiggo di farlo in prima persona. LA SPESA SOCIALE Ammonta a quasi 500mila euro la spesa sociale annua del servizio sociale di San Cesareo, segno tangibile del grande impegno dell amministrazione che in sinergia con gli uffici riesce ad intervenire in maniera incisiva in questo importante e delicato settore. La parte più consistente della spesa, pari a 248mila euro, è senz altro quella destinata sia ai servizi di assistenza domiciliare che a quelli di assistenza educativo culturale, finalizzati questi ultimi a favorire l inserimento nei contesti scolastici di minori diversamente abili. 14mila euro invece sono stati utilizzati per alcuni progetti di inserimento lavorativo, formativo e socializzante. Altri 90mila euro sono stati erogati agli indigenti in base a criteri prestabiliti (reddito basso, nuclei familiari con minori a carico, anziani soli ecc.). In tale ambito da segnalare che il Consiglio comunale nella seduta del 30/11/2010 ha approvato il nuovo regolamento sulla concessione di contributi a tali fasce deboli, rivisitando i criteri e le modalità di concessione, prevedendo forme di assistenza differenziata tra gli indigenti idonei al lavoro e quelli che invece non lo sono, nonchè forme di controllo più sistematiche sulle dichiarazioni rese dagli utenti per ottenere l assistenza. 73mila euro invece la spesa per l inserimento di anziani e minori in Case Famiglia e Residenze sanitarie Assistite. Inoltre, il Comune ha sostenuto circa 10mila euro di spese funerarie appannaggio di cittadini impossibilitati a sostenere tali spese in quanto in condizione di grave disagio economico. Mi auguro di proseguire sulla strada intrapresa con risultati ancor più ragguardevoli e venire soprattutto incontro alle esigenze della cittadinanza. Per il 2011 intendo procedere il più possibile verso un ampliamento dell assistenza alle fasce deboli cercando, compatibilmente con le risorse disponibili, di raggiungere più utenti possibili. Tra gli obiettivi per il nuovo anno c è anche la volontà concreta di creare un sistema di controllo costante dell attività dei servizi e degli operatori delegati ad assistere i nostri concittadini in difficoltà al fine di verificare la qualità dei servizi erogati e la reale percezione ed efficacia degli interventi, con il fine di migliorare continuamente la qualità del servizio erogato. L attenzione concreta ai bisogni sociali e i progetti a sostegno delle fasce più deboli del paese già avviate o messe in cantiere mi sembrano il modo più serio per augurarvi buone feste. ASSISTENZA DOMICILIARE A seguito di una procedura di gara di rilievo pubblico europeo, a cui hanno partecipato ditte di primaria importanza a livello nazionale, è stato affidato al Consorzio Valcomino il servizio di Assistenza domiciliare. Si tratta di un passo importante per il nostro comune volto a rafforzare le politiche sociali a vantaggio della terza età e dei disabili. I nostri anziani potranno fruire di un servizio utile ed efficiente anche grazie alla presenza di personale qualificato, che fornirà loro un aiuto prezioso nelle piccole attività quotidiane. Con l affidamento del servizio al Consorzio Valcomino, l Amministrazione comunale è riuscita ad ottenere servizi aggiuntivi tra cui un pulmino otto posti che verrà utilizzato per il trasporto di utenti anziani e disabili non automuniti. Finalmente tutte quelle persone che fino ad oggi avevano difficoltà a raggiungere centri medici, laboratori analisi, INPS ed altri uffici potranno usufruire di un comodo pulmino con autista che li preleverà dal proprio domicilio portandoli a destinazione. Siamo consapevoli di non risolvere così il problema complessivo della mobilità dei disabili o degli anziani, ma di contribuire a limitare almeno il problema della precarietà dei mezzi. 16 San Cesareo INFORMA

17 SPORTELLO ANTIUSURA CITTA AMICA, IL PRONTO INTERVENTO SOCIALE Amica Esclusione sociale e prevenzione è un vero e proprio servizio distrettuale di Pronto Città intervento sociale, rivolto a persone in stato di abbandono, in dimissioni ospedaliere, a senza tetto, a chi è sotto sfratto, a chi necessita di un trasporto, a pazienti psichiatrici e anziani, e a tutte quelle situazioni in cui non è presente o è carente la rete familiare. La sua funzione di pronto intervento sociale è attiva non solo quando i servizi sociali territoriali sono chiusi, ma anche quando sono attivi, divenendo così una risorsa per i servizi stessi, costretti a fronteggiare le emergenze di carattere sociale che si verificano sul territorio distrettuale. San Cesareo, comune capofila del progetto, per garantire l ospitalità presso case famiglia o comunità alloggio e fronteggiare le situazioni di emergenza sociale ha stipulato una convenzione con un ente gestore in grado di garantire accoglienza e trasporto nelle situazioni di emergenza. Lo sportello, costituito nel 2003 su iniziativa di Provincia di Roma, Caritas Diocesana di Frascati e dei comuni di Colonna, Frascati, Grottaferrata, Montecompatri, Monte Porzio Catone, Rocca di Papa e Rocca Priora, e successivamente aperto agli altri comuni della Provincia di Roma, offre assistenza finanziaria, legale e morale a vittime di usura che si siano rivolte all Autorità Giudiziaria nei limiti e con le modalità previste nel regolamento, e pone in essere ogni iniziativa idonea per la prevenzione del fenomeno dell usura, concorrendo a promuovere la cultura della legalità e prestando idonee garanzie per agevolare l accesso al credito, nonchè prestiti agevolati in forma preventiva. Attraverso lo Sportello Antiusura, la gente potrà finalmente denunciare gli strozzini, e ricevere quell aiuto concreto per tornare ad una vita libera. Lo Sportello Antiusura ha sede a Monte Porzio Catone e segue i seguenti orari: Lun.-Ven. dalle 9:00 alle 13:00 e Mar.- Gio. dalle 15:00 alle 18:00. Numero verde Il nostro Comune, da sempre attento a questo genere di problematiche, ha aderito con entusiasmo a questo progetto e invita a denunciare allo sportello e alle Forze dell Ordine eventuali situazioni di usura. SEMBRA UN GIOCO... LOTTA ALLA PEDOFILIA Tolleranza zero, è questa la parola d ordine per combattere una piaga devastante come la pedofilia. La prevenzione dei fenomeni di abuso nei confronti dei minori deve essere una priorità per tutti noi. Per questo motivo quest anno la scuola primaria di San Cesareo è stata posta al centro del progetto formativo Sembra un gioco... L iniziativa, destinata alle classi terze, quarte e quinte, e finanziata dalla Regione Lazio, si è articolata in due fasi: la presentazione del progetto a genitori ed insegnanti presso l Auditorium comunale, e la fase operativa che ha visto esperti del settore fra cui psicologi, criminologi, formatori e docenti altamente qualificati impegnati ad interagire con i bambini. Attraverso giochi di simulazione gli alunni hanno potuto apprendere le più frequenti situazioni a rischio d abuso, le strategie di riconoscimento e le eventuali tecniche di contrasto. L iniziativa è stata accolta con particolare interesse anche dai genitori dei bambini coinvolti nel progetto. Foto di Cooperativa Tre San Cesareo INFORMA 17

18 LO SPORT VERSO NUOVI TRAGUARDI IMPIANTISTICA ALL AVANGUARDIA PER LA SICUREZZA DEGLI ATLETI di Achille Mastracci San Cesareo città dello Sport, continuerà ad essere uno slogan importante che esprime la passione per l agonismo rappresentato da realtà professionistiche di primo livello ma anche da una pratica sportiva diffusa che contribuisce a migliorare la qualità di vita come benessere fisico e mentale, ma anche superamento delle differenze e dei disagi. Investire sull impiantistica sportiva significa investire sui giovani, sul futuro del paese, creando le condizioni favorevoli per la loro crescita e il loro equilibrio psico-fisico. Per questo, anche quest anno l Amministrazione Comunale ha attuato una serie di interventi importanti per il mondo dello sport sancesarese a cui accennerò nelle pagine a seguire. Colgo l occasione per augurare a tutti voi buone feste, e per ringraziare gli atleti dell ASD Calcio San Cesareo, l USD Vetrice, l Associazione Sportiva Basket con tutto il settore giovanile, i campioni mondiali di Tip Tap della Full Dance, il Pattinaggio artistico della Soka Roller Italian School, l Associazione Sportiva Libertas, la Polisportiva Arti Marziali, il Ciclo Club San Cesareo e la F.C. Rugby Junior Senza Confini, per le continue emozioni che riescono a regalarci ad ogni gara. ROBERTO PERA: UN CAMPO DI ERBA SINTETICA TUTTO NUOVO Rigido e polveroso nei periodi secchi, fangoso e impraticabile in caso di pioggia, da qui la decisione dell Amministrazione comunale di procedere ad un restyling completo del campo da calcio n.2, all interno del Centro Sportivo Comunale Roberto Pera. I lavori prevedono, oltre alla rimozione dello strato superficiale del terreno e alla posa dell erba artificiale di ultima generazione, la realizzazione di drenaggi, sottofondi, e membrana impermeabile per evitare la penetrazione dell acqua nel terreno sottostante e rendere più duraturo l impianto sintetico. Andrà a completare i lavori, il rifacimento della recinzione, nonché l impianto di irrigazione da utilizzare per pochi minuti durante i giorni più caldi, per rendere più veloce lo scorrimento del pallone. Compito delle istituzioni è quello di offrire gli spazi idonei alla pratica sportiva e di salvaguardare quelli già esistenti. Per questo abbiamo acceso un mutuo di 800mila euro con la Cassa Depositi e Prestiti che ci permetterà di realizzare, oltre al manto di erba sintetica sul campo, la sistemazione delle tribune, la creazione di parcheggi ed il completamento del vicino impianto sportivo polifunzionale. Previsti inoltre i lavori di sistemazione della Pista di Atletica del campo di allenamento interno al Complesso Sportivo Roberto Pera e la realizzazione del manto erboso artificiale del campo C per un importo complessivo di 263mila euro. Campo di erba sintetica lavori in corso d opera 18 San Cesareo INFORMA

19 L ATLETICA SAN CESAREO FESTEGGIA CON PIETRO MENNEA In occasione del suo 25 anno dalla fondazione, l Atletica San Cesareo non poteva contare su un ospite migliore. Il 19 giugno 2010, presso la Biblioteca Comunale gli atleti con allenatori e genitori al seguito hanno potuto stringere la mano al grande Pietro Mennea, campione olimpionico nel 1980 e detentore del primato mondiale dei 200 metri piani dal 1979 al L incontro, nel corso del quale sono state premiate le Vecchie glorie dell Atletica San Cesareo, è stata la giusta occasione per sensibilizzare i presenti su una grave malattia denominata Sindrome di Moebius. Mennea ha dimostrato un umiltà ed una sensibilità unica soprattutto verso i ragazzi disabili. IL CICLOCLUB IN TERRA FRANCESE Il Ciclo Club San Cesareo ha partecipato quest anno alla X edizione sulle Alpi in terra francese. La spedizione ha visto 11 componenti del Ciclo Club cimentarsi su percorsi noti per il Tour de France. I ciclisti Domenico Ippoliti, Romualdo Di Re, Claudio Scacco, Mimmo Sabelli, Angelo Procesi, Angelo Pizziconi, Sandro Vendetti, Gianfranco Faccennini, Valerio Satta, Pietro Ponzo e Mario Savina hanno trascorso in Francia sei giorni bellissimi, duri e impegnativi per la lunghezza e le pendenze delle salite fino al 18%, percorrendo circa 500 km in quattro giorni con 150 km di sole salite. Moncenisio, Telegraph, Galibier, Alpe D huez, Le 2 Alpes, Lautaret, Izoard, Monginevro, Sestriere e il Colle delle Finestre sono le vette scalate. Gli amici del Ciclo Club invitano tutti ad avvicinarsi a questa disciplina sportiva, ottima per la salute fisica e mentale. San Cesareo INFORMA 19

20 CONCORSI A PREMI E SPAZI VERDI PUNTARE SUI GIOVANI PER UNA SOCIETÀ MIGLIORE di Stefano Roma Restituire ai cittadini spazi qualificati, migliorare il paese sotto il punto di vista del decoro urbano e regalare ai più piccoli momenti di svago e nuove opportunità di crescita culturale: sono questi gli obiettivi costanti del mio impegno in Comune. Nel corso del 2010 ho concentrato la mia attività sui bambini, sui cittadini di domani, cercando di fornire loro luoghi all aperto dove giocare in sicurezza e concorsi a premi per stimolarli ed invogliarli alla lettura. La partecipazione agli eventi organizzati e le adesioni ai premi banditi è stata davvero notevole, ripagando interamente gli sforzi messi in atto per la loro realizzazione. Per il prossimo anno sto lavorando a numerosi progetti, sia nel campo dei giovani che in quello del decoro urbano per una San Cesareo sempre più accogliente e vivibile. Colgo l occasione per formulare a tutti i cittadini di San Cesareo gli auguri più sinceri di un sereno Natale e per un 2010 colmo di risultati importanti. PICCOLA DISNEYLAND Successo senza eguali per la Piccola Disneyland di San Cesareo. Centinaia di bambini hanno preso parte all iniziativa ludica, interamente gratuita, messa a disposizione dei più piccoli dal Comune di San Cesareo dal 12 al 16 giugno 2010 in località la Villetta. L evento promosso dal Comune di San Cesareo, in collaborazione con l Associazione Amici della Villetta, ha visto come protagonisti i bambini coinvolti in numerose attrazioni. In tanti, accompagnati dai genitori o dai nonni, hanno trascorso parte della giornata all interno della Piccola Disneyland ristorandosi tra un gioco e l altro presso gli stands enogastronomici allestiti nel villaggio. Visto l enorme successo riscontrato, mi impegnerò personalmente affinché tale iniziativa venga ripetuta anche il prossimo anno. PIÙ LEGGO, PIÙ VINCO IL NUOVO PARCO GIOCHI DI COLLE LA NOCE Nel mese di maggio abbiamo inaugurato a Colle la Noce, in zona 167, un bellissimo Parco Giochi. La riqualificazione dell area, oggi spazio comune per bambini, e luogo d incontro per gli adulti, rientra nel progetto più ampio dell amministrazione Panzironi che ha portato a termine diversi interventi mirati a recuperare gli spazi pubblici e a rendere più fruibili le aree verdi presenti in città. Il mio impegno futuro sarà quello di continuare nella ricerca di ulteriori finanziamenti presso gli enti sovracomunali per migliorare l aspetto del paese e la qualità della vita dei cittadini. Il risultato fino ad ora ottenuto è molto positivo e ciò mi induce a continuare su questa strada. Per il 2011 stiamo lavorando all ampliamento del Parco Giochi della Villetta. Il primo stralcio è stato finanziato dalla Regione Lazio con 103mila euro, e non appena possibile partiremo con i lavori, e anche per il secondo stralcio mi sto impegnando per ottenere fondi regionali. Con la chiusura dell anno scolastico e l inizio della stagione estiva in accordo con l Amministrazione comunale abbiamo indetto la III edizione di Più leggo, più mi diverto e più faccio sport, stimolante concorso a premi per i ragazzi della Scuola Elementare, Media e per i ragazzi di età inferiore ai 18. I partecipanti leggendo uno o più libri, presi in prestito presso la nostra Biblioteca comunale, hanno partecipato all estrazione a sorte per Playstation, Nintendo Wii, Nintendo DS, Xbox, IPhone e abbonamenti sportivi. Iniziativa analoga anche per gli adulti con la prima edizione di Più leggo, più viaggio. Stesse modalità di partecipazione con la lettura di un libro da ritirare presso la Biblioteca comunale, e un viaggio per due persone in una città d arte per il fortunato estratto a sorte. Il 15 dicembre, alla premiazione dei concorsi hanno preso parte importanti personalità tra cui: l Assessore Regionale all Istruzione e Politiche Giovanili, Gabriella Sentinelli e il Vescovo della Diocesi di Palestrina, Mons. Domenico Sigalini. Ha presentato la serata Francesco Vergovich di Radio Radio. Il mio Obiettivo è quello di far crescere ancor più l iniziativa per raggiungere traguardi sempre più importanti. 20 San Cesareo INFORMA

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli